8 marzo Giornata internazionale della donna Essere

Commenti

Transcript

8 marzo Giornata internazionale della donna Essere
8 marzo Giornata internazionale della donna
Essere donne consapevoli sempre
Iniziative svolte in Calabria dai Coordinamenti Fnp-Cisl territoriali
L’8 marzo non ci ha coinvolte solo per la ricorrenza, ma ci ha dato la possibilità di esprimerci nei
territori con consapevolezza, affrontando tematiche, discussioni, confronti e dibattiti in molte sedi
calabresi.
Siamo soddisfatte del lavoro programmato e soprattutto dei risultati che il Coordinamento donne
ha ottenuto a livello sociale, sindacale e, perché no, anche personale.
Le coordinatrici, in collaborazione con i vari Coordinamenti Cisl delle Ust, dell’Anteas e di altre
associazioni culturali presenti nei territori, hanno saputo programmare e presentare tematiche di
grande interesse ed attualità, animando un alto confronto e dibattito con il supporto di esperti.
3 marzo Cirò Marina (Kr): incontro dibattito
Differenza di genere: né buoni né cattivi, semplicemente diversi.
La coordinatrice Luigia Sgro, in collaborazione con il gruppo Laav (lettura ad alta voce) ha
promosso l’incontro dibattito, coinvolgendo il pubblico attraverso proverbi inerenti la tematica e
suscitando interesse, ilarità e riflessioni: il confronto stimolante ha preso in esame i cambiamenti
delle donne, ma soprattutto ha voluto evidenziare come la differenza tra le persone di sesso
diverso non è solamente un dato naturale, ma anche biologico, fisiologico, culturale.
L’incontro, come ha sottolineato la coordinatrice Luigia Sgro, ha lasciato la grande sensazione di
aver vissuto momenti alternativi alla routine, ma anche la certezza di un momento di crescita per il
contributo esperienziale degli intervenuti.
6 marzo Cosenza: Ascolto donna
Partecipazione e coinvolgimento delle donne FNP all’apertura dello sportello donne nell’Ust di
Cosenza, organizzato dalla coordinatrice Ust, Lorella Dolce, che mira a diffondere la cultura di
genere, raccogliere informazioni per diventare un punto di riferimento della rete dei servizi
territoriali.
L’inaugurazione dello sportello e l’apertura e la chiusura dei lavori sono stati esplicitati dal
Segretario dell’Ust, Tonino Russo, e dalla segretaria regionale della Cisl, Rosi Perrone, che hanno
sottolineato l’importanza della creazione dello sportello in un contesto come quello calabrese,
reso ancora più difficile dai pregiudizi e retaggi culturali per i quali la donna lotta per la sua
emancipazione e qualificazione in tutti gli ambienti.
6 marzo Reggio Calabria: evento sociale
Coordinamento per le Politiche femminili Fnp-Cisl e Anteas “Promozione sociale”
Il dialetto calabrese alle origini del mito: la storia delle donne nella tradizione della poesia e
delle canzoni in Calabria
Grande la partecipazione di pensionate e pensionati, anziani e giovani, all’evento organizzato dal
Coordinamento di cui è responsabile Rosalba Mallamo, e dall’Anteas, presieduta da Luigia Papalia.
Gli obiettivi dell’incontro sono stati: rafforzare l’identità attraverso il dialetto calabrese nelle sue
radici più antiche e diverse (greche, latine, provenzali ed albanesi); rafforzare il contatto fra
generazioni; utilizzare il mito delle origini come strumento per tramandare, restituire, condividere
con le giovani generazioni; sperimentare la grande bellezza dello stare insieme. La partecipazione
attiva, vivace e spensierata, è stata resa ancora più forte dalla presenza dell’artista Otello Profazio.
8 marzo Reggio Calabria: convegno Coordinamento donne dell’Ust –Cisl
Pari Opportunità per occupazione e sviluppo
Il convegno è stata organizzato dalla coordinatrice UST di Reggio Calabria, Nausica Sbarra. Sono
intervenuti Domenico Serranò, segretario generale Ust-Cisl Reggio Calabria; Giovanna Cusumano,
presidente commissione p.o. della Regione Calabria; Serena Angioli, dirigente regionale Calabria;
Giuseppe Raffa, presidente Provincia Reggio Calabria. Le conclusioni sono state a cura di Rosi
Perrone, segretario regionale CISL Calabria.
Il convegno molto interessante e pieno di spunti e di proposte è stato seguito da una platea
numerosa, compreso il coordinamento Fnp-Cisl di Reggio Calabria e il segretario regionale Fnp-Cisl,
Candida De Marco, che ha voluto omaggiare la platea con una lettura “Il futuro è donna, tratto dal
libro di Umberto Veronesi “Dell’amore e del dolore delle donne”.
La visita del ministro per gli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, ha reso il convegno ancora
più qualificato e interessante.
8 marzo Catanzaro: Incontro formativo Coordinamento donne Fnp-Cisl e Anteas
“Fragilità, il tuo nome è Donna: la donna della terza età contesa tra la fragilità del corpo e quella
del cuore”
L’incontro formativo è il primo di un percorso progettuale organizzato dal Coordinamento Donne e
dall’Anteas di Catanzaro che nasce dal motto “mens sana in corpore sano”, unito a buoni consigli
sulla prevenzione e sullo star bene per accrescere e migliorare la qualità della vita.
Nell’incontro, presieduto da Antonio Maio, presidente Anteas Provinciale, e presentato dalla
coordinatrice Saveria Marullo, hanno relazionato giovani ma qualificati medici come Alessio De
Sanctis, ortopedico, e Domenico D’Elia, psicologo e psicoterapeuta.
Molte sono state le richieste di spiegazioni e curiosità da parte del pubblico numeroso ed attento.
Sono intervenuti, plaudendo l’iniziativa, Candida De Marco, segretario regionale Fnp-Cisl; Pino De
Tursi, segretario della nuova struttura Ust-Catanzaro-Crotone-Vibo; Marisa Fagà, presidente
onorario LIDU (Lega italiana diritti umani).
8 marzo: Cosenza gazebo in piazza
Per incontrare la cittadinanza e far conoscere le prospettive sindacali, i servizi della Cisl con tutte
le categorie. Parte determinante dello staff è stato rappresentato dal Coordinamento donne Fnp
Cosenza.
9 marzo Lamezia Terme: giornata socializzante e formativa
FNP-CISL e Coordinamento donne di Lamezia terme .
“Una giornata per stare bene insieme e discutere su come mantenerci in salute.”
Questa la tematica, per la quale hanno conferito Giuseppe Perri, medico specialista in Igiene e
medicina preventiva, e Giuseppe Furgiuele, farmacista esperto in Nutraceutica.
Sono intervenuti la responsabile del coordinamento Fnp-Cisl lametino, Mirna Gaiulli, e Pasquale
Gigliotti, responsabile zonale Fnp-Cisl. Sono seguiti momenti socializzanti a conferma di quanto
esplicitato dagli esperti per i quali le relazioni, l’aspetto ludico oltre che un’attenta alimentazione e
forma fisica contribuiscono a rendere la terza età una fase della vita da reinventare ed affrontare
con la massima serenità.
12 marzo Cosenza: Incontro culturale Cisl e Fnp
La differenza di genere
Organizzato dai coordinamenti donne dell’Ust e della Fnp, con letture ad alta voce e la proiezione
del film “La bicicletta verde” di Haifaa Al-Mansour.
Presente e coinvolta nelle letture il segretario regionale FNP, Candida De Marco.
13 marzo Cosenza: Convegno Coordinamento Donne Fnp
“Alimentazione ed attività motoria negli anziani.
Il convegno, partecipato da una moltitudine di persone giovani, meno giovani ed anziani, ha
suscitato interesse da parte dei presenti che hanno rivolto, alle giovani dottoresse, molte
domande e curiosità alle quali le specialiste hanno risposto con competenza e chiarezza.
Il convegno, presieduto da Salvatore Graziano, segretario generale della FNP Cosenza, è stato
organizzato dal Coordinamento donne della Fnp-Cisl.
La responsabile femminile, Gilda Guagliardi, ha relazionato evidenziando le linee guida che
caratterizzeranno il coordinamento in avvenire e, per il quale, tutte le donne impegnate nel
sindacato saranno chiamate ad apportare il loro contributo concreto ed attivo, utile ad un
sindacato in crescita.
Sono intervenute la segretaria dell’Ust, Adriana Carrera, Valentina Mazzucca, biologa nutrizionista,
e Maria Giovanna Napolitano, psicoterapeuta.
Le conclusioni, a cura della segretaria regionale Candida De Marco, hanno posto l’attenzione su
quanto la presenza qualificata delle donne nel sindacato sia una parte terminante e qualificata
dello stesso, soprattutto se si opera sempre in concerto e in sintonia, ognuno apportando il
proprio contributo, valorizzando le differenze le capacità e tutte le risorse.
“Stare nel sindacato - ha concluso la segretaria De Marco - è come stare in una casa di proprietà,
per cui ci si deve sentire responsabili e consapevoli dell’appartenenza, sempre.”