servizio - L`Almanacco dell` A.s. Roma

Commenti

Transcript

servizio - L`Almanacco dell` A.s. Roma
Girone ‐ EUROPA LEAGUE ‐ Sofia 16,12,2009 ‐ Ore 19,00 CSKA ‐ Roma 0‐3 Sofia 16,12,2009 ‐ Vasil Levski National stadium Roma 16,12,2009 TOTTI MATRIMONIO FINALE DA CALCIATORE Il capitano giallorosso ha prolungato il contratto fino al giugno del 2014, praticamente fino alla conclusione della carriera da calciatore. La notizia, ormai nota da settimane, è stata ufficializzata prima della gara di Europa league di Sofia dove peraltro il capitano non è stato neppure convocato. Totti guadagnerà 4,5 milioni per la stagione sportiva in corso e 4,3 milioni per ciascuna delle quattro successive. Contestualmente, la società e Numberten ‐ società licenziataria dei diritti di immagine del calciatore ‐ hanno deciso il prolungamento dell'attuale accordo di licenza in esclusiva per l'uso e lo sfruttamento dei diritti di immagine del calciatore per specifici prodotti ufficiali a marchio A.S. Roma. Calciatore e società infine "hanno inteso legare la propria storia, i propri successi sportivi e i propri progetti futuri impegnandosi a garantire a Francesco Totti la permanenza nell'ambito dell'Area tecnico‐sportiva al termine della propria attività agonistica, perché lo stesso, entrando a far parte del Comitato Tecnico di Direzione, possa contribuire con le sue conoscenze e la sua esperienza alla crescita ed alla valorizzazione dell'Area tecnica della Societa". "Ho sempre sognato di indossare questa maglia a vita. Il sogno si avvera. Vivilo con me". Con queste parole Francesco Totti ha celebrato la firma del nuovo contratto con la Roma. LA ROMA VINCE GARA E GIRONE Con una formazione volutamente rimaneggita, a cavallo tra la trasferta di Genoa e la gara difficile all'Olimpico contro il Parma quarto in classifica, i giallorossi si sono imposti per 0‐3 sul campo dell'ultima in graduatoria che lascia la manifestazione con un solo punto in classifica conquistato contro il Fulham che, nell'altra gara ha liquidato il Basilea in trasferta e si è aggiudicato, da seconda, il passaggio al turno successivo. La Roma, tra l'altro, nel sorteggio sarà testa di serie. Oltre le reti realizzate tutte di ragazzi giovani e rampanti, va notata,, per la terza partita consecutiva, la mancanza di goal subiti con una difesa ben registrata che ha permesso agli avversari soltanto conclusioni dalla distanza su una delle quali Lobont ha trovato la maniera di mettersi in mostra. Accade quando Stoyanov conclude in maniera potente e precisa e l'estremo giallorosso è costretto ad un volo efficace sulla propria sinistra con respinta spettacolare che nega ai padroni di casa di andare in vantaggio. PALO DI ANDREOLLI POI CERCI FIRMA LA DOPPIETTA Detto della scarsa pericolosità dei bulgari ai quali la squadra di Ranieri ha concesso solo uno sterile possesso palla, la Roma ha offeso con ripartenze ficcanti e ben organizzate. In una mischia in area Andreolli (decisivo a Londra nel goal dell'1‐1) devia verso la porta ma il palo gli nega la soddisfazione della seconda rete europea. Intanto Cerci fa a sportellate con i difensori locali avendo la peggio in uno scontro in cui dovrà mettere una larga "pecetta" sul volto. Il suo marcatore diretto lo provoca spesso e rischia, dopo l'ammonizione, di lasciare la squadra in dieci. Ranieri prima e De Rossi poi lo calmano e riacquistata la giusta lucidità il ragazzo inanella una serie di belle giocate una delle quali al 46' lo porta al goal. Scatto repentino in area di rigore con percussione verso il centro da destra. Finta il tiro per due volte liberandosi del controllore diretto quindi quando parte la conclusione per il portiere dei padroni di casa non c'è scampo. Certo che la rete in conclusione di primo tempo, con il vantaggio inglese a Basilea fà volare la Roma che praticamente chiude l'incontro e supera da prima della classe l'esame del girone con il raddoppio in avvio di ripresa quando dopo soli sette minuti dall'avvio ancora Cerci s'invola su uno svarione difensivo ed a tu per tu col portiere attende che questi apra le gambe e con un preciso tunnel infila per la seconda volta la porta bulgara. Sempre in tema di giovani c'è da segnalare il gran movimento effettuato anche da Okaka che sbaglia un goal fatto solo davanti al portiere. Cerci invece è più freddo e calcolatore ma anche egoista quando in un'altra ripartenza veloce sceglie di saltare l'estremo difensore avversario a caccia della tripletta invece di mandare in rete il compagno di squadra Okaka piazzato benissimo e solo difronte la porta spalancata. LARGO AI GIOVANI CON SUCCESSO Una delle critiche che venivano mosse al Mr. Ranieri quando ha iniziato l'avventura romana era quella di essere un tecnico legato ai titolari e no un allenatore che ama provare anche soluzioni nuove sperimentando giovani promettenti. Nella gara di Sofia Ranieri ne fà esordire in campo internazionale ben due, prima Pettinari al 64', quindi Scardina all'81'. Le referenze saranno delle migliori. Il primo si muove bene sulla fascia sinistra e salta avversari con abilità dimostrando di sapersi subito inserire nel contesto‐squadra. Il secondo vero centravanti coglie la magia giusta e seguendo Perrotta che ruba un pallone sulla linea difensiva dei padroni di casa involandosi verso la porta, riceve l'assist che lo mette a tu per tu con la porta spalancata. nonostante il terreno gli faccia rimbalzare male la sfera il ragazzo non demorde e con un tocco infila per la terza volta la rete del CSKA prima di essere sommerso dall'abbraccio dello stesso Perrotta e dei compagni di squadra che lo festeggiano a lungo. LA SODDISFAZIONE NEL DOPO GARA SCARDINA: Il gol lo dedico a mamma. L’ho sentita prima della partita e gli avevo detto che forse stavo in tribuna. Penso che stanotte dormirò. Ancora ci dobbiamo rendere conto di dove siamo. Da sabato torniamo in Primavera. CERCI: In partenza la gara è stata nervosa e spigolosa poi è finita bene, il gol mi ha tranquillizzato e la doppietta è una grandissima soddisfazione. Era tanto che non giocavo, in questi mesi sto lavorando bene e mi sono fatto trovare pronto. Dopo il gol ho scaricato tutta la tensione. Sul mio futuro valuteremo insieme alla società, ora penso ad avere continuità nel giocare, devo mettere in mostra le mie qualità, chiedo questo al 2010. RANIERI: Sono contento per la Roma ed i suoi giovani e quando dico che ho bisogno di tutti dico la verità. Il settore giovanile della Roma lo conoscono tutti, ci sono grandi professionisti, osservatori e allenatori in gamba. E’ importante che non si montino la testa, devono sapere che c’è un allenatore che li guarda e li osserva. Come Chelsea e Manchester giocano per vincere, oggi il nome non conta più, dobbiamo rispettare tutti lavorando per eliminare i nostri difetti. Durante la gara ho ripreso Cerci perchè avevo paura, lo invitavo a ritrovare la calma. Aveva tanta voglia di dimostrare mentre il suo controllore gli faceva falli, provocando continuamente . Sono contento per la prova di questo ragazzo. Domenica ci aspetta una partita difficile, arriva il Parma che è in un momento di forma straordinaria. Sarebbe bello vedere lo stadio Olimpico pieno per gli attori, la cosa più bella per chi và in campo ed una forza in più per la squadra. INCRIMINATI IN CINQUE Cinque degli otto tifosi della Roma arrestati mercoledì a Sofia sono stati incriminati con l'accusa di hooliganismo dalla procura della capitale bulgara. Lo riferisce l'edizione online del quotidiano francese L'Equipe. I cinque sostenitori giallorossi, che rischiano fino a due anni di carcere, sono stati rimessi in libertà con il divieto di lasciare la città. Mercoledì, prima del match di Europa League tra Cska Sofia e Roma, tifosi giallorossi si sarebbero scontrati con una frangia di sostenitori del Levski Sofia. Classifica FINALE Gruppo E Roma ...........13 Fulham .........11 Basilea ..........9 CSKA Sofia ...1 Venerdì 18 dicembre 2009 L'URNA DICE PANATHINAIKOS Per i sedicesimi di finale dell'Europa League, la As Roma dovra' sfidare i greci del Panathinaikos.Le gare di andata si giocheranno il 18 febbraio, quelle di ritorno il 25 dello stesso mese. Un eventuale passaggio del turno proporrebbe alla Roma la vincente di Standard Liegi‐Salisburgo, valevole per gli ottavi di finale della manifestazione. Questi tutti gli altri accoppiamenti: Rubin Kazan (Rus) ‐ Hapoel Tel Aviv (Isr) Athletic Bilbao (Esp) Anderlecht (Bel) Copenaghen (Den) ‐ Marsiglia (Fra) Panathinaikos (Gre) ‐ ROMA (ITA) Atletico Madrid (Esp) ‐ Galatasaray (Tur) Ajax (Ned) ‐ JUVENTUS (ITA) Bruges (Bel) ‐ Valencia (Esp) Fulham (Eng) ‐ Shakthar Donetsk (Ukr) Liverpool (Eng) ‐ Unirea Urziceni (Rom) Amburgo (Ger) ‐ Psv Eindhoven (Ned) Villarreal (Esp) ‐ Wolfsburg (Ger) Standard Liegi (Bel) ‐ Salisburgo (Aut) Twente (Ned) ‐ Werder Brema (Ger) Lilla (Fra) ‐ Fenerbahce (Tur) Everton (Eng) ‐ Sporting Lisbona (Por) Hertha Berlino (Ger) ‐ Benfica (Por) OTTAVI DI FINALE (and. 11 marzo, rit. 18 marzo 2010) vinc.Amburgo/Psv ‐ vinc.Athletic Bilbao/Anderlecht vinc.Rubin/Hapoel ‐ vinc.Villarreal/Wolfsburg vinc.Atl.Madrid/Galatasaray ‐ vinc.Everton/Sporting vinc.Hertha/Benfica ‐ vinc.Copenaghen/Marsiglia vinc.Panathinaikos/Roma ‐ vinc. Standard/Salisburgo vinc.Lilla/Fenerbahce ‐ vinc.Liverpool/Unirea vinc.Ajax/Juventus ‐ vinc.Fulham/Shakthar Donetsk vinc.Bruges/Valencia ‐ vinc.Twente/Werder Brema ‐ Il Tabellino CSKA SOFIA (4‐5‐1): Chavdarov; Minev, Popov (29' s.t. Rui Miguel), Vidanov, Stoyanov; Delev (35' s.t. Todorov), Yanchev, Petrov, Yanev, Timonov (15' s.t. Manchev); Michel. A disposizione: I.Petrov, Branekov, Zehirov, Baez. Allenatore: Penev. ROMA (4‐2‐3‐1): Lobont; Motta, Andreolli, Burdisso, Riise; De Rossi, Pizarro (1's.t. Brighi); Cerci (29' s.t. Pettinari), Julio Baptista, Perrotta; Okaka (36' s.t. Scardina). A disposizione: Artur, Cassetti, Juan, Guberti. Allenatore: Ranieri. ARBITRO: Stavrev (Macedonia). Marcatori: 46' Cerci.;52' Cerci , 89' Scardina al 44' Serata gelida, terreno in discrete condizioni Spettatori 10.000 circa. Ammoniti: Petrov, Okaka, Cerci, Stoyanov. Recupero: 1' primo tempo; 4' secondo tempo 

Documenti analoghi