Rassegna Stampa - Provincia di Alessandria

Commenti

Transcript

Rassegna Stampa - Provincia di Alessandria
Rassegna Stampa
26-07-2016
NAZIONALE
AVVENIRE
26/07/2016
10
AVVENIRE
26/07/2016
16
GIORNALE D'ITALIA
26/07/2016
11
L`acqua torna in città Si indaga sull`incendio dei tubi
3
D.pant.
La tutela dell`ambiente? Un impegno giovane
4
Umberto Folena
A Messina l`acqua è tornata. Per ora = Messina l`emergenza cessa, ma il
problema rimane
6
Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Solar Impulse II: termina domani il viaggio del primo aereo fotovoltaico - Meteo
7
Web - - - - Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Grecia: dichiarato lo stato di emergenza per gli incendi nell'isola di Chio 8
Meteo Web - - - - Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Incendio Calatabiano, Messina senz'acqua: riparati 2 tubi, verso la
normalità - Meteo Web - - - - -
9
Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Cina: almeno 164 morti per le piogge torrenziali nel Nord del Paese
[GALLERY] - Meteo Web - - - - -
10
Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Maltempo: allagamenti e incidenti nell'Isernino - Meteo Web - - - - -
11
Redazione
- Maltempo: a Matera allagamenti in scantinati e strade, numerosi interventi dei
Vigili del fuoco - Meteo Web - - - - -
12
Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
meteoweb.eu
26/07/2016
1
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Maltempo Pechino: annullato il derby di Manchester - Meteo Web - - - - -
13
Redazione
- Maltempo Ancona: divieti di balneazione su tutta la costa - Meteo Web - - - - -
14
Redazione
- Maltempo, a Procida Guardia Costiera salva 6 velisti americani - Meteo Web - 15
--Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Terremoto magnitudo 5.9 al largo dell'Australia, rischio tsunami - Meteo
Web - - - - -
16
Redazione
meteoweb.eu
26/07/2016
1
- Incendio devastante a Los Angeles: migliaia di ettari in fiamme, centinaia gli
sfollati [GALLERY] - Meteo Web - - - - -
17
Redazione
adnkronos.com
26/07/2016
1
ansa.it
26/07/2016
1
ansa.it
26/07/2016
1
ansa.it
26/07/2016
1
ansa.it
26/07/2016
1
ansa.it
26/07/2016
1
ansa.it
26/07/2016
1
askanews.it
26/07/2016
1
blitzquotidiano.it
26/07/2016
1
blitzquotidiano.it
26/07/2016
1
Cile, terremoto di magnitudo 6.1
18
Redazione
Brucia sterpaglie e crea rogo,denunciata - Liguria
19
Redazione
Auto in fiamme a Corridonia - Marche
20
Redazione
Incendi: da oggi stato di grave pericolosit? - Liguria
21
Redazione
Incendi: il decalogo per prevenirli - Liguria
22
Redazione
Pioggia a Matera, intervengono pompieri - Basilicata
23
Redazione
Brucia la California, incendi nei pressi di Los Angeles - Mondo
24
Redazione
Roma, Fortini (Ama): rifiuti in strada per code ai compattatori
25
Redazione
Grandine grande come palle da baseball in Canada FOTO
26
Redazione
YOUTUBE “Fantasma in Giappone”: misteriosa figura sale su
taxi
27
Redazione
blitzquotidiano.it
26/07/2016
1
liberoquotidiano.it
26/07/2016
1
liberoquotidiano.it
26/07/2016
1
repubblica.it
26/07/2016
1
Terremoto Cile: scossa di magnitudo 6.2 sulla costa
28
Redazione
Padova: incendio in abitazione, intervengono vigili del fuoco - Regioni
29
Redazione
Al mare ...con l`ombrello, in arrivo temporali sull`Italia - Ultim`ora
30
Redazione
Propulsore Oxe, in mare con Opel
31
Redazione
I
Rassegna Stampa
repubblica.it
26/07/2016
1
repubblica.it
26/07/2016
1
26-07-2016
Australia: terremoto 5,9 a largo coste sud, rischio tsunami
32
Redazione
Incendio sulla Pontina, bloccata nel traffico c'? anche la sposa - 1 di 1 Roma - Repubblica.it
33
Redazione
today.it
26/07/2016
1
today.it
26/07/2016
1
corriere.it
26/07/2016
1
formiche.net
26/07/2016
1
ilgiornale.it
26/07/2016
1
ilsecoloxix.it
26/07/2016
1
ilsecoloxix.it
26/07/2016
1
ilsecoloxix.it
26/07/2016
1
ilsecoloxix.it
26/07/2016
1
ilsecoloxix.it
26/07/2016
1
Meteo, è il momento di "Fast storm": allerta temporali e grandinate
34
Redazione
Padova, brucia un casa e crolla il tetto: le immagini dell'incendio
35
Redazione
Migranti Cagliari,visite sino mezzanotte
36
Redazione
Perché servono misure eccezionali contro i trafficanti di uomini
37
Redazione
Il fronte del no al referendum scopre un centrodestra unito
38
Redazione
- Case svaligiate da falso vigile urbano
39
Redazione
- Recco, brucia sterpaglie e innesca un incendio: denunciata
40
Redazione
- Ventimiglia, risveglio col terremoto: paura sino a Sanremo
41
Redazione
- Allarme bomba a Ventimiglia: “blindati” i dintorni del mercato
42
Redazione
- XIXPopuli: viabilit? e mugugni, paletti pericolosi, e “rumenta” ai
giardini
43
Redazione
lastampa.it
26/07/2016
1
I cittadini delle Quarne si puliscono la strada provinciale: “Siamo
dimenticati dalle istituzioni”
44
Redazione
lastampa.it
26/07/2016
1
online-news.it
26/07/2016
1
A Maranzana fantastici “cittadini di stoffa”
45
Redazione
Non finisce più. Ancora roghi sulla Pontina, incendio anche sulla RomaCivitavecchia |
46
Redazione
rainews.it
26/07/2016
1
unita.it
26/07/2016
1
voceditalia.it
26/07/2016
1
ilgiornaledellaprotezionecivile.it
26/07/2016
1
ilgiornaledellaprotezionecivile.it
26/07/2016
1
omniroma.it
26/07/2016
1
Terremoto magnitudo 6.2 su coste Cile
47
Redazione
Incendi: a Roma 70 chiamate ai vigili del fuoco
48
Redazione
California in fiamme, 100 evacuati e 20mila ettari distrutti
49
Redazione
Enorme incendio a Los Angeles, 14 mila ettari in fumo
50
Redazione
Alluvione in Cina, 154 morti. Colpite 8,6 milioni di persone, 300 mila sfollati
51
Redazione
Rifiuti, blitz dell’assessore Muraro all’Ama“Uscire da
confronto con un piano di rientro”
52
Redazione
omniroma.it
Servizi di Media Monitoring
26/07/2016
1
PORTA MAGGIORE, INCIDENTE TRENO E TRAM: NESSUN FERITO
53
Redazione
II
26-07-2016
Pag. 1 di 1
L`acqua torna in città Si indaga sull`incendio dei tubi
[D.pant.]
MESSINA L'acqua toma in città Si indaga sull'incendio dei tubi L'emergenza idrica che ha interessato Messina nel fine
settimana, causata da un incendio che ha bruciato i tubi della condotta che porta l'acqua in città, sembrerebbe ormai
finita. I tecnici dell'Amarri, l'Azienda meridionale acque di Messina, hanno lavorato incessantemente per due giorni
consecutivi per sostituire i circa 150 metri del bypass di Calafabiano distrutto dalle fiamme, che era stato realizzato
per tamponare l'emergenza determinatasi nell'ottobre dello scorso anno quando, a causa di una frana, la condotta
principale si danneggiò provocando un'in terruzione completa nella distribuzione dell'acqua. Adesso, dopo i lavori di
sostituzione di due dei quattro tubi bruciati, l'erogazione è ritornata alla normalità, anche se in alcune zone i cittadini
lamentano disagi determinati dalle troppe richieste d'acqua. La procura di Catania ha aperto un fascicolo contro ignoti
per verificare se vi siano responsabilità dietro l'incendio della condotta idrica, costata circa 450mila euro. (D. Pant.) tit_org-acqua torna in città Si indaga sull incendio dei tubi
Estratto da pag. 10
3
26-07-2016
Pag. 1 di 2
La tutela dell`ambiente? Un impegno giovane
[Umberto Folena]
La tutela dell'ambiente Un impegno giovane Dialogo all'università su Vangelo ed ecohgii UMBERTO POLENA
INVIATO A CRACOVIA 11 2015 ha cambiato il mondo: non torneremo più indietro. Lo sviluppo o è sostenibile, o
semplicemente non è. Ma chi erige muri non ha capito niente, ne del Papa. Le parole di Gian Luca Galletti, ministro
italiano dell'Ambiente, sono suonate come la sintesi delle tante, e autorevoli, sentite ieri al convegno "Ecologia
integrale. Laudato si"', tenuto all'Università Jagellonica alla presenza di vescovi, docenti universitari, un plotone di
forestali polacchi e soprattutto molti giovani della Gmg, tra cui un folto gruppo dell'Università Cattolica di Milano. Il
2015 - spiegava Galletti - è stato l'anno di Parigi e di New York: prima l'accordo europeo sul clima e poi l'intesa storica
della Cop21. All'inizio, però, parlavamo solo di numeri e criteri di ripartizione. Poi è arrivata l'enciclica: Senza la spinta
morale del Pontefice e della Laudato si', non avremmo avuto accordi così ambiziosi. Tante voci e tutte autorevoli,
dunque. A cominciare da quella di Francesco, nel messaggio letto dall'arcivescovo di Cracovia, il cardinale Stanislaw
Dziwisz. Bergoglio ha inviato ad ascoltare i segni di distruzione e di morte che accompagnano il cammino
dell'umanità, sensibilizzando le istituzioni affinchè il sistema economico non sia orientato esclusivamente al consumo
delle risorse naturali e degli esseri umani ma promuova la piena realizzazione di ogni persona e un autentico sviluppo.
Francesco ha chiesto di riflettere sul la comune responsabilità di custodi della creazione nel disegno di Dio iscritto
nella natura. E ha esortato: È necessario cominciare dalla nostra quotidianità se vogliamo cambiare stili di vita e
riducendo gli sprechi, coscienti che anche i piccoli gesti possono garantire la sostenibilità e il futuro della famiglia
umana. Dziwisz ha ricordato le parole ai giovani di Giovanni Paolo II alla prima Gmg nel 1984: Vi sentite minacciati da
un mondo che non avete scelto e folle, e sembra andare verso la sua possibile distruzione? Impregnatevi a costruire
una società per l'uomo, non contro di lui. Sì, i giovani sono i veri protagonisti del cambiamento, concludeva Dziwisz.
Vocievolti: di WojciechNowak, rettore dell'Università Jagellonica, 652 anni di storia ( Senza ecologia integrale, non c'è
alcuno sviluppo per la società; ma oggi un'ecologia integrale ancora non c'è"); i saluti diWojciech Zyzak, rettore della
Pontificia Università Giovanni Paolo II di Cracovia; del Principe Alberto II di Monaco, la cui Fondazione era tra i
patrocinatori dell'evento; e di Marcello Bedeschi, presidente di quella Fondazione Giovanni Paolo II per la gioventù
che il convegno ha pensato e voluto ( Ero qui a Cracovia quando ci fu Chemobyl, lo ricordai a papaWojtyla che
commentò: l'ambiente è un tema che la Chiesa deve far proprio nei termini in cui lo spiega la Bibbia ). Voci a raffica,
degne di un evento mondiale come questo in corso a Cracovia: Pierluigi Malavasi, direttore dell'Alta Scuola per
l'ambiente dell'Università Cattolica di Milano; il cardinale Peter Turkson, presidente del Pontificio Consiglio per la
giustizia e la pace, con il compito di riassumere la Laudato si' in sei parole, le "sei C": Continuità (con Paolo VI,
Giovanni Paolo II e Benedetto XVI), collegialità, conversazione, cura, conversione ecologica, cittadinanza ecologica e
contemplazione; le testimonianze di giovani da Camerún, Italia (Alessia Clemente, del dipartimento della Protezione
civile, ha proposto tré parole chiave: coraggio, responsabilità e dialogo tra le generazioni), Brasile, Grecia ed Eritrea; e
ancora, nel pomeriggio, l'economista coreano Thomas Han Hong-Soon, la francese Milagros Couchoud e Domenico
Fazzari, della cooperativa Valle del Marro, terre sottratteCalabria alla mafia e restituite ai giovani e alla speranza; e
altre ancora. Proprio a Fazzari si rivolgeva Galletti: Siamo in debito verso una zona del nostro Paese stuprata, il Sud
trattato come discarica di tutta Italia, Nord compre
so. Ma oggi, con la legge sugli eco-reati, chi inquina va in galera. Galletti, però, non nascondeva la delusione con
parole decise, destinate a fare polemica in patria, e magari anche in Polonia: Per attuare l'accordo di Parigi servono
etica e responsabilità. L'incontro Ispirata dalla Laudato si' la tavola rotonda a più voci con i ragazzi Da Francesco
l'invito a cambiare gli stili di vita. Turkson: curare la casa comune. Galletti: la svolta è alle porte II tavolo con alcuni del
relatori del convegno sulla Laudato si' In alto la platea di giovani da molti Paesi -tit_org- La tutela dell ambiente? Un
Estratto da pag. 16
4
26-07-2016
Pag. 2 di 2
impegno giovane
Estratto da pag. 16
5
26-07-2016
Pag. 1 di 1
L'emergenza
A Messina l`acqua è tornata. Per ora = Messina l`emergenza cessa, ma il problema rimane
[Redazione]
.'emergenza A Messina l'acqua è tornata. Per ora Fmehapag. 11 RIPARATI DUE DEI QUATTRO TUBI DEL BYPASS
DELL'ACQUEDOTTO DEL FIUMEFREDDO Messina l'emergenza cessa, ma il problema riman L'erogazione idrica
torna lentamente alla normalità. Ma quella che doveva essere una situazione prowiso si trascina da mesi. L'Amam:
"Saremo davvero fuori quando potremo contare su un territorio messo in sicurezzs di Barbara Fruch Cessato lo stato
di emergenza idrica a Messina, ma per il ripristino della normalità servirà ancora qualche giorno, Intanto però i tecnici
dell'Amarri, l'azienda meridionale acque,meno di 48 ore sono riusciti a riparare due dei quattro tubi del bypass della
condotta dell'Acquedotto del Fiumefreddo, nel Catanese, pesantemente danneggiati sabato scorso da un incendio.
L'afflusso di acqua, grazie anche ai collegamenti con gli altri due acquedotti della Santissima e dell'Alcantara e ai
pozzi cittadini, ha raggiunto quindi circa gli 850 litri al secondo rispetto ai 900 che rappresentano la normalità.
"L'afflusso di acqua nella rete idrica cittadina è costante dalle ore 4 (di ieri mattina, ndr) e si attesta intorno ai 1150 litri
al secondo, Nel dettaglio - si legge in una nota diramata dall'Amam, ieri alle 14 - dai due tubi flessibili che hanno
riattivato l'acquedotto del Fiumefreddo e dall'Alcantara scorrono verso i serbatoi cittadini circa 850 litri al secondo di
acqua, circa 150 dell'acquedotto della Santissima e circa 150 che affluiscono dai pozzi e dalle sorgive cittadine.
Questa mattina (ieri, ndr) l'erogazione è stata garantita in tutto il centro urbano, da Giampilieri alViale Giostra,
compresa la zona della Panoramica e l'abitato di Torre Faro. Qualche sofferenza si registra ancora, nella zona del
viale Regina Elena e in altre zone notoriamente disagiate, sulle quali si concentrano gli sforzi dei tecnici di Amam nel
compiere le opportune manovre sul civico acquedotto, per porre rimedio. Nel primo pomeriggio, invece, l'erogazione
avverrà nelle zone di Ganzirri e di Pace, mentre in serata saranno servite le zone collinari e iVillaggidi Castanea e le
Masse", Le altre due tubature del bypass, secondo quanto riferito dal presidente dell'Amarri Leonardo Termini,
"dovrebbero essere riparate entro venerdì". Il sindaco di Messina Renato Accorinti si è detto "soddisfatto della celerità
con la quale hanno lavorato i tecnici che in 48 ore sono riusciti a ripristinare la funzionalità dei primi tubi", evitando
così che si ripetesse l'emergenza dell'ottobre scorso, quando l'acqua mancò per ben 18 giorni. Il bypass danneggiato
era stato creato proprio in quell'occasione per superare l'emergenza idrica (quando una frana travolse la condotta del
Fiumefreddo) e doveva rappresentare una struttura provvisoria. Doveva infatti garantire solo per qualche mese
l'approvvigionamento alla città. E, ora, in seguito alla nuova emergenza l'azienda Meridionale acque e il sindaco
Accorinti hanno annunciato "che chiederanno alla Regione e alla Protezione Civile di rendere disponibili le somme
previste di circa 4 min di euro per i lavori definitivi della condotta che dovrebbero rappresentare una maggiore
sicurezza per l'impianto". Proprio a causa della situazione si era avvertito negli ultimi giorni un forte risentimento e
malcontento dei cittadini, ma anche di alcuni politici, verso le autorità comunali e regionali, chequesti mesi non hanno
provveduto a sistemare l'impianto. "Nonostante il ripristino della fornitura - afferma il presidente di Amam Leonardo
Termini - non possiamo tuttavia considerare finita l'emergenza. Saremo davvero fuori quando potremo contare su un
territorio messo in sicurezza, a Calatabiano come a Forza d'Agro, in ragione degli impegni da tempo assunti nei
diversi tavoli interistituzionali, su cui Amam potrà realizzare le tubazioni definitive", Intanto la magistratura sta
cercando di appurare le cause dell'incendio che, secondo i carabinieri, dovrebbero essere di natura dolosa visto
anche l'orario del rogo avvenuto attorno alle 5 del mattino e la quasi assenza di vegetazione. Dopo la denuncia
dell'Amam, la Procura di Catania ha aperto un'inchiesta. -tit_org- A Messinaacqua è tornata. Per ora Messinaemergenza cessa, ma il problema rimane
Estratto da pag. 11
6
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Solar Impulse II: termina domani il viaggio del primo aereo fotovoltaico - Meteo Web - - - - [Redazione]
Solar Impulse II: termina domani il viaggio del primo aereo fotovoltaicoFinirà domani con l'atterraggio ad Abu Dhabi il
volo di Solar Impulse 2,l'aereo che ha compiuto il giro del mondo alimentato solo dall'energia solareDi Monia
Sangermano -25 luglio 2016 - 15:20[solar-impulse-2-640x352]Finirà domani conatterraggio ad Abu Dhabi il volo di
Solar Impulse 2,l aereo che ha compiuto il giro del mondo alimentato solo dall energia solare.Il cinquantottenne
Bertrand Piccard, lo svizzero, protagonista del primoviaggio intorno al mondo in mongolfiera, ha annunciato su Twitter
di staresorvolando le dune dell Arabia Saudita in direzione della capitale emiratina dadove, nel 9 marzo 2015, Solar
Impulse 2 iniziò un viaggio da 42 mila chilometriconobiettivo di promuovere le energie rinnovabili. Ad alternarsi con lui
aicomandi (il velivolo ha un solo posto) era stato il compatriota AndreBorschberg, 63 anni, detentore del record per il
più lungo viaggio aereoininterrotto: una tratta da 8.924 chilometri da Nagoya, in Giappone, alleHawaii. Definitoaereo
di carta, Solar Impulse 2 non è più pesante diun auto, ma ha la stessa apertura alare di un Boeing 747.Sulle sue ali
che sono installate le 17 mila celle fotovoltaiche che gli hannoconsentito un viaggio a una velocità media di 80
chilometri orari. Si tratta diuna struttura che rendeaereo vulnerabile alle turbolenze. Difficili anche lecondizioni
ambientali all interno della cabina di pilotaggio, dove letemperature hanno oscillato tra i -20 e i 35 gradi centigradi
eoccupante haa disposizione bombole di ossigeno per affrontare le maggiori altitudini (almomento Piccard sta
volando a 9.144 metri di altezza dal deserto saudita). Ilprogetto fu lanciato da Piccard nel 2003 conobiettivo di
raggiungerel impossibile, obiettivo ormai prossimo a essere conquistato ma che harichiesto piu del tempo previsto,
per problemi tecnici relativi alle batterienonche per via del maltempo e di alcuni contrattempi di salute di Piccard,
chedeve essere evidentemente nelle migliori condizioni di salute possibile primadi montare a bordo dello aereo di
carta. E un progetto perenergia, per un mondo migliore sono le parole con cui ilpilota si è congedato ieri dai giornalisti
che lo avevano accolto al suoatterraggio al Cairo. Per quanto le applicazioni delle tecnologie di SolarImpulse 2 all
aviazione commerciale richiederanno, verosimilmente, parecchiotempo, il progetto ha nondimeno dato una spinta
notevole al progressotecnologico nel settore. Abbiamo nuovo materiale di isolamento, nuove lampadeLed, nuove
strutture in fibra di carbonio estremamente leggera, ha spiegatoPiccard, tutto questo potrà essere usato ora a terra,
dimezzando il consumoenergetico e quindi le emissioni di CO2 nel mondo; è una rivoluzione totalenella protezione
dell ambiente.
Estratto da pag. 1
7
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Grecia: dichiarato lo stato di emergenza per gli incendi nell'isola di Chio - Meteo
Web - - - - [Redazione]
Grecia: dichiarato lo stato di emergenza per gli incendi nell isola di ChioLe autorità di Atene hanno dichiarato lo stato
di emergenza nell'isola di Chioa causa dei vasti incendi che stanno interessando l'isola dell'EgeoDi Monia
Sangermano -25 luglio 2016 - 15:46[incendio-640x360]Le autorità di Atene hanno dichiarato lo stato di emergenza
nell isola di Chioa causa dei vasti incendi che stanno interessandoisola dell Egeo. La stampalocale riferisce che i vigili
del fuoco sono impegnati con diversi mezzi aereidalle prime ore di questa mattina per spegnere il vasto incendio
scoppiato inquest isola turistica della Grecia, a pochi chilometri dalle coste dellaTurchia.
Estratto da pag. 1
8
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Incendio Calatabiano, Messina senz'acqua: riparati 2 tubi, verso la normalità Meteo Web - - - - [Redazione]
Incendio Calatabiano, Messina senz acqua: riparati 2 tubi, verso la normalitàL'erogazione idrica a Messina sta
lentamente tornando alla normalitàDi Filomena Fotia -25 luglio 2016 - 10:10[san-bernardino-22640x427]LaPresse/ReutersI tecnici Amam hanno proceduto ieri al ripristino di due dei quattro tubi delbypass della
condotta dell Acquedotto del Fiumefreddo, di conseguenzal erogazione idrica a Messina sta lentamente tornando alla
normalità.L afflusso di acqua raggiungerà i 600 litri al secondo rispetto ai 900 cherappresentano la norma e
raggiungerà anche le zone alte e le aree perifericherimaste senza acqua per due giorni. Le altre due tubature del
bypass dovrebbero essere riparate entro venerdì, spiega il presidente dell AmamLeonardo Termini. Grazie alla
celerità dell intervento, si è potuto evitare chesi ripetesseemergenza verificatasi ad ottobre quando la città rimase per
18giorni senz acqua. In quell occasione era stato realizzato il bypass cheè stato incendiato nei giorni scorsi.
Estratto da pag. 1
9
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Cina: almeno 164 morti per le piogge torrenziali nel Nord del Paese [GALLERY] - Meteo
Web - - - - [Redazione]
Cina: almeno 164 morti per le piogge torrenziali nel Nord del Paese [GALLERY]Ecco il bilancio ufficiale delle vittime
delle piogge torrenziali che si sonoabbattute negli ultimi giorni nelle provincie settentrionali della CinaDi Monia
Sangermano -25 luglio 2016 - 16:30[Cina-alluvione-a-Xian-nella-provincia-Shaanxi-13-640x426]LaPresse
/XinhuaSono almeno 164 i morti e 125 i dispersi. E questo il bilancio ufficiale dellevittime delle piogge torrenziali che si
sono abbattute negli ultimi giorninelle provincie settentrionali della Cina: a renderlo noto il Ministero degliinterni di
Pechino. Le provincie più gravemente colpite sono state quelle diHenen e Hebei, dove più di mezzo milione di
persone hanno dovuto abbandonare leproprie abitazioni, gravemente danneggiate o distrutte.
Estratto da pag. 1
10
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Maltempo: allagamenti e incidenti nell'Isernino - Meteo Web - - - - [Redazione]
Maltempo: allagamenti e incidenti nell IserninoDue incidenti e diversi allagamenti nell'isernino a causa del MaltempoDi
Monia Sangermano -25 luglio 2016 - 19:24[isernia-640x435]Due incidenti e diversi allagamenti nell isernino a causa
del Maltempo. Pioggiadi breve durata, ma intensa, in alcune zone della provincia. Un tir è uscito distrada sulla Statale
85, tra Sesto Campano e Venafro. Il rimorchio occupa partedella sede stradale e il traffico e al momento bloccato.
Stanno operando ivigili del fuoco per rimuoverlo con una gru. Sono dovuti intervenire anche glioperai dell Enel. La
presenza di cavi di media tensione ha reso necessario ildistacco temporaneo della corrente elettrica. Un altro
incidente e avvenutosulla Statale 17, tra Castelpetroso e Indiprete. Un auto è finita contro ilguardrail.
Siaautotrasportatore che il conducente della vettura sono statitrasferiti in ospedale a Isernia dal 118. Infine, garage e
seminterratiallagati tra MacchiaIsernia e Monteroduni a causa di infiltrazioni di acquapiovana.
Estratto da pag. 1
11
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Maltempo: a Matera allagamenti in scantinati e strade, numerosi interventi dei Vigili del
fuoco - Meteo Web - - - - [Redazione]
Maltempo: a Matera allagamenti in scantinati e strade, numerosi interventi deiVigili del fuocoA causa del maltempo
che per oltre un'ora si è abbattuto nel pomeriggio aMatera, i Vigili del fuoco hanno effettuato numerosi interventi per
allagamentiDi Monia Sangermano -25 luglio 2016 - 19:50[Pioggia1-640x393]A causa del maltempo che per oltre un
ora si è abbattuto nel pomeriggio aMatera, i Vigili del fuoco hanno effettuato numerosi interventi per allagamentiin
scantinati e strade. Gli interventi principali si sono registrati in viaCererie, a ridosso dell ex pastificio Barilla, dove sono
stati soccorsi alcuniautomobilisti in difficolta rimasti bloccati con le loro vetture a causa deilimiti strutturali del sistema
di deflusso della acque. Altro interventi sonostati effettuati in strade del centro e della periferia dove sono saltatialcuni
tombini. I Vigili del fuoco sono intervenuti oggi anche nel Metapontinoa causa di incendi a ridosso di campi e pinete
Estratto da pag. 1
12
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Maltempo Pechino: annullato il derby di Manchester - Meteo Web - - - - [Redazione]
Maltempo Pechino: annullato il derby di ManchesterPechino: annullato per le pessime condizioni meteorologiche il
derby diManchesterDi Filomena Fotia -25 luglio 2016 - 11:32[pioggia-rain-640x360]E stato annullato per le pessime
condizioni meteorologiche il derby diManchester tra United e City in programma per oggi a Pechino. Gli
appassionatiche volevano vedere la sfida tra José Mourinho e Pep Guardiola dovranno dunqueattendere, la decisione
di cancellare la sfida valida perInternationalChampions Cup è stata presa dai club e dagli organizzatori dopo le
pioggetorrenziali cadute sulla metropoli cinese nelle ultime ore.
Estratto da pag. 1
13
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Maltempo Ancona: divieti di balneazione su tutta la costa - Meteo Web - - - - [Redazione]
Maltempo Ancona: divieti di balneazione su tutta la costaAncona: divieto di balneazione lungo tutta la costaDi
Filomena Fotia -25 luglio 2016 - 11:30[divieto-di-balneazione-dal-san-pietro-a-laurito-localita-sirene-640x733]Il
sindaco di Ancona ha emesso un divieto di balneazione lungo tutta la costa,a cause delle forti piogge delle ultime ore:
il provvedimento riguarda iltratto da Palombina a Torrette, sotto il Cardeto e sotto la piscina delPassetto.
Estratto da pag. 1
14
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Maltempo, a Procida Guardia Costiera salva 6 velisti americani - Meteo Web - - - - [Redazione]
Maltempo, a Procida Guardia Costiera salva 6 velisti americaniDi Peppe Caridi -25 luglio 2016 - 22:19[procida]Sei
turisti statunitensi a bordo di un imbarcazione sono stati salvati dallaGuardia Costiera nel Golfo di Napoli vicino all
isola di Procida. La richiestadi soccorso da parte del catamarano Katmandu con a bordo 6 persone e giuntaper il
repentino cambiamento della situazione meteorologica.imbarcazione avela, che in un primo momento si trovava all
ancora in localita Pozzo Vecchio,e stata investita dal maltempo abbattutosi sull isola di Procida. Neltentativo di
allontanarsi per fare rientro in porto, a causa del forte vento,l unita, in notevole difficolta di manovra, e terminata
contro gli scoglidella secca di Punta Serra. Giunta la segnalazione alla sala operativa dellaGuardia Costiera di Procida
si e provveduto all invio in zona dellamotovedetta Sar CP 807.equipaggio, accertatosi del buono stato di salute
deidiportisti, dopo aver verificato le condizioni di navigabilita dell unita, haprovveduto a scortare il catamarano presso
il porto di Ischia per i successiviaccertamenti
Estratto da pag. 1
15
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Terremoto magnitudo 5.9 al largo dell'Australia, rischio tsunami - Meteo Web - - - - [Redazione]
Terremoto magnitudo 5.9 al largo dell Australia, rischio tsunamiUn terremoto magnitudo 5.9 si è verificato a sud delle
coste dell'AustraliaDi Filomena Fotia -25 luglio 2016 - 12:46[terremoto-australia-640x325]Un terremoto magnitudo 5.9
si è verificato nelle acque a sud delle coste dell Australia, a una profondità di 10 chilometri, riferisceistituto
GeogologicoUsgs, precisando che il terremoto è avvenuto alle 08:58 UTC a 1704,1 km dallacosta di Queenstown.
Secondo Russia Today, il sisma potrebbe causare unotsunami.
Estratto da pag. 1
16
meteoweb.eu
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Incendio devastante a Los Angeles: migliaia di ettari in fiamme, centinaia gli sfollati
[GALLERY] - Meteo Web - - - - [Redazione]
Incendio devastante a Los Angeles: migliaia di ettari in fiamme, centinaia glisfollati [GALLERY]Oltre 900 i vigili del
fuoco e volontari impegnati nello spegnimentodell'incendio a Los AngelesDi Filomena Fotia -25 luglio 2016 11:56[California-in-fiamme-la-Angeles-National-Forest-nei-dintorni-di-Los-Angeles-1-640x427]LaPresse/ReutersLe
fiamme devastano Los Angeles, in California, a causa di una serie di incendiestesi su migliaia di ettari, favoriti dalle
elevate temperature, la siccità ei forti venti. Circa 300 le persone finora evacuate dalla cittadina di SantaClarita. Oltre
900 i vigili del fuoco e volontari impegnati. Attualmentesarebbero oltre un migliaio le case a rischio, ma se la
situazione dovessepeggiorare gli edifici in pericolo nella San Fermando Valley salirebbero a45mila.
Estratto da pag. 1
17
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Cile, terremoto di magnitudo 6.1
[Redazione]
Pubblicato il: 25/07/2016 21:12Un forte terremoto, di magnitudo 6.1, è stato registrato oggi nel nord delCile. Secondo
l'agenzia per l'emergenze cilena, Onemi, l'epicentro del sisma èstato nella regione centro settentrionale di Atacama, a
circa 800 chilometri anord della capitale Santiago del Cile. Il terremoto è stato maggiormenteavvertito nelle cittadine di
Copiapo e Tierra Amarilla. Al momento non sonoriportate notizie di vittime e non vi è rischio di tsunami lungo la costa
delPacifico.TweetCondividi su WhatsApp
Estratto da pag. 1
18
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Brucia sterpaglie e crea rogo,denunciata - Liguria
[Redazione]
(ANSA) - GENOVA, 25 LUG - Ha bruciato alcune sterpaglie senza le dovuteprecauzioni e senza allertare la Forestale
e ha causato un incendio boschivo aRecco, in via dell'Alloro. A finire nei guai è stata una donna
milanesecinquantenne. Ad accorgersi del fumo sono stati alcuni residenti della zona chehanno chiamato i pompieri e
le guardie forestali. Il rogo è stato domato in dueore e ha interessato una superficie limitata di bosco e vegetazione.
La donna èstata denunciata per incendio boschivo colposo. Le forze dell'ordineraccomandano di non accendere
fuochi per la pulizia di residui vegetali e dievitare l'uso di macchinari, in prossimità di boschi e fitta vegetazione,
chepossono creare scintille e innescare così involontariamente roghi.
Estratto da pag. 1
19
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Auto in fiamme a Corridonia - Marche
[Redazione]
(ANSA) - CORRIDONIA (MACERATA), 25 LUG - I vigili del fuoco di Macerata sonointervenuti a Corridonia per
l'incendio di due auto in sosta, una Grande Puntoe un'Alfa 33 alimentata a metano, andate completamente distrutte, e
lievi danniad una Fiat Panda Natural Power. I pompieri, accorsi con un'autopompa,un'autobotte, hanno scongiurato
l'esplosione di due bombole e messo la zona insicurezza. Sul posto anche i carabinieri, per le indagini sulle cause del
rogo.
Estratto da pag. 1
20
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Incendi: da oggi stato di grave pericolosit? - Liguria
[Redazione]
Scatta oggi lo stato di grave pericolosità per gli incendi boschivi inLiguria. Il provvedimento è stato adottato dalla Sala
operativa unificatapermanente - Suop in base alle condizioni meteo che hanno determinato secchezzadella
vegetazione e alte temperature. "Fino alla revoca dello stato di grave pericolosità - spiega l'assessoreregionale
all'Agricoltura e allo Sviluppo dell'entroterra Stefano Mai - sono daosservare divieti ancor più stringenti e pertanto è
severamente vietatoaccendere qualsiasi tipo di fuoco per bruciare sterpaglie, usare fiamme,apparecchi elettrici e a
motore nei boschi". La Regione Liguria ha predispostoun decalogo. "Sono 10 semplici regole, tradotte anche in
inglese - spiega Mai -che servono a tutelare il nostro patrimonio boschivo che ricopre oltre il 73%del territorio ligure e
svolge un'essenziale funzione ambientale, contribuendoa mantenere saldi i versanti, prevenendo frane, smottamenti e
dissestoidrogeologico". Negli ultimi 5 anni, la superficie percorsa dal fuoco inLiguria si è ridotta di oltre l'86%, mentre il
numero di incendi si è ridottodi oltre il 60%. "Nonostante i tagli alle risorse messe a disposizione dalgoverno centrale commenta Mai - la Regione è fortemente impegnata nellaprevenzione e nella lotta attiva agli incendi boschivi.
Contiamo anche su 1950volontari e tre elicotteri dislocati nelle basi di Imperia, Genova e, secondonecessità, a
Borghetto Vara". In caso di incendio boschivo l'assessore Mai ricorda di attivare subito ilsistema regionale di
intervento chiamando il numero verde regionale "IlSalvaboschi" 800.80.70.47 o quello del CFS 1515. (ANSA).
Estratto da pag. 1
21
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Incendi: il decalogo per prevenirli - Liguria
[Redazione]
Questo il decalogo per prevenire gli incendi boschivi. 1) Non gettare mozziconi accesi nell'erba e tra le foglie secche
delsottobosco. 2) Non parcheggiare l'auto fuori dalla strada, perché la marmitta calda(supera i 300 ) può appiccare il
fuoco all'erba secca. 3) Non abbandonare i rifiuti nei boschi, gettali negli appositi contenitorio portali a casa con te:
carta e plastica sono combustibili e facilmenteinfiammabili. 4) Non accendere fuochi nel bosco oppure accendili solo
nelle apposite areepic-nic. 5) Non accendere mai un fuoco quando c'è vento. 6) Non lasciare braci o tizzoni accesi. 7)
Prima di accendere il fuoco elimina le foglie secche tutto intorno. 8) Spegni completamente il fuoco con acqua o terra.
9) Ricorda che provocare un incendio boschivo è un illecito penale. 10) Condividi con gli amici queste regole. In caso
di incendio chiama il1515 o l' 800 807 047. (ANSA).
Estratto da pag. 1
22
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Pioggia a Matera, intervengono pompieri - Basilicata
[Redazione]
(ANSA) - MATERA, 25 LUG - A causa di un acquazzone che per oltre un'ora si èabbattuto nel pomeriggio a Matera, i
Vigili del fuoco hanno dovuto effettuarenumerosi interventi per allagamenti in scantinati e strade. Gli
interventiprincipali si sono registrati in via Cererie, a ridosso dell'ex pastificioBarilla, dove sono stati soccorsi alcuni
automobilisti in difficoltà e rimastibloccati con le loro vetture a causa dei limiti strutturali del sistema dideflusso della
acque. Altri interventi sono stati effettuati in strade delcentro e della periferia dove sono "saltati" alcuni tombini. Nel
Metapontinoinvece i Vigili del fuoco sono intervenuti a causa di incendi a ridosso dicampi e pinete.
Estratto da pag. 1
23
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Brucia la California, incendi nei pressi di Los Angeles - Mondo
[Redazione]
SANTA CLARITA, 24 LUG - Un corpo carbonizzato é stato trovatoa Santa Clarita,una cittadina della California
meridionale colpita da un vasto incendioboschivo che minaccia 1.500 case a nord di Los Angeles.Santa Clarita si
trova in una delle zone che le autorità avevano ordinato dievacuare a causa dell'incendio, che finora ha distrutto
un'area di circa 8.000ettari.
Estratto da pag. 1
24
askanews.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Roma, Fortini (Ama): rifiuti in strada per code ai compattatori
[Redazione]
Roma, 25 lug. (askanews) - "Il problema è che i mezzi passano un'ora e mezza incoda per conferire i rifiuti nei
compattatori. Dopo sei ore di turno piùmassimo due di straordinario, perché oltre sarebbe pericoloso per la salute
deilavoratori, chi esce di nuovo dall'impianto non riesce a concludere il giro, equindi rimangono delle zone scoperte".
Così il presidente e ad di Ama DanieleFortini ha motivato il cuore dell'emergenza rifiuti in città all'assessorecapitolino
all'Ambiente Paola Muraro, che oggi si è recata nella sede Ama perchiedere spiegazioni.Nell'incontro in corso con
Fortini, Muraro ha tuttavia ribattuto: "Dovete dircicome intendete decongestionare gli impianti Ama a Rocca Cencia,
che da ottobreè in condizioni critiche, e al Salario, ripartito dopo l'incendio, dove domanici sarà la visita del presidente
del Municipio, c'è un esposto dei cittadini eci sono stati dei rilievi dell'Arpa di cui ancora non sappiamo i risultati.
Nonpossiamo continuare a scaricare così lì, perché quelle ora sono discariche. Noida qui dobbiamo uscire con un
piano di rientro, sia sulle strade sia sugliimpianti".
Estratto da pag. 1
25
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Grandine grande come palle da baseball in Canada FOTO
[Redazione]
Pubblicato il 25 luglio 2016 15:58 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2016 15:58[ac]di redazione BlitzGuarda la
versione ingrandita di Grandine grande come palle da baseball inCanada FOTO[INS::INS]ROMA Dal cielo del
Canada, nei giorni scorsi sono piovute delle palle dabaseball. A documentarlo è stato un video girato da alcuni
abitanti delleregioni canadesi di Manitoba e Saskatchewan.Accade tra martedì 19 luglio e mercoledì 20 luglio: qui, la
furia di un tornadoha lasciato in eredità delle piogge torrenziali e delle grandinate record. Inpochi minuti dal cielo sono
caduti chicchi di ghiaccio enormi, grandi come lepalle usate in questo sport molto popolare.Lo scorso maggio, un
temporale con fulmini e grandine durato circa un ora,aveva imbiancato le strade di Genova. Dalle 12:30 alle 13:30 di
lunedì 23maggio, il cielo si era fatto scuro e le nubi avevano scaricato grandine efulmini sulla città. Le strade in altura
si erano trasformate in corsiacqua,quelle in città, complice la grandine, avevano dato il colpoocchio di unanevicata.
[INS::INS]Immagine 1 di 4 Grandine grande come palle da baseball in Canada3 [] [] []Immagine 1 di 4
Estratto da pag. 1
26
26-07-2016
Pag. 1 di 1
YOUTUBE “Fantasma in Giappone”: misteriosa figura sale su taxi
[Redazione]
Pubblicato il 26 luglio 2016 07:07 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2016 15:50Tieniti aggiornato con Blitz
quotidiano:di Redazione BlitzGuarda la versione ingrandita di YOUTUBE Fantasma in Giappone? Misteriosafigura
sale su taxiYOUTUBE Fantasma in Giappone? Misteriosa figura sale su taxi[INS::INS]TOKYO Fantasma in
Giappone? Secondo quanto riportato dal DailyMail, gliappassionati di paranormale sono convinti di aver individuato
uno spettro in unfilmato diffuso in rete. Nel video si vede una scena ripresa da una telecameradi sicurezza,
posizionata nel parcheggio di una città giapponese (non vienespecificato quale). Quando arriva un taxi per caricare
una persona a bordo,alle spalle di quest ultimo compare una specie di ombra, che sembra seguire ilpasseggero
mentre sale all interno della vettura.Per molti utenti che hanno visualizzato il filmato si tratterebbe del fantasmadi una
donna. Ipotesi bocciata da chi ritiene si tratti solo di un illusioneottica e il presunto spettro altro non sarebbe
cheautista. Una clipottenuta montando due scene diverse, tagliate ad arte per ottenere il risultatoottenuto.altra parte
non è la prima volta che sul web vengono diffusi videoe foto di presunti avvistamenti, che poi si rivelano fake.Non è la
prima volta che in Giappone si parla di fantasmi sui taxi. Secondoquanto riportato dal DailyMail, alcuni tassisti attivi a
Ishinomaki, cittàgiapponese della prefettura di Miyagi, raccontano di aver trasportatopasseggeri fantasma nelle loro
auto. Parliamo di una zona fortemente colpitadal terremoto di magnitudo 9.0 e dal successivo tsunami dell 11 marzo
2011, chehanno causato numerosi morti e gravi danni al territorio. Abbiamo trasportatofantasmi, questo raccontano
alcuni autisti, che spiegano di essersi ritrovatimisteriosamente soli, dopo aver caricato persone sulle loro auto,
dirigendosinei luoghi da queste indicati.Il sito Asahi.com ha raccolto la testimonianza di un tassista di Ishinomaki,che
dice di aver trasportato una donna diretta nel distretto di Minamihama,salvo poi ritrovarsi da solo perché lei sarebbe
sparita nel nulla. Prima dipartireautista le ha fatto notare che si stavano dirigendo verso unquartiere ormai disabitato.
Va bene?, ha chiestouomo e lei avrebberisposto con voce tremante: Sono morta?. Quando poi lui si è girato
perguardarla, di lei non ci sarebbe stata più traccia.http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wpcontent/uploads/2016/07/CCTV-video-shows-mysterious-female-GHOST-following-a-man-into-a-taxi.mp4 Tweet
Estratto da pag. 1
27
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Terremoto Cile: scossa di magnitudo 6.2 sulla costa
[Redazione]
Pubblicato il 26 luglio 2016 08:21 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2016 08:24[ac]di Redazione BlitzGuarda la
versione ingrandita di Terremoto Cile: scossa di magnitudo 6.2 sullacosta[INS::INS]SANTIAGO DEL CILE Terremoto
in Cile. Una forte scossa di magnitudo 6.2 hacolpito le coste della regione di Atacama. Lo riportaUsgs. Le
autoritàcilene hanno informato che il terremoto, con epicentro a circa 30 km a nordestdi Chanaral, nella regione
settentrionale di Atacama, non ha causato vittime néha prodotto danni di gravità alle infrastrutture.Da parte sua, il
Servizio idrografico ed oceanografico della Marina (Shoa) hadichiarato che le caratteristiche del movimento escludono
la formazione di uneventuale tsunami sulle coste del Cile.
Estratto da pag. 1
28
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Padova: incendio in abitazione, intervengono vigili del fuoco - Regioni
[Redazione]
Padova, 25 lug. (AdnKronos) - I vigili del fuoco sono impegnati dalle ore 6.20di questa mattina a Padova in via Sorio
perincendio di una casa, non abitatada anni, murata e chiusa alla base. All arrivo delle squadre dei
pompieriintervenuti con 3 automezzi antincendio tra cuiautoscala il secondo pianodell abitazione era completamente
avvolto dalle fiamme e poco dopo si èverificato il crollo della copertura del tetto.I vigili del fuoco stanno ora operando
per lo spegnimento di tutti i focolai eper lo smassamento del materiale per escludere la presenza di personerifugiatesi
occasionalmente all interno. Le cause del rogo sono in corso diaccertamento da parte dei tecnici dei vigili del fuoco.
Estratto da pag. 1
29
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Al mare ...con l`ombrello, in arrivo temporali sull`Italia - Ultim`ora
[Redazione]
Al mare...con l'ombrello, in arrivo temporali sull'Italia(AdnKronos) - Brutte notizie per chi è in partenza per il mare: fino
a giovedìavremo temporali sparsi su tutta l'Italia. Gli esperti de "Ilmeteo.it" spieganoche, dopo aver subito il caldo
africano dell'anticiclone Caronte, ora è ilturno di "fast-storm", aria fresca nordatlantica che raggiungendo
ilMediterraneo innescherà precipitazioni sparse sul Belpaese.I temporali in programma, che colpiranno a macchia di
leopardo gran parte dellenostre regioni, sia del Nord che del Centro e infine anche il Sud, potrannoessere
accompagnati da grandine e porteranno un calo delle temperature.Tuttavia non dobbiamo disperare, oltre le nubi c'è il
sereno. Passata l'ondatadi precipitazioni infatti tornerà l'estate con l'anticiclone Azzurro cheporterà tanto sole e caldo
per un clima gradevole e ideale per ogni tipo divacanza.
Estratto da pag. 1
30
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Propulsore Oxe, in mare con Opel
[Redazione]
26 luglio 2016 Sapete cosa significa il termine svedese Oxe? Non importa. Significa bue, e in qualche modo risulta un
po stranoche Opel abbia deciso di chiamare così un motore adattato da Cimco Marine AB edestinato alle
imbarcazioni. Ma tant è Il motore fuoribordo chiamato perappunto Oxe, è basato sul diesel 2.0 litriprodotto nello
stabilimento di Kaiserslautern in Germania, solitamente montatosu Cascada, Insignia e Zafira. La versione marina di
questo quattro cilindrieroga 147 kW/200 CV a 4.100 giri, con una coppia massima di 400 Nm a 2.500giri. Vendendo
componenti entriamo in mercati di nicchia ma significativi, dove inostri prodotti sono molto popolari. Il diesel OXE è un
esempio perfetto.Fornendo a Cimco Marine AB questo motore, contribuiamo a sfruttare la capacitàproduttiva dello
stabilimento di Kaiserslautern, ha dichiarato AlexThielemans, Manager Components Sales di Opel. Il diesel OXE è
prodotto in Germania ed è particolarmente robusto e di facilemanutenzione. Quando è utilizzato a scopo marittimo, il
motore deve esserecontrollato ogni 200 ore con una revisione dopo 2.000 ore, spiegano allaOpel. I motori delle
barche sono sottoposti a uno stress immenso perchédevono girare al massimo per la maggior parte del tempo. Il
turbodiesel consuma43 litri all ora, una quantità di carburante inferiore di ben il 42% rispetto aun analogo fuoribordo
moderno a due tempi (73 litri). Abbiamo scelto il motore Opel perché si tratta di un capolavoro ingegneristico e ha
dimostrato tutta la sua affidabilità percorrendo centinaiadi milioni di chilometri. Il bisogno di passare dalla benzina al
diesel è statoconsiderato necessario per ridurre i pericoli di incendio, avere un prodottopiù affidabile e dalla durata
superiore con intervalli di servizio più lunghiper un intenso uso commerciale, un autonomia superiore a pieno regime e
perl aumentata disponibilità geografica del diesel, ha spiegato Magnus Folin, CEOdi Cimco Marine.Cimco Marine AB
ha provato numerosi diesel automobilistici prima di trovarel unità adatta. Il quattro cilindri Opelha spuntata per la
robustezza. Testintensi sono stati condotti per tre anni fino alla fine del 2015. Abbiamoprovato il motore per anni e si è
dimostrato estremamente robusto eresistente, sottolinea Christer Flodman, Direttore Tecnico di Cimco. Ladecisione
ha quindi premiato il motore tedescoaffidabile Opel. Adattare il motore a un ambiente completamente diverso è stato
moltoimpegnativo, spiega Massimo Giraud, Assistant Chief Engineer presso il centrodi sviluppo dei motori diesel di
Opel a Torino. Abbiamo dovuto modificare ilcarattere del motore, riesaminando totalmente la taratura.
Perapplicazionemarina abbiamo abbandonatoelevata coppia ai bassi regimi per cui questomotore è famoso per
puntare all elevata potenza necessaria per raggiungere lavelocità di crociera. Missione compiuta!
Estratto da pag. 1
31
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Australia: terremoto 5,9 a largo coste sud, rischio tsunami
[Redazione]
Roma, 25 lug. - Un sisma di magnitudo 5,9 ha colpito le acque a sud delle costeaustraliane, a una profondita' di soli
10 chilometri. Lo riferisce l'istitutoGeogologico Usa (Usgs), precisando che il terremoto e' avvenuto alle 10,58
oraitaliana a 1704,1 km dalla costa di Queenstown. Secondo Russia Today, il sismapotrebbe causare uno tsunami..
Estratto da pag. 1
32
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Incendio sulla Pontina, bloccata nel traffico c'? anche la sposa - 1 di 1 - Roma Repubblica.it
[Redazione]
Incendio sulla Pontina, bloccata nel traffico c'è anche la sposa Foto diSergio Tuccio Incendio sulla Pontina, bloccata
nel traffico c'è anche la sposaIncendio sulla Pontina, bloccata nel traffico c'è anche la sposaIncendio sulla Pontina,
bloccata nel traffico c'è anche la sposa Foto diValentina Boldreghini pubblicata sulla pagina Facebook Villa Egidio
Location Incendio sulla Pontina, bloccata nel traffico c'è anche la sposa Foto di BillyWalter Zanninelli Si fa presto a
dire oggi sposi: per Greta e Billy il giornodel matrimonio è iniziato con qualche difficoltà. C'era anche una sposa,infatti,
tra i tanti automobilisti che - nella giornata di domenica - sonorimasti bloccati nel traffico della strada statale Pontina,
congestionata perl'ennesimo incendio. Alla vista del fumo e delle macchine in fila, Greta èscesa dall auto, ma non si è
persa d'animo. Grazie all'aiuto delle forzedell'ordine e degli altri automobilisti è riuscita a raggiungere la primauscita
utile. Poi, via verso Anzio. Avventura con tanto di lieto fine: con soloun'ora di ritardo la sposa è arrivata all'altare, dove
l'aspettava il futurosposo per il momento del sì(a cura di Cecilia Greco)
Estratto da pag. 1
33
today.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Meteo, è il momento di "Fast storm": allerta temporali e grandinate
[Redazione]
L'aria fresca nordatlantica darà vita a forti temporali su gran parte delPaese: il sole tornerà a scottare da venerdì 29
luglio con "Azzurro". Ecco leprevisioni de IlMeteo.it[citynews-t]Redazione25 luglio 2016 11:09 CondivisioniI più letti di
oggi 1 Migranti: fermati due presunti scafisti a Vibo Valentia, 16 cadaveri a bordo 2 Trovata morta Paola Astolfi,
l'infermiera del rodigino scomparsa nel nulla 3 Gli zombi sono tra noi: "Lo smartphone walking è una malattia mortale"
4 Incidente sull'A4 Milano-Brescia: un morto e sette feriti[avw]Notizie Popolari Dramma nella Terra dei fuochi, Antimo
muore a soli 17 anni Genova, stuprata per anni dal patrigno: lo scoprono solo dopo la nascita dellafiglia Elaborazione
grafica IlMeteo.itApprofondimenti Meteo, crollano le temperature: in arrivo temporali su Lazio e Sud 24 luglio 2016
Meteo, weekend all'insegna di "Fast-Storm": in arrivo forti temporali 22 luglio 2016ROMA - Dopo aver subito il caldo
africano dell'anticiclone africano Caronte, ora è il turno di "fast-storm", aria fresca nordatlantica che raggiungendo
ilMediterraneo innescherà temporali sparsi su gran parte del Paese.LA SITUAZIONE - L'anticiclone africano Caronte
è stato scalzato da aria piùfresca atlantica che porta un calo termico su gran parte d'Italia. Fast-Storminnescherà
temporali che colpiranno a macchia di leopardo gran parte dellenostre regioni, sia del Nord che del Centro e infine
anche il Sud. I temporalipotranno essere anche accompagnati da grandine.TEMPERATURE - Il clima non avrà più le
caratteristiche calde e afose dei giorniprecedenti, ma l'aria fresca atlantica mitigherà il clima, rendendolo
piùpiacevole.anticiclone-azzurro-25072016.png-2DA VENERDì - Dopo il passaggio di questa instabilità, l'anticiclone
oceanico "Azzurro" tenterà di conquistare l'Italia e ci riuscirà. Inizierà così una fasesoleggiata, calda ma gradevole, su
tutta la nostra Penisola e isole maggiori."Azzurro" porterà una bella estate, caratterizzata da sole e caldo gradevole
sututte le regioni, brezze lungo le coste e qualche temporale pomeridiano suirilievi.TEMPERATURE - Il clima risulterà
decisamente accettabile e gradevole contemperature che al Nord, non supereranno mai, se non in alcuni casi, i
30/33,ma con un caldo piacevole. Anche al Centro-Sud i picchi di 37/38 torneranno adessere un ricordo.Gallery
anticiclone-azzurro-25072016.png-2
Estratto da pag. 1
34
today.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Padova, brucia un casa e crolla il tetto: le immagini dell'incendio
[Redazione]
Il rogo all'alba di lunedì 25 luglio: il rogo è divampato nell'abitazione perfortuna abbandonata da tempo. Il tetto è
crollato[citynews-t]Redazione25 luglio 2016 11:47 CondivisioniI più letti di oggi 1 Incidente sull'A4 Milano-Brescia: un
morto e sette feriti 2 Investe una ragazza con l'auto mentre gioca a Pokemon Go 3 Si tuffa dal pattino ma non
riemerge più: il cadavere recuperato in mare 4 Incidente al cimitero: pulisce la tomba di famiglia e ci cade
dentro[avw]Notizie Popolari Dramma nella Terra dei fuochi, Antimo muore a soli 17 anni Genova, stuprata per anni dal
patrigno: lo scoprono solo dopo la nascita dellafiglia Foto da Padova OggiPADOVA - Poco dopo le 6 di lunedì un
incendio è divampato all'interno di unacasa abbandonata di via Sorio, a Padova. All arrivo delle squadre dei
pompieri,intervenuti con tre automezzi antincendio tra cuiautoscala, il secondo pianodell abitazione era
completamente avvolto dalle fiamme e poco dopo si èverificato il crollo della copertura del tetto.LA RABBIA DEL
SINDACO - Al momento del rogo non sembra esserci stato nessunoall'interno, le cause sono in corso di
accertamento da parte dei tecnici deivigili del fuoco. Sul posto i vigili del fuoco e anche il primo cittadinoMassimo
Bitonci il quale, attraverso la sua pagina Facebook, ha dichiarato: "Lapalazzina era meta di bivacchi e,
presumibilmente, qualche sbandato, nel corsodella notte, deve avere inavvertitamente fatto scoppiare l'incendio.
Attendouna relazione sull'accaduto".Padova, le foto dell'incendio di via SorioL'intervento dei vigili del fuoco: guarda il
video di Padova OggiAPPELLO AI CITTADINI - Si appella poi ai cittadini: "Segnalatemi sempresituazioni di degrado o
case meta di bivacchi. Ricordo che è responsabilità deiproprietari di edifici sfitti mantenerli in uno stato di decoro e,
soprattutto,in sicurezza".
Estratto da pag. 1
35
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Migranti Cagliari,visite sino mezzanotte
[Redazione]
10:35 (ANSA) - CAGLIARI - Sono state ultimate a mezzanotte le operazioni diidentificazione e le visite mediche dei
931 migranti sbarcati ieri al moloRinascita del porto di Cagliari dal mercantile norvegese Siem Pilot. Per tuttala
giornata Guardia costiera, Polizia, Protezione civile, responsabili dellaPrefettura, della Regione e degli enti coinvolti
nell'accoglienza hannolavorato per ultimare tutte le procedure, concluse con la partenza dell'ultimopullman dalla
banchina del porto. I profughi, 619 uomini, 121 donne, 182ragazzini e 9 bambini sotto i dieci anni, sono stati trasferiti
nei vari centridi accoglienza presenti in tutta la regione. 442 sono rimasti nel cagliaritano,286 a Sassari, 121 a Nuoro e
86 a Oristano. Fra gli stranieri sbarcati un uomoe una donna sono stati trasferiti subito in ospedale.
Estratto da pag. 1
36
formiche.net
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Perché servono misure eccezionali contro i trafficanti di uomini
[Redazione]
Di fronte alle ecatombi, soprattutto donne e bambine, di migranti è possibileinvocare se non la pena di morte,
almenoergastolo, per quegli ignobilitrafficanti di carne umana? Non solo per gli organizzatori ma per gli stessiscafisti,
senza i quali questi drammatici viaggi della speranza diventanoimpossibili. Una misura necessaria seppure non
sufficiente.Le pene previste dal nostro ordinamento sono anche severe, ma il più dellevolte inefficaci. Gli scafisti sono
individuati ed anche arrestati, ma quandosi arriva al processo è un altra cosa. In quella sede, le
testimonianzenecessarie, in genere, sono già venute meno. In parte a causa del fatto che imigranti trasportati, nel
frattempo, si sono dileguati. In parte perché coloroche possono essere rintracciati temono ritorsioni per loro e le
propriefamiglie, da parte della rete criminale. Preferiscono pertanto la reticenza,alla conferma delle denuncia
rilasciate, a caldo, nei porti di arrivo.Dati recenti non ci sono. Quelli relativi agli anni passati sono tuttaviasconfortanti.
Secondo il ConsiglioEuropa, nel 2010, contro 1072 individuisospettati solo 271 sono stati indagati. Negli anni
successivi le cose sonostate meno drammatiche a causa del minor flusso di immigrati. Nel 2012 su 774sospettati ne
sono indagati 228.anno successivo su 484, 215. La morale ètuttavia disarmante: nel 2010 solo 14 condanne
definitive.Nel disperato tentativo di combattere il fenomeno, il Parlamento ha emanatonuove norme. Il decreto legge n.
7 del 2015 promette il rilascio del permessodi soggiorno a favore di coloro che contribuiranno alla punizione dei
rei.Furba blandizia, ma scarsamente efficace. Come dimostra il caso di queltunisino, riconosciuto colpevole.
Condannato a due anni di reclusione. Subitoliberato ed espulso, per ritornare a fare il suo sporco mestiere.Situazione
grottesca, che diventa drammatica nel momento in cui, a seguitodella chiusura delle frontiere,Italia rischia di
divenireunica calamitaper il flusso di un immigrazione permanente ed incontrollabile. Ad unasituazione eccezionale
devono corrispondere misure eccezionali rivolte, intutti i modi possibili, per arginare un fenomeno, altrimenti,
devastante. Edallora non resta che sospendere per un crimine così odioso quelle garanziecostituzioni, che sono poste
a difesa della democrazia e non del crimineorganizzato. Come farlo è compito dei giuristi e della Corte
costituzionale,evocando quello statoemergenza, che la nostra Carta fondamentale, permotivi di carattere storico, ha
sempre trattato con una cautela eccessiva.L importante èeffettività della pena. Anche contro le normali garanzie
delprocesso penale, che in questi casi dovrebbero essere sospese. Misurarischiosa? Indubbiamente. Ma quel rischio
può essere comunque contenuto conopportuni accorgimenti. E poi qual èalternativa? La rabbia montante distrati
crescenti di cittadini? Non è forse questo il pericolo maggiore?More from my site Ecco numeri e dettagli choc delle
migrazioni da Libia, Eritrea ed Egitto Frauke Petry, cosa pensa la leader AfD di Merkel, Cameron e Draghi Giulio
Regeni: idee, articoli e paure Benvenuti nel fantasmagorico mondo della Giustizia Vi racconto il caos del centrodestra
Tutti gli slalom di Morassut fra Renzi, Giachetti e Marinoultima modifica: 2016-07-25T12:56:25+00:00 da Gianfranco
Polillo
Estratto da pag. 1
37
ilgiornale.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Il fronte del no al referendum scopre un centrodestra unito
[Redazione]
Sabrina CottoneDebutta il Comitato Lombardia per il no al referendum sulle riformecostituzionali del governo Renzi.
Fianco a fianco al Circolo della stampa,vertici e nomi noti di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia: gli azzurriPaolo
Romani, Mariastella Gelmini, Daniela Santanchè, Luca Squeri, Alan Rizzi,i leghisti Roberto Maroni, Giancarlo
Giorgetti e Paolo Grimoldi (organizzatoredel tavolo), per FdI Ignazio la Russa e Paola Frassinetti.Lo schieramento che
va da Forza Italia a Lega a Fratelli d'Italia è piuttostocompatto. Ecco Paolo Romani, capogruppo dei senatori azzurri:
È una riformapasticciata. È bene che si ritorni a zero. Negli ultimi anni i tempi dellapolitica hanno subito una brusca
accelerazione. Quel che sembrava bene, ora nonlo è più. In un sistema tripolare come l'attuale, con il 27% dei voti al
primoturno, si rischia di arrivare al ballottaggio col 55%. E la coordinatriceregionale, Mariastella Gelmini: Fi non ha
nessuna nostalgia del Nazareno.Siamo schierati per il no contro una minoranza che cerca di approvare unariforma
sbagliata nel merito e nei contenuti. Una riforma che mette a dietaComuni e Regioni e non a sufficienza ministri e enti
centrali, costruita controle autonomie.Daniela Santanchè propone di moltiplicare le iniziative per il no. Questariforma è
stata approvata con la fiducia, se la sono cantata e suonata da soli.Politicamente il no unirà tutti coloro che vogliono
vincere Renzi. Suimmigrazione, sicurezza, Paese, lavoro e tasse noi abbiamo altre ricette.Sul palco il presidente della
Regione, Maroni. Lui non poteva mancare: venerdìscorso, al Circolo della Pallacorda, il ministro delle Riforme, Maria
ElenaBoschi, non ha nascosto gli effetti del sì: Riduciamo i poteri delle Regioni.Attacca Maroni: Per noi governatori
aderire al no è una sorta di legittimadifesa. Ci tolgono competenze come protezione civile, sanità e lavoro. Con
laclausola di supremazia decide tutto il governo. A che servirebbe il presidentedella Regione?. E Giorgetti, vice
segretario federale della Lega: Mi stupiscoche esista anche un solo sindaco d'accordo. Mi chiedo come possa esserlo
Sala.Laura Ravetto, FI, lamenta che siano state escluse dalla riforma le regioni astatuto speciale. Le altre ragioni forti,
elencate da la Russa e condivise unpo' da tutti, sono la mancanza di un tetto alle tasse e il presidenzialismonegato.La
Russa spinge sull'acceleratore delle dimissioni di Renzi dopo il referendum.Sui tempi gli altri sono più possibilisti.
Secondo Romani, se vince il sì, cisarà bisogno della legge elettorale e così anche se vince il no. E anche laGelmini è
aperta a più ipotesi: Credo che ci saranno le elezioni anticipate malo scenario può cambiare. Nei giorni scorsi era
stato Stefano Parisi a dire dinon ritenere necessarie l'addio di Renzi se vincerà il no.Mancano all'appello Ncd e l'area
popolare, dilaniata tra chi fa campagna per ilsì, come Maurizio Lupi, e chi è favorevole al no, come il consigliere
comunaleMatteo Forte. Notata l'assenza di Stefano Parisi, che ha già assicurato il suosostegno al no. E quella del
popolar-parisiano Forte: difficile conciliarela passione per il no con i rapporti con Lupi e l'assente Parisi. E poi non
sivede Matteo Salvini.Annunci
Estratto da pag. 1
38
ilsecoloxix.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Case svaligiate da falso vigile urbano
[Redazione]
La Spezia - Il primo dei due complici si presenta come un operaio dellamunicipalizzata del gas. Indossa una tuta da
lavoro, sostiene sia in atto unaperdita, una fuoriuscita pericolosa.altro complice, arriva addirittura conla divisa
addosso, finge di essere un agente di polizia municipale. Si mostratrafelato, simula un emergenza. E a quel punto,
avallando ciascuno la tesidell altro, i due uomini si prodigano per mettere in salvo le vittime:fingendo che stia per
avvenire un esplosione, che potrebbe costare loro lavita.A tanto è arrivata, la fantasia di una banda di truffatori, che
sta razziandole abitazioni degli anziani spezzini. Sono almeno tre, i colpi messi a segno. Edue sono perfettamente
riusciti.I carabinieri sono in allarme. Stanno raccogliendo testimonianze e dettagli. Inun caso almeno, è stata notata un
auto, un modello Bmw, di colore scuro.La banda si compone di almeno tre persone: che, prima di agire, studiano
benele abitudini della vittima, ed attendono che si trovi da sola in casa. Ilmeccanismo è talmente studiato, nel
dettaglio, da non consentire alla vittimadi capire. Non si tratta di essere troppo anziani, o troppo ingenui. E che
difronte ad un operaio, in tenuta da lavoro, si è istintivamente portati acredere che stia dicendo il vero: e ogni possibile
dubbio sparisce, quando cisi trova davanti un agente di polizia municipale.E stato così che una donna di Levanto,
sulla sessantina, è stata ingannata dalfalso dipendente dell Acam, che fingendo di verificare una falla sul suoimpianto
del gas, ha fatto sparire un televisore.episodio è avvenutonell abitazione in cui si trova domiciliata, ad Ameglia.E a
Sarzana un uomo di ottant anni è stato raggirato dalla stessa coppia:l operaio, che mostrava un falso tesserino di
riconoscimento, e il falsovigile. Gli hanno raccontato della fuga di gas, dell incendio che sarebbepotuto divampare, e
mentre si spostavano dall abitazione al seminterrato, hannoarraffato i monilioro della cassaforte.Il terzo episodio è
avvenuto in città, ai Boschetti. Il metodo, è stato lostesso:operaio e il vigile urbano, hanno suonato con insistenza ad
unanziano.operaio ha ripetuto la solita storiella della fuga di gas, el agenteha raggiunto, insistendo che si doveva
uscire fuori, cheerapericolo, che si rischiava un intossicazione.uomo, però, non ha voluto dareretta a quei due
sconosciuti, che non aveva mai visto prima. Avevano - haraccontato, poi - un accento straniero. Quando gli hanno
detto di mettere isuoi ori in una busta, e di seguirlo fuori, al sicuro, è riuscito a reagire, ea metterli alla porta. I due
sono saliti sulla Bmw, di colore scuro, e sonospariti nel nulla. Ovviamente nonera alcuna fuga di gas.I carabinieri sono
convinti che la coppia agirà ancora. Invitano alla massimaprudenza. Nel dubbio, meglio comporre il 112, e chiedere
aiuto. Meglio un falsoallarme, che non una ennesima truffa. Oltretutto, al danno del furto, siaggiunge il senso di
impotenza e di frustrazione, che si prova ad essereraggirati. Ed è qualcosa che fa male quanto la perdita dei propri
oggetti divalore. Riproduzione riservata
Estratto da pag. 1
39
ilsecoloxix.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Recco, brucia sterpaglie e innesca un incendio: denunciata
[Redazione]
Genova - Ha bruciato alcune sterpaglie senza le dovute precauzioni, e senzaallertare la Forestale, e ha causato un
incendio boschivo a Recco, in viadell Alloro: a finire nei guai è stata una donna milanese di 50 anni.Ad accorgersi del
fumo sono stati alcuni residenti della zona, che hannochiamato i pompieri e appunto le guardie forestali: il rogo è stato
domato indue ore e ha interessato una superficie limitata di bosco e vegetazione.La donna è stata denunciata per
incendio boschivo colposo.Le forze dell ordine raccomandano di non accendere fuochi per la pulizia diresidui vegetali
e di evitareuso di macchinari, in prossimità di boschi efitta vegetazione, che possono creare scintille e innescare
cosìinvolontariamente roghi. Riproduzione riservata
Estratto da pag. 1
40
ilsecoloxix.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Ventimiglia, risveglio col terremoto: paura sino a Sanremo
[Redazione]
Genova - Una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 si è verificata questamattina alle 4.27 con epicentro a 6 chilometri
da Ventimiglia e a una dozzinadi chilometri di profondità.Il sisma è stato avvertito anche a Mentone, nella vicina
Francia, oltre che aBordighera e Sanremo e pure nell entroterra.Numerose le chiamate allarmate ai vigili del Fuoco,
ma al momento non si hanotizia di danni a persone o cose. Riproduzione riservata
Estratto da pag. 1
41
ilsecoloxix.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- Allarme bomba a Ventimiglia: “blindati” i dintorni del mercato
[Redazione]
Genova - Inizio mattinata decisamente travagliato per i residenti diVentimiglia: dopo il terremoto che li ha svegliati
intorno alle 4.30, pocoprima delle 10 è scattato un allarme bomba nella zona del mercato coperto.Sul posto è
rapidamente intervenuta la polizia, e le strade intorno al mercato,da via della Repubblica a via Roma, sono state
chiuse al traffico. Riproduzione riservata
Estratto da pag. 1
42
ilsecoloxix.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
- XIXPopuli: viabilit? e mugugni, paletti pericolosi, e “rumenta” ai giardini
[Redazione]
Genova - Ogni giorno una selezione di notizie che arrivano direttamente daiSocial Network sul nostro sito. Qualora
abbiate voglia di condividere con laredazione del Secolo XIX le vostre storie, vi preghiamo di scriveredirettamente alla
nostra pagina ufficiale su Facebook o inviare dei tweet [email protected] con hashtag #xixpopuli. #XIXPopuli: la voce
social dei liguri.| XIXPopuli: Cosa è e come partecipare |Arenzano, rumenta ai giardiniStefaniaAlessandro, dal gruppo
Sei di Arenzano se... ci scrive: Dovrò micacommentarla? [1-kFrB-U240847444079PrH-499x285]La foto apparsa sul
gruppo di ArenzanoRimborsi autostradali, caos e codeNove Mark, sempre dal gruppo Sei di Arenzano se... Se avete
conservato lericevute del pedaggio autostradale Arenzano/Voltri vi consiglio un giorno diferie per andare al Punto blu.
Dopo mezz ora di attesa ho creato una coda cheusciva fuori, eaddetto del Punto blu ha dovuto contare ricevute e
tessereper un ora. Perché ovviamente non vi daranno una tessera per tutti i pedaggi,ma centinaia di tessere... roba
da pazzi.[2-kFrB-U2408474440791dB-499x285]La foto pubblicata da Nove MarkIl terremoto a VentimigliaEnrico
Serrecchia, dal gruppo Ventimiglia......ciatezi segnala una scossa diterremoto nell imperiese.[3-kFrBU240847444079k1B-499x285]La schermata con le informazioni sul terremotoChiavari, viabilità e polemicheDario
Vanini, dal gruppo Mugugni del Comune di Chiavari, scrive: La sensazioneappenaho vista? Rabbia per i nostri soldi
spesi per questo obrobrio dipiazza...ma la bellezza scusate dove sta? Il senso pratico? Veramente qualcunoha il
coraggio di dire che è un lavoro ben fatto?.[4-kFrB-U240847444079iNF-499x285]La foto pubblicata sul gruppo
chiavareseSestri Levante, la pista ciclabile scolorisceMassimiliano Gherardi, dal gruppo Mugugni del Comune di
Sestri Levante, ciscrive: Della serie lavori fatti a regolaarte: la pista ciclabile pitturatada una settimana è già scolorita
in molti punti!.[5-kFrB-U240847444079EJG-499x285]La pista ciclabile scoloritaCertosa, una passeggiata per ricordare
Giuseppe ButtaroEmilio Rizzo, dal gruppo Quelli che tengono a Certosa, scrive: Il giorno 28luglio alle 18.30 in
occasione dei sei mesi dall uccisione di Giuseppe Buttaroper mano di un ubriaco e drogato, alla libera guida di una
vettura, verràorganizzata una passeggiata pacifica ed apolitica per le vie di Certosa da viaCanepari (luogo dell
investimento) a via Rossini e ritorno,al fine di ricordaree sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni sulla sicurezza
stradalenella speranza che non vi siano più vittime innocenti e famiglie distrutte acausa di egoisti e scellerati assassini
privi di freni inibitori. Si invita lacittadinanza del quartiere ed oltre a partecipare numerosa.Paletti pericolosi alla
FoceUna lettrice ci segnala un fatto dal quartiere genovese della Foce: Segnalouna cosa vergognosa una delle
tante..Foce, corso Italia... ecco come eliminanodei pali, tagliandoli e lasciandoli cosi... mi domando se qualcuno
cadesse eci sbattesse la faccia trattandosi di lamiera che taglia. Un bimbo o un adultoo un anziano.. Io ci ho dato un
calcio con un sandalo e non dico il male che misono fatta.. Questa è una delle cose che rende la nostra città sempre
piùtrascurata e il degrado è sempre più evidente.[7-kFrB-U240847444079ROI-499x285]Il paletto tagliato alla base
Riproduzione riservata
Estratto da pag. 1
43
lastampa.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
I cittadini delle Quarne si puliscono la strada provinciale: “Siamo dimenticati dalle
istituzioni”
[Redazione]
">Protestano lavorando. Invece di incrociare le braccia hanno imbracciatodecespugliatori e falcetti, rastrelli e soffiatori
e insieme si sono messi apulire i sei chilometri di strada che collegano le Quarne con Omegna. Erano unacinquantina
i volontari che sabato mattina dalle otto e fino alle 13, incurantidella pioggia, hanno ripulito la carreggiata e i muretti di
contenimento,tagliando arbusti e togliendo erbacce che dal bosco invadevano la carreggiata.In testa i due sindaci
delle Quarne, Carlo Quaretta di Quarna Sopra e PaoloGromme di Quarna Sotto. Cinquanta volontari E un gesto
doppiamente importante - dice Paolo Gromme -: da un lato si fa unlavoro di pubblica utilità nell interesse delle due
comunità, e dall altra sidà un grande esempio di senso civico. Qualcuno lancia qualche battuta neiconfronti della
Provincia.ultima volta che abbiamo visto gli operai suquesta strada era due anni fa - dice un volontario mentre taglia
rami chesporgono sulla strada - poi più nessuno. La Provincia del Vco con i pochidipendenti che sono rimasti può fare
ben poco se non tamponareemergenza. Aicinquanta volontari delle due Quarne (pensionati, giovani studenti, operai
eanche qualche casalinga) ha fornito materiale e in modo particolare carburanteper i decespugliatori e i fili dei tagliaerba. Il resto se lo sono procurati i volontari portandolo da casa o acquistandoloperoccasione. Tanto questi attrezzi
prima o poi servono - dice Marzia,rastrello in mano, che è pure disoccupata e qualche motivo da recriminare
loavrebbe - cominciamo a tenere bene il nostro paese perché se la strada è bruttae pericolosa la gente qui non ci
viene. Un pericolo per le biciPassano gruppi di ciclisti e qualcuno ringrazia. Le sterpaglie che sporgonoriducono la
sede stradale mettendo a repentaglio la sicurezza soprattutto dichi qui sale in bicicletta e in moto aggiunge Carlo
Quaretta -. Questi sono inostri paesi e vogliamo tenerli bene e in ordine, non dimenticarli. Così, sule maniche, testa
bassa, con attrezzi da giardinaggio avanti e indietro lungola provinciale. Con appena il tempo della pausa per un
bicchiere di acquaminerale e un panino sino a quando tutto, sino all ultimo metro, non è statoripulito. Poi il premio
finale: una spaghettata tutti insieme. Con lasoddisfazione di vedere la strada come fosse il giardino di casa. Licenza
Creative CommonsAlcuni diritti riservati.
Estratto da pag. 1
44
lastampa.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
A Maranzana fantastici “cittadini di stoffa”
[Redazione]
"> Maranzana non è un paese fantasma, al massimo un paese fantastico. Ci ride suil sindaco Marilena Ciravegna. Il
suo paese, a cavallo traAstigiano eAlessandrino un secolo fa contavamille residenti, oggi sono poco più di 300,
maetichetta di paese pronto ad estinguersi non potrebbe essere più sbagliata. Un gioco E nato tutto per gioco
racconta la prima cittadina -. Quell etichetta dipaese fantasma ha fatto male al cuore a più di un maranzanese ed
allora a unamia consigliera comunale è venutaidea. Rosalba Boccaccio ha la passione peril cucito e nel suo piccolo
laboratorio domestico ha dato forma al primomaranzanese di pezza. A darle una mano Franca Rinaldi e in pochi
giorni il gioco ha contagiato tuttoil paese. Marilena Ciravegna sottolinea la parola gioco perché i piemontesi sono
degliironici seri annota -. Gente che sa prendersi in giro fin troppo sul serio.Da quel laboratorio sono usciti i primi
fantocci:è un marinaio cheassomiglia a Giacomo Bove, un volontario della protezione civile che controllail paese, una
coppia di anziani che si gode il fresco sottoombrellone equalche amico che chiacchiera seduto comodamente su una
panchina all ombra delcastello. Stanno diventando una attrazione turistica annota Marilena Ciravegna -. Cisono
sempre più forestieri che vengono a farsi un giro per Maranzana e sifotografano con questi quadretti di vita locale.idea
ha funzionato In piùidea originale ha contagiato tanti abitanti del paese. Il laboratoriodella mia consigliera è affacciato
su una via in centro prosegue nel raccontola sindaca -. La gente passa, si ferma a fare quattro chiacchiere e dà una
manoper il nuovo figurante. Se i primi sono stati una scommessa vinta gli ultimiaccontentano le richieste dei paesani.è
chi ha chiesto una donna incinta aggiunge Marilena Ciravegna chi qualche amico da mettere seduto su unapanchina
e chi ha messo a disposizione il proprio cortile per una scenaaltritempi. Ogni figurante una storia Ogni figurante ha
una storia. Molte sono tipizzazioni dei contadini delpassato spiega la sindaca -.è il panettiere con il sacco di farina,
ilcontadino con gli attrezzi da lavoro e chissà cosa altro partoriràingegno diqueste donne dalle manioro. Intanto in
paese sono tornati i villeggianti estivi. Turisti o ex maranzanesiche hanno cercato fortuna nelle città del Nord Italia, ma
non hanno dimenticatole radici. Sono i più sorpresi e divertiti chiosa Ciravegna -. Non siaspettavano così tanti nuovi
compaesani. Un modo inedito per dimostrareaffezione a un paese e renderlo ancora più bello. Licenza Creative
CommonsAlcuni diritti riservati.
Estratto da pag. 1
45
online-news.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Non finisce più. Ancora roghi sulla Pontina, incendio anche sulla Roma-Civitavecchia |
[Redazione]
145644677-7b3b28b7-91c0-40d0-84b3-8a910a59dc23Ancora un incendio nel pomeriggiodi lunedì sulla Pontina,
ancora disagi per i pendolari dopo che questa mattinal ennesimo rogo aveva già creato problemi al traffico. Tra le 10
e le 11l ennesima emergenza era scattata a Castel Romano (svincolo Montioro) indirezione Latina dove le sterpaglie
hanno ripreso a bruciare. Sul posto sonointervenuti i vigili del fuoco e i canadair. Le operazioni di spegnimento
sonoterminate un ora dopo, quando le fiamme sono state domate. Inevitabili leripercussioni sul traffico che è
lentamente tornato alla normalità intorno aora di pranzo. Code anche sugli itinerari alternativi: via Laurentina,
viaArdeatina e via Litoranea.Intorno alle 16.30 di nuovo fiamme tra Trigoria e Pomezia: a prendere fuocosono state,
ancora, le sterpaglie, questa volta tra le due carreggiate. E ilnuovo invendio ha causato ancora code e rallentamenti
del traffico. Inmattinata un altro incendio invece era scoppiato sulla Roma Civitavecchia, alchilometro 2,5 verso Roma.
Anche qui sono andate a fuoco le sterpaglie e sonointervenuti i vigili del Fuoco con due autobotti.
Estratto da pag. 1
46
rainews.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Terremoto magnitudo 6.2 su coste Cile
[Redazione]
Condividi25 luglio 201621.26 Una forte scossa di magnitudo 6.2 ha colpito le coste dellaregione di Atacama. Lo
riporta l'Usgs. Le autorità cilene informano che ilsisma, con epicentro a circa 30 km a nordest di Chanaral, nella
regionesettentionale di Atacama, non ha causato vittime né prodotto danni gravi alleinfrastrutture. Il Servizio
idrografico e oceanografico della Marina (Shoa)dichiara che le caratteristiche del movimento escludono il formarsi di
uneventuale tsunami sulle coste del Paese.
Estratto da pag. 1
47
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Incendi: a Roma 70 chiamate ai vigili del fuoco
[Redazione]
(ANSA) - ROMA, 12 AGO - Sono gia' 70 le richieste di intervento arrivate oggiai vigili del fuoco a Roma e in provincia,
secondo quanto riferisce la salaoperativa del Corpo. L'incendio piu' impegnativo sull'autostradaRoma-Fiumicino, dove
stanno bruciando delle sterpaglie. Il rogo non sta pero'creando problemi alla circolazione.I due romeni arrestati ieri
perche' sorpresiad appiccare il fuoco nel parco di Monte Mario, a Roma, sono stati processati econdannati a due anni
di carcere.
Estratto da pag. 1
48
voceditalia.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
California in fiamme, 100 evacuati e 20mila ettari distrutti
[Redazione]
Continuano gli incendi in California, le fiamme avrebbero causato la morte diuna persona e hanno costretto molte
altre a lasciare le proprie abitazioni. Ilcorpo di una persona e' stato trovato a Santa Clarita, Nord di Los Angeles,
leautorita' pero' non sarebbero del tutto convinte che la causa siano gli incedi,sono in corso delle indagini.incendio,
partito proprio da Santa Clarita, hadistrutto un aerea ampia quasi 20.000 ettari e si sta diffondendo sempre piu',non
aiutato dalle alte temperature e dai forti venti. Il contenimento dellefiamme e' circa del 10% ma il fuoco e' molto vicino
ad abitazioni e negozi.Piu' di 900 agenti e piu' di 30 elicotteri sono impegnati senza sosta neltentativo di arginare il piu'
possibile le fiamme.Serena Prati25/7/2016Segui @Voce_Italia
Estratto da pag. 1
49
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Enorme incendio a Los Angeles, 14 mila ettari in fumo
[Redazione]
Lunedi 25 Luglio 2016, 11:34 Un incendio enorme sta minacciando 1.500 case. Siamo a Los Angeles, in California.
Centinaia di famiglie sono già state evacuate mentre 1.600 vigili del fuoco stanno lottando contro le fiamme che
hanno già bruciato oltre circa 14 mila ettari.indaga su un morto carbonizzatoCirca 1.600 vigili del fuoco, conausilio di
una trentina di elicotteri, sonoal lavoro per cercare di spegnere il devastante incendio che ha già bruciato 14mila ettari
nella zona a nord di Los Angeles, in California. Un enorme nube difumo incombe su gran parte della città, mentre le
fiamme hanno già distruttooltre una dozzina di case e ne minacciano oltre 1.500. Centinaia di persone alasciare le
proprie abitazioni.S indaga inoltre su un cadavere trovato in un'auto carbonizzata nella zona delrogo, a Santa Clarita.
Ancora sconosciuta la causa del fuoco, difficile daspegnere anche perché alimentato dal vento e dal caldo estivo.
Diversi rifugisono stati allestiti e almeno dieci strade sono state chiuse al traffico,mentre in cielo si è creata una
consistente cappa di fumo.Alla fine di giugno un incendio che si era esteso su circa 175 chilometri anord di Los
Angeles aveva distrutto più di 100 edifici.red/gt
Estratto da pag. 1
50
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Alluvione in Cina, 154 morti. Colpite 8,6 milioni di persone, 300 mila sfollati
[Redazione]
Lunedi 25 Luglio 2016, 12:34 Frane, smottamenti, allagamenti. Le piogge torrenziali non hanno risparmiato nessuno e
hanno trasformato le regioni cinesi di Hebei e Henan in luoghi di catastrofe. Il bilancio (provvisorio) è drammatico: 154
morti, 124 dispersi, 300 mila sfollatiE' di 154 morti il bilancio provvisorio delle inondazioni che si sono abbattutesulle
regioni cinesi dell'Hebei e dell'Henan dove si contano anche 124 dispersied oltre 300 mila sfollati e 8,6 milioni di
persone coinvolte.Molti villaggi, secondo quanto riportato dai media locali, hanno denunciato lamancanza di allerta da
parte delle autorità. Le piogge torrenziali iniziatelunedì - ma la portata della tragedia è emersa solo venerdì scorso
quando leprime notizie sono apparse sui social media - hanno ingrossato ogni ruscello efiume trasformandoli in
trappole letali e causato centinaia di smottamenti diterreno.La maggioranza delle vittime, 114, si è registrata nella
provinciasettentrionale dell'Hebei, che conta anche 111 dispersi. Intanto comincia laconta dei danni, stimati in circa
16,3 miliardi di yuan (2,5 miliardi didollari).red/gt
Estratto da pag. 1
51
omniroma.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
Rifiuti, blitz dell’assessore Muraro all’Ama“Uscire da confronto con
un piano di rientro”
[Redazione]
25 luglio 2016 Politicac42a812e-95b5-4acc-967e-63598ed40524 Chi sbaglia deve pagare. Blitz dell assessore all
ambiente del comune di Roma, Paola Muraro, negliuffici dell Ama. Nel corso dell incontro sono stati affrontati i temi
caldi legati ai riifiuti. Il servizio di raccolta a domicilio di rifiuti ingombranti riprenderà una volta esperita la gara, a
settembre-ottobre, ha detto Muraro.Ed ancora. Nel giro di 15 giorniimpianto Ama Salario va svuotato,dai rifiuti, ci sono
40, ha proseguito. Dovete dirci come intendetedecongestionare gli impianti Ama a Rocca Cencia, che da ottobre è in
condizionicritiche, e al Salario, ripartito dopoincendio, dove domani ci sarà lavisita del presidente del Municipio,è un
esposto dei cittadini e ci sonostati dei rilievi dell Arpa di cui ancora non sappiamo i risultati haincalzato Muraro durante
il confronto con Daniele Fortini Non possiamocontinuare a scaricare così lì. Noi da qui dobbiamo uscire con un piano
dirientro, sia sulle strade sia sugli impianti. Non può passare il messaggio tanto denunciate che non ci sanzionano,
non esiste, chi sbaglia in Ama devepagare e i romani hanno ragione, non state pulendo la città ed è il momento chevi
assumiate le vostre responsabilità, ha detto Muraro.Infine un acceso botta e risposta sull utilizzo del tritovagliatore di
RoccaCencia che Manlio Cerroni ha affittato alla ditta Porcarelli. Muraro, infatti,ha chiesto conto all Ama: Perché quell
impianto, messo a disposizione di Romacapitale con una delibera di giunta regionale, non viene utilizzato da
Ama?.Siamo pronti anche a un referendum per chiedere ai cittadini su preferisconoi rifiuti in strada oppure che venga
usato quell impianto. Io non chiederò mai a Cerroni di usare il suo tritovagliatore se non me lodicono le autorità,
Regione o Comune, ha risposto Fortini, poi se ci vienechiesto e se la Regione fissa una tariffa calmierata allora dal
giorno doposono pronto a portarci i rifiuti. Non mi interessa Cerroni ha detto Muraro la fattura va fatta a Porcarelli. Hai
chiesto alla Regione di fare unatariffa?, ha poi chiesto Muraro a Fortini. No, io non vado a dire allaregione cosa deve
fare, ha risposto Fortini. Questa è una responsabilitàgrave Daniele, gli ha replicato Muraro, mi stai dicendo che per
una questionedi rapporti e di lettere la città è piena di rifiuti. Io non voglio esseredenunciata da nessuno. Nella mia
lettera all assessore Buschini del 1 giugnoglielo ho detto, ha allora risposto Fortini. Allora perché non sei andato
aperorare?, ha detto Muraro.
Estratto da pag. 1
52
omniroma.it
26-07-2016
Pag. 1 di 1
PORTA MAGGIORE, INCIDENTE TRENO E TRAM: NESSUN FERITO
[Redazione]
25 luglio 2016 CronacaI Vigili del Fuoco stanno operando con tre squadre e l'ausilio dell'autogru inpiazza di Porta
Maggiore dove si e' verificato un incidente tra un tram e untreno. Secondo quanto riferito, al momento non ci sono
feriti. Il serviziosulla linea ferro tranviaria e' al momento sospeso.
Estratto da pag. 1
53