caffe - ISTITUTO COMPRENSIVO DI BINASCO

Commenti

Transcript

caffe - ISTITUTO COMPRENSIVO DI BINASCO
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
MUMAC
Il museo della macchina per caffè
espresso, viene inaugurato nel 2012 in
occasione del centenario dalla nascita del
La Cimbali al fine di diffondere la
conoscenza della storia e dell’evoluzione
delle macchine per caffè espresso
professionali e della cultura del caffè.
Uno degli obiettivi primari di MUMAC è
quello di favorire l’educazione e la
crescita dei giovani in formazione
attraverso la convinzione che il proprio
patrimonio culturale sia uno strumento
di apprendimento dal forte potenziale
educativo. Attraverso le proprie
collezioni il museo si fa portavoce di
importanti temi quali il senso civico, la
cittadinanza attiva e consapevole, il
rispetto per le culture altre.
I contenuti trasversali che
caratterizzano MUMAC si traducono in
proposte educative rivolte a scuole di
ogni grado e specializzazione: da
semplici oggetti di esposizione
diventano il pretesto per partire alla
scoperta dei più svariati campi del
sapere iniziando dalla storia del caffè
per giungere alla storia del XX secolo,
dalla tecnologia alla scienza,
dall’architettura al design, dalla
letteratura all’intercultura.
Al MUMAC bambini e studenti di ogni
ordine e grado possono intraprendere
un percorso di conoscenza focalizzato
di volta in volta su aspetti differenti ,
ma sempre con l’obiettivo di sviluppare
curiosità e capacità critiche, possibile
attraverso visite guidate animate e
interattive e laboratori pratici basati
sull’hands on e sullo story telling.
Così, la storia del chicco di caffè, dalla
pianta alla tazzina, diventa
un’occasione per imparare in modo
alternativo, mettere alla prova abilità
pratiche, sviluppare la socialità e
stimolare la sete di conoscenza in
campi e con modalità non
convenzionali.
Le proposte presentate nella seguente
offerta formativa si rivolgono alle
scuole primarie e secondarie di primo
grado e sono tutte gratuite.
MUMAC, considerata la situazione
attuale della scuola, ha pensato di
venire così incontro alle esigenze di
insegnanti, alunni e classi.
Lo staff MUMAC resta a disposizione di
docenti e scuole per personalizzare,
adattare le proposte o crearne di nuove
in base alle singole esigenze.
Per informazioni e prenotazioni:
MUMAC
Museo della macchina per caffè
via P. Neruda 2
20082 Binasco MI
Lisa Codarri
[email protected]
tel. 02 900 49 402
Proposte Educativo-Didattiche
3/7
anni
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
IL VIAGGIO DI "CHICO CAFFE'"
Obiettivi
Riconoscere semplici
relazioni di successione e
contemporaneità attraverso
cicli temporali di crescita e
trasformazione.
Stimolare la partecipazione
di gruppo attraverso
dinamiche di narrazione
e di ascolto.
Manipolare, pestare,
annusare seguendo un
progetto di gruppo oppure
le istruzioni d’uso ricevute.
Materiali utilizzati
sagoma di "Chico", caffè
verde e caffè tostato, caffè
macinato, modellini, iuta,
cartellone con la
rappresentazione del ciclo.
Descrizione
L’attività si propone di far
comprendere il ciclo di vita di
un chicco di caffè, dalla
pianta alla tazzina.
Dopo l’arrivo in museo i
bambini verranno guidati da
"Chico" un simpatico chicco di
caffè alla scoperta della
propria storia attraverso le
riproduzioni dei fiori, delle
bacche e dei chicchi del caffè.
Con l’ausilio di una sequenza
fotografica e di un pannello
illustrato i bambini
scopriranno il ciclo del caffè,
sperimentando i diversi
passaggi di stato come la
tostatura, la macinazione e la
realizzazione di una tazzina di
caffè espresso.
Infine i bambini porteranno a
casa un piccolo sacco di caffè
di iuta creato e decorato da
loro. In aggiunta è possibile
visualizzare un
filmato-documentario che
racconta le diverse fasi del
caffè.
Prodotto finale
sacchi di iuta cuciti e
decorati dai bambini.
Numero di partecipanti
massimo 25 alunni.
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
Destinatari
Scuola dell’infanzia,
classi I/II scuola primaria.
Attività gratuita
Durata
2 ore.
Proposte Educativo-Didattiche
7/10
anni
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
DAL CHICCO ALLA TAZZINA
Obiettivi
Riconoscere relazioni di
successione e
contemporaneità durante
periodi, cicli temporali,
mutamenti, fenomeni, ed
esperienze vissute e
narrate.
Orientarsi con l'ausilio di
una mappa geografica del
mondo.
Manipolare, annusare e
incollare, seguendo un
progetto di gruppo.
Materiali utilizzati
caffè verde e caffè tostato,
caffè macinato, modellini,
cartellone con la
rappresentazione del ciclo,
carta geografica del mondo,
colla, immagini da incollare
riproducenti la cuccuma, la
moka, la napoletana, le
macchine per il caffè espresso.
Descrizione
L’attività si propone di far
comprendere il ciclo di vita di un
chicco di caffè, dalla pianta alla
tazzina.
Dopo l’arrivo in museo ai bambini
verranno mostrate le riproduzioni
dei fiori, delle bacche e dei chicchi
del caffè. Con l’ausilio di una
sequenza fotografica e di un
pannello illustrato i bambini
scopriranno il ciclo del caffè,
sperimentando i diversi passaggi
di stato come la tostatura, la
macinazione e la
realizzazione di una tazzina di
caffè espresso.
Particolare attenzione verrà posta
alla geografia del caffè, sia dal
punto di vista dei luoghi di
produzione e coltivazione che dal
punto di vista della diffusione.
I bambini verranno guidati nella
creazione di una grande carta
geografica del mondo dove,
attraverso un collage di immagini
e caffè verde e tostato,
scopriranno le aree di produzione,
di consumo e le macchine
utilizzate per berlo: la cuccuma, la
moka, la napoletana, la macchina
per il caffè espresso...
in aggiunta è possibile visualizzare
un filmato-documentario che
racconta le diverse fasi del caffè.
Prodotto finale
Collage di chicchi di caffè e
immagini di macchine per il
caffè, su una carta
geografica del mondo.
Numero di partecipanti
massimo 25 alunni.
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
Destinatari
classi II/III scuola primaria.
Attività gratuita
Durata
2 ore.
IL MADE IN... OGNUNO DI NOI
Obiettivi
Riconoscere e rappresentare
forme del piano e dello spazio,
relazioni e strutture che si
trovano in natura o che sono
state create dall’uomo.
Descrivere e denominare le
figure in base a caratteristiche
geometriche, che ne
determinano misure, progetti e
costruzioni di vario tipo.
Rielaborare in modo creativo le
immagini con molteplici
tecniche, materiali e strumenti.
Dare una “restituzione” del
proprio progetto, spiegando le
scelte effettuate in base ai criteri
di funzionalità e gusto.
Materiali utilizzati
Forme geometriche di diversa
tipologia, cartelloni e
fotografie, ritagli, carta
colorata, forbici e colla.
Descrizione
Dalle forme geometriche,
ragionando sulla funzionalità
degli oggetti, scoprendo la
creatività e l’ingegno di ogni
progetto, si arriva alle macchine
per caffè.
Un viaggio nella storia attraverso
le sale del museo per scoprire la
trasformazione e l’evoluzione
delle forme, introducendo il
concetto di design.
I bambini cominceranno il viaggio
partendo dalle forme più semplici
e lineari,
riconoscendo gli elementi
geometrici di base nelle forme
delle macchine per poi arrivare
Prodotto finale
Sagome cartonate formate da una
base geometrica (cilindro,
parallelepipedo, cubo, piramide…)
su cui le squadre applicheranno
immagini riproducenti sia
componenti delle macchine da
caffè sia elementi decorativi
appartenenti ad epoche diverse,
per realizzare nuovi “progetti” di
macchine per caffè.
alle caratteristiche più curiose
degli anni ’50, scoprendo gli
oggetti della vita quotidiana nelle
forme delle macchine e per
concludere il viaggio nel tempo
del design quando la forma di un
oggetto è funzionale allo scopo
per cui l’oggetto viene creato.
A conclusione del percorso i
bambini attraverso l’uso di
diverse forme realizzeranno, in
piccoli gruppi, le loro
personalissime macchine per
caffè, colorandole e decorandole
a piacimento scegliendo decori e
componenti di proprio gusto.
Numero di partecipanti
massimo 25 alunni.
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
Destinatari
Classi III-IV
Attività gratuita
Durata
circa 2 ore.
L’ARCHIVIO STORICO
E LA SCOPERTA DELLA PUBBLICITÀ
Obiettivi
Leggere e confrontare
informazioni provenienti da testi
diversi per farsi un’idea di un
argomento, per trovare spunti a
partire dai quali parlare, scrivere,
raccontare.
Produrre testi creativi sulla base
di modelli dati.
Trasformare immagini e
materiali ricercando soluzioni
figurative originali.
Individuare nel linguaggio
pubblicitario e del fumetto le
diverse tipologie di codici, le
sequenze narrative e decodificare
in forma elementare i diversi
significati.
Materiali utilizzati
Cartelloni, colori, riproduzioni
pubblicitari e fotografie, colori,
collage materiali vari di
recupero.
Descrizione
Un archivio non è semplicemente
un luogo dove si raccolgono
vecchi documenti ma è
soprattutto un luogo dove
conservare e poi raccontare
storie.
Per questo è importante
conservare anche i documenti più
vecchi che perdono la funzione
originaria ma manterranno nel
tempo un ruolo importantissimo:
raccontare e ricostruire una
storia.
Aprire l’archivio storico ai più
piccoli, per introdurre il concetto
di documento come base per la
ricostruzione di una storia e
Prodotto finale
Manifesti pubblicitari.
insegnarne l’importanza è quindi
fondamentale.
Tra i documenti d’archivio
conservati nel nostro museo sono
presenti anche alcuni documenti
pubblicitari.
L’attività prevede un breve
sopralluogo all’archivio, la
suddivisione in gruppi e la
distribuzione ai bambini di alcuni
materiali pubblicitari selezionati
in base al periodo storico e una
visita guidata al museo.
Alla fine dell’attività i bambini,
divisi in gruppi, potranno
elaborare il loro manifesto
pubblicitario, utilizzando diversi
tipi di materiali.
Numero di partecipanti
massimo 25 alunni.
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
Destinatari
Classi IV-V
Attività gratuita
Durata
circa 3 ore.
Proposte Educativo-Didattiche
10/13
anni
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
INDUSTRIAMOCI!
IL CAFFÉ IN UNA MACCHINA
Obiettivi
Usare fonti di diverso tipo per
produrre conoscenze su temi
definiti.
Collocare la storia locale in
relazione con la storia italiana,
europea, mondiale e conoscere il
patrimonio culturale ad essa
collegato.
Utilizzare i concetti fisici
fondamentali quali: pressione,
volume, forza, temperatura, calore,
in varie situazioni di esperienza.
Leggere e interpretare
un’immagine o un’opera d’arte
utilizzando gradi progressivi di
approfondimento per
comprenderne il significato e
cogliere le scelte creative e
stilistiche dell’autore.
Materiali utilizzati
Quaderno di viaggio + penne,
matite e fogli da disegno,
macchina fotografica.
Contenuti/Descrizione
Gli alunni verranno guidati alla
scoperta di una realtà produttiva
tipica del Made in Italy: le
macchine da caffè espresso.
Il percorso inizierà con un
inquadramento del caffè e della
sua storia, per proseguire con
una visita tra le collezioni del
museo: alla scoperta dei pezzi
esposti, i ragazzi percorreranno
un viaggio attraverso gli ultimi
cento anni di storia, avvicinandosi
al contesto storico, sociale e
culturale per mezzo di immagini,
suoni e schermi interattivi. Il
percorso verrà documentato dagli
allievi con disegni, fotografie e
con il supporto di un “diario di
bordo” che permetterà loro di
seguire con più attenzione la
visita e sarà funzionale a
rielaborare i contenuti in classe.
Dopo una breve pausa-merenda
gli alunni verranno divisi in due
gruppi che a turno
sperimenteranno le seguenti
attività:
Visita alla produzione (per
comprendere in cosa consiste
una catena di montaggio e, quindi
come viene realizzata una
macchina da caffè professionale)
Creazione del proprio “quaderno
di viaggio”.
Numero di partecipanti
una classe.
WWW.MUMAC.IT/EDUCATION
Destinatari
Scuola secondaria
di I grado.
Attività gratuita
Durata
3 ore.

Documenti analoghi