feb 12 Cesare Alleggerito

Commenti

Transcript

feb 12 Cesare Alleggerito
MENSILE D’INFORMAZIONE DEL CAMPER CLUB NAONIS
VIENE DISTRIBUITO GRATUITAMENTE AI SOCI
ED AI CLUB AFFINI - ANNO III N° 2 FEBBRAIO 2012
1
DIVENTA SOCIO
RINNOVARE LE TESSSRE
ASSEMBLEA STRAORDINARIA
pag.3
pag.4
pag.5
2° PURCITADA
pag.6
FRITTELLE ALLA VENZIANA
GRAFOLOGIA martedì a tema
DATE UNA MANO A FARE IL GIORNALINO
pag.11
pag.24
pag.31
TABLET PC
pag.15
IL CAMPERISTA
pag.24
MARTEDI’ A TEMA
CARNEVALE A MUGGIA
pag.17
pag.18
PORTABICI E FORNO SMV PER CAMPER
pag.23
SPORTING CENTER DI MONTEGROTTO gennaio
CAMPEGGIO S. FRANCESCO BARCIS
febbraio
TERME DI CATEZ – SLOVENIA
febbraio
2
pag.19
pag.20
pag.21
Il termine delle iscrizioni e rinnovi al Camper
Club “Naonis” è fissato, entro il mese di febbraio, oltre tale data saranno
considerati nuove iscrizione.
Come e dove:
Presso la sede in via Lupi di Toscana 20, il secondo e quarto martedì di mese,
dalle 20.30 alle 22.30. Per identificarne la zona siamo all’incrocio di via
Montereale con viale Venezia.
d’iscrizione all’indirizzo di
Richiedendo il modulo
posta elettronica
[email protected], rinviare la scheda iscrizione compilata in tutte
le sue parti, versare l’importo di 30 € al socio presentatore, o accreditare la
somma sul conto corrente 31335 Abi 08356 - Cab 12502.
Chi volesse rinnovarla potrà versare euro 25 (venticinque), accreditando la
somma sul conto corrente 31335 Abi 08356 - Cab 12502.
Grazie ad una convenzione con la BCC di Pordenone, i suoi clienti che
vorranno iscriversi verseranno una quota di € 25 (venticinque).
Coloro che desiderano avere questa tessera la richiedano all’atto della
iscrizione/rinnovo al Club.
Il suo costo attuale è di 7 (sette) euro,
che devono essere versati all’atto dell’iscrizione o rinnovo.
Essendo laboriose tutte le operazioni tendenti al suo rilascio con la fine del
mese di febbraio viene chiuso il loro acquisto
presso: A.C.T.I. Federazione Associazione
Campeggiatori Turistici Italia
3
Amo spesso dire che i riflettori si spengono alla file di uno spettacolo, come a
dire gli attori hanno finito con interpretazioni delle loro parti e tornano alla vita
di tutti giorni.
Ma a proposito della “seconda edizione”, di questo fine settimana
dedicato alle pietanze che si possono approntare con i prodotti che si ricavano
da un maiale, mai similitudine è stata più appropriata.
Il cuoco e la cuoca, la lava pentole, fuochisti per stufa, produttori braci per
le griglie, camerieri, addette alla pulizia dei locali, apparecchiare e sparecchiare
raccogliendo i rifiuti dai piatti, presentatori a volte anche comici, disc jockey,
direttore di tornei, ecc sono i ruoli che i soci desiderosi di dare una mano hanno
dovuto interpretare.
Hanno alla fine meritato un caldo e lungo applauso per l’impegno
profuso.
Venerdì alle 12, i primi camper raggiungono alla fine di un viale alberato la
cascina dove avremmo trascorso un magnifico fine settimana. Un generatore ad
aria calda rendeva accoglienti i locali un tempo adibiti a stalla di bovini. La
cena è pronta fegato alla veneziana, bistecche di…maiale e verze. Compaiono
4
sulla tavola come spesso accade la grappa fatta
in casa, il nocino secondo la ricetta della nonna e
alla calda voce di Claudio molti pseudo cantanti
si cimentano nella imitazioni dei loro idoli con
un canoro Karaoke.
La prima serata è ormai finita, ma in molti
sognano una colazione di uova e pancetta, solo
pochi non si lasciano tentare da questo piatto
poco abituale e certamente dal sapore straniero.
Mentre su un altro fronte, la cucina, con a
capo Emilio e Lucia si comincia il lavoro per
assicurare ai convenuti una gustosa minestra con
riso e verze, un secondo di bollito misto di ossa
con carne, testa di maiale, e contorno di
stagione.
Iniziano le iscrizioni alle varie attività organizzate per il tempo libero. Le
locandine del torneo di briscola, di bocce e della gara di ballo si riempiono di
concorrenti. Nel primo pomeriggio sedici coppie sono pronte a contendersi il
primo posto, e tutti i tavoli ospitano i giocatori impegnati nella competizione ed
altri scontri fra amici.
A questo fine settimana si è
voluto dare un sapore conoscitivo
fra i soci, il Club di giovane
costituzione necessita di attività
tendenti a fare conoscere i soci fra
di loro, pertanto sono sati preparati
alcuni giochi/gare nella speranza
che si trasformino in momenti per
familiarizzare.
In sintesi si è cercato di creare le
occasioni affinché i soci si
incontrino fra di loro. Abbiamo ad
oggi assegnato la tessera n.84, ma
credo che nessuno possa vantare di aver parlato almeno un volta con tutti.
Perché questo si possa realizzare, nella gara di ballo abbiamo fatto a sorteggio
un ballerino e dama diversi dall’abituale.
Alla briscola e bocce non hanno giocato i due amiconi esperti, ma due soci
qualsiasi. Non ha importanza chi vincerà, ma sarà determinante la disponibilità
alla conoscenza, all’amicizia, al vivere insieme.
5
Infine tutti coloro che hanno operato come cuochi, camerieri, o comunque
danno una mano volontariamente, hanno contribuito affinché al “Naonis” nasca
il sentimento dell’appartenenza.
Solo in tal caso il gruppo di persone unite dall’interesse comune del
“Camper” potrà chiamarsi Club.
Ma ormai è quasi ora di cena, quando i membri della giuria finiscono di
giudicare i quindici dolci in gara.
Vincerà la gara uno strano quanto
simpatico dolce della socia Bizzaro, la
seconda
e
terza
classificata
rispettivamente
Luisa
Stella
e
Gabriella Basciani, con dolci assai
appetitosi.
Fette di pasta di salame
con aceto, bistecche alla
piastra con contorno di
radicchio con ciccioli. E…poi
dolci fino a saziarsi.
6
Intanto, in sintonia con la Purcitada, compare sulla scena un “prosciutto”,
un altro simpatico modo di cimentarsi, di scambiare pareri, scommettendo al
gioco: ”Ok, il peso è giusto”. Tutti si ritrovano attorno all’oggetto per cercare
l’ispirazione giusta che avrebbe permesso di portarlo a casa.
Un altro giorno è passato, non lasciando tempo ai pisolini o ad annoiarsi.
È domenica, ormai la fama della colazione con uova e pancetta ha
raggiunto ogni camper ed il numero degli assaggiatori è aumentato, come a
diventare un “party”.
I concorrenti delle bocce cominciano il torneo, anche se la temperatura
inclemente li costringe a vestirsi tanto da essere goffi nei movimenti. L’attività
bocciofila andava a rilento e quasi tutti dovevano ancora versare le quote di
partecipazione, quando alla vista degli osso colli e dei salami, rispettivamente
per i primi e secondi classificati, ha infuso una verve mai vista. Alle 12,15,
Mario, l’araldo del club chiama a raccolta tutti, e tutti sospendono di giocare
per raggiungere i posti ormai abituali, pronti per un menù assai ricco, pasta al
ragù di maiale, la mega grigliata
di costa e braciole…ecc,, ormai è
un ripetersi di piatti gustosi. Nel
pomeriggio la comunicazione del
“giusto peso”, assegna il
Prosciutto al vincitore, meglio
hai vincitori, in quanto due soci
hanno indovinato esattamente il
suo peso. Intanto prosegue il
torneo di bocce. L’ultimo atto
7
prevede la premiazione
dei primi e secondi
classificati nella briscola e
bocce.
È ora dei saluti, le
coppie si salutano come
fossero vecchi amici, si
nota calore, non formalità
in
questo
atto.
Personalmente non avevo
mai
visto
un
tale
comportamento alla fine di un incontro fra camperisti.
Due intere giornate durante le quali sono stati impegnati in attività ricreative.
Un benvenuto al nuovo socio simpatizzante Stella Giancarlo di Pasiano e ai due
soci ordinari, la signora Rossano Romana di Trieste e il signor Peschiutta Aldo
di Azzano X°.
Le foto sono di Luigi Turchetto e di Loredana Achilli
8
Le classiche per il carnevale. Famose fino al tempo di Marco Polo dove
dall'oriente, si è imparato a friggerle. La loro composizione può essere
svariatissima: con mele, semolino, polenta, riso, zucca e creme. Una volta erano
impastate con acqua al posto del latte e, invece della grappa, si usava dell'anice.
Inoltre si univano pinoli, del cedro candito tritato e della cannella.
Ingredienti per 6 persone
• 500 gr di fior di farina
• 2 bicchieri di latte
• 2 uova
• 130 gr di uva sultanina
• 80 gr di zucchero
• 40 gr di lievito di birra
• 2 bicchierini di grappa
• la scorza grattugiata di un limone(la parte gialla)
• un pizzico di cannella in polvere
• un pizzico di sale
• olio di semi (al tempo si usava lo strutto) per friggere
• zucchero vanigliato
In una tazza mettete a bagno l'uvetta nella grappa. Diluire il lievito di birra in
mezzo bicchiere di acqua tiepida.
In una terrina mescolate farina, uova, latte, zucchero semolato, la scorza di
limone, un pizzico di cannella e uno di sale. Mescolare bene ed unire il lievito
di birra sciolto e l'uvetta con la grappa (io ci metto anche i pinoli). Coprire con
un canovaccio e lasciare riposare per 5 ore in un luogo tiepido.
Dopo la lievitazione mescolare
ancora ed aggiungere latte
secondo se l'impasto risultasse
poco fluido.
In una padella far scaldare l'olio
e versare la pastella a
cucchiaiate.
Alla fine, una volta messe sul
piatto di portata, spolverarle con
lo zucchero (io le faccio rotolare
nello zucchero semolato).
9
10
Memory informatica s.r.l.
Viale Venezia, 50 - 33170 PORDENONE
0434 552000 Fax 0434 366537
p.i. e cf. 01327190938
Cap.Soc. 26.000 € i.v.
www.mem.it - [email protected]
Non devi vincere ogni discussione, ma puoi
sempre acconsentire dimostrando di non
essere d’accordo.
Non paragonare la tua vita con quella degli
altri. Non hai nessuna idea di cosa hanno
dovuto attraversare nel corso della loro vita.
Al camperista socio del
Camper Club “Naonis”
offre bombole di propano
a prezzi interessanti.
Ceolini di Fontanafredda
Via Giotto, 3
0434 949690
E’ ormai troppo tardi per avere un infanzia
felice. Ma la seconda parte della tua vita
dipende esclusivamente da te.
E’ ormai troppo tardi per avere un infanzia
felice. Ma la seconda parte della tua vita
dipende esclusivamente da te.
Se tutti noi potessimo buttare I nostri
problemi in una pila comune, ci
riprenderemmo I nostri immediatamente
.
11
…che farà certamente piacere ai
soci del “Naonis”.
Sono venuti a far parte del
Camper Club i soci:
FRACASSI Renzo
DE MARCHI Luigi
ROSSANO Romana
PESCHIUTTA Aldo
e
STELLA Giancarlo
Tutti si augurano di presto
conoscervi, in occasione del
Martedì a Tema
del 28 febbraio
siete invitati per un brindisi di
benvenuto ed augurio per un
felice ed rapido inserimento
12
Il buon PC, Personal Computer, appena
possibile ha ridotto le sue dimensioni per diventare
portatile, per dirla all’inglese da "desktop", che si
posiziona su un tavolo/scrivania ("desk"), diventa il
“laptop” si appoggia sulle gambe. In realtà è
fortemente
sconsigliato
tenere
sulle
gambe
un
moderno laptop, in quanto spesso durante il
funzionamento
possono
raggiungere
temperature piuttosto elevate, e per di più si
possono involontariamente ostruire le prese
d'aria, contribuendo ad un ulteriore aumento
della temperatura, con possibili conseguenze
dannose sia per il computer che per chi lo porta
in grembo.
Con l’evolversi della tecnologia informatica fa l’apparizione i tablet PC
(PC tavoletta), che è un computer portatile che grazie alla presenza di uno o
più digitalizzatori (digitizers, in inglese) permette all'utente di interfacciarsi con
il sistema direttamente sullo schermo mediante una penna e, in particolari
modelli, anche con le dita.
Nasce il digitalizzatore, come dispositivo che, essendo posizionato sopra
o sotto il pannello LCD, quello che noi conoscevamo come schermo, permette
al Tablet PC di riconoscere la posizione della penna su di esso, abilitando così
la possibilità di scrivere e di usare l'inchiostro digitale. Esistono
diverse
tecnologie di digitalizzatori: quelle più semplici permettono solamente di
riconoscere la posizione della penna o di un qualunque oggetto, ad esempio un
dito, che viene premuto sullo schermo; quelle più complesse oltre alla posizione
forniscono al Tablet PC una serie di informazioni aggiuntive come ad esempio
la quantità di pressione esercitata sullo schermo (il classico "touchscreen") o la
presenza di più oggetti che vengono premuti contemporaneamente sullo
schermo, abilitando così il cosiddetto multitocco (in inglese multitouch).
Altri modelli, in particolar modo quelli economici e quelli destinati ad usi
lavorativi particolari, utilizzano invece digitalizzatori passivi di tipo resistivo o
capacitivo, che possono essere usati con le dita.
13
Dividiamo i digitalizzatori passivi in due tipologie, quelli resistivi
necessitano di una pressione del dito o dello stilo sullo schermo, quelli
capacitivi si attivano al semplice sfioramento. Da qui il concetto di
“multitocco”
Con l'avvento del fenomeno "multitocco" le case produttrici hanno inserito
digitalizzatori capaci di riconoscere due o quattro punti di contatto.
A fronte di questo concetto la tecnologia dei tablet PC si evolve, e così
oggi la maggioranza utilizza dei digitalizzatori attivi. Questi dispositivi, posti
dietro lo schermo o sopra di esso, proiettano un debole campo magnetico che lo
stilo (la penna speciale) utilizza per attivarsi ed inviare un feedback (retro
azione) al digitalizzatore, che è così in grado di capire la posizione esatta della
punta dello stilo e, in alcuni casi i digitalizzatori rilevano, anche il livello di
pressione esercitata dalla penna sullo schermo.
Ricapitolando, esistono due grandi classi di digitalizzatori: i digitalizzatori
passivi, che non inviano dati verso l'esterno, ma ricevono solamente le
sollecitazioni esterne, e i digitalizzatori attivi, che inviano e ricevono segnali.
La maggior parte dei modelli prodotti nel corso del 2010 è disponibile con
digitalizzatori attive affiancate a digitalizzatori passive; questi modelli offrono
quindi funzionalità di inchiostro digitale avanzate unite alla possibilità di usare
le dita sullo schermo in caso di bisogno.
Digitalizzatore passivo resistivo: è il classico "touchscreen". Posto sopra il
pannello LCD, questo digitalizzatore è sensibile a ogni cosa che viene premuta
sullo schermo. A seconda della qualità può essere capace o meno di riconoscere
la pressione esercitata, mentre in nessun caso è capace di riconoscere oggetti
che si trovano in prossimità dello schermo o che lo sfiorano semplicemente.
Sono serviti pochi anni per rilegare il portatile fra le macchine superate, anche
se per anni ha informatizzato tutti gli italiani.
Esistono dei tablet PC convertibili sono, di fatto, normali PC portatili il
cui schermo, grazie ad uno snodo
girevole, può essere ruotato di 180° e
ripiegato sulla parte superiore della
tastiera. Questa tipologia era, fino al
2010, di gran lunga la più popolare in
quanto la presenza di tastiera fisica
garantisce la possibilità di inserire dati
in ogni applicativo anche se questo non
dispone di una interfaccia pensata per
l'uso con la penna o con le dita.
14
Per i rituali appuntamenti a tema quello di
martedì 28 febbraio
è dedicato alla prima delle due “Serate a Tema” dedicate alla Grafologia.
Essa è una tecnica che ha la finalità di dedurre alcune caratteristiche
psicologiche di un individuo attraverso l'analisi della sua grafia.
La metodologia d'indagine parte dal presupposto che la scrittura, superate le
fasi dell'apprendimento, diventa un processo automatico, risultato delle risposte
motorie ai neuroni.
Il gesto grafico, quindi, viene interpretato come "gesto espressivo". Desiderate
conoscervi meglio e scoprire caratteristiche della vostra personalità di cui non
siete del tutto consapevoli? Volete svelare doti e mancanze delle persone che
avete vicino? La grafologia vi può aiutare.
Pertanto il Direttivo ha invitato il grafologo Parisi Leo affinché ci possa
intrattenere.
Si raccomanda una copiosa la partecipazione,
un piccolo momento conviviale concluderà la serata.
Sono graditi amici e i sostenitori del Club Naonis.
15
L'allegria, i colori, le migliaia
di maschere e i carri allegorici del
"mato carneval" vi travolgeranno tra
le suadenti architetture della
cittadina istro-veneta. Il Carnevale di
Muggia arrivato alla sua 59°
edizione mantiene intatta tutta la sua
freschezza grazie ai tanti giovani che
sono, come sempre, la linfa della
manifestazione. Momento di festa ma
anche di cultura viste le origini
quattrocentesche,
la
capacità
artistica e artigianale profusa sia
nella costruzione dei grandi carri
allegorici, sia nell'ideazione e
realizzazione dei costumi.
L'attestazione dell'esistenza del
Carnevale muggesano emerge con
certezza storica nel 1420…
…mentre il 18/19 febbraio 2012 è il
socio Rocco Maniglio, al suo primo essere referente, che è responsabile del
festoso fine settimana.
Il Naonis è al suo secondo appuntamento a Muggia per un carnevale che
ancora una volta dovrà essere momento di aggregazione per i soci.
Appuntamento è fissato sabato in mattinata nel parcheggio gratuito di
San Rocco, poco oltre Muggia direzione confine Lazzaretto.
Domenica mattina visita guidata gratuita della città.
Il resto è affidato al desiderio di un familiarizzare come dalle foto dell’edizione
2011. Utili: un piccolo sgabello, indumenti caldi, e giacche a vento. Ricordo
che l’uscita avrà luogo solo con almeno 10 iscritti.
16
Questa attività inserita fra quelle di cui il
Direttivo si fa promotore,
avrà luogo martedì 21 febbraio.
Gli elementi organizzativi si basano su:
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Una contenuta quota di partecipazione
Cena con servizio al tavolo
Inizio ore 20.00
Ballo
Giochi di società
Facoltativamente in costume
Premio alla migliore maschera
I dettagli sono in corso di definizione
Per l’iscrizione chiamare il
Referente Alacqua 338 6482952
Entro e non oltre venerdì 17 febbraio
Appena definito il menù ed il luogo sarete informati.
17
Campeggio San Francesco
Convenzione 2012
Associazione/Portale: CAMPER CLUB NAONIS - PORDENONE
Indirizzo Viale Venezia 52
Cap 33170 Città….. Pordenone……..…… Prov PN……
Tel. 338 648 2 952……………..….……………….…………………
Fax ……………………………………….……………….……....…..………
Internet www.camperclubnaonis.it .……………….………………
e-mail [email protected] ……………………………….
aderisce alla convenzione con il Camping San Francesco - Barcis.
L’adesione è a titolo gratuito e può essere revocata (per iscritto ai
recapiti sotto indicati) quando desiderato.
La convenzione impegna a riconoscere gli sconti a tutti gli iscritti al
Vostro Camper Club che, all’atto del pagamento, presenteranno la
relativa tessera in corso di validità. Gli sconti non sono cumulabili con
altre offerte o promozioni.
Sconto riconosciuto:
Piazzola con corrente camper/ roulotte 10 € al giorno in B.S.,
sconto 10% su listino in A.S. ( dal 21/7 al 24/8 ).
Formula Week-End
( venerdì sera – domenica sera ) € 20,00 B.S., € 25,00 A.S.
N.B. nei mesi di Aprile – Maggio – Settembre – Ottobre € 18,00
Le formule comprendono due adulti + un bambino fino a 10 anni
Oltre le tre persone sempre sconto del 20% da listino.
Inoltre proponiamo l’offerta sette notti al prezzo di sei in bassa stagione.
Data …18 gennaio 2012…………….
Firma
Si prega di compilare in caratteri ben leggibili e spedire via e-mail:
[email protected] a mezzo fax al numero 0427 -76069; oppure
Camping San Francesco – Località Ribe – 33080 Barcis – c. a. sig.
Salvador Renato
18
Terme Čatež (Slovenia) offrono una convenzione
con il camper club NAONIS di Pordenone
Gli appartenenti del Camper Club Naonis Pordenone ed i loro famigliari
avranno diritto per tutto il 2012, ad uno sconto del 10% sul soggiorno nel
campeggio Terme Catez al base di listino prezzi individuale 2012 (in allegato).
Accedendo al sito www.terme-catez.si, sarà possibile visionare la struttura ed i
servizi offerti nonchè verificare disponibilità e prezzi, ai qualli sarà applicato lo
sconto.
Per poter usufruire dei prezzi in convenzione occorre:
• far richiesta di prenotazione via e-mail a [email protected] specificando
che si è appartenenti al Camper Club Naonis e facando riferimento al
presente accordo:
• attendere la mail di conferma da parte di Terme Catez, sulla qualle saranno
anche indicate le modalità per il pagamento dell'acconto;
• lo sconto sarà applicato direttamente alla reception del campeggio, al
termine del soggiorno al momento del pagamento del saldo, dietro
presentazione della tessera personale di riconoscimento e di copia della
e-mail di conferma della prenotazione, ricevuta , a suo tempo, da Terme
Catez.
19
20
Per informazione: Cell. 348-4801529
TROTTER TREM – PORTABICI TELESCOPICO PER 3 BICI
Fabbricato in alluminio anodizzato di
robusta struttura, consente
di trasportare, grazie al kit
sottoriportato fino a 3 bici.
Il design e la qualità del materiale
garantiscono la portata di 50 kg.
Telescopico da 80 a 150 cm.
Completo di un braccio fermabici e un
cinghietto.
Tubi Ø 25 - 30 mm.
Mai usato e mai montato
100 euro + spese di spedizione
FORNO SMEV per Camper - Forni e Vano Grill
Progettati per completare la produzione Smev,
i forni offrono lo standard tipico del
forno di casa propria.
Lo studio della distribuzione del calore
all’interno del vano forno è frutto di un
attento studio che ci ha portato bassi
consumi.
Mai usato
200 euro + spese di spedizione
Larghezza cm 48,5 con cornice cm 53
Altezza
cm 39 con cornice cm
43,5
Profondità cm 41
21
Ormai chi usa un camper o veicolo
ricreazionale in genere come mezzo di
vacanza viene chiamato camperista. Ma
camperista ritengo vada oltre il possedere un
veicolo ricreazionale.
Togliendo il proprietario di camper da
questa racconta di pensieri, esaminiamo le
caratteristiche di questo nuovo personaggio,
perché certamente è un personaggio. Sempre in giro con il suo lumacone, è
continuamente in cerca di uno spazio per parcheggiare il suo mezzo, la sua
seconda casa. Seconda casa che con un accessorio alla volta l’ha resa quasi
comoda come la prima casa. Questo lo ha certamente allontanato dall’idea del
campeggio ed inserito nel mondo di coloro che assetati di conoscenza vagolano,
a volte spingendosi a percorre centinaia di chilometri in cerca di quella cosa che
è loro esclusiva, diventano viaggiatori, da non confonderli con il turista.
Spesso è geloso della piccola spiaggia che ha scoperto, diventa parte
integranti dei suoi segreti. Porta in alto la bandiera della libertà di movimento e
l’amore per la natura. Erroneamente spesso lo vediamo raccogliere specie
protette di fiori, e porta sempre con se un animale…il cane. Non si capisce se
ad allarme in protezione del camper, ma desideroso di dividere con un amico
questa liberta. Molti caparbiamente non desiderano pagare il parcheggio anche
perché sembra essere invisibile alle autorità, infatti non esistono stalli che
possano contenere una autocaravan, ed ecco che è permanentemente in attesa di
essere multato.
Moltissimi amano la vita aggregativa e fanno parte di organismi quali
Associazioni nella quali militano per pochi anni, in pochi rimangono fedeli soci
per almeno un lustro. Difficili da gestirli per il loro innato istinto di libertà.
Difficilmente puntuali alle esigenze dei Club a cui appartengono, mettono
sempre un pizzico di contestazione e raramente si prestano per assumersi
responsabilità.
Orgogliosi del proprio mezzo di cui ne decantano le qualità e degli
accessori che a volte rasentano costi proibitivi, tali che sono in molti i neofiti
che acquistano mezzi di seconda mano in quanto li trovano colmi di accessori,
che non sempre ne determinano un aumento il valore del mezzo.
Spesso assistiamo a conversazioni che vanno oltre la bontà di questo di
quell’altro accessorio, ma di posti visitati, con scambi di esperienze. Nella
22
filosofia dello stile di vita tutti sono d’accordo di vuoi paragonare alla libertà di
cenare nel tuo piccolo mondo, a fronte di un ristorante dove sei legato al menù,
o a prenotare camere d’albergo, fare e disfare valige, il camper ti svincola da
queste noie. Oramai è sera, uno o più equipaggi si trovano insieme per
assaggiare le specialità di una o dell’altra delle signore presenti.
I vari liquorini fatti in casa fanno la loro apparizione. Ma il forte del
camperista è la griglia, appena può ci cucina di tutto. I figli, finché ci seguono
fanno la differenza, nel senso che le loro conoscenze determinano la
frequentazione dei genitori. Equipaggi con bambini piccoli si ritrovano con
bambini piccoli e così è per le varie età. Anche l’età condiziona l’insorgere di
amicizie. In sintesi avviene una scelta e selezione naturale. Finalmente si parte,
è venerdì, una serie di interrogativi attendono una risposta, rifornimento,
controllo dei pneumatici, cibi, vestiario, il PC, ed infine un dolcetto…se capita
di avere ospiti.
Molti soggetti comprano il camper con la certezza che finalmente la
vacanza costi molto meno, ma non sempre questo corrisponde a verità. Tutto è
legato all’uso che se ne fa. Certo che l’utilizzo del mezzo una volta al mese per
fare pochi chilometri non è più conveniente, non dimentichiamo la spesa
iniziale per acquistarlo, i capitali investiti, assicurazione, manutenzione,
rimessaggio, e non ultima la naturale svalutazione. Questa vita autonoma
all’aria aperta condiziona anche l’abbandono delle comodità di casa, le docce
con acqua corrente e manicaretti di alta cucina. Un capitolo a se bisognerebbe
scrivere relativamente alla gestione degli scarichi delle acque reflue, dove?
Dove con una realtà decisamente lontana dall’ottimale. Ogni tanto si ode che un
camper service, un’area di sosta è stata realizzata, magari in posti sperduti, e a
volte inutili. E che dire con le guerre contro i
divieti di sosta, specie nelle zone balneari.
Le autorità depositarie delle capacità di
rendere più vivibili le visite di un camper nel
loro territorio sembrano sorde. Un altro
personaggio assai importante è rappresentato
dalla
componente
femminile
dell’equipaggio. Non tutte le signore
condividono la vita spartana che richiede
questa libertà.
Quando tutto l’equipaggio condividerà
questi piccoli e molteplici sacrifici in cambio di un diverso stile di vita
possiamo affermare e dare al proprietario il titolo di “camperista”. Molte altre
differenze intercorrono fra un proprietario e un Camperista amanti del Pleinair.
23
CHIEDETE
DI ALBERTO
PRESENTATE
LA TESSERA
CONFRONTATE
I PREZZI
PORDENONECamper,
fra le sue “rubriche” anche quella di cui accanto. Una pagina del
giornalino è dedicata alle occasione che i soci:
• sostenitori hanno per promuovere un prodotto o servizio;
• ordinari per ricercare o vendere un articolo od oggetto personale.
24
C’è bisogno anche di
PER INFORMAZIONI RIVOLGERSI:
Comunale
IN SEDE A CORDENONS
Cordenonese
IN VIA ROMANS, 36 (CASA ROSSA)
IL 1° E 3° LUNEDI DEL MESE
Via Romans, 36
33084 Cordenons (PN)
DALLE ORE 21.00 ALLE 22.00
C.F. 91054680938
[email protected]
TELEFONARE AL PRESIDENTE DONAT DINO
25
26
|
RIMESSAGGIO
RIPARAZIONI
VENDITA
NOLEGGIO
ASSISTENZA CAMPEGGI
Tel. 0434 551831
27
CENEDESE FLORIANO
VIA B. CROCE, 3 – SUSEGANA (TV)
0438 738680
INOLTRE…TOSTIERE, CREPIER, CUOCI
WURSTEL A RULLI, FRIGITRICI, PIANO
CALDO, VETRINE CON ANTINE, FORNI A
CONVENZIONE, FORNETTI, BAGNO MARIA,
STERILIZZATORI.