copenaghen

Transcript

copenaghen
Come stampare la guida
why?
A
stampa la guida su fogli A4,
orientamento orizzontale,
stampa dimensioni effettive
B
piega ogni foglio a metà lasciando
la stampa all’esterno
C
when?
what?
who?
where?
sovrapponi i fogli piegati, mantenendo
l’ordine indicato dal numero di pagina e
rilegali tutti insieme con una pinzatrice o
una spirale
La tua azienda in questa guida
Se hai una attività commerciale in questa città e ritieni che i tuoi servizi possono essere utili al
turista ed in linea alla qualità offerta dalla guida, scrivi a: [email protected]
Pernottamento: hotel,
bed and breakfast, camping ecc.
GUIDA di
copenaghen
scarica le altre guide su www.weagoo.com
Ristorazione: ristoranti,
trattorie, pizzerie, bar,
gelaterie ecc.
Servizi: farmacie, officine,
negozi in genere, assicurazioni ecc.
Eventi: sponsorizza un
evento nella guida della
tua città.
Con l’intento di fornire all’utilizzatore della guida un servizio migliore, WeAGoo si riserva di selezionare la presenza nelle proprie Guide.
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
FREE!
Nyhavn © Jim Nix
vista livello regione
COPENAGHEN: affascinante e vitale capitale a misura d’uomo
Abbiamo cercato di sintetizzare nel titolo una
capitale splendida e ricca come quella danese
e, anche se una sintesi è sempre riduttiva, crediamo di aver colto alcune delle più importanti
caratteristiche di Copenaghen. Questa città è
ricca di fascino che vi avvolgerà in ogni suo angolo, con splendidi palazzi antichi, sorprendenti musei e gallerie d’arte, gli splendidi giardini
di Tivoli e la residenza monarchica più antica
del mondo. La vitalità e vivacità della capitale
e dei suoi abitanti la si respira nell’innovazione,
nella continua ricerca nell’ambito della moda,
del design e dell’architettura, nella mondanità
e nella vita notturna. E questo essere sempre
al passo con i tempi affiancato alla grande attenzione per i suoi cittadini e per le loro esigenze fanno si che Copenaghen sia davvero
la degna capitale dello stato danese. Infine, se
la visiterete, rimarrete piacevolmente sorpresi
dall’accoglienza e dalla semplicità di questa città, che si lascerà scoprire e vivere con estrema
tranquillità. Il rigore tipico dell’Europa del nord
è qui sapientemente coniugato con la disponibilità e la voglia di aprirsi ai visitatori.
vista livello nazione
La forte tradizione monarchica costituisce
solide radici su cui questa capitale ha costruito
la sua storia e continua la sua evoluzione verso
una città sempre più cosmopolita, ricca intellettualmente ed artisticamente, curiosa e raffinata, sintesi perfetta tra tradizione e novità.
3
4
E così le atmosfere romantiche tra palazzi e
canali si animano di nuove tendenze, di serate
interminabili e di rispetto per l’ambiente. Si perché Copenaghen è una vera e propria Capitale
eco-friendly, attenta e rispettosa del pianeta
che ci ospita, ricca di piste ciclabili, bus elettrici,
bici-taxi e caratterizzata da una società davvero sensibile alla questione ambientale in ogni
aspetto della vita quotidiana oramai indirizzata
verso una sempre maggiore eco sostenibilità.
E così la ristorazione, le strutture alberghiere,
i negozi, il design organico, l’abbigliamento
ogni settore cerca il minor impatto possibile
sull’ambiente.
Altro importante, e magari inaspettato, ambito
in cui Copenaghen spicca è la gastronomia.
Non temete di dovervi accontentare di una
modesta cucina perché questa città ospita
uno dei ristoranti considerati tra i migliori al
mondo, oltre a centinaia di altri luoghi in cui
potrete assaporare piatti davvero indimenticabili. Dunque non vi resta che visitare questo
gioiello europeo, i suoi musei, le gallerie d’arte,
la residenza reale di Rosenborg e l’incantevole
castello di Amalienborg, la lunghissima strada pedonale Stroget con i suoi mille negozi,
il parco di divertimenti Tivoli, la comunità di
Christiania , la celeberrima Sirenetta, vivere gli
eventi, i festival, la vivace notte. E potrete fare
tutto ciò a piedi, in bicicletta o su un battello
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
vista livello paese
CITTà
LALACITTà
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Accanto ad uno sviluppo commerciale vi fu un
processo di arricchimento cittadino con la costruzione di edifici e chiese, tanto che nel 1343
venne scelta dal Re, Valdemar Atterdag, come
nuova capitale della Danimarca. Tuttavia le
fortificazioni costruite dal vescovo non resistettero alle scorribande di popolazioni germaniche
e nel 1369 vennero distrutte. La ricostruzione
iniziò qualche anno più tardi che culminò con
l’edificazione del Castello di Copenaghen
dove, nel 1416, trasferì la sua residenza il
monarca in carica, re Erik di Pomerania. Durante il XVII secolo il sovrano Kristian IV volle
per la capitale maestosi edifici di stile rinascimentale come la Rundetårn (Torre Rotonda)
- costruita come osservatorio e tuttora in uso
in tal senso - e la Børsen, sede della borsa val© Noebu
ori
danese. La crescita demografica della città
Nel 1801 ebbe luogo la Prima Battaglia di Copenhagen in cui una flotta britannica comandata dall’ammiraglio Hyde Parker si scontrò
contro la flotta della Danimarca - Norvegia,
proprio nel porto di Copenaghen. Questa battaglia viene ricordata ancor oggi con astio dai
danesi, soprattutto per l’attacco comandato
dall’ammiraglio Horatio Nelson che, disubbidendo all’ordine di Parker di ritirarsi, distrusse
la maggior parte delle navi danesi prima che
venisse accordata una tregua.
Inoltre, nel 1807, si svolse la cosiddetta Seconda Battaglia di Copenaghen e proprio durante i combattimenti ci fu un attacco navale
portato dalla Marina britannica, comandata da
Orazio Nelson, contro Copenaghen allo scopo
di impedire che la flotta danese appoggiasse
Napoleone Bonaparte e porre, nel contempo,
fine ai profitti che la Danimarca traeva dai commerci esteri. La capitale danese venne attaccata senza una preventiva dichiarazione di
guerra e, quando le venne offerta la resa rifiutò,
ancora indignata per l’esito della Battaglia del
1801. Fu così che la flotta britannica bombardò
la città dal 2 al 5 settembre 1807 costringendo
il generale danese Peymann ad arrendersi e
consegnare la città e la flotta. Ancora una volta
gran parte di Copenaghen andò a fuoco e morirono molti abitanti.
teologo Nikolaj Frederik Severin Grundtvig,
la scrittrice Karen Blixen, lo scienziato H.C.
Ørsted (padre dell’elettromagnetismo) e il pittore Christoffer Wilhelm Eckersberg, fondatore
della Scuola dell’Arte Danese. E’ proprio in
questo periodo che vennero realizzate le statue
in stile neoclassico dello scultore Bertel Thorvaldsen. Contemporaneamente iniziò un lento
ma inesorabile sviluppo economico dovuto ad
una nuova classe imprenditoriale con base nel
quartiere di Vesterbro. Grazie al libero commercio nacquero numerose banche e società
di servizi e si svilupparono le infrastrutture, le
vere basi del successo dell’odierna Copenhagen. E’ durante questo periodo di pace che, nel
1849, la Danimarca divenne una democrazia
dietro la spinta degli scontri tra l’antica nobiltà e
la nuova classe sociale, la potente borghesia.
Nei primi anni del ‘900 la città, in seguito a una
importante crescita demografica, conobbe un
notevole sviluppo urbanistico. Continuarono
i progressi politici che portarono alla concessione del voto alle donne nel 1908 e al suffragio universale nel 1915. Rimasta neutrale durante la prima guerra mondiale, Copenaghen
così come la Danimarca, furono occupate dalle
truppe tedesche durante la seconda guerra
mondiale dall’aprile del 1940 al maggio 1945
lasciando una città con quartieri ridotti in macerie. Fu così che la capitale danese intraprese,
nel dopoguerra, l’ennesimo processo di ristrut-
Solo diversi decenni dopo Copenaghen, grazie
ad un prospero periodo di pace, inizia la sua
ripresa. Una rivoluzione culturale ed artistica
prese il via grazie al filosofo Søren Kierkegaard, lo scrittore Hans Christian Andersen, il
5
turazione accompagnato da numerosi interventi a sostegno dei cittadini, in particolare il cosiddetto “Finger Plan” che rappresentò la base
della moderna pianificazione urbanistica con la
costruzione di importanti infrastrutture tra cui
ospedali, scuole, case e luoghi di commercio
disposti a raggio lungo le strade di comunicazione e le linee ferroviarie, con la previsione di
ampie aree verdi nel centro cittadino. La politica
sociale presta un’attenzione particolare a case
e alloggi per i cittadini. Interessante segnalare
le rivolte studentesche della fine degli anni ‘60
che culminarono, nel 1971, con la proclamazione dello “stato libero di Christiania”, che fissò
la sede in una base militare alla periferia di Copenaghen e si basava sull’abolizione della proprietà privata. Richiamò così tante persone che
il governo si vide costretto a riconoscerlo come
“esperimento sociale” senza limiti temporali.
Lo sviluppo infrastrutturale di Copenhagen continua costantemente sino ad oggi grazie a imponenti e importanti costruzioni come l’Øresund
Fixed Link, un ponte-tunnel di 10 miglia inaugurato nel luglio 2000 che collega Copenhagen a
Malmö in Svezia, rappresentando così il primo
collegamento diretto fra la Danimarca e il resto
della Scandinavia.
Oggi Copenaghen rappresenta una città moderna, eco-frendly, sempre all’avanguardia in
ogni settore e punto di riferimento per l’area
scandinava e non solo.
Tivoli © Stig Nygaard
6
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
L’area su cui ora si trova Copenhagen sembra
venisse utilizzata dalle popolazioni Vichinghe
come punto di imbarco per le esplorazioni nei
mari europei e nel nord Africa. Solo nel 1167 il
vescovo Absalom costruì una piccola fortezza
in un villaggio sul mare vicino al castello di
Christiansborg, precisamente su di un’isoletta
conosciuta con il nome di Slotsholmen, per
tenere a bada le incursioni del popolo sassone dei wend e dei pirati sulle coste orientali
della Selandia: tale insediamento rappresentò
quella che sarebbe stata la futura capitale
danese. Tale fortezza diede stabilità al villaggio che si sviluppò considerevolmente grazie
all’infrastruttura portuale e mutò il nome dapprima in Købmandshavn (Porto Mercantile), rappresentando oramai un importante centro commerciale in tutta la regione baltica ed in seguito
nell’abbreviazione København.
non si fermò tanto che all’inizio del XVIII secolo
Copenaghen contava circa 60.000 abitanti. La
ricchezza di Copenhagen la portò nel 1600
ad essere considerata uno dei maggiori centri
d’Europa, grazie anche al fatto di avere adottato il credo luterano insieme a tutta la Danimarca nel 1526 e dunque a non essere più tenuta al pagamento delle decime alla Chiesa di
Roma. Iniziò però un periodo poco propizio per
la capitale che subì diverse incursioni straniere
come quelle della Lega Anseatica e degli svedesi nel 1658-59. Il periodo difficile proseguì
con la peste del 1711 che decimò un terzo della
popolazione e gli incendi del 1728 e 1879 che
rasero al suolo diverse zone della città.
LA CITTà
tra suggestivi canali perché Copenaghen è,
come già detto, davvero una capitale a misura
d’uomo, ordinata, accogliente e pulita.
A tal proposito ci piace segnalare che proprio
questa città fu, nel 1962, la prima ad istituire
una zona pedonale vietata alle automobili così
da proteggere il centro da rumore e smog.
Un cenno a quella che è la storia della città
vi aiuterà a comprendere ancor di più la Copenaghen di oggi, la libertà e la tolleranza che
la caratterizzano e la tendenza continua al
nuovo.
LA CITTà
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Per quanto concerne i costi, un biglietto singolo
per 2 zone costa 24DKK, ed un carnet da 10
corse 145DKK; un biglietto singolo per 3 zone
costa 36DKK, quello da dieci corse 190DKK. I
bambini fino a 12 anni viaggiano gratis su tutta
la rete mentre fino a 16 anni si può usufruire
della tariffa scontata. Tenete presente che un
biglietto per le zone 2 e 3 sono validi per un’ora,
per le zone 4, 5 e 6 per un’ora e mezza, per
tutte le zone hanno validità di 2 ore. Potrete utilizzare a vostro piacimento i mezzi pubblici per
l’arco temporale previsto, l’importante è salire
nell’ultimo mezzo pubblico prima della scadenza. Ricordate che non è previsto l’acquisto dei
biglietti a bordo e le multe, in caso di passeggeri senza titolo di viaggio, sono salate, sino a
© Noebu
750DKK. Per qualsiasi informazione o neces-
sità:
Movia Servizio Clienti
Tel: +45 3613 1415
Lunedi a Venerdì: ore 7.00-21.30 pm
Fine settimana e festività: 08.00-21.30 pm
24 dicembre: 8.00-17.00
1 ° gennaio: dalle 10 alle 21.30 pm
DSB S-tog
Tel: +45 3314 1701
(tutti i giorni dalle 6.30 alle 23.00)
DSB
Tel: +45 7013 1415
(tutti i giorni 07.00-22.00 pm)
Metro Servizio Clienti
Tel: +45 7015 1615
(Lunedi a Venerdì 08:00-16.00)
CITY PASS
E’ un biglietto che permette di viaggiare senza
limiti per 24 o 72 ore su treni, metropolitana
e autobus di Copenhagen, anche da e per
l’aeroporto. Potrete acquistare il City Pass nei
distributori automatici situati su tutte le stazioni
della metropolitana e convalidare il biglietto al
primo utilizzo, momento dal quale avrà inizio il
periodo di durata scelto. Un biglietto intero per
24 ore costa 75DKK, e 190 DKK per 72 ore. I
ragazzi sotto ai 16 anni pagheranno rispettivamente 40 DKK e 95 DKK. I bambini sotto ai 12
anni non pagano, per un massimo di 2 bambini
ogni adulto pagante.
COPENAGHEN CARD
E’ una comoda tessera che da diritto
all’ingresso gratuito in circa 70 musei e attrazioni. Viaggi gratuiti in treno, autobus e metropolitana in tutta la rete di Copenaghen - anche da/
per l’aeroporto. Inoltre numerosi sono gli sconti
di cui potrete usufruire su ristoranti, noleggio
auto, negozi e luoghi di interesse.
La Card può essere acquistata con diverse durate: 24h, 72h e 120h.
I costi sono suddivisi in base alla durata e all’età
di chi la utilizza, adulti dai 16 anni e bambini dai
10 ai 15 anni, quelli più piccoli viaggiano gratis
fino ad un numero di due per ogni adulto pa7
gante. Potrete acquistarla al vostro arrivo nei
punti vendita della città: all’aeroporto presso il
Centro Servizi del Terminal 3, presso gli uffici
turistici e in tutte le principali stazioni dei treni
nonché in moltissimi alberghi. E’ anche possibile acquistarla on-line almeno 10 giorni prima
della partenza: vi verrà spedita a casa con un
sovrapprezzo di 25 DKK per l’affrancatura.
Ogni card è nominativa e dunque andrà compilata con il proprio nome e cognome prima del
primo utilizzo. www.visitcopenhagen.com
METRO
Il sistema metropolitano cittadino è composto
da moderni e sicuri treni privi di conducente,
distribuiti in due linee, M1 e M2. Puliti e sicuri,
hanno un’ottima frequenza, circa ogni 3-6 minuti e circolano sette giorni su sette, 24 ore su
24. La Metro collega il centro e l’isola di Christianshavn con l’aeroporto e Ørestad a sud, ed
il quartiere di Fredriksberg ad ovest. I cani di
piccola taglia, tenuti in braccio o nei trasportino
viaggiano gratis così come i cani guida, mentre
per i cani più grandi è necessario acquistare
un biglietto per bambini. È possibile portare un
cane a persona tenuto al guinzaglio e non in
prossimità delle prime 6 ed ultime 6 file del treno, aree riservate ai passeggeri con allergie a
tali animali. E’ comunque facoltà della vigilanza
rifiutare che il vostro cane acceda al mezzo se
infastidisce evidentemente gli altri viaggiatori.
Per quanto riguarda le biciclette, possono viaggiare collocate negli appositi spazi, indicati ad
ogni fermata con appositi segni sul pavimento.
Tuttavia nelle fasce orarie di punta, 07:0009:00 e 3:30 e 5:30 pm, non sono ammesse
biciclette. Tale divieto viene meno nei mesi di
giugno, luglio e agosto durante i quali le biciclette possono accedere 24 ore su 24.
www.m.dk
BUS ed AUTOBUS
Gli autobus cittadini servono capillarmente la
città e raggiungono tutti i principali punti di interesse turistico e non. Un servizio notturno è a
disposizione, magari dopo una nottatta in cui si
è deciso di bere qualche bicchiere e dunque sia
preferibile non mettersi alla guida. E’ tuttavia
più rapido utilizzare la metro o spostarsi in bicicletta per visitare la zona centrale. Gli autobus
extraurbani ed internazionali sono un modo
8
economico di raggiungere la capitale via terra.
Il principale operatore regionale che serve la
città è Eurolines (tel: 33 88 70 00; www.eurolines.dk; Reventlowsgade 8), che ha un ufficio
immediatamente dietro alla Stazione Centrale.
TAXI E BICI-TAXI
Non sarà difficile trovare un taxi poiché in città
abbondano. Tuttavia per il turista non si tratta
certo del mezzo più economico. Per reperire
un taxi basterà fermare una macchina lungo la
strada se l’insegna FRI (libero) è accesa. Se deciderete di utilizzare questo mezzo assicuratevi
di utilizzare quelli con regolare licenza per una
vostra maggior tutela in fatto di tariffe e regolarità del tassametro. Su quasi tutti i taxi sono
accettate le carte di credito e normalmente i
conducenti parlano un po’ di inglese e tedesco.
Non è d’uso lasciare la mancia. Potrete inoltre
prenotare un taxi telefonicamente presso una
delle principali compagnie:
Autolux (+45 3311 2221)
Københavns Taxa (+45 35 35 35 35)
Amager/Øbro Taxi (+45 32 51 51 51)
Hovedstadens Taxi (+45 38 77 77 77)
Codan Taxi (+45 7025 2525)
Le compagnie Quickshaw (+45 70 20 13 75 /
http://www.quickshaw.biz/) e Cykeltaxi (+45 70
26 00 55 / http://www.cykeltaxi.com/) dispongono invece di bici-taxi (alcune a motore) che
vi accompagneranno in giro per la città in maniera decisamente ECO.
TRENO
L’estesa ed affidabile rete S-tog, dai tipici treni
rossi, copre il territorio cittadino (con frequenza
ogni mezz’ora circa) servendo anche i sobborghi dalla costa a nord. I treni regionali collegano la città all’aeroporto e raggiungono comodamente anche la vicina Malmö attraverso
lo spettacolare ponte Øresund nella confinante
Svezia.
Nei giorni feriali i treni viaggiano dalle 5:00 alle
00:30 mentre il Venerdì e Sabato i treni viaggiano anche durante la notte con frequenza
oraria.
Come per la metropolitana, potrete, alle medesime condizioni, trasportare il vostro cane e
le biciclette nelle aree o carrozze dedicate.
DSB Custumer Center (anche in inglese) +45
70131415 dove sarà possibile prenotare o
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Copenaghen è una città semplice da visitare
nel senso che è davvero facile orientarsi nel
suo territorio e un progressivo rinnovamento
del trasporto pubblico l’ha resa ancora più efficiente da questo punto di vista. Anche se consigliamo di visitarla tranquillamente a piedi o
in bicicletta, soprattutto per poter adeguare la
vostra visita alle vostre esigenze e per non perdere nemmeno un angolo di essa, ci sembra
comunque doveroso ricordare che i mezzi pubblici sono comunque un valido aiuto per visitare quasi tutte le principali attrazioni cittadine.
Infatti i punti di maggior interesse sono per la
gran parte concentrati in un’area abbastanza
delimitata e accessibili perfettamente tramite
autobus, metro e treni cittadini (S-Tog). Metropolitana, autobus e treni fanno parte di un sistema di ticket completamente integrato e dunque
acquistando un unico biglietto è possibile utilizzare tutti i mezzi citati. Il sistema si basa sul
numero di zone che si percorrono. Per esempio
un viaggio dall’aeroporto al centro attraverserà
3 zone mentre normalmente spostarsi in giro
per la città necessita di due sole zone. I biglietti
possono essere acquistati singolarmente o in
carnet da 10 corse, oppure optare per un city
pass. I biglietti sono acquistabili alle biglietterie
automatiche nelle stazioni metro e ferroviarie o
in numerosissimi punti vendita. Tutti i distributori accettano moneta danese e le principali
carte di credito.
TRASPORTI
COME MUOVERSI A COPENAGHEN
TRASPORTI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
BICI
Vista la conformazione pianeggiante dell’area
metropolitana, il vasto numero di curate piste
ciclabili, la presenza di rastrelliere per biciclette
posizionate ovunque in città, non possiamo
non consigliare questo mezzo come uno tra i
migliori per visitare Copenaghen. Non a caso è
il mezzo prediletto da chi vive in città. Potrete
GIRARE A PIEDI
Potrete passeggiare tranquillamente per il centro cittadino, per le numerosissime vie pedonali,
ammirando ogni scorcio e senza perdere nem-
meno un angolo della splendida Copenaghen.
La città e sicura, pulita, con un traffico ordinato,
ideale per essere visitata a piedi, oltretutto risparmiando.
mento. Noi comunque consigliamo di utilizzare
gli efficenti mezzi pubblici, comodi, puliti, rapidi
e decisamente meno cari. Potrete trovare un
posteggio taxi all’uscita di ciascun terminal.
AUTO
Per quanto concerne la visita alla città, alle sue
attrazioni principali, non è necessario utilizzare
l’automobile. Sia perché vi sono altri mezzi più
comodi ed adatti alla scoperta del compatto
centro cittadino, sia perché il sistema dei parcheggi è abbastanza complicato. L’auto resta
invece un buon mezzo per tragitti più lunghi in
cui vi capiterà di attraversare uno dei numerosissimi ponti danesi.
Se comunque deciderete di spostarvi in auto
anche in città, non ci sono da segnalare particolari problematiche se non i normali ingorghi
del traffico nelle ore di punta. Ricordate che il
sistema dei parcheggi prevede la divisione di
Copenaghen in due zone: quella periferica,
dove potrete usufruire di due ore gratuite per il
parcheggio, e quella del centro, a pagamento,
suddivisa a sua volta in tre aree (rossa, blu e
gialla) con tariffe che vanno aumentando più la
zona si avvicina al centro.
Metro: Potrete usufruire di treni che partono
ogni 5 minuti durante il giorno ed ogni 20 minuti
durante le ore notturne. La corsa sino al centro cittadino dura circa 15 minuti al costo di 36
DKK, nel caso acquistiate il biglietto singolo,
nel caso di carnet da 10 corse il costo scende
a 18 DKK. Per qualsiasi informazione e per i
biglietti potrete recarvi al terminal 3.
DA/PER L’AEROPORTO
L’aeroporto che serve Copenaghen, e tutta la
Danimarca è l’aeroporto internazionale di Copenaghen, situato a 9 km dal centro della città,
in direzione sud-est, precisamente a Kastrup.
Qui atterrano la maggior parte dei voli internazionali provenienti da tutta l’Europa, dagli
Stati Uniti, dal Sud America, dal Medio Oriente
e dall’Asia. Inoltre, sempre da qui partono voli
charter, soprattutto per luoghi caldi come le
isole iberiche, tra le preferite dai danesi durante
l’inverno. L’aeroporto è costituito da tre Terminal: l’1 è dedicato ai voli nazionali, il 2 e il 3 ai
voli internazionali e ai collegamenti con Groenlandia e Isole Faroe. Tutti i voli internazionali
atterrano al terminal 3.
© Noebu
© Mikael Colville-Andersen
9
Taxi: tenete presente che un viaggio
dall’aeroporto al centro città costa circa
200DKK (€27) durante il giorno e 250DKK
(€34) di notte e nei weekend. Se dovrete trasportare oggetti ingombranti, come biciclette o
valige, che necessitano di portabagagli esterno
del veicolo, sarà necessario pagare un supple10
Treno: Vi sono treni che collegano l’aeroporto
con il centro di Copenaghen in un quarto d’ora
circa, con una frequenza di 10 minuti. Il capolinea è nell’imponente edificio della Hoved
Banegården, la stazione centrale che rappresenta anche il punto di partenza e di arrivo
dei servizi ferroviari verso la Svezia attraverso
l’Øresund e a ovest arrivano alle regioni danesi
del Funen e dello Jutland. Dalla stazione centrale, inoltre partono gli autobus e i treni che
collegano Copenaghen al resto della Danimarca.
Gli sportelli dei biglietti (i costi sono i medesimi degli altri mezzi pubblici) della DBS, la
compagnia gestrice, e i binari sono al Terminal 3. Ci sono anche treni diretti che partono
dall’aereoporto e arrivano a Helsingør (conosciuta anche come Elsinore) e in Svezia
(Malmö e Ystad), da dove partono i collegamenti per Bornholm.
Autobus e Bus navetta: Il bus costituisce il
mezzo via terra più economico per raggiungere
la città sia dall’aeroporto che da una qualsiasi
altra località europea. E’ possibile pagare il
biglietto al conducente oppure acquistare i
biglietti al terminal 3.
L’autobus 5A parte dal Terminal 3 dell’aeroporto
e arriva nel centro della capitale. Una navetta
gratuita collega i Terminal 3, 2 e 1.
Il servizio diurno è attivo solitamente fino a
mezzanotte. Dopo di che entra in servizio il notturno, meno frequente. www.moviatrafik.dk
Troverete anche diversi servizi di bus navetta,
di alto livello, come Abildskou (+45 70 210 888
/ http://www.abildskou.dk/) che offre un servizio
di pullman di lusso tra l’aeroporto e Aalborg,
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
BATTELLI
Il battello si utilizza con lo stesso biglietto degli
altri mezzi pubblici o con la Copenaghen Card
ed è un’ottima alternativa ai costosissimi giri turistici sui canali.
Per chi desidera esplorare i canali di Copenaghen vi sono diverse compagnie che organizzano escursioni in barca sulle vie d’acqua
cittadine, e visite guidate: basterà rivolgervi
all’ufficio informazioni turistiche o chiedere
presso l’hotel che vi ospita.
fare riferimento al programma City Bike (+45
35430110 / http://www.bycyklen.dk/) che offre più di 2000 biciclette gratuite in rastrelliere
sparse per tutta la città. Basterà depositare 20
DKK, o da quest’anno anche delle monete in
Euro, per prendere una bicicletta in uno degli
oltre 100 punti di raccolta e lasciare poi la bicicletta in uno qualsiasi degli altri punti di raccolta della città, ricevendo indietro la somma
versata.
Ricordate però che le city bikes si possono utilizzare solo nelle piste ciclabili della zona centrale di Copenaghen e sono disponibili solo nei
mesi più caldi, da metà aprile fino a novembre.
Oltre al noleggio pubblico troverete inoltre
molte agenzie private che affittano biciclette ad
un prezzo giornaliero di circa 50 DKK e settimanalmente ad un prezzo di circa 200 DDK.
È inoltre possibile affittare biciclette negli uffici
turistici, in alcuni campeggi e negli ostelli della
gioventù.
TRASPORTI
acquistare i biglietti, ottenere informazioni sui
servizi ferroviari o altre informazioni utili riguardo DSB. www.dbs.dk
Per i biglietti del treno in Danimarca: inviare email a [email protected]
TRASPORTI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
penaghen e Bornholm, in Danimarca. L’utilizzo
dei traghetti per attraversare il canale è ancora
molto diffuso a causa dell’elevato pedaggio del
ponte.
Auto: una volta usciti dall’aeroporto, imboccata la E20, potrete raggiungere il centro cittadino oppure, verso est, attraversare il ponte
Øresund (+45 33 41 60 00 / www.oeresundsbron.com) per raggiungere Malmö in Svezia.
Oltre alla E20 est/ovest, la E47 nord/sud, a la
E55 portano a Copenaghen e dintorni. Tutte le
informazioni sul sito delle autostrade danesi
(+45 33 15 64 44 / http://www.trafikken.dk/).
Per noleggiare l’auto all’interno dell’aeroporto
troverete:
Avis (+45 32 512099 / www.avis.com/) Budget (+1 800 472 3325 / rent.drivebudget.com/)
Europcar (+45 (0)32 503090 / www.europcar.
com/) Hertz (+1 80 0 654 3001 / www.hertz.
com/)
NAVE e TRAGHETTI
Oltre che in aereo, treno o autobus, Copenaghen è raggiungibile anche via mare.
Da maggio a settembre varie navi crociera raggiungono l’importante porto di Copenaghen
(+45 33 47 99 99 / www.cphport.dk/). Inoltre,
i traghetti raggiungono varie destinazioni del
Mar Baltico sia con passeggeri che con merci.
Tra le compagnie di traghetti, la DFDS Seaways (+45 33 42 30 00 / www.dfdsseaways.
co.uk/) collega Copenaghen e Oslo, Norvegia e
Copenaghen e Gdansk, Polonia via Trelleborg,
Svezia. Mentre Polferries (+48 (0)94 35 52
102 / www.polferries.pl), collega Copenaghen
e Swinoujscie, Polonia. Bornholms Trafikken (+45 56 95 18 66 / www.bornholmstrafikken.dk/), ha collegamenti stagionali tra Co-
© Noebu
Central Station © archer10 (Dennis)
11
12
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
TRASPORTI
con fermata a Copenhagen. Il Gråhundbus
n. 999, invece, va dall’aeroporto alla stazione
centrale. Un altra opzione è il Swebus Express
820 (+46 8 50 30 94 00 / http://www.swebusexpress.se/) che prima di terminare la sua corsa
da Oslo a Copenaghen si ferma all’aeroporto.
TRASPORTI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Ufficio Informazioni Turistiche
Copenhagen Visitor Centre
Vesterbrogade 4A
1577 Copenhagen V.
Tel: +45 7022 2442
E-mail: [email protected]
Situato a ridosso dell’entrata principale dei Giardini di Tivoli vicino alla Central Station.
Orario:
1 gennaio - 30. aprile da Lunedì a Venerdì:
09:00 - 16:00
Sabato: 09:00 - 14:00
Domenica: Chiuso
1 maggio-30 giugno da Lunedì a Sabato: 09:00
- 18:00
Domenica: 10:00 - 14:00
1 Luglio - 31 Agosto da Lunedì a Sabato: 09:00
- 20:00
Domenica: 10:00 - 18:00
1 settembre-31 dicembre da Lunedì a Venerdì:
09:00 - 16:00
Sabato: 09:00 - 14:00
Domenica: Chiuso
Wonderful Copenhagen
Nørregade 7B
DK-1165 Copenhagen K
Tel: +45 3325 7400
[email protected]
Use It
Si tratta di un centro informazioni alternativo
che si rivolge soprattutto alle esigenze dei giovani che viaggiano in economia, anche se può
essere utile a tutti. Offre servizi di prenotazione
dell’alloggio, deposito bagagli e ricezione della
corrispondenza e fornisce informazioni d’ogni
tipo, dall’autostop alla vita notturna.
Strøget
Råodhusstræde 13
Tel: + 45 33 73 06 20 fax: 33 73 06 49
Orario: da lunedì a mercoledì 11:00 - 16:00,
© Noebu
giovedì
11:00 - 18:00; venerdì 11:00 - 14:00
www.useit.dk [email protected]
Ambasciata Italiana
Gammel Vartov Vej 7
2900 Hellerup
Tel: +45 39 62 68 77
Udlændingestyrelsen
Il servizio danese sull’immigrazione sarà utile
per informazioni sul rinnovo del visto o sul visto
in generale.
Ryesgade 53, 2100 Tel. +45 35 36 66 00
Orario: da lunedì a venerdì 08:30 - 12:00, giovedì 15:30 - 17:30
www.udlst.dk
Numeri Utili
Emergenze numero unico Polizia, Vigili del
Fuoco, autoambulanza 112
Soccorso stradale
+458 80 025
AkutDanmark
E’ un’applicazione, scaricabile al costo di 6DKK
che si adatta automaticamente alle impostazioni della lingua del cellulare e mostra tutte le
informazioni di emergenza in Danimarca in danese, inglese o tedesco.
Guardia medica
Nei giorni feriali dalle 16:00 alle 08:00.
Tel: +45 7013 0041
Dentista
Solo emergenza, tutti i giorni dalle 20:00 a mezzogiorno - fine settimana e festivi dalle 21:30
alle 10:00.
Tandlægevagten
Oslo Plads 14
2100 Copenhagen Ø.
Tel: +45 3538 0251
Viaggiatori Disabili
L’attenzione della città è rivolta in modo particolare ai viaggiatori disabili, cercando di garantire
un buon accesso a tutte le principali attrazioni,
esercizi, servizi cittadini. tuttavia è bene tener
presente che, soprattutto in centro, vi sono al13
cuni vecchi esercizi che non garantiscono un
facile accesso. Le nuove strutture, al contrario,
rispondono egregiamente a qualsiasi esigenza.
L’associazione nazionale Dansk Handicap Forbund, pubblica un opuscolo gratuito dal titolo
København og Frederiksberg... uden besvær?
dove potrete trovare gli alberghi, i ristoranti,
i musei, le chiese e i locali di divertimento di
Copenaghen e dintorni a cui possono accedere
i disabili. L’opuscolo è in danese ma è ugualmente comprensibile, in quanto utilizza simboli
internazionali per indicare strutture quali parcheggi, ascensori e servizi igienici adatti ai disabili. Viene distribuito gratuitamente dall’ufficio
turistico di Copenaghen. Inoltre, potrete fare
riferimento al sito www.Godadgang.dk - Danish
Accessibility Label Scheme – dove troverete
censiti tutti i luoghi di maggior interesse accessibili. Per informazioni dettagliate Tel: +45 3632
2553.
Clima
Il clima di Copenaghen normalmente rispecchia le quattro stagioni dell’emisfero nord, ma
le temperature possono variare anche in modo
rilevante nel corso dell’anno.
I mesi più caldi sono dunque luglio e agosto
con una temperatura media di 20 gradi centigradi e 68 gradi Fahrenheit. Febbraio, invece,
è in genere il più freddo, con una media di due
gradi centigradi e 35 gradi Fahrenheit.
Le stagioni primaverili ed autunnali possono
essere interessate da piogge: sarà quindi indispensabile una giacca a vento non tanto
per la temperatura quanto per le precipitazioni. Infatti, noterete che i danesi utilizzano
pochissimo l’ombrello a causa delle fastidiose
raffiche di vento e si difendono con scarpe chiuse e giubbini idrorepellenti. Tenete presente
che d’inverno tutti i locali sono ben riscaldati,
quindi prevedete un abbigliamento non troppo
pesante da indossare sotto un caldo cappotto
o giubbino.
Il periodo migliore per visitare la città, dal punto
di vista climatico è l’estate, quando si raggiungono quasi 18 ore di luce solare e la temperatura media diurna è intorno ai 20 gradi. Anche
in aprile, maggio e giugno il tempo è relativamente stabile con temperature gradevoli durante il giorno e fresche di sera, l’unica incognita è data dal vento e dalle piogge, frequenti.
14
Tuttavia in questo periodo troverete meno affluenza che d’estate. Vento, pioggia, freddo e
qualche rarissima giornata di sole caratterizzano invece l’autunno. L’inverno presenta una
media molto bassa, vicina allo zero anche se le
nevicate non sono frequenti.
ORARI NEGOZI
I negozi sono generalmente aperti dalle
09:00/10:00 fino alle 17:30/18:00. Il Venerdí
molti rimangono aperti fino alle 19:00/20:00,
mentre il Sabato l’orario di chiusura è alle
13:00, anche se la maggior parte tiene aperto
fino alle 17:00.
La Domenica i negozi sono chiusi, tranne la
prima del mese e alcune domeniche dell’anno.
I grandi magazzini (Magasin du Nord e Illum)
fanno i seguenti orari:
Lunedì- Giovedì 10-19.
Venerdí 10-20.
Sabato 10-17.
MONETA
La Danimarca utilizza le corone danesi (DKK).
Come sempre è utile avere con sé del contante, anche se le carte di credito sono accettate quasi ovunque e la maggior parte delle
banche hanno uno sportello bancomat (chiusi
generalmente fra l’una e le 6:00).
Per cambiare gli euro in corone danesi potete
rivolgervi alle maggiori banche danesi, ma le
commissioni sono piuttosto care, perciò è meglio cambiare subito una somma ingente, oppure agli uffici postali che offrono il servizio di
cambiavalute, e sono aperti il sabato mattina.
Quasi tutte le banche hanno sportelli bancomat
che permettono di prelevare contanti con la
carta di credito. Per conoscere i tassi di cambio
aggiornati, consultate il sito www.oanda.com.
MANCIA
Il conto dei ristoranti e la tariffa dei taxi comprendono il servizio, perciò non è necessario
lasciare la mancia; tuttavia si tende ad arrotondare la cifra per eccesso nel caso in cui si
sia particolarmente soddisfatti del servizio ricevuto.
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Siti Internet Della Città
Per informazioni generali visitate il sito:
www.visitdenmark.it/it/copenaghen/attrazioni/copenaghen
info utili
INFORMAZIONI UTILI
info utili
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Chiesa del Cimitero Holmens
Holmens Kirkegård Kapellet
Upsalagade 20 - Copenaghen
Costruita nel 1902 all’interno del cimitero di Holmens, la chiesa
fu progettata da Ludvig Fenger, già architetto della chiesa di St.
James in stile neogotico, e della chiesa di St. Mathew in stile
neoromanico. L’edificio si ispira alle tradizionali chiese nordiche
in legno, infatti, nonostante manchi l’alta torre, presenta un tetto
in ardesia e le teste di animali scolpite tipici di tali edifici.
2
Chiesa Anglicana di St. Alban
Sankt Albans Kirke
Langelinie - Copenaghen
Immersa nel verde e a due passi dal Kastellet e dalla fontana
di Gefion si trova questa caratteristica chiesa in stile inglese, l’
unica anglicana di tutta la Danimarca. Nel 2012 si festeggia il
125° anniversario della sua costruzione.
DA VISITARE
3
TiP
chiese...................................................pag1
palazzi..................................................pag5
musei....................................................pag9
monumenti e strutture..........................pag13
teatri.....................................................pag21
varie......................................................pag23
Chiesa Aleksandr Nevskij
Aleksandr Nevskij Kirke
Bredgade 53 - Copenaghen
Le tre bellissime cupole dorate sono il segno distintivo di questo edificio religioso dedicato al santo patrono russo Alexander Nevsky. E’ l’unica chiesa russo-ortodossa presente a Copenaghen. Fu edificata dal governo russo tra il 1881 e il 1883 per
celebrare il matrimonio tra la principessa Dagmar di Danimarca
e Alexander Alexandrovich, futuro zar Alessandro III. E’ in stile
bizantino; merita attenzione la facciata in mattoni rossi e grigi
con decorazioni in arenaria.
(tourist informations in pills)
chiese.............................................pag16
palazzi............................................pag20
musei..............................................pag26
strutture - monumenti.....................pag30
piazze/vie.......................................pag34
quartieri..........................................pag38
teatri...............................................pag42
parchi/giardini.................................pag44
varie................................................pag46
frederiksberg..................................pag48
4
Chiesa di Frederiks o Chiesa Marmorea
Frederiks Kirke - Marmorkirken
Frederiksgade 1 - Copenaghen
Progettata nel 1740 dall’architetto Nicolai Eigtved per commemorare il trecentesimo anniversario dell’incoronazione del primo
membro del Casato degli Oldenburg, la chiesa, ha la più grande
cupola di tutta la Scandinavia con un diametro di 31 metri e poggia su 12 colonne, probabilmente ispirato al Pantheon di Roma.
Le statue, che inizialmente dovevano essere ospitate nelle nicchie interne, vennero poste all’esterno per via della loro dimensione troppo grande.
Chiesa di Frederiks © magro_kr
15
16
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
CHIESE
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Landemærket 3 - Copenaghen
Immaginato dal re Cristian IV come luogo di culto universitario,
l’edificio religioso, opera dell’architetto Hans Steenwinckel il
giovane, fu completato nel 1656. Hans realizzò la chiesa con la
torre rotonda avente funzione di osservatorio astronomico e di
campanile. La torre rappresentava la prima sezione del complesso costruttivo della Trinità. All’interno del luogo di culto si possono ammirare una pala d’altare scolpita, una cassa d’organo
barocca e un orologio rococò.
6
Chiesa di San Pietro
Sankt Petri Kirke
10
Chiesa della Marina
Holmens Kirke
Holmens Kanal 21 - Copenaghen
Situata a ridosso dell’isola del Castello (Slotsholmen), per ammirarla in tutto il suo splendore bisogna attraversare l’Holmens
Bro, il ponte che collega le due rive del canale. L’edificio religioso
ebbe origine nel 1619 quando Christian IV decise di trasformare
una piccola fucina di ancore in chiesa rinascimentale. All’interno
troviamo un bell’altare e un pregevole pulpito. Qui, nel 1967,
fu celebrato il matrimonio tra la regina Margrethe II e il principe
Henrik.
Cattedrale di Nostra Signora
Vor Frue Kirke
11
Nørregade 8 - Copenaghen
La chiesa costruita insieme alla Chiesa Collegiata di Santa Maria, è stata costruita nel 1187 sotto il Vescovo Absalon, vicino
alla nuova città di Havn, più tardi Copenaghen. L’edificio misura
83 metri di lunghezzae presenta un portone decorato con bronzi
di Gesù e egli apostoli. L’interno è decorato con altrettanti dodici
apostoli, Gesù, e un angelo in marmo italiano. Tutte queste sculture sono state completate a Roma dal famoso scultore danese
Bertel Thorvaldsen.
8
Chiesa di San Nicola
Sankt Nicolai Kirke
Nikolaj Plads - Copenaghen
Vicinissima al noto quartiere di Christiania, luogo famoso da
quando nel 1971 un gruppo di hippy decise di accamparsi qui, la
chiesa fu distrutta nel 1795 da un incendio che devastò una parte
della città. È dotata di un’imponente torre quadrata, edificata nel
XVI secolo a spese del birraio Jacobsen, dalla quale si può ammirare uno splendido panorama su Copenaghen. L’edificio religioso, risalente ai secoli XVI e XVII, ospita oggi un centro d’arte
contemporanea.
Sankt Peders Stræde 5 - Copenaghen
Costruita nel 1304 e distrutta più e più volte nell’arco del tempo,
la chiesa di San Pietro rappresenta dal 1585 il più importante
luogo di culto per la comunità tedesca. Ancora oggi, per volere
di Federico II, le funzioni sono tenute interamente in tedesco.
7
9
Chiesa Cristiana
Christians Kirke
Strandgade 3 - Copenaghen
Situata nel quartiere di Christiania, deve il suo nome al re Cristiano IV di Danimarca, uno dei più popolari e ambiziosi re danesi,
il quale fondò il quartiere nel 1611. La chiesa, costruita tra il 1754
e il 1759 e progettata da Nicolai Eigtved, è caratterizzata al proprio interno dalla presenza di un grande e bel teatro in stile roccocò.
Chiesa dello Spirito Santo
Helligaandskirken
12
Niels Hemmingsens Gade 8 - Copenaghen
Costruito nel tredicesimo secolo, il monastero Helligaandshuset
è uno dei pochi edifici medievali a non essere stato distrutto dai
numerosi incendi che hanno devastato la città nel corso dei secoli. Oggi è possibile assistere a numerosi eventi, in particolare
concerti di musica, organizzati dalla città di Copenaghen nella
navata della chiesa nei giorni infrasettimanali alle 12. All’interno
vengono anche venduti libri antichi.
Chiesa del Salvatore
Vor Frelsers Kirke
Sankt Annæ Gade 29 - Copenaghen
Edificata nel 1682 da Lambert van Haven, la bella chiesa in stile
barocco è soprattutto famosa per la sua particolare guglia a spirale. La leggenda narra che l’architetto che costruì la scala, Lauridz de Thurah, fece un’errore, ovvero la costruì al contrario; accortosi di quello che aveva fatto decise di porre fine alla sua vita,
buttandosi dalla cima del campanile. All’interno di questa particolarissima chiesa è presente il più grande carillon del nord
Europa.
17
18
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Chiesa della Trinità
Trinitatis Kirke
CHIESE
5
CHIESE
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Palazzo Reale di Amalienborg
Amalienborg
Amalienborg Slotsplads - Copenaghen
Il Palazzo di Amalienborg è stato costruito nel 1749 e dal 1794
è la residenza reale danese. Il complesso è costituito da quattro
palazzine in stile rococò che racchiudono una piazza ottagonale
al cui centro si erge il monumento equestre di Federico V realizzato dallo scultore francese Jacques François Joseph Saly.
L’idea di questa piazza nasce nel 1749 quando re Federico V
decise di dare alla città un giardino per realizzarvi il quartiere
residenziale ideale.
2
Palazzo Charlottenborg
Kunsthal Charlottenborg
Kongens Nytorv 3 - Copenaghen
Edificato nel 1672 come residenza barocca per il figlio illegittimo
del re danese Frederik II;fu acquistato dalla regina Charlotte
Amalie da cui il palazzo prende il nome. E’ considerato uno dei
luoghi di maggiore interesse ed importanza in tutto il mondo per
ciò che riguarda l’arte contemporanea,ospita infatti l’Accademia
reale delle arti e il Museo d’arte contemporanea.L’obiettivo principale è quello di rendere questo centro il fulcro dell’arte contemporanea della capitale.
3
Palazzo della Borsa di Copenaghen
Børsen
Slotsholmsgade 8 - Copenaghen
Costruito tra il 1619 e il 1640 sull’isola di Slotsholmen su commissione del re Christian IV, questo splendido edificio è caratteristico dello stile del Rinascimento olandese. La borsa, ospitata
qui fino al 1974, è stata utilizzata fin dal Medioevo per fissare il
prezzo di cereali, pesce e altri prodotti provenienti dal porto della
città. La sua guglia slanciata, attorno alla quale sono attorcigliate le code di 4 draghi, è un noto punto di riferimento nel cielo di
Copenaghen.
4
Biblioteca Reale - Diamante Nero
Det Kongelige Bibliotek
Christians Brygge 9 - Copenaghen
Il Diamante Nero, la nuova Biblioteca Nazionale, ha un design
moderno e interessante, ideato dagli architetti Schmidt, Hammer
e Lassen. Inaugurata nel 1999 e costata 500 milioni di corone è
il più notevole fra i nuovi edifici realizzati in questi anni a Copenhagen. All’interno della Biblioteca Nazionale, che vanta oltre a
200mila libri, trovano spazio il Museo nazionale della fotografia,
una concert hall, un caffè e un celebre ristorante di cucina scandinava contemporanea.
19
20
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
PALAZZI
CHIESE
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Marmorbroen - Copenaghen
Il palazzo è sede dei tre poteri supremi della Danimarca: il potere esecutivo, il potere legislativo e il potere giudiziario. È l’unico
edificio al mondo dove avvenga questa identità delle sedi di tutti
i tre poteri supremi di una nazione. Da notare nel complesso
quanto ancora sussiste delle precedenti costruzioni: lo scenografico cortile del maneggio, la neoclassica cappella di corte, con
statue di Bertel Thorvaldsen, il settecentesco teatro di corte e le
scuderie reali.
6
Municipio di Copenaghen
Københavns Rådhus
10
Negozio Lego
Lego Store
Vimmelskaftet 37 - Copenaghen
Lungo lo Stroget, la via di negozi più lunga d’Europa, da non
perdere è il negozio della LEGO:uno dei più grandi Lego Store
del mondo.Aperto nel Dicembre 2010, è organizzato in 3 aree
principali: “Pick-A-Brick Wall”, permette di scegliere e acquistare i mattoncini LEGO e gli elementi specifici; “Living Room”,
parco giochi interattivo che dà la possibilità di costruire e creare;
“Brand Ribbon”, attraverso display modello LEGO racconta la
storia dell’azienda e fatti divertenti.
Palazzo di Giustizia
Domhuset
11
Nytorv 9 - Copenaghen
Edificio storico, situato nel distretto di Nytorv, caratterizzato da
una facciata rigorosa edificato nel 1805 da Hansen in stile neoclassico e inaugurato nel 1815. Originariamente costruito per
ospitare il municipio e il palazzo di giustizia, è ora sede del Tribunale. Notare l’iscrizione di pietra: Med lov skal land bygge (la
legge è il fondamento della nazione). Un ceppo ricorda i tempi
in cui la giustizia veniva amministrata diversamente: qui fino al
1780 c’era il patibolo.
8
Negozio Faraos Cigarer
Faraos Cigarer
Skindergade 27 - Copenaghen
Principale negozio di giochi e fumetti della Danimarca. Qui le
persone possono incontrarsi, giocare a carte e fare scambi di
carte speciali e forse anche di valore. Il nome deriva da Tintin: “I
Sigari del Faraone” è infatti il quarto episodio della serie a fumetti
“Le Avventure di Tintin” creata dal fumettista belga Hergé. Nel
negozio si possono acquistare tutti i tipi di figurine: dalla famiglia
Simpson a Tintin, da Asterix a molti altri.
Rådhuspladsen 55 - Copenaghen
Il municipio è un edificio costruito in stile rinascimentale tra il
1892 e il 1905 su progetto dell’architetto Martin Nyrop. L’edificio
è in mattoni rossi e combina lo stile dei palazzi italiani con elementi dell’architettura medievale danese. Nel municipio, è
conservato l’orologio mondiale, attivato nel 1955, opera di Jens
Olsen, che impiegò 27 anni per costruirlo. L’orologio possiede
un meccanismo in grado di determinare i calendari dei prossimi
570.000 anni.
7
9
Negozio Disney
Disney Store
Amagertorv 8 - Copenaghen
Il solo e unico Disney Store della Scandinavia è questo di Copenaghen.Nel Giugno 2011 il colosso americano ha aperto le
sue porte nel cuore della città.Disney è la più grande azienda del
mondo nel campo dei media e dello spettacolo,leader assoluta
del mercato dell’intrattenimento per l’infanzia.Il negozio è stato
progettato per essere un’esperienza interattiva per i piccoli consumatori. Ogni giorno il Disney Store permette ad un bambino di
girare la chiave che apre il negozio.
Università di Copenaghen
Københavns Universitet
12
Frue Plads - Copenaghen
E’ nei primi 50 posti della classifica delle migliori università del
mondo, molto più in alto di qualsiasi università italiana. Circa 125
piani di studio sono tenuti completamente in inglese. Ha diverse
sedi e comprende le facoltà di Lettere e Filosofia, Giurisprudenza, Scienze Farmaceutiche, Scienze Della Salute, Scienze Della
Vita, Scienze Sociali, Teologia. Fa parte dello IARU: collaborazione tra le università di alto rango. Fondata nel 1479, è la sede
più antica della Nazione.
Ristorante Noma
Noma
Strandgade 93 - Copenaghen
Famoso ristorante eletto dalla rivista britannica Restaurant
Magazine nel 2012, per il terzo anno consecutivo, migliore ristorante del mondo. Lo chef è il danese René Redzepi: pionere
della Nuova Cucina Nordica, punto di riferimento indiscusso del
movimento della nuova cucina scandinava e sinonimo di “nuova
guardia” della cucina mondiale. Il ristorante ci accoglie in un ambiente superlusso finto povero e registra il tutto esaurito con diversi mesi di anticipo.
21
22
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Palazzo di Christiansborg
Christiansborg Palace
PALAZZI
5
PALAZZI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Residence Studenti “Tietgen”
Tietgenkollegiet
Rued Langgaards Vej 10-18 - Copenaghen
Residence per studenti, progettato dagli architetti danesi Boje
Lundgaard e Lene Tranberg, che costituisce il più bel dormitorio
universitario che si possa immaginare.E’ l’ideale sia per il tempo
libero che per lo studio. La sua principale particolarità è rappresentata dal suo impianto: una corona circolare che si sviluppa
intorno a un grande vuoto centrale. Include: 360 alloggi, caffetteria, sala lettura, aula informatica, laboratori, mensa, aula di musica e sala conferenze.
2
VM Mountain
VM Bjerget
Ørestads Boulevard 55 - Copenaghen
La prestigiosa “Montagna VM”, situata nella zona di Ørestad, è
stata progettata dall’architetto Bjarke Ingels. Il complesso contiene 80 unità abitative, tutte dotate di terrazza e rigoglioso giardino pensile sporgente dalla base dell’edificio. Questa struttura, terminata nel 2008, offre una vista spettacolare della città e
della regione costiera. Nel 2009 questa costruzione, alla Fiera
Mondiale di Architettura, è stata premiata come miglior edificio
residenziale del mondo.
3
Complesso Residenziale VM
VM Houses
Ørestads Boulevard 59A - Copenaghen
Le case VM sono state progettate da Bjarke Ingels e Julian de
Smedt, costruttori che considerano l’architettura come un processo darwiniano di selezione, nel quale i modelli sperimentano
idee diverse. Il complesso, completato nel 2005, è caratterizzato
da alloggi che presentano le particolari forme di V o M, da cui il
nome. Notare, sulla facciata sud della casa a forma di V, i caratteristici balconi triangolari.
4
Edificio “8Tallet”
8Tallet
Robert Jacobsens Vej 70 - Copenaghen
Immenso complesso a forma di otto, da cui il nome, caratterizzato dalla presenza di 476 case suddivise in case di campagna,
appartamenti con attico e giardino ed appartamenti regolari. Gli
appartamenti hanno tutto quello che ci si aspetta da una casa
moderna oltre all’aggiunta di dettagli affascinanti. 8TALLET si
trova proprio accanto alla Kalvebod Fælled, enorme area panoramica protetta. Questa struttura rappresenta il più grande edificio residenziale della Danimarca.
23
24
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
PALAZZI
PALAZZI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Museo della Resistenza Danese
Frihedsmuseet
Churchillparken 7 - Copenaghen
Racconta la storia della resistenza danese durante l’occupazione
nazista, dal ‘40 al ‘45. La mostra illustra quello che accadeva in
quel periodo: dalla stampa di giornali clandestini alla comunicazione radio segreta con l’Inghilterra fino ai sabotaggi di fabbriche e
ferrovie. Molti oggetti contribuiscono a raccontarne la storia: foto,
armi, carte d’identità, uniformi. La mostra presente oggi fu inaugurata nel 1995. L’esposizione è organizzata cronologicamente.
Maggio-Settembre: Martedì-Domenica 10-16. Ottobre-Aprile fino alle 15. Gratuito.
2
Museo del Design Danese
Designmuseum Danmark
Bredgade 68 - Copenaghen
Fondato nel 1890 e aperto al pubblico dal 1895, è il più grande
museo della nazione per il design danese e internazionale. Le
sue collezioni, la biblioteca e gli archivi costituiscono un centro di
risorse per lo studio del design e della sua storia in Danimarca.
Ha sede nell’antico ospedale Frederik, progettato da Eigtved, e
ospita le collezioni europee e orientali di arti decorative che esaltano il design locale: mobili, ceramiche e creazioni in vetro.
Aperto da Martedì a Domenica dalle 11 alle 17, Mercoledì fino alle 21. 75 DKK (€ 10).
3
Centro Indipendente d’Arte Contemporanea
Den Frie Centre Of Contemporary Art
Oslo Plads 1 - Copenaghen
Fondato nel 1891, il nome “Den Frie” deriva dal gruppo di artisti che si coalizzò per creare questa istituzione. La facciata del
palazzo che ospita il museo è stata decorata con un rilievo di
Pegasus, che nella mitologia greca è il simbolo dell’arte libera e
l’ispirazione dei poeti. L’ingresso è caratterizzato dalla presenza
di quattro colonne con capitelli dorati rossi. Questo luogo ha un
ruolo significativo nella storia dell’arte danese.
Martedì-Venerdì 12-17, Giovedì 12-21, Sabato e Domenica 10-17. 45 DKK (€ 6).
4
Collezione Heinrich Hirschsprung
Den Hirschsprungske Samling
Stockholmsgade 20 - Copenaghen
La collezione Hirschsprung è collocata in un edificio neoclassico
situato dietro il museo nazionale delle Belle Arti. Il museo, aperto
al pubblico nell’estate del 1911, è stato progettato dall’architetto
H.B.Storck, mentre gli interni originali sono stati ideati dallo storico d’arte Emil Hannover, primo direttore del museo. La collezione raccoglie varie sculture e parecchie tele di pittori danesi del
XIX secolo tra cui quelli della cosiddetta “Scuola di Skagen”.
Aperto da Martedì a Domenica dalle 11 alle 16. Ingresso 75 DKK (€ 10).
25
26
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
musei
PALAZZI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Rørholmsgade - Copenaghen
Rorholmsgade è una strada unica e stimolante piena di gallerie
d’arte che si trova ai margini del centro della città, non lontano
dal Giardino Botanico e dal Museo Reale di Belle Arti. La strada
offre un ambiente eccezionale ed emozionante di artisti che è
emerso nel corso degli ultimi anni. I locali che troviamo lungo
questa via erano in precedenza negozi dedicati allo shopping,
oggi sono di proprietà di artisti che li hanno trasformati in studi,
laboratori e gallerie d’arte.
6
Museo dell’Arsenale
Tøjhusmuseet
Tøjhusgade 3 - Copenaghen
Museo di armi storiche situato a Slotsholmen e costruito nel 1600
da Christian IV. Esso ospita nella sua sala con soffitto a volte più
lunga d’Europa (156 metri di lunghezza), una delle più grandi
collezioni al mondo di fucili e cannoni. Colmo di armi, sono esibiti
oltre 500 pezzi d’artiglieria del periodo compreso fra il XV e il XX
secolo. Oltre alle bocche da fuoco ci sono numerosi e interessanti accessori e modelli d’ogni tipo.
Aperto da Martedì a Domenica dalle 12 alle 16. Ingresso 60 DKK (€ 8).
Galleria d’Arte Nazionale
Statens Museum For Kunst
10
Sølvgade 48-50 - Copenaghen
Il Museo presenta l’arte danese e internazionale fino al 1900,
suddivisa in due sezioni: l’arte europea dal 1300 al 1800, in particolare dipinti fiamminghi e olandesi dal XV al XVIII secolo, e
l’arte danese ed europea dal 1800 al 1900. La galleria detta “viale della scultura” collega l’antico edificio a quello nuovo, che
ospita l’arte del XX secolo, la pittura scandinava, la collezione
di dipinti di Matisse, opere del movimento CoBra e il cubismo.
Museo Thorvaldsen
Thorvaldsens
Bertel Thorvaldsens Plads 2 - Copenaghen
Il Museo Thorvaldsens fu costruito nella prima metà del 1800
dall’architetto danese Bindesboll in onore dell’artista Bertel Thorvaldsen (1770-1844), il quale visse per molti anni a Roma e fu
l’unico non cattolico ammesso alla Fabbrica di San Pietro. Nel
1838 egli donò la sua vasta collezione di sculture e dipinti alla
sua città nativa, Copenaghen. Questi oggi si possono osservare
nelle coloratissime sale del museo.
Martedì-Domenica dalle 10 alle 17. Mercoledì fino alle 20. Ingresso 55 DKK (€ 7).
7
9
Aperto da Martedì a Domenica dalle 10 alle 17. Ingresso 40 DKK (€ 5).
Collezione David
Davids Samling
11
Kronprinsessegade 30 - Copenaghen
Ospitata in una bella abitazione del XIX secolo un tempo occupata dal fondatore del museo, Christian David Ludvig, famoso
avvocato che decise di conservare le sue collezioni sotto forma di museo aperto al pubblico, l’esposizione è composta da
tre collezioni permanenti: Arte Islamica, Europea del 18° secolo, Arte danese della prima età moderna. Il museo presenta
dipinti,mobili francesi del 18° secolo, mobili inglesi, ceramiche,
argenterie scandinave.
Museo Nazionale di Copenaghen
Nationalmuseet
Ny Vestergade 10 - Copenaghen
Il Museo Nazionale è il museo di storia della civiltà danese. E’
suddiviso in varie sezioni: al piano terra si trovano i reperti che
spaziano dalla preistoria fino circa a metà medioevo. Al primo piano c’è la sezione dedicata al basso medioevo e al rinascimento
mentre al secondo piano c’è la sezione che copre il periodo dal
1600 al 2000. Di particolare interesse la sala delle Rune, tipici
simboli della cultura vichinga.
Aperto da Martedì a Domenica dalle 10 alle 17. Ingresso gratuito.
Martedì-Venerdì 13-17, Mercoledì 10-21, Giovedi 10-17, Sabato-Domenica 11-17.
8
Museo Ebraico Danese
Dansk Jødisk Museum
12
Proviantpassagen 6 - Copenaghen
Progettato dal famoso architetto Daniel Libeskind, il disegno del
museo ricorda un’imbarcazione, a testimoniare la fuga degli ebrei
dalla Danimarca occupata dai nazisti. Oltre a quell’episodio, il
museo ricorda la storia degli ebrei danesi, cominciata quando il
re Christian IV li invitò nel 1622 a stabilirsi nel regno. Oggi essi
sono una comunità di circa 7.000 persone. Nel museo sono esposti alcuni manufatti ebraici provenienti dalla Biblioteca Reale.
Collezione Ny Carlsberg Glyptotek
Ny Carlsberg Glyptotek
Dantes Plads 7 - Copenaghen
Il Ny Carlsberg Glyptotek è una collezione privata fondata da
Carl Jacobsen, industriale della famosa birra Carlsberg, fondata
da suo padre Jacob Christian Jacobsen, e da cui il museo ha
preso il nome. Grazie al suo successo negli affari ebbe la possibilità di accumulare una impressionante collezione d’arte che
vanta opere di artisti come Paul Gauguin, Jean-François Millet e
Henri de Toulouse-Lautrec.
Dal 1/9 al 31/5, da Martedì a Venerdì dalle 13 alle 16; Sabato e Domenica dalle 12 alle
17. Dal 1/6 al 31/8, da Martedì a Domenica dalle 10 alle 17. Ingresso 50 DKK (€ 7).
Aperto da Martedì a Domenica dalle 11 alle 17. Ingresso 75 DKK (€ 10).
27
28
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Strada dell’Arte Rørholmsgade
Art Street Rørholmsgade
musei
5
musei
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Piccolo Mulino
Lille Mølle
Christianshavns Voldgade 63 - Copenaghen
E’ il primo mulino a vento costruito a Copenaghen ed è l’unico
che è rimasto ancora in piedi. Questo ormai ex mulino è stato
trasformato in una casa privata nel 1916. Tutto è stato lasciato
esattamente come quando la casa era ancora abitata. L’edificio
è nello stesso tempo eclettico e tipico del suo periodo. Il mulino è davvero molto caratteristico e può essere visitato anche
all’interno (tutti i giorni tranne la Domenica).
2
Porto: Bagno Fisketorvet
Harbour Bath Fisketorvet
Kalvebod Brygge 53 - Copenaghen
Il luogo, con ingresso gratuito e molto frequentato soprattutto
durante l’estate, permette ai cittadini di fare una bella nuotata
rinfrescante proprio nel centro della città. Il bagno Fisketorvet
dispone di 3 piscine separate, tra cui una dedicata ai bambini
e una alle immersioni. La piscina per bambini è profonda 0.70
metri, quella per le immersioni ha invece una profondità di 5
metri e offre un trampolino che consente di tuffarsi da tre altezze
differenti.
3
Sala dei Buoi
Øksnehallen
Halmtorvet 11A - Copenaghen
L’Øksnehallen era in origine un mercato del bestiame. L’edificio,
costruito negli anni Venti, è stato ristrutturato nel 1997, mantenendo l’architettura originaria, per fornire uno dei centri espositivi più grandi e attraenti di Copenaghen. Il centro è caratterizzato da 5.000 m² di spazio e ospita eventi culturali e aziendali,
mostre di design industriale e fotografia, un centro espositivo di
moda e arte moderna, convegni, fiere ed eventi di ogni tipo.
4
Torre dell’Orologio
Clock Tower
Rådhuspladsen 1 - Copenaghen
Il Municipio presenta una torre che, con i suoi 105 metri di altezza, è una delle torri più alte della città. La torre è fornita di un carillon, il cui suono viene diffuso ogni giorno dalla radio nazionale
danese. I visitatori possono accedervi salendo per 298 gradini.
29
30
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
strutture
MUSEI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Frederiksborggade 21 - Copenaghen
Ha poco del classico mercato, è una vetrina di ciò che è esteticamente bello e uno dei luoghi più frequentati della città. Progettato
dall’architetto Hans Hagens e inaugurato il 2 settembre 2011, offre più di 80 negozi. Troviamo: specialità danesi, verdure, pesce,
formaggi e ristoranti biologici. Qui scopriamo anche la vera passione dei danesi: il pane. Il Fornaio offre infatti una tale scelta da
far impallidire noi italiani. Succede la stessa cosa con il banco
di Caffè.
6
Torre Rotonda
Rundetårn
Fontana di Gefion
Gefionspringvandet
Langelinie - Copenaghen
Dedicata alla Dea Gefion, raffigura la leggenda della nascita
della Zelanda, isola su cui si trova Copenaghen. Il mito narra che
il re di Svezia per ricompensare Gefion le offrì tanta terra quanta
ne avrebbero arata 4 buoi in un giorno.Gefjun trasformò i suoi 4
figli in buoi e li aggiogò all’aratro. La terra scavata formò l’isola di
Sjælland. La dea è considerata divinità agricola e della fecondità.
La fontana rappresenta Gefjun che sprona i figli trasformati in
buoi a lavorare.
Nyhavn, Porto Storico
Nyhavn, Old Port
11
Nyhavn 20 - Copenaghen
Nyhavn è l’antico porto di Copenaghen sebbene il nome significhi letteralmente Porto Nuovo ed è uno dei punti centrali del
turismo cittadino, lungo il quale sono presenti caffè e locali di
ogni genere. Qui inoltre partono le imbarcazioni turistiche che
permettono la visita della città attraversandone i numerosi canali.
E’ lo scorcio più caratteristico e famoso della capitale danese.
8
Scultura “Tritone e i Suoi Sette Figli”
Scultura “Tritone e i Suoi Sette Figli”
Højbro - Copenaghen
La statua di Tritone e dei suoi sette figli è collocata in una posizione alquanto inconsueta. Per vederla bisogna andare sul
ponte di Hojbro, guardare nell’acqua e fare ben attenzione. La
scultura, raffigurante Tritone (nella mitologia greca figlio di Poseidone) con i suoi sette figli, è situata sotto il pelo dell’acqua
all’altezza del ponte. Assolutamente da non perdere, l’opera è
molto curiosa e particolare soprattutto per la strana collocazione.
10
Købmagergade 52A - Copenaghen
La Rundetårn, alta 35 metri, è il più antico osservatorio funzionante in Europa: da qui le stelle sono state guardate e studiate
sin dal 1642. L’interno è spoglio ma originale ed è formato da
un unico camminamento a spirale che volteggia fino alla sommità. Sbucando all’esterno, in cima, si ha una bella veduta di
Copenaghen e dei suoi tanti pinnacoli: si vedono la torre del
municipio, la guglia con le code di drago della Borsa e la Vor
Frelsers Kirke.
7
9
Statua della Sirenetta
Den Lille Havfrue
Langelinie 19 - Copenaghen
La statua della Sirenetta è una scultura bronzea alta 1,25 m e dal
peso di 175 kg raffigurante la protagonista di una delle più celebri
fiabe di Hans Christian Andersen, “La Sirenetta”. La statua fu
commissionata nel 1909 da Carl Jacobsen il quale era rimasto
affascinato da un adattamento della fiaba come balletto. Fu realizzata dallo scultore Edward Eriksen e mostrata per la prima
volta al pubblico il 23 agosto 1913. Eriksen usò sua moglie Eline
come modella.
Canale Nyhavn
Nyhavn
12
Nyhavnsbroen - Copenaghen
I canali danesi sono veramente caratteristici e fanno parte
dell’anima urbana della città. Costituiscono il modo migliore per
visitare la città, le architetture più recenti infatti si godono al meglio solo dall’acqua in quanto ispirate alla compenetrazione fra
edificio e paesaggio. D’obbligo è una sosta a Nyhavn, il canale
più famoso del Nord Europa che, dopo la Sirenetta, è il simbolo
della città.Oggi è anche il luogo più animato del divertimento diurno e serale della città.
Monumento allo Sforzo Danese dal ‘48
Monument Denmark’s International Effort 1948
Kastellet 110 - Copenaghen
Realizzato dall’artista Finn Reinbothe, fu eretto dal popolo danese e inaugurato il 5 settembre 2011, Giorno della Bandiera.
Situato all’interno del Kastellet, esprime il riconoscimento verso
tutti quei danesi che sono stati inviati nelle missioni internazionali
a partire dall’anno 1948. Una parete presenta la scritta “En tid. Et
sted. Et menneske” (Un tempo. Un posto. Un umano). C’è una
fiamma eterna e uno spazio dedicato alla commemorazione dei
soldati danesi caduti.
31
32
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Mercato Coperto Torvehallerne
Torvehallerne
monumenti
5
strutture
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Piazza del Palazzo Amalienborg
Amalienborg Slotsplads
Amalienborg Slotsplads - Copenaghen
Splendida piazza ottagonale caratterizzata da 4 differenti ingressi e dominata dalla presenza del rinomato Palazzo Amalienborg,
residenza reale danese costruita nel 1749. La piazza, il palazzo
e la chiesa marmorea poco distante, furono edificati nel 1749 da
Federico V per formare il cuore di un nuovo quartiere che pensava di chiamare Frederiksstaden. Dal 1768 la statua equestre
di Federico V, eseguita dallo scultore francese Jacques François
Joseph Saly, abbellisce la piazza.
2
Via Bred
Bredgade
Bredgade - Copenaghen
Fiancheggiata da eleganti negozi di antiquariato, gioielli, abiti,
gallerie d’arte e ristoranti, Bredgade è una delle vie più lussuose
di Copenaghen, caratterizzata, come accennato, dai negozi più
esclusivi del paese. Lungo il percorso è possibile anche trovare
un museo dedicato al design moderno. Questa strada costituisce
l’arteria principale del quartiere di Amalienborg.
3
Piazza del Re
Kongens Nytorv
Kongens Nytorv - Copenaghen
Situata alla fine della famosa via Strøget, la piazza del Re è la
più elegante e grande piazza della capitale danese. Fu costruita
nel 1670 per volere del re Christian V, che fece ergere una statua
in suo onore proprio nel centro della piazza. Importanti palazzi
come Charlottenborg Palace e il Thott Palace si affacciano su
di essa.
4
Via Øster
Østergade
Østergade - Copenaghen
La via costituisce l’ultimo tratto di Strøget, vale a dire di quella
strada che è considerata il vero centro di Copenaghen. Lungo
questo tratto, che termina in una delle piazze principali e di maggiori dimensioni della città, Kongens Nytorv, sono concentrati i
grandi magazzini come il celebre Illum. Vi sono poi diversi edifici
occupati da ristoranti, caffè e negozi di alta moda. Dalla via parte
la stradina che porta alla piazzetta sulla quale si innalza la chiesa
di S.Nicola.
33
34
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
piazze / vie
MONUMENTI / strutture
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Købmagergade - Copenaghen
Larga strada pedonale che si addentra nel cuore del quartiere
universitario. La via, ricca di negozi, è animata come Strøget,
considerato il vero centro di Copenaghen e che secondo alcune
guide è la via pedonale più lunga del mondo. Percorrendo la Via
Købmagergade è possibile fare una pausa al caffè del Museo
della Posta, ammirare il panorama sui tetti della città e visitare la
Torre rotonda o la chiesa della Trinità.
6
Piazza dei Francescani
Gråbrødretorv
Via Strøget
Strøget
Amagertorv 20 - Copenaghen
Strøget è considerato il vero centro di Copenaghen e si tratta di
una serie di strade riservate al traffico pedonale, su cui si affacciano un’infinità di negozi, grandi magazzini e boutique; di questi
solo pochi sono tipici danesi, mentre risulta facile trovare le grandi marche internazionali della moda. Ai due estremi si trovano le
due piazze principali e di maggiori dimensioni, Radhuspladsen
e Kongens Nytorv. Secondo alcune guide è la via pedonale più
lunga del mondo.
Piazza di Nostra Signora
Frue Plads
11
Frue Plads - Copenaghen
Costituisce una delle più importanti piazze cittadine; tale importanza è dovuta agli edifici che sorgono in questo luogo. Qui troviamo infatti, preceduto dai busti di eminenti universitari, l’edificio
principale dell’università di Copenaghen e la Cattedrale Di Nostra Signora, chiesa in stile neoclassico costruita nel 1829 su
progetto di C.F.Hansen. L’interno è ornato da sculture di Bertel
Thorvaldsen.
8
Piazza Antica
Gammeltorv
Gammeltorv - Copenaghen
E’ la più antica piazza di Copenhagen. Mentre la piazza risale
alla fondazione della città nel 12° secolo, quasi tutti i suoi edifici
sono stati costruiti, in stile neoclassico, dopo il grande incendio
del 1795. Gammeltorv in passato è stato il punto focale della vita
giuridica e politica della città, nonché uno dei suoi due mercati
principali. Al centro risalta la Caritasbrønden, fontana rinascimentale eretta da re Cristiano IV nel 1610.
10
Gråbrødretorv - Copenaghen
Gråbrødretorv prende il nome dal convento francescano che
si trovava in questo luogo tra il 1238 (anno di costruzione) e il
1530 (anno in cui fu demolito).Gli edifici sul lato sud della piazza
sono stati edificati negli anni dopo l’incendio del 1728.Un enorme
platano caratterizza la più bella piazza del centro storico.La posizione appartata regala a questo luogo, con le belle facciate
delle case colorate e i deliziosi ristoranti alla moda, un’atmosfera
tranquilla e rilassata.
7
9
Isola di Slotsholmen
Slotsholmen
Rigsdagsgården 9 - Copenaghen
La semi-artificiale isola di Stosholmen rappresenta il cuore
storico e geografico di Copenaghen; ospita numerosi palazzi
che hanno tracciato la storia della capitale tra cui il Parlamento,
la Corte Suprema e le stalle reali, l’ufficio del Primo Ministro, la
Danish Stock Exchange, la Chiesa Castello, il Museo Thorvaldsens, Il Teatro Reale, la Birreria reale di Cristiano IV e la Biblioteca Reale, e la sua recente aggiunta Det Kongelige Bibliotek
(Diamanten).
Piazza del Municipio
Rådhuspladsen
12
Rådhuspladsen - Copenaghen
Grazie alla sua posizione centrale, piazza del Municipio rappresenta il punto ideale da cui partire per visitare le meravigliose
opere architettoniche che caratterizzano la capitale danese.
Sempre affollata di turisti, artisti di strada e piena di vita, soprattutto notturna, essa viene spesso paragonata alla ben più nota
Piccadilly Circus londinese. Di fronte al municipio è impossibile
non notare il caratteristico barometro animato.
Isola Brygge
Islands Brygge
Islands Brygge 13 - Copenaghen
Dagli anni 2000 sono stati avviati una serie di lavori di riqualificazione: oggi Island Brygge è uno dei quartieri più attraenti e alla
moda. Posto da frequentare assolutamente in estate, si tratta
di una struttura sostenibile che permette la depurazione delle
acque del porto (i livelli di inquinamento sono tenuti sotto controllo) e la possibilità di nuotare in alcune piscine, 5 in totole con
una capacità di 600 persone. E’ possibile fare tuffi da trampolini
di 3 e 5 metri.
35
36
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Via Købmager
Købmagergade
piazze / vie
5
piazze / vie
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Quartiere Strandvejen
Strandvejen
Strandpromenaden 11 - Copenaghen
Strandvejen è sinonimo di soldi, campi da tennis e cocktail al
porto turistico. Qui troviamo splendide e impressionanti ville e
tenute.
2
Quartiere Østerbro
Østerbro
Jagtvej - Copenaghen
Østerbro è il più esteso dei quartieri di Copenaghen ed è anche
più grande della maggior parte delle città danesi. Situato a nord
ovest della città, è caratterizzato dalla presenza di negozi raffinati e ristoranti cari. E’ anche un quartiere verde, qui troviamo infatti Fælledparken, il più grande parco della città, oltre allo stadio
nazionale, Parken, e molte ambasciate.Le ampie strade assomigliano a dei canyon che tagliano attraverso infiniti casermoni popolari tutti uguali.
3
Quartiere Nørrebro
Nørrebro
Blågårds Plads - Copenaghen
Situato a nord-est della città, è la parte bohemien di Copenaghen. E’ un mix di emigranti e giovani, questo soprattutto
grazie ai prezzi a buon mercato degli appartamenti. Nørrebro è
stato a lungo considerato un quartiere difficile a causa della sua
popolazione multietnica arrivata a partire dagli anni sessanta.
Molto vivo e colorato, ospita numerosi caffè, mercati, osterie e
negozi. Degno di nota è il caffè Blågårds Apotek, vera e propria
istituzione del luogo.
4
Quartiere Nyboder
Nyboder
Kronprinsessegade 63 - Copenaghen
Quartiere residenziale con le file di case gialle realizzato nel XVII
secolo, quando lo spazio abitativo era limitato.La zona è caratterizzata dalla presenza di case a schiera fatte costruire da Cristiano IV per il personale della Marina militare.Nel XVIII secolo
l’insediamento era sovraffollato e per creare spazio si costruì su
più piani.Oggi tutti gli stabili sono ricostruzioni ottocentesche,
eccetto uno, sito in Sankt Pauls Gade, che ospita il museo di
Nyboders Mindestuer.
37
38
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
quartieri
piazze / vie
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Frederiksgade 18-20 - Copenaghen
Raffinato e antico distretto della Capitale dove poter ammirare
splendidi palazzi del XVIII secolo ma anche strutture moderne di
fama mondiale. Bredgade e Store Kongensgade sono le direttrici
principali di questo quartiere. Oggi Frederiksstaden è la zona dei
bei negozi di antiquariato, delle gallerie d’arte e delle famose
maison di arredamento. Frederiksstaden è il quartiere reale, qui
troviamo infatti il castello reale Amalienborg. Poco distante troneggia la Chiesa Marmorea.
6
Quartiere Latino
Latin Distrikt
Quartiere di Christiania
Christiania
Pusher Street - Copenaghen
Nota anche come Città Libera di Christiania, è un quartiere parzialmente autogovernato della città di Copenaghen chevenne
fondato nel 1971, quando un gruppo di hippie occupò una base
navale dismessa alle porte della capitale danese costituita da
edifici militari abbandonati. Per anni lo status legale della zona è
rimasto avvolto nel limbo, mentre il governo danese tentò, senza
successo, di rimuovere gli occupanti.
Quartiere “Spiaggia Antica”
Gammel Strand
11
Gammel Strand 36 - Copenaghen
Gammel Strand, il cui significato è “spiaggia antica”, è un quartiere benestante, situato nel centro di Copenaghen, caratterizzato da una piazza e da una strada delimitata da una fila di case
colorate del 18° e 19° secolo. In origine era un porto naturale e
fu qui che si sviluppò la città nonostante alcune testimonianze
dimostrino che la spiaggia era situata più all’interno rispetto alla
posizione attuale. Le caffetterie e i ristoranti sono tra i più suggestivi della città.
8
Quartiere Christianshavn
Christianshavn
Torvegade 38 - Copenaghen
Luogo alla moda e molto particolare, situato ad est del centro di
Copenhagen, fondato da Cristiano IV agli inizi del XVII secolo
(egli voleva sviluppare la Danimarca come potenza marittima).
La zona, divenuta molto popolare tra diversi ceti sociali e tra i
giovani della città, è nata come quartiere operaio; oggi è una
delle aree più alla moda della città con una propria identità: caffetterie trendy, ristoranti di lusso, coloratissime case del XIX secolo e pittoreschi canali.
10
Gråbrødretorv - Copenaghen
Il Quartiere Latino è un posto veramente da non perdere. Circonda l’area della vecchia Università e pullula di pedoni, librerie,
caffetterie, piccole bancarelle e negozi vintage. Qui si ergono
l’Università e la vicina cattedrale cittadina. È in parte zona pedonale e nelle strette viuzze vi sono anche diversi negozi di moda. E’
da scoprire a piedi facendo una piacevole pausa nell’incantevole
Gråbrødretorv, piazza pittoresca che d’estate è gremita di tavolini e ombrelloni.
7
9
Quartiere di Holmen
Holmen
Danneskiold-Samsøes Allé 46 - Copenaghen
Creato da una serie di bonifiche per ospitare la base navale di
Holmen, il quartiere è stato chiuso ai visitatori fino a quando,
pochi anni fa, studenti del cinema ed architetti hanno reclamato
l’ex base navale trasformandola in una colonia per l’arte, unica
nel suo genere: oggi ospita la scuola reale danese di architettura. L’area è caratterizzata da un insieme di sviluppi residenziali,
imprese creative, istituzioni educative e dalla presenza di rimanenti attività militari.
Ex Quartiere a Luci Rosse
Vesterbro
12
Istedgade 1 - Copenaghen
Il grintoso quartiere di Vesterbro inizia dal lato occidentale della
Stazione Centrale. Nel passato era una zona da evitare a meno
che non si avesse voglia di visitare sexy shop e night club. Oggi,
tolti un paio di locali erotici e qualche sexy shop, la zona si è
trasformata in un angolo multietnico, buoni ristoranti offrono cibi
esotici a poco prezzo, negozi e bar alla moda hanno richiamato
studenti ed artisti. Nel week end si anima in maniera impressionante di giovani.
Zona Ørestad
Ørestad
Ørestads Boulevard 19 - Copenaghen
La zona è in via di sviluppo: si prevede che 20.000 persone
vivranno, 20.000 studieranno e 80.000 lavoreranno nella zona.
Ørestad ha una posizione attraente ed eccellenti infrastrutture:
metropolitana, ferroviaria, aeroporto, ponte di Øresund. E’ stato
definito come “il più grande crocevia della Scandinavia” ed è diviso in 4 quartieri. Tra le istituzioni più importanti: Villaggio DR,
Concert Hall, centro commerciale Field, Bella Center, Bella Hotel
e 2 campus universitari.
39
40
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Quartiere Frederiksstaden
Frederiksstaden
quartieri
5
quartieri
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Teatro del Popolo
Folketeatret
Nørregade 39 - Copenaghen
Nel 2007 ha celebrato il suo 150° anniversario: è il più antico teatro pubblico della Danimarca. Ospita al proprio interno tre spazi
differenti: “Store Scene”, classica e bella sala teatro in grado
di accogliere quasi 600 persone; “Hippodrome”, moderna sala
flessibile con una capacità di circa 200 persone; “Børnescenen”
teatro dei bambini, dove diversi gruppi teatrali di bambini si esibiscono di fronte ad un pubblico che va dai 3 agli 8 anni.
2
Teatro Reale
Det Kongelige Teater
Kongens Nytorv 9 - Copenaghen
Il teatro è stato fondato nel 1748 e fu utilizzato prima come teatro
del re e poi come teatro del paese. All’esterno vi sono due statue
di bronzo, omaggio ai famosi drammaturghi danesi Adam Oehlenschläger e Ludvig Holberg. I balletti del teatro reale hanno
fama mondiale e registrano spesso il tutto esaurito.
3
Teatro dell’Opera
Operaen
Ekvipagemestervej 10 - Copenaghen
Il Teatro dell’Opera di Copenaghen è tra i più moderni e costosi teatri d’opera di tutto il mondo; situato sull’isola di Holmen
esso è molto facile da raggiungere, sia via mare, sia via terra.
L’auditorium di questa modernissima opera architettonica, realizzata quasi totalmente con l’utilizzo di vetro e metallo, può contenere dalle 1400 alle 1700 persone.
4
Concert Hall
Koncerthuset
Ørestads Boulevard 13 - Copenaghen
Inaugurato nel Gennaio 2009 dopo quasi 5 anni di lavori, il complesso è stato realizzato dall’architetto francese Jean Nouvel,
vincitore del Premio Pritzker. La struttura si compone di 4 sale;
quella principale dispone di 1.800 posti a sedere, e può essere
paragonata ad una meteora rivestita di veli traslucidi di colore
blu intenso sulle cui pareti, cangianti a seconda della luce diurna
o notturna, sono proiettate immagini e video dei concerti che si
svolgono all’interno.
41
42
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
teatri
quartieri
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Parco Fælled
Fælledparken
Øster Allé 60 - Copenaghen
Creato dal paesaggista Edvard Glæsel in collaborazione con
il Comune di Copenaghen tra il 1906 e il 1914, è il parco più
grande e popolare della città. Qui troviamo: campi da gioco per i
bambini, tavoli da scacchi all’aperto, campi sportivi, una struttura
dedicata alla danza e prati verdi per tutti gli altri tipi di attività.
Nelle vicinanze è situato il Parken, lo stadio nazionale.
2
Giardini Kastellet
Kastellet Gardens
Kastellet 50 - Copenaghen
Piccoli giardini situati nei pressi di Kastellet, antica fortificazione
militare risalente al XVII secolo e della statua della Sirenetta,
vero e proprio simbolo della città. Questa area verde non ha
nulla di particolare, eccezion fatta per la loro semplice bellezza e
tranquillità. Ci sono vari mulini a vento ben tenuti e alcune statue
di cannoni. Questo luogo, soprattutto con il bel tempo, è molto
frequentato dai danesi.
3
Giardino di Amalia
Amaliehaven
Toldbodgade 30 - Copenaghen
Piccolo parco situato tra il Palazzo di Amalienborg e l’incantevole
lungomare che si affaccia sul luogo in cui un tempo c’era il porto.
Proprio di fronte è possibile ammirare le linee spoglie dello splendido Palazzo dell’Opera (Operahaus). Il parco è relativamente
nuovo, è stato infatti istituito nel 1983 come dono dell’armatore
e uomo d’affari Arnold Peter Møller. Il giardino è stato progettato
dal paesaggista belga Jean Delogne.
4
Orto Botanico
Botanisk Have
Gothersgade 135 - Copenaghen
La prima fondazione risale al 1600, grazie ad una concessione
di Cristiano IV, e a quel tempo veniva chiamato Hortus Medicus.
Si trattava di un piccolo centro con poche piante esposte. Solo
a partire dal 1870 l’orto botanico occupò la posizione attuale.
Nei primi anni del XXI secolo si contano più di 15.000 specie di
piante. Annesso al Giardino si trova anche il Museo Botanico che
ci racconta tutto sulla flora dell’intera Danimarca.
43
44
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
parchi / giardini
teatri
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Kastellet
Kastellet
Kastellet 13A - Copenaghen
Kastellet è un’antica fortificazione militare risalente al XVII secolo caratterizzata da ordinate casette rosse dai tetti spioventi.
Tutta la zona ha una pianta a forma di stella, con una sorta di
terrapieno erboso alla cui sommità sono piantati degli alberi e vi
è un piccolo sentiero punteggiato da panchine.
2
Giardino Reale
Royal Garden
Øster Voldgade 4A - Copenaghen
Vicino al centro cittadino di Copenaghen sorge il fantastico castello di Rosenborg, splendido complesso attorniato dagli altrettanto meravigliosi Giardini Reali. Bellissimi e curatissimi sono i
più antichi giardini reali presenti in Danimarca e si estendono
per tutto il perimetro dell’edificio. Quest’oasi di pace, colorata in
estate dai rododendri in fiore, è stata creata nel 1606 per volontà
del re Cristiano IV.
3
Castello di Rosenborg
Rosenborg Slot
Øster Voldgade 4A - Copenaghen
Il castello fu costruito originariamente come residenza reale nel
1606 da Cristiano IV di Danimarca e fu ampliato diverse volte
fino al 1624. Il castello è stato usato come dimora della famiglia
reale fino al 1720. Dopo il regno di Federico IV di Danimarca, il
castello è stato usato come dimora di una famiglia reale solo in
altre due occasioni. Il castello è aperto al pubblico per visite e
ospita un museo delle collezioni reali.
4
Parco Tivoli
Tivoli Park
Vesterbrogade 3 - Copenaghen
Il parco fu aperto nel 1843 ed è il più antico parco di divertimenti
che sia sopravvissuto intatto fino a oggi. È una grande oasi verde
all’interno del centro cittadino caratterizzata da vasti boschi e
popolata da animali selvatici. Il parco divertimenti, nonostante
sorga all’interno di tale oasi, rispetta l’ecosistema del giardino
circostante. L’aspetto generale dei Giardini è stato preservato:
ad esempio, la forma degli edifici è ancora quella delle vecchie
fortificazioni.
45
46
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
varie
parchi / giardini
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
1
Fabbrica Reale della Porcellana
Royal Copenhagen
Søndre Fasanvej 9 - Frederiksberg
Royal Copenhagen è la fabbrica di porcellana reale danese fondata il 1 Maggio del 1775 per volere della Regina Maria Giulia
di Danimarca, affascinata dalla porcellana bianca delle dinastie
cinesi. Grazie all’esperienza di un’arte tramandata fin dal XVIII
secolo, produce e vende ancora oggi creazioni in porcellana. Per
poter essere riconosciuto come marchio ufficiale, su ogni porcellana stampa il simbolo della Danimarca (i 3 stretti): Oresund, il
Great Belt ed il Piccolo Belt. Lunedì-Venerdì: 10-18. Sabato 10-14.
2
Frederiksberg
Frederiksberg
Smallegade 20 - Frederiksberg
Graziosa cittadina, situata a ovest di Copenaghen, che ospita
molte case residenziali storiche e tanti grandi parchi che la rendono una splendida area verde e una delle zone più prestigiose
in cui vivere. Si può dire che il comune di Frederiksberg abbia
due volti: borghese intorno al parco; più operoso e popolare nelle
vicinanze delle fabbriche di birra, tra le quali la celebre Carlsberg. Da vedere: palazzo di Frederiksberg, parco di Frederiksberg, zoo di Copenaghen.
3
Frederiksberg Municipio
Frederiksberg Rådhus
Allegade 28A - Frederiksberg
Il Municipio di Frederiksberg è stato costruito tra il 1942 e il 1953.
Al proprio interno conserva, oltre alle camere amministrative: un
auditorium, una grande sala dedicata alle cerimonie, la sala dei
matrimoni, una sala riunioni e una biblioteca per il Consiglio Comunale. Dalla torre del Municipio, struttura che si eleva fino a 60
metri di altezza, è possibile godere di una vista unica su Frederiksberg con sullo sfondo la magnifica città di Copenaghen.
4
Casa di Ispirazione Organica
Organic Inspiration House
Allegade 5 - Frederiksberg
Si trova nel cuore di Frederiksberg, proprio alle spalle del Revymuseet, museo che racconta la storia di intrattenimento danese.
Il luogo permette di conoscere l’ecologia e la sostenibilità nella
prassi e trarre ispirazione per il modo di vivere. L’obiettivo è provocare una riflessione e un’azione pratica nei visitatori e mostrare come sia possibile costruire e vivere senza abusare delle
risorse naturali. L’edificio, terminato nel 2000, funziona come
fonte di ispirazione.
47
48
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
frederiksberg
varie
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Allegade 5 - Frederiksberg
Il museo racconta la storia di intrattenimento danese. Alla mostra
si ha la possibilità di scegliere tra 70 diversi video e audio clip. Il
vasto archivio del museo ha una serie molto ampia di costumi,
nonché una ricca collezione di foto, album, spartiti, manoscritti
originali, testi e manifesti dal 1849 ad oggi. Tutti gli oggetti raccontano una piccola parte della storia della Danimarca.
Aperto da Martedì a Domenica dalle 11 alle 16. Ingresso adulti35 DKK (5 €); anziani,
bambini e studenti 25 DKK (3 €).
6
Parco di Frederiksberg
Frederiksberg Have
Parco “Campo del Sud”
Sondermarken
Roskildevej 28 - Frederiksberg
Condivide gran parte della sua storia con il vicino parco di Frederiksberg, da cui è separato solo dalla via Roskildevej. All’interno
del parco, collocato in alcune ex cisterne, è situato il Cisternerne:
Museo d’Arte Moderna di vetro. Poco distante troviamo anche lo
zoo cittadino.
Museo P. Storm
Storm P. Museet
11
Pile Alle 2 - Frederiksberg
Il Museo custodisce un gran numero di oggetti riferiti al grande
umorista danese Robert Storm Petersen, conosciuto quasi esclusivamente con il suo pseudonimo Storm P. Egli è stato un
cartonista, uno scrittore, un animatore, un illustratore e un pittore. Petersen ha lasciato circa 60.000 disegni e 100 quadri di
qualità varia.
Castello di Frederiksberg
Frederiksberg Slot
Roskildevej 29 - Frederiksberg
Edificato per volere di Federico IV e ampliato tra il 1699 e il
1735, venne adibito a residenza estiva della famiglia reale fino
alla metà del XIX secolo. Esteso e modificato in più occasioni,
ha acquisito la sua forma attuale nel 1735, sotto Cristian VI. Ha
una magnifica vista sul parco di Frederiksberg, originariamente
destinato a giardino di palazzo. All’interno un passaggio segreto
conduce ad un’enorme vasca da bagno, luogo di incontro della
principessa e del suo amante.
Aperto da Martedì a Domenica dalle 10 alle 16. Ingresso adulti 45 DKK (6 €), pensionati e studenti e gruppi 40 DKK (5 €).
8
Cisternerne-Museo d’Arte Moderna di Vetro
Cisternerne - Museet For Moderne Glaskunst
Pile Alle 55 - Frederiksberg
Dedicato all’arte moderna in vetro, è situato in alcune ex cisterne
al di sotto del parco Sondermarken. L’ingresso è contrassegnato da due piramidi di vetro. Nel 2009 Forbes lo ha elencato
come uno degli spazi espositivi più insoliti d’Europa. Le cisterne,
originariamente parte della rete idrica comunale, prima di essere
trasformate nel 1996 nel museo attuale, sono state utilizzate per
concerti, mostre ed eventi. Il museo espone una ricca collezione
di opere d’arte in vetro. Giovedì-Venerdì: 14-18. Sabato, Domenica 11-17. € 7.
10
Frederiksberg Runddel 1A - Frederiksberg
Situato non lontano dal centro di Copenaghen, costituisce una
delle aree verdi più grandi e più attraenti della città. Insieme con
l’adiacente Sondermarken forma un’area verde di 64 ettari. E’
un romantico giardino progettato in stile inglese e attraversato
da un sinuoso e pittoresco canale. All’interno del parco meritano
attenzione: il giardino botanico, la pista di pattinaggio (solo durante il periodo invernale), la casa cinese e il tempio neoclassico
di Apias.
7
9
Museo Bakkehus
Bakkehus Museet
12
Rahbeks Alle 23 - Frederiksberg
Museo letterario e culturale situato nella piacevole cittadina di
Frederiksberg, nella casa in cui Kamma e Knud Lyne Rahbek,
due delle personalità più in vista del Secolo d’Oro danese, vissero agli inizi del 19° secolo. Qui la coppia creò un luogo in cui
le grandi personalità culturali del tempo, tra cui un giovane Hans
Christian Andersen, potevano incontrarsi e frequentarsi uno con
l’altro. Il museo conserva gli arredi originali e alcuni manufatti
legati alla coppia. Martedì-Domenica: 11-16. Ingresso 30 DKK (4 €).
Zoo di Copenaghen
Københavns Zoo
Roskildevej 32 - Frederiksberg
Si tratta di uno dei giardini zoologici più antichi d’Europa. Fondato dall’ornitologo Niels Kjærbølling ed inaugurato nel 1859, lo
Zoo di Copenaghen ospita più di 3.000 animali provenienti da
tutto il mondo per un totale di 264 specie diverse. Detiene esemplari rari o inconsueti come il diavolo della Tasmania (mammifero
marsupiale), l’okapi (specie animale prossima alla giraffa) e alcuni bradipi. C’è poi una sezione dedicata agli elefanti e alcune
gabbie per gli ippopotami.
49
50
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Museo di Revy
Revymuseet
frederiksberg
5
frederiksberg
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
CHI SIAMO
Weagoo è un’azienda specializzata nella raccolta ed elaborazione di informazioni turistiche
brevi ed essenziali a carattere storico, artistico,
culturale, naturalistico ed architettonico. WeaGoo, nella sua attività di ricerca e recensione
dei siti, con gli attuali 24.000 punti d’interesse,
110 province, 1.400 comuni e tutte le città
d’arte italiane, sta costantemente e progressivamente realizzando una mappatura capillare
del territorio che comprende anche località minori, ma non per questo prive di storia.
Il nostro obiettivo è creare il più grande data-
base d’informazioni turistiche localizzate e descritte in modalità “short information” concepite
per fornire un’informazione essenziale ma utile
al turista prima e durante la visita della città.
Tutte le nostre descrizioni dei punti di interesse
sono informazioni oggettive, storiche, prese da
fonti ufficiali, che seguono uno standard di realizzazione preciso in cui la georeferenziazione è
sicuramente una parte fondamentale.
L’attività primaria di WeAGoo consiste nel riversare queste informazioni nel proprio portale
weagoo.com.
Il portale ti permette di
Registrati al portale...conviene!
Creare itinerari personalizzati
Ricercare POI per città
Ricercare per nome attrazione
Filtrare per tipologie d’interesse
Visualizzare risultati in modalità elenco
o mappa
Scaricare guide turistiche gratuitamente
Visualizzare i virtual tour
51
52
La registrazione al portale ti porterà via solo
pochi secondi e ti permetterà di creare itinerari
multi-città, modificare l’ordine dei POI e delle
città tramite drag and drop così da pianificare
perfettamente il tuo roadbook di viaggio e successivamente condividerlo con i tuoi amici. Inoltre settimanalmente ti verrà inviata un’email
con interessanti spunti di viaggio e le novità
riguardanti le nostre utili guide.
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
frederiksberg
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
ITINERARI CONSIGLIATI
Noterete già dal vostro arrivo in città che Copenaghen è una capitale con attrazioni molto
vicine e situate quasi interamente in un raggio
contenuto, dunque visitabile agevolmente a
piedi. L’itinerario che vi proponiamo vuole portarvi a visitare il centro della città, lasciando poi
alle vostre singole esigenze ed inclinazioni la
scelta dei luoghi più lontani dal centro, anche
in base al numero di giorni che trascorrerete a
Copenaghen. Per questo accenneremo anche
ad attrazioni che non si trovano in quel che può
considerarsi il centro, così come proporremo
alcune gite fuori porta.
ITINERARIO CITTADINO
Per iniziare una splendida visita della città
abbiamo pensato di prendere, come punto di
partenza, quello che viene considerato un po’
il simbolo di Copenaghen e della stessa Danimarca, ovvero Den Lille Havfrue, la celeberrima Sirenetta (A) della fiaba di Andersen.
Non aspettatevi un’imponente statua, ma una
graziosa opera in bronzo dalle dimensioni contenute, posta a Langelinje, a ridosso del porto.
Da questo punto potrete passeggiare verso Nyhavn, a sud, per godere della splendida vista
sul porto e ammirare lussuosi yacht e tipiche
barche a vela. Noterete sulla vostra destra i
resti di un’antica fortezza, il Kastellet e potrete
visitare, se interessati, il Frihedsmuseet, che
ricorda la resistenza danese ai nazisti, e il Kunstindustrimuseet, con le sue raffinate collezioni d’arte.
Durante la passeggiata, magari su Amaliegade,
una volta raggiunto il palazzo reale Amalienborg (B), ricordatevi di fare una breve sosta nei
suoi giardini e di guardare dal lato opposto del
canale dove sorge la Casa dell’Opera, tempio
cittadino della musica e della danza. Il Palazzo di Amalienborg Slot è costituito da quattro palazzine in stile rococò che racchiudono
una piazza ottagonale dove al centro si trova
il monumento equestre di Federico V. Dopo
una breve sosta dirigetevi nuovamente verso il
palazzo e poi a nord verso Frederiksgade, per
raggiungere la maestosa Chiesa Frederiks
(Frederikskirken) (C). Si tratta di una costruzione che si ispira alla più celebre San Pietro di
Roma, conosciuta anche come Marmorkirken.
CONSIGLI DI VIAGGIO
chiese...................................................pag1
palazzi..................................................pag5
musei....................................................pag9
monumenti e strutture..........................pag13
teatri.....................................................pag21
varie......................................................pag23
Sirenetta © archer10 (Dennis)
53
54
Imboccando Bredgade, strada in cui potrete
soffermarvi in interessanti negozietti, arriverete dunque alla piazza Kongens Nytorv (D),
particolarmente interessante per chi voglia
visitare la città poiché, oltre ad essere il luogo
in cui si erge lo splendido Teatro Reale, proprio da questa piazza iniziano lo Stroeget, la
più lunga via pedonale del mondo, e Nyhavn.
Quest’ultimo è uno dei luoghi preferiti per trascorrere ore divertenti e ci piace ricordare che
Hans Christian Andersen visse in questo quartiere per ben 18 anni della sua vita. E’ una arteria coloratissima grazie alle vivaci facciate delle
tipiche casette danesi, ricca di bar, locali e ristoranti sia per una semplice cena che per una
serata più importante. Inoltre la vista sul porto
rende il tutto ancora più scenografico.
Con una breve passeggiata lungo Gothersgade, raggiungerete il Castello Rosenborg
(E). I Kogens Have, i Giardini Reali che incorniciano il castello, sono spesso sede di concerti
all’aperto, eventi culturali e spettacoli di ogni
genere e sono ideali per organizzare picnic nei
mesi più caldi. All’interno del castello sono visionabili mobili stravaganti, tappeti e ninnoli interessanti oltre ai preziosi gioielli della corona.
Oltre che una piacevole visita culturale potrete
approfittare per intrattenere i vostri bambini
tra le stanze di questo castello. A nord-ovest
si trovano due gallerie di alto livello: il Statens
Museum for Kunst, che ospita una collezione
nazionale di arte europea; e il meno conosciuto
ma interessantissimo Den Hirschsprungske
Samling, con una raccolta di arte danese degli
ultimi due secoli.
Di fronte al castello troverete il Giardino Botanico (F), dove potrete visitare un museo dedicato al regno vegetale e la più vasta raccolta di
piante vive di Danimarca. Ritornando su Gothersgade imboccate Landemaerket Street per
arrivare quindi alla Rundetårn (G). Dalla Torre
Rotonda potrete ammirare la città dall’alto poiché nei giorni in cui il tempo lo permette la vista
è davvero mozzafiato. Vi segnaliamo che spesso la Torre è sede di interessanti mostre e
concerti, quindi se siete intenzionati a visitarla
magari consultate la lista degli eventi in programma per poter, magari, coincidere con un
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
ITINERARI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
CHRISTIANIA
Dovendo dare indicazioni su cosa visitare a
Copenaghen, non potevamo non menzionare
Christiania. Se non altro perché è una realtà
al di fuori di ciò che comunemente siamo
abituati a conoscere: come recita l’insegna
all’ingresso questa comunità libera rivendica
indipendenza dalla Danimarca, dall’Unione
Europea e dalla NATO indipendente tra le
sue mura. Oggi comunque gli abitanti, circa
mille, hanno comunque trovato un accordo con
l’amministrazione cittadina per definire la proprietà dell’area su cui sorge ponendo dunque la
parola fine alle lunghe questioni giuridiche sorte
con la proclamazione della sua indipendenza.
Nella parte sud di Copenaghen, dove sorgevano depositi industriali dismessi, gli hippies
decisero di provare a realizzare la loro idea di
società. L’idea ebbe subito successo ma non
riuscì ad uscire dai confini della comunità iniziale, dando vita ad una sorta di città nella città,
chiusa in se stessa. Oggi il sogno degli anni ’70
si può dire irrealizzato; al suo posto rimane una
graziosa comunità colorata e vivace, che attira
persone e curiosi grazie ai pittoreschi negozietti ed ai numerosissimi ed ottimi pub, ristorantini
e bar, nonché per la “libertà” che vige all’interno
© Kieran Lynam
55
56
© ekai
del suo territorio. Ma se visiterete Christiania
vi accorgerete che, anche se oggi ha un che
di nostalgico, si può ancora respirare ed immaginare l’ideale di pace e di amore che ispirò
i fondatori della comunità.
Ma andando più nel dettaglio, questa zona di
Copenaghen merita una visita sia per il colore
che vi avvolgerà, grazie agli splendidi murales,
sia per la vivacità che si respira nelle strade,
grazie alla musica che la fa da padrona ed
anche alla gioiosa presenza di tantissimi bambini e cani che vivono tranquillamente le strade
di Christiania. Continuando nella vostra visita vi
accorgerete che anche voi adotterete un ritmo
più tranquillo, senza fretta, contagiati dall’aria
che vi circonda.
Così, dopo breve tempo vi renderete conto che
anche questa comunità ha una sua organizzazione, diversa magari, ma ben funzionale
alle abitudini di chi la abita. Purtroppo anche se
la comunità è ispirata all’ideale di pace, anche
al suo interno vi sono stati episodi criminosi
tanto che gli stessi abitanti hanno ritenuto opportuno dare indicazioni precise ai visitatori.
All’ingresso troverete segnalati i comportamenti da evitare, come ad esempio fotografare,
correre e parlare al telefono nella zona, in particolare dentro e intorno Pusher Street. Per visitare Christiania in maniera del tutto tranquilla
potrete inoltre rivolgervi all’ufficio informazioni
che vi assisterà con tour guidati.
Per raggiungerla potrete prendere la metropolitana n. 8 fino a Christianshavn.
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
All’interno del complesso soffermatevi sul testo
della costituzione, l’originale del manoscritto
stilato a mano. Sul lato nord del complesso si
trova la graziosa Christiansborg Slotskirke
e il Museo Thorvaldsens, dedicato al grande
scultore danese Bertel Thorvaldsen (17701844), celeberrimo poiché fu l’unico non cattolico ammesso alla Fabbrica di San Pietro.
A breve distanza il Museo Tøjhusmuseet
che conserva una delle più grandi collezioni al
mondo di fucili e cannoni storici. Poco oltre, attraverso un giardino andrete alla scoperta del
“diamante nero”, ovvero del notevole edificio
sede della Kongelige Det Bibliotek (Libreria
Reale), la più grande biblioteca della Scandinavia. L’edificio si ispira a un palazzo veneziano,
con ampie vetrate curve e sottili pilastri. Questo
sbalorditivo progetto architettonico venne realizzato agli inizi del ‘900 per ospitare le vaste
collezioni reali iniziate da Federico III oltre due
secoli e mezzo prima. Il giorno migliore per visitare Slotsholmen è la domenica, giornata in cui
tutti gli edifici e le esposizioni sono aperti.
Da qui incamminatevi sulla scenografica Christians Brygge sino al canale Frederiksholms.
Costeggiatelo dunque sino a raggiungere il Nationalmuseet, sede del museo che racconta la
storia dell’intera popolazione danese.
christiania
evento di vostro interesse. Ora potrete spostarvi
su Købmagergade dove, sulla destra, trovate il
Museo delle Poste e Telegrafi (H) che ospita,
all’ultimo piano, un famoso ristorante di cucina
tradizionale danese. Sulla stessa via vi segnaliamo il curioso Museo dell’Erotismo, Museum Erotica, sulla sinistra. Proseguendo nella
stessa direzione arriverete alla piccola piazza
Amager Torv (I), molto graziosa e piacevole
con i negozietti ed i caffè tutt’attorno. Se avrete
voglia di fare una piccola pausa, vi segnaliamo
che nelle vicinanze, su Kronprinsensgade, troverete la più famosa sala da tè della città, con
una storia di quasi duecento anni. Ritornando
alla città, da Amager Torv potrete notare la
famosa cupola dalla caratteristica forma a spirale con i quattro draghi attorcigliati dell’edificio
della borsa. Sempre da qui, in pochi minuti
verso sud raggiungerete l’imponente complesso sede del parlamento, il Christiansborg
(J), sull’isola di Slotsholmen. Si tratta del cuore storico e geografico di Copenhagen, dove
il vescovo Absalon costruì un castello in pietra
nel 1167, nucleo della futura città. In posizione
centrale sorge Christianborg Slot, l’attuale
sede del Parlamento danese, della Sala delle
Udienze Reali e arricchita da una esposizione
sugli scavi dell’originaria fortezza di Absalon.
ITINERARI
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Aperture:
Ottobre - marzo: da martedì a domenica dalle
11:00 alle 15:00;
aprile - settembre: tutti i giorni dalle 10:30 alle
17:00.
Biglietto:
Intero adulti DKK 90, ragazzi 15 - 18 anni DKK
65, bambini 6 - 14 anni DKK 25
E’ raggiungibile in treno da Copenaghen, Central Station, con treni per Elsinor e in Bus: 340,
388 e 840.
Kronborg 2 C
DK-3000 Helsingør
Tel. +45 4921 3078
Hillerod
www.hillerod.dk
E’ raggiungibile in treno (partenze ogni 10
minuti circa) con 40 minuti di viaggio.
Il grazioso borgo sorge nella regione di Hovedstaden e conta poco meno di 40.000 abitanti.
E’ famoso principalmente grazie al castello
di Frederiksborg. Oggi questo antico insediamento si presenta come una moderna cittadina ricca di centri culturali e spazi espositivi,
vivace ed accogliente. Concedetevi una breve
passeggiata tra le vie cittadine prima di visitare il
suggestivo castello sull’acqua, il Frederiksborg
Castle e magari deliziarvi con una passeggiata
nello splendido parco barocco o una incantevole gita in barca. La costruzione, che sorge appunto su tre isolotti sul lago Slotsø, fu voluta da
Re Federico II ma fu Re Cristiano IV, nel 1600,
a renderlo così imponente e ricco tanto da rappresentare il più grande castello rinascimentale
di Scandinavia. Il palazzo, che doveva essere il
Castello di Kronborg © Giaym
57
simbolo della potenza e del prestigio del sovrano, è riccamente decorato con elementi simbolici e decorativi, come l’imponente Fontana
di Nettuno, la Cappella dell’Incoronazione
(Slotskirken) e la magnifica sala dei Cavalieri
(Riddershalen). Dal 1878 è qui ospitato anche
il Museo Nazionale di Storia, che racconta i
500 anni di storia della Danimarca attraverso la
sua collezione di ritratti, dipinti storici, mobili e
decorazioni. Il museo fa parte della Fondazione
Carlsberg. Oltre ai contenuti stabili, lo spazio
ospita mostre temporanee durante tutto l’anno.
Aperto tutto l’anno: dalle 11:00 alle 15:00 da
novembre a marzo, dalle 10:00 fino alle 17:00
durante il restante periodo.
Biglietto:
Bambini (6-15 anni): 20 DKK Gli studenti: 60
DKK Anziani (60 +): 60 DKK Biglietto famiglia
(2 adulti e 3 bambini): 150 DKK Gruppo 10 persone (Per persona): 60 DKK
Raggiungibile con i mezzi pubblici: S-treno e
linea Hillerød
Bus locale dalla stazione: 301 (direzione: Ullerød) 302 (direzione: Sophienlund)
Museo di Storia Nazionale - Castello di Frederiksborg
3400 Hillerød
Tel. 48 26 04 39 Fax. 48 24 09 66
CVR DK 12935110
www.dnm.dk [email protected]
RoskildE
www.roskilde.com
E’ raggiungibile in treno (partenze ogni 10
minuti circa) con 20/25 minuti di viaggio.
Si tratta di uno splendido paesino di pescatori
che conserva magnificamente l’antico borgo
caratterizzato dalle tipiche costruzioni danesi
con le finestre inconfondibili con i colori della
bandiera nazionale. Nel Medioevo è stata
anche capitale della Danimarca. Sorge alla fine
dell’omonimo fiordo, sul quale si apre il porto
cittadino. Una prima interessante tappa tra le
vie del centro sarà sicuramente la maestosa
Cattedrale gotica costruita nel XII secolo e
considerata una delle cattedrali più importanti
della Danimarca e per secoli luogo di sepoltura
dei reali danesi. La cattedrale è famosa anche
per il magnifico organo barocco con cui si ten58
Castello di Frederiksborg © Larry Myhre
gono concerti tutto l’anno e per il fatto che sia
sede di uno dei più importanti cori di ragazzi
della Danimarca. Al suo fianco riconoscerete il
Radhus, il municipio, particolare grazie ad una
torre gotica annessa da una chiesa. Entrambi
gli edifici si affacciano sulla piazza abbellita
centralmente da una fontana. La passeggiata
continuerà poi alla volta del porto con il museo delle navi vichinghe, oltre 60, alcune
delle quali recuperate dal mare e completamente risistemate nelle parti ritrovate, il tutto
documentato dai filmati proiettati all’interno del
museo. All’interno del museo vi è una sala in
cui è ricostruita una nave vichinga, con tutto
l’equipaggiamento, affinché i bambini possano,
giocando, imparare a conoscerle. Rimarrete
senza dubbio sorpresi dal piccolo cantiere a
fianco, che usando addirittura gli stessi utensili
usati dai vichinghi ricostruisce navi in perfetto
stile vichingo. Da giugno a settembre è possibile anche effettuare delle escursioni a bordo
delle navi, partecipando in prima persona ad alcune manovre di navigazione. Usciti dal museo
potrete visitare la parte vecchia della cittadina,
con le particolari coperture delle case. Attraverso un parco raggiungerete nuovamente il
centro cittadino e quindi la stazione. Non possiamo dimenticare di citare l’evento principale
che si tiene in città, il festival annuale Roskilde
Festival, il più grande del suo genere in Nord
Europa. A di là di questa particolare settimana,
la musica e la cultura sono comunque protagoniste durante tutto l’anno e Roskilde è anche un
dinamico Centro Universitario con una vivace
vita studentesca.
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Castello di Kronborg
www.kronborg.dk
Il meraviglioso Castello di Kronborg a Elsinore,
a 10 minuti di treno da Copenaghen, rappresenta uno dei più importanti castelli rinascimentali del Nord Europa. Si tratta di un bellissimo maniero risalente al 1574 che vi affascinerà
grazie alla sontuosità della sala da ballo, alla
curiosità che vi susciteranno gli oscuri sotterranei e soprattutto ammirerete la sala dei
cavalieri, lunga ben 62 metri, dove è ospitata
la statua dell’eroe nazionale Holger Danske: la
leggenda narra che in caso di pericolo per la
sua patria, la statua dell’eroe riprenderà sembianze umane per difenderla. Infine, durante le
giornate più limpide, godrete di una vista mozzafiato che arriva sino alla Svezia.
La fama del castello, tuttavia, non è dovuta
solo alla sua bellezza ma anche, e soprattutto,
al fatto che proprio qui Shakespeare decise di
ambientare il suo Amleto.
FUORI PORTA
FUORI PORTA
FUORI PORTA
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
...la SERA
La vita notturna a Copenaghen è caratterizzata principalmente da due elementi da tener presenti: i locali ed i luoghi mutano rapidamente,
motivo per cui non citeremo locali specifici ma
aree d’interesse, e l’altro fattore da considerare
è l’orario, poiché la notte inizia relativamente
tardi in questa capitale. Come abbiamo già più
volte spiegato, le dimensioni di Copenaghen
non devono far temere in un’offerta ristretta,
l’intrattenimento serale della capitale è davvero
interessante e vario, adatto ad ogni tipo di esigenza ed inclinazione. I giovani normalmente
frequentano i bar e i club durante il fine settimana allungato, cioè dal giovedì sera alla domenica compresa, tenendo sempre presente
che le serate si animano solitamente a partire dalla mezzanotte. Ma non pensiate che la
città offra opportunità di svago solo ai giovani,
tutt’altro: ogni età troverà la sua dimensione di
divertimento.
si procede con la serata scegliendo luoghi più
movimentati, solitamente nei dintorni di Vesterbro, Nørrebro e Østerbro e, grosso modo,
in tutta l’area del centro. Il bello di Copenaghen
è che le distanze permettono di frequentare
nella stessa notte più club, e ciò lo noterete osservando i danesi che si spostano allegramente
da un locale all’altro, vivacizzando la notte fino
all’alba. Per gli amanti dei club consigliamo la
guida in lingua inglese “In &Out”, del settimanale Copenhagen Post, per trovare varie offerte
per ingressi scontati e consigli sulla più recente
scena clubbing cittadina. Le discoteche offrono
ogni genere di divertimento, dalla dance music
alla house, dalla Techno alla Trance, dall’ R&B
ed hip-hop al rock. La scena gay & lesbian di
Copenaghen è orientata sulla zona di Sebastian ma in tutta la città potrete trovare un locale
adatto a trascorrere una frizzante serata. Altra
tipologia di locali molto in voga in città sono i
jazz club, dove divertirsi ascoltando ottima
musica assieme agli amici in una fantastica atmosfera. Nel periodo estivo non dimenticate di
verificare la presenza di uno dei tanti festival
dedicati alla musica. Sempre d’estate fate una
visita serale ai giardini di Tivoli, il grande palcoscenico all’aperto con pagliacci, acrobati e
giocolieri e trapezisti in scena dal venerdì sera.
Vicino all’ingresso del parco potreste lasciarvi
incuriosire dall’antico Teatro delle Pantomime
all’aperto, con il suo palco cinese e la tenda di
pavone. Al moderno Tivolis Koncertsal potrete
inoltre assistere alle performance di ottimi artisti e famose orchestre, dirette magnificamente
da maestri di alto livello.
Iniziamo dunque dalle idee per le ore serali,
prima di iniziare una folle notte danzante. Solitamente il dopo cena è trascorso in uno dei piccoli bar del centro, ne troverete di tradizionali,
di modernissimi, di stravaganti così come ottime enoteche. Scelti anche i lounge bar per
qualche chiacchiera prima di iniziare la baldoria
vera e propria. Nei pub potrete trascorrere una
tipica serata danese così come nelle birrerie
dove godersi una deliziosa birra artigianale.
Frequentatissimi anche i cocktail bar dove
potrete provare, tra gli altri il tipico cocktail della
città chiamato, appunto, The Copenhagen. Poi
Per gli amanti del teatro, dell’opera e del balletto Copenaghen vanta un’offerta di primo
piano a livello nazionale ed internazionale.
Potrete dunque partecipare ad una rappresentazione nell’antico e maestoso Royal Danish
Theatre situato a King’s Square o alla Royal
Danish Playhouse (Skuespilhuset) sul lungomare. La Copenhagen Opera House,
progettata dall’architetto di fama mondiale
Henning Larsen, è uno spettacolare edificio
che presenta un programma musicale con
artisti di fama internazionale. Infine la danza
trova a Copenaghen un palcoscenico attento
59
e variegato: dalle rinomate performance del
Royal Danish Ballet ai numerosi festival e
soprattutto il più grande centro di danza moderna d’Europa il dansehallerne (www.dansehallerne.dk) dove ammirare i migliori danzatori
contemporanei sia danesi che internazionali.
Ad agosto potrete inoltre assistere al magnifico spettacolo all’aperto che si svolge alla
vecchia fortezza di Kastellet. Chi preferisce
la musica live potrà cercare uno dei numerosi
concerti che ogni sera sono in programma in
città, magari alla spettacolare National Concert Hall o semplicemente cercare uno dei tanti concerti che nei fine settimana organizzano
i club di musica live. Ma per chi non volesse
chiudersi in un club o prendere parte ad una
delle tante rappresentazioni culturali della città,
Copenaghen si può vivere anche semplicemente passeggiando per le sue vie, sostando
nelle sue graziose piazze prendendo un caffè
o dell’ottima birra. Se questa è la vostra idea di
serata vi consigliamo la zona di Nyhavn dove
lasciarvi trasportare dalla bellezza della vita
che anima il canale, oppure Christianshavn,
con il suo scenografico Castello. Se volete, infine, provare qualcosa di diverso e stravagante
potrete recarvi nell’area di Christiania, con i
suoi particolari ristorantini, alcuni di altissimo
livello, sempre tenendo però conto di alcune
piccole precauzioni per la vostra sicurezza.
...con i bambini
Copenaghen è una città adatta anche ai bambini, tenendo comunque conto del clima a volte
freddo e spesso piovoso. Ma durante la bella
stagione noterete come siano numerosi e curati i parchi pubblici volti ad accogliere bambini e famiglie con moderne strutture e servizi
(il Fælledpark a Østerbro offre un giardino
sensoriale e una pista per lo skate mentre nei
Kongens Have potrete addirittura assistere al
teatro delle marionette). Inoltre, molti dei principali musei di Copenaghen presentano sezioni
dedicate ai bambini (Museo delle Poste e Telecomunicazioni, National Gallery of Denmark,
Planetario Tycho Brahe, Acquario Nazionale,
Museo Nazionale, Museo Zoologico, il Museo dei Lavoratori e l’Experimentarium. Oltre
all’interessante Museo Guinness dei Record
Mondiali), e anche le infrastrutture cittadine
60
sono generalmente adatte ai più piccoli. Ovviamente una delle attrazioni più amate dai più
piccoli è la Sirenetta, soprattutto ispirati dalle
rappresentazioni disneyane. Altra attività che
diverte grandi e piccini è rappresentata dalle
gite in barca alla scoperta dei canali cittadini:
potrete noleggiarne una recandovi a Christianshavn. Paradiso delle giostre tradizionali è
senza dubbio Tivoli: montagne russe, giostre,
concerti, eventi e bar a tema faranno trascorrere un pomeriggio indimenticabile a tutta la
famiglia. Altro appuntamento che solitamente
diverte moltissimo i più piccoli è il cambio della
guardia davanti alla residenza della Regina, il
Palazzo di Amalienborg, che si svolge ogni
giorno alle 12. Nei mesi invernali, Kongens
Nytorv (la nuova piazza del re) si trasforma in
un posto magico quando viene trasformata in
una pista per il pattinaggio sul ghiaccio.
Gli amanti della natura non potranno perdersi
lo Zoo di Copenaghen, situato nello splendido
parco di Frederiksberg. Lo Zoo ospita numerose creature selvagge, grandi e piccole, e al
suo interno oltre a orsi polari e tigri, si trova la
famosa casa degli elefanti disegnata addirittura
da Norman Foster. Nell’area-bambini dello zoo
i più piccoli potranno interagire con gli animali
domestici ed imparare ad accudirli.
Zoologisk Have
Roskildevej 32
2000 Frederiksberg
Tel +45 72 200 200
www.zoo.dk
Se i giorni a disposizione lo permettono
non mancate di dirigervi a nord della città, a
Klampemborg, al Parco dei Cervi. Un posto
ideale per passeggiare all’aria aperta, per un
picnic e ovviamente per ammirare i cervi che
si aggirano nella natura. Qui, inoltre, si trova
il parco di divertimenti più antico del mondo,
Bakken.
A/S Dyrehavsbakken
Dyrehavevej 62
DK-2930 Klampenborg
Tel: +45 3963 3544
Fax: +45 3963 0138
www.bakken.dk
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Non lasciatevi ingannare dalle dimensioni contenute di Copenaghen rispetto ad altre capitali
europee, la cultura, lo svago, l’arte e la gastronomia sono degne di una vera e propria
metropoli.
La storia si respira in ogni angolo, l’arte prende
vita in molteplici forme, la cultura scandisce la
quotidianità degli abitanti, la vitalità anima le
serate e la qualità contraddistingue le offerte
commerciali di negozi e laboratori. Insomma,
preparatevi a vivere intensamente la vostra
visita a Copenaghen perché il programma è
davvero ricco!
COSA FARE
COSA FARE
COSA FARE
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Regina dello shopping è senza dubbio Strøget,
una delle vie pedonali dedicate al commercio
più lunga del mondo, che assieme alle strade
Østergade, Amagertorv, Vimmelskaftet e
Frederiksberggade rappresenta il nucleo
pedonale dello shopping a Copenaghen. Si
tratta del vero e proprio cuore cittadino, il luogo
dove la vita brulica grazie ai negozi, agli edifici
storici, ai caffè ed a tutte le attrazioni che qui
hanno la loro sede. A partire dalla stazione di
Nørreport sino alla piazza del Municipio (Rådhuspladsen), potrete deliziarvi tra negozi di
ogni genere. Per le marche più nuove, giovani
potrete concentrarvi nel tratto verso il Municipio, magari anche su Hans Christian Andersen
Blvd. I brand più lussuosi e raffinati spiccano
nelle vetrine dei negozi del tratto che sfocia
in Kongens Nytorv. Tutt’intorno alla piazza
Amagertorv, molto graziosa grazie anche alla
fontana, vi sono numerosi caffè all’aperto dove
fare una pausa prima di tuffarsi nello shopping
in uno dei flagship e department store più importanti della Danimarca.
Parallelamente a Stroget, in Straedet, potrete
curiosare tra libri usati ed argenterie, mentre gli
amanti del design, dell’arredamento di lusso e
degli antiquari dovranno necessariamente far
tappa nell’area del palazzo reale di Amalienborg. Oltre all’abbigliamento, sempre nella zona
vicino al Municipio potrete fare dei veri affari ed
acquistare creazioni in ambra. Se siete amanti
degli articoli per la casa e souvenir, sempre in
centro troverete i negozi delle famose marche
Danesi: tenete però presente che i prezzi sono
tutt’altro che contenuti e dunque, in questo
caso, vi consigliamo di lasciare lo Strøget per
raggiungere il distretto di Frederiksberg, in par-
Strøget © Olga Itenberg
ticolare in via Søndre Fasanvej dove troverete
un outlet con prodotti vari e di diverse qualità,
fino a quelli più raffinati di Royal Copenaghen
e di Georg Jensen. Vicino a Kongens Nytorv,
in Grønnegade e in Ny Østergade si trovano
alcuni negozi tradizionali e tantissimi negozi
alla moda, con le ultime tendenze. Poco più a
ovest, in Kronprinsensgade ed a nord, intorno
all’Università di Copenaghen, sorgono invece
gli imperdibili ed interessanti atelier dei giovani stilisti danesi, sia gli emergenti che i meno
conosciuti. Quest’area è caratterizzata da una
certa aria avanguardista ed underground. Il
quartiere di Vesterbro è invece caratterizzato da negozi esotici e ristoranti con cucina
internazionale, oltre a numerosi sexy shop,
in particolare lungo Halmtorvet e Istedgade.
In Ravnsborggade, una via del quartiere di
Nørrebro, sorgono numerose botteghe di oggetti per collezionisti ed antichità oltre ad alcuni
negozi alternativi ed accoglienti caffetterie.
Nello stesso quartiere, ma più precisamente
nell’area intorno a Sankt Hans Torv potrete
scovare occasioni tra coloratissimi abiti usati in
vendita. Per quanto riguarda i centri commerciali, vi segnaliamo il fornitissimo Field’s, che
troverete a breve distanza dall’aeroporto di Copenaghen, nel distretto Amager. Il Fisketorvet,
situato nel centro della capitale danese, a pochi
passi dalla stazione ferroviaria di Dybbølsbro.
Ed infine il Frederiksberg mall raggiungibile
comodamente dalla stazione della metropolitana Frederiksberg.
61
MERCATINI
Se amate acquistare nei mercati, o semplicemente siete curiosi, dovete assolutamente
visitare il mercato coperto di Torvehallerne.
Appena fuori dal centro città, nei pressi della
stazione di Nørreport, sorgono i due edifici
di vetro che ogni giorno, escluso il lunedì, si
animano di gente che acquista carne, pesce
verdura e frutta in uno dei numerosi negozi di
specialità locali. Oltre all’edificio con i negozi,
troverete un secondo edificio dove gustare
uno spuntino veloce, una deliziosa colazione,
assaggiare un fresco frullato o sorseggiare un
caffè od un tè.
Oltre a questo mercato, vi segnaliamo di seguito quelli principali:
Nørrebro Loppemarked © Miss Copenhagen
Mercato delle Pulci Gammel Strand
In questo affollato mercato lungo il canale troverete, curiosando tra le bancarelle, cianfrusaglie ed oggetti di antiquariato di ogni genere e
fattura, ma con un po’ di pazienza ed attenzione anche delle interessanti occasioni.
Da maggio a settembre il venerdì ed il sabato
dalle 8:00 alle 18:00.
Gammel Strand, 1202 Copenaghen K
Telefono +45 35 26 19 21
stazione metro Kongens Nytorv
Nørrebro Loppemarked
In questo mercato potrete trovare ottimi oggetti d’antiquariato, mobili e pezzi da collezione
come la porcellana Royal Copenhagen. Lungo
le mura del cimitero Assistens Kirkegaard le
bancarelle si estendono per oltre 300 metri.
Da maggio ad ottobre il sabato dalle 7:00 alle
14:00
Nørrebrogade, 2200 Copenaghen N
Telefono +45 35 35 01 73
autobus 5A o 350S per Nørrebrogade
Torvehallerne © Premshree Pillai
62
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Anche dal punto di vista dello shopping Copenaghen è davvero una città che può offrire
molto, soprattutto perché fare acquisti in città
è davvero comodo visto che i negozi migliori
si concentrano quasi tutti nella zona del centro
storico, nelle sue stradine raccolte e ricche di
interessanti negozi e negozietti, botteghe, atelier di grandi marche ed anche department
store. Oltre al centro storico, potrete soddisfare
la vostra voglia di shopping nei vicini quartieri di
Vesterbro, Østerbro, Nørrebro e Frederiksberg.
MERCATINI
SHOPPING
SHOPPING
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Festival del Cinema Notturno
Whitsun Carnival
Un attesissimo e rinomato festival in cui vengono presentati più di 100 fra film danesi e stranieri in lingua originale. Il Natfilm Festival dura 10
giorni e vede in scena pellicole prodotte in tutti
i paesi del mondo.
Tre giorni che animano Fælled Park, con parate in costume e musiche. Durante il periodo
delle pentecoste il Carnevale di Copenaghen è
all’insegna del divertimento
Compleanno della regina
Giugno
Marzo
Aprile
Un primo e sentito evento tipico è rappresentato dai festeggiamenti per il compleanno della
Regina; si celebra a Amalienborg Slot dove si
svolge una parata delle guardie reali e la regina, attesissima, si affaccia e saluta dal balcone. Ma è anche un’occasione in cui tutta la
città si colora e gli abitanti approfittano per festeggiare fino a notte fonda. Si parte con la festa
dedicata alla regina, che si celebra in aprile, nel
complesso di Amalienborg: la regina assiste
alla parata reale dal balcone mentre la città si
colora e si anima. Si prosegue con il 1 maggio caratterizzato da parate, bande musicali e
banchetti con piatti tipici della cucina danese.
1 Maggio
Il 1 Maggio viene celebrato in tutta la città con
parate, bande musicali in giro per le strade per
poi confluire tutti in Fælled Park, dove vengono
servite pietanze tradizionali danesi, bevande e
musica. Anche nelle case si festeggia con piatti
tipici e della tradizione.
Copenhagen’s Beer Festival
Maggio
Interessante e coinvolgente festival dove
gustare le famose birre danesi e le maggiori
marche europee. Inoltre si può partecipare ad
eventi dove imparare a riconoscere le birre
migliori, abbinarle al cibo e servirle nel modo
migliore.
Festival di Roskilde
Giugno - www.roskilde-festival.dk
Si tratta del più importante festival musicale del
Nord Europa e tra i migliori eventi di musica
rock del mondo.
Tra la fine di giugno e i primi di luglio giovani
da tutta Europa convergono nella località di
Roskilde a 35 km da Copenaghen.
Giugno
Sankt Hans Aften
Celebrazioni che si tengono in tutte le spiagge
nordiche il 23 giugno per festeggiare il giorno
più lungo dell’anno con musiche e falò mentre
a Copenaghen i festeggiamenti si concentrano
nel Fælled Park.
Jazz Festival
Luglio - Tel + 45 33932013 - www.cjf.dk
Si tratta di un evento Jazz rinomato in tutto il
nord Europa che vede protagonisti jazzisti da
tutto il mondo in circa 600 concerti in tutta la città, di ottimo livello, molti dei quali gratuiti. Dieci
giorni per gli amanti di questo genere.
Cultural Harbour Festival
Agosto - www.kulturhavn.dk
Un festival che si tiene nel porto di Copenaghen, nell’area di Islands Brygge Harbour
Park, con numerosissimi eventi ed attività che
vanno dallo sport all’arte, dal teatro alla danza,
dalla musica alla gastronomia con spettacoli
spesso gratuiti.
Golden Days
Agosto - Tel +45 35421432 - www.goldendays.dk
CUCINA
Se pensate di dovervi accontentare di una cucina fatta di brodi, verdure bollite, pesce imburrato rimarrete sorpresi dal livello che la cucina di
Copenaghen vanta. Innanzi tutto è la città che
riunisce il maggior numero di stelle Michelin di
tutta Europa, e già questo la dice lunga. Ma
non è solo l’alta cucina che vi conquisterà: un
numero impressionante di ristorantini, bistrot,
pub e bar sapranno deliziare ogni palato con piatti della tradizione o pietanze della più interessante cucina internazionale. E’ stata compiuta
una vera e propria rivoluzione che ha coinvolto
a 360 gradi la gastronomia della capitale. Accanto alla ricerca ed all’apertura, l’attenzione
si è diretta alla qualità delle materie prime ed
alla provenienza biologica, all’insegna del benessere e del gusto. Il pesce la fa da padrone
tra salmone, ostriche, caviale, gamberi, trote,
merluzzo ed anguille per citarne alcuni. Ciò che
rende davvero interessante la cucina di Copenaghen è la capacità degli chef di combinare
sapientemente e, molto spesso sorprendentemente, la tradizione danese, con tendenze internazionali o idee originali: in una parola innovazione, anche in cucina!
Ma parlando di tradizione non possiamo dimenticare gli smørrebrød, delle tartine, generalmente fatte con pane di segale, con burro
ed aringa, cipolla fritta o patè di fegato, uova,
formaggi o altri condimenti. Ed ancora zuppe,
tra cui la più diffusa è probabilmente quella di
Si tratta di tutta una serie di manifestazioni ed
eventi volti a celebrare la cultura e la tradizione
danese del 1800. Spettacoli teatrali, mostre
d’arte e lettura di testi e poesie del XIX secolo.
Design week
Agosto
Appuntamento di fine estate imperdibile per
gli addetti ai lavori ma anche per gli amanti
del settore, con la presentazione di numerose
idee innovative volte a migliorare e spesso
stravolgere il concetto di abitare. La manifestazione è caratterizzata da una forte attenzione
al design ecologico visto anche l’impegno di
Copenaghen per divenire entro il 2015 capitale
mondiale dell’ambiente.
63
64
cavolo verde chiamata Gronkalsupper, pesci
arrosto, la Alesuppe (zuppa d’anguille), la
Gule ærter (zuppa di fave con pancetta, verdure e pezzi di salsiccia) e il Jule risengrød,
riso con mandorle generalmente servito come
antipasto.
Tra le salse che immancabilmente accompagnano le pietanze della tradizione, tipica è la
sennepssauce med fløde, fatta con uova,
senape, aceto e panna montata fredda. Anche
i formaggi offrono una buona scelta: formaggi
tipo gorgonzola (Danablu o anche il Mycella),
il Samsø (classico formaggio con i buchi) o gli
ottimi Tybo (con i semi di cumino), l’Esrom (un
po’ burroso) e il Havarti, delizioso. Ricordiamo
anche uno snack immancabile nella quotidianità della città, ovvero l’hot dog servito rigorosamente nei Pølsevogn, i chioschi ambulanti che
troverete in ogni angolo di Copenaghen. Per
quanto concerne i dessert si spazia dal Æblekage, fatto con panna e mele, alle ciambelle
fritte con zucchero, dal Fløderand ripieno di
frutta cotta, ai pasticcini di marzapane glassati,
e poi ancora il Rødgrød, un budino con i frutti di
bosco e panna e i biscotti Klejner, tipici soprattutto nel periodo natalizio.
Per accompagnare questa ricca cucina potrete
deliziare i palati con una ottima birra artigianale
o un vino rosso prodotto in questa zona, davvero interessante.
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
EVENTI
cucina
eventi
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
Ingredienti: filetti di merluzzo 500 g; 1/2 limone; acqua 3/4 litro; sale; 2 cipolle; margarina 30 g; farina 1 cucchiaio; crauti 500 g; patate
300 g; alloro 2 foglie; 6 bacche di ginepro;
pepe bianco; timo secco; pesce affumicato
250 g; prezzemolo.
Preparazione: Lavate, asciugate i filetti di
merluzzo e tagliateli a quadretti. Metteteli in un
piatto e irrorateli con il succo di limone. Fate
bollire l’acqua con il sale, immergetevi i tacchetti di pesce, fateli cuocere per 8 minuti, poi
levateli dal fuoco e teneteli da parte.Tritate
finemente le cipolle e buttatele nella margarina fusa, lasciandole imbiondire per 5 minuti.
Spolverizzatevi sopra la farina e fatela tostare
per 2 minuti. Unite i crauti alle cipolle e lasciateli rosolare per 5 minuti a fuoco lento. Levate
i quadretti di merluzzo dal brodo di cottura,
aggiungete a quest’ultimo l’acqua necessaria
ad ottenere un litro di liquido e versatelo sui
crauti, portandolo poi ad ebollizione. Sbucciate le patate e tagliatele a tocchetti. Uniteli ai
crauti con l’alloro, le bacche di ginepro, il pepe
e il timo e continuate la cottura per 40 minuti.
Tagliate il pesce affumicato a dadini e incorporateli, insieme con il merluzzo, alla zuppa,
facendola scaldare per 5 minuti. Poco prima
di servirla tritate finemente il prezzemolo e
cospargetelo sulla zuppa.
Kleiner
WI-FI E HOT SPOT
A Copenaghen l’intera rete di trasporti pubblici è dotata di hot spot ma visto che è necessaria la
registrazione potreste anticiparla all’indirizzo http://logon.gratis-danmark.dk/.
Anche le biblioteche offrono l’accesso gratuito a internet per un’ora alla volta e la Hovedbilbiotek,
dispone di 12 postazioni di lavoro accessibili liberamente.
Moltissimi i caffè ed i locali che offrono il servizio ma non sempre gratuitamente, a volte è richiesta la
consumazione o addirittura il pagamento di un piccolo costo. L’aeroporto offre il servizio, in modalità wireless in tutta l’area, a pagamento a meno che non siate membri di Advantage CPH, o abbonati
a uno dei partner PMS Hotspot, iPass, WeRoam, Boingo o NetPower Ipzone. Per conoscere gli
hotspot gratuiti potrete consultare l’indirizzo OpenWiFi.dk.
DIZIONARIO
Ingredienti: farina 500 g; zucchero 100 g; 3
uova; burro 125 g; latte 1 dl; succo di limone 2
cucchiaini; olio per friggere 500 g; sale.
Sì: En
No: Nej
Salve, Ciao: Hej
Arrivederci, Ciao: Farvel
Grazie: Tak
Per favore: Behage
Mi scusi, Scusa: Undskylde
Non capisco: Jeg forstår ikke
Aperto: åbent
Chiuso: Lukket
Sinistra: Venstre
Destra: Højre
Lontano: Væk
Vicino: Lukke
Buono: God
Mappa, Cartina stradale: Kort,
vejkort
Informazioni turistiche: Turistin-
Preparazione: Fate la classica fontana con
la farina e mettete al centro le uova, il lievito,
il burro il latte, il cardamomo e impastate. Lavorate fino a quando il composto diventa morbido e incorporate il succo di limone. Tirate
l’impasto con un mattarello e poi tagliate formando dei piccoli rotolini di pasta lunghi 5-10
centimetri. Arrotolate ogni cilindro di pasta
formando degli anelli con il buco nel mezzo.
In una padella mettete l’olio e fatelo scaldare,
fate friggere le Kleiner fino a quando diventeranno dorate. Scolatele e ponete su un pezzo
di carta assorbente da cucina.
65
66
formation
Strada: Vej
Piazza: Firkantet
Torre: Tårn
Ponte: Bro
Ospedale: Hospital
Polizia: Politiet
Farmacia: Apotek
Ristorante: Restaurant
Museo: Museum
Banca: Bank
Negozio: Shop
Prima colazione: Morgenmad
Pranzo: Frokost
Cena: Middag
Acqua: Vand
Vino: Vin
Birra: øl
Pane: Brød
Caffé: Kaffe
Carne: Kød
Pesce: Fisk
Verdura: Vegetabilsk
Il conto, per favore: Regningen
bedes
Quanto costa?: Hvor meget
koster det?
Accettate carte di credito?: Accepterer kreditkort?
Dove é il bagno?: Hvor er toilettet?
Parli italiano?: Du taler italiensk?
Avreste...?: Du ville have..?
Camere libere: Ledige værelser
Vorrei un taxi: Jeg vil gerne have
en taxa
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
Zuppa di merluzzo
wi-fi / dizionario
cucina
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
SCRIVI QUI I TUOI APPUNTI DI VIAGGIO
CHIESE
2 Chiesa Anglicana di St. Alban - p. 16
9 Chiesa Aleksandr Nevskij - p. 16
10 Chiesa di Frederiks o Chiesa Marmorea - p. 16
19 Chiesa di San Pietro - p. 17
21 Cattedrale di Nostra Signora - p. 17
33 Chiesa della Marina - p. 18
36 Chiesa dello Spirito Santo - p. 17
40 Chiesa della Trinità - p. 17
41 Chiesa di San Nicola - p. 18
PALAZZI
7 Palazzo Reale di Amalienborg - p. 20
20 Università di Copenaghen - p. 21
23 Palazzo di Giustizia - p. 21
25 Municipio di Copenaghen - p. 21
29 Palazzo di Christiansborg - p. 21
30 Palazzo della Borsa di Copenaghen - p. 20
44 Palazzo Charlottenborg - p. 20
MUSEI
3 Museo della Resistenza Danese - p. 26
4 Museo del Design Danese - p. 26
11 Collezione David - p. 27
12 Collezione Heinrich Hirschsprung - p. 26
13 Galleria d’Arte Nazionale - p. 27
28 Museo Nazionale di Copenaghen - p. 28
32 Museo Thorvaldsen - p. 28
MONUMENTI
1 Fontana di Gefion - p. 32
34 Scultura “Tritone e i Suoi Sette Figli” - p. 32
STRUTTURE
17 Mercato Coperto Torvehallerne - p. 31
26 Torre dell’Orologio - p. 30
39 Torre Rotonda - p. 31
45 Nyhavn, Porto Storico - p. 31
PIAZZE / VIE
6 Piazza del Palazzo Amalienborg - p. 34
8 Via Bred - p. 34
22 Piazza Antica - p. 36
24 Piazza del Municipio - p. 35
31 Isola di Slotsholmen - p. 36
35 Via Strøget - p. 36
37 Piazza dei Francescani - p. 35
38 Via Købmager - p. 35
42 Via Øster - p. 34
PARCHI
5 Giardino di Amalia - p. 44
14 Giardino Reale - p. 46
16 Orto Botanico - p. 44
TEATRI
18 Teatro del Popolo - p. 42
43 Teatro Reale - p. 42
CASTELLI
15 Castello Di Rosenborg - p. 46
PARCHI/DIVERTIMENTI
27 Parco Tivoli - p. 46
67
68
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN
per approfondire scansiona il QRcode
www.weagoosocial.com
www.weagoo.com
copyright © 2012 weagoo
V. 1.0
Weagoo non fornisce alcuna garanzia sulla qualità e l’accuratezza delle informazioni così come al carattere esclusivo delle stesse. Parte del materiale presente in questa guida è soggetto a licenze “Commons”, immagini, suoni e altro materiale sono di proprietà dei rispettivi proprietari, le mappe
sono di Google Maps - ©2012 Google Inc. e Tele Atlas North America, Inc. Altri marchi, nomi e prodotti menzionati e non, sono dei rispettivi proprietari.
WeAGoo adotta una procedura di segnalazione, gestione delle obiezione o reclami concernente il materiale e il contenuto di questa guida, ovvero
ritieni che il materiale e il contenuto pubblicato lede il tuo diritto d’autore, contattataci senza indugio attraverso l’apposita procedura di segnalazione
presente all’indirizzo : http://www.weagoo.com/it/contact. Le informazioni possono variare anche senza preavviso e sono puramente indicative.
69
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
AREA RILEGATURA: GRAFFETTA QUI I FOGLI A4 STAMPATI, SEGUENDO LE ISTRUZIONI A PAG 2, OTTERRAI UNA COMODA GUIDA DA PORTARE CON TE!
COPENAGHEN

Documenti analoghi