clicca Qui - TVN Media Group

Commenti

Transcript

clicca Qui - TVN Media Group
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Dall’accordo internazionale tra Inventa e TRO arriva in italia ‘the experience agency’
Nasce Inventa TRO. Obiettivo del +20%
di profitto medio annuo entro il 2018
Il Gruppo guidato da Marco Gualdi chiude il 2015 con un +31% di profitti e stima
una chiusura 2016 del +22%
[ pagina 6 ]
Dopo 5 anni l'addio alla presidenza Adci con 11 mesi di anticipo sulla fine del mandato
Guastini si dimette. Il creativo:
“Lascio un Club più unito”
Massimo Guastini
Al vice Nicola Lampugnani l’interim. La palla passa ora all’Assemblea dei Soci
del 27 febbraio
Nuovo look per il canale
Semestrale esercizio 2015-2016
Per Studio Universal Sky, i ricavi
nuova tagline ‘We Are e gli abbonati
Movies’ con Red Bee
crescono in Europa
La nuova immagine si ispira a icone
del cinema, quali l’uso del letterbox
e dei codici visivi delle locandine
[ pag. 12 ]
Nel nostro Paese gli abbonati alla
pay tv sono aumentati di 12.000
unità, ma i ricavi calano del 3%
[ pag. 13 ]
[ pagina 8 ]
Sony Pictures a UM e OMD
A MediaCom il media
globale di PlayStation
e Sony Mobile
Dopo una revisione il colosso giapponese ha trasferito maggior parte del
business mani dell'agenzia di Wpp
[ pag. 15 ]
TODAY DIGITAL da pagina 17
29
SOLO PER
QUEST'ANNO
SCADENZA
29 FEBBRAIO!
ISCRIZIONI
ANCORA APERTE
www.grandprixadvertisingstrategies.com
G A L A F I N A LE 24 M AG G I O 2 016 , B A R C L AY S T E AT R O N A Z I O N A LE , M I L A N O
www.pubblicitaitalia.it
1
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Creatività & Marketing
Think Cattleya è la casa di produzione. Regia di Michael Haussman
La tv di Tim on air con Pif e Leagas Delaney
P
rosegue il piano di comunicazione Tim con
il nuovo soggetto tv on air
dal 31 gennaio con la firma
di Leagas Delaney e la partecipazione di Pif che dalla
campagna 'Milioni di Passioni', inaugurata a marzo 2014,
è il volto della company. La
campagna consumer ‘La tv di
Tim’ segue le orme dell'adv
del rebranding, on air in queste settimane, che racconta
agli italiani la nuova identity,
sintesi della autorevolezza di
Telecom Italia e della perso-
Clicca sul frame per vedere il video
nalità innovativa di Tim, e
la mission della company
che è quella di mettere a
disposizione degli italiani
tecnologie, reti e connettività per poter accedere
a un mondo di servizi e
contenuti. Con questa
campagna Tim inizia ad
aggiungere a questi messaggi
le prime offerte commerciali. Come la possibilità di accedere a contenuti tv grazie
al potere della connettività
di Tim e agli accordi stretti
dall'azienda con Mediaset
Premium, Netflix e Sky e grazie a Tim Vision, la Tv di Tim.
La direzione creativa è di Tim
Delaney e Stefano Campora, firmano il copy e l'art i
vicedirettori creativi Marco
d'Alfonso e Eustachio Rug-
gieri. La regia è di Michael
Haussman. La casa di produzione è Think Cattleya.
La nuova campagna sarà programmata per tre settimane
nei formati 30" e 15", e verrà
trasmessa anche nel corso del
Festival di Sanremo, del quale
Tim è uno degli sponsor, con
spot di 45". Prevista anche
una pianificazione mobile,
web e social per spiegare meglio tutte le offerte. Il centro
media è Maxus.
cooeeitalia.com
www.pubblicitaitalia.it
2
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Creatività & Marketing
Si rinnova la collaborazione
Wall Street English riparte
con Armando Testa
W
all Street English,
parte del gruppo Pearson, leader mondiale nel
campo della formazione, apre
il 2016 con una campagna on
air in tutta Italia. Per il secondo anno di collaborazione, la
società ha scelto Armando
Testa per rilanciare il ruolo
primario della formazione.
Il futuro deve essere preso di
slancio, ma le scelte devono
essere quelle giuste, perché
non si faccia un salto nel vuoto: è questo il messaggio della
nuova comunicazione. L’inglese di Wall Street English è
sicuramente la scelta più completa ed affidabile per lanciarsi
in nuove sfide e raggiungere i
propri obiettivi grazie alla migliore conoscenza della lingua.
Una promessa già mantenuta,
grazie a un metodo esclusivo
che da oltre 40 anni crea successo e offre corsi su misura
per le esigenze di ognuno. La
campagna è stata ideata da Armando Testa con la direzione
creativa di Dario Anania e
Vincenzo Celli. La creatività
è on air in affissione nazionale
e sul web da gennaio.
Siglato un accordo con la FSHF per la durata di 6 anni
Macron nuovo sponsor tecnico della Nazionale di calcio albanese
Macron, azienda italiana attiva nella produzione di active sportswear, e la Federazione
di calcio albanese hanno annunciato la
firma dell’accordo di sponsorizzazione
tecnica, che legherà le due società per 6
anni, dal 2016 al 2021. In occasione della
firma del contratto Macron e FSHF hanno
voluto presentare ufficialmente le maglie,
realizzate appositamente dall’ufficio stile
bolognese in collaborazione con i dirigenti
della federazione, che vestiranno la nazionale albanese allenata dal tecnico italiano
Gianni De Biasi e dal suo vice Paolo Tramezzani, durante la 15esima edizione dei
campionati europei di calcio, in programma
dal 10 giugno al 10 luglio 2016 in Francia. Le
tre divise Home, Away e Third, differenziate
dal colore rosso, banco e nero, fanno parte
di un progetto realizzato totalmente ad
hoc per la nazionale albanese e adotteranno la tecnologia Mperformance System
che permette di assicurare traspirabilità
e leggerezza. La caratteristica principale
sarà la stilizzazione dell’aquila a due teste,
simbolo nazionale presente anche nella
bandiera albanese. Il collo alla coreana sarà
impreziosito dalla personalizzazione del
backneck, con la frase tratta da una poesia
del poeta rinascimentale albanese Naim
Frasheri ‘Ti shqip.ri m. Jep nder’ ovvero
‘Albania, tu mi onori’.
Immagini e video per
tutti i tuoi progetti creativi.
www.pubblicitaitalia.it
3
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Creatività & Marketing
Nasce il primo social network immobiliare
Casiraghi greco& e Pinkommunication si
aggiudicano il lancio di Homepal
H
omepal ha scelto Casiraghi greco& e Pinkommunication per la campagna di lancio del primo social
network immobiliare dove
comprare, vendere e affittare
casa tra privati. ‘La casa è social’
è il titolo del primo step della
strategia di comunicazione firmata dall’agenzia che prevede
la realizzazione di due eventi a
Milano (26 febbraio - 6 marzo)
e Roma (11 - 20 marzo), supportati da una campagna adv
pianificata su web e social network. Nel cuore della movida
delle due metropoli verrà allestita una casa in vetro che per
10 giorni ospiterà una coppia di
inquilini scelti dalla web community attraverso un casting
online on air fino al 18 febbraio
sul sito dedicato lacasasocial.
homepal.it. Le coppie selezionate per Milano e Roma vivranno la propria quotidianità nella
casa, potranno condividere con
i passanti i propri talenti e saranno protagonisti di una serie
di eventi insieme ad alcuni special guest, destinati a coinvolgere il pubblico con l’hashtag
#lacasaèsocial. “Eravamo alla
ricerca di un’agenzia che ci supportasse nella creazione dell’identità di marca di Homepal,
un brand che promette di dare
più valore alla casa dei clienti ha commentato Andrea Lacalamita, Founder di Homepal -.
Casiraghi greco& ci ha convinto perché alla capacità di co-
struire un marchio, tipica delle
agenzie tradizionali, aggiunge
una forte struttura digital e un
approccio imprenditoriale che
sentiamo molto vicino”. “La
strategia di comunicazione che
abbiamo ideato per Homepal
nasce in chiave social, ideale
per le caratteristiche stesse della start up che ha tra suoi asset
l’utilizzo dei social network - ha
spiegato Cesare Casiraghi -.
La campagna si svilupperà step
by step fino a coprire anche i
media più classici come stampa, radio e tv”. Un esempio di
lancio in cui agenzia e cliente
lavoreranno in stretta partnership per la presentazione di un
progetto aziendale ambizioso:
Homepal, frutto dell’unione
C.Cortellezzi, A. Lacalamita,
M. Regazzi e C. Casiraghi
delle parole ‘casa’ e ‘pal’ (amico,
compagno), ha infatti l’obiettivo di stimolare il rilancio del
mercato immobiliare italiano
rivoluzionando il modo di fare
intermediazione grazie alle
funzionalità del web e dei social. Tutti gli step dell’evento
‘La casa è social’, a partire dalla
fase di casting on line, saranno
supportati dall’attività di ufficio stampa e media relation on
e off line affidata all’agenzia milanese Pinkommunication.
www.pubblicitaitalia.it
5
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Creatività & Marketing
Il Gruppo guidato da Marco Gualdi chiude il 2015 con un +31% di profitti
Arriva in Italia Inventa TRO. Obiettivo del
+20% di profitto medio annuo entro la fine 2018
di Serena Poerio
I
l 2016 incomincia con una
novità importante per Inventa, realtà che opera da 28
anni nell’ambito della marketing communication e che ha
aperto le porte a TRO, agenzia
nata a Londra nel 1982 con 16
uffici (di cui il sedicesimo è
quello milanese, ndr) dislocati
tra Europa, Asia e Australia.
Nasce da questa partnership
Inventa TRO ‘the experience agency’, intendendosi per
‘experience’ una filosofia che
risponda alle esigenze sempre
crescenti dei consumatori che
vogliono credere nel brand e
realizzare un’esperienza attraverso di esso. “Cambiamo in
un momento in cui le cose vanno bene. I numeri sono straordinari - ha dichiarato Marco
Gualdi, presidente di Inventa
TRO -. II gruppo stima una
crescita per il 2016 sul 2015
in termini di profitti del 22%.
Comprendendo questa proiezione il Gruppo è cresciuto
dal 2009 al 2016 del 100%. Dal
2014 al 2016 del 66%”. Al netto
della proiezione per il 2016 il
gruppo Inventa CPM (che ad
aprile di quest'anno farà parte
al 100% di Omnicom Group,
ndr) ha aumentato i suoi profitti nel 2015 sul 2014 del +31%,
gli stessi sono cresciuti dal
2009 al 2015 del 90%. “I brand
sono sempre più internazionali, alla ricerca di soluzioni uniche, declinabili - ha affermato
Antonio Magaraci, Country
Head di Inventa TRO -. TRO
ha realizzato un fatturato del
+29% sull’anno precedente a
livello globale. Nel 2015 la sigla
si è aggiudicata 36 award, di
cui 20 sono andati alla campagna per Lucozade. Il 90% dei
suoi dipendenti secondo una
survey interna si è dichiarato
molto soddisfatto. I clienti in
portfolio sono stati collocati,
secondo una ricerca aziendale, nell’area del commitment.
Le caratteristiche di Inventa
TRO sono innovazione, competenza, diversificazione. Per
innovazione si intende il saper interpretare e anticipare
il mercato, entrare in canali alternativi e vantare un reparto
digital corposo e di qualità. Bisogna avere le competenze per
stare sul mercato. C’è inoltre
una diversificazione rispetto ai
servizi offerti da TRO, ma anche una complementarietà e
un dna comune, composto da:
digital, brand activation e live
communication”. Da questo
terreno nasce il nuovo brand
Inventa TRO, “ma per far questo - ha continuato Magaraci abbiamo bisogno di un nuovo
approccio che sia focus first, si
basi su un modello ‘competence driven’ e che consenta misurabilità dei risultati. Ci guiderà un approccio antiolistico,
in cui si parte da competenze
verticali che poi si integrano”.
Sui risultati attesi dalla nuova
struttura, Magaraci ha detto:
“Pensiamo a un +20% di profitto medio annuo entro la fine
Antonio Magarici
2018, con un 30% di crescita
dell’area digital. Svilupperemo maggiormente progetti a
livello globale”. Nel frattempo
Inventa TRO è già al lavoro per
due marchi legati alla finale a
Milano della Uefa Champions
League. “Stiamo lavorando a
4 progetti internazionali, 2 di
questi ci daranno la possibilità
di avere molta visibilità durante questo evento - ha aggiunto
il country head -. Lavoreremo
su due grandi spazi che saranno allestiti al Castello Sforzesco. Inventa TRO conta 40
dipendenti. Prevediamo che il
numero dei clienti provenienti
da TRO sia di circa il 5% del totale e che a valore possa valere
il 10-15%”.
www.pubblicitaitalia.it
6
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Creatività & Marketing
Dopo 5 anni svolta al vertice dell’associazione dei creativi
Massimo Guastini lascia la presidenza Adci.
A Nicola Lampugnani l’interim
L’ormai past president: “Oggi il Club è più unito. Dimissioni anticipate
per favorire il passaggio di consegne”
di Andrea Crocioni
C
on undici mesi di anticipo rispetto alla scadenza
naturale del mandato, Massimo Guastini lascia la presidenza dell’Art Directors
Club Italiano. La comunicazione ufficiale è arrivata nel
weekend, anche se le dimissioni sono state rassegnate nei
giorni precedenti e l’interim è
già ufficialmente passato al vicepresidente del Club Nicola
Lampugnani. Dopo due mandati e cinque anni alla guida
dell’associazione - mai nessun
presidente aveva occupato la
posizione così a lungo -, come
un novello Cincinnato Guastini dimostra di non essersi affezionato alla poltrona.
“Lascio la presidenza dell’Art
Directors Club Italiano dopo
cinque anni, perché è il momento giusto - spiega -. Il Club
sta bene. Meglio di quanto
non stia il settore in generale. E sicuramente è messo
meglio rispetto alla fine del
2010. Lo dicono i numeri. E’ il
momento ideale per passare
le consegne a un gruppo di lavoro che in questi due anni ha
fatto cose importanti. Queste
mie dimissioni anticipate servono a preparare la transizione per il prossimo Consiglio
che potrà avere un orizzonte
di tre anni”. Il pubblicitario,
congedandosi, ha sottolineato
più volte le qualità della sua
squadra: “Lascio un Consiglio
forte e compatto, con tutte le
qualità necessarie per continuare a fare molto bene e
guidare il Club anche oltre la
scadenza di questo mandato”.
Nicola Lampugnani diventa
pertanto il XIV Presidente
dell’Adci, ad interim per sua
scelta. Presidente e Consiglio
Direttivo del Club verranno
definiti e ufficializzati nel corso della prossima Assemblea
Soci, fissata per il 27 febbraio
2016 presso Acqua su Marte
(via Alessandria 3 Milano), in
modo da permettere a tutti
gli iscritti Adci di approvare il
nuovo assetto. In questi cinque anni Guastini è stato sicuramente un presidente di battaglia - per le decise prese di
posizione che gli sono costate
diverse diffide da parte di avvocati -, ma anche molto ‘politico’, nel senso più positivo del
termine. Un’attitudine che gli
ha consentito di ricompattare
un’associazione che alla vigilia
della sua prima elezione, all’inizio del 2011, era meno attiva
e attraversata da diversi malumori. “Ci siamo impegnati
per garantire trasparenza ed
equità. Abbiamo chiarito che
tutti i soci sono alla pari, non
ne esistono di serie A, o di serie B. Questo ha disinnescato
molte tensioni, consentendoci di catalizzare le energie su
iniziative concrete”, ha affermato Guastini. “Le due cose di
cui sono più orgoglioso di questi cinque anni - ha raccontato
l’ormai past president - sono il
Manifesto Deontologico Adci
e la ricerca, realizzata in collaborazione con l’Università
Alma Mater di Bologna, sulla
rappresentazione delle donne
in pubblicità in Italia. Poi ci
sono altri passaggi significativi: l’approvazione del nuovo Statuto, l’accreditamento
del Club presso le Istituzioni,
aver contribuito a rendere
possibile un evento come IF!,
ma anche essere riuscito a
creare connessioni con big
player come Google, Facebook
Massimo Guastini
e Twitter, che per noi rappresentano interlocutori importanti”. Ma nel suo commiato
Guastini fa una lista anche degli obiettivi che non sono stati
pienamente centrati. “Non
sono soddisfatto del numero
delle donne iscritte - ha detto -. Sono passate dall’11% al
25%, ma dovrebbero in realtà
essere oltre il 50% per rispecchiare il mercato. E anche per
i giovani, che rappresentano il
futuro di questo settore, non
siamo riusciti a fare abbastanza. I Soci Under 30 dovrebbero essere almeno il 60%. Non
ho gli ultimi dati, ma credo
che siano attualmente meno
del 30%. Dobbiamo far capire
meglio l’utilità di una realtà
associativa come la nostra.
Lo abbiamo fatto ad esempio
organizzando le dirette con i
consulenti del lavoro”. Per il
futuro il creativo non chiude
la porta al Club: “Resto a disposizione per dare una mano,
ma non è nelle mie corde dare
consigli non richiesti”.
Entertainment marketing
Il cioccolato Pernigotti si veste da Piccolo Principe con QMI
Con un cast vocale d’eccezione e per la
regia Mark Osborne, è nelle sale italiane
dal 1° gennaio 2016 il film Il Piccolo Principe,
basato sulla celebre opera di Antoine de
Saint Exupéry. In occasione della ‘Festa del
cioccolato’, partendo da un progetto creativo
di QMI, Pernigotti ha realizzato una serie
in edizione limitata di latte di cioccolatini
personalizzate con tre soggetti legati ai temi
del film: amore, amicizia e avventura. Da
novembre, la vendita delle latte personalizzate è stata abbinata a un’attività promozionale
con gadget legati al film che ha coinvolto
moltissimi punti vendita in tutta Italia.
Attraverso le isole promozionali arricchite dai
materiali a tema ‘Il Piccolo Principe’, Pernigotti ha contribuito a far crescere l’attesa del
film nelle sale da gennaio. In occasione della
Pasqua 2016 poi, Pernigotti presenterà anche
una collezione di uova, la cui creatività è di
QMI, con sorprese Il Piccolo Principe.
www.pubblicitaitalia.it
8
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Creatività & Marketing
Analizzati lavoro, vita personale e fruizione media delle Millennials
Connesse e poco rappresentate dalla
pubblicità: TNS racconta le #donnedidomani
L’
Italia è un paese per le
donne di domani? È a
questa domanda che hanno
cercato di rispondere alcuni
studi effettuati dell’istituto di
ricerca TNS, dai cui emergono
tratti sociali in forte evoluzione rispetto alle coetanee delle
generazioni precedenti. “Abbiamo focalizzato l’attenzione
su alcuni temi che ci sembra
possano dare un quadro significativo sulle #donnedidomani - ha detto Federico
Capeci, chief digital officer
e ceo Italia, TNS: lavoro, vita
personale, fruizione media
sono gli ambiti di maggior caratterizzazione”. “Per tutte
- ha evidenziato Rosalba Arlotti, account manager TNS l’obiettivo è il lavoro. 7 giovani
italiane su 10 dichiarano che
avere 30 anni vuol dire avere
un’indipendenza economica
un segnale di quanto il lavoro
sia visto come un elemento
cardine della vita di una donna”. E la vita personale? Le
giovani italiane si vedono a 30
anni, sposate (90%) e con figli
(70%). Solo il 4% vorrebbe essere ancora a casa
con i genitori. I figli rimangono un importante
progetto individuale, ma
rimandato nel tempo,
perché si scontra con altre priorità. Pensano che
l’età ideale per diventare mamma sia intorno
ai 29 anni e vorrebbero
avere due figli. La cultura
evolve: il 60% dichiara
che non si sentirebbe a
disagio se il compagno/
marito facesse il ‘mammo’. Una donna simbolo
di professionalità, autonomia, competenza e
voglia di avventura, ma
anche una donna empatica,
positiva è Samantha Cristoforetti, che raccoglie il 34%
delle preferenze, e si afferma
come il modello di riferimento
delle donne under 30. Come
si relazionano e come interagiscono con il loro mondo?
Le #donnedidomani sono
e vogliono essere connesse:
vogliono relazione (72% usa
Facebook quotidianamente),
si informano e si confrontano sui social (usano YouTube
34% con crescita 8 punti vs
2014), sono su Instagram, su
Google+ su Twitter. Aziende e
istituzioni le comprendono e
le rappresentano? Loro pensano di no. L’autoproduzione
e la condivisione di contenuti
nelle piattaforme social (26%)
le interpreta e le racconta
più di quanto non facciano le istituzioni (24%) e
le marche nelle pubblicità (19%). “Le #donnedidomani sono concrete,
focalizzate, aperte. Hanno una visione chiara del
loro futuro e della loro
progettualità - ha detto
Capeci -. Il digitale ha
dato loro strumenti e opportunità per ampliare
i loro confini. Sono donne connesse, informate,
autonome e attive. Ma
soprattutto vivono lavoro, famiglia e acquisti in
modo completamente diverso rispetto alle generazioni precedenti. Abbiamo
visto che si sentono poco rappresentate dalla pubblicità: se
le aziende, non conoscendole
adeguatamente, non riescono
a intercettarle e a parlare loro
nei linguaggi, nei luoghi elettivi di relazione, il rischio è che
non riescano a connettersi con
loro, rendendo inefficaci le comunicazioni dei loro brand”.
In affissione la campagna Primavera-Estate 2016
Fabio Cannavaro è il testimonial di Liu Jo Uomo
Fabio Cannavaro è il testimonial della
campagna Primavera-Estate 2016 di Liu Jo
Uomo. Le affissioni in formato maxi sono
pianificate nelle città di
Milano, Firenze, Bologna,
Napoli e Catania. Una carriera
gloriosa, coronata da grandi
successi nelle principali
squadre, dal Napoli all’Inter,
dalla Juventus al Real Madrid,
fino al Pallone d’Oro nel
2006 dopo aver capitanato
la squadra nazionale italiana
verso la vittoria dei Mondiali in Germania,
oggi Fabio Cannavaro mette a disposizione
la sua esperienza in veste di allenatore della
squadra saudita Al-Nassr.
Negli scatti realizzati sia a
colori che in bianco/nero,
Cannavaro interpreta i look
più rappresentativi della collezione Liu Jo Uomo. Dal denim
al formale, dalla pelle alla maglieria. Un total look versatile,
dal touch contemporaneo,
pensato per un uomo giovane
e dinamico, attento al Made in Italy. La
collezione è prodotta e distribuita da Co.Ca.
Ma S.r.l., realtà nata nel 2004 dall’intuizione
dell’imprenditore Giuseppe Nardelli. La
società, da sempre leader nella commercializzazione di prestigiosi marchi di moda italiani
e internazionali, nel 2012 è stata scelta da
Liu Jo S.p.a. come partner strategico a cui
affidare la gestione in licenza esclusiva del
marchio Liu Jo Uomo per il mercato Europeo
e Middle East. La creatività della campagna è
stata seguita direttamente dal dipartimento
comunicazione Co. Ca. Ma. Srl.
www.pubblicitaitalia.it
10
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Media & Multimedia
Il canale dedica domani uno speciale a Gene Kelly a 20 anni dalla scomparsa
Studio Universal inaugura il nuovo look
e diventa ‘We Are Movies’ con Red Bee
S
tudio Universal (Mediaset Premium dtt) a
partire dal mese di febbraio
ha una nuova veste grafica.
Il canale del grande cinema
classico americano ha scelto
il mese degli Oscar per svelare
il nuovo look e per festeggiare in puro stile hollywoodiano con una ricca rassegna di
pellicole che hanno ricevuto
la statuetta. L’agenzia che ha
curato il rebrand è Red Bee,
parte del gruppo Ericsson, e
ha lavorato in stretta collaborazione con il marketing team
di NBCUNI’s per sviluppare
il nuovo posizionamento e la
tagline ‘We Are Movies’. La
nuova immagine di Studio
Universal
(studiouniversal.it) richiama ovviamente
l’universo cinematografico,
prendendo però le distanze
dai classici clichés, ispirandosi invece ad alcuni elementi
iconici dell’immaginario del
cinema, quali l’uso del letterbox e dei codici visivi delle
locandine dei film, con un approccio minimalista, fresco e
moderno che dà risalto e valore al contenuto. In questo
contesto, tramite l’uso di co-
lori vivaci e brillanti, il canale
si rivolge ai suoi spettatori
diventando una destinazione classica, rilevante per un
pubblico contemporaneo. L’identità e il posizionamento
del canale vengono raccontati
dalla nuova tagline ‘We Are
Movies’ e da 8 idents. Ciascun
elemento apre la porta su
classiche scene del racconto
hollywoodiano, offrendo uno
sguardo da dietro le quinte,
dove si evidenzia l’unicità di
Studio Universal e la sua eredità come canale di cinema
appartenente a una grande
major americana. Inoltre tutti
gli idents hanno una versione
opposta, in tono chiaro o scuro, con identici set, attori e og-
getti per mostrare una scena
totalmente differente, volta
a sottolineare la magia del cinema. “Il risultato, grazie al
concetto creativo di Red Bee,
è l’aver posto fermamente il
nostro amore e la nostra passione per il cinema al centro
del brand Studio Universal,
con l’obiettivo di portare gli
spettatori ancora più vicini a
un’esperienza cinematografica totale”, commenta Marco Giusti, SVP, Creative di
NBCUniversal International. A partire da oggi, per tutto il mese, ogni sera alle 21.00,
Studio Universal avrà in onda
un film che ha conquistato
l’Oscar, tra cui Platoon di Oliver Stone, Rain Man - L’uomo
della pioggia di Barry Levinson, Il silenzio degli innocenti
di Jonathan Demme, Via col
vento di Victor Fleming, Tutti gli uomini del presidente di
A.J. Pakula, Thelma e Louise
di Ridley Scott, Casablanca di
Michael Curtiz, Erin Brockovich - Forte come la verità di
Steven Soderbergh, 2001:
Odissea nello spazio di Stanley
Kubrick. A completare il mese
degli Oscar, il concorso ad
hoc ‘Vola a Hollywood’ ideato dal canale in associazione
con Mediaset Premium,
che mette in palio un viaggio per 2 persone nel mondo
del cinema con Vip Tour agli
Universal Studios e numerosi
altri premi, attivo fino al 29
febbraio. Domani dalle 10.55
alle 20.25 Studio Universal
celebrerà Gene Kelly, attore,
regista, coreografo e ballerino
per i 20 anni dalla scomparsa
con una maratona di suoi film,
domani dalle 10.55 alle 20.25:
Due marinai e una ragazza
(1945), Facciamo il tifo insieme (1949), Un giorno a New
York (1949), Un americano a
Parigi (1951) e Cantando sotto
la pioggia (1952).
Dati dell’Osservatorio Stampa Fcp: quotidiani (-6,6%), settimanali (-4%) e mensili (-3,3%)
Pubblicità su stampa: fatturato in calo del 5,6%
a gennaio-dicembre 2015
Sono stati diffusi lo scorso venerdì, 29
gennaio, i dati dell’Osservatorio Stampa
Fcp relativi al periodo gennaio-dicembre
2015 raffrontati con il corrispettivo 2014.
Il fatturato pubblicitario del mezzo stampa
in generale registra un calo del -5,6%. In
particolare i quotidiani nel loro complesso registrano -6,6% a fatturato e +0,6%
a spazio. Le singole tipologie segnano
rispettivamente: Commerciale nazionale
ha evidenziato -7,8% a fatturato e + 2,4%
a spazio. La Commerciale locale -6,3% a
fatturato e +0,5% a spazio. La Di Servizio
ha segnato -5,4% a fatturato e +4,7% a
spazio. La Rubricata ha segnato -3,5%
a fatturato e -12,2% a spazio. I periodici
segnano un calo a fatturato del -3,9% e a
spazio del -1,3%. I Settimanali registrano un
andamento negativo a fatturato del -4,0%
e a spazio -0,6%. I Mensili hanno percentuali negative a fatturato del -3,3% e spazio
-1,6%. Le Altre Periodicità registrano -7,9%
a fatturato e -6,3% a spazio.
per i dati completi
CLICCA QUI
www.pubblicitaitalia.it
12
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Media & Multimedia
James Murdoch torna nel gruppo come presidente
Sky ricavi e abbonati in crescita in Europa
In Italia i clienti Sky sono aumentati di 12.000 unità
S
ky ha chiuso i primi sei
mesi dell’esercizio 20152016, terminati il 31 dicembre, con ricavi per 5,7 miliardi
di sterline, in rialzo del 5%
rispetto allo stesso periodo
del 2014. Il margine operativo lordo è migliorato dell’8%
a 1,049 milioni di sterline, i
profitti operativi sono saliti del 12% a 747 milioni. Nel
secondo trimestre dell’anno
è cresciuto il numero degli
abbonati, con 337 mila nuovi
clienti, salendo a 21,5 milioni
a livello europeo. La crescita
più alta è stata registrata in
Uk/Irlanda con 250 mila abbonati, 120 mila in Germania/
Austria e in Italia i clienti Sky
sono aumentati di 12.000 uni-
tà. L'utile operativo, al netto
delle componenti straordinarie, è salito del 12% a 747
milioni. Il business di Regno
Unito e d'Irlanda è cresciuto del 16% pari a 756 milioni.
James Murdoch
In Italia nel primo semestre
dell’anno i ricavi si sono ridotti del 3% pari a 953 milioni di
sterline contro 978 milioni di
sterline nello stesso periodo
2015. Una diminuzione dovuta al calo dei clienti nel corso
dello scorso anno e alle perdita degli introiti pubblicitari
legati alla FIFA World Cup
2014. In calo del 19% pari a 25
milioni di sterline l'utile operativo di Sky Italia. "Abbiamo
avuto un altro semestre molto
buono mentre continuiamo a
trasformare Sky ampliando
il business ed entrando in
nuovi mercati e segmenti", ha
affermato l'amministratore
delegato Jeremy Darroch.
Insieme ai conti del primo se-
mestre il board Sky ha nominato quale nuovo presidente
James Murdoch, andando
a sostituire Nicholas Ferguson, che lascerà l'incarico alla
fine di aprile. Martin Gilbert
è stato a sua volta nominato
vice presidente. James Murdoch è attualmente ad di 21st
Century Fox, società nata dallo scorporo delle attività televisive e cinematografiche di
News Corp e titolare del 39%
di Sky. Murdoch, tra il 2003 e
il 2007, ha ricoperto il ruolo
di amministratore delegato
della pay-tv britannica per poi
assumere l'incarico di presidente fino al 2012. Da allora è
rimasto in Cda solo come consigliere non esecutivo.
www.pubblicitaitalia.it
13
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Media & Multimedia
Sony Pictures affidata a UM e OMD
MediaCom si aggiudica il media
globale di PlayStation e Sony Mobile
S
ony, dopo una gara, ha
trasferito la maggior parte
della strategia media globali
nelle mani di MediaCom. Il
gigante dell'elettronica giapponese, che a fine maggio aveva aperto una revisione globale coinvolgendo i partner
storici: UM, OMD, MediaCom
e Carat (vedi notizia) per le
cinque divisioni di business:
Sony Mobile Communications, Sony Music, Playstation, Sony Pictures e Sony
Electronics. La conclusione
della revisione ha visto Sony
affidare il media globale di
PlayStation (prima gestito
da Carat e OMD) e Sony Mobile a Mediacom (Wpp), che
gestirà anche il budget della
divisione Electronics fuori
dagli Usa. A UM (Interpublic
Group), invece, la responsabilità di gestire il budget media
stanziato per Sony Pictures
Entertainment in Nord America e in altri mercati limitrofi, mentre OMD (Omnicom)
ha mantenuto la gestione del
media della stessa divisione
in Europa, Medio Oriente e
Africa, ai quali aggiunge anche l’Asia-Pacifico. Ancora in
via di definizione gli incarichi
per Sony Music a livello globale e di Sony Electronics per
il Nord America. Secondo le
stime di Kantar Media Sony
spende in pubblicità più di
600 milioni di dollari in un
anno solo negli Stati Uniti. A
livello globale gli investimenti
in comunicazione sono di 2,5
miliardi di dollari.
L’evento compie dieci anni
Il Festival of Media Global torna
a Roma dal 18 al 20 maggio
C
ompie dieci anni il Festival of Media Global.
Quest’anno si svolgerà ancora a Roma, presso l’Hotel
Cavalieri, dal 18 al 20 maggio.
Previsti gli interventi dei mag-
giori esponenti delle centrali
media globali, dei brand internazionali e delle agenzie
di comunicazione. Come
ogni anno durante l’evento
saranno assegnati i Festival
of Media Awards, attribuiti ai
migliori esempi di pensiero
strategico in ambito media nel
mondo. Le iscrizioni per concorrere al premio sono aperte
da novembre 2015.
Da oggi sui canali di Viacom International Media Networks Italia
Su Nickelodeon e Nick Jr arrivano i nuovi episodi
di Herny Danger e Blaze e le Megamacchine
Su Nickelodeon e Nick Jr, i canali di Viacom
International Media Networks Italia dedicati
rispettivamente a ragazze, famiglie e al target pre
scolare, tornano superpoteri e incredibili progetti
tecnologici con le nuove stagioni di Herny Danger
e Blaze e le Megamacchine. Da oggi, arrivano
in anteprima esclusiva solo su Nickelodeon (Sky
605-606) i nuovi inediti episodi di Henry Danger,
in onda tutti i giorni alle 17.30. Henry Hart è un
normale ragazzo di 13 anni che trascorre una vita
normale, fino al giorno in cui finisce per sbaglio
nella base segreta del suo supereroe preferito
'Capitan Man' che gli offre un lavoro part time
come suo aiutante. Henry dovrà imparare a dividersi tra scuola, amici e pericolose missioni con
un risultato davvero sorprendente... e cercando
in tutti i modi di non far scoprire il suo segreto.
Sempre da oggi su Nick Jr (Sky 603-604) arrivano in anteprima esclusiva tutti i giorni alle 18.50 i
nuovi episodi di Blaze e le mega macchine, il
simpatico cartone animato pensato per stimolare nei bambini la curiosità verso i meccanismi
tecnologici e il loro funzionamento. Blaze puòi
infatti trasformarsi e assumere la forma di un oggetto, a patto che quest'ultimo sia correttamente
progettato. Ed è qui che interviene l'interattività di
questa serie animata: Blaze, il monster truck e AJ,
il giovane pilota, incoraggiano i piccoli spettatori
a partecipare al ragionamento logico sotteso ad
ogni progetto.
Editore
TVN S.r.l.
Registrazione del Tribunale di Milano
n. 487 del 18/07/1990
Amministratore Unico
Rino Moffa
Direttore Responsabile
Serena Adriana Poerio
[email protected]
Direttore Editoriale
Monica Bozzellini
[email protected]
Coordinatore redazionale
Andrea Crocioni
[email protected]
Redazione
Laura Buraschi/Claudia Cassino/
Fiorella Cipolletta/Cinzia Pizzo/
Valeria Zonca
[email protected]
Art Director
Lorenzo Previati
[email protected]
Grafica
Chiara Moffa
[email protected]
Paolo Ottavian
[email protected]
Samantha Santoni
[email protected]
Responsabile Eventi e Promozione
Maria Stella Gallo
[email protected]
Responsabile Marketing
Maria Grazia Drago
[email protected]
Responsabile Vendite Pubblicità
Roberto Folcarelli
[email protected]
Account Manager
Luisa Mandelli
[email protected]
Gabriella Penati
[email protected]
Pr & Communication Manager
Chiara Osnago Gadda
[email protected]
Ufficio Traffico
Silvia Castellaneta
[email protected]
Inserzioni per il recruiting
[email protected]
Ufficio Abbonamenti
[email protected]
www.pubblicitaitalia.it
15
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
People
Il CdA di Findomestic ha nominato Andrea Munari presidente della Banca. Munari è ad e Direttore Generale di BN,
componente del Comitato Esecutivo di BNP Paribas e responsabile del Gruppo BNP Paribas per l'Italia. Il CdA di Findomestic Banca S.p.A. risulta, pertanto, così composto: Chiaffredo
Salomone (ad), Laurent David (vp), Albiera Antinori (Consigliere), Xavier Antiglio (Consigliere), Bernabò Bocca (Consigliere), Marie Hélène Moreau-Nollet (Consigliere) e Niccolò Pandolfini (Consigliere). Il Consiglio resterà in carica fino
all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2017.
Edoardo Pontoni è stato nominato Marketing Director di Elica Group, azienda
specializzata nella produzione e progettazione di cappe da cucina a livello
mondiale. Tra le numerose attività in
carico ad Edoardo Pontoni, ci sono l’ottimizzazione dei risultati della forza vendita,
la gestione delle attività di marketing per canale/mercato/
brand, l’analisi del mercato per lo studio e sviluppo di nuove
filiali commerciali e la costruzione di reti commerciali per la
distribuzione di nuovi prodotti. Pontoni è a diretto riporto
del VP Go to Market di Elica Group Gianguido Cerullo.
Packlink.it, il sito web per la comparazione e l’acquisto online di servizi di spedizione nazionali e internazionali, ha
nominato Silvia Pedrazzi, già Business
Processes Specialist, nuovo Country
Manager per l’Italia. In questo ruolo, Pedrazzi avrà la responsabilità di coordinare e
controllare tutte le operazioni, relative al mercato italiano,
a partire dalle vendite fino alle relazioni con i corrieri, oltre a gestire un team composto da 12 persone e sviluppare
il mercato italiano per renderlo uno dei leader del settore.
Pedrazzi ha maturato una solida esperienza nel mondo del
web e vanta una conoscenza approfondita dei servizi online.
La Responsabile Corporate Communications di Lufthansa, Barbara Schädler,
lascerà l'azienda su sua richiesta il
prossimo 31 marzo per una nuova sfida
professionale. Il comitato esecutivo di
Lufthansa ha nominato come suo successore Andreas Bartels, attuale responsabile della Media Communications. Bartels lavora in Lufthansa dal 1° gennaio 2007, ricoprendo diverse funzioni nella
Corporate Communications. In precedenza è stato addetto
stampa presso Deutsche Bank.
Federica Fasoli è il nuovo Direttore delle
Risorse Umane di Siemens Italia. Classe
1971, nata a Isola della Scala (VR), Fasoli vanta oltre diciotto anni di esperienza
all’interno di aziende multinazionali in
vari settori, tessile, cementi, ICT e farmaceutico, in posizioni di respiro internazionale. Dopo i primi incarichi che la portano a lavorare nell’area
risorse umane di Novaceta, Cap Gemini Ernst & Young e
Holderbank Group, Fasoli approda in Roche SpA. Nel 2009
è la volta di Celgene Corporation Biotech dove Fasoli ricopre
la carica di Direttore Risorse Umane con responsabilità per
l’Italia e il Sud Europa.
Al fine di dare avvio a una nuova fase di crescita e rafforzamento, Snai ha affidato a Chiaffredo Rinaudo la guida della
Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo del Gruppo
in seguito all’operazione di integrazione del Gruppo Cogemat/Cogetech in Snai Spa. Rinaudo, come nuovo cfo, avrà
la responsabilità di definire la strategia finanziaria di tutte le
società del Gruppo, al fine di ottenere il reperimento delle
risorse finanziarie e garantire lo sviluppo del business nel
medio-lungo periodo, supervisionare le attività amministrative, finanziarie e di controllo nel rispetto delle normative in
vigore, nonché il processo d’acquisto per tutte le società del
Gruppo, analizzare i trend macroeconomici e curare la comunicazione con azionisti, stakeholder e società di revisione.
Microsoft potenzia la propria struttura
annunciando la nomina di Stefania Duico (foto in alto) come nuovo Responsabile Marketing Centrale e l’ingresso in
azienda di Paolo Bagnoli (foto in basso) nel ruolo di Responsabile Divisione
Xbox con l’obiettivo di supportare l’attuale
crescita del brand nel mondo gaming, rispondendo alle
esigenze di un mercato in forte sviluppo. Duico guiderà la
struttura di marketing centrale, a diretto riporto di Paola
Cavallero, Direttore Marketing & Operations della filiale Italiana, con la responsabilità di assicurare il coordinamento
delle attività di marketing e le campagne pubblicitarie della
filiale italiana nei confronti di tutte le diverse audience di
riferimento per l’azienda. Bagnoli ha maturato un’esperienza di nove anni in Samsung, ricoprendo ruoli di sempre
crescente responsabilità fino ad essere Portfolio Marketing Manager. In particolare
ha la responsabilità del team che cura il
marketing di prodotto Xbox One, della
storica Xbox 360, della piattaforma
Xbox Live, degli accessori e dei tanti videogiochi.
www.pubblicitaitalia.it
16
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Rapporto Edelman Trust Barometer sulla fiducia globale
Gli italiani credono più nei motori
di ricerca che nella tv
Secondo l’indagine, condotta in 28 Paesi, i social
network battono giornali e periodici per credibilità
L’Italia è un paese nel quale la fiducia è in generale
crescita ma in cui le élite
mantengono un grado di
fiducia (Trust index) nettamente più alto rispetto
al resto della popolazione con una differenza di
11 punti tra i due gruppi. I
motori di ricerca riscuotono maggiore fiducia di tv,
social network e giornali e
il passaparola tra amici e
familiari è la fonte d’informazioni più credibile. L’Italia migliora il proprio Trust
Index (15 punti percentuali
guadagnati negli ultimi
due anni) ed è seconda in
Europa dopo l’Olanda e più
avanti rispetto a Spagna,
Regno Unito, Germania e
Francia. Resta comunque
nel gruppo dei paesi con
poca fiducia in dodicesima
posizione (su 28) insieme
agli Usa. In testa alla speciale classifica c’è la Cina,
seguita dagli Emirati Arabi e dall’India. Sono solo
alcuni dei numerosi dati
contenuti nella sedicesi-
La piattaforma blog di Banzai
ma edizione dell’Edelman
Trust Barometer, l’indagine annuale condotta in 28
paesi su un campione di
33.000 persone da Edelman, la prima agenzia di
relazioni pubbliche al
mondo, per misurare il
grado di fiducia nei confronti di media, governo,
The Outplay
aziende, associazioni non
governative. Lo studio è
stato presentato venerdì
29 gennaio a Milano da
Richard Edelman, presidente e ceo dell’azienda.
per il report completo
CLICCA QUI
accordo con TuttoMercatoWeb
Altervista
Nasce Goalscout,
Triboo Media,
festeggia 2,5 mln di la piattaforma ‘all arriva anche
siti e si rifà il look video’ sul calcio
TuttoJuve
Nuove veste grafica e usability per raf- L’archivio raccoglie le immagini uf- Il network è partner del terzo magforzare il posizionamento puntando su ficiali dei campionati della Serie A giore editore internet sul calcio per
innovazione e soluzioni pratiche
degli ultimi 10 anni e i contributi ugc audience dopo Gazzetta.it e Diretta.it
pag 18
E-COMMERCE
AWARD 2016
pag 23
pag 21
Il premio dedicato all’eccellenza italiana
nel commercio elettronico V edizione
in collaborazione con
Iscrivi i tuoi progetti entro il 15 Febbraio 2016
E se sei socio Netcomm avrai uno sconto del 30% sul prezzo dell'iscrizione!
www.pubblicitaitalia.it
17
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
La piattaforma Blog di Banzai
Altervista festeggia due milioni e mezzo
di siti e si rifà il look
Banzai, seconda property
digitale in Italia con 23,8 milioni di utenti unici al mese
(dati comScore - Novembre
2015), presenta la nuova
versione di Altervista (it.altervista.org), la piattaforma
che offre a tutti la possibilità di creare il proprio blog o
sito web gratuitamente. Altervista si presenta da oggi
con una nuova veste grafica
e una nuova usability che ne
rafforza il posizionamento
puntando sull’innovazione e
fornendo soluzioni pratiche
ai propri utenti per creare il
proprio sito e per guadagnare
in modo facile ed immediato.
Fondata nel 2001, Altervista
è oggi la piattaforma italiana
leader per la creazione di blog
e siti web, con oltre 2 milioni
e mezzo di siti e blog ospitati
dalla sua fondazione e cir-
ca 800 nuovi siti web creati
ogni giorno. Il successo nasce da un insieme di soluzioni best of class costruite sulle
esigenze degli utenti. Su Altervista un utente con pochi
click realizza il sito o il blog
e attiva la pubblicità. Tutto
ruota attorno ad un’avanzata piattaforma tecnologica in
continuo sviluppo che unisce
WordPress, un sistema automatico di pubblicità in revenue sharing, grafiche esclusive realizzate dal team di
Altervista. Oltre a siti e blog
già ottimizzati per una fruizione multi-device, strumenti
avanzati per promuovere i
contenuti sui social network
e l’ottimizzazione SEO necessaria per competere al meglio
su Google. “Il team di Altervista è da sempre in grado di
anticipare i trend vincenti del
web tramutandoli in soluzioni facili e efficaci a disposizione dei propri utenti - dichiara
Andrea Santagata, ceo di
Banzai Media -. Un tempo si
trattava di offrire una soluzione di hosting facile, affidabile
e gratuita. Successivamente
di avere siti e blog fruibili in
mobilità e di avere accesso
alle migliori forme di monetizzazione. Oggi si tratta di
offrire tutto questo insieme,
rendendolo accessibile anche
agli utenti meno esperti, ed è
su questo che Altervista costruisce il proprio successo".
Con Altervista un utente può
infatti ad esempio scegliere
di aprire un blog di cucina
sotto il dominio blog.giallozafferano.it, il sito leader di
cucina in Italia cui Altervista
fornisce la piattaforma blog,
oppure sotto il dominio blog.
pianetadonna.it, il sito di riferimento per l’universo femminile.
www.pubblicitaitalia.it
18
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Strategia digitale
Danone rilancia il brand Danette
e sceglie gli influencer di IDA Agency
Chi non ricorda il famoso
jingle tormentone 'Danette,
troppo buona, na na na…'.
Danone ci riprova, rilanciando
la campagna media del brand
in chiave più moderna e sfruttando a pieno tutte le potenzialità offerte dal digital. Oltre
a tv e radio, infatti, la multinazionale francese ha deciso
di affidarsi a IDA Agency,
digital agency nata da uno
spin-off di Pane&Design, per
sfruttare il potenziale virale
dell’importante network proprietario di influencer online. IDA dispone infatti di un
proprio network di influencer
selezionati, in grado di garantire una reach complessiva
di oltre 15 milioni di utenti,
potendo inoltre contare su
contatti diretti con Celebrities
Influencer (cantanti, attori,
personaggi dello spettacolo
e sportivi) in grado di dare
maggiore credibilità e viralità
alle campagne pianificate dai
brands. Da venerdì 29 gennaio e per i prossimi 2 mesi Danone popolerà i social con il
famoso jingle, attraverso una
selezione di oltre 40 influencer, di cui 4 celebrities.
“L’Influencer Marketing è
il trend del momento, ma
non crediamo si tratti di una
moda passeggera destinata
a svanire nel giro di qualche
anno - afferma Domenico
Gravagno, Managing Director di IDA -. Sul mercato sono
presenti numerose piattaforme che offrono alle aziende
la possibilità di viralizzare le
proprie campagne attraverso
grandi network di influencer.
Questo modello – continua
Gravagno - spesso però non
prevede una selezione accurata degli influencer che
SCEGLI
16!
0
2
e
r
o
u
el C
d
a
d
n
e
g
l’A
ore,
016 migli
Per un 2
veicoleranno il messaggio e
i valori del brand, per questo
siamo convinti che il ruolo di
agenzia che abbiamo scelto
di ritagliarci sia fondamentale. Gli influencer sono persone e i brand non possono
permettersi di non avere controllo su coloro i quali diventano, anche se per un breve
periodo, ambasciatori del
proprio prodotto e dei propri
valori”.
Associazione per la Lotta alla Trombosi
e alle malattie cardiovascolari
Con un
to
contribu
i
minimo d
*
o
r
u
e
15
RICHIEDILA SUBITO
www.pubblicitaitalia.it
19
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Un archivio che raccoglie le immagini ufficiali della Serie A e i video ugc
Nasce Goalscout.com, la piattaforma
digitalizzata di video dedicata al calcio
The Outplay presenta Goalscout.com, una piattaforma
digitalizzata di video dedicata al calcio, pensata anche
per il roll out internazionale
dove saranno coperti i maggiori campionati del mondo.
Goalscout.com è una video
library dedicata al calcio che
dà accesso alle più belle immagini ufficiali del campionato della Serie A degli ultimi
10 anni: si va dalla stagione
in corso, 2015/2016, alla stagione 2006/2007. L’archivio
sarà arricchito continuamente con l’aggiunta di 1.500
video ufficiali al mese. Le
clip, tutte in alta definizione
e accompagnate dal suono
live dello stadio, permettono
al pubblico di rivivere le emozioni del campo, ammirando
le prodezze atletiche dei
calciatori. Inoltre, grazie alla
funzionalità di editing audio,
a breve gli utenti potranno
anche registrare e inserire i
propri commenti creando di
fatto la propria telecronaca
e condividere, poi, sui propri
social il risultato finale. La
passione e l’emozione per il
calcio si alimenta e cresce
anche nei campi dove i tifosi
possono diventare protagonisti in prima persona e per
questo Goalscout.com, al
fianco dei video ‘pro’ della
Serie A, accoglie anche i video user generated content
(UGC). Gli utenti, infatti,
potranno caricare qualsiasi
video amatoriale relativo al
calcio e, per la prima volta,
utilizzare un facile processo
di taggatura: ci saranno i video con le loro azioni di gioco, video belli e divertenti, i
video delle gesta calcistiche
virtuali realizzate con i videogame e molto altro. Oltre a
caricare i propri video, originali o scelti tra quelli più belli
trovati su Internet, l’utente
potrà creare delle playlist con
i video ‘pro’ da condividere
sui propri account social. “È
un progetto entusiasmante
- ha commentato Francesco
Gaziano, Head of consumer
Division di TheOutplay - che
vuole esaltare e sfruttare al
meglio l’enorme potenziale delle immagini ufficiali
dell’archivio della Serie A,
mettendole a disposizione
del pubblico. Sebbene stiamo partendo con l’Italia, la
nostra idea è di cambiare il
modo di vedere il calcio. Vogliamo diventare il più grande archivio di immagini free
al mondo stringendo accordi
con le più importanti leghe
internazionali e attirando an-
che gli utenti ‘amateur’ che
potranno finalmente vedere
le loro gesta accanto a quelle
dei campioni più affermati.
Goalscout è un progetto costruito su uno straordinario
modello di valorizzazione
degli archivi video che, siamo certi, potrà generare ottimi ritorni per tutte le parti
coinvolte, come sempre avviene nei progetti costruiti
sul modello win-win proposto da TheOutPlay. Partiamo
in versione beta per l’Italia
e stiamo lavorando per offrire a tutti gli appassionati
un sito sempre più ricco e
un’app che sia disponibile
su tutti i tipi di dispositivi,
con una qualità video altissima”. Tutto l’archivio messo
a disposizione da Goalscout.
com è totalmente free e la
redazione, attraverso il sito
e i propri canali social (Facebook, Twitter, Instagram),
pubblicherà ogni giorno nuovo materiale. La linea editoriale sarà forte e la proposta
di nuovi video sarà costante,
mirata e in linea con le notizie che riguardano il mondo
del calcio.
Marco Gay detiene ora il 5% del capitale sociale della società attraverso il veicolo WebWorking
Digital Magics, approvato un aumento del capitale sociale
di 1,45 milioni di euro
Si è riunita lo scorso giovedì 28 gennaio, a
Milano presso la sede sociale, l’assemblea
straordinaria degli azionisti di Digital
Magics S.p.A., business incubator quotato
sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana.
E’ stato deliberato, all’unanimità dei
presenti, un aumento del capitale sociale
a pagamento, per massimi nominali euro
247.556,00 mediante l’emissione di
massime n. 247.556 nuove azioni ordinarie
con godimento regolare, per un importo
complessivo, comprensivo di sovrapprezzo,
di massimi euro 1.450.000. L’aumento di
capitale viene effettuato con esclusione del
diritto di opzione, ai sensi dell’articolo 2441,
comma 4 primo periodo e comma 5 c.c.,
in quanto riservate in sottoscrizione alla
società WebWorking Srl, società controllata
da Marco Gay, recentemente nominato
vicepresidente di Digital Magics, e da liberarsi
in parte in denaro e in parte mediante
conferimenti in natura. A valle dell’assemblea
straordinaria, è stata perfezionata l’integrale
sottoscrizione dell’aumento deliberato, con
il versamento di euro 500.000 in denaro e
gli atti di conferimento del ramo d’azienda
di WebWorking, relativo alla progettazione
e alla consulenza nel mercato digitale,
per un valore di euro 650.000, e della
partecipazione (20% del capitale sociale)
in AD2014 Srl, startup innovativa attiva
nell’Internet of Things, per un valore di Euro
300.000. Le 247.556 nuove azioni, che
hanno un prezzo unitario di emissione pari ad
Euro 5,857, rappresentano il 5,02% del nuovo
capitale sociale di Digital Magics. Pertanto, il
nuovo socio Marco Gay, superando la soglia
del 5%, sarà configurabile come azionista
rilevante ai sensi del Regolamento AIM Italia.
www.pubblicitaitalia.it
21
studioMarani
NON è VERO
che la carta è nemica delle foreste.
è VERO invece
che la carta promuove la gestione sostenibile
delle foreste e il riciclo dei propri prodotti.
Puoi stare tranquillo, in Europa sono più gli alberi piantati di quelli tagliati.
Le nostre foreste, in dieci anni, sono cresciute di una superficie pari a quella
dell’intera Svizzera*. E inoltre, con 2.000 chili al secondo**,
la carta è il materiale più riciclato d’Europa.
Naturalmente io
lA carta.
Two Sides è un’iniziativa della
comunicazione su carta e promuove
la produzione e l’uso responsabile
della carta e della stampa.
Per saperne di più visita:
www.twosides.info/it
* elaborazione Two Sides su dati FAO 2015 - ** fonte ERPC 2015
LA TUA INFORMAZIONE QUOTIDIANA DAL 1989
Anno XXVII Lunedì 01/02/2016
N°017
Accordo
Triboo Media: joint venture con TuttoMercatoWeb per l’acquisizione di TuttoJuve
Il gruppo editoriale è partner del terzo editore internet
sportivo per audience dopo Gazzetta.it e Diretta.it
Triboo Media, uno dei principali digital publishing network
indipendenti sul mercato
pubblicitario italiano, ha reso
noto di aver siglato con TC
& C Srl (TuttoMercatoWeb),
storica realtà editoriale in ambito sportivo e già partner del
Gruppo, un accordo relativo
all’ingresso in partecipazione
per una quota del 50% nella
neocostituita TMW Network
S.r.l., veicolo attraverso il quale si è proceduto all’acquisto
degli asset editoriali TuttoJuve.com e TuttoB.com di proprietà della MICRI Communication Srl.
L’operazione è propedeutica
alla creazione di una JV con
l’editore di TuttoMercatoWeb
e dotarla dei mezzi finanziari
necessari per l’acquisizione
degli asset editoriali individuati, e mettere le basi per il
consolidamento di un polo
editoriale verticale sul mondo
calcistico italiano e internazionale. L’aumento di capitale
da parte di Triboo Media in
TMW Network Srl è stato di
150.000 euro, pari al 50%
del capitale sociale. Il network
editoriale TuttoMercatoWeb,
attualmente in concessione a
Leonardo ADV (controllata al
100% da Triboo Media) e gestito dalla TC & C Srl, genera
un giro d’affari annuo di circa
1,2 milioni di euro e un traffico
che nel 2015 è cresciuto del
22% rispetto all’anno precedente. “La nostra Joint Venture con TuttoMercatoWeb va a
incrementare il numero di siti
web dedicati al mondo del calcio posseduti dal network, con
l’annessione di TuttoJuve.com
e TuttoB.com - ha commentato Giulio Corno, presidente
Giulio Corno
e amministratore del Gruppo
Triboo Media -. Entrambi gli
asset editoriali acquisiti sono
contraddistinti da un’audience e una tipologia di traffico in
linea con il network editoriale
principale, guidato da sempre
dal suo fondatore Andrea
Pasquinucci, elemento che
permetterà la riduzione della complessità di gestione in
termini di sviluppo tecnico ed
espansione del numero degli
utenti”. Grazie a questa ope-
razione Triboo Media rafforza
ulteriormente le sinergie e il
solido rapporto con il network
di TuttoMercatoWeb, facendo
leva sulla possibilità di rappresentare a livello commerciale
un importante network editoriale focalizzato sul calcio, che
in base ai dati di Audiweb (novembre 2015) si posizionerebbe - su questa area tematica - come il terzo maggiore
editore online in Italia, dopo
Gazzetta.it e Diretta.it.
Incarichi
Les Bonney è il nuovo Chief Operating Officer di Sitecore
Sitecore, il leader globale nel settore dei
software di gestione dell’esperienza, ha
nominato il veterano dell’industria dei
software, Les Bonney, in qualità di nuovo
Chief Operating Officer (COO). Les Bonney
sarà responsabile a livello mondiale delle
vendite e dei servizi di Sitecore e dei
dipartimenti che hanno un contatto diretto
con i clienti, oltre ad essere un membro
del team executive dell’azienda. “L’entrata
Les Bonney
di Les nel nostro top management aiuterà
Sitecore ad alzarsi a un livello superiore” ha
dichiarato Michael Seifert, ceo di Sitecore
-. La sua esperienza professionale maturata
nelle principali aziende tecnologiche
mondiali e la sua capacità di far crescere
le imprese attive nel mercato dei software
saranno un asset considerevole per me, i
nostri clienti e i dipendenti sparsi in tutto
il mondo.” Les Bonney porta in Sitecore 25
anni di esperienza nel campo di gestione dei
software, dopo aver ricoperto ruoli dirigenziali
sia in Oracle sia in Siebel Systems. Più
recentemente Bonney è stato Chief Operating
Officer (COO) di Qlik. Nei suoi 10 anni
trascorsi in Qlik, Les è stato fondamentale nel
portare l’azienda al successo posizionando
Qlik come leader di mercato nella business
intelligence, con oltre 2500 dipendenti,
1500 partner e oltre 500 milioni di dollari
di fatturato annui. “Tutte le aziende sono
chiamate a rimanere competitive all’interno
di un mercato mondiale che si muove
velocemente in cui i social media e i
comportamenti d’acquisto sul web stanno
rivoluzionando il modo di pensare dei brand
e del marketing. Per attirare, far crescere
e mantenere i clienti nel mondo digitale,
le aziende si stanno rivolgendo a soluzioni
software come quelle di Sitecore al fine
di accelerare la trasformazione digitale
e far diventare la propria organizzazione
un’impresa moderna” ha affermato Les
Bonney. La nomina di Les Bonney avviene alla
fine di un anno di forte sviluppo per Sitecore.
Per il quinto anno consecutive, Sitecore ha
registrato una crescita annua di fatturato
di oltre il 35% e conta in tutto il mondo più
di 4600 clienti tra cui American Express,
Carnival Cruise Lines, easyJet, e L'Oréal.
www.pubblicitaitalia.it
23

Documenti analoghi