VASCA La vasca è un modello riviera 80 della

Commenti

Transcript

VASCA La vasca è un modello riviera 80 della
VASCA
La vasca è un modello riviera 80 della Wave, le sue dimensioni sono 80×32×45 cm con una capacità di 95
litri. Il coperchio è stato modificato per ospitare le luci e l’impianto di raffreddamento.
FILTRAGGIO
Ho mantenuto il filtro originale, dotato di una pompa stream con una portata di 480 l/min. L’interno del
filtro è costituito da cannolicchi, spugne filtranti di granulometria fine e grossa e da lana di perlon. Ogni
mese, per 10, massimo 15 giorni, inserisco anche del carbone attivo. La disposizione dei componenti
all’interno del filtro segue lo schema raffigurato.
ILLUMINAZIONE
Attualmente nella plafoniera si trovano 4 striscie da 36 led ciascuna del tipo RGB, queste simulano la luce
del giorno con un foto periodo di circa 8 ore. Per simulare la luce lunare ho montato una striscia da 18 led
che cambia colore grazie a un telecomando e un controller. Quest’ultima striscia la mantengo fissa su una
colorazione azzurra, ed entra in funzione poco prima che si spengano le luci principali e poco prima che
entrino in funzione le stesse, rimanendo accesa complessivamente per circa 2 ore totali durante l’arco della
giornata. Con questo sistema evito un brusco cambiamento di luce. Gli ospiti della vasca di giorno
subiscono un graduale aumento della luce e allo stesso modo nelle ore notturne subiscono una graduale
diminuzione. Questa alternanza è regolata da 2 timer.
IMPIANTO CO2
Per fornire un po’ di anidride carbonica alle piante utilizzo una ricetta artigianale. Una bottiglia per bipite
gassate con all’interno un mix composto da zucchero, lievito e acqua (l’idea la si trova sul sito di
acquaportal nella’area “fai da te”). Il tutto è collegato tramite un tubo per aereatore a una porosa che
sitrova sotto l’uscita del getto d’acqua della pompa, in modo da distribuire le bolle per la vasca. Per la
misurazione del livello di CO2 disciolto nell’acqua utilizzo il visual control della Askoll. Un inconveniente di
questo sistema è l’assenza di un flusso costante.
FERTILIZZANTI
Come fertilizzante per le piante utilizzo 2 prodotti ad ogni cambio d’acqua:
•
•
Florapride della Tetra
Florinette A in pastiglie della sera
FONDO
Il fondo della vasca è composto da quarzo fine chiaro, ma subito sotto di lui vi è del terriccio della Tetra,
ben 10 kg. Insieme formano uno strato di circa 6 cm nella parte anteriore, e di 9-10 cm nella parte
posteriore. Nel centro e nel fondo della vasca lo spessore della ghiaia è più sottile a vantaggio del terreno,
così le piante hanno più spazio per le loro radici.
DECORAZIONI
All’interno della vasca trovano sistemazioni 3 rocce sintetiche, 2 legni e uno sfondo di rocce 3D in
poliuretano espanso. Questi, insieme alle piante oltre ad un compito puramente estetico offrono riparo agli
ospiti della vasca, in particolare al Botia e al Pangio che dimorano molto spesso all’interno di una roccia o al
riparo delle fessure che si creano tra i legni e il fondo. Spesso mi ritrovo anche degli avanotti di Guppy o di
Platy che riescono a crescere senza l’aiuto dell’incubatrice.
RISCALDAMENTO E RAFFREDDAMENTO
Per mantenere la temperatura dell’acqua intorno ai 26 C° utilizzo 1 riscaldatore da 100 W già dotato di
termostato. Nei mesi estivi entra in funzione un sistema di raffreddamento a ventole composto da un
termostato artigianale che regola il funzionamento di 2 ventole da PC. Lo schema del circuito lo potete
trovare nel sito acquaportal nell’area “fai da te”. Con questo espediente riesco ad evitare il brusco aumento
di temperatura nei mesi estivi e di conseguenza, anche la formazione di sostanze nocive e la comparsa di
sgradevoli alghe dovute all’aumento di temperatura dell’acqua.
TRATTAMENTO ACQUA
Ad ogni cambio parziale dell’acqua, essa è trattata sistematicamente con tre prodotti.. I prodotti usati sono
i seguenti:
•
•
•
Sera Bionitrivec (biocondizionatore composto da batteri)
Aquasafe della Tetra (trattamento dell’acqua ed eliminazione del cl)
Multivitaminic e Amino Acids della Aquili
LA FLORA
La flora comprende le seguenti specie vegetali:
•
•
•
•
•
Vallisneria Spiralis
Anubias Batteri Nana
Muschio di Giava
Felce Di Giava
Cryptocoryne
LA FAUNA
La fauna è composta dalle seguenti specie di pesci:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Ancistrus
Botia Macracantha
Corydoras Paleatus
Hemigrammus ocellifer
Poecilia Reticulata
Platy
Rasbora
Caridinia Japonica
Atyopsis Moluccensis
Garra Flavatra
MANUTENZIONE
Gli interventi di manutenzione sono molto semplici e sistematici. Ogni 15 giorni effettuo le analisi
dell’acqua con le strisce Tetra, controllo i componenti del filtro, elimino eventuali residui delle piante e
ripreparo la miscela per la CO2. Mensilmente, oltre a procedere con le operazioni precedenti, effettuo sifonatura
del fondo, cambio del 30% dell’acqua, pulizia del vetro. I prodotti vengonoi aggiunti durante le manutenzioni, così
come la potatura, in modo da disturbare il meno possibile i miei piccoli amici.
I VALORI DELL’ACQUA
NO2 (Nitriti)
NO3 (Nitrati)
GH(Durezza Totale)
KH (Durezza Carbonatica)
pH (Grado di acidità)
Cl2 (Cloro)
0
10
8
15
8
0
Infine vi presento alcune foto del mio acquario di comunità!!!!