determina affidamento giochi 2015

Commenti

Transcript

determina affidamento giochi 2015
COMUNE DI MEANA DI SUSA
(Città Metropolitana di Torino)
----------
Ufficio Tecnico Comunale
Determina n° 64/2015/UT del 18.12.2015
OGGETTO: FORNITURA E POSA IN OPERA DI ATTREZZATURE LUDICHE CERTIFICATE KOMPAN PER
AREA GIOCO DA LOCALIZZARE NELLE VICINANZE DELL’EDIFICIO SCOLASTICO AL POSTO DELLA
“EX PISTA DA BALLO” – DETERMINA A CONTRATTARE E AFFIDAMENTO DIRETTO IN ECONOMIA
ALLA DITTA PLAYGROUND S.r.l.
CIG X9316CE690
CUP I49J15000540004
IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICO – MANUTENTIVA COMUNALE
PREMESSO CHE con deliberazione di C.C. n. 14 del 29.07.2015 è stato approvato il Bilancio di
previsione 2015 e con successiva Deliberazione di C.C. n. 19 DEL 25.11.2015 è stato applicato
parte dell’avanzo di gestione 2014 per la “realizzazione e manutenzione opere di urbanizzazione”.
CHE è intenzione dell’amministrazione integrare l’area giochi attigua alle scuole, usufruendo
dell’ex pista da ballo che risulta ormai inutilizzata e, essendo sempre piena di ghiaia e pietre, risulta
pericolosa per l’attività ludica dei bimbi;
CHE l’amministrazione comunale all’atto dello stanziamento dei fondi necessari per il rifacimento
dell’area giochi, ha ritenuto indispensabile procedere con la fornitura e posa in opera di attrezzature
ludiche certificate, comprensive della relativa pavimentazione antitrauma;
CHE si è ritenuto indispensabile creare questa nuova area inserendo attrezzature che possano essere
usate anche dai portatori di handicap, al fine di colmare la lacuna che presentava l’attuale area
giochi;
CHE in fase di valutazione dei vari cataloghi a disposizione ed i siti internet dei più importanti
produttori di attrezzature ludiche, l’amministrazione si è indirizzata verso le attrezzature della ditta
Kompan, per la particolarità delle attrezzature prodotte, per la tipologia dei materiali utilizzati e per
la resistenza degli stessi all’usura del tempo;
che tale ditta è presente sul Mercato Elettronico della pubblica amministrazione
CHE al fine di permettere l’utilizzo in sicurezza dell’area giochi e delle attrezzature ivi presenti,
occorre procedere con urgenza all’affidamento della fornitura in opera ed alla realizzazione delle
opere in modo tale che venga permesso al più presto l’utilizzo dell’area in completa sicurezza da
parte degli interessati;
CHE la scelta fatta dall’amministrazione è stata di realizzare interamente l’area in oggetto al fine
dell’uniformità dei giochi in termini di ditta produttrice; tale uniformità risulta indispensabile per
una ottimizzazione della successiva manutenzione, in quanto la vigente normativa in materia di
sicurezza delle attrezzature ludiche impone di servirsi della ditta produttrice o dei suoi
concessionari autorizzati per effettuare manutenzioni straordinarie quali unici soggetti abilitati a
rilasciare le regolari certificazioni;
CHE onde poter installare le attrezzature individuate dall’Amministrazione e come sopra
individuate, si è ritenuto di procedere ai sensi dell’art. 125 comma 11 ultimo periodo dello stesso
D.Lgs 163/2006 e s.m.i. nonché dell’art. 7 comma 1 lettera i), e art. 13 commi 4 lettera d) e 9 del
vigente Regolamento per i servizi le forniture ed i lavori in economia.
DATO ATTO CHE pare opportuno procedere con l’indizione della procedura di affidamento
diretto in economia per la fornitura e posa in opera di attrezzature ludiche certificate Kompan per la
creazione di una mini area giochi al posto della ex pista da ballo vicino all’edificio scolastico,
avvalendosi del fornitore di zona della ditta Kompan ovvero la ditta Playground S.r.l. con sede in
via Pallanza, 17 - 10153 - Torino - P. IVA 08200710013, cui è stata richiesta l’offerta;
CHE l’offerta pervenuta dalla ditta Playground S.r.l., è stata ritenuta congrua e si procede con il
presente provvedimento alla formalizzazione dell’affidamento diretto a tale ditta della fornitura e
posa in oggetto, per un importo di Euro 18.337,50 oltre ad IVA 4%, per un totale di Euro 19.071,00.
CHE la suddetta spesa sarà finanziata con utilizzo dei fondi propri dell’amministrazione con
impegno della somma occorrente nel seguente modo:
• € 10.000,00 al cap. 306800/1 “realizzazione e manutenzione opere di urbanizzazione”;
• € 9.071,00 la cap. 305400/1 “manutenzione straordinaria patrimonio disponibile”;
VISTO l’art 33 comma 3 bis, del D.Lgs 163/06 e s.m.i che testualmente recita: ”…I Comuni non capoluogo
di provincia procedono all'acquisizione di lavori, beni e servizi nell'ambito delle unioni dei comuni di cui
all'articolo 32 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ove esistenti, ovvero costituendo un apposito
accordo consortile tra i comuni medesimi e avvalendosi dei competenti uffici anche delle province, ovvero
ricorrendo ad un soggetto aggregatore o alle province, ai sensi della legge 7 aprile 2014, n. 56. In
alternativa, gli stessi Comuni possono acquisire beni e servizi attraverso gli strumenti elettronici di
acquisto gestiti da Consip S.p.A. o da altro soggetto aggregatore di riferimento. L’Autorità per la vigilanza
sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture non rilascia il codice identificativo gara (CIG) ai comuni
non capoluogo di provincia che procedano all’acquisizione di lavori, beni e servizi in violazione degli
adempimenti previsti dal presente comma. Per i Comuni istituiti a seguito di fusione l’obbligo di cui al
primo periodo decorre dal terzo anno successivo a quello di istituzione…”.
CHE la ditta in oggetto è presente con i prodotti di interesse, sul Mercato Elettronico della Pubblica
Amministrazione
CHE la competenza dell’emissione di detto provvedimento di affidamento definitivo risulta pertanto in capo
al Comune, come anche la richiesta del CIG;
VISTI:
• l’art. 107 del D. Lgs. 267/2000, che assegna ai dirigenti la competenza in materia di gestione,
ivi compresa l’assunzione di impegni di spesa;
• l’art. 151, c. 4) del D. Lgs. 267/2000 sull’esecutività delle determinazioni che comportano
impegni di spesa;
• il Decreto del Sindaco n. 3/2015 del 02.01.2015, con il quale veniva confermata l'assegnazione
della responsabilità della direzione dell’area Tecnico Manutentiva Comunale all’Arch.
BOLLEY Massimiliano Cat. D3 del nuovo ordinamento professionale;
• il D.Lgs 163/2006;
• il D.P.R. 207/2010;
DETERMINA
1. Di dare atto che la premessa narrativa costituisce parte integrante del presente dispositivo;
2. Di approvare, per le motivazioni espresse in narrativa e che qui si intendono integralmente
richiamate, ai sensi dell’art. 125 comma 11 ultimo periodo del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. nonché ai
sensi dell’art. 7 comma 1 lettera i), e art. 13 commi 4 lettera d) e 9 del vigente Regolamento per i
servizi le forniture ed i lavori in economia, l'affidamento in economia della fornitura e posa in opera
di attrezzature ludiche prodotte dalla ditta Kompan, per l’area gioco da crearsi presso l’edificio
scolastico al posto dell’area “ex pista da ballo”, alla Ditta Playground s.r.l. concessionaria per la
fornitura e posa di dette attrezzature, con sede in via Pallanza, 17 - 10153 - Torino - P. IVA
08200710013, per un importo di Euro 18.337,50 oltre ad IVA 4%, per un totale di Euro 19.071,00
3. Di impegnare a favore della Ditta Playground s.r.l., con sede in via Pallanza, 17 - 10153 - Torino
- P. IVA 08200710013, l’importo di Euro 19.071,00 IVA 4% compresa, nel seguente modo:
• € 10.000,00 al cap. 306800/1 “realizzazione e manutenzione opere di urbanizzazione”;
• € 9.071,00 la cap. 305400/1 “manutenzione straordinaria patrimonio disponibile”;
4. Di dare atto che il presente provvedimento non rientra nell’applicazione delle norme contenute
nell’art. 79 comma 5 lettera a) del D.Lgs 163/2006 e s.m.i., in quanto trattasi di affidamento diretto
ad unico fornitore, e che pertanto non si applica il termine dilatorio di cui al medesimo decreto.
Il presente provvedimento, viene trasmesso al responsabile del servizio di Ragioneria per il parere
di competenza dal punto di vista contabile e per l’apposizione del visto di regolarità contabile
attestante la copertura finanziaria che renderà esecutivo il presente provvedimento.
Meana di Susa, lì 18.12.2015
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
(arch. Massimiliano Bolley)
***************************************************************************
Visto del responsabile del Servizio Finanziario ai sensi dell’art. 151, comma 4, e dell’art. 147-bis
comma 1, del Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267, quale parere favorevole per la regolarità
contabile e attestante la copertura finanziaria dell’atto.
Impegno n. 2015/413 – 2015/414
Meana di Susa, lì 18.12.2015
Il Responsabile di Ragioneria
(PEROTTO Alessandra)
________________________________________________________________________________
CERTIFICATO D I PUBBLICAZIONE
Copia della presente determinazione viene affissa all'Albo Pretorio di questo Comune per 15 giorni consecutivi a partire
dal ___________________________.
N. Reg. Pubbl.:___________________
IL RESPONSABILE DELL’ALBO