Lo Stemma Araldico dell`Arma dei Carabinieri

Commenti

Transcript

Lo Stemma Araldico dell`Arma dei Carabinieri
STEMMA ARALDICO
dell'Arma dei carabinieri
Simbolo ufficiale che riassume la storia e la gloria evidenziate anche dalla Bandiera insignita
di riconoscimenti per le innumerevoli prove di attaccamento al dovere ed eroismo. Si sono rinnovati
in occasione dei cambiamenti istituzionali e del susseguirsi di decorazioni.
Il primo Stemma Araldico fu concesso nel 1936. Rinnovato nel 1952, 1977, 1987 e da ultimo
nel 2002.
Viene presentato su scudo di forma mistilinea: di rosso, inquartato dalla croce diminuita
d’argento, il PRIMO e il QUARTO, alla mano destra recisa, d’argento, posta in banda, impugnante
il serpente di verde, allumato e linguato di nero, avvolgente la mano stessa, con la testa e la coda
volte a destra; il SECONDO e il TERZO, alla granata d’oro, infiammata dello stesso; al capo
d’azzurro, caricato dal leone illeopardito passante, d’oro, allumato e linguato di rosso, armato d’oro,
sostenuto dalla linea di partizione, attraversante il tronco del rovere d’argento, sradicato, coi rami
doppiamente decussati, ghiandifero di otto d’oro. Sotto lo scudo, su lista svolazzante di azzurro, il
motto in lettere maiuscole lapidarie romane d’oro NEI SECOLI FEDELE. Lo scudo è timbrato
dalla corona turrita d’oro, merlata alla guelfa, murata di nero, formata dal cerchio, rosso all’interno,
con due cordonature di muro sui margini, sostenente otto torri (cinque visibili), le torri di foggia
rettangolare, merlate di dodici (quattro merli visibili, due angolari), chiuse e finestrate di uno di
nero, il fastigio merlato di quarantotto (ventiquattro visibili), sei merli fra torre e torre.
In tutti gli stemmi araldici che si sono susseguiti sono sempre rimaste
delle figure principali a cui è legato il compito Istituzionale dell’Arma.
La simbologia del leone, della mano e del serpente. Si rappresenta la
forza della legge (leone e mano), che afferra il simbolo del male (il
serpente), per assicurarlo alla giustizia.
C/a
di seguito gli Stemmi Araldici che hanno preceduto l'attuale
1936
1952
1977
1987

Documenti analoghi