Pseudevernia furfuracea

Commenti

Transcript

Pseudevernia furfuracea
Atlante dei licheni epifiti più comuni rinvenuti in studi di biomonitoraggio ambientale nella Provincia di Trieste
PSEUDEVERNIA FURFURACEA
(L.) ZOPF VAR. FURFURACEA
Provincia di Trieste – ARPA FVG Dipartimento di Trieste
1
Atlante dei licheni epifiti più comuni rinvenuti in studi di biomonitoraggio ambientale nella Provincia di Trieste
Caratteri morfologici
• Tallo fruticoso, da grigio a grigio-marrone, dorsiventrale.
• Lacinie ampie 2-6 mm, allungate, appiattite, ascendenti, estremità
ripiegate in basso.
• Isidi cilindrici, diffusi.
• Superficie inferiore nera, da biancastra a rosata sulle estremità.
• Apoteci rari, lecanorini con disco marrone scuro, sessili, fortemente
costretti.
• Fotobionte clorococcoide
Caratteri chimici
• Tallo K+ giallo, C-, KC-, P-.
• Medulla K-, C-, KC-, P-.
Caratteri ecologici
•
Specie meso-xerofitica ampiamente diffusa sulle Alpi, rara sugli
Apennini, eccezionalmente presente in pianura.
• Si instaura preferibilmente su scorza acida, predilige luce solare
diretta e mal tollera livelli di eutrofizzazione anche moderati.
• In provincia di Trieste è rara e rinvenibile soprattutto nelle doline e
alle maggiori altitudini del Carso.
Provincia di Trieste – ARPA FVG Dipartimento di Trieste
2

Documenti analoghi