Scherzo per clarino

Commenti

Transcript

Scherzo per clarino
Scherzo per clarino - The speed of the sound
1977
european standard; open reel ½ pollice; b/n; suono; 4'59”
camera: Alberto Varisco
n.b. Le schede delle opere sono tratte dalla tesi di Laurea Magistrale in Storia dell'Arte di Lisa Parolo
dal titolo «Il linguaggio artistico di Michele Sambin dal film alla video-performance musicale (19681982). Ipotesi per la conservazione, il restauro e la riproposta attuale di Looking for listening (1977)»,
Università degli Studi di Padova.
Ambientato in una casa di alcuni amici di Palo Cardazzo, il video tratta dell'ipotetico
viaggio compiuto da un suono. All’inizio del video si vede l’artista suonare il
clarinetto ma non se ne ode il suono, elemento che inizialmente sorprende
l’osservatore. Vediamo poi la telecamera seguire un lungo tubo di gomma - che parte
dal clarino - per terra, dietro una botte, sopra una statua, in un giardino; lo vediamo
arrotolarsi, arrampicarsi ed immergersi nell’acqua di un canale veneziano per poi
risalire e tornare indietro al punto di partenza. È qui che, finalmente, si sente il suono
precedentemente eseguito. L’obiettivo è mostrare e far riflettere lo spettatore sulla
separazione tra causa ed effetto in modo tale da metterne in evidenza il processo.