Elenco completo dei Paesi aderenti alla Convenzione A.T.A.

Commenti

Transcript

Elenco completo dei Paesi aderenti alla Convenzione A.T.A.
Elenco completo dei Paesi aderenti alla Convenzione A.T.A.
aggiornato a maggio 2015
*Paesi dell'Unione Europea in cui non occorre il Carnet
PAESI IN CUI UTILIZZARE
CARNET ATA
MATERIALE
PROFESSIONALE
MATERIALE PER
FIERE E MOSTRE
CAMPIONI
COMMERCIALI
ALTRA TIPOLOGIA DI MERCI
ALBANIA
SI
SI
SI
ALGERIA
SI
SI
SI
AUSTRALIA
SI
SI
SI
*AUSTRIA
SI
SI
SI
BAHRAIN
NOI
SI
NO
*BELGIO
SI
SI
SI
BIELORUSSIA
BOSNIA-ERZEGOVINA
(dal 18/4/2011)
SI
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
SI
SI
SI
sportivo, per propaganda turistica, merci per
Materiale scientifico, educativo, culturale,
sportivo, per propaganda turistica, merci per
scopi umanitari, mezzi di trasporto e animali
Materiale scientifico, educativo, culturale,
scopi umanitari, mezzi di trasporto e animali
*BULGARIA
SI
SI
NO
CANADA
SI
SI
SI
CILE
*CIPRO
SI
SI
SI
SI
SI
SI
COREA DEL SUD
SI
SI
SI
COSTA D’AVORIO
SI
SI
SI
*CROAZIA
SI
SI
SI
SI
NO
SI
SI
SI
NO
*ESTONIA
SI
SI
NO
*FINLANDIA
*FRANCIA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
*GERMANIA
SI
SI
SI
GIAPPONE
GIBILTERRA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
*GRAN BRETAGNA (inclusi i territori
SI
SI
SI
*GRECIA
SI
SI
SI
HONG KONG
SI
SI
SI
NO
SI
SI
SI
SI
SI
NO
NO
SI
*IRLANDA
SI
SI
SI
ISLANDA
SI
SI
SI
ISOLE MAURITIUS
SI
SI
SI
No gioielleria e bigiotteria
ISRAELE
*ITALIA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
*LETTONIA
SI
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
LIBANO
SI
SI
NO
*LITUANIA
SI
SI
SI
*LUSSEMBURGO
MACAO
SI
SI
SI
SI
SI
SI
MACEDONIA
SI
SI
SI
MADAGASCAR
SI
SI
SI
*DANIMARCA
EMIRATI ARABI UNITI (dal 1/4/11)
Materiale scientifico e pedagogico
di Guernesey, Jersey e Isola di Man)
INDIA
INDONESIA
IRAN
Materiale pubblicitario
Materiale scientifico e pedagogico
Materiale scientifico, educativo, culturale,
sportivo, per propaganda turistica, merci per
scopi umanitari, mezzi di trasporto e animali
1
MALESIA
SI
SI
SI
*MALTA
SI
SI
SI
MAROCCO
SI
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
MESSICO (dal 16/5/11)
MOLDAVIA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Mat. scientifico pedagogico o culturale
MONGOLIA
SI
SI
NO
Materiale scientifico e pedagogico
MONTENEGRO
SI
SI
SI
NORVEGIA
NUOVA ZELANDA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
*PAESI BASSI
SI
SI
SI
PAKISTAN
SI
SI
NO
PRINCIPATO DI ANDORRA
*POLONIA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
*PORTOGALLO
SI
SI
SI
*REPUBBLICA CECA
SI
SI
SI
NO
SI
NO
SI
SI
SI
SI
SI
SI
SI(Sconsigliato)
SI (Sconsigliato)
SI(Sconsigliato)
Materiale scientifico e pedagogico
REPUBBLICA POPOLARE CINESE
*REPUBBLICA SLOVACCA
*ROMANIA
RUSSIA
SENEGAL
Materiale scientifico e pedagogico
Materiale scientifico e culturale
NO
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
SERBIA (Eccetto Kosovo e Metohija)
SINGAPORE
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
*SLOVENIA
SI
SI
SI
*SPAGNA (incluse Baleari, Canarie,
SI
SI
SI
SRI-LANKA
SI
SI
SI
SUD AFRICA
SI
SI
NO
*SVEZIA
SVIZZERA
SI
SI
SI
SI
SI
SI
Materiale scientifico e pedagogico
TAILANDIA
SI
SI
SI
Materiale scientifico
TUNISIA
SI
SI
NO
TURCHIA
SI
SI
SI
*UNGHERIA
SI
SI
SI
UCRAINA
SI
SI
SI
USA (Inclusi i territori del distretto di
SI
NO
SI
SI
SI
SI
Ceuta e Melilla)
Materiale scientifico e pedagogico
Materiale scientifico e pedagogico
Le operazioni di transito con destinazione
Crimea non sono accettate
Columbia e di Porto Rico)
TAIWAN
(CARNET CPD CHINA TAIWAN)
NOTE:



15/05/2015: adesione dell'INDONESIA alla catena di garanzia internazionale ATA.
Non sono accettate le merci di all'art. 5.1, della Convenzione di Istanbul (generi
alimentari di consumo e materiale pubblicitario). I Carnet possono essere compilati
in lingua inglese o indonesiana. Le Autorità doganali si riservano il diritto di
richiedere una traduzione qualora i documenti siano stati redatti in una lingua
diversa da quella indicata. Per il materiale destinato a fini educativi, scientifici e
culturali (con una riserva relativa all'importazione di materiale scientifico e didattico
e per il materiale per il conforto dei marittimi a bordo delle navi)
10/10/2014: le autorità doganali UCRAINE non accettano di vistare Carnet Ata
destinati ad essere utilizzati in Crimea
03/09/2014: per la FEDERAZIONE RUSSA le operazioni di transito sono
2
obbligatorie se l'ufficio doganale di confine non è abilitato ad eseguire le operazioni
di importazione relative a: gioielleria, oggetti di antiquariato e di valore storico e
culturale, prodotti a duplice uso; per questo motivo è opportuno inserire nel carnet
ATA ulteriori fogli di transito rispetto alla dotazione standard del documento. Il
carnet ATA sostitutivo è accettato solo se presentato alle Autorità doganali russe
almeno 15 giorni prima della scadenza del Carnet ATA “originario”. Nella casella B
della copertina del Carnet ATA e dei suoi fogli interni, oltre al nome del
rappresentante, deve essere inserito il numero del suo passaporto e la data di
emissione del documento; in mancanza di tali dati, il rappresentante dovrà
presentare all'ufficio doganale la procura sottoscritta dal titolare del Carnet ATA.

01/06/2014: adesione del BAHRAIN alla catena di garanzia internazionale ATA.
Non sono accettate le merci di all'art. 5.1, della Convenzione di Istanbul (generi
alimentari di consumo e materiale pubblicitario). I carnet possono essere compilati
in lingua inglese. Le Autorità doganali si riservano il diritto di richiedere una
traduzione qualora i documenti siano stati redatti in una lingua diversa da quella
indicata. L'Ufficio doganale sito nell'aeroporto del Bahrain è abilitato ad accettare i
Carnet Ata dal sabato al giovedì dalle ore 07,00 alle ore 19,00.

01/07/2013: la CROAZIA entra a far parte dell'Unione Europea.

22/04/2013: entra il MADAGASCAR. I carnet possono essere compilati in lingua
francese. Le autorità doganali si riservano il diritto di richiedere una traduzione
qualora i documenti siano stati redatti in una lingua diversa da quella indicata.

05/03/2013: per gli Emirati Arabi occorre allegare il promemoria, predisposto dalle
Autortà doganali estere, per evitare l'imposizione di eventuali ammende e per
facilitare lo svolgimento delle operazioni.

25/02/2013: entra l’ALBANIA. I carnet possono essere compilati in lingua inglese.
Le autorità doganali si riservano il diritto di richiedere una traduzione qualora i
documenti siano stati redatti in una lingua diversa da quella indicata.

24/10/2012: le autorità doganali dell’UCRAINA, secondo le disposizioni previste dal
Codice doganale locale, applicano delle penalità nel caso in cui i titolari dei Carnet
ATA, o i loro rappresentanti, non rispettino il termine per la riesportazione fissato al
momento dell’importazione della merce.

24/09/2012: le autorità doganali del MESSICO, in virtù di disposizioni nazionali, sono
solite fissare un periodo di sei mesi per la riesportazione delle merci dal territorio
doganale nazionale.

08/08/2012: INDIA: il Carnet può essere rilasciato per la partecipazione a tutte le
mostre e fiere, organizzate da qualsiasi organizzazione o associazione, e non più
soltanto a quelle ufficialmente riconosciute dall’ITPO come avveniva in precedenza.
3

16/04/2012: le autorità doganali degli Emirati Arabi Uniti non consentono di
effettuare operazioni di riesportazione parziale di merci accompagnate da Carnet
ATA.

16/05/2011: adesione del MESSICO per Fiere e mostre, Campioni commerciali e
Materiale professionale. I Carnet non sono accettati per traffico postale e operazioni
di transito. I Carnet sono accettati per merci non accompagnate. La validità massima
per la dogana è 6 mesi prorogabile a 12 su richiesta. Obbligo per il richiedente di
avvisare
preventivamente
la
dogana
locale
accreditandosi
sul
sito
www.cameradecomerciodemexico.com.mx/ata/ . Le informazioni richieste saranno le
seguenti: numero Carnet ATA, nome ente garante, titolare, rappresentante, data
rilascio e scadenza, scopo di utilizzo, descrizione merce, numero pezzi, valore totale,
mezzo di trasporto, scopo della visita. Le Autorità si riservano il diritto di richiedere la
traduzione della lista merci in lingua spagnola.

Maggio 2011: il MAROCCO ha ampliato la tipologia di merci accettate con il Carnet.

18/04/2011: adesione BOSNIA ERZEGOVINA per Fiere e mostre, Campioni
commerciali e Materiale professionale, materiale scientifico, educativo, culturale,
sportivo, propaganda turistica e merci per scopi umanitari, mezzi di trasporto e
animali. Lista merci in lingua inglese.

01/04/2011: entrano gli EMIRATI ARABI UNITI solo per Fiere e mostre. Formalità
doganali solo presso dogana di Dubai. Dal 1 ottobre 2011 abilitata anche dogana
Abu Dhabi. Obbligo per l’Unioncamere di informare prima della partenza l’ente
garante arabo di ogni Carnet emesso. Causa diritti doganali elevati in caso di
mancata riesportazione, non richiedere il Carnet per tentata vendita.

17/02/2011: Israele chiede che nella casella B di copertina e volet venga indicato
anche il nome del destinatario israeliano della merce, oltre al nome dell’utilizzatore o
dello spedizioniere.

01/11/2010: adesione di MACAO per Fiere e mostre, Campioni commerciali e
Materiale professionale. Lista merci in lingua inglese, le dogane possono richiederla
anche in cinese.

05/10/2010: il CANADA comunica che verranno accettati Carnet sostitutivi, purché il
Carnet ATA originario non sia ancora scaduto al momento dell’accettazione.

07/09/2010: la Turchia chiede che il nominativo del rappresentante che utilizzerà il
Carnet, se diverso dal titolare, venga indicato nella casella B della copertina e di tutti i
volets. Non sono accettate deleghe o procure.

01/07/2010: entra la Moldavia per tutti gli allegati alla Convenzione. Carnet non sono
accettati per merci in transito, traffico postale, e merci non accompagnate. Lingua
inglese, francese, russa, moldava (rumena).
4

26/01/2010: USA: tutte le merci accompagnate da Carnet ATA dirette agli Stati Uniti
via mare sono soggette alla procedura di registrazione telematica ISF (Importer
Security Filing) entro le 24 ore precedenti l’arrivo.

01/12/2008: entra il Montenegro per Fiere e mostre, Materiale Professionale,
Campioni commerciali. I Carnet sono accettati per operazioni di transito, traffico
postale e merci non accompagnate. Lista merci in inglese, francese o montenegrino.

01/03/2008: entra l'Ucraina per Fiere e mostre, Materiale Professionale, Campioni
commerciali. Obbligatoria lista merci in inglese.

01/10/2007: entra il Pakistan per Fiere e mostre e Materiale Professionale.
Obbligatoria lista merci in inglese. Sono ammesse merci accompagnate da
spedizionieri. Non sono ammessi traffico postale e transiti.

01/01/2007: entrano nell'UE Bulgaria e Romania. Non occorre più richiedere il
Carnet.
15/11/2005: rientra l'Iran per Fiere e mostre, Campioni commerciali e materiale
pubblicitario, Materiale Professionale e Materiale scientifico. Non si accettano transiti.
Lingua da utilizzare inglese o francese.


01/10/2005: entra il Cile per Fiere e mostre, Campioni commerciali, Materiale
Professionale. La lista merci va redatta anche in lingua inglese o spagnola.

2/11/2004: l’India ha comunicato di accettare Carnet per partecipare a qualsiasi fiera
o esposizione anche organizzata da privati. Continua a non accettare Materiale
professionale e Campioni commerciali.

01/11/2004: entra la Serbia per Fiere e mostre, Campioni commerciali, Materiale
Professionale. Non si accettano Carnet per Montenegro, Kosovo e Metohija. La lista
merci va redatta anche in lingua inglese.

15/08/2004: entra la Bielorussia per Fiere e mostre, Campioni commerciali,
Materiale Professionale e per merci con scopi educativi, scientifici e culturali. I Carnet
vanno compilati in inglese.

01/05/2004: allargamento Unione Europea a 10 nuovi Paesi per i quali non occorre
più richiedere il Carnet.

15/04/2004: entra la Mongolia per Fiere e mostre, Materiale Professionale e per
merci con scopi educativi, scientifici e culturali. I Carnet vanno compilati in inglese.

27/02/2003: per portare in Israele apparecchiature per comunicazioni satellitari
occorre richiedere un permesso al locale Ministero delle Comunicazioni.

18/12/2002: la Malesia accetta Carnet sostitutivi dietro autorizzazione scritta richiesta
all’ente garante malese tramite l’Unioncamere.

10/10/2002: l'Unioncamere segnala che, in considerazione delle numerose difficoltà
5
segnalate dagli operatori, il rilascio dei Carnet ATA per l’importazione di beni nella
Federazione russa è sconsigliato.

05/03/2001: una circolare dell'Unioncamere comunica che le dogane USA non
accettano più Carnet ATA con lista merci su fogli pinzati, ma occorre compilare
direttamente la copertina e i fogli interni; se lo spazio non è sufficiente occorre
compilare i fogli supplementari in vendita presso lo sportello. La lista dovrà essere
compilata in doppia lingua (italiano/inglese).

15/01/2001: la Lettonia aderisce alla convenzione ATA. Presentazione ammessa
solo al titolare o al rappresentante indicato sulla copertina. Distinta merci in inglese o
lettone.

18/10/2000: importazione di quadri negli Stati Uniti: occorre indicare sia Fiere e
mostre che Campioni commerciali.

21/08/2000: la Lituania aderisce alla convenzione ATA. Presentazione ammessa al
titolare o al rappresentante indicato sulla copertina. Accettata delega per l'utilizzatore
solo se si tratta di procura legale in lituano o inglese.

15/05/2000: la Russia aderisce alla convenzione ATA, ma con alcune limitazioni:
solo 33 uffici doganali abilitati, niente beni di consumo (quindi niente trasformazione
in esportazione definitiva), presentazione ammessa solo al titolare o al
rappresentante indicato sulla copertina, possono richiedere la traduzione in russo
della distinta.

Aprile 2000: l'ente garante degli Stati Uniti prega di ordinare sempre in sequenza i
fogli di importazione e di riesportazione e di apporre sugli stessi il relativo numero
d'ordine.

Luglio 1999: per gli Stati Uniti è obbligatorio l’elenco merci anche in inglese.

17/03/1999: l’India accetta Carnet solo per Fiere e mostre e solo per le fiere ufficiali
autorizzate.

27/01/1999: Antille Olandesi (Aruba, Bonaire, Curacao, St. Eustasius, St. Martin): si
può andare facendo capo all’ente garante olandese.

10/12/1998: importazioni di animali vivi in Ungheria concessa solo per partecipare a
gare oppure a mostre e non per allevamento, allenamento o riproduzione.

27/10/1998: entra il Principato d’Andorra. La dogana si riserva il diritto di richiedere
una traduzione in spagnolo francese o inglese. Non è richiesto il Carnet ATA per
orchestre e allestimenti teatrali. E’ invece richiesto per compagnie circensi senza
animali. Nel caso di animali non è stata firmata la convenzione.

15/10/1998:

01/07/1998: entra la Macedonia.
è
cambiato
l’indirizzo
6
dell’ente
garante
CINESE.

Entra il Marocco per Fiere e mostre e Materiale scientifico e pedagogico. Inoltre solo
alcune dogane del Marocco sono abilitate.

01/06/1998: entra nella catena ATA la TUNISIA per Materiale professionale e Fiere e
mostre.

01/03/1998: entra a far parte della Convenzione la CINA, ma solo per Fiere e mostre.
La lista merci va fatta anche in inglese e a macchina. La validità massima per la
dogana cinese è 6 mesi prorogabili a 12 su richiesta.

17/02/1997: il Libano ha aderito alla convenzione ATA.

17/02/1997: bisogna apporre sulla copertina dei Carnet il timbro degli enti garanti di
Estonia, Libano e Tailandia con i rispettivi indirizzi (obbligatoriamente se le ditte
dichiarano di andare in quei paesi; se dichiarano “tutti i paesi consentiti” chiedere in
modo esplicito se sono compresi anche questi)

15/01/1997: l’Unioncamere conferma che per ora non si possono rilasciare Carnet
per la Serbia (Belgrado - ex Iugoslavia) in quanto sono stati presi accordi che non
sono ancora stati formalizzati.

31/10/1996: l’ESTONIA non ammette animali

05/06/1996: la SLOVENIA vuole che sui fogli aggiuntivi della distinta merci venga
apposto il timbro con il numero di Carnet ATA.

08/02/1996: la MALESIA accetta l’importazione di animali purché con certificato
veterinario.

12/01/1995: la TURCHIA espropria la merce se non viene riesportata entro un mese
dalla scadenza del Carnet.
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Informazioni dettagliate sull'applicazione del sistema ATA in ogni singolo Paese sul sito
www.unioncamere.net/commercioEstero/ata/paesi.htm
Per ulteriori informazioni:
Sportelli unici - sede di Cuneo
Via E. Filiberto 3
12100 CUNEO.
Tel.: 0171/318788
Fax: 0171/318833
mail: [email protected]
Orari:
dal lunedì al venerdì 9.00-12.00; martedì e giovedì 14.30-15.30
7

Documenti analoghi