IL PUNTO del Presidente LA REDAZIONE

Transcript

IL PUNTO del Presidente LA REDAZIONE
Numero 13 - MARZO 2005
Club Subacqueo Scaligero
LA REDAZIONE
Mea culpa mea culpa ebbene si
mi assumo completamente la
responsabilità per questo imperdonabile ritardo. La verità, che forse
non tutti sanno, è che il nostro
amatissimo “LoSqualigero” da
qualche mese è rimasto orfano
della sua mamma. Sapete di chi
sto parlando? Ma di Michela
ovviamente (vedi foto)
che assieme a me è
stata l’artefice e
l’ideatrice di questo giornalino
invidiato da molti
club. E’ proprio
vero che ci si
accorge di quanto
sia prezioso ed
indispensabile l’aiuto di una persona quando questo viene a mancare.
Anche se non si direbbe queste
12 pagine bimensili (8 pagine per i
giornalini ridotti) comportano un
lavoro oneroso che veniva svolto
quasi completamente da Michela.
Stesura e ideazione degli articoli,
rilettura e parte della composizione
erano compiti da lei svolti in modo
magnifico e a me, Christian,
rimaneva la parte grafica e non
ultima la fase di stampa. Direte voi
e Michela allora che fine ha fatto?
Beh dalle ultime notizie avute
tramite qualche
sms e via e-mail sta
benissimo e si trova
in questo periodo a
Londra. Infatti da quasi 5
mesi ha iniziato un master
della durata di un anno che
la porterà in giro per l’Europa tra Milano,
Londra e Barcellona. Riceverà questo giornalino che
state leggendo via e-mail e con
l’occasione vorrei ringraziarla
personalmente del lavoro che ha
svolto fino ad oggi con la speranza
che torni presto a dirigere la redazione de “LoSqualigero”.
Il suo sostituto di fatto non si è
ancora trovato in questi pochi
mesi. Il consiglio direttivo del
nostro club o meglio le persone
che lo compongono hanno deliberato che si impegneranno a svolgere tutte le mansioni di Michela
consapevoli che non sarà lo stesso.
Detto questo vorrei terminare
questa mia lettera aperta a tutti i
soci invitandoli a contribuire e
soprattutto migliorare il nostro
“PREZIOSO” giornalino.
Inviate tutto ciò che credete possa
stimolare e incuriosire tutti noi
perchè anche un semplice articolo
di poche righe può regalare molte
emozioni.
Aspetto con ansia vostri articoli
meglio se corredati con simpatiche
fotografie. Ciao a tutti e scusate di
nuovo per il ritardo.
(Christian Cittadini)
Strada la Rizza - 37135 Verona
Tel - Fax: 045.507722
www.clubsubacqueoscaligero.it
e-mail:
[email protected]
Vuoi fare la Patente Nautica?
(Vai a pag. 5)
IL PUNTO del Presidente
Carissimi soci-amici anche se un
po’ in ritardo volevo farvi il punto
della situazione del nostro Club.
Possiamo dire che tutto quello che
era stato programmato per il 2004 è stato
eseguito nel migliore
dei modi a volte,
grazie a voi, superando le aspettative.
I corsi subacquei
hanno trovato pieno
riscontro e sono stati
di gran lunga incrementati il rilascio di
brevetti sia quelli di
base che di specialità.
Le gite , dal Mar
Rosso a Estartit
hanno dato soddisfazione agli organizzatori ma soprattutto
ai partecipanti i quali hanno potuto
immergersi in affascinati luoghi
ricchi di colore e fauna subacquea
lasciando ad ognuno di loro un
splendido e indimenticabile ricordo
dell’ambiente sottomarino.
I lavori di
prestano nelle serate di mercoledì a
dare una mano a Marco, Claudio,
Luca veri motori trainanti in questa
opera di consolidamento.
Durante la cena sociale tenutasi il
Sommario:
Finalmente Istruttori
2-3
Appuntamenti
3
Cena di fine anno
4
Hai la Patente Nautica?
5
Gite del Club
6
Menù cucina
Protezione Civile
manutenzione della nostra sede stanno
procedendo anche se a rilento dato
il numero esiguo di soci che si
27 novembre presso il ristorante ai
“Pioppi” abbiamo avuto due importanti appuntamenti: un’assem(Continua alla pagina 12)
7
Paolo Ferri: Mar Rosso
8-9
Corso OAS
10
FotoSUB: l’otturatore
11
Mercatino
12
AGENDA
Pagina 2
FINALMENTE ISTRUTTORI
Eh sì… è proprio il caso di
tirare un lunghissimo sospiro di
sollievo. Dopo un periodo più o
meno stressante, ce l’abbiamo
fatta: siamo diventati Istruttori,
con la I maiuscola, dal momento
che - ci tengo a sottolineare - nè
il sottoscritto, nè Angelo Aganetti, nè Paolo Panarotto, nè
tanto meno Christian Cittadini
sapevamo esattamente a cosa
andavamo incontro.
Nessuno di noi 4 si aspettava
un corso simile. Le uniche informazioni che avevamo erano dei
nostri colleghi divenuti istruttori
qualche anno fa, prima che la
nostra “amata” federazione decidesse di cambiare fisionomia ai
corsi: non più preparazione e
insegnamenti per un paio di mesi
con esame finale, ma ben 7 intensissimi giorni a 10 ore al
giorno di puro calvario con uscita finale al mare!
Onestamente ammettiamo che
ci siamo presentati a questo
esame forse sottovalutandolo un
pochino. Tutti e quattro ci eravamo preparati sulle nozioni tecniche di base della subacquea,
magari tralasciando o non dando
molta importanza a quella parte
invece dimostratasi molto più
importante per i commissari: il
lato pratico. La federazione, e
con questo mi riferisco ai com-
missari, dà per scontato che gli
allievi conoscano le basi della
subacquea. Può essere che un
candidato Istruttore non conosca
Boyle e Mariotte? Non sappia
cosa sia un’ipossìa o da quali
gas è composta l’aria? Queste
conoscenze devono per forza di
cose essere nel nostro bagaglio
tecnico e quindi ci siamo trovati
intorno ad un tavolo a parlare di
meteorologia, di navigazione, di
salvamento e pianificazione
delle immersioni... cose dove
onestamente dobbiamo ammettere che non eravamo proprio dei
pozzi di conoscenza. Ma ci è
servito. Abbiamo imparato cose
molto interessanti.
Tornando al corso, il 21 di
ottobre si comincia. Appuntamento alla sede della Fipsas alle
ore 14.00. Lì subito conosciamo
il primo commissario: Rigo
Paolo detto “Il Pacio”, un nostro
vicino di casa che abita a Manto-
Paolo Rigo uno dei due commissari federali.
La preparazione della prova d’esame svolta a Torri assieme all’aiuto dell’istruttore di 3° Grado Enzo Ferreri. Simulazione della barca sulla riva.
va. Subito dà la netta sensazione
di essere un Istruttore vecchio
stampo, e a dire il vero lo è se
pensiamo che si è brevettato nei
primi anni ’70. Poi, conoscendolo meglio, lo si potrebbe considerare un omaccione apparentemente duro all’esterno ma molto
più “buono” di animo e comprensivo in certe situazioni.
Dopo una breve presentazione
arriva il presidente dei commissari, Gianfranco Frascari, un
personaggio a mio avviso completamente diverso dal Pacio,
una persona con una profonda
conoscenza della subacquea
(basta dire che l’ultimo manuale,
intitolato Bolle, è stato scritto
sotto la sua direzione), un politico, una persona che ha deciso di
sposare la Federazione e di portare avanti i nuovi progetti con
intenso lavoro e consapevolzza
degli ostacoli da superare. Sicu-
ramente una persona molto giovanile, anch’egli comunque
brevettato nel ’73, sotto l’istruzione del grande rimpianto Duilio Marcante.
I primi 4 giorni li abbiamo
passati visionando alcuni filmati
interessanti, apprendendo nuove
e sconosciute nozioni sulla struttura della Fipsas, esponendo
ognuno di noi delle tesine, rispondendo a domande e chiacchierando molto del più e del
meno, ovviamente sempre nell’ambito della subacquea.
Una delle cose positive è stato
lo scambio di opinioni e le nuove conoscenze che abbiamo
instaurato con gli altri candidati
delle altre province e ci tengo ad
elencarli, persone veramente
affabili e simpatiche che speriamo di poter incontrare ancora.
Dopo una settimana di ansia e
aspettative, finalmente arriviamo
MUTE UMIDE
MUTE SEMISTAGNE
MUTE STAGNE
ACCESSORI
CREA MUTE SU MISURA PER OGNI USO
RIPARAZIONI E ASSISTENZA
SU TUTTO L’
L’ EQUIPAGGIAMENTO SUBACQUEO
PARISI SUB di Lorenzo Parisi
Via G. Galilei, 22 - 37014 CASTELNUOVO d/G (VR) - Italia
Tel/Fax 045.7570069 - Cell. 347.9367421
Sito Web: www.parisisub.com
E-mail: [email protected]
Luca Rigato (sulla sinistra) commissario interno e Marco dal Prà (sulla destra)
segretario del corso con al centro Gianfranco Frasari il presidente dei commissari federali FIPSAS.
Numero 13 - MARZO 2005
Angelo
Aganetti
Club Subacqueo Scaligero
Paolo
Panarotto
Club Subacqueo Scaligero
Corrado
Mattioli
Club Subacqueo Villafranca
Nicola
Tiso
Metamauco Sub
Fabrizio
Limani
Metamauco Sub
Lorenzo
Crema
Pagina 3
FINALMENTE ISTRUTTORI
all’esame vero e proprio: 3 giorni in quel di Rovigno – Croazia.
Un esame finale rispetto al quale
ci sentivamo apparentemente
tranquilli, considerato che si
trattava delle immersioni vere e
proprie verso le quali francamente, con tutta modestia, non avevamo grossi timori vista l’esperienza accumulata almeno nelle
uscite in acqua libera. Invece
questa volta ci si è messo Eolo
che, dopo una prima giornata
trascorsa tranquillamente con
due immersioni svolte senza
particolari problemi, si è messo a
soffiare talmente forte che il
mare ci impediva di uscire per
immergerci ancora.
E qui cominciano i dolori, per
forza di cose i commissari, vista
l’impossibilità di uscire, hanno
avuto la brillante idea di trascorrere tutta la giornata a fare teoria
con conseguenti interrogazioni...
E noi, che speravamo di esserne
usciti quasi indenni dopo i primi
4 giorni, ci ritroviamo tutti sotto
esame teorico nuovamente.
Potete immaginare che agitazione! Dopo la “batosta” ricevuta in
teoria le nostre sinapsi non collegavano più, ci hanno tenuti in
ansia fino all'ultimo minuto, non
sapevamo più cosa pensare! Ma
finalmente lunedì verso mezzogiorno la bella notizia è arrivata
e per tutti è stata veramente una
liberazione; per tanti addirittura
Tutto il gruppo durante i giorni dell’esame finale a Rovino.
commovente.
E a questo punto un grazie
particolare va a chi devo ancora
citare: i nostri commissari interni
e soprattutto Domenico Ballerini (D.D.p. di Verona), nonché
nostro amato Presidente, Luca
Rigato (D.D.p. di Rovigo) come pure al nostro segretario del
corso Marco Dal Prà (D.D.c.
del CSV di Villafranca).
A Domenico e Marco comunque un grazie particolare per la
buona riuscita del corso impeccabile nella parte organizzativa,
dove tutto è filato liscio come
“l’olio” e per averci dedicato
tutta la loro attenzione e pazien-
za nell’aiutarci a passare indenni
questo “temibilissimo” Esame
Istruttori.
Infine un ringraziamento va
anche a Alessandro Caucchioli
(D.D.c. del CSS di Verona),
Enzo Ferreri che assieme a
Domenico e Luca ci hanno dato
una significativa mano nella fase
di preparazione pre-esame.
(Paolo De Martin)
Club Subacqueo Vicentino
Paolo
De Martin
Club Subacqueo Scaligero
Andrea
Venturelli
Club Subacqueo Villafranca
Christian
Cittadini
Club Subacqueo Scaligero
Stabilimento: via Colli Storici, 177
San Martino della Battaglia (BS)
Tel. 030 9910297 - 9910301
Fax 030 9910283
www.coltrisub.it
E-mail:[email protected]
Pagina 4
CENA DI FINE ANNO
Sabato 27 novembre 2004 si è
tenuta presso il ristorante “ Ai
Pioppi” di Peschiera del Garda la
consueta cena sociale del club.
Eravamo più di cento e abbiamo dato vita a una serata all’insegna dell’allegria e dell’amicizia.
E’ stata una serata importante
per il club, il consiglio direttivo
ha colto l’occasione della cena
sociale per indire l’assemblea
ordinaria e l’assemblea straordinaria dei soci.
L’assemblea ordinaria ha avuto
il compito di approvare il bilancio consuntivo dell’anno 2003/2004, il presidente Ballarini
Domenico dopo aver presentato
i risultati contabili dell’anno, ha
chiesto all’assemblea di pronunciarsi per la sua approvazione, gli
81 soci aventi diritto al voto
presenti, hanno approvato all’unanimità.
Subito dopo, il presidente ha
dato la parola al “nostro” notaio
Sarullo Francesco, il quale ha
presentato all’assemblea straordinaria le modifiche agli articoli
dello statuto che ci venivano
richieste dalla federazione e dal
coni.
Al termine della presentazione,
l’assemblea si è pronunciata
all’unanimità a favore ed ha
approvato le modifiche allo statuto.
Terminata la parte burocratica,
si è finalmente dato il via alla
cena, e tra una portata e l’altra i
Una delle tante tavolate rotonde. In primo piano Daniele
figlio di Claudio Peruffo uno dei soci e consiglieri del Club.
“bigliettai” hanno fatto a gara per
chi riusciva a vendere più biglietti.
Biglietti di cosa vi chiederete, i
biglietti delle nostre ricchissime
lotterie, che anche questa volta
hanno catalizzato l’attenzione di
tutti i presenti.
E ora passiamo hai vincitori,
che questa volta a parte qualche
eccezione sono finalmente cambiati, portando alla ribalta nomi
“nuovi”.
Il primo premio della lotteria
riservata ai soci la tanto agognata
bombola è andata a Michele
Mattei, istruttore e veterano del
club. Il secondo premio un jacket
della Coltri è stato vinto da Paolo Pisanu mentre il terzo premio,
una muta in neoprene, è andata a
Claudio Pescatori.
Anche la lotteria aperta a tutti,
soci e non, ha riservato delle
gradite sorprese.
Il primo premio, una bellissima
Fulvio (sulla sinistra) ed Ermanna assieme a Francesco (al centro) posano soddisfatti delle loro vincite.
Paolo e Luca due consiglieri in un momento del loro lavoro
durante la cena… contare i soldi!
muta stagna in neoprene è stato
vinto dal “nostro” notaio Francesco Sarullo, mentre il secondo
premio, un erogatore della Cressi, è stato vinto da Ermanna
(moglie del nostro socio fondatore Fulvio) e non ci crederete il
terzo premio, una valigia stagna
adatta per i viaggi subacquei, è
stato vinto proprio da Fulvio,
presidente onorario del CSS.
Facciamo le nostre congratulazioni a tutti i vincitori, e ringraziamo tutti i presenti per essere
intervenuti alla “serata” più importante della nostra associazione.
Vogliamo rivolgere un ringraziamento particolare ai nostri
sponsor, il negozio Idemsub, la
ditta Coltri. Isotta, e al presidente
provinciale della F.I.P.S.A.S
Begal Tiziano che sono intervenuti alla nostra cena.
(Luca Pegoraro)
CONVENZIONE
Il club ha stipulato una
convenzione con la piscina
“Don Calabria” sita in via San
Marco per un corso di
“ACQUA GYM” al prezzo
scontatissimo di 52 € per 8
lezioni o 100 € per 16 lezioni.
Per chi fosse interessato dia la
sua adesione direttamente alla
segreteria della piscina
mostrando la tessera sociale
del nostro Club. Per eventuali
informazioni Domenico (3472301672)
Pescatori Claudio (sulla sinistra) assieme ad altri due fortunati vincitori della lotteria,
Michele Mattei (al centro) e Paolo Pisanu.
Numero 13 - MARZO 2005
Pagina 5
APPUNTAMENTI
VUOI FARE LA PATENTE NAUTICA?
PASQUETTA AL FORTE!
Sede di Forte Azzano
(lunedì 28 marzo)
Come ogni anno si
rinnova l’invito a
partecipare alla
pasquetta in sede.
L’appuntamento è
fissato per le ore 12:30 di Lunedì
e continuerà per l’intera giornata.
Risotto al tastasal e grigliata
mista abbinati a
del buon vino
saranno gli ingredienti per una
manifestazione che
anticipa ed inaugura la stagione
primaverile del nostro Club. Prezzo stabilito 12 € per gli adulti e 6 €
per i bambini. Adesioni entro e
non oltre il 25 Marzo a Renzo
(349-3670166)
POLENTA E
CINGHIALE
Sede di Forte Azzano
(martedì
6 aprile)
Serata di
degustazione:
polenta e cinghiale.
Appuntamento ore
20:30 in sede, per passare una
piacevole serata in compagnia
assieme alle doti culinarie del
nostro primo cuoco Renzo Compri. Vista la particolarità del cibo
i posti non sono moltissimi è
quindi gradita la prenotazione
per
tempo
al
numero
Renzo
(349-3670166)
Con l’arrivo della primavera
il club ha deciso di organizzare un corso rivolto
solamente ai soci per
conseguire la patente
nautica. La scuola
scelta per questa iniziativa è una delle migliori
che si trova sul nostro territorio, stiamo parlando di
“benacosail” con sede alla
Croce Bianca. Di seguito vi
illustriamo le migliori condizioni che il Club Subacqueo
Scaligero è riuscito ad ottenere, giusto compromesso tra
economicità, qualità e durata
del corso.
Il costo stabilito è di 400 €
per un numero minimo di
6/7 partecipanti.
PATENTE NAUTICA
SOLO MOTORE
ENTRO
12 MIGLIA
DALLA COSTA
(CORSO INTENSIVO)
Il corso comprende:
• 16 ore di lezioni teoriche e
ripasso nel week-end
• 1 uscita a motore (solo per
patenti motore) oppure 1
uscita a vela propedeutica
all’esame
• materiale didattico (carte
nautiche didattiche – squadrette – compasso – libro
di testo – CD rom del programma completo con esercizi e soluzioni scritte)
• Uso della barca per l’esame
• Assistenza all’esame degli
istruttori
• Tasse, versamenti
Stampa realizzata da
• Resta esclusa solo la visita
medica
• Istruttori autorizzati e
FIV III livello.
Orari delle lezioni:
Le lezioni si
svolgeranno durante un
week-end, indicativamente
fine Aprile inizio Maggio,
più un pomeriggio di ripasso,
che solitamente si svolge il
Sabato prima dell’esame.
L’esame si svolgerà il primo
o il terzo martedì del mese di
Giugno.
Pratica di vela:
Per chi fosse interessato ad
avere la patente vela e motore
l’integrazione sarà stabilità
singolarmente dagli istruttori
in base al grado di preparazione. Varierà comunque
entro i 50 € per ogni giornata in barca
Sede:
Il corso si terrà nella
sede della scuola sito in
via Gardesane, 4.
Esami:
A Lazise (VR), sul lago di
Garda 2 mesi circa dopo l’iscrizione che non dovrà essere oltre fine Marzo, primi di
Aprile.
Il corso abilita la guida di
imbarcazioni entro le 12 miglia con motori superiori a 40
cavalli in totale sicurezza.
Per noi subacquei inoltre sarà
molto utile tutta la parte della
marineria che si trova anche
sui nostri manuali federali. Il
corso quindi è rivolto e consigliato alle persone che sono
intenzionate a proseguire il
brevetto di Aiuto Istruttore o
Istruttore.
Sperando che l’iniziativa
sia gradita e che la collaborazione con questo
nuovo sponsor ci accompagni per lungo
tempo, ribadiamo la necessità di sapere il più presto
possibile il numero esatto
delle persone che sono interessate per poter avviare questo nuovo corso.
(il Club Subacqueo Scaligero)
La benacosail inoltre offre:
• scuola di vela
• negozio con materiale
nautico (libri e accessori)
• patente nautica oltre
le 12 miglia (vela e
motore)
• organizza viaggi e
crociere
• abbigliamento tecnico
nautico
www.benacosail.it
www.benacosail.it
benacosail
scuola nautica
verona
CENTRO STAMPA DIGITALE
PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE MANUALISTICA
EDITORIA DIGITALE - PRINT ON DEMAND
BATTITURA TESTI - COPY SERVICE B/N E COLORE
STAMPA TIPOLITOGRAFICA
COPYGRAPH s.r.l.
Via I° Maggio, 20/c - 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045.6340570 - Fax 045.6348826
Internet: www.copygraph.it
E-mail: [email protected]
INFOLINE NEGOZIO : 347.1054731 (Lorenzo)
045.8905666
[email protected] - www.patentinautiche.com
METAURO MARE VERONA
VIA GARDESANE 4 (Croce Bianca) - 37139 VERONA
APERTO DAL MARTEDI' AL VENERDI'
DALLE 9.30 ALLE 13.30 E DALLE 16.00 ALLE 20.00
SABATO ORARIO CONTINUATO DALLE 10.00 ALLE 19.00
Pagina 6
Gita di Club
Sharm el Sheikh 19/26 giugno 2005
Programma
Località: Sharm el Sheikh Egitto Data di partenza: domenica 19 giugno
dall’ aeroporto di Verona, volo previsto con una compagnia italiana
(operativo da confermare) rientro domenica 26 giugno
HOTEL ALOHA (4 STELLE)
Situato ad Om El Sid direttamente sul mare, a soli 7 Km da Naama Bay.
La struttura sorge in uno dei punti più suggestivi per gli amanti dello snorkeling
e delle immersioni, perfettamente inserito nell’ambiente circostante. Grazie alle
diverse tipologie di camere, ed alla particolare attenzione rivolta ai bambini, la
struttura è ideale anche per famiglie e gruppi di amici. La cucina italiana, le
numerose attività sportive e la formula“all inclusive” sono i principali punti di
forza di quest’“isola felice”.
• Presentato in esclusiva sul mercato italiano
•
•
•
•
•
•
Personale di direzione italiano
Staff d’animazione Settemari
Assistente Settemari residente
Cocktail di benvenuto
Serate a tema
Ricezione dei principali canali televisivi italiani
Quotazioni per un minimo di 15 partecipanti
TRATTAMENTO in formula All Inclusive
QUOTA INDIVIDUALE ADULTO
in camera doppia
EUR 580,00
QUOTA 3°letto BAMBINO
(< 12 anni non compiuti)
GRATIS
NOTA BENE: Bambini FREE ogni 8 adulti paganti
(max 3/4 sul gruppo). I bambini in eccedenza pagheranno una quota fissa di
Eur 245,00
QUOTA 4° letto BAMBINO
(2 – 5 anni)
EUR 300,00
QUOTA 3/4° letto adulto riduzione
EUR 100,00
VISTO D’INGRESSO
(da pagare in dollari a Sharm)
$ 20,00
Assicurazione
annullamento facoltativa
EUR 15,00
P.S. Se siete interessati entro il 25 Marzo dovrete
confermare con un acconto di 150€
Per le immersioni sto trattando il prezzo, si va da
160 a 207 € per 5 Full Day
Il trattamento di “all inclusive” prevede:
• Cucina di gusto italiano con formula buffet e “show cooking” presso il ristorante principale,bevande incluse ai pasti.
• Snack dalle 10.00 alle 17.00 presso il pool bar o il beach bar.
•
•
•
•
•
•
•
•
“Tea time” dalle 17.00 alle 18.30: tea, caffè americano e pasticceria secca.
Durante tutta la giornata, verranno servite bevande analcoliche tramite
dispenser.
“Happening di mezzanotte”.
Ombrelloni, teli mare e lettini a disposizione gratuitamente alla piscina ed
alla spiaggia.
Programma di animazione diurna e serale.
Miniclub per bambini 4-11 anni.
Possibilità di praticare diversi sport.
servizio di navetta gratuito per Naama Bay, ad
orari stabiliti
Sono a pagamento acqua minerale e soft drinks in bottiglia
o lattina, e tutte le bevande alcoliche, vino e birra.
n
e co
zion
bora
a
ll
o
In c
Organizzatore
Domenico
Ballerini
Per
prenotazioni
o
informazioni chiamare
cel.
347
2301672
e
m
a
i
l
[email protected]
In alto una delle stanze
dell’albergo, al centro una
bella immagine della piscina
con adiacente zona prendisole e ombrelloni. In basso
veduta della spiaggia con
pontile che porta sulla barriera corallina.
Numero 13 - MARZO 2005
Pagina 7
PROVA A SORPRESA PER I SUB DI PROTEZIONE CIVILE
Era già dalla prima settimana di
ottobre che il
nostro gruppo di Protezione Civile
era stato allertato dal Comune
di Verona perchè era in previsione un’esercitazione a sorpresa di tutti i gruppi facenti
parte della Consulta. Infatti il
13 novembre alle 6.30 mi arriva la telefonata di allerta della
Polizia Municipale: “Una
tromba d’aria nel Comune di
Costermano ha causato gravi
danni e dispersi. Intorno alle
ore 8.30 con tutti i mezzi a
disposizione al parcheggio del
palazzetto dello sport!”.
Faccio subito il giro di telefonate per avvisare tutte le perso-
ne che in precedenza mi avevano dato la propria disponibilità.
Si carica il furgone con tutta
l’attrezzatura per le ricerche:
gommone, cime, corpi morti,
boe, gruppo elettrogeno, fari
ecc. (senza dimenticare la famosa “razione K”).
Ci troviamo al distributore di
Luca Pegoraro per gli ultimi
controlli. Paolo Panarotto
sistema la targa al carrello che
ci ha appena dato il Comune di
Verona, si beve un caffè e poi
ci uniamo agli altri gruppi
della Consulta: Cinofili ANA,
Giacche verdi, Ambulanze. In
tutto si tratta di circa 100 vo-
mo la colonna di mezzi e ci
trasferiamo a Costermano dove
ci sono i volontari del posto ad
attenderci.
Il nostro gruppo è diretto a
Torri per la simulazione della
ricerca di un disperso nel lago.
Giunti sul luogo prepariamo
subito le nostre attrezzature sub
(De Angelis si mette subito
muta e bombola in spalla) così
siamo operativi in pochissimo
tempo. Dopo poco arriva il
controllo dei responsabili: tutto
OK, possiamo rientrare.
Sono già le 13.00 e la Protezione Civile di Costermano ci
ha già preparato il pranzo. Do-
Alcuni elementi del “nostro” gruppo di Protezione Civile.
Quasi tutto il gruppo della protezione Civile del CSS in alcune immagini durante
la manifestazione che si è svolta a Torri del Benaco. In primo piano Andrea De
Angelis pronto per entrare in acqua. In basso Orietta e Paolo Madinelli.
lontari e il gruppo del CSS,
con 10 sub presenti sui 20 che
conta al suo attivo, è secondo
per presenze solo ai volontari
dell’ANA.
Si fa il briefing con il responsabile della Protezione Civile
del Comune Piubello e con
l’architetto Saletti, poi formia-
po i discorsi di rito del Sindaco
e del responsabile della Provincia Lorenzini si mangia tutti
assieme. Termina così in modo
positivo ed allegro la giornata
di prova generale di allerta.
(Giuseppe Giacomello)
MECC. SYSTEM s.r.l.
Viale della Tecnica, 2/4
37064 Povegliano V.se (VR)
ITALY
Tel. 045-7971960
www.meccsystem.com
Fax 045-6359441
Pagina 8
MAR ROSSO di Paolo Ferri
ambiente luminoso, limpido,
ideale per questo tipo di
attività.
La comodità
del Mar Rosso
è quella di
essere a portata
di mano (e di
borsa) di subacquei
che
vogliono immergersi in un
Dalla rotta aerea per per Marsa Alam si ammira la penisola mare corallino
del Sinai, che divide il Mar Rosso in due. Nella punta estremulticolore, a
ma si trova Ras Mohamed
poche ore di
I reef del Mar Rosso egiziano viaggio da casa. A differenza
sono tra le mete preferite da delle Maldive, dove sono stato a
moltissimi fotografi subacquei. febbraio (vedi il numero 11 dello
Questi fondali così ricchi di vita Squaligero), il Mar Rosso offre
e di colori sono una miniera anche ai neofiti alla loro prima
inesauribile di immagini, come le esperienza, un eccellente banco
grandi gorgonie o i delicati alcio- di prova. Immersioni in tutta
nari multicolori, disegnati sullo sicurezza e tranquillità, in assensfondo di un mare blu. Essi crea- za quasi totale di correnti, ed una
no un’atmosfera ricca di sugge- notevole trasparenza generale
stione e fascino. I pesci Napoleo- dell’acqua. Si ha la certezza, fin
ne, ma anche gli Pterois Radiati o dai primissimi metri sino a ragi Volitans o le grosse murene giungere i trenta metri di profonsono tutti protagonisti di belle dità quota massima consentita
immagini, che vanno riposte dalle autorità locali, di poter
nell’archivio e nella memoria di vedere tutto quello che può offriogni buon fotografo. In Mar re un mare così ricco di vita. La
Rosso il fotografo ha l’imbarazzo caratteristica principale di questi
della scelta, per la varietà dei tipi di immersione è la durata,
soggetti, dei panorami e delle che può facilmente raggiungere e
situazioni. Tutto questo in un superare i sessanta minuti.
A quelle latitudini il clima è Fulvio, Ermanna, Gigi e Lucia
asciutto tutto l’anno. I mesi più una crociera di 15 giorni nella
caldi sono luglio e agosto, quan- parte più a sud dell’Egitto.
do la temperatura raggiunge La crociera subacquea è l’ideale
anche i quaranta gradi, ma in per vivere pienamente le bellezze
barca il caldo è mitigato dalla dei fondali marini, avendo la
brezza marina. In acqua la tem- possibilità di scegliere immersioperatura è di 30-32 gradi in esta- ni e tempi diversi in base all’itite, mentre in inverno scende di nerario del viaggio, con due o tre
sette/otto gradi. Il fuso orario è (contando la notturna) immersioun’ora in più rispetto all’Italia e ni al giorno.
anche da loro è in uso l’ora lega- Partiti a fine settembre dall’
le. La moneta
corrente per il
turista è l’Euro
a discapito del
più svalutato
dollaro.
La
lingua ufficiale
è l’arabo ma a
Sharm
El
Sheihk, a Urghada, o a Marsa Alam è molto
corrente
l’inglese, ma
sovente si può
sentir parlare
l’italiano con
alcune espressioni addirittura
venete!
Per questi motivi non ho perso
l’occasione,
quando abbiamo deciso di Coraggiosi e coloratissimi pesci pagliaccio in simbiosi con gli
organizzare con anemoni e gamberetto
CENTRO ATTREZZATURE SUBACQUEE
VENDITA E ASSISTENZA
Via Milano, 177 - Castelnuovo d/G (VR)
Tel. 045-6450774
ES
T MAR
JACKE R PRO
VECTO
nto
e
fino ad
e
saurim
220 €
Numero 13 - MARZO 2005
Pagina 9
MAR ROSSO di Paolo Ferri
aeroporto di Montichiari (BS), in
quanto la pista di Villafranca era
chiusa per manutenzione, siamo
arrivati dopo poco più di quattro
ore di volo a Marsa Alam, dove
ci attendeva un pulmino. Caricati
i bagagli l’autista ci ha portati, in
circa due ore di viaggio, all’imbarco di Ras Qulan. A Ras Qulan
non c’è nulla, si trova nel deserto
a circa 450 km. a sud di Hurgada, ed è l’unico punto di imbarco
lungo un tratto di costa con la
quasi totale assenza di strutture
turistiche. Le barche che intraprendono le crociere di una o due
settimane, possono fare rifornimento di gasolio e acqua dolce
trasportato fino lì in cisterne da
vecchi camion, nonché di prodotti alimentari.
Il nostro motor yacth era lo Zabargad, uno dei primi M/Y costruito nel 1991 e recentemente
ristrutturato, ma ancora valido
nelle sue prestazioni: lungo 22
metri, largo sei, velocità di crociera undici nodi. Ci sono sei
cabine doppie, tre bagni con
doccia, la dinette, il solarium.
Inoltre è equipaggiato con televisore/dvd, stereo, ecoscandaglio,
radar, Vhf. Nella dinette e nelle
camere c’è l’aria condizionata,
ma innanzitutto avevamo al
seguito un ottimo cuoco egiziano. Per quanto riguarda l’attività
subacquea, lo Zabargad dispone
di bombole da dodici litri monoattacco in alluminio (le foto del
Zabargad sono su www.marrosso.it , La Compagnia del Mar
Rosso).
Il percorso si è sviluppato navigando verso sud a raggiungere i
reef di Saint John, situati a sudovest dell’isola di Zabargad e ad
una settantina di miglia dal confi-
ne con il Sudan. Tanti i punti di impossibile rifornirsene.
immersione su questa vasta area Il punto di immersione più ricco
corallina, con ricchi spunti foto- di colori sembra invece essere
grafici di ogni tipo, ma soprattut- Sha’b Marhus, regno di alcionari
to incontaminati perchè in queste veramente unici, gonfi di acqua e
zone ci si arriva soltanto per dai colori tenui, dal lilla al viola,
mezzo della barca…per quanto il dal rosa all’arancione al giallo e
numero di barche che solcano poi grandi ventagli di gorgonie
questi mari sono in costante tra le quali si aggirano spesso
aumento.
grandi pelagici, come grossi
Tra i più significativi punti di barracuda o squali. Abbiamo
immersione di Saint John’s Reef incrociato uno squalo volpe dalla
spicca
Sha’b
Aiman ricco di
numerosi pinnacoli
corallini
molto colorati e
pieni di vita. Lo
scenario che si
apre alla vista del
fotosub è davvero meraviglioso:
un labirinto sottomarino in cui è
possibile incontrare una vasta
varietà di pesci
di barriera in
tutte le loro forme e colori.
Branchi ricchi di
pesci
fucilieri
striati di giallo,
pesci
farfalla
gialli con la
mascherina nera
ed un simpatico L’elegante struttura dei delicati alcionari dalle mille
musino stretto e sfumature
lungo,
pesci
angelo, pesci palla, e poi carangi- lunga coda che, poveretto, è
di e le cernie, predatori fortemen- schizzato via spaventato appena
te territoriali. L’incontro con una ho “flesciato” con la macchina
docile tartaruga è l’occasione per fotografica.
scattare una serie di foto che Un’altra immersione molto bella,
arricchiscono la nostra diapoteca. al punto di ripeterla al ritorno
Il numero di pellicole che ci si dalla crociera, è stata quella fatta
porta da casa non è mai troppo, a Sha’b Claudio, un reef nel
soprattutto in crociera dove è punto più a nord del nostro per-
Lo specialista del “su misura”
Plantari - Calzature ortopediche - Tutori - Busti - Protesi
Elettromedicali - Carrozzine e Ausili per disabili
Ausili per la comunicazione
dal lunedì al venerdì 9.00/13.00 - 15.00/19.00
37138 Verona - Via Umbria, 12 (B.go Milano)
Tel. 045/8100445 - Fax 045/566307
corso. Una serie di grotte e stanze, tutte collegate tra loro e aperte in superficie, abitate da una
serie di docili trigoni e coloratissimi anthias, glass fish e pesci
sergente, anemoni con i loro
pesci pagliaccio. Sotto l’attracco
della barca a stazionare una coppia di grossi e curiosi pesci Napoleone, che con il movimento a
periscopio dei loro occhi attendevano qualcosa da mangiare.
Essendo ghiotti soprattutto di
uova sode, è vietato dar loro da
mangiare. Andrea, la guida delle
nostre immersioni, giocava con
una pallina bianca con la quale
attirava l’attenzione del più grosso dei due Napoleoni che si è
avvicinato interessato, quasi a
farsi accarezzare. Infine degna di
nota è Dolphin Reef dove vive
una numerosa famiglia di delfini.
Di prassi era l’immersione notturna con frequenza giornaliera
(scusate il gioco di parole).
Una situazione molto particolare
si è creata in un’immersione
notturna, quando con la compagna di immersione Ermanna
abbiamo incontrato una famiglia
di cinque Pterois Volitans (detti
anche pesci cobra per le sacche
velenifere che hanno sulle prime
tre pinne dorsali), in fila indiana
a passeggio sul fondo sabbioso.
Un’amicizia e simpatia si è subito instaurata tra di noi, tanto che
loro ci hanno seguito per buona
parte di immersione attaccandosi
quasi fossero delle remore. Avevamo il timore di toccarli involontariamente. Ma cosa volevano
i nostri amici Volitans? Qual’era
il motivo per cui ci stavano così
vicini e si muovevano nella nostra stessa direzione? Cacciavano! Si avvalevano della luce
Pagina
MAR ROSSO di Paolo Ferri
intrusi. Improvvisamente il mormorio
crescente
delle
sterne, innervosite
dalla presenza dell’uomo, ha rotto
l’incantesimo. Gli
uccelli si sono alzati
in volo in un turbinio di ali con un
crescente, incredibile stridio, incutendo
timore. E’ il loro
sistema di spaventare gli eventuali
predatori e proteggere le uova rimaste
incustodite.
Oramai le vacanze
erano finite e l’ultima notte l’abbiamo
passata in albergo.
Il tempo è volato e
Le grotte di Sha’b Claudio abitate da docili trigoni
durante il ritorno in
delle nostre torce, per andare a aereo il pensiero ripercorre tutto
caccia di piccoli pesci, con scatti quello visto durante le immersioni, dagli incontri ravvicinati
repentini ed improvvisi.
Prima del definitivo rientro sulla vissuti, alle emozioni provate.
terra ferma abbiamo fatto una Le impressioni e gli avvenimenti
veloce escursione sull’unica isola di queste due settimane sono
affiorante in quelle zone: Amada tanti e non possono essere deIsland. L’isola arida e brulla è scritti tutti nello spazio di queste
raggiungibile con il gommone, pagine.
da un unico approdo. Tutt’attor(Paolo Ferri)
no il reef forma un anello impenetrabile. Era piacevole, dopo
tanto tempo in navigazione,
sentire sotto i piedi la sabbia
bianca finissima. Qualche frettoloso paguro si muoveva, rifugiandosi nel buco fatto nella
sabbia, mentre alcuni gabbiani
volavano nei paraggi. Poco distante diverse centinaia di sterne,
chiamate anche rondini di mare,
se ne stavano immobili e silenziose. Era uno spettacolo straordinario che ci faceva sentire degli
IL CORSO OAS
Alcuni allievi del corso OAS assieme a Genoni incontrato per caso sul luogo
dell’immersione.
Domenica 24/10/04 il primo
corso organizzato dal C.S.S.
per il brevetto O.A.S. era a
Pirano (Slovenia) per le immersioni finali in acqua libera.
La prima immersione è stata
di ricognizione del fondale,
sono state viste e ammirate
diverse spugne, crostacei, e
giovani castagnole, poi a seguire è stata fatta un'immersione più tecnica dove le squadre
hanno fatto le rilevazioni del
fondale usando la tecnica del
transetto (corda metrica, bussola, profondimetro e lavagna),
sotto gli occhi attenti degli
istruttori capitanati da Alesandro Caucchioli.
Nella foto la squadra degli
O.A.S. con Genoni, anche lui
a Pirano per immergersi.
La partenza da Verona Sud
all'alba il ritorno in serata.
(Paolo Pisanu)
- passaggi di proprietà
- visure PRA
- duplicati libretti, CDP e patenti
- collaudi
- pagamento bolli
Telefono e fax dell'agenzia 0458900349
dal lunedì al venerdì 9.00/13.00 - 15.00/19.00
Sotto le acropore a ombrello si celano le cernie dei coralli
37138 Verona - ??????????,
Tel. e Fax 045-8900349
Numero 13 - MARZO 2005
Pagina 11
DUE PAROLE SULL’OTTURATORE
Nel
numero
scorso
abbiamo
parlato
dettagliatamente
del funzionamento
di un componente
fondamentale della macchina
fotografica: il diaframma. Non
si può parlare di diaframma
senza parlare di otturatore:
l’uno dipende dall’altro e
lavorando
in
simbiosi
determinano
la
giusta
esposizione
della
parte
sensibile alla luce.
OTTURATORE
L’otturatore permette di
regolare la durata del tempo di
impressione luminosa sulla
gelatina della pellicola. E’
situato nel corpo macchina ed
è costituito da due tendine che
formano una fessura variabile
in
funzione
ai
tempi
impostati.Tali tendine scorrono
sul
piano
pellicola
normalmente
in
senso
verticale.
Come il passaggio di un
diaframma
a
quello
successivo
o
precedente
determina il dimezzamento o il
raddoppio del foro del
diaframma, e quindi il
dimezzamento o il raddoppio
della quantità di luce entrante,
così anche i numeri che
indicano
i
tempi
di
otturazione
hanno
una
successione tale che ogni
tempo è la metà del precedente
e il doppio del successivo.
1 2 4 8 15 30 60
125 250 500 1000
Inoltre c’è la possibilità di
tenere
aperto
l’otturatore
manualmente, lasciando alla
discrezione dell’operatore la
giusta valutazione, per una
esposizione di qualche secondo
o di qualche minuto, tramite la
posa B.
Diaframma e otturatore
quindi
sono
strettamente
correlati tra loro per avere la
giusta esposizione (reciprocità
o esposizione equivalente).
Questo determina che ad ogni
aumento della scala dei tempi
corrisponda una diminuzione
della scala dei diaframmi e
viceversa. Di fatto impostando
diaframma f/8 e tempo 125,
oppure diaframma f/11 e
tempo 60 si otterrà la stessa
esposizione: dimezzando l’area
del diaframma, raddoppio il
tempo
di
posa.
Per
associazione di idee è classico
l’esempio della vasca da bagno
che si riempie nel doppio del
tempo, se si dimezza il flusso
dell’acqua!
Ma quando occorre fare la
giusta scelta? Se la scena di
fronte a noi è statica si può
chiudere il diaframma di un
valore, per ottenere più
profondità di campo, e
contemporaneamente
aumentare di un valore il
tempo di esposizione. Oppure
per “congelare” una scena in
movimento diminuire il tempo
di posa, evitando l’effetto
“mosso”,
ed
aprire
il
diaframma
per
controbilanciare l’esposizione.
L’esposizione avviene per
mezzo di due tendine. Dopo
aver armato l’otturatore le due
tendine si posizionano nella
parte superiore del corpo
macchina, tenendo coperta la
sezione di pellicola che dovrà
essere esposta. Allo scatto
della foto la prima tendina
scorre verticalmente verso il
basso,
scoprendo
il
fotogramma che viene esposto
alla luce; successivamente la
seconda tendina seguirà la
prima, nella stessa direzione
chiudendo il fotogramma in
modo che la pellicola prenda
luce uniformemente.
Nelle macchine elettroniche
dotate di batteria, la seconda
tendina è trattenuta da un
elettromagnete, che blocca la
sua corsa per tutto il tempo di
otturazione impostato. Più
breve è il tempo di otturazione,
meno corrente passa da questo
elettromagnete (quasi nulla sui
valori attorno a 1/1000 di
secondo). Con l’aumento dei
valori di otturazione, cioè con
il diminuire del tempo di posa,
la seconda tendina seguirà la
prima quando questa non sarà
ancora arrivata a fine corsa,
formando una fessura sempre
più sottile, proporzionalmente
al valore impostato.
Il
tempo
più
breve
dell’apertura massima tra le due
tendine è il tempo di massima
sincronizzazione. Tutti i tempi
più lenti sono ugualmente
sincronizzati.
Normalmente
questo tempo di massima
sincronizzazione è evidenziato
in rosso sulla scala di
otturazioni del corpo macchina.
Nel disegno vengono evidenziate le tre fasi principali di otturazioni. Per poter
esporre completamente il fotogramma alla luce del flash è necessario che il
lampo sia sincronizzato all’apertura massima delle due tendine.
L’otturatore assolve, nello
stesso tempo, la funzione di
chiudere il circuito del flash
elettronico
collegato
alla
macchina, che emette il suo
lampo
il
un
tempo
estremamente breve: 1/1000 di
secondo.
E’ necessario pertanto che
l’emissione del lampo avvenga
quando la prima tendina sia
giunta a fine corsa e la seconda
non sia ancora partita, pena la
parziale
esposizione
del
fotogramma. In quel caso si
noterà nel fotogramma una
fascia nera che copre una fetta
orizzontale, magari i visi delle
persone riprese.
NEL PROSSIMO NUMERO:
“Ancora sul digitale”
Per richieste, domande od omissioni scrivete a [email protected] Vi
risponderà personalmente via e-mail o sulle pagine de “Lo Squaligero”.
Esso può variare secondo le
caratteristiche
tecniche
di
costruzione:
1/60
1/90
1/125.
(Paolo Ferri)
(Continua da pagina 1)
blea ordinaria per l’approvazione
del bilancio ed una straordinaria per
apportare alcune modifiche al
nostro statuto. In tutte e due le
assemblee i soci si sono espressi
con parere favorevole e sono state
approvate all’unanimità.
Vorrei ricordare che il Consiglio
Direttivo del CSS a ritenuto opportuno contribuire,dato la chiusura in
attivo del bilancio del Club, ad una
copertura assicurativa riservata a
tutti i soci corsisti e non e che presso la sede sociale è visibile l’estrat-
MERCATINO
Stai cercando di comperare o
vendere qualcosa? Lo Squaligero
è a tua disposizione!
CONTATTA
per tempo la redazione.
————————————————
* Andrea De Angelis
- jacket dive rite tecnico € 450,00
- erogatore oceanic scarico laterale €
150,00
- erogatore scubapro g250 mk20 completo
di manometro e frusta da ml. 2,00 +
frusta L.1,00 + fruta jacket € 200,00
tutto usato massimo 10 volte!!!!
- muta stagna coltri pre-compresso mm. 3
usata solo uscita corso muta stagna 2
volte!!!! € 300,00
- muta stagna Poseidon in neoprene 7 mm.
taglia 5^ autovestente € 450,00 trattabili
————————————————
* Marco Pajola (045-976390), tecnico
e consulente del CSS per quanto
riguarda l’attrezzatura subacquea,
propone alcuni articoli nuovi e usati:
Erogatori Scubapro
- R190MK10 100 €
- G250 MK10 130 €
- R190 MK20 - R190 MK14 - MARK 2
Jacket Coltri varie taglie, Bombole
varie, Maschera granfacciale Ocean
Reef in silicone, come nuova.
————————————————
* Riccardo Fiorentini (045 522505
e 348 9015513 + e-mail:
[email protected]):
- erogatore MR12 MARES, con
attacco INT (1° e 2° stadio) ad € 100
- consolle (manometro, profondimetro
e bussola) ad € 50
- erogatore COLTRI SUB, con attacco
INT (1° e 2° stadio) ad € 100
- pinne MARES mod. Power Planning
ad € 50
- monobombola 18lt. biattacco INT
collaudato fino luglio 2004 ad €
100
- c o mp r e s s o r e C o l t r i e l e t t r i c o
monofase; doppia frusta attacco DIN
ad € 900
- Muta stagna Teti in neoprene (1,75 1,70) con calzari, polsini e
collo nuovi ad € 200
to della polizza assicurativa.
Dal corso istruttori
tenuto dalla Sezione Provinciale
FIPSAS di Verona il Club Subacqueo Scaligero ha incrementato il
numero dei suoi Istruttori, che
entreranno a far parte dello staff
didattico, di ben 4 unità : Aganetti
Angelo, Cittadini Christian, De
Martin Paolo e Panarotto Paolo
faccio a Voi le mie congratulazioni
per l’impegno e la costanza dimostrata e colgo l’occasione per augurarVi un proficuo e duraturo “
lavoro “ all’interno della nostra
Associazione.
Ad ottobre abbiamo iniziato la
nuova attività didattica con i corsi
di 1° 2° e 3° grado ai quali si aggiungeranno a breve i vari corsi di
specializzazione
Anche quest’anno abbiamo avuto
parecchi iscritti e l’attività stà procedendo nel migliore dei modi con
veemenza e costanza
Ai corsisti auguro, a tutti indistintamente, un buon proseguo ma
soprattutto ai “nuovi“ del primo
grado un ben arrivati e che all’interno del nostro Club possiate trovare
tutte quelle aspettative che vi hanno
fatto avvicinare a questo splendido
mondo che è la subacquea: in
bocca al lupo, buon lavoro e buone
immersioni.
Al corpo didattico, Guide , AiutoIstruttori e Istruttori auguro un
buon lavoro e che tutta la parte
didattica sia eseguita, come sempre,
AGENDA
APPUNTAMENT I
28 MARZO
con quella perfezione e
professionalità che ci distingue
da anni nel mondo della subacquea.
Come vedrete nel Proseguo dello
Squaligero tantissime sono le attività proposte vi chiedo solo di darne
massima diffusione, per la buona
riuscita, e di mettervi in contatto
con gli organizzatori per prenotare
la vostra presenza.
Vorrei ricordarvi che tutte queste
attività proposte dal Consiglio
Direttivo abbisognano di notevoli
sforzi ed energie organizzative
facciamo in modo che queste energie siano spese bene dando il vostro
apporto soprattutto in termini
partecipativi Vorrei ricordare che il
Club siamo tutti i noi quindi tutte
queste attività debbono essere
ritenute parte integrante della vita
sociale.
Tra non molto è Pasqua ne approfitto del giornalino per augurare a
tutti, anche a nome del Consiglio
Direttivo, una Buona Pasqua a Voi
e alle vostre famiglie.
Con questo concludo rimandandoVi alla prossima usciata dello
Squaligero. Ciao a tutti Voi il Presidente
(Domenico Ballarini)
PASQUETTA AL FORTE
Sede di Forte Azzano
6 APRILE
CENA POLENTA E CINGHIALE
Sede di Forte Azzano
7-8 MAGGIO
FESTA DELLO SPORT
Corte Molon
27-28-29
MAGGIO
GITA DI FINE CORSO
ELBA o GIGLIO (da definire)
19/26 GIUGNO
GITA DI CLUB
Mar Rosso Sharm El Sheikh
TUTTI I MERCOLEDÌ
SERA dalle 19:00 alle 23:30
Ritrovo presso la nuova sede
del Forte di Azzano.
IL MARTEDÌ
E IL VENERDI
SERA dalle 21:30 alle 23:00
Ritrovo in piscina.
VI ASPETTIAMO!
Collabora con la
redazione
inviandoci
foto, racconti
e
suggerimenti. Saremo lieti di
pubblicarli.
Michela Moneta
Tel. +39-347-4246733
e-mail: [email protected]
Christian Cittadini
Tel. +39-337-471620
e-mail: [email protected]
Via B.Romagnoli, 37
37139 Verona
Tel. 045045-8900161
GRAPHIC
DESIGNER
CHR
iS
© copyright 2002
+39-337-471620

Documenti analoghi

IL NOSTRO CARNEVALE IL PUNTO del Presidente

IL NOSTRO CARNEVALE IL PUNTO del Presidente specializzazione in immersione sui relitti. Chi fosse interessato è pregato di contattarlo quanto prima!

Dettagli

LoSqualigero 6 - Club subacqueo scaligero

LoSqualigero 6 - Club subacqueo scaligero dell’Hilton, ma credo nessuno se lo aspettasse visto il paese d’accoglienza. Comunque qui un nome lo devo fare ed è quello di Domenico Ballarini che, nonostante alcune importanti defezioni per impe...

Dettagli

CORTE MOLON 2004 IL PUNTO del Presidente

CORTE MOLON 2004 IL PUNTO del Presidente che hanno collaborato alla buona riuscita della manifestazione dimostrando vera professionalità, quella che il CSS sa dimostrare nei momenti di impegno

Dettagli

LoSqualigero 26 DEFINITIVO

LoSqualigero 26 DEFINITIVO l’orgoglio di far parte di un’associazione con una storia così importante fatta non solo di traguardi didattici ma anche di tante persone pronte ad aiutarsi a vicenda. Ed è proprio per questo, per ...

Dettagli