fipsas - Club subacqueo scaligero

Commenti

Transcript

fipsas - Club subacqueo scaligero
Numero 10 - Gennaio 2004
ONORI agli ex...
Li avete riconosciuti? Chi fa
parte del Club da qualche anno
non avrà avuto alcuna difficoltà, certo è che per vederli riuniti tutti assieme abbiamo dovuto
aspettare la fine del 2003 e la
scusa degli auguri di Natale,
pretesto per organizzare una
piacevole serata a Forte Azzano, lo scorso 19 dicembre.
I presidenti Onorari Fulvio e Giancarlo assieme all’attuale Presidente CSS, Domenico
In quell’occasione i membri
del neo eletto Consiglio Direttivo, nella figura del Presidente
Domenico Ballarini, hanno
conferito all’ex Giancarlo
Gurnari il riconoscimento di
Presidente Onorario. Non poteva mancare, allora, chi è già
stato fregiato del prezioso
titolo, Fulvio Savi, che con la
sua presenza ha testimoniato il
valore di un’iniziativa che non
è solo un modo per dire
“grazie”, ma anche una scelta
di continuità per legare il passato e il futuro all’esperienza
di chi ha dato e può ancora
dare tanto al nostro Club.
Fulvio è arrivato con l’immancabile compagna, Ermanna, carica di diapositive che
racchiudono caparbiamente i
tesori scoperti in tanti anni di
(Continua a pagina 3)
IL PUNTO del Presidente
Riprendiamo questo appuntamento con il “Punto”. Spero che
le festività che siamo lasciati alle
spalle abbiano portato serenità e
felicità a voi e alle vostre famiglie. Ora “purtroppo” il nostro
tran tran ha ripreso a pieno ritmo.
Come forse già sapete dagli
appuntamenti che vi abbiamo
proposto nell’ultimo numero
dello Squaligero la nostra attività
principale è iniziata a pieno ritmo
con nuove e vecchie proposte.
Stanno proseguendo nel migliore
dei modi i corsi avviati nel 2003
ed abbiamo iniziato un nuovo 1°
grado tenuto dall'Istruttrice Emanuela Montini, il 1° grado di
apnea con gli Istruttori Luca
Pegoraro e Paolo Scalvi e gli
A.I. Gualtiero e Davide, ed un
corso per Diversamente Abili
tenuto dagli Istruttori Andrea De
Angelis e Massimo Carboni con
il supporto degli Aiuto Istruttori
Claudio Peruffo e Giuseppe
Giacomello. A tutti i nuovi corsi-
sti auguro una buona permanenza
all’interno del Club con i migliori
auguri di buon lavoro.
Le nostre attività complementari, tutto quello che non è subacqueo, stanno seguendo il loro iter
organizzativo anche se alcune di
queste - vedi l’uscita al Palaghiaccio di Bosco - ha visto pochi
partecipanti. Mi auguro che sia
dovuto ad impegni già presi da
qualche tempo. Per la cronaca
devo precisare che quest’anno è
andata bene e non c’è stato nessun incidente visto che, come
molti di voi sanno, l’anno scorso
siamo ritornati con ossa rotte
(Mattia) e slogamenti di polso
(Daniele). Che sia stato questo
che ha frenato i partecipanti?
Vi ricordo che tutti gli appuntamenti inseriti all’interno dello
Squaligero sono stati organizzati
per far sì che nel nostro Club non
si parli solo di piscina, bombole e
pinne, ma delle più svariate attività (vd pattinata, gita sulla neve,
ultimo di carnevale ecc.) atte a
creare aggregazione ed approfondire la nostra conoscenza di persone che, comunque, sappiamo
con certezza hanno in comune
una grande passione: la Subacquea.
L’organizzazione di ogni evento, come voi potete capire, comporta uno sforzo organizzativo
notevole da parte dei consiglieri
del CSS. Vediamo di dar loro una
mano almeno sotto l’aspetto
partecipativo! Inoltre la nostra
sede aspetta tutti i martedì i volenterosi di tutti i tipi, da quelli
che mangiano a quelli che lavorano: è nostro intento, con l’aiuto
di tutti voi, renderla presentabile
ed accogliente nel giro di poco
tempo.
Vi rimando a tutti gli articoli di
sicuro interesse all’interno di
questo numero e colgo l’occasione di rinnovare un caloroso saluto
a tutti voi.
(Domenico Ballarini)
Club Subacqueo Scaligero
Strada la Rizza - 37135 Verona
Tel - Fax: 045.507722
www.clubsubacqueoscaligero.it
e-mail:
[email protected]
F.I.P.S.A.S.
Sommario:
Capodanno in sede
2
Estri fotografici
3
JEFF fly for life
4
Appuntamenti
I nostri AI
6
Corso OAS
La fotografia digitale
Rassegna WEB
Mercatino
AGENDA
7
12
Pagina 2
CAPODANNO in sede
Tortellini, tortellini, e ancora
tortellini, ecco quello che ricordo dell’ultimo dell’anno in sede!
A parte gli scherzi (che poi
tanto scherzi non sono), posso
dire che è stata una piacevole
serata perché organizzata molto
bene nonostante ci fosse un pienone che nessuno si aspettava.
Cosa dire, tutti sanno cosa si fa
l’ultimo dell’anno, si mangia, si
beve, si beve e si mangia, quindi non sto qui a dilungarmi su
cosa abbiamo fatto e su cosa abbiamo mangiato, ma piuttosto
ringraziamo chi si è impegnato
ad organizzare una serata così
piacevole, perché dietro c’è stato veramente un grosso lavoro.
(Sicuramente dimenticherò
qualcuno chiunque sia mi perdoni.)
Cominciamo con la parte forse
più faticosa, la sistemazione e
pulizia della sede: i grandi Luca Cordioli e Marco Pajola
(che erano al forte dal mattino),
il nostro Presidente (eh sì, stavolta qualcosina ha fatto pure
lui, oltre a procurarci una valanga di tortellini!) i quali hanno
ottimamente allestito la stanza
piccolina a mo’ di cameretta per
i bambini, con tanto di moquette blu e di materassini per dormire… Poi abbiamo scoperto
L’allegra tavolata del Veglione.
che i realtà non era proprio proprio per i bambini, ogni tanto
qualche adulto spariva e lo rivedevamo a tavola dopo trentaquaranta minuti… Un piccolo
aiuto l’abbiamo dato anche Paolo DM ed io che con il mio super aspiratore cercando di pulire
dove gli altri sporcavano. Non
dimentichiamo Orietta che come sempre si è data un gran da
fare per procurare tutto il necessario, dalle tovaglie, ai piatti,
bicchieri, etc etc, oltre che bevande, antipasti e quel che ne
consegue per la buona riuscita
di una festa. Oltre a questo è
stata quasi sempre dietro i for-
nelli, ma penso che l’anno prossimo non disdegnerà di assicurarsi qualche volontario in più.
Per quanto riguarda la cena bisogna ringraziare tutti i partecipanti che hanno collaborato a
portare primi, secondi, torte,
creme, e quant’altro. E un elogio particolare all’ottimo sfufato di Gualtiero, che oltre ad essere il mio puntiglioso "vice" istruttore (Aiuto Istruttore! ndr)
è pure un eccellente cuoco. C’era talmente tanta roba che siamo tornati il giorno dopo per finire, e ancora ne è avanzata…
Comunque, passiamo al dopo
cena e un ringraziamento dovuto va a Paolo DM che con il
suo super-tecnologico stereo,
direi proprio all’avanguardia sul
mercato, ha fatto in modo che il
nostro dj Gualtiero ci facesse
ballare fino quasi alle 5.00 del
mattino; ma prima, per la nostra
gioia e la disperazione di chi
stava ad ascoltare, abbiamo
cantato con il karaoke… Posso
affermare con certezza che come gruppo di donne cantanti
potremmo iscriverci a Sanremo,
tanto ormai prendono chiunque,
poi non si sa perché ci hanno
imposto di smettere e abbiamo
cominciato a scaldarci a ritmo
di musica dance o giù li, sostenuti da chi si è aggregato al dopo cena come il Pana e Ruth,
Andrea e Sonia, Gabriella,
Alberto e famiglia e tanti altri
che non ricordo, ma un pensiero
va a Franca e Marco che ci
hanno raggiunti dalla lontana
Scozia (eh sì, proprio loro, gli
autori dei "Racconti dal Nord"
che alla prima uscita sullo
Squaligero hanno riscosso tanto
successo!).
Ah, scusate, dimenticavo il
brindisi, devo essere sincera,
non ricordo molto di questi mi-
Karaoke tutto al femminile.
Stampa realizzata da
MUTE UMIDE
MUTE SEMISTAGNE
MUTE STAGNE
ACCESSORI
CREA MUTE SU MISURA PER OGNI USO
RIPARAZIONI E ASSISTENZA
SU TUTTO L’
L’ EQUIPAGGIAMENTO SUBACQUEO
PARISI SUB di Lorenzo Parisi
Via G. Galilei, 22 - 37014 CASTELNUOVO d/G (VR) - Italia
Tel/Fax 045.7570069 - Cell. 347.9367421
Sito Web: www.parisisub.com
E-mail: [email protected]
CENTRO STAMPA DIGITALE
PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE MANUALISTICA
EDITORIA DIGITALE - PRINT ON DEMAND
BATTITURA TESTI - COPY SERVICE B/N E COLORE
STAMPA TIPOLITOGRAFICA
COPYGRAPH s.r.l.
Via I° Maggio, 20/c - 37060 Mozzecane (VR)
Tel. 045.6340570 - Fax 045.6348826
Internet: www.copygraph.it
E-mail: [email protected]
Numero 10 - Gennaio 2004
CAPODANNO...
nuti, sicuramente abbiamo brindato e bevuto e poi ci sono stati
i botti con tanto di fuochi d’artificio, procurati da Paolo De
Martin.
Con questo concludo e spero
che l’anno prossimo si possa di
nuovo organizzare l’ultimo in
sede con ancora più Soci, visto
che purtroppo molti non hanno
potuto partecipare causa lavori
in corso e di conseguenza poco
spazio. Quindi ragazzi, vi aspettiamo tutti i martedì sera per andare avanti con la ristrutturazione e farsi poi una bella mangiata! Ciao e buon proseguimento
d’anno a tutti quanti!
(Serena Fenzi)
Pagina 3
ONORI AGLI Ex
(Continua da pagina 1)
immersioni, spesso fatte in un
fazzoletto d’acqua e a pochi
metri dalla superficie per riuscire a cogliere ogni riflesso di
colore, ogni impercettibile
movimento d’onda e con essi
l’esistenza degli organismi più
piccoli. L’abilità creativa di
Paolo Ferri, che avete imparato a conoscere anche attraverso
queste pagine, ha dato il “tocco
finale” alla serata che, ovviamente, è finita tra brindisi e
fette di pandoro.
PIZZERIA ROMANO
Pienone di pubblico per la serata dedicata alle diapositive di
Ermanna e Paolo.
Via Campagnetta, 9
AVESA - VERONA
Tel.045/8349873
Turno di
chiusura il
Martedì
In
questa
foto ci sono
7 particolari
poco credibili,
quali sono?
(la soluzione si trova a
pagina 6)
SPECIALITÀ
SPAGHETTO
ALLO SCOGLIO
SCOGLIO
CENTRO ATTREZZATURE
SUBACQUEE
VENDITA E ASSISTENZA
Via Milano, 177
Castelnuovo d/G (VR)
Tel. 045-6450774
e ra
Masch ISION
X-V
S
E
R
*
MA
TATO
SCON
30 €
sconto del 30% sulle mute
presenti in negozio
* offerta valida fino valida
fino al 31/03/2004
Pagina 4
APPUNTAMENTI 1
CARNEVALE IN SEDE!
Sede di Forte Azzano
(sabato 21 febbraio)
I posti disponibili sono 30 ed il
programma della
serata
prevede
coriandoli, stelle filanti e gnocchi per tutti! Orietta si occupa
della raccolta delle adesioni
fino a venerdì 13 febbraio.
L’appuntamento
è per le ore
21.00, rigorosamente in
maschera!
GITA SULLA NEVE
Cavalese – Tn
(domenica 29 febbraio)
Paolo Panarotto sta organizzando
nei
dettagli
l’uscita
sulla
neve,
che
riserverà sicuramente qualche
sorpresa. Gli amanti della
montagna muniti di sci da
discesa o da fondo, snowboard,
slittini o anche solo della voglia di fare quattro passi in
altitudine sono invitati a comunicare la loro adesione entro
venerdì 13 febbraio, per dare il
tempo di pianificare la distribuzione dei posti in macchina.
Gli interessati possono chiamare il 348.2653439.
PASQUETTA AL FORTE
Sede di Azzano
(lunedì 12 aprile)
C’è ancora un po’ di tempo,
ma noi siamo previdenti ed
informiamo subito tutti i soci
che la Pasquetta si festeggia
con una bella grigliata all’aperto! Per i particolari vi rimandiamo alle prossime uscite
dello Squaligero.
JEFF… fly for life!
Ai primi di ottobre, con la
scusa di andare a trovare un'amica (come al solito…), ho
passato un week-end nell'Arcipelago della Maddalena.
Avevo intuito la bellezza di
quei luoghi eppure hanno
saputo stupirmi.
Inevitabile organizzare qualche bella immersione per
andare alla ricerca delle cernie
giganti di Lavezzi. Per la domenica pomeriggio, però,
avevo programmi diversi.
Durante l'estate, navigando
su Internet in cerca di informazione sui luoghi che avrei
visitato in autunno, ero finito
su un sito che parlava di sci
nautico, una delle mie passio-
ni, così, distrattamente, ho
inviato un'e-mail per prendere
contatti con un certo "Jeff"
con il quale, stando al suo
sito, avrei potuto praticare
questo sport. Nessuna risposta
fino ad una settimana prima
della partenza: "Scusa il ritardo, ma sono appena tornato
dall'Australia dove ho preso
parte ai Campionati Mondiali
di sci nautico". Non male
come scusa! Incuriosito dalle
sue parole sono tornato su
Internet per scoprire con mio
grandissimo stupore che Jeff è
un campione di sci nautico e
un istruttore della Federazione
Italiana. Disabile.
È domenica pomeriggio alla
Jeff alle prese con una delle sue specialità … sciare a piedi nudi!
Maddalena. Alle 14 ho appuntamento con Jeff, ma la voglia
di conoscere un campione e di
fare finalmente un po’ di sci
nautico al mare è tale che
arrivo al suo centro con ampio
anticipo. La giornata non è
molto bella ma quasi non me
ne accorgo, visto che sono in
uno dei posti più suggestivi
dell'isola: il quartier generale
di Jeff è esattamente adiacente
al ponte di legno e pietra che
collega l'isola della Maddalena con Capraia. Lo aspetto
seduto sul molo, ed è impossibile non accorgersi del suo
arrivo: è accompagnato da
due gnocche da paura! Giovanissime! E lui non sfigura per
niente: è un bellissimo uomo,
di una tale squisitezza e simpatia da parlarmi come se
fossimo amici da una vita.
Mi presenta le sue accompagnatrici e così scopro che
sono le sue nuove drivers,
cioè le ragazze che guideranno il suo motoscafo (con me a
bordo!). Quattro chiacchiere
e, finalmente, mettendomi il
mutino che mi ha fornito lui,
scopro come mai sul Lago di
Garda mi entra sempre un
sacco di acqua… NON è uguale al sottomuta da sub!
Un giro di ricognizione è
l'occasione per rendermi conto
Stabilimento: via Colli Storici, 177
San Martino della Battaglia (BS)
Tel. 030 9910297 - 9910301
Fax 030 9910283
www.coltrisub.it
E-mail:[email protected]
Numero 10 - Gennaio 2004
Pagina 5
JEFF… fly for life!
della sua abilità con la guida,
intanto provo a spiegargli
cosa faccio io sul monosci,
ma mi stronca subito:" Fai
quello che sai fare e divertiti!". Così finalmente provo la
bellissima sensazione di volare a pelo d'acqua, su un mare
cristallino tra spiagge bianchissime. Dopo mezz'ora di
peripezie, slalom, e un paio di
cadute rovinosissime, Jeff ha
pensato bene di sfoderare la
sua abilità di istruttore, regalandomi un'ora di lezione
indimenticabile dalla quale ho
ricavato moltissimi consigli
preziosi, che non dimenticherò mai. Poi, è arrivato il suo
turno. Entrato in acqua ha
fatto dei numeri indescrivibili
sciando al contrario, facendo
mille salti e capriole,
esibendosi in mille specialità: è uno dei pochi
che fanno sci nautico a
piedi nudi, senza gli sci!
Rientrati sulla terra
ferma l'ho tempestato di
domande a cui ha risposto con un sacco di aneddoti sulla sua vita e
sulla sua carriera, tutti
raccolti in un libro e una
videocassetta a lui dedicati. "Leggi il libro, mi
raccomando, poi capirai", ha ripetuto. E io
l'ho fatto subito. Nelle
due ore di ritardo del
volo di ritorno l'ho letteralmente divorato. Parla
di un ragazzo poco più
che vent'enne, bello,
atletico, pieno di talento
sportivo che perde l'uso
di una gamba e di un
braccio in un tremendo
incidente. Racconta gli ostacoli che ha dovuto affrontare
per ottenere la patente nautica
(come farne a meno abitando
su un'isola?), la battaglia per
ottenere l'abilità fisica e poter
gareggiare con i normodotati,
dimostrandosi un campione
anche classificandosi negli
ultimi posti. Mi ha permesso
di capire il perché di tanta
simpatia, di tanta incontenibile energia: è una forza che
tutti noi possediamo, ma che
in alcune persone viene esaltata per le difficoltà che hanno
dovuto affrontare nella vita.
La tua vita mi sarà d'esempio, grazie Jeff.
Per maggiori informazioni su Jeff potete
visitare
il
suo
sito
su
http://www.lamaddalena.com/flyforlife/
MECC. SYSTEM s.r.l.
Viale della Tecnica, 2/4
37064 Povegliano V.se (VR)
ITALY
Tel. 045-7971960
www.meccsystem.com
Fax 045-6359441
CURRICULUM
1995
1996
AGONISTICO
CAMPIONATI DEL MONDO AUSTRALIA (MELBOURNE)
4° posto -- specialità figure
CAMPIONATI ITALIANI
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità figure
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità slalom
CAMPIONATI EUROPEI INGHILTERRA (MANCHESTER)
2° posto(medaglia d'argento) -- specialità figure
3° posto (medaglia di bronzo) -- specialità slalom
2° posto(medaglia d'argento) -- speciale classifica a squadre
CAMPIONATI ITALIANI
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità figure
1997
CAMPIONATI EUROPEI DANIMARCA (COPENAGHEN)
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità figure
CAMPIONATI DEL MONDO FLORIDA (ORLANDO)
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità figure
CAMPIONATI ITALIANI
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità figure
1998
3° PROVA CAMPIONATO ITALIANO "PIEDI NUDI"
5° posto -- specialità figure
5° posto -- specialità slalom
CAMPIONATI DEL MONDO "PIEDI NUDI" AUSTRALIA (SIDNEY)
PARTECIPAZIONE COME APRIPISTA UFFICIALE
DEI MONDIALI
5° PROVA CAMPIONATO ITALIANO "PIEDI NUDI"
5° posto -- specialità figure
CAMPIONATI ITALIANI
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità figure
1° posto(medaglia d'oro) -- specialità slalom
1999
CAMPIONATI DEL MONDO INGHILTERRA (LONDRA)
2° posto(medaglia d'argento) -- specialità figure
Jeff e Christian sorridenti durante la lezione.
Lo specialista del “su misura”
Plantari - Calzature ortopediche - Tutori - Busti - Protesi
Elettromedicali - Carrozzine e Ausili per disabili
Ausili per la comunicazione
dal lunedì al venerdì 9.00/13.00 - 15.00/19.00
37138 Verona - Via Umbria, 12 (B.go Milano)
Tel. 045/8100445 - Fax 045/566307
Pagina 6
I NOSTRI AIUTO ISTRUTTORI
NOME: PAOLO
COGNOME: PANAROTTO
ANNI: 36
PROFESSIONE: imprenditore
HOBBY: tiro sportivo, collezione di pugnali
SPORT
PRATICATI:
equitazione
“reining”, sub, sci
ANNO DI INIZIO ATTIVITÀ SUBACQUEA COME ALLIEVO: 1996
ANNO DI INIZIO ATTIVITÀ COME
ACCOMPAGNATORE: 2000
ANNO DI CONSEGUIMENTO DEL
BREVETTO AI: 2002
SPECIALIZZAZIONI: dopo il 1998 Orientamento, Salvamento e Autosalvamento, Notturna, Stagna, relitti, Nitrox, Profonda, Protezione Civile
ANNO DI ISCRIZIONE AL CSS: 1996
NUM DI IMMERSIONI MEDIE ANNUE: 60
NUM DI IMMERSIONI TOTALI AD OGGI: 200 - 250
IL TIPO DI IMMERSIONE CHE PREDILIGI: Nelle immersioni notturne mi sembra di essere più in sintonia con l’ambiente, di giorno c’è sempre
un casino di gente e traffico e non riesci a cogliere ciò che puoi notare di
notte all’interno della circonferenza del tuo faro che ti segna la via.
L'IMMERSIONE CHE RICORDI CON MAGGIOR PIACERE: Nel
2000 a febbraio su una delle isolette vicino a Krk su una parete di 40mt.
Bellissima con sotto una insenatura con una vita marina immensa.
TI SEI MAI TROVATO A GESTIRE DELLE SITUAZIONI DI EMERGENZA GRAVE? Non proprio a gestire ma mi sono trovato in una
grotta a perdere un amico. È un po’ lunga da spiegare comunque si è
risolta benissimo e soprattutto con serenità e determinazione, un po’ per
fortuna e un po’ per capacità.
COS’È LA SUBACQUEA PER TE: Stare assieme ad un gruppo di
amici e condividere insieme i bei momenti che ci può regalare il mondo
subacqueo.
NOME: GIUSEPPE
COGNOME: GIACOMELLO
SOPRANNOME: Beppe
ANNI: 40
SPOSATO CON: Irene
FIGLI: Silvia, 11 anni
PROFESSIONE: commerciante
HOBBY: animali, nautica
SPORT PRATICATI: ippica, jogging,
judo
ANNO DI INIZIO ATTIVITÀ SUBACQUEA COME ALLIEVO: 1980
ANNO DI INIZIO ATTIVITÀ COME
ACCOMPAGNATORE: 1996
ANNO DI CONSEGUIMENTO DEL BREVETTO AI: 1997
SPECIALIZZAZIONI: Protezione Civile, Aiuto Istruttore Disabili
ANNO DI ISCRIZIONE AL CSS: 1980
NUM DI IMMERSIONI MEDIE ANNUE: 40
NUM DI IMMERSIONI TOTALI AD OGGI: 800
IL TIPO DI IMMERSIONE CHE PREDILIGI: L’immersione tecnica,
quella che deve essere preparata a tavolino nei minimi particolari.
L'IMMERSIONE CHE RICORDI CON MAGGIOR PIACERE: La
mia prima immersione, fatta all’Isola Trimeloni, sul Lago di Garda.
TI SEI MAI TROVATO A GESTIRE DELLE SITUAZIONI DI EMERGENZA GRAVE? Dopo tanti anni di subacquea è quasi impossibile non trovarsi in situazioni difficili, però sempre risolte senza problemi.
COS’È LA SUBACQUEA PER TE: La realizzazione di un sogno che
facevo fin da bambino, quando non mi perdevo una puntata dei documentari di Jacques Cousteau!
CORSO OAS
In primavera il corso di
O pe r at o r e A m b i e n t a l e
Subacqueo.
Con l’anno didattico 20032004 e l’entrata in vigore della
nuova didattica FIPSAS il corso
OAS, rivolto ai soli sub in
possesso del brevetto di 3°
grado, è diventato obbligatorio
per diventare Guida Subacquea.
Il brevetto di Guida Subacquea,
infatti, si può ottenere avendo
effettuato 30 immersioni
certificate
dopo
il
conseguimento del 3° grado, ed
essendo in possesso del 1° grado
di apnea, oltre che dell’OAS.
Il corso prevede che l’allievo
dimostri di aver acquisito
nozioni sull’ecosistema marino
e lacustre, sulla biodiversità e
sui sistemi di rilevamento
durante le immersioni degli
organismi viventi, che deve
Via B.Romagnoli,
37
37139
conoscere e saper individuare
sui fondali. Scopo del corso è
formare subacquei consapevoli
di ciò che si sta vedendo ed
osservando, in grado di
insegnare ai sub meno esperti a
“vivere il mare” e ad osservare il
fondale. Tutta la nostra didattica
si sta muovendo in questa
direzione attraverso
l'inserimento all’interno dei
corsi base di esercizi e
metodologie che prevedono il
rilevamento degli organismi.
Il corso è strutturato in 10 ore
di formazione teorica e 3 di
bacino delimitato, mentre in
acqua libera sono 5. Il corso
sarà tenuto da Alessandro
Caucchioli e Domenico
Ballarini, in collaborazione con
esperti in materia, con l’arrivo
della prossima primavera.
(Alessandro Caucchioli)
Soluzione: 1) Ad Alessandro è cresciuta
una folta capigliatura 2) Tra gli allievi
c’è anche Osama Bin Laden 3) Domenico ha
scritto “W la F…!!!” sulla maglietta (“W la FIPS,
cosa pensavate?) 4) C’è uno squaligero in acqua
5) Andrea indossa un costume adamitico 6) Elena
indossa la tenuta d’ordinanza delle assistenti
bagnanti di Baywatch 7) Pavimento e pareti della
piscina sono ormai cadenti.
Se avete indovinato tutti questi
particolari… Complimenti!!!
Siete degli acuti osservatori.
(Gualtiero Bastogi)
Numero 10 - Gennaio 2004
Pagina 7
LA FOTOGRAFIA DIGITALE
L’evoluzione della tecnologia digitale è inarrestabile
e un campo in cui
questa tecnologia,
ultimamente,
ha
fatto passi da gigante è quello
riguardante la fotografia digitale. È un argomento che attira
e affascina anche un fotografo
tradizionalista come me!
L’immediatezza, la comodità, l’affidabilità con cui si
possono ottenere i risultati delle nostre performance fotografiche contribuiscono a raggiungere e superare in maniera determinante il prestigio e la popolarità della fotografia tradizionale. Inoltre i risultati in termini qualitativi in questi ultimi
tempi (i mesi nel mondo digitale corrispondono ad anni nel
mondo analogico) si avvicinano sempre più alla perfezione
della cromia e dell’incisione
della foto su pellicola, con minore costo iniziale al pubblico.
COME FUNZIONA
Come funziona la macchina
fotografica digitale? È una fotocamera che ha gli stessi dispositivi delle macchine fotografiche tradizionali: diaframma, otturatore, obiettivo, ecc.
Può essere reflex o più comunemente compatta, essere solamente automatica od avere vari
programmi oltre al dispositivo
manuale, con priorità di tempi
o di diaframmi. La differenza
sta nella capacità di catturare le
immagini tramite un sensore
che sostituisce la classica pellicola. I sensori quindi sono utilizzati per registrare le immagini e immagazzinarle su una
scheda di memoria chiamata
Compact Flash Card. La luce
che colpisce i pixel del sensore
viene convertita in carica elettrica dai fotodiodi e trasferita
tramite processore a questa
scheda intercambiabile che può
avere una capienza di memoria
di varie misure.
I SENSORI
I sensori attualmente in produzione sono i CCD. Sulle reflex di fascia medio alta si sta
diffondendo invece il CMOS
che risulta più economico in
produzione e garantisce prestazioni di tutto rilievo.
In genere i sensori possono
partire dalla capacità di 2
megapixel (o due milioni di
pixel) delle macchine più comuni, fino ad arrivare agli attuali 11,4 megapixel della professionale Canon EOS-1 Ds.
Per esempio, una compatta digitale da 2 megapixel (1.632 x
1.232 pixel) permette di realizzare una buona immagine nel
formato di 10x13 cm. Con 4
megapixel un’immagine della
stessa qualità avrà il formato di
13x18 cm.
IL SUPPORTO DI MEMORIA
Sono praticamente scomparse
le Smart Card che hanno segnato gli esordi della fotografia digitale, sostituite dalle più
affidabili Compact Flash
Card. Esse hanno il compito
di ricevere e immagazzinare
l’immagine che le trasmette il
sensore. Normalmente nella
fotocamera acquistata viene inclusa una Compact Flash Card
di 16 o di 32 megabyte, che
costituiscono una quantità di
memoria insufficiente per registrare tutte le foto delle nostre
vacanze. Occorre quindi acquistare una Card supplementare,
con una capienza superiore da
tenere come scorta e sostituire
Le Compact Flash Card hanno una
capienza variabile da 8 megabyte a 2
gigabyte
al momento opportuno.
La possibilità da parte dell’operatore di scegliere in fase di
acquisizione varie risoluzioni,
stabilisce il numero esatto di
scatti che la stessa Card può
assimilare. Ad esempio la mia
Canon con sensore da 4 mega
pixel e Compact Flash Card da
256 mb ha la possibilità di memorizzare 220 foto circa con la
massima risoluzione, poten-
Canon A 80 con 4 megapixel.
zialmente stampabili su un formato 20 cm per 30 cm, oppure
2700 foto circa scegliendo la
risoluzione più bassa, adatta a
spedire i nostri documenti tramite posta elettronica. Inoltre il
fotografo ha la possibilità di
valutare all'istante il risultato,
cancellando subito (o successivamente) tutte le foto non riuscite e recuperare così lo spazio occupato.
LA QUALITA’
Un’opinione diffusa riguardo
la fotografia digitale è il concetto per il quale maggiore è il
numero dei megapixel, maggiore è la qualità dell’immagine. In realtà essi rappresentano
solo un terzo della qualità inerente la cattura dell’ immagine.
Infatti essa si forma attraverso
le lenti dell’obiettivo, viene digitalizzata dal sensore e infine
elaborata per essere trasformata in file digitale. Quindi, obiettivo, sensore e processore, concorrono in eguale misura alla creazione delle immagini.
Lo studio e lo sviluppo dei
sensori ha portato ad un notevole incremento del numero di
pixel disponibili, ma bisogna
tener conto anche della fase di
stampa su carta fotografica. La
trasposizione dovrà riprodurre
esattamente quello che la fotocamera ha acquisito, senza perdere alcuna informazione durante la stampa, previa perdita
di qualità. Per stampe di quali-
NEL PROSSIMO NUMERO:
Le “Due parole sul diaframma” che vi avevo promesso!
Per richieste, domande od omissioni scrivete a [email protected] Vi
risponderà personalmente via e-mail o sulle pagine de “Lo Squaligero”.
tà e di un certo formato è indispensabile quindi affidarsi a
stampanti professionali, piuttosto che a quelle di casa.
LA FOTO SCATTA DOPO
Nella fotografia digitale lo
scatto non avviene immediatamente quando premiamo l’otturatore, ma un attimo più tardi. Questo è dovuto al fatto che
l’immagine inquadrata e i parametri relativi allo scatto sono
analizzati dalla macchina. La
fotocamera analizza la scena e
ottimizza il controllo dell’autofocus, dell’esposizione e del
bilanciamento del bianco.
SUBACQUEA DIGITALE
Avrà la macchina fotografica
digitale un futuro nella subacquea? Esistono già custodie
per fotocamere digitali quali
Canon o Nikon che permettono
di raggiungere i 30 metri di
profondità. Quindi un passo
importantissimo verso la fotosub è già stato fatto. Esistono
però delle difficoltà oggettive,
come per esempio fabbricare
grandangolari corrispondenti a
quelli del formato 24x36 tradizionali. Nelle fotografie che si
fanno sott’acqua è fondamentale avere un angolo di ripresa
piuttosto spinto, che comunque
viene attenuato dalla rifrazione (vedi n°2 dello Squaligero).
È poi indispensabile, per avere
discreti risultati, annullare il
flash incorporato e usarne uno
supplementare, distanziato dalla fotocamera.
Ma soprattutto si arriverà mai
alla qualità di una proiezione
di fotografie come quella delle
diapositive?
(Paolo Ferri)
RASSEGNA WEB
www.assosub.org
Asso sub è il sito che vi segnalo in questo numero: è
l'associazione più importante
tra quelle che riuniscono produttori ed operatori della subacquea, un po’ “la madre” di
tutte le associazioni. Nelle
pagine del sito in cui sono
presentati coloro che gestiscono Asso sub si possono trovare
nomi importanti, come quello
del presidente nazionale della nostra
Federazione, la Fipsas.
Ci sono poi alcune pagine
dedicate all'importante evento
fieristico del settore, l'EUDI
SHOW, che quest’anno si
svolge a Genova nel mese di
marzo (vd riquadro a fondo
pagina).
(Lele)
http://www.lamaddalena.co
m/flyforlife/
AGENDA
APPUNTAMENT I
21 FEBBRAIO
A questo indirizzo trover e t e
i l
s i t o
ufficiale di Jeff Onorato, delle
sue prodezze vi abbiamo parlato a pagina 4 e 5
ma su internet troverete sicuramente ben altre notizie!
FESTA DI CARNEVALE
Sede di forte Azzano
29 FEBBRAIO
GITA SULLA NEVE
Cavalese
12 APRILE
PASQUETTA AL FORTE
Sede di Forte Azzano
MERCATINO
Stai cercando di comperare o
vendere qualcosa? Lo Squaligero
è a tua disposizione!
22-23 MAGGIO
GITA DI FINE CORSI
(da definire)
CONTATTA
per tempo la redazione.
5 GIUGNO
CENA DI FINE CORSI
(da definire)
TUTTI I MARTEDÌ
————————————————
* Andrea De Angelis
- jacket dive rite tecnico € 450,00
- erogatore oceanic scarico laterale €
150,00
- erogatore scubapro g250 mk20 completo
di manometro e frusta da ml. 2,00 +
frusta L.1,00 + fruta jacket € 200,00
tutto usato massimo 10 volte!!!!
- muta stagna coltri pre-compresso mm. 3
usata solo uscita corso muta stagna 2
volte!!!! € 300,00
- muta stagna Poseidon in neoprene 7 mm.
taglia 5^ autovestente € 450,00 trattabili
————————————————
* Marco Pajola (045-976390), tecnico
e consulente del CSS per quanto
riguarda l’attrezzatura subacquea,
propone alcuni articoli nuovi e usati:
Erogatori Scubapro
- R190MK10 100 €
- G250 MK10 130 €
- R190 MK20 - R190 MK14 - MARK 2
Jacket Coltri varie taglie, Bombole
varie, Maschera granfacciale Ocean
Reef in silicone, come nuova.
————————————————
* Riccardo Fiorentini (045 522505
e 348 9015513 + e-mail:
[email protected]):
- erogatore MR12 MARES, con
attacco INT (1° e 2° stadio) ad € 100
- consolle (manometro, profondimetro
e bussola) ad € 50
- erogatore COLTRI SUB, con attacco
INT (1° e 2° stadio) ad € 100
- pinne MARES mod. Power Planning
ad € 50
- monobombola 18lt. biattacco INT
collaudato fino luglio 2004 ad €
100
- c o mp r e s s o r e C o l t r i e l e t t r i c o
monofase; doppia frusta attacco DIN
ad € 900
- Muta stagna Teti in neoprene (1,75 1,70) con calzari, polsini e
collo nuovi ad € 200
SERA dalle 19:00 alle 23:30
Ritrovo presso la nuova sede
del Forte di Azzano.
PATTINATA SUL GHIACCIO
È proprio il caso di dire “pochi ma buoni”! Il gruppetto dei pattinatori quest’anno era composto dalla famiglia Ballarini al completo, Orietta, Roberto ed Iris. E sono tornati a casa tutti interi!
IL MERCOLEDÌ
E IL VENERDI
SERA dalle 21:30 alle 23:00
Ritrovo in piscina.
VI ASPETTIAMO!
Collabora con la
redazione
inviandoci
foto, racconti
e
suggerimenti. Saremo lieti di
pubblicarli.
Michela Moneta
Tel. +39-347-4246733
e-mail: [email protected]
Christian Cittadini
Tel. +39-337-471620
e-mail: [email protected]
GRAPHIC
DESIGNER
CHR
iS
©
copyright 2002
+39-337-471620

Documenti analoghi

LoSqualigero 6 - Club subacqueo scaligero

LoSqualigero 6 - Club subacqueo scaligero dell’Hilton, ma credo nessuno se lo aspettasse visto il paese d’accoglienza. Comunque qui un nome lo devo fare ed è quello di Domenico Ballarini che, nonostante alcune importanti defezioni per impe...

Dettagli

IL NOSTRO CARNEVALE IL PUNTO del Presidente

IL NOSTRO CARNEVALE IL PUNTO del Presidente specializzazione in immersione sui relitti. Chi fosse interessato è pregato di contattarlo quanto prima!

Dettagli