Scarica - Trekking Italia

Commenti

Transcript

Scarica - Trekking Italia
Associazione Amici del Trekking e della Natura
Sezione regionale dell’Emilia-Romagna
Milano.Genova.Torino.Firenze.Bologna.Venezia.Roma
e-mail: [email protected] - www.trekkingitalia.org
PROGRAMMA N. 54
PRIMAVERA 2014
PRIMAVERA 2014
Sono 1266 i soci di Trekking Italia in Emilia-Romagna.
Nell’anno 2013 sono aumentati il numero di coloro che
si sono associati e che hanno camminato con noi.
Vogliamo coinvolgere, appassionare, intercettare
il sempre crescente bisogno di un rapporto con
la natura che nel nostro caso si identifica con il
camminare.
Questo quadrimestrale, primavera 2014 è ancora più
ricco di proposte accattivanti, adatte per tutti i piedi
e per tutte le tasche.
Chi cammina con noi è un socio: è un socio anche se
è la prima e unica volta che cammina con noi. Non
è e non sarà mai un cliente, non troverà delle guide
di professione ma degli accompagnatori, dei soci
accompagnatori, che per passione, volontariamente
hanno organizzato e accompagnano quel trek.
E troverà anche un gruppo amicale per condividere
l’esperienza.
A maggio del 1997, nasceva dalla volontà di un piccolo
gruppo di appassionati, la sede di Bologna di Trekking
Italia; in quel primo anno gli iscritti erano ventuno, dopo
16 anni, a dicembre del 2013 gli iscritti sono 1.266 in gran
parte concentrati in provincia di Bologna.
Nella tabella a fianco trovate i soci della sezione
dell’Emilia-Romagna suddivisi per provincia di
residenza.
Dal 2011 una decina di soci Modenesi ha iniziato una
preziosa attività per agevolare la partecipazione ai
nostri trek da quella provincia. Il loro appassionato
lavoro è stato premiato, i soci in quella città, in tre
anni è quasi raddoppiato, da 39 a 74. Vorremmo
ripetere l’esperienza anche nelle altre città.
Buon cammino
Adriano
www.trekkingscuola.org
Soci residenti anno anno anno anno
in provincia di 2010 2011 2012 2013
Piacenza
5
3
8
10
Parma
16
15
16
12
Reggio Emilia
8
15
17
21
Modena
39
41
49
74
Bologna
843
1013
Ferrara
24
45
45
34
Ravenna
12
22
25
26
Forlì - Cesena
7
6
4
7
Rimini
5
8
7
4
41
61
56
altre regioni
35
totale soci
994
www.trekkingitalia.org
1018 1022
1209 1250 1266
www.trekkingitalia.org/bologna
ALCUNI TEMI DI STAGIONE
CIASPOLE - L’associazione mette a disposizione l’occorrente per camminare sulla neve… un’esperienza
sempre piacevole per chi ci frequenta da anni ma affascinante per chi mette le racchette per la prima volta.
Leggete le note a pagina 5.
COLLINA - Da alcuni anni Trekking Italia lavora assieme al Comune di Bologna, al CAI e ad altre
associazioni anch’esse aderenti alla Consulta bolognese per l’Escursionismo per scoprire e segnare
i tratti ancora percorribili sulla nostra collina. Finalmente sono arrivati i primi sentieri ufficiali, il 902
e il 904, subito molto apprezzati dai cittadini. E come ogni anno ecco un ricco programma di uscite
gratuite e aperte a tutti. È disponibile un dépliant con tutte le informazioni.
PASS’IN/FORMA - Una proposta per sgranchirsi un po’ durante la settimana
pass’in/forma
andando a vedere qualcosa di interessante e curando aspetti salutistici. Un
programma rivolto in particolare a chi ha tempo libero al mattino durante la
settimana. In collaborazione con i Centri Sociali ANCeSCAO.
PAGINE A SPASSO - Una proposta di itinerari che associa al cammino la lettura di poesie e racconti
per approfondire il contatto con l’ambiente, i luoghi, i rumori, le sensazioni. Durante il percorso sarà
chiesto un uso limitato e silenzioso del cellulare.
MODENA - I giri di Trekking Italia
partono anche da Modena! Nei giri
contrassegnati da questo logo potrete trovare l’appuntamento per il
punto di ritrovo a Modena. Prenotazione obbligatoria entro le ore 19
di venerdì in sede.
SERATE IN BIBLIOTECA - Continuiamo ad ospitare in biblioteca le presentazoni dei trek e serate a tema sul
territorio, naturalistiche, di viaggio &
c. Trovate le date nella programmazione.
UNA VOLTA QUI ERA TUTTA CAMPAGNA
- Percorsi nella periferia di Bologna per
seguirne lo sviluppo storico e cercarvi le
tracce del passato. In collaborazione con
l’Archivio di Stato di Bologna e con tutti i
soci che vorranno confrontare la loro storia
con quella urbana.
SUL SENTIERO DEL TRAMONTO - Le
giornate lunghissime di fine primavera
permettono di camminare abbastanza
a lungo prima che venga buio, partendo
nel tardo pomeriggio e godendo della
luce bassa e di un clima ideale.
LE STAGIONI DEI PATRIARCHI - Anche se minacciati dall’uomo e dal fuoco (in ordine di gravità), il
massiccio abbandono della montagna sta ripopolando il patrimonio verde. Sopravvissuti ai secoli
e alle minacce, i patriarchi arborei commuovono e rendono indimenticabile qualsiasi escursione.
Solo bisogna scovarli, e noi siamo qui per questo. Nei trek col simbolo, andremo ad incontrarli da
vicino.
ALTA VIA DEI PARCHI - L’Alta via dei Parchi parte da Berceto, nei pressi del Passo
della Cisa (PR), e arriva alla rupe della Verna, protesa sul Casentino per poi
raggiungere l’eremo sul M. Carpegna, attraverso due parchi nazionali, cinque
parchi regionali e uno interregionale: un itinerario di 500 km in 27 tappe lungo
l’Appennino fra l’Emilia-Romagna, la Toscana e le Marche.
VENERDì IN SALA BORSA - Ancora ospiti di Sala Borsa e in collaborazione con i
Bibliotecari che ci mettono a disposizione spunti di lettura e approfondimento, un
ciclo di incontri nell’Auditorium Enzo Biagi (piano interrato) dedicato alle isole.
Trovate il calendario degli incontri all’interno del programma.
PER LE LUNGHE - Anche se dedichiamo molte energie a smuovere cittadini “sedentari” non
dimentichiamo quei camminatori incalliti che non sono soddisfatti se non dopo una giornata
intera di marcia. Ecco allora alcune traversate giornaliere di 8-9 ore, a tagliare gran fette del nostro
territorio. La simpatia con l’ambiente si affina nella piena immersione…
Febbraio 2014
Corso di
escursionismo
Vuoi essere autonomo lungo i sentieri?
Vuoi addentrarti tra i monti in sicurezza
sapendo come tornare?
Tra le mille proposte in commercio, quale
zaino e quali scarponi ti occorrono?
Non ti va di far scegliere a un commesso
gli abiti per le tue vacanze?
Ti piacerebbe saper scegliere la meta
senza dover seguire qualcun altro?
Allora iscriviti al corso di escursionismo.
Adesioni e informazioni in sede.
Dal 3 marzo al 13 aprile
P.so della Calanca (m 1732), lo Spigolino (m 1827),
Cavone
SABATO 1 FEBBRAIO
Anello di Pianzo
(prov. RE)
Giro molto panoramico su un crinale di tutto
rispetto, verso lo Spigolino. Sempre che le condizioni meteo ce lo permettano, altrimenti faremo un
giro più in basso nel bosco, anche senza ciaspole.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 7.04, quindi bus per il Rifugio Cavone.
Rientro a Bologna ore 19.32
Trek: Mulino di Leguigno (m 441), Ariolo, M. Venera (m
445), Montale, Pianzo, Barazzone, Mulino di Leguigno
Un itinerario lungo la valle del fiume Tassobbio che
ha per meta il territorio di Pianzo e le sue frazioni
di Montale (divisa in due borgate, conserva casetorre e un bel museo di attrezzi agricoli) e Barazzone. Si salirà sul piccolo e isolato Monte Venera,
sulla cui sommità sono stati rinvenuti insediamenti
dell’età del bronzo, e infine, attraverso il Sentiero
dei Ducati, si raggiungerà la suggestiva ed isolata
chiesa di Pianzo.
RITROVO ore 8 parcheggio via della Barca, 1 angolo
Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto proprie. Rientro ore 18.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8.30. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO
M 460 – € 6,00 (+ € 4,00 PER LE CIASPOLE) – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, MAX 20 PARTECIPANTI
Accompagna Jean-Marie
DOMENICA 2 FEBBRAIO Ponte di Olina (prov. MO)
Trek: Montecuccolo (m 800), Renno (m 630), ponte di
Olina (m 428), Ca’ Baratta (m 615), ponte Scoltenna
(m 400), Castione, Montecuccolo
Centinaia di ponti a schiena d’asino resistono lungo
i fiumi in Italia e non solo, gioielli di sasso che
ormai non collegano più niente e quindi ci piacciono ancora di più. Il ponte di Olina è tanto bello
quanto sconosciuto e nessun sentiero segnato lo
attraversa. Se non basta abbiamo lo spettacolare
castello di Montecuccolo e l’antica pieve di Renno.
E una festa segreta…
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 18
ORE DI CAMMINO 4.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 500 –
€ 6,00
Accompagna Eugenio
Ciaspole
DOMENICA 2 FEBBRAIO Lo Spigolino
(prov. BO)
Trek: Cavone (m 1420), Rif. Duca degli Abruzzi (m 1787),
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 600 – € 6,00
4
Accompagna Roberto
Febbraio 2014
CIASPOLE
Mettiamo a disposizione dei soci le racchette da neve, leggere e facili da usare,
bastoncini e ghette.
Camminare sulla neve non è difficile, e lo facciamo scegliendo intinerari di elevata
sicurezza. I nostri accompagnatori sono tutti esperti e vi daranno una mano. Per i
giri con le ciaspole, la prenotazione è obbligatoria e il numero dei partecipanti può
essere limitato a 15 persone. Per chi prende in prestito l’attrezzatura la quota è di
€ 10,00, e € 6,00 per gli altri. Il materiale neve puo’ essere ritirato in sede la settimana precedente l’escursione, con versamento di una cauzione e riconsegnato
la settimana successiva entro il martedi sera. Chiamate in sede per assicurarvi il
posto e l’attrezzatura. Le condizioni meteorologiche possono obbligare l’accompagnatore a cambiare l’itinerario. Le escursioni verranno fatte anche in assenza
di neve. L’abbigliamento deve essere adeguato al freddo e al vento: guanti, cuffia,
pile pesante e giacca a vento impermeabile, scarponi in gore-tex, occhiali da sole,
crema solare. L’accompagnatore può non accettare soci con scarpe inadeguate al
percorso del giorno o insufficientemente attrezzati.
Pass’in/forma
Domenica: Campitello (m 1414), Fraines (m 1600), Rif.
Micheluzzi (m 1860), M.ga Docoldàura (m 2046), P.so
Duron (m 2204)
GIOVEDÌ 6 FEBBRAIO
Al podere Canova da
Villa Ghigi (prov. BO)
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 800
Percorreremo due delle più caratteristiche laterali
della Val di Fassa: la Val Duron che separa il gruppo
del Sassolungo dal Catinaccio e la Val dei Monzoni
che si insinua con le sue nere rocce magmatiche
fra i gruppi calcarei della Valacia e di Costabella.
Viaggio con auto proprie, pernottamento in albergo,
½ pensione. Quota € 125,00/145,00
Accompagnano Gabriele M. e Pierluigi
I colli di Bologna hanno un tale fascino che in
alcuni angoli pare di essere molto lontani dalla città.
Si parte da Villa Ghigi, lungo il sentiero 904, per
l’Eremo di Ronzano e Gaibola. Al podere Canova
alcuni di noi sono soci volontari del ”Ventaglio di
Orav” che si occupa di disagio psichiatrico. Potremo
così conoscere e magari aiutare questa realtà. Ne
parleremo sul posto e se sarà una bella giornata
accenderemo il vecchio forno.
RITROVO ore 9 al bar del Ciccio, via S. Mamolo
angolo S. Vittore raggiungibile con il 29B. Rientro
ore 13 a piedi sul 902 o col bus 59 dalla Capannina
SABATO 8 FEBBRAIO Nel Parco Regionale dei Sassi
di Roccamalatina (prov. MO)
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 250 – € 3,00
Trek: Ca’ Rastelli (m 453), Centro parco, Rocca di Sopra
(m 470), Molino della Riva (m 382), S. Apollonia (m
430), Molino delle Vallecchie (m 300), Sorgente sulfurea, Ca’ Rastelli
Accompagnano Daniela M. e Gabriele C.
WEEKEND
DA VENERDÌ 7 A
DOMENICA 9 FEBBRAIO Val di Fassa (prov. TN)
Trek residenziale con ciaspole
Sabato: Rif. Soldanella (m 1410), M.ga Crocefisso (m
1526), Baita Monzoni (m 1792), Rif. Valacia (m 2275)
Se le condizioni meteonivologiche lo permetteranno,
possibile proseguire per Cima Undici (m 2550)
ORE DI CAMMINO 4.30 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 850
5
Un interessante paesaggio appenninico collinare,
famoso per le mirabili guglie di arenaria, ricco di
biodiversità. Il percorso è breve e sarà fatto con
calma, cercando di avvistare il falco pellegrino
che in questo periodo sta per nidificare, e anche
l’elusivo picchio muraiolo, visibile solo in inverno
proprio sulle pareti dei sassi. Chi ce l’ha porti il binocolo! Prima del percorso dovrebbe essere possibile
visitare l’interessante Centro parco “Il Fontanazzo”.
RITROVO ore 9 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 16.30
Febbraio 2014
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passag-
laterizi ha accompagnato per quasi un secolo l’industrializzazione dell’occidente. Nel 1910, in regione,
ne funzionavano ben 67. Di queste imponenti
costruzioni, alcune sono in rovina, qualcuna è stata
riadattata ad altri usi, di altre esiste solo il ricordo nei
nomi delle località. Ripercorreremo brevemente la
storia di questa tecnologia, dal suo sorgere al suo
declino, alla ricerca delle storie di chi ci ha lavorato
e dei segni rimasti nel paesaggio urbano.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Aurelio e Anna
gio Porta Nord delle FS ore 9.20. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO M 400 – € 6,00
Accompagna Andrea T.
Ciaspole
DOMENICA 9 FEBBRAIO Intorno alla Croce Arcana
(prov. MO)
Trek: Cap. Tassoni (m 1301), Cima Tauffi (m 1746), i
Balzoni, Croce Arcana (m 1675), Cap. Tassoni
Serata in biblioteca
GIOVEDÌ 13 FEBBRAIO
Da Capanno Tassoni, si sale rapidamente a Cima
Tauffi e si percorre il crinale tosco-emiliano fino a
Croce arcana, con una spettacolare vista sul nostro
Appennino. La discesa da Croce Arcana ci porterà,
attraverso un fitto bosco, fino al punto di partenza
dove apprezzeremo la calda accoglienza del rifugio.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 17.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 7.45. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
Presentazione Grandi Trek:
TUTTO ISOLE: ELBA, EGADI,
PANTELLERIA, SARDEGNA
L’inverno ancora imperversa ma cosa c’è di meglio
che programmare una prima vacanza di sole e
mare nelle nostre splendide isole. Vi proponiamo 4
grandi trek per camminare lungo le coste, salire alla
caldera dei vulcani, tuffarci nel mare o nelle calde
acque termali e poi, farci cullare dalle onde quando
sarà la barca a vela a trasportarci.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Alfonso, Beloyanna, Federica e Francesca
ORE DI CAMMINO 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 500
– € 6,00 (+ 4,00 PER LE CIASPOLE) – PRENOTAZIONE
OBBLIGATORIA, MAX 20 PARTECIPANTI
SABATO 15 FEBBRAIO Accompagna Rinaldo
Da Monterosso a Levanto (prov. SP)
Trek: Monterosso, Bellavista (m 139), Punta Mesco,
Eremo S. Antonio (m 310), Levanto
DOMENICA 9 FEBBRAIO
Lagune (prov. BO)
Se è piacevole trovare il tepore della riviera di
Levante dopo aver svalicato l’Appennino è ancora
più bello godere anche per poche ore dei colori e
dei profumi di un paesaggio famoso nel mondo.
RITROVO ore 6.10 atrio stazione Bologna, treno per
Monterosso ore 6.27. Rientro da Levanto ore 17.20
per Parma - Bologna, arrivo a Bologna ore 21.30
Trek: Sasso Marconi (m 100), Lagune (m 500), Iano (m
350), Lama di Reno (m 110)
Classico giro invernale sulle colline dalla parte ovest
del Reno. Saliamo da Sasso Marconi verso la chiesa
di San Nicolò delle Lagune dove pranzeremo. Poi
scendiamo verso Iano e quindi Lama di Reno.
RITROVO ore 8.50 atrio stazione Bologna, treno per
Sasso Marconi ore 9.04. Rientro da Lama di Reno
con arrivo a Bologna ore 17.32
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 300
– € 6,00
Accompagna Claudio
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 550 –
€ 6,00
SABATO 15 FEBBRAIO
Accompagna Diana che sale a Casalecchio Garibaldi
Le fornaci per laterizi fra la
Beverara e Corticella (prov. BO)
Serata in biblioteca
MARTEDÌ 11 FEBBRAIO
ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE NEL
BOLOGNESE: LE FORNACI HOFFMANN,
STORIE DI FORNACI E FORNACIAI
A partire dal 1860, questo nuovo modo di produrre
Trek: Villa Angeletti, le fornaci e le vecchie cave al Battiferro, la Giostra al Sostegnazzo, le fornaci alla Ca’ Bura
6
Attorno al Canale Navile, fino agli anni cinquanta
del secolo scorso funzionavano più di sette fornaci
per laterizi che hanno rifornito Bologna sia nella
Febbraio 2014
fase di espansione della città dopo l’unità d’Italia,
sia nella ricostruzione postbellica. Vedremo quel
che resta delle antiche cave di argilla, dei borghi
abitati dai fornaciai, di questi imponenti edifici.
Uno di questi, completamente ristrutturato, ospita
il Museo del Patrimonio Industriale che visiteremo
durante il percorso.
RITROVO ore 8.45 ingresso di Villa Angeletti, via Carracci. Rientro ore 13.45 da Corticella
Ponte di Olina
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 3,00
+ 3,00 PER VISITA GUIDATA AL MUSEO DEL PATRIMONIO
INDUSTRIALE
Accompagnano Aurelio e Anna
Ciaspole
Spigolino
DOMENICA 16 FEBBRAIO
Da La Cà al Cavone
(prov. BO) Trek: La Cà (m 931), Sboccata dei Bagnadori (m 1274),
Madonna dell’Acero (m 1190), Cavone (m 1420)
Siamo su percorsi noti ai più, ma la neve che ci
fa ritornare bambini, riesce sempre a meravigliarci.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 7.04, bus per il Cavone. Rientro ore 19.32
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA M
600, IN DISCESA M 150 – € 6,00 (+ 4,00 PER LE CIASPOLE)
– PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, MAX 20 PARTECIPANTI
Accompagna Luana, che sale a Casalecchio
Sassi di Roccamalatina
Le stagioni dei patriarchi
DOMENICA 16 FEBBRAIO
Dall’Oca al Sasso
(prov. BO)
Trek: Oca (m 209), S. Chierlo (m 502), Colombara (m
190), Rasiglio (m 366), Lagune (m 532), Sasso Marconi
Gran cavalcata dal torrente Lavino al Reno attraverso le minuscole valli dei rii Colombara, Olivetta
e Gemese. In questo continuo su e giù si ha modo
di apprezzare la varietà paesaggistica della nostra
collina, cangiante ad ogni passo. Incontreremo la
storica casa della Guarda con accanto una farnia
colossale ed un ulivo secolare e il pittoresco cimitero di S. Chierlo, in cui sono state girate alcune
scene cinematografiche. Lungo il percorso si trovano con facilità delle grandi conchiglie fossili.
RITROVO ore 9 atrio stazione Bologna, treno Tper
per Pilastrino ore 9.15, bus per Oca. Rientro ore
18.30
Croce Arcana
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 700 –
€ 6,00
Accompagna Piero
7
Febbraio 2014
Serata in biblioteca
Venerdì in Sala Borsa
MARTEDÌ 18 FEBBRAIO
VENERDÌ 21 FEBBRAIO
LA FIGLIA DEL VENTO E LE SUE SORELLE:
PANTELLERIA E LE ISOLE EGADI
Con Carlo Rubini geografo, Beloyanna Cerioli e
Renato Angelucci accompagnatori di Trekking Italia.
Ore 17.30 Auditorium Enzo Biagi
Presentazione Grandi Trek:
SUD!! CILENTO E CAPRI Una carrellata nella nostra Campania da visitare a
primavera per immergersi nel profumo delle fioriture e nelle sue vestigia greche e romane. E’ inoltre
molto importante ricordare e portare la nostra solidarietà in posti come Pollica dove le battaglie per
la difesa dell’ambiente sono sempre molto dure.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Anna e Ombretta
Pagine a spasso
SABATO 22 FEBBRAIO
Monte Adone
(prov. BO)
Trek: Torrente Savena (m 250), Brento (m 463), M.
Adone (m 654), Campiuno (m 471), La Vallazza (m
495), Brento (m 463), Torrente Savena
Pass’in/forma
MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO
Il Contrafforte Pliocenico è un luogo antico. Le arenarie di cui è formato, che conservano importanti
testimonianze fossili, si sono sedimentate sul fondo
di un piccolo golfo marino 5-2 milioni di anni fa.
Saranno queste le suggestioni che ci guideranno
lungo questo piacevole percorso e guideranno
anche le nostre letture.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 17
In collina per sentieri
che verranno (prov. BO)
Trek: Villa Spada (m 73), Parco S. Pellegrino, Villa
Puglioli, M. Albano (m 290), Parco Talon (m 65)
Sarà forse questo, dalla città al Monte Albano, il
prossimo sentiero stabilmente in funzione per la
rete di sentieri bolognesi città-collina? Nell’attesa
che la speranza magari si avveri andiamo già a
camminare questo percorso, che unisce tre parchi
pubblici passando per la zona demaniale di Monte
Albano, in ambienti naturali con belle viste sulle valli
del Ravone, del rio Meloncello e del Reno. Possibili
tratti sdrucciolevoli.
RITROVO ore 9 ingresso Parco Villa Spada (angolo
vie Saragozza e di Casaglia). Rientro ore 12.30 da
Parco Talon (Casalecchio di R.) con bus 20
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 450
– € 6,00
Accompagna Daniela C.
Ciaspole
DOMENICA 23 FEBBRAIO
Cascate del Dardagna
(prov. BO)
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 220
– € 3,00
Trek: Madonna dell’Acero (m 1190), Cascate del Dardagna (m 1250), Rif. Cavone (m 1420)
Accompagna Martino
Classico percorso che dal santuario porta a inoltrarsi
nel bosco, per risalire di lato alle cascate che d’inverno si coprono di ghiaccio e infine arrivo al confortevole Rifugio Cavone.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno
per Porretta ore 7.04, bus per Madonna dell’Acero.
Rientro ore 19.32
Serata in biblioteca
GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO
Presentazione Grandi Trek:
IN PALESTINA SEGUENDO
IL CAMMINO DI ABRAMO
In aprile torniamo in Palestina. Camminando da Jenin
verso Gerusalemme, avremo modo di conoscere
da vicino sia il paese che gli abitanti e di comprendere la problematicità irrisolta della loro situazione.
Presentiamo stasera il trek avendo come ospite Raffaele Spiga, che avendo seguito a lungo in Palestina
progetti di cooperazione ci aiuterà a comprendere
meglio alcuni aspetti della realtà locale.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Anna
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 250 – € 6,00
(+ 4,00 PER LE CIASPOLE) – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, MAX 20 PARTECIPANTI
Accompagna Carlo
Le stagioni dei patriarchi
DOMENICA 23 FEBBRAIO
8
La quercia delle Streghe
(e di Pinocchio) (prov. LU)
Marzo 2014
e piccoli del territorio bolognese. Mirco Meluzzi,
archeologo e appassionato della nostra storia ci parlerà quindi non solo del Savena, del Reno e dell’Aposa ma anche del Vallescura, della Fossa Cavallina
e di altri piccoli rii dimenticati.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Roberto
Trek: Montecarlo (m 162), Montechiari, S. Martino in
Colle, Gragnano (m 107), Montecarlo
Uno degli alberi più affascinanti d’Italia mostra ora
in inverno tutta la sua colossale architettura presso
Montecarlo, tra Lucca e Pistoia, in una zona già
meritevole di per sé. Pare che Collodi, che aveva
casa nei pressi, vi si ispirò per impiccare il povero
Pinocchio. Ma questa storia la sapete tutti.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 18
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 7.45. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
SABATO 1 MARZO
L’acqua degli etruschi (prov. BO)
Trek: S. Cristoforo di Labante (m 600), M. della Castellana (m 1000), Povolo (m 435), Serretti di sopra (m
684), S. Cristoforo di Labante
ORE DI CAMMINO 4.30 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M
300 – € 6,00
Le acque che sgorgano da una sorgente calcarea
plasmano il travertino formando le Grotte di S. Cristoforo di Labante. Si tratta delle più grandi grotte
primarie nei travertini d’Italia e probabilmente
d’Europa. Sopra la grotta principale è presente una
cascata naturale che sgorga in un piccolo e limpido
laghetto. Dentro le grotte si sono formati stalattiti.
Il travertino è stato molto sfruttato e un tempo qui
c’era una cava usata dagli etruschi per la costruzione di fabbricati e tombe; molti fabbricati, chiese
e abitazioni sono costruiti con spunga estratta da
S. Cristoforo.
RITROVO ore 8.45 via Barozzi 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 18.30
Accompagna Roberto
Serata in biblioteca
MARTEDÌ 25 FEBBRAIO
Presentazione Grandi Trek:
ANTICHE VIE: LA VIA DEGLI DEI,
LA BOLOGNA-PISTOIA, IL CAMMINO
DI S. ANTONIO, LA VIA VANDELLI
Nei tempi antichi le case vicino alla strada dovevano offrire ospitalità per legge: è rivivendo questa atmosfera che noi percorreremo a piedi, come
antichi viandanti i vecchi tracciati. Ora in mezzo alla
vegetazione, troveremo edicole, pietre, nomi dei
luoghi e tanti altri segni riconducibili a un passato
importante da riscoprire.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Luciano, Marco B, Maria, Mario
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 730
– € 6,00
Accompagna Fernando
Ciaspole
DOMENICA 2 MARZO
Serata in biblioteca
Monte Cavallo e Toccacielo
(prov. BO)
GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO
Presentazione Grandi Trek:
Trek: Ca’ Forlai (m 890), Case Nasci (m 970), rif. di M.
Cavallo (m 1283), M. Toccacielo (m 1373), sentiero
109, Rio Baricello, Madonna del Faggio (m 798), Tresana, La Pennola (m 879)
SAINT-TROPEZ, L’ESTÉREL
E TORRI SUPERIORE
Incontro con la primavera, la Riviera, la Costa
Azzurra e i cammini costieri vicino a Saint-Tropez.
Due trek all’insegna delle fioriture della macchia
mediterranea, i colori e i profumi dei cisti e dei lentischi fioriti.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Renato e Valentina
Dopo un breve attacco ripido in salita, saliamo dolcemente al rifugio di Monte Cavallo, breve sosta e
percorrendo il crinale arriviamo in luoghi da favola,
Toccacielo e Pian dello Stellaio.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 7.04, bus per Ca’ Forlai ore 8.20. Rientro col bus da Pennola o Castelluccio e treno da
Porretta, arrivo ore 19,32
Serata in biblioteca
VENERDÌ 28 FEBBRAIO
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO/IMPEGNATIVO – KM 20 –
DISLIVELLO IN SALITA M 870, IN DISCESA M 960 – € 6,00
(+ 4,00 PER LE CIASPOLE) PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA,
MAX 20 PARTECIPANTI
CORSI E RICORDI
(D’ACQUA)
Carrellata storico geografica sui corsi d’acqua grandi
9
Accompagna Beppe
Marzo 2014
per l’incontro con ambienti speciali ed emergenze
storiche portano a volte un po’ fuori dal mondo;
possono aprire all’incontro con l’insolito e a un
apprezzamento diverso, oltre che della propria
mente, anche del proprio corpo e della sua salute.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B, ore 21
A cura di Alfonso, Marco e Roberto
DOMENICA 2 MARZO
La via Flaminia militare (prov. BO/FI)
Trek: P.so della Futa (m 903), Poggiaccio (m 1196),
Passeggere (m 1014), M. Bastione (m 1120), Pian di
Balestra (m 1070) e ritorno
Nell’agosto 1979, dopo due anni di studi e ricerche,
due privati cittadini originari di Castel dell’Alpi, trovano in località Monte Bastione un primo selciato di
strada, che per le sue caratteristiche, potrebbe risalire all’epoca romana; più precisamente alla Via Flaminia Minor ricordata da Tito Livio. Il ritrovamento si
scontra però con le ricerche del Prof. Nereo Alfieri,
allora titolare della cattedra di topografia dell’Italia
antica all’Università di Bologna, che da poco aveva
pubblicato uno studio basato sulla toponomastica
e che indicava il percorso della strada fra il torrente
Sillaro e il fiume Idice. Ancora oggi, dopo oltre
trent’anni, non trova concordi gli studiosi. Andremo
a vedere questi suggestivi ritrovamenti.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19.30
MERCOLEDÌ 5 MARZO
Serata di presentazione di Trekking Italia
e dei grandi Trek dell’estate, ore 21 a Modena
a cura di Roberto e Beloyanna
Ore 21 presso CSV - Centro Servizi per il volontariato, Viale della Cittadella 30, Modena
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 6 MARZO
Da Parco Talon a Palazzo
de’ Rossi (prov. BO)
Trek: Parco Talon (m 78), Laghetti del Maglio (m 80),
Palazzo de’ Rossi (m 83 ), Parco Talon
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 500 – € 6,00
Camminiamo lungo il Reno a rintracciare i primi
segni della primavera fino a giungere a Palazzo de’
Rossi, che ha accolto nei secoli nobili, letterati e
papi. Visita al Borgo. Possibilità di fare uno spuntino
alla locanda del Castello, per chi lo desidera. Rientro
da Pontecchio con la linea extraurbana 92.
RITROVO ore 9 ingresso Parco della Chiusa (ex
Villa Talon) nei pressi della Chiesa di San Martino
a Casalecchio di Reno (bus 20). Rientro da Pontecchio a Casalecchio con bus 92 (biglietto extraurbano 1 zona) ore 13
Accompagna Carlo
DOMENICA 2 MARZO
Nel Parco Regionale
di Monteveglio (prov. BO)
Trek: Monteveglio (m 125), Monteveglio Castello (m
298), M. Gennaro (m 338), Monteveglio
Il Parco Regionale dell’Abbazia di Monteveglio rappresenta una interessante sintesi delle caratteristiche di tutto il nostro territorio collinare e affianca
alla bellezza del paesaggio la caratteristica suggestione di un borgo antico dove si ha l’impressione
che il tempo si sia fermato. L’escursione è facile ma
presenta alcuni tratti esposti che sono protetti da
balaustra. Si sconsiglia quindi a persone che soffrono di vertigine.
RITROVO ore 8.45 atrio stazione Bologna, treno
Tper per Bazzano ore 9.15. Rientro ore 17.48
ORE DI CAMMINO 2.30 – FACILE – DISLIVELLO M 10 –
€ 3,00
Accompagnano Ornella e Gianni
Venerdì in Sala Borsa
VENERDÌ 7 MARZO
IN SARDEGNA NON C’È
SOLO IL MARE
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 430
– € 6,00
Con Marcello Fois scrittore, Anna Cocci Grifoni e Francesca Alvisi accompagnatori di Trekking Italia
Accompagna Alessandro
Ore 17.30 Auditorium Enzo Biagi
Serata in biblioteca
SABATO 8 MARZO
MARTEDÌ 4 MARZO
Scogliere di San Cassiano
(prov. VI) Presentazione Grandi Trek:
SCOPERTE E YOGA: ARCADIA
VALNERINA – TREK E YOGA
La passione per la ricerca, l’entusiasmo per la scoperta di paesaggi e panorami nuovi, unito al piacere
10
Trek: Lumignano (m 20), M. Croce (m 236), Dente di
Lumignano (m 219), Grotte della Guerra e della Mura
(m 145), M. Castellaro (m 207), Lumignano
Marzo 2014
Giro ad anello sui colli Berici, fra boschi, falesie
a strapiombo e “covoli” di origine carsica. Raggiunto l’Eremo di S. Cassiano (X-XI sec) incastrato
nella roccia, si prosegue con continui saliscendi
tra boschi e piccoli prati da cui si aprono inaspettati scorci sulla vallata e sui colli Euganei. Continuando per la Val Cumana, si arriva alla Croce di
Lumignano da dove comincia la discesa fino a
due meravigliose grotte carsiche (portarsi torcia o
luce frontale), con ancora evidenti i segni dei loro
“inquilini” paleolitici.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Secondo ritrovo ore 8.30 uscita Ferrara Nord (c/o Mediaworld). Rientro ore 19.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
Via Flaminia
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO - DISLIVELLO M 560
- € 6,00
Accompagna Andrea R.
Pagine a spasso
DOMENICA 9 MARZO
Pellestrina e dintorni
(prov. VE) Pellestrina
Trek: S.ta Maria del Mare (m 0), Pellestrina, Caroman
L’isolotto di Pellestrina è una lingua sottile di terra,
lunga 11 km e larga soltanto 100 m, che chiude
la laguna di Venezia. Da una parte mare aperto e
dall’altra acqua ferma di laguna. Lungo l’argine, piccoli e coloratissimi borghi di pescatori. Su questo
facile percorso i piedi vanno, uno avanti all’altro, e
lo sguardo spazia verso morbidi orizzonti.
RITROVO ore 7.50 atrio stazione Bologna, treno per
Chioggia ore 8.20. Traghetto per Pellestrina. Rientro
ore 19,35
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 6,00
Accompagna Daniela C.
Funerale della Saracca
DOMENICA 9 MARZO
Castelli, fantasmi e madonne
in Valmarecchia (prov. RN)
Trek: Ponte Verucchio (m 118), Madonna di Saiano,
Montebello (m 330), Torriana, M. Borgelino (m 455),
Ponte Verucchio
Sulle prime colline della Val Marecchia cercheremo
le prime fioriture primaverili fra campi, boschi e rupi,
camminando nei luoghi cari al poeta Tonino Guerra
ma ricchi di testimonianze storiche e ambienti naturali diversi. Senza particolari difficoltà ma con alcuni
tratti ripidi e un po’ esposti.
11
Marzo 2014
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
Serata in biblioteca
auto proprie. Rientro ore 19
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
MARTEDÌ 11 MARZO
AI ÊRA UNA VÔLTA
CURTGÈLA Diversi cantautori bolognesi ci hanno regalato con la
canzone dialettale immagini indelebili della nostra
città. Dedichiamo questa serata a Cesare Malservisi
che ci ha lasciato nel 2005 ma che resta sempre
vivo nella nostra memoria insieme alle sue tante
canzoni, a volte ironiche a volte molto profonde,
dedicate a Bologna. Ne ascolteremo alcune con la
chitarra e la voce di Alberto Preti e Anna Malservisi,
intrecciandole con i ricordi di Francesca Ciampi che
di Cesare è stata moglie e compagna di vita.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Anna
ORE DI CAMMINO 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 400 –
€ 6,00
Accompagna Luca
DOMENICA 9 MARZO
Funerale della Saracca
(prov. BO)
Trek: Monteveglio (m 113), Abbazia (m 297), Africa,
M. Freddo (m 369), M. Morello, Rio Ramato, Stiore (m
138), Oliveto (m 238), Monteveglio
Il “Carnevale della saracca” di Oliveto, unico in Italia, ricorda la “saracca” (l’aringa affumicata) cibo di
quaresima e dei poveri nelle campagne e consiste
in un vero e proprio beffardo funerale alla miseria.
Alla festa si può mangiare (polenta, saracca, crescentine), bere e ballare lo “scuciol”. Arriveremo a
Oliveto dopo aver camminato nel delizioso parco
naturale della valle del Rio Ramato, con interessanti fenomeni di erosione e avere visitato la
celebre abbazia di Monteveglio e il piccolo borgo
medievale.
RITROVO ore 9 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 19
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 8.30. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
Serata in biblioteca
MERCOLEDÌ 12 MARZO
Presentazione Grandi Trek:
ASTURIE E TURCHIA
Dai sentieri impervi di un paesaggio antico nel Picos
di Epa nel nord della Spagna, ai sentieri impervi
percorsi da un popolo antico, i Lici, in Turchia. Vi
proponiamo questi due grandi trek uniti dalla insolita bellezza della natura di questi luoghi lontani e
dalla ricchezza della loro storia.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Francesca e Vito
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 13 MARZO
ORE DI CAMMINO 4.30 – FACILE – DISLIVELLO M 260 –
€ 6,00
Fra Savigno e
Monteombraro (prov. BO)
Accompagna Carlo
Trek: La Villa (m 391), M. Bianco (m 465), Canova del
Rio (m 236), Faiano (m 362), Marina (m 450), Corano
(m 431), Percorso Sette Chiese, La Villa
DOMENICA 9 MARZO
Da Riola a Vergato
(prov. BO)
Questa camminata fa parte del programma Pass’in/
forma ma a differenza delle altre presenta un certo
dislivello e durata e dunque si raccomanda l’abbigliamento adeguato (scarponcini e zaino) e un
minimo di allenamento. Cammineremo su crinali
calancosi, in mezzo a due valli molto verdi, con un
panorama a 360 gradi e alcuni borghi nascosti del
nostro Appennino.
RITROVO ore 9 parcheggio via della Barca, 1 angolo
Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto proprie. Rientro ore 17
Trek: Riola (m 250), Palazzo d’Affrico (m 500), Labante
(m 700), M. Finocchia (m 650), Vergato (m 200)
Traversata sul versante sinistro del valle del Reno.
Un giro all’aperto, quasi campestre, con belle
vedute su Monte Vigese che domina il versante
opposto della larga valle.
RITROVO ore 8.50 atrio stazione Bologna, treno per
Riola ore 9.04. Rientro ore 17.40 arrivo a Bologna
18.32
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 750 – € 6,00
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 320
– € 6,00
Accompagna Diana che sale a Casalecchio Garibaldi
Accompagna Franco T.
12
Marzo 2014
tore è un accanito birdwatcher e quindi tenteremo
di riconoscere, a occhio o a orecchio, gli uccelli presenti sul posto.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Secondo ritrovo ore 9.30 a Castel D’Aiano
parcheggio inizio via Val d’Aneva, di fronte al distributore di benzina. Rientro ore 18.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 7.40. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
WEEKEND
SABATO 15 E
DOMENICA 16 MARZO
A Capanno Tassoni in pullman
(prov. MO)
Trek residenziale con ciaspole
Sabato: Ospitale (m 930), Capanno Tassoni (m 1301)
Domenica: Capanno Tassoni, Villa Rosella, Colombino
(m 1510), Cima Tauffi (m 1796), Acqua Marcia (m
1632), Capanno Tassoni
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 820 –
€ 6,00
Un notevole assaggio di quanto ci offrono le montagne del vicino Appennino modenese e... le cucine
dei suoi rifugi (quella di Capanno Tassoni è molto
apprezzata).
Viaggio in pullman, pernottamento in rifugio, ½
pensione. Quota: prima del 21 febbraio € 95,00,
dopo € 105,00 (viaggio incluso)
Accompagnano Marco G. e Jean-Marie
Accompagna Andrea T.
Ciaspole
DOMENICA 16 MARZO Monte di Stagno e
Monte Calvi (prov. BO) Trek: Ca’ Fontana del Boia (m 900), Pian dei Poderi
(m 1081), M. di Stagno (m 1213), M. Calvi (m 1283),
Eremo del Viandante (m 1142), Poggio delle Vecchiette
(m 1186), Fontana del Boia
Qui una volta era tutta campagna
SABATO 15 MARZO
Lame: la periferia dove non
si attuò il Piano Regolatore
Sul crinale tra i torrenti Brasimone e Limentra, nel
Parco dei due Laghi, alternando vasti panorami e
foreste di faggi regno della più antica colonia di
cervi dell’Appennino.
RITROVO ore 7.30 parcheggio via della Barca, 1
angolo via Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con
auto proprie. Rientro a Bologna ore 19.30
Itinerario: Via dello Scalo, Porta Lame, area via Casarini,
via Zanardi, via Beverara, Centro Civico Marco Polo
L’area, scarsamente popolata a fine ottocento,
venne individuata, anche per la vicinanza del
macello e della ferrovia, come la più adatta per trasferirci il mercato del bestiame che resta tuttora,
nella mutata destinazione d’uso, un interessante
esempio di archeologia industriale. E lo sviluppo
urbanistico andò diversamente da come era stato
progettato.
RITROVO ore 9 giardinetto Enelio Franzoni (fuori porta
San Felice) bus 32, 33,13. Rientro ore 13, bus 30
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 500 – € 6,00
(+ 4,00 PER LE CIASPOLE) – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, MAX 20 PARTECIPANTI
Accompagna Gabriele M.
DOMENICA 16 MARZO
Monfestino e le cascate del
Bucamante (prov. MO)
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 3,00
Accompagna Anna
In collaborazione con l’Archivio di Stato di Bologna
Trek: Serramazzoni (m 791), Monfestino (m 875),
Cascate Bucamante (m 580), Serramazzoni
La leggenda narra di due giovani amanti, la giovane Odina e il pastorello Titiro, i quali a causa
del loro amore osteggiato, decisero di buttarsi
nel torrente, lì dove formava una grossa buca,
da quel momento chiamata appunto buca degli
amanti. Seguendo i sentieri di Odina e Titiro
andremo a scoprire le graziose cascate del Rio
Bucamante, poi l’antico borgo di Monfestino e
il suo antico castello. Si cammina su sentieri tra
boschi di querce e castagni, su antiche vie e brevi
tratti di strada.
SABATO 15 MARZO
Orrido di Gea
(prov. BO)
Trek: Castel d’Aiano (m 772), Casa delle Fate, Gea (m
550), I Marsili, Costa di Dente, Sasso Molare (m 859),
Mad. di Brasa, Castel d’Aiano
Durante il trek, oltre all’orrido del torrente Gea
vedremo la grotta dell’Uomo Selvatico e la casa
delle Fate, luoghi legati anche all’ultima guerra, che
qui colpì duramente la popolazione. L’accompagna13
Marzo 2014
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
Pass’in/forma
proprie. Rientro ore 18
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 8.15. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
GIOVEDÌ 20 MARZO
La periferia invisibile di
Croce del Biacco (prov. BO)
Le periferie di Bologna contengono delle realtà storiche e urbanistiche che spesso restano invisibili. Con
la collaborazione del Centro Sociale della Croce del
Biacco che celebra i suoi primi dieci anni di attività
nel territorio, percorreremo l’area per vedere quanti
spunti interessanti per tutti può offrire. Durante l’itinerario, avremo modo di conoscere la Chiesa di
San Giacomo e il suo antico organo; luoghi e protagonisti di episodi della resistenza bolognese; la Villa
Gandolfi Pallavicini, sede universitaria; la Moschea
di Bologna; la Piazza dei Colori e le sue Piramidi.
RITROVO ore 9 Centro Sociale Croce del Biacco, via
Rivani,1. Bus 14A, direzione Due Madonne, fermata
Croce del Biacco. Rientro ore 13
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 500
– € 6,00
Accompagna Sandro
DOMENICA 16 MARZO
Canale di Reno da
Casalecchio a Corticella
(prov. BO)
Trek: Casalecchio di Reno, visita alla Chiusa e alla
“Casa del ghiaccio”, poi in bus fino in centro, via della
Grada, via Riva di Reno fino a via Capo di Lucca, Largo
Caduti del Lavoro, via Bovi Campeggi, Canale fino a
Corticella
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 3,00
Chi può immaginare che l’acqua che scorre silenziosa dietro la Certosa, e che riappare in certi angoli
nascosti del centro, sia stata per secoli energia,
autostrada, fogna, elettricità e fonte di ricchezza per
Bologna?
Passeggiando lungo il Canale ne ripercorreremo
gli undici secoli di storia, strettamente intrecciata a
quella della città.
RITROVO ore 8.30 a Casalecchio, via Porrettana
angolo via Canale. Rientro da Corticella in bus ore
16.30
Accompagna Anna
Venerdì in Sala Borsa
VENERDÌ 21 MARZO
CIPRO CROCEVIA
NEL MEDITERRANEO
Con Alessandro Vanoli docente Università di Bologna e
Maria Bettoni accompagnatore di Trekking Italia
Ore 17.30 Auditorium Enzo Biagi
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 6,00 +
€ 2,00 PER LA VISITA ALLA CHIUSA
WEEKEND
DA VENERDÌ 21 A
DOMENICA 23 MARZO
Accompagna Roberto N.
Serata in biblioteca
Le Vie Cave, l’acqua calda
(prov. GR/VT)
MARTEDÌ 18 MARZO
ZINGARI IN
ANTARTIDE
Serata con Marcello Manzoni autore del libro Zingari in Antartide in cui racconta l’incredibile viaggio compiuto con Ignazio Piussi nell’estate polare
1968/69, sulla catena Transantartica, durante la
prima spedizione italiana Cai-Cnr in Antartide.
Un’esplorazione condotta in totale isolamento
nel profondo Sud del mondo, lungo gli sconfinati
ghiacciai della calotta polare e attraversando montagne sconosciute. Un’avventura audace compiuta
perché era tanta la voglia di esplorare un luogo
interdetto agli uomini.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Margherita P.
Sabato: Pitigliano, Sovana, Saturnia e le vie cave etrusche
Domenica: Rocca Respàmpani, Norchia (via cava e
necropoli), Acque Carletti, Bullicame, Ficoncella
Per un gioco della storia, i luoghi che videro fiorire
una grande civiltà sono oggi riconsegnati in gran
parte alla natura; le rovine di millenni addietro rendono in questo contesto tutta la forza e il mistero
che li avvolge. E percorrendo le “Vie Cave” ci si
sente davvero altrove. Ma la roccia vulcanica su cui
posano ci regala anche numerose sorgenti calde, a
disposizione di tutti per bagni indimenticabili.
MEDIA TAPPE ORE 5 – MEDIO – DISLIVELLI CONTENUTI
14
Viaggio con auto proprie, pernottamento in B&B, ½
pensione. Quota € 115,00
Accompagna Roberto
Marzo 2014
i suoi contrafforti di colore chiaro la monotonia dei
calanchi. Praterie, ordinati coltivi ed infine la torre
di guardia di Ceparano a testimoniare come questi
meritino da sempre, una gelosa custodia.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 18
SABATO 22 MARZO
A Parma, nei luoghi dei Farnese
e di Maria Luigia (prov. PR)
Trek: percorso urbano, per strade e parchi
I larghi viali, i parchi, i teatri e gli imponenti palazzi
conferiscono a Parma un aspetto di piccola capitale
europea. Sul nostro cammino incontreremo anche
splendide testimonianze del periodo medievale
e rinascimentale. Non mancheremo di effettuare
brevi visite ai teatri (per primo il Farnese, grande
per storia ed architettura) e alle chiese più belle.
RITROVO ore 8.15 atrio stazione Bologna, treno per
Parma ore 8.28. Rientro ore 18.27
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 650 – € 6,00
Accompagna Luciano
DOMENICA 23 MARZO
Da Monteveglio a Zola Predosa
(prov. BO)
Trek: Monteveglio (m 100), Abbazia di Monteveglio (m
298), S. Lorenzo in Collina, Zola Predosa (m 70)
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO 0 – € 6,00
Da Monteveglio (Ca’ Vecchia) dopo il primo tratto
in piano lungo il Rio Ramato si sale a Monteveglio
alta (se possibile breve visita all’Abbazia). Si scende
di nuovo a Monteveglio e lungo il sentiero 205 si
raggiunge la chiesetta di Montemaggiore poi, attraverso superbi calanchi e tranquille carrarecce, S.
Lorenzo in Collina. Si scende al fiume Lavino e si
percorre il parco fluviale fino a Zola Predosa.
RITROVO ore 9 atrio stazione Bologna, treno Tper
delle 9.15 per Bazzano con arrivo alle 9.57 e bus
ore 10.05 per Monteveglio, biglietto 19-28 km.
Rientro da Zola Predosa con treno FBV delle 17.21
e arrivo a Bologna ore 17.48
Accompagna Giuseppe
Ciaspole
DOMENICA 23 MARZO
Passo del Lupo
(prov. BO)
Trek: Cavone (m 1420), P.so del Lupo (m 1563), P.so
della Riva (m 1454), verso lago Pratignano, P.so della
Riva, bivio per cascate Dardagna, Cavone
Partendo dal Cavone costeggeremo il versante Est
dello Spigolino e percorreremo il crinale del lago
di Pratignano, cercando di arrivare al lago. Ritorno
per lo stesso percorso fino al Passo della Riva e, al
bivio per le cascate Dardagna, sceglieremo la via di
ritorno a seconda dell’innevamento.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 7.04, bus per Cavone. Rientro in bus
(da Cavone o Madonna dell’Acero a Porretta) e
treno, arrivo ore 19.32
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 6.15, in auto fino a
Casalecchio di Reno, poi treno e bus. Per il ritrovo
a Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 400 – € 6,00
Accompagna Renato
Serata in biblioteca
MARTEDÌ 25 MARZO
ORE DI CAMMINO 6 – IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M
600 – € 6,00 (+ 4,00 PER LE CIASPOLE) – PRENOTAZIONE
OBBLIGATORIA, MAX 20 PARTECIPANTI
Accompagna Sergio
DOMENICA 23 MARZO
Anello dello Spungone (prov. RA)
Trek: S. Giorgio in Ceparano (m 148), M. Castellaccio
della Pietra (m. 505), Case Ravagli (250), Tombetta,
Torre di Ceparano (m 372), S. Giorgio in C.
La catena d’arenaria calcarea detta Spungone, taglia
verso oriente le colline Faentine, contrastando con
15
ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE
NEL BOLOGNESE:
LA FERROVIA PORRETTANA
La Porrettana, specie nel tratto Bologna-Porretta,
può apparire una linea ferroviaria piuttosto banale.
Costruita in poco più di tre anni dopo l’unità d’Italia
fu invece un’opera di ingegneria eccezionale, una
delle più ardite del suo tempo per le gallerie, i viadotti, le opere di intercettazione delle acque. Fino
all’entrata in funzione della Direttissima BolognaFirenze negli anni ’30 fu l’unico collegamento fra il
nodo di Bologna e l’Italia centrale. Durante la prima
guerra mondiale arrivò a far transitare sino a 90
treni al giorno. Cercheremo di ripercorrere la storia
di questa ferrovia, le storie di chi ci ha lavorato e le
mutazioni indotte nella vita dei paesi e delle genti
della nostra montagna.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/b ore 21
A cura di Aurelio e Anna
Marzo 2014
Piacevole itinerario nel cuore dei Colli Euganei,
sui rilievi a Nord di Arquà Petrarca, in un continuo
mutare di orizzonti e ambienti naturali che ispirarono il Poeta durante il suo soggiorno. Senza particolari difficoltà tecniche, ma per buoni camminatori
(abbastanza lungo e con diversi saliscendi).
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 19
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 7.30. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
Sul sentiero del tramonto
GIOVEDÌ 27 MARZO
Lungo il Lavino, Zola Predosa
(prov. BO)
Trek: Zola Predosa (m 73), Valle del Lavino, Capra (99),
C. Bianca (m 179), Zola Predosa Breve e facile giro ad anello sopra Zola Predosa.
RITROVO ore 16 Piazza Malpighi, bus 94. Rientro
ore 19.53
ORE DI CAMMINO 2 – FACILE – DISLIVELLO M 100 – € 3,00
Accompagna Carlo
ORE DI CAMMINO 7 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 950 – € 6,00
SABATO 29 MARZO
Accompagna Luca
Da Borgo Rivola a Brisighella
(prov. RA)
DOMENICA 30 MARZO
I ciliegi di Vignola
(prov. MO)
Trek: Borgo Rivola (m 110), Crivellari (m 230), M. della
Volpe, M. Mauro (m 515), Torrente Sintra (m 130) Vespignano (m 268), Borgo di Rontana (m 317), Brisighella
Trek: Vignola (m 138), castello di Casigno (m 200),
Marano sul Panaro (m 141), Vignola
Traversata lungo la Vena del Gesso Romagnola.
Basterà qualche raggio di sole per ammirare lo sfavillio della “pietra di luna”. Il sentiero corre spesso sui
banchi di gesso affioranti ed è in alcuni tratti esposto.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Castel Bolognese, bus per Borgo Rivola. Rientro ore
18.30
Lunga escursione, ma priva di veri dislivelli, che ci
permetterà di ammirare lo spettacolo della valle del
Panaro coi ciliegi in fiore. I ciliegi non sono il solo
motivo di interesse: tra i tanti, il pittoresco santuario della Beata Vergine, a pochi passi da Vignola, e
il curioso e scenografico castello di Casigno. Gran
finale lungo l’idillico percorso che costeggia il fiume.
RITROVO ore 9 atrio stazione Bologna, treno Tper
per Vignola ore 9.15. Rientro ore 19.50
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 9.20, in auto. Per il ritrovo
a Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 900 – € 6,00
Accompagna Luana
Qui una volta era tutta campagna
SABATO 29 MARZO
Lame: da Bertalia ai laghetti
del Rosario (prov. BO)
ORE DI CAMMINO 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 150 –
€ 6,00
Bertalia, Noce, Oca, Selva di Pescarola: piccoli nuclei
abitativi ancora incerti tra città e campagna. Proviamo ad unirli camminando sul filo della memoria
e delle attese. Pausa pranzo ai laghetti del Rosario.
RITROVO ore 9 via Zanardi, bus 30 direzione Noce,
fermata Oca. Rientro ore 16 da Corticella, bus 27
Accompagna Piero
DOMENICA 30 MARZO
Gessi, calanchi e Flaminia Minor
(prov. BO)
ORE DI CAMMINO 7 – FACILE – DISLIVELLO 0 – € 6,00
Trek: Ozzano E. (m 100), Villa Massei (m 173), valle
Rio Centonara, croce Pilastrino (m 319), Settefonti
(m 360), calanchi antica Via Flaminia Minor (m 375),
Casetta (m 421), La Valle (m 149)
Accompagna Anna
In collaborazione con l’Archivio di Stato di Bologna
DOMENICA 30 MARZO
Colli Euganei
Il Sentiero Atestino (prov. PD)
Trek: Arquà Petrarca (m 89), M. Piccolo, Valsanzibio, M.
Orbieso (m 326), M. Fasolo (m 287), M. Rusta (m 359),
Val di Spin, Arquà
16
Pare impossibile che, proprio in cima agli attuali
calanchi a perdita d’occhio, ora così deserti, corresse un’importante via dell’antica Roma, la Flaminia Minor. E che poi, nel Medioevo, vi prosperasse
un potente convento di monache (unica odierna
memoria di esso sul terreno, il famoso Pilastrino).
Aprile 2014
Ma che forza evocativa ha ancora la leggenda della
Badessa Lucia e del nobiluomo suo innamorato
senza speranza, partito per le Crociate, prigioniero
degli Infedeli ma miracolato!
RITROVO ore 9 autostazione corriere Bologna, bus
101 per Ozzano ore 9.15. Rientro con bus 916 da
La Valle-Noce arrivo a Bologna ore 19.05
Vie Cave
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 350 –
€ 6,00
Accompagna Martino
Le colline fuori della porta
DOMENICA 30 MARZO
Le colline di Moglio
(prov. BO) Itinerario: Borgonuovo di Sasso Marconi - originariamente Longara - è un insediamento urbano,
sorto attorno all’ex Cartiera del Maglio e lungo la
strada Porrettana. Alle spalle dell’abitato, percorreremo carrarecce che si insinuano nelle colline, fra
vecchie proprietà di nobili famiglie bolognesi (Rossi
di Medelana, Fibbia, Bevilacqua Zambeccari...) sfiorando antiche ville e coltivi, ora riconquistati dalla
vegetazione spontanea.
Il percorso prevede tratti di bosco, in leggera salita,
con la pendenza che si impenna e richiede impegno, in prossimità di vigne, per due tratti di 300
metri circa l’uno.
RITROVO ore 8.45 atrio stazione Bologna, treno per
Borgonuovo ore 9.04. Secondo ritrovo ore 9.30
stazione ferroviaria di Borgonuovo. Si può salire a
Borgo Panigale, Casteldebole, Casalecchio Garibaldi
e Centro. Ritorno in treno da Borgonuovo ore 16
Anello dello Spungone
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO/FACILE – GRATUITO E PER
TUTTI
Per la Consulta accompagna Valerio (CSI Sasso
Marconi)
Portico di San Luca
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 3 APRILE
La cassa di Dosolo
(prov. BO)
Torniamo sul tema delle idrovore e delle casse di
espansione che tengono la terra della nostra pianura
emersa dalle acque palustri di un tempo. Andiamo
a visitare la cassa di Dosolo e l’idrovora di Bagnetto.
Sono costruzioni dei primi del ‘900 e svolgono ora il
ruolo di aree di riequilibrio ecologico.
RITROVO ore 9 parcheggio via della Barca, 1 angolo
Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto proprie. Rientro ore 13
17
Aprile 2014
Riviera di Levante. Ha tutte le caratteristiche e le
intensità mediterranee, ma anche lecci, roverelle,
gheppi, falchi e il più piccolo geco d’Europa. Scogliera e bosco, insieme.
RITROVO ore 6.10 atrio stazione Bologna, treno per
La Spezia ore 6.28. Rientro ore 21.30
RITROVO ore 6.40 atrio stazione Modena, treno per
La Spezia. Rientro ore 21. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 3,00
Accompagna Alfonso
Serata in biblioteca
VENERDÌ 4 APRILE
BOLOGNA IERI E OGGI,
FOTO CONFRONTI Molti di voi già seguono Marco Orsi sui social network e sul suo sito bolognachecambia. Abbiamo
oggi il piacere di ospitarlo, per fare insieme un
tuffo nel passato di Bologna, attraverso confronti
fotografici che mostrano i grandi cambiamenti del
centro nella zona del “Mercato di mezzo”, oggetto
di uno sventramento nel secondo decennio del
900. Vedremo una città lontana anni luce da noi,
nel bene e nel male.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Roberto
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 200
– € 6,00
Accompagna Claudio
SABATO 5 APRILE
La Martina (prov. BO)
Trek: Camping la Martina (m 550), Tre Poggioli (m
960), Ca’ dei Ronchi (m 625), Camping
Giro ad anello nel parco della Martina. Dal campeggio nel bosco si sale verso il crinale che segna
il confine tra Emilia e Toscana da cui lo sguardo
spazia lontano. La particolarità di questo tratto è
proprio la scarna presenza del bosco, che nella
mezza stagione non permette di godersi il sole
ormai gentile.
RITROVO ore 8.30 parcheggio via della Barca, 1
angolo Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto
proprie. Rientro ore 18
WEEKEND
SABATO 5 E
DOMENICA 6 APRILE
Il versante Emiliano
della Via degli Dei (prov. BO)
Trek itinerante
Sabato: Piazza Maggiore Bologna (m 54), Santuario
della Madonna di San Luca (m 255), Parco della Chiusa
(m 70), Badolo (m 370), B&B Sulla Via degli Dei (m
500)
Domenica: B&B, M. Adone (m 654), M. Venere (m
940), Madonna dei Fornelli (m 790)
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 600 –
€ 6,00
Accompagna Diana
DOMENICA 6 APRILE
Tra Torri Borghi e Mulini
e la riserva di Sassoguidano
(prov. MO) È il primo dei due weekend dedicati alla Via degli
Dei, con molti elementi di interesse naturalistico
fra i quali le meraviglie della riserva del contrafforte
pliocenico, di cui percorreremo il crinale. Ceneremo
e pernotteremo sul contrafforte stesso, e il silenzio potrà forse essere interrotto solo dai ruggiti dei
leoni del vicino Centro tutela e ricerca fauna esotica
e selvatica.
Trek: Castagneto (m 645), Semese (m 785), Ca Nova
(m 600), Sassoguidano (m 705), Mulino Cornola (m
450), Niviano (m 548)
MEDIA TAPPA ORE 8 – MEDIO/IMPEGNATIVO - PERNOTTAMENTO IN B&B, ½ PENSIONE
Accompagna Sergio
Pagine a spasso
SABATO 5 APRILE
Isola Palmaria
(prov. SP)
Trek: Terrizzo (m 0), Punta Marinella, Pozzale, C. Munfroni (m 186), Villa Podestà, Terrizzo
Palmaria è un’isola addossata a Portovenere, sulla
18
Il lungo anello si svolge su brevi tratti di strada
asfaltata ma principalmente su forestali e antiche
vie e sentieri nel bosco. Qualche antico borgo con
torre, una chiesa con antichi segni scolpiti su roccia,
un vecchio mulino a ruota il tutto dentro e fuori
della riserva. Un piccolo torrente d’acqua fredda nel
bosco un piccolo guado poi il sentiero ricomincia
subito dopo salendo su un’antica via.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 18.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8.30. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
Aprile 2014
L’escursione ha inizio dal ponte sull’Idice, nella
località omonima, per poi introdurci alla scoperta
dell’ambiente collinare dei Gessi Bolognesi tra paesaggi agricoli, emergenze naturali e inattesi scorci
panoramici a breve distanza dalla città. La piacevole
passeggiata con modesti dislivelli si concluderà alla
Ponticella di San Lazzaro.
RITROVO ore 9 autostazione corriere Bologna pensilina bus 101. Rientro ore 18
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 700
– € 6,00
Accompagna Sandro
DOMENICA 6 APRILE
Escursione naturalistica a Punte
Alberete e Pineta di San Vitale
(prov. RA)
Trek: Ca’ Vecchia, Pineta di S. Vitale, Bassa del Pirottolo,
Piallassa Baiona, canale Fossatone, Oasi di Punte Alberete
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 450 –
€ 6,00
Escursione lunga, senza dislivelli, in ambienti diversificati: pinete, bosco allagato, canali e lagune. Il
percorso verrà fatto con calma per soffermarci sulla
natura di queste aree, e in particolare gli uccelli.
Sarà possibile osservare e ascoltare numerose specie di passeriformi, anatre, gabbiani, aironi ed altro
ancora. Possibile alla fine del giro prendere le auto
per una passeggiata sulla spiaggia libera di Marina
Romea. Molto consigliati: binocolo, abiti poco
vistosi, macchina fotografica con un buon zoom e
magari cannocchiale.
RITROVO ore 8.15 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. RITROVO alternativo ore 9.30 in Pineta
di S. Vitale, al parcheggio del centro visite “Ca’ Vecchia”, accessibile dalla Romea. Rientro ore 18
Accompagna Renato
LUNEDÌ 7 APRILE Bologna per finta
1. I trompe-l’œil
A Bologna erano molto diffuse le prospettive ingannevoli (trompe-l’œil), nelle decorazioni interne
delle chiese, nei fondali delle corti signorili ma
anche nell’architettura minore. L’ingegno aveva vari
scopi, non solo puramente decorativi e per simulare una simmetria, spesso sostituiva costosi volumi
scultorei. Precede la breve camminata una proiezione di alcune foto.
RITROVO ore 18.30 in sede, via dell’Inferno 20/B.
Rientro ore 21
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 6,00
Accompagna Andrea T.
ORE DI CAMMINO 2 – FACILE – GRATUITO MA RISERVATO
AI SOCI
DOMENICA 6 APRILE
Accompagna Roberto
Sasso di Castro Monte Beni
(prov. BO)
Serata in biblioteca
Trek: Oasi del Faggiotto (m 863), Sasso di Castro (m
1264), Fontana dell’amore (m 1122), Belvedere del Colle
del Covigliaio (m 1087), M. Beni (m 1261), Faggiotto
MARTEDÌ 8 APRILE
Presentazione Grandi Trek:
Nell’alto bacino del Savena visitiamo un luogo di
interesse naturalistico per la presenza di affioramenti ofiolitici, in una cornice di boschi di latifoglie
e conifere, con scorci panoramici fino al Corno alle
Scale. Con un po’ di fortuna potremo vedere anche
i mufloni.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 18
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – KM 14 – DISLIVELLO M
900 – € 6,00
Accompagna Beppe
DOMENICA 6 APRILE
Tre Valli: Idice, Zena, Savena
(prov. BO)
Trek: Idice (m 64), Pizzocalvo, Gaibola (m 230), Casa
Fantini (m 90), Croara (m 250), S. Lazzaro
19
GERMANIA: TURINGIA E BERLINO
E UN GIRO INEDITO NELLE VALLI
VALDESI (PIEMONTE) Il trek nelle Valli Valdesi propone un percorso
nuovo nel vallone cosiddetto “degli Invincibili” e la
formula del pernottamento sia alla Foresteria Valdese che, l’ultimo giorno, al Rifugio Jervis.
Il trek della Turingia percorre il Cammino Rennsteig, definito il “cuore verde della Germania”,
alternando giorni di cammino a visite turistiche
delle principali città storiche, tra cui l’ex-capitale
Weimar.
Il trek a Berlino prevede il percorso lungo il Muro,
il cuore dell’odierna Berlino, i suoi parchi, laghi e
luoghi monumentali.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Eliana e Valentina
Aprile 2014
dono: da quercete e boschi misti di latifoglie, a faggete ad abetine fino ai prati, fra arenarie e marne.
Gli edifici distrutti e la pieve di Sant’Agostino con
intatto il bel campanile a vela sono segno ulteriore
delle vicende belliche.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 19
Sul sentiero del tramonto
MERCOLEDÌ 9 APRILE
I gemelli di Armarolo
(prov. BO)
Trek: Maddalena di Cazzano (m 20), S. Giovanni in Triario, villa Spaggiari, Maddalena di C.
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 600
– € 6,00
Fra residue tracce di centuriazione romana e angoli
di campagna antica, qui nella bassa è ancora piacevole camminare. I ruderi un po’ inquietanti di villa
Spaggiari sono fronteggiati da due colossali pioppi
neri, fra i più grandi dell’Emilia.
RITROVO ore 15.30 via Pirandello, parcheggio
campi sportivi angolo via San Donato con auto proprie. Rientro ore 19
Accompagna Andrea R.
SABATO 12 APRILE
Tra Crostolo e Dòrgola
(prov. RE)
Trek: Casina (m 574), Canala (m 396), Biancana (m
588), Mulino del Tasso (m 457), Cipiolla (m 661), Lago
dei Pini, Casina
ORE DI CAMMINO 2.30 – FACILE – DISLIVELLO M 0 –
€ 3,00
Accompagna Roberto
Lungo anello che collega le vallate dei torrenti Crostolo e Dòrgola, in una successione di ambienti
naturali, paesaggi rurali e borgate di grande interesse. Durante il percorso, in parte facente parte del
Sentiero Spallanzani, si incontreranno due graziosi
laghetti artificiali ideali per una sosta ristoratrice.
RITROVO ore 8.30 parcheggio via della Barca, 1
angolo Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto
proprie. Rientro ore 17
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS ore 8.45. Per il ritrovo a
Modena, prenotazione obbligatoria entro venerdì
ore 19
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 10 APRILE
Monte della Cisterna
(prov. MO)
Trek: Chiesa della Zocchetta (m 700), Ca’ Bugnino (m
715), Serra (m 703), M. della Cisterna (m 745), ex mattatoio (m 600), Zocca (m 700), Zocchetta
Un’altra proposta infrasettimanale per chi è già in
forma e dalla pianura vuole passare alla collina!
Cammineremo su stradine e sentieri nell’Appennino Modenese sopra la bellissima valle del Panaro.
Possibili tratti fangosi, si raccomanda scarponcini
con suola scolpita.
RITROVO ore 8.30 parcheggio via della Barca, 1
angolo Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto
proprie. Rientro ore 17
ORE DI CAMMINO 4.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 600 –
€ 6,00
Accompagna Eugenio
DOMENICA 13 APRILE
Che cosa si vede dalla cima?
(prov. BO)
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 300
– € 6,00
Accompagna Franco T.
Trek: La Ca’ (m 930), Ca’ Lenzi (m 1070), Croce dei colli,
Bagnadori (m 1270), M. Grande (m 1530), bivio Burroni
(m 1360), Budiara (m 1130), Vidiciatico (m 800)
SABATO 12 APRILE San Paolo in Alpe (prov. FC)
Trek: Ridracoli (m 420), S. Paolo in Alpe (m 1030)
Giro naturalistico ma anche storico: sui prati di
San Paolo in Alpe trovarono rifugio i partigiani del
gruppo “Brigate di Romagna”. Raggiunto il crinale,
da cui fa mostra la diga di Ridracoli, proseguiamo
per boschi intervallati da prati quasi alpini avendo
di fronte la bella dorsale appenninica che separa
Romagna e Toscana. Molti i segni degli ungulati
nei boschi e che, se saremo silenziosi, potremmo
vedere facilmente. Vegetazione e geologia sorpren-
20
Sulle tracce della incipiente primavera, tra le ultime
chiazze di neve, si percorre parte del fianco della
cresta montuosa che sale dalla valle del Reno alla
cima del Corno alle Scale; se ne raggiunge una
sommità da cui ammirare il vasto crinale dell’appennino tosco-emiliano su cui si staglia lo snello
versante nord della cima che dà il suo nome al
Parco, quello dei famosi Balzi dell’Ora.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 7.04, bus 776. Rientro con bus da Vidiciatico ore 17.20 con arrivo a Bologna ore 19.32
Aprile 2014
ORE DI CAMMINO 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA
M 600, IN DISCESA M 730 – € 6,00
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 500
– GRATUITO E PER TUTTI
Accompagna Marco, che incontra i soci a Lizzano,
fermata Pineta
Per la Consulta accompagna Chiara (La Nottola)
Serata in biblioteca
MARTEDÌ 15 APRILE
DOMENICA 13 APRILE
Monte Baldo
Anello delle Corone (prov. VR)
LA VIA ROMEA
GERMANICA
Il pellegrinaggio a Roma, in visita alla tomba dell’apostolo Pietro era nel Medioevo una delle tre
“peregrinationes maiores” insieme alla Terra Santa
e a Santiago de Compostela. Per questo l’Italia era
percorsa continuamente da pellegrini provenienti
da ogni parte d’Europa ed arrivarci non era certo
cosa facile. Serata con l’Associazione Via Romea
Germanica per scoprire la via che da Stade in Germania conduceva al Brennero e di lì fino al Lazio.
Per immaginarla come era in un passato lontano e
conoscere quali progetti ha in serbo per il futuro.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/b ore 21
A cura di Margherita P.
Trek: Brentino (m 187), Malga Orsa (m 748), Ferrara
di M. Baldo (m 800), Vaio dell’Orsa, Madonna della
Corona (m 773), Brentino
Sui contrafforti ai piedi del Baldo percorreremo i
vecchi sentieri di pellegrini e partigiani, risalendo il
suggestivo canyon delle Pissotte. In seguito, attraverso boschi e pascoli, raggiungeremo il santuario
della Madonna della Corona, in ardita posizione
sulla parete rocciosa verso la Valle dell’Adige. Trek
per buoni camminatori, per il dislivello e per la presenza di alcuni tratti un po’ esposti (ma attrezzati).
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 20
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
Pass’in/forma
MERCOLEDÌ 16 APRILE
Alla festa dei ciliegi
(prov. BO)
ORE DI CAMMINO 6.30 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 700 – € 6,00
Accompagna Luca
Ogni anno lo spettacolo della fioritura dei ciliegi ci
annuncia l’estate che verrà e non possiamo mancare di ammirarla nel suo territorio d’elezione,
Vignola. Piacevole passeggiata sul Percorso Sole del
lungofiume Panaro. Chi non ha fretta di rientrare
può trattenersi (gli orari dei mezzi lo permettono) e
godersi lo spettacolo. Altamente consigliabile anche
una visita alla Rocca che domina la valle.
RITROVO ore 9 atrio stazione Bologna, treno Tper
per Vignola ore 9.15. Rientro con treno delle 13.48
con arrivo a Bologna alle 14.48
Le colline fuori della porta
DOMENICA 13 APRILE Tra boschi, prati e profumi
mediterranei: il volto verde
del Contrafforte Pliocenico
Accompagnati dall’associazione La Nottola, conosceremo la vegetazione che caratterizza la collina,
soffermandoci sulle specie più diffuse e sulle particolarità botaniche del Contrafforte Pliocenico. Risaliremo sino alla Sella di Monte Mario e proseguendo,
incontreremo boschi misti mesofili, querceti a roverella sui versanti assolati e praterie testimoni di
passate tradizioni agro-pastorali. Raggiunta la forra
del rio Raibano, risaliremo verso Badolo al fianco
della sua Rocca. Prima di completare il percorso
ad anello, che dai Prati di Mugnano scende al Rio
della Fornace, visiteremo il Giardino Botanico Nova
Arbora.
RITROVO ore 8.45 stazione Bologna piazzale ovest,
treno per Porretta ore 9.04 (biglietto A/R per Sasso
Marconi o da 20 km). Secondo ritrovo stazione di
Sasso Marconi e partenza ore 9.35. Rientro in treno
ore 18.05 con arrivo a Bologna alle 18.32
ORE DI CAMMINO 2 – FACILE – DISLIVELLO M 20 – € 3,00
Accompagna Lia che sale alla stazione di Casalecchio Garibaldi
Serata in biblioteca
MERCOLEDÌ 16 APRILE
21
SULLE TRACCE
DI KIPLING
“Ci bastan poche briciole, lo stretto indispensabile e
i tuoi malanni puoi dimenticar…”. Come non ricordare l’orso Baloo e la pantera Bagheera che procedono abbracciati cantando questo motivetto in uno
dei più famosi film di Walt Disney? Sulle tracce di
Rudyard Kipling, scrittore esotico, poeta dell’animo
Aprile 2014
umano, premio Nobel, straordinario vagabondo fra
capitani coraggiosi, jungle e drammi sentimentali
che prendono vita in racconti dai quali si è rapiti
fin dalle prime righe. Lo seguiremo attraverso i
continenti cercando di divertirci e di scandagliare
insieme le sua straordinaria profondità.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/b ore 21
A cura di Roberto
Così chiamato perché l’itinerario percorre trasversalmente le colline immediatamente a nord di Verona
(e dedicato al suo ideatore), tra boschi, uliveti e
campi delimitati da muretti a secco visiteremo le
piccole frazioni della collina, alcune delle quali si
sviluppano lungo i torrenti che le attraversano.
RITROVO ore 8 parcheggio via della Barca, 1 angolo
Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto proprie. Rientro ore 17
ORE DI CAMMINO 5.30 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M
250 – € 6,00
GIOVEDÌ 17 APRILE La torre di Quarate (prov. FI)
Accompagna Franco M.
Trek: Capannuccia (m 103), Quarate (m 226), M.
Masso (m 467), Gavignano (m 501), Tavernuzze (m
334), Porcellino, Mondeggi (m 190), Capannuccia
LUNEDÌ 21 APRILE
Le cascate del rio Cesari e Fontana
Moneta (prov. RA)
I primi dossi a Sud - Est di Firenze annunciano il
paesaggio del Chianti: vigne, boschi, oratori, tutto
molto familiare ma sempre gradevole alla vista.
Non mancano le sorprese, come l’oratorio di Monte
Masso e la torre di Quarate, con in cima un olivo,
quasi ad imitare quella di Guinigi a Lucca, sormontata da tre lecci.
RITROVO ore 8 parcheggio via della Barca, 1 angolo
Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto proprie. Rientro ore 19
Trek: Badia Susinana (m 370), M. Troncone (m 813),
Fontana Moneta (m 630), Pian del Volpone (m 724),
Badia S.
Il percorso inizia lungo il corso del Rio Cesari,
durante la salita il rio scende al nostro fianco saltando di tanto in tanto con piccole e medie cascatelle o formando piscine d’acqua fredda e limpida.
I grossi fusti di castagni e faggi ricoprono gran parte
dell’area boschiva. In basso, tra i prati verdi collinari
troviamo Fontana Moneta con l’antica chiesa e il
rifugio omonimo.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 500 –
€ 6,00
Accompagna Roberto
SABATO 19 APRILE
ORE DI CAMMINO 6.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 800 –
€ 6,00
Montovolo e Sasso di Vigo
(prov. BO)
Accompagna Sandro
Trek: Riola (m 250), La Scola (m 470), Ca’ Dorè, Sterpi
(m 610), Montovolo (m 930), Vigo (m 694), Verzuno
(m 483), Ca’ Brunetti (m 532), La Scola, Riola
LUNEDÌ 21 APRILE
Rosola
(prov. MO)
Ammireremo l’arte dei Maestri Comacini nel borgo
della Scola e nelle casi torre. La salita a Montovolo
sarà per un sentiero classificato EE (Escursionisti
Esperti) con tratti ripidi e un po’ esposti. La nostra
fatica sarà ripagata dalla magia del luogo ove sorge
il Santuario di S. Maria della Consolazione e dal
panorama che si gode dal Balzo di Santa Caterina.
RITROVO ore 7.45 atrio stazione Bologna, treno per
Riola ore 8.04. Rientro ore 19.32
Trek: Zocca (m 760), Montalbano (m 593), M. Questiolo
(m 800), Rosola (m 650), Montalto (m 800), Zocca
Giro piacevole e panoramico sulla valle del Panaro
e sul crinale tosco-emiliano, passando per borghi
di piacevole vista lungo sentieri e stradelle. Si cammina attraversando prati, boschetti e crinali. Il dislivello non si fa tanto sentire perché distribuito su
tutto il percorso.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 18.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8.15. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 800 – € 6,00
Accompagna Luana che sale a Casalecchio
SABATO 19 APRILE
La dorsale Giuliani (prov. VR)
Trek: Ponte Florio (m 62), Novaglie (m 130), Poiano (m
110), Avesa (m 85), Quinzano (m 90), Parona
ORE DI CAMINO 6 – MEDIO - DISLIVELLO M 750 - € 6,00
22
Accompagna Diana
VALUTAZIONE DELLE ESCURSIONI
La tabella che pubblichiamo compare sul catalogo nazionale
dei grandi trek; come tutte le tabelle necessita di una lettura
corretta. Le escursioni giornaliere includono infatti solo alcuni degli elementi sotto riportati.
compresi a volte tratti con corde fisse, chiodi, esposizioni,
sempre segnalati. A volte un’escursione facile prevede un
singolo tratto attrezzato o esposto, resta quindi al socio valutare la propria idoneità.
Chi affronta un’escursione per la prima volta può trovare
difficoltà nell’orientarsi in una scala di valutazione, anche se
abituato a camminare in città; un’uscita sul territorio non è
solo una passeggiata più lunga. È importante allora leggere
le note che accompagnano i giri dove saranno indicate gli
eventuali punti critici lungo il percorso. Valutatene la lunghezza: anche un giro senza grossi dislivelli diventa impegnativo oltre le 7 ore di marcia (effettiva, soste escluse).
Il dislivello permette un altro tipo di valutazione: una salita
lunga e progressiva può essere più digeribile di un’andatura
che alterna salite e discese brevi e ripide.
Trekking Italia chiede a ogni partecipante una valutazione
sincera della propria attrezzatura e capacità, l’accompagnatore che non le ritenesse idonee o veritiere può sconsigliare
la partecipazione al socio stesso. È anche facoltà dell’accompagnatore modificare l’escursione in base ai fattori del
giorno (meteo, frane & c). Il tempo di percorrenza indicato è
desunto dalla letteratura escursionistica ed è da considerare
variabile solo entro certi limiti o per fattori contingenti. Anche
sulla capacità di rispettare i tempi si chiede al partecipante
una sincera valutazione.
Nelle schede non troverete avvisi del tipo “possibili tratti fangosi” è infatti normale incontrarli, specie in autunno-inverno,
e fango e intemperie rendono ovviamente la giornata più pesante.
Trekking Italia è un’associazione di base e vuole dare a tutti
i cittadini la possibilità di uscire nell’ambiente e allo stesso
modo vuole offrire nuove conoscenze a chi già cammina. E
non dimentica chi ama i lunghi percorsi impegnativi. L’interpretazione della gita varia con l’esperienza, per cui noi siamo
sempre a disposizione per qualsiasi consiglio e proposta.
La scala escursionistica si arresta al primo grado alpinistico
e qui ci arrestiamo anche noi. Tuttavia negli itinerari sono
FACILE
FACILE
MEDIO
MEDIO
MEDIO
IMPEGNATIVO
IMPEGNATIVO
distanza
percorsa
< 10 km
10/15 km
15/20 km
> 20 km
> 25 km
ore di
cammino
< 4 ore
< 5 ore
4/6 ore
5/7 ore
> 7 ore
−
dislivello
in salita
< 300 m
300/600 m
600/900 m
900/1200 m
> 1200 m
−
dislivello
in discesa
< 500 m
500/800 m
800/1000 m
1000/1500 m
> 1500 m
caratteripianegpianeggiansconnesso
stiche
giante non te/sconnesso (es. sentieri
terreno sconnesso (es. mulattracciati,
(es. strade tiere, sentieri con gradoni
bianche)
ben battuti)
e breccia
libera)
diversi tipi
di fondo:
da sconnesso,
sdrucciolevole,
fangoso,
con neve
sdrucciolevole,
scivoloso,
roccette, neve
zaino grande
itinerante
itinerante con
zaino in spalla;
pernottamento in
tenda o bivacco
zaino e
logistica
buona
salute
zaino in
giornata
allenamento
necessario
autovalutazione
per
iniziare,
buona
salute
minimo,
buona salute
zaino da
2/3 gg a
stella
“cammino “sono allenato e
“ho un buon
regolarmen- posso percorrere
allenamento,
te ho
trek di più giorni/ ho l’attrezzatura
effettuato
dislivello”
necessaria e sono
del
predisposto a
dislivello”
condizioni
impegnative”
trek con ciaspole, senza difficoltà par­ti­colari.
IMPEGNATIVO+
possibilità di:
catene,
corde,
cengie, scale,
passaggi su
roccia
“non soffro
di vertigini o
ho timore di
passaggi più
complicati”
Da venerdì 7 a domenica 9
Val di Fassa (prov. TN)
FEBBRAIO
Anello di Pianzo (prov. RE)
Lo Spigolino (prov. BO)
Ponte di Olina (prov. MO)
Al podere Canova da Villa Ghigi (prov. BO)
Sabato 1 Domenica 2 Domenica 2 Domenica 2 Giovedì 6 Sabato 8 Domenica 9 Domenica 9 Domenica 9 Domenica 9 Giovedì 13 MARZO
L’acqua degli etruschi (prov. BO)
Monte Cavallo e Toccacielo (prov. BO)
La via Flaminia militare (prov. BO/FI)
Nel Parco Regionale di Monteveglio (prov. BO)
Da Parco Talon a Palazzo de’ Rossi (prov. BO)
Scogliere di San Cassiano (prov. VI)
Pellestrina e dintorni (prov. VE)
Castelli, fantasmi e madonne in Valmarecchia (prov. RN)
Funerale della Saracca (prov. BO)
Da Riola a Vergato (prov. BO)
Fra Savigno e Monteombraro (prov. BO)
Sabato 8 Parco Regionale dei Sassi di Roccamalatina (prov. MO)
Domenica 9 Intorno alla Croce Arcana (prov. MO)
Domenica 9 Lagune (prov. BO)
Sabato 15 Da Monterosso a Levanto (prov. SP)
Sabato 15 Le fornaci per laterizi fra la Beverara e Corticella (prov. BO)
Domenica 16 Da La Cà al Cavone (prov. BO)
Domenica 16 Dall’Oca al Sasso (prov. BO)
Mercoledì 19 In collina per sentieri che verranno (prov. BO)
Sabato 22 Monte Adone (prov. BO)
Domenica 23 Cascate del Dardagna (prov. BO)
Domenica 23 La quercia delle Streghe (e di Pinocchio) (prov. LU)
Sabato 1 Domenica 2 Domenica 2 Giovedì 6 Da venerdì 25 a domenica 27 aprile
Sabato 10 e domenica 11 maggio
Gli anelli dell’Aquila (prov. AQ)
La Via Francigena in Emilia: da Fidenza a Fornovo (prov. PR)
Giovedì 1
A Prato e a Pistoia (prov. PT/PO)
Giovedì 1 Lago di Fimòn, Colli Berici (prov. VI)
Sabato 3 Da Savignano a Sasso (prov. BO)
Domenica 4 Premilcuore e monte Tiravento (prov. FC)
Domenica 4 Prignano (prov. MO)
Domenica 4 Le peonie del monte Pero (prov. BO)
Domenica 4 Da Villa Spada al Talon (prov. BO)
Lunedì 5 Bologna per finta / 2. I restauri
Giovedì 8 La Camargue in Italia: la penisola di Boscoforte (prov. FE)
Giovedì 8 Monte Torre Nera (prov. BO)
Da venerdì 9 a domenica 11 maggio
MAGGIO
Le gole del Furlo e l’aquila reale (prov. PU)
Sabato 26 Lungo l’AVP sui grandi laghi bolognesi (prov. BO/PT)
Sabato 26 Orchidee, che passione! (prov. BO)
Domenica 27 Il leccio di Belmonte (prov. FI)
Domenica 27 Un salto dalla cima dell’appennino di 500… anni (prov. BO/FI)
Domenica 27 Tra Savena e Zena (prov. BO)
Domenica 27 Monte Orbieso e Villa Barbarigo nei Colli Euganei (prov. PD)
Mercoledì 30 Oasi Molino Grande (prov. BO)
Costa dei Trabocchi (prov. CH)
Da venerdì 25 a domenica 27 aprile
Sabato 19 Lunedì 21 Lunedì 21 Mercoledì 23 Venerdì 25 La dorsale Giuliani (prov. VR)
Le cascate del rio Cesari e Fontana Moneta (prov. RA)
Rosola (prov. MO)
I pini dell’Olmatello (prov. RA)
Monte Battaglia (prov. BO/RA)
Programma n. 54 • PRIMAVERA 2014
e-mail: [email protected] - www.trekkingitalia.org
Milano.Genova.Torino.Firenze.Bologna.Venezia.Roma
Sezione regionale dell’Emilia-Romagna
Associazione Amici del Trekking e della Natura
Via dell’Inferno, 20/B - 40126 Bologna
Da lunedì a venerdì 16.30-19.30
martedì e giovedì 10.00-12.00
Tel. 051-222788 - Fax 051-2965990
Cellulare sabato e domenica 333-7394096
[email protected] - www.trekkingitalia.org
www.facebook.com/Trekking.Italia.Bologna
TREKKING ITALIA - Sede di Bologna
Sabato 15 e domenica 16 marzo
Le Vie Cave, l’acqua calda (prov. GR/VT)
Da venerdì 21 a domenica 23 marzo
Sabato 5, domenica 6 aprile
Il versante Emiliano della Via degli Dei (prov. BO)
Sabato 5 Isola Palmaria (prov. SP)
Sabato 5 La Martina (prov. BO)
Domenica 6 Tra Torri Borghi e Mulini e la riserva di Sassoguidano (prov. MO)
Domenica 6 Esc. naturalistica a Punte Alberete e Pineta di San Vitale (prov. RA)
Domenica 6 Sasso di Castro Monte Beni (prov. BO)
Domenica 6 Tre Valli: Idice, Zena, Savena (prov. BO)
Lunedì 7 Bologna per finta - 1. I trompe-l’œil
Mercoledì 9 I gemelli di Armarolo (prov. BO)
Giovedì 10 Monte della Cisterna (prov. MO)
Sabato 12 San Paolo in Alpe (prov. FC)
Sabato 12 Tra Crostolo e Dòrgola (prov. RE)
Domenica 13 Che cosa si vede dalla cima? (prov. BO)
Domenica 13 Monte Baldo – Anello delle Corone (prov. VR)
Domenica 13 Tra boschi, prati e profumi: il volto verde del Contrafforte Pliocenico
Mercoledì 16 Alla festa dei ciliegi (prov. BO)
Giovedì 17 La torre di Quarate (prov. FI)
Sabato 19 Montovolo e Sasso di Vigo (prov. BO)
Giovedì 3 APRILE
La cassa di Dosolo (prov. BO)
Sabato 22 A Parma, nei luoghi dei Farnese e di Maria Luigia (prov. PR)
Domenica 23 Passo del Lupo (prov. BO)
Domenica 23 Anello dello Spungone (prov. RA)
Domenica 23 Da Monteveglio a Zola Predosa (prov. BO)
Giovedì 27 Lungo il Lavino, Zola Predosa (prov. BO)
Sabato 29 Da Borgo Rivola a Brisighella (prov. RA)
Sabato 29 Lame: da Bertalia ai laghetti del Rosario (prov. BO)
Domenica 30 Colli Euganei – il Sentiero Atestino (prov. PD)
Domenica 30 I ciliegi di Vignola (prov. MO)
Domenica 30 Gessi, calanchi e Flaminia Minor (prov. BO)
Domenica 30 Le colline di Moglio (prov. BO) A Capanno Tassoni in pullman (prov. MO)
Sabato 15 Lame: la periferia dove non si attuò il Piano Regolatore
Sabato 15 Orrido di Gea (prov. BO)
Domenica 16 Monte di Stagno e Monte Calvi (prov. BO)
Domenica 16 Monfestino e le cascate del Bucamante (prov. MO)
Domenica 16 Canale di Reno da Casalecchio a Corticella (prov. BO)
Giovedì 20
La periferia invisibile di Croce del Biacco (prov. BO)
Il versante toscano della Via degli Dei (prov. FI)
Monte Dolada - Alpago (prov. BL)
Da sabato 31 maggio a lunedì 2 giugno
Alta Via dei Parchi Tappa 20 e 21 (prov. FC)
Sabato 7 e domenica 8 giugno
Sabato 21 e domenica 22 giugno
All’inizio dell’Alta Via dei Parchi (prov. PR)
Alta Via dei Parchi, Tappa 10 (prov. BO)
Sabato 7 La scuola di Barbiana (prov. FI)
Domenica 8 Parco di Monte Fuso (prov. PR)
Lunedì 9 Bologna per finta - 3. Le torri scomparse
Mercoledì 11 Mare a Ravenna (prov. RA)
Giovedì 12 Uno spicchio della Flaminia Minor (prov. BO)
Sabato 14 Trek delle ginestre (prov. BO)
Domenica 15 Monte Baldo – Anello delle Malghe (prov. VR/TN)
Domenica 15 Strada delle 52 Gallerie o della Prima Armata, M. Pasubio (prov. VI)
Domenica 1
Domenica 1 Lunedì 2 Giovedì 5 GIUGNO
La valle dell’Ospitale (prov. MO)
Monte Penna (prov. RE)
Monte Giovarello (prov. MO)
Monte Venda nei Colli Euganei (prov. PD)
Eremi celestiniani della Majella, montagna madre (prov. PE)
Sabato 31 Foce del Bevano (prov. RA)
Sabato 24 Monte Gurlano (prov. BO)
Sabato 24 Bologna: da Parco a Parco, dalla collina al piano (prov. BO)
Domenica 25 Foreste Casentinesi – quattro passi nel Parco (prov. FC)
Domenica 25 Trasasso (prov. BO)
Domenica 25 Anello di San Martino in Gattara (prov. RA)
Giovedì 29 San Lorenzo in collina (prov. BO)
Da sabato 31 maggio a lunedì 2 giugno
Sabato 17 Da Monteveglio a Pompilio – Bivio Tiola (prov. BO)
Sabato 17 Su e giù da Idice a Zena (prov. BO)
Domenica 18 Manerba del Garda: la rocca, la scogliera, la campagna (prov. BS)
Domenica 18 Il diavolo e l’acqua cheta (prov. FI/FC)
Domenica 18 Riserva naturale delle casse d’espansione del Secchia (prov. MO)
Da venerdì 23 a domenica 25 maggio
Sabato 10 Ponte di Cadignano (prov. RE)
Domenica 11 Il sentiero Matilde (prov. RE)
Domenica 11 Madonna del Faggio (prov. BO)
Domenica 11 Barocco in Salsa (prov. MO)
Domenica 11 Sulle colline tra Lavino e Reno (prov. BO)
Giovedì 15 L’anello di Monteveglio (prov. BO)
Da venerdì 16 a domenica 18 maggio
PUBBLICAZIONE
DOCUMENTAZIONE ONLINE
Clicca ‘mi piace’ su Facebook a
http://www.facebook.com/Trekking.Italia.Bologna
Aprile 2014
che soggiornò sulla costa nel 1889 componendo
“Il trionfo della morte”. È una costa ricca di paesaggi, storia e biodiversità di cui la riserva naturale
protetta di Punta Aderci è un esempio. La valenza
enogastronomica è una componente rilevante, il
brodetto di pesce è il piatto simbolo della costa:
dalla raccolta al consumo.
Sul sentiero del tramonto
MERCOLEDÌ 23 APRILE I pini dell’Olmatello
(prov. RA)
Trek: S. Cristoforo (m 80), Rio Olmatello, Olmatello (m
201), S. Cristoforo
MEDIA TAPPE ORE 5 – MEDIO/FACILE – DISLIVELLO M 115
I giganteschi pini che vegetano sulle prime colline
faentine non sono il solo motivo di interesse del
pomeriggio. Vedremo i resti delle terme di San
Cristoforo, luogo che per un certo tempo fu meta
frequentata per le acque minerali e del quale si è
perso il ricordo.
Viaggio con auto proprie. Pernottamento e cena in
hotel
Accompagna Fernando
WEEKEND
RITROVO ORE 14.30 PARCHEGGIO VIA GRAMSCI A SAN
DA VENERDÌ 25 A
DOMENICA 27 APRILE LAZZARO (LATO BOLOGNA) CON AUTO PROPRIE. RIENTRO
ORE 19.30 ORE DI CAMMINO 3 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 300 – € 3,00
Le gole del Furlo
e l’aquila reale (prov. PU)
Accompagna Roberto
Trek residenziale
Venerdì: Passeggiata con le guide del parco e birdwatching al nido dell’aquila
VENERDÌ 25 APRILE Monte Battaglia (prov. BO/RA)
Trek: Fornione (m 370), M. Battaglia (m 715), Valmaggiore (m 700), M. Cappello (m 580), Fornione
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 20
Sabato: I sentieri dei Briganti: Ca’ I Fabbri (m 753), S.
Anna (m 150), Furlo (m 190), La Pradella (m 550), M.
Paganuccio (m 976), Ca’ I Fabbri
Giro panoramico nella valle del Santerno. Dal
nucleo di Fornione si scende verso il Rio omonimo
e poi si risale fino alla cima di Monte Battaglia, dove
un monumento ricorda gli eventi della Seconda
guerra mondiale. Da lì proseguiamo lungo il crinale
fino alla chiesa di Valmaggiore e a Monte Cappello,
da cui si ritorna al punto di partenza.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19
ORE DI CAMMINO 8 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 600
Domenica: Il sentiero della Biodiversità: Furlo (m 190),
M. Pietralata (m 889), Castello di Pietralata, Furlo
ORE DI CAMMINO 7 – MEDIO – DISLIVELLO M 700
La gola del Furlo è un imponente canyon all’interno
dei 3.600 ettari dell’omonima Riserva Naturale con
boschi, pascoli e cime incontaminate. Con i tempi
che solo la natura si permette, il fiume Candigliano
ha eroso le strapiombanti pareti rocciose del Monte
Paganuccio e del Monte Pietralata creando la strettissima gola incastonata da un verde laghetto, un habitat fluviale e ripariale con una prodigiosa ricchezza
naturalistica dove flora e fauna la fanno da padroni:
dall’aquila reale al falco pellegrino e gufo reale, dal
lupo alla puzzola, oltre a caprioli, daini e molti altri.
Viaggio con auto proprie. Pernottamento in rifugio in autogestione (colazioni e cene). Quota
€ 90,00/95,00
Accompagna Andrea R.
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 750 – € 6,00
Accompagna Diana
WEEKEND
DA VENERDÌ 25 A
DOMENICA 27 APRILE
Costa dei Trabocchi (prov. CH)
Trek itinerante
Venerdì: Ortona (m 72), Marina di San Vito Chietino
(m 3)
Sabato: Marina di San Vito Chietino (m 3), Abbazia San
Giovanni in Venere (m 107), Fossacesia (m 3), Torino
di Sangro (m 20)
Domenica: Torino di Sangro (m 20), Punta Aderci (m
25), Porto di Vasto (m 3)
Il trabocco è una fragile struttura di complessa
ingegneria utilizzato per la pesca fin dal XVII secolo.
Arcaici nell’aspetto, simili ad esseri viventi, hanno
affascinato personaggi illustri tra cui D’Annunzio
Per le lunghe
SABATO 26 APRILE
Lungo l’AVP sui grandi
laghi bolognesi (prov. PT)
27
Trek: Ponte della Venturina (m 385), Pian di Campo (m
550), L. di Pavana (m 453), Poggio di Baldi (m 740),
Aprile 2014
Lago di Suviana (m 470), L’Alpe (m 1185), Lago di Brasimone (m 857), Castiglione dei Pepoli (m 691)
DOMENICA 27 APRILE
Un salto dalla cima dell’appennino
di 500… anni (prov. BO/FI)
Percorreremo un tratto dell’Alta Via dei Parchi in cui
il carattere ambientale distintivo sarà l’acqua e in
particolare i laghi che essa riempie. Di importanza
storico-industriale e ricreativa sono i laghi di Suviana
e Brasimone. In queste terre risiede una popolazione di ungulati nota a tutti, il cervo.
RITROVO ore 6.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 7.04, bus per Ponte della Venturina
(biglietto treno fino a Ponte della Venturina). Rientro con bus (fino a S. Benedetto val di Sambro) e
treno con arrivo a Bologna ore 20.19
Trek: Baita del sole (Cavone) (m 1500), P.so Strofinatoio (m 1850), P.so del Cancellino (m 1630), Rif. del
Montanaro, P.so Maceglia (m 1420), Monticelli, M. Terminaccio (m 1160), Gavinana (m 810)
Incontro al mitico Francesco Ferrucci, eroe della tragica battaglia avvenuta in questi luoghi all’inizio del
‘500, che svergognò il suo potente nemico: “vile
tu uccidi un uomo morto”. Il nostro “commissario
di Empoli” ci attende a cavallo nella piazza di Gavinana. La raggiungiamo attraversando l’appennino
su un bellissimo crinale, ai margini del Parco del
Corno alle Scale. Di questo monte potremo godere
le vedute migliori dalle quali deriva il suo nome: gli
imponenti gradini di roccia del versante orientale.
RITROVO ore 8.45 atrio stazione Bologna, treno per
Porretta ore 9.04, bus Tper 776. Rientro con bus
Copit 65, ore 19.02 e treni con arrivo a Bologna
ore 21.32
ORE DI CAMMINO 8 – IMPEGNATIVO – DISLIVELLO IN
SALITA M 1550, IN DISCESA M 1250 – € 6,00
Accompagna Sergio
SABATO 26 APRILE Orchidee, che passione! (prov. BO)
Trek: Marzabotto (m 159), Teggia (m 328), Ronzano (m
402), Marzabotto
Breve trek tematico per tutti dedicato a queste splendide creature botaniche di cui la nostra
regione non è certo avara: se ne contano 85 specie, alcune delle quali rarissime. Le colline ai piedi
del monte Sole ne offrono un buon campionario,
tra cui le splendide Ophrys che imitano alla perfezione il dorso di un insetto. Ovviamente ci sarà
tempo per identificare e gustare (se commestibili!)
fiori ed erbe di altre specie.
RITROVO ore 13.45 atrio stazione Bologna, treno
per Marzabotto ore 14.04. Rientro ore 18.30
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA M
350, IN DISCESA M 1040 – € 6,00
Accompagna Marco, che incontra i soci a Lizzano,
fermata Pineta
DOMENICA 27 APRILE Tra Savena e Zena (prov. BO)
Trek: Livergnano (m 500), Fondo Rio (m 220), Ca’ Pietra (m 383), Casola (m 453), Livergnano
Andiamo a camminare nella valle del rio Laurenziano, il principale affluente del torrente Zena. Zone
poco conosciute del nostro Appennino a pochi
minuti dalla città.
RITROVO ore 9 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 17
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 250 – € 3,00
Accompagna Piero, che sale a Borgo panigale
Le stagioni dei patriarchi
DOMENICA 27 APRILE
Il leccio di Belmonte
(prov. FI)
ORE DI CAMMINO 4.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 650 –
€ 6,00
Trek: Antella (m 114), Monasteraccio, Giamberlana (m
549), Balatro (m 200), Belmonte, Antella
Accompagna Andrea M
Uno dei lecci più scenografici d’Italia vegeta da
qualche secolo sulle belle colline a Sud di Firenze,
permettendoci di abbinare la scoperta di un albero
straordinario, la serenità del paesaggio e magari il
tepore che spesso ci conforta al di là del monte
Appennino.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19
DOMENICA 27 APRILE Monte Orbieso e Villa Barbarigo
nei Colli Euganei (prov. PD)
Trek: Valsanzibio (m 14), M. Orbieso (m 330), Villa Barbarigo
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 700 –
€ 6,00
Accompagna Roberto
28
Dopo un giro ad anello sul monte Orbieso visiteremo il bellissimo Giardino Storico all’italiana di Villa
Barbarigo tra i più importanti sia per estensione che
per la composizione barocca con scherzi d’acqua
nei viali e l’antico labirinto di bosso.
Maggio 2014
RITROVO ore 9.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
RITROVO ore 9 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 300
– € 6,00 + € 8,50 PER LA VISITA AL GIARDINO DI VILLA
BARBARIGO
ORE DI CAMMINO 3.30 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M
430 – € 6,00
proprie. Rientro ore 19
auto proprie. Rientro ore 20
Accompagna Carlo
Accompagna Carlo
Per le lunghe
Pass’in/forma
SABATO 3 MAGGIO
MERCOLEDÌ 30 APRILE Da Savignano a Sasso
(prov. BO) Oasi Molino Grande
(prov. BO)
Trek: Savignano sul Panaro (m 100), Purgatorio (m
276), Bersagliera (m 137), Zappolino, Fagnano, Pal.
Baravelli (m 385), Colombara, Lagune (m 532), Sasso
Marconi (m 100)
Da Idice andiamo all’Oasi fluviale del Molino
Grande gestita dal WWF. Cammineremo 7/8 km in
piano lungo il fiume Idice seguendo l’itinerario geologico Alveo Torrente Idice del Parco Regionale dei
Gessi Bolognesi. Al ritorno faremo il giro del parco
Ca’ de Mandorli per poi tornare al punto di partenza
e riprendere il bus.
RITROVO ore 9.30 a Idice alla fermata Idice Tre Ponti
(bus 94 o 101). Rientro ore 13
Lunga traversata dal Panaro al Reno nel mare di
colline dal verde ormai intenso; percorso spesso
fuori sentiero, su e giù per le valli del Samoggia,
del Lavino e dell’Olivetta. Questa chicca per grandi
camminatori è già un classico!
RITROVO ore 7 atrio stazione Bologna, treno Tper
per Savignano ore 7.15. Rientro con treno FS da
Sasso M. ore 20.05 con arrivo alle 20.32
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 20 – € 3,00
Accompagna Gabriele C.
ORE DI CAMMINO 9.30 – IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M
1400 – € 6,00
GIOVEDÌ 1 MAGGIO Accompagna Roberto
A Prato e a Pistoia (prov. PT/PO)
DOMENICA 4 MAGGIO
Trek: percorso urbano nelle due città
Premilcuore e monte Tiravento
(prov. FC)
E’ più bello il Duomo di Pistoia o quello di Prato? Il
Palazzo Pretorio o il Palazzo del Comune? Vedendoli a distanza di poche ore, assieme a tanti altri
aspetti urbani, ci verrà da fare anche questi confronti. Termineremo il giro a Prato con la caratteristica, devozionale “Ostensione della Sacra Cintola”
dallo stupendo pergamo del Duomo.
RITROVO ore 8.50 atrio stazione Bologna, treno per
Prato ore 9.10, si prosegue per Pistoia. Rientro da
Prato con treno IC ore 19.52, arrivo 20.38
Trek: Premilcuore (m 460), M. Orsiccio (m 762), M.
Tiravento (m 1041), pendici M. della Fratta, M. Merli (m
1103), la Barcuccia (m 769), rive del Rabbi, Premilcuore
Partiamo da Premilcuore, unico centro abitato
dell’alta valle del Rabbi, al centro di un territorio
solitario e selvaggio; il paese è caratterizzato dal
nucleo medievale fortificato, dominato dal castello
dei conti Guidi. Un cammino fra le foreste del parco
nazionale, per sentieri e mulattiere sino a toccare
le vette dei monti tiravento e merli e poi ridiscendere nella valle del Rabbi, che costeggiamo fino a
tornare al borgo.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 20
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 6,00
Accompagna Giuseppe
GIOVEDÌ 1 MAGGIO Lago di Fimòn, Colli Berici
(prov. VI)
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 650 –
€ 6,00
Trek: Lago di Fimon (m 45), Capitello (m 29), C. Bosco,
Chiesa Vecchia (m 140), Villabalzana (m 342), C. Mattiello (m 304), Val Carrari, Lago di Fimon
Il lago di Fimòn è l’ultimo bacino naturale rimasto
nel complesso berico dopo le bonifiche. Sempre
con la vista sul lago, cammineremo in splendidi
boschi di castagno attraversando inoltre zone con
fenomeni carsici.
Accompagna Pierluigi
DOMENICA 4 MAGGIO
Prignano
(prov. MO)
29
Trek: Prignano sulla Secchia (m 550), S. Pellegrinetto (m
Maggio 2014
700), Faeto (m 900), Casa Matteazzi (m 600), Prignano
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 220
– GRATUITO E PER TUTTI
Un giro ad “otto” molto vario partendo da Prignano,
a monte di Sassuolo su panoramici crinali e boschi
verso Monte Faeto. Da lì si scende in una campagna aperta, fra calanchi e massi ofiolitici.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19.30
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 9. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
Per la Consulta tutti gli accompagnatori
LUNEDÌ 5 MAGGIO
Bologna per finta
2. I restauri
Itinerario: nel centro storico
Dopo l’Unità d’Italia si inizia, anche a Bologna, una
lunga stagione di restauri. Il centro antico della città
e non solo la parte monumentale è oggetto di interventi quanto mai vari, dove le differenti scuole di
pensiero hanno portato esiti oggi non facilmente
leggibili. L’architettura medievale è innalzata a
valore primario, tanto da creare ibridi, falsi storici e
recuperi problematici. Andiamo a vedere qualche
esempio.
RITROVO ore 19 in sede, via dell’Inferno 20/B. Rientro ore 21
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 850 –
€ 6,00
Accompagna Diana
DOMENICA 4 MAGGIO
Le peonie del monte Pero (prov. BO)
Trek: Tolè (m 600), Vedettola (m 791), Suzzano (m
662), M. Pero (m 708), Vergato (m 207)
Andiamo ad ammirare la spettacolare fioritura della
rara peonia selvatica (Paeonia officinalis) in uno dei
pochi siti del nostro territorio che ospitano questa
pianta. Potremo ammirare anche diverse orchidee
spontanee tra cui le sorprendenti Ophrys, che imitano alla perfezione il dorso di un insetto. Si alternano panorami spettacolari sulla valle del Reno e
manufatti della Linea Gotica, tra i quali evidenti resti
di trincee e le fondamenta di un obice.
RITROVO ore 9 atrio stazione Bologna, treno Tper per
Pilastrino ore 9.15 e bus per Tolè. Rientro ore 19.25
ORE DI CAMMINO 2 – FACILE – GRATUITO MA RISERVATO
AI SOCI
Accompagna Roberto
Serata in biblioteca
MARTEDÌ 6 MAGGIO
Presentazione Grandi Trek:
PROGETTO BALCANI: BOSNIA H.,
MACEDONIA,
KOSOVO – ALBANIA – MONTENEGRO Quella che un tempo chiamavamo Jugoslavia è
oggi costituita da una serie di Repubbliche indipendenti che con orgoglio e fatica, dopo un percorso
storico difficile e in alcuni casi drammatico, cercano
una propria strada di sviluppo. I tre trek che proponiamo scaturiscono da un progetto di turismo
sostenibile e solidale.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Anna e Beloyanna
ORE DI CAMMINO 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA
M 250, IN DISCESA M 600 – € 6,00
Accompagna Piero
Le colline fuori della porta
DOMENICA 4 MAGGIO Da Villa Spada al Talon
(prov. BO)
Trek: Villa Spada (m 73), Parco S. Pellegrino, Villa
Puglioli, M. Albano (m 290), Parco Talon (m 65)
Sarà forse questo, dalla città al Monte Albano, il
prossimo sentiero stabilmente in funzione per
la rete di sentieri bolognesi città-collina? Con tale
auspicio andiamo sul percorso, scendendo poi per
la parte più elevata del Talon, così unendo tre parchi
pubblici dopo essere passati per la zona demaniale
di Monte Albano, in suggestivi ambienti naturali con
belle viste sulla città e sulle valli del Ravone, del rio
Meloncello e del Reno. RITROVO ore 9 ingresso Parco Villa Spada (angolo
vie Saragozza e di Casaglia). Rientro ore 13 da
Parco Talon (Casalecchio di R.) con bus 20
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 8 MAGGIO La Camargue in Italia:
la penisola di Boscoforte
(prov. FE)
Trek: Museo NatuRA di Sant’Alberto (m 0), traghetto
fiume Reno, penisola di Boscoforte (m 0), Museo
NatuRA
30
La penisola di Boscoforte è un’oasi privata per circa
6 km nelle Valli di Comacchio. Grazie alla contemporanea presenza di acqua dolce e salmastra
presenta una notevole varietà di ambienti: canneti,
Maggio 2014
canali, barene, dossi sabbiosi. Se saremo fortunati
riusciremo a vedere anche i piccoli cavalli bianchi
che vivono allo stato brado. Fotografi, scatenatevi!
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 15 (possibilità per chi lo
desidera di allungare il giro).
Quarate
ORE DI CAMMINO 2.30 – FACILE – DISLIVELLO M 0 –
€ 3,00 + € 6,00 (INGRESSO OASI E MUSEO, GUIDA E TRAGHETTO). PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA. MINIMO 10
PARTECIPANTI
Accompagnano Ornella e Gianni
Sul sentiero del tramonto
GIOVEDÌ 8 MAGGIO
Monte Torre Nera
(prov. BO)
Acquacheta
Trek: Lama di Reno (m 111), Torre Nera (m 480),
Molino Oggioletta (m 269), Lama di Reno
Passeggiata sul versante opposto al Monte Sole
nella Valle del Reno.
RITROVO ore 15.30 parcheggio via della Barca, 1
angolo Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto
proprie. Rientro ore 20
ORE DI CAMMINO 2.30 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M
400 – € 3,00
Accompagna Carlo
Serata in biblioteca
Savignano
GIOVEDÌ 8 MAGGIO
Presentazione Grandi Trek:
MONTAGNE D’ABRUZZO
E COLLINE DI PUGLIA
Dalle aspre montagne abruzzesi, Gran Sasso e
Maiella, le più alte dell’Appennino, alla dolcezza
collinare dei monti Dauni, cuore verde della Puglia.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B, ore 21
A cura di Anna, Roberto e Vito
WEEKEND
DA VENERDÌ 9
A DOMENICA 11 MAGGIO
L’Aquila
Gli anelli dell’Aquila (prov. AQ)
Sabato: lago Racollo (m 1568), S.ta Maria del Monte
(m 1616), lago Passaneta, lago di Barisciano (m 1603),
lago Racollo
Domenica: Monticchio (m 600), Onna, Fossa (m 655),
Castello d’Ocre (m 930), Fossa Raganesca, S. Angelo
d’Ocre, Monticchio
Dopo cinque anni dal disastroso terremoto, cerchiamo nel nostro piccolo di dare una testimo-
31
Maggio 2014
nianza a questa splendida città e al suo territorio,
perché tornino presto a vivere. Percorriamo due
cerchi, in quota e nella piana, tra lo spazio assoluto
(e fiorito) di Campo Imperatore e la grazia ferita
delle infinite emergenze dei piccoli centri storici.
Due giri sciamanici, più per augurio che per scongiuro. Da noi già troppe decisioni si prendono incrociando le dita.
RITROVO ore 8 parcheggio via della Barca, 1 angolo
MEDIA TAPPE ORE 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO M 500
Il sentiero Matilde
(prov. RE)
Andrea Costa (bus 14, 20, 21, 89) con auto proprie. Rientro ore 20
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 800 –
€ 6,00
Accompagna Eugenio
DOMENICA 11 MAGGIO Viaggio con auto proprie, pernottamento in B&B, ½
pensione. Quota € 110,00
Accompagna Roberto
Trek: Ciano d’Enza (m 220), Canossa (m 500), Cavandola (m 580), Rossena (m 420), Ciano
Il sentiero Matilde si snoda in un piacevole percorso
tra coltivi e boschi lungo la valle del rio Vico. Da
Ciano d’Enza ci porta a Canossa e il suo castello,
circondato dai suggestivi calanchi. Si prosegue fino
a Borgo di Cavandola e li vicino il piccolo borgo di
Votigno sede del museo del Tibet. L’area di Rossena è di interesse storico e geologico, si tratta di
una roccia di origine vulcanica e di colore rossastro,
fondo dell’oceano all’inizio del Giurassico.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 8. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
WEEKEND
SABATO 10
E DOMENICA 11 MAGGIO La Via Francigena in Emilia:
da Fidenza a Fornovo (prov. PR)
Trek itinerante
Sabato: Fidenza (m 75), Siccomonte (m 150), Castello
di Costamezzana (m 300), Medesano (m 136)
ORE DI CAMMINO 7 – KM 23 – MEDIO – DISLIVELLO IN
SALITA M 400, IN DISCESA M 250
Domenica: Medesano, Felegara (m 135), Fornovo (m 158)
ORE DI CAMMINO 5.30 – KM 18 – MEDIO/FACILE – DISLIVELLO IN SALITA M 250, IN DISCESA M 200
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 600 –
€ 6,00
La Via Francigena attraversa l’Emilia da Piacenza
al Passo della Cisa. I pellegrini giunti a Fidenza si
lasciavano alle spalle la pianura padana per intraprendere la salita appenninica che li avrebbe portati
a valicare il confine tosco-emiliano al Passo della
Cisa. A Fidenza potremo ammirare lo splendido
Duomo con i suoi bassorilievi raffiguranti pellegrini
che hanno ispirato il simbolo stesso della Via Francigena, il pellegrino in cammino.
Viaggio in treno, pernottamento in albergo, 1/2
pensione. Quota € 65,00/60,00
Accompagna Marco B.
Accompagna Sandro
DOMENICA 11 MAGGIO Madonna del Faggio (prov. BO)
Trek: Monteacuto (m 910), Mulino Squaglia (m 740),
Madonna del Faggio (m 798), Acqua Caduta (m 1100),
Pian dello Stellaio (m 1350), Rombicciaio (m 1395),
P.so Donna Morta (m 1358), Monteacuto
Il percorso parte dal borgo forse meglio conservato
della nostra montagna poi giunge al ben conservato mulino della Squaglia fra vecchi castagneti e
bosco di faggi, passa dal Santuario della Madonna
del Faggio e sale al bellissimo prato di Pian dello
Stellaio per poi ridiscendere a Monteacuto.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 19.30
SABATO 10 MAGGIO Ponte di Cadignano (prov. RE)
Trek: Quara (m 722), Montebiotto, Balze del Malpasso
(m 600), Cadignano (m 530), Gova (m 735), M. di
Costabona (m 884), Quara
Lungo antiche mulattiere che collegano i borghi
della valle del Dolo vi sono numerosi elementi d’interesse, come le Balze del Malpasso e il ponte a
schiena d’asino che scavalca il fiume presso Cadignano. In alcuni tratti occorre attenzione. Durante
il trek si potranno anche attraversare, per chi se la
sente, 2 lunghi ponti sospesi. ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 650 –
€ 6,00
Accompagna Davide
DOMENICA 11 MAGGIO
32
Barocco in Salsa
(prov. MO)
Maggio 2014
Val Rendena (TN), alle famiglie di Sućeska - Srebrenica (Bosnia Orientale) e gli sviluppi sul territorio.
Protagonisti i paesaggi e i pascoli dei due paesi, le
persone e gli animali che li popolano. Un’azione di
solidarietà esemplare ed incisiva che prende avvio
dall’esperienza sul campo di Gianni Rigoni Stern
per porre rimedio ai danni lasciati dalla guerra e
per ripristinare le condizioni di una ripresa di futuro
agricolo. Al termine della visione ci farà piacere
scambiare opinioni e commenti.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/b ore 21
A cura di Beloyanna
Trek: Salse di Nirano (m 200), Castello di Montegibbio (m 400), Sassuolo (m 100)
La riserva naturale delle Salse di Nirano è stata in
assoluto la prima riserva naturale istituita in Emilia Romagna, ed in effetti questi vulcanetti di lava
“fredda” che spiccano grigi tra verdi colline sono
un fenomeno spettacolare e particolarissimo. Saliremo poi al castello di Montegibbio con la sua corte
medievale e il magnifico parco. Infine, attraverso il
percorso natura del fiume Secchia, giungeremo a
Sassuolo dove ci aspetta la reggia di delizie degli
Estensi, splendente di affreschi barocchi riportati
alla luce dopo anni di abbandono.
RITROVO ore 8.30 a Modena in via Fanti, ingresso
passaggio Porta Nord delle FS
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 15 MAGGIO
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO IN SALITA M
200, IN DISCESA M 300 – € 6,00 (INGRESSO AL PALAZZO
DUCALE E VISITA GUIDATA OFFERTI DA TREKKING ITALIA)
L’anello di Monteveglio
(prov. BO)
Accompagna Lelia
L’antico borgo fortificato di Monteveglio con la sua
celebre abbazia medievale è la meta di questo piacevole itinerario. Tutta l’area è oggi Parco Regionale
ed è quindi protetta. Bel panorama sui calanchi ma
tratti fangosi in caso di pioggia recente.
RITROVO ore 9 parcheggio via della Barca angolo
Andrea Costa con auto proprie. Rientro ore 13
Le colline fuori della porta
DOMENICA 11 MAGGIO Sulle colline tra Lavino e Reno,
fra fioriture di sottobosco e
campane a festa (prov. BO)
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 160 – € 3,00
Itinerario: Zola Predosa (m 74), Eremo di Tizzano (m
234), Casalecchio di Reno (m 84)
Accompagna Daniela M.
Da Zola Predosa si prende il sentiero CAI 102 lungo
Lavino e si sale tra gli affioramenti gessosi di Monte
Rocca. Attraverso lembi di bosco, che ospitano
grandi querce e in questi giorni anche splendide
e rare fioriture, si raggiunge poi l’Eremo di Tizzano.
Qui ci accoglierà il suono festoso delle campane
della chiesa dei SS. Giovanni Battista e Benedetto
suonate dagli amici della “Unione Campanari”. Una
rapida discesa tra vigneti collinari ci porterà infine a
Casalecchio di Reno.
RITROVO ore 9 atrio stazione Bologna, treno Tper
per Zola Centro (direzione Vignola) ore 9.16. Rientro in treno o bus da Casalecchio entro le ore 18
Serata in biblioteca
GIOVEDI 15 MAGGIO
Presentazione Grandi Trek:
SULLE ALTE MONTAGNE TRA
FRANCIA E ITALIA: MONTE BIANCO,
CERVINO, ECRINS, VAL MAIRA - UBAYE
Cinque grandi trek nelle montagne che a occidente
segnano il confine tra Francia e Italia.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Gabriele, Jean-Marie, Stefano e Valentina
WEEKEND
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE – DISLIVELLO M 250 – GRATUITO E PER TUTTI
DA VENERDÌ 16 A
DOMENICA 18 MAGGIO
Per la Consulta accompagnano Alessandro (Percorsi di
Pace) e Giuseppe (Trekking Italia)
Il versante toscano
della Via degli Dei (prov. FI)
Serata in biblioteca
Trek itinerante
Venerdì: Madonna dei Fornelli (m 790), M. dei Cucchi,
M. Poggiaccio (m 1190), P.so della Futa (m 900), M. di
Fò (m 760)
Sabato: M. di Fò (m 760), M. Gazzaro (m 1125), P.so
dell’Osteria Bruciata (m 820), S. Piero a Sieve (m 200)
Domenica: S. Piero a Sieve (m 200), M. Senario (m
MARTEDÌ 13 MAGGIO
LA TRANSUMANZA
DELLA PACE
Proiezione del documentario La transumanza della
pace di Roberta Biagini, che racconta il trasferimento e la consegna di quarantotto manze dalla
33
Maggio 2014
820), Poggio il Pratone, Fiesole (m 300), Firenze (m 50)
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – DISLIVELLO M 300
– € 6,00
Un lungo weekend che conclude la Via degli Dei,
calcando le antiche pavimentazioni stradali superstiti
della Flaminia Minor e seguendo un percorso prevalentemente di crinale, simile ai percorsi utilizzati fino
al tardo Medioevo. Gran parte del percorso si svolge
sul versante toscano dell’Appennino e sarà interessante notare le differenze con il tratto emiliano.
Accompagna Valentina
DOMENICA 18 MAGGIO Manerba del Garda: la rocca,
la scogliera, la campagna (prov. BS)
Trek: Solarolo (m 126), Rocca di Manerba (m 213), P.to
Dusano (m 65), Perlino (m 120), Balbiana (m 125),
Pisenze (m 70), Solarolo
MEDIA TAPPA 7.30 – MEDIO/IMPEGNATIVO
Pernottamenti in ostello e in campeggio, ½ pensione
Accompagna Sergio
Percorrendo i sentieri del parco archeologico della
rocca ci immergeremo in un habitat ricco di biodiversità e, dopo avere ammirato dalla sommità della
rocca (di cui rimangono solo tracce) il “fiordo” del
lago di Garda, cammineremo prima sul bordo precipite della scogliera, poi proseguiremo su stradelle
di campagna nel territorio adiacente il paese. Tratti
esposti facili sulla scogliera.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 20.30
SABATO 17 MAGGIO Da Monteveglio a Pompilio
Bivio Tiola (prov. BO)
Trek: Monteveglio (m 118), Abbazia di Monteveglio (m
298), Castelletto di Serravalle (m 325), Pompilio, Bivio
Tiola (m 200)
Il sentiero CAI 201 incrocia tratti della “Via Longobarda” che nelle intenzioni degli Abati di Nonantola,
seguendo le tracce di una strada di epoca romana
doveva collegare la pianura sul Po con la Val di Lima
e Lucca. Non si trattava di una sola strada percorribile, ma di un’area entro la quale era possibile
scegliere percorsi diversi. I crinali del territorio compreso tra il Samoggia e il Panaro furono quindi attraversati da numerose direttrici sulle alture ritenute
più sicure dalle imboscate, senza dover perdere di
vista la linea guida dei fiumi.
RITROVO ore 8.45 atrio stazione Bologna, treno per
Bazzano ore 9.14, bus per Monteveglio. Rientro
con bus da Pompilio – Bivio Tiola per Bazzano ore
16.51 e treno per Bologna ore 18.03
ORE DI CAMMINO 7 – MEDIO – DISLIVELLO M 350 –
€ 6,00
Accompagna Franco M.
DOMENICA 18 MAGGIO Il diavolo e l’acqua cheta (prov. FI/FC)
Trek: P.so Peschiera (m 930), P.so dell’Inferno (m
1098), Caduta dell’Acquacheta, Pian dei Romiti (m
734), Fosso dell’Acqua Cheta (m 532), Colle Tramazzo,
Cozzo del Diavolo (m 1087), P.so Peschiera.
I toponimi di questo trek sono contrastanti, ma la
natura di questo angolo delle Foreste Casentinesi ci
mostrerà solo il suo lato più bello.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 20
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA M
350, IN DISCESA M 250 – € 6,00
Accompagna Renato
ORE DI CAMMINO 7 – MEDIO – DISLIVELLO M 900 –
€ 6,00
SABATO 17 MAGGIO Accompagna Luana
Su e giù da Idice a Zena
(prov. BO)
DOMENICA 18 MAGGIO
Riserva naturale delle
casse d’espansione del
Secchia (prov. MO)
Trek: Idice Tre Ponti (m 67), Castel de’ Britti (m 117),
Monterone (223), Idice (m 86), Chiesa di Gaibola (m
230), Centro Parco Casa Fantini (m 90)
Camminiamo lungo l’Idice e saliamo verso il Castel
de’ Britti e il Calanco, riscendiamo e saliamo sul
versante opposto... per riscendere verso la Val di
Zena: una bella passeggiata in questo Parco che
non delude mai!
RITROVO ore 9 autostazione corriere Bologna, bus
101 ore 9.15. Rientro con bus 126 da Farneto
Gessi ore 16.07 per San Lazzaro
La cassa di espansione del Secchia, tra le province
di Modena e Reggio è stata realizzata per regolare
le piene, ma ha notevoli valenze naturalistiche. Si
parte dal Centro di Educazione Ambientale l’Airone
e si snoda lungo l’intero argine. Gli uccelli sono la
componente più vistosa della riserva naturale con
specie nidificanti, di passo e svernanti (gallinella,
germano reale, martin pescatore, airone cenerino
34
Maggio 2014
e tanti altri); con un cannocchiale da birdwatching
ci fermeremo nei vari punti di osservazione. Infine,
all’Acetaia di casa Berselli faremo una visita guidata
per conoscere i segreti dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena.
RITROVO ore 9 a Modena via Fanti, ingresso passaggio Porta Nord delle FS
Percorso ad anello nei pianori sommitali vicino al
passo della Raticosa, fra affioramenti ofiolitici, boschi
di cerro e brughiere. Vedremo fioriture di orchidee.
Piccola deviazione per intercettare l’ingresso di una
miniera di rame, tentativo di sfruttamento economico della zona all’inizio del secolo scorso.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 18
ORE DI CAMMINO 4 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 6,00
(INGRESSO ALL’ACETAIA, VISITA GUIDATA E DEGUSTAZIONE
OFFERTA DA TREKKING ITALIA)
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE/MEDIO – KM 14 – DISLIVELLO M 600 – € 6,00
Accompagnano Paola e Riccardo
Accompagna Beppe
Serata in biblioteca
SABATO 24 MAGGIO
MARTEDÌ 20 MAGGIO
Bologna: da Parco a Parco,
dalla collina al piano (prov. BO)
Presentazione Grandi Trek:
INDIA E ARMENIA: SOLIDARIETÀ
IN ALTA QUOTA
Due grandi trek per conoscere e scoprire genti lontane che custodiscono le loro antiche tradizioni. Dal
mondo del buddhismo tantrico alla più antica tradizione culturale della cristianità.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Beloyanna ed Eliana
Trek: dal Parco di Villa Spada al Parco dell’Arboreto al
Pilastro passando per l’Orto Botanico.
Attraversiamo Bologna scendendo lungo un ideale
corridoio verde attraverso giardini di città e strade
della viabilità minore, sfruttando anche la pedonalizzazione del TDay. A metà percorso ci fermiamo
all’Orto Botanico.
RITROVO ore 8.45 ingresso Parco di Villa Spada, via
di Casaglia 3. Bus 20. Rientro ore 17 da via San
Donato (Pilastro) bus 20
WEEKEND
DA VENERDÌ 23
A DOMENICA 25 MAGGIO ORE DI CAMMINO 8 – FACILE – DISLIVELLO IN DISCESA
M 40 – € 6,00
Accompagna Anna
Monte Dolada - Alpago (prov. BL)
DOMENICA 25 MAGGIO Trek residenziale
Sabato: Rif. Carota (m 1002), M. Dolada (m 1938) e
ritorno
Domenica: Rif. Dolomieu (m 1494), Sentiero naturalistico Val Galina e Dolada, sulla cresta sud-ovest del Col
Nudo, Col Mat (m 1981), Forc. Galina (m 1875) e ritorno
Foreste Casentinesi
Quattro passi nel Parco (prov. FC)
Trek: Nocicchio (m 969), Pietrapazza (m 613), Paretaio (m 944), P.so Bertesca (m 1270), P.so Crocina (m
1394), P.so Cerrini, P.so Lupatti (m 1169), Nocicchio
Come sulla schiena di un grande drago che si è
pietrificato al sole, l’Altavia n. 7 attraversa la corazza
rocciosa del vasto gruppo del Col Nudo e domina
l’altopiano dell’Alpago. Il monte Dolada (m 1938)
appare come una zampa di questo drago, e protegge l’Alpago dai freddi venti del Nord: la salita e
la cresta sono di grande soddisfazione per il panorama che danno, dominando Cansiglio, lago di
Santa Croce e media valle del Piave.
Quattro passi (vero!) nel cuore del Parco Nazionale,
fra borghi senza tempo e alberi che sembrano toccare il cielo, nel pieno della vegetazione primaverile.
Senza difficoltà tecniche ma per buoni camminatori
perché assai lungo e con buon dislivello totale.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19.30
ORE DI CAMMINO 7 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 800 – € 6,00
MEDIA TAPPA 6 ORE – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO MEDIO M 800 – VIAGGIO CON AUTO PROPRIE
Accompagna Luca
Accompagna Pierluigi
DOMENICA 25 MAGGIO SABATO 24 MAGGIO Trasasso (prov. BO)
Monte Gurlano (prov. BO)
Trek: Molino Allocco (m 385), Ca’ dei Boschi (m 507),
Trasasso (m 654), Oratorio Le Croci (m 850), Molino di
Donino (m 436), Molino Allocco
Trek: La Martina (m 717), M. Gurlano (m 797), Tre poggioli (m 950), La Martina
35
Maggio 2014
Dal letto del torrente Savena saliremo verso la
serra di Trasasso, per poi percorrere un piccolo
tratto della Via degli Dei e tornare quindi verso
il torrente.
Lungo l’ultimo tratto del percorso incontreremo
alcuni interessanti mulini, testimonianze di un’economia e di una civiltà che con coraggio, ingegno
e impegno, ha resistito sino agli anni ’60.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 17
Pass’in/forma
GIOVEDÌ 29 MAGGIO
San Lorenzo in collina
(prov. BO)
Sono molto belli i vigneti delle colline di Zola Predosa. Vi cammineremo vicino, lungo un percorso in
dolce salita, con alcuni tratti un poco più accentuati,
fino ad arrivare alla chiesa di San Lorenzo in Collina. Poi scenderemo verso Ponte Ronca e lungo la
strada del ritorno, in base al tempo a disposizione,
potremo passeggiare tra le sculture collocate nel
Parco di Ca’ la Ghironda.
RITROVO ore 8 atrio stazione Bologna, treno Tper
per Zola Municipio (Vignola) ore 8.15. Rientro ore
13 con bus 94 o treno Tper.
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 500 –
€ 6,00
Accompagna Daniela C.
DOMENICA 25 MAGGIO Anello di San Martino in Gattara
(prov. RA)
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 200 – € 3,00
Trek: S. Martino in Gattara (m 242), Valnera (m 425),
Pedù, Fontana Moneta (m 600), La Chiesuola (700), M.
Romano (m 650), S. Martino
Accompagna Lia che sale alla stazione di Casalecchio Garibaldi
Si tratta della solita scusa per bighellonare a cavallo
dei più bei crinali e valli fra Romagna e Toscana. Un
giro per intenditori pieno di cose da scoprire.
RITROVO ore 8.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19
WEEKEND
DA SABATO 31 MAGGIO
A LUNEDÌ 2 GIUGNO Alta Via dei Parchi Tappa 20 e 21,
la Cascata dell’Acquacheta, Monti
Falco e Falterona (prov. FC)
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 850 –
€ 6,00
Accompagna Luciano
Trek itinerante
Sabato: S. Benedetto in Alpe (m 499), La Caduta (m
673), i Romiti ( m 712), Eremo dei Toschi (m 904)
Serata in biblioteca
MARTEDÌ 27 MAGGIO
ORE DI CAMMINO 3,30 – MEDIO/FACILE – DISLIVELLO IN
SALITA M 520, IN DISCESA M 50
OLTRE IL LIMITE
DEGLI ALBERI
Una serata alla scoperta delle fioriture di alta montagna, che in primavera - estate incantano i camminatori con i loro colori vivaci. Rododendri, genziane
e stelle alpine e altri ancora, con tante storie da
raccontare.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Luca B.
Domenica: Eremo dei Toschi (m 904), Colla della Maestà (m 1009), Fiera dei Poggi (m 987), P.so del Muraglione (m 919), Castagno d’Andrea (m 727)
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA M
500, IN DISCESA M 700
Lunedi: Castagno d’Andrea, M. Falconara (m 1654), M.
Falco (m 1657), Burraia (m 1451), Campigna (m 1068)
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA M
1020, IN DISCESA M 720
Serata in biblioteca
MERCOLEDÌ 28 MAGGIO
Presentazione Grandi Trek:
DOBBIACO ED EOLIE
Dall’estremo nord Italia al sud più sud: un invito a
camminare sia nelle dolomiti sia sulle cime vulcaniche di queste splendide 7 isole.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Giancarlo
36
Dal paese di San Benedetto in Alpe dove si trova
l’antica abbazia benedettina, percorriamo la passeggiata che porta alla cascata dell’Acquacheta e
alla piana dei Romiti. Guadato il rio raggiungiamo
un agriturismo nei pressi dell’Eremo dei Toschi. Il
giorno successivo poi con un lungo tratto solitario
scenderemo nel versante toscano fino a Castagno
d’Andrea. Il terzo giorno, toccando le montagne
più alte dell’Appennino tosco-romagnolo, il monte
Falco e il Monte Falterona arriveremo a Campigna,
nel cuore delle Foreste Casentinesi.
Maggio 2014
Viaggio in treno e bus, pernottamento in agriturismo e posta tappa. Quota € 100,00/110,00
Accompagna Adriano
Bologna
WEEKEND
DA SABATO 31 MAGGIO
A LUNEDÌ 2 GIUGNO Eremi celestiniani della Majella,
montagna madre (prov. PE)
Sabato: Decontra (m 810), anello della Valle dell’Orfento, eremo di Sant’Onofrio (m 950), Ponte della Pietra (m 990), Croce di Caramanico (m 631), rientro a
Decontra
Eremo di S. Spirito
ORE DI CAMMINO 6,30 – DISLIVELLO M 650
Domenica: eremo di S. Spirito (m 1127), eremo di S.
Giovanni (m 1227), rientro a Decontra
ORE DI CAMMINO 8.30 – DISLIVELLO IN SALITA M 850, IN
DISCESA M 660
Lunedì: Decontra (m 810), eremo di S. Bartolomeo
(m 650), Decontra (m 810), trasferimento in auto a
S. Liberatore a Majella (m 380), visita all’Abbazia (m
380), eremo di S. Onofrio di Serramonacesca (m 700),
tombe rupestri (m 360)
ORE DI CAMMINO 6 – DISLIVELLO M 500
In Abruzzo si contano più di cento eremi, la maggior parte dei quali si trovano proprio sulla Majella.
I più conosciuti e visitati sono gli eremi celestiniani.
Visiteremo alcuni dei più suggestivi eremi nei quali
si ritirò a meditare Pietro da Morrone (il celebre
papa Celestino V che rinunciò al pontificato) dal
suggestivo eremo di San Giovanni, il più inaccessibile, allo spettacolare eremo di San Bartolomeo
con la bellissima balconata rocciosa. Soggiorneremo in una piccola frazione dove il tempo sembra
rallentato e si avrà l’occasione di conversare con il
pastore-poeta Paolino autore del libro “I miei sogni
sono stati tutti sulla Maiella”.
Viaggio con auto proprie, pernottamento in agriturismo, ½ pensione
Accompagna Fernando
Vignola
Boscoforte
SABATO 31 MAGGIO Foce del Bevano (prov. RA)
Trek: Lido di Dante (m 0), Pineta Ramazzini, Foce del
Bevano, Ortazzino, Lido di Dante
Visiteremo, accompagnati da una guardia forestale,
l’area di foce del fiume Bevano, caratterizzata da
dune costiere e lagune interdunali. È un paesaggio
pressoché unico di dune vive in via di formazione
e rimodellamento continuo, che ci darà un’idea di
come poteva essere l’ambiente costiero del nostro
37
Giugno 2014
Adriatico prima dell’intervento dell’uomo. La varietà
e la complessità dell’ambiente rendono questo
luogo ricco di biodiversità per flora e fauna. Infine ci
concederemo un bagno, portate il costume!
RITROVO ore 7.10 atrio stazione Bologna, treno per
Ravenna ore 7.35. Rientro ore 19,30. Prenotazione
obbligatoria entro giovedì 29 maggio
Dalla frazione La Romita attraverso diverse fasce
di vegetazione si passa dai castagneti da frutto alle
faggete per arrivare alla vasta prateria d’alta quota.
Dal passo delle Forbici vediamo il Monte Giovarello.
Da qui Il panorama è suggestivo: si possono ammirare la pietra di Bismantova, le Alpi Apuane e la
valle del Serchio in Garfagnana, e nei giorni di cielo
terso anche la catena delle Alpi verso nord.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 20
RITROVO a Modena in Via Fanti, ingresso Passaggio
Porta Nord delle FS ore 7.50. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
ORE DI CAMMINO 5 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 6,00 +
VISITA GUIDATA € 7,00
Accompagna Daniela C.
DOMENICA 1 GIUGNO
La valle dell’Ospitale
(prov. MO)
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 1000 – € 6,00
Trek: Ospitale (m 920), M. Lancio (m 1549), Capanno
Tassoni (m 1330), P.so della Riva (m 1454), Ospitale
Accompagna Jean-Marie
Sul sentiero del tramonto
La valle dell’Ospitale è la più orientale delle vallate
dell’appennino modenese. La attraverseremo interamente, prima salendo sul monte Lancio e poi arriveremo sul versante opposto dei monti della Riva
per poi ridiscendere al punto di partenza.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 21
GIOVEDÌ 5 GIUGNO Monte Venda nei Colli
Euganei (prov. PD)
Trek: Casa Marina (m 310), Sentiero Lorenzoni, Casa
Marina
I Colli Euganei sono un’isola naturalistica complessa
rispetto alla monotonia agricola della pianura circostante. Con i suoi 600 metri, il Monte Venda è la
cima più alta dei Colli. Sui suoi fianchi convivono,
piante tipiche della macchia mediterranea e altre
di ambiente submontano. Percorreremo il sentiero
naturalistico “G.G. Lorenzoni”, che gira tutt’attorno al
rilievo e permette di ammirare i suoi diversi aspetti
naturalistici e paesaggistici.
RITROVO ore 15.45 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 21.30
ORE DI CAMMINO 8 – IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M
1400 – € 6,00
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
Porta Nord delle FS ore 7.40. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
Accompagna Andrea M.
DOMENICA 1 GIUGNO Monte Penna (prov. RE)
Trek: Costabona (m 828), M. Surano (m 989), M. Penna
(m 1261), Castiglione (m 903), Governara, Deusi (m
750) Secchio, Costabona
ORE DI CAMMINO 2,30 – FACILE – DISLIVELLO M 100 –
€ 3,00
Il crinale tra Secchia e Dolo culmina nel Monte
Penna, elevazione modesta ma splendido balcone
sull’Alpe di Vallestrina e il Cusna. Il ritorno, su mulattiere non segnate attraversa tranquille borgate, alte
nella sponda destra del Secchia.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 20
Accompagna Carlo
Serata in biblioteca
VENERDÌ 6 GIUGNO
COSA C’È SOTTO
LE NUVOLE
Proiezione di Cosa c’è sotto le nuvole di Alberto
Grossi: Alpi Apuane e cave di marmo. Un toccante
cortometraggio che mette in luce le contraddizioni
di un popolo, che nella storia ha lottato duramente
per la libertà ed oggi sta letteralmente distruggendo
il suo paesaggio, per i pochi spiccioli provenienti
dal business del carbonato di calcio. Nel corso del
racconto i ricordi personali si intrecciano con riflessioni sull’attualità e ci invitano a riconsiderare il vero
valore del paesaggio che ci circonda.
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 650 –
€ 6,00
Accompagna Eugenio
LUNEDÌ 2 GIUGNO Monte Giovarello
(prov. MO) Trek: La Romita, P.so delle Forbici (m 1600), M. Giovarello (m 1760), La Romita
38
Giugno 2014
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B ore 21
A cura di Beloyanna C.
un deserto. In tutto ci sono rimaste 39 anime.
I nostri babbi sono contadini o operai.” (lettera
dei ragazzi di Barbiana, 1963). Vedremo i luoghi
della straordinaria esperienza di Don Milani e dei
suoi ragazzi.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est FS con auto
proprie. Rientro ore 19
WEEKEND
SABATO 7 E
DOMENICA 8 GIUGNO
Alta Via dei Parchi, tappa 10,
dal Lago Scaffaiolo
a Monte Cavallo (prov. BO)
ORE DI CAMMINO 5 – MEDIO – DISLIVELLO M 500 –
€ 6,00
Accompagna Roberto
DOMENICA 8 GIUGNO
Trek itinerante
Sabato: Vidiciatico (m 800), Ca’ Lenzi (m 1070), P.so
Saltiolo (m 1360), Bagnadori (m 1270), Piani d’Ivo,
Polle (m 1500), rif. Duca degli Abruzzi (m 1800)
Parco di Monte Fuso
(prov. PR) Trek: Moragnano (m 780), Càmpora (m 665), Case
Ruffaldi la Pietra, M. Fuso (m 1115), Torre di Rusino (m
1040), Moragnano
ORE DI CAMMINO 6 – IMPEGNATIVO – DISLIVELLO IN
SALITA M 1200, IN DISCESA M 200
Domenica: Lago Scaffaiolo (m 1800), P.so Tre Termini,
P.so Strofinatoio (m 1850), P.so del Cancellino (m
1630), sorgente dell’Uccelliera, Poggio delle Ignude
(rif. Porta Franca) (m 1590), Rombicciaio (m 1395),
Pian dello Stellaio, P.so tre croci, rif. Monte Cavallo (m
1280), Granaglione (m 770)
Il Parco Provinciale di Monte Fuso situato nella provincia di Parma, terra di passaggio e unione tra il
nord padano e il mare e fra l’Emilia Romagna e la
Lombardia. All’interno del parco vivono varie specie di ungulati come daini, cervi, mufloni, caprioli;
nella flora si apprezzano alberi come querce, castagni, carpini, frassini e aceri mentre fra gli arbusti
noccioli, sorbi, maggiociondoli, e importanti specie
di orchidee.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 19
RITROVO a Modena in Via Fanti, ingresso Passaggio
Porta Nord delle FS ore 8. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
ORE DI CAMMINO 7 – IMPEGNATIVO – DISLIVELLO IN
SALITA M 100, IN DISCESA M 1100
Una sgambata non da poco che ci porta su uno dei
più bei tratti di crinale dell’appennino tosco-emiliano lungo il confine sud del Parco del Corno alle
Scale. Sabato si cammina negli ambienti a quota
intermedia dell’appennino, su percorsi tradizionali
della vita montana dei tempi passati. Domenica
si inanellano quattro degli attraversamenti storici
di queste montagne, utilizzati dai commerci e dai
contrabbandieri, sulla traccia del vecchio confine
col Granducato.
Viaggio in treno più bus, pernottamento in rifugio,
½ pensione
Accompagna Marco G. che incontra i soci a Lizzano
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO/IMPEGNATIVO – DISLIVELLO M 1000 – € 6,00
Accompagna Sandro
LUNEDÌ 9 GIUGNO
Bologna per finta
3. Le torri scomparse
Le stagioni dei patriarchi
Itinerario: nel centro storico
SABATO 7 GIUGNO
Sono attualmente 22 le torri gentilizie ancora in
piedi a Bologna. Accanto a quelle che sono il simbolo stesso della città, alle poche altre note a tutti,
ve ne sono alcune di altezza modesta e trasformate
per altre funzioni. Poi vi sono le altre, di cui restano
poche tracce o solo la citazione negli archivi. Infatti
quante fossero le torri non si sa per certo. Faremo
il punto sulla “selva turrita”, immagine classica della
città nel XII secolo.
RITROVO ore 19 in sede via dell’Inferno 20/B
La scuola di Barbiana
(prov. FI)
Trek: Campestri (m 460), Barbiana (m 471), Castello,
Tamburino (m 810), Belvedere, Campestri
“Barbiana è sul fianco nord del monte Giovi, di
qui vediamo sotto di noi tutto il Mugello, dall’altra
parte del Mugello vediamo la catena dell’Appennino. Barbiana non è nemmeno un villaggio, è
una chiesa e le case sono sparse tra i boschi e
i campi. I posti di montagna come questo sono
rimasti disabitati. Se non ci fosse la scuola a tener
fermi i nostri genitori anche Barbiana sarebbe
ORE DI CAMMINO 2 – FACILE – GRATUITO MA RISERVATO
AI SOCI
Accompagna Roberto
39
Giugno 2014
Pass’in/forma
Serata in biblioteca
GIOVEDÌ 12 GIUGNO
MERCOLEDÌ 11 GIUGNO Presentazione Grandi Trek:
Mare a Ravenna
(prov. RA)
MONTAGNE ALTE: MONVISO, GRAN
PARADISO, ADAMELLO, GRAND COMBIN
Andar per monti è una cosa bella, andar per monti
alti è ancor più bello: la natura ci sovrasta, ma piano
piano, passo dopo passo si svela e si lascia conoscere, dandoci la soddisfazione del raggiungimento
della meta e dei panorami estesi ai nostri piedi.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B, ore 21
A cura di Adriano, Maria, Gabriele M.
Andiamo a Ravenna per una bella passeggiata al
mare, magari scalzi sul bagnasciuga per una buona
talassoterapia. Da Porto Corsini a Casalborsetti e
ritorno lungo le valli, traghetto per Marina e per chi
vuole proseguire, pranzetto di pesce al cartoccio e
passeggiata sul lunghissimo molo, nel pomeriggio.
RITROVO ore 9 parcheggio Manifattura via Ferrarese
(bus 25) con auto proprie. Rientro ore 14 o 16
Pagine a spasso
ORE DI CAMMINO 3 – FACILE – DISLIVELLO M 0 – € 3,00
Accompagna Alfonso
SABATO 14 GIUGNO
Trek delle ginestre
(prov. BO)
Serata in biblioteca
MERCOLEDÌ 11 GIUGNO
Trek: Spedaletto (m 800), Badia Taona (m 1091), Poggio Moscona, Poggio Lupino (m 1286), La Valle (m
1104), Cavanna, S. Pellegrino (m 653)
Presentazione Grandi Trek:
IL VESUVIO, COSTIERA AMALFITANA,
SARDEGNA OCCIDENTALE, NAPOLI
SOPRA E SOTTO
4 proposte 2 grandi classici e 2 novità. Stasera la
Campania la fa da padrona: Costiera, Napoli, in
versione pre-natalizia ed il Vesuvio si farà scoprire
insieme alle bellezze archeologiche e storiche.
Appuntamento in sede, via dell’Inferno 20/B, ore 21
A cura di Francesca e Ombretta
La ginestra cresce spontanea in tutto l’Appennino, è
una pianta semplice amata ed odiata nelle diverse
tradizioni regionali, ma quella odorata e lenta di
Leopardi, sulle pendici del Vesuvio, diventa la
coscienza dell’umiltà umana.
RITROVO atrio stazione Bologna ore 6.45, treno per
Porretta ore 7.04, bus per Spedaletto. Rientro con
bus da San Pellegrino per Porretta ore 17.30, treno
per Bologna ore 18.20 arrivo ore 19.32
Sul sentiero del tramonto
ORE DI CAMMINO 5.30 – MEDIO – DISLIVELLO IN SALITA
M 490, IN DISCESA M 630 – € 6,00
GIOVEDÌ 12 GIUGNO Uno spicchio della Flaminia
Minor (prov. BO)
Accompagna Claudio che attende alla stazione di
Porretta
Trek: Settefonti (m 300), sentiero 801 Flaminia Minor
(m 380), Settefonti
DOMENICA 15 GIUGNO Escursione pre-serale, percorrendo un tratto di uno
dei sentieri più noti del nostro appennino. La guida
farà osservare alcuni aspetti naturalistici che ai più
passano inosservati, in particolare gli uccelli che in
questo periodo vivono e si riproducono nel tratto
attraversato. Con un po’ di fortuna si vedranno le
evoluzioni dell’Albanella minore e magari, all’imbrunire, si sentirà il misterioso Succiacapre. Consigliati
binocolo e macchina fotografica. Percorso facile, con
qualche breve e stretto tratto in discreta pendenza.
RITROVO ore 17.30 San Lazzaro parcheggio davanti
a Via Gramsci 4, vicino alla Via Emilia (bus 19), con
auto proprie. Rientro ore 20
Monte Baldo – Anello
delle Malghe (prov. VR/TN)
ORE DI CAMMINO 2.30 – FACILE – DISLIVELLO M 300 –
€ 3,00
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 600 CIRCA
– € 6,00
Trek: Cavallo di Novezza (m 1433), Malga Acquenere,
Villa Arvedi, Ponte Balanzà (m 950), Malga Pian della
Cenere, Malga Trattesoli (m 1115), Malga Lavacchio,
P.so del Cerbiolo (m 1370), Cavallo di Novezza
Ai piedi delle cime del Baldo, dai pascoli aperti alle
ombrose foreste, lungo un cammino scandito dalle
caratteristiche malghe inserite in paesaggi bucolici
e sempre nuovi. Senza difficoltà tecniche ma per
buoni camminatori.
RITROVO ore 7.30 via Barozzi, 5 entrata Est FS con
auto proprie. Rientro ore 20
Accompagna Andrea T.
RITROVO a Modena in via Fanti, ingresso passaggio
40
Giugno 2014
Porta Nord delle FS ore 8. Per il ritrovo a Modena,
prenotazione obbligatoria entro venerdì ore 19
Accompagna Luca
Succiacapre
DOMENICA 15 GIUGNO
Strada delle 52 Gallerie o della
Prima Armata, Monte Pasubio
(prov. VI)
Trek: Bocchetta Campiglia (m 1210), Porte del Pasubio,
rif. Achille Papa (m 1928), strada degli Scarrubbi, Bocchetta Campiglia
Quella degli Scarrubbi era l’unica strada che collegava
Bocchetta Campiglia alle Porte del Pasubio. Esposta
alla diretta osservazione degli austriaci poteva essere
percorsa dagli autocarri solamente nelle ore notturne e a fari spenti. Iniziata nel marzo/aprile 1917
la strada delle Gallerie era la soluzione del problema,
sviluppandosi nel versante sud dei Forni Alti, completamente non esposta all’osservazione nemica. Completata nel dicembre 1917, la Strada delle Gallerie è
lunga 6,5 km, dei quali 2,5 km all’interno delle 52
gallerie. Portare una pila, meglio se frontale.
RITROVO ore 8 via Barozzi, 5 entrata Est delle FS
con auto proprie. Rientro ore 21
Armarolo
ORE DI CAMMINO 6 – MEDIO – DISLIVELLO M 800 –
€ 6,00
Accompagna Carlo
8 marzo
WEEKEND
SABATO 21 E
DOMENICA 22 GIUGNO
All’inizio dell’Alta
Via dei Parchi (prov. PR)
Trek itinerante
Sabato: Berceto (m 808), M. Valoria (m 1229), M. Fontanini (m 1401), M. Beccaro , P.so di Cirone (m 1266),
M. Tanola (m 1508), M. Orsaro (m 1830), Lago Santo
Parmense (m 1508)
Domenica: Lago Santo Parmense, M. Marmagna (m
1852), Capanne di Badignana (m 1484), M. Sillara (m
1861), Lago Ballano, Prato Spilla (m 1350)
Strada delle 52 Gallerie
Percorreremo le prime due tappe dell’Alta Via dei
Parchi: un percorso suggestivo in un ambiente
che cambia continuamente, con un lungo alternarsi di cime e passi che si rispecchiano nei sottostanti laghi. Dal crinale si potrà vedere il mare
e a favor di visibilità anche le coste delle isole
maggiori del Tirreno.
MEDIA TAPPA 8.30 – IMPEGNATIVO – VIAGGIO IN TRENO E
BUS, PERNOTTAMENTO IN RIFUGIO, ½ PENSIONE
Accompagna Sergio
41
i Grandi Trek
Media tappe 4 ore – facile/medio. Quota: prima del
6 marzo € 1350 x 15 ed oltre partecipanti/€1450
da 11 a 14/€ 1635 da 7 a 10. Dopo € 1635/1735.
Viaggio in aereo e pullman. Pernottamento in
albergo e tenda.
Accompagna Jean-Marie
DA SABATO 22 A GIOVEDÌ 27 FEBBRAIO
SICILIA
RACCHETTE DA NEVE SULL’ETNA
Trek residenziale con racchette da neve di 6 giorni
Con le ciaspole esploriamo paesaggi innevati
dell’Etna, Patrimonio dell’Umanità seguendo divertenti itinerari con ampi panorami sul mare e sulla
Sicilia.
Itinerario: crateri sommitali, crateri dell’eruzione
2002, nelle pinete etnee, boschi di Betulla dell’Etna.
Media tappe 5 ore - medio. Quota: prima del 24
gennaio € 540/580. Dopo € 580/600.
Viaggio in aereo e pulmino. Pernottamento in
albergo.
Accompagna Jean-Marie
DA VENERDÌ 18 A MARTEDÌ 22 APRILE
LIGURIA
PASQUA A TORRI SUPERIORE IN
ECOVILLAGGIO
Trek residenziale di 5 giorni
Ospiti dell’antico borgo di Torri Superiore. Nell’entroterra di Ventimiglia proponiamo l’estremo ponente
ligure, la val Roia e la valle del Bevera.
Itinerario: Dolceacqua, Sentiero Balcone, Eze bord
de Mer, Balzi Rossi
Media tappe 5 ore - facile/medio.
Viaggio con mezzi propri. Pernottamento nell’ecovillaggio.
Accompagna Renato
DA MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO
A DOMENICA 2 MARZO
VALLE D’AOSTA - VALLE D’AYAS
Trek residenziale con racchette da neve di 5 giorni
Oltre i 2000 metri di quota, in un ambiente grandioso ai piedi del Monte Rosa, andremo a scoprire
i villaggi medievali fondati dai Walser.
Itinerario: Lago Blu, Pian di Verra, Vallon Cortoz,
Palon di Resy, Rif. Mezzalama.
Media tappe 5 ore - medio/impegnativo. Quota:
prima del 25 gennaio € 275/295. Dopo € 295/315.
Viaggio con mezzi propri. Pernottamento in rifugio.
Accompagna Gabriele M.
TURISMO SOLIDALE
DA VENERDÌ 18 A LUNEDÌ 28 APRILE
PALESTINA, ISRAELE
SUL CAMMINO DI ABRAMO: DA JENIN A
HEBRON, POI GERUSALEMME
Viaggio & Trek itinerante con bagaglio trasportato di 11
giorni, di cui 8 di trek.
DA GIOVEDÌ 17 APRILE A GIOVEDÌ 1° MAGGIO
INDIA
TREK E YOGA NELL’HIMALAYA
Viaggio & trek con bagaglio trasportato di 15 giorni
A Manali ai piedi dell’Himalaya scopriamo la pratica
del yoga e della meditazione. I nostri trek ci porteranno alla scoperta della montagna incontaminata.
Itinerario: Delhi, Manali, Hamta Valley
42
Ripercorriamo il cammino di Abramo in Palestina
per conoscere da vicino ambiente, genti e cultura di
un territorio tanto sacro quanto violato dalle attuali
condizioni di divisione politica e amministrativa.
Itinerario: Jenin, Nablus, Duma, Gerico, Mar Saba,
Betlemme, Beit Sahour, Hebron, Gerusalemme.
Media tappe 5 ore - facile/medio - adattamento al
soggiorno in abitazioni locali. Quota: prima del 15
febbraio € 1180/1360. Dopo € 1360/1400. Chiusura iscrizioni 10 marzo.
i Grandi Trek
Viaggio in aereo e pulmino. Pernottamento in
albergo, case locali e tenda beduina.
Accompagna Anna CG
sapori antiche tradizioni ci accompagneranno.
Itinerario: Cuddia Mida, Bagno asciutto, Favare, Cala
5 denti, Lago delle Ondine, sentiero romano, lago
Venere, Balata dei Turchi, Cala Gadir, P. Ghirlanda,
Montagna Grande, Calata del Gelfisir
Media tappe 6 ore - medio. Quota: prima del 1°
marzo € 470/500. Dopo € 500/530. Chiusura
iscrizioni 31 marzo.
Viaggio in aereo e pulmino. Pernottamento in agriturismo.
Accompagna Beloyanna
DA GIOVEDÌ 24 A LUNEDÌ 28 APRILE
EMILIA-ROMAGNA, TOSCANA
LA VIA DEGLI DEI: TRAVERSATA DA
BOLOGNA A FIRENZE
Trek itinerante con bagaglio trasportato di 5 giorni
Da piazza Maggiore a piazza della Signoria
seguendo l’antica via.
Itinerario: Sasso Marconi, Madonna dei Fornelli, Traversa, P.so della Futa, P.so dell’Osteria Bruciata, S.
Piero a Sieve, Montesenario, Fiesole
Media tappe 7 ore - impegnativo. Quota: prima del
5 marzo € 340/380. Dopo € 380/420. Chiusura
iscrizioni 25 marzo.
Viaggio di rientro in treno. Pernottamento in albergo.
Accompagna Luciano
DA VENERDÌ 25 APRILE A GIOVEDÌ 1 MAGGIO
SARDEGNA
LA COSTA SUD DI BOSA E IL SUPRAMONTE
Trek residenziale di 7 giorni
Escursioni lungo la splendida costiera di Bosa solitaria e selvaggia, nelle doline carsiche del Supramonte alla ricerca di antichi villaggi nuragici e nelle
zone umide.
Itinerario: Tiscali, Isole di Corona Niedda, Giara di
Gesturi, stagno di Sale Porcus, Sa Rocca Traessa
Media tappe 5 ore - facile/medio. Quota: prima del
15 marzo € 515/655. Dopo € 600/630. Chiusura
iscrizioni 5 aprile.
Viaggio in treno, traghetto e pulmino. Pernottamento in agriturismo.
Accompagna Francesca
DA VENERDÌ 25 APRILE A GIOVEDÌ 1 MAGGIO
SICILIA ISOLA DI PANTELLERIA
ZIBIBBO E TERME NATURALI:
CAMMINARE IN PANTELLERIA
Trek residenziale di 7 giorni
Fra vigne ed ulivi, lava mare e montagna là dove
Ulisse fu incantato da Calipso. Bellezza profumo
Palestina
43
i Grandi Trek
10 marzo € 275/310. Dopo € 300/325. Chiusura
iscrizioni 31 marzo.
Viaggio con mezzi propri. Pernottamento in residence.
Accompagna Valentina
DA GIOVEDÌ 1 MAGGIO
A DOMENICA 4 MAGGIO
UMBRIA
VALNERINA: TRA CASCATE,
CIME E CASTELLI
Trek residenziale di 4 giorni
DA MARTEDÌ 13 A SABATO 17 MAGGIO
Quasi una Arcadia, ricca di acque, boschi e altopiani
ricoperti di prati. Un territorio poco turisticizzato per
una scoperta appagante.
Itinerario: M. Pennarossa, cascata delle Marmore,
Polino, M. La Pelosa, Eremo di S. Antonio, M.
Solenne, S. Pietro in Valle, Umbriano, M. Coserno
Media tappe 5 ore - medio/impegnativo. Quota:
prima del 21 marzo € 220/235. Dopo € 235/250.
Chiusura iscrizioni 10 aprile.
Viaggio con mezzi propri o pubblici. Pernottamento
in agriturismo.
Accompagna Marco
CAMPANIA - CAPRI E SOLO CAPRI
Trek residenziale di 5 giorni
Itinerari alla scoperta dell’isola delle Sirene! Fuori
dai percorsi turistici, sentieri che portano ai luoghi
più famosi.
Itinerario: Passetiello, eremo di S.ta Maria a Cetrella,
Solaro, Anacapri, Villa S. Michele, Arco naturale, via
dei Fortini, Faro, Villa Iovis, Villa Lysis
Media tappe 5 ore - facile/medio.
Viaggio in treno e aliscafo. Pernottamento in albergo.
Accompagna Ombretta
DA GIOVEDÌ 1 A DOMENICA 4 MAGGIO
DA SABATO 17 A DOMENICA 25 MAGGIO
EMILIA-ROMAGNA, TOSCANA
DA BOLOGNA A PISTOIA:
UNA VIA ROMEA
TURCHIA - LA LICIA DEI 7 CAPI ED OLTRE
Trek itinerante di 9 giorni, di cui 7 di cammino
La terra di un antico popolo, i Lici, si apre ai camminatori offrendo natura, storia e ospitalità lungo
un sentiero considerato uno dei dieci trek più belli
al mondo.
Itinerario: Oludeniz, Faralya, Sidyma, Gavuragili,
Xanthos, Patara, Kalkan, Ucagiz, Andriake
Media tappe 7 ore - medio. Quota: prima del 5
aprile € 495/555. Dopo € 555/600. Chiusura iscrizioni 25 aprile.
Viaggio in aereo e mezzo pubblico. Pernottamento
in albergo e bungalow.
Accompagnano Vito e Davide
Trek itinerante di 4 giorni
Dall’Emilia alla Toscana, attraverso 2 regioni diverse
per storia, natura, linguaggio e… cucina ci immergiamo nel nostro appennino arcaico come nuovi
viandanti diretti a sud.
Itinerario: Pioppe di Salvaro, Grizzana Morandi,
Castel di Casio, Ponte della Venturina, Sambuca,
P.so Collina, S. Mommè, Pistoia
Media tappe 6 ore - medio. Quota: prima del 25
marzo € 155/165. Dopo € 175/185. Chiusura
iscrizioni 11 aprile.
Viaggio in treno. Pernottamento in albergo e agriturismo.
Accompagna Mario
DA GIOVEDÌ 22 A MARTEDÌ 27 MAGGIO
SICILIA - LE EGADI E LO ZINGARO
DA SABATO 3 A MERCOLEDÌ 7 MAGGIO
Trek residenziale di 6 giorni
FRANCIA - SAINT-TROPEZ E IL VAR
Trek residenziale di 5 giorni
Cammineremo lungo la costa tra Saint-Tropez e La
Croix-Valmer; faremo alcune escursioni nell’entroterra del Var e del massiccio dell’Esterel, godendo del
clima mite e della meravigliosa fioritura primaverile.
Itinerario: Frejus e l’Esterel, Agay, St-Tropez, la Garde
Freinet
Media tappe 5 ore - facile/medio. Quota: prima del
44
Percorreremo le isole di Marettimo e Levanzo su
sentieri fra cielo, mare e calette e lo Zingaro, una
costiera ricca di grotte e splendide spiaggette.
Itinerario: M. Falcone, P.ta Troia, Faro, Cala Nera,
Grotta dell’Uzzo, Tonnarella
Media tappe 5 ore - medio.
Viaggio in aereo e aliscafo. Pernottamento in case
locali.
Accompagna Alfonso
i Grandi Trek
Media tappe 6 ore - medio/impegnativo.
Quota: prima del 25 aprile € 225/255. Dopo
€ 255/275. Chiusura iscrizioni 10 maggio.
Viaggio treno e autobus. Pernottamento in albergo
e rifugio.
Accompagna Maria
DA DOMENICA 25 MAGGIO
A DOMENICA 1 GIUGNO
ABRUZZO
DALL’ADRIATICO AL LAZIO ATTRAVERSO
L’ARCADIA
Trek itinerante di 8 giorni
Traversata completa dell’Abruzzo dal mare al confine con il Lazio incontrando una varietà sorprendente di ambienti naturali e centri storici.
Itinerario: Pineto, Atri, Farindola, S. Stefano di Sessanio, Fontecchio, Rovere, Alba Fucens, Tagliacozzo
Media tappa 7 ore – impegnativo.
Viaggio in treno. Pernottamento in B&B, agriturismo,
ostello.
Accompagna Roberto
DA GIOVEDÌ 29 MAGGIO
A MARTEDÌ 3 GIUGNO
EMILIA-ROMAGNA
IL CAMMINO DI SANT’ANTONIO
Trek itinerante di 6 giorni
Il Cammino di Sant’Antonio inaugurato nel 2010
ripercorre luoghi in cui ha è passato il Santo. Una
esperienza di lungo cammino nello stile dei grandi
itinerari europei.
Itinerario: Bologna, Parco dei Gessi Bolognesi e
Calanchi dell’Abbadessa, Vena del Gesso Romagnola, Parco Carnè, Brisighella, Eremo di Montepaolo
Media tappe 6 ore - medio/impegnativo. Quota:
€ 265. Max 7 partecipanti. Chiusura iscrizioni 9
maggio.
Viaggio in treno e pullman riservato. Pernottamento
in agriturismo, rifugio e strutture religiose.
Accompagna Marco B.
DA GIOVEDÌ 29 MAGGIO
A DOMENICA 1 GIUGNO
EMILIA-ROMAGNA
LA VIA VANDELLI
Trek itinerante di 4 giorni
Dalla collina modenese al mar Tirreno attraverso gli
Appennini e le Alpi Apuane. La storica strada di crinale, capolavoro di ingegneria civile del Settecento.
Itinerario: Pavullo, Santona, S. Pellegrino, Castel­
nuo­vo, P.so Tambura, Resceto
Saint-Tropez
45
i Grandi Trek
TURISMO SOLIDALE
DA VENERDÌ 30 MAGGIO A LUNEDÌ 2 GIUGNO
DA SABATO 21 A DOMENICA 29 GIUGNO
TRENTINO-ALTO ADIGE
TREK E YOGA AL RENON
KOSOVO - MONTENEGRO - ALBANIA
CAMMINARE NEL CUORE DEI BALCANI
Trek residenziale di 4 giorni
Trek itinerante di 9 giorni
Di fronte al grande dente dello Sciliar. Trek e yoga
(mattina e sera anche per principianti) in un contesto particolarmente adatto alle pratiche salutistiche.
Itinerario: Pemmern, Madonnina, Corno di Renon,
Panorama Rundweg, cima Lago Nero
Media tappe 5.30 ore - medio.
Viaggio con mezzi propri. Pernottamento in albergo.
Accompagna Alfonso
Esploreremo il cuore dei Balcani che ha subito tragedie inenarrabili con ferite in ricomposizione su
sentieri di confine sminati dove il significato dell’excurrere va ben oltre il semplice gesto di camminare.
Itinerario: Pristina, Peja, Guri i Kud, Ropojana, Theth,
Valbone, Dober Doll, Ducjane
Media tappe 7 ore - impegnativo. Quota: prima del
10 maggio € 575/660. Dopo € 620/690. Chiusura iscrizioni 1 giugno.
Viaggio in aereo e pulmino. Pernottamento in guesthouse, rifugio, malga.
Accompagna Beloyanna
TURISMO SOLIDALE
DA DOMENICA 1 A SABATO 7 GIUGNO
CAMPANIA - AZZURRO CILENTO
Trek residenziale di 7 giorni
Frequentiamo da anni il Cilento e dopo l’uccisione
di Angelo Vassallo, il sindaco pescatore che ha
pagato con la vita le battaglie per la difesa dell’ambiente, ci torniamo in Sua memoria.
Itinerario: Pollica, Punta Ogliastro, Licosa, Castellabate, Acciaroli, Paestum, Capo Palinuro, Porto Infreschi, Marina di Camerota, Velia
Media tappe 5 ore - facile.
Viaggio in treno e pulmino. Pernottamento in agriturismo.
Accompagna Anna
DA GIOVEDÌ 26 A DOMENICA 29 GIUGNO
PIEMONTE - MONTAGNE VALDESI
Trek residenziale di 4 giorni
Percorso dedicato alla memoria, ai monumenti, alla
cultura e alle tradizioni religiose della Chiesa Valdese che in queste valli ha tuttora il suo epicentro.
Itinerario: Torre Pellice, Val d’Angrogna, Vallone degli
Invincibili, Conca del Pra, Colle della Croce
Media tappe 5 ore - medio.
Viaggio con mezzi propri o pubblici. Pernottamento
in foresteria e rifugio.
Accompagna Valentina
DA VENERDÌ 20 A DOMENICA 29 GIUGNO
SPAGNA
ASTURIE E CANTABRIA TRA PASSATO
E PRESENTE
DA GIOVEDÌ 26 A DOMENICA 29 GIUGNO
TOSCANA
TREK E VELA ALL’ISOLA D’ELBA
Trek residenziale di 10 giorni
Dalle vette dei Picos de Europa ai tratti suggestivi delle scogliere atlantiche alle grotte decorate
dall’uomo del Paleolitico di Santillana del Mar e
attraverso i parchi naturali della costa cantabrica.
Itinerario: Picos de Europa, Covadonga, Oviedo,
Cabo Pè as, Comillas, Parco de Oyambre, Santillana del Mar, Dune di Liencres, Santander
Media tappe 6 ore - medio. Quota: prima del 10
maggio € 550/600. Dopo € 600/630. Chiusura
iscrizioni 1 giugno.
Viaggio in aereo e auto a noleggio. Pernottamento
in albergo o B&B.
Accompagna Francesca
Trek residenziale di 4 giorni
46
Il mare, le spiagge ma anche le cime più alte e
impervie di questa bella isola. Raggiungiamo l’Elba
in barca a vela sostando in baie o porti da dove
partiranno suggestivi trek. Cena e pernottamento
in barca. Ai soci è richiesto capacità d’adattamento,
spirito di gruppo e disponibilità a collaborare alla
cambusa. Il programma e l’itinerario saranno adattati alle condizioni meteo-marine.
Media tappe 5 ore - medio.
Viaggio con mezzi propri fino al punto dell’imbarco.
Pernottamento in barca.
Accompagnano Federica e Andrea P.
Chi siamo
Trekking Italia è un’associazione senza scopo di lucro
iscritta nel Registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale e all’Albo della Provincia di Bologna
delle Associazioni di Promozione Sociale. I trek sono
accompagnati da “soci accompagnatori”, che non sono
guide professioniste ma prestano la loro opera volontariamente e gratuitamente, così come sono volontarie
tutte le attività interne. La presenza di guide professioniste è nel caso segnalata. Ogni socio può partecipare
alla gestione della sede e proporsi come accompagnatore, per trek domenicali e “grandi trek”. Nel corso degli
anni le conoscenze di tanti hanno contribuito a formare
un notevole patrimonio nel campo escursionistico. I
nostri sono trek escursionistici, senza difficoltà alpinistiche, vedi la tabella a pagina 23.
Iscrizioni
La quota associativa annuale è di € 20,00 e si rilascia
in sede o durante il primo trek. Comprende l’assicurazione che copre i partecipanti nel corso dei trek. La
quota di partecipazione ad ogni trek giornaliero è di
€ 6,00 o € 3,00 per i trek di mezza giornata. I biglietti
treno o bus sono a carico dei partecipanti se non indicato diversamente. Per i giri con auto proprie, ogni
equipaggio divide le spese di benzina e autostrada con
l’autista. È molto utile per gli organizzatori sapere prima
chi mette posti a disposizione di chi non ha la mac-
china. Chiediamo la vostra collaborazione, chiamateci
in sede entro venerdì sera anche per sapere eventuali
modifiche dei giri.
Equipaggiamento
Raccomandiamo l’uso di scarponi da trekking impermeabili, pantaloni lunghi e comodi, abbigliamento a
strati: maglietta tecnica traspirante, camicia in cotone,
pile, giacca a vento traspirante. Nello zaino giornaliero
(25 a 35 litri), portate sempre molta acqua e un riparo
per la pioggia (ombrello o mantella), cappellino o cuffia, guanti, occhiali da sole. Il tempo in montagna può
cambiare repentinamente. L’accompagnatore può non
accettare soci con scarpe inadeguate al percorso del
giorno o insufficientemente attrezzati. I pranzi sono
sempre al sacco. Sono utili i bastoncini per risparmiare
le articolazioni e le ghette in caso di fango o neve.
Versamenti
Caparre e saldi si versano in sede, agli accompagnatori
dei trek domenicali, in banca o in posta.
- Banca Nazionale del Lavoro intestato
a Trekking Italia codice IBAN
IT35F0100502400000000053718.
- Posta sul ccp intestato a Trekking Italia - Sezione Emilia
Romagna n° 35759521.
Il versamento della caparra valida l’iscrizione Il saldo
deve essere effettuato almeno 8 giorni prima della
partenza.
SCONTO 10% DAL PREZZO OUTLET
AI SOCI TREKKING ITALIA
OUTLET
SALEWA OUTLET CASTEL GUELFO
Via del Commercio, 20/C Loc. Poggio Piccolo - 40023 Castel Guelfo di Bologna (BO)
Tel.: +39 0542 488 003 - [email protected]
TREKKING ITALIA - SEDE DI BOLOGNA
ADERENTE ALLA
Via dell’Inferno, 20/B - 40126 Bologna
Da lunedì a venerdì 16.30-19.30
martedì e giovedì anche 10.00-12.00
Tel. 051-222788 - Fax 051-2965990
Cellulare sabato e domenica 333-7394096
E-mail: [email protected] - www.trekkingitalia.org
www.facebook.com/Trekking.Italia.Bologna
ISCRITTA NEL REGISTRO PROVINCIALE DELLE ASSOCIAZIONI DI PROMOZIONE SOCIALE
15mm
Stampato
su carta prodotta
con il 100% di fibre riciclate
post consumo.
NON ESISTE BUONO
O CATTIVO TEMPO,
SOLO BUONO O CATTIVO
EQUIPAGGIAMENTO
VILLA ALPINE SHOP srl - Strada Maggiore, 10 - 40125 BOLOGNA
tel. 051/221716-220643 fax. 051/238011 - www.villaalpineshop.it
TREKKING ITALIA - SEDI REGIONALI
MILANO - via Santa Croce, 2 - 20122 - 02-8372838 - [email protected]
FIRENZE - via dell’Oriuolo, 17 - 50122 - 055-2341040 - [email protected]
GENOVA - via Cairoli, 11 - 16124 - 010-2471252 - [email protected]
ROMA - via La Spezia, 48/A - 00182 - 334-7673603 - [email protected]
TORINO - via S. Marino, 104/a - 10137 - 011-3248265 - [email protected]
VENEZIA - via Toffoli, 2d - Marghera - 30175 - 041-924547 - [email protected]
www.lagrafica.eu
sconto 10% ai soci Trekking Italia