Novità filateliche - Filatelia Religiosa

Commenti

Transcript

Novità filateliche - Filatelia Religiosa
Novità filateliche
S.M.O.M.
Le Poste Magistrali dello SMOM hanno emesso il 12 ottobre
un foglietto della serie “Maestri della pittura” contenente due
francobolli del valore di € 3 e 5,50 con la riproduzione di un dipinto di un artista del XIV Secolo non ben individuato, conosciuto come il “Maestro del codice di San Giorgio”. Il dipinto
conservato al Louvre riprende la forma di una nicchia dove al
suo interno vi è la Vergine in trono, con il Bambino in braccio e
vari santi; all’esterno in alto come fosse il timpano vi è il Cristo
attorniato da angeli.
Belgio
Le Poste del Belgio hanno emesso il 24 ottobre un interessante
francobollo intitolato “tutti uguali, tutti differenti: un appello
alla tolleranza”. Di classe “1” per l’interno, propone i visi degli
attuali rappresentanti nazionali delle maggiori fedi religiose:
l’imam Khalid Benhaddou, il vescovo d’Anversa Johan Bonny
ed il gran rabbino di Bruxelles Albert Guigui. Fotografati da
Lieve Blancquaert, lo scatto li riunisce “in un gesto di conciliazione”, commentano dagli sportelli.
Filippine
Santo Niño
Le Poste Filippine hanno commemorato uno degli avvenimenti
più importanti per il loro popolo: il 450° anniversario del ritrovamento del Santo Niño (Kaplag): una delle immagini più venerate dai fedeli filippini. La statua di Gesù Bambino è stata donata nel 1521 dall'esploratore Ferdinando Magellano alla Regina
di Cebu. Simbolo dell’evangelizzazione delle Filippine, perduta
in un incendio durante una rivolta nell'isola di Mactan, che costò la vita allo stesso navigatore portoghese, fu infatti ritrovata
nel 1565 da un militare spagnolo in una capanna bruciata. Oggi
è conservata nella Basilica Minore del Santo Niño a Cebu dai
Padri Agostiniani. È la statua che spesso è messa nella valigia
dai milioni di migranti che lasciano l'arcipelago per prendere le
mille strade del mercato del lavoro globale di oggi.
Santuario nazionale Nostra Signora de la Candelaria
Due francobolli sono stati emessi per ricordare i 150 anni dell’archidiocesi di Jaro eretta nel 1865 con bolla di papa Pio IX.
La cattedrale metropolitana è il Santuario Nazionale di Nostra
Signora de la Candelaria, secondo santuario nazionale (dopo
quella del Santo Niño di Cebu) la cui immagine è stata coronata
dal Papa Giovanni Paolo II durante la sua visita nelle Filippine
del 1981.
Irlanda
Dublino celebra i 1400 anni della morte di San Colombano, uno
dei suoi più importanti connazionali. Le Poste dell’Eire l’hanno
ricordato con un dentello da 1,05 euro, emesso il 22 novembre.
Nato attorno al 543, ricevette una buona educazione classica,
scegliendo poi di dedicarsi alla vita ascetica. Fu missionario e
fondò diversi monasteri, ad esempio quelli di Luxeuil (Alta
Saona) nell’attuale Francia e Bobbio (Piacenza) in Italia, luogo
dove morì nel 615. Di lui si sono conservati parecchi sermoni e
lettere, insieme ai poemi ed alle regole che compose per i monaci. L’immagine scelta per il francobollo è tratta da una vetrata
esistente nell’abbazia di Mount Saint Joseph.
Polonia
Seminario Metropolitano Maggiore a Wroclaw
In data 30 settembre è stata emessa dalle Poste Polacche una
cartolina postale del valore di 1,75 zl, per commemorare i 450
anni del “Metropolitan Seminario Maggiore a Wroclaw (Breslavia) riprodotto nell’immagine filatelica. Nella parte illustrativa vi è il trittico della sua cappella. L’annullo, sempre in tema, è
la riproduzione del crocifisso.
Slovacchia
Academia Istropolitana
Le Poste di Bratislva hanno emesso un francobollo per ricordare
i 550 anni dalla fondazione dell’”Academia Istropolitana”, unica Università ad essere fondata nel Regno di Ungheria e attualmente è la prima Università esistente nell’attuale Slovacchia.
Fu fondata nel 1465 dal papa Paolo II, su richiesta del Re Mattia Corvino e dell’arcivescovo di Esztergom e del Vescovo
Giovanni di Pannonia. L'esecuzione della scuola fu opera del
Vice Cancelliere Juraj Peltell di Schönberg, il prevosto della
Cattedrale di San Martino a Bratislava. Il suo insegnamento fu
in gran parte influenzato dai domenicani dell’Università di
Vienna. Professori di fama internazionale (alcuni provenienti
anche dall’Italia) vi hanno insegnato in varie facoltà: artistiche,
giuridiche, teologiche, astrologiche, matematiche e mediche.
Močenok, 250 ° anniversario della chiesa
La Chiesa di San Clemente è stato il primo edificio sacro cristiano di Močenku fondata nel 9 ° secolo ed è legata all'arrivo di
San Demetrio di Tessalonica seguito poi dai santi Cirillo e Metodio nella grande Moravia.
La chiesa, attualmente esistente, è iniziata nel 1761 ed è stata
consacrata nel 1765.
La sua storia è legata alla tradizione che i santi fratelli Cirillo e
Metodio hanno trovato la salma di papa Clemente, morto martire in Crimea e l’hanno portata a Roma al Papa Adriano II.
Nei pressi della chiesa vi è anche una grotta dedicata alla Vergine Maria.
Il bell’annullo delle Poste Slovacche raffigura il papa Clemente,
attorniato dagli angeli, che ringrazia il Signore per il recupero
miracoloso della sua salma dalle acque del Mar Nero.
Ucraina
Nonostante i gravi problemi che il Paese sta affrontando, le Poste dell’Ucraina hanno continuato ad emettere numerosi francobolli a tematica religiosa molto belli. Eccone alcuni particolarmente significativi.
Vladimir il Grande
Gran Principe di Kiev: Il 15 luglio ricorreva il millenario della
sua morte. Vi è stata l’emissione di un francobollo (il 28 luglio
in un foglietto) e l’uso della sua immagine sulle monete.
San Vladimir è considerato patrono della Russia e sulla collina
di Mosca si erigerà una sua statua alta 25 metri.
Vladimir (956-1015) Sovrano della Rus’ (un regno che andava
da Novograd, al Volga, al Danubio), un secolo dopo gli evangelizzatori dei popoli slavi Santi Cirillo e Metodio, scelse di abbracciare il cristianesimo come fondamento di civiltà del popolo russo: dopo esser stato battezzato lui stesso a Cherson (l’attuale Sebastopoli), impose alla sua famiglia e alla popolazione
di Kiev il battesimo nelle acque del Dnipro. L’appellativo di
“santo” gli fu attribuito subito dopo la morte, motivato dallo stile di vita e da un modo di governare cristianamente inteso.
Celebrato come santo sia dai cattolici sia dagli ortodossi, la sua
memoria liturgica cade per entrambe le Chiese il 15 luglio.
Università di Kiev
Emissione del 18 settembre in occasione della ricorrenza dei
400 anni della fondazione dell’Università Nazionale di Kiev e
della Mohyla Accademia.
L’Università, fondata da Petro Mohyla, metropolita di Kiev e
della Galizia, è la più antica università ucraina (già Università
San Vladimir) e tra quelle più vecchie dell'Europa orientale.
Lavra Monastery
Il 21 settembre è stato emesso un francobollo inserito in un foglietto per celebrare i 775 anni della costruzione della Cattedrale “Holy Dormition” nel “Pochayiv Lavra Monastery” di Kiev.
Presso la riva destra del fiume Dnepr si trova il magnifico Monastero Pecherskaya – Lavra sormontato da cupole dorate.
Secondo la leggenda, l’apostolo Andrea disse ai suoi discepoli:
“Sulle colline di questa grande città ci saranno molte chiese per
la gloria di Dio”. Il monastero iniziò nel 1051 e divenne molto
in fretta il centro e punto di partenza del cristianesimo.
Grazie al “Lavra” la città è stata inserita dall’Unesco come “Patrimonio dell’Umanità” ed è conosciuta come la “Gerusalemme
russa o Gerusalemme dell’Est”.
Chiesa di St. Mary
L’emissione del 30 settembre commemora la chiesa di Vladimir
“Intercessione della Madre di Dio” presso il fiume Nerija, fondata nel 1165 dal Principe di Suzdal Andréj Bugoljubskij e fatta
costruire a ricordo della morte del proprio figlio Izjaslav.
Giornata del difensore dell’Ucraina
Nuova emissione patriottica da parte di Kiev, impegnata nel
proteggere i confini nazionali dagli indipendentisti e dai loro
sostenitori esterni.
Il 14 ottobre è stata la “Giornata del difensore dell’Ucraina” e
l’apparato propagandistico ha scelto di utilizzare, ancora una
volta, lo strumento postale per veicolare il messaggio in questi
momenti drammatici.
Il francobollo, nominale da 2,40 grivna è di formato tondo.
Su uno sfondo mimetizzato tipo militare, la Madonna che, con
il suo mantello, tutela i protettori di ieri e di oggi.
80° anniversario del Patto Roerich
Francobollo emesso il 12 ottobre, mostra un frammento di mosaico su motivi del Velo Protezione della Santa Madre di Dio
(1906-1907), villaggio Parkhomovka. Commemora gli 80 anni
della firma del Patto Roerich avvenuta il 15 aprile del 1935. Il
Patto mira a proteggere una vasta gamma di tesori culturali, tra
monumenti storici e architettonici, musei, e le istituzioni della
scienza, dell'arte, e tutto il personale che si occupa di detti beni.
L'importanza del Patto non può essere sottovalutata. I valori
culturali sono spesso minacciati a causa di conflitti armati locali, di estremismo dilagante e di attacchi terroristici. Sono tragiche perdite irreparabili e sono scioccanti. Ci sono segnalazioni
di distruzione di molte chiese ortodosse in Slavyansk, Lugansk,
e di le altre città della zona Donbas a causa di bombardamenti.
Spagna
La Spagna ha deciso di celebrare in tre anni filatelicamente le
“sette meraviglie del mondo moderno”, risultate da un concorso
internazionale realizzato nel 2007. I francobolli di quest’anno
esaltano “la grande Muraglia” cinese, la città maya di Chichén
Itzá e la statua brasiliana del Cristo Redentore (francobollo del
valore di € 1,00). Nel 2016 si ricorderà il mausoleo indiano di
Taj Mahal e il sito archeologico peruviano di Machu Picchu;
nel 2017 la giordana Petra e l’italiano Colosseo.
Malta
Antoine Vassallo
Fra George Bugeja, Vescovo di Tripoli
Il Santo Padre Francesco ha consacrato vescovo e nominato
“Coadiutore del Vicariato Apostolico di Tripoli, (Libia)”, il
Rev.do P. George Bugeja, O.F.M., Guardiano del Convento di
S. Antonio di Padova, a Gozo, (Malta).
Fra George è nato il 1° luglio 1962 a Xaghara, nella Diocesi di
Gozo. È entrato nel Noviziato il 2 ottobre 1977, con i Frati Minori Francescani della Provincia Maltese. È stato ordinato sacerdote il 5 luglio 1986. Ha studiato Filosofia e Teologia in patria, presso l’Istitutum Nationale Studiorum Ecclesiasticorum
Religiosorum Melitensium. Ha conseguito un Diploma in Giornalismo a Londra e ha compiuto un corso di Direzione Spirituale. Ha poi ricoperto numerosi incarichi: Guardiano delle Comunità di Hamrun, Rabat, Gozo e Sliema; Parroco di Our Lady of
the Sacred Heart a Sliema; Uditore del Tribunale Ecclesiastico;
Officiale presso la Congregazione per l’Evangelizzazione dei
Popoli.
Il 3 settembre MaltaPost ha promosso un annullo a VictoriaGozo utilizzato su una cartolina commemorativa che ritrae il
vescovo davanti all’immagine della Vergine Assunta del Santuario “Ta’ Pinu” dell’Isola di Gozo.

Documenti analoghi