È con la forza dell`esperienza che diamo forma al futuro.

Commenti

Transcript

È con la forza dell`esperienza che diamo forma al futuro.
QUALITÀ
ITALIANA IN
IMPLANTOLOGIA
DENTALE
È con la forza dell’esperienza che
diamo forma al futuro.
D E N TA L
I M P L A N T
S Y S T E M
1977- 2012
D E N T A L
I M P L A N T
S Y S T E M
Qualità Italiana in Implantologia
Dentale dal 1982
Storia dell’azienda
Fondata nel 1977, Dental Tech®, allora Micromeccanica, produce,
fino al 1982, dispositivi per la stimolazione cardiaca.
Nel 1982, converte la produzione iniziando a realizzare protesi ortopediche e impianti dentali. Tale produzione, durerà sino al 1992,
anno in cui, Dental Tech®, decide di escludere dai suoi obiettivi la
protesi ortopedica, e dedicarsi a tempo pieno al settore dentale.
Dal 1992 al 1999, produce, solamente impianti dentali di tipo sommerso e transmucoso.
Il 1999, è l’anno della svolta, Micromeccanica cambia ragione
sociale, diviene Dental Tech®, ottiene le certificazioni UNI EN ISO
9001- EN 46001 e cessa la produzione conto terzi per dedicarsi alla
realizzazione ed alla commercializzazione di un proprio sistema implantare.
Nel 2001 ottiene ufficialmente da F.D.A il riconoscimento di GMP
(good manufacturing products).
Dal 2003 al 2004 collabora con Lifecore Biomedical, progettando e
realizzando gli impianti RENOVA.
Dal 2004 ad oggi si dedica esclusivamente alla progettazione, produzione e commercializzazione dei sistemi implantari IMPLASSICTM
e IMPLOGIC®
Test clinici
Dal 1996 Dental Tech® inizia la sperimentazione clinica dei suoi prodotti.
Lo scopo è quello di validare dal punto di vista clinico gli impianti
che avrebbe commercializzato dal 2000 in poi.
Il metodo è quello di valutare la percentuale di sopravvivenza
(C.S.R.) degli impianti in tutte le indicazioni, su tutti i pazienti ritenuti
idonei dal clinico che conduce lo studio.
Di seguito sono riportati alcuni dei risultati ottenuti.
Centro N° 1 dal 1996 al 1999
Impianti inseriti 299 su 239 pazienti.
Maschi: 160 (67%), Femmine: 79 (23%).
Totale Sopravvivenza 294 su 299 impianti inseriti (98.33%),
di cui117 (40%) in Maxilla e 177 (60%) in mandibola.
Totale Fallimenti 5 di cui
2 (1.7%) in Maxilla e 3 (1.69%) in mandibola.
Cause di insuccesso:
Implicazioni meccaniche 1 (20%);
Infezione pre-carico 3 (60%);
Infezione Post-Carico 1 (20%).
Dal 2000 al 2007 sono stati inseriti altri 1806 impianti
di cui 25 falliti C.S.R. 98.62%.
Centro N° 2 dal 1996 al 1999
Impianti inseriti 340 su 274 pazienti.
Maschi: 140 (51%), Femmine: 134 (49%).
Totale Sopravvivenza 322 su 340 impianti inseriti (94.7%), di cui 120
(38%)
in Maxilla e 202 (62%) in mandibola.
Totale Fallimenti 18 di cui
8 (6.25%) in Maxilla e 10 (4.71%) in mandibola.
Cause di insuccesso:
Implicazioni meccaniche 3 (16%);
Perimplantite pre-carico 13 (73%);
Perimplantite Post-Carico 2 (11%).
Centro N° 3
Test clinici eseguiti dal 2003 al 2006
I centri che hanno
effettuato i test clinici,
stanno tutt’ora monitorando
i pazienti, e i dati che
raccoglieremo serviranno
per la realizzazione di uno
studio retrospettivo
a conferma dei risultati
ottenuti.
ANNO
N°
IMPIANTI
N°
PAZIENTI
DONNE
IMP.
UOMINI
IMP
C.S.R%
2003
76
34
21/44
13/32
96.1
1. Grande rialzo non integrato
2. Errore nella preparazione del sito chirurgico
3. Totale
2004
196
71
44/115
27/81
91.9
2. Post estrattivi
1. Split Crest (Poca stabilità primaria)
2. Mini Rialzo (Poca stabilità primaria)
11. Forzatura inserimento in creste sottili
16. Totale
2005
223
65
41/142
24/81
96.9
3.
2.
2.
7.
Fibrosi pre-carico
Split Crest (Poca stabilità primaria)
Post estrattivi a Carico Immediato
Totale
2006
166
43
20/91
23/75
96.7
2.
3.
1.
6.
Mini Rialzo (Poca stabilità primaria)
Post estrattivi immediati
Post estrattivo immediati a Carico Immediato
Totale
661
213
126/392
87/269
95.2
32
P.S. Tutti i dati sono disponibili
presso Dental Tech®
Giugno
TOTALE
N° E TIPOLOGIA FALLIMENTI
N.B. Nessun fallimento post carico
Prodotti di alta qualità
La grande e datata esperienza nel settore dei responsabili Dental
Tech®, ha consentito all’azienda di crescere senza mai perdere di
vista l’obiettivo principale: “la soddisfazione dei pazienti”, ovvero i
fruitori dei prodotti realizzati.
Questo ha portato Dental Tech® a non sottovalutare mai la qualità
del prodotto, e soprattutto a non privilegiare l’aspetto economico
rispetto a quello tecnico.
Il continuo aggiornamento tecnologico consente a Dental Tech® di
garantire ai clienti ed ai loro pazienti ottimi prodotti, sia dal punto di
vista Biologico, sia dal puto di vista Meccanico.
I rigorosi controlli effettuati rendono il SISTEMA IMPLANTOPROTESICO
DENTAL TECH® sicuro ed affidabile sotto ogni punto di vista.
Controllo della precisione di accoppiamento
tra Impianti e Componenti protesiche
La componentistica protesica Dental Tech® viene controllata con gli
strumenti ottici e con il Microscopio elettronico a Scansione (SEM). Fig 1
Di seguito riportiamo un esempio del controllo che viene effettuato
al SEM.
Fig 1
Zona di connessione
con il pilastro svasata
a 45°; consente di
posizionare il pilastro
con estrema facilità
e sicurezza e orienta
in modo ottimale
la distribuzione del
carico evitandone
l’accumulo lungo
la superficie
dell’impianto.
Esagono lungo
circa 2mm;
conferisce un’ottima
stabilità al pilastro,
contrastando le forze
laterali, e preserva
la vite di fissaggio
da sollecitazioni
eccessive.
D E N T A L
Zona A
I M P L A N T
Qualità Italiana
in Implantologia Dentale dal 1982
S Y S T E M
Zona B
Zona C
Zona D
Gli impianti e i pilastri vengono assemblati e sottoposti al controllo, in modo
casuale si individuano quattro aree da verificare per coprire i 360° della
connessione.
Misura dei gap tra impianto e pilastro
1
1
2
3
1
2
Zona A
μm 1.748
1
μm 1.197
2
μm 1.149
2
μm 1.382
3
μm 2.073
3
μm 1.245
2
1
3
Zona B
4
5
2
Zona D
5
μm 0.252
1
μm 0.450
μm 0.000
2
μm 0.900
3
μm 0.445
3
μm 0.587
4
μm 0.773
4
μm 0.576
5
μm 0.387
5
μm 0.255
misura 1
Misure Gap
1,5
1,0
0
D
A
B
C
D
1,748
0,252
1,197
0,45
misura 2
1,149
0,000
1,382
0,9
misura 3
2,073
0,445
1,245
0,587
misura 4
0,773
0,576
misura 5
0,387
0,255
Media Gap μm 0.838
0,5
C
4
2
2,0
B
3
1
2,5
A
Zona C
3
1
Esempio di controllo:
Osservazione globale
dell’impianto per valutare
le zone di maggior
contaminazione.
Controllo della rugosità e della pulizia
superficiale dell’impianto
La procedura sopra citata, prevede il controllo a campione per
ogni lotto di produzione di più impianti, gli strumenti utilizzati sono il
SEM e la MICROANALISI.
Il primo utile ad individuare le contaminazioni presenti sul dispositivo analizzato e la seconda utile a valutarne qualità e quantità.
Esempio di controllo:
Osservazione parziale dell’impianto per approfondire
la ricerca di aree contaminate.
Apice
A
i
Fusto
F t
Collo
C
ll
Visione del fondo spira
La visione della superficie in modalità
Back-Scattering (immagine di destra)
consente di escludere la presenza di
particelle di carbonio nella zona osservata.
A circa 1000x viene effettuata l’analisi chimica quantitativa e qualitativa della supeficie per avere una zona d’analisi significativa.
D E N T A L
I M P L A N T
S Y S T E M
Qualità Italiana
in Implantologia Dentale dal 1982
A maggiori ingrandimenti si nota una morfologia estremamente
articolata e ricca di asperità che consentono al coagulo di aderire
perfettamente alla superficie implantare agevolando la cosiddetta
Osteointegrazione a contatto, la foto sotto mostra il grado di adesione cellulare dopo 6 ore di contatto.
Superficie 10.130 x
L’impianto viene controllato nella sua totalità per scongiurare la presenza di contaminazioni. Viene poi eseguita una ricostruzione in 3D
della superficie per misurare la rugosità e controllare che si mantenga regolare nel tempo.
Ricostruzione 3D di un’area della superficie implantare.
[μm]
Measure Pos.: l: 569.67 μm
z: 2.1887 μm
Depth - z
5
0
-5
[mm]
0.15
0.2
0.25
0.3
0.35
0.4
0.45
0.5
0.55
0.6
0.65
0.7
0.75
0.8
0.85
0.9
0.95
1
Path length - l
Mappatura dell’area per misurare la rugosità.
Ampia gamma di prodotti
Con l’intento di essere vicini alle esigenze dei professionisti, e soprattutto dei loro pazienti, Dental Tech ha messo a punto un Sistema
Implantoprotesico adatto a qualsiasi situazione clinica.
Impianti sommersi cilindrici e conici, impianti transmucosi, mini impianti ed una vasta gamma di componenti protesiche, consentono
di risolvere ogni tipo di caso implantare, dall’overdentute alla chirurgia avanzata.
Assistenza clienti
La rete commerciale costituita da distributori specializzati nella
vendita di prodotti implantari garantisce un’ottima opportunità per
odontoiatri e odontotecnici, sia dal punto di vista logistico, sia da
quello tecnico.
Dal punto di vista logistico, la dislocazione in più aree dei magazzini
di vendita, garantisce al cliente una rapida consegna del materiale
e la soluzione di problemi legati all’urgenza, evitando al cliente di
stoccare in studio o in laboratorio grandi quantità di materiale.
Dal punto di vista tecnico, odontoiatri e odontotecnici possono
contare sul supporto immediato di professionisti del ramo chirurgico
e implantare che hanno scelto di distribuire solo materiale per Implantologia dentale, focalizzando l’attenzione sulle problematiche
specifiche del settore.
Un imprenditore che ha scelto di occuparsi solo di IMPIANTI, garantisce a odontoiatri e odontotecnici, un rapporto duraturo, senza incorrere nelle problematiche che comporta il tournover di agenti di
vendita non esperti.
Obiettivo aziendale
L’obiettivo di Dental Tech® è quello di ricoprire una posizione di leadership, tra i produttori italiani, nel mercato europeo.
Dental tech® perseguirà questo obiettivo attraverso un sempre attento ed efficace servizio alla clientela, ad elevati standard di qualità e ad una continua evoluzione tecnologica dei prodotti.
I&C P13/12
D E N TA L
I M P L A N T
S Y S T E M
1977- 2012
QUALITÀ
ITALIANA IN
IMPLANTOLOGIA
DENTALE
Via G. Di Vittorio, 10/12 • 20826 Misinto (MB) • Tel. 02 967.20.218 • fax 02 967.21.269 • [email protected] • www.dental-tech.it