Capitolato d\`appalto

Commenti

Transcript

Capitolato d\`appalto
AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE LATINA
CAPITOLATO SPECIALE D’APPALTO PER L' AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA
“chiavi in mano” DI UN ECOTOMOGRAFO per attività libero-professionale NEL
PRESIDIO OSPEDALIERO DI MINTURNO.
ART 1- OGGETTO DELLA GARA
II presente Capitolato Speciale disciplina la fornitura dell’ecotomografo in oggetto le cui
caratteristiche indicative di base sono specificate nel Capitolato tecnico allegato.
La partecipazione alla gara, lo svolgimento della stessa e la fornitura da parte della Ditta
aggiudicataria sono regolamentati dalle norme e dalle condizioni indicate nella lettera di
invito a gara. La gara di cui al presente Capitolato verrà aggiudicata a lotto unico
indivisibile, nelle modalità di cui al successivo art 2.
ART 2 - FORMA DI AGGIUDICAZIONE
La fornitura, regolata dal presente capitolato speciale, è aggiudicata mediante procedura
aperta con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ai sensi del D.Lg.vo
163/2006 –art.83 sulla base dei criteri di valutazione precisati all’art.4 del presente
Capitolato.
Le Ditte partecipanti pertanto dovranno rimettere l’offerta avendo presente che la stessa
dovrà essere espressa per l'intera fornitura delle apparecchiature richieste.
Le offerte incomplete anche in una delle voci riportate saranno ritenute non valide.
La gara sarà aggiudicata anche in presenza di una sola offerta valida.
ART 3 - CONTENUTO DELLE OFFERTE E VALIDITA'
Le offerte dovranno essere redatte su carta legale sottoscritte, con firma leggibile e per
esteso il cui nome e qualifica devono essere comunque riportati con dicitura a timbro o
dattiloscritta, dal legale rappresentante o da procuratore abilitato ( in tal caso dovrà essere
prodotta copia autenticata dell'atto di procura).
In caso di varianti dovrà essere redatta un'offerta completa per ogni eventuale variante.
Pertanto nel plico principale oltre alla busta contenente i documenti dovranno essere poste
una o più buste ( a seconda delle alternative-varianti cui si intende partecipare) con
all'interno di ciascuna la relativa offerta economica espressa voce per voce ed il totale.
Si precisa che nel caso di alternativa variante la stessa dovrà essere, a pena esclusione,
completa di tutte le voci richieste.
Su ogni busta dovrà apporsi la scritta " Offerta Economica……. e numero eventuale
variante "
II prezzo delle apparecchiature offerte dovrà essere espresso in cifre ed in lettere; in caso
di difformità tra i prezzi espressi in cifre e quelli in lettere sarà ritenuto valido quello più
conveniente per l'Azienda (art. 17 Cap. Gen.le L.R.22/89 ).
II prezzo proposto dell'apparecchiatura da fornire, comunque, dovrà essere dalla ditta
dettagliato, ove possibile, per ogni singola componente (unità base ed accessori).
Non saranno ritenute valide offerte incomplete, irregolari, equivoche, difformi dalla
richiesta o condizionate in qualsiasi modo.
L'Azienda si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di non aggiudicare, aggiudicare
parzialmente o revocare la presente gara, senza che le ditte possano sollevare eccezione
alcuna o richiedere compensi di sorta, facendo salvo, quindi, il provvedimento di
autotutela. L'Azienda, altresì, si riserva la facoltà di non procedere all'aggiudicazione della
gara, a suo insindacabile giudizio, qualora non ritenesse vantaggiosa nessuna delle offerte
ricevute.
ART 4- MODALITA' DI SVOLGIMENTO DELLA GARA
OPERAZIONI DI GARA
1^ seduta pubblica: ammissione
L’apertura del plico contenente i documenti si terrà il giorno ………………… alle
ore……….
presso l’Area Servizi Tecnologici e Sicurezza - Via P.L. Nervi - Centro Direzionale Latina
Fiori - Pal. G2 / 4°piano- Latina alla presenza del la Commissione appositamente
nominata. Nel corso delle operazioni si procederà al controllo della regolarità e
completezza della documentazione presentata.
La seduta sarà pubblica e pertanto sarà libera; tuttavia potranno prendervi parte attiva
soltanto i legali rappresentanti o persone appositamente munite di procura autenticata .
In seduta/e non pubbliche la Commissione procederà alla valutazione delle offerte sul
pianotecnico/funzionale in piena autonomia e con indipendenza di giudizio.
CRITERI DI VALUTAZIONE
L'aggiudicazione ”chiavi in mano” sarà effettuata ai sensi del D.Lg.vo 163/2006 –art.83 a
favore della ditta che, complessivamente, avrà presentato l'offerta risultata
economicamente più vantaggiosa sulla base dei criteri appresso descritti.
Tale operazione sarà effettuata valutando i seguenti elementi e con le modalità a fianco di
ciascuno di essi riportate:
1) CARATTERISTICHE qualitative e tecniche
Il punteggio sarà attribuito in base ai seguenti elementi:
a) *caratteristiche tecniche descrittive, relazioni, elaborati grafici, elaborati tecnici,
pieghevoli, foto, campionature e quant'altro redatto e presentato … fino a punti 45
b) *caratteristiche funzionali e di rendimento, tecniche operative, manualità degli operatori, facilità d’uso, quanto riportato alla “Scheda Tecnica”
con particolare riguardo agli elementi di valutazione parte manutenzione e
consumabili; varie ISO che la Ditta potrà produrre in relazione alla produzione
e manutenzione ecc. di quanto offerto…………………………………fino a punti 15
Saranno escluse dal prosieguo della gara le ditte le cui apparecchiature non
otterranno un punteggio minimo, per ogni voce del lotto, pari alla metà più uno di
quello massimo per ciascuno degli elementi di cui alle lettere a) e b) del precedente
punto.
2) PREZZO
a) *prezzo totale per l’apparecchiatura……………..
fino a punti 40
Per la determinazione del punteggio relativo al prezzo ,al costo complessivo più basso del
lotto verrà attribuito il punteggio massimo assegnato; agli altri verranno assegnati punteggi
proporzionalmente più bassi.
La fornitura verrà aggiudicata, per lotto unico indivisibile, in via provvisoria alla Ditta che,
dalla somma dei punti attribuiti in sede di valutazione tecnica e dei prezzi offerti, ha
ottenuto il punteggio più alto.
La seduta sarà pubblica e pertanto la partecipazione sarà libera; tuttavia potranno
prendervi parte attiva solo i legali rappresentanti delle ditte partecipanti o persone
appositamente munite di autentica procura del legale rappresentante.
ART 5- DEPOSITO CAUZIONALE PROVVISORIO E DEFINITIVO
Le ditte partecipanti alla gara debbono costituire unica cauzione provvisoria di €.1.053,00
pari al 2% dell’importo a base d’asta e già ridotto del 50% in virtù del possesso della
certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie Uni Cei Iso 9000
Detta cauzione dovrà avvenire, in deroga all'art 7 del Capitolato Generale e con le
modalità previste all’art.75 del D.Lg.vo 163/2006, esclusivamente mediante:
a) versamento presso la Banca di Roma - Corso Matteotti -04100 Latina, Tesoriere
dell'AUSL Agenzia 513- C.C. 574 Cod. Ente n 1871 -ABI 03002 CAB 14707 precisando la
causale
b) fidejussione bancaria o polizza assicurativa, rilasciata da aziende di credito o imprese di
assicurazione in possesso dei requisiti previsti dall'art 6 legge 10.12.81 n 741 e 10.6.82 n
348 e s.m.i. nonché Decreto del Presidente della Repubblica n 449 del 13.22.59, con
validità di almeno 180 gg dalla data di scadenza fissata per la presentazione delle offerte.
La cauzione provvisoria sarà restituita alle ditte non aggiudicatarie successivamente
all'adozione dell'atto deliberativo di aggiudicazione da parte del Direttore Generale
dell'ASL mentre alla ditta aggiudicataria sarà restituita al momento della costituzione del
deposito cauzionale definitivo.
Entro 15 gg dalla comunicazione dell'espletamento della gara la ditta aggiudicataria tenuta
a versare, con le stesse modalità del deposito provvisorio, reale deposito cauzionale
definitivo in misura del 10% dell'importo aggiudicato, ai sensi dell’art.113 del D.Lg.vo
163/2006.
Le fideiussioni bancarie e polizze assicurative definitive dovranno essere presentate, pena
revoca aggiudicazione, alle seguenti condizioni:
1) essere incondizionata ed irrevocabile
2) prevedere la clausola “di pagamento a semplice richiesta " obbligandosi il
fideiussore, su semplice richiesta della AUSL Latina, ad effettuare il versamento della
somma garantita anche in caso di opposizione dell'aggiudicatario e di terzi aventi causa
3) prevedere espressamente la rinuncia al beneficia della preventiva escussione del
debitore principale, in deroga all'art 1944 comma 2 C.C.
4) avere copertura anche per il recupero di penalità
La cauzione definitiva dovrà avere validità sino alla scadenza della garanzia manutentiva
di 24 mesi dal positivo collaudo pertanto sarà vincolata previa deduzione di eventuali
crediti dell'AUSL Latina solo a seguito della piena ed esatta esecuzione di tutte le
obbligazioni contrattuali.
Qualora l'ammontare della cauzione definitiva dovesse ridursi per effetto dell'applicazione
di penali o per altra causa il fornitore dovrà provvedere al reintegro entro il termine
perentorio di 15 gg dal ricevimento della relativa richiesta da parte dell'AUSL Latina. II
garante sarà liberato dalla garanzia prestata solo previa consenso espresso in forma
scritta dalla AUSL Latina.
Nessun interesse o risarcimento a qualsiasi titolo sarà dovuto per tali depositi.
Non saranno ritenute valide le offerte i cui depositi cauzionali provvisori risulteranno
effettuati in maniera difforme o insufficiente .
ART 6-RAPPORTO CONTRATTUALE
L'aggiudicazione e' immediatamente vincolante per la ditta aggiudicataria mentre lo
diviene per l'Azienda all'approvazione della delibera di aggiudicazione dopo l'acquisizione
dell'assenza degli impedimenti di cui all'art.10 quinques della legge 575/65, così come
modificata ed integrata dalle leggi n 646 e 936 del 1982, della certificazione legge 68/99,
del DURC ed Agenzia Entrate.
Il presente Capitolato con tutte le clausole e la successiva lettera di aggiudicazione,
hanno valore di contratto e regolano i rapporti e le obbligazioni tra Fornitore ed AUSL.
Tutte le spese ivi comprese quelle di collaudo ecc. presenti o future sono a totale carico
della ditta aggiudicataria.
ART 7 COLLAUDO - FORNITURA ATTREZZATURE
Quanto aggiudicato dovrà essere fornito e posto in opera tassativamente ed a pena
revoca affidamento con conseguenti penalità per rescissione per colpa del contratto entro
il termine di 45 gg dalla data dell'ordine da parte dell'Azienda a totale rischio e con carico
delle spese di qualsiasi natura, nessuna esclusa, nei locali indicati e nelle ore in cui gli
stessi sono aperti.
Per quanta attiene sia l'installazione che il collaudo viene fatta salva la facoltà dell'ASL di
procrastinare la data fissata con espressa comunicazione all'impresa senza alcun onere
aggiuntivo per l'ASL medesima.
Tutto quanto necessario per l'effettuazione del collaudo ivi compresa la manodopera sarà
a cura, spese e responsabilità della ditta aggiudicataria. La Ditta è tenuta alla garanzia di
quanto commissionatoLe con gratuità di ogni intervento comprese le spese per del
personale, trasporti, per 24 mesi dal positivo collaudo. Resta inteso che per tale periodo il
servizio di manutenzione dovrà essere organizzato in modo da pater intervenire entro 24
ore lavorative dalla chiamata.
ART 8 - SERVIZI DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE
La Ditta è tenuta alla garanzia "Full Risk" (garantendo e mantenendo per
tutto quanta commissionatoLe, la qualità ed il perfetto funzionamento di quanta installato
con gratuità di ogni intervento comprese le spese del personale. Trasporti) per 24 mesi
dalla data di positivo collaudo e pertanto dovrà garantire tutti i servizi relativi all'assistenza
ed alla manutenzione che comprenderà una manutenzione preventiva ( controlli di
sicurezza, regolazione, sostituzione eventuali parti difettose, manutenzione generale ecc)
e su chiamate per guasti, malfunzionamenti ecc. sostituzione parti , accessori e quant'altro
occorrente).
Resta inteso che per tale periodo il servizio di manutenzione straordinaria dovrà essere
organizzato in modo da poter intervenire tassativamente entro 24 ore lavorative dalla
chiamata su sei giorni e garantendo la riparazione, ove possibile, entro le successive 24
ore dall'intervento;
Per la manutenzione dovranno prevedersi interventi in numero illimitato con immediato
invio parti guaste.
II costo dei servizi di manutenzione ed assistenza per i primi 24 mesi dal collaudo sarà
incluso nel prezzo di acquisto.
ART 9 - QUALITA' E CONDIZIONI DELLA FORNITURA
Quanto proposto e, quindi, successivamente fornito in caso di aggiudicazione dovrà
essere in possesso del marchio CE, in regola con le norme CEI e, comunque, dovrà
possedere i requisiti previsti da tutta la normativa in materia sia nazionale che comunitaria
( 626/94, Direttiva 93/42, D. Lgs 46/97 ecc) e, ove previsto, alle norme relative alla
compatibilità elettromagnetica.
Di quanto sopra all'Ausl dovrà TASSATIVAMENTE essere consegnata in sede di collaudo
idonea certificazione in originale o copia autentica. Quanto fornito dovrà essere
consegnato in idoneo imballo , rispondente alle norme in vigore, in modo da essere
protetto contro manomissioni o danno da maneggio. Spese di trasporto, imballo,
montaggio e quant'altro occorrente per porre
definitivamente in loco quanto fornito sono a totale carico della ditta fornitrice che è
direttamente responsabile dei danni procurati a cose, locali e persone.
Sono a carico del fornitore, intendendosi remunerati con il corrispettivo contrattuale, oneri,
rischi, nonché, maggiori costi che dovessero sorgere di qualsiasi genere anche se scaturiti
da prescrizioni tecniche e di sicurezza che dovessero essere emanate successivamente
all'aggiudicazione.
ART 10 - PENALlTA'
Fermo quanto previsto dagli artt. 46-47-48 del Capitolato d'Oneri Generale I'Azienda in
caso di ritardo nelle forniture applicherà una penale dell'1 per mille
giornaliera dell'importo globale dell'intera fornitura cui le forniture stesse fanno parte. Tale
penalità sarà detratta dal corrispettivo salvo nei casi gravi la risoluzione del contratto con
incameramento della cauzione e fatta salva l'esecuzione in danno di ogni onere e spesa
maggiore. Stessa penalità nel caso di ritardi non autorizzati per la sostituzione di quanto
non accettato in sede di collaudo.
Stessa penalità infine sarà applicata per quanto concerne il servizio di manutenzione,
durante la garanzia (24 mesi) ed eventuale successivo contratto in caso di ritardo del
servizio di riparazione o sostituzione. Tale penale graverà sul deposito cauzionale
definitivo per il periodo di garanzia e sul fatturato rimesso nell'eventuale contratto
successivo.
II tempo totale di fermo dell'apparecchiatura, calcolato come somma di quello impiegato
per assistenza correttiva e quello per assistenza preventiva non potrà superare i dieci gg
lavorativi per ciascun anno. Per ogni giorno di fermo ulteriore rispetto a quelli appena
indicati verrà applicata una penale pari al 5% del prezzo di contratto ( costo iniziale
acquisto).
In ogni caso la ditta aggiudicataria dovrà assicurare una regolare e tempestiva assistenza
tecnica impegnandosi a garantire per tutto il periodo di vita operativa di ciascun bene
fornito e, comunque non meno di otto anni, la disponibilità delle parti di ricambio che
dovessero rendersi necessarie al fine di un carretta e ottimale funzionamento del bene
stesso senza diritto ad alcun compenso ulteriore salvo i pezzi di ricambio ed il loro
montaggio.
Gli eventuali inadempimenti che daranno luogo alle penali veranno contestati al fornitore
che potrà presentare proprie controdeduzioni nel termine perentorio di 3 gg dalla
contestazione. Qualora delle controdeduzioni, ad insindacabile giudizio della AUSL, non
siano accolte o nel caso di presentazione delle stesse oltre il termine saranno applicate le
penali " de quibus "
ART 11 - RISOLUZIONE DEL CONTRA TTO
L'AUSL Latina potrà risolvere il contratto di diritto ai sensi dell'art 1456 C.C., previa
dichiarazione da comunicarsi al fornitore con R.A.R. nei seguenti casi:
- sospensione della fornitura per fatto dell'aggiudicatario
- recidiva nei ritardi delle consegne o nelle sostituzioni di quanto non accettato in sede di
collaudo
-
recidiva nel ritardo del servizio di manutenzione
-
nel caso di gravi vizi occulti
-
qualora fosse accertata la non veridicità anche di una delle dichiarazioni effettuate
dal fornitore nel corso delle procedure di gara e successivamente.
-
positivo accertamento antimafia
- mancato reintegro della cauzione eventualmente escussa entro il termine 15 gg dal
ricevimento della relativa richiesta ai sensi del precedente articolo 10
- azioni giudiziarie per violazione di diritti di brevetto, autore e, in genere, di privativa
intentate contro la AUSL Latina
La rescissione del contratto comporterà l'incameramento automatico del deposito
cauzionale definitivo oltre al risarcimento di tutti i danni diretti o indiretti nonché al rimborso
delle maggiori spese cui l'Azienda andrà incontro.
ART 12 - MODALlTA' DI PAGAMENTO ED INVARIABILITA' DEI PREZZI
II pagamento dei corrispettivi, dedotte le eventuali penalità in cui l'impresa e' incorsa, verrà
effettuato dopo il positivo collaudo e la conseguente emissione e ricevimento delle relative
fatture; le parti convengono che per eventuali ritardi oltre i 90 gg. fine mese data
ricevimento fattura, viene applicato l’art. 13 della Legge 131/1983 comma 3.2 “ il calcolo
del tempo contrattuale per la decorrenza degli interessi di ritardato pagamento non tiene
conto dei giorni intercorsi tra la spedizione della domanda di somministrazione e la
ricezione del relativo mandato”.
I prezzi dovranno intendersi invariabili e la validità delle offerte dovrà avere durata minima
di 180 gg dalla scadenza della gara.
ART 13 - RESCISSIONE PER GIUSTA CAUSA
L'Azienda Unita Sanitaria Locale Latina ha diritto di recedere, nei casi di giusta
causa, dal contratto di fornitura in qualsiasi momento con un preavviso di 30 gg da
comunicare al fornitore con R.A.R.. A titolo meramente esemplificatore ed esaustivo
ricorre la giusta causa nei seguenti casi:
a) qualora sia stato depositato contro il Fornitore un ricorso ai sensi della Legge
Fallimentare o di altra legge in materia di procedure concorsuali
b) qualora il Fornitore perda i requisiti minimi richiesti per l'affidamento di forniture ed
appalti di servizi pubblici e, comunque, quelli previsti dal Bando di Gara
c) qualora taluno dei componenti l'organo di amministrazione o l'amministratore delegato o
il direttore generale del Fornitore siano condannati, con sentenza passata in giudicato, per
delitti contro la P .A., ovvero siano assoggettati alle misure previste dalla normativa
antimafia.
In caso di recesso il Fornitore ha diritto al pagamento delle prestazioni eseguite secondo il
corrispettivo previsto rinunciando espressamente, ora per allora, a qualsiasi eventuale pretesa
risarcitoria e a ogni ulteriore compenso, indennizzo e/o rimborso anche in deroga a quanta previsto
dall'art 1671 c.c.
ART 14 - SVINCOLO CAUZIONE DEFINITIVA
Al termine del contratto ( ed eventualmente del servizio di manutenzione post garanzia ),
liquidati tutti i conti, definite le eventuali contestazioni e vertenze, e dopo che il fornitore
avrà provato di aver pagato eventuali spese di sua competenza, l' AUSL rilascerà il N.O.
per lo svincolo del deposito cauzionale definitivo, che avverrà a spese e cura
dell'interessato senza diritto ad interessi di sorta.
ART 15 CONTROVERSIE CONTRATTUALI
Le parti convengono che non e ammesso il giudizio arbitrale e che tutte le controversie
saranno devolute alla competenza esclusiva del foro di Latina
Con la firma del presente Capitolato la Ditta, ai sensi dell'art.1341 del C.C., esplicitamente,
integralmente ed incondizionatamente accetta tutti gli articoli del Capitolato stesso .
DATA……………………….
Timbro e firma legale rappresentante ditta