MANUALE D`USO

Commenti

Transcript

MANUALE D`USO

15P0069A3

SUNWAY M PLUS
SINGLE-PHASE SOLAR INVERTER
MANUALE D'USO
- GUIDA ALL’INSTALLAZIONE E ALLA PROGRAMMAZIONE -
Agg. 21/01/2014
Italiano
Rev. 03
Ver. SW 1.68
•
Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le
avvertenze contenute in esso in quanto forniscono importanti indicazioni riguardanti la sicurezza d’uso
e di manutenzione.
•
Questo prodotto dovrà essere destinato al solo uso per il quale è stato espressamente concepito.
Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il Costruttore non può essere
considerato responsabile per eventuali danni causati da usi impropri, erronei ed irragionevoli.
•
Elettronica Santerno si ritiene responsabile del prodotto nella sua configurazione originale.
•
Qualsiasi intervento che alteri la struttura o il ciclo di funzionamento del prodotto deve essere eseguito
o autorizzato dall’Ufficio Tecnico di Elettronica Santerno.
•
Elettronica Santerno non si ritiene responsabile delle conseguenze derivate dall’utilizzo di ricambi non
originali.
•
Elettronica Santerno si riserva di apportare eventuali modifiche tecniche sul presente manuale e sul
prodotto senza obbligo di preavviso. Qualora vengano rilevati errori tipografici o di altro genere, le
correzioni saranno incluse nelle nuove versioni del manuale.
•
Elettronica Santerno si ritiene responsabile delle informazioni riportate nella versione originale del
manuale in lingua Italiana.
•
Proprietà riservata – Riproduzione vietata. Elettronica Santerno tutela i propri diritti sui disegni e sui
cataloghi a termine di legge.
Elettronica Santerno S.p.A.
Strada Statale Selice, 47 - 40026 Imola (BO)
Tel. +39 0542 489711 - Fax +39 0542 489722
santerno.com [email protected]
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Sommario
SOMMARIO .................................................................................................................. 2
INDICE DELLE FIGURE ............................................................................................... 7
INDICE DELLE TABELLE............................................................................................. 9
1. GENERALITÀ SUNWAY M PLUS ...........................................................................11
1.1.
DESCRIZIONE
11
1.2.
IL VANTAGGIO
12
1.3.
PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO
13
1.4.
PRINCIPALI FUNZIONI INTEGRATE DI SERIE
14
1.5.
FUNZIONI OPZIONALI
14
1.6.
DOCUMENTAZIONE A CORREDO
15
1.7.
1.6.1.
CONSERVAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE
15
1.6.2.
CERTIFICATO DI COLLAUDO
15
RIFERIMENTI ALLE SIGLE DELLE SCHEDE ELETTRONICHE
15
2. INSTALLAZIONE BASE ..........................................................................................16
2.1.
2.2.
AVVERTENZE IMPORTANTI PER LA SICUREZZA
16
2.1.1.
PRECAUZIONI DI UTILIZZO E DIVIETI
17
2.1.2.
PERSONALE TECNICO ABILITATO
17
2.1.3.
MESSA IN SICUREZZA DELL’IMPIANTO
18
2.1.4.
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALI
19
2.1.5.
USTIONI
20
2.1.6.
COLLEGAMENTI ELETTRICI: PROCEDURA DI SICUREZZA
20
VERIFICA ALL’ATTO DEL RICEVIMENTO
20
2.2.1.
TARGA IDENTIFICATIVA
21
2.2.2.
NUMERO DI SERIE
22
2.2.3.
CODIFICA DEL PRODOTTO
22
2.2.4.
TARGA IDENTIFICATIVA OPZIONI
23
2.3.
TRASPORTO E MOVIMENTAZIONE
23
2.4.
INSTALLAZIONE
24
2.4.1.
2.4.2.
CONDIZIONI AMBIENTALI DI IMMAGAZZINAMENTO E TRASPORTO
25
2.4.1.1. Dimensioni e pesi
25
2.4.1.2. Distanze di rispetto
25
MATERIALE A CORREDO
26
2.5.
MONTAGGIO A MURO
27
2.6.
ALLACCIAMENTO ELETTRICO
29
2/300
2.6.1.
ALLACCIAMENTO RETE ELETTRICA (AC)
31
2.6.2.
CONTATTORE DI CONNESSIONE ALLA RETE
33
2.6.3.
ALLACCIAMENTO CAVI CAMPO FOTOVOLTAICO (DC)
33
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
2.6.4.
2.7.
2.8.
2.9.
SUNWAY M PLUS
CARATTERISTICHE TECNICHE CONNETTORI PV INNESTO RAPIDO TIPO MC4 35
MODULO DISPLAY/KEYPAD
36
2.7.1.
TASTI DEL MODULO DISPLAY/KEYPAD
36
2.7.2.
REGOLAZIONE DEL SOLO CONTRASTO
39
2.7.3.
REGOLAZIONE CONTRASTO, RETROILLUMINAZIONE E BUZZER
39
MESSA IN SERVIZIO
40
2.8.1.
VERIFICHE PRELIMINARI
40
2.8.2.
PROGRAMMAZIONE BASE
41
2.8.3.
MESSAGGI DI STATO
43
ELENCO ALLARMI E WARNING
44
2.9.1.
COSA SUCCEDE QUANDO SI ATTIVA UNA PROTEZIONE
45
2.9.2.
COSA FARE QUANDO SI VERIFICA UN ALLARME
45
2.9.3.
ELENCO ALLARMI A001 ÷ A191
46
2.9.4.
ELENCO WARNING W03 ÷ W40
53
2.10. ARRESTO
54
3. INSTALLAZIONE AVANZATA .................................................................................55
3.1.
3.2.
ACCESSO ALL’INTERNO DELL’INVERTER
3.1.1.
ACCESSO ALLE MORSETTIERE
55
3.1.2.
MORSETTIERA SENSORE TENSIONE DI RETE
58
COMUNICAZIONE SERIALE
GENERALITÀ
59
3.2.2.
COLLEGAMENTO DIRETTO
61
3.2.3.
COLLEGAMENTO IN RETE
61
3.2.4.
CONNESSIONE
62
3.2.5.
LE TERMINAZIONI DI LINEA
3.2.5.1. DIP-switch di configurazione
3.2.6.
3.4.
59
3.2.1.
3.2.4.1. Principi generali sul bus RS485
3.3.
55
IL PROTOCOLLO DI COMUNICAZIONE
COLLEGAMENTO MULTI-INVERTER
63
64
65
66
66
3.3.1.
DESCRIZIONE APPLICAZIONE
66
3.3.2.
SCHEMA SENZA RELÈ DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA ESTERNO
67
3.3.3.
SCHEMA CON RELÈ DI PROTEZIONE DI INTERFACCIA ESTERNO
68
3.3.4.
DIMENSIONAMENTO COMPONENTI ESTERNI MULTI-INVERTER
69
3.3.5.
PARAMETRIZZAZIONE CONNESSIONE MULTI-INVERTER
69
3.3.6.
EQUIPHASE CONTROL
69
3.3.7.
INVERTER CON VERSIONE SOFTWARE PRECEDENTI
71
SEGNALI AMBIENTALI
74
3.4.1.
CONFIGURAZIONE DI FABBRICA SEGNALI AMBIENTALI
74
3.4.2.
PERSONALIZZAZIONE SEGNALI AMBIENTALI
74
3.4.3.
CONNESSIONE SEGNALI AMBIENTALI
76
3.4.3.1. Ingresso irraggiamento: Morsetti 1 (CMA) e 2 (REF)
76
3.4.3.2. Ingressi temperatura ambiente e temperatura moduli: morsetti 5,6 e 7,8
77
3/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
3.4.4.
PARAMETRIZZAZIONE ACQUISIZIONE SEGNALI AMBIENTALI
78
3.4.5.
INGRESSI DIGITALI
79
4. OPZIONI ..................................................................................................................80
4.1.
4.2.
ESPANSIONE SENSORI AMBIENTALI E I/O DI CAMPO
80
4.1.1.
DIP-SWITCH DI CONFIGURAZIONE
81
4.1.2.
INGRESSI ANALOGICI A SENSORI CON USCITA IN TENSIONE
84
4.1.3.
INGRESSI ANALOGICI A SENSORI CON USCITA IN CORRENTE
85
4.1.4.
INGRESSI ANALOGICI A TERMISTORE PT100
86
4.1.5.
CONTATORI PULSATI ESTERNI PER LA MISURA DELL’ENERGIA
86
4.1.6.
ELENCO MISURE ESPANSIONE SENSORI AMBIENTALI M110-M121
87
CAMPO FOTOVOLTAICO AUSILIARIO (PV2)
88
4.2.1.
DESCRIZIONE
88
4.2.2.
CARATTERISTICHE DEL CAMPO FOTOVOLTAICO AUSILIARIO (PV2)
89
4.2.3.
ALLACCIAMENTO CAMPO FOTOVOLTAICO AUSILIARIO (PV2)
89
4.2.4.
SELEZIONE E INSTALLAZIONE DEL DIODO ANTI-INVERSIONE
90
4.2.5.
CONFIGURAZIONE DEL SISTEMA CON CAMPO PRINCIPALE E AUSILIARIO
91
4.3.
ALIMENTAZIONE AUSILIARIA
93
4.4.
DATA LOGGER
94
4.4.1.
CONNETTIVITÀ LOCALE E REMOTA
95
4.4.2.
CONNESSIONE
96
4.4.2.1. Tipologie di connessione RS232
97
4.4.2.2. Tipologie di connessione RS485
98
4.4.2.3. Configurazione e cablaggio della porta COM1
99
4.4.2.4. Configurazione e cablaggio della porta COM2
103
4.4.2.5. Connessione Ethernet
105
4.5.
MODEM/ROUTER GPRS
108
4.6.
POSITIVE EARTH
108
4.7.
NEGATIVE EARTH
108
5. PROGRAMMAZIONE ............................................................................................109
5.1.
5.2.
4/300
ORGANIZZAZIONE DELLE MISURE E DEI PARAMETRI
109
5.1.1.
MISURE
109
5.1.2.
PARAMETRI
110
5.1.3.
STRUTTURA DEI MENÙ E MODALITÀ DI NAVIGAZIONE NEL DISPLAY/KEYPAD 111
5.1.4.
ELENCO DELLE MISURE E DEI PARAMETRI
115
5.1.4.1. Misure M
115
5.1.4.2. Parametri P
118
5.1.4.3. Ingressi I
126
5.1.4.4. Parametri C
130
5.1.4.5. Parametri R
131
MENÙ MISURE [MEA]
132
5.2.1.
DESCRIZIONE
132
5.2.2.
MENÙ MISURE GENERALI M000 ÷ M019
133
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
5.2.3.
MENÙ ENERGIE M200 ÷ M201-M010 ÷ M011
136
5.2.4.
MENÙ MISURE AMBIENTALI M032÷M037 - M110 ÷ M121
138
5.2.5.
MENÙ TEMPERATURE M057 ÷ M059
144
5.2.6.
MENÙ INGRESSI/USCITE M030 ÷ M031
145
5.2.7.
MENÙ STATO FUNZIONAMENTO M052 ÷ M055 - M089 ÷ M099
146
5.2.8.
MENÙ MISURE CAMPO PV2 M100 ÷ M103
152
5.2.9.
MENÙ STORICO ALLARMI
153
5.2.10. MENÙ STORICO EVENTI
5.3.
SUNWAY M PLUS
MENÙ PARAMETRI [PAR]
156
157
5.3.1.
DESCRIZIONE
157
5.3.2.
MENÙ LIVELLO UTENTE P001
158
5.3.3.
MENÙ CAMPO P020 ÷ P030
159
5.3.4.
MENÙ CAMPO PV2 P300 ÷ P307
163
5.3.5.
MENÙ RESET CONTATORI I002 ÷ I007
166
5.3.6.
AUTOTEST INTERFACCIA RETE (ITALIA)
168
5.3.7.
5.3.6.1. AUTOTEST MINIMA TENSIONE
168
5.3.6.2. AUTOTEST MASSIMA TENSIONE
171
5.3.6.3. AUTOTEST MINIMA FREQUENZA
173
5.3.6.4. AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA
176
5.3.6.5. AUTOTEST TENSIONE MEDIA
178
5.3.6.6. AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S1
181
5.3.6.7. AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S1
184
5.3.6.8. AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S2
186
5.3.6.9. AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S2
189
MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354)
5.3.7.1. Espansione Misure Ambientali P320 ÷ P354
191
199
5.3.8.
MENU PROTEZIONE INTERNA P080 ÷ P095
206
5.3.9.
MENÙ INTERFACCIA RETE P084 ÷ P163
209
5.3.10. MENÙ SENSORI DI ISOLAMENTO P120 ÷ P121
216
5.3.11. MENÙ USCITA DIGITALE MULTIFUNZIONE P235 ÷ P238
217
5.3.12. MENÙ DATA E ORA
219
5.3.13. MENÙ PAGINE KEYPAD
225
5.3.14. MENÙ CONTATORI ENERGIA P130 ÷ P135
228
5.3.15. MENÙ POTENZA ATTIVA E REATTIVA
231
5.3.16. MENÙ P(F)
235
5.3.16.1. Esempi di richieste normative di P(f)
238
5.3.17. MENÙ Q(V)
239
5.3.18. MENÙ COSPHI(P)
242
5.3.18.1. Esempi di richieste normative di cosphi(P)
244
5.3.19. MENÙ LVFRT
245
5.3.20. MENÙ DATA LOGGER
247
5.3.20.1. Menù Stato Connessioni
247
5/300
SUNWAY M PLUS
5.3.20.2. Menù Ethernet e Modem R100 ÷ R115
5.4.
5.5.
5.6.
MENÙ CONFIGURAZIONE [CF]
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
253
257
5.4.1.
DESCRIZIONE
257
5.4.2.
MENÙ MANAGER C000 ÷ C008, R020 ÷ R021
258
5.4.3.
MENÙ ALARM AUTORESET C033 ÷ C046
263
5.4.4.
MENÙ EEPROM
268
5.4.5.
MENÙ LINEE SERIALI R001 ÷ R006
270
MENÙ IDP [IDP]
273
5.5.1.
DESCRIZIONE
273
5.5.2.
MENÙ PRODOTTO
274
APPLICAZIONE NORMA CEI 0-21 (ITALIA)
5.6.1.
ESECUZIONE AUTOTEST
5.6.1.1. Esecuzione
277
279
279
6. MANUTENZIONE ..................................................................................................283
7. CARATTERISTICHE TECNICHE ..........................................................................284
7.1.
CARATTERISTICHE DI INSTALLAZIONE
284
7.2.
CARATTERISTICHE GENERALI
285
7.3.
CARATTERISTICHE DELLA COMUNICAZIONE SERIALE
286
7.4.
DERATING POTENZA NOMINALE
287
7.5.
ALLACCIO CAVI DI POTENZA
288
7.6.
CARATTERISTICHE ELETTRICHE INGRESSO-USCITA
289
7.7.
CARATTERISTICHE MECCANICHE
290
7.8.
MORSETTIERA SCHEDA DI COMANDO
290
7.8.1.
7.9.
CARATTERISTICHE INGRESSI SEGNALI AMBIENTALI
OPZIONI
293
294
7.10. CARATTERISTICHE SCHEDA ESPANSIONE SENSORI AMBIENTALI E I/O DI CAMPO 295
7.11. CARATTERISTICHE CAMPO FOTOVOLTAICO AUSILIARIO
299
8. DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ .....................................................................300
6/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Indice delle Figure
Figura 1: Linea SUNWAY MPLUS .................................................................................................................. 11
Figura 2: Schema d’impianto fotovoltaico con SUNWAY M PLUS ................................................................. 13
Figura 3: Schema di principio del SUNWAY M PLUS ..................................................................................... 13
Figura 4: Cartello di messa in sicurezza.......................................................................................................... 18
Figura 5: Imballo chiuso SUNWAY M PLUS ................................................................................................... 20
Figura 6: Targa identificativa SUNWAY M PLUS ............................................................................................ 21
Figura 7: Numero di serie SUNWAY M PLUS ................................................................................................. 22
Figura 8: Modalità di apertura dell’imballo ....................................................................................................... 23
Figura 9: Il SUNWAY M PLUS viene estratto dall’imballo ............................................................................... 24
Figura 10: Imballo del SUNWAY M PLUS con inserti di protezione ............................................................... 24
Figura 11: Componenti oggetto della fornitura ................................................................................................ 26
Figura 12: Particolare staffa SUNWAY M PLUS con le viti di fissaggio .......................................................... 27
Figura 13: Esempio di movimentazione del SUNWAY M PLUS ..................................................................... 28
Figura 14: Particolare con le maniglie Figura 15: Particolare con il golfare ................................................. 28
Figura 16: Meccanica SUNWAY M PLUS IP54 Figura 17: Meccanica SUNWAY M PLUS IP65 ............... 29
Figura 18: Meccanica SUNWAY M PLUS 1300E ........................................................................................... 30
Figura 19: Allacciamento cavo AC .................................................................................................................. 31
Figura 20: Collegamento interno cavo AC....................................................................................................... 32
Figura 21: Polarità di connessione stringhe Campo Fotovoltaico Principale .................................................. 35
Figura 22: Connessione per collegamento stringhe ........................................................................................ 35
Figura 23: Disconnessione per scollegamento stringhe.................................................................................. 35
Figura 24: Modulo display/keypad ................................................................................................................... 36
Figura 25: Posizione delle viti di fissaggio ....................................................................................................... 55
Figura 26: Movimento da eseguire per aprire il SUNWAY M PLUS ............................................................... 56
Figura 27: SUNWAY M PLUS senza carter esterno ....................................................................................... 56
Figura 28: Interno del SUNWAY M PLUS ....................................................................................................... 57
Figura 29: Posizione dei terminali di rete e Campo Fotovoltaico Principale ................................................... 57
Figura 30: Morsettiera sensore tensione di rete .............................................................................................. 58
Figura 31: Esempio di rete di comunicazione con SUNWAY M PLUS ........................................................... 60
Figura 32: Rete multidrop su connettori RS485 .............................................................................................. 61
Figura 33: Posizione del connettore DB9 della seriale RS485 in dotazione all’inverter ................................. 62
Figura 34: Schema raccomandato di connessione elettrica Modbus tipo “2-wire”.......................................... 63
Figura 35: Posizione dei DIP-switch e dei terminatori della linea seriale. ....................................................... 65
Figura 36: Schema senza relè di protezione di interfaccia esterno ................................................................ 67
Figura 37: Schema con relè di protezione di interfaccia esterno .................................................................... 68
Figura 38: Cablaggio tra inverter SUNWAY M PLUS con funzione EquiPhase Control ................................. 70
Figura 39: Configurazione multi-inverter SUNWAY M PLUS 2600E con ENS monofase .............................. 72
Figura 40: Configurazione multi-inverter SUNWAY M PLUS 2600E con ENS trifase .................................... 72
Figura 41: Configurazione multi-inverter con Equi-Phase Control e ENS monofase ...................................... 73
Figura 42: Configurazione multi-inverter con Equi-Phase Control e ENS trifase ............................................ 73
Figura 43: Posizione DIP-switch SW1 nella scheda di comando .................................................................... 75
Figura 44: Collegamento sensore con uscita in tensione unip. 0 ÷ 10 V all’ingresso irraggiamento (REF) ... 76
Figura 45: Collegamento sensore 4 ÷ 20 mA all’ingresso irraggiamento (REF) ............................................. 76
Figura 46: Collegamento sensore 0 ÷ 10 V agli ingressi di temperatura (AIN1/AIN2) .................................... 77
Figura 47: Collegamento sensore 4 ÷ 20 mA agli ingressi di temperatura (AIN1/AIN2) ................................. 78
Figura 48: Scheda espansione sensori ambientali I/O di campo .................................................................... 80
Figura 49: Collegamento a ingresso analogico 0 ÷ 10 V ................................................................................. 84
Figura 50: Collegamento a ingresso analogico 0 ÷ 100 mV............................................................................ 84
Figura 51: Collegamento di sensori 0 ÷ 20 mA (4 ÷ 20 mA) agli ingressi in corrente ..................................... 85
Figura 52: Collegamento di termoresistenze PT100 ai canali analogici ......................................................... 86
Figura 53: Collegamento di un contatore di energia con contatto pulito ......................................................... 86
Figura 54: Schema di principio con l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario ................................................. 88
Figura 55: Polarità di connessione stringhe Campo Fotovoltaico Ausiliario ................................................... 90
Figura 56: Range Vmpp indipendenti del campo principale e ausiliario ......................................................... 91
Figura 57: Range Vmpp interbloccati del campo principale e ausiliario .......................................................... 91
Figura 58: Parametro di configurazione P307 ................................................................................................. 91
7/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Figura 59: Esempio P307 = 250V.................................................................................................................... 92
Figura 60: Esempio P307 = 310V.................................................................................................................... 92
Figura 61: Vista dell’opzione alimentazione ausiliaria montata ....................................................................... 93
Figura 62: Scheda opzionale Data Logger ...................................................................................................... 94
Figura 63: Posizionamento della scheda opzionale Data Logger ................................................................... 95
Figura 64: Posizione delle porte di comunicazione della scheda Data Logger ............................................... 96
Figura 65: Collegamento multidrop su connettore RS485 .............................................................................. 98
Figura 66: Connettore DB9 porta RS232 ........................................................................................................ 99
Figura 67: Terminatore di linea per la COM1 ................................................................................................ 102
Figura 68: Connettore DB9 porta COM 2 ...................................................................................................... 103
Figura 69: Terminatore di linea per la COM2 ................................................................................................ 104
Figura 70: Connettore Ethernet ..................................................................................................................... 105
Figura 71: Cavo Cat. 5 per Ethernet e disposizione standard dei colori nel connettore ............................... 106
Figura 72: Albero dei menù ........................................................................................................................... 112
Figura 73: Curva di riduzione della potenza attiva in sovrafrequenza secondo la norma CEI 0-21 ............. 238
Figura 74: Esempio - Curva caratteristiche standard Q(V) ........................................................................... 239
Figura 75. Esempio - curva caratteristica standard cosphi=f(P) ................................................................... 242
Figura 76: Schema di configurazione nel Menù Data Logger ....................................................................... 247
Figura 77: Vista delle bocche di aerazione.................................................................................................... 283
Figura 78: Derating in temperatura ................................................................................................................ 287
Figura 79: Derating per alte tensioni di campo PV ........................................................................................ 287
Figura 80: Posizione della morsettiera di comando ...................................................................................... 290
8/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Indice delle Tabelle
Tabella 1: Documentazione a corredo del prodotto ........................................................................................ 15
Tabella 2: Condizioni ambientali di immagazzinamento e trasporto ............................................................... 25
Tabella 3: Distanze di rispetto ......................................................................................................................... 25
Tabella 4: Documentazione a corredo del prodotto ........................................................................................ 26
Tabella 5: Descrizione meccanica SUNWAY M PLUS ................................................................................... 30
Tabella 6: Descrizione meccanica SUNWAY M PLUS, una stringa ............................................................... 30
Tabella 7: Contattore di connessione alla rete ................................................................................................ 33
Tabella 8: Funzione dei tasti del modulo display/keypad ................................................................................ 37
Tabella 9: Funzione dei LED del modulo display/keypad................................................................................ 38
Tabella 10: Parametri di regolazione display/keypad ...................................................................................... 39
Tabella 11: Stati di funzionamento inverter ..................................................................................................... 44
Tabella 12: Elenco allarmi A001 ÷ A191 ......................................................................................................... 46
Tabella 13: Caratteristiche morsettiera............................................................................................................ 59
Tabella 14: Corrispondenza tra pin e segnali .................................................................................................. 62
Tabella 15: Cavo di collegamento RS485 ....................................................................................................... 63
Tabella 16: DIP-switch: terminatore seriale RS485 ......................................................................................... 65
Tabella 17: Dimensionamento componenti esterni multi-inverter ................................................................... 69
Tabella 18: Configurazione di fabbrica dei Segnali Ambientali sulla scheda di comando .............................. 74
Tabella 19: Parametri di configurazione delle Misure Ambientali ................................................................... 78
Tabella 20: Configurazione opzionale degli ingressi ambientali...................................................................... 81
Tabella 21: Funzione dei 3 DIP-switch della scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo ............ 81
Tabella 22: DIP-switch canale analogico ambientale 4 ................................................................................... 82
Tabella 23: DIP-switch canale analogico ambientale 5 ................................................................................... 82
Tabella 24: DIP-switch canale analogico ambientale 6 ................................................................................... 82
Tabella 25: DIP-switch canale analogico ambientale 7 ................................................................................... 82
Tabella 26: DIP-switch di configurazione scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo ................. 83
Tabella 27: Impostazioni hardware .................................................................................................................. 83
Tabella 28: Ingressi digitali per contatori esterni ............................................................................................. 87
Tabella 29: Elenco misure espansione sensori ambientali M110 - M121 ....................................................... 87
Tabella 30: Porte di comunicazione disponibili Data Logger........................................................................... 96
Tabella 31: Elenco pin connettore DB9 - COM1 porta RS232 ...................................................................... 100
Tabella 32: Elenco pin connettore DB9 - COM1 porta RS485 ...................................................................... 101
Tabella 33: Descrizione delle funzioni previste dai DIP-switch RS485 - COM1 ........................................... 102
Tabella 34: Elenco pin connettore DB9 - COM 2 .......................................................................................... 103
Tabella 35: Descrizione delle funzioni previste dai DIP-switch RS485 - COM 2 .......................................... 104
Tabella 36: Descrizione pin connettore Ethernet .......................................................................................... 105
Tabella 37: Riepilogo Misure M ..................................................................................................................... 117
Tabella 38: Riepilogo Parametri P ................................................................................................................. 126
Tabella 39: Riepilogo Ingressi I ..................................................................................................................... 129
Tabella 40: Riepilogo Parametri C................................................................................................................. 131
Tabella 41: Riepilogo Parametri R................................................................................................................. 131
Tabella 42: Elenco misure menù Misure Generali M000 ÷ M019 ................................................................. 133
Tabella 43: Elenco misure menù Misure Ambientali M032 ÷ M037 - M110 ÷ M121 ..................................... 138
Tabella 44: Elenco misure menù Temperature M057 ÷ M059 ...................................................................... 144
Tabella 45: Elenco misure menù Ingressi/Uscite M030 ÷ M031 ................................................................... 145
Tabella 46: Elenco misure menù Stato Funzionamento M052 ÷ M055, M089 ÷ M099 ................................ 146
Tabella 47: Codifica bit di fault dell’inverter ................................................................................................... 147
Tabella 48: Codifica della misura M053 ........................................................................................................ 148
Tabella 49: Significato bit della misura M054 stato rete 1 ............................................................................. 148
Tabella 50: Significato bit della misura M055 stato rete 2 ............................................................................. 149
Tabella 51: Codifica dello stato dell’inverter .................................................................................................. 150
Tabella 52: Elenco misure menù Campo PV2 M100 ÷ M103 ....................................................................... 152
Tabella 53: Significato Eventi ........................................................................................................................ 156
Tabella 54: Menù Livello Utente P001........................................................................................................... 158
9/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Tabella 55: Elenco parametri menù Campo P020 ÷ P030 ............................................................................ 159
Tabella 56: Elenco parametri menù Campo PV2 P300 ÷ P307 .................................................................... 163
Tabella 57: Elenco parametri menù Reset Contatori I002 ÷ I007 ................................................................. 166
Tabella 58: Elenco parametri/misure menù Autotest minima tensione ......................................................... 168
Tabella 59: Elenco parametri/misure menù Autotest massima tensione ...................................................... 171
Tabella 60: Elenco parametri/misure menù Autotest minima frequenza ....................................................... 173
Tabella 61: Elenco parametri/misure menù Autotest massima frequenza .................................................... 176
Tabella 62: Elenco parametri/misure menù Autotest tensione media ........................................................... 178
Tabella 63: Elenco parametri/misure menù Autotest minima frequenza S1 ................................................. 181
Tabella 64: Elenco parametri/misure menù autotest massima frequenza S1 ............................................... 184
Tabella 65: Elenco parametri/misure menù Autotest minima frequenza S2 ................................................. 186
Tabella 66: Elenco parametri/misure menù Autotest massima frequenza S2 .............................................. 189
Tabella 67: Elenco parametri menù Misure Ambientali P050 ÷ P064 ........................................................... 192
Tabella 68: Elenco Parametri Misure Ambientali Standard ........................................................................... 199
Tabella 69: Indirizzi Misure Ambientali Generiche ........................................................................................ 199
Tabella 70: Elenco parametri programmabili P320 ÷ P354 ........................................................................... 200
Tabella 71: Elenco Indirizzi Modbus Variabili Ambientali Esterne ................................................................ 201
Tabella 72: Grandezze selezionabili come misure ambientali ...................................................................... 204
Tabella 73 Elenco dei Parametri P084÷P158................................................................................................ 210
Tabella 74: Elenco parametri menù Sensore di Isolamento P120 ÷ P121 .................................................... 216
Tabella 75: Elenco parametri menù Uscita Digitale P235 ÷ P238................................................................. 217
Tabella 76: Prima pagina del menù Data e Ora nel display/keypad ............................................................. 219
Tabella 77: Seconda pagina del menù Data e Ora nel display/keypad ........................................................ 219
Tabella 78: Elenco dei Parametri P391 ÷ P398 ............................................................................................ 222
Tabella 79: Elenco dei Parametri programmabili P268 ÷ P268d................................................................... 227
Tabella 80: Elenco dei Parametri e Misure P130 ÷ P135.............................................................................. 228
Tabella 81: Elenco dei Parametri Potenza Attiva e Reattiva ......................................................................... 231
Tabella 82: Elenco dei Parametri P(f)............................................................................................................ 235
Tabella 83: Elenco dei Parametri Q(V) .......................................................................................................... 240
Tabella 84: Elenco dei parametri cosphi(P)................................................................................................... 243
Tabella 85: Elenco dei Parametri LVFRT ...................................................................................................... 245
Tabella 86: Elenco misure menù Stato Connessioni ..................................................................................... 247
Tabella 87: Bit-map dello stato delle connessioni ......................................................................................... 250
Tabella 88: Elenco parametri menù Ethernet e Modem R100 ÷ R115 ......................................................... 253
Tabella 89: Elenco parametri menù Manager C000 ÷ C008, R020 ÷ R021 .................................................. 258
Tabella 90: Elenco parametri menù Alarm Autoreset C033 ÷ C046 ............................................................. 263
Tabella 91: Elenco ingressi menù Eeprom .................................................................................................... 269
Tabella 92: Elenco parametri menù Linee Seriali R001 ÷ R006 ................................................................... 271
Tabella 93 Funzioni specifiche della norma CEI 0-21 (Italia) ........................................................................ 277
Tabella 94: Caratteristiche di installazione M PLUS ..................................................................................... 284
Tabella 95: Specifiche elettriche .................................................................................................................... 285
Tabella 96: Caratteristiche comunicazione seriale RS485 ............................................................................ 286
Tabella 97: Caratteristiche comunicazione seriale RS232 ............................................................................ 286
Tabella 98: Dimensionamento cavi in ingresso e uscita ............................................................................... 288
Tabella 99: Caratteristiche elettriche ingresso-uscita .................................................................................... 289
Tabella 100: Dati generali .............................................................................................................................. 290
Tabella 101: Morsettiera scheda di comando................................................................................................ 292
Tabella 102: Caratteristiche tecniche segnali ambientali .............................................................................. 293
Tabella 103: Opzioni ...................................................................................................................................... 294
Tabella 104: Caratteristiche di installazione scheda sensori ambientali e I/O di campo .............................. 295
Tabella 105: Caratteristiche elettriche - Ingressi analogici ............................................................................ 296
Tabella 106: Caratteristiche elettriche - Uscite di alimentazione................................................................... 296
Tabella 107: Morsettiera scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo ......................................... 298
Tabella 108: Caratteristiche Campo Fotovoltaico Ausiliario .......................................................................... 299
10/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
1. GENERALITÀ SUNWAY M PLUS
Questo manuale riporta le istruzioni di installazione dell’inverter. sono possibili due tipi di installazione: BASE
oppure AVANZATA.
Per facilitare l’utente, la messa in servizio dell’inverter è suddivisa in 4 parti:
•
INSTALLAZIONE BASE: descrive la connessione degli elementi essenziali per il funzionamento
dell’impianto (generatore fotovoltaico e rete elettrica), messa in servizio dell’inverter e verifica del suo
funzionamento. Per l’installazione base non occorre modificare la programmazione dell’inverter.
•
INSTALLAZIONE AVANZATA: descrive le funzioni più avanzate (per utenti esperti);
•
OPZIONI: descrive tutte le opzioni disponibili sull’inverter;
•
PROGRAMMAZIONE: contiene la descrizione particolareggiata della programmazione dell’inverter.
1.1.
Descrizione
Figura 1: Linea SUNWAY MPLUS
Gli inverter della serie SUNWAY M PLUS sono apparecchiature a controllo interamente digitale che
effettuano la conversione dell’energia elettrica in corrente continua prodotta dai pannelli fotovoltaici, quando
sono colpiti dalla radiazione solare, in corrente alternata che viene immessa nella rete elettrica di
distribuzione.
L’impianto solare di autoproduzione dell’energia elettrica è composto da due elementi:
•
Il generatore fotovoltaico, costituito dall’insieme dei pannelli fotovoltaici.
•
L’inverter, il SUNWAY M PLUS, che trasferisce l’energia dal generatore fotovoltaico alla rete elettrica.
Il funzionamento in parallelo alla rete elettrica consente all’utente dell’impianto di usare per le proprie utenze
l’energia autoprodotta durante le ore di irraggiamento solare; l’eventuale energia non consumata localmente,
essendo immessa nella rete elettrica, viene ceduta all’ente erogatore dell’energia elettrica. Può essere così
utilizzata da altri utenti della rete, per cui tutta l’energia pulita prodotta dal generatore fotovoltaico viene
11/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
effettivamente usata e il generatore funziona sempre al massimo delle sue potenzialità e al massimo del suo
rendimento.
Nelle ore notturne o di scarso irraggiamento solare, l’utente usa la rete elettrica per alimentare i suoi carichi.
Gli inverter della serie SUNWAY M PLUS, progettati e realizzati in Italia dai tecnici Elettronica Santerno SpA,
utilizzano quanto di più avanzato attualmente offre la tecnologia elettronica.
Tutte le grandezze inerenti al funzionamento sono programmabili mediante display/keypad in maniera
agevole e guidata, grazie al display alfanumerico e all’organizzazione dei parametri da programmare in una
struttura a menù e sottomenù.
Gli inverter della serie SUNWAY M PLUS sono stati sviluppati, progettati e costruiti conformemente ai
requisiti della “Direttiva Bassa Tensione” e della “Direttiva Compatibilità Elettromagnetica” e rispettano le
prescrizioni relative all’allacciamento alla rete elettrica di impianti di autoproduzione.
1.2.
Il vantaggio
Di seguito sono elencate le principali funzioni integrate di serie negli inverter SUNWAY M PLUS.
•
Ampio range di tensione di funzionamento, 105 ÷ 420 (SUNWAY M PLUS 1300E), 156 ÷ 585 Vdc
(SUNWAY M PLUS 2600E, 3600E, 4300E), 260-585 (altri modelli); con possibilità di connettere un
campo ausiliario con tensione da 24 Vdc a 360 Vdc inserendo l’opzione “Campo Fotovoltaico
Ausiliario”.
•
Conversione DC/AC con controllo interamente digitale tramite microprocessore a 32 bit, realizzata con
tecnica PWM e ponte a IGBT per un’elevata efficienza, elevata affidabilità e bassa distorsione della
corrente generata in rete.
•
Trasformatore toroidale in uscita capace di garantire un totale isolamento tra rete e generatore
fotovoltaico.
•
Filtri in ingresso ed in uscita per la soppressione dei disturbi emessi sia condotti che irradiati.
•
Circuito tester per la verifica della resistenza di isolamento tra l’ingresso e la terra.
•
Contenitore metallico particolarmente robusto e adatto per montaggio in esterno con grado di
protezione IP54 e IP65.
•
Funzionamento in parallelo alla rete a cosfi unitario.
•
Acquisizione fino a tre grandezze ambientali medianti ingressi analogici.
•
Connessione rapida attraverso connettori PV ad innesto rapido tipo MC4 per collegamento fino a
quattro stringhe del Campo Fotovoltaico Principale PV1.
•
Tastiera di programmazione e controllo con display LCD retroilluminato 4x16 caratteri per la
visualizzazione dei dati principali forniti dall’inverter.
•
Linea seriale RS485 con protocollo Modbus per telecontrollo e programmazione mediante software
RemoteSunway (opzionale).
12/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
1.3.
SUNWAY M PLUS
Principio di funzionamento
Il SUNWAY M PLUS è un inverter fotovoltaico per la conversione della corrente continua del generatore
fotovoltaico in corrente alternata e l'immissione di quest'ultima nella rete pubblica.
Sunway M PLUS
Grid
Photovoltaic Field
Figura 2: Schema d’impianto fotovoltaico con SUNWAY M PLUS
Nello specifico il sistema di conversione della potenza (inverter) si collega direttamente al Campo
Fotovoltaico Principale. Utilizzando un ponte a IGBT ad alta frequenza di commutazione, viene trasformata
la corrente continua del Campo Fotovoltaico Principale in corrente alternata a frequenza di rete. Un
trasformatore toroidale ad alta efficienza assicura l’isolamento galvanico tra rete elettrica e il Campo
Fotovoltaico Principale per un funzionamento in piena sicurezza.
Il sensore di isolamento verso terra dei pannelli fotovoltaici è integrato nell’apparecchiatura.
+
+
-
OPTION BOARD
BOOST CONVERTER
EMC
FILTER
-
+
+
+
+
-
L
EMC
FILTER
EMC
FILTER
N
IGBT
ISOLATION
SENSOR
CONTROL
BOARD
GRID
EXTERNAL DIODE
PHOTOVOLTAIC
MODULES
AUXILIARY PHOTOVOLTAIC FIELD
GRID
CURRENT
SENSOR
GRID
VOLTAGE
SENSOR
MAIN PHOTOVOLTAIC FIELD
DISPLAY AND
KEYPAD
P001201-B
Figura 3: Schema di principio del SUNWAY M PLUS
13/300
SUNWAY M PLUS
1.4.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Principali funzioni integrate di serie
Di seguito è data una breve descrizione delle funzioni proprie dell’apparecchiatura, al fine di consentire una
maggiore comprensione del manuale anche alle persone meno esperte dell’utilizzo di generatori fotovoltaici.
Dispositivo di controllo continuo dell’isolamento: verifica continuamente l’isolamento tra le polarità del
Campo Fotovoltaico Principale e la terra (vedere 2.6.2 Contattore di connessione alla rete). La funzione è
realizzata mediante la misura della resistenza di isolamento; di fabbrica l’apparecchiatura è tarata per
segnalare la perdita di isolamento quando la resistenza di isolamento tra la polarità +, o la polarità - e la terra
scende al di sotto di 1MΩ. Per cambiare questa programmazione vedere il capitolo 5 PROGRAMMAZIONE.
MPPT (inseguimento del punto di massima potenza): l’inverter, mediante una sofisticata procedura di
calcolo eseguita dal microprocessore, determina il punto ottimale di lavoro del Campo Fotovoltaico
Principale che corrisponde alla massima potenza generabile dal Campo Fotovoltaico Principale nelle
condizioni di insolazione in cui si trova.
Dispositivo di disinserzione dalla rete elettrica: effettua la disinserzione automatica dell’impianto di
autoproduzione dalla rete elettrica quando cessano le condizioni per effettuare il parallelo. Il caso tipico è
l’apertura della rete elettrica o per intervento di circuiti di protezione o per esigenze di manutenzione; grazie
a questa funzione l’inverter si disconnette immediatamente dalla rete elettrica evitando il funzionamento ad
isola indesiderata e condizioni di pericolo per chi si trova ad operare sulla rete elettrica. I livelli e i tempi di
intervento delle protezioni sono tarati di fabbrica ai valori richiesti dalle normative; nei casi particolari in cui vi
fosse la necessità di cambiare questa programmazione vedere il capitolo 5 PROGRAMMAZIONE.
Le caratteristiche di questa protezione sono state certificate come da disposizione del gestore della rete
elettrica.
È possibile inoltre verificare l’efficienza del dispositivo di disinserzione della rete elettrica, mediante una
semplice procedura di autotest che utilizza il display/keypad, se richiesto dal gestore di rete.
1.5.
Funzioni opzionali
Di seguito sono elencate le principali funzioni opzionali per gli inverter SUNWAY M PLUS:
•
Opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario. Dispositivo per la connessione del campo ausiliario per un
completo utilizzo dei moduli fotovoltaici. Non applicabile per il modello 1300E.
•
Scheda Data Logger per la memorizzazione locale dei dati. Grazie alle tre interfacce (RS232, RS485,
Ethernet), la scheda consente il collegamento ad un PC, alla LAN, a un router per la connessione a
Internet e l’utilizzo di modem sia analogici che GSM/GPRS per il telecontrollo. Utilizzando un unico
Data Logger è possibile acquisire i dati di più dispositivi interconnessi mediante Modbus.
•
Alimentazione ausiliaria. Questo dispositivo consente di alimentare le schede di controllo in assenza di
sufficiente tensione del campo fotovoltaico; ciò risulta particolarmente utile per il telecontrollo
dell’inverter.
•
Scheda Espansione Sensori Ambientali e I/O di Campo per l’acquisizione dei segnali ambientali.
Attraverso questa scheda aggiuntiva è possibile gestire: sensori con uscita in tensione da 0-10 V e da
0-100 mV, sensori con uscita in corrente da 0-20 mA, sensori (termistori) di temperatura PT100 RTD.
•
Opzione Positive o Negative Earth, per la polarizzazione del polo positivo del Campo Fotovoltaico
Principale a terra.
Nella Tabella 103: Opzioni è riportata la compatibilità opzioni-modello.
ATTENZIONE
Le opzioni sono da richiedere in fase di ordine.
14/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
1.6.
SUNWAY M PLUS
Documentazione a corredo
La fornitura del SUNWAY M PLUS comprende i documenti seguenti:
Nome documento
Scopo
Guida all’Installazione e alla
Programmazione
Contiene tutte le informazioni per trasporto, montaggio, installazione
e manutenzione del prodotto e programmazione. È disponibile il
download in forma elettronica dal sito santerno.com
Guida rapida all’installazione
Contiene le informazioni di base per la messa in servizio dell’inverter
in forma cartacea nell’imballo e disponibile per il download in forma
elettronica dal sito santerno.com
Certificato di collaudo
Contiene tutte le informazioni relative all’esecuzione e all’esito dei
Production Test
Fascicolo certificazioni e
interfaccia rete
Contiene le Dichiarazione di Conformità alle norme applicabili al
prodotto e le informazioni sui parametri di interfaccia con la rete. È
disponibile il download in forma elettronica dal sito santerno.com
Tabella 1: Documentazione a corredo del prodotto
1.6.1. Conservazione della documentazione
Tutti i documenti del SUNWAY M PLUS devono essere conservati per tutta la durata di vita degli stessi,
unitamente alla documentazione dell’impianto. Devono essere sempre facilmente accessibili.
1.6.2. Certificato di collaudo
Il Certificato di Collaudo viene redatto dai tecnici Elettronica Santerno SpA al momento del collaudo
dell’inverter SUNWAY M PLUS. Contiene tutte le informazioni relative all’esecuzione e all’esito dei
Production Test.
1.7.
Riferimenti alle sigle delle schede elettroniche
Di seguito vengono descritte le sigle delle schede elettroniche utilizzate.
Sigla
Descrizione
ES821
SCHEDA DI COMANDO
ES847
SCHEDA ESPANSIONE SENSORI AMBIENTALI E I/O DI CAMPO
ES851
SCHEDA DATA LOGGER
15/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
2. INSTALLAZIONE BASE
Per installazione base si intende la connessione degli elementi essenziali per il funzionamento del sistema
(generatore fotovoltaico e rete elettrica) in un impianto costituito da un solo generatore fotovoltaico e da un
solo inverter.
Le altre possibilità offerte dal SUNWAY M PLUS sia in versione standard, che con l’aggiunta di schede
opzionali, sono descritte nei capitoli 3 INSTALLAZIONE AVANZATA e 4 OPZIONI.
2.1.
Avvertenze importanti per la sicurezza
Il presente capitolo contiene istruzioni relative alla sicurezza. La mancata osservazione di queste avvertenze
può comportare gravi infortuni, perdita della vita, danni all’apparecchiatura e dei dispositivi a essa connessi.
Leggere attentamente queste avvertenze prima di procedere all’installazione, alla messa in servizio e all’uso
del prodotto.
L’installazione può essere effettuata solo da personale qualificato (vedere 2.1.2 Personale tecnico abilitato).
LEGENDA:
PERICOLO
Indica procedure operative che, se non eseguite correttamente, possono provocare
infortuni o perdita della vita a causa di shock elettrico.
ATTENZIONE
Indica procedure operative che, se non osservate, possono provocare gravi danni
all’apparecchiatura.
NOTA
Indica informazioni importanti relative all’uso dell’apparecchiatura.
DIVIETO
Vieta l’assoluta esecuzione di procedure operative.
RACCOMANDAZIONI RELATIVE ALLA SICUREZZA DA SEGUIRE NELL’USO E NELL’INSTALLAZIONE
DELL’APPARECCHIATURA:
NOTA
Leggere sempre questo manuale di istruzione completamente prima di avviare l’apparecchiatura.
PERICOLO
EFFETTUARE SEMPRE IL COLLEGAMENTO A TERRA.
16/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
ATTENZIONE
L’inverter SUNWAY M PLUS deve essere usato unicamente alimentato da campo
fotovoltaico e per il funzionamento in parallelo con la rete. Ogni altro utilizzo è da
considerarsi improprio.
2.1.1. Precauzioni di utilizzo e divieti
PERICOLO
POSSIBILITÀ DI SHOCK ELETTRICI
Non effettuare operazioni sull’apparecchiatura con questa alimentata.
ESPLOSIONE E INCENDIO
Rischio di esplosione e incendio possono sussistere installando l’apparecchiatura in
locali dove sono presenti vapori infiammabili. Montare l’apparecchiatura al di fuori di
ambienti con pericolo di esplosione e incendio.
DIVIETO
Il prodotto descritto in questo manuale non è stato progettato per funzionare in ambienti
con atmosfere potenzialmente esplosive. Se ne vieta pertanto l’installazione e l’utilizzo in
tali ambienti.
DIVIETO
È vietata qualunque modifica elettrica o meccanica interna al prodotto, anche fuori dal
periodo di garanzia.
Elettronica Santerno non assume alcuna responsabilità per eventuali rischi che
potrebbero insorgere a carico del prodotto e delle persone in caso di manomissioni,
modifiche o variazioni non esplicitamente autorizzate.
2.1.2. Personale tecnico abilitato
Tutti gli interventi sull’inverter SUNWAY M PLUS devono essere effettuati esclusivamente da personale
tecnico qualificato. Per personale qualificato si intende il personale in possesso della formazione
corrispondente all’attività svolta.
Per la messa in servizio e l’utilizzo degli inverter SUNWAY M PLUS il personale deve essere istruito sul
contenuto delle istruzioni per l’installazione e l’uso. In particolare devono essere rispettate le avvertenze per
la sicurezza.
17/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.1.3. Messa in sicurezza dell’impianto
Apporre il cartello seguente su tutti i punti dell’impianto in cui sono presenti sezionatori di campo fotovoltaico.
Figura 4: Cartello di messa in sicurezza
ATTENZIONE
Assicurarsi di operare secondo le indicazioni contenute nel paragrafo “Messa in sicurezza
dell’impianto”.
ATTENZIONE
Prima di eseguire qualunque operazione all’interno del prodotto metterlo in sicurezza
arrestandolo ed aprendo gli interruttori lato DC e lato AC.
PERICOLO
Dopo aver disalimentato l’inverter attendere che siano trascorsi 10 minuti prima di aprire
le porte per lasciar tempo ai condensatori presenti nel circuito intermedio in continua di
scaricarsi.
NOTA
In caso di anomalie contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno SpA per le
necessarie azioni correttive.
18/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.1.4. Dispositivi di protezione individuali
I manutentori devono essere provvisti dei seguenti dispositivi di protezione individuali, come previsto dalle
Direttive Europee e dal recepimento nazionale delle stesse.
SIMBOLOGIA
DESCRIZIONE
Occhiali/visiera
Durante tutte le fasi d'intervento
Guanti isolanti a 1000 Volt
Durante tutte le fasi d'intervento
Elmetto dielettrico
Durante tutte le fasi d'intervento
Scarpe antinfortunistiche/tronchetti
isolanti
Durante tutte le fasi d'intervento
Attrezzi isolati
Durante tutte le fasi d'intervento
Gli operatori devono essere inoltre dotati di un mezzo di comunicazione
idoneo per attivare rapidamente il sistema di emergenza sanitario nazionale.
NOTA
Si consiglia sempre di svolgere i lavori sui quadri elettrici FUORI TENSIONE, mettendo in
sicurezza l’apparecchiatura (vedere paragrafo “Collegamenti elettrici: procedura di sicurezza”).
19/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.1.5. Ustioni
Subito dopo l’arresto dell’apparato alcuni componenti possono avere temperature elevate.
È necessario osservare tutte le precauzioni al fine di evitare ustioni. Indossare sempre guanti protettivi.
2.1.6. Collegamenti elettrici: procedura di sicurezza
Mettere in sicurezza l’apparecchiatura prima di eseguire qualunque operazione all’interno dell’inverter. A tal
fine effettuare nell’ordine i passi descritti di seguito:
•
Accertarsi che l’inverter non sia in marcia, si trovi cioè nello stato di STOP.
•
Aprire l’interruttore esterno lato rete elettrica (AC).
•
Scollegare i connettori PV ad innesto rapido collegati lato campo fotovoltaico (DC).
•
Attendere almeno 10 minuti prima procedere con le operazioni previste.
2.2.
Verifica all’atto del ricevimento
All’atto del ricevimento dell’apparecchiatura accertarsi che l’imballo non presenti segni di danneggiamento e
che sia conforme a quanto richiesto, facendo riferimento alle targhette di cui di seguito si fornisce una
descrizione. Nel caso di danni, rivolgersi alla compagnia assicurativa interessata o al fornitore. Se la fornitura
non è conforme all’ordine, rivolgersi immediatamente al fornitore.
Figura 5: Imballo chiuso SUNWAY M PLUS
NOTA
Le etichette che riportano i codici e le descrizioni del prodotto e delle Opzioni scelte possono
avere colori diversi da quelli riportati in figura.
20/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Se l’apparecchiatura viene immagazzinata prima della messa in esercizio, accertarsi che le condizioni
ambientali nel magazzino siano conformi (vedere paragrafo 2.4.1 Condizioni ambientali di
immagazzinamento e trasporto).
La garanzia copre i difetti di fabbricazione. Il produttore non ha alcuna responsabilità per danni verificatisi
durante il trasporto o il disimballaggio. In nessun caso e in nessuna circostanza il produttore sarà
responsabile di danni o guasti dovuti a errato utilizzo, abuso, errata installazione o condizioni inadeguate di
temperatura, umidità o sostanze corrosive nonché di guasti dovuti a funzionamento con valori di tensione
superiore ai valori nominali. Il produttore non sarà neppure responsabile di danni conseguenti e accidentali.
NOTA
Per i termini di garanzia fare riferimento al certificato di garanzia fornito con il prodotto.
2.2.1. Targa identificativa
All’interno di ogni targhetta identificativa vengono riportati tutti i dati tecnici e identificativi dell’inverter.
•
Nome del prodotto
•
Codice assegnato da Santerno alla apparecchiatura.
•
Dati di targa (corrente e tensione nominale di ingresso e uscita, potenza nominale, ecc.)
•
Simbolo CE ed indicazioni relative alle Norme di riferimento applicate per la realizzazione
dell’apparecchiatura (CE è un marchio collettivo registrato).
•
Serial Number: identifica il numero di serie dell’apparecchiatura (vedere Figura 7: Numero di serie
SUNWAY M PLUS).
La targa ha dimensioni 100x70mm e colore argento.
Esempio di targa posta su inverter SUNWAY M PLUS:
Figura 6: Targa identificativa SUNWAY M PLUS
21/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.2.2. Numero di serie
Il numero si serie del prodotto è visibile nella parte inferiore dello stesso, vicino ai connettori (vedere 2.2.1
Targa identificativa).
Figura 7: Numero di serie SUNWAY M PLUS
2.2.3. Codifica del prodotto
Il nome prodotto identifica l’inverter ed è riportato nella targa identificativa, sulla quale vengono indicati tutti i
dati tecnici necessari (vedere paragrafo 2.2.1 Targa identificativa).
Il nome del prodotto è composto dai campi seguenti:
SUNWAY M PLUS
XXX
YY
E
XXX
Modello
Vedere catalogo Solar Energy
YY
Configurazione Geografica
Se assente: Italia
ES: Spagna
DE: Germania
FR: Francia
GR: Grecia
KR: Corea
E
Range di tensione
Se presente: Range esteso di MPPT dell’inverter
Esempi:
SUNWAY MPLUS 2600
per commercializzazione in Italia.
SUNWAY MPLUS 2600 E
per commercializzazione in Italia con range esteso di MPPT
dell’inverter.
SUNWAY MPLUS 2600 DE
per commercializzazione in Germania.
SUNWAY MPLUS 2600 DE E
per commercializzazione in Germania con range esteso di MPPT
dell’inverter.
22/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
MADE IN ITALY
2.2.4. Targa identificativa opzioni
ZZ0069740
SUNWAY – M PLUS
OPZ. POSIT. EARTHED
NOTA
I codici delle opzioni acquistate sono riportati nella bolla di consegna allegata al prodotto.
2.3.
Trasporto e movimentazione
L’inverter SUNWAY M PLUS viene consegnato imballato a perfetta regola d’arte. Muovere l’imballo
utilizzando un transpallet o un carrello avente portata non inferiore a 100 kg in modo da non arrecare danni
al prodotto.
Posizionarsi in prossimità della zona dove si desidera installare il SUNWAY M PLUS quindi aprire l’imballo
secondo le prescrizioni riportate di seguito (vedere Figura 8: Modalità di apertura dell’imballo).
•
Tagliare con le cesoie le reggette che uniscono l’imballo del SUNWAY M PLUS al pallet.
•
Tagliare con un cutter il nastro adesivo che chiude l’imballo.
2
1
Figura 8: Modalità di apertura dell’imballo
ATTENZIONE
L’imballo originale va conservato in tutte le sue parti per tutta la durata della garanzia.
Il contenuto dell’imballo ha un peso non superiore a 66 Kg (in funzione della
configurazione richiesta). Porre attenzione al fatto che il baricentro del SUNWAY M PLUS
non coincide con il centro geometrico dell’imballo. Si raccomanda pertanto di spostare
l’imballo sempre in numero minimo di tre persone facendo la massima attenzione ed
utilizzando attrezzature appropriate.
23/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
•
Estrarre il SUNWAY M PLUS dall’imballo utilizzando le maniglie laterali. Per evitare di rovinare
l’imballo stesso, alzare il prodotto mantenendolo orizzontale al terreno.
Figura 9: Il SUNWAY M PLUS viene estratto dall’imballo
•
Rimettere tutti gli inserti di protezione all’interno dell’imballo e conservarlo in un luogo asciutto.
Figura 10: Imballo del SUNWAY M PLUS con inserti di protezione
2.4.
Installazione
Il SUNWAY M PLUS va installato su una parete verticale adatta a sostenerne il peso. Per facilitare il
montaggio viene fornita una apposita staffa.
Per consentire un agevole montaggio e un’efficace ventilazione dell’inverter occorre prevedere spazi liberi
attorno all’apparecchiatura.
ATTENZIONE
Evitare di montare il SUNWAY M PLUS esposto all’azione diretta della radiazione solare.
NOTA
Tenere conto del grado di protezione del SUNWAY M PLUS nella scelta del luogo di
installazione. Si consiglia di non installare un modello con grado di protezione IP54 laddove
possa essere raggiunto direttamente dalle intemperie o comunque da spruzzi di acqua diretti.
24/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.4.1. Condizioni ambientali di immagazzinamento e trasporto
Caratteristiche richieste
Numero massimo di SUNWAY M PLUS
imballati sovrapponibili
3
Temperatura ambiente di
immagazzinamento e trasporto
-25 °C ÷ +70 °C
Umidità ambiente di immagazzinamento
Dal 5 % a 95 %, da 1 g/m a 25 g/m , senza condensa o
formazione di ghiaccio (classe 1k3 secondo EN50178).
Umidità ambiente durante il trasporto
Massimo 95 %, fino a 60 g/m , una leggera formazione di
condensa può verificarsi con l’apparecchiatura non in funzione
(classe 2k3 secondo EN50178).
Pressione atmosferica di funzionamento
e di stoccaggio
Da 86 a 106 kPa (classi 3k3 e 1k4 secondo EN50178).
Pressione atmosferica durante il
trasporto
Da 70 a 106 kPa (classe 2k3 secondo EN50178).
3
3
3
Tabella 2: Condizioni ambientali di immagazzinamento e trasporto
ATTENZIONE
Poiché le condizioni ambientali influenzano significativamente la vita prevista dell’inverter,
non installare l’inverter in locali che non rispettino le condizioni riportate.
Durante il funzionamento il SUNWAY M PLUS può generare rumore. Evitare il montaggio in
zone giorno e su pannelli in cartongesso.
2.4.1.1. Dimensioni e pesi
Per le dimensioni e i pesi relativi all’inverter vedere Tabella 100: Dati generali.
2.4.1.2. Distanze di rispetto
È necessario rispettare le seguenti distanze minime da pareti, altri apparecchi od oggetti, per garantire una
dispersione termica adeguata.
Direzione
Distanza minima
Laterale
120 mm
Superiore
200 mm
Inferiore
150 mm
Anteriore
150 mm
Tabella 3: Distanze di rispetto
NOTA
Al fine di garantire un raffreddamento sufficiente dei SUNWAY M PLUS, aumentare
eventualmente le distanze e provvedere a far circolare una quantità sufficiente di aria fresca.
25/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.4.2. Materiale a corredo
La configurazione base dell’inverter SUNWAY M PLUS comprende gli elementi illustrati di seguito.
S000232
1
2
Figura 11: Componenti oggetto della fornitura
Rif.
Quantità
Descrizione
1
1
Staffa di fissaggio a parete
2
1
Kit Connettori PV ad innesto rapido tipo MC4
2
4
Tappi per connettori a pannello maschio non utilizzati
2
4
Tappi per connettori a pannello femmina non utilizzati
Tabella 4: Documentazione a corredo del prodotto
26/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
2.5.
SUNWAY M PLUS
Montaggio a muro
ATTENZIONE
Montare in posizione verticale o inclinato all'indietro di max. 15°.
Non montare inclinato in avanti.
Non montare in posizione orizzontale.
Montare ad altezza d'uomo per poter leggere in qualsiasi momento le condizioni di
funzionamento sul display/keypad.
Per effettuare correttamente il montaggio dell’inverter SUNWAY M PLUS seguire le seguenti istruzioni:
•
Fissare la staffa a parete come indicato in figura. Il montaggio a parete avviene con 5 tasselli a muro
con viti di 6 mm, 3 per fissare la staffa (A) e 2 per fissare l’apparecchiatura al muro (B) una volta
agganciata (i tasselli non sono oggetto della fornitura in quanto il tipo dipende dalla parete a cui va
fissata l’apparecchiatura).
Figura 12: Particolare staffa SUNWAY M PLUS con le viti di fissaggio
ATTENZIONE
Nella movimentazione tenere presente che l’apparecchiatura pesa tra 39 Kg e 66 Kg in
funzione del prodotto acquistato (vedere Tabella 100: Dati generali).
27/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Figura 13: Esempio di movimentazione del SUNWAY M PLUS
Agganciare il SUNWAY M PLUS alla staffa (C). Eventualmente sollevare il SUNWAY M PLUS usando le
maniglie ricavate lateralmente nella struttura (D). È possibile introdurre un perno in ferro attraverso le due
maniglie superiori. Vi è la possibilità anche di fissare un golfare (non compreso nella fornitura) al foro filettato
M12 posto sulla sommità del SUNWAY M PLUS.
C
D
Figura 14: Particolare con le maniglie
28/300
Figura 15: Particolare con il golfare
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
ATTENZIONE
Se è presente l’opzione “Alimentazione ausiliaria” non è possibile introdurre un perno in
ferro tra le maniglie superiori.
Per evitare la deformazione della struttura meccanica del SUNWAY M PLUS, non
appoggiare il SUNWAY M PLUS a terra in posizione verticale.
•
Avvitare le viti ai tasselli posti nella parte inferiore del SUNWAY M PLUS.
•
Assicurarsi che il SUNWAY M PLUS risulti ancorato solidamente alla parete.
ATTENZIONE
Il coperchio del SUNWAY M PLUS viene fornito ricoperto da una pellicola protettiva che
occorre rimuovere prima di mettere in funzione l’apparecchiatura.
NOTA
Tenere conto del grado di protezioni del SUNWAY M PLUS nella scelta del luogo di installazione.
Si consiglia di non installare il prodotto con grado di protezione IP54 in posizioni in cui possa
essere raggiunto direttamente dalle intemperie o comunque da spruzzi di acqua diretti.
2.6.
Allacciamento elettrico
E
E
D
F
G
A
F
G
D
A
B
B
L
I
C
H
Figura 16: Meccanica SUNWAY M PLUS IP54
L
C
H
Figura 17: Meccanica SUNWAY M PLUS IP65
29/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Descrizione meccanica
A
Ingresso campo fotovoltaico, polo positivo
B
Ingresso campo fotovoltaico, polo negativo
C
Collegamento rete elettrica
D
Collegamento RS485
E
Predisposizione segnali ambientali
F
Predisposizione ingresso secondo campo fotovoltaico
G
Bocchette di areazione presenti nelle taglie IP54
H
Predisposizione Data Logger
I
Griglia
L
Dissipatore
Tabella 5: Descrizione meccanica SUNWAY M PLUS
A
E
B
D
C
L
Figura 18: Meccanica SUNWAY M PLUS 1300E
Descrizione meccanica SUNWAY M PLUS 1300E
A
Ingresso campo fotovoltaico, polo positivo
B
Ingresso campo fotovoltaico, polo negativo
C
Collegamento rete elettrica
D
Porta di comunicazione
E
Predisposizione segnali ambientali
L
Dissipatore
Tabella 6: Descrizione meccanica SUNWAY M PLUS, una stringa
30/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
L’allacciamento elettrico qui descritto fa riferimento al caso di connessione di un SUNWAY M PLUS ad un
solo campo fotovoltaico. Nel caso sia presente l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario, vedere il paragrafo
4.2 Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2) per il suo allacciamento elettrico. Nel caso siano connessi più
inverter allo stesso punto di consegna dell’energia elettrica, vedere al paragrafo 3.3 Collegamento multiinverter.
2.6.1. Allacciamento rete elettrica (AC)
Effettuare il collegamento alla rete elettrica utilizzando il cavo precablato all’interno del SUNWAY M PLUS.
PERICOLO
Prima di effettuare operazioni sulla rete elettrica verificare sempre l’assenza di tensione.
ATTENZIONE
Non connettere tensioni di rete superiori alla nominale (230 V ±15 %) monofase. In caso
venga applicata una tensione superiore alla nominale possono verificarsi guasti ai circuiti
interni.
Installare sempre un interruttore magnetotermico quale dispositivo di protezione del
circuito elettrico.
PERICOLO
Connettere sempre la terra di protezione.
Lo schema di collegamento prevede l’interposizione tra la rete dell’utente e il SUNWAY M PLUS di un
interruttore magnetotermico.
Figura 19: Allacciamento cavo AC
31/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
1. Installare l’interruttore di protezione avendo cura che non vi siano carichi elettrici interposti tra
l’interruttore e il SUNWAY M PLUS. L’allacciamento deve essere eseguito in un punto dell’impianto
con portata di corrente adeguata.
NOTA
Non è necessario installare un interruttore differenziale a protezione del SUNWAY M PLUS in
quanto l’inverter è galvanicamente isolato dalla rete tramite trasformatore.
Verificare che lo schema di collegamento sia conforme alle normative del sito di installazione.
2. Effettuare il collegamento tra SUNWAY M PLUS e la rete elettrica utilizzando il cavo già predisposto.
In caso di necessità, è possibile rimuovere il cavo preinstallato e sostituirlo con il cavo scelto, come
indicato nella figura sottostante. In questo caso si raccomanda di utilizzare l'apposito pressacavo e
serrarlo adeguatamente.
Figura 20: Collegamento interno cavo AC
3. Effettuata la connessione della rete elettrica mantenere l’interruttore di protezione aperto.
ATTENZIONE
Nei paesi che seguono la normativa di allaccio alla rete elettrica VDE 126-1-1 e inverter con
versione software precedente alla 1.67 è necessario prevedere l’installazione di un
dispositivo di disinserzione automatica, ENS26, tra l’inverter e la rete elettrica.
Per ogni dettaglio vedere il Manuale di Installazione del dispositivo automatico di
disinserzione dalla rete ENS26 UFE per le connessioni alla rete elettrica.
32/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.6.2. Contattore di connessione alla rete
Il Contattore di Connessione alla rete AC, posto internamente al inverter, consente il collegamento del
SUNWAY M PLUS alla rete pubblica.
Nel caso in cui la Protezione di Interfaccia intervenga, oppure in caso di allarme, il Contattore di
Connessione alla rete si apre provocando il distacco dalla rete e l’arresto dell’inverter. Il Contattore di
Connessione alla rete è un organo in grado di effettuare l’apertura sotto carico, dimensionato per la massima
corrente di uscita dell’inverter.
Il Contattore di Connessione può svolgere la funzione di Dispositivo di Interfaccia (DI), in funzione del tipo di
impianto, delle prescrizioni di connessione e delle normative.
Lo stato del Contattore di Connessione alla rete AC è visibile sul LED RUN del display/keypad.
Stato LED RUN
Descrizione
LED ON (acceso)
Contattore chiuso, inverter connesso a rete
LED OFF (spento)
Contattore aperto, inverter NON connesso a rete
START
Attiva la connessione a rete BT e la produzione di energia (se le condizioni
sono OK)
STOP
Disconnette il contattore dalla rete BT e mette l’inverter in Stand-by. Disabilita
il funzionamento in parallelo alla rete BT nel SUNWAY M PLUS
Tabella 7: Contattore di connessione alla rete
2.6.3. Allacciamento cavi campo fotovoltaico (DC)
Una stringa è costituita da un certo numero di moduli fotovoltaici connessi in serie. Il generatore fotovoltaico
può essere costituito da una o più stringhe connesse in parallelo. La configurazione del Campo Fotovoltaico
Principale deve essere stabilita in funzione dell’escursione della tensione prodotta accettata dal SUNWAY M
PLUS (vedere capitolo 7 CARATTERISTICHE TECNICHE) e della potenza che si intende installare.
Il SUNWAY M PLUS è predisposto per connettere fino a quattro stringhe in parallelo senza l’uso di
componenti aggiuntivi. Per la connessione del campo fotovoltaico, sono utilizzati connettori PV ad innesto
rapido tipo MC4.
PERICOLO
Assicurarsi che l’interruttore di protezione della rete elettrica sia aperto e che sia
connesso il conduttore di messa a terra (PE).
ATTENZIONE
Non connettere un generatore fotovoltaico che in nessuna condizione possa produrre una
tensione di campo superiore alla massima consentita (600 V). In caso venga applicata una
tensione superiore alla massima possono verificarsi guasti ai circuiti interni.
33/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
PERICOLO
Il generatore fotovoltaico colpito dalla luce solare, anche debole, genera una tensione che
può arrivare fino a 600 V.
In presenza di un campo fotovoltaico che richieda la polarizzazione del polo positivo o
negativo mediante connessione col conduttore di terra, il contatto con l’altro polo può
risultare letale. La spelatura dei cavi e la connessione deve essere eseguita con la
massima attenzione e con attrezzatura adatta. Porre la MASSIMA ATTENZIONE a non
entrare MAI in contatto con il polo libero del generatore fotovoltaico. Il contatto con
entrambe le polarità provoca fulminazione con grave rischio di infortunio o perdita della
vita.
ATTENZIONE
La tensione massima del campo fotovoltaico non deve essere mai superata, una tensione
superiore danneggia in maniera irreversibile l’apparecchiatura.
Le caratteristiche del campo fotovoltaico e il dimensionamento suggerito per i cavi di connessione sono
riportate nella Tabella 99: Caratteristiche elettriche ingresso-uscita.
NOTA
La potenza di picco del generatore fotovoltaico non dovrebbe superare il valore riportato in
tabella. Valori superiori non comportano malfunzionamenti dell’inverter in quanto
l’apparecchiatura automaticamente limita la potenza immessa in rete, non si ottiene però lo
sfruttamento ottimale del generatore fotovoltaico.
La tensione del punto di massima potenza del generatore fotovoltaico nelle condizioni previste di
funzionamento (minima massima insolazione, minima e massima temperatura dei moduli) deve
essere compresa tra i valori del Range Tensione campo MPP.
Eseguire le seguenti operazioni:
•
Controllare polarità e tensione di ogni stringa
•
Confrontare la tensione di campo e con il range di tensione consentito.
•
Effettuare il collegamento delle stringhe del Campo Fotovoltaico Principale ai connettori PV ad innesto
rapido tipo MC4 facendo attenzione alla polarità indicate in Figura 21: Polarità di connessione stringhe
Campo Fotovoltaico Principale.
34/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
TERMINALS "+" PV
TERMINALS "+" PV
TERMINALS "-" PV
TERMINALS "-" PV
Figura 21: Polarità di connessione stringhe Campo Fotovoltaico Principale
ATTENZIONE
Nel caso che il generatore fotovoltaico sia colpito dalla luce e non siano installati
dispositivi di sezionamento del generatore fotovoltaico il collegamento del campo
fotovoltaico determina l’alimentazione dell’apparecchiatura e l’accensione del display.
Evitare di entrare in contatto con qualsiasi parte delle schede elettroniche.
Per mantenere il grado di protezione dell’inverter i pressacavo e connettori PV ad innesto
rapido non utilizzati vanno tappati.
2.6.4. Caratteristiche tecniche connettori PV innesto rapido tipo MC4
2
2
Il prodotto accetta, sugli ingressi, conduttori unipolari con sezione da 4 mm a 6 mm e con diametro esterno
compreso tra 3 e 6 mm. La procedura per la connessione/disconnessione delle stringhe è descritta di
seguito.
•
Connessione stringa avviene unendo i contatti fino all’innesto, controllare che l’innesto sia avvenuto
correttamente tirando i connettori.
Figura 22: Connessione per collegamento stringhe
•
Disconnessione stringa avviene comprimendo le due linguette a scatto. Separare i contatti.
Figura 23: Disconnessione per scollegamento stringhe
35/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
La sezione cavo utilizzata deve essere compresa nel range della sezione accettata dai connettori altrimenti il
cavo non entrerà nel connettore stesso (vedere Tabella 98: Dimensionamento cavi in ingresso e uscita).
2.7.
Modulo display/keypad
Il modulo display/keypad rappresenta l’interfaccia uomo-macchina (HMI Human Machine Interface) è posto
sul frontale dell’inverter con il quale è possibile:
•
Inviare i comandi di START, STOP e RESET (avvio, arresto, ripristino di eventuali allarmi).
•
Programmare i parametri della macchina (vedere capitolo 5 PROGRAMMAZIONE).
•
Visualizzare misure e segnalazioni dello stato di funzionamento dell’inverter (vedere capitolo 5
PROGRAMMAZIONE).
2.7.1. Tasti del modulo display/keypad
Sul modulo display/keypad sono posti 5 LED, il display a cristalli liquidi a quattro righe da sedici caratteri, un
buzzer sonoro e otto tasti. Sul display vengono visualizzati il valore dei parametri, i messaggi diagnostici, il
valore delle grandezze elaborate dall’inverter.
Per i dettagli sulla struttura dei menù, l’impostazione dei parametri, la selezione delle misure e i messaggi sul
display, vedere 5 PROGRAMMAZIONE.
Figura 24: Modulo display/keypad
36/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Pulsante
SUNWAY M PLUS
Funzione
NAVIGAZIONE - Permette di uscire dai menù e dai sottomenù (la visualizzazione sale di un
livello nell’albero del menù).
ESC
PROGRAMMAZIONE - Nel modo di programmazione (cursore lampeggiante) termina la
variazione del parametro permettendo la successiva selezione di altri parametri (il
passaggio da programmazione a visualizzazione è segnalata dal cursore che cessa il
lampeggio). Il valore del parametro modificato NON è salvato su memoria non volatile, per
cui è perso al successivo spegnimento.
NAVIGAZIONE - scorre i menù e i sottomenù o le pagine all’interno dei sottomenù oppure i
parametri in ordine decrescente.
PROGRAMMAZIONE - Tasto di decremento, diminuisce il valore del parametro.
NAVIGAZIONE - scorre i menù e i sottomenù o le pagine all’interno dei sottomenù oppure i
parametri in ordine crescente.
PROGRAMMAZIONE - Tasto di incremento, aumenta il valore del parametro.
SAVE/ENTER
NAVIGAZIONE - Permette di entrare nei menù e sottomenù e di rendere i parametri
modificabili (passaggio da visualizzazione a programmazione segnalata dal cursore che
diviene lampeggiante).
PROGRAMMAZIONE - Salva su memoria non volatile il valore del parametro modificato,
per evitare che alla caduta dell’alimentazione siano perse le modifiche effettuate.
MENU
NAVIGAZIONE - pressioni successive permettono di spostarsi attraverso le pagine di stato.
RESET
Effettua il reset dell’allarme, una volta scomparsa la condizione che l’ha generato.
START
Permette l’avvio del dispositivo. La pressione del pulsante di START viene memorizzata: se
l’inverter si spegne senza aver ricevuto un successivo comando di STOP, alla riaccensione
lo stato di marcia sarà ancora attivo e, non appena le condizioni di insolazioni saranno
adeguate, l’inverter si connetterà in parallelo alla rete erogando potenza.
STOP
Permette l’arresto del dispositivo. La pressione del pulsante di STOP viene memorizzata:
se l’inverter si spegne, alla successiva riaccensione si troverà ancora in stato di STOP e
sarà necessario premere il pulsane di START per andare in marcia.
Tabella 8: Funzione dei tasti del modulo display/keypad
37/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
LED
Funzione
Inverter in STOP o in STAND-BY
Contattore di Connessione alla rete aperto
RUN
Inverter in marcia
Contattore di Connessione alla rete chiuso
MPPT disabilitato
MPPT ON
MPPT abilitato
Inverter OK
ALARM
Inverter in ALLARME
Tensione di campo fotovoltaico troppo bassa o troppo alta
PV OK
Tensione di campo fotovoltaico corretta
Parametri rete non corretti
GRID OK
NOTA: tale LED rimane spento durante la notte e quando il campo fotovoltaico non è
correttamente collegato
Parametri rete corretti
Tabella 9: Funzione dei LED del modulo display/keypad
Il display alfanumerico visualizza:
prima riga: stato dell’inverter
seconda riga: misura della tensione di rete Vmn
I N VE RT E R
I N
S T OP
V mn
=
2 3 0 . 1 V
Vf i e l d
=
3 8 5 . 5 V
Ea t =
terza riga: misura della tensione di campo Vfield
quarta riga: misura dell’energia attiva erogata Eat
2 . 1 k Wh
Il display alfanumerico dispone di retroilluminazione intelligente, che si attiva solo in caso di pressione di un
tasto. Se nessun tasto viene premuto nell’arco di 1 minuto circa, la retroilluminazione si spegne.
38/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.7.2. Regolazione del solo contrasto
Premendo il tasto SAVE per più di 5 secondi sul display appare la scritta *** TUNING *** e i LED posti sopra
al display si accendono configurandosi come una barra a 5 punti che si allunga proporzionalmente al valore
e
permette di variare il contrasto. Premendo di nuovo
di contrasto impostato. La pressione dei tasti
SAVE per almeno 2 secondi si ritorna in modalità normale mantenendo il contrasto impostato.
NOTA
Se al termine dell’operazione compare l’allarme A081 (watchdog display/keypad), ciò non indica
un malfunzionamento, display/keypad; effettuare il reset dell’allarme premendo l’apposito
pulsante del display/keypad.
2.7.3. Regolazione contrasto, retroilluminazione e buzzer
Premendo i tasti TX | RX + SAVE per oltre 5 secondi si entra in una modalità di impostazione completa.
e
per scorrere sette parametri propri del modulo display/keypad. Visualizzato il
Utilizzare i tasti
e
parametro è possibile variarne il valore premendo il tasto PROG e agendo successivamente sui tasti
. Premere SAVE per memorizzare il parametro nella memoria non volatile del modulo display/keypad.
La tabella riportata di seguito riassume i valori attribuibili ai vari parametri e il significato.
Parametro
Possibili
valori
Significato
Versione del
modificabile)
software
Ver. SW
-
Lingua
Non utilizzato in questa applicazione
Contrasto
Contrasto val.
Buzzer
Retro Lumen
Indirizzo
interno
del
modulo
tastiera
display (non
LOC
Il contrasto è impostato localmente sul display
REM
Il contrasto è impostato dall’inverter che lo impone al display
nnn
Valore numerico del registro di contrasto da 0 (basso) a 255 (elevato)
KEY
Il buzzer si attiva in seguito alla pressione dei tasti
REM
Il buzzer è comandato dall’inverter
OFF
Il buzzer è incondizionatamente inattivo
ON
La retroilluminazione LCD è sempre accesa
REM
La retroilluminazione LCD è attivata su comando dell’inverter
OFF
La retroilluminazione LCD è sempre spenta
Non utilizzato in questa applicazione
Tabella 10: Parametri di regolazione display/keypad
Quando si sono impostati i parametri ai valori desiderati, la pressione del tasto SAVE per più di due secondi
permette di ritornare al funzionamento normale.
39/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.8.
Messa in servizio
Nel presente capitolo sono descritte le verifiche preliminari e le procedure essenziali di messa in servizio
dell’apparecchiatura.
2.8.1. Verifiche preliminari
ATTENZIONE
Prima di effettuare le interconnessioni del SUNWAY M PLUS alla rete e al campo
fotovoltaico, verificare il serraggio di tutte le connessioni di potenza, di segnale e ausiliari.
Verifiche:
•
Verificare il corretto posizionamento sul supporto a parete.
•
Verificare le interconnessioni del SUNWAY M PLUS alla rete e al campo fotovoltaico siano corrette.
•
Verificare nel caso siano stati rimossi coperchio e carter di protezione, rimontarli.
•
Verificare che i pressacavi e connettori PV ad innesto rapido non utilizzati siano stati tappati.
Alimentazione dell’inverter:
•
Chiudere l’interruttore AC. Dopo qualche secondo si accende il LED GRID sul display.
•
Chiudere eventuali dispositivi di sezionamento del generatore fotovoltaico.
•
La macchina è ora pronta a erogare potenza attiva in rete con cosϕ unitario ed è predisposta per
l’inseguimento automatico del punto di massima potenza trasferita verso rete (MPPT Automatico).
Se la tensione del generatore del campo fotovoltaico è superiore alla soglia di accensione (vedere Tabella
99: Caratteristiche elettriche ingresso-uscita) l’inverter risulta alimentato e sul display compare una
schermata simile alla seguente:
I N V E R T E R
I N
V m n
=
2 3 0 . 1 V
V f i e l d
=
3 8 5 . 5 V
E a t =
•
S T O P
0 . 0 k W h
Premere il pulsante di START sul display/keypad.
A questo punto, se la tensione del generatore fotovoltaico [Vdc] è superiore alla soglia impostata sul
parametro P020 (vedere capitolo 5 PROGRAMMAZIONE) l’inverter provvede a sincronizzarsi con la rete
pubblica di alimentazione, a chiudere il teleruttore di parallelo e ad erogare potenza in rete.
Lo stato dell’inverter è visualizzato dai LED e dal display posti sul fronte dell’inverter.
NOTA
La pressione del tasto verrà memorizzata; quindi, se il prodotto viene disalimentato senza che sia
intervenuto un allarme oppure senza aver premuto il pulsante di STOP, alla successiva
accensione l’inverter avrà ancora lo stato di marcia attivo.
40/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
•
SUNWAY M PLUS
Per resettare eventuali allarmi premere RESET sul display/keypad. Se la causa che li ha determinati
non esiste più, gli allarmi verranno resettati e sarà necessario ribadire il comando di START.
NOTA
Gli allarmi resettati automaticamente (vedere MENÙ ALARM AUTORESET C033 ÷ C046) non
fanno perdere la memoria dello stato di marcia, per cui una volta che la condizione che ha
generato l’allarme non sussiste, verranno automaticamente resettati e l’inverter andrà in marcia
senza dover ribadire il comando di START.
ATTENZIONE
Al comparire di un messaggio di allarme, prima di riavviare l’apparecchiatura, individuare
la causa che lo ha generato.
PERICOLO
Effettuare modifiche nelle connessioni solo dopo che siano trascorsi 10 minuti dopo aver
disalimentato l’inverter per lasciar tempo ai condensatori presenti nel circuito intermedio
in continua di scaricarsi.
Una volta avviato il SUNWAY M PLUS funziona in modo completamente automatico. In assenza di
insolazione l’apparecchio si disinserisce completamente (ciò significa che si verifica lo spegnimento del
display), in modo da evitare qualsiasi autoconsumo, seppur minimo. Al ritorno della radiazione solare il
SUNWAY M PLUS automaticamente si riporta in marcia, riprendendo la produzione di energia elettrica.
L’inverter SUNWAY M PLUS viene configurato di fabbrica con un set di parametri adatto alla maggior parte
delle applicazioni per cui generalmente non serve modificare la programmazione dei vari parametri. Solo in
casi particolari, o per attivare funzioni accessorie, è necessario agire sui parametri.
2.8.2. Programmazione base
L’inverter viene fornito già programmato. Pertanto, di norma, non è necessario intervenire sui parametri di
programmazione. Tuttavia, al fine di ottimizzare il buon funzionamento dell’inverter, si consiglia di settare il
parametro P029 in funzione del tipo di pannelli installati.
Se l’MPPT è abilitato, il parametro P029 esprime il valore iniziale per la ricerca del punto di massima
potenza (MPPT) rispetto alla tensione di campo a vuoto.
Es. se Voc= 450 V e P029 = 90 %, allo START l’inverter comincia la ricerca dell’MPP da un valore di 405 V.
Il parametro può essere ottimizzato in base al tipo di pannelli installati calcolando il rapporto tra Vmp/Voc,
dove Vmp rappresenta la tensione nominale del pannello e Voc la tensione a vuoto.
Procedere come segue:
1. Premere il tasto MENU. Il display mostrerà la seguente schermata:
I
N
V
V
m n
V
f
[
M E
i
E
R
T
e
l
d
A
]
P
E
A
R
I
N
S
T
O
P
=
2
3
1
.
0
V
=
3
5
6
.
4
V
I
D
P
R
C
F
41/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
sul menù PAR.
2. Spostare il cursore con la freccia
I
N
V
V
m n
V
f
E
i
e
M E
R
l
T
E
d
A
[P
A
R
I
N
S
T
O
P
=
2
3
1
.
0
V
=
3
5
6
.
4
V
I
D
P
R
]
C
F
3. Accedere al menù PAR premendo SAVE/ENTER.
fino a quando il display non mostrerà il menù CAMPO.
4. Premere la freccia
[P
A
R
]
P
C
A
0
2
M P
O
0
-
P
0
3
0
5. Accedere al menù CAMPO premendo SAVE/ENTER.
fino a quando il display non mostrerà il parametro P029.
6. Premere la freccia
P
0
2
9
R
a
p
p
o
r
M
o
d
u
l
i
F
V
=
9
0
t
o
V
m
p
/
V
o
c
%
7. Premere SAVE/ENTER per modificare il valore del parametro di default 90% (il cursore inizia a
lampeggiare). Impostare il nuovo valore calcolato in base ai valori nominali del pannello.
8. Premere SAVE/ENTER per salvare il nuovo valore del parametro (il cursore cesserà di
lampeggiare). Il display mostrerà sempre la nuova impostazione.
9.
42/300
Premere MENU fino al ritorno della schermata iniziale
I
N
V
V
m n
V
f
[
M E
i
E
R
T
e
l
d
A
]
P
E
A
R
I
N
S
T
O
P
=
2
3
1
.
0
V
=
3
5
6
.
4
V
I
D
P
R
C
F
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.8.3. Messaggi di stato
Gli stati di funzionamento dell’inverter sono i seguenti:
Condizione
STOP
STAND BY
Condizione
L’inverter è
disabilitato
dall’utente
L’inverter è
disabilitato e sta
attendendo che le
condizioni del
campo fotovoltaico
e/o della rete
elettrica siano tali
da permettere il
funzionamento
Stato
Messaggio sul
display
Non è presente il comando di ENABLE nella
morsettiera di comando (l’inverter di
fabbrica viene fornito con il comando di
ENABLE presente)
Stop Attesa Ena.
È la prima accensione; non è stato premuto
il pulsante di START
Inverter in STOP
È stato premuto il pulsante di STOP. Per
riavviarlo occorre premere il pulsante di
START.
Inverter in STOP
La tensione di campo è insufficiente. La
tensione di avvio dell’apparecchiatura è
riportata nella Tabella 99: Caratteristiche
elettriche ingresso-uscita. È possibile
modificare la tensione di avviamento
agendo sul parametro P020.
Stand by VFKO
La tensione di campo ha superato il valore
di partenza. L’inverter sta verificando che il
campo generi una tensione superiore al
valore di avvio per almeno 60s prima di
S-BY VFKO xxx.xs
effettuare il controllo della tensione di rete. Il
timer visualizza il tempo rimanente. È
possibile modificare questo tempo agendo
sul parametro P021.
La tensione di campo è corretta ed è
rimasta stabile per il tempo minimo.
L’inverter sta verificando che la rete rimanga
stabile per almeno 5s. Il timer visualizza il
tempo rimanente.
S-BY Vgrid xxx.xs
Inverter in STOP, attende un timeout a
causa di un eccessivo numero tentativi di
avviamento falliti (programmazione di
fabbrica: C002-10 tentativi, C003-1800s
tempo di attesa).
S-BY St.KOxxx.xs
La tensione di rete è inferiore al valore
minimo consentito.
S-BY Vrmin KO
La tensione di rete è superiore al valore
massimo consentito.
S-BY VrMax KO
La frequenza di rete è al di fuori dai valori
ammessi.
S-BYGridKOFRete
43/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Condizione
Condizione
Stato
Manca la sincronizzazione con la rete
STAND BY
AVVIAMENTO
FUNZIONAMENTO
SPEGNIMENTO
ALLARME
RESET ALLARME
RAFFREDDAMENTO
L’inverter è
disabilitato e sta
attendendo che le
condizioni del
campo fotovoltaico
e/o della rete
elettrica siano tali
da permettere il
funzionamento
L’inverter è in STOP perché il relè di
Protezione di Interfaccia rete esterno sta
segnalando un fault di rete.
N.B.: nell’installazione standard, non serve
installare un relè esterno, per cui questa
condizione normalmente non si presenta.
Sta trascorrendo il timeout (C004:
programmazione di fabbrica 300s) dopo il
ripristino dello stato OK di allaccio alla rete
BT. Il timer visualizza il tempo rimanente.
L’inverter è in marcia, sta flussando il
L’inverter sta
trasformatore e si sta sincronizzando con la
entrando in
rete elettrica prima di chiudere il contattore
parallelo con la rete
di parallelo.
L’inverter sta
erogando potenza L’inverter sta erogando potenza in rete.
in rete
È stato premuto il pulsante di STOP per cui
Inverter in fase di l’inverter sta gradualmente portando a zero
arresto
la potenza erogata in rete prima di arrestarsi
e aprire il contattore di parallelo.
L’inverter è in
blocco
Si è verificato una condizione di allarme;
l’inverter è in STOP.
È stato premuto il pulsante di reset o
Inverter in fase di l’inverter sta effettuando l’autoreset, la
reset allarme
condizione di allarme è scomparsa per cui
l’apparecchiatura sta tornando operativa.
L’inverter è in
blocco
Messaggio sul
display
S_BY PLL KO
SBYGridKORelays
S-BY Relays xxx.xs
SYNCHRO
Run P=##.#kW
SPEGNIMENTO
Allarme A###
Resetting
L’inverter si è surriscaldato; sta trascorrendo
il tempo di raffreddamento programmato in
ST-BY OL = xxx.xs
C043 (programmazione di fabbrica 900s).
Tabella 11: Stati di funzionamento inverter
2.9.
Elenco allarmi e warning
ATTENZIONE
Se scatta una protezione o l’inverter è già in allarme, il suo funzionamento è inibito.
Nei paragrafi seguenti vengono descritti i codici di allarme che si possono verificare.
NOTA
Prima di agire sui comandi dell’inverter, leggere bene i paragrafi successivi.
44/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.9.1. Cosa succede quando si attiva una protezione
Quando scatta una protezione o si verifica un allarme si accende il LED ALARM sul display/keypad e viene
visualizzato il codice di riferimento dell’allarme (vedere 5.2.9 MENÙ STORICO ALLARMI)
Con l’impostazione di fabbrica, quando l’inverter viene alimentato, rimane nella eventuale condizione di
allarme presente nel momento dello spegnimento.
Quindi, se all’accensione l’inverter presenta subito un allarme, ciò potrebbe essere dovuto ad un allarme non
resettato, verificatosi prima dello spegnimento dell’inverter.
Se si vuole evitare che l’inverter mantenga la memoria degli allarmi che si sono verificati prima dello
spegnimento occorre impostare il parametro C035 nel MENÙ ALARM AUTORESET C033 ÷ C046.
Quando si verifica un allarme l’inverter registra nella STORICO ALLARMI l’istante in cui l’allarme si è
verificato (supply-time ed operation-time), lo stato dell’inverter e il valore di alcune misure campionate
nell’istante in cui l’allarme si è verificato.
La lettura e la registrazione di questi dati possono essere molto utili per diagnosticare la causa che ha
determinato l’allarme e per rimuovere la condizione di allarme.
NOTA
Se si presenta un allarme con indice inferiore a A040 potrebbe essersi verificato un
malfunzionamento della scheda di comando. Contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica
Santerno SpA.
2.9.2. Cosa fare quando si verifica un allarme
Procedura da seguire:
Leggere e prendere nota dei dati dello STORICO ALLARMI relativi all’allarme che si è verificato. Tali dati
sono molto utili per diagnosticare correttamente la causa che ha generato l’allarme e le possibili soluzioni.
Tali dati sono inoltre necessari nel momento in cui si decidesse di contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
1. Cercare, nelle pagine seguenti, il paragrafo relativo al codice di allarme che si è verificato e seguire le
indicazioni specifiche.
2. Rimuovere le cause esterne che possono aver provocato lo scatto della protezione.
3. Se l’allarme si è verificato a causa di valori non corretti dei parametri, impostare i dati corretti dei
parametri e salvare i parametri.
4. Resettare l’allarme.
5. Se l’allarme si ripresenta e non si riesce a trovare una soluzione, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA
di Elettronica Santerno SpA.
Per resettare un allarme occorre inviare un comando di RESET. Tale comando può essere inviato premendo
il tasto RESET sul display/keypad.
Il RESET può essere automatizzato, se viene programmato diverso da zero il numero di tentativi di autoreset
(parametro C033) l’inverter tenta automaticamente di resettare i propri allarmi, tranne quelli per cui non è
stata programmata l’abilitazione dell’autoreset (vedere 5.4.3 MENÙ ALARM AUTORESET C033 ÷ C046).
45/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.9.3. Elenco allarmi A001 ÷ A191
Allarme
Nome
Descrizione
A001 ÷ A032
CTRL KO
Malfunzionamento Scheda di Comando
A033, A039
TEXAS VER KO
Versione Software Texas incompatibile
A043
FALSO INTERRUPT
SOFTWARE
Malfunzionamento Scheda di Comando
A044
SOVRACORRENTE SW
Sovracorrente Software
A048
SOVRATENSIONE
Tensione del DC-bus superiore a Vdc_max
A049
RAM CHECK KO
Malfunzionamento Scheda di Comando
A051
SOVRACORRENTE HW A
Sovracorrente Hardware lato A
A053
IGBT FAULT PWONA
Guasto Hardware, Impossibile accendere IGBT A
A061
SERIALE n.0 WDG
Scattato watchdog Linea Seriale 0
A063
GENERIC MOTOROLA
Malfunzionamento Scheda di Comando
A067
SOVRATEMP. SCHEDA di
COMANDO
Temperatura della Scheda di Comando superiore a 75
°C
A071
1 ms INTERRUPT OVERTIME
Malfunzionamento Scheda di Comando
A074
SOVRACCARICO
L’inverter ha erogato una corrente superiore alla
nominale per troppo tempo
A075
GRID OVERVOLTAGE
L’inverter ha rilevato un livello pericoloso di tensione su
rete.
A078
MMI KO
Malfunzionamento Scheda di Comando
A081
WATCHDOG
Malfunzionamento display/keypad
A084
FAULT 2° SENSORE
Fault sensore di temperatura NTC sul dissipatore
A087
MANCANZA +/- 15V
Malfunzionamento Scheda di Comando
A088
ADC NON TARATO
Malfunzionamento Scheda di Comando
A092
VERSIONE SOFTWARE
MOTOROLA
Malfunzionamento Scheda di Comando
A094
SOVRATEMPERATURA
DISSIPATORE
Rilevata temperatura dissipatore IGBT troppo elevata
A113-A122
SCHEDE HW KO
Malfunzionamento Scheda di Comando
A130 ÷ A135
ERRORE ACQUISIZIONE
ADC CH. 1 ÷ 6
Malfunzionamento Scheda di Comando
A190
AUTOTEST FAIL
Il valore di intervento delle anomalie di rete durante la
procedura di autotest non rispetta i valori impostati.
A191
AUTOTEST TIME OUT
La procedura di Autotest è durata più di 40s
Tabella 12: Elenco allarmi A001 ÷ A191
46/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
A001 ÷ A032 MALFUNZIONAMENTO DELLA SCHEDA DI COMANDO
A001 ÷ A032
Descrizione
Evento
CTRL KO
Cause
possibili
Malfunzionamento della Scheda di Comando
Le cause possono essere varie: l’autodiagnostica della scheda
verifica continuamente il proprio stato di corretto funzionamento.
Forti disturbi elettromagnetici condotti o irradiati.
Possibile guasto del microcontrollore o di altri circuiti sulla scheda di
comando.
Resettare l’allarme: Inviare un comando di RESET.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A033 Versione Software Texas KO
A033, A039
Descrizione
Evento
TEXAS VER KO
Cause
possibili
Soluzioni
Versione Software Texas incompatibile
All’accensione il DSP Motorola ha rilevato che il software scaricato
sulla Flash Texas non risulta coerente.
È stato scaricato un software non corretto.
Eseguire il download di un software con la versione corretta.
Contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno SpA.
A044 Sovracorrente Software
A044
Descrizione
Evento
Sovracorrente
(Software)
Cause
possibili
Sovracorrente Software
Intervento della limitazione di corrente istantanea
Brusche variazioni della rete
Cortocircuito in uscita o verso terra
Controllare il cablaggio e il serraggio dei cavi.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
47/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
A048 Sovratensione
A048
Sovratensione
Descrizione
Tensione del DC-bus (circuito intermedio in continua) ha raggiunto un
valore elevato.
Evento
La tensione misurata sui condensatori del DC-bus (circuito intermedio
in continua) è salita al di sopra della soglia massima consentita per il
corretto funzionamento della classe di inverter.
Cause
possibili
Generatore fotovoltaico non compatibile con l’escursione della
tensione di ingresso del SUNWAY M PLUS
Guasto del circuito di misura della tensione del DC-bus.
Malfunzionamento inverter
Verificare il valore della tensione del DC-bus Misurata M000.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A051 Sovracorrente HW A
A051
Descrizione
Evento
Cause
possibili
Sovracorrente
(Hardware)
Sovracorrente Hardware lato A
Segnalazione di sovracorrente Hardware da parte di circuito di misura
delle correnti di uscita dell’inverter
Brusche variazioni della rete elettrica
Cortocircuito in uscita o verso terra
Forti disturbi elettromagnetici condotti o irradiati.
Verificare il corretto dimensionamento dell’inverter rispetto alla
potenza del Campo Fotovoltaico Principale.
Soluzioni
Controllare che non vi siano cortocircuiti tra fase e fase o tra fase e
terra in uscita all’inverter .
Resettare l’allarme: Inviare un comando di RESET
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A053 Not PWONA
A053
Descrizione
Evento
NOT PWONA
Cause
possibili
Il microcontrollore Motorola ha richiesto l’accensione degli IGBT ma
questa non è avvenuta
Guasto della Scheda di Comando.
Resettare l’allarme: Inviare un comando di RESET.
Soluzioni
48/300
Guasto Hardware, Impossibile accendere IGBT A
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
A061 Watchdog linea Seriale
A061 (seriale 0)
Descrizione
A061: Scattato Watchdog Linea Seriale 0 Di fabbrica sono disattivati
È scattato il watchdog di comunicazione della linea seriale.
Evento
Watchdog
Seriale n.0
Cause
possibili
La comunicazione si è interrotta: non ci sono state richieste di lettura
o scrittura sulla seriale per un tempo superiore al valore impostato
con i parametri relativi al tempo di watchdog della seriale (vedere
Menù Linee Seriali).
Disconnessione della linea seriale.
Interruzioni della comunicazione da parte del Master remoto.
Tempi di watchdog troppo brevi.
Verificare la connessione seriale.
Soluzioni
Verificare che il Master remoto assicuri una successione continua di
richieste di scrittura o lettura, con intervalli massimi tra una
interrogazione e quella successiva inferiori al tempo di watchdog
impostato.
Aumentare i tempi watchdog delle linee seriali (vedere R005 per la
linea 0).
A067 Sovratemperatura Scheda di Comando
A067
Sovratemperatura
Scheda di
Comando
Descrizione
Temperatura della Scheda di Comando superiore alla massima
ammessa
Evento
È stata misurata una temperatura della scheda di Comando superiore
alla massima ammessa.
Cause
possibili
L’ambiente nel quale è installato l’inverter raggiunge una temperatura
troppo elevata.
Resettare l’allarme: Inviare un comando di RESET.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A068 Isolamento PV KO
A068
Descrizione
Isolamento campo fotovoltaico KO
Evento
Il relè misuratore d’isolamento posto sul campo fotovoltaico ha
rilevato una perdita d’isolamento
Cause
possibili
Vi è una perdita di isolamento tra il campo fotovoltaico e terra
Isolamento PV KO
Soluzioni
Verificare l’isolamento galvanico del campo fotovoltaico. M018 e
M019 visualizzano la resistenza di isolamento tra campo fotovoltaico
e terra rilevata dall’inverter. Il parametro P121 il valore minimo di
resistenza di isolamento che determina l’allarme.
Resettare l’allarme: Inviare un comando di RESET.
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
49/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
A074 Sovraccarico
A074
Descrizione
Evento
Sovraccarico di corrente
La corrente in uscita ha superato la corrente massima continuativa
di uscita dell’inverter per un tempo prolungato.
la corrente ha raggiunto il valore massimo continuativo di uscita
+50 % per 100 ms
Cause
possibili
Sovraccarico
la corrente ha raggiunto il valore massimo continuativo di uscita
+30 % per 3 secondi
la corrente ha raggiunto il valore massimo continuativo di uscita
+10 % per 120 secondi
Soluzioni
Verificare la corrente erogata dall’inverter nelle normali condizioni di
lavoro (MENÙ MISURE).
A075 Grid Overvoltage
A075
Grid Overvoltage
Descrizione
Rilievo di overvoltage su rete di distribuzione
Evento
Viene rilevata una tensione di rete superiore alle soglie di tolleranza.
Cause
possibili
Un apparato su rete ha fatto si che la tensione si portasse al di fuori
delle soglie di tolleranza legate al valore nominale Vn.
Resettare l’allarme: Inviare un comando di RESET.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A081 Watchdog display/keypad
A081
Descrizione
Evento
Watchdog
display/keypad
Cause
possibili
Malfunzionamento display/keypad.
La comunicazione con il display/keypad si è interrotta.
•
Disconnessione del cavo del display/keypad.
•
Guasto di uno dei due connettori del cavo del display/keypad.
•
Guasto del display/keypad.
Verificare la connessione del cavo display/keypad.
Soluzioni
50/300
Verificare l’integrità dei contatti dei connettori del cavo
display/keypad, lato inverter e lato display/keypad.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
A084 Guasto secondo sensore
A084
Guasto secondo
sensore
Descrizione
Guasto del sensore NTC che misura la temperatura del dissipatore.
Evento
Cause
possibili
Rottura o sconnessione del sensore
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
Guasto del componente o elevate vibrazioni.
Resettare l’allarme.
A094 Sovratemperatura dissipatore
A094
Sovratemperatura
dissipatore
Descrizione
Evento
Cause
possibili
Soluzioni
Rilevata temperatura dissipatore IGBT troppo elevata
Surriscaldamento del dissipatore di potenza IGBT.
Temperatura eccessiva del dissipatore
Verificare le condizioni di installazione e resettare l’allarme inviando il
comando di RESET.
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A043, A049, A063, A071, A078, A087, A088, A092, A113 ÷ A122 Malfunzionamento della Scheda di
Comando
A043 , A049, A063,
A071, A078,
A087, A088, A092
A113 ÷ A122
Descrizione
Evento
Cause
possibili
Malfunzionamento della Scheda Comando
Le cause possono essere varie: l’autodiagnostica della scheda
verifica continuamente il proprio stato di corretto funzionamento.
Forti disturbi elettromagnetici.
Possibile guasto del microcontrollore o di altri circuiti sulla scheda di
comando.
Resettare l’allarme.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
51/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
A130 ÷ A135 Errore nell’acquisizione di un canale dell’ADC
È stato riscontrato un errore di acquisizione delle misure tramite ADC:
A130 => ERRORE DI ACQUISIZIONE CANALE 1
A131 => ERRORE DI ACQUISIZIONE CANALE 2
A130 ÷ A135
Descrizione
A132 => ERRORE DI ACQUISIZIONE CANALE 3
A133 => ERRORE DI ACQUISIZIONE CANALE 4
A134 => ERRORE DI ACQUISIZIONE CANALE 5
A135 => ERRORE DI ACQUISIZIONE CANALE 6
Evento
Cause
possibili
Errore di cablaggio o interruzione del collegamento
Forti disturbi elettromagnetici.
Possibile guasto del sensore collegato al rispettivo canale dell’ADC o
di altri circuiti sulla scheda di comando.
Resettare l’allarme.
Soluzioni
In caso di persistenza, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di
Elettronica Santerno SpA.
A190 Autotest fail
A190
Descrizione
Evento
Cause
possibili
Soluzioni
Il valore di intervento delle anomalie di rete durante la procedura di
autotest non rispetta i valori impostati.
L’autotest è fallito
Parametrizzazione non corretta
Contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno SpA.
A191 Autotest timeout
A191
Descrizione
Evento
Cause
possibili
Soluzioni
52/300
La procedura di Autotest è durata più di 40s
L’autotest è fallito
Parametrizzazione non corretta
Contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno SpA.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2.9.4. Elenco warning W03 ÷ W40
I warning sono avvertimenti per l’utente, visualizzati tramite messaggi che compaiono in una o due delle
prime tre righe del display del modulo display/keypad.
NOTA
I warning non sono protezioni né allarmi e non vengono registrati nello Storico Allarmi.
Alcuni messaggi sono indicazioni temporanee dell’interfaccia utente per indicare all’utente che cosa sta
avvenendo o suggerire alcune azioni relative all’uso del display/keypad.
La maggior parte dei messaggi invece sono warning codificati: la loro visualizzazione inizia con una lettera
W seguita da due cifre che indicano quale warning è momentaneamente attivo.
W
2
1
C
O
N
T
R
O
L
O
N
Warning
Messaggio
Descrizione
W03
SEARCHING…
L’interfaccia utente sta cercando i dati della pagina successiva da
visualizzare.
W04
DATA READ KO
Warning software su lettura dati.
W05
DATA WRITE KO
Warning software su scrittura dati.
W06
HOME SAVED
La pagina attuale è stata memorizzata come pagina iniziale che compare
alla successiva alimentazione dell’inverter.
W16
PLEASE WAIT
Attendere il completamento della operazione richiesta.
W20
NON ORA
W21
CONTROL ON
W28
PV ISOL. KO
Isolamento galvanico del Campo Fotovoltaico Principale KO.
W29
PVPOLAR.KO
Campo fotovoltaico con connessione Negative o Positive Earthed
flottante
W30
PVISOL.+ KO
Campo fotovoltaico con connessione Positive Earthed con polo negativo
a terra
W31
PVISOL.- KO
Campo fotovoltaico con connessione Negative Earthed con polo positivo
a terra
W33
Write Impos.
È impossibile eseguire l’operazione di scrittura richiesta.
W34
Illegal Data
W35
No Write CTR.
Non è possibile eseguire l’operazione richiesta in questo momento.
Ciò che impedisce di eseguire l’operazione è il fatto che l’inverter è in
Marcia.
Si è tentato di scrivere un valore illegale.
È impossibile eseguire l’operazione di scrittura richiesta perché il Controllo
è attivo, l’inverter è in Marcia: premere il pulsante di STOP.
53/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Warning
Messaggio
W36
Illegal Address
W37
ENABLE LOCK
Descrizione
È impossibile eseguire l’operazione richiesta perché l’indirizzo è errato.
L’inverter è disabilitato e non accetta il comando di START perché si sta
scrivendo un parametro di tipo C.
ATTENZIONE
L’inverter
partirà
immediatamente
termine dell’operazione di scrittura!!!
al
W39
KEYPAD DISAB
Non è possibile entrare in Modifica perché la display/keypad è disabilitata.
W40
ES847 KO
La scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo non è
correttamente programmata oppure è danneggiata.
2.10.
Arresto
Per interrompere l’erogazione di energia alla rete e arrestare l’inverter, premere il pulsante STOP sul
display/keypad.
ATTENZIONE
Al comparire di un messaggio di allarme, prima di riavviare l’apparecchiatura, individuare
la causa che lo ha generato.
PERICOLO
Il pulsante STOP non interrompe l’alimentazione all’inverter, quindi le parti in tensione
sono pericolose anche se l’inverter è in STOP.
Effettuare interventi sull’inverter solo in condizioni di sicurezza, dopo aver sezionato sia
l’alimentazione DC sia l’alimentazione AC.
Effettuare modifiche nelle connessioni solo dopo che siano trascorsi almeno 10 minuti
dopo aver disalimentato l’inverter per lasciar tempo ai condensatori presenti nel circuito
intermedio in continua di scaricarsi.
54/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3. INSTALLAZIONE AVANZATA
3.1.
Accesso all’interno dell’inverter
3.1.1. Accesso alle morsettiere
Occorre accedere alle morsettiere interne dell’inverter soltanto nel casi in cui si vuole collegare all’inverter i
sensori ambientali, nel caso in cui il cavo di rete precablato non sia sufficiente per l’istallazione o nel caso di
un collegamento multi-inverter.
PERICOLO
Prima di accedere all’interno dell’inverter, rimuovere l’alimentazione ed attendere almeno
10 minuti. Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa
scarica delle capacità interne.
ATTENZIONE
Non collegare o scollegare i morsetti di segnale o quelli di potenza ad inverter alimentato.
Oltre al rischio di fulminazione esiste la possibilità di danneggiare l’inverter.
NOTA
Nelle fasi di collegamento l’utente è autorizzato a rimuovere solo le viti indicate nelle presenti
note di montaggio. La rimozione di altre viti o bulloni comporta il decadimento della garanzia.
Per accedere alle morsettiere occorre rimuovere il coperchio del SUNWAY M PLUS.
Rimuovere il carter di protezione eseguendo le seguenti operazioni:
•
Rimuovere le due viti a testa a croce poste nella parte inferiore.
Figura 25: Posizione delle viti di fissaggio
55/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
•
Spostare verso il basso il carter di protezione.
Figura 26: Movimento da eseguire per aprire il SUNWAY M PLUS
•
Estrarre il carter di protezione.
Figura 27: SUNWAY M PLUS senza carter esterno
56/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Rimuovere il coperchio
•
Rimuovere le viti di fissaggio del coperchio.
•
Sollevare il coperchio facendo bene attenzione a non danneggiare il cavetto di collegamento tra la
scheda di comando e il modulo display/keypad.
Figura 28: Interno del SUNWAY M PLUS
A questo punto sono accessibili le morsettiere precablate sui connettori PV ad innesto rapido tipo MC4 e il
cavo di connessione alla rete elettrica precablato e i morsetti della scheda di comando (vedere 7.8
Morsettiera scheda di comando).
Figura 29: Posizione dei terminali di rete e Campo Fotovoltaico Principale
57/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Per richiudere il SUNWAY M PLUS eseguire le operazioni in ordine inverso
•
Richiudere il coperchio tramite le sei viti.
•
Inserire il carter di protezione.
•
Fissare il carter tramite le due viti.
NOTA
Tutte le uscite sia digitali che analogiche si trovano in stato di riposo (stato inattivo per quelle
digitali e 0 V / 0 mA per quelle analogiche) nelle seguenti situazioni:
•
inverter non alimentato;
•
inverter in fase di inizializzazione dopo accensione;
•
inverter in stato di allarme causato da un malfunzionamento della scheda di comando;
•
inverter in fase di aggiornamento del software applicativo.
•
Tenere presente ciò nella specifica applicazione in cui si intende utilizzare l’inverter.
3.1.2. Morsettiera sensore tensione di rete
Questa morsettiera, presente sulla scheda di potenza, si utilizza nel collegamento multi-inverter e nel caso si
voglia utilizzare un relè di Protezione di Interfaccia rete esterno. Essa permette di effettuare misure sulla rete
a valle di un contattore di parallelo esterno.
Per accedere a questa morsettiera occorre rimuovere il coperchio dell’apparecchiatura (vedere 3.1.1
Accesso alle morsettiere).
Figura 30: Morsettiera sensore tensione di rete
58/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Le caratteristiche della morsettiera sono le seguenti:
N.
Nome
1
L-mains aux
2
N-mains aux
Descrizione
Tipo di
morsetto
Sezione min.
connettibile
[mm2]
Sezione max
connettibile
[mm2]
Lunghezza
spelatura
[mm]
Connessione
ausiliaria rete
elettrica
a molla
0.2
1.5
10
Tabella 13: Caratteristiche morsettiera
3.2.
Comunicazione seriale
3.2.1. Generalità
Gli inverter della serie SUNWAY M PLUS possono essere collegati, via linea seriale, ad un PC, rendendo
così disponibili, sia in lettura che in scrittura, tutti i parametri solitamente accessibili con il display/keypad e
permettendo l’acquisizione dei dati rilevati dagli inverter.
Al PC locale possono essere collegati fino a 247 dispositivi (SUNWAY M PLUS, sistemi di acquisizione di
segnali ambientali, ecc.) a condizione che questi utilizzino il protocollo di comunicazione Modbus RTU. Lo
standard elettrico utilizzato è l’RS485 a 3 fili; tale standard garantisce migliori margini di immunità ai disturbi
anche su lunghe tratte, riducendo la possibilità di errori di comunicazione.
L’inverter si comporta come uno Slave (cioè può solo rispondere a domande poste da un altro dispositivo) e
quindi deve far necessariamente capo ad un Master che prenda l’iniziativa della comunicazione (il PC o una
scheda Data Logger). È possibile realizzare sia un collegamento diretto tra un PC e un solo SUNWAY M
PLUS, sia una rete multidrop di dispositivi (SUNWAY M PLUS, sistemi di acquisizione di segnali ambientali,
ecc.) con un PC Master a cui fare riferimento (vedere Figura 32).
È possibile inoltre collegarsi all’impianto con un PC remoto connesso al PC locale tramite RS485 o tramite
LAN o tramite MODEM su linea telefonica commutata, oppure via Internet grazie al servizio Link offerto da
Santerno.
59/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Figura 31: Esempio di rete di comunicazione con SUNWAY M PLUS
Per utilizzare il PC come dispositivo Master è possibile adottare il
pacchetto software RemoteSunway offerto da Santerno. Tale software
offre strumenti come la cattura di immagini, emulazione tastiera, funzioni
oscilloscopio e tester multifunzione, compilatore di tabelle contenente i
dati storici di funzionamento, impostazione parametri e ricezionetrasmissione-salvataggio dati da e su PC, funzione scan per il
riconoscimento automatico degli inverter collegati (fino a 247) ed è in
grado di effettuare il telecontrollo di una rete costituita da apparecchiature
della linea di prodotti per impianti fotovoltaici. Consultare il manuale
dedicato al prodotto RemoteSunway per l’uso del pacchetto.
60/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.2.2. Collegamento diretto
Nel caso del collegamento diretto, si può usare direttamente lo standard elettrico RS485 se, ovviamente, è
disponibile sul PC una porta di questo tipo. Nel caso, più frequente, di un PC con porta seriale RS232-C
oppure porta USB è necessario interporre un convertitore RS232-C/RS485 oppure USB/RS485
rispettivamente.
L’ “1” logico (solitamente chiamato MARK) si traduce nel fatto che il terminale TX/RX A è positivo rispetto al
terminale TX/RX B. Viceversa per lo “0” logico (solitamente chiamato SPACE).
3.2.3. Collegamento in rete
L’utilizzo del SUNWAY M PLUS in una rete di inverter è reso possibile dallo standard RS485 che consente
una gestione di tipo multidrop su cui sono “appesi” i singoli dispositivi; in relazione alla lunghezza del
collegamento e alla velocità di trasmissione, possono essere interconnessi tra di loro fino a 247 convertitori.
In realtà il limite fisico dei drive di linea è di 30 dispositivi. Se è necessario connettere sulla stessa linea più di
30 dispositivi, o la lunghezza della linea è maggiore di 500 m, è bene spezzare il collegamento in più tratte
attraverso l’impiego di ripetitori di RS485.
Ogni inverter ha il proprio numero di identificazione, impostabile nel MENÙ LINEE SERIALI R001 ÷ R006,
che lo individua in maniera univoca nella rete che fa capo al PC.
Figura 32: Rete multidrop su connettori RS485
NOTA
Il generic device in figura può essere un inverter SUNWAY M PLUS, oppure un sensore
ambientale (tipo DATEXEL 3017 o 3148).
61/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.2.4. Connessione
Per collegarsi alla linea seriale RS485 è possibile utilizzare il connettore a vaschetta “tipo D” 9 poli maschio
accessibile rimuovendo il coperchietto posto nella parte bassa dell’inverter.
Figura 33: Posizione del connettore DB9 della seriale RS485 in dotazione all’inverter
Di seguito è riportata la corrispondenza tra pin e segnali.
Pin Connettore
a vaschetta
Nome
Funzione
1–3
A-Line
(TX/RX A) Ingresso/uscita differenziale A (bidirezionale) secondo lo
standard RS485. Polarità positiva rispetto ai pin 2 – 4 per un MARK.
2–4
B-Line
(TX/RX B) Ingresso/uscita differenziale B (bidirezionale) secondo lo
standard RS485. Polarità negativa rispetto ai pin 1 – 3 per un MARK.
5
GND
(0 V) zero volt scheda di comando
6
N.C.
(VTEST) Ingresso di alimentazione di test – non connettere
7–8
GND
non connessi
9
+5V
+5 V, max 100 mA per l’alimentazione di un eventuale convertitore esterno
opzionale RS485/RS232 o RS485/USB
NUMERAZIONE PIN
Tabella 14: Corrispondenza tra pin e segnali
La carcassa metallica del connettore a vaschetta è connessa alla massa dell’inverter, e quindi a terra.
Connettere la calza del doppino schermato per la connessione seriale alla carcassa metallica del connettore
femmina che va collegato all’inverter.
62/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.2.4.1. Principi generali sul bus RS485
L’associazione Modbus-IDA (http://www.modbus.org) definisce il tipo di connessione per le comunicazioni
Modbus su linea seriale RS485, utilizzato dall’inverter, di tipo “2-wire cable”. Per tale tipo di cavo
raccomanda le seguenti specifiche:
Cavo di collegamento
Tipo del cavo
Cavo schermato composto da coppia bilanciata denominata D1/D0 +
conduttore comune (“Common”)
Sezione minima dei conduttori
AWG24 corrispondente a 0.25 mm , per lunghezze elevate è
2
consigliabile usare sezioni maggiori fino a 0.75 mm
Massima lunghezza
500 metri riferita alla massima distanza misurata tra due qualsiasi
stazioni
Impedenza caratteristica
Raccomandata superiore a 100 Ω, tipicamente 120 Ω
2
Tabella 15: Cavo di collegamento RS485
Lo schema di riferimento raccomandato dall’associazione Modbus-IDA per la connessione dei dispositivi “2wire” è illustrato nella figura seguente.
Figura 34: Schema raccomandato di connessione elettrica Modbus tipo “2-wire”
È opportuno precisare che la rete composta dalla resistenza di terminazione e da quelle di polarizzazione
sono incorporate per comodità nell’inverter, e sono inseribili mediante DIP-switch. Nella figura sopra è
rappresentata la rete di terminazione nei soli dispositivi agli estremi della catena. Solo in questi, infatti, deve
essere inserito il terminatore.
63/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
NOTA
È consigliabile che tutti gli apparati che fanno parte della rete multidrop di comunicazione abbiano
il conduttore comune (0 V) connesso in comune. In questo modo si minimizzano eventuali
differenze di potenziale di terra tra gli apparati che possono interferire con la comunicazione.
Il comune della alimentazione della scheda di comando dell’inverter è isolato rispetto alla terra.
Connettendo uno o più inverter ad un apparato di comunicazione con comune a terra (ad
esempio un PC) si ha che questo rappresenta un percorso a bassa impedenza tra le schede di
controllo e la terra. Su tale percorso è possibile che transitino dei disturbi condotti ad alta
frequenza provenienti dalle parti di potenza degli inverter, e che questi provochino il
malfunzionamento dell’apparato di comunicazione.
Se si verifica tale problema è necessario provvedere l’apparato di comunicazione di una
interfaccia di comunicazione RS-485 di tipo isolato galvanicamente, o un convertitore RS485/RS-232 isolato galvanicamente.
3.2.5. Le terminazioni di linea
La linea RS-485 multidrop che raggiunge più apparati deve essere cablata secondo una topologia lineare e
non a stella: ogni apparato connesso alla linea deve essere raggiunto dal cavo proveniente dall’apparato
precedente, e da questo deve partire il cavo verso l’apparato successivo. Per facilitare questo tipo di
connessione sono previsti sul connettore dell’inverter due pin per ognuno dei due segnali di linea. La linea in
arrivo dall’apparato precedente può essere connessa alla coppia di pin 1 e 2, e la linea in partenza verso
l’apparato successivo può essere connessa alla coppia di pin 3 e 4.
Fanno ovviamente eccezione il primo apparato e l’ultimo della catena dai quali, rispettivamente, parte una
sola linea ed arriva una sola linea. Su di essi deve essere inserito il terminatore di linea.
Negli inverter SUNWAY, per selezionare il terminatore di linea occorre aprire il coperchio dell’involucro e
modificare la configurazione del DIP-switch presente a lato del connettore a vaschetta 9 poli posto sulla
scheda comando (nel caso di connessione di un solo Sunway al PC). Nel caso più comune in cui si mette il
Master di linea (PC) da un capo, l’inverter dislocato più lontano dal Master (o l’unico inverter nel caso di
collegamento diretto) deve avere il terminatore di linea inserito: DIP-switch selettori 1 e 2 in posizione ON; gli
altri inverter dislocati nelle posizioni intermedie devono avere il terminatore di linea escluso: DIP-switch
selettori 1 e 2 in posizione OFF.
NOTA
L’impostazione non corretta dei terminatori in una linea multidrop può impedire la comunicazione
o portare a difficoltà di comunicazione soprattutto con baud-rate elevati. Nel caso in cui in una
linea siano inseriti un numero maggiore di terminatori dei due prescritti è possibile che alcuni
driver vadano in condizione di protezione per sovraccarico termico bloccando la comunicazione
di alcuni degli apparati.
64/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.2.5.1. DIP-switch di configurazione
Per accedere al DIP-switch SW3 di configurazione dei terminatori della seriale RS485, che si trova sulla
scheda di comando, occorre aprire il SUNWAY M PLUS. Per fare questo seguire la procedura descritta nel
paragrafo 3.1 Accesso all’interno dell’inverter.
PERICOLO
Prima di accedere all’interno dell’inverter, rimuovere l’alimentazione ed attendere almeno
10 minuti. Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa
scarica delle capacità interne.
ATTENZIONE
Non collegare o scollegare i morsetti di segnale o quelli di potenza ad inverter alimentato.
Oltre al rischio di fulminazione esiste la possibilità di danneggiare l’inverter.
NOTA
Nelle fasi di collegamento l’utente è autorizzato a rimuovere solo le viti indicate nelle presenti
note di montaggio. La rimozione di altre viti o bulloni comporta il decadimento della garanzia.
Figura 35: Posizione dei DIP-switch e dei terminatori della linea seriale.
La tabella indica il settaggio di fabbrica.
DIP-switch
SW3-1
SW3-2
Funzione
Impostazione di fabbrica
Terminazione RS485
Entrambi ON: terminatore RS485 inserito
Tabella 16: DIP-switch: terminatore seriale RS485
65/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
3.2.6. Il Protocollo di comunicazione
Il protocollo impiegato nella comunicazione è il protocollo standard Modbus RTU.
La richiesta dei parametri viene fatta simultaneamente alla lettura eseguita con il display/keypad; ciò significa
che possono essere utilizzati contemporaneamente i due dispositivi. Anche la modifica dei parametri stessi
viene gestita insieme al display/keypad, con l’avvertenza che l’inverter riterrà in ogni istante valido l’ultimo
valore impostato, sia esso proveniente dalla linea seriale o dal display/keypad.
3.3.
Collegamento multi-inverter
3.3.1. Descrizione applicazione
L’applicazione esamina il caso di installazione di più apparecchiature al medesimo Punto di Connessione.
NOTA
Il valore della massima potenza di squilibrio tra due fasi e l’esigenza di un relè di protezione di
interfaccia esterno cambia in funzione del paese, fare riferimento alle normative specifiche del
sito di installazione.
Il valore del massimo squilibrio di potenza tra due fasi cambia in funzione del paese di installazione.
Verificare il valore del parametro P128, massima potenza di squilibrio tra le fasi, descritto nel Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia Rete.
Quando si utilizzano fino a tre apparecchiature non occorrono particolari accorgimenti, eccetto quello di
non superare il valore del massimo squilibrio di potenza tra le fasi. È comunque consigliabile distribuire per
quanto possibile in maniera equilibrata la potenza tra le fasi.
66/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.3.2. Schema senza relè di protezione di interfaccia esterno
Figura 36: Schema senza relè di protezione di interfaccia esterno
67/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
3.3.3. Schema con relè di protezione di interfaccia esterno
Figura 37: Schema con relè di protezione di interfaccia esterno
68/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
NOTA
Distribuire le apparecchiature tra le tre fasi in modo che la differenza di potenza installata tra due
fasi non superi il valore definito da P128.
3.3.4. Dimensionamento componenti esterni multi-inverter
Il dimensionamento dei componenti esterni va eseguito rispettando i seguenti criteri:
Componente
Funzione
Dimensionamento
Note
MAIN CONTACTOR
Teleruttore
disconnessione
inverter
Tensione nominale
minima: 400 Vac
Corrente nominale in
AC-3: 30 A
Presenti solo per collegamento
multi-inverter n.>3
CB-1,2..n
Interruttore di
protezione del
singolo inverter
Vedi tabella riportata nel
paragrafo 7.6
GENERALITÀ SUNWAY
M PLUS
MAIN CIRCUIT
BREAKER
Interruttore
generale
Tensione nominale
minima: 250 Vac
Corrente nominale: 32 A
RL1
Relè di Protezione
di Interfaccia rete
(PI)
Deve essere conforme alle
normative e possedere le
omologazioni richieste nel sito
di installazione.
Tabella 17: Dimensionamento componenti esterni multi-inverter
3.3.5. Parametrizzazione connessione multi-inverter
Nel caso di collegamento di più di tre inverter nello stesso impianto va effettuata su ogni SUNWAY M PLUS
la programmazione corretta del parametro C006, presente nel MENÙ MANAGER C000 ÷ C008, R020 ÷
R021.
3.3.6. EquiPhase Control
La configurazione di SUNWAY M PLUS su fasi distinte di una linea trifase è limitata a tre apparecchiature
(tri-monofase) se la potenza nominale di uscita del modello utilizzato è superiore alla massima potenza
permessa dalla normativa di riferimento . In tal senso viene adottato un algoritmo di coordinamento tra gli
inverter denominato EquiPhase Control, in grado di limitare lo sbilanciamento di potenza sulle tre fasi in
funzione del valore del parametro P128. Tale coordinamento richiede un cablaggio aggiuntivo tra le
apparecchiature (vedere Figura 38: Cablaggio tra inverter SUNWAY M PLUS con funzione EquiPhase
Control).
69/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Figura 38: Cablaggio tra inverter SUNWAY M PLUS con funzione EquiPhase Control
70/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
L’uscita MDO1 di ogni inverter è connessa agli ingressi MDI4 e MDI5 degli altri due. Ogni inverter abilita la
propria uscita, se la sua potenza di uscita scende sotto una soglia. Gli altri due inverter sono informati che
devono ridurre conseguentemente la propria potenza di uscita in modo da limitare il massimo squilibrio di
potenza di fase in funzione del valore definito da P128.
3.3.7. Inverter con versione software precedenti
ATTENZIONE
Nei paesi che seguono la normativa di allaccio alla rete elettrica VDE 126-1-1 l’inverter, con
versione software precedente alla 1.67, deve essere corredato di un dispositivo di
disinserzione automatica, ENS.
Il valore del massimo squilibrio di potenza tra due fasi cambia in funzione del paese di installazione.
Verificare il valore del parametro P128, massima potenza di squilibrio tra le fasi, descritto nel Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia Rete.
La configurazione multi-inverter è possibile soltanto corredata da un dispositivo automatico di disinserzione
dalla rete per applicazioni trifase, ENS31, oppure con tre ENS26 per applicazioni monofase.
ATTENZIONE
Vedere il Manuale di Installazione del dispositivo automatico di disinserzione dalla rete
ENS26/ENS31 UFE per le connessioni alla rete elettrica.
NOTA
Per ulteriori chiarimenti contattare il SERVIZIO TECNICO di Elettronica Santerno.
71/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
ENS 26
ENS 26
ENS 26
Figura 39: Configurazione multi-inverter SUNWAY M PLUS 2600E con ENS monofase
MPLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
MPLUS
ENS 31
Figura 40: Configurazione multi-inverter SUNWAY M PLUS 2600E con ENS trifase
72/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
MPLUS
7500
SUNWAY M PLUS
MPLUS
7500
MPLUS
7500
EquiPhase Control
ENS 26
ENS 26
ENS 26
Figura 41: Configurazione multi-inverter con Equi-Phase Control e ENS monofase
MPLUS
7500
MPLUS
7500
MPLUS
7500
EquiPhase Control
ENS 31
Figura 42: Configurazione multi-inverter con Equi-Phase Control e ENS trifase
73/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.4.
Segnali ambientali
3.4.1. Configurazione di fabbrica segnali ambientali
Il SUNWAY M PLUS ha la possibilità di connettere tre segnali ambientali (insolazione, temperatura moduli,
temperatura ambiente) al fine di rendere disponibili le misure di queste grandezze sia sul display che sulla
linea seriale.
I segnali ambientali vanno connessi ai tre ingressi analogici della scheda di comando e hanno la
configurazione di fabbrica riportata nella Tabella 18: Configurazione di fabbrica dei Segnali Ambientali sulla
scheda di comando:
Tipo di grandezza
acquisibile
Configurazione di fabbrica
tipo di segnale
Irraggiamento
Tensione: 0 ÷ 10 V
2
SW1-1: Off
2-REF
Temperatura moduli
Corrente: 0(4) ÷ 20 mA
5-6
SW1-2: On
AIN1+/AIN1-
Temperatura ambiente
Corrente: 0(4) ÷ 20 mA
7-8
Morsetto scheda di comando
SW1-3: On
SW1-4.5: Off
Nome
AIN2+/AIN2-
Tabella 18: Configurazione di fabbrica dei Segnali Ambientali sulla scheda di comando
NOTA
L’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario presuppone l’utilizzo della morsettiera riservata ai
segnali ambientali 1, 2 e 3, i quali pertanto non saranno più disponibili. Nel caso si intenda
acquisire misure ambientali con l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario installata, utilizzare
l’opzione Espansione Sensori Ambientali e I/O di campo.
3.4.2. Personalizzazione segnali ambientali
Nel caso in cui le impostazioni di fabbrica dei segnali ambientali debbano essere variate, nella Tabella 101:
Morsettiera scheda di comando, si riportano le informazioni necessarie alla loro configurazione con il
dettaglio della morsettiera della scheda di comando dedicata ai segnali ambientali.
La selezione tra ingresso in tensione o in loop di corrente, avviene attraverso i DIP-switch di configurazione
posti sulla scheda di comando.
NOTA
È necessario impostare congruentemente i parametri software in accordo alla impostazione dei
DIP-switch. La configurazione hardware impostata in disaccordo con il tipo di acquisizione
impostato nei parametri produce risultati non predicabili sui valori effettivamente acquisiti.
Un valore di tensione o corrente che eccede il valore superiore al fondoscala o minore del valore
di inizio scala produce valore acquisito saturato rispettivamente al massimo o al minimo della
misura.
Gli ingressi configurati in tensione hanno elevata impedenza di ingresso e non vanno mai lasciati
aperti se attivi. Il sezionamento del conduttore relativo ad un ingresso analogico configurato in
tensione non garantisce la lettura del canale come valore zero. Si legge correttamente zero solo
se l’ingresso è cablato a una sorgente di segnale a bassa impedenza o cortocircuitato. Non
mettere dunque contatti di relè in serie agli ingressi per azzerarne la lettura.
74/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Nella foto sotto è riportata la posizione del DIP-switch SW1 nella scheda di comando. Per accedere alla
scheda occorre aprire il SUNWAY M PLUS. Per fare questo seguire la procedura descritta nel paragrafo 3.1
Accesso all’interno dell’inverter.
PERICOLO
Prima di accedere all’interno dell’inverter, rimuovere l’alimentazione ed attendere almeno
10 minuti. Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa
scarica delle capacità interne.
ATTENZIONE
Non collegare o scollegare i morsetti di segnale o quelli di potenza ad inverter alimentato.
Oltre al rischio di fulminazione esiste la possibilità di danneggiare l’inverter.
NOTA
Nelle fasi di collegamento l’utente è autorizzato a rimuovere solo le viti indicate nelle presenti
note di montaggio. La rimozione di altre viti o bulloni comporta il decadimento della garanzia.
Figura 43: Posizione DIP-switch SW1 nella scheda di comando
75/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.4.3. Connessione segnali ambientali
3.4.3.1. Ingresso irraggiamento: Morsetti 1 (CMA) e 2 (REF)
L’ingresso irraggiamento è di tipo single ended riferito al morsetto CMA (1).
Nella figura sono riportati esempi di collegamento a sensore con uscita in tensione unipolare e sensore con
uscita in corrente 4 ÷ 20 mA.
Voltage analog input
REF
2
CMA
1
ADC
Solar
radiation
sensor
0V control
board
Figura 44: Collegamento sensore con uscita in tensione unip. 0 ÷ 10 V all’ingresso irraggiamento
(REF)
4÷20mA sensor
Current analog input
+
Sensor power
supply
-
REF
2
CMA
1
ADC
0V control
board
Figura 45: Collegamento sensore 4 ÷ 20 mA all’ingresso irraggiamento (REF)
76/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
NOTA
La tensione di alimentazione +24 V, disponibile sul morsetto 23 della scheda di comando, è
riferita al comune degli ingressi digitali (CMD – morsetto 22) e non al comune degli ingressi
analogici CMA. Può essere usata per l’alimentazione di sensori 4 ÷ 20 mA collegando uno dei
comuni degli ingressi analogici CMA (morsetti 1 o 9 o 13) con il comune degli ingressi digitali
CMD (morsetto 22). Nel caso di utilizzo della +24 V occorre considerare che la massima corrente
disponibile è pari a 100 mA.
3.4.3.2. Ingressi temperatura ambiente e temperatura moduli: morsetti 5,6 e 7,8
Gli ingressi differenziali permettono misure di tensione e di corrente esterne su segnali fuori massa fino ad
un valore di massimo prefissato di tensione di modo comune.
L’ingresso differenziale permette di attenuare i disturbi dovuti ai “potenziali di massa” che si possono avere
quando l’acquisizione del segnale proviene da sorgenti lontane. L’attenuazione dei disturbi si ottiene solo se
il cablaggio è effettuato correttamente.
Ogni ingresso dispone di due morsetti: terminale positivo e negativo dell’amplificatore differenziale che
debbono essere connessi alla sorgente di segnale ed alla sua massa rispettivamente. È necessario
garantire che la tensione di modo comune tra la massa della sorgente di segnale e la massa degli ingressi
ausiliari CMA (morsetto 9) non ecceda il valore massimo accettabile di tensione di modo comune.
Quando l’ingresso è usato per acquisizione in corrente, viene letta dall’amplificatore differenziale la tensione
che si sviluppa ai capi di una resistenza di caduta di basso valore ohmico. Anche in questo caso è
necessario che il ritorno della corrente, e quindi il terminale negativo dell’ingresso differenziale, assuma
potenziale massimo non superiore al valore di tensione di modo comune.
In linea generale si deve tenere presente che per ottenere i benefici di reiezione al rumore dell’ingresso
differenziale è necessario:
•
Garantire un percorso comune della coppia differenziale.
•
Vincolare la massa della sorgente in modo da non eccedere la tensione di modo comune di ingresso.
Gli schemi di collegamento in figura esemplificano le connessioni più comuni.
Voltage analog input
Sensor output 0-10V
OUT
GND
AINx+
5,7
AINx-
6,8
CMA
9
+
-
ADC
0V control
board
CMA
1
Figura 46: Collegamento sensore 0 ÷ 10 V agli ingressi di temperatura (AIN1/AIN2)
77/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
NOTA
Il collegamento tra il morsetto CMA e la massa della sorgente di segnale È necessario per la
qualità della acquisizione. Può eventualmente essere realizzato esternamente al cavo schermato.
4÷20mA sensor
+
Current analog input
AINx+
Sensor power
supply
5,7
AINx-
6,8
GND
9
+
-
ADC
0V control
board
-
CMA
1
Figura 47: Collegamento sensore 4 ÷ 20 mA agli ingressi di temperatura (AIN1/AIN2)
Le caratteristiche ingressi segnali ambientali sono riportate nella Tabella 102: Caratteristiche tecniche
segnali ambientali.
3.4.4. Parametrizzazione acquisizione segnali ambientali
I parametri di configurazione delle misure ambientali sono elencati nella Tabella 19: Parametri di
configurazione delle Misure Ambientali.
Funzione
Ingresso AIN2
Ingresso REF
Irraggiamento
Ingresso AIN1
Temperatura ambiente
Temperatura moduli
Modalità
Parametro
P050
P055
P060
Offset
Parametro
P051
P056
P061
Filtro antirumore
Parametro
P052
P057
P062
Valore minimo
Parametro
P053
P058
P063
Fondoscala
Parametro
P054
P059
P064
Tabella 19: Parametri di configurazione delle Misure Ambientali
I dettagli relativi ai parametri sono contenuti nel capitolo 5 PROGRAMMAZIONE.
78/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
3.4.5. Ingressi digitali
A partire dalla versione software 1.68 sono gestiti gli ingressi digitali per i comandi di teledistacco e gestione
delle anomalie di frequenza di rete. Il Sunway M PLUS è infatti in grado di ricevere un comando di distacco
da remoto o di variare le soglie di distacco per anomalie di frequenza di rete.
A tal scopo possono essere utilizzati due ingressi digitali o l’interfaccia seriale.
Per inviare i comandi di teledistacco e presenza comunicazione è possibile utilizzare anche contatti liberi da
tensione.
Per accedere alla morsettiera, che si trova sulla scheda di comando dove è possibile collegare gli ingressi
digitali, occorre aprire il SUNWAY M PLUS. Per fare questo seguire la procedura descritta nel paragrafo 3.1
Accesso all’interno dell’inverter.
Pin
ES821/2
Nome
Logica
NOTE
19
Telescatto
20
Presenza
comunicazione
Connesso al pin 23 - determina
l’arresto dell’inverter
Connesso al pin 23 - determina
l’utilizzo delle soglie strette S1
23
24V
Alimentazione ausiliaria 24V
Utilizzare un contatto libero da
tensione
Utilizzare un contatto libero da
tensione
Ingresso disabilitato con la
programmazione di fabbrica (vedi
P154)
Utilizzare solo per funzione telescatto e
presenza comunicazione
È possibile predisporre un cavo da collegare al sistema di telecontrollo. Utilizzare i fori per il passaggio cavi
dei segnali ambientali presenti nella parte inferiore del Sunway M PLUS, come raffigurato nella Figura 16:
Meccanica SUNWAY M PLUS IP54
Figura 17: Meccanica SUNWAY M PLUS IP65.
PERICOLO
Prima di accedere all’interno dell’inverter, rimuovere l’alimentazione ed attendere almeno
10 minuti. Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa
scarica delle capacità interne.
ATTENZIONE
Non collegare o scollegare i morsetti di segnale o quelli di potenza ad inverter alimentato.
Oltre al rischio di fulminazione esiste la possibilità di danneggiare l’inverter.
NOTA
Nelle fasi di collegamento l’utente è autorizzato a rimuovere solo le viti indicate nelle note di
montaggio riportate nel presente manuale. La rimozione di altre viti o bulloni comporta il
decadimento della garanzia.
79/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
4. OPZIONI
4.1.
Espansione sensori ambientali e I/O di campo
È possibile inserire a bordo del SUNWAY M PLUS la scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo.
La scheda consente di connettere altri sei segnali ambientali, oltre ai tre già disponibili di serie sulla scheda
di comando.
Figura 48: Scheda espansione sensori ambientali I/O di campo
La scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo è una scheda di espansione general purpose della
scheda di comando, che svolge numerose funzioni; di seguito vengono descritte solo le funzioni compatibili
con il SUNWAY M PLUS.
La configurazione di fabbrica dei sei ingressi ambientali è riportata in tabella.
•
Quattro ingressi con risoluzione 12 bit configurabili come 0 ÷ 10 V f.s., 0 ÷ 20 mA f.s., 0 ÷ 100 mV f.s.,
acquisizione temperatura con PT100 a due fili.
•
Due ingressi con risoluzione 12 bit 0-10 V f.s.
80/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Misura ambientale
Tipo sensore impostato
di fabbrica
Impostazione
di fabbrica
Misura
Misura ambientale 4
Cella campione
0 ÷ 100 mV
Irraggiamento piano moduli
Misura ambientale 5
Cella campione
0 ÷ 100 mV
Irraggiamento piano
orizzontale
Misura ambientale 6
Termocoppia
PT100
Temperatura ambiente
Misura ambientale 7
Termocoppia
PT100
Temperatura moduli
Misura ambientale 8
Anemometro
0 ÷ 10 V
Direzione del vento
Misura ambientale 9
Anemometro
0 ÷ 10 V
Velocità del vento
Tabella 20: Configurazione opzionale degli ingressi ambientali
La scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo permette di collegare uno o due contatori pulsati
esterni per misurare l’energia immessa in rete e quella assorbita.
NOTA
Da ordinare congiuntamente all’inverter.
Le caratteristiche tecniche sono riportate nel paragrafo 7 CARATTERISTICHE TECNICHE.
4.1.1. DIP-switch di configurazione
La scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo prevede tre DIP-switch di configurazione (vedere
Figura 48) che permettono di impostare il modo di funzionamento come da Tabella 21.
DIP-switch
Funzionamento
SW1
Impostazione della modalità di funzionamento degli ingressi analogici ambientali 4 e 5
SW2
Impostazione della modalità di funzionamento degli ingressi analogici ambientali 6 e 7
SW3
Configurazione impostata di fabbrica SW3.2 = ON, SW3.5 = ON, gli altri OFF (non
modificare)
Tabella 21: Funzione dei 3 DIP-switch della scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo
81/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Le tabelle seguenti mostrano le possibili configurazioni dei DIP-switch SW1 ed SW2 in funzione della
impostazione desiderata dei canali analogici.
SW1
Configurazione del canale analogico ambientale 4
Modalità 0 ÷ 10 V f.s.
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
Modalità 0 ÷ 20 mA f.s.
Modalità lettura
temperatura con
termistore PT100
Tabella 22: DIP-switch canale analogico ambientale 4
Configurazione del canale analogico ambientale 5
Modalità 0 ÷ 10 V f.s.
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
Modalità 0 ÷ 20 mA f.s.
Modalità lettura
temperatura con
termistore PT100
Tabella 23: DIP-switch canale analogico ambientale 5
SW2
Configurazione del canale analogico ambientale 6
Modalità 0 ÷ 10 V f.s.
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
Modalità 0 ÷ 20 mA f.s.
Modalità lettura
temperatura con
termistore PT100
Tabella 24: DIP-switch canale analogico ambientale 6
Configurazione del canale analogico ambientale 7
Modalità 0 ÷ 10 V f.s.
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
Modalità 0 ÷ 20 mA f.s.
Tabella 25: DIP-switch canale analogico ambientale 7
82/300
Modalità lettura
temperatura con
termistore PT100
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Le impostazioni di fabbrica per questi switch sono riportate di seguito:
Configurazione di fabbrica
Canale analogico ambientale 4
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
Canale analogico ambientale 5
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
Canale analogico ambientale 6
Modalità lettura temperatura con termistore PT100
Canale analogico ambientale 7
Modalità lettura temperatura con termistore PT100
Tabella 26: DIP-switch di configurazione scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo
Esistono sei possibili modalità software di acquisizione (vedere capitolo 5 PROGRAMMAZIONE) che
corrispondono alle quattro impostazioni hardware secondo la tabella seguente.
Tipo acquisizione
impostata nei parametri
Modalità impostata su SW1 e SW2
Fondoscala e note
Tensione 0 ÷ 10 V
Modalità 0 ÷ 10 V f.s.
0 ÷ 10 V
Tensione 0 ÷ 100 mV
Modalità 0 ÷ 100 mV f.s.
0 ÷ 100 mV
Corrente 0 ÷ 20 mA
Modalità 0 ÷ 20 mA f.s.
0 mA ÷ 20 mA
Corrente 4 ÷ 20 mA
Modalità 0 ÷ 20 mA f.s.
4 mA ÷ 20 mA
Temperatura
Modalità lettura temperatura con termistore PT100
-50 °C ÷ 125 °C.
Tabella 27: Impostazioni hardware
ATTENZIONE
Gli ingressi configurati in tensione hanno elevata impedenza di ingresso e non vanno mai
lasciati aperti se attivi. Il sezionamento del conduttore relativo a un ingresso analogico
configurato in tensione non garantisce la lettura del canale come valore zero. Si legge
correttamente zero solo se l’ingresso è cablato a una sorgente di segnale a bassa
impedenza o cortocircuitato. Non mettere dunque contatti di relè in serie agli ingressi per
azzerarne la lettura.
83/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
NOTA
È necessario impostare i parametri software congruentemente con l’impostazione dei DIP-switch.
La configurazione hardware impostata in disaccordo con il tipo di acquisizione impostato nei
parametri produce risultati non predicibili sui valori effettivamente acquisiti. Vedere la Guida alla
Programmazione.
Un valore di tensione o corrente che eccede il valore superiore al fondo scala o minore del valore
di inizio scala produce un valore acquisito saturato rispettivamente al massimo o al minimo della
misura.
4.1.2. Ingressi analogici a sensori con uscita in tensione
Si consiglia di effettuare la connessione della sorgente di tensione con doppino schermato collegando la
calza dal lato scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo.
Sebbene i canali analogici ad acquisizione “lenta” presentino una frequenza di taglio poco superiore a 10 Hz,
e quindi la principale sorgente di disturbo, e cioè la frequenza di rete, si trovi già attenuata, è bene curare i
collegamenti soprattutto nel caso di configurazione con 100 mV fondo scala o con collegamenti superiori alla
decina di metri. La Figura 49: Collegamento a ingresso analogico 0 ÷ 10 V e la Figura 50: Collegamento a
ingresso analogico 0 ÷ 100 mV esemplificano il collegamento per l’acquisizione di una sorgente di tensione.
È necessario impostare opportunamente i DIP-switch di configurazione relativi al canale analogico utilizzato
impostando il fondo scala su 10 V f.s. oppure 100 mV f.s. a seconda delle necessità e impostando
corrispondentemente il relativo parametro di programmazione.
Figura 49: Collegamento a ingresso analogico 0 ÷ 10 V
Figura 50: Collegamento a ingresso analogico 0 ÷ 100 mV
84/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.1.3. Ingressi analogici a sensori con uscita in corrente
Il collegamento degli ingressi analogici lenti a sorgenti di corrente è illustrato in Figura 51: Collegamento di
sensori 0 ÷ 20 mA (4 ÷ 20 mA) agli ingressi in corrente. I canali in grado di accettare segnali in corrente con
20 mA f.s. sono XAIN8, XAIN9, XAIN10, XAIN11, corrispondenti ai morsetti 27, 29, 31, 33. Come sempre è
necessario impostare opportunamente i DIP-switch di configurazione relativi al canale analogico utilizzato
configurando il fondo scala su 20 mA f.s. e impostando opportunamente il relativo parametro di
programmazione come 0 ÷ 20 mA oppure 4 ÷ 20 mA.
Figura 51: Collegamento di sensori 0 ÷ 20 mA (4 ÷ 20 mA) agli ingressi in corrente
85/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
4.1.4. Ingressi analogici a termistore PT100
La scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo permette di effettuare direttamente misure di
temperatura mediante la connessione di termoresistenze standard PT100. Per semplicità di cablaggio viene
adottata la connessione a due fili. Per questo motivo conviene limitare la lunghezza del cavo di collegamento
e fare in modo che il cavo non venga sottoposto ad elevate variazioni di temperatura durante il
funzionamento. I canali in grado di accettare termistori PT100 sono XAIN8, XAIN9, XAIN10, XAIN11,
corrispondenti ai morsetti 27, 29, 31, 33. La figura mostra il metodo corretto di collegamento: si raccomanda
l’uso di cavo schermato con calza connessa direttamente alla massa dell’inverter mediante i morsetti
serracavo conduttori appositamente predisposti.
Se la connessione è effettuata con un cavo di lunghezza superiore ad una decina di metri è necessario
effettuare la calibrazione della misura in impianto. Effettuando ad esempio la connessione con doppino
2
schermato da 1 mm (AWG 17), si ha un errore di lettura di circa +1 °C per ogni 10 metri di lunghezza.
La calibrazione della misura si ottiene collegando, al posto del sensore, un emulatore di sensore PT100
impostato a 0 °C (oppure una resistenza di precisione di valore 100 Ω 0.1%) ai terminali della linea, e poi
correggendo il valore di offset relativo (vedere paragrafo Espansione Misure Ambientali P320 ÷ P354).
Figura 52: Collegamento di termoresistenze PT100 ai canali analogici
4.1.5. Contatori pulsati esterni per la misura dell’energia
La scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo permette di collegare un contatore pulsato esterno
per misurare l’energia immessa in rete. Il collegamento di questo componente avviene attraverso contatto
pulito come illustrato di seguito.
Figura 53: Collegamento di un contatore di energia con contatto pulito
86/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Ingresso digitale
Morsetto scheda espansione
sensori ambientali e I/O di campo
Funzione
XMDI3
41
Contatore a impulsi di energia 1
XMDI4
42
Contatore a impulsi di energia 2
Tabella 28: Ingressi digitali per contatori esterni
NOTA
I livelli di tensione da utilizzare per i contatori pulsati sono:
0 V - Livello basso.
24 V - Livello Alto.
In alternativa, contatto pulito o PNP e alimentazione da +24 V di bordo.
La massima frequenza di ingresso per gli ingressi digitali ausiliari è di 40 Hz.
Le caratteristiche ambientali ed elettriche della scheda Espansione sensori ambientali e I/O di campo sono riportate
nel paragrafo 7.10 Caratteristiche scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo.
4.1.6. Elenco misure espansione sensori ambientali M110-M121
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo Modbus
M110
Misura ambientale 4
BASIC
1688
M111
Misura ambientale 5
BASIC
1689
M112
Misura ambientale 6
BASIC
1690
M113
Misura ambientale 7
BASIC
1691
M114
Misura ambientale 8
BASIC
1692
M115
Misura ambientale 9
BASIC
1693
M116
Misura ambientale intermedia 4
ADVANCED
1710
M117
Misura ambientale intermedia 5
ADVANCED
1711
M118
Misura ambientale intermedia 6
ADVANCED
1712
M119
Misura ambientale intermedia 7
ADVANCED
1713
M120
Misura ambientale intermedia 8
ADVANCED
1714
M121
Misura ambientale intermedia 9
ADVANCED
1715
Tabella 29: Elenco misure espansione sensori ambientali M110 - M121
87/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.2.
Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2)
4.2.1. Descrizione
L’opzione “Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2)” consente di allacciare al SUNWAY M PLUS un ulteriore
campo fotovoltaico con caratteristiche elettriche diverse dal Campo Fotovoltaico Principale. Un convertitore
tipo boost converter permette il funzionamento contemporaneo dei due campi in condizioni di inseguimento
del punto di massima potenza. È possibile inoltre il funzionamento con il solo Campo Fotovoltaico Ausiliario
(PV2); ciò consente di ampliare il range di tensione di ingresso all’inverter.
NOTA
Da ordinare congiuntamente all’inverter.
+
+
-
OPTION BOARD
BOOST CONVERTER
EMC
FILTER
-
+
+
+
+
-
L
EMC
FILTER
EMC
FILTER
GRID
EXTERNAL DIODE
PHOTOVOLTAIC
MODULES
AUXILIARY PHOTOVOLTAIC FIELD
N
IGBT
ISOLATION
SENSOR
CONTROL
BOARD
GRID
CURRENT
SENSOR
GRID
VOLTAGE
SENSOR
MAIN PHOTOVOLTAIC FIELD
DISPLAY AND
KEYPAD
P001201-B
Figura 54: Schema di principio con l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario
In figura è riportato lo schema di principio del SUNWAY M PLUS con l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario
installata. Il principio di funzionamento è il seguente: il boost converter trasferisce la potenza prodotta dal
Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2) sul DC-BUS da cui viene poi immessa in rete assieme alla potenza
prodotta dal Campo Fotovoltaico Principale.
Un sofisticato algoritmo di controllo consente di attuare l’inseguimento del punto di massima potenza di
entrambi i campi fotovoltaici.
ATTENZIONE
La tensione massima del campo fotovoltaico non deve essere mai superata. Una tensione
superiore danneggia in maniera irreversibile l’apparecchiatura.
88/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
ATTENZIONE
Se vengono installati entrambi i campi, è necessario prevedere un diodo anti inversione
sul campo. Vedere 4.2.4 Selezione e installazione del Diodo anti-inversione.
Esistono tre possibilità di configurazione in funzione dei campi fotovoltaici connessi all’inverter:
•
È installato il solo Campo Fotovoltaico Principale (installazione standard).
•
È installato il solo Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2) sull’ingresso secondario.
•
Sono installati entrambi i campi.
4.2.2. Caratteristiche del Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2)
Per quanto riguarda massima tensione e massima potenza, riferirsi a Tabella 108: Caratteristiche Campo
Fotovoltaico Ausiliario.
Per il dimensionamento, riferirisi al paragrafo 4.2.5 Configurazione del sistema con campo principale e
ausiliario.
NOTA
L’apparecchiatura può funzionare anche solo con il campo fotovoltaico ausiliario. Per garantire il
funzionamento sotto le soglie di accensione occorre installare l’opzione alimentazione ausiliaria.
Non è possibile montare l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario sulla taglia SUNWAY M PLUS
1300E.
4.2.3. Allacciamento Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2)
Il SUNWAY M PLUS è predisposto per connettere, sul Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2), fino a due
stringhe in parallelo senza l’uso di componenti aggiuntivi.
Dopo aver effettuato la connessione alla rete elettrica e al Campo Fotovoltaico Principale, se previsto, è
possibile effettuare la connessione al Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2), secondo le medesime modalità
del Campo Fotovoltaico Principale. Vedere paragrafo 2.6.3 Allacciamento cavi campo fotovoltaico (DC).
89/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Figura 55: Polarità di connessione stringhe Campo Fotovoltaico Ausiliario
4.2.4. Selezione e installazione del Diodo anti-inversione
Nella configurazione con entrambi i campi fotovoltaici, occorre prevedere un diodo di fine stringa
esternamente all’inverter, connesso in serie al polo positivo del campo principale, che impedisca la
circolazione di corrente inversa nel campo principale in condizioni di insolazione del solo Campo
Fotovoltaico Ausiliario.
Le caratteristiche del diodo sono le seguenti:
•
Tensione inversa minima 1200 Vdc.
•
Portata in corrente pari al doppio della massima corrente di ingresso dell’inverter (vedere Tabella 99:
Caratteristiche elettriche ingresso-uscita).
Va inoltre previsto un adeguato sistema di smaltimento del calore dissipato dal diodo secondo le indicazioni
del costruttore del componente.
90/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.2.5. Configurazione del sistema con campo principale e ausiliario
I due range di lavoro degli MPPT principale e ausiliario sono esemplificati in figura:
Figura 56: Range Vmpp indipendenti del campo principale e ausiliario
Nella configurazione con due campi fotovoltaici, il campo principale e ausiliario lavorano con due MPPT
indipendentemente ma va considerato che i rispettivi range di Vmpp risultano interbloccati.
Pertanto, le stringhe collegate al secondo MPPT vanno configurate con un numero di moduli in serie
inferiore al campo principale.
Figura 57: Range Vmpp interbloccati del campo principale e ausiliario
Il parametro principale per la configurazione dei due campi è P307. Il range Vmpp del campo secondario,
infatti, varia tra il minimo corrispondente a P306 e il massimo corrispondente a P307, mentre il range del
campo principale varia tra P307 * 1.03 e 585 V. Riassumendo:
•
Range Vmpp del campo ausiliario (PV2): P306 ÷ P307.
•
Range Vmpp del campo principale (PV1): (P307 x 1.03) ÷ 585V.
Figura 58: Parametro di configurazione P307
91/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Per esempio, fissando P307 = 250 V (vedere figura seguente), il range MPPT principale risulta:
•
Vmp campo principale (PV1): 257 V ÷ 585 V.
•
Vmp campo ausiliario (PV2): 24 V ÷ 250 V.
Figura 59: Esempio P307 = 250V
Esempio di configurazione, caso 1:
Impianto da 3400 W picco su SUNWAY M PLUS 3600. Il generatore fotovoltaico è composto da un totale di
17 moduli da 200 W.
I moduli selezionati hanno una VMPPT minima di 35 V e una Vmpp massima di 43.3 V, nel range di
temperatura stimato per l’installazione.
Ipotizziamo una stringa sul campo principale composta da 10 moduli e una stringa sul campo ausiliario
composta da 7 moduli.
•
Vmp campo principale (PV1): tensione minima 350 V e massima 433 V.
•
Vmp campo ausiliario (PV2): tensione minima 245 V e massima 303 V.
Poniamo P307 = 310 V  OK
Figura 60: Esempio P307 = 310V
Esempio di configurazione, caso 2:
Ipotizziamo una stringa sul campo principale composta da 9 moduli e una stringa sul campo ausiliario
composta da 8 moduli.
•
Vmp campo principale (PV1): tensione minima 315 V e massima 389.7 V.
•
Vmp campo ausiliario (PV2): tensione minima 280 V e massima 346.4 V.
Le due finestre Vmpp si sovrappongono, la configurazione è sconsigliabile.
Vedere capitolo 5 PROGRAMMAZIONE.
92/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
4.3.
SUNWAY M PLUS
Alimentazione ausiliaria
Il SUNWAY M PLUS deriva l’alimentazione per i suoi circuiti interni direttamente dal campo fotovoltaico; ne
consegue che in assenza di insolazione il circuito di comando non è alimentato.
In alcuni casi può però essere necessario avere l’apparecchiatura sempre alimentata:
•
È presente una connessione remota e si vuole comunicare con l’apparecchiatura in ogni momento.
•
È presente un sistema di comunicazione con PC locale e tabellone a led.
•
L’inverter riceve alimentazione dal solo Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2).
NOTA
L’apparecchiatura può funzionare anche solo con il campo fotovoltaico ausiliario. Per garantire il
funzionamento sotto le soglie di accensione occorre installare l’opzione alimentazione ausiliaria.
Non è possibile montare l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario sulla taglia SUNWAY M PLUS
1300E.
L’opzione alimentazione ausiliaria è montata sul lato posteriore del Sunway.
Figura 61: Vista dell’opzione alimentazione ausiliaria montata
NOTA
Da ordinare congiuntamente all’inverter.
93/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.4.
Data Logger
È disponibile come opzione la scheda Data Logger, una vera e propria unità di telecomunicazione, che
svolge funzioni di memorizzazione locale di dati di produzione, interconnessione tra inverter e inverter,
oppure tra inverter e Smart String Box in connessione al telecontrollo Santerno.
Figura 62: Scheda opzionale Data Logger
NOTA
Da ordinare congiuntamente all’inverter.
La scheda Data Logger viene installata sulla scheda di comando dell’inverter.
94/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Figura 63: Posizionamento della scheda opzionale Data Logger
Ogni scheda Data Logger è in grado di monitorare fino a 15 dispositivi (inverter monofase o trifase e
eventuali sensori ausiliari) connessi sul bus RS485 in multidrop. Sul bus la scheda Data Logger opera come
Modbus Master mentre gli altri dispositivi come Modbus Slave.
Per maggiori dettagli vedere la Guida alla Programmazione del Data Logger.
La scheda Data Logger rende disponibili due porte di comunicazione seriale e una porta Ethernet.
•
COM1, COM2, seriali RS485 Modbus/RTU.
•
Ethernet.
4.4.1. Connettività locale e remota
Lo scambio di dati e informazioni con la scheda Data Logger o con i dispositivi da essa controllati può essere
svolto sia utilizzando le due seriali COM1 e COM2 in dotazione alla scheda, sia tramite la presa ethernet per
LAN e Internet, oppure attraverso un collegamento via modem/router GPRS.
La scheda Data Logger può essere connessa a un PC in modalità:
•
Locale: tramite le porte COM1 e COM2, di tipo RS232 o RS485 o quella Ethernet, per la LAN diretta.
•
Remota: tramite la porta Ethernet o un modem/router GPRS entrambi via internet oppure tramite
connessioni punto-punto.
95/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.4.2. Connessione
Le porte di comunicazione della scheda Data Logger sono riportate nella Figura 64.
Figura 64: Posizione delle porte di comunicazione della scheda Data Logger
ATTENZIONE
Le operazioni di cablaggio del modulo vanno eseguite a inverter NON alimentato. Si
raccomanda di prendere tutte le necessarie precauzioni prima di accedere ai connettori.
La scheda Data Logger rende disponibili le seguenti porte di comunicazione:
Nome porta
Descrizione
Connessione
COM1 RS232
Connessione Modem/PC
DB9 – Maschio
COM1 RS485
Connessione Slave Sistema Telecontrollo
DB9 - Maschio
COM2 RS485
Connessione Master Sistema Telecontrollo
DB9 - Femmina
Ethernet
Connessione Ethernet
Tabella 30: Porte di comunicazione disponibili Data Logger
96/300
RJ45
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
NOTA
La connessione COM1 RS232 è in alternativa alla COM1 RS485. Impostazione di fabbrica:
COM1 RS232.
La modalità di funzionamento Master o Slave delle COM può essere modificata, se necessario,
tramite alcuni parametri di configurazione della scheda Data Logger (vedere manuale d’uso
Guida alla Programmazione della scheda Data Logger). In tabella sono indicate le configurazioni
predefinite.
La connessione modem è alternativa alla connessione Ethernet. La scheda Data Logger NON
supporta entrambe.
4.4.2.1. Tipologie di connessione RS232
La connessione tramite RS232 è la programmazione di fabbrica della porta COM 1.
Tale connessione è necessaria per alcune opzioni di comunicazione previste dalla scheda Data Logger:
•
Connessione diretta a un PC con cavo null modem (protocollo Modbus RTU modalità Slave).
•
Connessione tramite modem (analogico/digitale) per collegarsi a un PC remoto.
Nel caso di connessione al modem il connettore DB9 è collegato con un cavo RS232 al modem (cavo
incrociato) al PC.
Nel caso di connessione tramite modem analogico il connettore DB9 è collegato con un cavo RS232 non
incrociato al modem.
Nel caso di connessione tramite modem digitale vedere paragrafo 4.5 Modem/router GPRS.
Vedere Tabella 97: Caratteristiche comunicazione seriale RS232.
97/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.4.2.2. Tipologie di connessione RS485
La connessione tramite RS485 è necessaria per alcune opzioni di comunicazione previste dalla scheda Data
Logger:
•
Connessione diretta a un PC con cavo correttamente cablato e convertitore RS485/USB o
RS485/RS232 (protocollo Modbus RTU modalità Slave).
•
Connessione diretta per collegarsi alla rete multidrop dei dispositivi dell’ impianto (protocollo Modbus
RTU modalità Master).
La connessione tramite RS485 in modalità Master è il settaggio di fabbrica della porta COM 2. È possibile
convertire la porta COM 1 della scheda in modalità RS485 Slave, specificandolo in fase d’ordine. Vedere
paragrafo 3.2.4.1 Principi generali sul bus RS485.
È opportuno precisare che la rete composta dalla resistenza di terminazione e da quelle di polarizzazione
sono incorporate per comodità nell’inverter, e sono inseribili mediante DIP-switch. In Figura 34: Schema
raccomandato di connessione elettrica Modbus tipo “2-wire” è rappresentata la rete di terminazione nei soli
dispositivi agli estremi della catena. Solo in questi, infatti, deve essere inserito il terminatore.
Nel caso di connessione a una rete multidrop possono essere collegati da 1 a 128 dispositivi (come si vede
in Figura 65: Collegamento multidrop su connettore RS485), avendo preventivamente configurato gli
identificativi (id) dei vari dispositivi in modo opportuno (vedere manuale Guida alla Programmazione della
scheda Data Logger).
Figura 65: Collegamento multidrop su connettore RS485
NOTA
Il generic device in figura può essere un inverter SUNWAY M PLUS un sensore ambientale (tipo
DATEXEL 3017 o 3148) o una cassetta stringhe (CS-SP).
È consigliabile che tutti gli apparati che fanno parte della rete multidrop di comunicazione abbiano
il conduttore comune (0 V) connesso in comune. In questo modo si minimizzano eventuali
differenze di potenziale di terra tra gli apparati che possono interferire con la comunicazione.
La linea RS-485 multidrop che raggiunge più apparati deve essere cablata secondo una topologia lineare e
non a stella: ogni apparato connesso alla linea deve essere raggiunto dal cavo proveniente dall’apparato
precedente, e da questo deve partire il cavo verso l’apparato successivo. Fanno ovviamente eccezione il
primo apparato e l’ultimo della catena dai quali, rispettivamente, parte una sola linea ed arriva una sola linea.
Su di essi deve essere inserito il terminatore di linea.
98/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Nel caso più comune, in cui si mette il Master di linea da un capo, il dispositivo dislocato più lontano dal
Master deve avere il terminatore di linea inserito. Vedere Tabella 96: Caratteristiche comunicazione seriale
RS485.
NOTA
L’impostazione non corretta dei terminatori in una linea multidrop può impedire la comunicazione
o portare a difficoltà di comunicazione soprattutto con baud-rate elevati. Nel caso in cui in una
linea siano inseriti un numero maggiore di terminatori dei due prescritti è possibile che alcuni
driver vadano in condizione di protezione per sovraccarico termico bloccando la comunicazione
di alcuni degli apparati.
4.4.2.3. Configurazione e cablaggio della porta COM1
Per interfacciarsi con la porta COM1 (vedere Figura 64: Posizione delle porte di comunicazione della scheda
Data Logger) del Data Logger, il SUNWAY M PLUS viene equipaggiato con un connettore DB9. La porta
COM 1 possiede due modalità di funzionamento programmabili in fabbrica:
•
RS232 Modbus RTU (default).
•
RS485 Modbus RTU.
Figura 66: Connettore DB9 porta RS232
•
Configurazione e cablaggio della modalità RS232 Modbus RTU.
99/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
La disposizione dei pin del connettore in Figura 66: Connettore DB9 porta RS232 è la seguente:
Pin
Nome
Funzione
-
Schermo
1
CD
Carrier Detect
2
RD
Dati Ricevuti
3
TD
Dati Trasmessi
4
DTR
Data Terminal Ready
5
GND
Ground
6
DSR
Data Set Ready
7
RTS
Request To Send
8
CTS
Clear To Send
9
RI
Ring Indicator
Involucro del connettore connesso a PE
Tabella 31: Elenco pin connettore DB9 - COM1 porta RS232
Il connettore DB9 della porta COM1 si trova nel pannello posto nella parte bassa dell’inverter (vedere Figura
64: Posizione delle porte di comunicazione della scheda Data Logger). Per collegarsi è sufficiente rimuovere
il coperchietto di protezione del connettore RS232 e collegare il cavo provvisto di connettore DB9 femmina,
cablato secondo la Tabella 31, a quello maschio presente sull’inverter (vedere Figura 66: Connettore DB9
porta RS232).
La carcassa metallica del connettore a vaschetta è collegata alla massa dell’inverter, quindi a terra.
Connettere la calza del doppino schermato per la connessione seriale alla carcassa metallica del connettore
maschio che va collegato all’inverter.
100/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
•
SUNWAY M PLUS
Configurazione e cablaggio della modalità RS485 Modbus RTU.
ATTENZIONE
Questa modalità NON è il default della scheda e deve essere specificato in fase d’ordine la
necessità di questa funzionalità.
Nella porta COM 1, la modalità RS485 è ALTERNATIVA alla modalità RS232. Non possono
coesistere entrambe.
La disposizione dei pin del connettore in Figura 66: Connettore DB9 porta RS232 è la seguente:
Pin
Nome
Funzione
1–3
A-Line
(TX/RX A) Ingresso/uscita differenziale A (bidirezionale) secondo lo
standard RS485. Polarità positiva rispetto ai pin 2 – 4 per un MARK.
2–4
B-Line
(TX/RX B) Ingresso/uscita differenziale B (bidirezionale) secondo lo
standard RS485. Polarità negativa rispetto ai pin 1 – 3 per un MARK.
5
GND
(0V) zero volt scheda di comando
6
N.C.
non connesso
7-8
GND
(GND) zero volt scheda di comando
9
+5V
+5 V, max 100 mA per l’alimentazione del convertitore RS-485/RS232 esterno opzionale
Tabella 32: Elenco pin connettore DB9 - COM1 porta RS485
Il connettore DB9 della porta COM1 si trova nel pannello posto nella parte bassa dell’inverter (vedere Figura
64: Posizione delle porte di comunicazione della scheda Data Logger). Per collegarsi è sufficiente rimuovere
il coperchietto di protezione del connettore RS485 e collegare il cavo provvisto di connettore DB9 femmina,
cablato secondo la Tabella 32, a quello maschio presente sull’inverter (vedere Figura 66: Connettore DB9
porta RS232).
La carcassa metallica del connettore a vaschetta è collegata alla massa dell’inverter, quindi a terra.
Connettere la calza del doppino schermato per la connessione seriale alla carcassa metallica del connettore
maschio che va collegato all’inverter.
NOTA
La porta COM1 in modalità RS485 possiede i DIP-switch per l’inserimento dei terminatori di linea.
I terminatori non sono accessibili direttamente all’utente perché allocati solo sulla scheda Data
Logger. La programmazione di fabbrica prevede i terminatori NON inseriti.
101/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Figura 67: Terminatore di linea per la COM1
Per accedere al DIP-switch SW4 per inserire i terminatori della linea RS485 della porta COM2 è necessario
aprire l’inverter. Per fare questo seguire la procedura descritta nel paragrafo 3.1 Accesso all’interno
dell’inverter.
PERICOLO
Prima di accedere all’interno dell’inverter, rimuovere l’alimentazione ed attendere almeno
10 minuti. Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa
scarica delle capacità interne.
ATTENZIONE
Non collegare o scollegare i morsetti di segnale o quelli di potenza ad inverter alimentato.
Oltre al rischio di fulminazione esiste la possibilità di danneggiare l’inverter.
NOTA
Nelle fasi di collegamento l’utente è autorizzato a rimuovere solo le viti indicate nelle presenti
note di montaggio. La rimozione di altre viti o bulloni comporta il decadimento della garanzia.
La tabella indica il settaggio di fabbrica.
DIP-switch
SW4-3
SW4-4
Funzione
Impostazione di fabbrica
Terminazione RS485 COM1
Entrambi ON: terminatore RS485 inserito
Tabella 33: Descrizione delle funzioni previste dai DIP-switch RS485 - COM1
102/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.4.2.4. Configurazione e cablaggio della porta COM2
Per interfacciarsi con la porta COM 2 del Data Logger, il SUNWAY M PLUS viene equipaggiato con un
connettore DB9. La porta COM 2 è di tipo RS485 Modbus RTU ed è configurata in modalità Master dalla
programmazione di fabbrica.
Figura 68: Connettore DB9 porta COM 2
La disposizione dei pin è la seguente:
Pin
Nome
Funzione
-
Schermo
1
N.C.
2
N.C.
3
A-Line
Positivo RxD/TxD secondo specifiche RS 485
4
PB_RTS
Request To Send – attivo alto in trasmissione
5
GND
(0 V) zero volt del bus isolato rispetto 0 V scheda controllo
6
+5V
Alimentazione driver bus isolata da circuiti scheda controllo
7
N.C.
8
B-Line
9
N.C.
Involucro del connettore connesso a PE
Negativo RxD/TxD secondo specifiche RS 485
Tabella 34: Elenco pin connettore DB9 - COM 2
Il connettore DB9 della porta COM2 si trova nel pannello posto nella parte bassa dell’inverter (vedere Figura
64: Posizione delle porte di comunicazione della scheda Data Logger). Per collegarsi è sufficiente rimuovere
il coperchietto di protezione del connettore RS485 e collegare il cavo provvisto di connettore DB9 maschio,
cablato secondo la Tabella 34, a quello femmina presente sull’inverter (vedere Figura 68: Connettore DB9
porta COM 2).
La carcassa metallica del connettore a vaschetta è collegata alla massa dell’inverter, quindi a terra.
Connettere la calza del doppino schermato per la connessione seriale alla carcassa metallica del connettore
maschio che va collegato all’inverter.
NOTA
La porta COM2 possiede i DIP-switch per l’inserimento dei terminatori di linea. I terminatori non
sono accessibili direttamente all’utente perché allocati solo sulla scheda Data Logger.
103/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Figura 69: Terminatore di linea per la COM2
Per accedere al DIP-switch SW2 per inserire i terminatori della linea RS485 della porta COM2 è necessario
aprire l’inverter. Per fare questo seguire la procedura descritta nel paragrafo 3.1 Accesso all’interno
dell’inverter.
PERICOLO
Prima di accedere all’interno dell’inverter, rimuovere l’alimentazione ed attendere almeno
10 minuti. Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa
scarica delle capacità interne.
ATTENZIONE
Non collegare o scollegare i morsetti di segnale o quelli di potenza ad inverter alimentato.
Oltre al rischio di fulminazione esiste la possibilità di danneggiare l’inverter.
NOTA
Nelle fasi di collegamento l’utente è autorizzato a rimuovere solo le viti indicate nelle presenti
note di montaggio. La rimozione di altre viti o bulloni comporta il decadimento della garanzia.
La tabella indica il settaggio di fabbrica.
DIP-switch
SW2-3
SW2-4
Funzione
Terminazione RS485 COM2
Impostazione di fabbrica
Entrambi ON: terminatori sono inseriti
Tabella 35: Descrizione delle funzioni previste dai DIP-switch RS485 - COM 2
104/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
4.4.2.5. Connessione Ethernet
La scheda Data Logger rende disponibile il connettore RJ45 di tipo standard (IEEE 802) per connessione
Ethernet 10/100 (100Base-TX, 10Base-T).
Figura 70: Connettore Ethernet
La connessione Ethernet è in standard RJ45 e utilizza un connettore con protezione IP67.
La disposizione dei pin è la seguente:
N.
Nome
Descrizione
1
TD+
Linea di trasmissione segnale positivo
2
TD-
Linea di trasmissione segnale negativo
3
RD+
Linea di ricezione segnale positivo
4
Term
Coppia non usata e terminata
5
Term
Coppia non usata e terminata
6
RD-
Linea di ricezione segnale negativo
7
Term
Coppia non usata e terminata
8
Term
Coppia non usata e terminata
Tabella 36: Descrizione pin connettore Ethernet
La scheda Data Logger attraverso l’interfaccia Ethernet può essere collegata ad un dispositivo di comando
Ethernet in più modi:
•
Connessione attraverso una LAN (ad es: rete Ethernet aziendale).
•
Connessione attraverso un router (ad es: ISDN, ADSL, GPRS) (solo dalla versione software
DL166X della scheda Data Logger).
•
Connessione diretta punto-punto.
ATTENZIONE
Il collegamento attraverso un router è possibile solo se è stato acquistato il servizio LINK
per la connessione Internet.
105/300
SUNWAY M PLUS
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Connessione attraverso una LAN
La programmazione di fabbrica della scheda Data Logger prevede che, se è stato acquistato il servizio LINK
per la connessione Internet, la connessione a Internet attraverso una LAN si effettua semplicemente
connettendo la scheda con un normale cavo di connessione di tipo TIA/EIA-568-B di categoria 5 UTP tipo
dritto (Straight-Through Cable) (cavo Patch per LAN, vedere Figura 71: Cavo Cat. 5 per Ethernet e
disposizione standard dei colori nel connettore). In questo caso l’impianto è accessibile da qualunque PC
remoto provvisto di connessione a Internet.
ATTENZIONE
Nel caso sopra descritto la LAN deve possedere la funzione DHCP, DNS ed essere
connessa a Internet.
NOTA
Non è possibile connettere la scheda di interfaccia a vecchie LAN realizzate con cavi coassiali di
tipo Thin Ethernet (10base2). La connessione a reti di questo tipo è possibile solo attraverso un
Hub che dispone sia di connettori Thin Ethernet (10base2) che connettori 100Base-TX o 10BaseT. La topologia della LAN è di tipo a stella, con tutti i partecipanti connessi con un proprio cavo
all’Hub o allo Switch.
Figura 71: Cavo Cat. 5 per Ethernet e disposizione standard dei colori nel connettore
Se non è stata acquistata l’opzione per il collegamento a Internet (servizio LINK), allora è possibile
connettere la scheda Data Logger alla LAN per rendere visibile la scheda e l’impianto SOLO all’interno della
LAN con opportuna programmazione dei parametri della scheda. Vedere il manuale Guida alla
Programmazione della scheda Data Logger.
Connessione attraverso un router
La programmazione di fabbrica della scheda Data Logger prevede che, se è stato acquistato il servizio LINK
per la connessione Internet, la connessione a Internet attraverso un router si effettua semplicemente
connettendo la scheda al router con il cavo fornito insieme al router.
Connessione punto-punto
La connessione punto-punto necessita di una specifica programmazione software. Vedere il manuale Guida
alla Programmazione della scheda Data Logger.
106/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
La connessione diretta punto-punto si effettua con un cavo di tipo TIA/EIA-568-B di categoria 5 tipo
incrociato (Cross-Over Cable). Questo tipo di cavo incrocia le coppie in modo da fare corrispondere la
coppia TD+/TD- da un lato con la coppia RD+/RD- dall’altro, e viceversa.
La tabella seguente mostra la corrispondenza dei colori sui pin dei connettori per il cavo incrociato di tipo
Cross-Over Cable e lo schema di incrocio delle due coppie usate dalla connessione 100 Base-TX o 10
Base-T.
Pin e colore filo su connettore
inizio cavo
Pin e colore filo su connettore fine cavo
white/orange
1
white/green
orange
2
green
white/green
3
white/orange
blue
4
white/brown
white/blue
5
brown
green
6
orange
white/brown
7
blue
brown
8
white/blue
NOTA
Per evitare di propagare disturbi sui cavi Ethernet è necessario che questi siano raggruppati in un
percorso separato e più lontano possibile dagli altri cavi di potenza e di segnale del inverter. La
propagazione dei disturbi sui cavi Ethernet non solo può provocare il malfunzionamento
dell’inverter, ma anche di tutti gli altri dispositivi (PC, PLC, Switch, Router) collegati alla stessa
LAN.
La lunghezza massima del cavo LAN categoria 5 UTP prevista dagli standard IEEE 802 è data
dal massimo tempo di transito ammesso dal protocollo ed è pari a 100 m. Ovviamente più la
lunghezza del cavo si avvicina a quella massima, maggiore è la probabilità di incorrere in
problemi di comunicazione.
Usare esclusivamente cavi certificati per LAN di tipo categoria 5 UTP o migliore per realizzare il
cablaggio Ethernet. Se non vi sono esigenze di lunghezze o di cablaggio particolari è sempre
preferibile non autocostruire i cavi ma acquistare cavi sia di tipo Straight-Through che Cross-Over
da un rivenditore di materiali informatici.
Per la corretta configurazione ed uso della scheda è necessario avere almeno le conoscenze di
base del protocollo TCP/IP ed i concetti di MAC address, IP address e meccanismo di ARP
(Address Resolution Protocol). Il documento di base reperibile in rete è RFC1180 – “A TCP/IP
Tutorial”.
107/300
SUNWAY M PLUS
4.5.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Modem/router GPRS
NOTA
Questa opzione può essere presente solo con opzione Data Logger.
Il modulo GPRS, tramite un collegamento Internet, consente all’utente la visualizzazione da remoto dello
stato dell’inverter, l’accesso ai dati di produzione e la ricezione di messaggi in caso di eventuali
malfunzionamenti. I servizi forniti consento di gestire e intervenire tempestivamente sull’impianto oppure
semplicemente operare da remoto per modificare i parametri dell’inverter.
ATTENZIONE
Poiché le condizioni ambientali influenzano pesantemente la vita prevista del modulo
GPRS, installare in ambienti chiusi e protetti da eventuali intemperie.
4.6.
Positive Earth
Questa opzione è necessaria se i pannelli fotovoltaici collegati all’inverter richiedono la polarizzazione del
polo positivo del campo fotovoltaico a terra. Verificare con il fornitore dei pannelli fotovoltaici la
configurazione del campo fotovoltaico e l’eventuale messa a terra delle cornici.
NOTA
Da ordinare congiuntamente all’inverter.
4.7.
Negative Earth
Questa opzione è necessaria se i pannelli fotovoltaici collegati all’inverter richiedono la polarizzazione del
polo negativo del campo fotovoltaico a terra. Verificare con il fornitore dei pannelli fotovoltaici il cablaggio
corretto dell’ inverter al campo.
NOTA
Da ordinare congiuntamente all’inverter.
108/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5. PROGRAMMAZIONE
L’inverter viene fornito già programmato, per cui in genere non è necessario intervenire sui parametri
dell’inverter.
Esistono due livelli di programmazione modificabili con il parametro P001:
BASIC (impostazione di fabbrica): permette di visualizzare le misure principali e agire sui parametri P001
(livello di programmazione) e P263 (Lingua);
ADVANCED: permette di accedere a tutti i parametri.
NOTA
Ricordarsi di portare il livello di programmazione su Advanced per effettuare la programmazione
dell’inverter.
5.1.
Organizzazione delle Misure e dei Parametri
La presente Guida alla Programmazione è organizzata per Menù, così come si presentano sia sul modulo
display/keypad sia sul RemoteSunway.
Il prodotto visualizza le grandezze di interesse nei menù di misura, mentre permette di personalizzare il
comportamento tramite dei parametri.
Le misure, raggruppate nel menù 'MEA', permettono solo la visualizzazione, e sono identificate dalla lettera
M seguita da 3 cifre.
I parametri possono essere modificati per personalizzare il comportamento e sono identificati dalle lettere P,
C, I ed R, seguite da 3 cifre.
5.1.1. Misure
Non è possibile la modifica, in quanto visualizzano le grandezze rilevate dal prodotto. Nella tabella di
esempio sotto riportata, sono definite le informazioni relative alla misura descritte in questo manuale.
Mxxx
Visualizzazione sul modulo
display/keypad e sul
RemoteSunway.
Range
Rappresentazione interna
Active
Se presente, questo campo indica se e quando la misura è valida. Se
tale campo non è presente, la misura è considerata SEMPRE attiva
Address
Level
Function
(numero che può essere decimale)
più unità di misura
Indirizzo Modbus a cui leggere la misura (numero intero)
Livello di accesso (BASIC / ADVANCED)
Significato della misura
109/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.1.2. Parametri
Permettono di modificare il comportamento del prodotto in base alle proprie esigenze. Possono essere
cambiati ed il valore può essere memorizzato. Nella tabella di esempio sotto riportata, sono definite le
informazioni relative al parametro descritte in questo manuale.
Pxxx
Nome del
parametro
Range
Rappresentazione interna del
dispositivo. (numero intero)
Visualizzazione sul modulo
display/keypad e sul
RemoteSunway (numero che può
essere decimale) più unità di
misura
Default
Impostazione di fabbrica del
parametro (come rappresentato
internamente)
Impostazione di fabbrica del
parametro (come visualizzato) più
unità di misura
Level
Livello di accesso (BASIC / ADVANCED)
Active
Se presente, questo campo indica se e quando il parametro è attivo e
modificabile. Se questo campo non è presente, il parametro è
considerato SEMPRE attivo
Address
Indirizzo Modbus a cui leggere o scrivere il parametro (numero intero)
Function
Significato del parametro
I parametri si differenziano per la prima lettera e possono essere parametri P, C, R o I.
NOTA
Parametri Pxxx: sempre accessibili in lettura e scrittura.
Parametri Cxxx: accessibili in lettura con inverter in marcia; accessibili in lettura e scrittura con
inverter in STOP.
Parametri Rxxx: sempre accessibili in lettura e scrittura, ma a differenza dei parametri Pxxx e
Cxxx, diventano operativi solo dopo una ri-accensione del dispositivo.
Ingressi Ixxx: sempre accessibili in lettura e scrittura, ma il loro valore non viene memorizzato su
memoria non volatile e all’accensione assumono sempre il valore 0.
La modifica di un parametro sul modulo display/keypad/display può essere immediatamente
attiva (cursore ancora lampeggiante) oppure avere effetto solo all’uscita dal modo di
programmazione (cursore fisso).
Tipicamente i parametri numerici hanno effetto immediato, mentre quelli alfanumerici hanno
effetto una volta usciti dalla modalità di programmazione.
La modifica di un parametro tramite RemoteSunway viene sempre immediatamente resa attiva
dall’inverter.
110/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.1.3. Struttura dei menù e modalità di navigazione nel display/keypad
I
N
V
E
R
T
V
m
n
V
f
i
e
l
d
[
M
E
A
]
P
E
A
R
I
N
S
T
O
P
=
2
3
1
.
0
V
=
3
5
6
.
4
V
I
D
P
R
C
F
Schema di partenza
Nella quarta riga del display/keypad si trovano le quattro diramazioni principali dell’albero dei menù:
•
MEA : Contiene le misure del dispositivo, lo storico degli eventi e lo storico degli allarmi.
•
PAR : Contiene i parametri di programmazione del dispositivo, che hanno la particolarità di poter
essere modificati anche durante la marcia contrariamente ai parametri C contenuti nel menù CF.
•
CF : Contiene i parametri di configurazione del dispositivo, che hanno la particolarità di non poter
essere modificati durante la marcia contrariamente ai parametri P contenuti nel menù PAR.
•
IDP : Contiene i dati identificativi del prodotto, i tempi di funzionamento dell’inverter, la gestione della
lingua del display/keypad.
Le parentesi quadre racchiudono il menù principale attualmente selezionato (MEA nel caso di figura), per
;
, mentre premendo il tasto ENTER si entra
spostare la selezione si utilizzano le frecce direzionali
nel menù selezionato.
Nella pagina seguente è riportato uno schema di navigazione nell’albero dei Menù ed in seguito un esempio
di programmazione di un parametro.
NOTA
Per la navigazione all’interno dei Menù Storico Eventi e Menù Storico Allarmi si rimanda alla
spiegazione dettagliata nel capitolo Menù Misure.
111/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Figura 72: Albero dei menù
112/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Esempio di Programmazione di un parametro:
Esempio di Modifica: si vuole modificare la tensione nominale di rete da 230 V a 235 V.
Per prima cosa si modifica il livello di accesso da “Basic” a “Advanced” ed infine viene effettuata la modifica
del parametro secondo la procedura riportata più sotto.
NOTA
Una volta modificato il parametro, uscendo dalla modalità di modifica con il tasto ESC, la modifica
verrà persa alla successiva riaccensione. Uscendo dalla modalità di modifica con il tasto
SAVE/ENTER, la modifica verrà memorizzata in modo permanente dall’inverter.
I
V
V
[
NVE RT E R
mn
=
f i e l d
=
ME A ] P A R
I N ST
2 3 1 .
3 5 6 .
CF
I D
OP
0 V
4 V
P
}
Pagina di partenza
}
Modifica del livello di
utente
∧
I NVE RT E
V mn
Vf i e l d
ME A [ P A
R I N S
=
2 3 1
=
3 5 6
R] CF
I
T
.
.
D
OP
0 V
4 V
P
SAVE/ENTER
[ P AR]
ME N U [ P A R ]
L i v e l l o
u t e n t e
P0 0 1
=
Ba s i c
SAVE/ENTER
[ P AR]
ME N U [ P A R ]
L i v e l l o
u t e n t e
P0 0 1 =
█B AS I C
∧
[ P AR]
ME N U [ P A R ]
L i v e l l o
u t e n t e
P0 0 1 =
█A DV .
ESC
I NVE RT E
V mn
Vf i e l d
ME A [ P A
R I N S
=
2 3 1
=
3 5 6
R] CF
I
T
.
.
D
OP
0 V
4 V
P
∧
113/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I NVE RT E
V mn
Vf i e l d
ME A P A
R I N S
=
2 3 1
=
3 5 6
R[ CF ] I
T
.
.
D
OP
0
4
P
SAVE/ENTER
[ CF G]
C0 0 0 - C0 0 8
R0 2 0 - R0 2 1
MA N A GE R
SAVE/ENTER
C0 0 0
T e n s i o n e
n o mi n a l e
r e t e
=
2 3 0 . 0
Modifica parametro
C000: tensione
nominale di rete
SAVE/ENTER
C0 0 0
T e n s i o n e
n o mi n a l e
r e t e
= █2 3 0 . 0
V
∧ +....+∧
C0 0 0
T e n s i o n e
n o mi n a l e
r e t e
= █2 3 5 . 0
V
SAVE/ENTER
C0 0 0
T e n s i o n e
n o mi n a l e
r e t e
=
2 3 5 . 0
V
ESC
[ CF G]
C0 0 0 - C0 0 8
R0 2 0 - R0 2 1
MA N A GE R
ESC
I NVE RT E
V mn
Vf i e l d
ME A P A
R I N S
=
2 3 1
=
3 5 6
R[ CF ] I
T
.
.
D
OP
0 V
4 V
P
}
Ritorno alla pagina di
partenza
Nell’esempio tutti i parametri modificati sono stati memorizzati in maniera permanente, per cui alla
riaccensione verranno mantenuti i nuovi valori.
114/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.1.4. Elenco delle MISURE e dei PARAMETRI
5.1.4.1. Misure M
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1650
ADVANCED
1651
Corrente campo
BASIC
1652
M004
Tensione rete
BASIC
1654
M005
Frequenza rete
BASIC
1655
M006
Corrente rete
BASIC
1656
M008
Potenza attiva erogata in Rete
BASIC
1658
M010
Energia Attiva totale erogata in
rete [kWh]
BASIC
1661-1662
M011
Energia attiva parziale erogata
in Rete [kWh]
BASIC
1663-1664
M015
Contatore eventi rete KO
ADVANCED
1669
M016
Contatore eventi insolazione
KO
ADVANCED
1670
M017
Tensione di Isolamento
ADVANCED
1671
M018
Resistenza Isolamento Polo
Positivo (+)
ADVANCED
1672
M019
Resistenza Isolamento Polo
Positivo (-)
ADVANCED
1673
M200
Valore totale Conto Energia
BASIC
1807
M201
Valore parziale Conto Energia
BASIC
1809
M010
Energia Attiva totale erogata in
rete [kWh]
BASIC
1661-1662
M011
Energia attiva parziale erogata
in Rete [kWh]
BASIC
1663-1664
M032
Mis. intermedia irraggiamento
ADVANCED
1682
M033
Mis. intermedia temp. moduli
ADVANCED
1683
M034
Mis. intermedia temp. ambiente
ADVANCED
1684
M035
Irraggiamento
BASIC
1685
M036
Temperatura moduli
BASIC
1686
M037
Temperatura ambiente
BASIC
1687
Menù
Misura
MENÙ MISURE
GENERALI [MEA]
M000
Tensione di campo
M001
Riferimento tensione campo
M002
MENÙ ENERGIE
[MEA]
MENÙ MISURE
AMBIENTALI [MEA]
Funzione
115/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Menù
MENÙ
TEMPERATURE
[MEA]
MENÙ
INGRESSI/USCITE
[MEA]
MENÙ STATO
FUNZIONAMENTO
[MEA]
116/300
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
Misura ambientale 4
BASIC
1688
M111*
Misura ambientale 5
BASIC
1689
M112*
Misura ambientale 6
BASIC
1690
M113*
Misura ambientale 7
BASIC
1691
M114*
Misura ambientale 8
BASIC
1692
M115*
Misura ambientale 9
BASIC
1693
M116*
Misura ambientale intermedia 4
ADVANCED
1710
M117*
Misura ambientale intermedia 5
ADVANCED
1711
M118*
Misura ambientale intermedia 6
ADVANCED
1712
M119*
Misura ambientale intermedia 7
ADVANCED
1713
M120*
Misura ambientale intermedia 8
ADVANCED
1714
M121*
Misura ambientale intermedia 9
ADVANCED
1715
M057
Temperatura CPU (Scheda di
Comando)
ADVANCED
1707
M059
Temperatura dissipatore IGBT
ADVANCED
1709
M030
Ingressi digitali
ADVANCED
1680
M031
Uscite digitali
ADVANCED
1681
M052
Stato HW
M053
Stato PLL per aggancio RETE
ADVANCED
1703
M054
Stato rete 1
ADVANCED
1704
M055
Stato rete 2
ADVANCED
1705
M089
Stato dell’inverter
BASIC
1739
M090
Allarme Attivo
BASIC
1740
M097
Tempo di Erogazione
ADVANCED
1659-1660
M098
Tempo di Marcia
ADVANCED
1698-1699
M099
Tempo di Accensione
ADVANCED
1716-1717
Misura
Funzione
M110*
ADVANCED
1702
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1674
ADVANCED
1675
Corrente campo PV2
BASIC
1676
Potenza Attiva campo PV2
BASIC
1677
Menù
Misura
Funzione
MENÙ MISURE
CAMPO PV2 [MEA]
M100*
Tensione di campo PV2
M101*
Riferimento tensione campo
PV2
M102*
M103*
Tabella 37: Riepilogo Misure M
* Queste misure sono disponibili solo se è installata l'opzione relativa.
117/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.1.4.2. Parametri P
Livello di
accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1457
ADVANCED
620
ADVANCED
621
Potenza Minima per
Insolazione KO
ADVANCED
622
P023
Potenza Minima
Istantanea per Insolazione
KO
ADVANCED
623
P024
Tempo Insolazione KO
Potenza Minima
ADVANCED
624
P025
Tempo Insolazione KO
Potenza Minima
Istantanea
ADVANCED
625
P026
Abilitazione MPPT
ADVANCED
626
P027
Tempo di Ciclo Calcolo
MPPT
ADVANCED
627
P028
Variazione Riferimento
Tensione di Campo MPPT
ADVANCED
628
P029
Rapporto Vmp/Voc Moduli
PV
ADVANCED
629
P030
Fattore di Incremento
FastMPPT
ADVANCED
630
P300
Riferimento Tensione di
Campo PV2 MPPT
manuale
ADVANCED con
PV2
900
P301
Tempo Minimo
Insolazione OK
ADVANCED con
PV2
901
P302
Abilitazione MPPT
ADVANCED con
PV2
902
P303
Tempo di Ciclo Calcolo
PV2
ADVANCED con
PV2
903
P304
Variazione Riferimento
Tensione Campo PV2
ADVANCED con
PV2
904
P306
Valore Minimo Riferimento
Tensione Campo PV2
ADVANCED con
PV2
906
Menù
Parametro
MENÙ
ABILITAZIONE
LIVELLO UTENTE
[PAR]
P001
Livello utente
MENÙ CAMPO
[PAR]
P020
Riferimento Tensione di
Campo MPPT manuale
P021
Tempo Minimo
Insolazione OK
P022
MENÙ CAMPO PV2
[PAR]
118/300
Funzione
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Menù
MENÙ MIS.
AMBIENTALI [PAR]
Parametro
SUNWAY M PLUS
Funzione
Livello di
accesso
Indirizzo
Modbus
ADVANCED con
PV2
907
P307
Valore Massimo
Riferimento Tensione
Campo PV2
P050
Modalità misura
ambientale 1
ADVANCED
650
P051
Offset misura ambientale
1
ADVANCED
651
P052
Costante di tempo del
filtro su ingresso misura
ambientale 1
ADVANCED
652
P053
Valore minimo della
grandezza ambientale 1
ADVANCED
653
P054
Fondoscala della
grandezza ambientale 1
ADVANCED
654
P055
Modalità misura
ambientale 2
ADVANCED
655
P056
Offset misura ambientale
2
ADVANCED
656
P057
Costante di tempo del
filtro su ingresso misura
ambientale 2
ADVANCED
657
P058
Valore minimo della
grandezza ambientale 2
ADVANCED
658
P059
Fondoscala della
grandezza ambientale 2
ADVANCED
659
P060
Modalità misura
ambientale 3
ADVANCED
660
P061
Offset misura ambientale
3
ADVANCED
661
P062
Costante di tempo del
filtro su ingresso misura
ambientale 3
ADVANCED
662
P063
Valore minimo della
grandezza ambientale 3
ADVANCED
663
P064
Fondoscala della
grandezza ambientale 3
ADVANCED
664
P320*
Tipo di segnale su
ingresso AIN4
ADVANCED
920
P321*
Valore di correzione
Offset su ingresso AIN4
ADVANCED
921
P322*
Grandezza selezionata su
AIN4
ADVANCED
922
119/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Menù
120/300
Parametro
Funzione
Livello di
accesso
Indirizzo
Modbus
P323*
Valore Minimo della
grandezza selezionata su
AIN4
ADVANCED
923
P324*
Valore fondoscala della
grandezza selezionata su
AIN4
ADVANCED
924
P326*
Tipo di segnale su
ingresso AIN5
ADVANCED
926
P327*
Valore di correzione
Offset su ingresso AIN5
ADVANCED
927
P328*
Grandezza selezionata su
AIN5
ADVANCED
928
P329*
Valore Minimo della
grandezza selezionata su
AIN5
ADVANCED
929
P330*
Valore fondoscala della
grandezza selezionata su
AIN5
ADVANCED
930
P332*
Tipo di segnale su
ingresso AIN6
ADVANCED
932
P333*
Valore di correzione
Offset su ingresso AIN6
ADVANCED
933
P334*
Grandezza selezionata su
AIN6
ADVANCED
934
P335*
Valore Minimo della
grandezza selezionata su
AIN6
ADVANCED
935
P336*
Valore fondoscala della
grandezza selezionata su
AIN6
ADVANCED
936
P338*
Tipo di segnale su
ingresso AIN7
ADVANCED
938
P339*
Valore di correzione
Offset su ingresso AIN7
ADVANCED
939
P340*
Grandezza selezionata su
AIN7
ADVANCED
940
P341*
Valore Minimo della
grandezza selezionata su
AIN7
ADVANCED
941
P342*
Valore fondoscala della
grandezza selezionata su
AIN7
ADVANCED
942
P344*
Tipo di segnale su
ingresso AIN8
ADVANCED
944
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Menù
MENÙ
PROTEZIONI
INTERNE
[PAR]
Parametro
SUNWAY M PLUS
Funzione
Livello di
accesso
Indirizzo
Modbus
P345*
Valore di correzione
Offset su ingresso AIN8
ADVANCED
945
P346*
Grandezza selezionata su
AIN8
ADVANCED
946
P347*
Valore Minimo della
grandezza selezionata su
AIN8
ADVANCED
947
P348*
Valore fondoscala della
grandezza selezionata su
AIN8
ADVANCED
948
P350*
Tipo di segnale su
ingresso AIN9
ADVANCED
950
P351*
Valore di correzione
Offset su ingresso AIN9
ADVANCED
951
P352*
Grandezza selezionata su
AIN9
ADVANCED
952
P353*
Valore Minimo della
grandezza selezionata su
AIN9
ADVANCED
953
P354*
Valore fondoscala della
grandezza selezionata su
AIN9
ADVANCED
954
P080
Soglia sovratensione
istantanea
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
680
P081
Rapporto di rilascio
sovratensione ist
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
681
P082
Tempo di intervento
sovratensione ist
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
682
P083
Tempo di ripristino
sovratensione ist
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
683
P092
Soglia sottotensione
istantanea
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
692
P093
Rapporto di rilascio
sottotensione ist
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
693
P094
Tempo di intervento
Vedere
“Fascicolo
694
121/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Menù
Parametro
Funzione
sottotensione ist
MENÙ
PROTEZIONE
INTERFACCIA
RETE
[PAR]
Indirizzo
Modbus
P095
Tempo di ripristino
sottotensione ist
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
695
P084
Soglia intervento massima
tensione di rete
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
684
P086
Tempo intervento
massima tensione di rete
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
686
P087
Tempo ripristino anomalia
rete
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
687
P088
Soglia intervento minima
tensione di rete
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
688
P090
Tempo intervento minima
tensione
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
690
P096
Soglia intervento massima
frequenza di rete S2
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
696
P098
Tempo di intervento
massima frequenza S1
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
698
P100
Soglia intervento minima
frequenza di rete S2
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
700
P102
Tempo di intervento
minima frequenza S1
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
702
P122
Soglia massima tensione
S1
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
722
Soglie frequenza CEI 0-21
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
754
P154
122/300
Livello di
accesso
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Menù
MENÙ SENSORI DI
ISOLAMENTO
[PAR]
MENÙ USCITA
DIGITALE
MULTIFUNZIONE
[PAR]
SUNWAY M PLUS
Livello di
accesso
Indirizzo
Modbus
P155
Soglia di intervento
massima frequenza S1
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
755
P156
Tempo intervento
massima frequenza S2
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
756
P157
Soglia di intervento
minima frequenza S1
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
757
P158
Tempo intervento minima
frequenza S2
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
758
P159
Tempo di rete stabile
avvio
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
759
P160
Massima frequenza per
avvio
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
760
P161
Minima frequenza per
avvio
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
761
P162
Massima tensione per
avvio
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
762
P163
Minima tensione per
avvio
Vedere
“Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
763
P120
Minima resistenza di
isolamento
ADVANCED
720
P121
Ritardo allarme sensore di
isolamento
ADVANCED
721
P235
Livello logico di uscita
MDO4
ADVANCED
835
P236
Ritardo alla attivazione
ADVANCED
836
Parametro
Funzione
123/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
MENÙ DATA E
ORA
[PAR]
MENÙ PAGINE
KEYPAD [PAR]
MENÙ CONTATORI
ENERGIA [PAR]
MENÙ POTENZA
ATTIVA E
REATTIVA [PAR]
124/300
P237
Ritardo alla disattivazione
ADVANCED
837
P238
Selezione segnale di
uscita MDO4
ADVANCED
838
P391*
Giorno della settimana da
modificare
BASIC
991
P392*
Giorno del mese da
modificare
BASIC
992
P393*
Mese da modificare
BASIC
993
P394*
Anno da modificare
BASIC
994
P395*
Ora da modificare
BASIC
995
P396*
Minuti da modificare
BASIC
996
P398*
Comando di modifica
orologio-calendario
BASIC
998
P266
Prima pagina
ADVANCED
866
P268
Misura n.1 pagina di stato
ADVANCED
P268a
Misura n.2 pagina di stato
ADVANCED
P268b
Misura n.2 pagina Monitor
ADVANCED
P268c
Misura n.3 pagina Monitor
ADVANCED
P268d
Misura n.4 pagina Monitor
ADVANCED
non
accessibile
non
accessibile
non
accessibile
non
accessibile
non
accessibile
P130
Valore Conto Energia per
kWh
ADVANCED
676
P131
Funzione Contatore
Energia Esterno
ADVANCED
731
P132
Gain contatore energia
ADVANCED
732
P134
Numero di impulsi per
kWh
ADVANCED
734
P135L
Preset x0.01 Contatore
Energia
ADVANCED
715
P135H
Preset x100 Contatore
Energia
ADVANCED
716
Regolazione potenza
reattiva
ADVANCED
910
P310
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
MENÙ P(f) [PAR]
MENÙ Q(V) [PAR]
MENÙ COSPHI(P)
[PAR]
SUNWAY M PLUS
P311
Regolazione potenza
attiva
ADVANCED
P312
Tempo rampa potenza
attiva
ADVANCED
P313
Limite potenza attiva
ADVANCED
P317
Riferimento potenza
reattiva
ADVANCED
P319
Riferimento Cosphi
ADVANCED
919
P376
Rampa potenza attiva
ADVANCED
976
P377
Coefficienza potenza
nominale
ADVANCED
P363
Massimo tempo di rampa
dopo P(f)
ADVANCED
P368
Frequenza rilascio
limitazione P(f)
ADVANCED
P369
Intervallo frequenza
rilascio P(f)
ADVANCED
P375
Curva P(f)
ADVANCED
P382
Coefficiente limitazione
P(f)
ADVANCED
P383
Tempo rampo potenza
dopo P(f)
ADVANCED
P389
Frequenza avvio
limitazione P(f)
ADVANCED
P390
Tempo recovery dopo P(f)
ADVANCED
990
P364
Tensione V2s
ADVANCED
964
P365
Potenza Q di V2s
ADVANCED
965
P366
Tensione V2i
ADVANCED
966
P367
Potenza Q di V2i
ADVANCED
967
P370
Potenza di lock-in
ADVANCED
970
P371
Potenza di lock-out
ADVANCED
971
P386
Tensione V1s
ADVANCED
986
P387
Tensione V1i
ADVANCED
987
P318
Valore cosphi punto C
ADVANCED
918
P360
Tensione lock-in
ADVANCED
960
911
912
913
917
977
963
968
969
975
982
983
989
125/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
MENÙ LVFRT
[PAR]
MENÙ PRODOTTO
[IDP]
P361
Tensione lock-out
ADVANCED
961
P362
Valore ponteza punto C
ADVANCED
962
P384
Valore potenza punto B
ADVANCED
984
P385
Valore cosphi punto B
ADVANCED
985
P391
Soglia di tensione inizio
LFVRT
ADVANCED
P392
Soglia di tensione fine
LFVRT
ADVANCED
P393
Tempo di assestamento
dopo LVFRT
ADVANCED
P394
Tempo di attesa dopo
LVFRT
ADVANCED
P395
Tempo di rampa dopo
LVFRT
ADVANCED
P396
Tempo di timeout dopo
LVFRT
ADVANCED
P263
Lingua
BASIC
897
898
899
382
383
381
863
Tabella 38: Riepilogo Parametri P
* Parametro visibile solo se installata l'opzione relativa.
5.1.4.3. Ingressi I
Menù
Ingresso
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
MENÙ RESET
CONTATORI [PAR]
I002
Reset Contatore Energia Attiva
Parziale
ADVANCED
1389
I003
Reset Contatore Eventi Rete
KO
BASIC
1390
I004
Reset Contatore Eventi
Insolazione KO
ADVANCED
1391
I005
Reset Contatore Energia Attiva
ADVANCED
1392
I007
Reset Contatore Eventi
Insolazione KO
ADVANCED
1394
I030
Test Intervento soglia minima
tensione di rete
BASIC
1417
AUTOTEST MINIMA
TENSIONE [TOOL]
126/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
AUTOTEST
MASSIMA
TENSIONE [TOOL]
SUNWAY M PLUS
I031
Test Intervento soglia massima
tensione di rete
BASIC
1418
M532
Valore tensione di rete inizio
autotest massima tensione
BASIC
859
AUTOTEST MINIMA
FREQUENZA
[TOOL]
I032
Test Intervento soglia minima
frequenza di rete
BASIC
1419
AUTOTEST
MASSIMA
FREQUENZA
[TOOL]
I033
Test Intervento soglia massima
frequenza di rete
BASIC
1420
M518
Soglia intervento massima
frequenza di rete
BASIC
886
M519
Valore intervento interfaccia di
rete per massima frequenza
BASIC
887
M520
Tempo di intervento interfaccia
di rete per massima frequenza
BASIC
888
M521
Tempo intervento interfaccia di
rete per massima frequenza
BASIC
889
M522
Esito autotest massima
frequenza di rete
BASIC
890
M523
Versione SW esecuzione
massima frequenza di rete
BASIC
891
M534
Valore frequenza inizio autotest
massima frequenza
BASIC
861
I034
Test Intervento soglia tensione
di rete media
BASIC
1387
M525
Soglia intervento tensione di
rete media
BASIC
852
M526
Valore intervento interfaccia di
rete per tensione media
BASIC
853
M527
Tempo di intervento interfaccia
di rete per tensione media
BASIC
854
M528
Tempo intervento interfaccia di
rete per tensione media
BASIC
855
M529
Esito autotest tensione media
di rete
BASIC
856
M530
Versione SW esecuzione
BASIC
857
AUTOTEST
TENSIONE MEDIA
[TOOL]
127/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
tensione media di rete
AUTOTEST MINIMA
FREQUENZA S1
[TOOL]
AUTOTEST
MASSIMA
FREQUENZA S1
[TOOL]
128/300
M535
Valore tensione di rete inizio
autotest tensione media
BASIC
862
I036
Test Intervento soglia minima
frequenza di rete S1
BASIC
1410
M536
Soglia intervento minima
frequenza di rete S1
BASIC
815
M537
Valore intervento interfaccia di
rete per minima frequenza S1
BASIC
816
M538
Tempo di intervento interfaccia
di rete per minima frequenza
S1
BASIC
817
M539
Tempo intervento interfaccia di
rete per minima frequenza S1
BASIC
818
M540
Esito autotest minima
frequenza di rete S1
BASIC
819
M541
Versione SW esecuzione
minima frequenza di rete S1
BASIC
820
M542
Valore frequenza inizio autotest
minima frequenza S1
BASIC
821
I037
Test Intervento soglia massima
frequenza di rete S1
BASIC
1411
M543
Soglia intervento massima
frequenza di rete S1
BASIC
822
M544
Valore intervento interfaccia di
rete per massima frequenza S1
BASIC
823
M545
Tempo di intervento interfaccia
di rete per massima frequenza
S1
BASIC
824
M546
Tempo intervento interfaccia di
rete per massima frequenza S1
BASIC
825
M547
Esito autotest massima
frequenza di rete S1
BASIC
826
M548
Versione SW esecuzione
massima frequenza di rete S1
BASIC
827
M549
Valore frequenza inizio autotest
massima frequenza S1
BASIC
828
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
AUTOTEST MINIMA
FREQUENZA S2
[TOOL]
AUTOTEST
MASSIMA
FREQUENZA S2
[TOOL]
MENÙ EEPROM
[CF]
SUNWAY M PLUS
I038
Test Intervento soglia minima
frequenza di rete S2
BASIC
1415
M550
Soglia intervento minima
frequenza di rete S2
BASIC
829
M551
Valore intervento interfaccia di
rete per minima frequenza S2
BASIC
839
M552
Tempo di intervento interfaccia
di rete per minima frequenza
S2
BASIC
840
M553
Tempo intervento interfaccia di
rete per minima frequenza S2
BASIC
841
M554
Esito autotest minima
frequenza di rete S2
BASIC
842
M555
Versione SW esecuzione
minima frequenza di rete S2
BASIC
843
M556
Valore frequenza inizio autotest
minima frequenza S2
BASIC
844
I039
Test Intervento soglia massima
frequenza di rete S2
BASIC
1454
M557
Soglia intervento massima
frequenza di rete S2
BASIC
845
M558
Valore intervento interfaccia di
rete per massima frequenza S2
BASIC
846
M559
Tempo di intervento interfaccia
di rete per massima
S1frequenza S2
BASIC
847
M560
Tempo intervento interfaccia di
rete per massima frequenza S2
BASIC
848
M561
Esito autotest massima
frequenza di rete S2
BASIC
849
M562
Versione SW esecuzione
massima frequenza di rete S2
BASIC
850
M563
Valore frequenza inizio autotest
massima frequenza S2
BASIC
851
I012
Gestione EEPROM
ADVANCED
1399
Tabella 39: Riepilogo Ingressi I
129/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.1.4.4. Parametri C
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
Tensione nominale di rete
ADVANCED
1000
C001
Frequenza nominale di rete
ADVANCED
1001
C002
Numero Tentativi Avviamento
ADVANCED
1002
C003
Tempo di attesa in S-BY (C002
avviamenti falliti)
ADVANCED
1003
C004
Tempo di attesa Stand-by
(intervento relè di Protezione di
Interfaccia esterno)
ADVANCED
1004
C005
Tempo per Avviamento OK
ADVANCED
1005
C006
Configurazione PI (Protezione
di Interfaccia)
ADVANCED
1006
C007
Opzione PV2
ADVANCED
1007
C008
Controllo da remoto
ADVANCED
1008
C033
Numero impulsi di autoreset
ADVANCED
1033
C034
Tempo di azzeramento del
conteggio dei tentativi di
autoreset
ADVANCED
1034
C035
Reset automatico
all’accensione
ADVANCED
1035
C036
Abilitazione autoreset
Protezione Termica
ADVANCED
1036
C037
Abilitazione autoreset
Sovratemperatura Dissipatore
ADVANCED
1037
C038
Abilitazione autoreset IGBT
Fault
ADVANCED
1038
C039
Abilitazione autoreset
Sovracorrente
ADVANCED
1039
C040
Abilitazione autoreset
Sovratensione
ADVANCED
1040
C041
Abilitazione autoreset Fault
Seriale
ADVANCED
1041
C042
Abilitazione autoreset
Sovratemperatura Ambiente
ADVANCED
1042
C043
Tempo di Raffreddamento
ADVANCED
1043
C044
Gestione fault isolamento PV
ADVANCED
1044
C045
Abilitazione autoreset fault
isolamento
ADVANCED
1045
Menù
Misura
MENÙ MANAGER
[CF]
C000
MENÙ ALARM
AUTORESET [CF]
130/300
Funzione
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Menù
Misura
C046
SUNWAY M PLUS
Funzione
Abilitazione buzzer On-Alarm
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
ADVANCED
1046
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
Tabella 40: Riepilogo Parametri C
5.1.4.5. Parametri R
Menù
Misura
Funzione
MENÙ DATA
LOGGER [PAR]
Menù Ethernet e
Modem [PAR]
MENÙ MANAGER
[CF]
MENÙ LINEE
SERIALI [CF]
R100*
IP address high
BASIC
1332
R101*
IP address low
BASIC
1333
R102*
IP mask high
BASIC
1334
R103*
IP mask low
BASIC
1335
R104+
R105+
R106*
Numero SMS 1
BASIC
569, 570,
571
R108+
R109+
R110*
Numero SMS 2
ADVANCED
572, 573,
574
R111*
Username PPP IN
BASIC
575
R112*
Password PPP IN
BASIC
576
R113*
Username PPP OUT
BASIC
577
R114*
Password PPP OUT
BASIC
578
R115*
PIN carta SIM
BASIC
563
R020
Opzione Data Logger
ADVANCED
219
R021
Opzione Espansione Sensori
Ambientali e I/O di Campo
ADVANCED
294
R001
Indirizzo Modbus inverter linea
seriale 0
ADVANCED
588
R002
Ritardo alla risposta linea
seriale 0
ADVANCED
589
R003
Baud Rate linea seriale 0
ADVANCED
590
R004
Tempo aggiunto al 4byte–time
linea seriale 0
ADVANCED
591
R005
Tempo di watchdog linea
seriale 0
ADVANCED
592
R006
Bit di parità linea seriale 0
ADVANCED
593
Tabella 41: Riepilogo Parametri R
* Parametro visibile solo se installata l'opzione relativa.
131/300
SUNWAY M PLUS
5.2.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
MENÙ MISURE [MEA]
5.2.1. Descrizione
Il Menù Misure contiene l’insieme delle grandezze misurate dall’inverter rese disponibili all’utente.
Nel display/keypad l’insieme delle misure è diviso in sottogruppi accorpati per tipologia di misura.
I sottogruppi di misure disponibili sono:
Menù Misure Generali
Contiene le misure di corrente, tensione, potenza e energia erogate dall’inverter, i contatori degli Eventi Rete
KO e Insolazione KO nonché il tempo di Erogazione.
Menù Energie
Contiene le misure riguardanti l’Energia Attiva erogata e il Conto Energia.
Menù Misure Ambientali
Contiene le misure riguardanti i valori acquisiti dai sensori ambientali.
Menù Temperature
Il menù contiene le misure di temperatura dell’inverter disponibili all’utente, la temperatura della scheda di
comando e la temperatura del dissipatore degli IGBT.
Menù Ingressi/Uscite
Contiene le misure riguardanti le grandezze ambientali, gli ingressi e le uscite digitali dell’inverter.
Menù Stato Funzionamento
Contiene la visualizzazione dello stato dell’inverter, l’allarme attivo e lo stato Hardware.
Menù Misure Campo PV2 (solo se attiva opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario)
Contiene le misure di corrente, tensione e energia relative al Campo Fotovoltaico Ausiliario PV2.
Menù Storico Allarmi
Contiene la registrazione degli ultimi 8 allarmi che si sono verificati.
Menù Storico Eventi
Contiene la registrazione degli ultimi 16 eventi che si sono verificati.
132/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.2.2. MENÙ MISURE GENERALI M000 ÷ M019
Misura
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1650
ADVANCED
1651
M000
Tensione di campo
M001
Riferimento tensione campo
M002
Corrente campo
BASIC
1652
M004
Tensione rete
BASIC
1654
M005
Frequenza rete
BASIC
1655
M006
Corrente rete
BASIC
1656
M008
Potenza attiva
BASIC
1658
M010
Energia erogata totale [kWh]
BASIC
1661-1662
M011
Energia attiva erogata parziale [kWh]
BASIC
1663-1664
M015
Contatore eventi rete KO
ADVANCED
1669
M016
Contatore eventi insolazione KO
ADVANCED
1670
M017
Tensione di Isolamento
ADVANCED
1671
M018
Resistenza Isolamento Polo Positivo (+)
ADVANCED
1672
M019
Resistenza Isolamento Polo Positivo (-)
ADVANCED
1673
Tabella 42: Elenco misure menù Misure Generali M000 ÷ M019
M000 Tensione di Campo
M000
Range
Address
Tensione di
Campo
User
level
0 ÷ 10000
0 ÷ 1000.0 V
1650
BASIC
Function Tensione di campo (DC-bus) misurata.
M001 Riferimento Tensione di campo
M001
Range
Address
Riferimento
Tensione di
campo
User
level
0 ÷ 10000
0 ÷ 1000.0 V
1651
ADVANCED
Quando l’inverter è in marcia è la misura del riferimento di tensione del
Function DC-bus generato dall’MPPT , quando l’inverter non è in marcia è la
tensione del campo fotovoltaico.
133/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M002 Corrente di Campo
M002
Range
Address
Corrente di
Campo
0 ÷ 65000
0 ÷ 65.000 A
1652
User level BASIC
Function
Corrente di campo (DC-bus) misurata.
M004 Tensione di Rete
M004
Range
Address
Tensione di Rete
0 ÷ 10000
0 ÷ 1000.0 V
1654
User level BASIC
Function
Tensione di Rete Misurata.
M005 Frequenza di Rete
M005
Range
Address
Frequenza di
Rete
± 10000
± 100.00 Hz
1655
User level BASIC
Function
Frequenza di Rete misurata.
M006 Corrente di Rete
M006
Range
Address
Corrente di Rete
0 ÷ 65000
0 ÷ 65.000 A
1656
User level BASIC
Function
Corrente di rete (misurata dopo il trasformatore d’uscita).
M008 Potenza Attiva Erogata in Rete
M008
Range
Address
Potenza Attiva
Erogata in Rete
1658
User level BASIC
Function
134/300
± 32000
Potenza Attiva Erogata.
± 32000 W
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M010 Energia Attiva Erogata in Rete
M010
Range
Address
± 320000000
± 3200000.00 kWh
1661,1662
User level BASIC
Energia Attiva
Erogata in Rete
Function
Energia attiva totale erogata dalla messa in servizio. La misura è un
valore espresso in 32bit suddivisi in due word (16bit): parte bassa e parte
alta.
La misura è resettabile utilizzando il parametro I005 (MENÙ RESET
CONTATORI I002 ÷ I007).
M011 Energia Attiva Parziale Erogata in Rete
M011
Range
Address
Energia Attiva
Parziale Erogata
in Rete
± 320000000
± 3200000.00 kWh
1663,1664
User level BASIC
Function
Energia attiva parziale erogata. La misura è un valore espresso in 32bit
suddivisi in due word (16bit): parte bassa e parte alta.
La misura è resettabile utilizzando il parametro I002 (MENÙ RESET
CONTATORI I002 ÷ I007).
M015 Contatore Eventi Rete KO
M015
Range
Address
Contatore Eventi
Rete Ko
0 ÷ 65000
0 ÷ 65000
1669
User level ADVANCED
Function
Numero Eventi Rete KO.
M016 Contatore Eventi Insolazione KO
M016
Range
Address
Contatore Eventi
Insolazione KO
0 ÷ 65000
0 ÷ 65000
1670
User level ADVANCED
Function
Numero Eventi Insolazione KO.
M017 Tensione di Isolamento
M017
Range
Address
Tensione di
Isolamento
0 ÷ 65000
0 ÷ 65000 V
1671
User level ADVANCED
Function
Tensione di Isolamento del campo fotovoltaico.
135/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M018 Resistenza Isolamento Polo Positivo (+)
M018
Range
Address
Resistenza
Isolamento Polo
Positivo (+)
0 ÷ 65535
0 ÷ 6553.5 kΩ
1672
User level ADVANCED
Function
Valore della resistenza di isolamento tra terra e polo positivo del campo
fotovoltaico. Resistenze di isolamento superiori al valore impostato come
massima resistenza di isolamento (P120) sono visualizzate con OK.
M019 Resistenza Isolamento Polo Positivo (-)
M019
Range
Address
Resistenza
Isolamento Polo
Positivo (-)
0 ÷ 65535
0 ÷ 6553.5 kΩ
1673
User level ADVANCED
Function
Valore della resistenza di isolamento tra terra e polo negativo del campo
fotovoltaico. resistenze di isolamento superiori al valore impostato come
massima resistenza di isolamento (P120) sono visualizzate con OK.
5.2.3. MENÙ ENERGIE M200 ÷ M201-M010 ÷ M011
Questo sottomenù contiene le misure relative elle energie in gioco nell’inverter, energia attiva totale e
parziale, ed il valore del conto energia totale e parziale.
Misura
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
M200
Valore totale Conto Energia
BASIC
1807
M201
Valore parziale Conto Energia
BASIC
1809
M010
Energia Attiva totale erogata in rete [kWh]
BASIC
1661-1662
M011
Energia attiva parziale erogata in Rete
[kWh]
BASIC
1663-1664
M200 Valore totale Conto Energia
M200
Valore totale
Conto Energia
136/300
Range
± 320000000
Level
BASIC
± 320000.000 euro
Address
1807
Function
La misura rappresenta il valore del Conto Energia accumulato totale.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M201 Valore parziale Conto Energia
M201
Valore parziale
Conto Energia
Range
± 320000000
Level
BASIC
± 320000.000 euro
Address
1809
Function
La misura rappresenta il valore del Conto Energia accumulato parziale.
M010 Energia Attiva Erogata in Rete
M010
Range
Address
± 320000000
± 3200000.00 kWh
1661,1662
User level BASIC
Energia Attiva Totale Erogata dalla messa in servizio.
Energia Attiva
Erogata in Rete
Function
La misura è un valore espresso in 32bit suddivisi in due word (16bit):
parte bassa e parte alta.
La misura è resettabile utilizzando il parametro I005 (MENÙ RESET
CONTATORI I002 ÷ I007).
M011 Energia Attiva Parziale Erogata in Rete
M011
Range
Address
± 320000000
± 3200000.00 kWh
1663,1664
User level BASIC
Energia Attiva
Parziale Erogata
in Rete
Energia Attiva Parziale Erogata.
Function
La misura è un valore espresso in 32bit suddivisi in due word (16bit):
parte bassa e parte alta.
La misura è resettabile utilizzando il parametro I002 (MENÙ RESET
CONTATORI I002 ÷ I007).
137/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.2.4. MENÙ MISURE AMBIENTALI M032÷M037 - M110 ÷ M121
In questo sottomenù è possibile visualizzare sei grandezze acquisite dal campo e riconducibili a segnali
elettrici. La tipologia degli ingressi è completa (0 ÷ 100 mV, 0 ÷ 10 V, 0/4 ÷ 20 mA, PT100) e permette
l’interfacciamento con la maggior parte dei sensori. Tutti gli ingressi sono ampiamente configurabili come
tipo di grandezza fisica da rappresentare; i primi quattro sono elettricamente configurabili (è possibile
stabilire il tipo di uscita del trasduttore da collegare).
La programmazione di fabbrica permette di utilizzare i primi tre ingressi come acquisitori delle principali
grandezze ambientali (irraggiamento, temperatura ambiente e temperatura moduli) che caratterizzano il
generatore fotovoltaico.
È necessaria la presenza della scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo per utilizzare le misure
ambientali da 4 a 9.
Misura
FUNZIONE
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
M032
Mis. intermedia irraggiamento
ADVANCED
1682
M033
Mis. intermedia temp. moduli
ADVANCED
1683
M034
Mis. intermedia temp. ambiente
ADVANCED
1684
M035
Irraggiamento
BASIC
1685
M036
Temperatura moduli
BASIC
1686
M037
Temperatura ambiente
BASIC
1687
M110
Misura ambientale 4
BASIC
1688
M111
Misura ambientale 5
BASIC
1689
M112
Misura ambientale 6
BASIC
1690
M113
Misura ambientale 7
BASIC
1691
M114
Misura ambientale 8
BASIC
1692
M115
Misura ambientale 9
BASIC
1693
M116
Misura ambientale intermedia 4
ADVANCED
1710
M117
Misura ambientale intermedia 5
ADVANCED
1711
M118
Misura ambientale intermedia 6
ADVANCED
1712
M119
Misura ambientale intermedia 7
ADVANCED
1713
M120
Misura ambientale intermedia 8
ADVANCED
1714
M121
Misura ambientale intermedia 9
ADVANCED
1715
Tabella 43: Elenco misure menù Misure Ambientali M032 ÷ M037 - M110 ÷ M121
NOTA
Se viene installata l’opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario PV2, le misure M032, M033, M034,
M035, M036, M037 non sono disponibili.
138/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M032 Misura intermedia irraggiamento (mor.2)
Programmazione di
P050
M032
Range
Active
Misura
intermedia
irraggiamento
(mor.2)
Address
Level
Function
0 ÷ 10 V
0 ÷ 1000
0 ÷ 10.00 V
0 ÷ 20 mA o 4 ÷ 20
mA
0 ÷ 2000
0.20.00 mA
La misura è presente solo se è stata attivato l’ingresso ambientale 1
mediante il parametro P050.
1682
ADVANCED
Misura del valore di tensione/corrente rilevato dall’inverter nell’ingresso
analogico REF.
NOTA: La misura è disponibile se il valore di P050 è maggiore di 0
(SOLO PV1).
M033 Misura intermedia (mor.5-6) temperatura moduli
Programmazione di
P055
M033
Range
Active
Misura
intermedia
(mor.5-6)
temperatura
moduli
Address
Level
Function
0 ÷ 10 V
0 ÷ 1000
0 ÷ 10.00 V
0 ÷ 20 mA o 4 ÷ 20
mA
0 ÷ 2000
0.20.00 mA
La misura è presente solo se è stata attivato l’ingresso ambientale 2
mediante il parametro P055.
1683
ADVANCED
Misura del valore di tensione/corrente rilevato dall’inverter nell’ingresso
analogico AIN1.
NOTA: La misura è disponibile se il valore di P055 è maggiore di 0 (No
Input) e contemporaneamente C007 è pari a 0 (SOLO PV1).
139/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M034 Mis. intermedia (mor.7-8) temperatura ambiente
Programmazione di
P060
M034
Range
Active
Address
Mis. intermedia
(mor.7-8)
temperatura
ambiente
Level
0 ÷ 10 V
0 ÷ 1000
0 ÷ 10.00 V
0 ÷ 20 mA o 4 ÷ 20
mA
0 ÷ 2000
0.20.00 mA
La misura è presente solo se è stata attivato l’ingresso ambientale 3
mediante il parametro P060.
1684
ADVANCED
Misura del valore di tensione/corrente rilevato dall’inverter nell’ingresso
analogico AIN2.
Function
NOTA: La misura è disponibile se il valore di P060 è maggiore di 0 (No
Input) e contemporaneamente C007 è pari a 0 (SOLO PV1).
M035 Irraggiamento
M035
Range
0 ÷ 65535
Active
Sempre
Address
Irraggiamento
Level
Function
0 ÷ 65535 W/m
2
1685
BASIC
Misura della intensità della radiazione solare.
M036 Temperatura moduli
M036
Temperatura
moduli
Range
-32768 ÷ +32767
Active
La misura è presente solo se è stato attivato l’ingresso ambientale 2
mediante il parametro P055.
Address
Level
Function
140/300
-3276.8 ÷ +3276.7 °C
1686
BASIC
Valore della grandezza temperatura moduli.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M037 Temperatura ambiente
M037
Temperatura
ambiente
Range
-32768 ÷ +32767
Active
La misura è presente solo se è stato attivato l’ingresso ambientale 3
mediante il parametro P060.
Address
Level
Function
-3276.8 ÷ +3276.7 °C
1687
BASIC
Valore della temperatura ambiente.
M110 Misura ambientale 4
M110
Range
Address
Level
Misura
ambientale 4
Function
± 32000
± 3200.0
1688
BASIC
Valore di misura dipendente dalla impostazione dai parametri P320, P321,
P322, P323 e P324 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064
(P320 ÷ P354) per la programmazione completa dei parametri). È
necessaria la presenza della scheda espansione sensori ambientali e I/O
di campo (opzionale).
M111 Misura ambientale 5
M111
Range
Address
Level
± 32000
± 3200.0
1689
BASIC
Valore di misura dipendente dalla impostazione dai parametri
Misura
ambientale 5
Function
P326, P327, P328, P329 e P330 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI
P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la programmazione completa dei
parametri). È necessaria la presenza della scheda espansione sensori
ambientali e I/O di campo (opzionale).
M112 Misura ambientale 6
M112
Range
Address
Level
Misura
ambientale 6
Function
± 32000
± 3200.0
1690
BASIC
Valore di misura dipendente dalla impostazione dai parametri P332, P333,
P334, P335 e P336 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064
(P320 ÷ P354) per la programmazione completa dei parametri). È
necessaria la presenza della scheda espansione sensori ambientali e I/O
di campo (opzionale).
141/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M113 Misura ambientale 7
M113
Range
Address
Level
Misura
ambientale 7
Function
± 32000
± 3200.0
1691
BASIC
Valore di misura dipendente dalla impostazione dai parametri P338, P339,
P340, P341 e P342 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064
(P320 ÷ P354) per la programmazione completa dei parametri). È
necessaria la presenza della scheda espansione sensori ambientali e I/O
di campo (opzionale).
M114 Misura ambientale 8
M114
Range
Address
Level
Misura
ambientale 8
Function
± 32000
± 3200.0
1692
BASIC
Valore di misura dipendente dalla impostazione dai parametri P344, P345,
P346, P347 e P348 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064
(P320 ÷ P354)per la programmazione completa dei parametri). È
necessaria la presenza della scheda espansione sensori ambientali e I/O
di campo (opzionale).
M115 Misura ambientale 9
M115
Range
Address
Level
Misura
ambientale 9
Function
± 32000
± 3200.0
1693
BASIC
Valore di misura dipendente dalla impostazione dai parametri P350, P351,
P352, P353 e P354 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064
(P320 ÷ P354)per la programmazione completa dei parametri). È
necessaria la presenza della scheda espansione sensori ambientali e I/O
di campo (opzionale).
M116 Misura intermedia Canale Analogico 4
M116
Range
Address
Misura
intermedia
Canale
Analogico 4
142/300
Level
Function
± 32000
± 3200.0
1710
ADVANCED
Valore della misura diretta (elettrica) sul canale analogico 4 dipendente
dalla impostazione dai parametri P320, P321, P322, P323 e P324 (vedere
MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la
programmazione completa dei parametri). È necessaria la presenza della
scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo (opzionale).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M117 Misura intermedia Canale Analogico 5
M117
Range
Address
Level
Misura
intermedia
Canale
Analogico 5
± 32000
± 3200.0
1711
ADVANCED
Valore della misura diretta (elettrica) sul canale analogico 5 dipendente
dalla impostazione dai parametri
Function
P326, P327, P328, P329 e P330 (vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI
P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la programmazione completa dei
parametri). È necessaria la presenza della scheda espansione sensori
ambientali e I/O di campo (opzionale).
M118 Misura intermedia Canale Analogico 6
M118
Range
Address
Misura
intermedia
Canale
Analogico 6
Level
Function
± 32000
± 3200.0
1712
ADVANCED
Valore della misura diretta (elettrica) sul canale analogico 6 dipendente
dalla impostazione dai parametri P332, P333, P334, P335 e P336 (vedere
MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la
programmazione completa dei parametri). È necessaria la presenza della
scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo (opzionale).
M119 Misura intermedia Canale Analogico 7
M119
Range
Address
Misura
intermedia
Canale
Analogico 7
Level
Function
± 32000
± 3200.0
1713
ADVANCED
Valore della misura diretta (elettrica) sul canale analogico 7 dipendente
dalla impostazione dai parametri P338, P339, P340, P341 e P342 (vedere
MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la
programmazione completa dei parametri). È necessaria la presenza della
scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo (opzionale).
M120 Misura intermedia Canale Analogico 8
M120
Range
Address
Misura
intermedia
Canale
Analogico 8
Level
Function
± 32000
± 3200.0
1714
ADVANCED
Valore della misura diretta (elettrica) sul canale analogico 8 dipendente
dalla impostazione dai parametri P344, P345, P346, P347 e P348
(vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la
programmazione completa dei parametri). È necessaria la presenza della
scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo (opzionale).
143/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M121 Misura intermedia Canale Analogico 9
M121
Range
Address
Misura
intermedia
Canale
Analogico 9
Level
Function
± 32000
± 3200.0
1715
ADVANCED
Valore della misura diretta (elettrica) sul canale analogico 9 dipendente
dalla impostazione dai parametri P350, P351, P352, P353 e P354
(vedere MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354) per la
programmazione completa dei parametri). È necessaria la presenza della
scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo (opzionale).
5.2.5. MENÙ TEMPERATURE M057 ÷ M059
In questo sottomenù è possibile visualizzare le misure di temperatura rilevate internamente al modulo
inverter.
Misura
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
M057
Temperatura CPU (Scheda di Comando)
ADVANCED
1707
M059
Temperatura IGBT
ADVANCED
1709
Tabella 44: Elenco misure menù Temperature M057 ÷ M059
M057 Misura Temperatura CPU (Scheda di Comando)
M057
Misura
Temperatura CPU
(Scheda di
Comando)
Range
Address
Level
Function
± 32000
± 320.0 °C
1707
ADVANCED
Misura della temperatura della scheda di comando.
M059 Misura Temperatura IGBT
M059
Range
Address
Misura
Temperatura
IGBT
144/300
Level
Function
± 11500
± 115.0 °C
1709
ADVANCED
Misura di temperatura degli IGBT.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.2.6. MENÙ INGRESSI/USCITE M030 ÷ M031
Questo sottomenù contiene lo stato degli ingressi e delle uscite digitali.
Misura
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
M030
Ingressi digitali
ADVANCED
1680
M031
Uscite digitali
ADVANCED
1681
Tabella 45: Elenco misure menù Ingressi/Uscite M030 ÷ M031
M030 Ingressi Digitali
M030
Ingressi Digitali
Bit n.
Range
Misura gestita a bit;
Vedere rappresentazione del display
vedere codifica
Address
1680
Level
ADVANCED
Function
Stato degli ingressi digitali
Ingresso Digitale
0
MDI1
M 0 3 0
1
MDI2(ENABLE)
I n g r .
2
MDI3(RESET)
3
MDI4
4
MDI5
5
MDI6
6
MDI7
7
MDI8
Codifica della misura M030
d i
g i
t
a l
i
1 2 3 4 5 6 7 8
D G I
       
Rappresentazione dello stato degli input digitali sul display.
Quadrato vuoto (bit=0): ingresso non attivo
Quadrato pieno (bit=1): ingresso attivo.
145/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M031 Uscite Digitali
M031
Range
Address
Uscite Digitali
Level
Function
Bit n.
Misura gestita a bit; vedere
codifica
Vedere rappresentazione del display
1681
ADVANCED
Stato delle uscite digitali MDO1 ÷ 4.
M 0 3 1
Uscita Digitale
0
MDO1
U s c i
1
MDO2
M D O
2
MDO3
3
MDO4
Codifica della misura M031
t e
D i g i
t a l
i
1
2
3
4
= 



Rappresentazione dello stato degli input digitali sul display.
Quadrato vuoto (bit=0): uscita non attiva
Quadrato pieno (bit=1): uscita attiva.
5.2.7. MENÙ STATO FUNZIONAMENTO M052 ÷ M055 - M089 ÷ M099
In questo menù sono contenute tutte le informazioni relative allo stato dell’ inverter.
Misura
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
M052
Stato HW
ADVANCED
1702
M053
Stato PLL
ADVANCED
1703
M054
Stato rete 1
ADVANCED
1704
M055
Stato rete 2
ADVANCED
1705
M089
Stato inverter
BASIC
1739
M090
Allarme Attivo
BASIC
1740
M097
Tempo di Erogazione
ADVANCED
1659-1660
M098
Tempo di Marcia
ADVANCED
1698-1699
M099
Tempo di Accensione
ADVANCED
1716-1717
Tabella 46: Elenco misure menù Stato Funzionamento M052 ÷ M055, M089 ÷ M099
146/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M052 Stato Hardware
M052
Vedere codifica
Range
1702
Address
Stato Hardware
Vedere codifica
ADVANCED
Level
Stato Hardware dell’inverter.
Function
Codifica stato OFF,
ON, ALR degli IGBT
Bit di Fault
15 14 13 12 11 10 9
8
7
6
5
4
3
2
1
0
Codifica stato degli IGBT
00000000=OFF
00000001=ON
00000010=ALR
Fault N.
Tipo di fault
Significato singoli bit (1=VERO 0=FALSO )
Bit 8: Segnalazione di avvenuto fronte segnale di fault
1
IGBT Power Converter Fault
2
Segnale di OverCurrent Hardware
(OC).
Bit 9: Stato attuale del segnale di fault
3
Non usato
4
PWMENA; ritorno del comando di
pilotaggio degli IGBT.
Bit 10: Segnalazione di avvenuto fronte segnale di
fault
Bit 11: Stato attuale del segnale di fault
Bit 14: Segnalazione di avvenuto ritorno del comando.
Bit 15: Stato attuale del ritorno del comando degli
IGBT.
Tabella 47: Codifica bit di fault dell’inverter
Sul display è visualizzato in questo modo :
S
I
T
G
A
B
T
T
O
=
H
O
F
A
F
R
D
W A
R
E
4
4
3
3
2
2
1
1
{
{
{
{
{
{
{
{
Codifica stato OFF,
ON, ALR degli IGBT
Bit di Fault
147/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M053 Stato PLL per Aggancio Rete
M053
Stato PLL per
Aggancio Rete
Range
0.1, 3
Address
1703
ADVANCED
Level
Function
N.
Vedere Tabella 48
Visualizza lo stato del PLL che effettua la sincronizzazione con la rete.
Valore
Significato
0
MEA_IDLE
PLL Fermo
1
MEA_INITPOS
In fase di sincronizzazione.
3
MEA_LOCKPOS
Sincronizzato
Tabella 48: Codifica della misura M053
M054 Stato Rete1
0 ÷ 1023
M054
0x0000 h ÷ 0x03 ffh Vedere Tabella 49
gestita a bit
1704
Range
Address
Stato Rete1
ADVANCED
Level
Function
Visualizza lo stato di alcuni Fault di rete.
Bit n.
Significato
0
Tensione Massima istantanea
1
Non usato
2
Non usato
3
Tensione Minima istantanea
4
Non usato
5
Non usato
6
Non usato
7
Non usato
8
Non usato
9
Massima derivata di frequenza
A
PLL Fault
Tabella 49: Significato bit della misura M054 stato rete 1
148/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M055 Stato Rete2
0 ÷ 1023
M055
Range
1705
Address
Stato Rete 2
Vedere Tabella 50
0x0000 h ÷ 0x03 ffh
gestita a bit
ADVANCED
Level
Function
Visualizza lo stato dei rimanenti Fault di rete
Bit n.
Significato
0
Sovratensione
1
Non usato
2
Non usato
3
Sottotensione
4
Non usato
5
Non usato
6
Massima Frequenza
7
Minima Frequenza
8
PLL Fault
9
Relè di
esterno
Protezione
di
Interfaccia
Tabella 50: Significato bit della misura M055 stato rete 2
M089 Stato dell’inverter
M089
Range
Address
Stato dell’inverter
Level
Function
Vedere Tabella
51
Vedere Tabella 51
1739
BASIC
Descrive lo stato di funzionamento dell’inverter.
149/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Stato visualizzato
Codifica
Modbus
Stand by VFKO
0
La tensione del campo è inferiore al valore di avviamento.
STOP attesa EN
1
Manca ENABLE (di fabbrica sempre presente)
Inverter in STOP
2
Stato in cui si trova l’inverter alla prima accensione e ogni volta
che, con l’inverter in RUN, si preme il tasto STOP del
display/keypad; occorre premere START per partire.
SYNCHRO
4
Fasi d’aggancio della fase di rete e di alimentazione del
trasformatore di isolamento interno
RUN P=*,*kW
6
L’inverter sta erogando in rete una potenza pari a *,*
ALARM Axx
16
L’inverter è in allarme; Axx rappresenta il numero dell’allarme.
RESETTING xxxs
18
L’inverter è uscito da una condizione di allarme, per intervento
della funzione di autoreset e sta attendendo il tempo di ripristino
(5s)
S-BY VFKO xxxs
20
La tensione del campo ha raggiunto il valore di partenza; l’inverter
sta attendendo il tempo impostato su P021 prima di partire (valore
di fabbrica 5s)
S-BY GridKO Vmin
21
Rete KO: tensione inferiore all’80 % del valore nominale
SBY GridKO Vmax
22
Rete KO tensione superiore al 120 % del valore nominale
SBY GridKO Freq
23
Rete KO frequenza fuori dal range ammesso (50 Hz ± 0.3 Hz)
SBY PLL KO
24
Perdita di aggancio con la tensione di rete
S-BY Vgrid xxx.xs
25
Attesa timer della durata di 5s dopo che è stato verificato che la
rete è entro i valori ammessi.
S-BY OL xxx.xs
26
Fase di raffreddamento (durata 300s) dopo l’intervento della
pastiglia termica
S-BY St.KOxxx.xs
27
Attesa timer impostato su C003 (valore di fabbrica 1800s) dopo un
numero di tentativo di partenza falliti pari a quanto impostato in
C002 (valore di fabbrica 10s)
S-BY Relays
xxx.xs
28
Attesa timer impostato su C004 (valore di fabbrica 300s) dopo il
ripristino del consenso del relè di Protezione di Interfaccia esterno.
SBYGridKORelays
29
Rete KO; nel caso di funzionamento con relè di Protezione di
Interfaccia esterno.
SBY high VField
31
Tensione di campo troppo alta
Condizione
Tabella 51: Codifica dello stato dell’inverter
150/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M090 Allarme Attivo
M090
Range
Address
Allarme Attivo
Level
Vedere 2.9.3 Elenco allarmi A001
Vedere 2.9.3 Elenco allarmi A001 ÷ A1
÷ A1
1740
BASIC
Function Allarme attuale.
M097 Tempo di Erogazione
M097
Range
Address
Level
0÷
232
32
0 ÷ 2 in unità di 200 ms visualizzato in
ore:min:sec
1659, 1660 (LSword, MSword)
ADVANCED
Ore di funzionamento dell’inverter in erogazione di potenza.
Tempo di
Erogazione
Function
La misura è un valore espresso in 32bit suddivisi in due word (16bit): parte
bassa e parte alta.
Questo contatore può essere azzerato dall’utente utilizzando il parametro
I007.
M098 Tempo di Marcia
M098
Range
Address
Level
Tempo di Marcia
Function
0÷
2 32
32
0 ÷ 2 in unità di 200 ms visualizzato in
ore:min:sec
1698, 1699 (LSword, MSword)
ADVANCED
Tempo di lavoro dell’inverter (per tempo di lavoro si intende il tempo di
accensione degli IGBT).
La misura è un valore espresso in 32bit suddivisi in due word (16bit): parte
bassa e parte alta.
M099 Tempo di Accensione
M099
Range
Address
Tempo di
Accensione
Level
0÷
2 32
32
0 ÷ 2 in unità di 200 ms visualizzato in
ore:min:sec
1716, 1717 (LSword, MSword)
ADVANCED
Ore di funzionamento dell’inverter in accensione.
Function
La misura è un valore espresso in 32bit suddivisi in due word (16bit): parte
bassa e parte alta.
151/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.2.8. MENÙ MISURE CAMPO PV2 M100 ÷ M103
Questo sottomenù contiene le misure relative al Secondo Campo Fotovoltaico (PV2).
Il sottomenù compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’ inverter (C007 = 1: Solo PV2 oppure 2:
PV1 + PV2).
Misura
Funzione
Livello di accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1674
ADVANCED
1675
M100
Tensione di campo PV2
M101
Riferimento tensione campo PV2
M102
Corrente campo PV2
BASIC
1676
M103
Potenza Attiva campo PV2
BASIC
1677
Tabella 52: Elenco misure menù Campo PV2 M100 ÷ M103
M100 Tensione di Campo Fotovoltaico Ausiliario
M100
Tensione di Campo
Fotovoltaico
Ausiliario
Range
0 ÷ 10000
Active
La misura compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’
inverter e C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2
Address
Level
Function
0 ÷ 1000.0 V
1674
BASIC
Tensione del Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2) misurata.
M101 Riferimento Tensione di Campo Fotovoltaico Ausiliario
M101
Riferimento
Tensione di Campo
Fotovoltaico
Ausiliario
Range
0 ÷ 10000
Active
La misura compare solo se l’opzione campo PV2 è presente
nell’inverter e C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2
Address
Level
Function
152/300
0 ÷ 1000.0 V
1675
ADVANCED
Quando l’inverter è in marcia, M101 è la misura del riferimento di
tensione del secondo campo fotovoltaico generato dall’MPPT, quando
l’inverter non è in marcia è la tensione del campo fotovoltaico PV2.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M102 Corrente di Campo Fotovoltaico Ausiliario
M102
Corrente di Campo
Fotovoltaico
Ausiliario
Range
0 ÷ 1500
Active
La misura compare solo se l’opzione campo PV2 è presente
nell’inverter e C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2
Address
0 ÷ 15.00 A
1676
BASIC
Level
Function
Corrente del secondo campo fotovoltaico (PV2).
M103 Potenza di Campo Fotovoltaico Ausiliario
± 32000
M103
Range
Potenza di
Campo
Fotovoltaico
Ausiliario
Address
± 32000 W
1677
User level BASIC
Function
Potenza erogata dal secondo fotovoltaico (PV2).
5.2.9. MENÙ STORICO ALLARMI
In questo sottomenù si dispone dello storico degli ultimi otto allarmi memorizzati dall’inverter e della misura
di alcune grandezze caratteristiche rilevate all’istante in cui l’allarme si è verificato.
Scorrendo il menù allarmi con i tasti freccia, vengono visualizzati i codici degli ultimi otto allarmi avvenuti.
Premendo il tasto ENTER si entra nel sottomenù dell’allarme e si può navigare fra le misure rilevate
dall’inverter al momento in cui si è verificato l’allarme.
Nella pagina successiva è riportato un esempio di navigazione all’interno del Menù Storico Allarmi (in
particolare relativa all’allarme n.1). Da notare che l’allarme n.1 è quello più recente nel tempo, A8 quello più
lontano.
Le misure che riportano una sigla identificativa del tipo Mxxx
precedentemente.
sono le stesse misure illustrate
Le misure riportate nello storico sono le seguenti:
Pagina storico
1
2
3
Misura
Significato
STs
Tempo di accensione (ore)
OTs
Tempo di lavoro (ore)
Stato
Stato inverter al momento dell’allarme
M000s
Tensione campo fotovoltaico
M001s
Riferimento di campo
M004s
Tensione di rete
M005s
Frequenza di rete
M006s
Corrente di rete
153/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Pagina storico
4
5
6
7
8
Misura
Significato
M053s
Stato PLL rete
M054s
Stato rete 1
M055s
Stato rete 2
M052s
Stato HW
M017s
Tensione di isolamento
M057s
Misura temperatura ambiente
M059s
Misura temperatura IGBT
Ipvs
Corrente del campo fotovoltaico
Iinvs
Corrente inverter
Idcs
Corrente convertitore PV2
M030s
Stato ingressi digitali
M031s
Stato uscite digitali
M008s
Potenza attiva erogata in rete
NOTA
La lettera “s” accanto alle misure indica che il valore non è il valore di corrente, ma quello rilevato
al momento dell’allarme.
154/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Esempio di navigazione Menù Storico Allarmi.
A l l a r me
1 / 8
A l l a r me
A 0 4 4
S OV R A C O R R E N T E
P RV NE XT
ENT
ESC
ESC
ESC
ESC
ENTER
A1
S T s =
OT s =
1 / 8
9 2 : 1 6 : 1 8
4 5 : 2 0 : 1 2
A
S t
M0
M0
1
RUN
2 / 8
a t o
I n v e r t e r
0 0 s =
4 6 0 . 5
V
0 1 s =
4 5 9 . 0
V
A
M0
M0
M0
1
0 4 s =
0 5 s =
0 6 s =
A
M0
M0
M0
1
4 / 8
5 3 s = ME A - L OC K P
5 4 s = □ □ □ □ □ □ □ □ □ □
5 5 s = □ □ □ □ □ □ □ □ □ □
2 3 1 . 2
5 0 . 0
1 2 . 3
A1
ESC
ESC
∧
∧
M0 5 2 =
ON□ □ □ □ □ □ □ □
M0 1 7 s =
2 3 0 . 3 V
6 / 8
M0 5 7 s =
M0 5 9 s =
M0 0 2 s =
M0 1 3 s =
A
M3
MD
M0
∧
3 5 . 2 ° C
3 8 . 2 ° C
A1
ESC
∧
5 / 8
A1
ESC
3 / 8
V
Hz
A
∧
7 / 8
+
+
1 0 . 7
1 5 . 2
∧
A
A
1
8 / 8
0 s = D i n □ □ □ □ □ □ □ □
Os = 1 □
2 □
3 ■
4 ■
0 8 s =
3 . 4 k W
∧
155/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.2.10. MENÙ STORICO EVENTI
Questo sottomenù rende disponibile la misura di alcune grandezze caratteristiche rilevate durante i vari
eventi che caratterizzano il funzionamento del SUNWAY M PLUS.
Premendo il tasto ENTER si entra nel sottomenù e si può navigare fra le misure rilevate dall’inverter al
momento in cui si è verificato l’evento. Le misure e le sigle mostrate sono le stesse del MENÙ STORICO
ALLARMI ed anche la modalità di navigazione è la stessa.
Messaggio
Significato
E095 Arresto comand.
È stato premuto il tasto di STOP nel display/keypad
E096 Avviamento
Avviamento riuscito, il SUNWAY M PLUS funziona in parallelo alla rete
E097 RELAYS KO
Intervento della protezione esterna di allaccio alla rete (opzionale)
E098 Frequenza rete KO
La frequenza di rete è uscita dalle tolleranze ammesse (di fabbrica +/-0.3 Hz)
E099 V rete minima
La tensione di rete è scesa sotto il valore minimo (184 V)
E100 V rete massima
La tensione di rete è salita oltre il valore massimo (276 V)
E102 V campo bassa
La tensione di campo è troppo bassa
E103 Pot. campo bassa
La potenza di campo è troppo bassa
E104 PLL KO
Fallita sincronizzazione con la rete
E105 Power Off
L’inverter si è spento.
E106 Sincron. rete
Avvenuta sincronizzazione con la rete
E111 Avviam. fallito
Troppi avviamenti consecutivi
Tabella 53: Significato Eventi
156/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
5.3.
SUNWAY M PLUS
MENÙ PARAMETRI [PAR]
5.3.1. Descrizione
Il Menù Parametri contiene tutte le grandezze che possono essere modificate per poter programmare
l’inverter, anche con inverter in marcia.
Menù Livello Utente
Nel menù Livello Utente è possibile cambiare il livello di accesso dell’utente ai parametri dell’inverter.
Menù Campo
Contiene i parametri per gestire la partenza, le fasi operative e l’arresto dell’ inverter.
Menù Campo PV2 (solo se attiva opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario)
Contiene tutti i parametri per regolare il Campo Fotovoltaico Ausiliario.
Menù Reset Contatori
Contiene i comandi per poter resettare i contatori degli eventi e dell’energia parziale.
Menù Autotest Interfaccia Rete
Contiene i parametri per gestire le prescrizioni della norma di allaccio alla rete BT italiana per disinserire la
rete elettrica.
Menù Misure Ambientali
Contiene i parametri per selezionare il tipo di ingresso analogico e il suo fattore di scala.
Menù Interfaccia Rete
Contiene i parametri di funzionamento della macchina legati alla rete trifase.
Menù Sensori Di Isolamento
Contiene i parametri per gestire la resistenza e l’allarme del sensore di isolamento del campo fotovoltaico.
Menù Uscita Digitale Multifunzione
Contiene i parametri per impostare l’uscita digitale MDO4.
Menù Data e Ora (solo se attiva opzione Data Logger)
Contiene l’ora e la data (presente solo se l’inverter è dotato di scheda Data Logger)
Menù Pagine Keypad
Contiene i parametri per impostare le modalità di navigazione nel display/keypad.
Menù Contatori Energia
Contiene le misure e i parametri riguardanti il Conto Energia.
Menù Data Logger (solo se attiva opzione Data Logger)
Contiene i parametri e le misure per programmare la scheda Data Logger.
157/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.2. MENÙ LIVELLO UTENTE P001
Nel menù Livello Utente è possibile cambiare il livello di accesso dell’utente ai parametri dell’ inverter.
Parametro
P001
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1457
Livello utente
Tabella 54: Menù Livello Utente P001
P001 Livello Utente
P001
Range
0÷1
Default
0
Level
Address
0: BASIC
1: ADVANCED
0 : BASIC
BASIC
1457
I parametri di programmazione dell’inverter sono suddivisi per livelli di
accesso in base alla complessità delle funzioni esplicate.
A seconda del livello utente programmato nel display/keypad la visibilità
da parte dell’utente di alcuni menù o parte di essi viene modificata.
Livello Utente
Function
In questo modo, inserendo un livello utente BASE, una volta
programmato correttamente l’inverter, si rende più agevole la
navigazione attraverso un set ridotto di parametri che contempla solo
quelli che richiedono modifiche più frequenti.
Per ogni parametro nel Manuale è indicato nella casella Level il livello
utente che lo contraddistingue.
158/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.3. MENÙ CAMPO P020 ÷ P030
In questo sottomenù sono contenuti i parametri necessari per regolare la fase di partenza dell’inverter, il
funzionamento durante l’inseguimento del punto di massima potenza e la fase di arresto.
L’inverter si mette in marcia al raggiungimento della tensione di campo impostata su P020, per un tempo
stabilito da P021.
L’arresto avviene quando il livello di potenza erogata in rete è inferiore a P022 per un tempo pari a P024
oppure quando il livello di potenza erogata in rete è inferiore a P023 per un tempo pari a P025.
Il funzionamento in MPPT è abilitato da P026. L’inverter esegue l’aggiornamento del punto di massima
potenza ogni P027 secondi e varia il riferimento di MPPT di un valore di tensione determinato da P028.
Parametro
Funzione
di
Campo MPPT
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
ADVANCED
620
P020
Riferimento Tensione
manuale
P021
Tempo Minimo Insolazione OK
ADVANCED
621
P022
Potenza Minima per Insolazione KO
ADVANCED
622
P023
Potenza Minima Istantanea per Insolazione
KO
ADVANCED
623
P024
Tempo Insolazione KO Potenza Minima
ADVANCED
624
P025
Tempo Insolazione KO Potenza Minima
Istantanea
ADVANCED
625
P026
Abilitazione MPPT
ADVANCED
626
P027
Tempo di Ciclo Calcolo MPPT
ADVANCED
627
P028
Variazione Riferimento Tensione di Campo
MPPT
ADVANCED
628
P029
Rapporto Vmp/Voc Moduli PV
ADVANCED
629
P030
Fattore di Incremento FastMPPT
ADVANCED
630
Tabella 55: Elenco parametri menù Campo P020 ÷ P030
159/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P020 Riferimento Tensione di Campo MPPT Manuale
P020
1300E
2600E-3600E-4300E
3600-4300-5300-6000-6400-75007800
Range
105 ÷ 380 V
156 ÷ 540 V
260 ÷ 540 V
Default
190 V
260 V
300 V
Size
Level
Riferimento
Tensione di
Campo MPPT
Manuale
Address
ADVANCED
620
L’inverter va in RUN se la tensione di campo è maggiore o uguale a P020
e per un periodo di tempo pari a P021.
Function
Se l’MPPT è disabilitato (P026=Disattivo) P020 rappresenta il riferimento
(manuale) della tensione di Campo.
NOTA: nel caso in cui sia installata l’Opzione Campo Fotovoltaico
Ausiliario (PV2) il valore di P020 è vincolato al 103 % di P307.
P021 Tempo Minimo Insolazione OK
P021
Tempo Minimo
Insolazione OK
Range
0 ÷ 6000
0 ÷ 600.0 s
Default
600
60.0 s
Level
ADVANCED
Address
621
Function
Tempo minimo per cui la tensione di Campo a vuoto deve essere superiore
a P020 per procedere all’avviamento.
P022 Potenza Minima per Insolazione KO
P022
Potenza Minima
per Insolazione
KO
160/300
Range
0 ÷ 500
0 ÷ 500 W
Default
50
50 W
Level
ADVANCED
Address
622
Function
Livello minimo di potenza erogata: se si eroga una potenza inferiore alla
potenza minima P022, per un tempo pari al Tempo di insolazione KO
potenza minima P024, la macchina si disconnette e si arresta.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P023 Potenza Minima Istantanea per Insolazione KO
P023
Potenza Minima
Istantanea per
Insolazione KO
Range
-500 ÷ 500
-500 ÷ +500 W
Default
0
0W
Level
ADVANCED
Address
623
Function
Livello minimo Istantaneo di potenza erogata, se si eroga una potenza
inferiore a P023 per un tempo pari al Tempo di insolazione KO potenza
minima Istantanea P025, la macchina si disconnette e si arresta.
P024 Tempo Insolazione KO Potenza Minima
P024
Tempo
Insolazione KO
Potenza Minima
Range
0 ÷ 60000
0 ÷ 6000.0 s
Default
2400
240.0 s
Level
ADVANCED
Address
624
Function
Tempo di minima potenza, se la potenza erogata scende ad un valore
inferiore a quello impostato in P022 per un tempo almeno pari a P024 la
macchina si disconnette e si arresta.
P025 Tempo Insolazione KO Potenza Minima Istantanea
P025
Tempo
Insolazione KO
Potenza Minima
Istantanea
Range
0 ÷ 100
0 ÷ 10.0 s
Default
30
3.0 s
Level
ADVANCED
Address
625
Function
Tempo di minima potenza istantanea, se si eroga una potenza inferiore a
P023 per un tempo pari a P025, si disconnette la macchina e la si arresta.
P026 Abilitazione MPPT
P026
Range
0÷1
Default
1
Level
Abilitazione
MPPT
0 : Disattivo
1: Attivo
1: Attivo
ADVANCED
Address
626
Function
Abilitazione MPPT: se P026 = Attivo è abilitato l’algoritmo di ricerca del
punto di funzionamento alla massima potenza (MPPT). Nel caso di P026
programmato come disattivo l’MPPT è manuale e il riferimento della
tensione di campo è quello programmato in P020.
161/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P027 Tempo di Ciclo Calcolo MPPT
P027
Range
1 ÷ 300
0.1 ÷ 30.0 s
Default
20
2.0 s
Level
Tempo di Ciclo
Calcolo MPPT
ADVANCED
Address
627
Function
In modalità MPPT Automatica (P026 = Attivo) è l’intervallo di tempo per il
quale si mantiene costante il riferimento di tensione di campo. Dopo questo
tempo viene rieseguito l’algoritmo di calcolo dell’MPPT.
P028 Variazione Riferimento Tensione di Campo MPPT
P028
Variazione
Riferimento
Tensione di
Campo MPPT
Range
10 ÷ 1000
0.10 ÷ 10.00 V
Default
150
1.50 V
Level
ADVANCED
Address
628
Function
In modalità MPPT Automatica è l’incremento/decremento del riferimento di
tensione di campo utilizzato fra due cicli consecutivi dell’algoritmo per la
ricerca della condizione di massimizzazione della potenza erogata.
P029 Rapporto Vmp/Voc Moduli PV
P029
Range
50 ÷ 100
50 ÷ 100 %
Default
90
90 %
Level
Address
ADVANCED
629
Se l’MPPT è abilitato (P026=Attivo), P029 esprime il valore iniziale, rispetto
alla tensione di campo a vuoto, per l’algoritmo di inseguimento del punto di
massima potenza(MPPT).
Rapporto
Vmp/Voc Moduli
PV
Function
Es. se Voc= 450 V e P029 = 90 %, allo START l’inverter comincia la ricerca
dell’MPP da un valore di 405 V.
Il parametro può essere ottimizzato in base al tipo di pannelli installati
calcolando il rapporto tra Vmp/Voc, dove Vmp rappresenta la tensione
nominale del pannello e Voc la tensione a vuoto.
162/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P030 Fattore di Incremento FastMPPT
P030
Range
10 ÷ 50
1.0 ÷ 5.0
Default
20
2.0
Level
Address
ADVANCED
630
Il SUNWAY M PLUS implementa un avanzato algoritmo di MPPT, in grado
di variare la propria velocità di ricerca del Punto di Massima Potenza in
base al punto di lavoro.
Fattore di
Incremento
FastMPPT
Function
Se la tensione del campo è prossima a quella Vmp, l’inverter utilizza passi
di ricerca standard (P028 e P027), garantendo precisione e accuratezza.
Al contrario, se la tensione del campo è significativamente diversa da
Vmp, l’inverter aumenta i passi di tensione e la frequenza di un fattore pari
a P030, garantendo una maggiore efficacia dell’algoritmo.
5.3.4. MENÙ CAMPO PV2 P300 ÷ P307
In questo sottomenù sono contenuti i parametri necessari per regolare il funzionamento del secondo campo
fotovoltaico.
In funzione della configurazione dei campi principale e secondario, la potenza disponibile sul campo PV2
viene erogata in rete al raggiungimento della tensione di campo impostata su P300, aumentata del 10 % per
un tempo stabilito da P301.
Il funzionamento in MPPT è abilitato da P302. L’inverter esegue l’aggiornamento del punto di massima
potenza ogni P303 secondi e varia il riferimento di MPPT di un valore di tensione determinato da P304.
Il sottomenù compare solo se solo se è montata nell’ inverter l’opzione PV2 e se è abilitata (C007).
Parametro
FUNZIONE
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P300
Riferimento Tensione di Campo PV2 MPPT
manuale
ADVANCED con
PV2
900
P301
Tempo Minimo Insolazione OK
ADVANCED con
PV2
901
P302
Abilitazione MPPT
ADVANCED con
PV2
902
P303
Tempo di Ciclo Calcolo MPPT
ADVANCED con
PV2
903
P304
Variazione Riferimento Tensione Campo
MPPT
ADVANCED con
PV2
904
P306
Valore Minimo Riferimento Tensione Campo
PV2
ADVANCED con
PV2
906
P307
Valore Massimo Riferimento Tensione
Campo PV2
ADVANCED con
PV2
907
Tabella 56: Elenco parametri menù Campo PV2 P300 ÷ P307
163/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P300 Riferimento Tensione di Campo PV2 MPPT Manuale
P300
2600E-3600E-4300E
3600-4300-5300-6000-6400-7500-7800
24 ÷ 360 V
24 ÷ 486 V
Range
P306 ÷ P307
P306 ÷ P307
Default
112 V
168 V
Taglia
Range
(default)
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’
inverter C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2.
Address
900
Se l’MPPT PV2 è abilitato (P302 = Attivo), P300 rappresenta il valore
iniziale del riferimento della tensione di Campo PV2 per l’inseguimento del
punto di massima potenza.
Riferimento
Tensione di
Campo PV2 MPPT
Manuale
Se l’MPPT PV2 è disabilitato (P302 =Disattivo) P300 rappresenta il
riferimento (manuale) della tensione di Campo PV2.
Function
A meno che l’insolazione da campo principale non sia sufficiente a
sostenere l’erogazione di potenza, l’inverter va in RUN se la tensione di
campo PV2 è maggiore o uguale a P300*1.10 e per un periodo di tempo
pari a P301.
NOTA: gli estremi dell’intervallo del parametro P300 sono fissati da P306 e
P307.
P301 Tempo Minimo Insolazione OK
P301
Tempo Minimo
Insolazione OK
164/300
Range
0 ÷ 6000
0 ÷ 600.0 s
Default
600
60.0 s
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’
inverter C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2.
Address
901
Function
Tempo minimo per cui la tensione di Campo a vuoto deve essere
superiore a P301*1.10 per procedere all’avviamento.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P302 Abilitazione MPPT PV2
P302
Abilitazione
MPPT PV2
Range
0÷1
Default
1
0 : Disattivo
1: Attivo
1: Attivo
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’
inverter C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2.
Address
902
Function
Abilitazione MPPT: se P302 = Attivo è abilitato l’algoritmo di ricerca del
punto di funzionamento alla massima potenza (MPPT) e P300 costituisce
il valore di tensione di campo dal quale inizia la ricerca. Nel caso di P302
programmato come disattivo l’MPPT è manuale e il riferimento della
tensione di campo è quello programmato in P300.
P303 Tempo di Ciclo Calcolo MPPT PV2
P303
Tempo di Ciclo
Calcolo MPPT
Range
0 ÷ 300
0 ÷ 30.0 s
Default
20
2.0 s
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’
inverter C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2.
Address
903
Function
In modalità MPPT Automatica (P302 = Attivo) è l’intervallo di tempo per il
quale si mantiene costante il riferimento di tensione di campo. Dopo
questo tempo viene rieseguito l’algoritmo di calcolo dell’MPPT.
P304 Variazione Riferimento Tensione di Campo MPPT PV2
P304
Variazione
Riferimento
Tensione di
Campo MPPT per
PV2
Range
10 ÷ 1000
0.10 ÷ 10.00 V
Default
150
1.50 V
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’
inverter C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2.
Address
904
Function
In modalità MPPT Automatica è l’incremento/decremento del riferimento di
tensione di campo utilizzato fra due cicli consecutivi dell’algoritmo per la
ricerca della condizione di massimizzazione della potenza erogata.
165/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P306 Valore Minimo Riferimento Tensione Campo PV2
P306
Valore Minimo
Riferimento
Tensione Campo
PV2
Range
24 ÷ 300
Default
24
24 ÷ 300 V
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’inverter
C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV1 + PV2.
Address
906
Function
In modalità MPPT Automatica è il valore minimo del riferimento di tensione
di campo.
P307 Valore Massimo Riferimento Tensione Campo PV2
P307
Valore Massimo
Riferimento
Tensione Campo
PV2
Range
100 ÷ 486
Default
360
100 ÷ 486 V
Level
ADVANCED
Active
Il parametro compare solo se l’opzione campo PV2 è presente nell’inverter
C007 = 1: Solo PV2 oppure 2: PV12 + PV2.
Address
907
In modalità MPPT Automatica è il valore massimo del riferimento di
tensione di campo
Function
NOTA: L’intero sottomenù e quindi il parametro compaiono solo se
l’opzione campo PV2 è presente nell’inverter e se C007 = 1: Solo PV2
oppure 2: PV1 + PV2.
5.3.5. MENÙ RESET CONTATORI I002 ÷ I007
In questo menù sono contenuti i comandi necessari al reset dei contatori degli eventi e della energia
parziale.
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
BASIC
1389
I002
Reset Contatore Energia Attiva Parziale
I003
Reset Contatore Eventi Rete KO
ADVANCED
1390
I004
Reset Contatore Eventi Insolazione KO
ADVANCED
1391
I005
Reset Contatore Eventi Rete KO
ADVANCED
1392
I007
Reset Tempo di Erogazione
ADVANCED
1394
Tabella 57: Elenco parametri menù Reset Contatori I002 ÷ I007
166/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I002 Reset Contatore Energia Attiva parziale
I002
Reset Contatore
Energia Attiva
Parziale
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
ADVANCED
Address
1389
Function
Il parametro consente di resettare il contatore di energia attiva parziale
(M011).
I003 Reset Contatore Eventi Rete KO
I003
Reset Contatore
Eventi Rete KO
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
ADVANCED
Address
1390
Function
Il parametro consente di resettare il contatore di eventi rete KO (M015).
I004 Reset Contatore Eventi Insolazione KO
I004
Reset Contatore
Eventi
Insolazione KO
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
ADVANCED
Address
1391
Function
Il parametro consente di resettare il contatore di eventi Insolazione KO
(M016).
I005 Reset Tempo di Erogazione
I005
Reset Contatore
Energia Attiva
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
ADVANCED
Address
1392
Function
Il parametro consente di resettare il contatore di Energia Attiva (M010).
167/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I007 Reset Tempo di Erogazione
I007
Reset Tempo di
Erogazione
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
ADVANCED
Address
1394
Function
Il parametro consente di resettare il Tempo di Erogazione (M097).
5.3.6. AUTOTEST INTERFACCIA RETE (Italia)
Questo menù è dedicato all’attivazione delle verifiche di funzionamento del dispositivo di disinserzione della
rete (Sistema di Protezione di Interfaccia) come prescritto nella Norma CEI 0-21 (vedere paragrafo 5.6.1
Esecuzione Autotest).
La funzione di Autotest deve essere eseguita con l’inverter in marcia (Led RUN e GridOK accesi).
5.3.6.1. AUTOTEST MINIMA TENSIONE
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I030
Test Intervento soglia minima tensione di
rete
BASIC
1417
M500
Soglia intervento minima tensione di rete
BASIC
868
M501
Valore intervento interfaccia di rete per
minima tensione
BASIC
869
M502
Tempo di intervento interfaccia di rete per
minima tensione
BASIC
870
M503
Tempo intervento interfaccia di rete per
minima tensione
BASIC
871
M504
Esito autotest minima tensione di rete
BASIC
872
M505
Versione SW esecuzione minima tensione di
rete
BASIC
873
M531
Valore tensione di rete inizio autotest minima
tensione
BASIC
858
Tabella 58: Elenco parametri/misure menù Autotest minima tensione
168/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I030 Test Intervento soglia minima tensione di rete
I030
Test Intervento
soglia minima
tensione di rete
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1417
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di tensione di rete al di sotto della
soglia minima prevista dalla norma.
M500 Soglia intervento minima tensione di rete
M500
Range
Address
Soglia intervento
minima tensione
di rete
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
868
BASIC
Indica la soglia di minima tensione di rete per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia. Tale valore viene impostato tramite il parametro
P088.
M500 Soglia intervento minima tensione di rete
M501
Valore intervento
interfaccia di rete
per minima
tensione
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
869
BASIC
Valore della tensione di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per minima tensione.
M502 Tempo di intervento interfaccia di rete per minima tensione
M502
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per minima
tensione
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
870
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di minima tensione per
Function l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore viene
impostato tramite il parametro P090.
169/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M503 Tempo intervento interfaccia di rete per minima tensione
M503
Tempo intervento
interfaccia di rete
per minima
tensione
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
871
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia per
Function minima tensione di rete.
M504 Esito autotest minima tensione di rete
0: Not performed
M504
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
minima tensione
di rete
872
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
M505 Versione SW esecuzione minima tensione di rete
M505
Range
Versione SW
esecuzione
minima tensione
di rete
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
873
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di minima
Function tensione di rete.
M531 Valore tensione di rete inizio autotest minima tensione
M531
Range
Valore tensione di
rete inizio
autotest minima
tensione
Address
170/300
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
858
BASIC
Function Valore della tensione di rete rilevata all’inizio della procedura di autotest.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.6.2. AUTOTEST MASSIMA TENSIONE
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I031
Test Intervento soglia massima tensione di
rete
BASIC
1418
M506
Soglia intervento massima tensione di rete
BASIC
874
M507
Valore intervento interfaccia di rete per
massima tensione
BASIC
875
M508
Tempo di intervento interfaccia di rete per
massima tensione
BASIC
876
M509
Tempo intervento interfaccia di rete per
massima tensione
BASIC
877
M510
Esito autotest massima tensione di rete
BASIC
878
M511
Versione SW esecuzione massima tensione
di rete
BASIC
879
M532
Valore tensione di rete inizio autotest
massima tensione
BASIC
859
Tabella 59: Elenco parametri/misure menù Autotest massima tensione
I031 Test Intervento soglia massima tensione di rete
I031
Test Intervento
soglia massima
tensione di rete
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1418
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di tensione di rete al di sopra della
soglia massima prevista dalla norma.
M506 Soglia intervento massima tensione di rete
M506
Range
Address
Soglia intervento
massima tensione
di rete
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
874
BASIC
Indica la soglia di massima tensione di rete per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia. Tale valore viene impostato tramite il parametro
P084.
171/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M507 Valore intervento interfaccia di rete per massima tensione
M507
Valore intervento
interfaccia di rete
per massima
tensione
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
875
BASIC
Valore della tensione di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per massima tensione.
M508 Tempo di intervento interfaccia di rete per massima tensione
M508
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per massima
tensione
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
876
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di massima tensione per
Function l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore viene
impostato tramite il parametro P086.
M509 Tempo intervento interfaccia di rete per massima tensione
M509
Tempo intervento
interfaccia di rete
per massima
tensione
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
877
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia per
Function massima tensione di rete.
M510 Esito autotest massima tensione di rete
0: Not performed
M510
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
massima tensione
di rete
878
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
172/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M511 Versione SW esecuzione massima tensione di rete
M511
Range
Versione SW
esecuzione
massima tensione
di rete
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
879
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di massima
Function tensione di rete.
M532 Valore tensione di rete inizio autotest massima tensione
M532
Range
Valore tensione di
rete inizio
autotest massima
tensione
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
859
BASIC
Function Valore della tensione di rete rilevata all’inizio della procedura di autotest.
5.3.6.3. AUTOTEST MINIMA FREQUENZA
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I032
Test Intervento soglia minima frequenza di
rete
BASIC
1419
M512
Soglia intervento minima frequenza di rete
BASIC
880
M513
Valore intervento interfaccia di rete per
minima frequenza
BASIC
881
M514
Tempo di intervento interfaccia di rete per
minima frequenza
BASIC
882
M515
Tempo intervento interfaccia di rete per
minima frequenza
BASIC
883
M516
Esito autotest minima frequenza di rete
BASIC
884
M517
Versione SW esecuzione minima frequenza
di rete
BASIC
885
M533
Valore frequenza inizio autotest minima
frequenza
BASIC
860
Tabella 60: Elenco parametri/misure menù Autotest minima frequenza
173/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I032 Test Intervento soglia minima frequenza di rete
I032
Test Intervento
soglia minima
frequenza di rete
Range
0÷1
Default
0
Level
Address
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
1419
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia rete in caso di frequenza di rete al di sotto della
soglia minima prevista dalla norma.
M512 Soglia intervento minima frequenza di rete
M512
Range
Address
Soglia intervento
minima frequenza
di rete
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
880
BASIC
Indica la soglia di minima frequenza di rete per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia. Tale valore viene impostato tramite il parametro
P100.
M513 Valore intervento interfaccia di rete per minima frequenza
M513
Valore intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
881
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per minima frequenza.
M514 Tempo di intervento interfaccia di rete per minima frequenza
M514
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza
174/300
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
882
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di minima frequenza per
Function l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore viene
impostato tramite il parametro P102.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M515 Tempo intervento interfaccia di rete per minima frequenza
M515
Tempo intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
883
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia per
Function minima frequenza di rete.
M516 Esito autotest minima frequenza di rete
0: Not performed
M516
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
minima frequenza
di rete
884
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
M517 Versione SW esecuzione minima frequenza di rete
M517
Versione SW
esecuzione
minima frequenza
di rete
Range
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
885
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di minima
Function frequenza di rete.
M533 Valore frequenza inizio autotest minima frequenza
M533
Valore frequenza
inizio autotest
minima frequenza
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
860
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevata all’inizio della procedura di
Function autotest.
175/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.6.4. AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I033
Test Intervento soglia massima frequenza di
rete
BASIC
1420
M518
Soglia intervento massima frequenza di rete
BASIC
886
M519
Valore intervento interfaccia di rete per
massima frequenza
BASIC
887
M520
Tempo di intervento interfaccia di rete per
massima frequenza
BASIC
888
M521
Tempo intervento interfaccia di rete per
massima frequenza
BASIC
889
M522
Esito autotest massima frequenza di rete
BASIC
890
M523
Versione SW esecuzione massima
frequenza di rete
BASIC
891
M534
Valore frequenza inizio autotest massima
frequenza
BASIC
861
Tabella 61: Elenco parametri/misure menù Autotest massima frequenza
I033 Test Intervento soglia massima frequenza di rete
I033
Test Intervento
soglia massima
frequenza di rete
Range
0÷1
Default
0
Level
Address
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
1420
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia rete in caso di frequenza di rete al di sopra della
soglia massima prevista dalla norma.
M518 Soglia intervento massima frequenza di rete
M518
Range
Address
Soglia intervento
massima
frequenza di rete
176/300
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
886
BASIC
Indica la soglia di massima frequenza di rete per l’intervento del Sistema
Function di Protezione di Interfaccia. Tale valore viene impostato tramite il
parametro P096.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M519 Valore intervento interfaccia di rete per massima frequenza
M519
Valore intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
887
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per massima frequenza.
M520 Tempo di intervento interfaccia di rete per massima frequenza
M520
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
887
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di massima frequenza
Function per l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore
viene impostato tramite il parametro P098.
M521 Tempo intervento interfaccia di rete per massima frequenza
M521
Tempo intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
888
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia per
Function massima frequenza di rete.
M522 Esito autotest massima frequenza di rete
0: Not performed
M522
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
massima
frequenza di rete
889
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
177/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M523 Versione SW esecuzione massima frequenza di rete
M523
Range
Versione SW
esecuzione
massima
frequenza di rete
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
891
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di massima
Function frequenza di rete.
M534 Valore frequenza inizio autotest massima frequenza
M534
Range
Valore frequenza
inizio autotest
massima
frequenza
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
861
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevata all’inizio della procedura di
Function autotest.
5.3.6.5. AUTOTEST TENSIONE MEDIA
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I035
Test Intervento soglia tensione di rete media
BASIC
1387
M525
Soglia intervento tensione di rete media
BASIC
852
M526
Valore intervento interfaccia di rete per
tensione media
BASIC
853
M527
Tempo di intervento interfaccia di rete per
tensione media
BASIC
854
M528
Tempo intervento interfaccia di rete per
tensione media
BASIC
855
M529
Esito autotest tensione di rete media
BASIC
856
M530
Versione SW esecuzione tensione di rete
media
BASIC
857
M535
Valore tensione di rete inizio autotest
tensione media
BASIC
862
Tabella 62: Elenco parametri/misure menù Autotest tensione media
178/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I035 Test Intervento soglia tensione di rete media
I035
Test Intervento
soglia tensione di
rete media
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1387
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di tensione di rete media al di sopra
della soglia massima prevista dalla norma.
M525 Soglia intervento tensione di rete media
M525
Range
Address
Soglia intervento
tensione di rete
media
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
852
BASIC
Indica la soglia di tensione media di rete per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia. Tale valore viene impostato tramite il parametro
P122.
M526 Valore intervento interfaccia di rete per tensione media
M526
Valore intervento
interfaccia di rete
per tensione
media
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
853
BASIC
Valore della tensione di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per tensione media.
M527 Tempo di intervento interfaccia di rete per tensione media
M527
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per tensione
media
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
854
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di tensione media per
Function l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore è posto
a 0.
179/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M528 Tempo intervento interfaccia di rete per tensione media
M528
Tempo intervento
interfaccia di rete
per tensione
media
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
855
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia di rete
Function per tensione media.
M529 Esito autotest tensione di rete media
0: Not performed
M529
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
tensione di rete
media
856
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
M530 Versione SW esecuzione tensione di rete media
M530
Versione SW
esecuzione
tensione di rete
media
Range
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
857
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di tensione di
Function rete media.
M535 Valore tensione di rete inizio autotest tensione media
M535
Range
Valore tensione di
rete inizio
autotest tensione
media
Address
180/300
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 V
862
BASIC
Function Valore della tensione di rete rilevata all’inizio della procedura di autotest.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.6.6. AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S1
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I036
Test Intervento soglia minima frequenza di
rete S1
BASIC
1410
M536
Soglia intervento minima frequenza di rete
S1
BASIC
815
M537
Valore intervento interfaccia di rete per
minima frequenza S1
BASIC
816
M538
Tempo di intervento interfaccia di rete per
minima frequenza S1
BASIC
817
M539
Tempo intervento interfaccia di rete per
minima frequenza S1
BASIC
818
M540
Esito autotest minima frequenza di rete S1
BASIC
819
M541
Versione SW esecuzione minima frequenza
di rete S1
BASIC
820
M542
Valore frequenza inizio autotest minima
frequenza S1
BASIC
821
Tabella 63: Elenco parametri/misure menù Autotest minima frequenza S1
I036 Test Intervento soglia minima frequenza di rete S1
I036
Test Intervento
soglia minima
frequenza di rete
S1
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1410
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di frequenza di rete al di sotto della
soglia di minima frequenza S1 prevista dalla norma.
M536 Soglia intervento minima frequenza di rete S1
M536
Range
Address
Soglia intervento
minima frequenza
di rete S1
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
815
BASIC
Indica la soglia di minima frequenza S1 per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia rete. Tale valore viene impostato tramite il
parametro. Tale valore viene impostato tramite il parametro P157
181/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M537 Valore intervento interfaccia di rete per minima frequenza S1
M537
Valore intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza S1
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
816
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per minima frequenza S1.
M538 Tempo di intervento interfaccia di rete per minima frequenza S1
M538
Range
Address
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza S1
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
817
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di minima frequenza S1
per l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore
Function viene impostato tramite il parametro P102.
M539 Tempo intervento interfaccia di rete per minima frequenza S1
M539
Tempo intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza S1
182/300
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
818
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia di rete
Function per minima frequenza S1
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M540 Esito autotest minima frequenza di rete S1
0: Not performed
M540
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
minima frequenza
di rete S1
819
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
M541 Versione SW esecuzione minima frequenza di rete S1
M541
Range
Versione SW
esecuzione
minima tensione
di rete S1
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
820
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di minima
Function frequenza di rete S1.
M542 Valore frequenza inizio autotest minima frequenza S1
M542
Valore frequenza
inizio autotest
minima frequenza
S1
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
821
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevata all’inizio della procedura di
Function autotest.
183/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.6.7. AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S1
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I037
Test Intervento soglia massima frequenza di
rete S1
BASIC
1411
M543
Soglia intervento massima frequenza di rete
S1
BASIC
822
M544
Valore intervento interfaccia di rete per
massima frequenza S1
BASIC
823
M545
Tempo di intervento interfaccia di rete per
massima frequenza S1
BASIC
824
M546
Tempo intervento interfaccia di rete per
massima frequenza S1
BASIC
825
M547
Esito autotest massima frequenza di rete S1
BASIC
826
M548
Versione SW esecuzione massima
frequenza di rete S1
BASIC
827
M549
Valore frequenza inizio autotest massima
frequenza S1
BASIC
828
Tabella 64: Elenco parametri/misure menù autotest massima frequenza S1
I037 Test Intervento soglia massima frequenza di rete S1
I037
Test Intervento
soglia massima
frequenza di rete
S1
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1420
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di frequenza di rete al di sopra della
soglia di massima frequenza S1 prevista dalla norma.
M543 Soglia intervento massima frequenza di rete S1
M543
Range
Address
Soglia intervento
massima
frequenza di rete
S1
184/300
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
822
BASIC
Indica la soglia di massima frequenza S1 per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia rete. Tale valore viene impostato tramite il
parametro P155.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M544 Valore intervento interfaccia di rete per massima frequenza S1
M544
Valore intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza S1
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
823
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per massima frequenza S1.
M545 Tempo di intervento interfaccia di rete per massima frequenza S1
M545
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza S1
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
824
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di massima frequenza
Function S1 per l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore
viene impostato tramite il parametro P098.
M546 Tempo intervento interfaccia di rete per massima frequenza S1
M546
Tempo intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza S1
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
825
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia di rete
Function per massima frequenza S1.
M547 Esito autotest massima frequenza di rete S1
0: Not performed
M547
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
massima
frequenza di rete
S1
826
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
185/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M548 Versione SW esecuzione massima frequenza di rete S1
M548
Range
Versione SW
esecuzione
massima
frequenza di rete
S1
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
827
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di massima
Function frequenza di rete S1.
M549 Valore frequenza inizio autotest massima frequenza S1
M549
Range
Valore frequenza
inizio autotest
massima
frequenza S1
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
828
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevata all’inizio della procedura di
Function autotest.
5.3.6.8. AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S2
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I038
Test Intervento soglia minima frequenza di
rete S2
BASIC
1415
M550
Soglia intervento minima frequenza di rete
S2
BASIC
829
M551
Valore intervento interfaccia di rete per
minima frequenza S2
BASIC
839
M552
Tempo di intervento interfaccia di rete per
minima frequenza S2
BASIC
840
M553
Tempo intervento interfaccia di rete per
minima frequenza S2
BASIC
841
M554
Esito autotest minima frequenza di rete S2
BASIC
842
M555
Versione SW esecuzione minima frequenza
di rete S2
BASIC
843
M556
Valore frequenza inizio autotest minima
frequenza S2
BASIC
844
Tabella 65: Elenco parametri/misure menù Autotest minima frequenza S2
186/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
I038 Test Intervento soglia minima frequenza di rete S2
I038
Test Intervento
soglia minima
frequenza di rete
S2
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1410
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di frequenza di rete al di sotto della
soglia di minima frequenza S2 prevista dalla norma.
M550 Soglia intervento minima frequenza di rete S2
M550
Range
Address
Soglia intervento
minima frequenza
di rete S2
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
829
BASIC
Indica la soglia di minima frequenza S2 per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia rete. Tale valore viene impostato tramite il
parametro P100.
M551 Valore intervento interfaccia di rete per minima frequenza S2
M551
Valore intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza S2
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
839
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per minima frequenza S2.
M552 Tempo di intervento interfaccia di rete per minima frequenza S2
M552
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza S2
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
840
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di minima frequenza S2
Function per l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore
viene impostato tramite il parametro P158.
187/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M553 Tempo intervento interfaccia di rete per minima frequenza S2
M553
Tempo intervento
interfaccia di rete
per minima
frequenza S2
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
841
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia di rete
Function per minima frequenza S2.
M554 Esito autotest minima frequenza di rete S2
0: Not performed
M554
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
minima frequenza
di rete S2
842
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
M555 Versione SW esecuzione minima frequenza di rete S2
M555
Range
Versione SW
esecuzione
minima tensione
di rete S2
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
843
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di minima
Function frequenza di rete S2.
M556 Valore frequenza inizio autotest minima frequenza S2
M556
Valore frequenza
inizio autotest
minima frequenza
S2
188/300
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
844
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevata all’inizio della procedura di
Function autotest.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.6.9. AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S2
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
I039
Test Intervento soglia massima frequenza di
rete S2
BASIC
1454
M557
Soglia intervento massima frequenza di rete
S2
BASIC
845
M558
Valore intervento interfaccia di rete per
massima frequenza S2
BASIC
846
M559
Tempo di intervento interfaccia di rete per
massima frequenza S2
BASIC
847
M560
Tempo intervento interfaccia di rete per
massima frequenza S2
BASIC
848
M561
Esito autotest massima frequenza di rete S2
BASIC
849
M562
Versione SW esecuzione massima
frequenza di rete S2
BASIC
850
M563
Valore frequenza inizio autotest massima
frequenza S2
BASIC
851
Tabella 66: Elenco parametri/misure menù Autotest massima frequenza S2
I039 Test Intervento soglia massima frequenza di rete S2
I039
Test Intervento
soglia massima
frequenza di rete
S2
Range
0÷1
Default
0
Level
0: Disattivo
1: Attivo
0: Disattivo
BASIC
Address
1454
Function
Il parametro consente di verificare il funzionamento del Sistema di
Protezione di Interfaccia rete in caso di frequenza di rete al di sopra della
soglia di massima frequenza S2 prevista dalla norma.
M557 Soglia intervento massima frequenza di rete S2
M557
Range
Address
Soglia intervento
massima
frequenza di rete
S2
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
845
BASIC
Indica la soglia di massima frequenza S2 per l’intervento del Sistema di
Function Protezione di Interfaccia rete. Tale valore viene impostato tramite il
parametro P096.
189/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M558 Valore intervento interfaccia di rete per massima frequenza S2
M558
Valore intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza S2
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
846
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevato al momento della disconnessione
Function dalla rete per massima frequenza S2.
M559 Tempo di intervento interfaccia di rete per massima frequenza S2
M559
Tempo di
intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza S2
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
847
BASIC
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di massima frequenza
Function S2 per l’attivazione del Sistema di Protezione di Interfaccia. Tale valore
viene impostato tramite il parametro P156.
M560 Tempo intervento interfaccia di rete per massima frequenza S2
M560
Tempo intervento
interfaccia di rete
per massima
frequenza S2
Range
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 32768 ms
848
BASIC
Tempo in cui è intervenuto il Sistema di Protezione di Interfaccia di rete
Function per massima frequenza S2.
M561 Esito autotest massima frequenza di rete S2
0: Not performed
M561
Range
0 ÷ 40
10: Fail
20: Pass
30: Running
Address
User
level
Esito autotest
massima
frequenza di rete
S2
849
BASIC
Esito della procedura di autotest
Not performed: autotest mai eseguito, tutte le altre misure sono fissate a
0
Function Fail: la procedura di autotest non è andata a buon fine, verificare allarme
generato
Pass: la procedura di autotest è andata a buon fine
Running: autotest in corso
190/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M562 Versione SW esecuzione massima frequenza di rete S2
M562
Range
Versione SW
esecuzione
massima
frequenza di rete
S2
Address
User
level
0 ÷ 999
0 ÷ 9.99
850
BASIC
Versione Software con la quale è stato eseguito l’autotest di massima
Function frequenza di rete S2.
M563 Valore frequenza inizio autotest massima frequenza S2
M563
Range
Valore frequenza
inizio autotest
massima
frequenza S2
Address
User
level
0 ÷ 32768
0 ÷ 327.68 Hz
851
BASIC
Valore della frequenza di rete rilevata all’inizio della procedura di
Function autotest.
5.3.7. MENÙ MISURE AMBIENTALI P050 ÷ P064 (P320 ÷ P354)
Questo menù contiene i parametri per selezionare il tipo di ingresso analogico e il suo fattore di scala.
L’unità di misura delle grandezze ambientali acquisite direttamente dalla scheda comando è fissa e
precisamente la misura ambientale 1 è riservata all’irraggiamento, la misura ambientale 2 alla temperatura
moduli e la misura ambientale 3 alla temperatura ambiente.
Noto il tipo di sensore utilizzato, la procedura da seguire è la seguente:
•
Si programma la modalità di acquisizione del sensore (0÷10 V, 4÷20 mA o 0÷20 mA), ricordandosi di
agire, se necessario, sul relativo DIP-switch (vedere paragrafo 4.1.1 DIP-switch di configurazione).
•
Se necessario, si programma un eventuale OFFSET.
•
Se necessario si inserisce un filtro sul canale di misura.
•
Si programma il valore minimo della grandezza ambientale corrispondente al valore minimo del
segnale in ingresso del canale di misura.
•
Si programma il valore di fondoscala della grandezza ambientale corrispondente al valore massimo
del canale di misura.
Ad esempio se si utilizza un sensore di insolazione che fornisce 4mA ad insolazione 0 e 20 mA a 1200 W/m²
si procede in questo modo:
•
In P050 si programma val 4÷20 mA e si pone SW1-1 su ON.
•
Su P051 e P052 in genere non occorre agire.
•
In P053 si programma 0.
•
In P054 si programma 1200.
191/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P050
Modalità misura ambientale 1
ADVANCED
650
P051
Offset misura ambientale 1
ADVANCED
651
P052
Costante di tempo del filtro su ingresso
misura ambientale 1
ADVANCED
652
P053
Valore minimo della grandezza ambientale 1
ADVANCED
653
P054
Fondoscala della grandezza ambientale 1
ADVANCED
654
P055
Modalità misura ambientale 2
ADVANCED
655
P056
Offset misura ambientale 2
ADVANCED
656
P057
Costante di tempo del filtro su ingresso
misura ambientale 2
ADVANCED
657
P058
Valore minimo della grandezza ambientale 2
ADVANCED
658
P059
Fondoscala della grandezza ambientale 2
ADVANCED
659
P060
Modalità misura ambientale 3
ADVANCED
660
P061
Offset misura ambientale 3
ADVANCED
661
P062
Costante di tempo del filtro su ingresso
misura ambientale 3
ADVANCED
662
P063
Valore minimo della grandezza ambientale 3
ADVANCED
663
P064
Fondoscala della grandezza ambientale 3
ADVANCED
664
Tabella 67: Elenco parametri menù Misure Ambientali P050 ÷ P064
NOTA
Se viene installata l’Opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario PV2, le misure ambientali 1, 2 e 3
non sono disponibili.
192/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P050 Modalità misura ambientale 1
0: no input
P050
Range
0÷3
1: val 0 ÷ 10 V
2: val 0 ÷ 20 mA
3: val 4 ÷ 20 mA
Default
Level
Address
0
0: no input
ADVANCED
650
Il parametro seleziona il tipo di segnale analogico single–ended presente
sul morsetto REF della morsettiera. Il segnale può essere in tensione o in
corrente, ma solo unipolare.
Tipo di segnale
su ingresso REF
0: il segnale non è usato. Con questa impostazione scompaiono le misure
dal menù misure e i parametri P relativi all’ingresso analogicoFunction
1: 0 ÷ 10 V Ingresso in tensione unipolare, tra 0 V e +10 V, il segnale
misurato viene saturato tra questi due valori.
2: 0 ÷ 20 mA Ingresso in corrente unipolare, tra +0 mA e +20 mA, il
segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
3: 4 ÷ 20 mA Ingresso in corrente unipolare con soglia minima, tra +4 mA
e +20 mA, il segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
NOTA
Il valore del parametro P050 deve essere coerente con lo stato dello switch SW1–1, tramite il
quale si seleziona il corretto circuito elettrico di elaborazione del segnale analogico: in tensione o
in corrente.
P051 Offset misura ambientale 1
P051
Valore di
correzione
dell’offset su
ingresso REF
Range
–5000 ÷ +5000
-50.00 ÷ +50.00
Default
0
0
Level
Address
Function
ADVANCED
651
Il parametro seleziona il valore della correzione dell’offset del segnale
analogico REF misurato.
Il valore impostato viene aggiunto al segnale misurato prima di ogni
saturazione o conversione tramite tabella.
193/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P052 Costante di tempo del filtro su ingresso misura ambientale 1
P052
Costante di
tempo del filtro
su ingresso REF
Range
1 ÷ 30000
0.01 ÷ 30.00 s
Default
1
0.01s
Level
Address
ADVANCED
652
Il parametro seleziona il valore della costante di tempo del filtro del primo
Function ordine che viene applicato al segnale di ingresso REF al termine della
catena di saturazione e conversione del segnale.
P053: Valore Minimo della Grandezza ambientale 1
P053
Valore Minimo
della Grandezza
ambientale 1
Range
-30000 ÷ +30000
-3000.0 ÷ +3000 W/m
Default
0
0.0 W/m2
Level
Address
2
ADVANCED
653
Valore minimo della grandezza corrispondente al minimo valore in
Function ingresso alla misura ambientale 1 definito in P050 (0 V o 0 mA o 4 mA).
P054: Fondoscala della Grandezza ambientale 1
P054
fondoscala della
Grandezza
ambientale 1
194/300
Range
0 ÷ 30000
0 ÷ 3000.0 W/m
Default
10000
1000.0 W/m2
Level
Address
2
ADVANCED
654
Valore massimo della grandezza corrispondente al massimo valore in
Function ingresso alla misura ambientale 1 definito in P050 (10V o 20 mA).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P055 Modalità misura ambientale 2
0: no input
P055
Range
0÷3
1: val 0 ÷ 10 V
2: val 0 ÷ 20 mA
3: val 4 ÷ 20 mA
Default
Level
Address
0
0: no input
ADVANCED
655
Il parametro seleziona il tipo di segnale analogico differenziale presente
sul morsetto AIN1 della morsettiera. Il segnale può essere in tensione o
in corrente.
Tipo di segnale
su ingresso AIN1
0: il segnale non è usato. Con questa impostazione scompaiono le
misure dal menù misure e i parametri P relativi all’ingresso analogicoFunction
1: 0 ÷ 10 V Ingresso in tensione, tra 0 V e +10 V, il segnale misurato
viene saturato tra questi due valori.
2: 0 ÷ 20 mA Ingresso in corrente, tra +0 mA e +20 mA, il segnale
misurato viene saturato tra questi due valori.
3: 4 ÷ 20 mA Ingresso in corrente con soglia minima, tra +4 mA e +20
mA, il segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
NOTA
Il valore del parametro P055 deve essere coerente con lo stato dello switch SW1–2, tramite il
quale si seleziona il corretto circuito elettrico di elaborazione del segnale analogico: in tensione o
in corrente.
P056 Offset misura ambientale 2
P056
Valore di
correzione
dell’offset su
ingresso AIN1.
Range
–5000 ÷ +5000
-50.00 ÷ +50.00
Default
0
0
Level
Address
Function
ADVANCED
656
Il parametro seleziona il valore della correzione dell’offset del segnale
analogico AIN1 misurato.
Il valore impostato viene aggiunto al segnale misurato prima di ogni
saturazione o conversione tramite tabella.
195/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P057 Costante di tempo del filtro su ingresso misura ambientale 2
P057
Costante di
tempo del filtro
su ingresso AIN1
Range
1 ÷ 30000
0.01 ÷ 30.00 s
Default
1
0.01s
Level
ADVANCED
Address
657
Function
Il parametro seleziona il valore della costante di tempo del filtro del primo
ordine che viene applicato al segnale di ingresso AIN1 al termine della
catena di saturazione e conversione del segnale.
P058 Valore Minimo della Grandezza ambientale 2 (temperatura moduli)
P058
Valore Minimo
della Grandezza
Ambientale 2
Range
-30000 ÷ +30000
-3000.0 ÷ +3000.0 °C
Default
0
0.0 °C
Level
ADVANCED
Address
658
Function
Valore minimo della grandezza corrispondente al minimo valore in
ingresso alla misura ambientale 2 definito in P055 (0 V o 0 mA o 4 mA).
P059 Fondoscala della Grandezza ambientale 2
P059
fondoscala della
Grandezza
ambientale 1
196/300
Range
0 ÷ +30000
0 ÷ +3000.0 °C
Default
1000
100.0 °C
Level
ADVANCED
Address
659
Function
Valore massimo della grandezza corrispondente al massimo valore in
ingresso alla misura ambientale 1 definito in P055 (10 V o 20 mA).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P060 Modalità misura ambientale 3
0: no input
P060
Range
0÷3
1: val 0 ÷ 10 V
2: val 0 ÷ 20 mA
3: val 4 ÷ 20 mA
Default
Level
Address
0
0: no input
ADVANCED
660
Il parametro seleziona il tipo di segnale analogico differenziale presente
sul morsetto AIN2 della morsettiera. Il segnale può essere in tensione o
in corrente.
Tipo di segnale
su ingresso AIN2
0: il segnale non è usato. Con questa impostazione scompaiono le
misure dal menù misure e i parametri P relativi all’ingresso analogicoFunction
1: 0 ÷ 10 V Ingresso in tensione, tra 0 V e +10 V, il segnale misurato
viene saturato tra questi due valori.
2: 0 ÷ 20 mA Ingresso in corrente, tra +0 mA e +20 mA, il segnale
misurato viene saturato tra questi due valori.
3: 4 ÷ 20 mA Ingresso in corrente con soglia minima, tra +4 mA e +20
mA, il segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
NOTA
Il valore del parametro P060 deve essere coerente con lo stato dello switch SW1–3, tramite il
quale si seleziona il corretto circuito elettrico di elaborazione del segnale analogico: in tensione o
in corrente.
P061 Offset misura ambientale 3
P061
Valore di
correzione
dell’offset su
ingresso AIN2.
Range
–5000 ÷ +5000
-50.00 ÷ +50.00
Default
0
0
Level
Address
Function
ADVANCED
661
Il parametro seleziona il valore della correzione dell’offset del segnale
analogico AIN2 misurato.
Il valore impostato viene aggiunto al segnale misurato prima di ogni
saturazione o conversione tramite tabella.
197/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P062 Costante di tempo del filtro su ingresso misura ambientale 3
P062
Costante di
tempo del filtro
su ingresso AIN2
Range
1 ÷ 30000
0.01 ÷ 30.00 s
Default
1
0.01 s
Level
ADVANCED
Address
662
Function
Il parametro seleziona il valore della costante di tempo del filtro del primo
ordine che viene applicato al segnale di ingresso AIN2 al termine della
catena di saturazione e conversione del segnale.
P063: Valore Minimo della Grandezza ambientale 3 (temperatura ambiente)
P063
Valore Minimo
della Grandezza
Ambientale 3
Range
-30000 ÷ +30000
-3000.0 ÷ +3000.0 °C
Default
0
0.0 °C
Level
ADVANCED
Address
663
Function
Valore minimo della grandezza corrispondente al minimo valore in
ingresso alla misura ambientale 2 definito in P060 (0 V o 0 mA o 4 mA).
P064: Fondoscala della Grandezza ambientale 3
P064
fondoscala della
Grandezza
ambientale 3
198/300
Range
0 ÷ +30000
0 ÷ +3000.0 °C
Default
1000
100.0 °C
Level
ADVANCED
Address
664
Function
Valore massimo della grandezza corrispondente al massimo valore in
ingresso alla misura ambientale 1 definito in P060 (10 V o 20 mA).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.7.1. Espansione Misure Ambientali P320 ÷ P354
La scheda Espansione Sensori Ambientali e I/O di Campo (opzionale) è attivata, il sottomenù Misure
Ambientali contiene anche i relativi parametri di programmazione.
I sei ingressi analogici della scheda permettono di collegare opportuni sensori di misura all’inverter. Questo
menù contiene i parametri per impostare il tipo di sensore, la grandezza fisica misurata e il suo fattore di
scala.
I primi quattro canali sono completamente configurabili, gli ultimi due canali hanno una impostazione
standard 0÷10 V.
La procedura di programmazione è analoga a quella dei corrispondenti parametri P050 ÷ P064, con l’unica
differenza che la costante di tempo del filtro sulle misure ambientali della scheda è fisso a 1 secondo e non
programmabile.
Misure Ambientali Standard e Programmabili
Sono definite misure standard quelle impostate da default di fabbrica, secondo il seguente schema:
Misura ambientale standard
Unità MIS.
F.S.
Indirizzo
Modbus
2
0.0 - 1000.0
3218
[Wm ]
2
0.0 - 1000.0
3219
3 – Temperatura ambiente
[°C]
-50.0 - 125.0
3220
4 – Temperatura moduli
[°C]
-50.0 - 125.0
3221
5 – Direzione del vento
[°] (gradi)
-360.0 - 360.0
3222
[m/s]
0 – 100.0
3223
1 – Irraggiamento piano moduli
[Wm ]
2 – Irraggiamento piano orizzontale
6 – Velocità del vento
Tabella 68: Elenco Parametri Misure Ambientali Standard
Se l’utente cambia l’impostazione di uno o più parametri relativi ad una misura ambientale standard, gli
indirizzi Modbus di riferimento cambiano secondo la seguente tabella:
Misura ambientale generica
Indirizzo
Modbus
1
1674
2
1675
3
1676
4
1677
5
1678
6
1679
Tabella 69: Indirizzi Misure Ambientali Generiche
199/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Parametro
Funzione
Livello di
Accesso
Indirizzo
Modbus
P320
Tipo di segnale su ingresso AIN4
ADVANCED
920
P321
Valore di correzione Offset su ingresso AIN4
ADVANCED
921
P322
Grandezza selezionata su AIN4
ADVANCED
922
P323
Valore Minimo della grandezza selezionata su AIN4
ADVANCED
923
P324
Valore fondoscala della grandezza selezionata su AIN4
ADVANCED
924
P326
Tipo di segnale su ingresso AIN5
ADVANCED
926
P327
Valore di correzione Offset su ingresso AIN5
ADVANCED
927
P328
Grandezza selezionata su AIN5
ADVANCED
928
P329
Valore Minimo della grandezza selezionata su AIN5
ADVANCED
929
P330
Valore fondoscala della grandezza selezionata su AIN5
ADVANCED
930
P332
Tipo di segnale su ingresso AIN6
ADVANCED
932
P333
Valore di correzione Offset su ingresso AIN6
ADVANCED
933
P334
Grandezza selezionata su AIN6
ADVANCED
934
P335
Valore Minimo della grandezza selezionata su AIN6
ADVANCED
935
P336
Valore fondoscala della grandezza selezionata su AIN6
ADVANCED
936
P338
Tipo di segnale su ingresso AIN7
ADVANCED
938
P339
Valore di correzione Offset su ingresso AIN7
ADVANCED
939
P340
Grandezza selezionata su AIN7
ADVANCED
940
P341
Valore Minimo della grandezza selezionata su AIN7
ADVANCED
941
P342
Valore fondoscala della grandezza selezionata su AIN7
ADVANCED
942
P344
Tipo di segnale su ingresso AIN8
ADVANCED
944
P345
Valore di correzione Offset su ingresso AIN8
ADVANCED
945
P346
Grandezza selezionata su AIN8
ADVANCED
946
P347
Valore Minimo della grandezza selezionata su AIN8
ADVANCED
947
P348
Valore fondoscala della grandezza selezionata su AIN8
ADVANCED
948
P350
Tipo di segnale su ingresso AIN9
ADVANCED
950
P351
Valore di correzione Offset su ingresso AIN9
ADVANCED
951
P352
Grandezza selezionata su AIN9
ADVANCED
952
P353
Valore Minimo della grandezza selezionata su AIN9
ADVANCED
953
P354
Valore fondoscala della grandezza selezionata su AIN9
ADVANCED
954
Tabella 70: Elenco parametri programmabili P320 ÷ P354
200/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Ognuna delle sei misure ambientali può essere rilevata da dispositivi esterni e inviata all’inverter attraverso il
collegamento seriale e il protocollo Modbus. Per programmare una misura ambientale in modo che sia
acquisita da un dispositivo esterno, si utilizzano i parametri di Modalità Misura Ambientale (modalità 6:
Variabile ESTERNA).
I valori numerici acquisiti sono trattati come numeri decimali con una cifra decimale. Ad esempio, il numero
12345 viene acquisito come 1234.5 e riportato nella misura corrispondente secondo tale formato.
Gli indirizzo Modbus su cui scrivere i valori delle misure ambientali esterne sono elencati nella tabella
seguente.
Parametro
Funzione
Livello di
accesso
Indirizzo
Modbus
I022
Variabile Ambientale 1 Esterna
BASIC
1409
I025
Variabile Ambientale 2 Esterna
BASIC
1412
I026
Variabile Ambientale 3 Esterna
BASIC
1413
I027
Variabile Ambientale 4 Esterna
BASIC
1414
I029
Variabile Ambientale 5 Esterna
BASIC
1416
I034
Variabile Ambientale 6 Esterna
BASIC
1421
Tabella 71: Elenco Indirizzi Modbus Variabili Ambientali Esterne
201/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P320-P326-P332-P338-P344-P350 Modalità Misure Ambientali
Misura Ambientale AIN4, AIN5, AIN6, AIN7:
0: Canale disabilitato
1: 0 ÷ 10 V
P320 per
P326 per
P332 per
P338 per
P344 per
P350 per
AIN4
AIN5
AIN6
AIN7
AIN8
AIN9
2: 0 ÷ 20 mA
3: 4 ÷ 20 mA
Range
0÷6
4: 0 ÷ 100 mV
5: PT100
6: Variabile ESTERNA
Misura Ambientale AIN8, AIN9:
0: Canale disabilitato
1: 0 ÷ 10 V
6: Variabile ESTERNA
Default
0: Canale disabilitato
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è visibile solo se la scheda Espansione Sensori Ambientali e
I/O di Campo è attiva.
Address
Modalità Misure
Ambientali
0
920-926-932-938-944-950
I parametri selezionano il tipo di segnale analogico presente sui morsetti
AIN4-9 della morsettiera della scheda opzionale espansione misure
ambientali. Il segnale dei canali da AIN4 a AIN7 può essere in tensione
o in corrente o da PT100. Ai canali AIN8 e AIN9 può essere portato solo
un segnale 0 ÷ 10 V.
0: Canale disabilitato.
1: 0 ÷ 10 V Ingresso in tensione unipolare, tra 0 V e +10 V, il segnale
misurato viene saturato tra questi due valori.
Function 2: 0 ÷ 20 mA Ingresso in corrente unipolare, tra +0 mA e +20 mA, il
segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
3: 4 ÷ 20 mA Ingresso in corrente unipolare con soglia minima, tra +4 mA
e +20 mA, il segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
4: 0 ÷ 100 mV Ingresso in tensione unipolare, tra 0 V e +100 mV, il
segnale misurato viene saturato tra questi due valori.
5: PT100 Viene misurata la resistenza della sonda PT100.
6: Variabile Ambientale ESTERNA.
NOTA
Il valore dei parametri devono essere coerenti con lo stato degli switch posti sulla scheda
Espansione Sensori Ambientali e I/O di Campo, tramite i quali si seleziona il corretto circuito
elettrico di elaborazione del segnale analogico: in tensione o in corrente.
202/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P321-P327-P333-P339-P345-P351 Valore correzione offset su ingressi AIN4-9
P321 per
P327 per
P333 per
P339 per
P345 per
P351 per
AIN4
AIN5
AIN6
AIN7
AIN8
AIN9
-3000.0 ÷ 3000.0: se Modalità Misura Ambientale = 4-5
Range
n.a.
Default
Valore di
correzione
dell’offset su
ingressi AIN4-9.
–30000 ÷ 30000 -300.00 ÷ 300.00: se Modalità Misura Ambientale = 1-2-3
0
: se Modalità Misura Ambientale = 6
0V
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è visibile solo se la scheda Espansione Sensori Ambientali e
I/O di Campo è attiva.
Address
Function
921-927-933-939-945-951
I parametri selezionano il valore della correzione dell’offset del segnale
analogico AIN4-9 misurato.
Il valore impostato viene aggiunto al segnale misurato prima di ogni
saturazione o conversione tramite tabella.
P322-P328-P334-P340-P346-P352: Selezione Grandezze ambientali 4-9
P322 per
P328 per
P334 per
P340 per
P346 per
P352 per
AIN4
AIN5
AIN6
AIN7
AIN8
AIN9
Range
Default
Selezione del tipo
di Grandezze
ambientali
acquisite nei
canali AIN4-9
0 ÷ 21
Vedere Tabella 72
1 per AIN4
radiazione solare
1 per AIN5
radiazione solare
4 per AIN6
Temperatura (sonda PT100)
4 per AIN7
Temperatura (sonda PT100)
11 per AIN8
Direzione del vento
14 per AIN9
Velocità del vento
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è visibile solo se la scheda Espansione Sensori Ambientali e
I/O di Campo è attiva.
Address
922-928-934-940-946-952
Function
Selezione della grandezza applicata ai canali analogici AIN4-9.
203/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Codifica selezione
Valore Selezione e Descrizione
Unità di Misura
0: Misura Ambientale Generica
2
1: Irraggiamento
[Wm ]
2: Irraggiamento Moduli P.
[Wm ]
3: Irraggiamento Moduli Ori.
[Wm ]
2
2
4:Temperatura 1
[°C]
5: Temperatura 2
[°F]
6: Temperatura Moduli 1
[°C]
7: Temperatura Moduli 2
[°F]
8: Temperatura Ambiente 1
[°C]
9: Temperatura Ambiente 2
[°F]
10: Direzione
[°]
11: Direzione del vento
[°]
12: Velocità 1
[m/s]
13: Velocità 2
[rpm]
14: Velocità del vento
[m/s]
15: Pressione 1
[bar]
16: Pressione 2
[atmosfere]
17: Portata 1
[mcs]
18: Portata 2
[mch]
19: Spostamento
[m]
20: Coppia
[Nm]
21: Percentuale
[%]
Tabella 72: Grandezze selezionabili come misure ambientali
204/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P324-P330-P336-P342-P348-P354: Valore Minimo delle Grandezze ambientali 4-9
P324 per
P330 per
P336 per
P342 per
P348 per
P354 per
AIN4
AIN5
AIN6
AIN7
AIN8
AIN9
Valore Minimo
delle Grandezze
ambientali 4-9
Range
–30000 ÷ +30000
–3000,0 ÷ +3000,0 MΩ
Default
0
0
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è visibile solo se la scheda Espansione Sensori Ambientali e
I/O di Campo è attiva.
Address
924-930-936-942-947-953
Function
Valore minimo della grandezza corrispondente al valore d’ingresso
minimo di AIN4-9 .
P323-P329-P335-P341-P347-P353: Valori di fondo scala delle Grandezze ambientali 4-9
P323 per
P329 per
P335 per
P341 per
P347 per
P353 per
AIN4
AIN5
AIN6
AIN7
AIN8
AIN9
Valore Massimo
delle Grandezze
ambientali 4-9
Range
0 ÷ +30000
0,0 ÷ +3000,0 MΩ
Default
10000 per AIN4, AIN5, AIN8
1000,0 per AIN4, AIN5, AIN8 e AIN9
e AIN9
125,0 per AIN6, AIN7
1250 per AIN6, AIN7
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è visibile solo se la scheda Espansione Sensori Ambientali e
I/O di Campo è attiva.
Address
925-931-937-943-948-954
Function
Valore massimo della grandezza corrispondente al valore d’ingresso
massimo di AIN4-9.
205/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.8. MENÙ PROTEZIONE INTERNA P080 ÷ P095
In questo sottomenù sono contenuti i parametri di configurazione delle protezioni legate alla rete. I valori di
default di tali parametri permettono il regolare funzionamento in conformità alle norme di allaccio alla rete di
Bassa Tensione nazionale. La modifica di tali valori deve essere effettuata in accordo col gestore della rete
pubblica e solo dopo aver verificato il mantenimento di tale funzionalità.
Parametro
FUNZIONE
Livello di
Accesso
Indirizzo
Modbus
P080
Soglia sovratensione istantanea
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
680
P081
Rapporto di rilascio sovratensione ist
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
681
P082
Tempo di intervento sovratensione ist
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
682
P083
Tempo di ripristino sovratensione ist
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
683
P092
Soglia sottotensione istantanea
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
692
P093
Rapporto di rilascio sottotensione ist
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
693
P094
Tempo di intervento sottotensione ist
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
694
P095
Tempo di ripristino sottotensione ist
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e
Interfaccia Rete”
695
P080 Soglia sovratensione istantanea
P080
Soglia
sovratensione
istantanea
206/300
Range
130 ÷ 160
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
130 ÷ 160 %
680
Il parametro, espresso in percentuale della tensione nominale di rete,
Function definisce la soglia di attivazione del fault di sovratensione di rete.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P081 Rapporto di rilascio sovratensione istantanea
P081
Rapporto di
rilascio
sovratensione
istantanea
Range
950 ÷ 1000
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
0.95 ÷ 1
681
Indica il rapporto fra la tensione di intervento del fault di sovratensione e il
Function valore al quale il fault viene resettato.
P082 Tempo di intervento sovratensione istantanea
P082
Tempo di
intervento
sovratensione
istantanea
Range
1 ÷ 1000
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
0.001 ÷ 1.000 s
682
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di intervento della
Function sovratensione istantanea per l’attivazione del fault di sovratensione di
rete.
P083 Tempo di ripristino sovratensione istantanea
P083
Tempo di ripristino
sovratensione
istantanea
Range
1 ÷ 1000
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
0.001 ÷ 1.000 s
683
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di reset della
Function sovratensione istantanea per la disattivazione del fault di sovratensione di
rete.
P092 Soglia sottotensione istantanea
P092
Soglia
sottotensione
istantanea
Range
50 ÷ 90
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
50 ÷ 90 % di Vn
692
Il parametro, espresso in percentuale della tensione nominale di rete,
Function definisce la soglia di attivazione del fault di Sottotensione Istantanea di
rete.
207/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P093 Rapporto di rilascio sottotensione istantanea
P093
Rapporto di
rilascio
sottotensione
istantanea
Range
1000 ÷ 1100
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
1.0 ÷ 1.2
693
Indica il rapporto fra la tensione di intervento del fault Sottotensione
Function Istantanea e il valore al quale il fault viene resettato.
P094 Tempo di intervento sottotensione istantanea
P094
Tempo di
intervento
sottotensione
istantanea
Range
1 ÷ 1000
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
0.001 ÷ 1.000 s
694
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di intervento della
Function Sottotensione Istantanea per l’attivazione del fault di Sottotensione
Istantanea di rete.
P095 Tempo di ripristino sottotensione istantanea
P095
Tempo di ripristino
sottotensione
istantanea
208/300
Range
1 ÷ 1000
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Address
0.001 ÷ 1.000 s
695
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di reset della
Function Sottotensione Istantanea per la disattivazione del fault di Sottotensione
Istantanea di rete.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.9. MENÙ INTERFACCIA RETE P084 ÷ P163
In questo sottomenù sono contenuti i principali parametri di funzionamento della macchina legati alla rete. I
valori di default di tali parametri permettono il regolare funzionamento della protezione di interfaccia in
conformità alle norme di allaccio alla rete di Bassa Tensione nazionale. La modifica di tali valori deve essere
effettuata in accordo col gestore della rete pubblica e solo dopo aver verificato il mantenimento di tale
funzionalità.
Parametro
FUNZIONE
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P084
Soglia intervento massima tensione di
rete (S2)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
684
P086
Tempo intervento massima tensione di
rete (S2)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
686
P087
Tempo di ripristino anomalia rete
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
687
P088
Soglia intervento minima tensione di rete
(S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
688
P090
Tempo intervento minima tensione di
rete (S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
690
P096
Soglia intervento massima frequenza di
rete (S2)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
696
P098
Tempo intervento massima frequenza
(S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
698
P100
Soglia intervento minima frequenza di
rete (S2)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
700
P102
Tempo intervento minima frequenza (S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
702
P122
Soglia intervento massima tensione
media (S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
722
P154
Selezione soglie di frequenza (Norma
CEI 0-21)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
754
P155
Soglia di intervento massima frequenza
(S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
755
P156
Tempo di intervento massima frequenza
(S2) modalità telecontrollata
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
756
P157
Soglia di intervento minima frequenza
(S1)
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
757
209/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P158
Tempo di intervento minima frequenza
(S2) modalità telecontrollata
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
758
P159
Tempo di rete stabile per avvio
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
759
P160
Massima frequenza per avvio
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
760
P161
Minima frequenza per avvio
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
761
P162
Massima tensione per avvio
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
762
P163
Minima tensione per avvio
Vedere “Fascicolo
Certificazioni e Interfaccia
Rete”
763
Tabella 73 Elenco dei Parametri P084÷P158
P084 Soglia intervento massima tensione di rete (S2)
P084
Range
Default
Soglia intervento
massima
tensione di rete
(S2)
Level
Address
Function
105 ÷ 130
[0.1 ÷ 3.00]Hz
Dipende
dal
luogo
di
installazione
Italia: 0.5Hz
115 (Italia), 115 (Spagna),
Altre localizzazioni: non attivo
115 (Germania)
ADVANCED
684
Il parametro, espresso in percentuale della tensione nominale di rete,
definisce la soglia di attivazione della protezione di massima tensione di
rete.
Corrisponde alla soglia di protezione S2 definita dalla Norma CEI 0-21.
P086 Tempo di intervento massima tensione di rete (S2)
P086
Range
Default
Tempo di
intervento
massima
tensione di rete
(S2)
210/300
Level
Address
Function
50 ÷ 1000
0.050 ÷ 1.000 s
Dipende
dal
luogo
di
installazione
0.2s (Italia), 0.15s (Spagna),
200 (Italia), 150 (Spagna),
0.1s (Germania)
100 (Germania)
ADVANCED
686
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di intervento della
massima tensione per l’attivazione della protezione di massima tensione di
rete.
Corrisponde al tempo di intervento della protezione S2 definita dalla Norma
CEI 0-21.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P087 Tempo di ripristino interfaccia rete
P087
Range
Default
Tempo di
ripristino
interfaccia rete
Level
Address
Function
0 ÷ 32000
0 ÷ 3200.0s
Dipende
dal
luogo
di
installazione
300.0s (Italia), 100 (Spagna),
3000 (Italia), 100 (Spagna),
60.0s (Germania)
600 (Germania)
ADVANCED
687
Tempo in cui la tensione e la frequenza devono rimanere entro i valori
definiti dai parametri P160, P161, P162 e P163 per consentire la
riconnessione in parallelo dopo una disconnessione per anomalia di rete.
P088 Soglia intervento minima tensione di rete (S1)
P088
Range
Default
Soglia intervento
minima tensione
di rete (S1)
Level
Address
Function
60 ÷ 90
[60 ÷ 90] % di Vn
Dipende
dal
luogo
di
installazione
85% (Italia), 85% (Spagna),
85 (Italia), 85 (Spagna),
80% (Germania)
80 (Germania)
ADVANCED
688
Il parametro, espresso in percentuale della tensione nominale di rete,
definisce la soglia di attivazione della protezione di minima tensione di rete.
Corrisponde alla soglia di intervento della protezione S1 definita nella
Norma CEI 0-21.
P090 Tempo di intervento minima tensione di rete (S1)
P090
Range
Default
Tempo di
intervento
minima tensione
di rete (S1)
Level
Address
Function
50 ÷ 1000
0.050 ÷ 1.000s
Dipende
dal
luogo
di
installazione
0.4s (Italia), 1.5s (Spagna),
400 (Italia), 1500 (Spagna), 100 0.1s (Germania)
(Germania)
ADVANCED
690
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di intervento della minima
tensione per l’attivazione della protezione di minima tensione di rete.
Corrisponde al tempo di intervento della protezione S1 definita nella Norma
CEI 0-21.
211/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P096 Soglia intervento massima frequenza di rete (S2)
P096
Range
Default
Level
Address
Soglia intervento
massima
frequenza di rete
(S2)
Function
10 ÷ 300
[0.1 ÷ 3.00] Hz
Dipende
dal
luogo
di
installazione
1.50Hz (Italia), 0.50Hz (Spagna),
150 (Italia), 50 (Spagna), 150 1.50Hz (Germania)
(Germania)
ADVANCED
696
Il parametro definisce il valore massimo di scostamento di frequenza
rispetto al valore nominale per cui interviene la protezione di massima
frequenza di rete.
Corrisponde alla soglia di intervento della protezione S2 definita dalla
Norma CEI 0-21. Per la localizzazione geografica “Italia”, questa soglia di
intervento viene usata:
- In modalità transitoria P154=0 (soglie S2, tempo S1)
- In modalità telecontrollata quando sono attive le soglie larghe S2.
Per le altre localizzazioni geografiche questa soglia è sempre attiva, poiché
P154 è mantenuto uguale a 0.
P098 Tempo di intervento massima frequenza di rete (S1)
P098
Range
Default
Tempo di
intervento
massima
frequenza di rete
(S1)
212/300
Level
Address
Function
50 ÷ 5000
0.050 ÷ 5.000 s
Dipende
dal
luogo
di
installazione
0.1s (Italia), 0.5s (Spagna),
100 (Italia), 500 (Spagna),
0.1s (Germania)
50 (Germania)
ADVANCED
698
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di massima frequenza
per provocare la disconnessione dell’inverter dalla rete.
Corrisponde al tempo di intervento della protezione S1 definita nella Norma
CEI 0-21. Per l’installazione Italia questo tempo di intervento viene usato:
- In modalità transitoria P154=0 (soglie S2, tempo S1)
- Impostando fisse le soglie restrittive P154=1 (soglie S1, tempo S1)
- In modalità telecontrollata sono attive le soglie restrittive.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P100 Soglia intervento minima frequenza di rete (S2)
P100
Range
Default
Soglia intervento
minima
frequenza di rete
(S2)
Level
Address
Function
-500 ÷ -10
Dipende
dal
luogo
di
installazione
-250 (Italia), -200 (Spagna),
-250 (Germania)
ADVANCED
700
Il parametro definisce il valore
rispetto al valore nominale per
frequenza di rete.
[-5.00 ÷ -0.01] Hz
-2.5Hz (Italia), -2Hz (Spagna),
-2.5Hz (Germania)
massimo di scostamento di frequenza
cui interviene la protezione di minima
Corrisponde alla soglia di intervento della protezione S2 definita dalla
Norma CEI 0-21.
P102 Tempo di intervento minima frequenza di rete (S1)
P102
Range
Default
Tempo di
intervento
minima
frequenza di rete
(S1)
Level
Address
Function
40 ÷ 5000
0.040 ÷ 5.000 s
Dipende
dal
luogo
di
installazione
0.1s (Italia), 0.5s (Spagna),
100 (Italia), 500 (Spagna),
3s (Germania)
3000 (Germania)
ADVANCED
702
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di minima frequenza per
provocare la disconnessione dell’inverter dalla rete.
Corrisponde al tempo di intervento della protezione S1 definita dalla Norma
CEI 0-21. Per la configurazione geografica “Italia” questo tempo di
intervento viene usato:
- In modalità transitoria P154=0 (soglie S2, tempo S1)
- Impostando fisse le soglie restrittive P154=1 (soglie S1, tempo S1)
- In modalità telecontrollata se sono attive le soglie restrittive.
P122 Soglia intervento massima tensione media (S1)
P122
Range
Default
Soglia intervento
massima
tensione media
di rete (S1)
Level
Address
Function
110 ÷ 120
[110 ÷ 120] % di Vn
Dipende
dal
luogo
di
installazione:
110% (Italia), 110% (Spagna),
110 (Italia), 110 (Spagna),
110% (Germania)
110 (Germania)
ADVANCED
722
Il parametro, espresso in percentuale della tensione nominale di rete,
definisce la soglia di intervento della protezione di massima tensione di
rete calcolato sul valor medio della tensione negli ultimi 10 minuti.
Corrisponde alla soglia di intervento della protezione S1 definita nella
Norma CEI 0-21.
213/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P154 Selezione soglie di frequenza (Norma CEI 0-21)
P154
Range
Selezione soglie
di frequenza
(Norma CEI 0-21)
Default
Level
Modbus
Address
Function
0÷2
0
Advanced
0: soglie S2 (larghe fisse; modalità transitoria),
tempi di intervento soglie S1; questi valori si
applicano anche nel caso di localizzazione
geografica diversa dall’Italia.
1: soglia S1 (strette fisse; modalità transitoria),
tempi di intervento soglie S1.
2: dipendenti da segnale esterno: soglie e tempi
S2 con segnale di telecontrollo presente/tempi e
soglie S1 con segnale di telecontrollo assente
oppure da comando di selezione esterno.
0
754
Il parametro definisce le soglie e i tempi che si applicano per la protezione
di minima/massima frequenza secondo la Norma CEI 0-21.
P155 Soglia intervento massima frequenza (S1)
P155
Range
Default
Soglia intervento
massima
frequenza (S1)
Level
Modbus
Address
Function
10 ÷ 300
Italia: 50
Altre localizzazioni: non attivo
Advanced
[0.1 ÷ 3.00]Hz
Italia: 0.5Hz
Altre localizzazioni: non attivo
755
Il parametro definisce il valore massimo di scostamento di frequenza
rispetto al valore nominale per cui interviene la protezione di Massima
Frequenza di rete per le soglie S1 (strette) .
Vale solo per l’installazione Italia e viene usato:
- Impostando fisse le soglie restrittive (soglie S1, tempo S1)
- In modalità telecontrollata se sono attive le soglie restrittive (P154= 2 e
segnale di comunicazione assente).
P156 Tempo di intervento massima frequenza (S2) modalità telecontrollata
P156
Range
Default
Tempo di
intervento
massima
frequenza (S2)
214/300
Level
Modbus
Address
Function
50 ÷ 5000
Italia=1000
Altre localizzazioni: non attivo
Advanced
0.050 ÷ 5.000 s
Italia: 1s
Altre localizzazioni: non attivo
756
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di intervento della
Massima Frequenza per determinare il distacco per Massima Frequenza di
rete quando è attiva la soglia di massima frequenza S2 in modalità
telecontrollata (P154=2 e segnale di comunicazione presente).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P157 Soglia intervento minima frequenza (S1)
P157
Range
Default
Soglia intervento
minima
frequenza (S1)
Level
Modbus
Address
Function
-300 ÷ -10
Italia: -50
Altre localizzazioni: non attivo
Advanced
[-3.00 ÷ -0.1]Hz
Italia: -0.5Hz
Altre localizzazioni: non attivo
757
Il parametro definisce il valore massimo di scostamento di frequenza
rispetto al valore nominale per cui interviene il fault di Minima Frequenza di
rete per le soglie S1 (strette o restrittive) .
Vale solo per l’installazione “Italia” e viene usato:
- impostando fisse le soglie restrittive (soglie S1, tempo S1)
- in modalità telecontrollata se sono attive le soglie restrittive (P154= 2 e
segnale di comunicazione assente).
P158 Tempo Intervento Minima Frequenza (S2)
P158
Range
Default
Tempo
Intervento
Minima
Frequenza (S2)
Level
Modbus
Address
Function
50 ÷ 5000
Italia=4000
Altre localizzazioni: non attivo
Advanced
0.050 ÷ 5.000 s
Italia: 4s
Altre localizzazioni: non attivo
758
Tempo per il quale deve perdurare la condizione di intervento della Minima
Frequenza per determinare il distacco per Minima Frequenza di rete,
quando è attiva la soglia di minima frequenza S2 in modalità telecontrollata
( P154=2 e segnale di comunicazione presente).
Vale solo per l’installazione Italia.
P159 Tempo di rete stabile per avvio
P159
Tempo di rete
stabile per avvio
Range
Default
Level
Address
Function
0÷32000
0÷3200.0s
300 Italia; 600 Germania
30s Italia; 60s Germania
ADVANCED
759
Periodo di tempo in cui la frequenza e la tensione di rete devono
mantenersi entro le condizioni ammesse per la connessione in parallelo
all’avvio.
P160 Massima frequenza per avvio
P160
Massima
frequenza per
avvio
Range
Default
Level
Address
Function
5÷300
0.05÷3.00Hz
10 Italia; 5 Germania
0.10Hz Italia; 0.05Hz Germania
ADVANCED
760
Massimo scostamento in aumento dalla frequenza di rete ammesso per la
connessione in parallelo all’avvio.
215/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P161 Minima frequenza per avvio
P161
Minima
frequenza per
avvio
Range
Default
Level
Address
Function
-300÷-10
-3.00Hz÷-0.1
-10 (Italia); -250 Germania
-0.10Hz (Italia); -2.5Hz Germania
ADVANCED
761
Massimo scostamento in diminuzione dalla frequenza di rete ammesso per
la connessione in parallelo all’avvio.
P162 Massima tensione per avvio
P162
Range
Default
Level
Address
Massima
tensione per
avvio
Function
105-130
105-130%Vn
110 Italia; 110 Germania
110%Vn Italia; 110%Vn Germania
ADVANCED
762
Massima tensione di rete ammessa per la connessione in parallelo
all’avvio.
P163 Minima tensione per avvio
P163
Minima tensione
per avvio
Range
Default
Level
Address
Function
60-90
60-90%Vn
85 (Italia); 85 Germania
85%Vn(Italia); 85%Vn Germania
ADVANCED
763
Minima tensione di rete ammessa per la connessione in parallelo all’avvio.
5.3.10. MENÙ SENSORI DI ISOLAMENTO P120 ÷ P121
Questo sottomenù permette di modificare la resistenza di isolamento dei poli, positivo e negativo, del Campo
Fotovoltaico rispetto a terra, e l’allarme che ne deriva se il sensore rileva una perdita di isolamento.
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P120
Minima resistenza di isolamento
ADVANCED
720
P121
Ritardo allarme sensore di isolamento
ADVANCED
721
Tabella 74: Elenco parametri menù Sensore di Isolamento P120 ÷ P121
P120 Minima resistenza di isolamento
P120
Minima
resistenza di
isolamento
216/300
Range
10 ÷ 1000
0.01 ÷ 1 MΩ
Default
1000
1 MΩ
Level
ADVANCED
Address
720
Function
Definisce la resistenza di isolamento che determina l’allarme di perdita di
isolamento trascorso il tempo definito da P121.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P121 Ritardo allarme sensore di isolamento
P121
Ritardo allarme
sensore di
isolamento
Range
0 ÷ 10000 ms
0 ÷ 10000 ms
Default
5000
5000 ms
Level
ADVANCED
Address
721
Function
Ritardo di intervento dell’allarme per resistenza di isolamento tra campo e
terra inferiore a P120.
5.3.11. MENÙ USCITA DIGITALE MULTIFUNZIONE P235 ÷ P238
Questo menù è dedicato alla impostazione dell’uscita digitale MDO4 disponibile all’utente.
Per essa è possibile impostare il tipo di attività e i ritardi all’attivazione e alla disattivazione.
Parametro
FUNZIONE
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P235
Livello logico di uscita MDO4
ADVANCED
835
P236
Ritardo alla attivazione
ADVANCED
836
P237
Ritardo alla disattivazione
ADVANCED
837
P238
Selezione segnale di uscita MDO4
ADVANCED
838
Tabella 75: Elenco parametri menù Uscita Digitale P235 ÷ P238
P235 Livello logico d’uscita MDO4
P235
Range
0÷1
FALSE LOGIC ÷ TRUE LOGIC
Default
1
TRUE LOGIC
Level
Livello logico
d’uscita MDO4
Address
ADVANCED
835
Selezione tipo attività dell’uscita digitale multifunzione MDO4:
Function
TRUE LOGIC: uscita attiva con grandezza di comando attiva
FALSE LOGIC: uscita attiva con grandezza di comando non attiva.
P236 Tempo di ritardo attivazione uscita digitale MDO4
P236
Ritardo alla
attivazione
Range
0 ÷ 60000
0.00 ÷ 600.00 s
Default
0
0.00 s
Level
ADVANCED
Address
836
Function
Tempo di ritardo dell’attivazione dell’uscita digitale MDO4.
217/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P237 Tempo di ritardo disattivazione uscita digitale MDO4
P237
Ritardo alla
disattivazione
Range
0 ÷ 60000
0.00 ÷ 600.00 s
Default
0
0.00s
Level
ADVANCED
Address
837
Function
Tempo di ritardo dell’disattivazione dell’uscita digitale MDO4.
P238 Selezione segnale d’uscita MDO4
0: DISABLED
1: N.A.
2: V FIELD KO
P238
Range
0÷6
3: WARNING
4: GRID KO
5: INVERTER KO
6: WARNING o ALARM
Default
Level
Address
0
0: DISAB
ADVANCED
838
0: DISABLED, uscita non attiva
Selezione
segnale d’uscita
MDO4
1: N.A.,non applicabile
2: V FIELD KO, segnalazione guasto isolamento campo fotovoltaico
Function
3: WARNING, warning presente
4: GRID KO, segnalazione di guasto rete
5: INVERTER KO, segnalazione di inverter in blocco (inverter in allarme)
6: WARNING o ALARM, segnalazione di allarme o warning presente
218/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.12. MENÙ DATA E ORA
L’orologio calendario della scheda di comando è una copia dell’orologio calendario della scheda Data
Logger perciò questo menù è presente solo se l’inverter è corredato dell’opzione Data Logger.
Attualmente esso segue il calendario solare e non tiene conto dell’ora legale.
Tale orologio è aggiornabile attraverso alcuni parametri. Tramite il display/keypad l’orologio è aggiornabile in
modo immediato - selezionando la pagina Imposta Ora o la pagina Imposta Data a seconda delle esigenze e
premendo il tasto ENTER. Se si utilizza invece la seriale dell’ inverter su cui è montata la scheda l’ orologio
calendario è visualizzato nei parametri di misura sotto descritti. Per aggiornarlo tramite seriale occorre
utilizzare il comando di modifica (P398) dopo aver preventivamente memorizzato negli opportuni parametri
(P391 ÷ P398) il nuovo valore dell’orologio calendario.
>
P
A
R
>
O
r
I
m
p
o
s
t
a
Modifica ORA premendo
Save/Enter
a
1
2
0
0
7
M
A
O
R
A
6
:
2
1
0
G
9
:
5
5
G
I
O
:
5
5
G
I
O
Tabella 76: Prima pagina del menù Data e Ora nel display/keypad
>
P
A
R
>
D
a
I
m
p
o
s
t
a
t
1
Modifica DATA
premendo Save/Enter
2
0
0
7
M
A
G
a
D
A
T
A
6
:
2
9
1
0
Tabella 77: Seconda pagina del menù Data e Ora nel display/keypad
Ora
Ora
Range
0 ÷ 23
Active
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
Address
Level
Function
0 ÷ 23 ore
3300
BASIC
Ora (valore corrente)
219/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Minuti
Minuti
Range
0 ÷ 59
Active
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
Address
Level
Function
0 ÷ 59 min
3301
BASIC
Minuti (valore corrente)
Secondi
Secondi
Range
0 ÷ 59
Active
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
Address
Level
Function
0 ÷ 59 sec
3302
BASIC
Secondi (valore corrente)
Giorno della settimana
1: lun
2: mar
Giorno della
settimana
3: mer
Range
1÷7
4: gio
5: ven
6: sab
7: dom
Active
Address
Level
Function
220/300
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
3303
BASIC
Giorno della settimana (valore corrente)
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Giorno del mese
Giorno del mese
Range
1 ÷ 31
Active
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
Address
Level
Function
1 ÷ 31 giorni
3304
BASIC
Giorno del mese (valore corrente)
Mese
1: Gennaio
2. Febbraio
3: Marzo
4: Aprile
5: Maggio
Mese
Range
1 ÷ 12
6: Giugno
7: Luglio
8: Agosto
9: Settembre
10: Ottobre
11: Novembre
12: Dicembre
Active
Address
Level
Function
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
3305
BASIC
Mese (valore corrente)
Anno
Anno
Range
2000 ÷ 2099
Active
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data
Logger
Address
Level
Function
2000 ÷ 2099 anni
3306
BASIC
Anno (valore corrente)
221/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P391
Giorno della settimana da modificare
ADVANCED
991
P392
Giorno del mese da modificare
ADVANCED
992
P393
Mese da modificare
ADVANCED
993
P394
Anno da modificare
ADVANCED
994
P395
Ora da modificare
ADVANCED
995
P396
Minuti da modificare
ADVANCED
996
P398
Comando di modifica orologio-calendario
ADVANCED
998
Tabella 78: Elenco dei Parametri P391 ÷ P398
P391 Giorno della settimana da modificare
1: lun
2: mar
3: mer
P391
Range
1÷7
4: gio
5: ven
6: sab
7: dom
Default
Giorno della
settimana da
modificare
1
1: lun
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
991
Function
Questo parametro contiene il valore del giorno della settimana da
modificare.
P392 Giorno del mese da modificare
P392
Giorno del mese da
modificare
222/300
Range
1 ÷ 31
1 ÷ 31 giorni
Default
1
Giorno 1
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
992
Function
Questo parametro contiene il valore del giorno del mese da
modificare.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P393 Mese da modificare
1: Gennaio
2. Febbraio
3: Marzo
4: Aprile
5: Maggio
P393
Range
1 ÷ 12
6: Giugno
7: Luglio
8: Agosto
9: Settembre
10: Ottobre
11: Novembre
12: Dicembre
Default
Mese da modificare
1
1: Gennaio
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
993
Function
Questo parametro contiene il valore del mese da modificare.
P394 Anno da modificare
P394
Anno da modificare
Range
2000 ÷ 2099
2000 ÷ 2099 anni
Default
0
Anno 2000
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
994
Function
Questo parametro contiene il valore dell’anno da modificare.
223/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P395 Ore da modificare
P395
Ora da modificare
Range
0 ÷ 23
0 ÷ 23 ore
Default
0
0 ore
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
995
Function
Questo parametro contiene il valore dell’ora da modificare.
P396 Minuti da modificare
P396
Minuti da
modificare
Range
0 ÷ 59
0 ÷ 59 min.
Default
0
0 minuti
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
996
Function
Questo parametro contiene il valore dei minuti da modificare.
P398 Comando di modifica orologio calendario
P398
Comando di
modifica orologio
calendario
Range
0÷1
0÷1
Default
0
0
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente è modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger
Address
998
Ponendo a 1 questo parametro - tutti i valori scritti nei parametri
P2010 ÷ P2012 vengono scritti e salvati nell’orologio calendario
della scheda - modificando istantaneamente le misure sopra
descritte.
Function
ATTENZIONE
224/300
Il comando scrive tutti i parametri
dell’orologio, anche quelli non
modificati. Assicurarsi pertanto che
i parametri non modificati siano
corretti.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.13. MENÙ PAGINE KEYPAD
Nel presente menù sono disponibili alcuni parametri per impostare le modalità di navigazione e
visualizzazione all’interno sul display/keypad che realizza l’interfaccia utente locale.
Premendo il tasto MENU del display/keypad è possibile saltare direttamente ad alcune pagine predefinite:
•
Pagina Monitor.
•
Pagina Stato.
Infine ritorno alla pagina da cui si è iniziata la navigazione con il tasto MENU.
Pagina Generica
P A GI NA
GE NE RI CA
I NT E RNA
A L
ME N U
MENU
Pagina Monitor
Ru n
P =
1 0 . 0 k W
V r e
=
4 0 0
V
V d c
=
4 6 0
V
E a e
=
2 . 8 Kw h
MENU
Pagina Stato
S T OP
A T T E S A
P e r
= +
V r e
=
E NA
0 . 0 k W
4 0 0
[ ME A ] P A R
V
I DP
MENU
NOTA [**]
La pagina Monitor è personalizzabile attraverso il Menù PAR, nella pagina PAGINE KEYPAD.
225/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Pagina di Stato
S T O P
A T T E S A
→
P e r
= +
→
V r
=
e
M E A
P A R
0 .
E N A
0 k W
2 2 0
C F [
I
V
D P ]
Nella prima riga di questa pagina compare lo stato di funzionamento dell’inverter (vedere descrizione
di M089).
Nella seconda e terza riga sono riportate due misure selezionabili con i parametri P268, P268a.
Nella quarta riga sono presenti i quattro principali menù dell’inverter. Il menù selezionato è quello racchiuso
fra le parentesi quadrate: per modificare la selezione utilizzare i tasti ▲ e ▼ e per accedere al menù
premere il tasto SAVE/ENTER.
NOTA
Solo da questa pagina è possibile selezionare l’accesso ai quattro menù principali disponibili:
MEA → misure
PAR → parametri di programmazione
CF → parametri di configurazione (accessibile solo a livello ADVANCED)
IDP→ Identificativo prodotto
Pagina Monitor
P m n
=
2 . 0 k W
V m n
=
2 2 0
V f i
e l
E a e
V
d =
3 5 0 V
=
2 . 8 k w h
Nella programmazione di fabbrica dell’inverter, la pagina Monitor è la prima visualizzata all’accensione
dell’apparecchiatura.
Monitor Help
→M 0 0 8
→M 0 0 4
→M 0 0 6
→M 0 0 0
La pagina Monitor mostra nella prima linea del display lo stato dell’inverter e la potenza erogata. La pagina
Monitor permette inoltre di visualizzare altre tre misure programmabili attraverso i parametri P268b ÷ P268d.
Dalla pagina Monitor premendo il tasto SAVE/ENTER viene visualizzata per alcuni secondi la pagina Monitor
Help nella quale appare la descrizione delle misure visualizzate in pagina Monitor.
226/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
Parametro
SUNWAY M PLUS
Funzione
Livello di Accesso
P268
Misura n.1 pagina di Stato
ADVANCED
P268a
Misura n.2 pagina di Stato
ADVANCED
P268b
Misura n.2 pagina Monitor
ADVANCED
P268c
Misura n.3 pagina Monitor
ADVANCED
P268d
Misura n.4 pagina Monitor
ADVANCED
Indirizzo
Modbus
non
accessibile
non
accessibile
non
accessibile
non
accessibile
non
accessibile
Tabella 79: Elenco dei Parametri programmabili P268 ÷ P268d
P268 (P268a) Misura n.1 (n.2) pagina di stato
P268 / P268a
Range
Default
Misura n.1 (n.2)
pagina di stato
Level
Address
U000, U0004, M000 ÷ M089 (Vedere lista completa nel MENÙ MISURE).
P268
→ M008 Potenza erogata
P268a → M000 Tensione di campo
ADVANCED
Non accessibile via seriale.
I due parametri permettono di selezionare, fra le misure dell’inverter, le due
Function visualizzate nella pagina di stato.
P268b (P268c, P268d) Misura n.2 (n.3, n.4) pagina Monitor
P268b,c,d,e
Range
U000, U0004, M000 ÷ M089 (Vedere lista completa nel MENÙ MISURE).
P268c → M004 (Tensione di rete)
Default
Misura
n.2 (n.3, n.4)
pagina Monitor
P268b → M000 (Tensione campo fotovoltaico)
P268c → M010 (Energia attiva erogata)
Level
Address
ADVANCED
Non accessibile via seriale
I tre parametri permettono di selezionare le tre misure visualizzate in pagina
Function Monitor.
227/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.14. MENÙ CONTATORI ENERGIA P130 ÷ P135
In questo menù sono contenuti i parametri e le misure relative ai Contatori Energia.
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P130
Valore Conto Energia per kWh
ADVANCED
676
P131
Funzione Contatore Energia Esterno
ADVANCED
731
P132
Gain Contatore Energia
ADVANCED
732
P134
Numero di impulsi per kWh
ADVANCED
734
P135L
Preset x0.01 Contatore Energia
ADVANCED
735
P135H
Preset x100 Contatore Energia
ADVANCED
736
Tabella 80: Elenco dei Parametri e Misure P130 ÷ P135
NOTA
Nell’utilizzo della funzione di preset dei contatori di energia (parametri P135L - P135H) si
consideri che il valore impostato sui parametri viene trasferito sul corrispondente contatore di
energia solamente se il valore di tali parametri viene aggiornato.
Per esempio - supponendo che all’accensione P135L=0 e P135H=123 - se l’utente entra in
programmazione del parametro P135L e salva P135L=0 (ovvero lo stesso valore che assumeva il
parametro) - l’operazione di preset non viene effettuata. In questo caso - l’utente deve scrivere un
qualunque valore diverso da zero su P135L o un qualunque valore diverso da 123 su P135H
affinché l’operazione di preset venga eseguita correttamente.
P130 Valore Conto Energia per kWh
P130
Valore Conto
Energia per kWh
228/300
Range
0 ÷ 10000
0,0 ÷ 10.000 euro
Default
445
0.445 euro
Level
ADVANCED
Address
676
Function
Il parametro rappresenta il rimborso per kWh del Conto Energia.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P131 Funzione Contatore Energia Esterno
0: DISABILITATO
P131
Range
0÷2
1: CONTATORE ENERGIA EROGATA
2: ENERGIA EROGATA DIFFERENZIALE
Default
Level
Funzione
Contatore
Energia Esterno
Address
0
0: DISABILITATO
ADVANCED
731
Il parametro rappresenta la funzione del contatore di energia esterno.
Function
La funzione 1 consente di conteggiare (a passi di 0.5 kWh) e visualizzare
l’energia conteggiata da un contatore esterno pulsato.
La funzione 2 consente di effettuare un conteggio in avanti (a passi di 0.5
kWh) per l’energia erogata e un conteggio indietro (a passi di 0.5 kWh)
per l’energia assorbita.
P132 Gain contatore energia
P132
Gain contatore
energia
Range
750 ÷ 1500
0.75 ÷ 1.5
Default
1000
1
Level
ADVANCED
Address
732
Function
Il parametro permette di effettuare una correzione del guadagno del
contatore di energia attiva M010.
P134 Numero di impulsi per kWh
P134
Range
1 ÷ 10000
1 ÷ 10000 impulsi per kWh
Default
100
100 impulsi per kWh
Level
Numero di
impulsi per kWh
ADVANCED
Address
734
Function
Il parametro rappresenta il numero di impulsi forniti dal contatore di
energia esterno che corrispondono ad un kWh di energia (erogata o
assorbita).
229/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P135L Preset x0.01 Contatore Energia
P135L
Range
0 ÷ 9999
00.00 ÷ 99.99 kWh
Default
0
0
Level
Preset x0.01
Contatore
Energia
Address
Function
ADVANCED
735
Il parametro permette di effettuare un preset del valore memorizzato nel
contatore di energia, con una risoluzione di 0.01 kWh.
Attenzione: al preset viene azzerato il contatore parziale di energia
erogata in rete M011.
P135H Preset x100 Contatore Energia
P135H
Range
0 ÷ 10000
100 ÷ 1000000 kWh
Default
0
0
Level
Preset x100
Contatore
Energia
Address
Function
230/300
ADVANCED
736
Il parametro permette di effettuare un preset del valore memorizzato nel
contatore di energia, con una risoluzione di 100 kWh.
Attenzione: al preset viene azzerato il contatore parziale di energia
erogata in rete M011.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.15. MENÙ POTENZA ATTIVA E REATTIVA
Al fine di una migliore integrazione nella rete elettrica degli impianti di generazione distribuita, le principali
norme di allaccio alla rete richiedono la gestione della potenza attiva e reattiva.
Le funzioni previste sono le seguenti:
•
Avviamento graduale dell’inverter secondo una rampa di potenza attiva
•
Riduzione della potenza su comando esterno proveniente dal distributore
•
Limitazione della potenza dell’inverter tramite parametro
•
Funzionamento a cosphi diverso dall’unitario
•
Riduzione della potenza in funzione della frequenza di rete (funzione MENU P(f) ).
•
Immissione di potenza reattiva in funzione della tensione di rete (funzione MENU Q (V) ).
•
Variazione del cosphi in funzione della potenza immessa in rete (funzione MENU COSPHI(P) ).
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo Modbus
P310
Regolazione potenza reattiva
ADVANCED
910
P311
Regolazione potenza attiva
ADVANCED
911
P312
Tempo rampa potenza attiva
ADVANCED
912
P313
Limite potenza attiva
ADVANCED
913
P317
Riferimento potenza reattiva
ADVANCED
917
P319
Riferimento Cosphi
ADVANCED
919
P376
Rampa potenza attiva
ADVANCED
976
P377
Coefficienza potenza nominale
ADVANCED
977
Tabella 81: Elenco dei Parametri Potenza Attiva e Reattiva
231/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P310 Regolazione potenza reattiva
P310
Regolazione
potenza reattiva
Range
0-7
Default
0 Italia e altre
localizzazioni
geografiche
6 Germania
Level
ADVANCED
0=non attiva (cosphi unitario)
1=cosphi fissato da parametro
2=cosphi fissato da remoto mediante interfaccia
485
3=iniezione di potenza reattiva Q fissata da
parametro
4=Q fissata da remoto mediante interfaccia 485
5=curva cosphi (P) secondo CEI 0-21
6=curva cosphi (P) secondo VDE AR-N 4105
7=curva Q(U) iniezione di potenza reattiva in
funzione della tensione di rete
Address
910
Function
Seleziona la modalità di controllo della potenza reattiva.
P311 Regolazione potenza attiva
P311
Regolazione
potenza attiva
Range
0-2
0=nessuna limitazione (CEI 0-21)
1=limitazione da parametro
2=limitazione mediante RS485
Default
0
0=nessuna limitazione (CEI 0-21)
Level
ADVANCED
Address
911
Function
Seleziona la modalità di controllo della potenza attiva.
P312 Tempo rampa potenza attiva
P312
Tempo rampa
potenza attiva
232/300
Range
0÷1200
0÷1200s
Default
300 Italia; 600
Germania
300s Italia; 600s Germania
Level
ADVANCED
Address
912
Function
Stabilisce l’incremento della potenza all’avviamento espresso come
tempo minimo per raggiungere la potenza massima.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P313 Limitazione della potenza attiva
P313
Range
0-100
0-100%
Default
100
100%
Level
Limitazione della
potenza attiva
ADVANCED
Address
913
Function
Consente di programmare un valore limite di potenza attiva espresso
come valore percentuale della potenza nominale dell’inverter. L’inverter
non erogherà una potenza maggiore di quanto impostato in P313. Il
parametro è attivo ponendo P311=1. Questo parametro viene
memorizzato allo spegnimento.
P317 Riferimento potenza reattiva
P317
Range
-10000÷ +10000
-100,00% +100,00%
Default
0
0%
Level
Riferimento
potenza reattiva
Address
Function
ADVANCED
917
Consente di programmare un valore di potenza reattiva (espresso come
percentuale della potenza nominale) erogata dall’inverter in qualsiasi
condizione di insolazione. Potenza negativa equivale ad erogazione di
potenza reattiva verso la rete.
Il parametro ha effetto solo con P310=3.
P319 Riferimento Cosphi
P319
Range
80-120
0,80-1,20
Default
100
1,00
Level
Riferimento
Cosphi
Address
Function
ADVANCED
919
Consente di programmare un valore di cosphi della corrente di uscita ad
un valore fisso diverso da uno. Impostazioni oltre l’unità equivalgono a
cosphi relativi a funzionamento induttivo dell’inverter (assorbimento di
potenza reattiva, inverter sovraeccitato).
Il parametro ha effetto solo con P310=1.
233/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P376 Rampa potenza attiva
P376
Rampa potenza
attiva
Range
0÷2
0-nessuna rampa
1-rampa sempre presente
2-rampa solo dopo disconnessione rete
Default
1: Italia; 2: Germania
1: Italia; 2: Germania
Level
ADVANCED
Address
976
Function
Stabilisce quando è presente una limitazione all’incremento della potenza
all’avviamento.
P377 Regolazione potenza attiva
P377
Range
0-100
Default
90 Italia
100 altre localizzazioni 0.90
geografiche
Level
Regolazione
potenza attiva
234/300
0-1.00
ADVANCED
Address
977
Function
Nel caso di applicazione con localizzazione geografica Italia, va applicato
un fattore di correzione della potenza attiva nominale nel caso il cosphi
sia diverso da 1 (P310≠0). In particolare:
P310=1 → P377=cosphi impostato
P310=2, 3, 4, 5, 7 → P377=0,95 per impianti da 3 a 6kW; 0,9 per
impianti oltre 6kW
P310=6: 1
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.16. MENÙ P(f)
Questo menù permette la regolazione della potenza erogata in funzione della frequenza di rete.
Un aumento della frequenza di rete è indice di un eccesso di potenza immessa in rete. In tal senso, il
Sunway M PLUS è in grado di ridurre la potenza erogata in funzione della frequenza di rete al fine di
contribuire alla stabilizzazione della rete elettrica.
Le soglie di frequenza sono programmabili in funzione delle richieste normative del paese di installazione.
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P363
Massimo tempo di rampa dopo P(f)
ADVANCED
963
P368
Frequenza di rilascio limitazione P(f)
ADVANCED
968
P369
Intervallo frequenza rilascio P(f)
ADVANCED
969
P375
Curva P(f)
ADVANCED
975
P382
Coefficiente limitazione P(f)
ADVANCED
982
P383
Tempo rampa potenza dopo P(f)
ADVANCED
983
P389
Frequenza avvio limitazione P(f)
ADVANCED
989
P390
Tempo recovery dopo P(f)
ADVANCED
990
Tabella 82: Elenco dei Parametri P(f)
P363 Massimo tempo di rampa dopo P(f)
P363
Range
0-2400
0-2400s
Default
1200
1200s
Level
Massimo tempo
di rampa dopo
P(f)
ADVANCED
Address
963
Function
Stabilisce la massima durata della rampa per portare la potenza da 0 alla
potenza nominale. La rampa viene generata in seguito ad una limitazione
di potenza in funzione della frequenza. Viene applicato automaticamente
il tempo più breve tra quello definito in P383 e quello definito in P363.
235/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P368 Frequenza di rilascio limitazione P(f)
P368
Frequenza di
rilascio
limitazione P(f)
Range
0-1000
0-1.00Hz
Default
0 Italia
19 Germania
0.00Hz Italia
0.19Hz Germania
Level
ADVANCED
Address
968
Stabilisce lo scostamento dalla frequenza nominale a cui cessa il
meccanismo di limitazione della potenza per aumento della frequenza di
rete.
Function
Per la localizzazione geografica Italia va tenuto conto anche dell’isteresi
(P369), per cui l’inverter uscirà dalla limitazione di potenza quando la
frequenza scende sotto la frequenza nominale + P368 + P369
(default=50.0+0.0+0.1=50.1Hz)
P369 Isteresi frequenza di rilascio P(f)
P369
Isteresi frequenza
di rilascio
limitazione P(f)
Range
0-100
0-1.00Hz
Default
10
0.1
Level
ADVANCED
Address
969
Function
Stabilisce l’isteresi del valore di frequenza (P368) relativo all’uscita dalla
limitazione di potenza per aumento della frequenza di rete.
Il parametro è attivo solo per la localizzazione geografica Italia.
P375 Curva P(f)
P375
Curva P(f)
236/300
Range
0-1-2
Default
1 (Italia), 2
(Germania), 0 altre
localizzazioni
Level
0-funzione non attiva
1-attiva secondo CEI 0-21
2-attiva secondo VDE ARN 4105
ADVANCED
Address
975
Function
Stabilisce la curva di riduzione della potenza in funzione della frequenza
di rete.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P382 Coefficiente limitazione P(f)
P382
Coefficiente
Limitazione P(f)
Range
0-20000
0-200
Default
8333 (Italia) – 4000
(Germania)
83,33Pimax/Hz (Italia), 40.00Pimax/Hz
Germania
Level
ADVANCED
Address
982
Function
Stabilisce la legge di riduzione della potenza in funzione della frequenza
di rete; Pimax rappresenta il valore della potenza immessa in rete
dall’inverter quando la frequenza della rete supera la soglia definita da
P389.
P383 Tempo rampa potenza dopo P(f)
P383
Range
0-1200
0-1200s
Default
300 Italia, 600
Germania
300s Italia, 600s Germania
Level
Address
ADVANCED
983
Stabilisce la durata della rampa di potenza in uscita dalla limitazione di
potenza in funzione della frequenza;
Tempo rampa
potenza dopo P(f)
Function
Dove si applica la normativa CEI (Italia): il tempo fa riferimento a Pimax
(quindi, con il valore di default, in 300s la potenza si incrementa
gradualmente fino a Pimax).
Dove si applica la normativa VDE AR-N (localizzazione geografica
Germania): rappresenta il tempo che impiega l’inverter a raggiungere la
Pnom.
P389 Frequenza per avvio limitazione P(f)
P389
Frequenza per
avvio limitazione
P(f)
Range
0-3
0.0Hz-0.3Hz
Default
2 Italia 3 Germania
0.3Hz (Italia), 0.2Hz Germania
Level
ADVANCED
Address
989
Function
Stabilisce l’incremento della frequenza di rete rispetto al valore nominale
a cui inizia la limitazione della potenza.
237/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P390 Tempo recovery dopo P(f)
P390
Tempo di
recovery dopo
P(f)
5.3.16.1.
Range
0-600
0-600s
Default
300
300s
Level
ADVANCED
Address
990
Function
Tempo minimo di rete stabile (P368 e P369) per annullare la limitazione
di potenza causata da un incremento di frequenza.
Esempi di richieste normative di P(f)
La limitazione della potenza in funzione della frequenza definita dalla norma CEI 0-21
a. Rispetto alle precedenti normative, all’inverter è consentito di funzionare anche se la frequenza di
rete è superiore a 50.3Hz, ma dovrà ridurre la potenza linearmente fino alla frequenza di distacco
(51,5Hz).
b. Quando la frequenza di rete supera la frequenza nominale del valore programmato in P389 (0,3Hz
per Italia), la potenza erogata dall’inverter viene limitata al valore che l’inverter stava erogando in
quel momento (Pimax).
c. Se la frequenza di rete continua ad aumentare, la potenza erogata viene ridotta secondo una
pendenza definita dal parametro P382 (Italia: 83,33% della Pimax/Hz).
d. La potenza erogata rimane limitata al valore minimo raggiunto, fintanto che la frequenza non rimane
stabile entro il range definito da P368 e P369 per almeno il tempo impostato in P390. Appena si
sono verificate le condizioni di rete stabile, la potenza ritorna a crescere con una rampa definita da
P383.
Figura 73: Curva di riduzione della potenza attiva in sovrafrequenza secondo la norma CEI 0-21
238/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
La limitazione della potenza in funzione della frequenza definita dalla norma VDE –AR-N 4105
Dove si applica la VDE–AR-N 4105, il limite di potenza segue la curva definita in corrispondenza ai cali di
frequenza. Quando la frequenza scende sotto il valore di inizio limitazione, la potenza torna a salire con una
rampa definita da P383.
5.3.17. MENÙ Q(V)
Al fine di controllare la tensione di rete nel punto di immissione di potenza dell’inverter è disponibile una
funzione che scambia potenza reattiva con la rete (Q= f(V)). La funzione può essere attivata solo su
indicazione del gestore della rete.
a. La funzione Q= f(V) si attiva al superamento della potenza di lock in (P370) e si disattiva se la
potenza è inferiore alla potenza di lock out (P371).
b. Se la potenza è superiore al valore di lock-in e la tensione è superiore a V1s (P386 ) verrà immessa
in rete potenza reattiva secondo la retta di figura a.
c. In maniera simmetrica se la tensione scende sotto V1i (P387) l’inverter assorbe potenza reattiva.
L’impostazione di fabbrica prevede la curva Q(V) definita in figura a con Qmin=0,434Pnom.
Figura 74: Esempio - Curva caratteristiche standard Q(V)
239/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P364
Tensione V2s
ADVANCED
964
P365
Potenza Q di V2s
ADVANCED
965
P366
Tensione V2i
ADVANCED
966
P367
Potenza Q di V2i
ADVANCED
967
P370
Potenza di lock-in
ADVANCED
970
P371
Potenza di lock-out
ADVANCED
971
P386
Tensione V1s
ADVANCED
986
P387
Tensione V1i
ADVANCED
987
Tabella 83: Elenco dei Parametri Q(V)
P364 Tensione V2s
P364
Range
80-120
80-120%Vnom
Default
110
110%
Level
Tensione V2s
ADVANCED
Address
964
Function
Valore della tensione V2s a cui corrisponde il valore massimo di potenza
reattiva trasferita in rete nella curva Q=f(V).
P365 Potenza Q di V2s
P365
Range
-4843-0
-48,43%-0
Default
-4843
-48,43%
Level
Potenza Q di V2s
ADVANCED
Address
964
Function
Potenza reattiva immessa in rete quando la tensione di rete ha il valore
V2s.
P366 Tensione V2i
P366
Range
80-120
80-120%Vnom
Default
90
90%
Level
Tensione V2i
240/300
ADVANCED
Address
966
Function
Valore della tensione Vis a cui corrisponde il valore massimo di potenza
reattiva assorbita dalla rete nella curva Q=f(V).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P367 Potenza Q di V2i
P367
Range
-0-4843
0-48,43%
Default
4843
48,43%
Level
Potenza Q di V2i
ADVANCED
Address
967
Function
Potenza reattiva prelevata dalla rete quando la tensione di rete ha il
valore V2i.
P370 Potenza di lock-in
P370
Potenza di lockin
Range
0-100
0-100.0%Pnom
Default
20
20.0%
Level
ADVANCED
Address
970
Function
Potenza attiva oltre la quale può entrare in funzione la curva Q=f(V).
P371 Potenza di lock-out
P371
Potenza di lockout
Range
0-100
0-100%Pnom
Default
5
5%
Level
ADVANCED
Address
971
Function
Potenza attiva sotto la quale cessa in ogni caso l’erogazione di potenza
reattiva secondo la curva Q=f(V).
P386 Tensione V1s
P386
Range
80-120
80-120.0%Vnom
Default
108
108%
Level
Tensione V1s
ADVANCED
Address
986
Function
Valore della tensione V1s a cui corrisponde Q=0 nella curva Q=f(V) nel
caso di trasferimento di potenza reattiva in rete.
241/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P387 Tensione V1i
P387
Range
80-120
80-120.0%Vnom
Default
92
92%
Level
Tensione V1i
ADVANCED
Address
987
Function
Valore della tensione V1i a cui corrisponde Q=0 nella curva Q=f(V) nel
caso di assorbimento di potenza reattiva dalla rete.
5.3.18. MENÙ COSPHI(P)
Il Sunway M PLUS è in grado di erogare potenza con cosphi diverso da 1, al fine contribuire alla regolazione
del la tensione di rete. L’attivazione di questa funzione deve essere richiesta dal gestore della rete, in quanto
l’effetto dipende dalle caratteristiche della rete elettrica.
Figura 75. Esempio - curva caratteristica standard cosphi=f(P)
242/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P318
Valore cosphi massimo
ADVANCED
918
P360
Tensione lock-in
ADVANCED
960
P361
Tensione lock-out
ADVANCED
961
P362
Valore potenza a cosphi massimo
ADVANCED
962
P384
Valore potenza a cosphi intermedio
ADVANCED
984
P385
Valore cosphi intermedio
ADVANCED
985
Tabella 84: Elenco dei parametri cosphi(P)
P318 Valore cosphi massimo
P318
Valore del cosphi
massimo
Range
80-100
0,8-1.0
Default
90
0,9
Level
ADVANCED
Address
918
Function
Valore del cosphi in corrispondenza del punto C (vedere Figura 75)
P360 Tensione lock-in
P360
Tensione di lock
in curva
cosphi(P)
Range
80-120
100.0-120.0%Vn
Default
105
105%
Level
ADVANCED
Address
960
Function
Tensione a cui si attiva la curva cosphi (P)
P361 Tensione lock-out
P361
Tensione di lock
out curva
cosphi(P)
Range
80-120
80.0-120.0%Vn
Default
100
100%
Level
ADVANCED
Address
961
Function
Tensione a cui si disattiva la curva cosphi (P)
243/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P362 Valore ponteza a cosphi massimo
P362
Valore potenza a
cosphi massimo
Range
0-100
0-100%
Default
100
100%
ADVANCED
Level
Address
962
Function
Valore della potenza in corrispondenza del punto C (vedere Figura 75)
P384 Valore potenza a cosphi intermedio
P384
Valore potenza a
cosphi intermedio
Range
0-100
0-100%
Default
50
50
ADVANCED
Level
Address
943
Function
Valore della potenza in corrispondenza del punto B (vedere Figura 75)
P385 Valore cosphi intermedio
P385
Range
100-120
Default
100
ADVANCED
Level
Valore del cosphi
intermedio
Address
944
Valore del cosphi in corrispondenza del punto B (vedere Figura 75)
Function
5.3.18.1.
1-1.2
I valori >1 equivalgono a assorbimento di potenza reattiva; 1,2
cosphi=0.8
Esempi di richieste normative di cosphi(P)
Regolazione cosphi secondo la Norma CEI 0-21
Potenza impianto
3kW ≤ P ≤ 6kW
P > 6kW
-
CEI 0-21
Min cosphi
0.95
0.9
Dove per CEI 0-21 la potenza impianto è la potenza nominale del generatore fotovoltaico.
La funzione è attivabile ponendo P310=5
La funzione secondo CEI 0-21 opera secondo la seguente modalità:
- nel caso che la tensione di rete superi il valore di lock-in (P360) e la potenza immessa sia superiore
alla potenza impostata in P384, il cosphi assume il valore definito dalla curva cosphi(P);
- quando la potenza scende al di sotto del valore impostato in P384 o la tensione di rete al di sotto del
valore di lock-out (P361), il cosphi ritorna ad essere unitario.
244/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Regolazione cosphi secondo la Norma VDE-A-RN 4105
VDE-A-RN 4105
Potenza impianto
Min cosphi
3,68kVA ≤ A ≤ 13,8kVA
0,95
P > 13,8kVA
0,9
-
Dove per VDE-A-RN 4105 la potenza di impianto è la potenza apparente dell’installazione.
Per potenze inferiori a quelle riportate in tabella non si richiede cosphi diverso dall’unitario
Min cosphi è il minimo valore che si richiede all’inverter
La funzione è attivabile ponendo P310=6
Secondo VDE AR-N il cosphi segue la curva cosphi(P) impostata indipendentemente dalla tensione di rete.
La definizione di cosphi capacitivo, data dalle norme CEI, fa riferimento ad un comportamento in cui l’inverter
eroga potenza reattiva verso la rete (inverter sottoeccitato), al fine di determinare un abbassamento della
tensione di rete.
5.3.19. MENÙ LVFRT
Le principali norme di allaccio alla rete richiedono la gestione dei buchi di tensione. A fronte di un breve
abbassamento della tensione di rete elettrica, l’inverter non deve disconnettersi; per transitori di durata
maggiore l’inverter si disconnette per effetto dell’intervento del Sistema di Protezione di Interfaccia per
minima tensione.
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
P391
Soglia di tensione inizio LFVRT
ADVANCED
897
P392
Soglia di tensione fine LFVRT
ADVANCED
898
P393
Tempo di assestamento dopo LVFRT
ADVANCED
899
P394
Tempo di attesa dopo LVFRT
ADVANCED
382
P395
Tempo di rampa dopo LVFRT
ADVANCED
383
P396
Tempo di timeout dopo LVFRT
ADVANCED
381
Tabella 85: Elenco dei Parametri LVFRT
P391 Soglia di tensione inizio LFVRT
P391
Soglia di
tensione inizio
LFVRT
Range
Default
Address
Level
Function
0-100
0-100%Vn
50
50%Vn
897
ADVANCED
Definisce il livello di tensione di rete in cui l’inverter entra nello stato di
LVFRT.
245/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
P392 Soglia di tensione fine LFVRT
P392
Soglia di
tensione fine
LFVRT
Range
Default
Address
Level
Function
0-100
0-100%Vn
85
85%Vn
898
ADVANCED
Definisce il livello di tensione di rete in cui l’inverter esce dallo stato di
LVFRT.
P393 Tempo di assestamento dopo LVFRT
P393
Tempo di
assestamento
dopo LVFRT
Range
Default
Address
Level
Function
0-100
0-1,00s
2
0,02s
899
ADVANCED
Definisce il tempo durante il quale la tensione deve rimanere superiore a
quanto impostato su P392 affinché l’inverter esca dallo stato di LVFRT.
P394 Tempo di attesa dopo LVFRT
P394
Tempo di attesa
dopo LVFRT
Range
Default
Address
Level
Function
0-100
0-1,00s
2
0,02s
382
ADVANCED
Definisce il tempo che l’inverter attende dall’uscita dallo stato di LVFRT
prima di riprendere a erogare corrente.
P395 Tempo di rampa dopo LVFRT
P395
Tempo di rampa
dopo LVFRT
Range
Default
Address
Level
Function
0-100
0-1.00s
10
0,1s
383
ADVANCED
Definisce la durata della rampa con la quale vengono riportati i setpoint di
P e di Q a quelli precedenti l’attivazione della funzione LVFRT.
P396 Tempo di timeout dopo LVFRT
P396
Tempo di timeout
dopo LVFRT
246/300
Range
Default
Address
Level
Function
0-20
0.2.0s
10
1s
381
ADVANCED
Massima durata della funzione LVFRT.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.3.20. MENÙ DATA LOGGER
Questo menù è visibile solo se è presente sull’inverter la scheda opzionale Data Logger, che permette di
acquisire (LOGGING) le grandezze meteorologiche e operative di un impianto fotovoltaico e
l’interfacciamento ad un PC supervisore - anche remoto - tramite diverse modalità di connessione per
l’archiviazione dei dati e la monitorizzazione dei dispositivi che fanno parte dell’impianto.
Il menù Data Logger permette di accedere ad alcuni parametri relativi alla programmazione - sia tramite
display/keypad sia tramite seriale dell’inverter - e alle misure dello stato della scheda Data Logger. Tale
programmazione agisce su un sottoinsieme dei parametri della scheda Data Logger - quindi per maggiori
dettagli vedere il manuale software specifico della scheda.
ATTENZIONE
La programmazione di questi parametri si limita a una sovrascrittura run time dei
parametri effettivi della scheda Data Logger senza però salvarli nella memoria non volatile
della stessa. Perciò è bene confermare tale programmazione accedendo direttamente alla
scheda (ad esempio stabilendo una connessione via RemoteSunway).
Questo menù possiede 5 sottomenù come indicato in figura.
MENÙ DATA LOGGER
ESC
↑ ↓
ENTER
Menù Stato
Connessioni
↑ ↓
Menù Ethernet e
Modem
Figura 76: Schema di configurazione nel Menù Data Logger
5.3.20.1.
Menù Stato Connessioni
Nella pagina che contiene il nome del menù compaiono due misure che indicano lo stato della scheda ed
eventuali allarmi.
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
Stato scheda Data Logger
BASIC
1336
Stato Errore Data Logger
BASIC
1340
Stato connessioni
BASIC
1338
Stato Preset connessioni
BASIC
1337
Preset connessioni
BASIC
134
Parametro
Funzione
Tabella 86: Elenco misure menù Stato Connessioni
247/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Stato scheda Data logger
Stato Scheda Data
Logger
0: NON PRESENTE
Range
0÷2
1: OK NOT INTERL
2: OK INTERLOCKED
Active
Address
Level
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data Logger.
1336
BASIC
0: NON PRESENTE - la scheda Data Logger non è montata sull’inverter
(in questo caso non è visibile neanche il menù Data Logger)
Function
1: OK NOT INTERL. - la scheda sta funzionando indipendentemente
dall’ inverter su cui è montata - perciò il menù Data Logger e il sottomenù
Stato Connessioni sono visibili - ma non gli altri sottomenù. Per
programmare la scheda occorre collegarsi direttamente a lei tramite
RemoteSunway su PC eventualmente impostando nel sottomenù Stato
Connessioni - un preset opportuno (vedere Preset connessioni).
2: OK INTERLOCKED - la scheda è pronta per essere programmata
anche tramite display/keypad dell’inverter su cui è montata.
Stato Errore Data Logger
0: Nessun allarme
1: Errore salvataggio parametri
2: Errore scrittura log
3: Errore configurazione FBS
4: Errore configurazione RS232 Modbus
5: Errore configurazione RS485 Modbus
Stato Errore Data
Logger
Range
0 ÷ 6 - 99 ÷ 105
6: Errore configurazione stack TCP/IP
99: Flash card mancante o inaccessibile
100: Accesso a stream non valido
101: Errore socket TCP/IP
102: Fallimento connessione Dial out
103: Errore Clock 821
104: Errore inizializzazione modem
105: Modem non presente o non alimentato
Active
Address
Level
Function
248/300
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data Logger.
1340
BASIC
La misura indica l’allarme attuale generale della scheda . Nel caso si sia
verificato un allarme - SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno
SpA - fornendo codice e nome dell’allarme.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Premendo il tasto Save/Enter del display/keypad si accede alla prima pagina del sottomenù in cui è
visualizzato lo stato delle connessioni che la scheda Data Logger supporta (Seriali - Ethernet e modem).
C
o
E
t
Stato
connessione
Ethernet
n
n
h
e
S
s
C
C
2
1
i
o
n
i
M
o
d
r
e
Stato
Stato
connessione connessione
COM 2
COM1
Stato
connessione
Modem
0
o
0
0
N
C
o
e
m
m
.
E
r
Errore della
connessione
modem
n
n
0
Stato connessioni remote
Stato connessioni
remote
Range
Misura gestita
Vedere Tabella 87
a bit
Active
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data Logger.
Address
Level
1338
BASIC
Indica lo stato delle connessioni che la scheda Data Logger supporta.
Occorre tenere presente che la seriale COM1 è di default di tipo RS232 Function mentre la COM 2 è di tipo RS485.
Per maggiori chiarimenti sul significato dei vari stati - Vedere il manuale
software specifico della scheda Data Logger
Bit n.
0-7
Connessione
Tipo di errore della connessione modem
0: None.
1: Dial ko
2: Connect ko
3: Authentication ko
4: IPCP ko
5: Modem not yet initialized
6: Modem init ko
7: Modem not configured
8: Modem not dial out
16: Connect end (echo time out)
32: Connect end (idle time out)
64: Connect end (term expired)
249/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Bit n.
Connessione
Stato della connessione via modem
0: No conn.
1: Dialing
2: Connecting
4: Connected
5: Attempt finished
11
Com 1
0: Scambio dati assente
1: Scambio dati presente
12
Com 2
0: Scambio dati assente
1: Scambio dati presente
Ethernet
0: No connection
1: Connection
8-10
13-15
Tabella 87: Bit-map dello stato delle connessioni
Nella seconda pagina del sottomenù è possibile imporre alla scheda alcune configurazioni predefinite
(preset) di connessioni utilizzando il parametro Preset Connessioni. La seconda riga della pagina del
sottomenù contiene la misura dello stato attuale dei preset.
Stato attuale
preset
Parametro Preset
connessioni
P
r
0
:
5
:
e
s
e
t
C
o
n
n
D
i
s
b
l
e
d
C
O
M
K
b
p
C
M
1
3
8
.
a
e
s
s
s
s
t
4
2
.
d
2
0
ATTENZIONE
Le configurazioni predefinite delle connessioni (preset) sono attive solo dopo un reset
della scheda Data Logger.
250/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Stato preset connessioni
0: nessun preset attivo
1: Ethernet abilitata
2: PPP null modem
3: COM 1 Modbus Slave- 38400bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
4: COM 1 Modbus Slave- 38400bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
5:COM 1 Modbus Slave- 38400bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
6:COM 1 Modbus Slave- 38400bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
7: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
8: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
9: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
Stato preset
connessioni
Range
0 ÷ 20
10:COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
11: COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
12: COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
13:COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
14:COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
15: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
16: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
17: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
18: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
19: Modem analogico
20: Modem digitale
Active
Address
Level
La misura è presente solo se è installata e attiva la scheda Data Logger.
1337
ADVANCED
Indica se sono attualmente imposte configurazioni predefinite alle
Function connessioni della scheda.
251/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Preset connessioni
0: nessun preset attivo
1: Ethernet abilitata
2: PPP null modem
3: COM 1 Modbus Slavetimeout=2 ms
4: COM 1 Modbus Slavetimeout=2 ms
5: COM 1 Modbus Slavetimeout=20 ms
6: COM 1 Modbus Slavetimeout=20 ms
38400bps- 2STOP bit- no parità38400bps- 1STOP bit- no parità38400bps- 2STOP bit- no parità38400bps- 1STOP bit- no parità-
7: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
8: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
9: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
Preset
connessioni
10: COM 1 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
Range
0 ÷ 20
11: COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
12: COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
13:COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
14:COM 2 Modbus Slave- 38400bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
15: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
16: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=2 ms
17: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 2STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
18: COM 2 Modbus Slave- 9600bps- 1STOP bit- no paritàtimeout=20 ms
19: Modem analogico
20: Modem digitale
Default
Level
Active
Address
Function
252/300
0
0: nessun preset attivo
ADVANCED
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
134
Questo parametro permette di imporre una modalità di connessione fra quelle elencate - alla scheda Data Logger. Le connessioni elencate
che riguardano Ethernet e i modem assumono come parametri a loro
necessari (vedere paragrafi successivi) quelli correntemente
memorizzati nell’inverter. Le configurazioni 19 e 20 prevedono la
possibilità sia di chiamate in ingresso alla scheda sia di chiamate in
uscita.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
NOTA
In seguito all’impostazione di uno qualsiasi dei preset elencati, la scheda Data Logger viene
forzata in modalità Interlocked. Vedere Stato scheda Data logger.
Tramite display/keypad è sufficiente impostare il numero di preset voluto. Mentre tramite seriale
occorre anche scrivere e salvare il codice esadecimale F123 all’indirizzo Modbus 133
5.3.20.2.
Menù Ethernet e Modem R100 ÷ R115
Questo sottomenù contiene i parametri per configurare le connessioni Ethernet e modem. Questi parametri
diventano attivi solo dopo un reset della scheda.
ATTENZIONE
Dalla versione software DL166X della scheda opzionale Data Logger il default di fabbrica
per la connessione Ethernet è di tipo Internet e quindi NON è modificabile dal
display/keypad dell’inverter. Occorre quindi specificare in fase d’ordine il tipo di
connessione voluto (es LAN o modem GSM o GPRS). Altrimenti è necessario
programmare la scheda Data Logger direttamente (vedere manuale Guida alla
programmazione della scheda Data Logger).
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
R100
IP address high
ADVANCED
1332
R101
IP address low
ADVANCED
1333
R102
IP mask high
ADVANCED
1334
R103
IP mask low
ADVANCED
1335
R104+R105+ R106
Numero SMS 1
ADVANCED
569, 570, 571
R108+R109+ R110
Numero SMS 2
ADVANCED
572, 573, 574
R111
Username PPP IN
ADVANCED
575
R112
Password PPP IN
ADVANCED
576
R113
Username PPP OUT
ADVANCED
577
R114
Password PPP OUT
ADVANCED
578
R115
PIN carta SIM
ADVANCED
563
Tabella 88: Elenco parametri menù Ethernet e Modem R100 ÷ R115
253/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R100 IP Address High
R100
IP Address High
Range
0 ÷ 0xFFFF
0.0 ÷ 255.255
Default
0xC0A8
192.168
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
1332
Function Definisce i due byte alti dell’ indirizzo IP statico della scheda
R101 IP Address Low
R101
IP Address Low
Range
0 ÷ 0xFFFF
0.1 ÷ 255.254
Default
0x2
0.2
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
1333
Function Definisce i due byte bassi dell’ indirizzo IP statico della scheda
ATTENZIONE
Gli indirizzi X.X.X.0 e X.X.X.255 non sono utilizzabili in quanto riservati dal protocollo di
rete. Perciò gli indirizzi IP che possono essere assegnati alla scheda devono essere
compresi nell’intervallo 1-254
R102 IP Mask High
R102
IP Mask High
Range
0 ÷ 0xFFFF
0.0 ÷ 255.255
Default
0xFFFF
255.255
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
1334
Function Definisce i due byte alti dell’ IP mask della scheda
254/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R103 IP Mask Low
R103
IP Mask Low
Range
0 ÷ 0xFFFF
0.0 ÷ 255.255
Default
0xFF00
255.0
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
1335
Function Definisce i due byte bassi dell’IP mask della scheda
R104+R105+R106 Numero telefonico SMS 1
R104+R105+R106
Numero telefonico
Sms
Range
0x0 ÷ 0xFFFFFFFFFFFF
“000000000000” ÷ “FFFFFFFFFFFF”
Default
0x390000000000
“390000000000”
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
569 - 570 - 571
Questo parametro è costituito da tre word e contiene il numero di cellulare
a cui la scheda Data Logger invia l’SMS. Tale numero è rappresentato
come insieme di cifre esadecimali - il numero va allineato a sinistra e una
Function qualunque cifra maggiore di 9 viene intesa come terminatore del numero.
Le prime due cifre sono dedicate al prefisso internazionale. Il default
prevede il prefisso internazionale italiano.
ATTENZIONE
La scheda Data Logger è in grado di inviare SMS solo se il suo sistema di comunicazione
è GSM o Internet.
255/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R108+R109+R110 Numero telefonico SMS 2
R108+R109+R110
Numero telefonico
Sms
Range
0x0 ÷ 0xFFFFFFFFFFFF
“000000000000” ÷ “FFFFFFFFFFFF”
Default
0x390000000000
“390000000000”
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
572 - 573 - 574
Questo parametro è costituito da tre word e contiene il numero di cellulare
a cui la scheda Data Logger invia l’SMS. Tale numero è rappresentato
come insieme di cifre esadecimali - il numero va allineato a sinistra e una
Function qualunque cifra maggiore di 9 viene intesa come terminatore del numero.
Le prime due cifre sono dedicate al prefisso internazionale. Il default
prevede il prefisso internazionale italiano.
R111 (R113) Username PPP
R111 (PPP IN)
R113 (PPP OUT)
Username PPP
Range
0 ÷ 0xFFFF
“0000” ÷ “FFFF”
Default
0x1111
“1111”
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
575 – 577
Definisce il nome utente per connettersi in modo punto-punto da remoto
alla scheda Data Logger (PPP IN) e per effettuare connessioni dalla
Function scheda verso un PC remoto (PPP OUT) - una qualunque cifra maggiore di
9 viene intesa come terminatore del numero.
R112 (R114) Password PPP
R112 (PPP IN)
R114 (PPP OUT)
Password PPP
Range
0 ÷ 0xFFFF
“0000” ÷ “FFFF”
Default
0x1234
“1234”
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
576 – 578
Definisce la password per connettersi in modo punto-punto da remoto alla
scheda Data Logger (PPP IN) e per effettuare connessioni dalla scheda
Function verso un PC remoto (PPP OUT) - una qualunque cifra maggiore di 9 viene
intesa come terminatore del numero.
256/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R115 PIN carta SIM
R115
PIN carta SIM
Range
0x0 ÷ 0xFFFF
“0000” ÷ “FFFF”
Default
0x0
“0000”
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se è installata e attiva la
scheda Data Logger.
Address
563
Indica le quattro cifre del PIN della scheda telefonica inserita nel modem
GSM/GPRS - tali cifre vengono ottenute considerando la
Function rappresentazione esadecimale del numero (con riempimenti di 0 a sinistra
fino a giungere a 4 cifre).
5.4.
MENÙ CONFIGURAZIONE [CF]
La sezione Configurazione contiene i parametri modificabili solo con inverter in STOP.
5.4.1. Descrizione
Il Menù Configurazione contiene l’insieme dei parametri di configurazione dell’inverter rese disponibili
all’utente.
I sottogruppi di parametri disponibili sono:
Menù Manager
Contiene i parametri relativi alla configurazione dell’impianto in cui viene installato l’inverter e i parametri
relativi alle opzioni Campo Fotovoltaico Ausiliario PV2, Espansione Misure Ambientali e Data Logger.
Menù Alarm Autoreset
Contiene i parametri relativi alla funzione di reset automatico dell’apparecchiatura in caso d’allarme, e i
parametri relativi alla gestione del sensore di isolamento del campo fotovoltaico integrato nell’inverter.
Menù EEPROM
Contiene i parametri di accesso alle aree di memoria non volatile dell’inverter, dove sono conservate le
impostazioni di fabbrica e dove è possibile effettuare copie di back-up dei parametri modificati dall’utente.
Menù Linee Seriali
Contiene i parametri relativi alle linee seriali di comunicazione dell’inverter.
257/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.4.2. MENÙ MANAGER C000 ÷ C008, R020 ÷ R021
In questo menù sono contenuti i parametri relativi alla configurazione dell’impianto in cui viene installato
l’inverter:
•
Impostazione di tensione e frequenza nominale di rete.
•
Impostazione del relè di Protezione di Interfaccia rete.
•
Uso delle opzioni Campo Fotovoltaico Ausiliario, alimentazione ausiliaria, espansione misure
ambientali.
La configurazione di fabbrica è adatta all’installazione standard:
•
Tensione di rete 230 Vca / 50 Hz;
•
Uso del relè di Protezione di Interfaccia rete integrato nell’inverter.
Nel caso l’impianto preveda una configurazione diversa occorre agire sui parametri C000, C001, C004 e
C006.
I parametri C003 e C005 servono a programmare un ulteriore ritardo alla partenza nel caso alla partenza
l’impianto fallisca spesso l’avviamento.
I parametri C007, R020 e R021 servono a programmare le opzioni Campo Fotovoltaico Ausiliario, Data
Logger e C010 permette invece l’accensione e lo spegnimento dell’inverter da seriale o da remoto.
Parametro
FUNZIONE
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
C000
Tensione nominale di rete
ADVANCED
1000
C001
Frequenza nominale di rete
ADVANCED
1001
C002
Numero Tentativi Avviamento
ADVANCED
1002
C003
Tempo di attesa in S-BY (C002 avviamenti falliti)
ADVANCED
1003
C004
Tempo di attesa dopo intervento relè esterno
ADVANCED
1004
C005
Tempo per Avviamento OK
ADVANCED
1005
C006
Configurazione PI (Protezione di Interfaccia)
ADVANCED
1006
C007
Modalità configurazione campi PV
ADVANCED
1007
C008
Controllo da remoto
ADVANCED
1008
R020
Opzione Data Logger
ADVANCED
219
R021
Opzione scheda Espansione Sensori Ambientali e
I/O di Campo
ADVANCED
294
Tabella 89: Elenco parametri menù Manager C000 ÷ C008, R020 ÷ R021
258/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C000 Tensione Nominale Rete
C000
Tensione
Nominale Rete
Range
1000 ÷ 6900
100.0 ÷ 690.0 V
Default
2300
230.0 V
Level
ADVANCED
Address
1000
Function
Il parametro definisce il valore nominale della tensione di rete.
C001 Frequenza Nominale Rete
C001
Frequenza
Nominale Rete
Range
400 ÷ 700
Default
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
Level
40.0 ÷ 70.0 Hz
ADVANCED
Address
1001
Function
Il parametro definisce il valore nominale della frequenza di rete
C002 Numero Tentativi di Avviamento
C002
Range
0 ÷ 32000
0 ÷ 32000
Default
10
10
Level
Numero Tentativi
di Avviamento
ADVANCED
Address
1002
Function
Numero massimo di tentativi d’avviamento falliti a causa di condizioni
d’insolazione o di rete precarie dopo il quale la macchina si pone in stand
by temporizzato. Lo stand by temporizzato rispetterà il tempo
programmato in C003.
C003 Tempo di Attesa N avviamenti falliti
C003
Tempo di Attesa
Stand-by 4
(Avviamento)
Range
0 ÷ 60000
0 ÷ 6000.0 s
Default
18000
1800.0 s
Level
ADVANCED
Address
1003
Function
Il parametro definisce il tempo di permanenza nello stato di stand by se il
numero di tentativi di avviamento falliti è uguale al valore programmato in
C002.
259/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C004 Tempo di Attesa dopo intervento relè esterno
C004
Tempo di Attesa
dopo intervento
relè esterno
Range
0 ÷ 60000
0 ÷ 6000.0 s
Default
3000
300.0 s
Level
ADVANCED
Address
1004
Function
Il parametro definisce il tempo di permanenza in stand by nel caso
d’intervento del relè di Protezione di Interfaccia esterno opzionale.
C005 Tempo per Avviamento OK
C005
Tempo per
Avviamento OK
Range
0 ÷ 60000
0 ÷ 6000.0 s
Default
3000
300.0 s
Level
Address
ADVANCED
1005
Tempo entro il quale si considera riuscito l’avviamento e si azzera il
Function conteggio dei tentativi di avviamento.
C006 Configurazione PI (Protezione di Interfaccia)
C006
Range
0÷1
Default
0
Level
Configurazione PI
(Protezione di
Interfaccia)
260/300
0: standard
1: PI Esterna
0
ADVANCED
Address
1006
Function
0: Standard - impianto in configurazione singola o multi-inverter con
Protezione di Interfaccia di rete (PI) interna che agisce in modo
indipendente per ogni SUNWAY M PLUS
1: PI esterna - impianto in configurazione multi-inverter con Protezione di
Interfaccia di rete (PI) esterna
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C007 Modalità configurazione campi PV
0: assente
C007
Range
0÷2
1: presente con PV1
2: solo PV2
Default
Modalità
configurazione
campi PV
0
0
Level
ADVANCED
Active
Il parametro è presente e modificabile solo se l’inverter è equipaggiato
con l’Opzione Campo Fotovoltaico Ausiliario (PV2).
Address
1007
Function Definisce la configurazione del secondo campo fotovoltaico (PV2)
C008 Controllo da Remoto
C008
Range
0÷1
Default
0
Level
Controllo da
Remoto
0: Disable
1: Enable
0: Disable
ADVANCED
Address
1008
Function
È possibile attivare il “Controllo da remoto”: da un PC è possibile avviare
ed arrestare l’inverter - modificarne lo stato di abilitazione del MPPT
automatico ed il suo riferimento.
R020 Opzione Data Logger
0: ES851 non presente
R020
Range
0÷2
1: Schede Any bus
2: ES851 presente
Default
Opzione Data
Logger
Level
Address
Function
0
0: ES851 non presente
ADVANCED
219
Definisce la presenza della scheda Data Logger.
NOTA: R020 non è influenzato dal Restore Default (vedere I012).
261/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R021 Opzione Scheda Espansione Sensori Ambientali e I/O di Campo
R021
Opzione Scheda
Espansione
Sensori Ambientali
e I/O di Campo
262/300
Range
0÷1
Default
0
Level
Address
0: ES847 non presente
1: ES847 presente
0: ES847 non presente
ADVANCED
301
Definisce la presenza della scheda di Espansione Sensori Ambientali e
Function I/O di Campo.
NOTA: R021 non è affetto dal Restore Default (vedere I012).
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.4.3. MENÙ ALARM AUTORESET C033 ÷ C046
È possibile abilitare il reset automatico dell’apparecchiatura in caso d’allarme. Sono inoltre definibili il
massimo numero di tentativi di reset ammessi e il tempo necessario per azzerarne il conteggio.
La funzione di autoreset degli allarmi si attiva impostando nel parametro C033 un numero di tentativi diverso
da zero. Se il numero di tentativi di reset effettuato in un intervallo di tempo t < C034 è uguale al valore
impostato in C033, viene inibita la funzione di autoreset che sarà nuovamente abilitata solo quando
dall’ultimo allarme è trascorso un tempo maggiore o uguale a C034.
Se l’inverter viene spento in stato di allarme, l’allarme presente viene memorizzato e si ripresenterà alla
successiva accensione. Indipendentemente dalle impostazioni della funzione di autoreset, all’accensione è
possibile avere un reset automatico dell’ultimo allarme eventualmente memorizzato ponendo C035 [Yes].
È possibile inibire la funzione di autoreset per alcuni allarmi con i parametri C036 ÷ C042 e C045.
Con il parametro C043 si definisce il tempo di raffreddamento dell’apparecchiatura prima di una successiva
ripartenza nel caso d’intervento di una protezione termica (surriscaldamento dissipatore, intervento pastiglia
termica, ecc..).
Il menù contiene anche il parametro relativo alla gestione del sensore di isolamento del campo fotovoltaico
integrato nell’inverter (C044).
Per l’elenco e la descrizione degli allarmi vedere paragrafo Elenco allarmi A001 ÷ A1.
Parametro
Funzione
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
C033
Numero tentativi di autoreset
ADVANCED
1033
C034
Tempo di azzeramento del conteggio dei tentativi di
ADVANCED
1034
C035
Reset automatico all’accensione
ADVANCED
1035
C036
Abilitazione autoreset protezione termica
ADVANCED
1036
C037
Abilitazione autoreset sovratemperatura dissipatore
ADVANCED
1037
C038
Abilitazione autoreset IGBT Fault
ADVANCED
1038
C039
Abilitazione autoreset sovracorrente
ADVANCED
1039
C040
Abilitazione autoreset sovratensione
ADVANCED
1040
C041
Abilitazione autoreset Fault Seriale
ADVANCED
1041
C042
Abilitazione autoreset sovratemperatura ambiente
ADVANCED
1042
C043
Tempo di Raffreddamento
ADVANCED
1043
C044
Gestione fault isolamento PV
ADVANCED
1044
C045
Abilitazione autoreset fault isolamento
ADVANCED
1045
C046
Abilitazione buzzer On-Alarm
ADVANCED
1046
Tabella 90: Elenco parametri menù Alarm Autoreset C033 ÷ C046
263/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C033 Numero tentativi di autoreset
C033
Range
0 ÷ 10
0=Disable ÷ 10
Default
4
4
Level
Numero Tentativi
di Autoreset
ADVANCED
Address
1033
Function
Se posto diverso da Disable (Disable = 0), abilita la funzione di autoreset
e determina il massimo numero di tentativi di reset che si possono avere
in un intervallo di tempo definito da C034. Se trascorre, dall’ultimo allarme
verificatosi, un tempo pari a C034 il conteggio dei tentativi di autoreset
viene azzerato.
C034 Tempo di azzeramento del conteggio dei tentativi di autoreset
C034
Tempo di
Azzeramento del
Conteggio dei
Tentativi di
Autoreset
Range
1 ÷ 1000
1 ÷ 1000 s
Default
300
300 sec
Level
ADVANCED
Address
1034
Function
Determina il tempo che deve trascorrere dall’ultimo allarme per azzerare
il conteggio dei tentativi di autoreset.
C035 Reset automatico all’accensione
C035
Reset Allarmi al
Power On
Range
0÷1
No; Yes
Default
0
No
Level
ADVANCED
Address
1035
Function
Abilita, all’accensione, il reset automatico degli allarmi eventualmente
memorizzati al precedente spegnimento dell’inverter.
C036 Abilitazione autoreset protezione termica
C036
Abilitazione
Autoreset
Protezione
Termica
264/300
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1036
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme di sovraccarico A074.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C037 Abilitazione autoreset sovratemperatura dissipatore
C037
Abilitazione
Autoreset
Sovratemperatur
a Dissipatore
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1037
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme di Sovratemperatura del Dissipatore A094.
C038 Abilitazione autoreset IGBT Fault
C038
Abilitazione
Autoreset IGBT
fault
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1038
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme IGBT Fault A053.
C039 Abilitazione autoreset sovracorrente
C039
Abilitazione
Autoreset
Sovracorrente
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1039
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme di Sovracorrente software A044.
C040 Abilitazione autoreset sovratensione
C040
Abilitazione
Autoreset
Sovratensione
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1040
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme di Sovratensione A048.
265/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C041 Abilitazione autoreset Fault seriale
C041
Abilitazione
Autoreset Fault
Seriale
Range
0÷1
No; Yes
Default
0
No
ADVANCED
Level
Address
1041
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme Fault Seriale A061.
C042 Abilitazione autoreset sovratemperatura ambiente
C042
Abilitazione
Autoreset
Sovratemperatur
a Ambiente
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1042
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme di Sovratemperatura Scheda di Comando
A067.
C043 Tempo di Raffreddamento
C043
Range
0 ÷ 60000
0 ÷ 6000.0 s
Default
9000
900.0 s
Level
Tempo di
Raffreddamento
266/300
ADVANCED
Address
1043
Function
Tempo di Raffreddamento, prima di una successiva ripartenza,
considerato dopo l’intervento di un allarme di protezione termica
Sovratemperatura Dissipatore A094.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
C044 Gestione fault isolamento PV
0: Alarm OFF
1: Warning ON
C044
Range
0÷4
2: Alarm ON
3: Positive earth PV
4: Negative earth PV
Default
Level
Address
Segnalazione
isolamento
campo
fotovoltaico ko
1
1: Warning ON
ADVANCED
1044
Permette di scegliere la modalità di utilizzo della segnalazione
d’isolamento campo fotovoltaico KO (A068). Con C044 = 0 il rilevamento
del fault d’isolamento del campo fotovoltaico non ha alcun effetto
sull’inverter, con C044 = 1 il fault d’isolamento genera un warning
(l’inverter non viene messo in STOP), con C044 = 2 alla rilevazione del
fault l’inverter va in ALLARME.
Con C044 = 3 o 4, si comunica all’inverter la tipologia del campo
collegato.
Function
Nel caso in cui il campo fotovoltaico collegato all’inverter sia di tipo
Positive earthed o Negative earthed e viene riscontrata una situazione di
campo flottante (che in questo caso risulta essere un fault) viene
generato il warning W29 (PV. POLAR KO), che informa l’utente che non è
più presente la polarizzazione del campo, come invece richiesto per la
tipologia di campo collegato.
Con C044 = 3, se viene riscontrata un situazione di campo con polo
negativo a terra viene generato il warning W30 (PV ISOLAMENTO + KO),
nel caso duale, ovvero C044 = 4 e con il polo positivo a terra viene
generato il warning W31 (PV ISOLAMENTO - KO).
C045 Abilitazione autoreset Fault di isolamento
C045
Abilitazione
Autoreset Fault
di isolamento
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1045
Function
Abilita l’autoreset dell’allarme di Fault di isolamento (A068).
C046 Abilitazione Buzzer on-Alarm
C046
Abilitazione
Buzzer on Alarm
Range
0÷1
No; Yes
Default
1
Yes
Level
ADVANCED
Address
1045
Function
Abilita la segnalazione degli allarmi con il buzzer del display/keypad.
267/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.4.4. MENÙ EEPROM
L’inverter possiede quattro distinte aree di memoria:
•
RAM Memoria volatile contenente la parametrizzazione in uso dall’inverter.
•
Area Default Memoria non volatile non accessibile all’utente contenete la programmazione di fabbrica
dei parametri dell’inverter.
•
Area Work Memoria non volatile nella quale vengono salvati i parametri da parte dell’utente con
qualunque operazione di salvataggio. Dopo un reset dell’inverter è questa la parametrizzazione che
viene caricata in RAM.
•
Area Back–up Memoria non volatile dove è possibile salvare una parametrizzazione dell’inverter che
non viene modificata da successivi salvataggi da parte dell’utente, a meno che non si esegua
esplicitamente un nuovo salvataggio della zona back–up.
Ci sono diversi tipi di parametri:
•
I parametri di tipo P possono essere scritti in qualsiasi momento.
•
I parametri di tipo C possono essere scritti solo se l’inverter è in STOP
•
I parametri di tipo R presentano le stesse caratteristiche dei tipi C, ma il valore scritto e salvato non
viene immediatamente utilizzato dall’inverter, ma solo dalla successiva riaccensione dell’inverter.
Perché la modifica abbia effetto occorre spegnere e riaccendere l’inverter.
L’utente può richiedere il salvataggio del parametro nell’area Work; se il salvataggio non viene eseguito, alla
successiva riaccensione dell’inverter verrà utilizzato il vecchio valore del parametro, cioè quello memorizzato
in Work prima della modifica.
La copia dell’area Work può essere eseguita nell’area BACKUP da parte dell’utente attraverso un esplicito
comando I012 contenuto in questo menù e descritto di seguito.
Tramite lo stesso comando è possibile copiare l’area Backup sull’area WORK per ripristinare il valore dei
parametri memorizzato in area WORK.
Sempre tramite I012 è anche possibile richiedere all’inverter il ripristino dei valori di programmazione di
fabbrica (default) per tutti i parametri in area WORK.
1. Restore back up
2. Save back up
DEFAULT
BACK UP
WORK
RAM
Memory locations
3. Save work
4. Restore default
268/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Elenco Ingressi programmabili
Ingresso
I012
Funzione
Gestione EEPROM
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
ADVANCED
1399
Tabella 91: Elenco ingressi menù Eeprom
I012 Gestione EEPROM
0: No Command
1: Restore Backup
I012
Range
0 ÷ 4 .6
2: Save Backup
3: Save Work
4: Restore Default
6: Erase St. Allarmi
Default
Level
Address
Non è un parametro: all’accensione ed ogni volta che il comando è stato
eseguito, l’ingresso viene posto uguale a zero.
ADVANCED
1399
Tramite questo ingresso è possibile la gestione del salvataggio e del
ripristino dell’intero set di parametri accessibili all’utente:
1: Restore Backup , i parametri memorizzati nell’area di Backup
vengono copiati e memorizzati nell’area WORK e costituiscono la nuova
parametrizzazione presente in RAM, il precedente contenuto dell’area
work viene perso. Backup → RAM → Work
Gestione
EEPROM
Function
2: Save Backup, i parametri dell’area WORK vengono memorizzati in
una copia di Backup. Work → Backup
3: Save Work, il valore attuale dei parametri presenti in RAM viene
salvato nella memoria non volatile in Area Work. Questo comando
esegue, in una volta sola, il salvataggio di tutti i parametri. RAM → Work
4: Restore Default, tutti i parametri assumono il valore della
programmazione di fabbrica, e questo valore viene salvato nella
memoria non volatile in Area Work. Default → RAM → Work
6: Erase St. Allarmi, cancella lo storico allarmi
269/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.4.5. MENÙ LINEE SERIALI R001 ÷ R006
L’inverter SUNWAY M PLUS dispone, di una linea seriale denominata Linea Seriale 0. Lo standard elettrico
utilizzato è l’RS485 a 2 fili; tale standard garantisce i migliori margini di immunità ai disturbi anche su lunghe
tratte, riducendo la possibilità di errori di comunicazione. Lo standard di comunicazione è il Modbus RTU.
Per la connessione fisica alla linea seriale far riferimento al paragrafo 3.2 Comunicazione seriale.
Durante la comunicazione l’inverter si comporta tipicamente come uno Slave (cioè può solo rispondere a
domande poste da un altro dispositivo) e quindi deve far necessariamente capo ad un Master che prenda
l’iniziativa della comunicazione (tipicamente un PC o una scheda Data Logger).
Tramite i parametri di questo menù è possibile configurare:
1. L’indirizzo Modbus dell’inverter.
2. Il ritardo alla risposta da parte dell’inverter ad una richiesta del dispositivo Master.
3. La velocità di comunicazione della linea (espressa in bit per secondo).
4. Il tempo aggiunto al 4 byte–time.
5. Il watchdog della linea seriale (attivo se il parametro corrispondente è diverso da zero).
6. Il tipo di parità utilizzato nella comunicazione.
NOTA
I parametri di questo Menù sono parametri di tipo R.
Una volta salvati divengono attivi solo alla successiva accensione dell’inverter.
Allarmi determinati dal WATCHDOG
Gli allarmi di watchdog determinati dalla comunicazione seriale possono essere:
•
A061 Allarme Seriale n.0 WDG
•
A081 Watchdog display/keypad
Il primo allarme riguarda la mancanza di ricezione di messaggi validi dalla linea seriale da parte dell’inverter
per un tempo superiore a quello impostato nel corrispondente parametro R005, di fabbrica disabilitato
(R005=0).
Il secondo allarme scaturisce solo nel caso in cui il display/keypad perda la comunicazione con l’inverter per
un tempo superiore a 2 secondi.
Elenco Codici di Eccezione
Codice
Significato
0x01
ILLEGAL FUNCTION
La funzione inviata dal Master è diversa da 0x03 (Read Holding
Registers) e da 0x10 (Preset Multiple Registers).
0x02
ILLEGAL ADDRESS
L’indirizzo al quale il Master ha effettuato una lettura o scrittura non
è corretto.
0x03
ILLEGAL DATA VALUE
Il valore numerico che il Master ha tentato di scrivere non è nel
Range corretto.
0x06
DEVICE BUSY
L’inverter non ha potuto accettare la scrittura dal Master (ad
esempio perché in Marcia con un parametro di tipo Cxxx).
270/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Codice
Significato
0x07
ANOTHER USER
WRITING
Altri utenti stavano scrivendo su quel parametro al momento del
tentativo di scrittura da parte del Master (ad esempio Display in
modifica).
0x09
BAD ACCESS LEVEL
Il parametro che il Master ha tentato di scrivere non fa parte del
livello di accesso corrente (ad esempio ha tentato di scrivere un
parametro ADVANCED con il livello corrente BASIC).
Parametro
FUNZIONE
Livello di Accesso
Indirizzo
Modbus
R001
Indirizzo Modbus inverter linea seriale 0
ADVANCED
588
R002
Ritardo alla risposta linea seriale 0
ADVANCED
589
R003
Baud Rate linea seriale 0
ADVANCED
590
R004
Tempo aggiunto al 4byte–time linea seriale 0
ADVANCED
591
R005
Tempo di watchdog linea seriale 0
ADVANCED
592
R006
Bit di parità linea seriale 0
ADVANCED
593
Tabella 92: Elenco parametri menù Linee Seriali R001 ÷ R006
R001 Indirizzo Modbus inverter Linea Seriale 0
R001
Indirizzo Modbus
inverter Linea
Seriale 0
Range
1 ÷ 247
Default
1
Level
ADVANCED
Address
588
Function
Determina l’indirizzo della linea seriale 0, assegnato all’inverter collegato
in rete tramite RS485 (connettore vaschetta “tipo D” 9 poli maschio).
R002 Ritardo alla Risposta Linea Seriale 0
R002
Ritardo alla
Risposta
Linea Seriale 0
Range
1 ÷ 1000
1 ÷ 1000 ms
Default
5
5 ms
Level
ADVANCED
Address
589
Function
Determina il ritardo alla risposta da parte dell’inverter dopo una richiesta
dal Master sulla linea seriale 0 (connettore vaschetta “tipo D” 9 poli
maschio).
271/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R003 Baud Rate Linea Seriale 0
1: 1200 bps
2: 2400 bps
3: 4800 bps
R003
Range
1÷7
4: 9600 bps
5: 19200 bps
6: 38400 bps
7: 57600 bps
Default
Baud Rate
Linea Seriale 0
Level
6
6: 38400bps
ADVANCED
Address
590
Function
Determina la velocità di trasmissione, espressa in bit per secondo, per la
linea seriale 0 (connettore vaschetta “tipo D” 9 poli maschio).
R004 Tempo Aggiunto al 4–Byte–Time Linea Seriale 0
R004
Range
1 ÷ 10000
1 ÷ 10000 ms
Default
2
2 msec
Level
Tempo Aggiunto
al 4–Byte–Time
Linea Seriale 0
ADVANCED
Address
591
Function
Determina il tempo dopo il quale, con l’inverter in ricezione, senza che
venga ricevuto alcun carattere nella linea seriale 0 (connettore vaschetta
“tipo D” 9 poli maschio), viene considerato concluso il messaggio del
Master.
R005 Tempo Watchdog Linea Seriale 0.
R005
Range
0 ÷ 65000
0 ÷ 6500.0 s
Default
0
0.0 sec
Level
Tempo
Watchdog
Linea Seriale 0
Address
Function
ADVANCED
592
Se diverso da zero determina il tempo limite dopo il quale, se l’inverter
non riceve messaggi validi nella linea seriale 0 (connettore vaschetta
“tipo D” 9 poli maschio), viene generato l’allarme A61 Allarme Seriale n.0
WDG.
Se uguale a zero, l’allarme A061 è disabilitato.
272/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
R006 Bit di Parità Linea Seriale 0
0: Disabilitato 1 STOP–bit
R006
Range
0÷3
1: Disabilitato 2 STOP–bit
2: Even (1 STOP bit)
3: Odd (1 STOP bit)
Default
Level
Bit di Parità
Linea Seriale 0
5.5.
1
1: Disabilitato 2 STOP–bit
ADVANCED
Address
593
Function
Determina l’utilizzo o meno del bit di parità nella costruzione del
messaggio Modbus attraverso la linea seriale 0 (connettore vaschetta
“tipo D” 9 poli maschio).
MENÙ IDP [IDP]
5.5.1. Descrizione
La sezione IDP contiene i dati identificativi del prodotto, i tempi di funzionamento dell’inverter, la gestione
della lingua del display/keypad.
Menu Prodotto
Contiene l’indicazione della taglia e della classe di tensione dell’inverter, nonché il tipo di controllo
selezionato e il numero di versione software di certificazione di allaccio alla rete BT italiana.
Contiene inoltre le misure del tempo di alimentazione (Supply
(Operation Time – OT) dell’inverter.
Time – ST) e il tempo di operatività
Contiene nome del costruttore, numero di serie, versioni SW, lo stato dell’inverter, l’allarme attivo e lo stato
Hardware.
Contiene infine i parametri di impostazione della lingua.
273/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.5.2. MENÙ PRODOTTO
Nel menù prodotto compaiono le informazioni relative al prodotto e il parametro P263 Lingua, che permette
di scegliere la lingua utilizzata nel display/keypad.
Le informazioni relative al prodotto sono le seguenti:
Lingua
Costruttore
Nome Prodotto e Taglia
Tipo
Versione SW
Numero di Serie
Lotto di Produzione
Tempi di servizio dell’inverter
Impostazioni Paese
modificabile
(sola lettura)
(sola lettura)
(sola lettura)
(sola lettura)
(sola lettura)
(sola lettura)
(sola lettura)
(sola lettura)
P263 Lingua
0: ITALIANO
1: ENGLISH
P263
Range
0÷4
2: ESPANOL
3: FRANÇAIS
4: DEUTSCH
Default
Level
Vedere “Fascicolo Certificazioni e Interfaccia Rete”
BASIC
Address
863
Function
Con la programmazione di fabbrica il linguaggio utilizzato nel display/keypad
è l’italiano, con il parametro P263 è possibile modificarne l’impostazione.
Visualizzazione costruttore
È indicato il nome del costruttore Elettronica Santerno SpA.
E L E T T R O N I C A
S A N T E R N O
I T A L I A
Visualizzazio
ne
costruttore
274/300
Function
In questa schermata viene visualizzato il Nome del costruttore dell’inverter.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Schermata identificativa del prodotto
Il Menù Prodotto contiene l’indicazione della taglia dell’inverter e il numero di versione software di
certificazione della funzione di allaccio alla rete di bassa tensione italiana.
S U N W A Y _ M P L U S 3 6 0 0
G R I
D
S O L
A R
S w _ V e r
Taglia
inverter
Range
C O N N E C T E D
I
s i
N V E R T E R
o n
0=2600E
1=3600
2=4300
3=5300
4=6000/6400
5=7500/7800
6=3600E
7=4300E
1 .
6 6
1300E, 2600E, 3600, 3600E, 4300,
4300E, 5300, 6000, 7500, 6400, 7800
8=1300E
Address
Function
482
Taglia dell’inverter.
NOTA: Il suffisso “E” non appare nella schermata identificativa del prodotto.
Nella prime tre righe del display/keypad compaiono il nome del prodotto e la taglia dell’inverter, nel caso
raffigurato nell’esempio la taglia del inverter è 3600.
Nella quarta riga viene indicata la versione software relativa all’omologa della funzione di allaccio alla rete di
bassa tensione italiana
Via seriale è disponibile anche il PROD ID (identificativo prodotto) che rappresenta l’acronimo del nome del
dispositivo codificato secondo la codifica ASCII in esadecimale.
PROD ID: Identificativo Prodotto
PROD ID
Prodotto
Value
Identificativo
Prodotto
Sunway SP
0x5350 (esadecimale)
SP
S:0x53, P:0x50 (codifica ASCII)
Address
476
Function
Identificativo Prodotto. La misura rappresenta la coppia di caratteri
codificati in esadecimale che identificano il prodotto.
Numero di Serie
Numero di
Serie
Function
In questa schermata viene visualizzato il Numero di Serie dell’inverter.
275/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Lotto di Produzione
L o t
d i
t
o
p r o d u z i
o n e
M O 4 9 T E 1 M M 1
Lotto di
Produzione
Function
In questa schermata viene visualizzato il Lotto di Produzione dell’inverter.
Schermata dei tempi di funzionamento del prodotto
O R E
F U N Z I
D I
O N A M E N T O
S T
=
5 3 :
2 5 :
0 1
O T
=
2 9 :
3 5 :
5 1
Nella terza e quarta riga compaiono ST e OT rispettivamente tempo di accensione e tempo di lavoro
dell’inverter espressi in ore minuti e secondi (per tempo di lavoro si intende il tempo di accensione degli
IGBT).
Tempi di
funzionamento
32
32
0 ÷ (2 -1) in unità di 200 ms
0 ÷ (2 -1) in unità di 200 ms
Address
1915 (Long word)
1917 (Long word)
Function
ST: tempo di accensione
OT: tempo in marcia
Range
Impostazioni Paese
Impostazioni
Paese
276/300
Function
Mostra l’indicazione geografica, dato legato alla configurazione dei
parametri.
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
5.6.
SUNWAY M PLUS
Applicazione Norma CEI 0-21 (Italia)
La norma CEI 0-21 ha modificato le regole relative alla protezione di interfaccia rete.
La potenza minima oltre la quale occorre una protezione di interfaccia esterna (SPI) è stata fissata a 6kW.
Il dispositivo di interfaccia interno all’inverter effettua le protezioni previste dalla normativa. Vedere Tabella
93.
Tipo di
protezione
Significato
Impostazione di
fabbrica del valore
di scatto
(localizzazione
geografica Italia)
Massima
tensione a valore
medio (59.S1)
La media su 10 minuti della
tensione di rete supera il
valore impostato
110% tensione
nominale (253Vac)
Massima
tensione (59.S2)
La tensione di rete supera il
valore impostato
115% tensione
nominale
(264.5Vac)
Minima tensione
(27.S1)
La tensione di rete è inferiore
al valore impostato
85% tensione
nominale
(195.5Vac)
0.4s
P088,
P090,
P087,
P162, P163
Minima tensione
(27.S2)
La tensione di rete è inferiore
al valore impostato
40% tensione
nominale (86Vac)
0.2s
P092,
P094,
P162, P163
Massima
frequenza
(81>.S1)
La frequenza di rete supera il
valore impostato (soglia
stretta)
+0,5Hz frequenza
nominale (50.5Hz)
0,1s
P154,
P155,
P098,
P160, P161
0,1s in modalità
transitoria
1s in modalità
telecontrollata
P096,
P098,
P154,
P156,
P160, P161
Tempo di
intervento
(localizzazione
geografica Italia)
Parametri
correlati
3s
P122,
P087,
P162, P163
0.2s
P084,
P086,
P087,
P162, P163
Massima
frequenza
(81>.S2)
La frequenza di rete supera il
valore impostato (soglia larga)
+1.5Hz frequenza
nominale (48.5Hz)
Minima
frequenza
(81<.S1)
La frequenza di rete è inferiore
al valore impostato
(soglia stretta)
-0.5Hz frequenza
nominale (49.5Hz)
0,1s
P157,
P102,
P154,
P160, P161
Minima
frequenza
(81<.S2)
La frequenza di rete è inferiore
al valore impostato
(soglia larga)
-2.5Hz frequenza
nominale (47.5Hz)
0,1s in modalità
transitoria
4s in modalità
telecontrollata
P100,
P102,
P154,
P158,
P160, P161
Tabella 93: Funzioni specifiche della norma CEI 0-21 (Italia)
277/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
NOTA
Mentre le soglie di tensione, S1 e S2, sono contemporaneamente attive, le soglie di frequenza
vengono selezionate:
- mediante un sistema di comunicazione esterno, connesso alla RS485 dell’inverter,
- mediante un ingresso digitale di presenza comunicazione,
- mediante un parametro di selezione (P154), nel caso non sia presente il sistema di
comunicazione esterno (modalità transitoria).
Al momento è in vigore, come da normativa, la modalità transitoria. P154 di fabbrica è posto uguale a 0 ed è
disabilitata la selezione delle soglie di frequenza da ingresso digitale e da sistema di comunicazione.
Sono attivi i seguenti valori:
Taratura SPI interna in
modalità transitoria
(P154=0)
Soglia
Parametro attivo
Tempo di
intervento
Parametro
attivo
Minima frequenza
47,5Hz
P100
100ms
P102
Massima frequenza
51,5Hz
P096
100ms
P098
Nelle rimanenti localizzazioni geografiche i valori attivi sono relativi alla impostazione di P154=0.
Nel caso in cui venga utilizzata una protezione di interfaccia esterna, le tarature della protezione di
interfaccia interna devono essere uguali o più larghe di quelle presenti nella protezione esterna; utilizzando
la localizzazione geografica, questa impostazione può venire fatta automaticamente su tutti i parametri
coinvolti, nel caso in cui la protezione di interfaccia esterna sia impostata con valori e tempi previsti come
standard dalla normativa. Il parametro di attesa all’avviamento P159 va impostato a 300s.
Di fabbrica l’inverter viene fornito, per l’installazione Italia, con la configurazione prevista per la modalità
transitoria (valida sia per la protezione di interfaccia esterna o interna nel caso di assenza del segnale di
comunicazione). Per installazioni diverse o su richiesta del gestore di rete, le impostazioni vanno modificate
conformemente alla normativa vigente o alle richieste del gestore.
Secondo la norma CEI 0-21 è possibile stabilire il parallelo con la rete quando si verificano le seguenti
condizioni:
-
La tensione di rete deve essere compresa tra l’85% e il 110% della tensione nominale
La frequenza di rete deve essere compresa tra 49,9 e 50,1Hz
Le condizioni devono perdurare per 30s ad ogni avvio, fatta eccezione per la riconnessione dopo intervento
della protezione di interfaccia, nel qual caso devono perdurare per 300s. L’incremento di potenza deve
essere pari al 20% al minuto della potenza nominale dell’inverter.
278/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
5.6.1. Esecuzione Autotest
Questa funzione permette di effettuare la verifica del funzionamento del dispositivo di disinserzione della rete
elettrica (Sistema di Protezione di Interfaccia) come richiesto specificatamente dalla norma di riferimento
(CEI 0-21).
I test che si possono effettuare sono i seguenti:
•
verifica di intervento della protezione per minima tensione S1
•
verifica di intervento della protezione per massima tensione S2
•
verifica di intervento della protezione per minima frequenza S2T
•
verifica di intervento della protezione per massima frequenza S2T
•
verifica di intervento della protezione per massima tensione S1 (media 10 minuti)
•
verifica di intervento della protezione per minima frequenza S1
•
verifica di intervento della protezione per massima frequenza S1
•
verifica di intervento della protezione per minima frequenza S2
•
verifica di intervento della protezione per massima frequenza S2
Durante il test, l’inverter varia automaticamente la soglia di scatto della grandezza che si intende verificare,
fino a quando non interviene la protezione al raggiungimento del valore misurato, permettendo così di
verificare l’apertura del relè che connette l’inverter alla rete elettrica. Ciò è segnalato dall’arresto dell’inverter,
dall’apertura del contattore di interfaccia e dalla dicitura test che passa da RUNNING a PASS o FAIL a
seconda dell’esito dell’autotest.
Automaticamente, trascorso il tempo impostato nel parametro P159 (default 30sec) l’inverter riprende il
funzionamento normale ripristinando i valori di default.
La successione dei distacchi dell’inverter in seguito alle varie fasi del test è registrata nello Storico Eventi.
5.6.1.1. Esecuzione
L’inverter deve essere in funzione ed in parallelo con la rete pubblica (Led RUN e GridOK accesi).
Scorrendo il menù PAR, si possono trovare i menù degli AUTOTEST.
•
AUTOTEST MINIMA TENSIONE S1
•
AUTOTEST MASSIMA TENSIONE S2
•
AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S2T
•
AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S2T
•
AUTOTEST TENSIONE MEDIA S1
•
AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S1
•
AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S1
•
AUTOTEST MINIMA FREQUENZA S2
•
AUTOTEST MASSIMA FREQUENZA S2
279/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
∧
∨
Con i tasti freccia
è possibile selezionare il test da eseguire. Premendo il tasto ENTER si entra
nel menù dedicato al test specifico. Selezionando AUTOTEST MINIMA TENSIONE S1, il display visualizza
la seguente schermata:
I
0
3
0
T
E
S
T
T
E
S
T =N o
t
p
e
=
D
i
s
V
m
i
n
S
1
r
f
o
r
m
e
d
a
t
t
i
v
o
Da questa schermata è possibile attivare l’autotest:
•
con il tasto ENTER si abilita la possibilità di modificare l’esecuzione del test, il cursore inizia a
lampeggiare
•
con il tasto freccia
•
con il tasto
RUNNING
•
se il test ha esito positivo, l’inverter si arresta e il led RUN si arresta, lo stato del test sarà PASS
•
Se il test NON ha esito positivo, lo stato del test sarà FAIL e verrà generato un allarme. È possibile
controllare il codice di allarme dallo storico allarmi. Ciò indica un malfunzionamento della protezione
di interfaccia. Contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno SpA.
∧
si porta il valore su Attivo
abilitare l’esecuzione del test: lo stato del test varierà e sarà visualizzato
ENTER
Per uscire dalla modalità Test premere
più volte fino a quando riapparirà il menù iniziale.
ESC
Scorrendo ancora con le frecce all’interno del menù è possibile visualizzare nel dettaglio i parametri e le
misure effettuate durante l’Autotest.
M
5
0
0
T
e
n
s
i
=
n
e
S
o
g
1
9
5
o
n
e
M
5
0
1
T
e
n
s
V
a
l
.
I
n
t
=
2
3
0
M
5
0
2
T
e
n
s
T
.
=
280/300
o
i
i
o
n
e
I
m p
o
4
0
0
m
i
l
i
a
.
5
n
i
m
a
V
m
i
n
i
m
a
e
r
v
e
n
t
o
.
0
m
a
s
V
m
i
n
i
t
a
t
o
m
s
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
M
5
0 3
T
e n s
i
o n e
T
I
n
t
3
8 5
.
=
e
r
m
i
n
i
m
v
e n
t
o
m
s
a
M
5
0
4
T
e
n
s
i
o
n
e
m
i
n
i
E
s
i
t
o
t
e
s
t
S
S
n
e
.
S o
f
t
=
1
.
6
8
o
n e
.
R
e
t
e
= 2
3
0
.
0
= P
A
m
a
M 5 0 5
T
e n s
V
e
r
i
o
m
i
n
i
w
a
r
e
m
i
n
i
m a
M 5 3 1
T
e n s
V
a
l
i
m a
V
Queste schermate fanno riferimento all’ AUTOTEST MINIMA TENSIONE S1. Per gli altri test, le schermate
saranno simili e riporteranno le informazioni sui test effettuati. Tali informazioni sono consultabili al termine
del test stesso o in qualunque altro momento.
NOTA
Nel caso di AUTOTEST TENSIONE MEDIA S1, il tempo di intervento impostato risulterà 0,
questo è dovuto al fatto che non è inserito alcun ritardo intenzionale.
Quando il test è disattivo, le soglie e i tempi di intervento delle protezioni sono fisse ed impostate ai valori
richiesti dalla normativa:
Protezione
Valore
prescritto(*)
Protezione di minima
tensione S1
Protezione di massima
tensione S1
Protezione di massima
tensione S2
0,85*tensione
nominale di rete
1,1*tensione
nominale di rete
1,15*tensione
nominale di rete
Valore nominale
della grandezza
programmato di
fabbrica
Valore della soglia
di scatto
programmato di
fabbrica
Tempo di
intervento
programmato
di fabbrica
230 Vac
195,5 Vac
0,4s
230 Vac
253 Vac
<3s
230 Vac
264,5 Vac
0,2s
281/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Protezione di minima
frequenza S1
Protezione di massima
frequenza S1
Protezione di minima
frequenza S2T
Protezione di massima
frequenza S2T
Protezione di minima
frequenza S2
Protezione di massima
frequenza S2
49,5 Hz
50 Hz
49,5 Hz
0,1s
50,5Hz
50 Hz
50,5 Hz
0,1s
47,5 Hz
50 Hz
47,5 Hz
0,1s
51,5Hz
50 Hz
51,5 Hz
0,1s
47,5 Hz
50 Hz
47,5 Hz
4s
51,5Hz
50 Hz
51,5 Hz
1s
(*) In casi particolari, l’Ente Gestore della Rete Pubblica può richiedere di modificare i valori indicati tra
parentesi. In tal caso contattare il SERVIZIO ASSISTENZA di Elettronica Santerno SpA.
282/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
6. MANUTENZIONE
Il SUNWAY M PLUS non necessita di manutenzione specifica in quanto il livello di protezione assicura la
continuità di funzionamento.
Al fine di mantenere condizioni di funzionamento ottimali si consiglia di effettuare annualmente la pulizia
delle bocche e dei filtri di aerazione dell’inverter (se presenti). Tale operazione è necessaria anche in caso di
surriscaldamento dell’apparecchiatura.
La pulizia dovrà essere effettuata non solo sulla retina presente sulla bocca di aerazione ma anche sul filtro
presente all’interno dell’apparecchiatura. Per estrarre il filtro è sufficiente togliere le due viti presenti sui lati
delle bocche, estrarre il tessuto filtrante, lavarlo con dell’acqua e infine lasciarlo asciugare in modo naturale
(vedere Figura 77: Vista delle bocche di aerazione).
Figura 77: Vista delle bocche di aerazione
283/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
PERICOLO
Nel fare questa pulizia porre la massima attenzione a non toccare conduttori sotto
tensione. Si raccomanda di eseguire questa operazione con l’inverter spento avendo cura
di staccare le stringhe collegate al SUNWAY M PLUS e rimuovere l’alimentazione
ausiliaria, se presente.
Esiste rischio di fulminazione anche ad inverter non alimentato fino a completa scarica
delle capacità interne. Prima di accedere all’interno dell’inverter attendere almeno 10
minuti dopo il completo spegnimento dell’apparechiatura.
7. CARATTERISTICHE TECNICHE
NOTA
SUNWAY M PLUS 6000 e SUNWAY M PLUS 7500 sono acquistabili soltanto nei paesi che
seguono la normativa di allaccio alla rete elettrica VDE 126-1-1.
7.1.
Caratteristiche di installazione
Caratteristiche di installazione M PLUS
Temperatura ambiente di funzionamento
-25 ÷ + 40°C
Temperatura ambiente di funzionamento
massima [°C]*
-25 ÷ + 60°C (vedere Figura 78)
Umidità ambiente di funzionamento
Dal 5 % a 95 % a 20 °C, da 1 g/m a 25 g/m , senza condensa
o formazione di ghiaccio (classe 3k3 secondo EN50178)
3
3
Fino a 1000 m s.l.m.
Altitudine
Per installazioni oltre i 1000 m s.l.m. fare riferimento alla “Guida
all’installazione e programmazione”.
Luogo di installazione
Non installare esposto alla luce diretta del sole, in presenza di
polveri conduttive, gas corrosivi, di vibrazioni, in ambienti salini.
Grado di inquinamento
Grado di inquinamento 2 o migliore.
* Oltre la temperatura ambiente di 40 °C, il SUNWAY M PLUS riduce automaticamente la potenza erogata
per evitare il surriscaldamento (vedere Figura 78: Derating in temperatura).
Tabella 94: Caratteristiche di installazione M PLUS
284/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
7.2.
SUNWAY M PLUS
Caratteristiche generali
SUNWAY M PLUS Grid Connected Solar Inverter
Specifiche elettriche lato AC
Tensione Nominale AC [V]
230V ±15 % monofase
Frequenza di Rete
50 Hz (60 Hz a richiesta) ±5 Hz
Corrente nominale di corto circuito*
1.5In
cosϕ
>0.99
Distorsione totale della corrente di uscita
<3 %
Dati generali
Ponte di conversione
IGBT
Relè interfaccia rete
Song Chuan 832A1A-C 24 Vdc 30A
Single Pole-Normalmente Aperto
UL/CUL (UL 508 & 873),VDE
Trasformatore di Isolamento
Toroidale monofase
Tensione di Isolamento Verso Terra
2.5 kV
Tensione di Isolamento fra ingresso e uscita
2.5 kV
Protezioni di sovratensione
Installati su ogni polarità d’ingresso del campo fotovoltaico
Imax 8/20 uS = 8 kA
max clamping voltage = 1.2 kV
Dispositivo di perdita d’isolamento integrato
Controllo indipendente di ogni polarità; minima impedenza
verso terra e tempo d’intervento tarabili.
Funzionalità attivata con le impostazioni di fabbrica,
disattivabile dall’utente.
Rumore ad un metro nel range
16 Hz ÷ 20 kHz [dB]
65
* Il valore effettivo dipende dalle reali condizioni di funzionamento della rete.
Tabella 95: Specifiche elettriche
285/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
7.3.
Caratteristiche della comunicazione seriale
Caratteristiche comunicazione seriale RS485
Baud rate:
Configurabile tra 1200..57600 bps (default 38400 bps)
Formato del dato:
8 bit
Start bit:
1
Parità: (1)
NO, PARI, DISPARI
STOP bit:
2.1
Protocollo:
Modbus RTU
03h (Read Holding Registers)
Funzioni supportate:
10h (Preset Multiple Registers)
Indirizzo del dispositivo:
Configurabile tra 1 e 247 (default 1)
Standard elettrico:
RS485
Ritardo alla risposta dell’inverter:
Configurabile tra 0 a 1000 ms (default 5 ms)
Time out di fine messaggio:
Configurabile tra 0 e 10000 ms (default 0 ms)
Watchdog di Comunicazione (2)
Configurabile tra 0 e 65000 s (default disabilitato)
Tabella 96: Caratteristiche comunicazione seriale RS485
(1) Ignorata in ricezione
(2) Se impostato, genera allarme
Caratteristiche comunicazione seriale RS232
Baud rate:
configurabile tra 1200..115200 bps (default 38400 bps)
Formato del dato:
8 bit
Start bit:
1
Parità: (1)
NO, PARI, DISPARI (default NO)
STOP bit:
2.1 (default 2)
Protocollo:
Modbus RTU
03h (Read Holding Registers)
Funzioni supportate:
10h (Preset Multiple Registers)
Indirizzo del dispositivo:
configurabile tra 1 e 128 (default 1)
Standard elettrico:
RS232
Tempo di attesa tra pacchetti:
configurabile tra 0 a 50 ms (default 20 ms)
Time out:
configurabile tra 0 e 1000 ms (default 500 ms)
Tabella 97: Caratteristiche comunicazione seriale RS232
(1) Ignorata in ricezione
286/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
7.4.
SUNWAY M PLUS
Derating potenza nominale
Figura 78: Derating in temperatura
Figura 79: Derating per alte tensioni di campo PV
287/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
7.5.
Allaccio cavi di potenza
Modello
1300E
2600E
3600
3600E
4300
4300E
5300
6000
6400
7500
7800
6
6
6
Cavi ingresso - DC
Connettori PV ad innesto rapido tipo MC4
PV-KBT4/6I: maschio, polarità negativa
Tipo di connettori
PV-KST4/6I: femmina, polarità positiva
Sezione accettata
dai connettori PV ad
innesto rapido tipo
2
MC4 [mm ]
4-6
Lunghezza spelatura
[mm]
Cavi uscita - AC
Sezione cavo in
2
uscita [mm ]
10
4
4
4
4
4
4
6
6
Tipo di cavo in uscita
tripolare con doppio isolamento(fase+neutro+terra)
Diametro esterno cavo
di connessione [mm]
9-16
Tabella 98: Dimensionamento cavi in ingresso e uscita
288/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
7.6.
SUNWAY M PLUS
Caratteristiche elettriche ingresso-uscita
Modello
1300E
2600E
3600
3600E
4300
4300E
5300
6000
6400
7500
7800
Collegamento al generatore fotovoltaico
Potenza di picco
suggerita campo PV 1263
[Wp]
2410
3310
3310
3950
3950
4920
5525
5880
6900
7180
Massima corrente di
ingresso [A]
12
14
11.50
18.80
13.8
22.3
16.9
20.4
25
12
14
Range Tensione
MPP campo PV1 [V]
105380
156585
260585
156585
260585
156585
260585
260585
260585
260585
260585
Range Tensione
MPP campo PV2 [V]
-
24486
24486
24486
24486
24486
24486
24486
24486
24486
24486
Numero massimo di
stringhe in ingresso
1
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
Massima tensione
Voc [V]
420
600
600
600
600
600
600
600
600
600
600
Soglie di accensione
dell’elettronica di
controllo e del
display/keypad [V]
105
180
300
180
300
180
300
300
300
300
300
Tensioni di campo
per avviamento [V]
190
260
300
260
300
260
300
300
300
300
300
Potenza minima di
campo per
avviamento inverter
(W)
60
80
80
100
80
100
100
100
100
120
120
Collegamento alla rete elettrica
Potenza nominale
d’uscita in AC [W]
Corrente nominale
d’uscita [A]
Rendimenti
Rendimento
Massimo [%]
1035
2010
2760
2760
3290
3290
4100
4600
4900
5750
5980
4.5
8.7
12.0
12.0
14.3
14.3
17.8
20
21.3
25
26
92.5
94
94
94.5
95
94.5
97
97
97
97
97
92.6
92.6
93.1
94.1
93.1
94.8
95.1
95.1
94.8
94.8
10
16
16
16
16
20
25
25
32
32
Rendimento
91.8
Europeo [%]
Interruttore di protezione
Corrente nominale
interruttore
magnetotermico di
protezione [A]
6
Tabella 99: Caratteristiche elettriche ingresso-uscita
289/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
7.7.
Caratteristiche meccaniche
Modello
1300E 2600E 3600
3600E 4300
4300E 5300
6000
6400
7500
7800
Dati generali
Dimensioni
LxHxP [mm]
290x710x230
290x710x247
Peso [kg]
39
42
45
55
45
55
Ventole di
Raffreddamento
NO
NO
NO
SI
NO
SI
Grado di protezione
IP65
IP65
IP65
IP54
IP65
55
SI
IP54 IP54
55
55
63
63
SI
SI
SI
SI
IP54
IP54
IP54
IP54
Pesi e misure possono variare in base alle opzioni richieste
Tabella 100: Dati generali
7.8.
Morsettiera scheda di comando
Occorre connettersi alla scheda di comando:
•
per misurare e/o acquisire grandezze ambientali;
•
per utilizzare un relè di Protezione di Interfaccia rete esterno;
•
per effettuare la connessione di più di tre inverter allo stesso impianto (collegamento multi-inverter).
Per accedere alla morsettiera della scheda di comando occorre rimuovere il coperchio dell’apparecchiatura
(vedere 3.1.1 Accesso alle morsettiere).
Figura 80: Posizione della morsettiera di comando
290/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
La scheda di comando è dotata di due morsettiere a vite, una morsettiera suddivisa in sei sezioni compatibile
2
con cavo 0.08 ÷ 1.5mm (AWG 28-16) e una morsettiera suddivisa in due sezioni compatibile con cavo 0.2 ÷
2
2.5mm (AWG 24-12). Entrambe le morsettiere sono separate tra loro ed estraibili singolarmente.
Nella tabella seguente vengono descritti gli ingressi e le uscite dei morsetti.
N.
Nome
Descrizione
1
CMA
0 V per riferimento principale
(connesso a 0 V controllo)
Ingresso segnale ambientale 1
configurabile in tensione o in corrente
Caratteristiche I/O
Zero volt scheda di
comando
Vfs = ±10 V, Rin: 50 kΩ;
Risoluzione: 12 bit
2
REF
3
-10VR
Uscita alimentazione -10 V negativa
-10 V
Imax: 10 mA
4
+10VR
Uscita alimentazione +10 V positiva
+10 V
Imax: 10 mA
5
AIN1+
6
AIN1-
7
AIN2+
8
AIN2-
9
CMA
0 V per ingressi ausiliari
(connesso a 0 V controllo)
10
AO1
NON UTILIZZATA IN QUESTA
APPLICAZIONE
11
AO2
NON UTILIZZATA IN QUESTA
APPLICAZIONE
12
AO3
NON UTILIZZATA IN QUESTA
APPLICAZIONE
13
CMA
0 V per uscite analogiche
(connesso a 0 V controllo)
14
START
(MDI1)
15
ENABLE
(MDI2)
16
RESET
(MDI3)
17
MDI4
DIP-Switch
SW1-1: Off
0 (4) ÷ 20 mA, Rin = 250 Ω;
SW1-1: On
Risoluzione: 11 bit
Vfs = ±10 V, Rin: 50 kΩ;
SW1-2: Off
Ingresso analogico grandezza ambientale 2 Risoluzione: 12 bit
differenziale configurabile in tensione o in
0 (4) ÷ 20 mA, Rin = 250 Ω;
corrente
SW1-2: On
Risoluzione: 11 bit
Vfs = ±10 V, Rin: 50 k Ω;
Ingresso analogico grandezza ambientale Risoluzione: 12 bit
3 differenziale configurabile in tensione o in
corrente
0 (4) ÷ 20 mA, Rin = 250 Ω;
Risoluzione: 11 bit
SW1-3: Off
SW1-4.5: Off
SW1-3: On
SW1-4.5: Off
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
Ingresso attivo: inverter abilitato.
Ingresso non attivo: inverter disabilitato
NOTA BENE: questo morsetto va
mantenuto connesso al morsetto 23
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
In configurazione multi-inverter con potenze
di uscita superiori a 4.6 kW (M PLUS 7500),
questo ingresso digitale è utilizzato dalla
funzione EquiPhase Control per limitare la
potenza a 4.6 kW in caso di sbilanciamento
tra le fasi
291/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
N.
Nome
Descrizione
18
MDI5
In configurazione multi-inverter con potenze
di uscita superiori a 4.6 kW (M PLUS 7500),
questo ingresso digitale è utilizzato dalla
funzione EquiPhase Control per limitare la
potenza a 4.6 kW in caso di sbilanciamento
tra le fasi
19
MDI6
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
20
MDI7
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
21
MDI8
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
22
CMD
0 V ingressi digitali isolato rispetto 0 V
controllo
Zero volt ingressi digitali
optoisolati
Uscita alimentazione ausiliaria per ingressi
digitali multifunzione optoisolati
+24 V±15 %;
Imax: 100 mA
Protetto con fusibile autoripristinante
Ingresso alimentazione per uscita MDO1
20 ÷ 48 Vcc;
Icc = 10 mA + corrente di
uscita (max 60 mA)
Uscita digitale multifunzione 1; uscita in
frequenza
In caso di configurazione multi-inverter con
SUNWAY M PLUS 7500 questa uscita
digitale è utilizzata dalla funzione
EquiPhase Control per informare gli altri
inverter che devono ridurre la propria
potenza di uscita in modo da limitare il
massimo squilibrio di potenza di fase a
4600 W
Uscita digitale optoisolata di
tipo push-pull; Iout = 50 mA
max; fout max 100 kHz.
0 V uscita digitale multifunzione 1
Comune alimentazione e
uscita MDO1
23
+24V
24
+VMDO1
25
MDO1
/FOUT
26
CMDO1
27
MDO2
28
CMDO2
29
MDO3-NC
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
30
MDO3-C
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
31
MDO3-NO
NON UTILIZZATO IN QUESTA
APPLICAZIONE
32
MDO4-NC
33
MDO4-C
34
MDO4-NO
Caratteristiche I/O
NON UTILIZZATA IN QUESTA
APPLICAZIONE
Comune uscita digitale multifunzione 2
Uscita digitale Multifunzione a relè.
Programmabile dall’utente
Comune uscita
multifunzione 2
Contatto di scambio
normalmente chiuso (NC)
Segnale comune
Contatto di scambio
normalmente aperto (NO)
Tabella 101: Morsettiera scheda di comando
292/300
DIP-Switch
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
7.8.1. Caratteristiche ingressi segnali ambientali
Caratteristica
Min.
Impedenza di ingresso in modalità tensione (ingresso REF)
Typ.
Max
10
Unità
kΩ
Impedenza di ingresso in modalità tensione (ingressi differenziali AIN1,
AIN2)
80
kΩ
Impedenza di ingresso in modalità corrente
250
Ω
Errore cumulativo di offset e guadagno rispetto al fondo scala
0.25
%
Coefficiente di temperatura dell’errore di guadagno e offset
200
ppm/°C
Risoluzione digitale in modalità tensione
12
bit
Risoluzione digitale in modalità corrente
11
bit
Valore dell’LSB di tensione
4.88
Valore dell’LSB di corrente
9.8
mV
+7
µA
V
Tensione massima di modo comune ingressi differenziali
-7
Rapporto di reiezione modo comune ingressi differenziali a 50 Hz
50
Sovraccarico
tensione
permanente
senza
danneggiamento
in
modalità
-50
50
V
Sovraccarico
corrente
permanente
senza
danneggiamento
in
modalità
-23
23
mA
dB
Frequenza di taglio filtro di ingresso (primo ordine dominante) su
sensore ambientale 1
230
Hz
Frequenza di taglio filtro di ingresso (primo ordine dominante) su
sensore ambientale 2 e 3
500
Hz
Periodo di campionamento
0.6
Corrente assorbibile dalle uscite di riferimento
1.2
ms
10
mA
Tabella 102: Caratteristiche tecniche segnali ambientali
ATTENZIONE
Il superamento dei valori massimi e minimi di tensione o di corrente di ingresso porta al
danneggiamento irreversibile dell’apparato.
NOTA
Le uscite tensioni ausiliarie sono protette elettronicamente dal cortocircuito temporaneo. Dopo
aver effettuato il cablaggio dell’inverter, verificare la presenza della corretta tensione sulle uscite
in quanto un cortocircuito permanente può portare al guasto.
293/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
7.9.
Opzioni
Modello
1300E 2600E 3600
3600E 4300
4300E 5300
Opzioni installabili
Campo Fotovoltaico
ausiliario (PV2)
No
Sì
Espansione Sensori
Ambientali e I/O di
Campo
No
Sì
Data Logger
No
Sì
Sì
Modem GSM/GPRS
Alimentazione
Ausiliaria
Sì
No
Positive Earth
Sì
Negative Earth
Sì
Tabella 103: Opzioni
294/300
6000
6400
7500
7800
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
7.10.
SUNWAY M PLUS
Caratteristiche scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo
Caratteristica
Temperatura di funzionamento:
Da 0 a + 50° C ambiente (oltre contattare SERVIZIO ASSISTENZA
di Elettronica Santerno SpA)
Umidità relativa:
da 5 a 95 % (Senza condensa)
Altitudine max di funzionamento
4000 (s.l.m.)
Tabella 104: Caratteristiche di installazione scheda sensori ambientali e I/O di campo
Caratteristica
Min
Typ
Max
Unità
Ingressi analogici configurati in modalità 0 ÷ 10 V
Impedenza di ingresso
40
Errore cumulativo di offset e guadagno rispetto al fondo scala
0.5
kΩ
%
Coefficiente di temperatura dell’errore di guadagno e offset
200
ppm/°C
Risoluzione digitale
12
bit
Valore dell’LSB di tensione
Sovraccarico permanente sugli ingressi senza danneggiamento
-30
Frequenza di taglio filtro di ingresso (passa basso I° ordine)
Periodo di campionamento (dipende dal SW applicativo usato)
Ingressi analogici configurati in modalità 0 ÷ 20 mA
mV/LS
B
2.44
+30
1
10
Impedenza di ingresso
1000
124.5
Errore cumulativo di offset e guadagno rispetto al fondo scala
V
Hz
ms
Ω
0.5
%
Coefficiente di temperatura dell’errore di guadagno e offset
200
ppm/°C
Risoluzione digitale
12
bit
Valore dell’LSB di corrente
Sovraccarico permanente sugli ingressi senza danneggiamento
4.90
-3.7
Frequenza di taglio filtro di ingresso (passa basso I° ordine)
µA/LSB
+3.7
1
Periodo di campionamento (dipende dal SW applicativo usato)
Ingressi analogici configurati in modalità 0 ÷ 100 mV
10
Impedenza di ingresso
1
Errore cumulativo di offset e guadagno rispetto al fondo scala
V
Hz
1000
ms
MΩ
0.2
%
Coefficiente di temperatura dell’errore di guadagno e offset
50
ppm/°C
Risoluzione digitale
12
bit
Valore dell’LSB di tensione
Sovraccarico permanente sugli ingressi senza danneggiamento
24.7
-30
Frequenza di taglio filtro di ingresso (passa basso I° ordine)
Periodo di campionamento (dipende dal SW applicativo usato)
Ingressi analogici configurati in misura - temperatura con PT100
Tipo di sonda
Campo di misura
Corrente di polarizzazione elemento PT100
Coefficiente di temperatura della misura
µV/LSB
+30
1
10
V
Hz
1000
ms
Termistore PT100 connesso a 2 fili
-50
125
0.67
°C
mA
50
ppm/°C
295/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
Caratteristica
Min
Typ
Risoluzione digitale
Massimo errore cumulativo di misura sul campo di temperatura
-40 ÷ +50 °C
0.5
Valore medio dell’LSB di temperatura (funzione di linearizzazione
SW)
0.098
Sovraccarico permanente sugli ingressi senza danneggiamento
-10
Frequenza di taglio filtro di ingresso (passa basso I° ordine)
Periodo di campionamento (dipende dal SW applicativo usato)
Max
Unità
12
bit
1.5
°C
°C/LSB
+10
V
1000
ms
1
10
Hz
Tabella 105: Caratteristiche elettriche - Ingressi analogici
Caratteristica
Min
Typ
Max
Unità
Tensione disponibile al morsetto +15 V (4) rispetto CMA (6)
14.25
15
15.75
V
Tensione disponibile al morsetto -15 V (5) rispetto CMA (6)
-15.75
-15
-14.25
V
100
mA
27
V
200
mA
Caratteristiche delle uscite di alimentazione analogiche
Massima corrente erogabile dalla uscita +15 V e assorbibile dalla
uscita –15 V
Caratteristiche delle uscite di alimentazione digitale
Tensione disponibile ai morsetti +24 V (44 e 49) rispetto CMD
(43 e 50)
21
24
Massima corrente erogabile dalla uscita +24 V
Tabella 106: Caratteristiche elettriche - Uscite di alimentazione
ATTENZIONE
Il superamento dei valori massimi e minimi di tensione di ingresso o di uscita porta al
danneggiamento irreversibile dell’apparato.
NOTA
L’uscita di alimentazione isolata e quella ausiliaria analogica sono protette da un fusibile
ripristinabile in grado di proteggere l’alimentatore interno dell’inverter dal guasto in seguito a
cortocircuito, ma non è garantito che all’atto del cortocircuito si possa avere temporaneo blocco
del funzionamento dell’inverter con conseguente arresto del motore.
296/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
2
La morsettiera è a vite, divisa in dodici sezioni, estraibili separatamente adatte a cavo 0.08 ÷ 1.5 mm (AWG
28-16).
N.
Nome
Descrizione
Caratteristiche I/O
NON UTILIZZATI – NON
COLLEGARE
1-2
0V ingressi analogici (comune con
0V controllo)
Zero Volt scheda di comando
4-5
+15VM
- 15VM
Uscita di alimentazione bipolare
stabilizzata protetta dal
cortocircuito per sensori esterni.
+15V, -15V; Iout max: 100 mA
6
CMA
0 V ingressi analogici (comune
con 0 V controllo)
Zero Volt scheda di comando
3
CMA
NON UTILIZZATI – NON
COLLEGARE
7-26
27
XAIN8/
T1+
Ingresso analogico ausiliario
MISURA AMBIENTALE 4
Misura temperatura termistore
numero 4
28
0 V ingressi analogici predisposto
CMA/T1- per ritorno XAIN8
Ingresso analogico ausiliario
MISURA AMBIENTALE 5
29
XAIN9/
T2+
Misura temperatura termistore
numero 5
30
31
0 V ingressi analogici predisposto
CMA/T2- per ritorno XAIN9
XAIN1
0/T3+
Ingresso analogico ausiliario
MISURA AMBIENTALE 6
Misura temperatura termistore
numero 6
32
Dip Switch/Note
0 V ingressi analogici predisposto
CMA/T3- per ritorno XAIN10
Vfs = 10 V, Rin = 30 kΩ
SW1.3 = ON
SW1.1-2-4 = OFF
Vfs = 100 mV, Rin = 1 MΩ
SW1.4 = ON
SW1.1-2-3 = OFF
Ifs = 20 mA, Rin = 124.5 Ω
SW1.2 = ON
SW1.1-3-4 = OFF
Misura temperatura PT100
SW1.1-4 = ON
SW1.2-3 = OFF
Zero Volt scheda di comando
Vfs = 10 V, Rin = 30 kΩ
SW1.7 = ON
SW1.5-6-8 = OFF
Vfs = 100 mV, Rin = 1 MΩ
SW1.8 = ON
SW1.5-6-7 = OFF
Ifs = 20 mA, Rin = 124.5 Ω
SW1.6 = ON
SW1.5-7-8 = OFF
Misura temperatura PT100
SW1.5-8 = ON
SW1.6-7 = OFF
Zero Volt scheda di comando
Vfs = 10 V, Rin = 30 kΩ
SW2.3 = ON
SW2.1-2-4 = OFF
Vfs = 100 mV, Rin = 1 MΩ
SW2.4 = ON
SW2.1-2-3 = OFF
Ifs = 20 mA, Rin = 124.5 Ω
SW2.2 = ON
SW2.1-3-4 = OFF
Misura temperatura PT100
SW2.1-4 = ON
SW2.2-3 = OFF
Zero Volt scheda di comando
297/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
SUNWAY M PLUS
N.
33
Nome
XAIN1
1/T4+
Descrizione
Ingresso analogico ausiliario
MISURA AMBIENTALE 7
Misura temperatura termistore 7
Caratteristiche I/O
Dip Switch/Note
Vfs = 10 V, Rin = 30 kΩ
SW2.7 = ON
SW2.5-6-8 = OFF
Vfs = 100 mV, Rin = 1MΩ
SW2.8 = ON
SW2.5-6-7 = OFF
Ifs = 20 mA, Rin = 124.5 Ω
SW2.6 = ON
SW2.5-7-8 = OFF
Misura temperatura PT100
SW2.5-8 = ON
SW2.6-7 = OFF
34
0 V ingressi analogici predisposto
CMA/T4- per ritorno XAIN11
35
XAIN12
Ingresso analogico ausiliario 10 V
f.s. MISURA AMBIENTALE 8
Fs = 10 V; Rin= 30 kΩ;
36
CMA
0 V ingressi analogici predisposto
per ritorno XAIN12
Zero Volt scheda di comando
37
XAIN13
Ingresso analogico ausiliario 10 V
f.s. MISURA AMBIENTALE 9
Fs = 10 V; Rin= 30 kΩ;
38
CMA
0 V ingressi analogici predisposto
per ritorno XAIN13
Zero Volt scheda di comando
Zero Volt scheda di comando
NON UTILIZZATI – NON
COLLEGARE
39-40
41
XMDI3
Ingresso digitale ausiliario
multifunzione 3
Energia erogata contatore
esterno
42
XMDI4
Ingresso digitale ausiliario
multifunzione 4
Energia assorbita contatore
esterno
43
CMD
0 V ingressi digitali isolato rispetto
0 V controllo
Comune
+24 V
Uscita alimentazione ausiliaria per
ingressi digitali multifunzione
optoisolati
+24 V
44
45-62
NON UTILIZZATI – NON
COLLEGARE
Tabella 107: Morsettiera scheda espansione sensori ambientali e I/O di campo
298/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE
7.11.
SUNWAY M PLUS
Caratteristiche Campo Fotovoltaico Ausiliario
Modello
1300E
2600E
3600
3600E
4300
4300E
5300
6000
6400
7500
7800
Massima potenza di
picco consigliata del
Campo Fotovoltaico
Ausiliario [Wp]
-
2100
2100
2100
3200
3200
3200
3200
3200
3200
3200
Tensione di
funzionamento del
generatore
fotovoltaico [V]
-
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
24 ÷
486
Tensione massima
campo fotovoltaico
[V]
-
600
600
600
600
600
600
600
600
600
600
Corrente massima
del generatore
fotovoltaico [A]
-
10
10
10
10
10
15
15
15
15
15
Tabella 108: Caratteristiche Campo Fotovoltaico Ausiliario
299/300
SUNWAY M PLUS
8. DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ
Vedere “FASCICOLO CERTIFICAZIONI E INTERFACCIA RETE".
300/300
GUIDA
ALL’INSTALLAZIONE E
ALLA PROGRAMMAZIONE

Documenti analoghi