COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE

Commenti

Transcript

COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE
COMUNICAZIONE INTERNAZIONALE
(MASTER ARTS, LETTRES, LANGUES, MENTION LANGUES ET INTERCULTURALITE, SPECIALITE RELATIONS
INTERNATIONALES ET LANGUES, PARCOURS COMMUNICATION INTERNATIONALE – LAUREA MAGISTRALE FRANCESE
IN CONVENZIONE CON L’UNIVERSITA’ DI STRASBURGO)
MANIFESTO DEGLI STUDI (A.A. 2014/2015)
Obiettivi formativi
L'obiettivo del corso è la formazione di esperti che uniscano alla padronanza linguistica di due lingue straniere conoscenze
approfondite nel campo della comunicazione, dell’economia e del diritto nella loro dimensione internazionale.
Le competenze acquisite consentiranno al futuro professionista di concepire, realizzare, diffondere e validare progetti di
comunicazione multilingue, in contesti multiculturali e caratterizzati dai nuovi media e dall’evoluzione del web.
Il corso si rivolge esclusivamente a studenti di madre lingua italiana o comunque con conoscenza della lingua italiana analoga.
Organizzato in convenzione con l’Università di Strasburgo, il corso è a tutti gli effetti un Master universitario francese, equivalente
alla laurea magistrale italiana.
Sbocchi professionali
Il futuro professionista opererà in posizione di alto livello presso aziende, associazioni professionali o imprenditoriali di settore e
territoriali, enti locali (Regione, Provincie e Comuni o consorzi tra questi), organizzazioni internazionali non-governative, sul terreno
della comunicazione specializzata multilingue, a livello europeo e internazionale, in posizioni quali:
•
•
•
•
•
Responsabile della comunicazione internazionale
Responsabile della comunicazione interculturale
Responsabile di Ufficio stampa e comunicazione interna e esterna presso imprese e istituzioni
Esperto in comunicazione globale, nuovi media e web (internet content manager, online community manager, ecc.)
Rappresentante presso istituzioni europee e internazionali
Organizzazione della didattica
Il corso è biennale, per un totale di 120 ECTS. Il piano degli studi è organizzato secondo il modello francese in unità didattiche.
La maggior parte degli insegnamenti prevede la valutazione continua, salvo alcuni per i quali è prevista una valutazione al termine
di ogni semestre. La frequenza è obbligatoria.
Il corso si sviluppa in 4 semestri. I primi due prevedono una formazione in aula e offrono le competenze di base per la
costruzione della professionalità descritta.
Il terzo semestre concorre a completare la formazione e prevede una parte importante delle attività destinata al “progetto
professionale”.
Il progetto professionale è un elaborato che sarà oggetto di valutazione alla fine del terzo semestre.
L’attività prevede il primo contatto dello studente con l’ambiente lavorativo. Gli studenti verranno messi in contatto con aziende
o istituzioni, raccoglieranno le specifiche e dovranno produrre un progetto, in funzione delle consegne ricevute.
Questo contatto avviene in un ambiente protetto, con la mediazione del dipartimento e con un tutor interno a disposizione per lo
sviluppo del progetto stesso.
Il quarto semestre è dedicato ad uno stage obbligatorio in Italia o all’estero, nel contesto di un progetto di comunicazione che
sarà oggetto della tesi.
Oltre alla lingua inglese, considerata prima lingua di lavoro (LL1) gli studenti devono scegliere la seconda lingua straniera di
lavoro (LL2) tra il francese, il nederlandese, il russo, lo spagnolo e il tedesco.
I voti sono espressi in ventesimi, secondo il sistema francese, la sufficienza è 10/20.
Istituto Superiore Interpreti, Traduttori e Comunicazione Internazionale (ISIT-RI) – Civica Scuola Interpreti e Traduttori, Fondazione Milano
P
Considerati i diversi ordinamenti in materia di formazione superiore, non è prevista la possibilità di trasferimento da e verso i
corsi di laurea di secondo livello delle università italiane.
Ammissione
Il Corso prevede una prova di ammissione che consiste in una prova scritta e in una prova orale per ciascuna lingua straniera
di lavoro.
Piano degli studi
1° Semestre
UD1 Diritto e Relazioni internazionali
•
Relazioni internazionali
•
Diritto pubblico internazionale
•
Istituzioni politico/amministrative dei Paesi anglofoni
•
Istituzioni politico/amministrative
UD2 Economia, informazione-comunicazione e marketing
•
Relazioni economiche internazionali
•
Fondamenti di marketing
•
Tecniche di negoziazione
•
Web communication tools
UD3 Lingue di lavoro
•
Lingua di lavoro 1
•
Lingua di lavoro 2
•
Italiano scritto professionale
2° Semestre
UD1 Diritto e Relazioni internazionali
•
Seminario di geopolitica
•
Diritto privato internazionale
•
Relazioni internazionali dei Paesi anglofoni
•
Relazioni internazionali
UD2 Economia, informazione-comunicazione e marketing
•
Finanza e tecniche di commercio internazionale
•
Marketing internazionale e Web marketing
•
Tecniche delle relazioni pubbliche
•
Strategie dei media: la grammatica del Web
UD3 Lingue di lavoro
•
Lingua di lavoro 1
•
Lingua di lavoro 2
•
Italiano scritto professionale
3° Semestre
UD1 Comunicazione e contesto internazionale
•
Comunicazione interculturale
•
Comunicazione web
•
Diritto della comunicazione
•
Comunicazione pubblica
UD2 Strumenti di supporto alla comunicazione
•
Prova in situazione professionale
UD3 Tecniche e specializzazioni professionali
•
Comunicazione con i media e relazioni con la stampa
•
Comunicazione istituzionale
•
Comunicazione di crisi
•
Comunicazione internazionale delle organizzazioni e delle imprese
UD4 Metodologia di progetto
•
Missione professionale
•
Redazione professionale
UD5 Seminari nelle lingue straniere di lavoro
UD 6 Metodologia della mémoire: ricerca e documentazione
12
12
6
12
12
6
6
6
6
3
6
3
4° Semestre
UD1 Stage professionale e mémoire
•
Mémoire
•
Stage
30
Stage
Stage in comunicazione internazionale, fondato su una missione o un progetto di comunicazione internazionale della durata di
almeno 5 mesi (pari a un semestre), in Italia o all’estero presso un’impresa, un’istituzione o una organizzazione.
Prova finale (Tesi)
La prova finale consiste nella presentazione e discussione di una tesi fondata sul tema (o un suo elemento costitutivo) della
missione o progetto di comunicazione emerso durante lo stage. Presentazione e discussione si terranno in italiano e almeno una
delle due lingue straniere di fronte ad una commissione composta da un commissario dell’Institut de Traducteurs, d'Interprètes et
de Relations Internationales dell’Università di Strasburgo, dai docenti del corso e da esperti del settore.
Il voto finale è espresso in ventesimi, la sufficienza è 10/20.
La Civica Scuola Interpreti e Traduttori è il dipartimento della Fondazione Milano® dedicato alla formazione nel campo delle
lingue applicate e comprende la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici (SSML) e l'Istituto Superiore Interpreti, Traduttori e
Comunicazione Internazionale (ISIT-RI) ed è la naturale evoluzione della Civica Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori,
fondata dal Comune di Milano nel 1980.
La sede della Civica Scuola Interpreti e Traduttori è in Via Alex Visconti, 18 a Milano (MM1 San Leonardo) – Tel. +39 02 971521
www.fondazionemilano.eu/lingue - [email protected]
Istituto Superiore Interpreti, Traduttori e Comunicazione Internazionale (ISIT-RI) – Civica Scuola Interpreti e Traduttori, Fondazione Milano
P