REGIONE TOSCANA AZIENDA USL 3 DI PISTOIA DELIBERAZIONE

Transcript

REGIONE TOSCANA AZIENDA USL 3 DI PISTOIA DELIBERAZIONE
REGIONE TOSCANA
AZIENDA USL 3 DI PISTOIA
Via Sandro Pertini, 708 - 51100 Pistoia
C.F./P.IVA 01241740479
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE
N. _50_ del _10/02/2011_
STRUTTURA PROPONENTE: U.O. AFFARI GENERALI E LEGALI
Responsabile struttura proponente: Dr.ssa Claudia Dami
Responsabile del procedimento: Dr.ssa Claudia Dami
Redattore dell’istruttoria: Dr. Piero Guarino
OGGETTO:
Ricorso in Cassazione avverso sentenza Corte di Appello di Bologna n. 470/09. Costituzione in
giudizio e conferimento incarico. I. E.
Pareri:
DIRETTORE AMMINISTRATIVO
_____________________________________
Data ____________________________ Firma ________________________________
DIRETTORE SANITARIO
_______________________________________
Data ____________________________ Firma ________________________________
ANNOTAZIONE
STRUMENTALI
DELL’U.O.
GESTIONE
DELLE
RISORSE
ECONOMICHE
–
FINANZIARIE
E
Esercizio anno ___________ codici di Conto:___________________________________________
___________________________________________
Data ……………………. Firma ………………………………………………
1
DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE SU PROPOSTA
DELLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA
U.O. AFFARI GENERALI E LEGALI
PREMESSO che
- nel 1999 presso il Tribunale di Pistoia venne instaurata una causa civile promossa dalla
madre di un ‘assistita, minorenne all’epoca dei fatti, al fine di veder riconosciuta la
somministrazione a carico del Servizio sanitario regionale del metodo riabilitativo cd.
“Dikul”, in favore della figlia;
- l’Azienda, nonostante il rigetto della domanda proposta dall’attrice in primo grado, è
stata condannata nel secondo grado di giudizio dalla Corte di Appello di Firenze
all’erogazione gratuita della terapia;
- a seguito del proposto ricorso per Cassazione, la Suprema Corte ha accolto le istanze
dell’Azienda, con rinvio alla Corte di Appello di Bologna;
- controparte ha quindi notificato all’Azienda controricorso per riassunzione ex artt. 392 e
442 cpc;
- l’Azienda si è costituita nel giudizio riassunto innanzi la Corte di Appello di Bologna con
Delibera n. 10 del 08/01/2009, conferendo mandato congiunto e disgiunto all’Avv.to
Michele Fratoni del Foro di Pistoia ed all’Avv.to Chiara Mongardi del Foro di Bologna;
- detto giudizio si è chiuso con sentenza n. 470/09 con la quale la Corte di Appello di
Bologna, dato atto del passaggio in giudicato della decisione di carenza di legittimazione
passiva della Regione Toscana, respinge l’appello proposto avverso la sentenza del
Tribunale di Pistoia n. 368/01, compensando integralmente le spese di causa, anche in
riferimento al giudizio;
- avverso detta sentenza controparte ha proposto ricorso in Cassazione;
CONSIDERATO che
- è interesse dell’Azienda costituirsi nel giudizio instaurato innanzi la Corte di Cassazione,
conferendo mandato difensivo congiunto e disgiunto all’Avv.to Michele Fratoni del Foro
di Pistoia che ha già patrocinato con esito positivo le pregresse fasi del giudizio ed ha
aderito al bando per la formazione dell’elenco di avvocati esterni disponibili a
patrocinare al minimo tariffario, approvato con deliberazione n. 225 del 7/05/09 da
intendersi qui richiamata, ed all’Avv.to Tommaso De Dominicis del Foro di Roma,
eleggendo domicilio presso lo studio di quest’ultimo in Roma, Via G. Avezzana n. 31;
- il rispetto dei termini processuali impone l’adozione del presente atto con immediata
eseguibilità;
VISTO l’art. 18 comma 7 delle disposizioni per l’attività contrattuale delle aziende sanitarie,
approvate con la deliberazione di Giunta Regionale 1181 del 6 novembre 2000, ai sensi del quale
“qualora l’incarico professionale rivesta particolare natura fiduciaria, le aziende possono
provvedere all’individuazione del professionista cui affidare l’incarico in via diretta,
prescindendo dalle procedure previste ai precedenti commi 5 e 6;
SI PROPONE, attestandone la totale legittimità ed utilità per il servizio pubblico:
1) di costituirsi nel giudizio innanzi la Corte di Cassazione, in riferimento al contenzioso
esplicitato in parte narrativa, conferendo mandato difensivo congiunto e disgiunto all’Avv.to
Michele Fratoni del Foro di Pistoia ed all’Avv.to Tommaso De Dominicis del Foro di Roma,
eleggendo domicilio presso lo studio di quest’ultimo in Roma, Via G. Avezzana n. 31;
2
2) di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile per le motivazioni di cui
in premessa, ai sensi dell’art. 42 comma 4 della LR 40/2005;
3) di incaricare il Responsabile del procedimento ad inoltrare copia telematica della presente
deliberazione all’U.O. Programmazione e Controllo di Gestione;
4) di dare incarico all’U.O. Affari Generali e Legali di pubblicare copia della presente
deliberazione all’Albo, curandone la trasmissione all’U.O. Gestione risorse economiche,
finanziarie e strumentali, nonché al Collegio sindacale.
Pistoia, 03 febbraio 2011
Il Resp. Area Funzionale Amministrativa
Il Direttore U.O. Affari Generali e Legali
Dr.ssa Rosalinda Bonini
Dr.ssa Claudia Dami
3
IL DIRETTORE GENERALE
VISTO l’art. 3 del D.Lgs. 30.12.92 n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni nonchè
l’art. 36 della LR 40/2005 ed in virtù dei poteri conferitigli dalla Giunta Regionale Toscana con
DPGR n. 24 del 23/02/2010;
LETTA E VALUTATA la sopra esposta proposta di deliberazione presentata dal direttore della
struttura indicata in frontespizio;
PRESO ATTO che il direttore che propone il presente provvedimento, sottoscrivendolo, attesta
che lo stesso, a seguito dell’istruttoria effettuata, nella forma e nella sostanza è totalmente
legittimo ed utile per il servizio pubblico, ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’art. 3
del DL 23 ottobre 1996 come modificato dalla L 20 dicembre 1996 n. 639;
DATO ATTO che, ai sensi della legge 241/1990 e s.m.i., responsabile del procedimento è la
dr.ssa Claudia Dami, direttore della U.O. Affari Generali e Legali;
VISTO il parere espresso, ciascuno per la propria competenza, dal Direttore Amministrativo e
dal Direttore Sanitario;
DELIBERA
1) di far propria la proposta sovrariportata, recependola integralmente nei termini indicati;
2) di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile, per i motivi espressi
nella proposta del direttore dell’U.O. Affari generali e legali, ai sensi dell’art. 42 comma
4 della LR 40/2005;
3) di trasmettere, a cura dell’U.O. Affari Generali e Legali, copia del presente atto al
Collegio Sindacale ai sensi dell’art. 42 comma 2 della LR 40/2005 ed alla U.O. Gestione
delle risorse economiche, finanziarie e strumentali, provvedendo alla pubblicazione
all’Albo dello stesso.
IL DIRETTORE GENERALE
Dr. Alessandro Scarafuggi
4
Segue deliberazione n.____________ del_________________
_________________________________________________________________________________
________________
Copia dell’originale
IL DIRETTORE
U.O. Affari Generali e Legali
Pistoia, lì ____________________
____________________________________
Si certifica che copia della presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Ufficiale il giorno ____________ e vi
rimarrà per la durata di 15 giorni consecutivi.
IL DIRETTORE
U.O. Affari Generali e Legali
Pistoia, lì ____________________
____________________________________
Deliberazione dichiarata IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE
Deliberazione ESECUTIVA dal ________________________________________________________________
Deliberazione REVOCATA con atto n. _______ del ___________ esecutiva dal _________________________
Deliberazione trasmessa alla CONFERENZA DEI SINDACI il _______________________________________
Deliberazione ricevuta dalla Conferenza dei Sindaci il _____________________________________________
Osservazioni formulate dalla Conferenza dei Sindaci con atto n. _______ del ____________________________
Senza osservazioni da parte della Conferenza dei Sindaci con atto n. _____ del __________________________
Deliberazione inviata alla GIUNTA REGIONALE il ___________ e da questa ricevuta il __________________
Deduzioni richieste dalla Giunta Regionale con atto n. _____________ del _____________________________
Deduzioni trasmesse alla Giunta Regionale il _____________________________________________________
Approvazione data dalla Giunta Regionale con atto n. _____________ del ______________________________
Approvazione parziale data dalla Giunta Regionale con atto n. ___________ del _________________________
Approvazione negata dalla Giunta Regionale con atto n. ___________ del ______________________________
Deliberazione inviata al COLLEGIO SINDACALE in data __________________________________________
Osservazioni del Collegio Sindacale con atto n. _______________ del _________________________________
IL DIRETTORE
U.O. Affari Generali e Legali
Pistoia, lì ____________________
____________________________________
5

Documenti analoghi