L`eleganza di Ischia nel nome di “Chanel”

Commenti

Transcript

L`eleganza di Ischia nel nome di “Chanel”
46
martedì 28 luglio 2015
NOTTE&GIORNO
quotidiano.roma
www.ilroma.net
L’EVENTO Nella suggestiva baia del Regina Isabella la serata voluta da Mariagiovanna Baggio titolare de “La Perla gioielli”
L’eleganza di Ischia nel nome di “Chanel”
DI
MIMMO SICA
«V
ogliamo regalare una
serata speciale ai nostri
clienti e amici. Crediamo nel lusso e, nonostante i commercianti siano scoraggiati, c’è
sempre una fascia di persone che
lo amano. Vogliamo offrirlo loro
nella nostra splendida Ischia».
Così Mariagiovanna Baggio, titolare di “La Perla gioielli”, in
Corso Vittoria Colonna a Ischia
Porto, nella serata-evento Chanel. Location, la suggestiva baia
dell’Albergo della Regina Isabella a Lacco Ameno. «Siamo
concessionari di prestigiosi marchi tra cui Hublot, Graham, Pomellato, Chopard, TechnoMarine, Bell & Ross, Chantecler e,
naturalmente Chanel e presenti
sull’isola da 15 anni- ha aggiunto. Questa serata è la quarta che
organizziamo da quando, quattro
anni fa abbiamo aperto in Corso
Vittoria Colonna. La prima fu per
Chopard, quindi Pomellato e Hublot». Ospite d’eccezione l’Amministratore Delegato Chanel in
Italia, Pierre Yves Wecxsteen, che
nonostante i numerosi impegni
non ha voluto mancare a questo
straordinario evento. «È proprio
così-ha detto in perfetto italianoperché “La Perla” è un partner
con il quale lavoriamo veramente molto bene. Stasera abbiamo
voluto eccezionalmente esporre
per madame Mariagiovanna
Baggio alcuni pezzi della nostra
collezione “Mademoiselle Privé”
insieme a una selezione speciale
di altre nostre collezioni. Non lo
__ Numerosi ospiti accorsi all’evento, tra questi l’amministratore delegato “Chanel” per l’Italia Pierre Yves Wecxsteen
facciamo normalmente perché
sono prodotti che vendiamo solamente nelle nostre boutiques.
Ma “La Perla” è un concessionario plurimarche veramente particolare, un good partner che è
riuscito a sviluppare una importante rete di clienti locali e internazionali. Con questa serata vogliamo mostrare ai numerosi
ospiti presenti il nostro savoir faire». Tra i numerosi intervenuti
c’erano l’Ad di Liu jo, Giuseppe
Nardelli, Giorgio Avino, Guglielmo De Martino, Carlo De
Martino, l’avvocato Alfredo Baggio, papà di Mariagiovanna, Antonio Soreca, imprenditore nel
settore dell’ abbigliamento, Salvatore Rescigno, Filippo De Stasio, Paolo Vitale, Sergio Albano,
imprenditore nel settore delle calzature, Davide Niespolo di Radio Kiss Kiss. Gli orologi sono
stati esposti in sei vetrine allestite sulla terrazza della Baia. Nel-
la prima c’erano alcuni modelli
della collezione Mademoiselle
privé. Questa collezione prende il
nome dalla scritta sulla porta dello studio di Gabrielle Chanel in
Rue Cambon a Parigi. Sono orologi dalla cassa tonda, con quadranti finemente lavorati con
diverse tecniche:
smalti
giapponesi
“maki-e”;
smalti “Gran
feu”; in tessuto
ricamati a mano; con madreperla intarsiata,
o pietre preziose
scolpite.
Erano esposti:
Mademoiselle Privè Comète
Tournante (con motivo girevole a
forma di stella che effettua un giro ogni 60 secondi. Particolarità
dei secondi decentrati a ore 5).
Movimento automatico. La stella è uno dei simboli di Chanel.
Mademoiselle Privé Etoile Filante: quadrante rappresentate il
cielo stellato. Movimento quarzo. Mademoiselle Privé Maki-e:
con quadrante smaltato con tec-
nica giapponese maki-e da artigiani giapponesi, e camelie formate da pagliuzze d’oro applicate a mano. Movimento automatico. La camelia è uno dei sim-
NELLA SERATA AL TEATRO QUISISANA LA CONSEGNA DEL RICONOSCIMENTO A RICCARDO COCCIANTE
Frizzi presenta il “Premio Faraglioni”
DI
AMEDEO FINIZIO
C
resce l’attesa per la serata di Gala di
cultura e spettacolo del XXI Premio
Faraglioni, assegnato al cantautore,
compositore, musicista Riccardo Cocciante
che si terrà, al Teatro Quisisana, simbolo di
eleganza dell’isola azzurra, del Grande Hotel
Quisisana di Capri, martedi 25 agosto prossimo, con inizio alle ore 21. Ricordiamo che il
Premio Faraglioni, ideato ed organizzato
dalla Pro Loco Arte dei fratelli Aldo e Bruno
Damino e’ l’unico Premio che Capri ha
coniato per dare risalto al mondo dello spettacolo e che, da sempre, premia un solo artista.
L’edizione di quest’anno è patrocinata dalla
Città di Capri e dalla Fondazione Alberto
Sordi. Fu, nel 1995, proprio il grande attore
romano a ricevere il prestigioso Premio , nel
corso di una indimenticabile serata che,
ancora oggi, viene ricordata. Padrone di casa
della XXI edizione del Premio è un altro
__ Fabrizio Frizzi
grande personaggio dello spettacolo Fabrizio
Frizzi ( nella foto) che dagli anni ’80 è uno dei
principali conduttori Rai. Ricordiamo di lui
le ultime rubriche su Rai 1 “ Gli Italiani
hanno sempre ragione” e “La Posta del
Cuore”, nella seconda collaborato dalla ex
moglie Rita Dalla Chiesa. Fabrizio Frizzi
riceverà Riccardo Cocciante per la consegna
del Premio raffigurante i famosi Faraglioni di
Capri, opera dei Maestri Orafi della Gioielleria Pierino di Anacapri. Un appuntamento
che da sempre, nel suo storico parterre,
richiamerà prestigiose presenze del mondo
delle Istituzioni, Cultura, Arte, Spettacolo.
Infine questo il prestigioso Albo d’Oro del
Premio nato nel 1994: Giuseppe Di
Stefano,Alberto Sordi, Peppino Di Capri,
Gigi Proietti, Ernesto Calindri, Carla Fracci,
Claudia Cardinale, Dino De Laurentiis, Pippo
Baudo,Renzo Arbore, Lucio Dalla, Bruno
Vespa, Carlo Verdone, AlBano Carrisi, Paolo
Villaggio, Andrea Bocelli, Lino Banfi, Gino
Paoli, Ornella Vanoni, Giancarlo Giannini.
boli Chanel (il fiore preferito da
Gabrielle Chanel). Nella seconda
e nella terza vetrina c’erano
esemplari della collezione Première, la prima nata degli orologi Chanel. Si ispira al nome della prima sarta dell’Atelier “la première” e la sua
cassa alla forma di Place
Vendôme e del
tappo del N.5.
Da segnalare in
particolare la
presenza del
Première Perles: orologio
gioiello con
cassa in oro
bianco impreziosita da diamanti taglio baguette e fondo
cassa con diamanti taglio brillante, bracciale triplo giro di perle coltivate Akoya. Può essere indossato anche come collana .
Presenti anche i Première in oro
bianco e ceramica high-tech nera e bianca con diamanti; e i Première con bracciale a catena in
oro giallo o acciaio. Nella quarta e quinta vetrina c’erano i J12
Edizioni Esclusive. Questa collezione ha come caratteristica la
ceramica high-tech bianca e nera e la ceramica di titanio. I J12
Esclusivi hanno la particolarità
di essere arricchiti da pietre preziose taglio baguette.
Da segnalare la presenza dei seguenti orologi: il J12 bianco lunetta oro rosa e diamanti baguette (limitato a 100 pezzi); il J12
bianco con lunetta con zaffiri blu;
il J12 nero con diamanti taglio
baguette sulla lunetta e sugli indici; il J12 Chromatic (ceramica
di titanio) con diamanti sulla lunetta e sugli indici. L’ultima vetrina, la sesta, era dedicata alle
versioni J12 più maschili. Presente il J12 “Calibre 3125” in ceramica high-tech nera mat e oro
giallo, movimento Audemars Piguet AP 3120 personalizzato in
esclusiva per Chanel. Nella stessa vetrina: J12 “Superleggera” in
ceramica high-tech nera mat con
logo “Superleggera”, cronografo con tachimetro. A completare
la vetrina i due nuovi J12 G.10
Chromatic con cinturini Natoin
nylon o in alligatore grigio o blu.
Il nome G.10 è preso dalla referenza dei cinturini Nato delle forze armate britanniche.
Delizioso e raffinato il cocktail
di benvenuto offerto da “La Perla” e preparato dagli chefs del
Regina Isabella.