lista di dicembre 2016

Commenti

Transcript

lista di dicembre 2016
 MICROPROGETTI DI SVILUPPO A SOSTEGNO DELLE POPOLAZIONI DI AFRICA; AMERICA LATINA; ASIA E OCEANIA; MEDIORIENTE, NORD AFRICA E CORNO D’AFRICA; EUROPA LISTA 3/2016 > DICEMBRE AFRICA OTTIMIZZAZIONE ENERGETICA DELLA CASA FAMIGLIA DI TANGHIN / ISTRUZIONE Dal 2011 a Ouagadougou, capitale del Burkina Faso, nel difficile quartiere di Tanghin è attivo un centro diurno che offre assistenza e formazione professionale ai ragazzi di strada; qui i giovani sono seguiti dal punto di vista sanitario e psicologico, ricevono un’alimentazione corretta e salutare, nozioni di igiene personale e alimentare di base, seguono corsi di alfabetizzazione e vengono avviati alla pratica di un mestiere in uno dei laboratori presenti (cioè una bottega per la lavorazione della pelle, un saponificio e un panificio, in fase di avvio). Attraverso il MicroProgetto si vuole dotare il centro di pannelli solari che permettano di ampliare l’offerta dei servizi e di organizzare uno spazio di studio, anche serale, per gli studenti del quartiere. Causale: MP 373/16 BURKINA FASO – € 4.000 VALORIZZAZIONE RIFIUTI DOMESTICI E PRODUZIONE DI BIO CARBONE / AMBIENTE A Brazzaville, capitale del Congo, si producono ogni giorno circa 300 tonnellate di rifiuti, il cui smaltimento rappresenta un grave problema in termini igienico‐sanitari ed ambientali. Eppure, circa il 70% dei rifiuti è i biodegradabile. Per questo il MicroProgetto, proposto dall’associazione locale AJCEE (Association de Jeunes Congolais en Esprit d’Entreprise) ha l’obiettivo di contribuire alla realizzazione di una filiera per la produzione del bio‐carbone a partire dal trattamento e dalla valorizzazione dei rifiuti organici, che possono rappresentare così una risorsa per l’economia locale e un’opportunità di reddito per i giovani delle fasce più emarginate della popolazione. In particolare, il MicroProgetto mira al conseguimento dei seguenti obiettivi specifici: 1. promuovere il nuovo prodotto sul mercato, contestualmente alla sensibilizzazione della popolazione locale sui temi legati alla salute e alla tutela dell’ambiente 2. creare un'attività produttiva che comporti una riduzione della disoccupazione 3. Incentivare e supportare nuove forme di aggregazione imprenditoriali 4. migliorare la governance locale del sistema di gestione dei rifiuti solidi urbani 5. realizzare una campagna di marketing per la promozione del prodotto, facilitando il suo inserimento nel mercato. Il progetto prevede la raccolta di biomasse, la lavorazione del prodotto carbonizzato e la creazione di mattoncini combustibili. Causale: MP 382/16 CONGO – € 4.000 1 ACQUISTO MEDICINALI E ATTREZZATURE SANITARIE / SANITÀ Il MicroProgetto, presentato dall’EMS (Equipe Mobile di Salute) delle suore comboniane e dall’Arcidiocesi di Bangui tramite il Cmd di Bergamo vuole, attraverso una serie di interventi sanitari di prevenzione e cura, migliorare le condizioni delle famiglie nella zona rurale intorno al fiume Oubangui, facilmente esposti a malattie infettive (malaria, parassitosi). Sono popolazioni povere che vivono di pesca, caccia e agricoltura e che necessitano di ogni tipo di aiuto, in particolare di interventi sanitari di prevenzione e cura. Nello specifico il progetto prevede l’acquisto di medicine di prima necessità per la cura della malaria e delle malattie causate dai parassiti intestinali. Causale: MP 404/16 REPUBBLICA CENTRAFRICANA – € 4.900 CORSO PROFESSIONALE PER GIOVANI MECCANICI DI BICICLETTE / LAVORO Diventare meccanici di biciclette? Un bell’obiettivo reso possibile grazie al MicroProgetto proposto dall’ Institute for International Cooperation and Development destinato ai ragazzi ugandesi della regione del Karamoja, dove a causa degli effetti sempre più visibili del riscaldamento climatico, la vita in questa pianura semiarida diventa ogni giorno più difficile e l’agricoltura non può rappresentare l’unica risorsa sostenibile. Grazie al MicroProgetto 16 ragazzi ugandesi della diocesi di Kotido riceveranno una formazione professionalizzante in materia di meccanica e saranno accompagnati nell’inserimento lavorativo da un team di monitoraggio. Al termine del corso riceveranno anche una prima dotazione di strumenti necessari all’avvio della loro piccola attività imprenditoriale. Causale: MP 416/16 UGANDA – € 4.700 ASIA PROGRAMMA DI EDUCAZIONE ALL’IGIENE/ SANITÀ In Nepal, colpito nell’aprile 2015 da una forte scossa sismica di magnitudo 7.9, si fanno ancora i conti con le terribili devastazioni causate dal terremoto che ha strappato la vita a oltre 9 mila persone e raso al suolo più di 600 mila case. Il MicroProgetto, proposto dall’associazione “STEP‐Nepal”, ha l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione locale sull’importanza della cura all’igiene attraverso programmi educativi che promuovano l’utilizzo di acqua pulita, l’igiene personale e un comportamento responsabile alle famiglie. Il programma è rivolto a insegnanti e studenti di tre villaggi situati nella periferia di Kathmandu, capitale del Nepal, una delle aree maggiormente colpite dal terribile sisma e prevede l’acquisto di libri sull’igiene per insegnanti e studenti, la progettazione e distribuzione di manifesti, e i costi necessari per la messa in opera del corso. Causale: MP 356/16 NEPAL – € 5.000 ATTREZZATURE PER FALEGNAMERIA / LAVORO Il MicroProgetto, proposto dal Movimento dei Focolari, ha l’obiettivo, nella diocesi filippina di San Fernando, di realizzare una falegnameria all’interno del Centro Sociale “Bukas Palad” (“Mani Aperte”); quest’ultimo dal 2001, offre assistenza medica, sanitaria, dentistica, e scolastica a famiglie e persone estremamente vulnerabili oltre ad ospitare piccole attività di sussistenza come un panificio, una sartoria e un’orticultura. Grazie al MicroProgetto, che prevede l’acquisto della strumentazione per la produzione di mobili e di un sidecar per il trasporto del materiale, quindici uomini potranno svolgere l’attività di falegname, liberandosi grazie al nuovo impiego, da una difficile condizione di indigenza. Causale: MP 421/FILIPPINE – € 4.300 2 MEDIORIENTE NORDAFRICA COOPERATIVA DI SERVIZI PER MIGRANTI E STUDENTI / ISTRUZIONE Siamo a El Biar, quartiere di Algeri limitrofo alla grande università della capitale algerina. Qui, grazie al MicroProgetto proposto da Caritas Algeria, verrà realizzato un centro di accoglienza per giovani migranti africani, in cui i ragazzi avranno la possibilità di incontrarsi, confrontarsi o essere accolti in caso in difficoltà. Il centro, destinato a studenti universitari, in particolare a giovani studentesse che in caso di gravidanza perdono il diritto all’alloggio universitario, sarà autogestito dagli stessi studenti e dai giovani della diocesi di Algeri. Causale: MP 423/ALGERIA – € 5.000 MANUTENZIONE E RICOSTRUZIONE DELLE CASE DISTRUTTE DALLA GUERRA / SOCIALE La guerra in Siria impazza ormai da oltre 6 anni, lasciando dietro di sé città fantasma scarnificate dall’assurdità della guerra; fra le maggiormente colpite c’è Aleppo, un tempo la più ricca e vivace della nazione siriana, ora ridotta a un cumolo incoerente di macerie. Il MicroProgetto proposto dal movimento giovanile siriano MJO (Movimento della Gioventù Ortodossa), ha l’obiettivo di sostenere quelle famiglie che sono rimaste nella città martire emblema del conflitto, grazie alla riparazione di parte delle case distrutte dalla guerra civile. Attraverso l’acquisto di porte, finestre, e del materiale edile necessario, si vuole garantire un’abitazione dignitosa a chi continua a vivere nella città, soprattutto in questo momento in cui, l’inverno, è già alle porte. Causale: MP 428/16 SIRIA – € 5.000 3 

Documenti analoghi