turismo_e_attualità_16.7.2012_pag.3-6

Commenti

Transcript

turismo_e_attualità_16.7.2012_pag.3-6
Primapagina
Sommario
La fotocopertina:
Il nuovo corso di formazione
online a cura dell’Ufficio
del Turismo Egiziano
primapagina
3-4-5 Il Book delle
Vacanze 2012
formazione
7 Egitto, presente, passato e
futuro. Il terzo corso on line sulla
piattaforma T&A, Adv Training
attualità
8 Costa Crociere e il corner
della discordia
tour operator
10 Marevero pronta al nuovo
corso
trasporto aereo
13 Blue Panorama va in
Nicaragua
il viaggio
14-15 Cina misteriosa,
alla scoperta del Xinjiang
Il Book delle
Vacanze 2012
Qual è la vacanza ideale, quella indimenticabile e quella sognata dagli addetti ai
lavori che quotidianamente trattano il
tema vacanze ? Una pausa dai trend
delle vendite per curiosare nei gusti e
desideri di alcuni protagonisti del settore.
C’è chi sogna il relax e il buen retiro per
riprendersi, chi privilegia lo stare in
famiglia sopra ogni cosa, chi adora il
mare, il golf e i viaggi, e chi sogna di
percorrere in auto l’America latina sulle
orme del Che in motocicletta…
E non mancano i consigli….
di Ester Ippolito e Alessandra Paradisi
F
ermiamoci un attimo, mettiamo da parte, magari solo per
qualche istante, il trend delle
vendite, i fatturati, i margini,
questa crisi che si è incollata al nostro
paese e non solo… e domandiamoci:
qual è il senso della vacanza, quali sono i sogni e i ricordi degli addetti ai lavori? Ozio assoluto, scoperta di luoghi
nuovi e popolazioni, avventura, meditazione, attività frenetiche, momento
per vivere i propri hobby preferiti, ritorno alla stessa spiaggia e stesso mare per ritrovare il sapore dell’infanzia e
adolescenza, il buen retiro, la scoperta dell’ignoto… Sfogliamo insieme questo inedito book delle vacanze…
Viaggiare, conoscere e
inseguire le passioni
“Viaggio organizzato o totalmente libero? Per quanto mi riguarda dipende dalla destinazione! Ho viaggiato
moltissimo e non soltanto per lavoro, anzi direi principalmente per conoscere e approfondire realtà lontane e diverse...” Sono le parole di Roberto Maccari, direttore commerciale Idee per Viaggiare, che
continua: “Subisco ogni volta il fa-
scino di
Dubai, una
meta che si rinnova continuamente... Un ricordo incancellabile? La Malesia e il Vietnam,
ovvero le grandi suggestioni dell’Oriente. Per questa estate 2012, alla
metà di agosto mi concederò una vera vacanza in una terra che non conosco: Messico e Guatemala, per metà organizzata e per metà completamente libera. E così passerò da Città del Messico al Chiapas, da Merida al Guatemala, per concludere con
una settimana di relax sulla Riviera
Maya”.“Se parliamo di passioni e vacanze, ammetto che la mia vacanza
degli ultimi anni segue tassativamente e quasi esclusivamente gli itinerari dei campi da golf..” Esordisce
Turismo & attualita
così
Elisabetta Pavanello,
commerciale Swan Tour. “Questa nuova passione (dai risultati mediocri nonostante l’entusiasmo!) ha
surclassato ogni precedente tipologia di vacanza (quella “relax, amici,
spiaggia e buona cucina), per la quale da anni la scelta cadeva fissa sull’isola di Formentera. E quella più
avventurosa, itinerante e “colta”, che
mi portava ad esplorare, sempre con
tempi ridottissimi, quindi superorganizzata, il Centro America, l’Africa,
16 luglio - 17 settembre 2012
3
Primapagina
lo Sri Lanka e le capitali europee.”
Nell’album di Pavanello non manca naturalmente il ricordo della vacanza più
bella: “I ricordi sono tanti, per me
viaggiare resta in assoluto l’emozione più forte, da subito, dal primo gradino dell’aereo, o dalla valigia posizionata in auto... e ogni viaggio è un
ricordo unico, a sé. Uno su tutti: il
soggiorno in un faro, ancora funzionante, in Scozia, un luogo unico, isolato dal mondo, in mezzo al mare,
con emozioni, colori, silenzi e panorami unici. Il luogo più amato? Senz’altro Cuba, un luogo che lascia molto di più del semplice ricordo di una
vacanza, un luogo sospeso nel tempo, per lo meno quando l’ho vissuto
io, parecchi anni fa. Le vacanze attuali si svolgono da qualche anno in
montagna, in un piccolo paesino che
risponde esattamente al “buen retiro”, una vacanza sui green... con paesaggi splendidi, pochissima gente e
tanto fresco...”
…quando è il mare
a comandare
Per alcuni dei nostri amici è il mare l’elemento principe della vacanza. “Adoro il mare, ma solo quello vero - afferma con decisione Sandro Saccoccio, presidente Visit Usa.
“Adoro il mare di Sardegna, adoro
questa regione perché insieme al profumo del mare puoi sentire il profumo di questa terra meravigliosa. Mi
piace questa isola perché, percorrendo pochi chilometri verso l’interno, puoi trovare una natura incontaminata e conoscere gente semplice ed accogliente. In un’altra vita sarò sicuramente vissuto da quelle parti ! Mi piace il mare della Sardegna
fuori stagione, quando la natura si
risveglia e si possono scoprire angoli dell’isola che nascondono emozioni, come la Valle della Luna, a Capo Testa nell’estremo nord della Sardegna, conosciuta dagli
anni ‘60 come punto di ritrovo degli hippies. Io non
sono mai stato molto
hippy … ma sono sempre andato alla ricerca
di luoghi magici e questo lo è. Un posto unico
nel suo genere per la
particolare conformazione geologica, formata da
sette valli divise tra loro da
grandi strutture di granito di
cui la più alta raggiunge i 128
metri sul livello del mare ed è comunemente chiamata “Il Teschio”.
All’ interno delle valli ci sono svariate
grotte nelle quali si può alloggiare comodamente. Inoltre, presso l’ingresso, si trova una sorgente d’acqua dolce, il che rende il posto particolarmente adatto anche a permanenze
lunghe. Io lo consiglio per una visita
, magari in dolce compagnia per una
fuga romantica in una notte di Luna
piena ! Buone Vacanze”. “Conditio
sine qua non delle mie vacanze è assolutamente il mare, tutto ruota in-
4
16 luglio - 17 settembre 2012
Quelle indimenticabili
vacanze dell’infanzia
Il passato, l’infanzia, quei ricordi forti e indelebili… L’infanzia e adolescenza giocano un ruolo importante nel concetto di vacanza. Questo legame viene sottolineato da Nardo Filippetti, presidente Astoi e titolare di Eden Viaggi,
nel suo racconto. “Ho vissuto la mia infanzia in un periodo in cui le vacanze erano un lusso, e la mia famiglia non faceva eccezione; anche nell’adolescenza, il periodo estivo è stato sinonimo di lavoro, lavoro e lavoro, perché il turismo è entrato presto nella mia vita. Ma ho avuto la fortuna di
nascere in una città di mare, Pesaro, cinta a nord dal Monte San Bartolo
e a sud dal Colle Ardizio. I ricordi più belli delle vacanze sono legati ai
momenti passati con Paolo, mio fratello, e la mia famiglia, sulla spiaggia
di Pesaro, sotto il Colle Ardizio (spiagge che noi pesaresi chiamiamo “sottomonte”, perché si trovano proprio nel punto in cui sorge l’Ardizio, tra
Pesaro e Fano). Oggi non è poi cosi diverso: per me vacanza è una corsa
“sottomonte”, o una giornata con la famiglia sulla spiaggia di casa. Lì
riesco a staccare davvero, perché in ogni altra spiaggia o hotel del mondo
mi sento innanzitutto un uomo di turismo. Per questo, non li cambierei con
nessun altro al mondo”. Anche per Brigitte Wilhelmer, responsabile centro sud Turismo Austria, l’infanzia, legata strettamente nel suo caso, carinziana doc, alla natura, rimane un elemento essenziale. “Conoscere il mondo
e imparare le lingue è sempre stato il mio sogno. Ma, nonostante tutte le
meraviglie che possiamo raggiungere, la vacanza più rigenerante, alla
quale non vorrei mai rinunciare, è tornare nei luoghi incontaminati dell’infanzia. Li dove mi sveglio con i canti degli uccelli e il gorgoglio di un
ruscello; dove cammino scalza su erba e muschio,
raccolgo more, lamponi, mirtilli, fragole per poi
infilarli su un filo d’erba, sedermi su un
prato e guardare tutta la vita che si
muove, ricordare i nomi di alberi e
fiori, cercare funghi e mangiarli insieme agli amici. Rinfrescarsi in un
ruscello, osservare le trote e verso
sera spiare i caprioli alla ricerca di
cibo, parlare e ascoltare la
gente dove capita. Ho bisogno di
sentire questi profumi intensi,
questa quiete piena delle musiche
della natura, di fotografare nella
mente un arcobaleno che ti sorprende
dopo un temporale”.
torno a
questo elemento anche per poi costruire una
vacanza lunga e strutturata - incalza
Renato Scaffidi, responsabile
commerciale Marevero. “Se dispongo di una sola settimana, vale il
richiamo dell’acqua e della spiaggia:
è qui trovo il mio vero relax, armonia ed equilibrio. Se dispongo di più
tempo combino al soggiorno mare
un tour culturale, un itinerari paesaggistico, a seconda della destinazione prescelta. Non andrei, per di-
re, mai in vacanza in montagna: il
mare mi calma e la montagna mi agita. Questa predilezione è in gran parte legata alle mie origini siciliane (
Sant’Agata di Militello) e ai ricordi
delle vacanze marine da bambino e
tradizioni di famiglia. Ricordando alcuni bei viaggi che hanno visto sempre il mare protagonista, direi senz’altro il Madagascar (Tsarabanjina),
presso la struttura degli amici di Hotelplan, un vero paradiso terrestre di
fronte a Nosy Be, o Maldive, Seychelles e , a sole quattro ore di volo
Turismo & attualita
senz’altro Sharm (Club Marevero),
una bellissima spiaggia, pieno relax
e la sensazione di sentirsi a casa…
Ancora Brasile e Oriente e il Sud
Africa, paese meraviglioso, con estensione mare a Mauritius”. Il mare, insieme alla famiglia e alla libertà, sono
i driver delle scelte di Francesca Marino, Grimaldi Lines. “Se parliamo di ferie estive - racconta - non c’è
posto migliore del nostro emisfero
per trascorrere le vacanze al mare.
Nel bacino del Mediterraneo c’è il clima ideale e si fanno i bagni più belli… facile indicare Sardegna e Grecia come le destinazioni più appetibili. I ricordi più belli risalgono a un
po’ di anni fa, quando da ragazzina
mi avventurai con un gruppo di amici alla scoperta delle isole greche: mare spettacolare e tanto, tanto divertimento notturno. A quell’età la stanchezza non si faceva mai sentire.
Adesso, invece, aspetto le ferie con
un unico grande desiderio…quello
di stare più tempo possibile con la
mia famiglia, un po’ trascurata durante l’anno a causa dei numerosi
impegni lavorativi.”
Famiglia e relax…
“Le vacanze che mi stanno particolarmente a cuore sono quelle con la
mia famiglia… lontana da tutti gli
impegni della città, non raggiungibile da nessuno… nel relax e nello
charme più totale… con la voglia di
fare quello che mi va quando mi va…
ma anche ballando sulla spiaggia con
mio figlio, andare con lui a vela nel
“paradiso” - sul litorale toscano ed
all’isola di Ponza - dove ho trascorso
la mie vacanze d’infanzia!”. E’ questa la vacanza ideale di Alessandra
Pecci, comunicazione e marketing del gruppo Blue Panorama.
“Per noi del settore - afferma Giancarlo Brunamonti, outgoing division manager King Holidays la vacanza è un concetto un po’ vago e si esprime per me ogni qualvolta riesco nello stacco totale dalla pressione che solo il nostro mestiere riesce a dare. Mi piace pensare ai 7-10
giorni che passo ogni estate nel mio
paesello d’origine in Umbria, nei pressi di Gubbio, che mi riportano alla
Primapagina
Famiglia e avventura
semplicità della gente, alle passeggiate in montagna, a rivedere persone lontane dopo tanti anni, insomma alla semplicità estrema (in fondo
è la mia natura), meglio se accompagnata dalla presenza dei propri figli”. Hobby, relax e famiglia per Sergio Testi, Alpitour. “In vacanza di
solito evito le solite spiagge e mi dedico agli interessi e alle passioni lasciate da parte tutto l’anno. Amo fare sport e lasciarmi andare al relax
totale, ma soprattutto amo stare con
la mia famiglia - racconta Testi.
“Quando vado in vacanza all’estero cerco di calarmi
nella realtà locale, magari andando alla scoperta di localini e ristorantini tipici,
preferisco fare meno giorni, ma farli
come piace a me,
il relax è un momento di ricarica
importante, non va
trascurato. Io e la mia
famiglia abbiamo trovato
il nostro posto del cuore in
Turchia, l’unico luogo dove siamo tornati più volte, perché legato a ricordi importanti. Le località da sole non
fanno la vacanza perfetta, ma la fanno la predisposizione d’animo del
momento, le situazioni rilassanti, le
persone che si hanno intorno. Non
credo che esista un luogo più bello
di un altro, ma credo nella situazione più a misura, ed è quella la vacanza che si ricorda con maggior piacere : la bellezza del luogo, la cortesia di chi ti accoglie e ti segue, insomma, una serie di fattori creano
ricordi indimenticabili. Mi viene in
mente di quella coppia, notizia ascoltata alla radio, che ha ordinato aragoste al ristorante e, invece di mangiarle le ha liberate in mare. Ecco per
quella
coppia
probabilmente
quella
sarà una
vacanza
da ricordare”. “Per me la
vacanza è riposo
con la mia famiglia - afferma Gianluca Pinto, responsabile marketing e servizi di NTV.
“Per questo, dalla partenza fino alla
scelta della località e della sistemazione, ricerco un modo di viaggiare
confortevole e rilassante. Mi piace
viaggiare indistintamente in Italia e
all’estero. Anche se
la passione per
l’arte mi spinge a
prediligere le città italiane dove
scoprire tesori di arte e cultura. Per questo sono un grande utilizzatore di treni. A questo
proposito, sono fiero di aver contribuito alla realizzazione dei servizi
di qualità a bordo di Italo. L’ho fatto proprio partendo da come io intendo il viaggio, una scoperta di sensazioni positive e nuove possibilità di
intrattenimento”.
Turismo & attualita
“In vacanza mi piace andare alla scoperta di luoghi nuovi con mia moglie
e i nostri due bambini”. Sono le parole di Leonardo Massa, MSC
Crociere, che ci confida le sue passioni ed esperienze, anche di un certo
spessore, ma sempre con la famiglia.
“Il posto preferito è in assoluto la Namibia dove siamo stati già cinque volte, ogni volta però è un’emozione
nuova. In uno spazio relativamente
piccolo si alternano paesaggi unici,
dal deserto alla costa alla savana.
Credo che il nostro lavoro ci consenta
di avere una possibilità in più rispetto agli altri e di conoscere tanti posti
e scoprire culture diverse. Certo, a
volte con i bambini è necessario anche fare vacanze come dico io più
tranquille e borghesi, ma devo dire che ormai sono diventati abbastanza bravi e ci seguono nei
trekking in Finlandia o nelle
esclusive crociere da sei cabine sul Nilo alla scoperta di località incredibili. Ma tra i posti che ho visitato vorrei ricordare anche la Patagonia, il Nepal e tanto mare italiano. Rimanendo in Italia vorrei spezzare una
lancia per una regione ancora lontana dal turismo di massa, ma che offre davvero molto al turista, l’Abruzzo, in particolare Pescocostanzo, in assoluto per me il miglior luogo di vacanza nel nostro paese: in inverno le attività sulla neve e l’estate
tanti appuntamenti culturali e dedicati alla natura”.
“Il lavoro mi porta a essere spesso in
crociera - afferma Gianni Rotondo,
direttore generale di Royal Caribbean Italia - per cui quando è il
momento di organizzare le vacanze,
per staccare davvero la spina, mi piace fuggire con la famiglia e seguire
16 luglio - 17 settembre 2012
5
Primapagina
posto che offre un vero spettacolo
della natura. Per me è un regalo tornare ad ammirare i paesaggi del deserto riempiti di Cactus, che mi mi
ricordano molto la mia infanzia…
poi fare un salto anche nella costa
del mar de Cortez per godermi le
spiagge di sabbia dorata con la temperatura tiepida del mare, ad
esempio Bahia de los Angeles
y San Felipe”. E’ questa la
vacanza ideale di Sarina
Alvarez, responsabile
del Turismo Messico.
itinerari backpackers: è uno
stile di viaggio un po’ all’avventura che fortunatamente piace molto sia a me e mia moglie
che ai nostri figli. Le mete sono sempre diverse, anche se amiamo molto
l’America e il Nord Europa e in generale scegliamo soprattutto i viaggi
all’insegna dello sport e a contatto
con la natura”.
Vacanze attive,
silenzio e buen retiro
“Per me la vacanza ideale significa
scoperta, attività e divertimento.
Oziare non fa per me” . Sono le parole di Fortunato Giovannoni,
presidente Fiavet nazionale.
“Quando sono in una località che
non conosco, amo andare ad esplorare le ricchezze del luogo, siano esse bellezze naturalistiche o attrazioni
culturali ed archeologiche. E poi mi
piace il gioco e il divertimento in tutte le sue forme, una partita a carte,
una sfida a bocce o una gara di ruzzolone, un gioco tipico della mia
Umbria. Ma l’avventura non deve
mai essere estrema, perché la vacanza deve essere innanzitutto un
piacere, da godersi in condizioni di
massima sicurezza”. “Oggi con la velocità dei progetti e la concitazione
del lavoro si dimentica di pensare.
Pensare in profondità. Per questo
motivo faccio una volta all’anno un
ritiro senza cellulare, senza giornali, senza laptop al Hotel Fafleralp in
Vallese”. E’ questa la vacanza ideale
per Tiziano Pelli, Svizzera Turismo. “Un piccolo albergo al fondo
nella valle di Lötschental dove a volte vado in inverno ma quest’anno ci
andrò per l’estate. E’ un posto dove lo stambecco dice buona notte alla marmotta: mi lascio ispirare dalla natura, vado a camminare nelle
montagne e godo delle specialità vallesane con vino, carne dell’alpeggio,
raclette e albicocche della valle”.“La
mia vacanza ideale – spiega Renzo
Iorio, presidente Federturismo
Confinduatria - è il buen retiro
nel Monferrato, nella casa di famiglia, dove veramente ritrovo me stesso e mi rilasso davvero, dal momento che viaggio tutto l’anno per
lavoro. Ma la famiglia non è sempre
d‘accordo in questa scelta, quindi
organizziamo anche dei bei viaggi ,
per esempio il Messico, prossimamente, una destinazione che unisce
tutti. Quando il tempo è limitato scegliamo una settimana al Cub Med,
altra scelta che fa piacere anche ai
figli adolescenti”. “Le vacanze per
me sono quella parte dell'anno che
mi dà la possibilità di scoprire qualcosa di nuovo di me stesso e degli
altri, di riorganizzare le idee e di vedere il mondo in un'altra prospettiva”. E’ quanto afferma Gorazd
Skrt, direttore Ufficio Turismo
Sloveno. “In questo periodo sento
ancora di più la necessità di muovermi e curiosare. Non ce la farei
mai a stare sdraiato per tutto il gior-
6
16 luglio - 17 settembre 2012
Una passione su
tutte… Dubai
Il viaggio nel cassetto
Chi non ha un viaggio nel cassetto, sul quale sognare e
fantasticare in attesa di poterlo realizzare ?
Elisabetta Pavanello, sulla scia della sua
passione del golf sogna “di andare nel
prossimo futuro in paesi ricchi di
campi da gioco”. Impegnativo e affascinante il progetto di Renato
Scaffidi, Marevero. “Naturalmente
ho una vacanza dei sogni per la quale
serve però tempo in abbondanza, almeno tre mesi: attraversare l’America Latina
in macchina sulle orme del Che in motocicletta, un vero viaggio on the road, girando in libertà e fermandomi dove capita.
Conosco bene lo spagnolo e portoghese, so che mi sentirei a mio agio, e
conosco anche bene questa area. Per stare bene è sufficiente anche solo la
compagnia di un buon amico, un compagno di viaggio giusto che sappia
venire incontro alle esigenze dell’altro. In una vacanza la compagnia giusta è un elemento fondamentale: una cattiva compagnia può rovinare il
viaggio più bello del mondo”. Anche Renzo Iorio, presidente
Federturismo Confindustria, ha il suo sogno nel cassetto. “Vorrei andare
- dice - in Argentina fino alla Terra del Fuoco. Il periodo ideale , però, è l’inverno quando premono gli impegni di lavoro… quindi rimando…”. “Un
viaggio itinerante con la propria auto è la massima espressione di libertà…quello che tutti cerchiamo quando siamo in vacanza - è il parere di
Francesca Marino, Grimaldi Lines.
no nello stesso posto. Ci sono troppe cose che nella monotonia di ogni
giorno trascuriamo e vorrei recuperarle in questi pochi giorni. Non è
però necessario spostarsi dall'altra
parte del mondo, anche vicino a casa nostra possiamo trovare posti stupendi che non abbiamo mai notato
prima. Per me un'esperienza particolare é scendere con il cayak per il
fiume Isonzo, che scorre a soli 100
metri da casa mia. Sembra entrare
in un mondo veramente magico!”.
… quando si gioca
in casa
Per Neyda Garcia, direttrice Turismo della repubblica Dominicana, la vacanza ideale è … in Repubblica Dominicana andando alla
scoperta di nuove attrattive e piaceri.
“Per me è importante riposarmi circondata dalla natura, con bellissime
spiagge e possibilmente con una sistemazione in un hotel eco-solidale,
confortevole, con la cucina tipica del
posto - dice. “Poter visitare dei parchi nazionali, occuparmi del mio benessere in un buon centro di bellezza
e di acque termali… tutto questo si
può trovare nella Repubblica Dominicana, specificamente nella località di Barahona, che conta su un
aeroporto interno, raggiungibile da
Punta Cana tre volte alla settimana
con Air Century. Sarebbe ideale poter trascorrere così una settimana in
questo paradiso tropicale, ancora
vergine con la sua natura e passeggiare per la spiaggia de Los Patos,
piena di sassi e piccole pietre di Larimar(una delle nostre pietre nazionale che si trova solo in questo posto). Per me è stata una esperienza
bellissima, per questo invito tutti a
fare una vacanza diversa e conoscere
un ‘altra Repubblica Dominicana”.
“Andare a casa nella Baja California, fermarmi un po’ con la mia famiglia a Tijuana (TJ) e dopo partire
in viaggio per la penisola. Mi fermo
a Rosarito (capitale mondiale della
aragosta) per poi proseguire a Ensenada verso il Valle de Guadalupe
per assistere alle feste della Vendimia, dove sicuramente troverò i miei
amici di Tijuana .Proseguo verso Bahia de San Quintin fino a Cataviña,
Turismo & attualita
A volte i luoghi legati al lavoro diventano anche luoghi
ideali di vacanza. E’ il caso di
Massimo Massini, direttore
generale Emirates, che racconta: “La mia compagnia ha sede a
Dubai dove mi reco spesso ed è proprio di questa destinazione che vorrei parlare perché nel corso degli
anni ho avuto il piacere di vederla
crescere, espandersi e divenire una
meta adatta a tutte le tipologie di
vacanzieri, e oggi anche a diverse
tipologie di portafogli, grazie all’apertura di strutture alberghiere di grande qualità ma attente al target familiare. E’ qui
che mi piace portare la mia famiglia offrendo uno svago completo e variegato che va dalle attrazioni dell’Acquario dell’Atlantis
the Palm allo shopping sfrenato dei
molti “Mall” presenti in città’. Il mare é una cornice ideale per vivere
Dubai in vacanza e goderne il sole
e il clima godibile tutto l’anno: la
spiaggia di Jumeirah é probabilmente la piu’ rappresentativa e organizzata di Dubai. Ma basta spostarsi poco per vivere un’esperienza unica con un Safari nel deserto,
dormendo in tipiche tende e assaporando la quiete e l’unicità del
paesaggio immergendosi in una vera atmosfera mediorientale. L’archittettura di Dubai é per me un
grande motivo di attrazione: la sperimentazione fatta negli ultimi anni ha reso lo skyline della città unico al mondo. Il Burj Kalifha, con i
suoi 826 metri, è un imponente
grattacielo dal quale si può ammirare una vista unica sulla città’. In
mezzo a tutte queste meraviglie tecnologiche non va assolutamente dimenticata la “vecchia Dubai”. Passeggiare sulla sponda del Creek e
vedere come, ancora oggi, caricano
le navi a mano, attraversare lo stesso Creek a bordo dell’Abra, visitare il mercato delle spezie o quello
dell’oro fino a fare un salto indietro nel tempo con la visita al Museo. Emirates ha oggi 7 voli giornalieri Italia Dubai. Se mi permettete… è in corso la promozione Do
More in Dubai che consente alle famiglie un grande risparmio sui costi di volo, vitto e alloggio per i propri figli”.
(La prima edizione del nostro Book
delle vacanze è stata pubblicata
nel 2009). n

Documenti analoghi