Guida Nero Vision

Transcript

Guida Nero Vision
Manuale di Nero Vision
Nero AG
Informazioni sul copyright e sui marchi
Il manuale di Nero Vision e tutto il relativo contenuto sono protetti da copyright e sono di
proprietà di Nero AG. Tutti i diritti riservati. Il presente Manuale contiene materiali protetti
dalle norme internazionali sul copyright. Nessuna parte del manuale può essere copiata,
trasmessa o comunque riprodotta senza previa autorizzazione scritta di Nero AG.
Nero AG non riconosce alcun reclamo che esuli dai diritti di garanzia. Nero AG declina
qualsiasi responsabilità relativa all'accuratezza del contenuto del manuale di Nero Vision. Il
contenuto del software fornito, così come il manuale di Nero Home, può subire variazioni
senza preavviso.
Tutti i nomi e i marchi di prodotti sono di proprietà delle rispettive società.
I marchi citati vengono utilizzati unicamente a scopo informativo.
Copyright © 2007 - Nero AG, Karlsbad, Germania.
REV 7.0 – 4.9.0.18
Sommario
Sommario
1
Informazioni generali
6
1.1
Informazioni sul manuale
6
1.2
Informazioni su Nero Vision
6
1.3
Versioni di Nero Vision
7
2
Informazioni tecniche
8
2.1
Requisiti di sistema
8
2.2
2.2.1
2.2.2
2.2.3
2.2.4
Terminologia
Video/capitolo/filmato/progetto
Disco/formato disco
Codifica/transcodifica/registrazione/decodifica
Dischi DVD
9
9
9
9
10
2.3
2.3.1
2.3.2
2.3.3
2.3.4
2.3.5
2.3.6
2.3.7
2.3.8
Formati disco supportati
DVD-Video
DVD-VR/-VFR (modalità video)/+VR
Video CD (VCD)
Super Video CD (SVCD)
miniDVD
HD-BURN
Disco Blu-ray™ modificabile
AVCHD
10
10
10
11
11
11
11
12
12
2.4
Panoramica della compatibilità tra i formati disco e i dischi
12
2.5
Panoramica della compatibilità tra dischi DVD e formati disco modificabili
13
3
Avvio del programma
14
3.1
Avvio di Nero Vision tramite Nero StartSmart
14
3.2
Avvio diretto di Nero Vision
14
4
Interfaccia utente
15
4.1
Informazioni generali
15
4.2
4.2.1
4.2.2
Schermata principale
Pulsanti
Finestra di dialogo estesa
17
18
19
5
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
22
5.1
Cattura
22
5.2
Videocamere DV/HDV, video digitale e analogico
22
Pagina 3
Sommario
5.3
Impostazione di una scheda TV
22
5.4
Cattura di video su disco rigido
26
6
Creazione di un progetto sul disco
31
7
Modifica di video
35
7.1
Creazione di un filmato
35
7.2
Taglio dei titoli video
42
7.3
7.3.1
7.3.2
7.3.3
Capitoli
Creazione manuale dei capitoli
Creazione automatica dei capitoli
Modifica dei capitoli
43
43
45
46
7.4
Esportazione di un filmato
47
8
Presentazione
49
8.1
Creazione di una presentazione
49
9
Menu
56
9.1
Modifica del menu
56
9.2
Modifica del menu Smart3D
62
10
Visualizzazione di un'anteprima
65
11
Masterizzazione di un disco
67
12
Gestione dei progetti
70
12.1
Salvataggio di un progetto
70
12.2
Apertura di un progetto
70
12.3
Apertura di un'immagine del disco
71
13
DVD modificabili
72
13.1
DVD-VR/DVD-VFR (modalità video)/DVD+VR
72
13.2
Creazione di un DVD modificabile con i video
72
13.3
Creazione di un DVD modificabile direttamente tramite il dispositivo di cattura
72
14
Operazioni avanzate
74
14.1
Cancellazione di un disco riscrivibile
74
14.2
Visualizzazione delle informazioni sul disco
74
14.3
Finalizzazione di un DVD
75
14.4
Creazione di copertine ed etichette
75
15
Configurazione
77
15.1
Apertura di una configurazione
77
15.2
15.2.1
Configurazione
Scheda Generale
77
77
Pagina 4
Sommario
15.2.2
15.2.3
Scheda Cartelle
Scheda Messaggi
78
79
15.3
Visualizzazione delle opzioni video
79
15.4
15.4.1
15.4.2
15.4.3
Opzioni video
Scheda Generale
Scheda <Formato disco>
Configuraizone dell'encoder Nero Digital™
79
80
80
82
16
Elenco delle figure
84
17
Glossario
85
18
Indice
90
19
Informazioni di contatto
93
Pagina 5
Informazioni generali
1
Informazioni generali
1.1
Informazioni sul manuale
Questo manuale è destinato a tutti gli utenti che desiderano imparare a utilizzare Nero
Vision. È basato sulle procedure e illustra come raggiungere uno specifico obiettivo
attraverso procedure dettagliate.
Per utilizzare il Manuale in modo ottimale, prendere nota delle seguenti convenzioni:
Simbolo
Significato
Indica avvertenze o istruzioni che devono essere seguite
attentamente.
Indica informazioni aggiuntive o consigli.
1. Avviare …
Æ
Indica un risultato intermedio.
Î
Indica un risultato.
OK
Indica passaggi di testo o pulsanti visualizzati nell'interfaccia di
programma di Nero Vision. Sono visualizzati in grassetto.
Capitolo
[…]
1.2
Il numero all'inizio di una riga indica le operazioni da eseguire.
Eseguire le operazioni nell'ordine specificato.
Indica riferimenti ad altri capitoli. Vengono eseguiti come
collegamenti e sono mostrati in rosso e sottolineati.
Indica le scelte rapide da tastiera per immettere i comandi.
Informazioni su Nero Vision
Il software Nero Vision dispone di un'interfaccia estremamente facile da utilizzare e consente
di registrare, modificare e masterizzare filmati e presentazioni. È possibile utilizzare Nero
Vision per riprodurre i video sul PC dalle videocamere DV o da altri dispositivi video esterni e
di masterizzarli come DVD-Video, DVD-VR/-VFR (modalità video)/+VR, Video CD (VCD),
Super Video CD (SVCD), miniDVD, BD-AV (disco Blu-ray™ modificabile), AVCHD o HDBURN oppure salvarli in una cartella sul disco rigido.
Grazie alle diverse funzioni incluse in questo eccezionale software multimediale, saranno a
disposizione numerose opzioni che consentono di creare e archiviare le immagini da
ricordare. Nero Vision risulterà divertente e facile da utilizzare anche per coloro che solo
adesso si avvicinano al mondo dei video.
Con Nero Vision è possibile …
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
tagliare i video in modo facile e veloce e aggiungere effetti,
creare capitoli utilizzando il rilevamento automatico del taglio di scene e impostare
manualmente i marcatori di capitoli,
creare menu personalizzati da modelli di menu predefiniti con pulsanti animati,
aggiungere immagini di sfondo e testo personalizzati,
Pagina 6
Informazioni generali
ƒ
utilizzare la schermata di anteprima con il pratico telecomando virtuale per visualizzare il
proprio progetto,
... e molto altro ancora!
Utilizzando la videocamera DV, una scheda FireWire® e l'hardware, è possibile importare i
video dalla videocamera.
Se si dispone di una scheda di cattura video compatibile con DirectShow®, è possibile
utilizzare Nero Vision per registrare video direttamente dalla scheda di cattura video. Se non
si dispone di apparecchiature video, è comunque possibile lavorare sui file video dal PC o da
quelli scaricati da Internet.
1.3
Versioni di Nero Vision
Nero Vision è disponibile in versioni con funzionalità diverse. Oltre alla versione completa di
Nero Vision, sono disponibili altre versioni con funzionalità limitate.
In Nero Vision Essentials sono disponibili le seguenti funzioni:
ƒ
Il numero di modelli di menu Smart3D è limitato
In Nero Vision Essentials SE non sono disponibili le seguenti funzioni:
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
Creazione di un nuovo filmato
Creazione di dischi Blu-ray™/Creazione di dischi Blu-ray™ modificabili
Modifica di filmati
Esportazione di filmati su file
Esportazione di filmati su videocamera DV
Registrazione diretta su DVD-VR
Registrazione diretta su dischi Blu-ray™
Creazione di DVD modificabili (DVD-VR/DVD-VFR (modalità video)/DVD+VR)
Menu Smart3D
Per creare un disco in formato DVD-Video, SVCD, miniDVD o HD-BURN, i file di origine
video devono essere codificati in formato video MPEG-2. È quindi possibile riprodurre i
dischi su lettori DVD compatibili.
Se i dati originali non sono disponibili in formato compatibile, è necessario il plug-in DVDVideo per crearli. Il plug-in non è incluso nelle versioni Nero Vision Essentials o Nero
Vision Essentials SE ed è possibile ottenerlo dal sito Web www.nero.com.
Pagina 7
Informazioni tecniche
2
Informazioni tecniche
2.1
Requisiti di sistema
In aggiunta ai requisiti di sistema generali per il pacchetto di programmi Nero, a Nero Vision
si applicano i seguenti requisiti di sistema specifici:
ƒ
Microsoft® DirectX® 9.0c o versioni successive
Opzionale:
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
Controller FireWire© (IEEE 1394) per cattura DV
Scheda di cattura USB (Webcam)
Scheda TV analogica o digitale (analogica, DVB-T, DVB-S, DVB-C e ATSC) in base allo
standard del driver BDA
Scheda di cattura video compatibile con DirectShow®
Masterizzatore compatibile con Blu-ray™ e disco Blu-ray™
Si consiglia l'installazione dei driver di periferica certificati WHQL più recenti. WHQL è
l'acronimo di Windows Hardware Quality Labs e indica che il driver di periferica certificato
da Microsoft® è compatibile con Microsoft® Windows® e il relativo hardware.
Per creare un disco in formato DVD-Video, SVCD, miniDVD o HD-BURN, i file di origine
video devono essere codificati in formato video MPEG-2. È quindi possibile riprodurre i
dischi sui lettori DVD compatibili.
Se i dati originali non sono disponibili in formato compatibile, per crearli è necessario il
plug-in DVD-Video, già incluso nella versione completa di Nero Vision.
Anche se non si dispone di un masterizzatore in grado di masterizzare DVD o CD, è
comunque possibile utilizzare l'Image Recorder per masterizzare un'immagine del disco e
salvarla sul disco rigido per uso futuro. Dopo avere collegato un masterizzatore appropriato
al sistema, è possibile masterizzare le immagini del disco sui dischi reali in qualsiasi
momento utilizzando Nero Vision, Nero Burning ROM o Nero Express.
Pagina 8
Informazioni tecniche
2.2
Terminologia
2.2.1 Video/capitolo/filmato/progetto
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
Video indica un singolo file video memorizzato sul disco rigido, come ad esempio il video
delle proprie vacanze. È indifferente che il video sia stato creato dall'utente o importato.
Non appena il file video viene aperto in Nero Vision e utilizzato, questo diventa un titolo
video. La modifica include la creazione di transizioni, il taglio o la generazione di colonne
sonore.
Capitolo indica la sezione di un titolo video, il cui inizio viene definito da un marcatore di
capitolo. Maggiore è il numero di marcatori di capitoli di un titolo video, più grande è il
numero di capitoli in esso contenuti. Ciascun titolo video è costituito da almeno un
capitolo. Il vantaggio dei capitoli è la possibilità di passare direttamente ai capitoli specifici
quando si riproducono video senza dover avanzare velocemente o riavvolgere.
Filmato si riferisce a una raccolta completa di uno o più titoli video quasi interamente
modificati. Un esempio di filmato è la serie di clip dei video delle ultime vacanze.
Progetto si riferisce al processo di apertura dei video fino alla creazione del filmato finito
ed esportato. È possibile salvare i progetti con tutte le modifiche apportate a un file di
progetto ed aprirli nuovamente in un secondo momento. Il file di progetto ha l'estensione
*.nvc (Nero Vision Compilation).
Per riepilogare, un progetto completato è un filmato finalizzato costituito da più titoli video,
ciascuno dei quali suddiviso in capitoli.
2.2.2 Disco/formato disco
ƒ
ƒ
Il Disco è un supporto in cui vengono salvati i dati. CD-R, DVD-R e DVD+R sono esempi
di dischi scrivibili una sola volta scritti da un masterizzatore e letti tramite un lettore. Sono
disponibili dischi dello stesso tipo con capacità di memoria diverse, ad esempio per i
DVD-R con 4,38 GB o come DVD-R DL (doppio layer, con due layer di dati) con 7,95 GB.
Formato disco si riferisce al formato in cui sono organizzati i dati in un disco. Ad
esempio, il formato disco DVD-VR è supportato solo dai dischi DVD-RW e DVD-RAM ed
è possibile utilizzarlo solo con tali dischi. Al contrario, è possibile creare i formati disco
Video CD (VCD), Super Video CD (SVCD), miniDVD e HD-BURN sui tipi di dischi CD-R e
CD-RW. Il formato disco determina le opzioni tecniche disponibili, come ad esempio i
sottotitoli o la presenza di più tracce audio.
2.2.3 Codifica/transcodifica/registrazione/decodifica
ƒ
ƒ
ƒ
Codifica indica la generazione di un video in un formato video specifico, come ad
esempio MPEG-2 o Nero Digital™ (MPEG-4). È necessario disporre di un encoder
appropriato per ciascun formato video.
Transcodifica indica la conversione di un video esistente da un formato video a un altro,
come ad esempio da Xvid a MPEG-2.
Registrazione indica la conversione di un video esistente con proprietà specifiche (ad
esempio, bitrate 2500 kbps) nello stesso formato video con proprietà diverse (ad
esempio, bitrate 1990 kbps).
Pagina 9
Informazioni tecniche
ƒ
Decodifica indica l'apertura o la riproduzione di un video codificato in un formato video
specifico.
2.2.4 Dischi DVD
I dischi DVD scrivibili sono suddivisi in categorie come segue:
Volumi
DVD
Digital Versatile Disc. Indica il volume ottico.
Specifica
-
Si riferisce ai dischi conformi alle specifiche di DVD Forum.
+
Si riferisce ai dischi conformi alle specifiche di DVD+RW Alliance.
Riscrivibilità
R
RW
RAM
Recordable. Relativo ai dischi scrivibili una sola volta.
ReWritable. Relativo ai dischi riscrivibili.
Random Access Memory. Indica i dischi riscrivibili con speciale protezione dei
dati.
Layer di dati
DL
Dual Layer (nei dischi -) e Double Layer (nei dischi +). Si riferisce ai dischi con
due layer di dati su ciascun lato.
Il DVD-R DL è pertanto un disco scrivibile una sola volta con due layer di dati e una capacità
di 7,95 GB.
2.3
Formati disco supportati
Nero Vision supporta diversi formati disco. In questa sezione vengono descritti i vantaggi e
gli svantaggi dei singoli formati. Per informazioni sul formato disco disponibile per i diversi
dischi, fare riferimento a Panoramica della compatibilità tra i formati disco e i dischi.
2.3.1 DVD-Video
Grazie al codec video MPEG-2 per comprimere i file video, un DVD-Video può contenere
fino a 135 minuti di video su un DVD-R/-RW/+R/+RW da 4,38 GB con una qualità molto
superiore rispetto a quella dei video VHS o dei Video CD. È possibile riprodurre il disco sulla
maggior parte dei lettori DVD con una qualità di memorizzazione molto elevata per tutti gli
home video. Se si dispone del software appropriato e dell'unità DVD-ROM, è inoltre
possibile riprodurre i DVD sul PC.
Il disco DVD-DL raddoppia la capacità di memoria del disco e lo spazio per i DVD-Video.
2.3.2 DVD-VR/-VFR (modalità video)/+VR
DVD-VR, DVD-VFR (modalità video) e DVD+VR sono tipi speciali di DVD-Video che
forniscono tre opzioni che i DVD-Video standard non sono in grado di offrire:
ƒ
ƒ
È possibile eseguire la masterizzazione diretta di video sul disco in tempo reale (opzione:
Masterizza direttamente su disco).
I dati sul disco possono essere modificati in un secondo momento.
Pagina 10
Informazioni tecniche
ƒ
Se sul disco è ancora disponibile dello spazio, è possibile aggiungere altri titoli.
Ciò significa che un DVD-VR/DVD-VFR (modalità video)/DVD+VR è simile alla
videocassetta, ma presenta una qualità molto superiore.
Tuttavia, vi sono differenze tra i diversi formati disco:
ƒ
ƒ
ƒ
Il DVD-VR è progettato specificatamente per registrare direttamente sul disco. Sebbene i
menu grafici non siano supportati, vengono comunque create playlist. Inoltre, non è
possibile modificare la colonna sonora, ovvero non è possibile eseguire modifiche o
aggiunte alla traccia esistente. Il DVD-VR non è compatibile con DVD-Video e può essere
riprodotto solo su lettori DVD speciali.
Il DVD-VFR (modalità video), proprio come il DVD-Video, consente di creare i menu, ma
non i menu dei capitoli o le playlist. Dopo avere finalizzato il disco, i DVD-VFR sono
praticamente compatibili con i DVD-Video e possono essere riprodotti sulla maggior parte
dei lettori DVD.
Dopo avere finalizzato il disco, il formato DVD+VFR è praticamente compatibile con i
DVD-Video e può essere riprodotto sulla maggior parte dei lettori DVD. La capacità di
memoria raddoppia per la masterizzazione su dischi DVD+R DL, così come lo spazio per
i DVD+VR.
2.3.3 Video CD (VCD)
Grazie al codec video MPEG-1 per comprimere i file video, un VCD offre una qualità
abbastanza simile a quella dei video VHS ed è in grado di contenere fino a 74/80 minuti di
video completi con audio stereo rispettivamente su CD da 650 e 700 MB. Se si dispone del
software appropriato e di un'unità in grado di leggere i dischi CD-R/CD-RW, i VCD possono
essere riprodotti sulla maggior parte dei lettori DVD e sul PC.
2.3.4 Super Video CD (SVCD)
Questo formato impiega il codec video MPEG-2 per memorizzare file video con una qualità
abbastanza simile a quella di un S-VHS ed è in grado di contenere circa 30 o 40 minuti di
video completo con audio stereo rispettivamente su CD da 650 e 700 MB. Se si dispone del
software appropriato e di un'unità in grado di leggere i dischi CD-R/-RW, i dischi SVCD
possono essere riprodotti sulla maggior parte dei lettori DVD e sul PC.
2.3.5 miniDVD
Il miniDVD è sostanzialmente un CD-R o un CD-RW scritto in formato UDF con una struttura
DVD. A livello tecnico, fornisce gli stessi vantaggi e la stessa qualità dei DVD, ma è possibile
crearvi capitoli o menu, supporta i sottotitoli e diversi tipi di tracce (anche di audio digitale a
più canali in tempo reale). I miniDVDs possono essere facilmente riprodotti tramite il PC,
mentre la riproduzione non è garantita con tutti i tipi di lettori DVD.
2.3.6 HD-BURN
La creazione di un CD HD-BURN è supportata solo da masterizzatori specifici. Il CD HDBURN è sostanzialmente un CD-R o CD-RW, per il quale viene utilizzata una procedura
speciale per raddoppiare la capacità di memorizzazione di un CD, scritto in formato UDF con
una struttura DVD. A livello tecnico, fornisce le stesse opzioni e la stessa qualità dei DVDVideo, ovvero la possibilità di creare capitoli o menu e il supporto di sottotitoli e più colonne
sonore (anche di audio digitale a più canali in tempo reale).
Pagina 11
Informazioni tecniche
2.3.7 Disco Blu-ray™ modificabile
La creazione di dischi Blu-ray™ è supportata solo da masterizzatori specifici. I dischi Bluray™ sono scritti con un laser blu. La lunghezza d'onda più breve (405 nm) del laser
consente di regolare il fascio laser con maggiore precisione. È possibile comprimere i dati
maggiormente e occupare meno spazio sul disco.
Un disco Blu-ray™ modificabile (BD-AV) è una variante speciale del disco Blu-ray™ che
consente di registrare video codificati in formato DV o MPEG-2. È possibile modificare o
espandere in un secondo momento i dati sul disco con titoli video aggiuntivi.
2.3.8 AVCHD
AVCHD (Advanced Video Codec High Definition) è un nuovo formato per le registrazioni HD
su DVD, scheda di memoria o disco rigido. Tale formato ad alta risoluzione è utilizzato
principalmente dai nuovi modelli di videocamere. Il materiale video viene compresso con il
codec MPEG-4 AVC/H.264. I dati audio vengono memorizzati in Dolby® Digital (AC3) o, nel
caso dei formati standard NTSC e PAL, in formato PCM lineare.
2.4
Panoramica della compatibilità tra i formati disco e i dischi
Formato disco
Dischi supportati
DVD-R, DVD-R DL
DVD-RW
DVD-Video
DVD-RAM
DVD+R, DVD+R DL
DVD+RW
DVD-VR
DVD-RW
DVD-RAM
DVD-R
DVD-VFR
(modalità video)
DVD-RW
DVD-RAM
DVD+VR
DVD+R, DVD+R DL
DVD+RW
Video CD
(VCD)
CD-R
Super Video CD
(SVCD)
CD-R
miniDVD
HD-BURN
Disco Blu-ray™
modificabile
CD-RW
CD-RW
CD-R
CD-RW
CD-R
CD-RW
BD-R
BD-RE
Pagina 12
Informazioni tecniche
DVD-R, DVD-R DL
DVD-RW
AVCHD
DVD-RAM
DVD+R, DVD+R DL
DVD+RW
Scheda di memoria, disco rigido
Per masterizzare un disco DVD-Video o DVD-VR/DVD-VFR (modalità video)/DVD+VR, è
necessario collegare al PC un masterizzatore DVD. Per masterizzare dischi
VCD/SVCD/miniDVD/HD-BURN, è necessario disporre di un masterizzatore per CD e/o
DVD supportato collegato al sistema in uso.
Per un elenco dei masterizzatori correntemente supportati, visitare il sito Web
www.nero.com.
Anche se non si dispone di un masterizzatore in grado di masterizzare DVD e/o
VCD/SVCD/miniDVD/HD-BURN, è comunque possibile utilizzare l'Image Recorder per
masterizzare un'immagine del disco e salvarla sul disco rigido per uso futuro. Dopo avere
collegato un masterizzatore appropriato al PC, è possibile masterizzare le immagini del
disco sui dischi reali in qualsiasi momento utilizzando Nero Vision, Nero Burning ROM o
Nero Express.
2.5
Panoramica della compatibilità tra dischi DVD e formati disco
modificabili
Disco
Formati disco supportati per i "DVD modificabili"
DVD-R
DVD-VFR (modalità video)
DVD-RW
DVD-VR, DVD-VFR (modalità video)
DVD-RAM
DVD-VR, DVD-VFR (modalità video)
DVD+R
DVD+VR
DVD+R DL
DVD+VR
DVD+RW
DVD+VR
Pagina 13
Avvio del programma
3
Avvio del programma
3.1
Avvio di Nero Vision tramite Nero StartSmart
Procedere come segue per avviare Nero Vision tramite Nero StartSmart:
1. Fare clic sull'icona Nero StartSmart.
Æ Viene aperta la finestra Nero StartSmart.
2. Fare clic sul pulsante freccia nel margine sinistro della finestra.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
Fig. 1: Nero StartSmart
3. Selezionare la voce Nero Vision nell'elenco di selezione Applicazioni.
Æ Viene visualizzata la finestra Nero Vision.
Î Nero Vision è stato avviato tramite Nero StartSmart.
3.2
Avvio diretto di Nero Vision
Procedere come segue per avviare Nero Vision direttamente:
1. Se si utilizza il menu di avvio di Windows XP, fare clic su Start > Tutti i programmi > Nero
7 (Premium) > Foto e Video > Nero Vision.
Se si utilizza il menu di avvio classico, fare clic su Start > Programmi > Nero 7 (Premium)
> Foto e Video > Nero Vision.
Æ Viene visualizzata la finestra Nero Vision.
Î È stato avviato Nero Vision.
Pagina 14
Interfaccia utente
4
Interfaccia utente
4.1
Informazioni generali
In pratica, l'interfaccia utente è costituita dalla selezione di un'attività dalla schermata Inizio.
Dopodiché è possibile completare l'attività eseguendo i diversi passaggi, per ognuno dei
quali viene visualizzata una finestra separata.
Un progetto è costituito essenzialmente da quattro passaggi:
1. Selezione di un'attività.
Selezionare l'attività richiesta spostando il cursore sopra la voce di menu. Quando si passa il
cursore sopra una voce, accanto ad essa viene visualizzato il testo esplicativo. Fare clic con
il pulsante sinistro del mouse sulla voce per avviare l'attività.
Fig. 2: schermata Avvio
Il manuale contiene un capitolo dedicato a ciascuna attività in cui sono descritti tutti i
passaggi necessari per completarla.
2. Completamento di un'attività.
A seconda dell'attività, sarà necessario eseguire diversi passaggi per completarla. Per
ciascun passaggio viene visualizzata una nuova schermata. Per consentire una rapida
individuazione della schermata e delle operazioni da svolgere, a ciascuna schermata è
associato un nome e una breve descrizione. Per passare alla schermata successiva o
tornare a quella precedente, utilizzare i pulsanti Avanti o Indietro nella barra di
spostamento.
Pagina 15
Interfaccia utente
Fig. 3: schermata Contenuto
Alcune schermate includono un menu. Quando si passa il puntatore del mouse su
un'opzione, sotto di essa verrà visualizzato il testo esplicativo.
Fig. 4: schermata Contenuto – menu Cosa vuoi fare?
Nelle schermate in cui è possibile eseguire diverse operazioni sono disponibili i due pulsanti
Annulla e
Aggiorna. In questo modo, è possibile annullare facilmente un'operazione
o ripristinare le ultime operazioni annullate nonché sperimentare le numerose funzioni di
Nero Vision senza dover annullare l'intero progetto nel caso in cui non si sia soddisfatti del
risultato.
Pagina 16
Interfaccia utente
Ciascuna schermata presenta descrizioni dei comandi, ovvero informazioni dettagliate
relative a pulsanti, icone o menu che ne descrivono l'utilizzo. È sufficiente lasciare il
puntatore del mouse su un'opzione per alcuni secondi per ottenere informazioni.
3. Masterizzazione.
La masterizzazione è l'ultimo passaggio di un progetto. Per eseguire questa operazione, è
necessario definire i parametri di masterizzazione e fare clic sul pulsante Scrivi. A seconda
del tipo di progetto sul quale si sta lavorando e al masterizzatore collegato al sistema, sono
disponibili voci diverse per la selezione.
Fig. 5: schermata Opzioni di Scrittura
4. Operazioni al termine del processo di masterizzazione.
Una volta terminato il processo di masterizzazione, è necessario stabilire l'attività
successiva. È possibile avviare Nero ShowTime ed esaminare il progetto oppure utilizzare
Nero Cover Designer per creare copertine ed etichette per il disco. Naturalmente è anche
possibile salvare il progetto o iniziarne uno nuovo.
4.2
Schermata principale
Nell'interfaccia di Nero Vision sono visualizzati solo i pulsanti e i comandi necessari, in
base alla schermata aperta. Ciò rende l'interfaccia facile da utilizzare.
Quando si fa clic sul pulsante Più, viene visualizzata una finestra di dialogo estesa
aggiuntiva (vedere Finestra di dialogo estesa).
Pagina 17
Interfaccia utente
4.2.1 Pulsanti
Guida per Nero Vision: consente di aprire la guida online.
Immettere Nuovo Numero di Serie: consente di immettere un nuovo
numero di serie. Viene aperta la finestra Benvenuto in Nero.
Nero Vision sul Web: consente di aprire la pagina Web di Nero Vision.
Suggerimenti: consente di aprire la finestra Suggerimenti. È possibile
configurare Nero Vision in modo che utili suggerimenti vengano
visualizzati all'apertura di ciascuna schermata.
Definizioni chiave: consente di visualizzare le combinazioni di tasti
assegnate e le relative funzioni. Viene visualizzata la finestra
Definizioni chiave.
Info: consente di visualizzare la versione e i dati di registrazione. Viene
visualizzata la finestra Informazioni su Nero Vision.
Più
Consente di visualizzare la finestra di dialogo estesa.
Consente di esportare il filmato in un file.
Viene visualizzata la schermata Esporta filmato, nella quale è
Processo di possibile specificare le impostazioni di esportazione ed esportare il
esportazione progetto (vedere Esportazione di un filmato).
Il pulsante è disponibile solo se nel progetto è stato inserito almeno un
video.
Consente di salvare il progetto con tutte le modifiche effettuate. Viene
visualizzata una finestra a comparsa Salva con nome.
Salva
Il progetto viene salvato in un file di amministrazione con l'estensione
.nvc (NeroVision Compilation). Questa funzione è utile nei casi in cui
non è possibile completare il progetto e si desidera continuarlo in un
secondo momento (vedere Salvataggio di un progetto).
Consente di annullare l'ultima operazione.
Con Nero Vision è possibile annullare molte operazioni, in modo da
poter ripristinare la condizione richiesta perfino dopo aver apportato
numerose modifiche.
Consente di ripristinare l'ultima operazione annullata.
Con Nero Vision è possibile ripristinare molte operazioni annullate, in
modo da poter tornare alla condizione originale perfino dopo aver
apportato numerose modifiche.
Consente di tornare alla schermata precedente.
Indietro
Avanti
Scrivi
Se necessario, verrà richiesto di salvare il progetto, altrimenti le
modifiche apportate andranno perse.
Consente di visualizzare la schermata successiva.
Consente di avviare il processo di masterizzazione.
Il pulsante è visualizzato solo nella schermata Scrivi.
Pagina 18
Interfaccia utente
4.2.2 Finestra di dialogo estesa
Nell'interfaccia di Nero Vision sono visualizzati solo i pulsanti e i comandi necessari, in
base alla schermata aperta. Ciò rende l'interfaccia facile da utilizzare.
Quando si fa clic sul pulsante Più, viene visualizzata un'area estesa aggiuntiva.
La finestra di dialogo estesa viene nuovamente chiusa in modalità normale quando si passa
alla schermata successiva. Nella modalità fissa la finestra di dialogo estesa è visualizzata
finché non viene chiusa facendo nuovamente clic sul pulsante Più.
L'icona
nella finestra di dialogo estesa indica la modalità corrente. Fare clic su questa
icona per cambiare la modalità.
La finestra di dialogo estesa è in modalità normale.
La finestra di dialogo estesa è in modalità fissa.
4.2.2.1 Caselle di controllo
Non usare mai miniature
nere
Nei menu non vengono utilizzate miniature nere. Al
contrario, viene rilevata e visualizzata la prima
miniatura non nera.
Questa funzione può rallentare l'applicazione.
Consente di creare un menu automaticamente.
Crea menu su disco
Creare capitoli
automaticamente
Blocca elementi di timeline
uno sull'altro
I singoli titoli video possono essere facilmente
selezionati tramite il menu.
Consente di creare automaticamente capitoli
selezionabili singolarmente in un secondo momento
durante la riproduzione del filmato.
Consente di collegare tra loro gli elementi nella scheda
Timeline come con una calamita. Pertanto, testo,
audio ed effetti iniziano allo stesso momento.
Consente di identificare le singole scene nei file DV
Usa rilevamento scene
basato su codice ora su file (Digital Video) utilizzando l'indicatore di data e ora e di
integrarle.
DV
Attivare riproduz.audio
dispositivo acquisiz.
Consente di attivare la riproduzione sul
masterizzatore.
Questa impostazione non influisce sulla riproduzione
dei file video catturati.
Rilevare scene durante
acquisiz.(DV)
Consente di cercare automaticamente i cambi di scena
durante la cattura da un dispositivo di cattura DV.
Visual.dispositivi
Microsoft(R) 'Video for
Windows'(R)
Consente di visualizzare i dispositivi Microsoft® Video
for Windows® nell'elenco dei masterizzatori.
Pagina 19
Interfaccia utente
4.2.2.2 Menu principale
Sposta i seguenti oggetti: quando si inseriscono
effetti, l'effetto successivo viene spostato sullo sfondo.
Aggiunta di effetti al timeline Adatta a spazio disponibile: all'inserimento di un
nuovo effetto, questo viene regolato in modo che
occupi solo lo spazio disponibile fino all'inizio
dell'effetto successivo.
Avvia riproduzione con
Menu: consente di visualizzare il menu dopo
l'inserimento del disco nel lettore.
<Titolo video>: consente di riprodurre il titolo video
selezionato dopo l'inserimento del disco nel lettore.
Riproduz.titolo succ.: consente di riprodurre il titolo
video successivo al termine della riproduzione di un
titolo video.
Al termine di riproduzione
titolo:
Passa a menu: consente di visualizzare il menu dopo
la riproduzione di un titolo video.
Loop titolo: consente di ripetere il titolo video in un
ciclo continuo.
4.2.2.3 Pulsanti di opzione
Modalità di calcolo
dell'altezza dei caratteri
Automatico: consente di calcolare automaticamente
l'altezza dei caratteri dei testi dei pulsanti, in modo da
visualizzare il testo completo.
Personalizzato: consente di disattivare il calcolo
automatico dell'altezza dei caratteri. È possibile
definire l'altezza personalizzata dei caratteri dalla
schermata Modificare menu.
4.2.2.4 Pulsanti
Configura
Consente di aprire la configurazione di Nero Vision
(vedere Configurazione).
Consente di modificare le opzioni predefinite quando si
crea un video. Viene visualizzata la finestra Opzioni
Video Predefinite (vedere Visualizzazione delle
opzioni video).
Opzioni Video Predefinite
Se non è stato selezionato alcun tipo di disco, saranno
visualizzate le opzioni video per tutti i formati
supportati. Dopo avere selezionato un formato disco,
saranno visualizzate solo la scheda Generale e la
scheda relativa al formato disco corrente.
Viene visualizzata la schermata Configurazione
encoder Nero Digital™ per il formato Nero Digital™.
Cancella Disco
Consente di cancellare il disco riscrivibile. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Cancella Disco
Riscrivibile (vedere Cancellazione di un disco
riscrivibile).
Per poter cancellare un disco, il masterizzatore deve
contenere un disco riscrivibile. È possibile impostare il
metodo di cancellazione.
Pagina 20
Interfaccia utente
Informazioni sul Disco
Consente di visualizzare le informazioni sul disco
inserito, come il tipo di disco, la capacità di memoria
disponibile, il numero di sessioni e le tracce. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Informazioni sul
Disco (vedere Visualizzazione delle informazioni sul
disco).
Inserire il disco sul quale ottenere ulteriori informazioni
e selezionare l'unità in cui si trova.
Finalizza disco
Crea Copertine e Etichette
Consente di finalizzare i dischi DVD-VR/-VFR
(modalità video)/+VR/+R/+RW (vedere anche
Finalizzazione di un DVD). Viene visualizzata la
finestra a comparsa Finalizza disco.
Consente di avviare Nero CoverDesigner (vedere
Creazione di copertine ed etichette).
Nero CoverDesigner è un'applicazione inclusa nella suite di programmi Nero 7 e viene
installato automaticamente insieme a Nero 7. Con Nero Cover Designer è possibile creare
e stampare etichette e booklet per i CD/DVD masterizzati.
Per ulteriori informazioni su come creare copertine ed etichette professionali, vedere il
manuale dell'utente di Nero CoverDesigner.
Pagina 21
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
5
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di
cattura esterni
5.1
Cattura
La cattura è un metodo per trasferire il video al PC da una videocamera DV o da un altro
dispositivo di cattura video collegato alla scheda di cattura video. Il dispositivo di cattura
serve per trasmettere i segnali video da catturare, come ad esempio da videocamera DV,
scheda di cattura video o scheda TV.
Per un elenco delle periferiche supportate, visitare il nostro sito Web all'indirizzo.
http://www.nero.com/nero7/eng/all_capture_devices.php?ascd=nvision4
Se si trasferisce video da un dispositivo di cattura esterno al PC per utilizzarlo in una fase
successiva del progetto, procedere come descritto nella sezione Impostazione di una
scheda TV.
Per creare un disco e catturare anche un video per tale progetto speciale, è necessario
selezionare l'opzione appropriata Crea DVD (o VCD, SVCD, miniDVD, HD-BURN) dalla
schermata Inizio, quindi selezionare l'opzione Cattura Video dalla schermata Contenuto. In
questo modo, è possibile catturare il video e lavorare contemporaneamente sul progetto
preferito.
5.2
Videocamere DV/HDV, video digitale e analogico
Sono disponibili due tipi di dispositivi di cattura: videocamere digitali, analogiche e DV-/HDV.
Tutti e tre presentano requisiti hardware diversi.
ƒ
ƒ
ƒ
5.3
Videocamere DV/HDV: nel caso delle videocamere DV o HDV, il segnale video viene
inviato al PC in formato digitale. Per trasferire il video al PC, è sufficiente un cavo di
collegamento e la presa corrispondente sul PC.
Video analogico: per poter utilizzare i segnali video provenienti da un'origine analogica
sul PC, è necessario convertirli in un formato digitale. Masterizzatori video VHS, TV,
VHS-C, videocamere da 8 mm e Hi-8 sono tipici esempi di dispositivi di cattura analogici.
A differenza dei dispositivi di cattura DV in cui è il dispositivo stesso a inviare segnali
video digitali al PC, nel caso dei segnali video analogici è necessario avere installato una
scheda di cattura video. I segnali analogici sono convertiti in segnali digitali tramite la
scheda di cattura video.
Video digitale (ATSC, DVB-T/S/C): i segnali video dai dispositivi di cattura digitali
vengono inviati al PC in formato digitale e cambiano in formato MPEG-2 dopo il
trasferimento. Le schede TV sono esempi tipici di dispositivi digitali. Per trasferire il video
digitale, è necessario collegare al PC in uso un dispositivo adatto.
Impostazione di una scheda TV
Se è stata collegata una scheda TV al PC e viene visualizzata la schermata Acquisisci
Video per la prima volta, tutti i dispositivi collegati vengono visualizzati nel menu a comparsa
Dispositivo di cattura.
Per configurare un dispositivo di cattura per il video digitale o analogico, una scheda di
registrazione che soddisfi i requisiti del produttore nel PC deve essere installata o già
integrata in fabbrica.
Pagina 22
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
Nero Vision supporta contemporaneamente più schede TV, schede TV con doppio
sintonizzatore e/o schede sintonizzatore ibride.
Per un elenco delle schede TV supportate, visitare il nostro sito Web all'indirizzo:
http://www.nero.com/nero7/eng/capture_devices_nh.php.
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Una scheda TV sia collegata al PC e attivata.
Procedere come segue per configurare una scheda TV tramite il Wizard TV:
1. Selezionare l'opzione Acquisisci Video su Disco rigido dalla schermata Inizio.
Æ Viene visualizzata la schermata Acquisisci Video.
2. Se al PC sono collegati più dispositivi, selezionare il dispositivo richiesto nell'elenco a
comparsa Dispositivo di cattura.
3. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra Proprietà dispositivo video.
4. Fare clic sulla scheda Canali.
5. Fare clic sul pulsante di impostazione canale.
Æ Viene visualizzata la prima schermata del Wizard TV, Ricerca canali TV analogici. Verrà
richiesto di eseguire tutte le impostazioni richieste passo passo.
Fig. 6: Wizard TV – Ricerca canali TV analogici
6. Selezionare il paese nell'elenco a discesa Seleziona paese.
Quando si configurano le schede TV DVB-S, è necessario selezionare il satellite anziché il
paese nel campo Seleziona configurazione satellite.
Quando si configurano le schede TV DVB-C, è necessario selezionare l'intervallo di
frequenza appropriato anziché il paese.
Pagina 23
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
Scegliere Antenna o Cavo come origine del segnale nell'elenco a discesa Seleziona tipo di
origine.
L'elenco a discesa Seleziona tipo di origine non è disponibile quando si configurano le
schede TV digitali (DVB-T, DVB-S, DVB-C).
7. Fare clic sul pulsante Avvia ricerca per avviare la ricerca.
Æ Viene avviata la ricerca.
Vengono fornite informazioni sull'avanzamento della ricerca e il numero di canali trovati
nell'area Stato ricerca.
8. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la seconda schermata del Wizard TV, Modifica canale TV.
Fig. 7: Wizard TV – Modifica canale TV
9. Fare clic sui pulsanti Su e/o Giù per cambiare l'ordine dei canali disponibili.
10. Fare clic sul pulsante Rimuovi per rimuovere i canali evidenziati.
11. Per coordinare tra loro i canali di più schede TV:
In Nero Vision i canali TV con lo stesso nome, denominati "fisici", su schede sintonizzatore
diverse vengono considerati come lo stesso canale "logico". Ciò significa che un canale
logico può contenere uno o più canali fisici.
I canali vengono coordinati automaticamente l'uno con l'altro durante la ricerca. In Nero
Vision saranno visualizzati solo i canali logici dopo la configurazione del Wizard TV.
1. Evidenziare il canale richiesto.
2. Fare clic sul pulsante Rinomina.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Rinomina canale.
3. Immettere il nome richiesto nel campo di testo Rinomina canale.
4. Fare clic su OK.
Æ Il canale viene rinominato.
12. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la terza schermata del Wizard TV, Gestisci gruppi di canali TV.
Pagina 24
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
Fig. 8: Wizard TV – Gestisci gruppi di canali TV
13. Fare clic sul pulsante Aggiungi sulla scheda Gruppi di canali TV.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi gruppo.
14. Immettere il nome richiesto per il gruppo nel campo di testo Aggiunti gruppo.
15. Fare clic su OK.
Æ Viene creato il gruppo.
16. Fare clic sulla scheda Canali TV nei gruppi.
Fig. 9: Wizard TV – Canali TV nei gruppi
17. Selezionare il gruppo da modificare nel menu a discesa Modifica gruppi.
18. Evidenziare i canali da assegnare al gruppo nell'area Canali disponibili.
19. Fare clic sul pulsante >>.
Æ I canali evidenziati vengono visualizzati nell'area Modifica gruppi/nome.
20. Fare clic sui pulsanti Su e/o Giù per cambiare l'ordine dei canali disponibili all'interno del
gruppo.
21. Fare clic sul pulsante Fine.
Æ Il Wizard TV viene chiuso e viene visualizzata la schermata Acquisisci Video.
Î È stata configurata la scheda TV.
Pagina 25
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
5.4
Cattura di video su disco rigido
È necessario soddisfare i seguenti requisiti:
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
Non devono essere in esecuzione applicazioni che utilizzano molte risorse del
processore.
Non devono essere presenti applicazioni in modalità a schermo intero.
La workstation non deve essere mai bloccata durante l'intero processo di cattura.
Deve essere disponibile spazio sufficiente sul disco rigido.
Procedere come segue per catturare un video sul disco rigido:
1. Collegare il dispositivo di cattura digitale o analogico al PC utilizzando i cavi corrispondenti e
attivarlo.
Per configurare un dispositivo di cattura per il video digitale o analogico, una scheda di
registrazione che soddisfi i requisiti del produttore nel PC deve essere installata o già
integrata in fabbrica.
2. Selezionare l'opzione Acquisisci Video su Disco rigido dalla schermata Inizio.
Æ Viene visualizzata la schermata Acquisisci Video.
Fig. 10: schermata Acquisisci Video
Nella schermata Acquisisci Video sono presenti i seguenti pulsanti:
Consente di avviare la riproduzione.
Consente di interrompere la riproduzione.
Pagina 26
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
Consente di avviare la cattura.
Consente di riavvolgere il video.
Vonsente di far avanzare velocemente il video.
Consente di passare alla modalità a schermo intero. È possibile
tornare alla modalità finestra premendo il tasto Esc.
Consente di impostare il timer di cattura per definire l'ora di inizio,
l'ora di fine e il tempo di cattura per la cattura di video.
Consente di passare al canale successivo.
Consente di passare al canale precedente.
Consente di visualizzare la posizione riprodotta nel formato ore:minuti:secondi.centesimi di secondo. Consente di passare a
(avanti) e
una posizione specifica facendo clic sui pulsanti
(indietro).
3. Selezionare il dispositivo di cattura nel menu a comparsa Dispositivo di cattura.
Il dispositivo di cattura può essere in modalità videocamera o VCR.
In modalità videocamera i segnali video vengono trasferiti continuamente dal dispositivo di
cattura al PC ed è possibile visualizzare il segnale video corrente nella finestra di
anteprima. Nel caso delle videocamere DV, tutto ciò che si trova nell'area di immagine
della videocamera viene visualizzato nella finestra di anteprima.
Una scheda TV è sempre in modalità fotocamera poiché è presente un segnale video
costante in arrivo e non vi è modo di interrompere, avvolgere/far avanzare velocemente o
riavviare il segnale video.
In modalità VCR il video è già presente su nastro (o altro supporto). Per catturare questo
video è necessario inserire il nastro nel dispositivo video e riprodurlo. È inoltre possibile
riavvolgere/far avanzare velocemente l'intero nastro per riprodurre scene specifiche.
Le videocamere digitali possono essere impostate in modalità "videocamera" o "VCR". Per
informazioni su come eseguire questa operazione, consultare le istruzioni fornite dal
produttore.
Le videocamere analogiche sono impostate automaticamente in modalità VCR.
In base alla modalità impostata, "videocamera" o "VCR", alcuni pulsanti possono non
essere disponibili.
Æ Se il dispositivo di cattura è in modalità videocamera, il segnale video corrente viene
visualizzato nella finestra di anteprima.
4. Se si utilizza un dispositivo di cattura analogico, avviare la riproduzione su di esso.
Se si utilizza un dispositivo di cattura digitale impostato in modalità VCR, controllare il nastro
tramite i pulsanti.
Æ La scena corrente verrà visualizzata nella finestra di anteprima.
5. Controllare la riproduzione dal dispositivo di cattura nella finestra di anteprima.
6. Per modificare le impostazioni video:
1. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra Proprietà dispositivo video.
Pagina 27
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
Se nell'elenco di selezione Dispositivo di cattura è stato selezionato un dispositivo di
cattura video, nella finestra Proprietà dispositivo video sarà disponibile solo la scheda
Canali.
2. Eseguire le impostazioni richieste e fare clic sul pulsante
.
Fig. 11: finestra Proprietà dispositivo video
Nella finestra Proprietà dispositivo video sono disponibili le seguenti schede:
Consente di impostare la velocità dei fotogrammi, il
processo di compressione dei colori e il formato di
uscita, in modo che corrispondano alla modalità di
masterizzazione dei video sul disco.
Formato
Nel caso dei dispositivi di cattura analogici, fare clic sul
pulsante Configura per avviare la verifica del
dispositivo. Qui è possibile selezionare l'origine video
(video, composito o S-video)
Consente di impostare i valori, quali la luminosità, la
nitidezza o il contrasto, utilizzando i dispositivi di
scorrimento.
Generale
Sono visualizzati tutti i canali disponibili del dispositivo
selezionato.
Qui è possibile selezionare il canale richiesto per la
registrazione.
Fare clic sul pulsante Gestisci gruppi di canali TV
per visualizzare nuovamente l'ultima schermata del
Wizard TV, in cui è possibile modificare, aggiungere o
rimuovere i gruppi e i canali assegnati. Nella
schermata del Wizard TV sono visualizzati i canali e i
gruppi disponibili di tutti i dispositivi di cattura installati.
Canali
Se si fa clic sul pulsante di impostazione canale, è
possibile configurare nuovamente una scheda TV
seguendo la procedura passo passo del Wizard TV
(vedere Impostazione di una scheda TV).
7. Per selezionare un'origine audio esterna per la cattura:
1. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra Proprietà dispositivo audio.
Pagina 28
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
Fig. 12: finestra Proprietà dispositivo audio
2. Selezionare il dispositivo audio dal menu di selezione Origine audio.
e selezionare gli ingressi audio richiesti dal menu di scelta rapida
3. Fare clic sull'icona
(ad esempio, Lettore CD, Linea, Microfono).
4. Fare clic sul pulsante .
8. Selezionare il modello di cattura richiesto dal menu a discesa Modello di cattura.
Quando i dati vengono catturati direttamente sul disco, il menu di selezione Modello di
cattura non viene visualizzato
9. Per eseguire altre impostazioni dettagliate per la cattura:
1. Fare clic sul pulsante Configura.
Æ Viene visualizzata la finestra Opzioni Video (vedere Opzioni video).
2. Eseguire impostazioni dettagliate per modalità video, transcodifica, qualità e così via.
3. Fare clic su OK.
10. Per salvare il file video su una cartella diversa da Documenti/NeroVision/CapturedVideo:
1. Fare clic sul pulsante Più.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
2. Immettere il percorso e il nome file nel campo di immissione Acquisisci in file.
La cattura di video richiede molto spazio su disco. Assicurarsi di disporre di spazio
sufficiente per catturare tutto il video. Per la cattura di video da una scheda di cattura sono
necessari circa 3-30 MB di spazio libero al secondo, in base alla risoluzione e al formato
dati del video. Per una cattura DV tramite scheda FireWire® (IEEE 1394) sono necessari
fino a 3,6 MB di spazio libero su disco al secondo.
11. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene avviata la cattura e viene visualizzata l'immagine catturata correntemente in Nero
Vision.
Pagina 29
Cattura di video da videocamere e altri dispositivi di cattura esterni
12. Per terminare la cattura, fare clic sul pulsante
.
Æ I file catturati vengono visualizzati nell'elenco di selezione Catturati, che contiene i file
catturati non ancora assegnati a un progetto.
13. Per visualizzare il video catturato:
1. Selezionare il relativo video dall'elenco di selezione Catturati.
2. Fare clic sul pulsante
.
Æ Il video catturato è visualizzato nella finestra di anteprima.
14. Per catturare altri video dalla stessa origine, ripetere i passaggi 11 e 12.
15. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata con il menu Cosa fare adesso?.
Î È stato catturato un video sul disco rigido.
Pagina 30
Creazione di un progetto sul disco
6
Creazione di un progetto sul disco
Procedere come segue per creare un disco:
1. Nella schermata Inizio selezionare la voce Crea DVD > DVD Video o Crea CD e il tipo di
disco richiesto (Video-CD/Super Video CD/miniDVD/HD-BURN/AVCHD).
Æ Viene visualizzata la schermata Contenuto.
Fig. 13: schermata Contenuto – Aggiungi File Video
Nella schermata Contenuto sono disponibili le seguenti opzioni:
Consente di catturare un video.
Cattura Video
Aggiungi File Video
Creare film
Creare serie diapo
Viene visualizzata la schermata Acquisisci Video (vedere
Impostazione di una scheda TV).
Consente di aggiungere file video al progetto. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Consente di creare un filmato. Viene visualizzata la schermata
Filmato (vedere Creazione di un filmato).
Consente di creare una presentazione. Viene visualizzata la
schermata Serie diapo (vedere Creazione di una
presentazione).
Importare disco
Consente di importare gli elementi di un disco esistente.
Importa AVCHD
Consente di importare i video salvati in un progetto AVCHD
(su DVD, scheda di memoria o disco rigido).
Modifica Filmato
Consente di modificare un titolo video selezionato. Viene
visualizzata la schermata Filmato (vedere Modifica di video).
Crea Capitoli
Consente di generare capitoli nel titolo video selezionato.
Viene visualizzata la schermata Crea capitoli (vedere
Creazione manuale dei capitoli).
Pagina 31
Creazione di un progetto sul disco
Nella schermata Contenuto sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di spostare verso l'alto il titolo multimediale.
Consente di spostare verso il basso il titolo multimediale.
Consente di eliminare i titoli multimediali selezionati.
Consente di combinare più titoli video in un unico titolo.
Consente di cambiare il nome del titolo multimediale
selezionato. Viene visualizzata la finestra a comparsa
Rinomina titolo.
2. Per catturare un video per il progetto:
1. Selezionare Acquisisci Video.
Æ Viene visualizzata la finestra Acquisisci Video
2. Ripetere i passaggi descritti in Impostazione di una scheda TV.
3. Se il video è già stato catturato oppure si desidera aggiungere un video memorizzato nel
disco rigido:
1. Selezionare l'opzione Aggiungi File Video.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Fig. 14: finestra a comparsa Apri
2. Selezionare i file richiesti e fare clic sul pulsante Apri.
Æ I file richiesti vengono aggiunti al progetto.
4. Per aggiungere video memorizzati su un disco:
1. Inserire il disco nell'unità.
Pagina 32
Creazione di un progetto sul disco
2. Selezionare l'opzione Importare disco.
3. Se sono state installate più unità, selezionare l'unità nella quale è inserito il disco dal
menu a comparsa.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Importa titolo dal disco.
4. Selezionare i video richiesti e fare clic su OK.
Æ Vengono aggiunti i file video. Per ogni video viene visualizzata una piccola miniatura del
relativo titolo video. Accanto alla miniatura saranno indicati la lunghezza del video e il
numero di capitoli.
5. Se il disco utilizzato non è un DVD con capacità di memoria di 4,38 GB, ma un DVD-1 o
DVD-9 (con capacità pari a 7,95 GB), selezionare il tipo di disco dal menu di selezione nella
sezione inferiore destra della schermata.
Se il disco utilizzato è un CD, selezionare dal menu la capacità del CD: 74 o 80 minuti.
Æ La barra della capacità nella parte inferiore della schermata, che indica lo spazio
disponibile, viene regolata automaticamente. La capacità di memoria totale disponibile
sarà determinata dal progetto sul quale si lavora.
6. Per spostare un titolo multimediale:
1. Evidenziare il titolo multimediale.
2. Fare clic sul pulsante
o
.
Æ Il titolo multimediale viene spostato nella posizione richiesta.
7. Per rinominare un titolo multimediale:
1. Evidenziare il titolo multimediale.
.
2. Fare clic sul pulsante
3. Viene visualizzata la finestra a comparsa Rinomina titolo.
4. Immettere il nuovo titolo nel campo di immissione e fare clic su OK.
Æ Il titolo multimediale viene rinominato.
8. Per rimuovere un titolo multimediale da un progetto:
1. Evidenziare il titolo multimediale.
.
2. Fare clic sul pulsante
Æ Il titolo multimediale viene rimosso dal progetto.
9. Procedere come segue per combinare più titoli video in un unico titolo:
1. Evidenziare il titolo video.
2. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata una finestra di dialogo.
3. Fare clic sul pulsante Sì.
Æ I titoli video selezionati vengono combinati in un unico nuovo titolo:
Pagina 33
Creazione di un progetto sul disco
10. Per modificare i titoli video singolarmente:
1. Evidenziare i titoli video.
2. Selezionare l'opzione Modifica Filmato.
Æ Viene visualizzata la schermata Filmato (vedere Modifica di video).
11. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Selezionare menu (vedere Modifica del menu).
Î È stato creato un progetto su disco e ora è possibile creare un menu per tale
progetto.
Pagina 34
Modifica di video
7
Modifica di video
7.1
Creazione di un filmato
Non è possibile modificare video o creare filmati personalizzati in Nero Vision Essentials
SE.
Procedere come segue per creare un filmato:
1. Selezionare Creare film nella schermata Inizio.
Æ Viene visualizzata la schermata Filmato.
Questa schermata è costituita da tre finestra di dialogo: di anteprima, dei file multimediali
e del contenuto.
Fig. 15: schermata Filmato
Æ Se i file multimediali sono già disponibili, vengono visualizzati nella finestra di dialogo dei
file multimediali in alto a destra.
Nella finestra di dialogo dei file multimediali sono disponibili le seguenti schede:
Consente di visualizzare i file multimediali.
Consente di visualizzare gli effetti video.
Consente di visualizzare gli effetti di testo.
Consente di visualizzare le transizioni.
Pagina 35
Modifica di video
Nella finestra dei file multimediali sono disponibili i seguenti pulsanti:
Sfoglia: consente di cercare i file multimediali e di aggiungerli a
quelli dell'utente. Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Sfoglia e Aggiungi a progetto: consente di cercare i file
multimediali e di aggiungerli a quelli dell'utente e al filmato. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Consente di avviare la cattura video.
Viene visualizzata la schermata Acquisisci Video (vedere
Impostazione di una scheda TV).
Importa: consente di importare i file multimediali da un dispositivo
compatibile con TWAIN, quale uno scanner. Viene visualizzata
una finestra.
Seleziona Origine: consente di selezionare un'origine per
l'importazione TWAIN. Viene visualizzata la finestra a comparsa
Seleziona origine.
Consente di rimuovere la voce selezionata dal gruppo.
Consente di rimuovere tutti gli elementi da un gruppo. Viene
visualizzata una finestra a comparsa.
Consente di avviare il rilevamento automatico del taglio di scene.
Viene visualizzata la finestra di rilevamento del taglio di scene.
Consente di aprire il file multimediale selezionato con un
programma collegato.
Questo elemento viene visualizzato solo se al file multimediale
selezionato è stata assegnata un'azione eseguibile. In caso
contrario, viene visualizzato un pulsante grigio.
Consente di aggiungere gli elementi selezionati al filmato.
2. Per selezionare un gruppo diverso, sceglierlo dal menu di selezione della finestra di dialogo
dei file multimediali.
La voce visualizzata nell'impostazione predefinita è File Multimediali Utente.
3. Per creare un nuovo gruppo:
1. Selezionare l'opzione <Crea Nuovo gruppo> dal menu di selezione della finestra di
dialogo dei file multimediali.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Crea Gruppo di Risorse.
2. Immettere il nome richiesto nel campo di immissione e fare clic su OK.
Æ Il nuovo gruppo viene visualizzato nel menu di selezione e si apre automaticamente.
4. Per aggiungere al filmato file multimediali memorizzati nel PC, fare clic sul pulsante
>
Sfoglia.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
5. Selezionare i file multimediali richiesti e fare clic sul pulsante Apri.
Pagina 36
Modifica di video
6. Evidenziare i file da aggiungere al filmato.
7. Fare clic sul pulsante
.
Æ I file multimediali vengono inseriti nella scheda Storyboard
della finestra di
dialogo dei contenuti e sono visualizzati con una miniatura.
È possibile aggiungere file video e di immagine al filmato.
Le immagini sono indicate sulle schede
l'icona
nell'angolo superiore sinistro.
Storyboard e Timeline
con
Fig. 16: scheda Storyboard
Storyboard nella finestra del contenuto è disponibile anche la
Oltre alla scheda
Timeline. La scheda Timeline si apre automaticamente quando
scheda
vengono aggiunti file audio, video o effetti di testo al filmato oppure si fa clic sulla relativa
scheda.
8. Fare clic sulla finestra dei contenuti nella scheda
Timeline.
Fig. 17: scheda Timeline
La scheda
Timeline è costituita dalle seguenti finestre di dialogo:
Testo
Contiene gli effetti di testo.
Effetti
Contiene gli effetti video.
Traccia Video
Contiene il titolo video.
1 audio
Contiene i file audio della prima traccia.
2 audio
Contiene i file audio della seconda traccia.
Pagina 37
Modifica di video
Nella scheda Timeline sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di ridurre la scheda Timeline in modo da
visualizzare l'intero filmato.
Consente di ingrandire la scheda Timeline.
Consente di ridurre la scheda Timeline.
9. Per aggiungere un effetto al file multimediale :
1. Fare clic sulla scheda
nella finestra dei file multimediali.
Fig. 18: scheda Effetti Video
2. Selezionare l'effetto richiesto.
3. Tenendo premuto il pulsante sinistro del mouse, spostare l'effetto nella posizione
richiesta della finestra di dialogo Effetti.
4. Trascinare l'estremità sinistra della barra degli effetti blu nella posizione iniziale richiesta.
5. Trascinare l'estremità destra della barra degli effetti blu nella posizione finale richiesta.
I file multimediali con effetti video sono indicati sulla scheda
l'icona .
Storyboard con
10. Per aggiungere un effetto di testo a un file multimediale:
1. Fare clic sulla scheda
nella finestra dei file multimediali.
Pagina 38
Modifica di video
Fig. 19: scheda Effetti di testo
2. Evidenziare l'effetto di testo richiesto.
3. Tenendo premuto il pulsante del mouse, spostare l'effetto di testo nel punto desiderato
della finestra di dialogo Testo.
Æ Viene visualizzata la finestra Proprietà.
Fig. 20: finestra Proprietà
4. Immettere l'indicazione durata nel campo di immissione
.
Nel campo di immissione è visualizzata l'ora nel formato ore:minuti:secondi.millesimi di
secondo. Per eseguire questa operazione, fare clic sul gruppo di cifre da modificare e fare
o .
clic sul pulsante
5. Immettere il testo richiesto nel campo di immissione Testo.
6. Effettuare le restanti impostazioni in base alle proprie esigenze.
Pagina 39
Modifica di video
Il resto delle impostazioni varia in base all'effetto di testo selezionato.
7. Fare clic sul pulsante .
8. Trascinare l'estremità sinistra della barra degli effetti blu nella posizione iniziale richiesta.
9. Trascinare l'estremità destra della barra degli effetti blu nella posizione finale richiesta.
I file multimediali con effetti di testo sono indicati sulla scheda
l'icona .
Storyboard con
11. Per inserire una traccia audio nel filmato:
nella finestra dei file multimediali.
1. Fare clic sulla scheda
2. Evidenziare il file audio richiesto.
3. Tenendo premuto il pulsante del mouse, spostare il file audio nel punto desiderato della
finestra di dialogo 1 audio o 2 audio.
Se sono presenti due tracce, è possibile sovrapporre più tracce audio. Ad esempio, è
possibile avere un commento sulla traccia audio 2 e riprodurre contemporaneamente
musica sulla traccia audio 1.
12. Per inserire transizioni tra i singoli file multimediali ::
Storyboard nella finestra di dialogo del contenuto.
1. Fare clic sulla scheda
2. Evidenziare l'area multimediale alla quale assegnare la transizione.
3. Fare clic sulla scheda
nella finestra dei file multimediali.
4. Selezionare il gruppo di transizioni richiesto dal menu di selezione.
5. Evidenziare la transizione richiesta.
Pagina 40
Modifica di video
Fig. 21: scheda Transizioni
6. Fare clic sul pulsante
.
I file multimediali senza transizioni sono indicati da un'icona grigia
I file multimediali con transizioni sono indicati da un'icona colorata
13. Fare clic sul pulsante
.
.
.
14. Visualizzare il filmato nella finestra di anteprima.
Nella finestra di anteprima sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di avviare la riproduzione del filmato.
Consente di interrompere temporaneamente il filmato.
Consente di interrompere la riproduzione.
Consente di passare alla modalità a schermo intero. È possibile
tornare alla modalità finestra premendo il tasto Esc.
Consente di creare un'immagine fissa della posizione visualizzata nel
titolo video.
Consente di registrazione un commento audio per il titolo video. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Impostazioni Registrazione
audio.
Consente di dividere il titolo video nella posizione selezionata.
Dopo la divisione, i due titoli sono indipendenti l'uno dall'altro e
possono essere aggiunti separatamente. Tuttavia, il file originale non
viene modificato.
Questo elemento viene visualizzato solo se al file multimediale
selezionato è stata assegnata un'azione eseguibile. In caso contrario,
viene visualizzato un pulsante grigio.
Pagina 41
Modifica di video
Consente di tagliare le scene dal titolo video (vedere Taglio dei titoli
video).
Questo elemento viene visualizzato solo se al file multimediale
selezionato è stata assegnata un'azione eseguibile. In caso contrario,
viene visualizzato un pulsante grigio.
Consente di modificare le proprietà degli elementi selezionati. Viene
visualizzata la finestra Proprietà.
Consente di visualizzare la posizione riprodotta nel formato
ore:minuti:secondi.centesimi di secondo. Consente di passare a
(avanti) e
una posizione specifica facendo clic sui pulsanti
(indietro).
15. Se si è soddisfatti del filmato, fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata con il menu Cosa fare adesso?.
Î È stato creato un filmato.
7.2
Taglio dei titoli video
Quando si tagliano titoli video, il file originale non cambia e i dati dei clip vengono
memorizzati nel progetto.
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Contenuto.
Procedere come segue per tagliare i titoli video:
1. Evidenziare il titolo video.
2. Selezionare l'opzione Modifica Filmato.
Æ Viene visualizzata la schermata Filmato.
3. Fare clic sul pulsante
.
Æ La prima volta che la funzione è richiamata viene visualizzata una finestra di dialogo.
4. Se non si desidera visualizzare più la finestra di dialogo, selezionare la casella Non
mostrare più questo messaggio.
Æ I marcatori iniziale e finali sono visualizzati nella finestra di dialogo di anteprima.
5. Spostare il marcatore iniziale sinistro all'inizio della sezione da rimuovere.
6. Spostare il marcatore finale destro alla fine della sezione da rimuovere.
Pagina 42
Modifica di video
7. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata una finestra di dialogo.
8. Fare clic sul pulsante Sì.
Æ Il video viene diviso. Il primo clip contiene il segmento prima della modifica, mentre il
secondo clip contiene il segmento modificato.
Î È stato tagliato un titolo video.
7.3
Capitoli
I capitoli sono sezioni di un titolo video ai quali è possibile accedere sul lettore utilizzando i
tasti Indietro e Avanti senza dover riavvolgere.
Inizialmente un titolo video contiene solo un capitolo. È possibile aggiungere nuovi capitoli
manualmente o automaticamente.
Nella schermata Creare capitoli la barra di scorrimento sotto alla finestra di anteprima
mostra il titolo video dall'inizio alla fine. La manopola o il pulsante di scorrimento consente di
passare a una determinata posizione all'interno del titolo video. L'immagine video presente
in tale posizione sarà mostrata nella finestra di anteprima.
I singoli capitoli vengono separati l'uno dall'altro tramite marcatori di capitoli che definiscono
la fine di un capitolo e l'inizio di quello successivo. L'inizio di ciascun capitolo è indicato da
un marcatore di capitoli sotto alla finestra di anteprima sulle barre di scorrimento.
Un'eccezione a questa disposizione è il primo capitolo, il cui inizio corrisponde all'inizio del
titolo video.
Se è stata selezionata la casella Crea capitoli automaticamente nella finestra di dialogo
estesa, i capitoli verranno generati automaticamente durante il processo di
masterizzazione. Se si fa clic sul pulsante Più sarà possibile utilizzare questa casella di
controllo durante la compilazione del disco.
7.3.1 Creazione manuale dei capitoli
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Contenuto.
Procedere come segue per creare un capitolo manualmente:
1. Fare clic sull'opzione Crea Capitoli nella schermata Contenuto.
Æ Viene visualizzata la schermata Creare capitoli.
Pagina 43
Modifica di video
Fig. 22: schermata Creare capitoli
Nella schermata Creare capitoli sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di avviare la riproduzione.
Consente di interrompere la riproduzione.
Consente di passare alla modalità a schermo intero. È possibile
tornare alla modalità finestra premendo il tasto Esc.
Consente di rinominare il capitolo. Viene visualizzata la finestra
di dialogo Rinomina Capitolo.
Consente di eliminare il marcatore di capitoli corrente.
Consente di eliminare tutti i marcatori di capitoli.
Consente di avviare il rilevamento automatico del taglio di scene.
Viene visualizzata la finestra a comparsa del rilevamento del
taglio di scene.
Consente di inserire un nuovo marcatore di capitoli nella
posizione corrente dei dispositivi di scorrimento.
Consente di visualizzare la posizione riprodotta nel formato
ore:minuti:secondi.centesimi di secondo. Consente di
passare a una posizione specifica facendo clic sui pulsanti
(indietro).
(avanti) e
2. Spostare il dispositivo di scorrimento nella posizione in cui deve iniziare il nuovo capitolo.
3. Fare clic sul pulsante
.
Î È stato creato un nuovo capitolo manualmente.
Pagina 44
Modifica di video
7.3.2 Creazione automatica dei capitoli
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Contenuto.
Procedere come segue per creare capitoli automaticamente:
1. Fare clic sull'opzione Crea Capitoli nella schermata Contenuto.
Æ Viene visualizzata la schermata Creare capitoli.
2. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa del rilevamento del taglio di scene.
Viene eseguito il rilevamento automatico del taglio di scene. Questa operazione può
richiedere alcuni minuti.
Fig. 23: finestra a comparsa del rilevamento del taglio di scene
3. Per ridurre la lunghezza minima di un capitolo, spostare il dispositivo di scorrimento
Lunghezza minima capitolo a sinistra.
Per aumentare la lunghezza minima di un capitolo, spostare il dispositivo di scorrimento
Lunghezza minima capitolo a destra.
Æ Nella finestra a comparsa viene indicato il numero di capitoli rilevati utilizzando queste
impostazioni.
4. Per conservare i capitoli esistenti, selezionare la casella Mantieni i precedenti marcatori
capitoli.
5. Fare clic sul pulsante Genera.
Î Sono stati creati capitoli automaticamente.
Pagina 45
Modifica di video
7.3.3 Modifica dei capitoli
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Contenuto.
Procedere come segue per modificare un capitolo:
1. Fare clic sull'opzione Crea Capitoli nella schermata Contenuto.
Æ Viene visualizzata la schermata Creare capitoli.
2. Per spostare i marcatori di capitoli, spostare il dispositivo di scorrimento nella barra di
scorrimento.
È possibile cambiare la posizione dei singoli marcatori di capitoli entro le posizioni iniziale e
finale del titolo video, ma non oltre il marcatore di capitoli successivo se nella barra di
scorrimento sono presenti più di due capitoli.
3. Evidenziare il capitolo da modificare.
4. Per modificare il titolo del capitolo:
1. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo Rinomina Capitolo.
2. Immettere il nome del nuovo capitolo nel campo di immissione e fare clic su OK.
Æ Il titolo viene modificato.
3. Per eliminare un capitolo, fare clic sul pulsante
.
Æ Il capitolo viene eliminato.
5. Per eliminare tutti i capitoli:
1. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata una finestra di dialogo.
2. Fare clic su OK.
Æ Vengono eliminati tutti i marcatori di capitoli.
6. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Contenuto.
Î Sono stati modificati i capitoli.
Pagina 46
Modifica di video
7.4
Esportazione di un filmato
Una volta creato, il filmato può essere esportato e masterizzato sul disco.
Procedere come segue per esportare un filmato:
1. Fare clic sul pulsante Esporta nella schermata oppure fare clic sull'opzione Esporta filmato
nel menu Cosa fare adesso?
Æ Viene visualizzata la schermata Esport. video.
Fig. 24: schermata Esport. video
2. Selezionare il modello di esportazione richiesto nell'elenco a discesa Modello di
esportazione.
Æ Vengono visualizzati i menu di selezione per i formati di uscita e i profili.
Il modello selezionato determinerà il tipo di output e la qualità di riproduzione. Inoltre, è
possibile specificare le proporzioni, ulteriori impostazioni di qualità e la modalità di codifica.
A seconda del menu di esportazione scelto, cambierà quanto segue: formato di uscita,
modalità video (PAL/NTSC), proporzioni, impostazioni di qualità, bitrate, risoluzione,
modalità di codifica e/o qualità audio.
3. Se è stato selezionato DVD, SVCD, VCD o e-mail come modello di esportazione e si
desidera apportare modifiche alle impostazioni di esportazione:
1. Fare clic sul pulsante Configura.
Æ Verrà visualizzata la finestra a comparsa Opzioni Video (vedere Opzioni video).
Pagina 47
Modifica di video
4. Per salvare il video in un'altra cartella con un nome diverso da quello mostrato nel campo di
visualizzazione File di output:
1. Fare clic sul pulsante ....
Æ Viene visualizzata una finestra di dialogo.
2. Selezionare la cartella desiderata dal menu di selezione Percorso.
3. Immettere il nome file desiderato per il file nel campo di immissione Nome file e fare clic
sul pulsante Salva.
5. Fare clic sul pulsante Esporta.
Æ Viene avviata l'esportazione. Lo stato dell'esportazione viene mostrato nella stessa
finestra. Al termine dell'esportazione, viene visualizzata una finestra a comparsa.
6. Fare clic su OK.
Æ Viene visualizzata la schermata con il menu Cosa fare adesso?.
Î È stato esportato un filmato.
Pagina 48
Presentazione
8
Presentazione
8.1
Creazione di una presentazione
Si noti che quando si crea una presentazione, i file di immagine (ad esempio, *.jpg, *.bmp,
*.gif) non vengono salvati nel formato originale. Per salvare l'immagine anche nel formato
originale, procedere come descritto alla fine di questa sezione.
È necessario soddisfare i seguenti requisiti:
ƒ
ƒ
Per le presentazioni su DVD-Video, Super Video CD, miniDVD, AVCHD e HD-BURN: il
plug-in DVD-Video con il quale è codificato MPEG-2. Il plug-in è già disponibile nella
versione completa.
Avere visualizzato la schermata Contenuto.
Procedere come segue per creare una presentazione:
1. Selezionare l'opzione Creare serie diapo....
Æ Viene visualizzata la schermata Serie diapo.
Questa schermata è costituita da tre finestra di dialogo: di anteprima, dei file multimediali
e del contenuto.
Fig. 25: schermata Serie diapo
Æ Se i file multimediali sono già disponibili, vengono visualizzati nella finestra di dialogo dei
file multimediali.
2. Per selezionare un gruppo diverso, sceglierlo dal menu di selezione della finestra di dialogo
dei file multimediali.
Pagina 49
Presentazione
La voce visualizzata nell'impostazione predefinita è File Multimediali Utente.
3. Per creare un nuovo gruppo:
1. Selezionare la voce <Crea Nuovo gruppo> dal menu di selezione della finestra di
dialogo dei file multimediali.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo Creazione Gruppo di Risorse.
2. Immettere il nome richiesto nel campo di immissione e fare clic su OK.
Æ Il nuovo gruppo viene visualizzato nel menu di selezione e si apre automaticamente.
Nella scheda
sono disponibili i seguenti pulsanti:
Sfoglia: consente di cercare i file multimediali e di aggiungerli a quelli
dell'utente. Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Sfoglia e Aggiungi a progetto: consente di cercare i file multimediali
e di aggiungerli a quelli dell'utente e alla presentazione. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Importa: consente di importare i file multimediali da un dispositivo
compatibile con TWAIN, come uno scanner. Viene visualizzata una
finestra.
Seleziona origine: consente di selezionare un'origine per
l'importazione TWAIN. Viene visualizzata la finestra a comparsa
Seleziona origine.
Consente di rimuovere la voce selezionata dal gruppo.
Consente di rimuovere tutti gli elementi dal gruppo. Viene visualizzata
una finestra di dialogo.
Consente di aprire il file multimediale contrassegnato con un
programma associato.
Questo elemento viene visualizzato solo se al file multimediale
selezionato è stata assegnata un'azione eseguibile. In caso contrario,
viene visualizzato un pulsante grigio.
Consente di aggiungere gli elementi selezionati alla presentazione.
4. Per aggiungere alla presentazione (file di immagine o audio) memorizzati nel PC, fare clic
sul pulsante
> Sfoglia.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
5. Selezionare i file multimediali richiesti e fare clic sul pulsante Apri.
6. Selezionare i file da aggiungere alla presentazione.
7. Fare clic sul pulsante
.
È possibile aggiungere fino a 2000 immagini a una presentazione.
Pagina 50
Presentazione
Æ Le immagini vengono inserite nella scheda
Nella scheda
della finestra del contenuto.
sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di rimuovere l'elemento selezionato dalla presentazione.
Consente di rimuovere tutti gli elementi dalla presentazione. Viene
visualizzata una finestra di dialogo.
Consente di rimuovere il commento audio assegnato alle singole
immagini.
Il menu di scelta rapida include inoltre la funzione Elimina
commenti audio, che consente di rimuovere tutti i commenti audio
dalla presentazione. Questa funzione non influisce sui file audio
della scheda
(file audio in sottofondo).
Consente di tagliare l'immagine evidenziata in base alla
dimensione richiesta. Viene visualizzata la finestra a comparsa
Taglia Immagine.
Consente di assegnare effetti all'immagine evidenziata. Verrà
visualizzato un menu di scelta rapida con gli effetti disponibili.
Questi file non vengono memorizzati nel file originale ma solo nella
presentazione.
Consente di ruotare le immagini selezionate di 90 gradi a sinistra.
Consente di ruotare le immagini selezionate di 90 gradi a destra.
Consente di salvare l'immagine evidenziata con tutti gli effetti.
Viene visualizzata una finestra di dialogo.
Consente di registrare i file audio assegnabili a un'immagine. Verrà
visualizzata la finestra a comparsa Impostazioni di Registrazione
Audio, che consente di assegnare un commento audio separato a
ciascuna immagine.
Se un'immagine viene evidenziata nella finestra del contenuto, il
file audio viene assegnato direttamente all'immagine, altrimenti la
registrazione viene aggiunta alla finestra dei file multimediali.
Consente di definire il ritardo di visualizzazione dell'immagine e i
periodi di transizione. Viene visualizzata la finestra a comparsa
Valori durata predefiniti.
Consente di elaborare le proprietà degli elementi contrassegnati,
come la durata di visualizzazione, l'intestazione e i piè di pagina
nonché la durata della riproduzione per i file audio memorizzati
(commenti audio). Viene visualizzata la finestra Proprietà.
Æ Se sono stati aggiunti file audio alla presentazione, questi saranno inseriti nella scheda
della finestra di dialogo del contenuto.
Nella scheda
sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di rimuovere l'elemento selezionato dalla presentazione.
Pagina 51
Presentazione
Consente di rimuovere tutti gli elementi dalla presentazione. Viene
visualizzata una finestra di dialogo.
Consente di registrare un file audio aggiunto come sottofondo della
presentazione. Verrà visualizzata la finestra a comparsa
Impostazioni di Registrazione Audio.
Consente di modificare le proprietà degli elementi evidenziati,
quale l'ora visualizzata, l'intestazione e i piè di pagina. Viene
visualizzata la finestra Proprietà.
Il menu di scelta rapida include inoltre la funzione Elimina tutti gli elementi audio, che
consente di rimuovere tutti i file audio sulla scheda. Questa funzione non influisce sui file
(commento audio)
audio della scheda
8. Se sono stati aggiunti file audio alla presentazione (musica di sottofondo) e si desidera
adattare la durata della presentazione al tempo di riproduzione per i file audio:
1. Fare clic sul pulsante Più.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
2. Selezionare la casella Adattare durata serie diapo a durata audio.
Æ La durata totale della presentazione sarà adattata alla lunghezza totale dei file audio
inseriti.
Se è stata selezionata la casella di controllo Adatta lunghezza presentazione a
lunghezza audio, non è possibile modificare il tempo di visualizzazione delle immagini.
9. Se si desidera aggiungere singole immagini ai file audio della presentazione (commento
audio):
1. Utilizzare la funzione di trascinamento per spostare il file audio richiesto dall'area dei file
multimediali all'immagine desiderata nell'area del contenuto.
Æ Nell'area del contenuto l'immagine associata al file audio viene identificata da un'icona
aggiuntiva
e viene visualizzato il titolo del file audio.
10. Per inserire transizioni uniformi tra le immagini:
.
1. Fare clic sulla scheda
2. Per assegnare la stessa transizione a tutte le immagini, fare clic sulla parte del filmato
finché non diventa blu.
Per inserire transizioni diverse nelle immagini, evidenziare l'immagine alla quale
assegnare l'effetto di transizione.
nella finestra dei file multimediali.
3. Fare clic sulla scheda
4. Selezionare il gruppo di transizioni richiesto dal menu di selezione.
5. Evidenziare la transizione richiesta.
6. Fare clic sul pulsante
11. Fare clic sul pulsante
.
.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Valori durata predefiniti.
Pagina 52
Presentazione
12. Immettere la durata di visualizzazione dell'immagine desiderata in secondi nel campo di
immissione Tempo visualizzazione immagine.
13. Selezionare la casella Applicare a immagini esistenti.
14. Se sono state inserite transizioni:
1. Immettere la durata delle transizioni nel campo di immissione Durata di transizioni.
2. Selezionare la casella Applicare a transizioni esistenti.
15. Fare clic su OK.
16. Per modificare le impostazioni per le singole immagini:
1. Evidenziare l'immagine.
2. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra Proprietà in cui è presente l'area Proprietà immagine e le
schede Immagini e Commenti.
La scheda Commenti è disponibile solo se sono stati assegnati file audio all'immagine
selezionata (commento audio).
3. Immettere il tempo di visualizzazione nel campo di immissione
Proprietà immagine.
dell'area
Nel campo di immissione è visualizzata l'ora nel formato ore:minuti:secondi.millesimi di
secondo. Per eseguire questa operazione, fare clic sul gruppo di cifre da modificare e fare
o .
clic sul pulsante
Se all'immagine è stato assegnato un file audio (commento audio) e si desidera che la
durata della visualizzazione rifletta la lunghezza del file audio, attivare la casella di controllo
Adatta durata visualizzazione a commenti.
La casella di controllo è disponibile solo se sono stati assegnati file audio all'immagine
selezionata (commento audio).
4. Per visualizzare il testo sopra l'immagine, immettere il testo desiderato nel campo di
immissione Testo intestazione.
5. Per visualizzare il testo sotto l'immagine, immettere il testo desiderato nel campo di
immissione Testo piè di pagina.
6. Se non è stato immesso del testo, saltare i passaggi secondari da 7 a 11.
7. Selezionare il tipo di carattere richiesto dal grande menu di selezione.
8. Selezionare lo stile di carattere richiesto nel piccolo menu di selezione superiore e la
dimensione del carattere nel piccolo menu di selezione inferiore.
9. Nella finestra di dialogo Colore fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e la
relativa saturazione per il testo.
10. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare l'intensità del colore.
11. Se all'immagine è stato assegnato un file audio, fare clic sulla scheda Commenti.
Se non sono stati assegnati file audio all'immagine, saltare i passaggi secondari da 12 a
14.
12. Immettere il tempo di visualizzazione dell'immagine prima che venga avviata la
riproduzione del file audio nel campo di immissione del commento con inizio ritardato.
13. Se è stata attivata l'opzione Adatta durata immagini a commenti nella finestra di
dialogo Proprietà immagine, immettere il tempo di visualizzazione dell'immagine prima
Pagina 53
Presentazione
che venga avviata la riproduzione del file audio nel campo di immissione del commento
con termine ritardato.
Nel campo di immissione è visualizzata l'ora nel formato ore:minuti:secondi.millesimi di
o .
secondo. Fare clic sul gruppo di cifre da modificare, quindi sul pulsante
14. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare il volume.
Per modificare le impostazioni per più immagini in un unico processo, fare clic sull'icona
. La finestra Proprietà rimane aperta e mostra le impostazioni per l'immagine evidenziata.
Æ Le impostazioni vengono applicate.
17. Fare clic sul pulsante
.
18. Visualizzare la presentazione nella finestra di anteprima.
Fig. 26: schermata Serie diapo – operazione completata
Nella finestra di anteprima sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di avviare la presentazione.
Consente di interrompere temporaneamente la presentazione.
Consente di interrompere la presentazione.
Consente di passare alla modalità a schermo intero. È possibile
tornare alla modalità finestra premendo il tasto Esc.
Consente di visualizzare la posizione riprodotta nel formato
ore:minuti:secondi.centesimi di secondo. Consente di
passare a una posizione specifica facendo clic sui pulsanti
(indietro).
(avanti) e
Pagina 54
Presentazione
19. Se si è soddisfatti della presentazione, fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Contenuto (vedere Creazione di un progetto sul disco).
A seconda del tipo di disco, è possibile creare un numero diverso di capitoli per le
presentazioni. Nei progetti DVD-VR non viene creato alcun capitolo.
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
VCD/SVCD: fino a 98 capitoli
DVD-Video/MiniDVD, HD-BURN, DVD-VFR: fino a 99 capitoli
DVD-VR: fino a 64 capitoli
BD AV: fino a 200 capitoli
20. Per memorizzare le presentazioni sul disco in un formato leggibile dal PC, selezionare la
voce appropriata dal menu di selezione Aggiungi.
Nel menu di selezione sono disponibili le seguenti voci:
Niente
Consente di salvare solo le immagini nella presentazione.
Immagini originali
Consente di salvare le immagini anche nel formato originale.
Galleria browser
HTML
Consente di creare anche una versione HTML della
presentazione sul disco, visualizzabile su tutti i PC tramite un
browser.
Serie diapo PC
Consente di creare anche un file eseguibile sul disco, apribile
su PC Windows.
Le immagini originali vengono salvate nel disco nella cartella ORIGPICS.
È possibile visualizzare la galleria browser HTML aprendo il file INDEX.HTM sul disco.
Il file eseguibile per la presentazione per PC è denominato slideshw.exe.
21. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Selezionare menu (vedere Modifica del menu).
Î È stata creata una presentazione su disco e ora è possibile creare un menu per tale
progetto.
Pagina 55
Menu
9
Menu
È possibile utilizzare fino a due livelli del layout di menu. Il menu principale è costituito da
tutti i titoli video del progetto. Ciascun titolo è rappresentato da un pulsante costituito da una
miniatura e da un testo pulsante. Se un titolo video include più capitoli, viene generato un
sottomenu.
Se si apportano modifiche, è possibile regolare tutte le gerarchie di menu
indipendentemente l'una dall'altra.
Menu
principale
Titolo video 2
Titolo video 1
Capitolo 1
Capitolo 2
Capitolo 1
Capitolo 2
È possibile selezionare il layout di ciascun menu dai modelli di menu esistenti. I modelli di
menu sono suddivisi in gruppi di modelli di menu.
9.1
Modifica del menu
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Selezionare menu.
Fig. 27: schermata Selezionare menu
Pagina 56
Menu
Procedere come segue per modificare il menu:
1. Nel menu di selezione Menu da usare, determinare se il disco deve contenere menu dei
titoli e dei capitoli, solo menu dei titoli o nessun menu.
2. Nel menu di selezione Selez. un menu selezionare il menu da modificare.
Se il disco è costituito da titoli video con più capitoli, ripetere questi passaggi per ciascun
menu da modificare.
3. Selezionare il gruppo di modelli di menu richiesto dal menu di selezione del gruppo di
modelli di menu.
4. Selezionare il modello di menu richiesto.
5. Immettere l'intestazione richiesta per il menu nel campo di immissione Intestazione.
Nella schermata Selezionare menu sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di passare alla prima pagina del menu selezionato.
Consente di passare alla pagina precedente del menu selezionato.
Consente di passare alla pagina successiva del menu selezionato.
Consente di passare all'ultima pagina del menu selezionato.
Se un'unica pagina di menu non contiene tutti i pulsanti, è possibile passare da una pagina
all'altra utilizzando i pulsanti della struttura di spostamento.
Se sono stati creati modelli di menu personalizzati, sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di cambiare il nome del gruppo di modelli di menu
selezionato. Viene visualizzata la finestra a comparsa per
rinominare il gruppo di modelli di menu.
Consente di eliminare il gruppo di modelli di menu selezionato.
Consente di cambiare il nome del modello di menu selezionato.
Viene visualizzata la finestra a comparsa Rinomina modello menu.
Consente di eliminare il modello di menu selezionato.
6. Fare clic sul pulsante Modif. menu.
Æ Viene visualizzata la schermata Modificare menu.
Pagina 57
Menu
Fig. 28: schermata Modificare menu
Se è stato selezionato il gruppo di modelli Smart3D, nel menu Cosa vuoi cambiare? sono
disponibili altre voci (vedere Modifica del menu Smart3D).
Nella schermata Modificare menu sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di passare alla prima pagina del menu.
Consente di passare alla pagina precedente del menu.
Consente di passare alla pagina successiva del menu.
Consente di passare all'ultima pagina del menu.
Consente di eliminare l'elemento di testo selezionato. Questo pulsante è
disponibile solo se è selezionato un elemento di testo.
Consente di modificare le proprietà del pulsante selezionato. Viene
visualizzata la finestra a comparsa Proprietà Pulsanti.
7. Selezionare la voce Disposizione dal menu Cosa vuoi cambiare?.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
8. Selezionare il layout di immagini e pulsanti dall'elenco di selezione.
L'anteprima visualizzata per i pulsanti contiene spazi blu per le miniature e spazi grigi per il
testo del pulsante.
9. Selezionare l'opzione Sfondo.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Proprietà dello sfondo.
Pagina 58
Menu
10. Per impostare un gradiente di colore come sfondo:
.
1. Fare clic sul pulsante
2. Nella finestra di dialogo Colore fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e la
relativa saturazione.
3. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare la luminosità del colore.
11. Per impostare un'immagine come sfondo:
1. Fare clic sul pulsante
.
2. Selezionare l'immagine desiderata da Personalizza Immagine.
12. Per impostare un video come sfondo:
1. Fare clic sul pulsante
.
2. Selezionare il video richiesto da File video.
La riproduzione video impiega 10 secondi. Se il file video è più lungo, sarà interrotto dopo
10 secondi e riprodotto continuamente dall'inizio.
13. Selezionare il file audio richiesto da riprodurre in background dall'elenco di selezione File
audio.
La riproduzione video impiega 20 secondi. Se il file video è più lungo, sarà interrotto dopo
20 secondi e riprodotto continuamente dall'inizio. Ai file audio più brevi viene aggiunto un
periodo di silenzio.
Se l'elenco a discesa non contiene l'immagine, il file audio o video richiesto, fare clic sul
pulsante
per aprire la finestra di dialogo Apri.
Selezionare il file richiesto e fare clic su Apri.
14. Selezionare l'opzione Pulsanti.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Impostazioni pulsanti.
15. Per animare la miniatura di un pulsante, selezionare la casella Anima pulsanti.
16. Selezionare il riquadro richiesto per i singoli pulsanti dall'elenco di selezione Riquadro
Pulsante.
Se si preferisce non visualizzare un riquadro intorno ai pulsanti, selezionare la voce Non
usa Fotogrammi.
17. Nella finestra di dialogo Testo e numerazione del menu di selezione, scegliere se numerare
anche il testo del pulsante.
18. Se il testo del pulsante contiene numeri, selezionare il tipo di cifre dal menu di selezione
Tipo numerale.
19. Nel menu di selezione Modello selezionare quale testo deve essere visualizzato in aggiunta
al numero e/o al testo.
20. Se il testo del pulsante contiene numeri e si desidera che i numeri su ciascuna pagina inizino
da 1, selezionare la casella Riavviare numeraz. su ogni pagina menu.
21. Selezionare l'opzione Carattere.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
Pagina 59
Menu
22. Selezionare il tipo di carattere per il testo del pulsante dal menu di selezione grande.
23. Selezionare lo stile di carattere richiesto dal menu di selezione piccolo.
24. Se è stato selezionato il pulsante di opzione Personalizzato dalla finestra di dialogo estesa
Modalità di calcolo dell'altezza dei caratteri, selezionare il tipo di carattere richiesto dal
menu di selezione più in basso.
25. Nella finestra di dialogo Colore fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e la relativa
saturazione.
26. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare la luminosità del colore.
27. Selezionare l'opzione Testo di Intestazione/Chiusura.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Testi Menu.
28. Immettere il testo per l'intestazione nel relativo campo di immissione.
29. Immettere il testo per i piè di pagina nel relativo campo di immissione.
30. Selezionare l'opzione Ombra.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
31. Per visualizzare un'ombra dietro al testo del pulsante:
1. Selezionare la casella Visualizza ombra.
2. Spostare il dispositivo di scorrimento in alto relativo al colore nella direzione desiderata.
3. Spostare il dispositivo di scorrimento in basso relativo all'intensità del colore nella
direzione desiderata.
4. Ruotare la manopola Origine luce per definire l'angolazione desiderata della fonte
luminosa virtuale in relazione all'oggetto.
5. Spostare il dispositivo di scorrimento Opacità per definire la trasparenza dell'ombra
richiesta.
6. Spostare il dispositivo di scorrimento Distanza per definire la distanza tra l'oggetto e
l'ombra.
32. Selezionare l'opzione Automatizzazione.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
33. Se è stato selezionato un video come sfondo oppure sono stati selezionati i pulsanti animati,
immettere il numero di secondi di visualizzazione del video prima dell'avvio dell'animazione
dall'inizio nel campo di immissione Riproduzione automatica della finestra di dialogo
Animazione.
34. Affinché un'azione venga eseguita in modalità screensaver per il menu dopo un determinato
periodo di inattività:
1. Selezionare l'elemento di menu da eseguire dal menu di selezione Azione della finestra
di dialogo Riproduzione automatica.
2. Nel campo di immissione Ritardo immettere il numero di secondi che devono trascorrere
prima che l'elemento di menu venga eseguito.
Nell'impostazione predefinita non viene eseguita alcuna azione, ovvero il menu viene
visualizzato all'inserimento del disco, come se fosse stata selezionata una voce.
35. Selezionare l'opzione Colori Interazione.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
Pagina 60
Menu
36. Fare clic sulla scheda Evidenzia.
37. Fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e l'intensità del colore dei pulsanti quando
sono evidenziati.
38. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare l'intensità del colore.
39. Spostare il dispositivo di scorrimento Opacità per definire la trasparenza del colore.
40. Fare clic sulla scheda Attivazione.
41. Fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e l'intensità del colore dei pulsanti quando
sono attivati, ovvero subito prima della riproduzione.
42. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare l'intensità del colore.
43. Spostare il dispositivo di scorrimento Opacità per definire la trasparenza del colore.
44. Per modificare la miniatura o il testo di un singolo pulsante:
45. Selezionare il pulsante.
46. Fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Proprietà Pulsanti.
Fig. 29: finestra a comparsa Proprietà Pulsanti
47. Per utilizzare una miniatura per il titolo video o la presentazione:
1. Fare clic sul pulsante
.
2. Spostare il dispositivo di scorrimento nella finestra di dialogo Capitolo o Titolo finché
non viene visualizzata la miniatura richiesta.
48. Per utilizzare un'immagine diversa:
1. Fare clic sul pulsante
.
2. Nella finestra di dialogo Personalizza Immagine fare clic sul file di immagine richiesto
nell'elenco di selezione.
3. Se il file di immagine richiesto non è incluso nell'elenco di selezione, fare clic sul pulsante
.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
Pagina 61
Menu
4. Selezionare il file richiesto e fare clic su Apri.
49. Immettere il testo pulsante nel campo di immissione Testo e fare clic su OK.
50. Ripetere i passaggi da 48 a 53 per ciascun pulsante che si desidera regolare.
51. Se si è soddisfatti del menu, fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Selezionare menu.
52. Per salvare il menu regolato come modello di menu:
1. Fare clic sul pulsante Salva come modello.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo Salvare modello menu.
2. Immettere un nome nel campo di immissione Nome modello.
3. Selezionare la voce <Crea nuovo gruppo> dal menu di selezione Agg. a gruppo.
4. Immettere il nome del nuovo gruppo di modelli di menu nel campo di immissione Nuovo
nome gruppo e fare clic su OK.
Æ Il menu adattato viene salvato come modello di menu.
53. Per modificare il funzionamento al termine del titolo video:
1. Fare clic sul pulsante Più.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
2. Selezionare la voce desiderata dal menu di selezione Al termine di riproduzione titolo.
54. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Anteprima (vedere Visualizzazione di un'anteprima).
Î È stato modificato il menu.
9.2
Modifica del menu Smart3D
Con il gruppo di modelli di menu Smart3D di Nero Vision, è possibile configurare facilmente
un'animazione iniziale e menu 3D per i video.
È necessario soddisfare i seguenti requisiti:
ƒ
ƒ
ƒ
Avere collegato al PC una scheda video con accelerazione 3D.
Avere selezionato un menu Smart3D come modello di menu.
Avere visualizzato la schermata Modificare menu.
Procedere come segue per modificare i menu Smart3D:
Se si verificano problemi durante la modifica dei menu Smart3D, verificare di avere
installato la versione più recente del driver della scheda video.
1. Ripetere i passaggi da 1 a 6 in Modifica del menu; selezionare un menu Smart3D come
modello di menu.
Æ Viene visualizzata la schermata Modificare menu.
2. Selezionare l'opzione Sfondo.
Pagina 62
Menu
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Proprietà dello sfondo.
Nell'impostazione predefinita ciascun menu Smart3D include un file audio composto
specialmente per questo modello. La voce Nessun audio viene visualizzata nell'elenco di
selezione File audio.
3. Per sostituire il file audio predefinito riprodotto come sottofondo del modello con un altro file
audio, selezionare il file richiesto nell'elenco di selezione File audio.
Se l'elenco a discesa non contiene il file audio richiesto, fare clic sul pulsante
aprire la finestra di dialogo Apri.
per
Selezionare il file richiesto e fare clic su Apri.
La riproduzione video impiega 20 secondi. Se il file video è più lungo, sarà interrotto dopo
20 secondi e riprodotto continuamente dall'inizio. Ai file video più brevi viene aggiunto un
periodo di silenzio.
4. Selezionare l'opzione Pulsanti.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Impostazioni pulsanti.
5. Per utilizzare le miniature animate come pulsanti, selezionare la casella Anima pulsanti.
6. Nella finestra di dialogo Testo e numerazione del menu di selezione, scegliere se numerare
anche il testo del pulsante.
7. Se il testo del pulsante contiene numeri, selezionare il tipo di cifre dal menu di selezione
Tipo numerale.
8. Nel menu di selezione Modello selezionare quale testo deve essere visualizzato in aggiunta
al numero e/o al testo.
9. Selezionare l'opzione Testo di Intestazione/Chiusura.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Testi Menu.
10. Immettere il testo per l'intestazione nel relativo campo di immissione.
11. Immettere il testo per i piè di pagina nel relativo campo di immissione.
12. Selezionare l'opzione Colori Interazione.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
13. Fare clic sulla scheda Evidenzia.
14. Fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e l'intensità del colore dei pulsanti quando
sono evidenziati.
15. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare l'intensità del colore.
16. Spostare il dispositivo di scorrimento Opacità per definire la trasparenza del colore.
17. Fare clic sulla scheda Attivazione.
18. Fare clic sul cerchio di colori per definire il colore e l'intensità del colore dei pulsanti quando
sono attivati, ovvero subito prima della riproduzione.
19. Spostare il dispositivo di scorrimento per regolare l'intensità del colore.
20. Spostare il dispositivo di scorrimento Opacità per definire la trasparenza del colore.
Pagina 63
Menu
21. Selezionare l'opzione Transizioni menu.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Consenti transizioni menu animate.
22. Selezionare o deselezionare le caselle di controllo in base alle proprie esigenze:
Sono disponibili le seguenti caselle di controllo:
Quando si accede al menu
per la prima volta (intro
menu)
Consente di riprodurre un'animazione all'avvio del
DVD prima della prima apertura del menu.
Consente di riprodurre un'animazione quando si passa
dal menu dei capitoli al menu principale di un video.
Quando si passa dal menu
dei titoli al menu dei capitoli Questa transizione viene visualizzata solo se sono
stati definiti marcatori di capitoli per il video.
Quando si passa da un
menu dei capitoli al menu
dei titoli
Consente di riprodurre un'animazione quando si passa
dal menu dei capitoli al menu principale.
Quando si passa da una
pagina all'altra del menu
Consente di riprodurre un'animazione quando si passa
a una pagina diversa del menu.
Quando si passa da menu al Consente di riprodurre un'animazione come
transizione tra un menu e l'avvio del video effettivo.
titolo
Quando si torna al menu
dopo la riproduzione di un
titolo
Consente di riprodurre un'animazione come
transizione quando il menu viene riaperto dopo la
riproduzione di un titolo.
23. Fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Anteprima (vedere Visualizzazione di un'anteprima).
Î È stato modificato un menu Smart3D.
Pagina 64
Visualizzazione di un'anteprima
10
Visualizzazione di un'anteprima
Nella schermata Anteprima, è possibile riprodurre un disco per verificarlo prima della
masterizzazione effettiva. Con il cursore o il telecomando è possibile verificare la modalità di
funzionamento del disco quando viene riprodotto su un masterizzatore compatibile. Nel
menu tutti i pulsanti possono essere utilizzati normalmente, in modo da poter visualizzare il
lavoro finito.
Fig. 30: schermata Anteprima
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Anteprima.
Procedere come segue per visualizzare l'anteprima di un progetto:
1. Fare clic sui pulsanti del telecomando virtuale associati alle azioni richieste.
Nella schermata Anteprima sono disponibili i seguenti pulsanti:
Consente di spostare il marcatore in alto.
Consente di spostare il marcatore a destra.
Consente di spostare il marcatore in basso.
Consente di spostare il marcatore a sinistra.
Consente di confermare il marcatore e di avviare l'elemento contrassegnato.
Consente di visualizzare il menu dei titoli.
Consente di visualizzare l'ultimo menu utilizzato.
Pagina 65
Visualizzazione di un'anteprima
Consente di visualizzare il titolo multimediale corrente.
Consente di interrompere la riproduzione.
Consente di passare al capitolo precedente.
Consente di passare al capitolo successivo.
Æ Se il menu contiene elementi animati, viene visualizzato il pulsante Anteprima
Animazione Menu.
1. Fare clic sul pulsante Anteprima Animazione Menu.
Æ Viene visualizzata la finestra Anteprima Animazione Menu.
Durante l'elaborazione dell'animazione del menu, lo stato corrente è mostrato nella barra
di avanzamento.
2. Fare clic sul pulsante Chiudi.
2. Se si è soddisfatti dell'anteprima, fare clic sul pulsante Avanti.
Æ Viene visualizzata la schermata Opzioni di Scrittura (vedere Masterizzazione di un
disco).
Î È stata visualizzata l'anteprima.
Pagina 66
Masterizzazione di un disco
11
Masterizzazione di un disco
A seconda del tipo di progetto sul quale si lavora e del masterizzatore collegato al sistema, il
menu Imposta i parametri per la scrittura conterrà opzioni diverse.
Un file di progetto (*.nvc) consente di salvare i dati del progetto, ovvero le informazioni sui
percorsi dei file e il layout, dopo avere iniziato a lavorare sul progetto. Ciò significa che è
possibile interrompere il lavoro in qualsiasi momento e riprendere il progetto o
masterizzarlo sul disco successivamente. È possibile aprire i contenuti di un file di progetto
solo con Nero Vision. La dimensione file di una raccolta salvata è notevolmente inferiore a
quella dell'immagine del disco.
Un'immagine del disco (file di immagine) è l'immagine esatta dei dati di progetto da
masterizzare. È possibile masterizzare l'immagine finita tutte le volte che lo si desidera in
un momento successivo, tuttavia è necessario tanto spazio sul disco rigido quanto quello
necessario per la raccolta da masterizzare.
Oltre ad essere masterizzati sul disco, alcuni progetti possono inoltre essere registrati nelle
cartelle del disco rigido, ammesso che sia disponibile spazio sufficiente. È possibile
aprire i file nella cartella del disco rigido utilizzando Nero ShowTime e riprodurli come un
disco reale.
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Opzioni di Scrittura.
Fig. 31: schermata Opzioni di Scrittura
Procedere come segue per masterizzare un progetto o registrarlo sul disco rigido come
immagine del disco o cartella:
1. Per masterizzare un progetto su un disco:
1. Inserire un disco scrivibile nel masterizzatore richiesto.
2. Selezionare l'opzione Masterizza Su e il masterizzatore richiesto.
Pagina 67
Masterizzazione di un disco
2. Per masterizzare il progetto come immagine del disco, selezionare l'opzione Masterizza Su
> Image Recorder.
3. Per scrivere il progetto su una cartella del disco rigido:
1. Selezionare l'opzione Scrivi su Cartella Disco Rigido.
Æ Viene visualizzata una finestra di dialogo.
2. Nella struttura di directory fare clic sulla cartella in cui salvare i file, quindi fare clic su OK.
4. Selezionare l'opzione Nome Volume.
Æ Viene visualizzata una casella di gruppo.
5. Immettere il nome desiderato per il disco nel campo di immissione.
I caratteri non consentiti nel nome del disco vengono convertiti automaticamente in
caratteri di sottolineatura (_).
6. Se si esegue la masterizzazione su un disco:
1. Selezionare l'opzione Impostazioni di Registrazione.
Æ Viene visualizzata la casella di gruppo Impostazioni di registrazione.
2. Nel menu di selezione Velocità selezionare la velocità del masterizzatore per scrivere sul
disco.
3. Per eseguire un test di velocità, selezionare la casella Determina velocità massima.
Î Prima della masterizzazione verrà verificato se il masterizzatore è in grado di
masterizzazione la sessione con la velocità di scrittura selezionata. Verrà inoltre
verificato che tutti i file selezionati per la masterizzazione siano disponibili.
4. Per masterizzare il disco al termine della verifica, selezionare la casella Scrivi.
Il book type di un DVD consente ai lettori DVD di identificare il disco inserito e di
determinare il livello di compatibilità del DVD. Con alcuni masterizzatori DVD, Nero
consente di modificare l'impostazione del book type quando vengono masterizzati i DVD.
Il menu di selezione viene visualizzato solo per i masterizzatori supportati.
5. Per modificare il book type di un DVD, selezionare la voce desiderata dal menu di
selezione Book Type.
Nel menu di selezione sono disponibili le seguenti voci:
Automatico
DVD-ROM
Consente di definire automaticamente il book type più
compatibile con il disco corrente.
Consente di impostare il book type su DVD-ROM.
Tipo disco fisico
Consente di lasciare il book type invariato come specificato sul
disco DVD.
Impostaz.correnti
registratore
Consente di applicare l'impostazione del book type del
masterizzatore.
6. Per masterizzare il progetto direttamente sul disco senza memorizzare temporaneamente
la struttura del disco sul disco rigido, selezionare la casella Usare Burn-at-once.
Pagina 68
Masterizzazione di un disco
7. Per masterizzare un disco o un'immagine del disco, fare clic sul pulsante Scrivi. Per scrivere
una cartella sul disco rigido, fare clic sul pulsante Scrivi.
Æ Se è stata selezionata l'opzione Masterizza Su > Image Recorder, viene visualizzata
una finestra di dialogo.
1. Selezionare la cartella desiderata dal menu di selezione Percorso.
2. Immettere il nome file desiderato per il file nel campo di immissione Nome file e fare clic
sul pulsante Salva.
Æ Viene visualizzata la schermata Scrivi.
I file di progetto saranno convertiti nel formato appropriato e masterizzati sul disco
oppure sovrascritti come immagine del disco o come cartella sul disco rigido, in base alle
esigenze dell'utente.
8. Per modificare la priorità del processo di registrazione, selezionare la voce appropriata dal
menu di selezione Priorità.
La priorità determina la quantità di potenza di elaborazione assegnata al processo. In
genere, questa impostazione non deve essere modificata.
9. Affinché il PC si spenga automaticamente al termine della masterizzazione del disco,
selezionare la casella Al termine, spegnere il computer.
Æ Al termine del processo di masterizzazione, verrà visualizzata una finestra.
10. Per non salvare un file di log per il processo di masterizzazione, fare clic sul pulsante No.
Per salvare un file di log:
1. Fare clic sul pulsante Sì.
Æ Viene visualizzata una finestra di dialogo.
2. Selezionare la cartella desiderata dal menu di selezione Percorso.
3. Immettere il nome file desiderato per il file nel campo di immissione Nome file e fare clic
sul pulsante Salva.
Æ Viene visualizzata la schermata con il menu Cosa fare adesso.
È possibile masterizzare nuovamente il progetto, salvarlo, avviare un nuovo progetto,
creare copertine ed etichette oppure avviare Nero ShowTime.
Î È stato masterizzato un disco o è stata scritta un'immagine del disco o una cartella
del disco rigido.
Pagina 69
Gestione dei progetti
12
Gestione dei progetti
12.1 Salvataggio di un progetto
Dopo avere iniziato a lavorare sul progetto e avere creato un layout, talvolta è necessario
interrompere il lavoro, riprenderlo in un secondo momento o masterizzarlo.
Un file di progetto (*.nvc) consente di salvare i dati del progetto, ovvero le informazioni sui
percorsi dei file e il layout, dopo avere iniziato a lavorare sul progetto. Ciò significa che è
possibile interrompere il lavoro in qualsiasi momento e riprendere il progetto o
masterizzarlo sul disco successivamente. È possibile aprire i contenuti di un file di progetto
solo con Nero Vision. La dimensione file di una raccolta salvata è notevolmente inferiore a
quella dell'immagine del disco.
Un'immagine del disco (file di immagine) è l'immagine esatta dei dati di progetto da
masterizzare. È possibile masterizzare l'immagine finita tutte le volte che lo si desidera in
un momento successivo, tuttavia è necessario tanto spazio sul disco rigido quanto quello
necessario per la raccolta da masterizzare.
Oltre ad essere masterizzati sul disco, alcuni progetti possono inoltre essere registrati nelle
cartelle del disco rigido, ammesso che sia disponibile spazio sufficiente. È possibile
aprire i file nella cartella del disco rigido utilizzando Nero ShowTime e riprodurli come un
disco reale.
Procedere come segue per salvare un progetto:
1. Fare clic sul pulsante Salva.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo Salva con nome.
2. Immettere il nome file desiderato per il file nel campo di immissione Nome file e fare clic sul
pulsante Salva.
Î È stato salvato il progetto ed è possibile aprirlo nuovamente in un secondo momento
per continuare a lavorarci o per masterizzarlo.
12.2 Apertura di un progetto
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Inizio.
Procedere come segue per aprire un progetto:
1. Nella schermata Inizio selezionare l'opzione Apri Progetto Salvato o Immagine Disco.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
2. Nel menu di selezione Tipo di file selezionare l'opzione Progetti di Nero Vision (*.nvc).
3. Selezionare il file del progetto video richiesto e fare clic sul pulsante Apri.
Æ Viene visualizzata la schermata Contenuto (vedere Creazione di un progetto sul disco).
Î È stato aperto un progetto esistente e ora è possibile continuare a modificarlo oppure
masterizzarlo.
Pagina 70
Gestione dei progetti
12.3 Apertura di un'immagine del disco
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Avere visualizzato la schermata Inizio.
Procedere come segue per aprire un'immagine del disco:
1. Nella schermata Inizio selezionare l'opzione Apri Progetto Salvato o Immagine Disco.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Apri.
2. Nel menu di selezione Tipo di file selezionare l'opzione File Nero Image (*.nrg).
3. Evidenziare l'immagine del disco e fare clic sul pulsante Apri.
Æ Viene visualizzata la schermata Opzioni di Scrittura (vedere Masterizzazione di un
disco).
Î È stata aperta un'immagine del disco e ora è possibile masterizzarla.
Pagina 71
DVD modificabili
13
DVD modificabili
13.1 DVD-VR/DVD-VFR (modalità video)/DVD+VR
Nero Vision Essentials SE non supporta i formati disco modificabili DVD-VR/DVD-VFR
(modalità video)/DVD+VR.
Se è installato un masterizzatore DVD-RW/DVD+RW ed è stato inserito un disco DVD-RW o
DVD+RW, è possibile utilizzare Nero Vision per creare formati disco DVD modificabili: DVDVR, DVD-VFR (modlaità video) e DVD+VR.
Rispetto ai DVD-Video, il vantaggio offerto da questi formati disco è la possibilità di
modificare il contenuto in un secondo momento. Ciò significa che è possibile modificare i
filmati, inserire nuovi passaggi, eliminare le scene che non si desidera visualizzare oppure
sovrascrivere il disco.
I formati disco DVD-VFR (modalità video) e DVD+VR sono compatibili con i DVD-Video
dopo essere stati finalizzati e sono riproducibili sulla maggior parte dei lettori DVD disponibili
in commercio.
Sebbene il formato disco DVD-VR, disponibile per i dischi DVD-RW e DVD-RAM, possa
essere riprodotto solo su appositi masterizzatori compatibili con VR, presenta il vantaggio di
essere stato studiato appositamente per la masterizzazione diretta sul disco.
Per una panoramica dei formati disco supportati dai diversi dischi, fare riferimento alla
sezione Panoramica della compatibilità tra i formati disco e i dischi.
13.2 Creazione di un DVD modificabile con i video
È necessario soddisfare il seguente requisito:
ƒ
Il masterizzatore deve supportare la masterizzazione di formati disco modificabili.
Procedere come segue per creare un DVD modificabile con video:
1. Nella schermata Inizio selezionare l'opzione Crea DVD... > DVD modificabile.
Æ Viene visualizzata la schermata Contenuto.
2. Ripetere i passaggi descritti in Creazione di un progetto sul disco.
A causa delle diverse specifiche per DVD-VR, DVD-VFR (modalità video) e DVD+VR, le
operazioni da eseguire per modificare il titolo e il film possono variare leggermente. In linea
di principio, tuttavia, la procedura è identica a quelle descritte nella sezione Creazione di
un progetto sul disco.
Î È stato creato un DVD modificabile con i video.
13.3 Creazione di un DVD modificabile direttamente tramite il
dispositivo di cattura
Se si crea un DVD modificabile tramite un dispositivo di cattura, è possibile trasferire i dati
richiesti (ad esempio, le registrazioni della videocamera) direttamente sul disco, ovvero
senza buffering.
Pagina 72
DVD modificabili
È necessario soddisfare i seguenti requisiti:
ƒ
ƒ
ƒ
ƒ
Un dispositivo di cattura deve essere installato e collegato al PC.
Non devono essere presenti applicazioni orientate al processo.
Non devono essere presenti applicazioni in modalità a schermo intero.
La workstation non deve essere mai bloccata durante l'intero processo di cattura.
Procedere come segue per creare un DVD modificabile direttamente tramite il dispositivo di
cattura:
1. Inserire un disco riscrivibile nel masterizzatore DVD.
2. Collegare il dispositivo di cattura digitale o analogico al PC utilizzando i cavi corrispondenti e
attivarlo.
Per installare un dispositivo di cattura per il video digitale o analogico, una scheda di
registrazione che soddisfi i requisiti del produttore nel PC deve essere installata o già
integrata in fabbrica.
3. Avviare Nero Vision (vedere Avvio del programma).
4. Nella schermata Inizio selezionare l'opzione Masterizza direttamente su disco.
Se sul PC in uso sono installati più masterizzatori, selezionare il masterizzatore nel quale è
stato inserito il disco riscrivibile dal menu di selezione.
Æ Viene visualizzata la schermata Acquisisci Video.
5. Ripetere i passaggi descritti in Impostazione di una scheda TV.
Î È stato creato un DVD modificabile direttamente tramite il dispositivo di cattura.
Pagina 73
Operazioni avanzate
14
Operazioni avanzate
14.1 Cancellazione di un disco riscrivibile
Procedere come segue per cancellare un disco riscrivibile:
1. Selezionare Strumenti disco > Cancella disco nella schermata Inizio.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Cancella Disco Riscrivibile.
Fig. 32: finestra a comparsa Cancella Disco Riscrivibile
2. Selezionare il masterizzatore nel quale è stato inserito il disco dal menu di selezione in alto.
3. Per cancellare il disco velocemente, selezionare Cancellazione rapida del disco
riscrivibile dal menu di selezione in basso.
Per cancellare tutti i dati dal disco, selezionare Cancellazione completa del disco
riscrivibile dal menu di selezione in basso.
Con la procedura di cancellazione rapida, i dati non vengono rimossi dal disco, ma
diventano solo inaccessibili e possono essere ripristinati.
Talvolta la cancellazione di un disco riscrivibile può richiedere molto tempo.
4. Fare clic sul pulsante Cancella.
Î È stato cancellato un disco riscrivibile.
14.2 Visualizzazione delle informazioni sul disco
Procedere come segue per visualizzare informazioni su un disco inserito:
1. Selezionare Strumenti disco > Informazioni sul Disco nella schermata Inizio.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Informazioni sul Disco.
Pagina 74
Operazioni avanzate
Fig. 33: finestra a comparsa Informazioni sul Disco
2. Selezionare il masterizzatore nel quale è stato inserito il disco dal menu di selezione.
Î Sono state visualizzate informazioni sul disco inserito.
14.3 Finalizzazione di un DVD
Procedere come segue per finalizzare un disco DVD-VR/-VFR (modalità video)/+VR/+R o
DVD+RW con i video:
1. Selezionare Strumenti disco > Finalizza disco nella schermata Inizio.
Æ Viene visualizzata la finestra a comparsa Finalizza disco.
2. Inserire il disco da finalizzare e selezionare l'unità in cui si trova il disco nel menu Seleziona
masterizzatore.
Fare clic sul pulsante Aggiorna per visualizzare le informazioni sul disco inserito.
3. Utilizzare il menu di selezione Crea menu per questo disco per stabilire se creare un
nuovo menu per il disco, conservare il menu esistente oppure non creare alcun menu.
4. Fare clic sul pulsante Inizio.
Î È stato finalizzato un DVD.
14.4 Creazione di copertine ed etichette
Procedere come segue per creare copertine ed etichette:
1. Fare clic sul pulsante Più.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
Pagina 75
Operazioni avanzate
2. Fare clic sul pulsante Crea Copertine e Etichette.
Î Si aprirà Nero CoverDesigner.
Nero CoverDesigner è un'applicazione inclusa nella suite di programmi di Nero 7 e viene
installata automaticamente insieme a Nero 7. Con Nero Cover Designer è possibile creare
e stampare etichette e booklet per i CD/DVD masterizzati.
Per ulteriori informazioni su come creare copertine ed etichette professionali, vedere il
manuale dell'utente di Nero CoverDesigner.
Pagina 76
Configurazione
15
Configurazione
15.1 Apertura di una configurazione
Procedere come segue per aprire la configurazione:
1. Fare clic sul pulsante Più.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
2. Fare clic sul pulsante Configura.
Æ Viene visualizzata la finestra Impostazioni Applicazione.
Î È stata definita la configurazione e ora è possibile eseguire le impostazioni richieste.
Fig. 34: finestra Impostazioni Applicazione
15.2 Configurazione
La finestra Impostazioni Applicazioni contiene le schede Generale, Cartelle e Messaggi.
Qui è possibile personalizzare Nero Vision in base alle proprie esigenze.
15.2.1 Scheda Generale
Finestra di dialogo Formato dei file multimediali salvati
Menu di selezione
Immagini
Consente di definire il formato grafico nel quale i file
multimediali di Nero Vision vengono salvati dai
dispositivi esterni e dalle istantanee video. Per
impostazione predefinita, è selezionato Portable
Network Graphics.
Pagina 77
Configurazione
Finestra di dialogo Opzioni
Prolisso: quando si passa il puntatore del mouse su
un elemento di controllo, viene visualizzata la funzione
e una spiegazione dettagliata. Questa opzione è
selezionata per impostazione predefeinita.
Menu di selezione
Visual. sugg.strum.
Breve: quando si passa il puntatore su un elemento di
controllo, viene visualizzata la relativa funzione.
Nessuna: quando si passa il puntatore su un
elemento di controllo, non viene visualizzata nessuna
descrizione.
Nella finestra di dialogo del contenuto non vengono
mai visualizzate miniature nere. Al contrario, viene
Casella di controllo
Non mostrare mai miniature rilevata e visualizzata la prima miniatura non nera.
per risorse
Questa funzione può rallentare l'applicazione. Questa
casella è selezionata per impostazione predefinita.
Casella di controllo
Abilita tutti i formati
masterizzatore supportati
per il Registratore di
Immagini
Consente di attivare tutti i formati masterizzatore
supportati per l'Image Recorder.
Per alcuni formati disco sono necessari masterizzatori
specifici. Con questa impostazione l'Image Recorder
consente la creazione di tutti i formati disco e non solo
di quelli supportati dal masterizzatore installato.
Questa casella è selezionata per impostazione
predefinita.
15.2.2 Scheda Cartelle
Finestra di dialogo Cartelle
Campo di immissione
File Temporanei
Campo di immissione
File immagini salvati
Campo di immissione
File video importati
Pulsante …
Consente di definire la cartella in cui sono memorizzati
i file temporanei.
La cartella deve trovarsi in un'unità con molto spazio
libero. Per impostazione predefinita, viene utilizzata la
cartella temp dell'utente connesso.
Consente di definire la cartella in cui sono memorizzati
i file di immagine e le istantanee video importati.
Per impostazione predefinita, viene utilizzata la cartella
Immagini dell'utente connesso.
Consente di definire la cartella in cui sono memorizzati
i file video importati.
Per impostazione predefinita, viene utilizzata la
sottocartella Nero Vision della cartella Documenti
dell'utente connesso.
Consente di aprire la finestra di dialogo nella quale è
possibile selezionare la cartella per i rispettivi file.
Pagina 78
Configurazione
15.2.3 Scheda Messaggi
Consente di definire se un messaggio deve essere
visualizzato per l'azione selezionata.
Elenco di selezione
Quando si fa clic con il pulsante destro de mouse su una
voce dell'elenco di selezione, viene visualizzato un menu
di scelta rapida in cui sono disponibili le seguenti voci:
Continua: consente di continuare l'azione senza prompt.
Chiedi: viene richiesto se l'azione deve essere eseguita.
No: consente di annullare l'azione senza richiedere
informazioni.
Pulsante
Disattiv.messaggi info
Consente di impostare tutti i messaggi di informazione su
Continua. I messaggi su opzioni alternative continuano
ad essere visualizzati.
Pulsante
Ripristina Predefiniti
Consente di ripristinare le impostazioni predefinite di tutti i
messaggi.
15.3 Visualizzazione delle opzioni video
Procedere come segue per richiamare le opzioni video:
1. Fare clic sul pulsante Più.
Æ Viene visualizzata la finestra di dialogo estesa.
2. Se è visualizzata la schermata Inizio fare clic sul pulsante Opzioni Video Predefinite.
Se è visualizzata una schermata diversa, fare clic sul pulsante Opzioni video.
Æ Viene visualizzata la finestra Opzioni Video Predefinite.
Î Sono state definite le opzioni video e ora è possibile eseguire le impostazioni
richieste.
15.4 Opzioni video
Dopo avere selezionato il formato del disco, saranno visualizzate solo la scheda Generale e
la scheda relativa al formato disco specifico. Qui è possibile personalizzare le opzioni video
in base alle proprie esigenze.
Se non è stato ancora selezionato un formato disco, verranno visualizzate le schede
relative ai formati supportati.
Viene visualizzata la schermata Configurazione encoder Nero Digital™ per il formato
Nero Digital™.
Pagina 79
Configurazione
15.4.1 Scheda Generale
Finestra di dialogo Modalità Video
Consente di definire la modalità video e più
precisamente il sistema di trasmissione dei colori. Ciò
garantisce che i video vengano visualizzati sui
dispositivi di riproduzione esistenti.
Menu principale
PAL: consente di selezionare la modalità video PAL
(Phase Alternating Line), utilizzata in Europa, ma
anche in Australia, Sud America e in molti paesi
africani e asiatici.
NTSC: consente di selezionare la modalità video
NTSC (National Television System Committee),
utilizzata in molte zone d'America e in alcuni paesi
dell'Asia orientale.
Se non si è certi della modalità video utilizzata nel
proprio paese, selezionare il paese dall'elenco di
selezione. In Nero Vision la modalità video corretta
verrà impostata automaticamente.
Finestra di dialogo Nero SmartEncoding
Disattiva: consente di disattivare lo SmartEncoding. Il
materiale audio e video già compatibile con il formato
di destinazione viene comunque ricodificato.
Menu principale
Automatico: consente di determinare
automaticamente se il materiale video o audio è
ricodificato. In Nero Vision viene controllata, tra l'altro,
la quantità di spazio disponibile per il progetto e
vengono determinati i segmenti compatibili da
ricodificare. Questa voce è selezionata per
impostazione predefinita.
Attiva: consente di attivare lo SmartEncoding. Il
materiale audio e video già compatibile con il formato
di destinazione non viene ricodificato. In questo modo,
è possibile risparmiare molto tempo per progetti su
larga scala per raggiungere il proprio obiettivo molto
più velocemente.
15.4.2 Scheda <Formato disco>
Finestra di dialogo Proporzioni
Pulsante di opzione 4:3
Consente di definire le proporzioni come 4 su 3.
Pulsante di opzione 16:9
Consente di definire le proporzioni come 16 su 9.
Pulsante di opzione
Automatico
Consente di definire automaticamente le proporzioni
per ciascun titolo sulla base del materiale originale.
Questo pulsante di opzione è selezionato per
impostazione predefinita.
Pagina 80
Configurazione
Finestra di dialogo Qualità di conversione
Automatico (adatta a disco): viene utilizzata la
migliore qualità di codifica possibile in relazione alla
capacità di memoria disponibile. Altre impostazioni per
il bitrate e la risoluzione non sono disponibli. Questa
voce è selezionata per impostazione predefinita.
Menu di selezione
Impostazioni della qualità
Qualità alta, Riproduzione standard, Riproduzione
standard plus, Riproduzione lunga, Riproduzione
estesa, Riproduzione super lunga: viene impostato il
relativo profilo di qualità con il bitrate e la risoluzione
definiti.
Personalizza: consente di utilizzare impostazioni
definite dall'utente. Questa voce consente inoltre di
impostare manualmente il bitrate e la risoluzione.
Si noti che questa impostazione deve essere utilizzata
solo dagli utenti esperti.
Progressivo: viene utilizzata la procedura progressiva
o a schermo intero nella quale per creare l'immagine
vengono utilizzate le immagini effettive.
Menu di selezione
Formato campione
Interlacciato (campo in alto 1°): viene utilizzata la
procedura interlacciata nella quale un'immagine è
costituita da due campi separati e il primo campo in
alto viene trasmesso per primo.
Interlacciato (campo in fondo 1°): viene utilizzata la
procedura interlacciata nella quale un'immagine è
costituita da due campi separati e il primo campo in
fondo viene trasmesso per primo.
Automatico: consente di codificare il file nel formato
campione dell'originale. Questa voce è selezionata per
impostazione predefinita.
Campo di immissione
Bit rate
Consente di definire il bitrate. Il bitrate influisce sulla
qualità del video. Il campo di immissione è attivo solo
se è stata selezionata la voce Personalizz. nel menu
di selezione Impostazioni della qualità.
Menu di selezione
Risoluzione
Consente di seleizonare la risoluzione da un elenco di
risoluzioni possibili per il tipo di disco. Il menu di
selezione è attivo solo se è stata selezionata la voce
Personalizz. dal menu di selezione Impostazioni
della qualità.
Codifica veloce (passata-1): consente di codificare il
video molto velocemente. La codifica è più rapida, ma
la qualità è minore.
Menu di selezione
Modo codifica
Alta qualità (VBR Passata-2): consente di codificare
il video con velocità dei dati variabile. La codifica
richiede più tempo, ma la qualità è migliore. VBR è
l'abbreviazione di Variable Bit Rate e significa che i
singoli periodi in un video vengono codificati
utilizzando velocità di dati diverse: le scene con molto
movimento sono codificate con un bitrate più alto
rispetto a quelle con meno movimento.
Pagina 81
Configurazione
Finestra di dialogo Formati
Campo di visualizzazione
Formato video
Consente di visualizzare il formato video utilizzato.
Consente di definire il formato audio. Il menu di
selezione viene disattivato per il formato disco Super
Video CD.
Automatico: consente di rilevare automaticamente il
migliore formato audio.
Menu di selezione
Formato audio
Dolby Digital (AC-3) 5.1: consente di codificare dati
audio in formato audio Dolby Digital con suono
surround a 6 canali (5.1 indica 5 canali con l'intervallo
di frequenza completo e un canale di bassi).
Dolby Digital (AC-3) 2.0: consente di codificare dati
audio dal formato audio Dolby Digital a stereo.
Stereo: consente di codificare audio in MPEG-1 (layer
2). Questa voce è disponibile solo in modalità video
PAL.
LPCM: consente di codificare dati audio in LPCM.
Questa voce è disponibile solo in modalità video
NTSC.
15.4.3 Configuraizone dell'encoder Nero Digital™
Consente di definire la categoria del profilo.
Menu a comparsa
Categoria profilo
Dopo avere selezionato una categoria e un profilo,
vengono visualizzate solo le voci corrispondenti nei
menu di selezione.
Consente di creare il profilo.
Menu a discesa Profilo
Menu a comparsa
Proporzioni
Menu a comparsa
Velocità di aggiornamento
immagini
Menu a comparsa
Dimensione destinazione
Menu a comparsa
Risoluzione
Dopo avere selezionato una categoria e un profilo,
vengono visualizzate solo le voci corrispondenti nel
menu di selezione.
Consente di definire le proporzioni.
Consente di definire il numero massimo di immagini al
secondo.
Consente di definire la dimensione del file di
destinazione.
Se viene selezionato il parametro definito dall'utente,
è possibile immettere il valore richiesto nel campo di
testo sotto a tale parametro.
Consente di selezionare la risoluzione da un elenco di
risoluzioni disponibili per Nero Digital™.
Pagina 82
Configurazione
Consente di definire il formato audio.
Stereo: consente di codificare l'audio in MPEG-1
(layer 2).
Area Nero Digital Audio
Surround a 5.1 canali: consente di codificare i dati
audio in formato audio Dolby Digital in modalità
surround a 6 canali (5.1 significa 5 canali con intervallo
di frequenza completo e un canale di bassi).
Codifica veloce (passata-1): consente di codificare il
video molto velocemente. La codifica è più veloce, ma
la qualità è minore.
Menu a comparsa
Metodo di codifica.
Alta qualità (VBR Passata-2): consente di codificare
il video in due passaggi con velocità dati variabile. La
codifica richiede più tempo, ma la qualità è migliore.
VBR è l'acronimo di Variable Bit Rate e significa che i
singoli periodi in un video vengono codificati
utilizzando velocità di dati diverse: le scene con molto
movimento vengono codificate con un bitrate superiore
rispetto alle scene con meno movimento.
Pagina 83
Elenco delle figure
16
Elenco delle figure
Fig. 1: Nero StartSmart.....................................................................................................................................14
Fig. 2: schermata Avvio ...................................................................................................................................15
Fig. 3: schermata Contenuto...........................................................................................................................16
Fig. 4: schermata Contenuto – menu Cosa vuoi fare? .................................................................................16
Fig. 5: schermata Opzioni di Scrittura ...........................................................................................................17
Fig. 6: Wizard TV – Ricerca canali TV analogici ...........................................................................................23
Fig. 7: Wizard TV – Modifica canale TV .........................................................................................................24
Fig. 8: Wizard TV – Gestisci gruppi di canali TV ..........................................................................................25
Fig. 9: Wizard TV – Canali TV nei gruppi .........................................................................................................25
Fig. 10: schermata Acquisisci Video..............................................................................................................26
Fig. 11: finestra Proprietà dispositivo video .................................................................................................28
Fig. 12: finestra Proprietà dispositivo audio .................................................................................................29
Fig. 13: schermata Contenuto – Aggiungi File Video...................................................................................31
Fig. 14: finestra a comparsa Apri.....................................................................................................................32
Fig. 15: schermata Filmato ..............................................................................................................................35
Fig. 16: scheda Storyboard.............................................................................................................................37
Fig. 17: scheda Timeline .................................................................................................................................37
Fig. 18: scheda Effetti Video ...........................................................................................................................38
Fig. 19: scheda Effetti di testo........................................................................................................................39
Fig. 20: finestra Proprietà ................................................................................................................................39
Fig. 21: scheda Transizioni .............................................................................................................................41
Fig. 22: schermata Creare capitoli..................................................................................................................44
Fig. 23: finestra a comparsa del rilevamento del taglio di scene .................................................................45
Fig. 24: schermata Esport. video....................................................................................................................47
Fig. 25: schermata Serie diapo .......................................................................................................................49
Fig. 26: schermata Serie diapo – operazione completata...............................................................................54
Fig. 27: schermata Selezionare menu ............................................................................................................56
Fig. 28: schermata Modificare menu ..............................................................................................................58
Fig. 29: finestra a comparsa Proprietà Pulsanti.............................................................................................61
Fig. 30: schermata Anteprima .........................................................................................................................65
Fig. 31: schermata Opzioni di Scrittura .........................................................................................................67
Fig. 32: finestra a comparsa Cancella Disco Riscrivibile..............................................................................74
Fig. 33: finestra a comparsa Informazioni sul Disco .....................................................................................75
Fig. 34: finestra Impostazioni Applicazione ..................................................................................................77
Pagina 84
Glossario
17
Glossario
Scheda di cattura
Scheda installata nel computer che consente il collegamento mediante cavo a un dispositivo
DV/analogico. I video vengono catturati dal dispositivo e trasferiti sul disco rigido attraverso
la scheda.
Cattura
Metodo per trasferire il video dalla videocamera DV o dal dispositivo DV/analogico al PC.
AVI
Acronimo di Audio Video Interleave. Formato contenitore standard di Microsoft®.
Bitrate
Quantità di dati o video calcolata in bit in un determinato intervallo di tempo.
Buffer underrun
Il buffer underrun ha luogo quando si verifica un'interruzione nel flusso di dati al buffer
interno del masterizzatore. La causa può essere attribuita al software o all'hardware.
Durante la registrazione, i dati vengono trasmessi continuamente al buffer del
masterizzatore per conservare un flusso costante necessario per la registrazione. Quando
un evento interrompe questo flusso costante, può provocare un buffer underrun e il disco
non potrà più essere utilizzato.
CD-R
Compact Disc - Recordable. Disco scrivibile una sola volta.
CD-RW
Compact Disc - Rewritable. Disco sul quale è possibile scrivere più volte.
Codec
Compressione/decompressione. Il codec è un metodo nel quale i dati vengono codificati
digitalmente per la registrazione o il salvataggio nel disco, quindi decodificati per la
riproduzione.
Formato contenitore
Il formato contenitore è un formato file in cui vengono salvati altri formati file in più flussi di
dati per video e audio. Ad esempio, un contenitore MP4, ovvero un file con estensione .mp4,
può essere costituito da flussi video nel formato video MPEG-4 AVC codificato utilizzando
Nero Digital™ e da flussi audio nel formato audio MEPG-4 HE-AAC codificato tramite Nero
Digital™. Questo e altri formati contenitore possono inoltre contente dati aggiuntivi, quali
sottotitoli, menu e altre tracce audio.
Disc-at-once
Metodo attraverso il quale la scrittura con il laser del masterizzatore avviene in modo
continuo nel corso di una sessione senza interruzioni tra una traccia e l'altra. Questo metodo
è il più indicato per la registrazione di CD audio che si intende riprodurre con impianti stereo
domestici o per auto.
Pagina 85
Glossario
Immagine del disco
Singolo file sul disco rigido che contiene un'immagine dell'intero disco. L'immagine del disco
può essere utilizzata quando si verificano problemi durante il processo di masterizzazione o
se non è disponibile un masterizzatore collegato al PC. Per la creazione di un'immagine del
disco è richiesta una determinata quantità di spazio libero su disco.
DV
Acronimo di Digital Video. Si tratta di un termine relativo ai formati per il backup e il
salvataggio di dati audio e video destinati a prodotti DV, come ad esempio le videocamere.
Indica inoltre video masterizzati tramite videocamera digitale, spesso con FireWire®.
DVD
Acronimo di Digital Versatile Disc. Il DVD è un disco ottico ed è il successore del CD. Proprio
come il CD, il DVD è un disco di plastica rotondo con un diametro di 12 centimetri, in grado
di memorizzare una quantità maggiore di dati. Il DVD può essere scritto su entrambi i lati in
due layer. La dimensione standard è il DVD-5 con 4,38 GB di spazio su disco effettivo. Sui
DVD a singolo e doppio layer è possibile memorizzare fino a 18 GB.
I termini disco e formato disco sono spesso combinati nel termine comune DVD. Il disco è il
volume fisico, come ad esempio il DVD+RW, ovvero un DVD riscrivibile. Consente di
memorizzare contenuto multimediale in un formato disco specifico, come ad esempio
DVD+VR, che determina inoltre le funzioni disponibili, quali i sottotitoli. Il codec video
utilizzato è MPEG-2.
DVD-R
Originariamente il DVD era noto solo per il mercato cinematografico e dei videogiochi.
Attualmente, è possibile masterizzare dati e home video su un disco DVD-R che può essere
riprodotto da tutte le unità DVD-ROM. Il vantaggio è che su questo disco possono essere
archiviati molti più dati che su un normale CD-R/RW. Il DVD-R è un formato non riscrivibile
compatibile con le principali unità DVD-ROM e con quasi tutti i lettori DVD.
DVD-RW
Acronimo di DVD ReWriteable. Formato riscrivibile sviluppato da DVD Forum. È un formato
riscrivibile che funziona come un DVD-V, ma può essere letto solo da alcuni lettori DVDROM e DVD. Per informazioni sulla compatibilità, rivolgersi al produttore.
DVD+RW
Acronimo di DVD ReWriteable. Disco riscrivibile sviluppato da DVD+RW Alliance. Il DVDRW offre piena compatibilità senza cartuccia con i lettori DVD-Video e le unità DVD-ROM
esistenti sia per la registrazione di video in tempo reale sia per la registrazione casuale di
dati in molte applicazioni software PC e di entertainment.
Finalizzazione
Durante la finalizzazione è possibile scrivere dati aggiuntivi e completare il disco. Non è
possibile aggiungere altri dati ai dischi finalizzati. I dischi riscrivibili cancellabili sono
un'eccezione a questa regola. Alcuni formati dischi, quali DVD-VFR e DVD+VR, possono
essere riprodotti solo con i lettori DVD normali già finalizzati.
Firmware
Il firmware nei masterizzatori funziona come il sistema operativo dell'unità e contiene
istruzioni che determinano il modo in cui l'unità reagisce ai comandi dal PC. In genere, è
possibile aggiornare il firmware dei masterizzatori moderni, migliorando così il supporto di
dischi di altri produttori.
Pagina 86
Glossario
Fotogramma
Singola immagine fissa in una sequenza di immagini, che dà l'impressione di movimento
quando viene riprodotta velocemente.
Fotogrammi al secondo
Numero di immagini riprodotte al secondo in un titolo video.
Sommario
Il sommario (TOC, Table of Contents) è memorizzato nel lead-in, in cui vengono gestiti i
contenuti di ciascuna sessione.
Video interlacciato
Con questo formato il video viene suddiviso in due parti, ciascuna delle quali contenente una
riga visualizzata a righe alterne (primo campo). La seconda parte riempie le altre righe finché
la schermata non è visualizzato completamente (secondo campo). Questo metodo è più
veloce della scansione progressiva (o della scansione interlacciata), in cui tutte le righe
vengono visualizzate contemporaneamente.
JPEG
Acronimo di Joint Photographic Experts Group. Si tratta di un gruppo internazionale che ha
creato uno standard per la compressione delle immagini.
Marcatori di capitoli
Indicatori inseriti nel video per identificare un cambio di scena o un punto particolare. Il titolo
video può essere suddiviso in più capitoli separati da marcatori di capitoli.
Lead-in
L'area iniziale di ogni sessione è nota come area di lead-in. Si tratta dell'area in cui vengono
memorizzati il sommario del disco e le informazioni aggiuntive sul CD.
Lead-out
Area che definisce la fase finale di una sessione localizzata alla fine del disco. Se il disco
non è stato ancora finalizzato, in quest'area viene memorizzato il riferimento alla sessione
successiva.
MiniDV
Tipo di cassetta utilizzata dalla videocamera DV. È noto per la qualità superiore.
MPEG
Acronimo di Moving Picture Experts Group, che approva gli standard del settore per i codec
audio e video.
MPEG-1
Componente della famiglia di compressione MPEG.
MPEG-2
La differenza tra MPEG-1 e MPEG-2 è davvero minima, eccetto per il fatto che MPEG-2 è
più adatto per i televisori interlacciati ed è lo standard più diffuso. MPEG-2 è utilizzato come
formato video sui DVD.
Pagina 87
Glossario
MPEG-4
MPEG-4 è lo standard MPEG più recente per video e audio, adottato nel 1999. MPEG-4
combina molte funzioni di MPEG-1, MPEG-2 e altri standard. Il video e l'audio Nero Digital™
si basano su questo standard di settore.
Nero Digital™
Nero Digital™ è una suite di codec video e audio compatibili con MPEG-4. I codec sono
completamente compatibili con lo standard MPEG-4 e sono stati sviluppati ulteriormente da
Nero per raggiungere una qualità molto più elevata e per rendere disponibili funzioni
aggiuntive, come ad esempio i sottotitoli.
NTSC
Acronimo di National Television System Committee e standard video e televisivo in molte
zone d'America e in alcuni paesi dell'Asia orientale. In altre parti del mondo sono disponibili
altri standard. NTSC riproduce un numero di fotogrammi al secondo maggiore di PAL, ma
dispone di un numero inferiore di righe orizzontali.
PAL
PAL è l'abbreviazione di Phase Alternating Line ed è lo standard video e televisivo in molte
parti d'Europa, ma anche in Sud America e Australia. PAL dispone di un numero di righe
orizzontali maggiore di NTSC, ma riproduce un numero minore di fotogrammi al secondo.
Sessione
I dischi come i CD e i DVD sono suddivisi in tracce e sessioni. La sessione è un'area di dati
autonoma masterizzata tramite un processo di masterizzazione e costituita da un lead-in,
una o più tracce e un lead-out. In linea di principio, una sessione è comparabile alla
partizione del disco rigido. I dischi multisessione possono contenere più sessioni.
Masterizzazione simultanea
Simulazione del processo di masterizzazione con il quale verificare che esista un flusso di
scrittura costante. La procedura è simile alla scrittura del disco, con l'unica differenza che il
dispositivo di scrittura laser è disattivato.
SVCD
Super Video CD (SVCD) è molto simile al CD video, tuttavia si avvale dello standard di
MPEG-2 per memorizzare audio e dati. I dischi SVCD possono essere riprodotti su lettori
DVD e su PC dotati di unità DVD-ROM o CD-ROM con software che consenta la
visualizzazione di questo tipo di formato video.
Traccia
Unità di dati che unisce settori in successione dei dischi. Sui CD audio una traccia
corrisponde a un pezzo musicale. Diverse tracce insieme con lead-in e lead-out
costituiscono una sessione.
Track-at-once
Metodo in cui il laser del masterizzatore viene attivato e disattivato tra una traccia e l'altra.
UDF
Acronimo di Universal Disk Format. File system utilizzato per i dischi DVDs, Blu-ray™ e HDDVD.
Pagina 88
Glossario
VBR
Acronimo di Variable Bit Rate. A differenza del normale backup di dati audio o video con
bitrate costante (CBR), i singoli intervalli di tempo vengono codificati con bitrate diversi
regolati di conseguenza. Le scene con molto movimento vengono sottoposte a backup con
un bitrate più alto rispetto alle immagini fisse, pertanto richiedono una maggiore capacità di
memoria rispetto alle scene con meno movimento. La qualità video complessiva è migliore.
VCD
Acronimo di Video Compact Disc. Consente di memorizzare filmati e audio/video utilizzando
MPEG-1. I dischi video possono essere riprodotti dalla maggior parte dei lettori CD-ROM,
DVD e delle unità DVD-ROM.
VHS
Vecchio formato di cassetta/nastro utilizzato per la visione di video.
Pagina 89
Indice
18
Indice
DVD modificabile
A
Creazione ........................................................................... 72
Ambito delle funzioni .................................................... 7
Creazione direttamente tramite il dispositivo di cattura ...... 72
Anteprima
DVD modificabili .........................................................72
Visualizzazione........................................................62, 64, 65
DVD+VR ...............................................................10, 72
Attività......................................................................... 15
DVD-VFR..............................................................10, 72
DVD-Video..................................................................10
C
DVD-VR ................................................................10, 72
Capitoli ....................................................................... 43
Creazione automatica .........................................................45
E
Creazione manuale .......................................................31, 43
Effetto di testo
Modifica ...............................................................................46
Capitolo ........................................................................ 9
Aggiunta.............................................................................. 38
Effetto video
Eliminazione ........................................................................46
Aggiunta.............................................................................. 38
Ridenominazione.................................................................46
Esporta .................................................................18, 47
Cattura........................................................................ 22
Cattura di video .......................................................... 22
F
Codifica ........................................................................ 9
Filmato ..........................................................................9
Configurazione ........................................................... 77
Creazione ..................................................................... 31, 35
Apertura...............................................................................77
Esportazione................................................................. 18, 47
Configurazione dell'encoder Nero Digital™ ................ 82
Inserimento di transizioni .................................................... 40
Convenzioni.................................................................. 6
Inserimento di una traccia audio......................................... 40
Copertine ed etichette
Creazione ......................................................................21, 75
Finestra di dialogo estesa ...........................................19
Formato disco .........................................................9, 10
Panoramica della compatibilità............................... 10, 12, 72
D
Formato disco modificabile .........................................13
Decodifica................................................................... 10
Descrizioni dei comandi.............................................. 17
G
DirectX.......................................................................... 8
Gerarchie di menu ......................................................56
Disco .......................................................... 9, 10, 12, 72
Gruppo di destinazione .................................................6
Cancellazione......................................................................20
Gruppo di modelli di menu ..........................................57
Finalizzazione......................................................................21
Smart3D.............................................................................. 58
Masterizzazione ......................................................66, 67, 71
Gruppo modelli di menu..............................................56
Scrittura su cartella del disco rigido ....................................68
Smart3D.............................................................................. 62
Visualizzazione delle informazioni ................................21, 74
Disco riscrivibile
Cancellazione................................................................20, 74
H
HD-BURN ...................................................................11
Dispositivo di cattura .................................................. 22
Driver certificato WHQL................................................ 8
Pagina 90
Indice
Capitoli................................................................................ 55
I
Creazione ..................................................................... 31, 49
Immagine del disco............................................... 67, 70
Immagini originali................................................................ 55
Apertura...............................................................................71
Inserimento di una transizione............................................ 52
Masterizzazione ..................................................................68
Musica di sottofondo........................................................... 52
Informazioni di contatto .............................................. 93
Progetto ........................................................................9
Informazioni sul disco ................................................. 21
Apertura .............................................................................. 70
Salvataggio ................................................................... 18, 70
Informazioni veloci...................................................... 78
Interfaccia utente ........................................................ 15
Programma
Avvio ............................................................................. 14, 73
M
Pulsanti
Generale ............................................................................. 18
Masterizzazione........................................ 17, 66, 67, 71
Schermata Acquisisci Video ............................................... 26
Menu
Schermata Anteprima ......................................................... 65
Modifica .............................................................34, 55, 56, 62
Schermata Filmato.............................................................. 36
Menu Smart3D
Schermata Modificare menu............................................... 58
Modifica .........................................................................58, 62
Schermata principale .......................................................... 18
miniDVD ..................................................................... 11
Schermata Selezionare menu ............................................ 57
Modello di menu ................................................... 56, 57
Schermata Serie diapo ....................................................... 51
Modifica di video............................................. 31, 34, 35
R
N
Registrazione................................................................9
Nero CoverDesigner............................................. 21, 76
Registrazione video ....................................................26
Nero Scout.................................................................. 28
Requisiti ........................................................................8
Nero Vision
Requisiti di sistema .......................................................8
Avvio diretto.........................................................................14
DirectX .................................................................................. 8
Avvio tramite Nero StartSmart.............................................14
Periferiche di cattura..................................................... 22, 23
Essentials ..............................................................................7
Scheda audio........................................................................ 8
Essentials SE ........................................................................7
Informazioni...........................................................................6
Versioni .................................................................................7
O
Opzioni video
Visualizzazione..............................................................20, 79
S
Scheda
<Formato disco>................................................................. 80
Cartelle ............................................................................... 78
Generale ....................................................................... 77, 80
Messaggi ............................................................................ 79
Storyboard .......................................................................... 37
P
Timeline .............................................................................. 37
Panoramica della compatibilità ................. 10, 12, 13, 72
Scheda di cattura video ..............................................22
Passaggi..................................................................... 15
Schede TV
Plug-in DVD-Video ................................................... 7, 8
Gestisci gruppi TV .............................................................. 24
Presentazione
Modifica di canali TV........................................................... 24
Aggiunta di commento audio...............................................52
Ricerca di canali TV............................................................ 23
Pagina 91
Indice
Seleziona il tipo di origine....................................................24
Titolo video
Schermata
Aggiunta di un effetto di testo ............................................. 38
Acquisisci Video ..................................................................23
Aggiunta di un effetto video ................................................ 38
Anteprima ............................................................................65
Taglio .................................................................................. 42
Avvio....................................................................................15
Traccia audio
Contenuto......................................................................16, 31
Inserimento ......................................................................... 40
Crea Capitoli........................................................................43
Transcodifica ................................................................9
Esport. video .......................................................................47
Transizione
Filmato.................................................................................35
Modificare menu............................................................57, 62
Inserimento ......................................................................... 52
Transizioni
Opzioni di Scrittura ..............................................................17
Inserimento ......................................................................... 40
Selezionare menu ...............................................................56
Serie diapo ..........................................................................49
Schermata principale.................................................. 17
Simboli.......................................................................... 6
Super Video CD.......................................................... 11
SVCD ......................................................................... 11
V
VCD ............................................................................11
Versioni.........................................................................7
Video ............................................................................9
Analogico ............................................................................ 22
Digitale................................................................................ 22
T
Registrazione su disco rigido.............................................. 26
Terminologia................................................................. 9
Videocamera...............................................................27
Titoli video
Video-CD ....................................................................11
Inserimento di transizioni.....................................................40
Pagina 92
Informazioni di contatto
19
Informazioni di contatto
Nero Vision è un prodotto di Nero AG.
Nero AG
Im Stöckmädle 13 - 15
76307 Karlsbad
Germania
Web:
www.nero.com
Supporto:
http://support.nero.com
E-mail:
[email protected]
Fax:
+49 7248 928 499
Copyright © 2007 Nero AG. Tutti i diritti riservati.
Pagina 93

Documenti analoghi