V7 la tavola

Commenti

Transcript

V7 la tavola
VOCABOLARIO: LA TAVOLA
La tavola è apparecchiata.
Quando ho degli ospiti a cena, apparecchio la
tavola in modo elegante.
Quando la cena è finita, sparecchio la tavola e
metto i bicchieri, i piatti e le posate nella
lavastoviglie.
La tovaglia
La tovaglia è bianca
La tovaglia è molto bella
La tovaglia è di cotone
Il tovagliolo
Il tovagliolo è rosso
Il tovagliolo è di cotone
I piatti:
il piatto fondo si usa per la pasta e le zuppe
il piatto piano si usa per i secondi e per le insalate
il piattino si usa per il dolce o la frutta
Le posate:
- la forchetta
- il coltello
- il cucchiaio
- il cucchiaino
Le posate sono d’acciaio.
I bicchieri. Da destra:
- il bicchiere per l’acqua
- il flûte per il vino spumante
- il bicchiere per il vino
- il bicchiere per il vino da dessert
Scheda vocaboli – pag. 1
Il cestino del pane.
Nel cestino ci sono vari tipi di panini di farina
bianca e integrale.
Il cestino è di paglia.
La bottiglia di vino rosso
Il vini rossi si beve soprattutto con piatti di carne.
Questo è un vino molto pregiato e costoso.
La caraffa d’acqua
La caraffa può essere di vetro o di cristallo.
La caraffa è trasparente.
La zuppiera
La zuppiera si usa per il brodo, le minestre e le
zuppe.
La zuppiera è di ceramica bianca.
L’insalatiera
L’insalatiera è di vetro.
Nell’insalatiera c’è l’insalata greca.
L’insalata può anche essere verde e mista.
La saliera e la pepiera (il set sale e pepe)
Il macinapepe macina i grani di pepe.
Il sale può essere grosso o fino.
Scheda vocaboli – pag. 2
L’oliera (il set olio e aceto)
L’olio e l’aceto servono per condire i cibi.
Gli italiani usano quasi esclusivamente olio
d’oliva.
L’aceto può essere bianco o rosso.
L’aceto più pregiato è quello balsamico.
VERBI
preparare la tavola per il pranzo o per la cena, mettendo in modo ordinato bicchieri,
Apparecchiare
posate, piatti e tovaglioli.
liberare la tavola da tutte le cose che ci sono quando il pranzo o la cena sono finiti
Sparecchiare
1) distribuire cibi o bevande a chi è seduto a tavola (servire la pasta, servire il vino)
Servire
2) essere necessario (la caraffa serve per contenere l’acqua)
MATERIALI
lega di metalli (ferro e carbonio) molto resistente
Acciaio
insieme di vari materiali usato per fabbricare oggetti come piatti e zuppiere
Ceramica
fibra tessile naturale usata per tessuti freschi e resistenti
Cotone
tipo di vetro molto trasparente e pregiato, usato per fabbricare oggetti di lusso
Cristallo
stelo di pianta secca usato per fabbricare oggetti come cappelli, cestini, ecc.
Paglia
UN PO’ DI GRAMMATICA…
La preposizione di usata per specificare il tipo di materiale
La preposizione di viene usata per specificare il materiale del quale è fatto un oggetto:
es. La zuppiera di ceramica – La tovaglia di cotone – Le posate d’acciaio
Anche la preposizione in può essere usata con la stessa funzione, ma ha un tono un po’ più formale:
es. La zuppiera in ceramica – La tovaglia in cotone – Le posate in acciaio
La preposizione da usata per specificare l’uso di un oggetto
La preposizione da serve anche a specificare l’uso di un oggetto.
es. bicchiere da vino = bicchiere che si usa per bere il vino
Il genere dei nomi
In italiano, i nomi maschili in genere terminano in “o” ed hanno il plurale in “i” (il tavolo > i tavoli)
I nomi femminili in genere terminano in “a” ed hanno il plurale in “e” (la forchetta >le forchette)
Ci sono nomi che finiscono in “e” e che possono essere maschili o femminili. Questi nomi hanno il
plurale in “i” (la carne > le carni)
Aggettivi
In italiano, gli aggettivi hanno in genere 4 terminazioni
“o” per il maschile singolare e “i” per il maschile plurale (buono, buoni)
“a” per il femminile singolare e “e” per il femminile plurale (buona, buone)
“e”, con plurale in “i” e che possono essere usati per il maschile e per il femminile (il piatto grande, i
piatti grandi – la tavola elegante – le tavole eleganti).
Aggettivi invariabili
Alcuni aggettivi relativi ai colori sono invariabili: non cambiano al maschile e al femminile, singolare e
plurale. Fra questi beige, blu, rosa, viola, lilla, cachi (o kaki), fucsia.
Scheda vocaboli – pag. 3

Documenti analoghi