Il Giorno della Memoria al Liceo Classico di Vercelli

Commenti

Transcript

Il Giorno della Memoria al Liceo Classico di Vercelli
Il Giorno della Memoria al Liceo Classico di Vercelli
Grande successo per l’idea di commemorare il giorno della memoria come segue:
Gli allievi del Liceo Classico Lagrangia di Vercelli hanno deciso di ricordare il Giorno della Memoria
con una performance che si è tenuta a scuola il giorno 27 gennaio e che ha avuto come titolo: Se ci
stai, batti cinque!
Agli studenti è stato richiesto di dare un gesto simbolico di adesione (appunto il "batti cinque")
all'impegno a NON dimenticare l'Olocausto e i soprusi compiuti in tutte le epoche storiche contro i
diritti umani. Per dare maggiore forza emotiva al loro messaggio, si è deciso di operare come segue: su
un grande foglio di carta nero , da sempre il colore del lutto e delle tenebre della violenza, sistemato
lungo la scala che porta al primo piano dell'edificio scolastico, i ragazzi disegnano, con un gesso
colorato, l'impronta della loro mano, dopo aver detto "io ci sto".
Hanno poi colorato la sagoma della loro mano in libertà o hanno scritto un loro pensiero.
E' stato un atto significativo e coinvolgente per invitare i ragazzi, già di per sè estremamente coinvolti,
a non dimenticare, "mettendoci la mano", come un impegno in prima persona.
L'idea, accattivante e fortemente simbolica nella sua semplicità esecutiva, è stata della studentesa
Ilaria Terzago ed ha incontrato il favore della Dirigente d'Istituto, Graziella Canna Gallo, dei docenti,
del personale della scuola e di tutti gli studenti.
Perché la memoria dell’Olocausto sia attiva sempre, non solo il 27 gennaio.

Documenti analoghi