Automotive Lighting Brotterode GmbH

Commenti

Transcript

Automotive Lighting Brotterode GmbH
Automotive
Lighting
Brotterode GmbH
L’Automotive
Lighting
Brotterode GmbH è una filiale
della Magneti Marelli Holding
S.p.A., con sede a Corbetta
(Milano). La Magneti Marelli
inizia la propria attività nel 1919,
ma l’origine di alcune linee di
prodotto, come l’illuminazione e
la strumentazione, risale al
secolo precedente. Oggi è un
valido partner per i produttori di
automobili, per conto dei quali è
responsabile dello sviluppo dello
sviluppo di sistemi e moduli
completi.
La Holding è oggi leader
internazionale nel design e nella
produzione di componenti hightech e sistemi per l’industria
automobilistica. Sono presenti
stabilimenti produttivi e centri di
R&S in Italia, Francia, Spagna,
Gran
Bretagna,
Germania,
Repubblica
Ceca,
Russia,
Turchia, Stati Uniti, Messico,
Brasile,
Argentina,
Cina,
Malesia e Sud Africa.
Lo stabilimento produttivo tedesco,
la Automotive Lighting, basa la
propria attività sulla produzione in
serie di fari anteriori e antinebbia,
compreso
lo
svliluppo
di
applicazioni, e su cristalli in
materiale plastico e riflettori
d’acciaio. Lo stabilimento impiega
700 lavoratori, che danno origine
ad un fatturato annuo di 199,8
milioni di euro.
Tra i più importanti mercati di
export troviamo la Repubblica
Ceca, gli Stati Uniti e la Malesia,
tra quelli di import invece
annoveriamo
Francia,
Italia,
Repubblica
Ceca,
Malesia,
Ungheria e Svezia. Oltre alla
qualità e alla produttività, un punto
parimenti importante della politica
aziendale della Automotive Lighting
è rappresentato dalla protezione
dell’ambiente.
Cifre e dati:
Impresa madre:Magneti Marelli SpA
Ramo prod.: fornitura ind. automobil.
Anno di fondazione: 1999
Località di produzione: Brotterode
Fatturato: 199,8 mil
Capitale sociale: 7,3 mil Euro
Lavoratori: 682
Contatti:
Automotive Lighting Brotterode GmbH
Liebensteiner Str. 36
98599 Brotterode
Tel.:036840 83-0
Fax: 036840 83-209
Email:
URL: http://www.al-lighting.de
Partecipante:
Dr. Karl-Heinz Hägele
Berlin Chemie AG
La BERLIN-CHEMIE AG è parte del
Gruppo Menarini, la maggiore
industria farmaceutica italiana, con
sede a Firenze e attività in tutto il
mondo. La Manarini impiega più di
10.000 lavoratori, di cui 700 nella
ricerca, in più di 100 Paesi. Solo in
Germania,
nell’anno
2003
si
contavano 3.227 impiegati, in
crescita rispetto all’anno precedente.
Il fatturato complessivo è cresciuto
nello stesso anno sopra la media ed
ha raggiunto con 503 milioni di euro
il miglior risultato nella storia
dell’azienda. La crescita rispetto
all’anno precedente è stata pari al
24,5%.
In Germania il fatturato è aumentato
del 23,7% in confronto all’anno
passato, toccando i 250 milioni di
euro. Di questi l’82% derivano da
farmaci a prescrizione obbligatoria.
La restante quota è costituita da
diagnositica, preparati OTC e
soluzioni per infusioni. I gruppi di
prodotti trainanti le vendite sono stati
i
preparati
per
l’apparato
cardiovascolatorio e gli antidiabetici.
La produzione annua ha raggiunto i
205 milioni di confenzioni di
medicinali, che corrisponde ad un
aumento superiore al 26% rispetto
all’anno precedente. Grazie a ciò, la
quota di mercato della BerlinChemie è aumentata dello 0,18%,
raggiungendo in media annua
l’1,20%.
Il piazzamento nella classifica delle
imprese farmaceutiche attive in
Germania è migliorato fino a toccare il
ventunesimo posto. Gli investimenti
ammontano fino ad oggi a 12 milioni
di euro.
Cifre e dati:
Impresa madre: Menarini Industrie
Farmaceutiche Riunite
Ramo prod.: industria farmaceutica
Anno di fondazione: 1992
Località di produzione:: Adlershof, Britz
Fatturato : 503 mil Euro (2003)
Capitale sociale:
Lavoratori: 3.227
La Berlin-Chemie disponde di una
efficiente divisione scientifica, che è
stata giudicata al sesto posto
all’interno della repubblica federale
dall’Istituto per le Statistiche Mediche Contatti:
(IMS).
Berlin Chemie AG
All’interno del Gruppo Menarini la Glienicker Weg 125
Berline Chemie riveste oggi un ruolo 12489 Berlin
importante
come
base
per Tel.: 030-6707-2111
l’espansione nell’europa centrale ed Fax: 030-6707-3376
orientale e come centro di ricerca al Email: [email protected]
fianco di quelli già esistenti in Italia e URL: http://www.berlin-chemie.de
in Spagna. Si tratta inoltre del
maggiore impianto produttivo a nord
delle Alpi. In quanto ex-impresa della Partecipante:
RDT, la Berlin Chemie si è da sempre
Dr. Reinhard Uppenkamp
concentrata soprattutto sul mercato
(Presidente del CdA)
dell’europa centrorientale.
Tuttele cifre sono provvisorie e
riguardano la Berlin-Chemie AG e le
filiali consolidate.
EBAWE
Anlagentechnik GmbH
EBAWE Anlagentechnik GmbH,
un’azienda del Gruppo Progress, è
stata fondata nel 1998.
E’ specializzata nella concezione di
soluzioni
produttive
e
di
automazione per l’industria dei
prodotti in cemento. Ciò implica la
progettazione, lo sviluppo, la
produzione, il montaggio e la
messa in funzione di macchinari e
sistemi
produttivi
per
la
fabbricazione
di
prodotti
in
cemento. Il punto fondamentale del
programma di produzione è
rappresentato dalla fabbricazione
di
impianti
che
vanno
dall'imballaggio delle palette al
prodotto finito in cemento di grosse
dimensioni.
La EBAWE Anlagentechnik GmbH
fin dalla sua fondazione si è
sviluppata con continuità e con
successo.
Attualmente
i
55
lavoratori impiegati generano un
fatturato annuo di circa 10 milioni di
euro.
L’impresa
è
fortemente
orientata all’esportazione. Tra i
più importanti mercati di vendita
troviamo, oltre ai paesi della Ue,
in particolare il mondo arabo e il
sudest asiatico, così come la
Russia.
Cifre e dati:
Impresa madre: Progress Group Srl
Ramo prod.: costruzione di impianti
Anno di fondazione: 1998
Località di produzione : Eilenburg
Fatturato: 7.138.059 € (2003)
Capitale sociale: 1.533.876 €
Lavoratori: 55
Contatti:
EBAWE Anlagentechnik GmbH
Dübener Landstrasse 58
04838 Eilenburg
Tel.: 03423-6650
Fax: 03423-665200
Email: [email protected]
URL: http://www.ebawe.de
Partecipante:
Herr Froschmayr (Amministratore Del.)
Herr Nussbaumer
ESF Elbe-Stahlwerke
Feralpi Gmbh
L’azienda ESF nasce dalla fusione
delle acciaierie di Riesa (Germania)
con il Gruppo Feralpi di Lonato
(BS),avvenuta nell’anno 1992, ed è
oggi uno dei più moderni centri per
la produzione di acciaio e di laminati
d’Europa.
L’impresa
intrattiene
numerose relazioni commerciali con
la Scandinavia, i Paesi del Benelux,
la Francia, l’Austria e l’Italia.
L’attività produttiva si concentra sui
tondini per cemento armato e sul filo
di ferro, il quale viene ricavato
esclusivamente da rottami metallici.
ESF con i suoi 390 impiegati realizza
circa 700.000 tonnellate di prodotto
finito ogni anno, raggiunngendo in
questo modo una quota di mercato
in Germania pari al 18%.
Nell’elettroacciaieria
i
rottami
metallici vengono convertiti in
stanghe (semilavorati necessari per
la produzione dei tondini per
cemento armato). L’impianto che
produce laminati realizza tondini per
cemento armato in barre e in anelli,
così come fil di ferro. La correlata
lavorazione a freddo dei tondini in
anelli avviene tramite l’impianto per
sbarre di proprietà dell’azienda, in
cui ai tondini viene fornita una
superiore resistenza alla trazione.
I tondini per cemento armato
prodotti da ESF hanno ottenuto
l’approvazione da parte della
Università Tecnica di Monaco di
Baviera e sono conformi alla
norma DIN 488.
Nel 2002 la nostra filiale di
Riesa, EDF, (Elbe-Drahtwerke
Feralpi GmbH) ha intrapreso la
produzione di materiale in
cemento armato per l’industria
edile. Nel corso dei primi due
anni di attività EDF si è ritagliata
una quota di mercato del 5%.
Cifre e dati:
Impresa madre: FERALPI
SIDERURGICA S.r.l.
Ramo prod.: acciaio e laminati
Anno di fondazione: 1992
Località di produzione: Riesa
Fatturato: ca. 220 mil. € (2003)
Capitale sociale: 11 Mio. €
Lavoratori: 450
Contatti:
ESF Elbe - Stahlwerke Feralpi GmbH
Riesa Gröbaer Str. 3
01591 Riesa
Tel.: 03525 / 749-100
Fax: 03525 / 749-109
Email:
URL: http://www.feralpi.de
Partecipanti:
Herr Padoan
Herr Perini
Herr Dr. Ufer
Magnetto Automotive
Deutschland
Il Gruppo Magnetto, con sede a
Torino, è uno dei più grossi fornitori
di componenti per automobili, con
stabilimenti
in
Italia,
Francia,
Polonia, così come Brasile e
Argentina. Tra i clienti della
Magnetto annoveriamo quasi tutti i
produttori europei di auto, che sono
riforniti complessivamente da 16
stabilimenti produttivi.
Nel 2002 è stata fondata a Treuen
(nel distretto di Vogtland) una nuova
impresa per la produzione di
componenti per carrozzeria. Il
Gruppo Magnetto ha effettuato
investimenti per un ammontare di 48
milioni di euro ed ha creato grazie a
questi circa 200 posti di lavoro.
Come primo progetto, in stretta
cooperazione con la BMW AG, lo
stabilimento è stata convertito con
successo per la produzione di
sportelli frontali e laterali per la
nuova serie 1 della BMW. Oltre a
ciò, verranno prodotti elementi da
pressa per Peugeot e Renault.
Complessivamente
sono
stati
costruiti 21.000 mq di piani
produttivi, in cui verranno riuniti
lavoro di pressa e costruzione
grezza.
Cifre e dati:
La scelta di Treuen, nel distretto di
Vogtland, è stata effettuata sulla
base di molteplici motivazioni: “La
vicinanza alla BMW è stata
naturalmente uno dei fattori più
importanti”, spiega il direttore della
Magnetto, Vincenzo Perris. “Ma la
regione offre molti altri vantaggi, in
particolare una forza lavoro
qualificata,
una
efficiente
cooperazione con le autorità, così
come
eccellenti
collegamenti
logistici ed infrastrutture.”
Treuen giace in modo vantaggioso
nella Sassonia sud-occidentale,
non
lontano
dal
distretto
automobilistico in rapido sviluppo di
Lipsia-Zwickau. In generale il
Vogtland è noto per le competenze
nella costruzione di strumentazioni
e macchinari – proprio le abilità che
richiede il Gruppo Magnetto per la
sua produzione ad alta tecnica ed i
suoi prodotti di grande valore. “Qui
abbiamo trovato tutti i presupposti
per una produzione, che soddisfi le
elevate esigenze dei nostri clienti”,
aggiunge Vincenzo Perris.
Impresa madre: Gruppo Magnetto
Ramo prod.: fornitura ind. automobil.
Anno di fondazione: 2002
Località di produzione : Treuen
Fatturato: 15,8 mil (03), 32 mil (04)
Capitale sociale: 10 Mio €
Lavoratori: 120
Contatti:
Magnetto Automotive
Deutschland GmbH
Treuener Höhe 1
08233 Treuen
Tel.: 037468-680100
Fax: 037468-680122
Email:[email protected]
URL: http://www.mmagnetto.com
Partecipante:
Dieter Pfortner
(Amministratore Del.)
Francia
Mozzarella GmbH
L’azienda Francia è stata fondata
più di quarant’anni fa e si è
specializzata nella produzione di
prodotti caseari.
Questa moderna industria con
sede nel cuore della pianura
pontina nella provincia di Latina
(a Sud di Roma), è posizionata in
modo
strategico
al
centro
dell’Italia, e con lo stabilimento di
Berlino al centro dell’Europa. Lo
stabilimento di Berlino è stato
aperto nel marzo del 1995, e
occupando 37 lavoratori realizza
un fatturato annuo di 8.800.000
euro.
L’Italia
costituisce
il
principale mercato sia per quanto
riguarda le importazioni che le
esportazioni.
La marca si contraddistingue
attraverso
caratteristiche
inconfondibili, che mostrano il
collegamento tra il latte e il
territorio d’origine dei prodotti;
prodotti come il “Fiordilatte”, i
“Bocconcini”,
la
treccia
di
mozzarella, la mozzarella di
bufala campana, lo yogurt e la
mozzarella
biologica
(dopo
l’introduzione nel 2002 di una
linea
di
prodotti
biologici).
L’azienda Francia fa parte delle
aziende leader del settore della
lavorazione dei latticini.
L’alta qualità dei prodotti viene
raggiunta attraverso una serie di
severi controlli nei diversi luoghi
di produzione. Vi contribuisce
anche l’efficacia della catena del
freddo;
confezionamento,
stoccaggio e trasporto sono
effettuati in zone raffreddate, in
modo da evitare bruschi cambi di
temperatura e le conseguenze
che ne possono seguire. Gli
elevati standard di qualità sono
tra i punti di forza dell’azienda,
che è stata contrassegnata con il
marchio di qualità ISO 9002.
Sulla base di questo sistema
l’intero ciclo di produzione viene
controllato
accuratamente,
partendo
dal
rifornimento
giornaliero di latte. I prodotti
caseari Francia sono presenti sul
mercato italiano e in quello
europeo, dalle più grandi catene
di distribuzione fino al commercio
al dettaglio. Francia organizza
logisticamente le proprie attività
commerciali attraverso l’uso di
piattaforme,
le
quali
sono
distribuite sull’intero territorio
commerciale in modo da offrire ai
consumatori e ai commercianti un
servizio il più completo possibile.
Cifre e dati:
Impresa madre: Francia Latticini Srl
Ramo prod.: lavorazione del latte,
produzione di mozzarella
Anno di fondazione: 1995
Località di produzione : Berlino
Fatturato: 8,8 mil Euro (2003)
Capitale sociale: 30,677 Euro
Lavoratori: 37
Contatti:
Francia Mozarella GmbH
Volkmarstrasse 9-11
12099 Berlin
Tel.: 030-70173671
Fax: 030-70178572
Email: [email protected]
URL: www.franciamozzaella.com
Partecipante:
Claudio Francia (Amministratore Del.
di Francia Latticini Srl e di Francia
Mozzarella)
Iveco Nord-Ost
Nutzfahrzeuge GmbH
La Iveco Nutfahrzeuge GmbH BerlinBrandenburg
si
occupa
dal
1.10.1996 della vendita di veicoli
nuovi ed usati così come di pezzi di
ricambio e dei servizi a questi
associati
per
il
distretto
Berlino/Brandenburgo, con sede a
Berlino.
Nel
2002
la
Iveco
Nutzfahrzeuge
GmbH
BerlinBrandenburg e la Iveco LKWZentrum Sachsen GmbH, fondata il
10.08.1996, si sono fuse nella Iveco
Nord-Ost Nutzfahrzeuge GmbH, la
quale è al 100% una affiliata della
Iveco Magirus AG.
Nelle 30 officine convenzionate,
dislocate in tre diverse ubicazioni,
lavorano 179 dipendenti, i quali
producono un fatturato annuo pari a
58 milioni di euro. I mercati di
esportazione più importanti sono
l’Italia e la Spagna per i veicoli Iveco
e la Francia per i motori.
La principale ragione alla base
dell’investimento nei nuovi laender è
la vicinanza ai mercati di sbocco.
Cifre e dati:
La Iveco, in cui confluiscono
tutte le attività di produzione di
veicoli commerciali, è stata
fondata nel 1974 e comprende i
marchi Fiat, Om, Lancia,
Magirus, Unic e dal 1991 il
marchio spagnolo Pegaso. Oggi
è presente in tutto il mondo con
società proprie, joint ventures e
collaborazioni internazionali. E’
leader nella produzione e nello
sviluppo di motori diesel per i
veicoli industriali e veicoli a
carburante alternativo (tecnologie erdgas o ibride).
“Il 2004 è l’anno migliore nella
storia della Iveco”, sottolinea
Alapont, che si trova alla guida
della affiliata Fiat da undici
mesi.
Impresa madre: Iveco Fiat SpA
Ramo prod.: vendita di autoveicoli
Anno di fondazione: 1996
Località di produzione : Fatturato: 58 mil € (2003)
Capitale sociale: 4,607 Mio. €
Lavoratori: 138
Contatti:
Iveco Nord-Ost Nutzfahrzeuge GmbH
Nonnendammallee 22-28
13599 Berlin
Tel.: 030-35486-0
Fax: 030-35486-188
Email: [email protected]
URL: http://www.iveco-nord-ost.de
Partecipante:
Herr Franz G. Gutmann
(Amministratore Del.)
Kartogroup
Deutschland GmbH
La Kartogroup, fondata nell’anno
1992, è composta da un’insieme
di aziende, tutte specializzate
nella produzione e nella vendita
di carta igienica. Kartogroup è
una impresa italiana con sede a
Lucca, uno dei più importanti
distretti cartari d’Europa. Il
Gruppo
opera
oggi
con
stabilimenti e sedi operative in
Italia, Francia, Spagna, Benelux,
Ungheria e Germania. Questi
paesi rappresentano al contempo
i più importanti mercati di
esportazione. 1200 lavoratori
contribuiscono ad un fatturato
complessivo annuo di 400 milioni
di euro.
La decisione di investire in
Germania è stata presa alla fine
del 2002. L’inizio dei lavori per
la costruzione del nuovo
impianto produttivo a Leuna è
datato 19 marzo 2004. Tra le
motivazioni principali che hanno
spinto l’azienda ad insediarsi nei
nuovi laender, troviamo in
particolare la vicinanza ad i
centri di consumo dei più
importanti mercati occidentali, la
presenza di ottime infrastrutture,
la disponibilità di forza lavoro
qualificata e l’abbattimento dei
costi tramite i finanziamenti di
incentivo.
La nuova impresa ha iniziato la
propria attività in modo parziale
con corse di prova delle
macchine appena prodotte.
Cifre e dati:
Impresa madre: Kartogroup S.p.A.
Ramo prod.: carta igienica
Anno di fondazione: 1974 / 2004
Località di produzione : Leuna
Fatturato: 400 mil (2003)
Capitale sociale:Lavoratori: 1.200
Contatti:
Kartogroup Deutschland GmbH
Postfach 11 11
06234 Leuna
Tel.: 03461 431451
Fax: 03461 431499
Email: [email protected]
URL: http://www.kartogroup.de
Partecipante:
Gerd Brecht (Amministratore Del.)
Katana
Technologies GmbH
La Katana Technologies GmbH,
con
sede
a
Kleimachnow,
Brandenburgo, è un’azienda attiva
nello sviluppo, nella produzione e
nella
commercializzazione
di
sistemi
laser
per
varie
applicazioni
(principalmente
correzioni ottiche), attraverso
l’utilizzo
della
tecnologia
proprietaria Solid State Laser.
L’azienda, forte di 80 anni di
esperienza
nel
settore,
ha
recentemente deciso di investire
in
Germania,
rappresentando
quello tedesco uno dei mercati in
più rapida espansione per l’area
medica.
In
particolare,
la
decisione di localizzazione nei
laender orientali è da attribuire
alla
presenza
di
fornitori
specializzati, alla qualificazione
della
forza
lavoro
presente
nell’area e, non da ultimo, alla
possibilità di ridurre i costri
tramite il finanziamento esterno.
La produzione di sistemi laser si
basa
sull’utilizzo
di
una
tecnologia
di
prossima
generazione per la chirurgia ottica
rifrattiva, sviluppata interamente.
Il prodotto è protetto da un
aggressivo portafoglio di brevetti.
L’azienda
attualmente
ha
l’utilizzo esclusivo di specifiche
tecnologie
proprietarie
(6
brevetti approvati e molti altri
pendenti) nel campo del laser
allo stato solido e delle
tecnologie di tracciatura ottica
per la chirurgia rifrattiva. Il
mercato delle correzioni ottiche
è uno dei mercati medici
mondiali a maggiore tasso di
crescita. Ci si aspetta per i
prossimi anni una crescita del
15% annuo del mercato dei
sistemi laser per chirurgia
rifrattiva.
La Katana Technologies, con
l’impiego dei suoi 12 dipendenti,
ha realizzato nel corso dell’anno
corrente un fatturato di circa 2
milioni di euro (il prezzo di un
sistema laser è compreso tra
0,3 e 0,5 milioni di euro).
Le proiezioni accreditano un
fatturato totale di circa 10 milioni
di euro entro la fine del 2005 e
di 24 milioni di euro per il 2006,
grazie
alle
crescenti
esportazioni verso l’Asia e il
Medioriente.
Cifre e dati:
Impresa madre:KatanaTechnologiesSrl
Ramo prod.: strumentazione medica
Anno di fondazione: 2000
Località di produzione : Kleinmachnow
Fatturato: 2,0 mil € (prev. 2004)
Capitale sociale: 1,45 mil €
Lavoratori: 12
Contatti:
Katana Technologies GmbH
Europarc Dreilingen-Albert Einstein-Ring 7
14532 Kleinmachnow
Tel.: 030-217338250
Fax: 030-217338252
Email: [email protected]
URL: http://www.katanalaser.com
Partecipante:
Herr Dr. Korn
Manuli Stretch
Deutschland GmbH
La Manuli Stretch, una impresa del
gruppo Manuli Packaging, è attiva
dal 1970 nel campo degli imballaggi
in polietilene anche a bassa densità
(LLDPE) per usi industriali, riciclabili
al 100%.
Nel 1976 la Manuli Stretch fu la
prima impresa europea a produrre
imballaggi elastici (la cosiddetta
“Pellicola Stretch”) e col tempo ha
raggiunto la leadership europea e
mondiale non solo per quanto
riguarda i volumi di produzione e
vendita, ma anche per la qualità dei
propri prodotti. La produzione
comprende un’ampia offerta di
articoli, che si differenziano per
forza, resistenza e flessibilità d’uso.
I principali campi di utilizzo degli
imballaggi elastici per confezioni
sono le industrie dei generi
alimentari, delle bibite (acqua
minerale, ecc.), e dei medicinali, la
produzione di carta, il settore dei
laterizi e delle ceramiche, l’industria
meccanica, i distributori all’ingrosso
e l’agricoltura.
Cifre e dati:
Dal 1998 la Manuli Stretch
possiede anche uno stabilimento
tedesco a Schkopau, con circa
100 impiegati ed un fatturato
annuo (budget 2004) di circa 70
milioni di euro. I più importanti
mercati di esportazione sono gli
stati del Benelux e dell’Europa
orientale. Il più importante
mercato di importazione, al
contrario, è l’Italia.
.
Impresa madre: Manuli Stretch SpA
Ramo prod.: materie plastiche
Anno di fondazione: 1998
Località di produzione : Schkopau
Fatturato: 80 mil € (2004)
Capitale sociale:2,556 mil €
Lavoratori: 100
Contatti:
Manuli Stretch Deutschland GmbH
BSL Value Park, PF 31
06258 Schkopau
Tel.: 03461 - 74 59-61
Fax: 03461 - 74 59-96
Email:
[email protected]
[email protected]
URL: http://www.manulistretch.com
Partecipanti:
Massimo Moroni (Amministratore Del.)
Saverio Lombardini (Leiter Controlling)
Mapei Gmbh
MAPEI (Materiali Ausiliari per
l’Edilizia e l’Industria) è nata nel
1937 come una piccola azienda
nella periferia di Milano e negli scorsi
67 anni si è sviluppata fino a
diventare un’impresa multinazionale
leader mondiale nel settore dei
collanti per l’edilizia. Oggi il Gruppo
MAPEI, di proprietà della famiglia
Squinzi, dispone di 41 impianti di
produzione in tutto il mondo, di 40
società affiliate e di 7 centri di R&S.
Oltre alla vendita di prodotti tecnici
altamente qualificati,
l’azienda
dispone di 7 centri di ricerca e
sviluppo e collabora con diverse
università e centri di collaudo a
livello internazionale. Il reparto
Ricerca e Sviluppo ha come
fondamenti un elevato grado di
innovazione,
qualità
ottimale,
sicurezza
e
basso
impatto
ambientale dei prodotti. L’ininterrotto
sostegno all’internazionalizzazione
ha portato ad una crescita rapida del
fatturato: nel 1990 il fatturato
mondiale raggiungeva i 75 milioni di
Euro, mentre nel 2003 è stata
superata la barriera del miliardo di
Euro.
MAPEI oggi impiega 3.700 lavoratori
contro i 512 di 10 anni fa. Il 5% del
fatturato viene investito nella Ricerca
e Sviluppo, e in questo settore opera
il 12% dei lavoratori.
A partire dal 1995 MAPEI è entrata
con successo anche nel mercato
tedesco. Nello stabilimento tedesco
di Weferlingen, in Sachsen-Anhalt,
reso operativo dal 1998, si
producono prodotti chimici per la
costruzione,
colle
e
masse
compatte, additivi per il cemento e
altri prodotti speciali per la
lavorazione di ceramica e pietra
naturale, per i pavimenti e l’intera
edilizia.
L’investimento per la fabbrica a
Weferlingen è stato di circa 15
milioni di Euro, mentre il terreno di
circa 60.000 mq è stato edificato con
stabilimenti
produttivi,
sedi
amministrative,
laboratori
e
magazzini per un totale di 8.000 mq.
La MAPEI GmbH occupa in
Germania 130 lavoratori, dei quali
40 presso lo stabilimento in
Sachsen-Anhalt, 20 tecnici e 45
venditori impegnati sul mercato
tedesco. Il fatturato 2004 consta di
circa 30 milioni di Euro, e entro il
2010 è previsto un raddoppio del
fatturato tedesco.
Cifre e dati:
Impresa madret: Mapei
Ramo produttivo: chimica dei materiali
Anno di fondazione: 1991
Località di produzione : Weferlingen
Fatturato: 30 mil Euro(2003)
Capitale sociale: 3,5 mil Euro
Lavoratori: 130
Contatti:
MAPEI GmbH
Bahnhofsplatz 10
63906 Erlenbach
Tel.: 0 93 72 / 98 95 0
Fax: 0 93 72 / 98 95 48
Email: [email protected]
URL: http://www.mapei.com
Partecipanti:
Herr Hans-Dieter Albreit
(Amministratore Del.)
Pirelli Telekom
Kabel und Systeme
Deutschland GmbH
L’azienda Pirelli Kabel und Systeme
GmbH è una consociata di Pirelli &
Cie. S.p.A con sede a Milano, ed è
stata fondata nel 1998 per rilevare le
attività di produzione di cavi per
trasporto energia dalla Siemens AG.
Le attività commerciali in cui Pirelli si
distingue sono concentrate nei
mercati delle gomme, dei cavi e
sistemi energetici, dei cavi e sistemi
per telecomunicazioni così come
degli immobili.
L’azienda Pirelli Kabel und Systeme
GmbH si occupa dello sviluppo, della
produzione e della distribuzione di
cavi ad alta tensione per le aziende
fornitrici di energia, le industrie e il
commercio
all’ingrosso
e
rappresenta una delle imprese
principali di questo settore.
Gli stabilimenti produttivi si trovano
a Schwerin (MV) con 357 lavoratori
e a Neustadt presso Coburg (BY)
con 393 impiegati. La sede
amministrativa si trova invece a
Berlino con 74 impiegati. Nel
complesso l’azienda realizza un
fatturato annuo di 279 milioni di
Euro. I mercati principali dell’export
sono gli Stati Uniti, la Cina e la
Scandinavia, mentre per quanto
riguarda le importazioni i mercati
sono Ungheria ed Italia.
Cifre e dati
Impresa madre: Pirelli
Ramo prod.: industria elettronica
Anno di fondazione: 1998
Località di produzione : Berlino
Fatturato : 260 mil Euro (2003)
Capitale sociale: 50.000 Euro
Lavoratori: 808
Contatti:
Pirelli Kabel und Systeme GmbH
Gartenfelderstr. 28
13599 Berlin
Tel.: 030-36754900
Fax: 030-36754903
Email: [email protected]
URL: http://www.pirelli.com
Partecipante:
Günter Philippi (Amministratore Del.)
Porcelaingres
Porcelaingres
è
un’affiliata
di
Granitifiandre SpA, azienda italiana,
presente sul mercato da 40 anni, leader
globale
nella
produzione
e
commercializzazione di lastre in grès
porcellanato tecnico a tutta massa di alto
di gamma utilizzate nelle applicazioni
architettoniche in tutto il mondo.
Con i suoi 800 dipendenti Granitifiandre
ha realizzato nel 2003 un fatturato di
circa 150 milioni di euro, riconfermando
sia l’importante trend di sviluppo dei
volumi evidenziato negli ultimi 10 anni e
pari al 10% medio per anno, che elevati
livelli di marginalità. Da sempre
l’internazionalizzazione
e
la
diversificazione geografica sono state
considerate una priorità strategica dalla
società che ha storicamente realizzato
circa il 70% del suo fatturato
dall’esportazione. Il perseguimento di
tale strategia di internazionalizzazione
unitamente alla piena capacità produttiva
raggiunta presso lo stabilimento italiano,
hanno portato alla decisione di
presentarsi al mercato dei capitali per
reperire le risorse necessarie al
finanziamento un rilevante progetto
industriale mirato all’espansione della
capacità produttiva tramite la costruzione
di due nuovi impianti produttivi in
Germania e negli Stati Uniti con
l’obiettivo di triplicare la capacità attuale.
La scelta della localizzazione degli
impianti produttivi ed in particolare di
quello tedesco situato a Vetschau è
stata eseguita sulla base delle seguenti
motivazioni:
•−
Mercato; il mercato tedesco è uno
dei principali paesi in termini di consumo
di materiali duri da pavimento (ceramica
e materiali di cava);
•−
Logistica; l’insediamento produttivo
di Vetschau mira a sfruttare un
significativo vantaggio dal punto di vista
logistico in quanto situato in prossimità
del confine di paesi grandi consumatori
di materiali duri da pavimento come
Polonia, Repubblica Ceca (di fatto
mercati domestici) consentendo nel
contempo di ridurre enormemente i costi
di trasporto del materiale, rispetto allo
stabilimento italiano, verso i paesi baltici,
l’Ucraina, la Bielorussia fino ad arrivare
alla Russia;
•−
Prossimità delle cave di materiale;
•− Disponibilità di aree fabbricabili;
L’impianto realizzato si distingue per la
dimensione (è uno dei più grandi al
mondo), le innovazioni tecnologiche
introdotte e per le efficienze raggiunte
grazie ad un ciclo produttivo realizzato
completamente in linea;
•- Disponibilità di finanziamenti; lo
stabilimento è rientrato nei progetti
ammessi ad agevolazione. A fronte degli
investimenti effettuati sono maturati
contributi in conto capitale pari ad una
percentuale del 35%, erogati da due
diversi enti con modalità e tempistiche
diverse: il Finanzamt – ufficio imposte – e
l’ILB – banca di investimenti per lo
sviluppo del land del Brandenburgo;
•- Disponibilità di forza lavoro
Cifre e dati:
Impresa madre: Granitifiandre SpA
Ramo prod.: prod. di grès porcellanato
Anno di fondazione: 2003
Località di produzione : Vetschau
Fatturato: 6,3 mil € (2003, startup)
Capitale sociale: 100 mil €
Lavoratori: circa 120
Contatti:
Porcelaingres GmbH
Irisstrasse 1
03226 Vetschau / Brandenburg
Tel.: 035433 597125
Fax: 035433 59720
Email: [email protected]
URL: http://www.porcelaingres.com
Partecipante:
Dott.sa Cristina Minozzi
(Presidente Porcelaingres e vice
presidente Granitifiandre SpA )
Radici Chimica
La Radici Chimica Deutschland
GmbH è stata fondata come filiale
della italiana Radici Chimica
S.p.A. con sede a Novara. Il
Gruppo Radici è stato fondato nel
1946 da Pietro Radici per la
produzione di prodotti tessili per
uso domestico. Il Gruppo si
occupa in tutto il mondo di fibre
sintetiche, tessuti e stoffe,
plastiche,
materiali
chimici,
imballaggi, macchinari tessili ed
engineering.
Gli stabilimenti produttivi per la
fabbricazione di acido adipico,
cicloesanolo-cicloesanone
e
acido nitrico sono stati edificati tra
il 1999 e il 2001 nel luogo dove si
trovavano l’ex azienda della RDT
“Hzdrierwerk Zeitz”, l’odierna
zona industriale Zeitz. La somma
investita per la nuova fabbrica ha
raggiunto i 210 milioni di Euro
circa, dei quali quasi un terzo
provenienti dai fondi della regione
Sachsen-Anhalt.
Cifre e dati:
Oggi esportano in Cina, Corea e
nei Paesi dell’Unione Europea.
Impiegando
330
lavoratori,
l’azienda produce un fatturato di
70 milioni di Euro e riesce a
realizzare 80.000 tonnellate di
acido adipico, 70.000 tonnellate
di cicloesanolo/cicloesanone e
80.000 tonnellate di acido nitrico
all’anno.
L’impianto
per
la
produzione di acido adipico è
stato
costruito
con
un
procedimento proprio del Gruppo
Radici. L’acido adipico è un
elemento chimico utilizzato per la
produzione di nylon e molti altri
prodotti chimici (es. poliuretano).
Impresa madret: Radici Chimica SpA
Ramo prod.: Chimica
Anno di fondazione: 1997
Località di produzione : Tröglitz
Fatturato: 70 mil Euro (2003)
Capitale sociale: 50 mil Euro
Lavoratori: 300
Contatti:
Radici Chimica Deutschland GmbH
Dr. BERGIUS- Strasse 6
06729 Tröglitz
Tel.: 03441- 82980
Fax: 03441- 8298124
Email: [email protected]
URL: www.radicichimica.com
Partecipante:
Pio Gazzini (Direttore di stabilimento)
Riva Stahl GmbH
L’azienda Riva Stahl GmbH è una
consociata di RIVA ACCIAIO S.p.A.,
Milano, attiva nel settore della
produzione di acciaio e nei settori
collegati. L’azienda è leader del
settore in Italia, è la sesta maggiore
produttrice in Europa e tra le dieci
più grandi produttrici di acciaio nel
mondo, con un fatturato di gruppo
nell’anno 2003 di 5.446,5 milioni di
Euro, una produzione di acciaio di
15,716 milioni di tonnellate e 25.118
lavoratori occupati in 8 Paesi (Italia,
Germania, Francia, Belgio, Spagna,
Grecia, Tunisia e Canada).
L’unificazione
tedesca
e
la
privatizzazione dei kombinat della ex
DDR hanno offerto all’inizio degli
anni novanta al gruppo Riva la
possibilità di rilevare due impianti di
acciaio e lamiera nella regione del
Brandenburgo, la Brandenburger
Elektrostahlwerke GmbH e la
Hennigsdorfer
Elektrostahlwerke
GmbH. Nel 1992 sono state
entrambe rilevate dall’amministrazione
della
Treuhandanstalt
(istituzione per la privatizzazione
delle industrie di stato della ex
DDR). Nel 1992 queste fabbriche
avevano prodotto rispettivamente
750.000 (BES) e 450.000 (HES)
tonnellate di acciaio. Nel 2003 la
produzione si è innalzata fino a
1.300.000 (BES) e 900.000 (HES)
tonnellate.
Entrambi gli stabilimenti HES e BES
ad Henningsdorf e a Brandenburg
sull’Havel appartengono al bilancio
della
Riva
Stahl
GmbH
di
Henningsdorf.
H.E.S. Hennigsdorfer Elektrostahlwerke GmbH (sopra) e B.E.S.
Brandenburger Elektrostahlwerke GmbH (sotto).
Entrambi
trasformano
su
commissione il materiale grezzo
(rottami
ferrosi)
messo
a
disposizione dalla Riva Stahl
GmbH, la quale si occupa anche
della
commercializzazione,
in
prodotti d’acciaio. Tra i principali
mercati per l’esportazione di
laminati si annoverano i Paesi
dell’Unione Europea, gli Stati Uniti
e la Cina, mentre i mercati più
importanti per l’importazione di
rottami metallici sono la Polonia, la
Scandinavia,
le
Repubbliche
baltiche e la Russia. Dal 1992,
anno di fondazione, fino al 2003
sono stati effettuati investimenti per
oltre
350
milioni
di
Euro,
principalmente per l’adeguamento
alle norme ecologiche, per la
modernizzazione degli impianti
tecnici e per l’aumento della
produzione. In questo periodo di
tempo le varie produzioni sono
quasi raddoppiate, anche grazie al
miglioramento della produttività e
all’abbassamento dei costi di
produzione. L’impresa ha anche
ottenuto un sostegno nei settori
GA+IZ per un ammontare di 44,5
milioni di Euro. Il fatturato del 2003
ha raggiunto i 655 milioni di Euro.
Cifre e dati:
Impresa madre: Riva Acciaio SpA
Ramo prod.: acciaiol
Anno di fondazione: 1992
Località produttiva : Henningsdorf
Fatturato: 655 mil € (2003)
Capitale sociale: 25.820 mil €
Lavoratori: 1.485 (BES+HES)
Contatti:
RIVA STAHL GmbH
Wolfgang-Küntscher-Strasse 18
16761 Henningsdorf
Tel.: 03302 806209
Fax: 03302 806211
Email: [email protected]
URL: www.rivagroup.com/rivastahl/
Partecipanti:
Hans-Hinrich Muus
(Amministratore Del. Riva Stahl
GmbH, Presidente delle
amministrazioni di H.E.S. e B.E.S.)
Schloßsicherungen
Gera GmbH
La
ISEO
Serrature
ha
recentemente acquisito la proprietà
della Schloßsicherungen Gera
GmbH, impresa tedesca con sede
a Gera, non lontano da Jena. Con
questa operazione la ISEO ha
rilevato
il
pieno
controllo
dell’impresa.
La
Schloßsicherungen Gera GmbH è
un’impresa che opera nel ramo
delle tecnologie di sicurezza e si
distingue
sia
sul
mercato
domestico sia su quello europeo
per la produzione di cilindri per
serrature meccaniche di qualità
raffinata e,soprattutto, per la
produzione di cilindri con intaglio
rivestito, ideali per la creazione di
impianti
meccanici
ad
alta
sicurezza e per il controllo
dell’accesso in grandi edifici.
La Schloßsicherungen Gera GmbH
ha prodotto nel 2003 un fatturato di
5,2 milioni di euro; l’impresa
dispone di 65 lavoratori. Nel 2003 il
Gruppo ISEO ha prodotto un
fatturato consolidato di 100 milioni
di euro. Nello stesso esercizio il
gruppo ha registrato un guadagno
lordo pro forma del 14% ed un
cashflow operativo del 7%.
Cifre e dati:
Il guadagno lordo pro forma
realizzato dal gruppo si è attestato
sui 5 milioni di euro. All’inizio del
2004 la situazione finanziaria netta
del gruppo corrispondeva a circa 28
milioni di euro, a fronte di un
patrimonio netto di oltre 44 milioni di
euro. Per il 2004 è calcolato un
aumento del fatturato consolidato a
118 milioni di euro, il quale è dovuto
per il 7% alla crescita organica
attesa e per la rimanente parte ad
una serie di acquisizioni domestiche
e
straniere,
di
cui
la
Schloßsicherungen Gera GmbH
rappresenta il primo passo.
Impresa madre: ISEO serrature SpA
Ramo prod.: Maschinenbau
Anno di fondazione: 1991
Località di produzione : Gera
Fatturato: 5.5 mil Euro (2003)
Capitale sociale: 51,2 mil Euro
Lavoratoril: 65
Contatti:
Schloßsicherungen Gera GmbH
Wiesestraße 190
07548 Gera
Tel.: 036573620
Fax: 03657362151
Email: [email protected]
URL: http://www.ssgera.com
Partecipante:
Hannelore Bardohn
(Amministratore Del.)
Michael Riesel
Sirti GmbH
La Sirti GmbH, con sede a NeuIsenburg, è presente attivamente
sul mercato tedesco dal 1994 ed
impiega 39 lavoratori, i quali
realizzano un fatturato annuo di 8,4
milioni di euro. La società madre è
la Sirti S.p.A. con sede a Milano,
fondata in Italia da Pietro Pirelli nel
1921. E’ presente in 14 paesi, in
quattro
continenti
diversi,
e
annovera tra le sue fila 8.000
lavoratori complessivamente.
Il gruppo Sirti è attivo nella
costruzione e messa in atto di reti
di comunicazione, ed in particolare
è specializzata nell’allestimento di
sistemi
telematici
intelligenti
destinati ai parcheggi e al traffico
cittadino o di lungo percorso. E’, tra
le
altre
cose,
specializzata
nell’installazione di cavi a fibra
ottica, nell’installazione di cavi
telefonici, nel collegamento di unità
abitative
alle
reti
CATV,
l’installazione di reti di telefonia
mobile (GSM, UMTS, DECT) e
videocamere di sorveglianza.
Sirti offre consulenza ed analisi,
attività di progettazione e
sviluppo, attivazione, servizio di
manutenzione e progetti chiavi
in mano.
In quanto impresa di servizi, le
motivazioni
principali
per
l’insediamento nei nuovi laender
sono costituite in primo luogo
nella vicinanza geografica ai
mercati
di
vendita,
nella
qualificazione della forza lavoro
e
nella
qualità
delle
infrastrutture.
Cifre e dati:
Impesa madre: Sirti SpA
Ramo prod.: Telecomunicazioni
Anno di fondazione: 1994
Località di produzione : Fatturato: 8,4 mil € (2003)
Capitale sociale: 600.000 €
Lavoratori: 39
Contatti:
Sirti GmbH
Rhinstrasse 84
12681 Berlin
Tel.: 030-54706-0
Fax: 030-54706-100
Email: [email protected]
URL: http://www.sirti.de
Partecipante:
Stefano Granata
(Amministratore Del.)

Documenti analoghi