La norvegese Herkules Private Equity comprerà le connazionali

Commenti

Transcript

La norvegese Herkules Private Equity comprerà le connazionali
Anno XVII
IL QUOTIDIANO ON-LINE PER GLI OPERATORI E GLI UTENTI DEL TRASPORTO
www.informare.it
Martedì 11 giugno 2013
Piazza Matteotti 1, 16123 Genova - Tel 0102462122, Fax 0102516768 - Direttore responsabile Bruno Bellio
[email protected]
La norvegese Herkules
Private Equity comprerà
le connazionali Umoe
Schat-Harding e Noreq
Le due aziende sono
specializzate nella produzione
e commercializzazione di
attrezzature e apparati per la
sicurezza del trasporto
marittimo
Il fondo di private equity norvegese Herkules Private Equity ha siglato accordi per comprare le connazionali Umoe Schat-Harding e
Noreq, due aziende specializzate
nella produzione e commercializzazione di attrezzature e apparati
per la sicurezza del trasporto marittimo. L'intesa, che è stata siglata ieri, prevede che nella prima
metà del prossimo mese Herkules
acquisisca la Umoe Schat-Harding con la cooperazione dei proprietari della Noreq i quali, nel
contempo, venderanno la loro società alla Herkules reinvestendo
una quota consistente del ricavato
in una nuova società finanziaria di
partecipazione comune.
Umoe Schat-Harding e Noreq
concluderanno l'esercizio annuale
con ricavi complessivi per circa
1,2 miliardi di corone norvegesi
(157 milioni di euro). La Schat- ne con la Noreq rafforzerà le due ni di euro (inforMARE del 25
Harding è stata costituita nel 1986 aziende e che la Herkules sarà un gennaio 2013).
ed è una filiale della società di in- ottimo proprietario che contribuivestimenti norvegese Umoe, men- rà alla continua e rapida crescita e La cessione della partecipazione è
tre la Noreq è stata costituita nel allo sviluppo partendo da una stata ufficializzata con una ceri2006.
sede norvegese».
monia a Lussemburgo nel corso
della quale il direttore generale di
Il fondo Herkules Private Equity
Fund III sarà il principale azionista della nuova società. Styrk
Bekkenes, amministratore delegato e fondatore della Noreq, sarà il
principale investitore nella nuova
impresa dopo la Herkules. Bekkenes ha sottolineato come la SchatHarding e la Noreq siano due
aziende complementari e come,
dato che attualmente il mercato
mondiale delle attrezzature di salvataggio è molto frammentato, ci
sia un'evidente necessità di società di maggiori dimensioni e solidità.
«Sono stato il proprietario della
CMA CGM, Farid Salem, ha evi-
CMA CGM completa la
denziato la soddisfazione del
cessione del 49% di
- ha commentato il presidente e
Terminal Link alla cinese gruppo francese per aver stretto
amministratore delegato del grupquesta nuova partnership strategiCMHI
Umoe Schat-Harking per 26 anni
po Umoe, Jens Ulltveit-Moe - e,
ca con CMHI che - ha spiegato -
anche se la società ha vissuto al-
«ci consentirà di mettere assieme
La quota è stata venduta per
cuni anni di difficoltà, i dipenden- 400 milioni di euro
le nostre forze, che sono completi e il management ne hanno dementari, e di portare avanti ultecretato il successo, tanto che ora è Oggi il gruppo armatoriale france- riormente gli investimenti nei tersulla strada della crescita econo- se CMA CGM ha completato la minal».
mica. L'anno 2012 - ha precisato - cessione del 49% del capitale
è stato il migliore nella storia del- azionario della società terminali- «Sulla scia di un buon rapporto di
l'azienda. Ora è il momento giusto sta Terminal Link al gruppo cine- collaborazione che è in atto tra le
per portare dentro nuovi proprie- se China Merchants Holdings (In- due nostre organizzazioni da oltre
tari con competenze e capitali. ternational) Co. (CMHI), quota 20 anni - ha sottolineato il presiSono convinto che la combinazio- che è stata venduta per 400 milioPagina 1 di 3
zie agli oltre 50 anni di esperienza
Quest'anno il Salone
e all'attento confronto con tutti gli
Nautico Internazionale di interlocutori coinvolti vuole risulGenova cambierà faccia
Anticipato di alcuni giorni lo
svolgimento della
dente di CMHI, Fu Yuning, che è
manifestazione. Più spazio
anche presidente della capogrup- alle aree in acqua e meno a
po China Merchants Group - il le- terra
game tra CMA CGM e CMHI attraverso Terminal Link segna non Quest'anno il Salone Nautico Insolamente una collaborazione d'o- ternazionale di Genova cambierà
ra in poi più approfondita e ravvi- faccia, con una nuova calendarizcinata, ma offre anche un approc- zazione, un layout innovativo,
cio congiunto e coordinato allo molteplici aree tematiche, nuovi
sviluppo delle attività portuali con servizi e un impegno al dialogo
reciproco interesse che frutti van- con la città. La prossima edizione
taggi ad entrambi e sinergie ai della manifestazione, che sarà la
network globali delle due parti, al 53ª e che si terrà dal 2 al 6 ottobre
fine di ottimizzare i flussi interna- alla Fiera di Genova, è stata presentata oggi dai vertici degli orgazionali di traffico nei terminal atnizzatori, Sara Armella e Anton
traverso la fornitura di servizi più
Francesco Albertoni, presidenti riefficienti e completi da parte di
spettivamente di Fiera di Genova
Terminal Link, creando nel cone di UCINA, Marina Stella, direttempo un maggiore ritorno dagli
tore generale di UCINA, e Antoinvestimenti per i nostri rispettivi
nio Bruzzone, amministratore deazionisti».
legato di Fiera di Genova.
Terminal Link gestisce complessi- «Il Salone Nautico 2013 - hanno
vamente in modo autonomo o in- spiegato - sarà molto diverso da
sieme con altri operatori 15 con- quelli che l'hanno preceduto.
tainer terminal in otto nazioni. In Quella che proporremo quest'anno
Belgio la società opera il terminal è una formula evoluta di evento, a
Antwerp Gateway di Anversa e il partire dal suo contenitore, interaContainer Handling Zeebrugge di mente rivisitato che inviterà a una
Zeebrugge, in Francia i terminal nuova modalità di visita e di fruiTerminal de France e Terminal zione. Un appuntamento che gra-
tare oggi più attuale e, riteniamo
più efficace, sia nei suoi allestimenti che nella gestione dei tempi
e degli spazi espositivi».
che risponda meglio alle mutate
esigenze del mercato, con l'obietLe ultime edizioni del Salone erativo ultimo di mantenere inalterata
no state caratterizzate da crescenti
la leadership del Salone a Genodifficoltà, sia determinate dall'imva».
patto sul mondo della nautica della crisi economica mondiale iniLa decisione di svolgere la prossiziata nel 2008 sia dall'insoddisfama edizione all'inizio del mese di
zione di molti espositori del settoottobre - hanno specificato gli orre vela, che denunciavano carenze
ganizzatori - deriva dall'esigenza
organizzative e scarsa attenzione
di inserirsi al meglio nel palinseal loro comparto.
sto delle principali manifestazioni
del settore a livello internazionale.
«L'evoluzione della manifestazioInoltre la riduzione della durata
ne - hanno confermato oggi gli ordella manifestazione da nove giorganizzatori del Salone - nasce dalni a cinque giorni è stata decisa
l'ascolto e dall'approfondimento
per dare una risposta ai desiderata
di tutte quelle istanze che erano
degli espositori che richiedevano
emerse da più parti già al termine
una maggiore concentrazione per
della scorsa manifestazione. Un
una più intensa focalizzazione di
ascolto condotto da UCINA su
interessi durante la visita ed è cantieri ed espositori e da Fiera,
hanno rilevato gli organizzatori attraverso una ricerca di Eurisko,
un cambiamento che si allinea con
su visitatori e operatori. Questi e
i più recenti standard dell'offerta
molti altri input ci hanno condotti
fieristica, a livello internazionale.
a una riformulazione del Salone,
Rilevante anche la modifica del
layout della manifestazione, progettato dallo studio Caliari e Associati, con la scelta di dare più
spazio alle aree in acqua per valorizzare - hanno sottolineato - la
Nord del porto di Le Havre, il terminal Eurofos a Marsiglia Fos, il
Terminal des Flandres a Dunkerque e il Terminal du Grand Ouest
a Montoir, in Marocco il terminal
Eurogate Tanger di Tanger Med e
il Somaport a Casablanca, a Malta
il Malta Freeport Terminal a Marsaxlokk, in Costa d'Avorio il terminal Terra Abidjan di Abidjan,
negli Stati Uniti il terminal Houston Terminal Link Texas a Houston e il South Florida Container
Terminal a Miami, in Corea del
Sud il Busan New Container Terminal e in Cina il terminal Haicang Xinhaida Container Terminal di Xiamen.
Pagina 2 di 3
caratteristica unica del Salone
Nautico di Genova di avere il
“mare dentro”. Meno estesa, invece, l'area a terra, dove non verrà
utilizzato il padiglione C.
L'edizione 2013 del Salone Nautico sarà caratterizzata anche da
una ancor maggiore diversificazione di proposte, con la presenza
di nuove categorie merceologiche,
e con una identificazione tematica
evidente, per aree di interesse e di
contenuti.
Sono state confermate le sezioni
interamente dedicate alla vela, il
Sailing Word, nella Marina 1,
quella dedicata alle imbarcazioni
a motore dai 12 metri ai maxiyacht, il Motorboats e l'area Tech
Trade, posta nel padiglione B superiore, per l'accessoristica, componentistica e la strumentazione
elettronica per la navigazione.
Sul fronte del confronto con la
città, gli organizzatori hanno evidenziato il loro sforzo per coinvolgere la città in un dialogo costante e aperto che possa virtuosamente favorire la manifestazione
anche con iniziative “fuori
salone” e convezioni turistiche. È
stato tra l'altro istituito un tavolo
di lavoro tra gli organizzatori e
l'assessorato alla Cultura del Comune per prolungare mostre di
successo e arricchire il calendario
di eventi culturali cittadini, proprio nei giorni del Salone.
compagnia che opera servizi di
trasporto marittimo con una flotta
di navi multipurpose, chiatte, rimorchiatori e navi appoggio e che
fa parte del gruppo Ezion Holdings di Singapore, che diventerà
così unico proprietario della Teras
BBC. La transazione avrà un valore di 3,5 milioni di dollari.
Workshop formativo
sull'istituto della
“Limitazione del debito
dell'armatore”
Si terrà venerdì a Mazara del
Vallo
Venerdì prossimo alle ore 17.30
presso il Teatro Garibaldi in via
Carmine a Mazara del Vallo (Trapani) si terrà un workshop formativo sull'istituto della “Limitazione del debito dell'armatore”, regolato dal Codice della Navigazione
agli articoli 275 e ss e 620 ss, che
è promosso dal Distretto Produttivo della Pesca-Cosvap e dallo
Studio Legale Tortorici.
BBC Chartering cederà la
propria quota nella joint
venture 50:50 Teras BBC
al partner Teras Cargo L'evento formativo è rivolto sia
agli armatori delle imprese di peTransport
La transazione avrà un valore
di 3,5 milioni di dollari
La compagnia tedesca BBC Chartering & Logistic cederà la propria partecipazione nella joint
venture paritetica Teras BBC al
partner Teras Cargo Transport,
sca che ai professionisti quali
commercialisti ed avvocati. Gli
organizzatori, evidenziando che
un principio generale del diritto è
che ciascuno risponde delle proprie obbligazioni, hanno ricordato
che in diritto della navigazione,
per agevolare l'impresa marittima,
esiste un antico istituto in base al
quale l'armatore, per le obbligazioni contratte in un determinata
battuta di pesca, può chiedere che
il suo debito sia limitato ad una
somma inferiore all'ammontare
totale delle obbligazioni contratte.
Al via la collaborazione
tra Provincia Matera e
Autorità Portuale
Taranto
Allo studio una piattaforma
logistica nel materano che
funga da centro intermodale
con il porto pugliese
Ieri si è insediato il Comitato paritetico per dare il via libera alle attività progettuali previste dal protocollo siglato lo scorso 18 maggio tra la Provincia di Matera e
l'Autorità Portuale di Taranto con
lo scopo di promuovere iniziative
e azioni di cooperazione volte a
incoraggiare la capacità imprenditoriale delle imprese locali e delle
relative filiere turistiche e produttive incrementando lo sviluppo
della competitività dei comparti
produttivi attraverso l'implementazione di un sistema logistico-distributivo nell'area jonica con valenza per lo sviluppo produttivo
lucano e per la crescita dell'attrattività turistica.
«Il Comitato tecnico, voluto da
entrambe le parti e previsto dall'articolo 6 del Protocollo - ha sottolineato l'assessore allo Sviluppo
sostenibile dell'ente provinciale,
Giovanni Rondinone - ha avviato
valutazioni in ordine alla possibilità di effettuare investimenti nella
Valbasento. Dopo il formale insediamento, infatti, si è passati a riflettere sulle caratteristiche delle
aree disponibili, cercando quelle
più idonee ad accogliere una piattaforma logistica che funga da
centro intermodale con il porto di
Taranto per sviluppare il settore
agroalimentare e quello delle attività produttive. Successivamente
si sono analizzate le opportunità, a
sostegno della valorizzazione turistica, offerte dal settore delle navi
crociere». «Proprio perché le opportunità di sviluppo al centro del
documento sono molteplici - ha
aggiunto - diventa fondamentale il
sostegno, pratico, che le due istituzioni sapranno dare ai rispettivi
territori, così da realizzare progetti determinanti per il futuro di tutto il Mezzogiorno».
«Per il materano - ha evidenziato
il presidente della Provincia di
Matera, Francesco Stella - diventare, tra le altre cose, un vero e
proprio terminale logistico strategico per il porto di Taranto esprime una visione importante perché
in grado di coniugare obiettivi immediati a prospettive future in un
unico percorso di valorizzazione
delle rispettive eccellenze. La crisi profonda che stiamo vivendo ci
impone di ripensare il paradigma
dello sviluppo, un approccio radicalmente nuovo che questa Provincia e l'Autorità Portuale di Taranto hanno inteso inaugurare perché consapevoli del potere della
sinergia».
Pagina 3 di 3