bollettino agrometeo n

Commenti

Transcript

bollettino agrometeo n
Bollettino Agrometeo n. 8 del 08 giugno 2011
Circa
DIFESA DELLE COLTURE
VITE: A partire dallo scorso fine
settimana una fase di maltempo
sta
interessando
provincia
con
insistenti
ed
la
nostra
precipitazioni
estese,
abbondanti
nel
più
settore
Pedemontano (da 90 a 160 mm),
ma consistenti anche in pianura (
da 30 a 80 mm ). Tale fase, pur
in
attenuazione,
si
protrarrà
ancora per qualche giorno con
ulteriori
apporti
piovosi.
Sotto
l’aspetto vegetativo la vite trarrà
sicuro
vantaggio
situazione
da
questa
la
fase
e
fenologica,attualmente
di
chiusura grappolo per le precoci e
di ingrossamento acino per le
tardive,
potrà
proseguire
con
rinnovata regolarità confermando
l’ anticipo stagionale molto simile
a quello record del 2007.
Circa
gli
l’attuale
aspetti
fitosanitari
situazione
meteo
,
è
sicuramente di alto rischio per
l’insorgenza di infezioni fungine
quali
Peronospora,
Botrite,
non
solo
Oidio
e
per
le
bagnature, ma per l’alta umidità
ed il notevole rigoglio vegetativo
presente nei vigneti, specie di
pianura,
fortemente
trattamenti.
che
condiziona
l’efficacia
Al
dei
momento
la
presenza di Peronospora, salvo
casi
eccezionali,
è
ancora
modesta, mentre per l’Oidio si è
già notato un aumento, anche in
pianura, su varietà come il Merlot.
la
difesa,
condizioni
del
consentiranno
è
effettuare
un
appena
le
tra
tempo
lo
ingrossamento
indispensabile
trattamento
antiperonosporico
con
prodotti
inizio
potrà
ora
allegazione
del
e
frutticino,
procedere
con
più
regolarità evitando, specialmente,
una cascola precoce a causa della
endoterapici preferendo quelli ad
siccità.
azione retroattiva ( Dimetomorf,
Circa
Metolaxil,
Ipovalicarb,
troppo presto per fare valutazioni
Mandipropanide, Benalaxil ecc..),
quantitative tuttavia, laddove le
addizionando
un
piante non hanno subito danni da
antioidico sistemico anche per i
freddo o da siccità, sembra essere
vigneti di pianura.
soddisfacente.
Va
alla
soluzione
completato
inoltre
l’allegagione
è
ancora
il
Riguardo agli aspetti fitosanitari è
trattamento antibotritico che in
senz’altro opportuno, appena le
molte situazioni non è ancora
condizioni
meteo
stato
consentiranno,
effettuare
effettuato
maltempo.
La
Tignoletta
sono
e
causa
del
presenza
di
trattamento con prodotti rameici
Scafoide
per contenere eventuali infezioni
Cicalina
sotto
daremo
a
monitoraggio
conto
nei
e
prossimi
bollettini.
Le
precipitazioni
interessato
abbondanti
che
il
hanno
comprensorio
un
fungine di Cicloconio ( Occhio di
Pavone
),
soluzione
OLIVO:
lo
addizionando
anche
dei
alla
concimi
fogliari azotati.
Circa la Tignola è ancora in corso
il
monitoraggio
che
ha
pedemontano e quello dei Lessini
evidenziato,
a partire da mercoledì 1° giugno
settimana, un sensibile aumento
con quantitativi che specie nel
delle catture specie sui Berici e in
Bassanese hanno superato i 115
minor
mm (con punte di circa 160 a
Pedemontana; ancora scarsa la
Marostica)
portando
presenza invece nel Bassanese e
notevole beneficio alla coltura.
Povese.Ogni intervento è per il
Diversa la situazione sui Berici
momento prematuro.
che per il momento si devono
CIPOLLA
accontentare di 35-40 mm. In
AUTUNNALE:
ogni
fenologico
caso
stanno
ciò
miglioramento
comporterà
della
un
situazione
bulbo
con
misura
quest’ultima
sui
Lessini
A
è
con
SEMINA
Lo
di
e
stadio
ingrossamento
apparato
vegetativa che nelle situazioni più
generalmente
difficili mostrava segni notevoli di
Date
difficoltà
appena sarà possibile si dovrà
.Anche
la
fase
fenologica, attualmente compresa
le
effettuare
ben
vegetativo
sviluppato.
precipitazioni
un
occorse,
trattamento
antiperonosporico
con
prodotti
basso
possibile.
Perciò,
noi
procedure
di
produzione,
sistemici a base di Iprovalicarb +
consumatori
Ossicloruro, Benalaxil o Metalaxil-
consapevoli che ci esponiamo ad
controllo
M. Aggiungere un insetticida per il
un rischio ogni qualvolta portiamo
volontariamente dalle aziende per
controllo
dei
interventi
Tripidi
all’anno
dobbiamo
essere
dell’esecuzione
di
piani
di
effettuati
sia
(max
3
la forchetta alla bocca. Dobbiamo
verificare i cosiddetti criteri di
secondo
le
dunque
igiene
pretendere
che
i
del
processo,
sia
dalle
linee di difesa integrata), sempre
produttori del settore operino in
autorità di controllo per verificare
presenti nella maggior parte degli
modo da rendere il più prossimo a
i cosiddetti criteri di sicurezza
appezzamenti e i cui danni si
zero tale rischio, e che le autorità
alimentare
presentano
competenti effettuino i controlli
Dovrebbe
inoltre
risultare
necessari a garantire la sicurezza
chiaro
principio
guida
del cibo che finisce nelle nostre
politica di sicurezza alimentare
pentole. E’ invece compito nostro,
della
di noi consumatori, scegliere in
basato su una strategia integrata
maniera
cosa
"dalla fattoria alla tavola", che
portare in tavola: dobbiamo cioè
copre cioè tutti i settori della
imparare a leggere le etichette, a
catena
conservare correttamente i cibi,
produzione
rassegnandoci che la sicurezza ha
produzione
un
produzione
mediante
evidenti
argentature sulle foglie.
SICUREZZA
ALIMENTARE,
ANCORA EMERGENZA
La recentissima e ancora non
risolta,
crisi
del
comparto
alimentare europeo a causa del
batterio
Escherichia
Coli,
ha
riproposto una volta di più in
prima pagina il problema della
sicurezza alimentare e di quanto
possono
essere
gravi
le
conseguenze ad essa collegate. Il
cibo circola, viaggia, ma con il
cibo circolano anche le emergenze
alimentari e le conseguenti paure
dei
consumatori,
tanto
che
a
livello europeo sono stati creati
degli organismi e degli strumenti
per il controllo e la gestione dei
problemi connessi; ad esempio la
“Autorità Europea per la Sicurezza
Alimentare (EFSA)”, o il “Sistema
di Allarme Rapido per Alimenti e
Mangimi
(SARAM)”
compito
di
rapide
su
consumatore
dare
rischi
che
ha
il
informazioni
per
individuati
il
di
recente. Se è vero che, quando si
parla di sicurezza in generale,
bisogna innanzitutto precisare che
non esiste il “rischio zero”, è
altrettanto vero che il rischio deve
essere gestito affinché risulti il più
responsabile
costo
incide
che
sul
inevitabilmente
prezzo
il
vera
e
propria.
Commissione
alimentare,
di
più
della
Europea,
inclusa
mangimi,
la
la
primaria,
la
alimentare,
finale
dei
l'immagazzinamento, il trasporto
parole,
un
e la vendita al dettaglio. Tale
solo
strategia integrata deve tradursi
quando ci sarà un’integrazione di
in una “responsabilità condivisa”
funzionalità, corrette ed efficaci,
dal
tra chi legifera, chi produce, chi
percorso a tappe che preveda
controlla
innanzitutto
prodotti.In
altre
alimento
risulterà
e
L’esistenza
chi
di
un
consuma.
questo
d’integrazione
produrrà
sicuro
di
sistema
competenze
maggior
controllo
campo
alla
l’applicazione
di
responsabilità
tutelati
e
garantiti,
con
conseguente
incremento
della
un
e
quadro
alimentare, e che attribuisca agli
dai
sentiranno
un
giuridico che copra l’intera filiera
operatori
si
in
l’elaborazione
sugli alimenti che, se percepito
consumatori,
tavola,
del
produzione
preveda
settore
primaria
sicura,
anche
la
di
una
ma
che
l’esecuzione
di
credibilità sia degli operatori del
appropriati controlli e la capacità
settore
autorità
di gestire eventuali emergenze
queste
rilevate in qualsiasi punto della
sia
delle
competenti.Dopo
riflessioni
evidente
dovrebbe
la
apparire
complessità
della
filiera.Importante
informare
i
è
inoltre
consumatori
sulle
questione relativa alla sicurezza
attività
alimentare, la quale è la risultante
competenti in materia di sicurezza
di
alimentare e su eventuali rischi e
una
buona
dell’applicazione
legislazione,
di
buone
pericoli,
svolte
sia
dalle
autorità
strutturali
sia
congiunturali,
in
modo
che
il
diffusissima qualità bianca, che
soprattutto nel basso vicentino,
consumatore stesso sia educato a
ben si adatta ai terreni argillosi e
gli agricoltori stanno operando la
scegliere
il
ricchi di sostanza organica, ma
raccolta delle cipolle autunnali,
proprio cibo, e a lasciare sugli
anche per la cipolla dorata, dal
quelle
scaffali
sapore più intenso e più adatta ai
settembre a dicembre e che, dopo
prodotti che non siano in grado di
soffritti e alle lunghe cotture.
i rigori dell’inverno, sono pronte
soddisfare i parametri di qualità e
La cipolla rosa di Bassano, o
per essere vendute. Queste sono
di sicurezza che ha selezionato
cipolla
come requisiti necessari per la
eccellenze
propria sicurezza a tavola. Giorgio
nostra
Marcazzan
nome
LE CIPOLLE
interna che assume, rosa intenso,
dell’autunno si conservano meglio
Le cipolle fanno piangere. Colpa
anche se, a onor del vero, nel
e
dello zolfo, o meglio, del sin-
tempo ha perso di tonalità, e oggi
immagazzinate in locali idonei.
propanethial-S-ossido.
è più facile trovarla in commercio
Diverse e importanti le proprietà
chiama la molecola volatile che, a
di
Meno
nutrizionali della cipolla, che ha
contatto con l’occhio umano, si
conosciuta
specialità
un potere energetico pari a soli
trasforma
solforico,
beriche, trova nella zona attorno
20
sostanza irritante che induce alla
alla città vicentina le condizioni
disintossicante,
lacrimazione.
microclimatiche
per
diuretica
La cipolla sembra originaria degli
sviluppare le sue caratteristiche
Previene
altipiani
e
organolettiche, oltre che terreni
malattie
dell'Afghanistan (Asia occidentale)
sciolti e fertili che ne permettono
pressione sanguigna e può inibire
ed
una
Viene
le piastrine del sangue. È anche
immemore in terra veneta. Da noi
apprezzata dagli estimatori per il
indicata per la dieta dei diabetici,
è
suo sapore dolce, mai piccante.
in quanto tende ad abbassare i
pratiche divinatorie. Un tempo era
Proprio
livelli
infatti
utilizzata
veneti
per
consapevolmente
del
supermercato
in
acido
del
è
Così
Turkistan
presente
anche
quei
da
legata
meteorologiche
tempo
ad
trarre
si
antiche
piatta,
è
le migliori per quanto riguarda il
agroalimentari
della
consumo fresco, mentre quelle
suo
seminate più avanti e raccolte fra
proprio
Deve
alla
rosa
colorazione
sbiadito.
di
altre
crescita
il
ideali
ottimale.
per
questa
sua
durano
kcal
e
di
insulina.
soprattutto alla nota famiglia di
il
25
gennaio, staccando 12 tuniche da
orticoltori
una
tutelato
mondata.
Queste
Zonta,
e
che ne
conservato
ha
il
tuniche venivano cosparse di sale
patrimonio genetico nel tempo,
e il giorno successivo, in base al
almeno
grado di umidità, si effettuavano
ortaggio ha subito poi un lento
le previsioni per
ma deciso declino a causa di
la primavera
successiva.
fino
esigenze
provincia,
di
al
1830.
mercato,
che
la
iniziato
coltivazione si estende dal Basso
bianca,
Vicentino sino alla Pedemontana,
redditizia per i venditori.
zone ottimali per la crescita della
Proprio
a
preferire
anche
in
Questo
la
perché
questi
ha
cipolla
più
giorni,
100
lungo
grammi.
se
È
anticoagulante.
zucchero
la
l’inizio
digestiva,
cardiache,
al consumo crudo.
effettuava
a
e
l’arteriosclerosi
previsioni
Calandre”
più
ogni
le
traccia sin dal XIV secolo, grazie
nostra
dell’estate
stimolando
metodo della “divinazione delle
Nella
fine
caratteristica si presta più di altre
A Bassano del Grappa se ne trova
cipolla
la
contadini
Il
si
da
delle
dai
dell’anno.
seminate
una
provincia.
colore
cioè
e
le
abbassa
la
nel
sangue
produzione
di