manuale identita` visiva

Commenti

Transcript

manuale identita` visiva
MANUALE
DI IDENTITA’ VISIVA
Linee Guida per il corretto utilizzo del Logo associativo
A cura dell’Ufficio Stampa Auser Nazionale
1
IL MANUALE. CHE COSA E’
Il Manuale di identità visiva è una guida che illustra in modo chiaro e semplice le norme di
applicazione del Marchio in tutte le sue forme d'uso. In esso vengono definiti i colori sociali
(scala internazionale Pantone) il corretto posizionamento del Marchio e le giuste proporzioni in
cui lo stesso deve essere riprodotto in ogni aspetto della comunicazione visiva.
Il Manuale di identità visiva è uno strumento di lavoro prezioso e costituisce un valido mezzo
per promuovere l'efficienza e la serietà dell'Organizzazione.
IL MANUALE. PERCHE’
Oggi, in una società sempre più caotica e competitiva, comunicare in maniera corretta la propria
identità e far si che corrisponda all’immagine che di essa hanno gli interlocutori, diventa un
aspetto fondamentale per qualsiasi organizzazione. Ecco allora che nel comunicare all’esterno la
propria identità visiva, l’Auser ha la necessità di affermare, a tutti i livelli (nazionale, regionale,
territoriale, locale) un percorso per il corretto utilizzo del Logo (o Marchio) associativo.
L’obiettivo è quello di puntare ad un utilizzo del Logo basato sull’omogeneità, sulla
semplificazione e sull’immediatezza, che lo renda riconoscibile all’interno e all’esterno
dell’associazione, da Nord a Sud dell’Italia.
La notorietà dell’associazione si favorisce anche attraverso il superamento della frammentazione
grafica ed il corretto utilizzo del Logo.
Gli elementi base dell’identità visiva sono: il Marchio, i caratteri tipografici istituzionali, i colori
sociali, le diverse immagini o scritte istituzionali.
IL MARCHIO/IL LOGO/ IL “BRAND”
La parola inglese brand significa marca, Marchio.
Un Marchio, una marca si presenta al consumatore non solo come garanzia di qualità o di
efficienza, evoca una realtà ed i contenuti, i valori ad essa correlati. La scelta grafica del Logo è
un percorso delicato. E’ l’identità visiva di un’azienda/società/organizzazione.
Il Logo riveste un ruolo di fondamentale importanza nella comunicazione di un’associazione non
profit è l'elemento che graficamente ne sintetizza la filosofia. E’ importante e non va
sottovalutato. Identifica subito l’associazione, la rende riconoscibile all’esterno. Il Logo
“parla” dell’associazione, per questo è importante trattarlo con il giusto riguardo.
Il Marchio è uno dei pilastri principali dell’architettura della comunicazione visiva di una
organizzazione.
BREVE VIAGGIO IN AUSER ATTRAVERSO I SUOI LOGHI
Il primo Marchio Auser – dalla sua nascita nel 1989- presentava una certa complessità grafica.
Era costituito da due figure umane (un uomo e una donna) sedute di spalle sul capitello ionico
che reggono due alberi frondosi. Voleva essere evocativo della fertilità, vitalità, e della crescita
connessa alla presenza dei due alberi, ma appariva invece piuttosto statico.
2
Nel 2000 l’associazione decise di commissionare l’ideazione di un nuovo Logo identificativo di
auser.
Il mutamento di registro fu chiaro. Al monocolore nero
subentra il colore verde, non vi è più alcun riferimento realistico, tantomeno riferimenti auilici o
evocativi. C’è un semplice gioco grafico sulla a iniziale, una stella filante, un tocco di pennello.
Un marchio decisamente più dinamico. La a è la lettera iniziale dell’acronimo dell’associazione
è presentata con una forma spiraloide che evoca movimento leggerezza, mutamento ciclico,
rigenerazione. Una sorta di inizialità simbolica di auser, un suo collocarsi all’interno di una
prospettiva di rigenerazione sociale.
Un passaggio successivo avvenne qualche anno più tardi, quando si aggiunse la scritta sottotitolo
“risorsAnziani”, per delimitare l’ambito di intervento e dare all’essere auser un contorno chiaro.
Un rimaneggiamento del Logo che avvenne in due tappe successive:
1)
2)
Molte strutture auser decisero di “personalizzare” a proprio piacimento ed in completa libertà il
nuovo Logo, cambiandone i colori (rosso, giallo, ecc.), modificando il carattere di scrittura,
inserendo uno sfondo, ed altro.
IL RESTYLING DEFINITIVO DEL MARCHIO AUSER
Nel corso del 2009 - a 20 anni dalla sua costituzione- Auser Nazionale avviò una riflessione sul
Logo e si decise di “ripulirlo”, eliminando la sottotitolatura “risorsAnziani”, riportandolo così
alla sobrietà ed al concetto originale. Il superamento del sottotitolo ha costituito una tappa
importante per auser, una scelta di maturità.
QUESTO E’ IL LOGO UFFICIALE DI AUSER
I colori istituzionali di riproduzione del Logo auser sono il verde e il nero. Il codice dei colori
del Logo sono i seguenti:
- verde pantone 355 (94C – 0M – 100Y – 0N)
- nero 100%.
Nell’Area Riservata del sito www.auser.it nella sezione Comunicazione è possibile scaricare il
file del Logo associativo ad alta risoluzione. Il file in vettoriale ad uso esclusivo delle tipografie,
3
per la riproduzione del Logo in grande dimensioni (striscioni, fondali, ecc.) può essere richiesto
all’Ufficio Stampa dell’Auser Nazionale.
RIELABORAZIONE DEL LOGO AUSER CON ADATTAMENTO PERSONALIZZATO PER IL NAZIONALE
E TUTTE LE STRUTTURE
RIELABORAZIONE DEL LOGO AUSER CON ADATTAMENTO PERSONALIZZATO ISTRUZIONI PER L’USO
La versione regionale, territoriale, ecc. non differisce dal marchio di origine, salvo il fatto che al
di sotto della scritta “auser” viene inserita la scritta
con il nome della
regione/territorio/associazione di base di riferimento, allineata a destra e di un corpo
proporzianalmente minore, come illustrano gli esempi. Il carattere (font) da utilizzare per la
sottoscritta è il Bernhard Modern Std italic, in corsivo minuscolo allineato a destra, verde
pantone 355 C.
Il font si può scaricare facilmente e gratuitamente da questo sito:
http://www.fontyukle.net/
Il marchio resta invariato sia nella versione positiva (tutto nero su fondo bianco), sia in quella
negativa (bianco su fondo nero). Il marchio può vivere sulle tinte piatte sia in positivo che in
negativo purchè si privilegi la leggibilità.
Il marchio è leggibile anche a dimensioni minime. Per consentire sempre la chiara leggibilità del
marchio sono sconsigliate le riduzioni sotto i 15 mm e l’uso della sottoscritta.
Il marchio non dovrà mai essere modificato in alcun modo sia nel lettering, sia nella
composizione.
AVVERTENZA!
Tutte le associazioni auser, a tutti i livelli, sono tenute a riprodurre il logo nei diversi strumenti
di comunicazione e sui rispettivi siti web, secondo le caratteristiche contenute in questo
Manuale ed a seguire le regole per la sua corretta applicazione.
Nel rispetto di una corretta ed omogenea identità visiva auser, si richiede di NON
“personalizzare” arbitrariamente il logo associativo modificandone a proprio piacimento
caratteri e colori.
L’IMMAGINE COORDINATA
Nell’area riservata del sito www.auser.it nella sezione Comunicazione è inoltre possibile
scaricare i modelli per personalizzare, secondo le linee di Immagine Coordinata con Auser
Nazionale:
- carta intestata
- buste
- biglietto da visita
- cartellina e blocco appunti
Per Info: Auser Nazionale – Ufficio Stampa e Comunicazione
Tel. 06/84407725 [email protected]
4

Documenti analoghi