I CONCERTI AL GONFALONE All`insegna del nuovo la seconda

Transcript

I CONCERTI AL GONFALONE All`insegna del nuovo la seconda
n a s c e u n a serie di m a g o i l i c h c variazioni
il| citi la ricchezza di suoni si c o n g h n t g e all'arditezza d'invenzione, m e n t r e la s o m m a
abilit” virtuosistica scompare, immersa completamente
nell'intensit”
del
significato
e s p r e s s i v o : . L a m u s i c a prc~luce se s t e s s a
in u n g e r m o g l i a r e e r i n n o v a r s i c o n t i n u o , arc h i t e t t u r a s o n o r a che nel c o m p o r r e e nel costrttire le site linee si c r e a u n o spazio volum i n o s o e v i b r a n t e , , (Pannain-Della Corte).
L ' a m p i o v o l u m e di s u o n o della Carnfirelli h a
t r i o n f a t o p i e n a m e n t e sulla v a s t i t ” d e l l ' a m .
bietole, e n o n solo nella geniale y C i a c c o n a 87
b a c h i a n a , m a in t u t t o il p r o g r a m m a da lci
presentato.
Un c o n c e r t o s t r a o r d i n a r i o , sia p e r il prog r a m m a v a r i o e p a r t i c o l a r m e n t e a t t r a e n t e , sia
p e r il valore dei solisti, š s t a t o quello del
18 g e n n a i o d i r e t t o d a F e r n a n d o Previtali c h e
si š valso della c o l l a b o r a z i o n e d e l l ' O r c h e s t r a
d a C a m e r a d e l l ' A c c a d e m i a e di quella p r e z i o s a
dei solisti G e n n a r o R o n d i n o (violino), C o n r a d
K l e m m (flauto), G i u s e p p e T o m a s s i n i (oboe),
F e r n a n d o G a m b a c u r t a ( c l a r i n e t t o ) , Alfredo
Stengel (violoncello) e Isabella Nef Iclavic e m b a l i s t a svizzera p e r la p r i m a volta a
R o m a ) . In a p e r t u r a di p r o g r a m m a a b b i a m o
a s c o l t a t o il Concerto in la maggiore p e r
/lauto, violino, archi e c o n t i n u o ( T a f e l m u s i k
n. 3) di G e o r g Philipp T e l e m a n n . In tutti e
q u a t t r o i t e m p i del Concerto h a s p i c c a t o la
b r a v u r a dei d u e solisti G e n n a r o R o n d i n o e
Conrad Klemm ammiratissimi come sempre
d a p a r t e del p u b b l i c o , a s s a i n u m e r o s o , e
m o l t o a p p l a u d i t i i n s i e m e al d i r e t t o r e . E seg u i t o il ben Concerto n. 5 in fa ntinore p e r
clavicentbalo e archi, in tre t e m p i , dove nel
largo, il c e n t r o e s p r e s s i v o della composizio-
ne, la c l a v i c e m b a l i s t a Isabella Ncf ha colto
pi.
I CONCERTI
LA
stile la sua p a r t e : e cioš sullo s f o n d o y pizzicato 87 degli a r c h i il c l a v i c e m b a l o h a d i p a .
n a t o il s e m p l i c e d i s e g n o di n n y
87 int e n s a m e n t e c a r i c o di effetti nella sua sobrietfi.
A B a c h h a f a t t o s e g n i t o Manuel Dc Falla c o n
il s u o o r i g i n a l e ed i n t e r e s s a n t i s s i m u Concerto
per clavicembalo, [lauto, oboe, clarinetto, violino e violoncello. Il c o n c e r t o del 18 g e n n a i o
si š c h i u s o c o n l'esecuzione del D i v e r t i m e n t o
per orchestra da Camera di J a c q u e s Ibert,
o m a g g i o alla m e m o r i a del c o m p i a n t o Accad e m i c o di S a n t a Cecilia, ligura d ' u o m o c d ' a r tž
ben n o t a nel m o n d o m u s i c a l e r o m a n o ,
dove la s u a c a r i c a di d i r e t t o r e doli'Accodom i a di F r a n c i a lo p o r t ¢ a vivere q u a s i q u o t i d i a n a m e n t e . Q u e s t o D i v e r t i m e n t o t r a t t o nel
1930 d a l l a m u s i c a di s c e n a s c r i t t a p e r il
Cappello di paglia di Firenze di L a b i c h e š
tuta b r i l l a n t e , i r o n i c a e g u s t o s a s a t i r a dei vari
p e r i o d i e stili m u s i c a l i c h e si s o n o s u c c e d u t i
d a l l ' O t t o c e n t o ai n o s t r i giorni: u n a s a t i r a
a volte i r r i v e r e n t e , a volte d i v e r t i t a c h e nulla
h a p e r d u t o della s u a m i r a c o l o s a f r e s c h e z z a
e che, i n d u b b i a m e n t e , p u ¢ essere e s e g u i t a
s o l t a n t o d a u n a o r c h e s t r a di s i c u r o valore.
Il p u b b l i c o si š d i v e r t i t o , q u a n t o l ' o r c h e s t r a ,
a l l ' e s e c u z i o n e dei vari pezzi c h e c o m p o n g o n o
il D i v e r t i m e n t o e si ~. a g i t a t o fanciullescam e n t e , a t e m p o di valzer, nel valzer vietmcse
e t o s i p u r e h a g a l o p p a t o (in p o l t r o n a ! ) s e n z a
ipocrisie al g a l o p p o o t t o e e n l e s c o di y u n pian i s t a d i l e t t a n t e ,, nel /inalo. Ma il y p i a n i s t a
d i l e t t a n t e 87 di J b e r t e r a il v a l o r o s o p i a n i s t a
d e l l ' A c c a d e m i a R e n a t o Josi[
Lydia Boni
AL
B E L L I S S I M A E V A N G E L I C A Parabola del s e . : i n a t o r e ci š s t a t a p r e s e n t a t a
c o n la m u s i c a di H e i n r i c h Schiitz,
e s p r e s s a p e r soli c o r o e o r c h e s t r a : u n Conc e r t o dalle Sacre Sinfonie. C o m p o s i z i o n e c h e
f o n d e s a p i e n t e m e n t c il r i g o r e tedesco c o n i
colori veneziani, la c o s t r u z i o n e c o n t r a p p u n tistica con le iigurazioni m e l o d i c h e .
Giaechd l'Autore, n a t o a Ktistritz nel 1585,
a n c o r m o l t o g i o v a n e fu a t t r a t t o dagli incanti della S e r e n i s s i m a . ove d a p p r i m a s t u d i o
c o n G i o v a n n i Gabrieli e dove colle poi ritornare per perfezionarsi con Monteverdi.
Le s t e s s e q u a l i t ” a b b i a m o r i s c o n t r a t o nel
S a h n o 121 dello Schtitz, m a c o m e allinate
in u n a pi 9 a l t a s p i r i t u a l i t ” e c o n l a m p e g g i a m e n t i v e r a m e n t e geniali sia al m i r a b i l e vers e t t o iniziale y lo alzo i miei occhi ai monti,
donde m i verro l'aiuto 87 sia al c e n t r o : y L'Eterno e la tua o m b r a 87 sia al s u p e r b o finale
y L ' E t e r n o protegger” il tuo uscire e il tuo
entrare. Ora e s e m p r e 87
S e m p r e n e l l ' a r c o S e i c e n t o - S e t t e c e n t o ascolt a m m o poi un g i g a n t e s c o Dies trae del nos t r o A n t o n i o Lotti, o r g a n i s t a e c o m p o s i t o r e ,
a u t o r e di m o l t e o p e r e teatrali, m a eccellente
nelle m u s i c h e di o r a t o r i , m o t t e t t i , c a n t a t e ,
m i s e r e r e , t r a cui quello f a m o s o e s e g u i t o alcuni a n n i fa dal C o r o Polifonico R o m a n o .
La s e q u e n z a , il cui testo š s t a t o a t t r i b u i t o a
T o m m a s o d a Celano, a p p a r t i e n e a d u n a
Messa da r e q u i e m , a n c h e essa i m p o s t a t o su
solisti, c o r o , o r c h e s t r a , c o n p u n t e di g r a n d e
cllicacia.
T u t t o il c o n c e r t o si ,~ valso dei c a n t a n t i :
M a r g a r e t B a k e r ( s o p r a n o ) , B a r b a r a Unell
S i m c o n e ( m c z z o s o p r a n o ) , G e n n a r o Sica (tenore), Attillo B u r c h i e l l a r o (basso), le cui prestazioni s o n o a p p a r s o b e n e a d e g u a t e all'altezza dalle m u s i c h e . A p p l a u d i t i s s i m i tutti, insieme col v a l o r o s o d i r e t t o r e N i k l a u s Wyss,
A n c o r a i n q u a d r a t o nel S e i c e n t o - S e t t e c e n t o
un c o n c e r t o c o n m u s i c h e di Vivaldi e Telemann.
Il P r e t e R o s s o (cosi c h i a m a t o Vivaldi p e r
il c o l o r e dei suoi capelli) c a d d e nell'oblio
s u b i t o d o p o m o r t o , e f u r o n o i r i s o r t i interessi p e r B a c h a f a r n e r i s u s c i t a r e la f a m a , giacc h › B a c h a v e v a t r a s c r i t t o v a r i suoi c o n c e r t i
~pare anzi c h e di a l c u n e o p e r e v i v a l d i a n e
n o n c i t a s s e n e p p u r e il nome), Furiosi sacer-
l 10
u n p e r s o n a l e s u c c e s s o e s e g u e n d o COli o l t i n l u
GONFALONE
dote, n o n poi~ pio c e l e b r a r e la Messa d o p o
che, m a l a t o di p e t t o , p e r d u e o tre volte
era stato costretto ad abbandonare l'altare
p r i m a di p o r r e t e r m i n e al sacrifizio. M a i m a ligni n o t a v a n o c o m e egli p e r o fosse in g r a d o
di s u o n a r e il violino in p u b b l i c o e di dirig e r e in t e a t r o i suoi m e l o d r a m m i . Si racc o n t a anzi ( m a la voce n o n š s t a t a m a i controllata) che un giorno abbandonasse l'ahare
p e r c o r r e r e in s a c r e s t i a a s e g n a r e s u l l a c a r ta u n ' i d e a m u s i c a l e b a l e n a t a g l i m e n t r e diceva
Messa. Altri pettegolezzi si r i f e r i v a n o alla
c a n t a n t e M a d a m i g e l l a G i r a u d , c h e lo a c c o m p a g n a v a nei suoi viaggi a n c h e in q u a l i t ”
di i n f e r m i e r a .
I suoi valori a r t i s t i c i si i m p o s e r o p e r ¢
lui vivente, in Italia e a l l ' e s t e r o , e t u t t a la
c r i t i c a m o d e r n a li h a e n t u s i a s t i c a m e n t e convalidati. T o r r e f r a n c a h a c o n s i d e r a t o Vivaldi
p e r s i n o f o n d a t o r e della m u s i c a m o d e r n a , anzi r o m a n t i c o e r i v o l u z i o n a r i o . Di g r a n d e interesse d u e dei q u a t t r o Concerti esegniti,
p e r c h › c o m p r e n d e n t i , nel l o r o c o m p l e s s o orc h e s t r a l e , o l t r e agli a r c h i e al c e m b a l o , anc h e il m a n d o l i n o . Ma e s t a t o il Largo cantabile del Concerto in la e l'Allegro finale
del Concerto in sol maggiore a d a v v i n c e r e
l ' u d i t o r i o , p e r l ' i n t e n s a o n d a p a t e t i c a il prim o e p e r l ' a r d e n t e d i n a m i s m o il s e c o n d o ,
mentre altrove non ~ sempre rimasto assorbito il c a r a t t e r e a r t i g i a n a l e .
G e o r g e Philipp T e l e m a n n , m a e s t r o di cappella, o r g a n i s t a , c o m p o s i t o r e f e c o n d i s s i m o in
tutti i c a m p i , d i e d e l u s t r o alla vita m u s i cale di A m b u r g o , c r e a n d o u n Coro s t a b i l e
e pubblicando un periodico musicale molto
i m p o r t a n t e . S e b b e n e i n f o r m a t o allo stile polifonico di B a c h , fu incline a quel tipo di
m e l o d i a c h e riccwer” poi la q u a l i f i c a di
y stile galante 87
li s u o Concerto in m i maggiore p e r llauto,
c o r n o inglese, viola, a r c h i e c e m b a l o , a p p a r ve viva e s p r e s s i o n e di quello stile, specialm e n t e n e l r A n d a n t e e nella Siciliana.
Tutti i solisth Sheila Hodgkinson (oboe e
c o r n o inglese), K o n r a d K l e m m (flauto), Luigi A l b e r t o B i a n c h i (viola). G i n o del V e s t o vo e T o m a s o R u t a ( m a n d o l i n i ) , r i s c o s s e r o
caldissime adesioni.
e . mo
Spettacoli a R o m a
All'insegna
del nuovo
la seconda ondata
di spettacoli
Ito cominciata
cr I l f i g l i o
gnito
Edlmrdo
di pulcinella
Franca
De Filippo
87; h a n n o
Valeri e Rocco
can
prose-
D'Assunta
LA
S E C O N D A ONDATA degli s p e t t a c o l i
della s t a g i o n e /: a l l ' i n s e g n a delle novit” H a c o m i n c i a t o il g r a n d e E d u a r d o ,
r a p p r e s e n t a n d o al Qtdrino l ' a t t e s o s u o u l t i m u
l a v o r o Il figlio di Pnlcinella, h a p r o s e g u i t o
F r a n c a Valori al Valle c o n Le Catacombe:
ai Satiri R o c c o D ' A s s u n t a š s t a t o p e r tre
m e s i s u l l a b r e c c i a c o n tre atti unici, d u e
suoi c u n o di T u r i Vasile; si ~ r i a p e r t o ,
e l e g a n t e m e n t e r i n n o v a t o , il Piccolo Teatro
di Via P i a c e n z a c o n tre atti unici di Patti.
S o l d a t i e Di M a t t i a .
All'Eliseo C a l i n d r i ci h a p r o p o s t o l'Hurluboria di Anouilh; all'Arlecchino R e n d i n a h a
i n t e r p r e t a t o e d i r e t t o La Mascherata di Moravia: q u e s t e u l t i m e due, a d i r e il vero. novit” solo p e r R o m a .
Al Quirino E d u a r d o De Filippo h a ten u t o c a r t e l l o p e r pi 9 di im mese c o n Il figlio
di Pnlcinella che, s e c o n d o il p a r e r e di molti
critici, s e m b r a i n a u g u r a r e un n u o v o capitolo n e l l a g l o r i o s a c a r r i e r a del n o s t r o a u t o re e a t t o r e . Il m o n d o m a l i n c o n i c o e a m a r o
delle p r e c e d e n t i c o m m e d i e di E d u a r d o si
š a v v i c i n a t o allo s p i r i t o della C o m m e d i a del.
l'Arte, t r a m i t e Pulcinella e altri p e r s o n a g g i ,
c o m e la l u c e r t o l i n a C a t e r i n e l l a o la s e r v a
A n n e t t o , e t e r n a i n n a m o r a t a della m a s c h e r a
n a p o l e t a n a , m a s p e c i a l m e n t e a t t r a v e r s o il
m i r a b i l e gioco delle voci, cia quella p a t e t i c a
o prepotente, sincera o codarda, adattabile
a t u t t e le s i t u a z i o n i di E d u a r d o - P u l c i n e l l a ,
a q u e l l a di Lilli T i r i n n a n z i , ter~era e v e r d e
voce della n a t u r a , pi 9 c h e della c o s c i e n z a ,
e o m ' š s t a t a i n t e r p r e t a t a la f l e s s u o s a f i g u r a
della d o n n a - l u c e r t o l a , a quella di E l e n a TiIena, r i u s c i t i s s i m o e s e m p l a r e di s e r v e t t a p e r
t u t t o l ' a r c o della r a p p r e s e n t a z i o n e e in p a r t i c o l a r m o d o nel d u e t t o , r i p r e s o d i r e t t a m e n t e dai c a n o v a c c i della C o m m e d i a , c o n il
figlio di Pulcinella, a p r o p o s i t o di g o n n e l l a
c a m i c e t t a e p a g l i a c c e t t o . I tipi fissi dei
servi si s o n o m o d e r n i z z a t i , a s s u m e n d o i r u o li di a u t i s t a , m a g g i o r d o m o , c a m e r i e r e , c o n
un partito protettore ciascuno, quasi ad
i n s e r i r e la s a t i r a p o l i t i c a t r a n s e u n t e nella
v i c e n d a e t e r n a degli umili c h e p e r s o p r a v vivere si a p p o g g i a n o a chi c r e d o n o il pi 9
forte.
Il figlio di Pulcinella, e d u c a t o alla d e m o crazia, g e t t a la m a s c h e r a n e r a c h e gli nas c o n d e il viso š in c o n t r a s t o c o n il p a d r e ,
p r o c l a m a di v o l e r vivere col s u o v e r o volto
d:',,anti a l l a gente, r i s c h i a n d o e p a g a n d o di
p e r s o n a . P e c c a t o c h e q u e s t o figlio n o n sia
un personaggio troppo persuasivo e che
invece tocchi alla f i g u r a s u b l u n a r e del vecc h i o P u l e i n e l l a il r u o l o di p r o t a g o n i s t a , c o m e
non era negl'intenti dell'autore.
N o n ti pago, u n o dei pi 9 c o l l a u d a t i lavori
di E d u a r d o , h a c o n c l u s o poi p e r u n a d e c i n a
CAPITOLIUM

Documenti analoghi