Documento pdf

Commenti

Transcript

Documento pdf
20 ni
an
www.vitamag.ch (codice: zac)
N.ro 3
giugno - luglio - agosto 2014
PROSSIMO NUMERO:
SETTEMBRE 2014
Il vostro media d’informazioni e post - formazione per il team della farmacia e drogheria, edizione in 3 lingue (I+F+D)
Gli acidi umici per il nostro
benessere digestivo
I metalli tossici (alluminio, cadmio, mercurio,
piombo, ecc.) sono onnipresenti: inquinano il
terreno, l’aria che respiriamo, l’acqua che beviamo… Ad essi si sommano altri veleni ambientali,
quali gli erbicidi e i pesticidi. Un pericolo insidioso ma ben concreto, a cui è opportuno sensibilizzare la vostra clientela.
Un po’ alla volta, in modo subdolo, questi inquinanti
ambientali si accumulano nel nostro organismo, provocando, a lungo termine, intossicazioni croniche, che
sfociano in diversi disturbi: stanchezza, malessere, cefalee, dolori articolari, problemi renali o epatici e molti altri
ancora. Gli acidi umici figurano tra gli antidoti ai veleni di origine ambientale. Gli acidi umici
sono prodotti della decomposizione naturale delle piante. Sono molto diffusi in natura, per
esempio nella lignite, nei terreni acquitrinosi e nella torba. Ne assumiamo con il caffè, il tè
e le carni alla griglia.
E D I T O R IA L E
Inquinamento, reagire anziché
subirlo
Il tema dell’inquinamento non lascia indifferente quasi nessuno. I metalli tossici, pesticidi,
erbicidi, additivi chimici, ecc. presenti nell’ambiente in cui viviamo, penetrano in modo
insidioso nel nostro organismo, dove si accumulano con il passare dei mesi e degli anni,
provocando un’ampia gamma di patologie più
o meno gravi. Fra queste figurano stanchezza,
malessere e caduta dei capelli nonché depressione, morbo di Alzheimer e predisposizione
ai tumori, senza dimenticare cefalee, anemia
e ipertensione. Per nostra fortuna, disponiamo
di ottimi antidoti a questi inquinanti ambientali. Esistono vari micronutrienti (vitamine C ed
E, aminoacidi solforati, selenio, zinco, ecc.) che
ne provocano l’eliminazione dal nostro corpo,
per lo più attraverso l’urina o le feci. La stessa
funzione svolgono gli acidi umici. Depurato
in profondità, il nostro organismo
finisce per trionfare, recuperando
progressivamente la salute.
Rita Costa Ducret,
supervisione editoriale
Come agiscono gli acidi umici?
Gli acidi umici purificati dal carbon fossile possiedono proprietà interessanti per il nostro
tubo digerente. Grazie al loro notevole effetto assorbente, fissano le tossine di cui si parlava, consentendone successivamente l’eliminazione fecale. Ricoprono inoltre di uno strato
protettivo la mucosa intestinale infiammata, accelerandone il processo di guarigione. Non
da ultimo, gli acidi umici attenuano le flatulenze. Prolungando il transito degli
alimenti nel tubo digerente, riducono la quantità di cibo non digerito. Ciò serve
a prevenire i processi di putrefazione e di fermentazione, e quindi la formazione
di gas.
Rita Costa Ducret
www.vitamag.ch,accesso professionisti password: zac
C O N C Ors o
« 2 0 A N N I V E R S Ar i o »
Participate al nostro concorso su vitamag.ch!
°
S o m m a r i o
1 Gli acidi umici per il nostro benessere
digestivo
2 La linea, ancora e sempre… con i vostri consigli
3 Come adattarvi ai vostri clienti in
modo ottimale
4 Collegatevi alla nostra piattaforma
digitale!
5 44a assemblea generale dell’ ASSGP
Acidi uminici naturali.
• disturbi gastro-intestinali
• malattie diarroiche
• sovraccarico di tossine
ebi-vital – 3038 Kirchlindach
PuBblicitÀ
Leggete il foglietto illustrativo.
F o r m a z io ne contin u a
La linea, ancora e sempre…
con i vostri consigli
Sempre di attualità, i problemi di peso interessano, in misura maggiore
o minore, la metà della popolazione del nostro paese. Molti clienti si rivolgono alla loro farmacia o drogheria di fiducia per chiedere consiglio a
questo proposito. E fanno benissimo, perché il sovrappeso non è solo un
problema estetico, ma uno dei principali fattori di rischio per le malattie
cardiovascolari, il diabete, le patologie reumatiche, ecc.
Potete aiutare i vostri clienti spiegando loro innanzi tutto le basi di una sana alimentazione, che deve essere ricca di verdura, frutta, alimenti proteici magri, cereali integrali e derivati (pane, pasta): insomma, alimenti contenenti molte sostanze nutritive
ma relativamente poco calorici. I grassi sani sono insostituibili anche nel programma alimentare di chi desidera dimagrire. La dose è di due cucchiai di olio al giorno,
di cui uno almeno ricco di acidi grassi essenziali (lino, colza, noci, soia, sesamo, ecc.).
Aggiungiamo qualche altro consiglio:
Assumere fibre in abbondanza, con l’alimentazione o sotto forma
di integratori alimentari, con un apporto sufficiente di liquidi.
Imbevendosi d’acqua, le fibre diminuiscono la sensazione di fame. Inoltre, aumentando il volume della massa fecale, consentono di eliminare un maggior numero di
calorie.
Risanare la flora intestinale
Secondo alcune ricerche recenti, esiste una correlazione tra peso e flora intestinale, la cui composizione influenza le calorie estratte dagli alimenti e la combustione energetica. Un’alterazione della flora intestinale, provocata da un’alimentazione
squilibrata, abuso di bevande alcooliche, fumo, stress o un patogeno alimentare ,
può tradursi in stanchezza, malessere, maggior predisposizione alle malattie da raffreddamento, allergie ed anche, in alcuni casi, tendenza all’aumento di peso.
Un’alimentazione di tipo mediterraneo influenza favorevolmente la flora intestinale.
Esistono inoltre miscele di lattobacilli che consentono di raggiungere il risultato più
rapidamente.
Aggiungere spezie agli alimenti (se lo stomaco lo permette)
Le pietanze speziate si mangiano più lentamente, e pertanto consentono di raggiungere più velocemente la sensazione di sazietà.
Consumare verdure sott’aceto
Oltre ad essere poco caloriche, l’aceto contiene acido acetico, che può diminuire la
formazione dei grassi.
Consumare tè verde, sotto forma di tisane o di capsule
Il tè verde contiene delle sostanze, le catechine, che favoriscono lo smaltimento dei
grassi, in particolare a livello addominale.
Questo articolo si trova anche sul nostro blog
Bere una o due tazze di caffè prima di praticare uno sport di resistenza
La caffeina induce l’organismo ad attingere energia dai grassi corporei anziché
dal glicogeno immagazzinato nel fegato.
Praticare regolarmente uno sport
di resistenza (marcia veloce, corsa, ciclismo, nuoto, ecc.), senza
tuttavia trascurare il potenziamento muscolare (macchine,
pesi, ginnastica)
Gli sport di resistenza comportano un
dispendio energetico, mentre il potenziamento muscolare aumenta a medio
termine la massa muscolare. Poiché il
muscolo è un tessuto metabolicamente
attivo, contrariamente alla massa adiposa, un fisico muscoloso nel modo giusto
brucia più calorie, anche a riposo, di un
corpo flaccido. Con questi due approcci
complementari, si consegue lo stesso risultato: stimolare il metabolismo basale e
aumentarne il fabbisogno energetico.
Dormire a sufficienza
Meno si dorme, più aumenta la secrezione di grelina, l’ormone che stimola l’appetito, e più diminuisce la produzione di
leptina, l’ormone che diminuisce la fame.
Anche in questo caso saranno utili i vostri
consigli per un sonno ristoratore e di durata soddisfacente (tra le 6 e le 8 ore).
Contrastare la fatica, qualunque
causa abbia
Quando si è stanchi è normale ricercare il
cibo, che è una fonte di energia. Chi meglio di voi (farmacisti, droghisti, collaboratori) può individuare la causa o le cause di
uno stato di affaticamento, individuando
le soluzioni più idonee?
vitamag.ch/vitablog
Esprimete la vostra opinione o condividete le vostre
esperienze sul tema in questione!
Rita Ducret-Costa
www.vitamag.ch,accesso professionisti password: zac
2
Coaching
Come adattarvi ai vostri clienti in modo ottimale
In occasione del nostro ultimo articolo (v. vita-OTC N.ro 2), abbiamo visto
quanto sia importante per voi conoscere la struttura della vostra personalità per adattarvi ancora più efficacemente alla clientela. Alla luce dei
vostri tratti di personalità dominanti, abbiamo anche presentato i vostri
punti forti e quelli invece che risultano potenzialmente limitanti.
Avete voglia di migliorarvi? Come potete procedere?
Alcune belle opportunità
Per semplificare la comprensione, abbiamo rappresentato le diverse caratteristiche
della personalità con i colori rosso, giallo, verde e azzurro. Ogni colore presenta punti
positivi e potenziali limiti.
Noi tutti abbiamo una grande fortuna: possiamo migliorarci fino alla fine dei nostri
giorni. Per raggiungere quest’obiettivo, sono però necessari motivazione e coraggio!
Ecco, colore per colore, alcuni spunti di miglioramento su cui lavorare, ovverosia degli elementi che vi consentiranno di diventare ancora più efficaci:
Colore
Spunti di sviluppo
Rosso dominante
Pazienza, empatia, umiltà
Giallo dominante
Organizzazione personale del lavoro e del tempo, gestione
delle emozioni, oggettività, ascolto attivo
Verde dominante
Assertività, maggior fiducia in se stessi, comunicazione più
convincente
Azzuro dominante
Maggior entusiasmo nella comunicazione, elasticità nella
presa di decisioni, atteggiamento più sorridente
Criteri di giudizio e fattori d’influenza
In modo spontaneo e spesso inconsapevole, tendiamo a giudicare e a influenzare
chi ci circonda sulla base del nostro colore dominante (o dei nostri colori dominanti). In sintesi:
Criteri di giudizio
Sotto l’influenza di
Rosso dominante
Capacità di compiere
concretamente il lavoro
forza di carattere,
perseveranza ed energia
Giallo dominante
Capacità espressive,
positività
simpatia e lodi
Verde dominante
Capacità empatiche e di
amicizia
gentilezza e costanza
Azzuro dominante
Ragionamento oggettivo e
intellettivo
argomentazioni logiche e
dati concreti
Colore
3
Siate sempre
prudenti!
Tutti questi elementi servono ad aiutarvi
ad adattarvi meglio alla clientela, acquisendo contemporaneamente una maggior efficacia. Non interpretate tuttavia
queste caratteristiche in modo tassativo.
Speriamo inoltre che questi diversi spunti
vi diano dei suggerimenti positivi per favorire la dinamica di gruppo tra i collaboratori.
Il seguito alla prossima puntata!
Vi invitiamo a leggere il nostro prossimo
articolo, in cui vi daremo altri consigli per
una maggior efficacia nel consiglio e nella vendita.
Romain Ducret
www.vitamag.ch,accesso professionisti password: zac
P u B bl i - red a z i o n a le f l a s h
Cassetta degli attrezzi
Perenterol® travel agisce contro
la diarrea del viaggiatore
Collegatevi alla nostra
piattaforma digitale!
Perenterol® travel contiene il probiotico
naturale Saccharomyces boulardii in grado di
combattere la diarrea del viaggiatore, ristabilendo la flora intestinale e regolarizzandone
l’attività.
Perenterol® travel è pratico
Perenterol® travel è disponibile in un pratico
e igienico blister, perfetto per la farmacia da
viaggio dei suoi pazienti,
Perenterol® travel non deve essere conservato in frigorifero, neanche nei
climi caldi (termostabile fino a 30°C).
Perenterol® travel è adatto a tutta la famiglia
Perenterol® travel può essere assunto da tutta la famiglia con lo stesso
dosaggio: primo giorno 2 capsule (mattina e sera) e giorni successivi 1 sola
capsula.
vitamag.ch ol
Accesso riservato agli operatori (con il codice “zac”)
per consultare:
>
informazioni utili per il consiglio alla clientela e per
la vita professionale,
>
gli ultimi numeri di vita-OTC, vitamag e [email protected],
Perenterol® travel C: Saccharomyces boulardii. I: Trattamento della diarrea del viaggiatore. D: adulti, bambini 1° giorno 2 caps./giorno, poi 1 caps./giorno fino alla scomparsa
dei sintomi. CI: grave immunodeficienza, catetere venoso centrale. PR: assicurare una
reidratazione sufficiente; non aprire le capsule vicino a pazienti ospedalizzati portatore di catetere venoso; non mischiare con liquidi o alimenti troppo caldi, ghiacciati o
alcolici. EI: raramente flatulenza. IA: il principio attivo S. boulardii è sensibile ai medicamenti antimicotici; può ev. dare dei risultati falso positivi nelle analisi microbiologiche delle feci. Gravidanza: Non ci sono evidenze di un rischio per il feto o il bambino.
Pr: Perenterol travel da 12 capsule (D). [agosto 2011]. Per informazioni più dettagliate
vogliate consultare il sito http://swissmedicinfo.ch/
>
i numeri precedenti di vita-OTC, vitamag e
[email protected] (> 1.400 articoli archiviati con ricerca per parole chiave) per rispondere alle vostre
domande!
vitablog - Facebook - Twitter
Monurelle Cranberry previene
accesso su vitamag
la cistite con una doppia azione protettiva
1. Azione anti-adesiva dell’estratto di cranberry1,2
>
•contiene polifenoli specifici: gli «anti adesivi» proantocianidine di tipo A
(A-type PAC)
•impedisce agli E. coli di fissarsi sulle
mucose, bloccando le adesine
batteriche
•in caso di esposizione prolungata,
inibisce la sintesi delle P-fimbrie,
causando una deformazione del
corpo cellulare del batterio
• l’effetto ha luogo anche nei ceppi multi-resistenti
Ritrovate una scelta d’articoli e i post dei nostri
redattori che affrontano tematiche di attualità
nel campo della salute, bellezza e benessere.
>
Condividete i vostri commenti,
esperienze personali e
suggerimenti!
Nicolas Pauchard
Gli E. coli sono quindi eliminati con l’urina.
www.vitamag.ch,accesso professionisti password: zac
2. La vitamina C ha inoltre un’azione antiossidante
Dateci il vostro parere su vitamag.ch/vitablog.
Domanda dell’edizione: “Pro o contro uno stipendio
minimo per i collaboratori e le collaboratrici
delle farmacie e drogherie?”
1. Howell AB. Bioactive compounds in cranberries and their role in prevention
of urinary tract infections. Mol Nutr Food Res. 2007; 51: 732-737.
2. Ahuja S. et al. Loss of fimbrial adhesion with the addition of Vaccinum
Macrocarpon to the growth medium of P-fimbriated Escherichia coli. J Urol.
1998; 159: 559-562.
In palio 3x 2 biglietti del cinema!
La redazione selezionerà i 3 commenti
più pertinenti.
4
S pa zio info r ma tivo
44a assemblea generale dell’Associazione
Svizzera dell’Industria Farmaceutica per l’Automedicazione (ASSGP)
Il 19 marzo scorso, a Berna, i membri
dell’ASSGP si sono riuniti per la 44a assemblea generale dell’associazione.
Tra gli invitati c’erano il Dott. Hubertus
Cranz, Direttore dell’associazione a livello europeo, il Dott. Marcel Mesnil,
Segretario generale di Pharmasuisse (la
società a cui fanno capo i farmacisti in
Svizzera) e il Sig. Martin Bangerter, Presidente centrale dell’Associazione svizzera dei droghisti (ASD).
ogni anno, un’occasione conviviale, ricca di
incontri, di contatti e di discussioni.
La prossima assemblea generale si terrà il
18 marzo 2015: l’appuntamento è ormai
fissato!
Redazione
Nel corso dell’Assemblea ci sono stati
interventi interessantissimi sullo stato
attuale del mercato e sulla sua evoluzione. Questo incontro, a cui partecipano
più di 100 persone, rappresenta anche,
Dott. Thomas Szuran, Dott. Hubertus Cranz, Hans-Rudolf Fuhrer
P u bbl i - red a z i o n a le
f l a s h
Carbolevure® Contro diarrea e gonfiore
addominale di neonati, bambini e adulti.
È un medicinale.
È un medicinale. Si prega di consultare il foglietto illustrativo.
www.carbolevure.ch | www.pierre-fabre-pharma.com |
[email protected]
Carbolevure® contiene due sostanze
naturali che si completano: il carbone
attivo e il lievito. Il carbone lega le
sostanze tossiche, mentre il lievito regolarizza la flora intestinale.
Carbolevure® può essere assunto per contrastare la diarrea, per normalizzare la flora
intestinale e in caso di disturbi intestinali in
seguito a una terapia antibiotica.
Per facilitare l’assunzione nel neonato,
aprite le capsule e versatene il contenuto in
una bevanda non troppo calda.
Pierre Fabre Pharma AG
FORMA GALENICA E QUANTITÀ DI PRINCIPIO ATTIVO PER UNITÀ DI PRODOTTO : Capsule gelatinose adulti. Una capsula gelatinosa contiene: Faex
medicinalis siccata (lievito vivo) 108,5 mg e Carbo activatus (carbone attivo) 109 mg. Capsule gelatinose per uso pediatrico. Una capsula gelatinosa contiene: Faex medicinalis siccata (lievito vivo) 47,7 mg e Carbo activatus (carbone attivo) 48 mg.
INDICAZIONI/POSSIBILI UTILIZZI : Adulti, bambini e neonati, in caso di diarrea acuta (ev. accompagnata da gonfiore addominale). Per normalizzare la
flora intestinale e in caso di disturbi intestinali successivi all’assunzione di antibiotici.
POSOLOGIA/ISTRUZIONI PER L’USO: Adulti: 1 capsula gelatinosa adulti 3 volte al giorno. Bambini in età scolastica: 1 capsula gelatinosa adulti 2 volte al
giorno. Bambini piccoli: 1 capsula gelatinosa per uso pediatrico 3 volte al giorno. Neonati: 1 capsula gelatinosa per uso pediatrico 1 volta al giorno. Nei casi
gravi è possibile raddoppiare la dose.
RACCOMANDAZIONI DI ASSUNZIONE : Inghiottire le capsule gelatinose con una piccola quantità di liquidi, senza masticare. Nei neonati: aprire la capsula
gelatinosa, versarne il contenuto in un cucchiaio e somministrare.
Fonte: www.swissmedicinfo.ch
5
Aiutate le vostre clienti ad
avere gambe belle e sane.
Lividi? Disturbi venosi? In queste
situazioni, Hirudoid ® forte è di
grande utilità. Il suo principio attivo,
il MPS (mucopolisaccaride polisolfato), penetra negli strati dell’epidermide ed esplica un’azione rigenerativa sul tessuto connettivo,
favorendo il riassorbimento di edemi ed ematomi. La velocità di
scomparsa dei lividi è due
volte maggiore1 e i disturbi
venosi sono alleviati fi n dai
primi sintomi.
In uno studio sulla permeazione, il pr incipio at ti vo d i
Hirudoid®, denominato MPS, presenta risultati convincenti rispetto
all’eparina. 2 Le concentrazioni di
MPS rilevate nei tessuti erano nettamente superiori a quelle dell’
eparina e presentavano ancora
un’effi cacia terapeutica a livello di
ipoderma.
Anche quest›anno potete contare
sul sostegno di un’ampia campagna pubblicitaria e di numerose
attività promozionali.
1. Studio sul riassorbimento (Larsson et al.
Thromb Haemost 1985;53(3):343–345).
2. Studio sulla permeazione (Stüttgen et
al. Drug Res 1990;40:484–490).
Informazione professionale breve di Hirudoid® forte
C: 1 g di crema/gel contiene 5 mg di mucopolisaccaride polifosfato (Heparinoidum MPS)
pari a 400 U. I: disturbi correlati alla presenza di varici quali dolori, sensazione di pesantezza, gambe gonfie (edemi da ristagno); dolori muscolari e tendinei; lesioni contuse di
origine sportiva e accidentale quali lividi, contusioni, stiramenti accompagnati da versamenti ematici ed edemi. Su prescrizione medica: in caso di flebiti (superficiali), varici
infiammate, terapia a seguito dell’obliterazione o operazione di varici e trombosi venose. P: applicare più volte al giorno 3-5 cm di crema o di gel. CI: la crema e il gel Hirudoid®
forte sono controindicati in caso di ipersensibilità a uno dei componenti e all’eparina, in
caso di tendenza all’emofi lia e trombocitopenia. PE: non applicare su lesioni aperte,
mucose, occhi. EI: alcuni rari casi di reazioni allergiche locali. P: crema 40/100 g, gel
40/100 g. Titolare dell’omologazione: Medinova SA, 8052 Zurigo. Lista D. Per maggiori informazioni, consultare l’informazione professionale all’indirizzo
www.swissmedicinfo.ch.
Hirudoid_Ins__210x249_vitaOTC_April2014_V1.indd
3
reda t t o r i
Tutti i nostri articoli sono redatti da farmacisti e
droghisti, come anche da professionisti della formazione.
Hanno collaborato a questa edizione:
Rita Costa Ducret, farmacista, supervisione editoriale;
Romain Ducret, formatore e coach professionale;
Nicolas Pauchard, Coordinatore di redazione.
Impress u m
e
www.hirudoidforte.ch
A bb o namen t i
16.04.14 10:47
vita-OTC® s Editore: Les ateliers de la presse Sàrl. Direttore: Serge C. Ducret. Supervisione editoriale: Rita Costa Ducret, farmacista, nutrizionista, omeopata.
Coordinatore di redazione: Nicolas Pauchard. Concezione e regia pubblicitaria: Communis Sàrl – Healthcare Media Concept, CP 117, 1752 Villars-sur-Glâne 2 – Basilea –
Lugano, tel. 026 409 77 10. Coordinatrice regia pubblicitaria: Zuzana Baghin. Apprendista regia pubblicitaria: Stéphane Zaccaria Ducret. Grafica: Petula Nzinga Favara.
s Tiratura totale, controllata dal notaio. 10.000 copie, in 3 lingue (I+F+D) s © La riproduzione parziale o integrale non autorizzata dall’editore è vietata, oltre
che illegale. Riproduzione e adattamento di ogni tipo sono da considerarsi illeciti. s Distribuzione: farmacie, drogherie. s Stampa: Ziegler Druck.
5 numeri all’anno: telefono 026 409 77 10 – fax 026 409 77 14 ­– e-mail: [email protected] – Internet: www.vitamag.ch (codice: zac)