Master class e seminari AA 2014/2015

Commenti

Transcript

Master class e seminari AA 2014/2015
Master class e seminari
A.A. 2014/2015
Presidente: Maria Grazia Mazzocchi
Direttore: Alessandro Melchiorre
Docente delegato Master class e Seminari: Massimiliano Baggio
Docente incaricato Master class e Seminari: Monica Bozzo
Assistente Master class e Seminari: Enrico Pietrocola
Masterclass e Seminari
CALENDARIO
A.A. 2014/2015
14, 15 novembre 2014
Leonid Margarius
Master class di Pianoforte
14, 21, 28 novembre 2014
5, 12, 19 dicembre 2014
16, 23, 30 gennaio 2015
Annibale Rebaudengo
Seminario di Pianoforte
I giochi di Kurtág in Conservatorio
14 novembre 2014
16 gennaio 2015
20 marzo 2015
15 maggio 2015
Francesco Bossaglia
Seminario di Ottoni
Dopo la Sagra della Primavera
Gli ottoni nel repertorio del XX e XXI secolo
28 novembre 2014
Deobrat Mishra
Seminario di World Music
Sitar e musica tradizionale indiana
28, 29 novembre 2014
Ilya Grubert
Master class di Violino
29 novembre 2014
13 dicembre 2014
10, 17 gennaio 2015
Fabrizio Bianco
Seminario di Nuove Tecnologie
30 gennaio 2015
Alexander Lonquich
Seminario di Pianoforte
L’ultima sonata di Schubert
3
Master class e Seminari
CALENDARIO
A.A. 2014/2015
6, 7 febbraio 2015
Nicholas Isherwood
Master class di Canto contemporaneo
12 febbraio 2015
Giacomo Gibertoni
Seminario di Musicologia
Cantate dialogiche e serenate (1706-1710) di Händel
9, 10 marzo 2015
Charles Neidich
Master class di Clarinetto
11, 12 marzo 2015
Claudio Ambrosini
Master class e Seminario di Composizione
13 marzo 2015
Gabriele Coen e Lee Colbert
Seminario di Musica Klezmer
20, 21 marzo 2015
Robert Moses
Master class di Percussioni Jazz
27, 28 marzo 2015
Dominique Merlet
Master class di Pianoforte
10, 11 aprile 2015
Steven Mead
Master class di Euphonium
23, 24 aprile 2015
Antonio Felipe Belijar
Master class di Sassofono
4
Anno Accademico 2014/2015
8, 9 maggio 2015
Leonardo Miucci
Master class di Tastiere storiche
L’improvvisazione nel repertorio concertistico
per fortepiano e orchestra
12 maggio 2015
Alfred Brendel
Seminario di Pianoforte
Franz Liszt: dall’esuberanza all’ascetismo
15, 16 maggio 2015
Nuccio D’Angelo
Master class di Chitarra
15, 16 maggio 2015
Andrea Lucchi
Master class di Tromba
22, 23 maggio 2015
Emanuel Abbühl
Master class di Oboe
22, 23 giugno 2015
Peter Prommel
Master class di Percussioni
22, 23 giugno 2015
Pierre Yves Artaud
Master class di Flauto
5
6
Anno Accademico 2014/2015
Leonid
Margarius
14, 15 novembre 2014
Data selezione: 3 novembre 2014
Numero allievi effettivi: 10
Master class
di Pianoforte
Nato in Ucraina si è formato nella città di Charkov sotto la guida di
Regina Horowitz concludendo i suoi studi presso la Scuola di Alto
Perfezionamento del Conservatorio di Mosca.
Dopo un’intensa attività concertistica, si è rivelato ed affermato come
straordinario didatta di vincitori dei seguenti concorsi: Reine Elisabeth di Bruxelles, Busoni di Bolzano, Montreal, Paloma O’Shea di
Santander, Maria Canals, Maj Lind di Helsinki, Concertino di Praga,
Minnesota International e-Competition, Viotti di Vercelli, Pinerolo,
Città di Cantù, Premio Venezia. Altri suoi allievi si sono classificati
tra i primi ai seguenti concorsi: Rubinstein di Tel Aviv, Concorso di
Londra, Long-Thibaud di Parigi. Suoi allievi si sono segnalati inoltre
al già menzionato Čaikovskij di Mosca, Chopin di Varsavia, Concorso di Leeds in Inghilterra, Hamamatsu in Giappone, Sydney, Unisa
di Pretoria, Seoul International Competition, Schumann di Zwickau,
Bach di Lipsia, Saarbruecken in Germania, Lysenko di Kiev, Lvov in
Ucraina, nonché a molti altri.
Nel 1993, per il grande contributo personale dato allo sviluppo della
cultura nazionale e alla preparazione della élite musicale del paese, la
Presidenza della Repubblica dell’Ucraina ha insignito il Maestro del
titolo di Personalità benemerita della cultura.
Dal 1995 è docente dell’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” ad Imola.
Iscrizione online entro 1 novembre 2014
Referente della Master class è Silvia Rumi
[email protected]
7
Master class e Seminari
Annibale
Rebaudengo
Seminario
di Pianoforte
I giochi di Kurtág in Conservatorio
14, 21, 28 novembre 2014
5, 12, 19 dicembre 2014
16, 23, 30 gennaio 2015
Concerto finale: 30 gennaio 2015
Gli studenti, tramite Játékok (Giochi) di György Kurtág, entreranno in
contatto con un aspetto affascinante e creativo della musica contemporanea. Nelle lezioni collettive impareranno a capire, suonare e apprezzare la musica non convenzionale leggendo una scrittura inconsueta.
Si cimenteranno con l’improvvisazione e la composizione tenendo
conto dei modelli dell’autore ungherese. Rifletteranno sul loro apprendimento e termineranno il Seminario suonando in pubblico quanto imparato. La didattica laboratoriale consentirà di imparare suonando e
ascoltando i propri compagni escludendo la competitività.
Annibale Rebaudengo è stato docente di Pianoforte al Conservatorio
“G. Verdi” di Milano dove ha insegnato anche Metodologia della didattica strumentale e Improvvisazione. Da un ventennio è impegnato
in corsi di formazione e aggiornamento degli insegnanti di strumento
anche in altre istituzioni pubbliche e private.
Ha pubblicato il libro per pianisti principianti Leggere e improvvisare,
Carisch 2008 e saggi sui processi dell’apprendimento musicale/strumentale in Orientamenti per la didattica strumentale, LIM 2007, Gli
adulti e la musica, EDT 2005.
Affianca all’attività didattica e di ricerca quella concertistica soprattutto come pianista camerista. Ha vinto a Parigi il Grand Prix du Disque incidendo Lieder di Schumann con il contralto Clara Wirz.
Iscrizione online entro 1 novembre 2014
Referente del Seminario è Cristina Frosini
[email protected]
8
Anno Accademico 2014/2015
Francesco
Bossaglia
Seminario
di Ottoni
Dopo la “Sagra della Primavera”
Gli ottoni nel repertorio
del XX e XXI secolo
Introduzione alla prassi esecutiva del repertorio moderno
e contemporaneo e alle problematiche specifiche relative
alla famiglia degli ottoni
14
16
20
15
novembre 2014
gennaio 2015
marzo 2015
maggio 2015
Francesco Bossaglia lavora attualmente come direttore assistente per
l’Ensemble 900 del Conservatorio della Svizzera italiana a Lugano.
Nato nel 1980, dopo il diploma in corno ottenuto in Italia, si trasferisce a Chicago dove completa il Bachelor of Music presso la Roosevelt
University. In seguito ottiene un Master in Direzione del Repertorio
Contemporaneo, sotto la guida di Giorgio Bernasconi.
Si specializza con Arturo Tamayo, Peter Eötvös, Neeme Järvi, Gennady Rodhzestvensky, Leonid Grin. Ha diretto l’Orchestra della Svizzera
italiana, l’Orchestra Verdi di Milano, l’Icarus Ensemble, l’Orchestra
Toscanini di Parma, l’International Ensemble Moderne Akademie,
collaborando come direttore assistente con l’Accademia del Teatro alla
Scala ed il Gran Teatre Liceu di Barcellona, e lavorando al fianco di
compositori quali Salvatore Sciarrino, Giacomo Manzoni, Rudolf Kelterborn, Bettina Skrzypczak, Sir Harrison Birtwistle, Aaron Cassidy,
Massimiliano Viel, Riccardo Nova, Dimitri Kourliandski, Johannes
Schöllhorn.
Sin dalla sua fondazione, nel 2007, è membro di Spira Mirabilis, un
progetto di studio creato, gestito e sviluppato da musicisti provenienti
da tutta Europa.
Iscrizione online entro 1 novembre 2014
Referente del Seminario è Brunello Gorla
[email protected]
9
Master class e Seminari
Deobrat
Mishra
Seminario
di World Music
[
Sitar e musica tradizionale indiana
28 novembre 2014
Concerto finale: Sala Puccini, 28 novembre ore 18.30
Pandit Mishra, suo figlio Deobrate, il loro nipote sedicenne Prashant
sono nati e vivono a Benares (oggi Varanasi), una delle antiche città
sacre dell’India. Qui negli anni ‘80 hanno fondato una scuola per insegnare ai ragazzi di strada il mestiere di musicista e dar loro un’opportunità professionale.
Pandit, nato in una famiglia che vanta 12 generazioni ininterrotte di
musicisti, ha iniziato lo studio del sitar a 8 anni ed oggi è uno dei più
celebrati artisti di questo strumento. Recentemente è stato insignito
dal Governo indiano del maggiore riconoscimento nazionale per il suo
contributo alla conservazione e promozione della musica indiana.
Deobrat a 8 anni ha tenuto il suo primo concerto; a 11 una sua esibizione è stata trasmessa dalla radio nazionale indiana. Dal 1994 compie
tournée in America, Europa e Giappone per far conoscere e diffondere
la musica classica indiana. Nel 1996, insieme a suo padre, ha tenuto
un seminario di tre giorni al Conservatorio di Padova, incentrato sulla
conoscenza e l’insegnamento della musica classica indiana. La sua
produzione discografica è molto ampia in India, in Europa e nel Nord
America. Nel 2005 ha registrato un concerto con l’Orchestra Sinfonica
del Piemonte di Torino diretta dal Maestro Indiano Raga Bhairavi.
Prashant, classe 1998, è già oggi uno dei più valenti suonatori di tabla.
Ha iniziato a studiare lo strumento a 5 anni avendo come maestri prima Chakkan e poi Anokhelal Mishra. Nel 2004, ad appena sei anni, ha
vinto il primo premio nel concorso di tabla organizzato dalla Sangeet
Natak Academy dell’Uttar Pradesh, successo a cui si sono aggiunti numerosi altri premi. Dopo pochi anni di dura pratica con il nonno Pandit
Shivanath e con lo zio Deobrat è divenuto sufficientemente esperto da
affiancarli nelle tournée in India, nelle Americhe e in Europa.
Iscrizione online entro 10 novembre 2014
Referente del Seminario è Maria Pia Carola
[email protected]
10
Anno Accademico 2014/2015
Ilya Grubert
Master class
di Violino
28, 29 novembre 2014
Data selezione: 21 novembre 2014
Numero allievi effettivi: 10
Ilya Grubert è nato a Riga e ha iniziato a studiare alla scuola di musica
E. Darzin. Ha debuttato all’età di 14 anni, proseguendo i suoi studi con
famosi insegnanti quali Y. Yankelevich e Z. Gilels e perfezionandosi
in seguito con Leonid Kogan al Conservatorio di Mosca. Ha riscosso il
suo primo successo internazionale al premio Sibelius di Helsinki nel
1975. Successivamente ha vinto il primo premio al Concorso Paganini
di Genova e al Čaikovskij di Mosca nel 1978. Da quel momento ha
iniziato una brillante carriera che lo ha portato ad esibirsi come solista con importanti orchestre quali la Vienna Symphony Orchestra, la
Filarmonica di Mosca, la Filarmonica di San Pietroburgo, l’Orchestra
di Stato Russa, l’Orchestra della Staatskapelle di Dresda, la BBC Welsh Symphony Orchestra, le Filarmonica di Rotterdam e di Helsinki,
collaborando con direttori quali G. Rozhdestvensky, M. Shostakovic,
Y. Levi, V. Nelsson, M. Jansons. I suoi ultimi concerti includono tournée negli Stati Uniti, Canada, Australia e in tutta Europa. Vanta registrazioni discografiche con Harmonia Mundi, Russian Disc, Melodia,
Ondine e Dynamic. La sua discografia include i concerti di Sibelius,
Čaikovskij e Bruch, ed un CD con tutte le composizioni di Prokof’ev
per violino. Nel gennaio ‘96 ha vinto il Diapason d’Or per le sue incisioni dei concerti di Sibelius e Bruch. Ilya risiede ora in Olanda dove è
docente al Conservatorio di Amsterdam. Suona un violino Pietro Guarnieri di Venezia del 1740 ex Wieniawski.
Iscrizione online entro 10 novembre 2014
Referente della Master class è Danilo Ortelli
[email protected]
11
Master class e Seminari
Fabrizio Bianco
Seminario
di Nuove Tecnologie
29 novembre 2014
13 dicembre 2014
10, 17 gennaio 2015
Il Seminario offre un approfondimento delle tecnologie e tecniche della produzione musicale professionale.
La produzione in studio: storia delle tecniche di produzione ed evoluzione tecnologica, tipologie degli studi e delle tecniche di registrazione.
La produzione musicale: produttore, pre-produzione e gestione del
progetto, sessione di registrazione.
Cenni storico–sociali: come la registrazione ha plasmato la musica.
Il Mixer: lo strumento musicale del produttore.
Missaggio e Mastering.
Chitarrista, arrangiatore, produttore, direttore artistico, è stato presidente per il MIUR della commissione del Premio Nazionale Delle
Arti categoria Pop Rock (2013). Ha collaborato con De Simone, Britti, Ron, Cobham, Vitous, Vannelli, Jackson, Jones, Miller, Di Piazza,
Palmer, Tollak, Henderson, Stern e molti altri. Diplomato in Chitarra,
Composizione e Jazz arranging, ha completato la sua formazione con
Pat Metheny, Mick Goodrick, Joe Diorio, Mike Stern, Garrison Fewell,
approfondendo molti stili musicali: Pop, Jazz, Classica, Rock e Blues.
È stato Direttore Artistico di numerosi festival come il Festival Internazionale “Eddie Lang Jazz Festival”, il Festival Internazionale Euro
Bass Day-Verona, il Festival Sound Expo-Verona, il Festival Mondiale
della Pace di Assisi. Ha collaborato con: Roland Italy, Grisby Music per
Musical Instruments e Recordings (product manager), Sony Music, Universal e Warner. È stato organizzatore e relatore dell’XI Workshop Tecnologie per la Musica – AES e Università la Sapienza di Roma (2013).
Con la partecipazione di:
DPA microfoni azienda Casale Bauer;
Keith Mc Millen controller per Live Electronics azienda Mogar;
Backline per i marchi Motu, Ableton Live e Heritage Audio;
Swam Engine - il Virtual Modeling “DinamicConvolution”.
Iscrizione online entro 10 novembre 2014
Referente del Seminario è Giovanni Cospito
[email protected]
12
Anno Accademico 2014/2015
Alexander
Lonquich
L’ultima Sonata di Schubert
30 gennaio 2015
Seminario
di Pianoforte
Alexander Lonquich è nato a Trier in Germania. Nel 1977 ha vinto il
Primo Premio al Concorso Casagrande dedicato a Schubert e da allora
ha tenuto concerti in Giappone, Stati Uniti e in tutta Europa.
La sua attività lo vede impegnato con direttori d’orchestra quali
Abbado, Sanderling, Koopman, Krivine, Holliger, Minkowski; particolare in tal senso è stato il rapporto mantenuto con Sandor Vègh
e la Camerata Salzburg, di cui è tuttora regolare ospite nella veste di
direttore-solista.
Di determinante importanza la sua attività in ambito cameristico.
Ha avuto modo di collaborare con artisti del calibro di Tetzlaff, Bell,
Schiff, Isserlis, Faust, Widmann, Pergamenschikov, Holliger e F. P.
Zimmermann e ha ottenuto numerosi riconoscimenti dalla critica internazionale quali il Diapason d’Or nel 1992, il Premio Abbiati nel
1993 e il Premio Edison in Olanda nel 1994.
Nel 2003 ha formato, con la moglie Cristina Barbuti, un duo pianistico
che si esibisce in Italia, Austria, Svizzera, Germania e Norvegia. Nei
suoi concerti, inoltre, appare spesso nella doppia veste di pianista e
fortepianista.
Nel ruolo di direttore-solista, Alexander Lonquich collabora stabilmente con importanti complessi tra cui la Camerata Salzburg, la Mahler Chamber Orchestra, l’Orchestre des Champs Elysées e la Filarmonica della Scala di Milano.
Si esibisce regolarmente per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, con la quale dalla stagione 2011/12 collabora anche come direttore-solista. Negli ultimi anni è apparso in tutte le più importanti sale
da concerto italiane.
Dopo aver effettuato incisioni per EMI, ha iniziato una collaborazione
con la ECM.
Iscrizione online entro 10 gennaio 2015
Referente del Seminario è Silvia Limongelli
[email protected]
13
Master class e Seminari
Nicholas
Isherwood
6, 7 febbraio 2015
Master class
di Canto contemporaneo
Concerto finale: Sala Puccini, 7 febbraio ore 18.30
Data selezione: 19 gennaio 2015
Numero allievi effettivi: 12
Ha un repertorio che va dalla musica medievale a quella contemporanea. Ha lavorato con direttori quali Cohen, Eötvös, Nagano, Mehta,
e compositori come Bussotti, Carter, Crumb, Henze, Kagel, Kurtág,
Messiaen, Scelsi, Stockhausen e Xenakis nei maggiori teatri del mondo come il Teatro alla Scala, Covent Garden, Théatre des Champs
Elysées, Salzburger Festspiele, Concertgebouw, Berlin Staatsoper,
Vienna Konzerthaus ed altri. Ha cantato i più importanti ruoli del teatro musicale dall’opera barocca a quella contemporanea e nelle prime
assolute di Montag, Dienstag, e Freitag aus Licht di Stock hausen alla
Scala e all’Opera di Lipsia e Donnerstag aus Licht al Covent Garden.
Ha registrato 57 cd e recitato in 3 film. Ha pubblicato articoli su Scelsi
e Nono sul Journal of Singing ed un libro dal titolo Le tecniche del canto (Bärenreiter Verlag). Professore di canto alla State University of New
York, alla Notre Dame University of Oregon, alla CalArts e all’ècole
Normale de Musique, ha tenuto stages al Conservatorio di Parigi, al
Conservatorio di Milano, al Mozarteum di Salisburgo, alla Musikhochschule di Colonia e all’USC. Dal 2012 è docente del corso sulle nuove
tecniche vocali alla Universität der Künste di Berlino.
Iscrizione online entro 15 gennaio 2015
Referente della Master class è Daniela Uccello
[email protected]
14
Anno Accademico 2014/2015
Giacomo
Gibertoni
Seminario
di Musicologia
Cantate dialogiche e serenate
(1706-1710) di Händel
12 febbraio 2015
Giacomo Gibertoni si è laureato in Lettere moderne presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna e ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Musicologia e Beni Musicali nel Dipartimento delle
Arti visive, performative e mediali della medesima Università. Dopo il
conseguimento del diploma di Specializzazione in Didattica, ha insegnato come Docente a contratto presso l’Università di Bologna. Svolge
attività di ricerca sulla musica vocale italiana dei secoli XVII e XVIII.
La sua tesi di Dottorato Cantate dialogiche e serenate (1706-1710) di
Georg Friedrich Händel è stata pubblicata in formato digitale in Alma
Mater Digital Library.
Iscrizione online entro 30 gennaio 2015
Referente del Seminario è Ausilia Magaudda
[email protected]
15
Master class e Seminari
Charles
Neidich
9, 10 marzo 2015
Data selezione: 2 marzo 2015
Numero allievi effettivi: 12
Master class
di Clarinetto
Charles Neidich, americano di New York, è considerato uno dei massimi virtuosi di clarinetto nel mondo. Ha studiato con il padre e in
seguito al Conservatorio di Mosca con L. Russianov. Si esibisce regolarmente con la Saint Louis Symphony, Minneapolis Symphony,
Orpheus Chamber Orchestra, I Musici di Montreal, Tafelmusik, Haendel/Haydn Society, Royal Philharmonic, Deutsches Philharmonic,
MDR Symphony, Yomiuri Symphony, National Symphony of Taiwan, e
i quartetti d’archi Juilliard, Guarneri, Brentano, American, Mendelssohn, Carmina, Colorado e Cavani. Ha inciso il repertorio clarinettistico per le più importanti etichette discografiche. Insegna alla Julliard
School, al Queens College of the City University of New York, alla
Manhattan School e al Mannes College of Music. Tiene Master class in
varie parti del mondo e si esibisce spesso sui clarinetti antichi, con i
quali ha inciso diversi cd.
Iscrizione online entro 20 febbraio 2015
Referente della Master class è Luigi Magistrelli
[email protected]
16
Anno Accademico 2014/2015
Claudio
Ambrosini
11, 12 marzo 2015
Data selezione: 4 marzo 2015
Numero allievi effettivi: 6
Master class
e Seminario
di Composizione
Studi liceali classici e al Conservatorio di Venezia; laurea in Lingue e
Letterature Straniere e in Storia della Musica.
Ha partecipato alle principali rassegne internazionali (Biennale di
Venezia, Strasbourg, Bruxelles, Helsinki, Huddersfield, Lyon, Stoccolma, Vancouver, Montreal, Avignon, Stanford, New York, Chicago, Los
Angeles, Sidney). Ha ricevuto commissioni da istituzioni come la RAI,
la Biennale di Venezia, la WDR di Colonia, il Ministero della Cultura Francese, l’Orchestra Scarlatti di Napoli, il Festival delle Nazioni,
Milano Musica, Grame.
Le sue musiche sono state dirette da R. Muti, D. Masson, Ed Spanjaard,
P.A. Valade all’IRCAM di Parigi, alla Scala di Milano, alle Fondazioni
Gulbenkian di Lisbona e Gaudeamus di Amsterdam, al Mozarteum
di Salisburgo, alla Akademie der Künste di Berlino, a Perspectives
du XX siècle di Radio France, all’Autunno Musicale di Varsavia, al
Maggio Musicale Fiorentino.
Nel 1976 inizia ad occuparsi di computer music presso il Centro di
Sonologia Computazionale di Padova.
Dal 1979 dirige l’Ex novo Ensemble e dal 1983 il CIRS-Centro Internazionale per la Ricerca Strumentale, che ha entrambi fondato a
Venezia.
Primo musicista non francese ad essere insignito del Prix de Rome,
nel 1985.
Ancora nel 1985 è stato scelto a rappresentare l’Italia alle celebrazioni
dell’Anno Europeo della Musica e nel 1986 alla Tribuna Internazionale dei Compositori dell’UNESCO.
Nel 2007 ha vinto il Leone d’Oro per la Musica della Biennale di Venezia.
In collaborazione con SIMC
Iscrizione online entro 20 febbraio 2015
Referente della Master class è Paolo Rimoldi
[email protected]
17
Master class e Seminari
Gabriele Coen
13 marzo 2015
Lee Colbert
Concerto finale: Sala Puccini 13 marzo ore 20.00
e
Seminario
di Musica Klezmer
Il seminario ha come principale obiettivo la familiarizzazione con un
repertorio di tradizione orale. Offre l’opportunità di suonare insieme
e affrontare tutti i problemi che un’esperienza del genere comporta
(intonazione, coscienza timbrica, senso del ritmo).
L’incontro prevede il confronto con il linguaggio dell’improvvisazione,
principalmente modale, utilizzando sia materiale jazzistico sia etnico.
Durante il seminario verranno studiati brani del repertorio klezmer e
sefardita e approfonditi gli stili improvvisativi più coerenti.
Sassofonista, clarinettista, compositore, Gabriele Coen si dedica da
venti anni all’incontro tra jazz e musica etnica, in particolare mediterranea e est-europea, svolgendo un’intensa attività a livello internazionale. È fondatore dei KlezRoym - la più nota formazione italiana
dedita alla riattualizzazione del patrimonio musicale ebraico - con cui
ha inciso cinque dischi per l’etichetta CNI. Come leader porta avanti
diversi progetti, in particolare: Gabriele Coen “Jewish Experience”,
viaggio musicale in cui reinterpreta in chiave jazzistica il repertorio
popolare ebraico, attraverso composizioni originali, brani klezmer e
sefarditi. Nel 2013 è uscito “Yiddish Melodies in Jazz”, sempre orgogliosamente prodotto dalla Tzadik di John Zorn.
Lee Goldberg è nata a New York in una famiglia ebraica e cresciuta a
Buenos Aires, dove ha studiato pianoforte, canto e composizione. Si è
laureata in composizione e arrangiamento al Berklee College of Music
di Boston, perfezionandosi in canto con Walter Blazer (New York) e
diplomandosi successivamente in Canto con Lucia Vinardi (Roma). Insegna canto e fa Vocal Coaching da ormai più di trent’anni. Dal 1996 è
cantante, attrice e arrangiatrice nella compagnia di Moni Ovadia. Nella
sua carriera ha frequentato tanti stili musicali (musica contemporanea,
Jazz, cameristica, musica popolare, tango argentino, repertorio Yiddish, Sefardita e Israeliano, chanson francese, Kurt Weill) realizzando
innumerevoli concerti in tutta Italia. Ha pubblicato due CD: “Reyzele”
(2000), “Zumertsayt/Summertime” (2005).
Iscrizione online entro 20 febbraio 2015
Referente del Seminario è Lydia Cevidalli
[email protected]
18
Anno Accademico 2014/2015
Robert Moses
20, 21 marzo 2015
Master class
di Percussioni Jazz
Concerto finale: Sala Puccini, 21 marzo ore 17.00
Data selezione: 10 marzo
Nato a New York nel 1948, Bob Moses ha vissuto e partecipato a uno
dei momenti più ricchi della storia del Jazz. La lista di musicisti con
cui ha collaborato include: Charles Mingus, Rahsaan Roland Kirk,
Jim Pepper, Larry Coryell, The Free Spirits, Dave Liebman, Gary Burton, Keith Jarrett, Steve Swallow, Michael Gibbs, Pat Metheny, Lyle
Mays, Paul Bley, Herbie Hancock, Jack De Johnette, Jaco Pastorius,
Hal Galper, Michael Brecker, Randy Brecker, Steve Kuhn, Sheila Jordan, Bobby McFerrin, Dave Sanborn, Bill Frisell, Eddie Gomez, Don
Alias, John Scofield, Dave Holland, Charlie Haden, Hermeto Pascoal,
Jovinos Santos Neto, Danillo Perez, Tom Harrell, Jeanne Lee, David
Sanchez, Chucho Valdes, Vasconcelos, John Medeski, Vernon Reid,
Sam Rivers, Pharoah Sanders, Tisziji Muñoz, e tanti altri. È professore
di batteria, musica d’insieme e improvvisazione al New England Conservatory a Boston dal 1987.
Iscrizione online entro 1 marzo 2015
Referente della Master class è Gregory Burk
[email protected]
19
Master class e Seminari
Dominique
Merlet
27, 28 marzo 2015
Master class
di Pianoforte
Concerto finale: Sala Verdi, 28 marzo ore 21.00
Data selezione: 26 marzo 2015
Numero allievi effettivi: 6
Insegnante e pianista di fama internazionale, Dominique Merlet si è
formato al Conservatoire National Supérieur de Paris con Roger-Ducasse, Nadia Boulanger e Louis Hiltbrand.
Nel 1957 ha conquistato il Primo Premio al prestigioso Concorso Internazionale di Ginevra insieme a Martha Argerich e ha iniziato una
straordinaria carriera che lo ha portato ad esibirsi in tutto il mondo,
dall’Europa agli Stati Uniti, dal Canada al Brasile, dall’Australia alla
Cina e al Giappone.
Si è esibito sotto la direzione, fra gli altri, di Charles Münch, Paul
Paray, Armin Jordan, Sergiu Comissiona, Richard Hickox.
Sconfinato il repertorio, che abbraccia dai classici alla musica contemporanea. Le incisioni di Dominique Merlet hanno riscosso numerosi
riconoscimenti, tra cui il Grand Prix du Disque e il Diapason d’Or.
È stato docente al Conservatorio CNSM di Parigi e al Conservatorio di
Ginevra (Classe de virtuosité). Ha tenuto Master classes in Inghilterra
(regolarmente invitato alla Royal Academy of Music e alla Guildhall
School), Germania, Austria, Scandinavia, Corea del Sud, Giappone,
Australia, Cina. Da diversi anni tiene i Corsi di perfezionamento estivi
al Mozarteum di Salisburgo.
È stato invitato a far parte delle giurie dei più prestigiosi concorsi
internazionali pianistici come il Marguerite Long e il Gina Bachauer,
e come quelli di Leeds, Vienna, Monaco, Ginevra, Dublino, Varsavia,
Cleveland, Tokyo, Hamamatsu, Shanghai.
È Presidente della Fondazione Nadia et Lili Boulanger e il Ministero
della Cultura Francese lo ha nominato Officier des Arts et Lettres.
Iscrizione online entro 27 febbraio 2015
Referente della Master class è Adele Arnò
[email protected]
20
Anno Accademico 2014/2015
Steven
Mead
10, 11 aprile 2015
Master class
di Euphonium
Concerto finale: Sala Verdi, 11 aprile ore 17.00
Data selezione: 28 marzo 2015
Numero allievi effettivi: 12
Steven Mead non ha bisogno di presentazioni tra gli entusiasti “ottonisti” di tutto il mondo dato che la sua attività di musicista e insegnante
è conosciuta virtualmente da tutti quelli che amano lo strumento noto
come euphonium.
Ha suonato in concerti solistici con orchestre sinfoniche in Norvegia,
Finlandia, Polonia, USA, Canada, Italia, Germania, Giappone e Lituania.
Come innovatore per l’intero mondo degli ottoni gravi, è stato Direttore
Artistico di tutte le National Tuba/Euphonium Conferences, tenute nel
Regno Unito, ed è stato il Direttore Artistico dell’ITEC 2012 che si è
svolto a Linz, Austria, nel giugno 2012. Ha svolto tour di concerti con
molti ensemble da camera professionali in Europa, inclusi lo Spanish
Brass Quintet, il Sound-Inn-Brass (Austria), il Classic Quintet (Italia),
i Trombonisti Italiani (Italia) e il London Brass.
Come insegnante è Senior Tutor in Euphonium presso il Royal Northern College of Music in Manchester ed insegna in numerosi corsi di
specializzazione in Europa e in Giappone. Ha curato le prime master
class di euphonium in Italia, Portogallo, Lituania, Slovenia, Russia
ed Austria. Studenti da tutto il mondo vengono a studiare con lui nel
Regno Unito e molti di loro hanno proseguito la loro attività con carriere professionali. È stato premiato recentemente con la Fellowship del
RNCM per i suoi servizi presso questa prestigiosa istituzione.
Iscrizione online entro 10 marzo 2015
Referente della Master class è Sandro Satanassi
[email protected]
21
Master class e Seminari
Antonio Felipe
Belijar
23, 24 aprile 2015
Master class
di Sassofono
Concerto finale: Sala Puccini, 23 aprile ore 19.00
Data selezione: 15 aprile 2015
Numero allievi effettivi: 10
Antonio Felipe Belijar si è diplomato a 19 anni al Real Conservatorio
Superior de Musica de Madrid ottenendo il Premio de Honor Fin
de Carrera de Saxofón. Successivamente ha studiato e seguito corsi
di perfezionamento con: C. Delangle, J.-M. Londeix, N. Sugawa, A.
Bornkamp, S. Bichon ed altri.
Attualmente insegna al Conservatorio Profesional de Música Teresa
Berganza di Madrid e al Conservatorio Superior del País Vasco Musikene.
Fa parte del quartetto di sassofoni Octavia ed è membro e direttore
musicale del gruppo Sax Antiqua.
Ha tenuto concerti e Master class in Spagna, Germania, Italia, Francia, Regno Unito, Slovenia, Olanda, Danimarca, Argentina, Polonia,
Portogallo, Stati Uniti e Canada.
Nel 2005 ha collaborato con Karlheinz Stockhausen per la registrazione di Knabenduett assieme a Julien Petit, nell’ambito del progetto di
registrazione dell’opera completa del compositore, diretta dal maestro
stesso.
Ha eseguito più di trenta prime esecuzioni mondiali come solista e in
diverse formazioni.
Ha vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali ed è stato tra i
quattro sassofonisti selezionati a livello europeo per la prima edizione
del Tremplin-Jeunesse Selmer (2002/2003).
Ha suonato con numerose orchestre, tra le quali: Orquesta RTVE e
Orquesta Comunidad de Madrid (Spagna) e Schleswig-Holstein Musik
Festival Orchester (Germania, Olanda e Danimarca).
Si dedica anche a trascrivere ed interpretare brani importanti del repertorio per violino. Tra questi: il Concerto di Mendelssohn, Moto perpetuo di Paganini, la Suite op. 10 di Sinding, il Concerto di Kačaturjan,
il Concerto di Sibelius, la Carmen Fantasy di Sarasate.
Iscrizione online entro 23 marzo 2015
Referente della Master class è Mario Marzi
[email protected]
22
Anno Accademico 2014/2015
Leonardo
Miucci
Master class
di Tastiere storiche
L’improvvisazione nel repertorio
concertistico per fortepiano e orchestra
8, 9 maggio 2015
Data selezione: 29 aprile 2015
Numero allievi effettivi: 9
Leonardo Miucci, nato a Milano nel 1982, si è diplomato in pianoforte
(2001, Conservatorio di Matera) e in Musica da Camera (2005, Conservatorio di Perugia) sotto la guida di C. Mastroprimiano.
Ha iniziato lo studio della musica antica e del fortepiano frequentando
la Sommerakademie del Mozarteum di Salisburgo con R. Levin, completando successivamente i suoi studi alla Royal Hochschule de L’Aja
(Olanda - Bachelor, 2009 e Master 2011).
Oltre al percorso strumentale, che lo ha portato ad esibirsi in Italia e in
Europa (Olanda, Svizzera, Germania, Norvegia, Spagna, Inghilterra),
si dedica da diversi anni a studi di carattere musicologico.
Laureatosi nel 2005 in Musicologia all’Università di Roma Tor Vergata, ha partecipato a numerosi convegni internazionali e presentato
lectures in numerosi conservatori ed università europee (Oslo, Berna,
Amsterdam, L’Aja, Cardiff).
Dal 2010 è ricercatore musicologico presso l’Hochschule der Künste
di Berna (Svizzera) e dal 2012 dottorando di ricerca per l’Università
di Berna (con il patrocinio della Beethoven-House di Bonn). Nel 2013
è uscito il suo primo lavoro discografico: l’incisione su strumenti originali dei concerti per fortepiano di W.A. Mozart nelle trascrizioni di
J.N. Hummel (Dynamic), pubblicati in edizione critica per l’editore
HH Edition. Il 2014 vedrà anche la pubblicazione per SEdM del trattato per fortepiano di Francesco Pollini (Milano, Ricordi, 1812).
Iscrizione online entro 8 aprile 2015
Referente della Master class è Giovanni Togni
[email protected]
23
Master class e Seminari
Alfred
Brendel
Franz Liszt:
dall’esuberanza all’ascetismo
12 maggio 2015
Seminario
di Pianoforte
Alfred Brendel, nato in una famiglia di origini austriache, tedesche,
italiane e slave, ha studiato pianoforte, composizione e direzione d’orchestra a Zagabria e Graz. Si è poi perfezionato con Edwin Fischer.
Nel 1949 è stato premiato al Concorso Busoni, che ha segnato l’inizio della carriera internazionale. Il repertorio di Brendel spazia da
Bach a Schönberg con particolare dedizione alle opere di Beethoven e
Schubert. Tra il 1992 e il 1996 ha eseguito l’intero ciclo delle Sonate
di Beethoven sia negli Stati Uniti sia in tutta Europa. Nel 1998 ha
festeggiato i cinquant’anni del suo debutto con eventi di particolare
rilievo: Winterreise di Schubert con Matthias Goerne ai festival di
Berlino, Belfast e Edimburgo, e una serie dedicata ai concerti di Beethoven con i Wiener Philharmoniker e Sir Simon Rattle. Ha inoltre
eseguito i concerti per pianoforte di Beethoven a Londra, Monaco,
Parigi e New York e i concerti di Mozart con Sir Charles Mackerras.
Nel 2001, per festeggiare il suo 70° compleanno, ha tenuto cicli di
concerti che rappresentavano le varie sfaccettature della sua attività
a Londra, Parigi, Vienna, Tokyo, Colonia, Amsterdam, Bruxelles e
Francoforte. È stato inoltre realizzato e trasmesso in tutta Europa dalla BBC il documentario Alfred Brendel: uomo e maschera. La letteratura è la sua seconda grande passione. Dopo la raccolta Pensieri
e riflessioni sulla musica, nel 2001 ha pubblicato tutti i suoi saggi
sulla Musica, quindi varie raccolte di poesie, delle quali un’importante selezione intitolata Un dito di troppo, e Il velo dell’ordine,
eclettico libro di conversazioni con Martin Meyer.
Iscrizione online entro 10 aprile 2015
Referente del Seminario è Silvia Limongelli
[email protected]
24
Anno Accademico 2014/2015
Nuccio
D’Angelo
Master class
di Chitarra
15, 16 maggio 2015
Data selezione: 8 maggio 2015
Numero allievi effettivi: 8 per le lezioni frontali,
20 per il laboratorio di improvvisazione/composizione
Il docente organizzerà i due giorni di Master class tra lezioni frontali al
mattino (10-13) e un laboratorio di composizione-improvvisazione (1518). Gli allievi effettivi per le lezioni frontali - di 45 minuti - saranno
otto; gli stessi otto più un numero massimo di altri dodici allievi (sia di
chitarra che di composizione) frequenteranno nei due pomeriggi il laboratorio di improvvisazione/composizione. In particolare, un pomeriggio
sarà dedicato all’improvvisazione, l’altro a un incontro con le tecniche
compositive di D’Angelo che inserirà nell’orario anche un concerto-lezione dedicato alle sue celebri Canzoni Lidie e ad altri pezzi da lui creati.
Intrapresi gli studi musicali all’età di sei anni, Nuccio D’Angelo affianca fin dai primi anni lo studio della chitarra classica a quello della
composizione dedicandosi inoltre ad esperienze di improvvisazione
musicale. Suoi principali maestri Gaetano Giani-Luporini per la composizione e Alvaro Company per la chitarra. Le sue composizioni per
e con chitarra vengono incise ed inserite nei concerti di alcuni tra
i più famosi chitarristi del mondo. È stato ospite, in veste di interprete e/o compositore, di festival e rassegne organizzati da numerose
associazioni concertistiche italiane e si è inoltre esibito come solista
e in formazioni cameristiche in Francia, Grecia, Svizzera, Portogallo,
Australia, Germania, Belgio, Australia, U.S.A. e Canada. Ha ottenuto
il primo premio ai concorsi internazionali di composizione per chitarra
A. Segovia (Granada -1991) e di Tokyo (1984). Gli è stato conferito
nel ‘96 un Premio speciale per la Composizione dalla Ibla Foundation
di New York e nel 1997, in occasione del 2° Convegno di chitarra di
Alessandria, il premio “La chitarra d’oro per la composizione”. Dal
1994 è docente di chitarra presso l’Istituto Musicale P. Mascagni di
Livorno e ha tenuto seminari di chitarra, improvvisazione e composizione in molte città italiane e in USA, Spagna, Canada, Australia,
Belgio e Germania. Alcuni suoi lavori sono pubblicati dagli editori
Ricordi, Max Eschig e Lemoine.
Iscrizione online entro 15 aprile 2015
Referente della Master class è Francesco Biraghi
[email protected]
25
Master class e Seminari
Andrea
Lucchi
15, 16 maggio 2015
Data selezione: 8 maggio 2015
Numero allievi effettivi: 12
Master class
di Tromba
Andrea Lucchi è Prima tromba dell’Orchestra Sinfonica Nazionale
dell’Accademia di Santa Cecilia dal gennaio 2003. Stesso ruolo ha
ricoperto nell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI dal 1996 al
2002.
Iniziati gli studi musicali sotto la guida del padre, si diploma in
Tromba a pieni voti al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, dove
ottiene anche il Premio “Giuseppe Filippini” come miglior allievo.
Momento determinante della sua formazione è stato il conseguimento
del diploma di Concertista (Konzertexamen) con il massimo dei voti e
la lode presso la Hochschule für Musik di Detmold in Germania, sotto
la guida di Max Sommerhalder.
Vincitore di alcuni premi nazionali ed internazionali, si è distinto nei
concorsi ARD di Monaco (1997), CIEM di Ginevra (1996), Porcia
(1996), Ponchielli di Cremona (1991), Stresa (1984).
Dal 1999 ad oggi ha tenuto corsi di perfezionamento per l’Orchestra
dei Giovani dei Paesi del Mediterraneo di Marsiglia, il Corso
Internazionale di Formazione Orchestrale di Gandìa in Spagna, corsi
al Conservatorio di Fermo e ad Ascoli Piceno, il corso nazionale
di perfezionamento strumentale di Sinagra a Messina, il Corso di
Perfezionamento strumentale di Catarroja a Valencia, la Master class
strumentale di Castrocaro Terme e i Corsi di alto perfezionamento per
Tromba denominati I Fiati dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.
Dal 2012 è docente all’Accademia I Musici di Parma.
Iscrizione online entro 15 aprile 2014
Referente della Master class è Gianmario Bonino
[email protected]
26
Anno Accademico 2014/2015
Emanuel
Abbühl
22, 23 maggio 2015
Data selezione: 15 maggio 2015
Numero allievi effettivi: 12
Master class
di Oboe
È stato Principal oboe dell’Orchestra Filarmonica di Rotterdam e dal
2006 al 2012 della London Symphony.
Regolarmente invitato in tutto il mondo sia come solista che come camerista, si è esibito nei più importanti festival musicali accompagnato
da orchestre quali la London Symphony Orchestra, la Chamber Orchestra of Europe, l’Orchestra del Teatro Marinsky, la Budapest Festival
Orchestra, l’Osaka Symphony, la Singapore Symphony, l’Orchestra del
Concertgebouw, la Boston Symphony e la World Orchestra for Peace
diretto da famosi direttori quali Valery Gergiev, Sir Colin Davis, Witold
Lutoslawski, Heinz Holliger. Una recensione inerente il Concerto di
Richard Strauss da lui eseguito sotto la direzione di Valery Gergiev
con la London Symphony lo definisce «maestro del suo strumento e
musicista per eccellenza».
Tiene lezioni e Master class presso le maggiori istituzioni mondiali
quali il Conservatorio di Rotterdam, la Royal Academy of Music of
London, l’ANAM di Melbourne, la Julliard School, la Beijing National
University, il Conservatorio di Parigi.
Attualmente insegna alla Musik Akademie di Basilea e alla Musikhochschule di Mannheim.
È membro onorario della Royal Academy of Music di Londra.
Iscrizione online entro 22 aprile 2015
Referente della Master class è Diego Dini Ciacci
[email protected]
27
Master class e Seminari
Peter
Prommel
22, 23 giugno 2015
Data selezione: 9 giugno 2015
Numero allievi effettivi: 12
Master class
di Percussioni
Peter Prommel ha studiato ad Amsterdam (Paesi Bassi) e a Oberlin
(USA). Ha studiato marimba con Leigh Howard Stevens e Keiko Abe
vincendo numerosi concorsi solistici su questo strumento fra cui Concertgebouw, Concertgebouw Orchestra e Gaudeamus International
Interpreters Competition. Come solista si è esibito con importanti orchestre fra cui la Concertgebouw Orchestra e la Radio Philharmonic
Orchestra. Il cd con la sua registrazione dal vivo del concerto di Jonathan Harvey per percussioni e orchestra ha ottenuto il massimo della
votazione sulla prestigiosa rivista olandese Luister. Per 10 anni, dal
1991, si è esibito in qualità di percussionista, compositore e direttore
con l’Amsterdam Percussion Group ed ha suonato in tutto il mondo
con il Netherlands Wind Ensemble. Dal 1999 insegna percussioni,
timpani e ensemble presso la Hochcschule für Musik di Detmold (Germania) e marimba presso il Conservatorio di Amsterdam. Nel 1999 è
stato membro della giuria del Leigh Howard Stevens Marimba Competition e nel 2002 dell’edizione per trio di percussioni dell’International
Percussion Competition in Lussemburgo.
Iscrizione online entro 22 maggio 2015
Referente della Master class è Andrea Dulbecco
[email protected]
28
Anno Accademico 2014/2015
Pierre Yves
Artaud
22, 23 giugno 2015
Master class
di Flauto
Concerto finale: 24 giugno ore 18.00
Data selezione: 15 giugno 2015
Numero allievi effettivi: 15
Primo premio di flauto e musica da camera al Conservatorio di Parigi,
Pierre-Yves Artaud affianca all’attività concertistica il ruolo di docente
e ricercatore.
Dal 1981 al 1986, dietro incarico di Pierre Boulez, ha diretto l’Atelier de recherche instrumentale presso l’IRCAM di Parigi mentre, dal
1994 al 1997, è stato direttore artistico dell’Ensemble 2e2m, nel quale
ha anche ricoperto a lungo il ruolo di solista.
Interprete insigne del repertorio contemporaneo, ha suscitato la creazione di un ampio numero di opere per flauto da parte di compositori
come Amy, Boucourechliev, Donatoni, Ferneyhough, Gubaidulina,
Huber, Jolas, Levinas, Méfano, Nunes, de Pablo e Taira, cimentandosi
egli stesso con la composizione.
Professore di flauto e musica da camera al Conservatorio di Parigi, oltre che all’École Normale de Musique de Paris, Pierre-Yves Artaud ha
tenuto numerose Master class in Europa e in Asia. Autore di svariati
trattati pedagogici, presso il CNSMDP si occupa altresì dell’insegnamento della didattica.
È stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio
dell›Académie Charles Cros, il Gran premio d’interpretazione della
musica francese contemporanea della (SACEM) (1982), il Gran premio
del disco in Giappone (1984) e il Prix de la réalisation pédagogique,
ancora della SACEM (1998).
Nell’agosto del 2009 ha fatto parte dei componenti della giuria del
VII Concorso Internazionale Leonardo De Lorenzo tenutosi a Viggiano
(PZ), insieme ai maestri Adorjàn e Willson.
Iscrizione online entro 22 maggio 2015
Referente della Master class è Rosalba Montrucchio
[email protected]
29
Master class e Seminari
Master class e Seminari
Anno Accademico 2014-2015
Informazioni generali e modalità d’iscrizione
L’attività di Master class e Seminari rappresenta un momento fondamentale di approfondimento e perfezionamento dedicato agli studenti
più meritevoli.
Entrare in contatto con artisti e didatti dall’esperienza internazionale costituisce una preziosa integrazione dell’offerta formativa che il
Conservatorio propone allo scopo di migliorare le competenze tecnico-musicali dei giovani musicisti e renderle idonee per affrontare la
professione e la carriera a venire. Inoltre questa attività rappresenta
una notevole opportunità per il Conservatorio di entrare in contatto
con importanti Istituzioni straniere e con personalità del concertismo
mondiale.
Le Master class e i Seminari non sono rivolti esclusivamente agli studenti interni. Sono aperti pure a musicisti non iscritti al Conservatorio
i quali possono prenderne parte sia come effettivi sia come uditori.
Infine la partecipazione è aperta anche al pubblico che voglia semplicemente assistere a lezioni magistrali tenute da artisti di fama. Sono
previste selezioni per la scelta degli effettivi.
I Seminari sono attività di gruppo aperte a tutti senza selezione preventiva. Per le Master class i partecipanti si dividono in:
effettivi (partecipazione attiva valida anche al fine dell’attribuzione
di crediti). Agli studenti interni verrà riservato il 70% dei posti a
disposizione, il restante 30% agli esterni. Qualora gli idonei non
raggiungessero tali percentuali, i posti liberi potranno essere distribuiti agli interni o agli esterni a seconda del caso.
uditori.
Nella settimana precedente la Master class si terranno le audizioni,
comuni per interni ed esterni, sul programma da presentare al Docente
ospite. I candidati potranno proporre un pianista accompagnatore di
propria fiducia o utilizzare quello messo a disposizione dal Conservatorio. In quest’ultimo caso bisognerà farne menzione all’atto dell’iscrizione ed allegare copie dei brani che si presentano. I compositori
dovranno presentare due partiture all’atto dell’iscrizione. Dove non
30
Anno Accademico 2014/2015
diversamente indicato, gli effettivi avranno diritto ad almeno un’ora
ciascuno di lezione da parte del Docente ospite. Le iscrizioni andranno effettuate da tutti gli aspiranti effettivi, siano essi interni o esterni,
esclusivamente compilando l’apposito form sul sito del Conservatorio,
all’indirizzo http://www.consmilano.it/it/didattica/master-class-seminari/iscrizione-masterclass-seminari/iscrizione-masterclass Generalmente le iscrizioni termineranno circa 30 giorni prima della Master class
o del Seminario. Per gli esterni sono previste le seguenti tariffe fisse:
€ 30,00 per diritti di segreteria e iscrizione all’ammissione;
€ 70,00 per Master class della durata di un giorno;
€ 120,00 per Master class della durata di due o più giorni.
I Seminari sono gratuiti. Chi desiderasse un attestato di partecipazione
dovrà versare la quota per i diritti di Segreteria.
Gli uditori possono partecipare gratuitamente sia alle Master class sia
ai Seminari.
Gli studenti interni possono partecipare sempre gratuitamente.
Al momento dell’iscrizione gli esterni dovranno allegare la ricevuta
del versamento di € 30,00. La ricevuta del pagamento della Master
class o del Seminario andrà presentata all’Ufficio Master class prima
dell’inizio dell’attività. Coloro che non ottempereranno a questa disposizione non potranno frequentare come effettivi o ricevere un attestato
di partecipazione nel caso dei Seminari.
Tutti i versamenti andranno effettuati tramite bonifico bancario intestato a:
Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano
Banca Popolare di Sondrio, agenzia 14 di Milano,
via C. Battisti, 1 – 20122 Milano.
IBAN: IT79 D056 9601 6130 0001 300X 92 – BIC/SWIFT: POSOIT22
Ai fini del rilascio dell’attestato di partecipazione e del riconoscimento
dei crediti, la presenza degli studenti effettivi interni ed esterni è obbligatoria per l’intera durata della Master class o del Seminario.
Per ulteriori informazioni: [email protected]
31