Grazia - Bags Entertainment

Commenti

Transcript

Grazia - Bags Entertainment
il personaggio
di Laura Magnetti
daniel ezralow,
55 anni, celebre
ballerino e
coreografo
americano,
fondatore dei
corpi di ballo
momix e iso.
per il terzo
anno firma le
coreografie del
festival di
sanremo.
daniel ezralow
–––Non
solo canzonette:
a Sanremo vi farò volare
P
er il terzo anno consecutivo le sue coreografie aeree
saluteranno l’apertura del Festival di Sanremo. «Un
habitué? Forse. Mi intriga molto firmare il balletto iniziale:
è un modo per festeggiare, giocare e, perché no, offrire un
messaggio beneaugurale a tutti coloro che calcheranno il
palcoscenico dell’Ariston. Per questo 62esimo Festival mi
sono ispirato all’amore, che sarà anche il tema dello show
che porterò in tour nel 2013». Parola di Daniel Ezralow, 55
anni, celebre ballerino e coreografo americano.
Foto guido harari
Inviterà qualche amico a danzare sul palco dell’Ariston?
«Mi dispiace, ma lo staff del Festival mi ha imposto il silenzio sugli ospiti. Ma con Lucio Presta e tutti gli altri lavoro
molto bene; è un gruppo creativo che mi concede tutta la
libertà di cui ho bisogno».
A Sanremo rivedrà un vecchio amico, Adriano Celentano. È
stato lui a portarla in Rai per un suo show nel 2001.
«È un artista di grande livello. Sa che cosa mi piace da
morire di Adriano? Il fatto che, nonostante l’età, abbia la
mente pura come quella di un bambino».
Lei ha curato anche i videoclip di star come Sting e gli U2.
Quali canzoni ci sono sul suo iPod?
«In questi giorni c’è la musica su cui sto lavorando. Che
cosa ascolto per rilassarmi? Il canto degli uccelli! E poi
vado a periodi: amo le musiche africane, ma anche il jazz
caldo di Louis Armstrong. John Lennon ed Elisa. Mi piace
quasi tutto: l’importante è che, quando ascolto un brano,
senta qualcosa, un’emozione».
Finita la musica a Sanremo, l’Italia diventerà il palcoscenico della moda, con le sfilate di Milano. Lei che ha collaborato con Hugo Boss, Roberto Cavalli e Issey Miyake, che idea
ha dell’eleganza?
«Un uomo e una donna per me sono eleganti prima di tutto
se sono a proprio agio nel loro fisico. In giro vedo un sacco
di gente “fuori” dal proprio corpo. Possono mettersi addosso tutto ciò che vogliono, ma avranno sempre qualcosa che
stride». n
G R A Z I A 265
GR08_265_265_personaggio_LPvC.indd 265
08/02/12 16.41