DAVANTI ALLA PARTITA DI RUGBY ITALIA

Commenti

Transcript

DAVANTI ALLA PARTITA DI RUGBY ITALIA
DAVANTI ALLA PARTITA DI RUGBY ITALIA-ARGENTINA
PAROLE DEL S ANTO PADRE FRANCESCO
AI DIRIGENTI E A GLI ATLETI DELLE NAZIO NALI
DI RUGBY DI A RG ENTINA E ITALIA
Sala Clem enti na
Vener dì, 22 n ovembre 2013
Cari amici Buongi orno,
vedo con piacere che tra l' Italia e l' Arg en tina ci sono diversi incontri sportivi! Qu esto
è buono, buon segno, segno anche di un a gr ande tradizione che continua tra queste due
Nazioni.
Vi ringrazio d i essere venuti a saluta rmi, con l’aiuto del Signor Ambasciatore, e an che
dell’iniziativa carit ati va che avete preso.
Il rugby è uno sport mol to simpatico, e vi dico perché lo vedo così: perché è uno sport du ro,
c’è molto scontro fisico, ma non c’è viole nza , c’è grande lealtà, grande rispetto. Gioca re
a rugby è faticoso, no es un paseo, non è una passeggiata! E questo penso che sia utile
anche a temp rare il carattere, la forza d i volontà.
Un altr o aspetto che risalta è l’equilibr io t ra il gruppo e l’individuo. Ci sono le famo se
“mischie”, che a volte fanno impressione! Le due squadre si affrontano, due gru p pi
compatti, che spingono insieme uno cont ro l’altro e si bilanciano. E poi ci sono le a zioni
individuali, l e corse agili verso la “me ta”. Ecco, nel rugby si corre verso la “meta”! Qu esta
parola così bel la, così i mportante, ci fa pe nsa re alla vita, perché tutta la nostra vita ten d e
a una meta; e questa ricerca, ricerca della meta, è faticosa, richiede lotta, impegno , ma
l’im portante è non correre da soli! Per ar riva re bisogna correre insieme, e la palla vien e
passata di mano i n mano, e si avanza insiem e, finché si arriva alla meta. E allora si
festeggia!
Forse questa mia int erpretazione non è mo lt o te cnica, ma è il modo in cui un vescovo vede
il rugby ! E come vescovo vi auguro di m et t er e in pratica tutto questo anche fuori dal campo,
metterlo in prati ca nel la vostra vita.
Io prego per voi, vi auguro il meglio. M a a nch e voi pregate per me, perché anch’io, co n i
miei collaboratori, f acciamo una buona squadr a e arriviamo alla meta!
Grazie, e che domani sia una bella par tita !
-1-