Uk, arriva il grande fratello fiscale

Commenti

Transcript

Uk, arriva il grande fratello fiscale
26/01/2017
Pagina 33
Società e Imprese
EAV: € 6.291
Lettori: 137.417
Uk, arriva il grande fratello fiscale
La Hm Revenue and customs (Hmrc,
Agenzia delle entrate del Regno Unito)
sta mettendo sotto torchio gli studi
legali inglesi per cercare di mappare i
flussi monetari verso i centri offshore. I
professionisti che aiutano i loro clienti a
creare una società offshore o dei trust
riceveranno dall' Hmrc una lettera dove
gli verranno chieste informazioni in
merito
ai
clienti
coinvolti
nelle
operazioni. Passate due settimane, la
società legale riceverà un altro avviso
formale dove, in modo ufficiale, si
dovranno fornire: il nome del cliente, la
competenza giuridica, la data di
registrazione delle società offshore e i
dettagli sulle quote di partecipazione
dei singoli soggetti alla società offshore.
Questo ulteriore inasprimento verso l'
evasione fiscale (a fine 2016 sono state
approvate sanzioni per i consulenti che
aiutano i loro clienti a evadere le tasse
pari al 100% del capitale in oggetto) è legato allo scandalo dei Panama papers e
alle recenti indagini condotte dalla Commissione d' inchiesta Pana al Parlamento
europeo. D' altra parte quasi la metà delle società offshore, oggetto dello scandalo,
hanno residenza nelle Isole Vergini britanniche e 2 mila intermediari sono, invece,
localizzati direttamente nel Regno Unito. Secondo Mark Davies, amministratore
delegato della società di consulenza fiscale Davies & Associate, sentito da Blooberg
Bna, l' operazione messa in atto dal Hmrc «è roba da grande fratello». «Lo stato in
realtà non ha bisogno di sapere tutto su di te», continua Davies, «deve solo
conoscere se paghi o no la giusta quantità di imposte». Non ci sarebbe quindi una
ratio dietro le richiesta che l' Agenzia delle entrate starebbe facendo alle diverse
società legali.
Riproduzione autorizzata Licenza Promopress ad uso esclusivo del destinatario Vietato qualsiasi altro uso
Pag. 1