12 Dicembre 2006 Comportamento e Organizzazione. Le Vie dell

Commenti

Transcript

12 Dicembre 2006 Comportamento e Organizzazione. Le Vie dell
Comportamento e Organizzazione.
Le Vie dell’Apprendimento
12 Dicembre 2006
Sessione di Studi in occasione
della consegna dei Diplomi di
Magister Artis in
Ingegneria dell’Impresa
Lo studio dei comportamenti organizzativi costituisce la frontiera
delle ricerche rivolte al miglioramento delle prestazioni
competitive. E’ un campo multidisciplinare che riguarda le
strutture ed il funzionamento delle organizzazioni oltre che il
comportamento di individui e gruppi al loro interno. L’interesse su
questi temi è andato progressivamente aumentando, man mano che
si affermava l’idea che le persone, ed il capitale umano e sociale di
cui esse sono portatrici, sono la risorsa fondamentale che determina
il livello di prestazione. Il capitale umano è il potenziale produttivo
delle azioni e della conoscenza di un individuo. Il capitale sociale è
il potenziale produttivo risultante dalle relazioni, dall’impegno,
dalla fiducia e dalla collaborazione.
L’apprendimento, in quanto fonte primaria di modifica dei
comportamenti, acquista in questo contesto un ruolo fondamentale.
L’apprendimento riguarda non solo l’acquisizione degli skill
necessari allo svolgimento di specifiche mansioni, ma anche, più in
generale, lo sviluppo di capacità relazionali, l’organizzazione della
conoscenza, la creazione di significati a partire da fatti ed azioni
operative. E’ quindi il principale strumento di accumulazione e
sviluppo del capitale umano e sociale.
La prestazione di qualunque organizzazione dipende dalla
capacità di integrare, come componenti che si rafforzino
reciprocamente di un unico sistema di apprendimento, formazione,
meccanismi motivazionali e di incentivazione, comunicazione
aziendale, processi di condivisione delle conoscenze. Il successo di
un sistema di questo tipo è immediatamente riconoscibile dalla
soddisfazione per il lavoro, dal senso di appartenenza,
dall’orgoglio, dal livello di ingaggio manifestati delle persone.
Villa Mondragone - Salone degli Svizzeri
Via Frascati, 51 - Monte Porzio Catone
P.Klee “Highways and Byways”, 1929
Purtroppo, poche sono le organizzazioni che dispongono di
strumenti di apprendimento all’altezza delle nuove esigenze ed
aspettative. In effetti, nonostante siano ormai ben conosciute teorie,
metodi e best practices, la loro implementazione non è compito
facile. In questa sessione di studio, tenuta come vuole la tradizione
in onore dei nuovi “Master” in Ingegneria dell’impresa, ne
discutono accademici ed uomini d’azienda.
Programma
16:00
Apertura dei lavori
Alessandro Finazzi-Agrò, Magnifico Rettore dell'Università
di Roma "Tor Vergata"
16:20
Trasformare il lavoro. Dalla necessità al piacere
Agostino La Bella, Preside della Facoltà di Ingegneria
Università di Roma "Tor Vergata"
16:40
Passion on the job
Francesco Festa, Senior Vice President
Alitalia
17:00
Apprendimento organizzativo e leadership distribuita
Aldo Romano, Direttore ISUFI, Università di Lecce
17:20
Comportamento e efficacia organizzativa: algoritmo
complesso. L'esperienza [email protected]
Attilio Di Giovanni, Vice President Technology Development
Finmeccanica
17:40
Nessun uomo è un'isola: la realtà sociale
dell'apprendimento
Giuseppe Zollo, Università di Napoli
18.00
Professione consulente: soddisfazione e prestazione
Marcel Patrignani, Presidente Altran Italia
18:20
Consegna dei diplomi Master in Ingegneria dell'Impresa
19:00
Cocktail
Progetto grafico: Guendalina Capece

Documenti analoghi