LABORATORI MUSICALI

Commenti

Transcript

LABORATORI MUSICALI
Associazione Educativo - Culturale
COMUNE DI TRINO
CENTRO MUSICALE LIBRARTE
stagione 2015/2016
MICROMUSICA
- Scuola dell’Infanzia 1° e 2° anno;
- ultimo anno Scuola dell’Infanzia e
1° Primaria.
L’attività si prefigge di ricreare, con un lavoro di gruppo che tocca diverse discipline, una “piccola orchestra” di
bambini, partendo dalla conoscenza del mondo sonoro (suoni naturali e artificiali, timbri, ritmi semplici e ascolto)
per approdare alla produzione di piccole musiche originali, spesso cantate, utilizzando il tipico strumentario Orff
composto da xilofoni, metallofoni, tamburi con e senza sonagli, triangoli, legnetti, piatti etc.
Micromusica utilizza il patrimonio musicale della prima infanzia e della tradizione “parlata e cantata”, ma integra
le nuove tendenze, sia della musica pop che di quella colta (musica casuale e atonale).
Spesso l’attività si concede ampi spazi esplorativi in direzione del disegno e della pittura, della motricità e della
sfera fantastico-emozionale con invenzioni di storie e fantasie varie. In rilievo socializzazione e comunicazione.
LUDIRITMO
- Pratica educativa di gruppo;
- Attività speciale ritmico-percussiva
di coppia per la prevenzione della
Dislessia.
Ludiritmo è una pratica percussiva per piccoli gruppi che intende “giocare” con il ritmo avvalendosi di strumenti
come congas, djembe, bongos, darbuka, tamburi vari e percussioni minori: divertirsi ed esprimersi con energia
per affinare le capacità ritmico-musicali individuali e collettive.
La metodologia, nella sua variante speciale, può essere utile nei bambini con difficoltà letto-scrittorie poiché
suggerisce un training intensivo per sviluppare le abilità di elaborazione uditiva atte a migliorare le difficoltà di
lettura. Lo stretto rapporto tra consapevolezza fonologica, elaborazione musicale e abilità di lettura, suggerito da
molti ricercatori ipotizza che un programma strutturato di attività musicali possa essere usato al fine di
potenziare le competenze correlate all’apprendimento letto-scrittorio in bambini con dislessia.
PIANOFORTE
- “Piano Piano” introduzione al pianoforte a partire dall’ultimo anno
della Scuola dell’Infanzia;
- Piano moderno (con e senza canto) dalla Scuola Primaria;
- DISpiano didattica speciale in
aiuto ai bambini con disagio
letto-scrittorio.
Il pianoforte è particolarmente indicato per iniziare l’apprendimento di uno strumento musicale: tra gioco e
impegno, esercitandosi con la tastiera del pianoforte, i bambini sono coinvolti in modo semplice e naturale,
alternando l’approccio ludico a quello più impegnativo di esperienze e esercizi graduati e motivanti.
1
Durante il Corso i bambini imparano a: esprimersi attraverso un approccio ludico, valorizzare le potenzialità
espressivo-musicali e sviluppare la capacità di concentrazione, l’attenzione e la coordinazione oculo-manuale.

Documenti analoghi