Chimica Farmaceutica 1 - Dipartimento di Scienze del Farmaco

Commenti

Transcript

Chimica Farmaceutica 1 - Dipartimento di Scienze del Farmaco
Chimica Farmaceutica 1 (9 CFU) – V semestre
Insegnamento: Chimica Farmaceutica 1 (9 CFU)
Responsabile dell’Insegnamento: Massimo Pregnolato (Ruolo: Prof. Associato)
Dipartimento: Scienze del Farmaco, Sezione di Chimica Farmaceutica, stanza 11
Indirizzo: Viale Taramelli, 12 - Telefono: 0382- 987583 - Email: [email protected]
Orario di ricevimento: per appuntamento
Obiettivi
Fornire allo studente conoscenze chimico-farmaceutiche, atte a comprendere il ruolo e l’importanza delle proprietà
strutturali dei farmaci nel determinarne l’attività biologica.
Contenuti
Parte A – Chimica farmaceutica generale
Prospettiva storica della chimica farmaceutica. Progettazione dei farmaci e relazione dei gruppi funzionali con l’attività
farmacologica. Meccanismi d’azione dei farmaci. Proprietà fisicochimiche e biofarmaceutiche dei farmaci e
farmacocinetica. Metabolismo dei farmaci.
Parte B – Chimica farmaceutica dei bersagli molecolari
La cellula e le macromolecole. I recettori dei farmaci: aspetti generali e prospettive. Recettori metabotropici come
bersaglio dei farmaci: recettori colinergici e adrenergici e farmaci attivi sulla neurotrasmissione colinergica e adrenergica;
recettori della serotonina e farmaci attivi sulla neurotrasmissione serotoninergica; recettori istaminergici. Recettori canale
come bersaglio dei farmaci: neurotrasmettitori amminoacidici del sistema nervoso centrale; farmaci nicotinici. Enzimi
come bersaglio dei farmaci: Inibitori delle fosfodiesterasi, colinesterasi, ACE, HMG CoA reduttasi e antiiperlipemici,
ciclossigenasi e FANS e corticosteroidi. Canali ionici come bersaglio dei farmaci: inibitori dei canali del calcio, potassio,
sodio e cloro. Inibizione della conduzione dell’impulso nervoso e anestesia locale.
Parte C - Chimica Farmaceutica Terapeutica
FARMACI ATTIVI SUL SISTEMA NERVOSO CENTRALE
Anestetici generali. Sedativi ipnotici. Farmaci anticonvulsivanti. Antidepressivi. Farmaci psicoterapeutici: agenti
antipsicotici ed ansiolitici. Allucinogeni, stimolanti e droghe d’abuso correlate. Analgesici oppioidi. Farmaci usati nel
trattamento delle malattie neurodegenerative: agenti antiparkinson e spasmolitici; morbo di Alzheimer.
FARMACI ATTIVI SUI SISTEMI CARDIOVASCOLARE E RESPIRATORIO
Farmaci cardiaci: glucosidi cardiaci, antianginosi, antiaritmici. Antipertensivi, diuretici. Antiaggreganti piastrinici,
anticoagulanti e fibrinolitici. Asma e broncopneumopatia cronica ostruttiva.
FARMACI DEL SISTEMA GASTROENTERICO
Farmaci antiacidi, antiulcera, antidiarroici, procinetici, lassativi e purganti.
Prove in itinere
È previsto un test scritto a fine corso relativo alle Parti A e B.
Condizioni per il superamento dell’insegnamento
Sufficienza nei test scritti (Parti A e B) e superamento della verifica orale (Parte C) nelle date ufficiali d’appello
Testi consigliati
Il materiale didattico aggiornato sarà reso disponibile sulla piattaforma Kiro.
Lemke & Williams “Foye’s Principi di Chimica Farmaceutica”, Piccin. Quinta Ed Italiana, 2010
Patrick GL “Introduzione alla Chimica farmaceutica” Edises. Seconda Ed Italiana, 2010

Documenti analoghi