come-luglio-agosto-11-1

Commenti

Transcript

come-luglio-agosto-11-1
Poste Italiane SpA - Sped. Abb. Postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, DCB Firenze 2 - € 0,26
VAIANO a pag. 3
“Il debutto del CCN”
Happy Shopping
record di presenze
edizione di
€ 0,26
Informazioni a cura della Confesercenti di Prato e provincia
Nr. 24 - Anno XI
via Pomeria, 71/b - 59100 PRATO tel. 057440291 fax 0574402942 www.confesercenti.prato.it [email protected]
Prato
luglio-agosto 2011
EDITORIALE/Shopping di sera NEL Centro Storico di Prato
SPECIALE alle pagine 4-5
rismo
Grande Distribuzione, Outlet, Tu
“Criteri più stringentile
ta
ed Equilibrio Ambiente
alla base delle scel a”
della Regione Toscan
regionale a Cultura, Commercio e Turismo
Intervista con Crisina Scaletti assessore
EDITORIALE
Province sì, province no.
E se fosse la scusa
con cui cambiare tutto?
Grande successo anche quest’anno
per la quattordicesima edizione della
manifestazione “C’è festa in centro”.
Concerti, musica, eventi, sfilate, mostre, shopping e divertimento hanno
animato i giovedì del centro storico
pratese con l’apertura notturna dei
negozi.
La manifestazione è stata organizzata
da Confesercenti e Confcommercio
con la partecipazione di Cna, Confartigianato, il contributo e patrocinio di
Provincia, Comune, Camera di Commercio ed
il sostegno di Asm.
“Tutte le forze hanno
collaborato al fine di
rilanciare il centro storico e questo ha permesso di realizzare un
programma originale
e ricco di eventi e l’opportunità per le famiglie di riscoprire il centro” - commenta Mauro
Lassi Presidente Confesercenti comunale di
Prato.
I giovedì sera
del centro si
sono animati, di
piazza in piazza,
riscuotendo un
grande successo con sfilate
di moda, esposizione di macchine d’epoca,
spettacoli di animazione, di danza,
concerti, mercatini dell’artigianato.
Questa importante kermesse anche
per quest’anno è stata possibile grazie alla grande partecipazione da parte dei commercianti del Centro che si
sono dichiarati soddisfatti dell’evento
e che sono disponibili a contribuire e
migliorare ulteriormente la manifestazione annuale.
Quattordicesima
edizione;
di nuovo
un grande
successo
SICUREZZA
Confesercenti incontra il Questore: ‘Videosorveglianza
e pattugliamenti per rendere sicuri i commercianti’
Importante incontro tra il Questore di Prato dr. Cerulo (nella foto) e
i vertici di Confesercenti Prato rappresentati dal Presidente Alessandro Giacomelli e dal Direttore Aldo Lorenzi.
Argomento dell’incontro è stato il tema della sicurezza con particolare attenzione al perdurare del fenomeno delle rapine ai danni
degli esercizi commerciali, in tutti
i settori merceologici, ma che vedono ancor più esposte categorie
come le rivendite di tabacchi e dei
carburanti. Confesercenti, dopo il
precedente incontro avuto con il
Prefetto di Prato, continua a porre all’attenzione delle Istituzioni
e delle Forze dell’Ordine, il tema
della sicurezza e della legalità
come prerequisito indispensabile
sia per il continuo stato di tensione cui sono sottoposti gli imprenditori che per le negative ripercussioni sulla vita dei cittadini.
Sicurezza partecipata, incentivo dell’utilizzo della video sorveglianza e di tutti i mezzi di dissuasione, insieme al grande impegno di
presidio del territorio svolto con il pattugliamento delle volanti,
sono le raccomandazioni e gli impegni confermati dal Questore, in
una realtà di grandi numeri e di complessità come quella di Prato.
Confesercenti nel ringraziare per la grande disponibilità e attenzione, ha sottolineato come la presenza e l’attività degli esercizi commerciali siano sempre stati un importante presidio di conoscenza
del territorio e di concreta collaborazione con le Forze dell’Ordine.
Massimo Biagioni
Direttore regionale Confesercenti Toscana
Abolire le provincie sì o no? Il tormentone è ripreso fino a che il voto del Parlamento, ampio e trasversale, ne ha evitato accuratamente la cancellazione, suscitando
poi lacrime di coccodrillo. E così forse sarà, difficile immaginare che i parlamentari
cancellino centinaia di loro simili. Anche se con la manovra il Governo e il Parlamento potrebbero sempre re-introdurre qualche decisione.
Tuttavia, in Toscana, l’iniziativa legislativa della Regione sul riordino istituzionale va
avanti comunque, e va incoraggiata e sostenuta. Vorremmo che l’assessore Riccardo Nencini, che sta tenacemente combattendo con i livelli del territorio, riuscisse a
introdurre nella discussione alcuni argomenti tenuti per opportunità ai margini.
Primo. Ridefinire i confini dei Comuni e ridurne fortemente il numero. Oggi sembra
anacronistico mantenere una polverizzazione delle realtà comunali così estesa,
non tanto per il risparmio (visto che i Comuni piccoli sono tutto meno che privilegi
e casta!) quanto perché le decisioni sono di respiro più ampio.
Secondo. Se accorpiamo i Comuni dobbiamo porci la questione di Firenze. È logico
in un paese normale che uno dei più importanti comuni del mondo non possa
definire il proprio sviluppo con una base dimensionale adeguata? È una bestemmia immaginarsi un grande comune di Firenze che comprenda i quartieri di Scandicci, Sesto, Campi, Calenzano, Bagno a Ripoli, tanto per fare qualche nome? Che
possa poi competere con le grandi città italiane ed europee da Milano a Roma, da
Monaco a Barcellona?
Terzo. Gli enti sul territorio. È davvero impossibile non poter unire Prefettura e Questura, razionalizzare compiti e personale e magari raccordando le funzioni con il
sistema delle Camere di commercio? Davvero c’è bisogno di tutti questi uffici, scadenze, incombenze? E magari il personale in divisa riportarlo al proprio compito
che non sia quello di mettere bolli e timbri?
Quarto. Le Province. La Confesercenti ha assunto una posizione netta: cancellazione. E qui siamo, quindi. Tuttavia converrebbe riflettere sul ruolo e sulle deleghe di
questi enti, sulla capacità politica di imprimere scelte al territorio – che in presenza
di comuni importanti rimane assai poco efficace – sulla prospettiva delle funzioni
intercomunali.
Il mondo è cambiato e non possiamo rispondere con le vecchie strumentazioni.
Il porto di Livorno, l’aeroporto di Pisa, il porto di Viareggio e lo scalo di Peretola,
l’assetto stradale e autostradale, le aree industriali, il sistema fieristico, la promozione economica e turistica, la collocazione di outlet e di grandi strutture di vendita
devono essere pensate in conformità a uno scenario ampio, dove la Regione ha il
ruolo di regolazione, di garanzia e di legislazione. Dove gli enti locali devono concorrere a una crescita ordinata e compatibile.
Non deve più succedere che un singolo Comune possa realizzare una struttura di
grande distribuzione – per esempio – di decine di migliaia di metri
che non è confacente al proprio territorio ma che va a
assorbire i consumi dei Comuni limitrofi, lasciando
a loro solo gli oneri e per se trattenendo i benefici
di tasse, urbanizzazione, occupazione.
Pensando al 2020 è logico che tra Pisa e Livorno
non ci sia una gestione unitaria del territorio? E così
sulla piana Firenze–Prato-Pistoia?
Rispondere che la Provincia è legittimata dal voto
popolare non risolve niente, è vero ma è un
altro paio di maniche. Così come dire che si
devono prima cancellare altri soggetti come
ATO, SDS, Autorità varie, Comunità Montane,
Consorzi ecc. Vero, ma le cose non sono in
contrapposizione.
Forse tornare al semplice “che cosa c’è da
fare e chi lo fa”, per riordinare l’articolazione
dello Stato sul territorio, potrebbe aiutare, soprattutto tenendo come stella
polare il bene comune, quello delle
imprese e dei cittadini.
2
COME LUGLIO-AGOSTO 2011
B R E V I
DPR 462/1
Obbligo di verifica impianti di messa a terra e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche
ATTENZIONE A OFFERTE POCO TRASPARENTI
Il DPR 462/1 del 23 gennaio 2002 stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a richiedere la verifica periodica o straordinaria degli impianti elettrici di messa a
terra e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche. Tali verifiche hanno periodicità biennale o quinquennale secondo la categoria di appartenenza
del luogo dove è installato l’impianto.Le verifiche degli impianti oggetto del DPR 462/01 possono essere effettuate da ORGANISMI ABILITATI dal Ministero delle
Attività Produttive, sulla base della normativa tecnica europea UNI CEI, o in alternativa da Asl/Arpa. Non sono valide quindi, ai fini del DPR 462/01, le verifiche
effettuate da professionisti o imprese installatrici. Essendo venuti a conoscenza di aziende che offrono questo servizio utilizzando metodi poco trasparenti,
consigliamo ai nostri associati, prima di firmare qualsiasi contratto, di mettersi in contatto con la nostra associazione, per qualsiasi chiarimento potete chiamare il numero 057440291 la referente è Elisa Meoni.
La sede provinciale resta chiusa per
le ferie estive da MERCOLEDI 10
A VENERDI 26 AGOSTO compresi
Mentre tutte le sedi comunali da
LUNEDI 8 AGOSTO a VENERDI 2
SETTEMBRE compresi
Gli Uffici Patronato Itaco CaaF
da LUNEDI 1 AGOSTO a VENERDI
9 SETTEMBRE compresi
Buone vacanze a tutti……
PATRONATO ITACO
PENSIONI - CORRESPONSIONE DELLA SOMMA
AGGIUNTIVA (QUATTORDICESIMA)
SEDI E NUOVE PERMANENZE
Vieni a trovarci,
siamo sempre più vicino a te
 PRATO
Sede provinciale via Pomeria, 71/b
tel. 057440291 - fax 0574899952
www.confesercenti.prato.it
[email protected]
dal lunedi al venerdì ore 8.30-12.30 e 14-18,
chiuso il venerdì pomeriggio
SEDI COMUNALI
 MONTEMURLO
via Rubicone, 21 tel. 0574798211
dal lunedì al giovedì ore 9-12.30
lunedì e giovedì ore 14-17.30
 POGGIO A CAIANO
Via Lorenzo Il Magnifico 28/a tel. 0558798404
dal lunedì al giovedì ore 9-12.30
martedì e giovedì ore 14-17.30
 VAIANO
via Braga, 162 tel. 0574946717
dal lunedì al giovedì ore 9-12.30,
lunedì e mercoledì ore 14-17.30
 CALENZANO
via G. Puccini, 40/b tel. 0558827779
dal lunedì al giovedì ore 9-12.30,
lunedì martedì e mercoledì ore 14-17.30
UFFICI PATRONATO ITACO CAAF
 CASALE
c/o P. A.“L’Avvenire”
via V. Frosini, 2 tel. e fax 0574814330
lunedì ore 14.30-18
 GALCIANA
c/o Circolo R. Degl’Innocenti
via A. Costa tel. 0574811098
venerdì ore 9-12
 VIACCIA
c/o Circolo Ricreativo La Libertà
via Pistoiese, 659 tel. 0574811438
martedì ore 9-12.30
 S. GIORGIO A COLONICA
c/o Croce d’oro Prato 1905
piazza della Vittoria, 10 tel. 0574542447
mercoledì ore 9-12.30
 LA QUERCE
c/o P. A.“L’Avvenire” sez. La Querce
Pizzidimonte
via Mazzei, 5 - Prato tel. 0574595967
martedì ore 9-12
Mensile di informazione al servizio
del commercio e del turismo
Reg. Trib. FI:
nr. 5091 del 30/7/2001
Anno 11 - n. 24 luglio-agosto 2011
Editore:
Edimedia Srl
Direttore Responsabile:
Massimo Biagioni
Redazione e Pubblicità:
Edimedia Srl
via Volturno, 10/12a 50019 Sesto F.no - FI
tel. 055340811 - fax 055340814
[email protected]
Stampa:
Industria Grafica Valdarnese
tel. 0559122550
Chiuso in redazione il 15 luglio
Distribuzione in abbonamento postale
a tutte le imprese commerciali,
turistiche e di servizi della Toscana
A decorrere dall’anno 2007 la Legge n° 127/07 ha previsto a
sostegno dei titolari di pensioni basse, la corresponsione, una
volta l’anno (nel mese di luglio, ovvero in quello successivo
alla maturazione del requisito) di una somma aggiuntiva non
tassata, cosiddetta “quattordicesima”.
Se avete un’età pari o superiore a 64 anni ed un reddito
personale che non supera 1,5 volte il trattamento minimo,
controllate se avete ricevuto tale somma. Per ulteriori verifiche potrete rivolgervi al nostro Ufficio di Patronato che
controllerà i requisiti e, qualora fosse necessario, inoltrerà
gratuitamente la richiesta di remissione.
SCADENZA CONTRIBUTI INPS 20/08/2011
Il 16 agosto 2011 scade il pagamento della seconda rata
dei contributi fissi dovuti per l’anno 2011 dei commercianti
e artigiani. Con il Msg. n° 12442/11, l’INPS ha reso noto il
differimento al 20 agosto 2011 dei termini dei versamenti
con scadenza nel predetto mese (D.P.C.M. 12/5/11–G.U. n°
111/2011).
Si ricorda che:
Tutti i lavoratori autonomi titolari di pensione a carico delle
relative gestioni previdenziali o dell’assicurazione generale obbligatoria dei lavoratori dipendenti possono chiedere
che il contributo da versare alla gestione di appartenenza
venga ridotto della metà, sempre che abbiano compiuto i
65 anni di età.
Per gli artigiani e i commercianti la riduzione riguarda i contributi dovuti sia sul minimale di reddito, sia sulla quota eccedente il minimale dai pensionati ultrasessantacinquenni,
siano essi titolari o collaboratori. Per coloro che si avvalgo-
no della facoltà di riduzione del contributo previdenziale è
previsto che il relativo supplemento sia ridotto della metà.
ASSEGNI FAMILIARI DAL 01/07/2011
AL 30/06/2012 RICHIESTA CON REDDITI 2010
L’assegno familiare è una delle più importanti indennità di
natura economica che sono percepite dalle famiglie di soggetti che prestano un’attività di lavoro subordinato e che
presentano una situazione reddituale complessivamente
molto bassa. Tale prestazione cambia al variare di determinati parametri, come ad esempio il numero dei membri del
nucleo familiare.
Gli assegni familiari spettano ai lavoratori dipendenti in attività, ai disoccupati indennizzati, ai lavoratori cassaintegrati,
ai lavoratori in mobilità, ai lavoratori in malattia o in maternità e ai pensionati ex lavoratori dipendenti. Spetta anche ai
lavoratori con contratto a termine.
Se si è lavoratori dipendenti, bisogna presentare la domanda al proprio datore di lavoro, che si occuperà di corrispondere l’assegno mensilmente attraverso la busta paga.
Per averne diritto è necessario che il reddito familiare non
superi determinati limiti, stabiliti ogni anno dalla legge; è
costituito da quello del richiedente e di tutte le persone che
compongono il nucleo familiare, prodotto nell’anno solare
precedente; decorre dal I luglio di ogni anno ed ha valore
fino al 30 giugno dell’anno successivo (es. dal 01/07/2011 al
30/06/2012 con reddito 2010).
Attenzione: la domanda può essere retroattiva fino a 5
anni…
Per informazioni più dettagliate e personalizzate rivolgetevi
al nostro Ufficio PATRONATO ITACO, Alessia Magnolfi e Maria Pittalà
CESCOT
Nuove opportunità formative per profili
professionali innovativi
CORSI ORGANIZZATI DA CESCOT
IN PARTENZA DAL MESE
DI SETTEMBRE
 Formazione obbligatoria per
accesso alle attività commerciali
nel settore merceologico
alimentare (C. A. A.)
Corso riconosciuto dalla Regione
Toscana; Durata 40 ore
Minimo partecipanti 12
Costo € 400,00
 Formazione obbligatoria
per agente e rappresentante di
commercio
Corso riconosciuto dalla Regione
Toscana; Durata 80 ore
Minimo partecipanti 12
Costo € 350,00
 Formazione obbligatoria
agente d’affari in mediazione sez.
immobiliare
Corso riconosciuto dalla Regione
Toscana; Durata 100 ore
Minimo partecipanti 15
Costo € 400,00
 Corso per barman livello base
Corso aggiornamento Professionale
Durata 30 ore
Minimo partecipanti 10
Costo € 450,00
 Corso per pizzaiolo base
professionista
Corso aggiornamento Professionale
Durata 40 ore
Minimo partecipanti 10
Costo € 620,00
 CORSO PER AMMINISTRATORE DI
CONDOMINIO
Corso aggiornamento Professionale
Durata 105 ore
Minimo partecipanti 10
Costo € 650,00
Per info: CESCOT segreteria corsi
0574/40291
CORSI CESCOT-EBCT
IN PARTENZA DAL MESE
DI SETTEMBRE GRATUITI
PER DISOCCUPATI ED AZIENDE
ADERENTI ALL’EBCT (ENTE
BILATERALE COMMERCIO
TURISMO E TERZIARIO)
 Addetto al banco gastronomia
+ haccp addetto ad attività
alimentari complesse
Corso aggiornamento professionale
+ Corso riconosciuto dalla Regione
Toscana; Durata 30 ore
Minimo partecipanti 12
GRATUITO
 Informatica turistica
(promozione sul web)
Corso aggiornamento professionale
Durata 20 ore; Minimo partecipanti 8
GRATUITO
 Introduzione
all’autoimprenditoria
Corso aggiornamento professionale
Durata 20 ore
Minimo partecipanti 6
GRATUITO
 Consulenza di immagine
Corso aggiornamento professionale
Durata 30 ore
Minimo partecipanti 8
GRATUITO
 Principi e norme nell’ambito del
rapporto economico tra datore e
prestatore di lavoro
Corso aggiornamento professionale
Durata 8 ore
Minimo partecipanti 6
GRATUITO
 Comunicazione efficace:
strategie e tecniche
Corso aggiornamento professionale
Durata 16 ore
Minimo partecipanti 8
GRATUITO
Per info: CESCOT segreteria corsi
0574/40291
Per corsi principi e norme nell’ambito del
rapporto economico tra datore e prestatore di lavoro e comunicazione efficae,
info: UILTUCS c/o UIL 0574/25008
MANUTENZIONE ANAGRAFICI
Riservato a tutti gli iscritti alla Confesercenti di Prato
Caro associato al fine di rendere più veloce e immediata la comunicazione tra la Confesercenti ed i propri iscritti,
sei pregato di riempire la scheda sottostante e restiruirla alle sedi della associazione
Nome Azienda………………………………………………………………………………………………
Legale rappresentate…………………………………………………………………………………………
Settore merceologico…………………………………………………………………………………………
Mail…………………………………………………………………………………………………………
Telefono fisso………………………………………… Cellulare……….……………………………………

ASSOTABACCAI
Obbligo iscrizione all’elenco
presso AAMS per Newslot
e Video Lottery. Proroga
Il Direttore generale dell’Amministrazione autonoma dei
Monopoli di Stato ha provveduto - considerato il numero
di potenziali soggetti interessati all’iscrizione al suddetto
elenco e la necessità di agevolare l’acquisizione delle iscrizioni da parte dell’Amministrazione, e considerata altresì l’esigenza di emanare ulteriori disposizioni
applicative” - a prorogare il termine per
le richieste di iscrizione all’elenco dei
giochi come Newslot e Video Lottery.
In sede di prima applicazione, dunque,
le richieste di iscrizione devono essere
inoltrate entro il 15 novembre 2011.
Passato ormai il grosso impegno della compilazione
e trasmissione del modello
730/2011, il CAF continua
ancora la sua attività di assistenza alla persona e alle
famiglie, con i modelli delle
DETRAZIONI per i familiari a carico, i modelli
RED e la trasmissione delle pratiche relative
all’invalidità civile. Dal mese di luglio il CAF
ha iniziato anche a rispondere alle richieste
per le agevolazioni dell’asilo nido, mensa
e trasporto, da trasmettere al Comune di
Prato insieme all’attestazione ISEE, e che
saranno poi seguite - a partire dal 29 agosto e fino a metà dicembre - dalle richieste
di riduzione tariffaria per le Università.
Da fine settembre inizieranno anche le domande per le provvidenze scolastiche (borsa di studio e rimborso libri) a partire dalle
scuole elementari fino alle superiori.
In sostanza, un impegno ancora intenso,
che prevede anche la compilazione dei
modelli Unici per coloro che non hanno
potuto accedere per più motivi al modello 730 e degli integrativi e rettificativi per
coloro che si sono accorti di omissioni o
carenze.
Per info: Ufficio CAAF Ivana Santini,
Nadia Ferrari
COMUNE DI PRATO
Bando per i colori
della tradizione pratese
È stato pubblicato il bando pubblico
per ottenere i contributi comunali relativi
agli interventi sulle facciate di edifici privati
del centro storico denominato “Colori della
tradizione pratese per il decoro urbano del
centro storico”. Con la presentazione della
domanda è possibile ottenere un finanziamento fino a 7.000 euro.
Le istanze dovranno essere presentate entro il 30 novembre
per lavori da eseguire
entro giugno 2012.
Ricordiamo che la
tinteggiatura delle
facciate dovrà basarsi sulla cartella colori
definita nel Piano del
colore che ha “schedato” circa 2.500 edifici del centro in base
alle caratteristiche storiche ed architettoniche.
Precisiamo che le domande saranno valutate in base all’ordine cronologico di presentazione, mentre quelle ammesse ma
non finanziate per esaurimento dei fondi
dovrebbero entrare in una graduatoria che
potrà essere rifinanziata nell’ambito del bilancio di previsione 2012.
Per info: Ufficio Commerciale
tel. 0574/40291
COME LUGLIO-AGOSTO 2011
VAIANO
Gli aderenti al CCN di Vaiano
 72 SETTANTADUE Abbigliamento a Stock
 AMBRA ABBIGLIAMENTO Abbigliamento Uomo Donna
 BAR L’AMERICANO
 BS FASHION ABBIGLIAMENTO
 CARTOLERIA BLU
 DEANNA PROFUMERIA
 EMME4 Video Foto Grafica
 FIORISTA BESSI DANIELA Fiori e Piante dal 1981
 FORNO STENO Biscotti, Dolci e altre prelibatezze
 GELATOLANDIA
 I & G EMPORIO Igiene e Bellezza Casa-Persona
 IL FILO DELL’ARTE Laboratorio e Merceria Creativa
 IL GOLOSINO
 IL PASTELLONE Cartoleria, Giocattoli
 IL RICHIAMO DELLE VACANZE agenzia di viaggi
 LA BOTTEGA DEL MOSAICO mosaici, decorazioni, compl. d’arredo
 LINEA SPORT Abbigliamento e Articoli Sportivi
 MACCELLI PETRACCHI Arredamenti
 MASSIMO GIARDI abbigliamento
 NATURALMENTE erboristeria
 NERI CASA Casalinghi, Liste di Nozze, Elettrodomestici
 NON SOLO FUMO Tabacchi, Articoli da Regalo
 NON TI SCORDAR DI ME ESTETISTA
 OREFICERIA EMOZIONI Gioielleria, Oreficeria, Laboratorio Orafo
 PIZZERIA L’ANGOLO Pizza a taglio...e non solo
 RISTORANTE SOTTOVOCE ristorante pizzeria
 SCARPA IDEA Scarpe - Uomo Donna Bambino
 SCIAMPO Toeletta per Cani e Gatti
 Supermercato CONAD - Margherita
 USCIO E BOTTEGA self service prodotti tipici
 VIGNOLINI Mesticheria Ferramenta
P R A T O 3
Il debutto del Ccn
Grande successo delle serate di apertura serale dei negozi a Vaiano
È
stato il debutto del CCN di Vaiano e possiamo dire che è stato sicuramente un gran bel debutto. Cittadini che affollavano le vie
del centro del Comune, un clima festoso e spensierato, voglia di
stare assieme, di passare una serata in allegria e
serenità, giovani e meno giovani felici di vivere
la sera a Vaiano, clienti nei negozi. Che bello!
Gli aderenti al CCN hanno lavorato molto per
l’organizzazione di queste serate che hanno richiesto incontri, riunioni, problemi organizzativi
e logistici. Ma tutti risolti e grazie all’impegno di
tanti commercianti del CCN, queste serate hanno animato le notti dei mercoledì di luglio a Vaiano. Così Vaiano ha intitolato i suoi mercoledì:
il 6 luglio dalle ore 19.00: Notte “Sulle Rote”; il
13 dalle ore 18.00: Notte Rosa; il 20 luglio dalle
ore 18.00: Arte e Mestieri e il 27 luglio dalle ore
19.00: Asta Pazza.
Un ringraziamento doveroso ai commercianti
del CCN e all’Amministrazione Comunale che
ha permesso, con il suo aiuto, la realizzazione di
queste bellissime serate.
ECCO ALCUNI COMMENTI
SULLE INIZIATIVE DEL CCN DI VAIANO
È bello vedere la strada così piena… È bello
vedere la gente sorridere e passare una serata in allegria… È bello sentire
i complimenti dei passanti e vederli meravigliati perché non si aspettavano tutto questo… È bello vedere che uniti ce la possiamo fare! Questo è un
grande risultato e non potevamo sperare di meglio…
INIZIATIVA
La Nazione + caffè. Qui il piacere è doppio
“La preghiera del mattino dell’uomo
moderno è la lettura del giornale. Ci
permette di situarci quotidianamente nel nostro mondo storico” diceva
Giorgio Guglielmo Federico Hegel.
Se a questo aggiungiamo un buon
caffè, allora il gioco è fatto.
È con l’intento di ‘regalare’ un doppio piacere che da giorni è attiva,
con pieno successo, l’iniziativa
promossa da La Nazione in collaborazione con Confesercenti. In
una cinquantina di bar di Prato e
provincia è possibile consumare
un buon caffè e unire a questo,
l’acquisto del quotidiano La Nazione (in qualsiasi edicola), il tutto al
costo di 2 euro.
L’INIZIATIVA è stata varata con entusiasmo da Confesercenti
Il presidente provinciale di Prato
Alessandro Giacomelli ed il direttore
Aldo Lorenzi spiegano che l’iniziativa
«contribuisce a dare un input migliore
all’inizio della giornata».
«Nessuno vorrebbe bere un caffè a
metà - fa notare il vicedirettore de La
Nazione Mauro Avellini, che ha rappresentato il giornale alla cerimonia
di presentazione dell’iniziativa -, così
deve essere per il quotidiano. Spesso
le persone danno un’occhiata di sfuggita al giornale trovato nel bar, con
questa opportunità intendiamo far
riscoprire il piacere di leggere, magari
scegliendo le notizie e gli approfondi-
menti che più ci interessano».
BASTA rivolgersi ad uno dei bar aderenti per gustare un ottimo caffè e
acquistare il coupon a 2 euro che darà
la possibilità al cliente di rivolgersi a
qualsiasi edicola della città per ritirare
l’edizione del giorno de La Nazione.
Confesercenti conta di aumentare il
numero degli esercizi nei quali sarà
diffusa l’iniziativa. Quelli che hanno
aderito ne sono entusiasti.
«La partecipazione è aperta a tutti
- sottolinea Roberto Rosati funzionario di Confesercenti - anche chi
non aderisce all’associazione può
partecipare».
Informazioni per aderire al numero
0574-40291
venerdì del centro A CALENZANO
Spettacoli e degustazioni
fino a mezzanotte
Dall’8 al 22 luglio nelle ore serali il centro
cittadino di Calenzano è stato interdetto
al traffico e aperto a musica, spettacoli,
esibizioni, degustazioni e molto altro ancora, con negozi aperti, tavolini e palchi
nelle strade e nelle piazze del Donnini.
La manifestazione, organizzata dal Comune e dai commercianti riuniti nel
Comitato Cittadini del Centro, si è
tenuta l’8, il 15 e il 22 luglio in Piazza
Vittorio Veneto, Piazza del Ghirlandaio, Piazza Gramsci, via Puccini, via
Roma, via Giusti.
Tra gli eventi in programma c’è stata
la prima edizione del concorso canoro “Una nota d’estate”, spettacoli di
animazione, la gimkana, i giocolieri
del fuoco, esibizioni di danza, giochi
di prestigio e degustazioni gratuite
di cocomero, aperitivi, biscotti, caffè. Da segnalare il mercato di arte e
mestieri in piazza del Ghirlandaio, il
mercatino arte e ingegno in via Roma,
la mostra fotografica in via Puccini e gli
spettacoli in via Giusti: venerdì 8 luglio
la musica pop di Jelly More&More; il
15 il burlesque di Katrin D’Amour; il 22
l’elezione di miss e mister Venerdì del
Centro, serata condotta dal duo comico
I Gemelli Siamesi.
Buongiorno a tutti!!!
C’è solo una parola che racchiude tutta la serata di ieri
(quando?): ENTUSIASMO!!!
Già, l’entusiasmo della gente e SOPRATTUTTO FINALMENTE dei giovani che passavano davanti al negozio ballando,
che si fermavano a comprare a ritmo di musica! È questa
secondo me la Vaiano da vivere di notte, fatta di gente
giovane che trascina, con il proprio entusiasmo, anche la
gente più grande! Tutti erano felici!
Andare via la sera dopo aver avuto questo risultato, secondo me, è un punto di inizio per fare ancora meglio!!
Ciao a tutti,
mi sembra che questo CCNV abbia avuto un buon inizio...
bella serata davvero!!!
Da me un sacco di persone chiedevano se c’è n’erano altre
di serate... Mi è piaciuto anche l’entusiasmo che c’è stato da
parte di tutti!!!
Continuiamo così...
ECCO la lista completa dei bar aderenti all’iniziativa
«Piacere che raddoppia» promossa da La Nazione in collaborazione
con Confesercenti.  Bar Arcangeli, via Arcangeli - Prato
 Bar Bigonge Snack Bar Maracaibo srl, via Cairoli 15 - Prato
 Bar Borgonovo P&P snc via Borgonovo 34 - Vaiano
 Bar Cinzia di Tallarico Filomena, via Ciliani 81 - Prato
 Bar Datini, piazza del Comune - Prato
 Bar Etruria Sas, viale Della Repubblica 162 - Prato
 Bar Gelateria Amodio Massimiliano, via G. Garibaldi 21 - Prato
 Bar Gelli di Sil-Ve Sas, via Firenze 391 - Prato
 Bar Gia’ Cla Snc, viale Montegrappa 19 - Prato
 Bar Giotto Lavia Tommaso, via Guazzalotri 15 - Prato
 Bar L’Americano, via G. Braga 158 - Vaiano
 Bar L’angolo del Caffe’, via Campolmi 34 - Prato
 Bar Las Vegas Srl, via Firenze 131 - Prato
 Bar Lo Scalino, via Pistoiese 166 - Prato
 Bar Lo Sport di Bardazzi Benedetta, piazza Mercatale 104 - Prato
 Bar Magnolfi Sas, piazza San Francesco 24 - Prato
 Bar Pasticceria Le Dive Cattive, via Baccheretana 42 - Seano
 Bar Perugia di Federico S. & C. Snc - via Montalese 365 - Prato
 Bar Pizzeria La Loggia di Zucchini Massimo, piazza Ss
Rosario 3 - Poggio A Caiano
 Bar Sport 2000 Snc, via Del Bisenzio - Vernio
 Bar Sport Di Bandini Marco, piazza XX Settembre 37 - Poggio
a Caiano
 Bar Tabacchi Formica di Cangioli Rita, via G. Mazzoni 9 - Prato
 Bar Tavola Calda La Foresta,
via Val Di Bisenzio 4/6 - La Foresta Vaiano
 Bar Verona di Soldano Donato, via F Filzi 11 - Prato
 Bar Zarini, via Zarini 304 - Prato
 Cafe Le Chateau Rouge Snc, via Rubieri 66 - Prato
 Caffe’ Buonamici, via Ricasoli 3/5 - Prato
 Caffe’ Capecchi Di La Torre Ugo, via Giotto 8/10 - Prato
 Caffe’ Coppini di Unicori Piero, piazza Duomo 27 - Prato
 Caffe’ De’ Medici Snc, via Vittorio Emanuele - Poggio A Caiano
 Caffe’ Dolceamaro di Tesi Beatrice,
piazza Della Riconciliazione - Poggio a Caiano
 Caffe’ Fuori Porta, via Arcangeli 9/9A - Prato
 Caffe’ Il Bargo - Purple Dream Snc, via Europa 2 - Poggio A Caiano
 Caffe’ Le Mura, via Pomeria 75 - Prato
 Caffe’ Martina di Mariotti Marco, via Bologna 159 M/N - Prato
 Caffe’ Panci di Villamare Fabrizio, via Pistoiese 634/4 - Prato
 Caffe’ Al Vetro, via Galcianese 17/3 - Prato
 Caffetteria del Centro, via Rinaldesca ang. S. Lapo Mazzei - Prato
 Caffetteria Mon Amour di Morales Carmelo,
piazza Ciardi 12 - Prato
 Carolei Pasticceria, via Don Milani 9 - 11- Seano
 C’e’ Srl Caffe’ delle Logge, via Mazzoni 29 - Prato
 Doris Bar Snc - viale Galilei 135 - Prato
 Elle Snc Bar Galardi, viale Flli Rosselli 69 - Vaiano
 Giovanni Il Tabaccaio di Cosmo Giovanni, via Firenze 39 - Prato
 Korner Cafe’, via Borselli - Prato
 Lilly di Ombri Simona, via Tobbianese 28 - Prato
 Pacha Mama di Polvani Cristina & C Sas,
via Montalese 461 - Montemurlo
 Pepe Cafe’ di Tradii Simona, via Roma 307 - Prato
 Royal Caffe’ Snc, via Adriano Zarini 262/B - Prato
 Tambobar di Tambosco Marco Sas,
via Flli Rosselli 47 - Montemurlo
 Tanini Paola, via Oste 88 - Montemurlo
6
COME LUGLIO-AGOSTO 2011
P R A T O
LE CONVENZIONI CON CONFESERCENTI
ANVA
Quased s.r.l
Ribadiamo il nostro no al mercato
di Forte dei Marmi
L’
esito
dell’incontro
chiesto
dall’Anva unitamente a Confesercenti, all’assessore Caverni, ha
confermato la volontà dell’Amministrazione comunale di invitare nel mese di novembre gli ambulanti di Forte dei Marmi.
Non comprendiamo questa scelta afferma
Lirio Diddi (nella foto) – Presidente dell’associazione nazionale venditori ambulanti
– il settore del commercio su area pubblica è in difficoltà, ciononostante si vanno a
trovare ulteriori forme di concorrenza provenienti da altre città. Ci chiediamo perché il comune di Prato non abbia preventivamente convocato un tavolo per discutere di eventuali iniziative specialistiche da
collocare nel centro storico di Prato.
Se questa era la volontà dell’assessorato
alle attività produttive, volentieri avremmo contribuito a collaborare per costruire
manifestazioni con specifiche caratteristiche; non a caso il settore ambulante è
ricco e variegato. Ribadiamo fermamente,
che in un momento di forte crisi dei consumi come quello attuale, chiamare esercenti da fuori è un errore strategico.
Non è così che si aiuta il commercio ambulante pratese anzi lo si penalizza, in
primo luogo, non considerandone le potenzialità. Anche il presidente di Confesercenti Alessandro Giacomelli presente
all’incontro ha sostenuto che è necessario
favorire gli imprenditori locali e non cercare altrove soluzioni, peraltro di discutibile
efficacia, per la valorizzazione del centro
storico. Anche noi abbiamo la possibilità
di creare iniziative con particolari merceologie utili a vivacizzare la nostra città;
basterebbe solo parlarne più spesso e
nei dettagli perché solo in questo modo
possiamo giungere a soluzioni condivise
ed utili per tutti i soggetti coinvolti. Fra
l’altro - conclude Diddi - non capiamo se
c’è la necessità di mostrare “un’etichetta” o
seppure vi siano altre sostanziali motivazioni. Una cosa è certa l’abbigliamento di
marca ce l’hanno anche i nostri ambulanti
pratesi.
Organismo organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico ai
comunque, in subordine, gli assessori regionali indicano come soluzione il mantenimento di criteri per il rinnovo delle
concessioni che rispetti l’anzianità ed
ovviamente non penalizzi e precarizzi il
settore.
Tuttavia nonostante che vi siano sempre
più istituzioni convinte delle rivendicazioni da noi sostenute, l’ANVA manterrà
alta l’attenzione e continuerà, come ha
fatto finora, nei contatti con le forze politiche e parlamentari sia a livello Nazionale, che Europeo finché il problema non
sarà andato a positiva soluzione.
ANVA Bolkestein
ancora passi avanti
MERCATO
STRAORDINARIO
Il Coordinamento degli Assessori al Commercio ed alle attività Produttive delle
Regioni, riunitosi giovedì 16 giugno, ha
approvato un documento proposto dal
Comitato tecnico delle regioni, nel quale
si accolgono le tesi che la nostra Associazione ha da sempre sostenuto. Si chiede
al Governo di emanare un provvedimento legislativo che sopprima il 5° comma
dell’Art. 70 del dlgs 59 riconoscendo che
l’area occupata dagli ambulanti non rientra tra le “risorse naturali limitate” e
7 AGOSTO
dalle ore 8.00
alle ore 13.00
Piazza del Mercato
Nuovo Prato
FAIB
INIZIATIVA “LIBERA LA BENZINA”
Per dare voce ai gestori ed ai cittadini, ci siamo impegnati a far sostenere
l’iniziativa parlamentare LIBERA LA
BENZINA che ha ottenuto un ottimo
risultato nella Provincia di Prato.
Sono state tante le firme raccolte per
l’iniziativa sostenuta da Faib Confesercenti. Una proposta organica, fatta dai gestori per difendere
i loro diritti ma anche a favore dei cittadini che ogni giorno si
riforniscono presso gli impianti.
Senza guardare al “colore” “LIBERA LA BENZINA” riporterebbe
nelle mani della categoria e dei cittadini la dinamica dei prezzi
e degli sconti, con un organismo Nazionale di Stoccaggio cui
affidare il monitoraggio del mercato all’ingrosso.
Un Gestore dei Mercati Elettrici e dei Carburanti che ha il compito di definire il mercato all’ingrosso; un Acquirente Unico che
ha il compito di reperire i prodotti autotrazione sul mercato nazionale ed internazionale e metterli a disposizione dei gestori
a condizioni competitive; la separazione della rete (così come
già avviene nel settore dell’energia elettrica) che rompa gli interessi di filiera e distingua fra la parte industriale e quella distributiva; il superamento del vincolo di esclusiva; le modalità
di compensazione dovute ai proprietari degli impianti; la cancellazione dei cartelli di sconto ingannevoli presso gli impianti
e la comunicazione del prezzo in centesimi di Euro per facilitare
i consumatori, sono i cardini di questa che potrà apparire come
una riforma ambiziosa ma che in realtà è l’unica riforma possibile.
ANAMA
La surroga del mutuo: bene conoscerla
Nessuna spesa a carico del mutuatario
La surroga del mutuo si è resa possibile, da
quando si è introdotto la portabilità dell’ipoteca. La surroga, infatti, è una soluzione di
finanziamento che prevede il trasferimento
di un prestito già attivo ad un nuovo istituto
che si reputa in grado di assicurare condizioni migliori come il miglioramento del tasso
d’interesse e la durata pianificando un nuovo piano di rimborso. Il tutto senza alcuna
spesa accessoria per l’operazione, grazie appunto alla portabilità dell’ipoteca.
Il tema interessa tutti coloro che hanno
stipulato un mutuo prima casa da qualche
anno e si sono accorti che un nuovo istituto
bancario è in grado di offrire condizioni migliori. Il riferimento è al rimborso del debito
residuo, alle rate e alla loro consistenza e alla
durata del mutuo stesso.
L’istituto consiste nell’acquisizione da parte
di un nuovo istituto di credito del debito
residuo e l’elaborazione di un nuovo piano
di ammortamento. Con la surroga la banca
fa elaborare la stima dell’immobile, a spese
proprie, per valutare che vi sia capienza per
l’ipoteca a garanzia del debito residuo. Poi
il mutuatario ha diritto alla revisione dello
spread e della tipologia di tasso. Tutti benefici insperati qualche anno fa.
Con la surroga del mutuo si può anche cambiare il tipo di tasso di interesse - da variabile
a fisso - e rivedere, come abbiamo detto, la
durata del piano di ammortamento. Con la
surroga la nuova banca acquisisce esclusivamente il debito residuo e propone, in sostanza, una soluzione relativa al solo piano
di rimborso di questa somma.
Non sono previste spese accessorie perché,
vista la portabilità del mutuo, non è necessaria una nuova iscrizione ipotecaria. Anche
le spese e le competenze notarili sono a carico della nuova banca. Ciò lo stabilisce legge
244 del 24 dicembre 2007 (Manovra Finanziaria 2008) che stabilisce, appunto, che con
la surroga del mutuo deve essere garantita
al cliente “l’esclusione di penali o altri oneri
di qualsiasi natura”. Ecco perché tutta l’ope-
razione deve essere condotta senza sopportare spese di sorta, neanche quelle relative
all’atto notarile.
In pratica cosa avviene: si fa la trattativa
con la banca scelta per la surroga, si sottoscrive la relativa domanda e si consegnano i documenti anagrafici, reddituali e
immobiliari richiesti. La banca originale è
tenuta per legge (entro massimo l0 giorni
lavorativi dalla richiesta scritta) a comunicare l’ammontare del debito residuo del
vecchio cliente. Con questo dato la nuova
banca elabora le condizioni, la durata, il
tasso e l’ammontare della rata mensile. Se
per il mutuatario tutto va bene si passa alla
formalizzazione della surroga e alla compilazione dell’atto unico con il relativo contratto di mutuo. Con l’atto pubblico, che
mette in campo il nuovo istituto di credito,
si ottiene la quietanza di pagamento rilasciata dalla vecchia banca e l’annotazione
della surroga stessa a margine dell’ipoteca
originaria
sensi del D.P.R. 462/01 D.M. del 05/11/09 pubblicato sulla G.U. N.277
del 27/11/09 QUASED è una società nata nel 2004 specializzata nel settore
dell’INGEGNERIA PER LA SICUREZZA abilitata fin da subito dal
Ministero delle Attività Produttive all’effettuazione delle verifiche
di messa a terra ai sensi del D.P.R. 462/01, e abilitata nel 2009
ad effettuare le verifiche periodiche anche sugli ascensori e
montacarichi ai sensi del D.P.R. 162/99.
Da subito operante su tutto il territorio nazionale, con una struttura
in continua espansione, oggi i nostri clienti possono contare sulla
professionalità dei consulenti e dei tecnici verificatori presenti in
tutta Italia. La presenza dei nostri agenti nelle più svariate realtà
locali garantisce un rapporto diretto e di fiducia reciproca mettendo
sempre al centro il cliente e le sue esigenze, adoperandoci
per creare rapporti destinati a durare nel tempo. La indiscussa
Competenza e Affidabilità dei nostri ingegneri, aiutano i nostri
clienti ad attuare miglioramenti sostanziali nella sicurezza delle loro
aziende, contenendo i costi.
Sinergie che si traducono in tempi di risposta brevi e senso di
responsabilità, fanno di QUASED un partner autorevole e affidabile
per le aziende.
TUTTE LE TARIFFE DEL NOSTRO LISTINO SARANNO SCONTATE DEL
30% per gli associati Confesercenti della Provincia di Prato in regola
con la quota associativa.
Sede Legale piazza V. Veneto, 5/A - 20081 Abbiategrasso (MI)
tel. 0294087872 - fax 02945331 - e-mail: [email protected]
Agenzia Operativa TOSCANA,
Largo T. Bandettini, 4 - Loc. La Fontina/Ghezzano (PI)
tel/fax 050878007 - e-mail: [email protected]
Studio Tecnico Ing. Antonio
Di Matteo Lo studio tecnico professionale e industriale dell’ING.
ANTONIO DI MATTEO garantisce a tutti gli associati
regolarmente iscritti a CONFESERCENTI della
Provincia di Prato in regola con il pagamento della
quota annuale associativa, uno sconto del 50% sul normale listino
applicato per le verifiche periodiche obbligatorie quadriennali
degli impianti elettrici nei locali con accesso al pubblico (normativa
CEI 64-8/6), come da tariffe concordate in convenzione con
CONFESERCENTI Prato, secondo i kw
installati ed estensione
superficiale del/i locale/i d’attività. È possibile inoltre usufruire di tariffe agevolate con sconti
fino al 50% per le attività di Progettazione e Consulenza dello
studio dell’Ing. Antonio Di Matteo, consultabili al sito www.
ingegneredimatteo.com o contattando direttamente Ing. Antonio Di
Matteo al 320/8184156 o Geo. Filippo Cipani al 366/2692550.
Fra le altre attività dello studio: edilizia e impiantistica, energie
rinnovabili e riqualificazioni termo-acustiche degli ambienti,
sicurezza, sistemi elettronici e sistemi informatici. ecc. Partner per l’edilizia e l’arredamento d’interni (resine artistiche):
www.eurosiasrl.com iscritto n. 5304 all’Ordine di Firenze
via del Giglio, 59 Empoli (FI)
tel. 05711960535 - Fax 05711960536 - cell. 3208184156
www.ingegneredimatteo.com Dottoressa Cavaciocchi
La dottoressa Elisabetta Cavaciocchi
garantisce a tutti gli associati Confesercenti
della provincia di Prato e ai loro familiari, in
regola con il pagamento della quota annuale
associativa, le seguenti condizioni:
 Visite e preventivi gratuiti
 Sconto del 15% sulle tariffe applicate secondo
listino
 Sconto del 10% sulle protesi fisse o mobili e ortodontiche
 Sconto del 10% su interventi di chirurgia e implantologia
 Sconto del 15% sulle protesi per associati in pensione
Lo studio è aperto nei seguenti orari: lunedì, mercoledì, venerdì
9.30-13.00, martedì, giovedì 15.00-19.30
Prato Servizi
Prato Servizi srl si impegna a garantire a
tutti gli associati regolarmente iscritti a
Confesercenti di Prato i seguenti servizi:
1 Rilascio in tempo reale di tutti i
certificati e visure forniti dalle Camere di Commercio, grazie ad un
accordo con Infocamere;
2 Stampa delle visure del Pubblico Registro Automobilistico, grazie
alla connessione tra la rete telematica di Prato Servizi e l’archivio
nazionale Pra;
3 Consegna del libretto di circolazione, del tagliando di
aggiornamento e del certificato di proprietà in tempo reale, poiché
lo studio di consulenza automobilistico di Prato Servizi è abilitato
come Sportello Telematico dell’Automobilista ai sensi del D.P.R. 19
settembre 2000 n. 358;
4 Consulenza a 360° per la circolazione dei veicoli con aggiornamenti
continui sulle novità normative e con la gestione dei servizi legati al
parco veicoli;
5 Gestione completa delle tasse automobilistiche, delle pratiche
relative al trasporto merci e la nazionalizzazione dei veicoli di
provenienza estera;
6 Noleggio di autovetture e autocarri con servizio di consegna e ritiro
presso la sede del cliente, poiché la Prato Servizi è agente per la Hertz
Italiana spa dal 2001.
Prato Servizi srl offre:
1 Per il settore consulenza automobilistica e servizi sconto del 50%
sui diritti applicati al pubblico;
2 Per il settore noleggio auto e furgoni Hertz sconto del 40% sulle
tariffe al pubblico con possibilità di consegna e ripresa gratis su
Prato e provincia (ad es. Fiat Panda/Lancia Ipsilon da € 15,00 + Iva
al giorno).
viale Montegrappa 208/A, Prato, tel. 0574574490

Documenti analoghi