Cinema_files/Il segreto del suo volto

Commenti

Transcript

Cinema_files/Il segreto del suo volto
CINEMA TEATRO OSOPPO
Via Osoppo 2
Milano
In collaborazione con:
Centro Culturale don Carlo Calori; Centro Culturale San Benedetto;
Fondazione Carlo Perini; Centro Culturale San Protaso
Presenta:
IL SEGRETO DEL SUO VOLTO
T
Anno:
Genere:
Tem atiche:
Regista:
Attori:
2015
Durata: 98 min
Drammatico
Denaro, avidità; Matrimonio - coppia; Metafore del
nostro tempo; Storia;
Christian Petzold
Nina Hoss, Ronald Zehrfeld, Nina Kunzendorf,
Michael Maertens, Imogen Kogge, Uwe Preuss,
Frank Seppeler
Valutazione:
Germania, giugno 1945. Sopravvissuta ad Auschwitz, Nelly torna nella natia Berlino con il volto sfigurato.
Senza curarsi di essersi ripresa dall'intervento di chirurgia plastica al viso, Nelly si mette alla ricerca del
marito Johnny, che ha cercato fino all'ultimo dalla persecuzione nazista. Anche l'uomo crede che la
moglie sia morta e quando vede Nelly, la palese somiglianza lo induce a chiederle di assumere l'identità
di Nelly per mettere al sicuro l'ereditò della famiglia di lei. Nelly accetta e diventa l'impostora di se
stessa. Lei vuole sapere se Johnny l'amava o se l'ha tradita...
"C'era come spunto iniziale - riferisce Petzold- l'intenzione di guardare da vicino un momento del
dopoguerra, come il cinema tedesco lo ha trattato, come ha guardato al baratro in cui il
nazionalsocialismo ci ha precipitati, e dal quale non siamo ancora usciti". Questa vicenda inquieta, a
metà tra finzione autentica e cronaca, si risolve in realtà in un nuovo viaggio all'inferno, in una
angosciosa e rarefatta corsa verso la ricerca della giusta identità. Riuscendo con stile incalzante e toni tra
dramma e thriller e tenere in primo piano la costante tensione e tra il dato storico e le tensione private, il
regista compone un affresco solido e pertinente dove riaffiorano tutte le tensioni del periodo del dopo
guerra, e dove la forza del sentimento scavalca le brutture della guerra e si compone un'idea di
Germania dai toni sempre ruvidi, aspri, non riconciliati. Un ventaglio robusto tra dilemmi e incertezze, la
sensazione che quel 'doppio' sia un dilemma destinato a restare ancora a lungo sulla futura idea di
Germania
Buona visione
Si ringrazia lo staff dei siti “Sentieri del Cinema” , “Sale della Comunità” e delle società distributrici per il materiale utilizzato.