Scheda di dati di sicurezza

Commenti

Transcript

Scheda di dati di sicurezza
39.1.1
Pagina: 1/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa
1.1 Identificatore del prodotto
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
Articolo numero: 5661
Numero CAS:
64742-82-1
Numeri CE:
919-446-0
Numero di registrazione 01-2119458049-33-xxxx
1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati
Utilizzazione della Sostanza / del Preparato
Settore d'utilizzazione
SU3 Usi industriali: usi di sostanze in quanto tali o in preparati presso siti industriali
SU8 Produzione di prodotti chimici di base su larga scala (compresi i prodotti petroliferi)
SU9 Fabbricazione di prodotti di chimica fine
SU10 Formulazione [miscelazione] di preparati e/o reimballaggio (tranne le leghe)
SU21 Usi di consumo: nuclei familiari / popolazione in generale / consumatori
SU22 Usi professionali: settore pubblico (amministrazione, istruzione, intrattenimento, servizi, artigianato)
Categoria dei prodotti
PC1 Adesivi, sigillanti
PC3 Prodotti deodoranti per l’ambiente
PC4 Prodotti antigelo e prodotti per lo sbrinamento
PC8 Prodotti biocidi (per esempio, disinfettanti, antiparassitari)
PC9a Rivestimenti e vernici, diluenti, sverniciatori
PC9b Additivi, stucchi, intonaci, argilla da modellare
PC9c Colori a dito
PC13 Combustibili
PC15 Prodotti per il trattamento delle superfici non metalliche
PC16 Fluidi per il trasferimento di calore
PC17 Liquidi idraulici
PC18 Inchiostri e toner
PC23 Prodotti per la concia, la tintura, la finitura, l'impregnazione e la cura delle pelli
PC24 Lubrificanti, grassi e prodotti di rilascio
PC31 Lucidanti e miscele di cera
PC34 Tinture tessili, prodotti per la finitura e l'impregnazione di materie tessili; compresi candeggine e altri
coadiuvanti tecnologici
PC35 Prodotti per il lavaggio e la pulizia (tra cui prodotti a base di solventi)
PC38 Prodotti per la saldatura (con rivestimento di fondente o con flussante all’interno), prodotti fondenti per
saldare
Categoria dei processi
PROC1 Uso in un processo chiuso, esposizione improbabile
PROC2 Uso in un processo chiuso e continuo, con occasionale esposizione controllata
PROC3 Uso in un processo a lotti chiuso (sintesi o formulazione)
PROC4 Uso in processi a lotti e di altro genere (sintesi), dove si verificano occasioni di esposizione
PROC5 Miscelazione o mescolamento in processi in lotti per la formulazione di preparati e articoli (contatto in
fasi diverse e/o contatto significativo)
PROC7 Applicazione spray industriale
PROC8a Trasferimento di una sostanza o di un preparato (riempimento/svuotamento) da/a recipienti/grandi
contenitori, in strutture non dedicate
PROC8b Trasferimento di una sostanza o di un preparato (riempimento/svuotamento) da/a recipienti/grandi
contenitori, in strutture dedicate
PROC9 Trasferimento di una sostanza o di un preparato in piccoli contenitori (linea di riempimento dedicata,
compresa la pesatura)
PROC10 Applicazione con rulli o pennelli
(continua a pagina 2)
IT
39.1.1
Pagina: 2/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 1)
PROC11 Applicazione spray non industriale
PROC13 Trattamento di articoli per immersione e colata
PROC14 Produzione di preparati o articoli per compressione in pastiglie, compressione, estrusione,
pellettizzazione
PROC15 Uso come reagenti per laboratorio
PROC16 Uso di materiali come fonti di combustibili; probabile un'esposizione di piccola entità al prodotto
incombusto
PROC17 Lubrificazione in condizioni di elevato consumo energetico e in un processo parzialmente aperto
PROC18 Ingrassaggio in condizioni di elevato consumo energetico
PROC19 Miscelazione manuale con contatto diretto, con il solo utilizzo di un'attrezzatura di protezione
individuale
PROC20 Fluidi per il trasferimento termico e a pressione in sistemi chiusi a uso dispersivo e professionale
Categoria rilascio nell'ambiente
ERC1 Produzione di sostanze chimiche
ERC2 Formulazione di preparati
ERC3 Formulazione in materiali
ERC4 Uso industriale di coadiuvanti tecnologici in processi e prodotti, che non entrano a far parte di articoli
ERC5 Uso industriale che ha come risultato l'inclusione in una matrice o l'applicazione a una matrice
ERC6a Uso industriale che ha come risultato la produzione di un'altra sostanza (uso di intermedi)
ERC6b Uso industriale di coadiuvanti tecnologici reattivi
ERC6c Uso industriale di monometri per la produzione di termoplastiche
ERC6d Uso industriale di regolatori di processo per processi di polimerizzazione nella produzione di resine,
gomme, polimeri
ERC7 Uso industriale di sostanze in sistemi chiusi
ERC8a Ampio uso dispersivo indoor di coadiuvanti tecnologici in sistemi aperti
ERC8d Ampio uso dispersivo outdoor di coadiuvanti tecnologici in sistemi aperti
ERC8f Ampio uso dispersivo outdoor che ha come risultato l'inclusione in una matrice o l'applicazione a una
matrice
ERC9a Ampio uso dispersivo indoor di sostanze in sistemi chiusi
ERC9b Ampio uso dispersivo outdoor di sostanze in sistemi chiusi
1.3 Informazioni sul fornitore della scheda di dati di sicurezza
Produttore/fornitore:
Carl Roth GmbH + Co. KG
Schoemperlenstraße 3-5
76185 Karlsruhe
Germania
Telefon: +49/(0)721 5606-0
Telefax: +49/(0)721 5606-149
E-Mail: [email protected]
Informazioni fornite da: Department Health, Safety and Environment
1.4 Numero telefonico di emergenza:
Giftinformation München
Telefon: +49/(0)89 19240
Telefax: +49/(0)89 41402467
SEZIONE 2: Identificazione dei pericoli
2.1 Classificazione della sostanza o della miscela
Classificazione secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008
Flam. Liq. 3
H226 Liquido e vapori infiammabili.
Asp. Tox. 1
H304 Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie.
Aquatic Chronic 2 H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
STOT SE 3
H336 Può provocare sonnolenza o vertigini.
Classificazione secondo la direttiva 67/548/CEE o direttiva 1999/45/CE
Xn; Nocivo
R65:
Nocivo: può causare danni ai polmoni in caso di ingestione.
(continua a pagina 3)
IT
39.1.1
Pagina: 3/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 2)
N; Pericoloso per l'ambiente
R51/53:
Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente
acquatico.
R10-66-67:
Infiammabile. L'esposizione ripetuta può provocare secchezza e screpolature della pelle.
L'inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e vertigini.
2.2 Elementi dell'etichetta
Etichettatura secondo il regolamento (CE) n. 1272/2008
La sostanza è classificata ed etichettata conformemente al regolamento CLP.
Pittogrammi di pericolo
~
~
~
~

GHS02
GHS07
GHS08
GHS09
Avvertenza Pericolo
Componenti pericolosi che ne determinano l'etichettatura:
Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
Indicazioni di pericolo
H226 Liquido e vapori infiammabili.
H336 Può provocare sonnolenza o vertigini.
H304 Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie.
H411 Tossico per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata.
Consigli di prudenza
P210
Tenere lontano da fonti di calore, superfici riscaldate, scintille, fiamme e altre fonti di innesco.
Vietato fumare.
P260
Non respirare la nebbia/i vapori/gli aerosol.
P273
Non disperdere nell'ambiente.
P243
Prendere precauzioni contro le scariche elettrostatiche.
P301+P310 IN CASO DI INGESTIONE: contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI/un medico.
P331
NON provocare il vomito.
Ulteriori dati:
EUH066 L'esposizione ripetuta può provocare secchezza o screpolature della pelle.
2.3 Altri pericoli
Tutti i prodotti chimici sono potenzialmente pericolosi. Sono quindi trattati solo da personale specializzato con
la cura necessaria.
Risultati della valutazione PBT e vPvB
PBT: Non applicabile.
vPvB: Non applicabile.
SEZIONE 3: Composizione/informazioni sugli ingredienti
3.1 Caratteristiche chimiche: Sostanze
Numero CAS
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici,
composti aromatici (2-25%)
Numero/i di identificazione
Numeri CE: 919-446-0
(continua a pagina 4)
IT
39.1.1
Pagina: 4/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 3)
Massa molare [g/mol]: 131
Sostanze pericolose: non applicabile
SEZIONE 4: Misure di primo soccorso
Z
?
4.1 Descrizione delle misure di primo soccorso
Indicazioni generali:
Allontanare immediatamente gli abiti contaminati dal prodotto.
Inalazione:
Portare la persona da soccorrere all'aria aperta e coricare a terra.
In caso di arresto respiratorio: eseguire immediatamente la respirazione artificiale, se necessario maschera
d'ossigeno. Sottoporre a cure mediche.
Contatto con la pelle:
Lavare immediatamente con acqua e sapone sciacquando accuratamente.
Usare crema protettiva per la protezione della pelle.
Contatto con gli occhi:
Sciacquare gli occhi con acqua corrente. In caso di sintomi consultare il medico.
Ingestione:
Risciacquare la bocca e bere molta acqua.
Rischio di aspirazione
Non provocare il vomito, chiamare subito il medico.
4.2 Principali sintomi ed effetti, sia acuti che ritardati
L'esposizione ripetuta può provocare secchezza e screpolature della pelle.
effetti irritanti
Mal di testa
Vertigini
Malattia
Ataxia
Tosse
Svenimento
Pericoli
Rischio di disturbi cardiaci.
Rischio di disturbi respiratori.
Rischio di aspirazione!
4.3 Indicazione della eventuale necessità di consultare immediatamente un medico e di
trattamenti speciali
Non sono disponibili altre informazioni.
SEZIONE 5: Misure antincendio
5.1 Mezzi di estinzione
Mezzi di estinzione idonei: Anidride carbonica (CO2), Polvere asciutta, a getto d'acqua spruzzo, Schiuma.
Mezzi di estinzione inadatti per motivi di sicurezza: Getti d'acqua
(continua a pagina 5)
IT
39.1.1
Pagina: 5/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 4)
5.2 Pericoli speciali derivanti dalla sostanza o dalla miscela
Può sviluppare miscele gas-aria pericolose.
In caso di incendio possibile formazione di gas e vapori pericolosi.
La combustione può provocare esalazioni di:
Monossido di carbonio e anidride carbonica.
5.3 Raccomandazioni per gli addetti all'estinzione degli incendi
Mezzi protettivi specifici:
Portare un respiratore ad alimentazione autonoma.
Allo scopo di evitare contatti con a pelle, tenere un'adeguata distanza di sicurezza ed usare adatti indumenti di
protezione.
Altre indicazioni
I vapori sono più pesanti dell'aria e si diffondono radenti al suolo.
Raffreddare i contenitori a rischio con un getto d'acqua.
Evitare che l'acqua degli estintori contamini le acque di superficie o le acque di falda.
SEZIONE 6: Misure in caso di rilascio accidentale
6.1 Precauzioni personali, dispositivi di protezione e procedure in caso di emergenza
Non respirare i vapori. Evitare il contatto con pelle e occhi.
Allontanare fonti infiammabili.
Garantire una ventilazione sufficiente.
6.2 Precauzioni ambientali:
Impedire l'entrata del prodotto nelle fognature o nei corpi d'acqua.
Non gettare i residui nelle fognature. Rischio di esplosione.
6.3 Metodi e materiali per il contenimento e per la bonifica:
Raccogliere il liquido con materiale assorbente (sabbia, tripoli, legante di acidi, legante universale, segatura).
Smaltimento del materiale contaminato conformemente al punto 13.
6.4 Riferimento ad altre sezioni
Per informazioni relative ad un manipolazione sicura, vedere capitolo 7.
Per informazioni relative all'equipaggiamento protettivo ad uso personale vedere Capitolo 8.
Per informazioni relative allo smaltimento vedere Capitolo 13.
SEZIONE 7: Manipolazione e immagazzinamento
7.1 Precauzioni per la manipolazione sicura
Adoperare solo in ambienti ben ventilati.
Evitare l'esposizione
Proteggere dal calore e dai raggi diretti del sole.
Indicazioni in caso di incendio ed esplosione:
V
b̀
Tenere lontano da fonti di calore, non fumare.
Adottare provvedimenti contro cariche elettrostatiche.
7.2 Condizioni per l'immagazzinamento sicuro, comprese eventuali incompatibilità
Stoccaggio:
Requisiti dei magazzini e dei recipienti:
Assicurare il pavimento contro infiltrazioni.
(continua a pagina 6)
IT
39.1.1
Pagina: 6/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 5)
Indicazioni sullo stoccaggio misto:
Non conservare a contatto con alimenti.
Ulteriori indicazioni relative alle condizioni di immagazzinamento:
Tenere il recipiente ben chiuso.
Conservare i recipienti in un luogo ben ventilato.
Temperatura di conservazione raccomandata: 15 - 25 °C
7.3 Usi finali specifici
Non sono disponibili altre informazioni.
SEZIONE 8: Controllo dell'esposizione/protezione individuale
Ulteriori indicazioni sulla struttura di impianti tecnici:
Nessun dato ulteriore, vedere punto 7.
8.1 Parametri di controllo
Componenti i cui valori limite devono essere tenuti sotto controllo negli ambienti di lavoro:
Non Necessario.
DNEL
Operaio
A lungo termine - Effetti sistemici:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
Cutaneo
DNEL 44 mg/kg (operaio)
Per inalazione DNEL 330 mg/m³ (operaio)
Utente
A lungo termine - Effetti sistemici:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
Orale
DNEL 26 mg/kg (utente)
Cutaneo
DNEL 26 mg/kg (utente)
Per inalazione DNEL 71 mg/m³ (utente)
Ulteriori indicazioni:
Le liste valide alla data di compilazione sono state usate come base.
8.2 Controlli dell'esposizione
Mezzi protettivi individuali:
Norme generali protettive e di igiene del lavoro:
Durante il lavoro è vietato mangiare e bere.
Togliere immediatamente gli abiti contaminati.
Evitare il contatto con gli occhi e la pelle.
Subito dopo aver trattato il prodotto pulire accuratamente la pelle.
Misure di protezione individuale
Proteggere il corpo con mezzi appropriati al tipo ed alla concentrazione del rischio esistente sul posto di
lavoro. Chiarire con il fornitore la resistenza ai prodotti chimici dei mezzi di protezione.
Protezione delle vie respiratorie:
Q̀
(continua a pagina 7)
IT
39.1.1
Pagina: 7/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 6)
Richiesta quando siano generati vapori/aerosol: Tipo di filtro suggerito: Filtro A
Protezione delle mani:
S̀
Guanti protettivi
Controllare prima di ogni uso che i guanti protettivi corrispondono al loro stato regolare.
Scelta del materiale dei guanti in considerazione dei tempi di passaggio, dei tassi di permeazione e della
degradazione.
Materiale dei guanti
Gomma nitrile, spessore: > 0,3 mm
La scelta dei guanti adatti non dipende soltanto dal materiale bensí anche da altre caratteristiche di qualità
variabili da un produttore a un altro.
Tempo di permeazione del materiale dei guanti
Valore per la permeazione: Level ≤ 6
Richiedere dal fornitore dei guanti il tempo di passaggio preciso il quale deve essere rispettato.
Come protezione contro gli spruzzi sono adatti dei guanti costituiti dai materiali seguenti:
Gomma nitrile, spessore: > 0,3 mm
Valore per la permeazione: Level ≤ 6
Protezione degli occhi:
R̀
Occhiali protettivi a tenuta
Protezione del corpo
Indumenti protettivi antistatici a prova di fiamma
SEZIONE 9: Proprietà fisiche e chimiche
9.1 Informazioni sulle proprietà fisiche e chimiche fondamentali
Indicazioni generali
Aspetto:
Forma:
Colore:
Odore:
Soglia olfattiva:
Liquido
Incolore
Di petrolio
Nessuna informazione disponibile
valori di pH:
Nessuna informazione disponibile.
Cambiamento di stato
< -15 °C
Temperatura di fusione/ambito di fusione:
Temperatura di ebollizione/ambito di ebollizione: > 132 °C
Punto di infiammabilità:
23 °C
Infiammabilità (solido, gassoso):
Nessuna informazione disponibile.
Temperatura di accensione:
240 °C (DIN 51794)
Temperatura di decomposizione:
Nessuna informazione disponibile.
(continua a pagina 8)
IT
39.1.1
Pagina: 8/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 7)
Autoaccensione:
Nessuna informazione disponibile.
Pericolo di esplosione:
Non classificato come esplosivo.
Limiti di infiammabilità:
Inferiore:
Superiore:
Proprietà comburenti
0,7 Vol %
6,5 Vol %
Nessuna informazione disponibile.
Tensione di vapore a 20 °C:
800 Pa
Densità a 20 °C:
Densità del vapore
Velocità di evaporazione
0,775 g/cm³
Nessuna informazione disponibile.
Nessuna informazione disponibile
Solubilità in/Miscibilità con
acqua a 20 °C:
0,04 g/l
Poco e/o non miscibile.
Coefficiente di distribuzione (n-Octanol/acqua):
3,7 - 6,7 log POW
Viscosità:
Dinamica:
Cinematica a 20 °C:
Nessuna informazione disponibile.
0,98 mm²/s
9.2 Altre informazioni
Non sono disponibili altre informazioni.
SEZIONE 10: Stabilità e reattività
10.1 Reattività
I vapori uniti all'aria possono formare una miscela esplosiva.
10.2 Stabilità chimica
Decomposizione termica/ condizioni da evitare:
Nessuna decomposizione se immagazzinato e usato secondo le norme.
10.3 Possibilità di reazioni pericolose
Reazioni con ossidanti forti.
10.4 Condizioni da evitare
Calore, fiamme, scintille
10.5 Materiali incompatibili:
plastiche varie
10.6 Prodotti di decomposizione pericolosi:
In caso d'incendio: vedi capitolo 5
SEZIONE 11: Informazioni tossicologiche
11.1 Informazioni sugli effetti tossicologici
Tossicità acuta:
Valori LD/LC50 rilevanti per la classificazione:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
Orale
LD₅₀
> 15000 mg/kg (ratto) (OECD 401)
Cutaneo
LD₅₀
3400 mg/kg (ratto) (OECD 402)
Per inalazione LC₅₀/4 h 13100 mg/l (ratto) (OECD 403)
(continua a pagina 9)
IT
39.1.1
Pagina: 9/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 8)
Irritabilità primaria:
sulla pelle:
Ripetute o prolungate esposizioni possono causare irritazioni alla pelle e dermatiti a causa delle proprietà
sgrassanti del prodotto.
sugli occhi:
Con esposizione intensa, irritazione possibile.
Dopo inalazione:
Irritazioni delle mucose, Tosse, Assorbimento.
Mal di testa, vertigini
Sensibilizzazione:
Non si conoscono effetti sensibilizzanti.
Effetti CMR (cancerogenicità, mutagenicità e tossicità per la riproduzione)
Mutagenicità delle cellule germinali
Nessuna informazione disponibile.
Cancerogenicità
Nessuna informazione disponibile.
Tossicità per la riproduzione
Nessuna informazione disponibile.
Pericolo in caso di aspirazione:
Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie.
Tossicità specifica per organi bersaglio (STOT) - esposizione singola:
Può provocare sonnolenza o vertigini.
Tossicità specifica per organi bersaglio (STOT) - esposizione ripetuta:
La sostanza o miscela non è classificata come intossicante di un organo bersaglio specifico, per esposizione
ripetuta.
Addizionale informazioni tossicologiche
Dopo l'inalazione di grandi quantità:
Malattia
Atassia
Stato di incoscienza
arresto respiratorio
Altre informazioni
Il prodotto deve essere maneggiato con l'attenzione necessarie quando si tratta con prodotti chimici.
SEZIONE 12: Informazioni ecologiche
12.1 Tossicità
Tossicità acquatica:
Tossicità ai pesci:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
LC₅₀ 10 mg/l/96 h (Onchorhynchus mykiss) (OECD 203)
Tossicità per le dafnie:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
EC50 10 mg/l/48 h (Daphnia magna) (OECD 202)
Tossicità delle alghe:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
IC50 4,6 mg/l/72 h (Pseudokirchneriella subcapitata)
(continua a pagina 10)
IT
39.1.1
Pagina: 10/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 9)
Tossicità per le dafnie cronica:
64742-82-1 Idrocarburi C9-C12, n-alcani, iso-alcani, composti ciclici, composti aromatici (2-25%)
NOEC 0,097 mg/l (Daphnia magna)
12.2 Persistenza e degradabilità
facilmente biodegradabile
12.3 Potenziale di bioaccumulo
Può accumularsi negli organismi.
12.4 Mobilità nel suolo
Non sono disponibili altre informazioni.
Effetti tossici per l'ambiente:
Osservazioni:
Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico.
Non permettere il contatto con acque, acque di scarico o suolo.
12.5 Risultati della valutazione PBT e vPvB
PBT: Non applicabile.
vPvB: Non applicabile.
12.6 Altri effetti avversi
Non sono disponibili altre informazioni.
SEZIONE 13: Considerazioni sullo smaltimento
Metodi di trattamento dei rifiuti
Consigli:
Questo materiale e il suo contenitore devono essere smaltiti come rifiuti pericolosi
Smaltimento in conformità con le disposizioni amministrative.
Imballaggi non puliti:
Consigli:
Smaltimento in conformità con le disposizioni amministrative.
SEZIONE 14: Informazioni sul trasporto
14.1 Numero ONU
ADR, IMDG, IATA
UN1300
14.2 Nome di spedizione dell'ONU
ADR
IMDG
IATA
1300 SUCCEDANEO DELL'ESSENZA DI
TREMENTINA, PERICOLOSO PER L'AMBIENTE
TURPENTINE SUBSTITUTE, MARINE POLLUTANT
TURPENTINE SUBSTITUTE
(continua a pagina 11)
IT
39.1.1
Pagina: 11/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 10)
14.3 Classi di pericolo connesso al trasporto
ADR, IMDG
x d́
g
c
d
Classe
Etichetta
3 Liquidi infiammabili
3
IATA
x
g
c
d
Class
Label
3 Liquidi infiammabili
3
14.4 Gruppo di imballaggio
ADR, IMDG, IATA
III
14.5 Pericoli per l'ambiente:
Marine pollutant:
Marcatura speciali (ADR):
14.6 Precauzioni speciali per gli utilizzatori
Numero Kemler:
Numero EMS:
Sì
Simbolo (pesce e albero)
Simbolo (pesce e albero)
Attenzione: Liquidi infiammabili
30
F-E,S-E
14.7 Trasporto di rinfuse secondo l'allegato II
di MARPOL 73/78 ed il codice IBC
Non applicabile.
Trasporto/ulteriori indicazioni:
ADR
Quantità limitate (LQ)
Quantità esenti (EQ)
Categoria di trasporto
Codice di restrizione in galleria
UN "Model Regulation":
5L
Codice: E1
Quantità massima netta per imballagio interno: 30 ml
Quantità massima netta per imballagio esterno: 1000 ml
3
D/E
UN1300, SUCCEDANEO DELL'ESSENZA DI
TREMENTINA, PERICOLOSO PER L'AMBIENTE, 3, III
SEZIONE 15: Informazioni sulla regolamentazione
15.1 Norme e legislazione su salute, sicurezza e ambiente specifiche per la sostanza o la
miscela
Disposizioni nazionali:
Indicazioni relative alla limitazione delle attività lavorative:
Osservare le limitazioni di impiego per donne in gravidanza o in allattamento.
(continua a pagina 12)
IT
39.1.1
Pagina: 12/12
Scheda di dati di sicurezza
ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31
Stampato il: 18.08.2014
Numero versione 2
Revisione: 18.08.2014
Denominazione commerciale: PETROLEUM 132-175 °C, special fraction
(Segue da pagina 11)
Osservare le limitazioni di impiego per bambini.
15.2 Valutazione della sicurezza chimica:
Una valutazione della sicurezza chimica non è stata effettuata.
SEZIONE 16: Altre informazioni
I dati sono riportati sulla base delle nostre conoscenze attuali, non rappresentano tuttavia alcuna garanzia
delle caratteristiche del prodotto e non motivano alcun rapporto giuridico contrattuale.
Scheda rilasciata da: Dipartimento della sicurezza sul lavoro e tutela ambientale
Interlocutore: Frau Weckemann
Abbreviazioni e acronimi:
RID: Règlement international concernant le transport des marchandises dangereuses par chemin de fer (Regulations Concerning the
International Transport of Dangerous Goods by Rail)
IATA-DGR: Dangerous Goods Regulations by the "International Air Transport Association" (IATA)
ICAO: International Civil Aviation Organization
ICAO-TI: Technical Instructions by the "International Civil Aviation Organization" (ICAO)
ADR: Accord européen sur le transport des marchandises dangereuses par Route (European Agreement concerning the International
Carriage of Dangerous Goods by Road)
IMDG: International Maritime Code for Dangerous Goods
IATA: International Air Transport Association
GHS: Globally Harmonized System of Classification and Labelling of Chemicals
EINECS: European Inventory of Existing Commercial Chemical Substances
ELINCS: European List of Notified Chemical Substances
CAS: Chemical Abstracts Service (division of the American Chemical Society)
LC50: Lethal concentration, 50 percent
LD50: Lethal dose, 50 percent
LD50*: Lethal Dose, 50 percent (Not relevant for classification)
LD50*: Lethal Concentration, 50 percent (Not relevant for classification)
Flam. Liq. 3: Flammable liquids, Hazard Category 3
STOT SE 3: Specific target organ toxicity - Single exposure, Hazard Category 3
Asp. Tox. 1: Aspiration hazard, Hazard Category 1
Aquatic Chronic 2: Hazardous to the aquatic environment - Chronic Hazard, Category 2
IT

Documenti analoghi

Scheda di dati di sicurezza - WABCO Product Catalog: INFORM

Scheda di dati di sicurezza - WABCO Product Catalog: INFORM · Mezzi di estinzione inadatti per motivi di sicurezza: Getti d'acqua (continua a pagina 3) CH/IT

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza - manroland web systems GmbH

Scheda di dati di sicurezza - manroland web systems GmbH Usare guanti resistenti ai prodotti chimici. In caso di immersione prolungata o di frequenti contatti ripetuti, usare guanti in gomma butilica (spessore ≥ 0,36 mm, tempo di penetrazione > 480 min),...

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza La scelta dei guanti adatti non dipende soltanto dal materiale bensí anche da altre caratteristiche di qualità variabili da un produttore a un altro. · Tempo di permeazione del materiale dei guanti...

Dettagli