maqueta MADE:Layout 1 1/10/09 16:10 Página 1

Commenti

Transcript

maqueta MADE:Layout 1 1/10/09 16:10 Página 1
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:10
Página 1
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:10
Página 3
“Madrid è la regione della capitale spagnola ed ospita all’interno del suo territorio un’immensa varietà di elementi d’attrazione che
spiegano il crescente interesse internazionale per la nostra regione come una tra le destinazioni preferite per il turismo culturale. Il
dinamismo sociale di Madrid ha fatto che, oltre ad essere il cuore amministrativo ed economico del nostro Paese, sia anche la capitale culturale e del tempo libero. Il carattere aperto e teso all’integrazione dei madrileni è la chiave che spiega il successo di una
regione di oltre 6 milioni di abitanti, dei quali più di un milione sono nati al di fuori della Spagna.
Insieme al suo ambiente accogliente, Madrid dispone di un’ampia gamma di attrattive turistiche di qualità: un patrimonio culturale
di gran valore, con città storiche di fama mondiale come San Lorenzo de El Escorial, Aranjuez o Alcalá de Henares, di manifestazioni
artistiche molto moderne, un’importante gastronomia tradizionale unita a una cucina di fusione che vive uno dei migliori momenti
della sua storia. Madrid è anche un punto di riferimento nel design contemporaneo, che ospita dai lavori dei più celebri architetti provenienti da tutto il mondo alla presenza delle più importanti firme della moda spagnola ed internazionale.
Sotto l’emblema MADE IN MAD, la Vicepresidenza ed Assessorato alla Cultura e allo Sport della Regione Madrid ha il piacere di presentare ai cittadini milanesi spettacoli di musica, teatro e danza realizzati da compagnie di artisti madrileni, così come esposizioni
fotografiche e mostre cinematografiche, ed eventi di moda, gastronomia e turismo. Tutto questo è il riflesso della realtà culturale madrilena, dove convivono in armonia tradizione ed avanguardia.
Nel 2007 e 2008 abbiamo realizzato MADE IN MAD nelle città di Barcellona e Berlino con un eccellente risposta da parte del pubblico. Dopo queste città, abbiamo creduto indispensabile celebrare questa kermesse a Milano. Per noi costituisce una sfida presentare
la nostra scommessa per la promozione culturale di Madrid in una grande città che simbolizza e riassume il meglio della cultura
europea in tutte le sue manifestazioni.
MADE IN MAD è un marchio di garanzia di qualità delle produzioni artistiche madrilene e vogliamo che serva come richiamo culturale e stimolo strategico per l’attrattiva turistica della nostra regione all’estero. In questo senso, e con l’obiettivo di stendere un
ponte culturale tra Madrid e Milano, siete tutti invitati a conoscere la Madrid di oggi, attraverso un grande numero di artisti e spettacoli che riassumono in pochi giorni il meglio della nostra offerta artistica. Un incentivo, in definitiva, affinché siano ogni volta di
più coloro che accorrono da Milano per godere, a Madrid, di tutto quello che offre la nostra regione”.
Ignacio González González
Vicepresidente e Assessore alla Cultura e allo Sport della Regione Madrid
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:10
Página 4
LUNEDI’ 12 OTTOBRE 19.00: PRESENTAZIONE CIBELES MADRID FASHION WEEK - MOSTRA STILISTI “ASOCIACIÓN CREADORES DE MODA
DE ESPAÑA “(ACME) (presso lo Spazio di Agatha Ruiz de la Prada)
Inaugurazione mostra: FOTOGRAFÍAS LIBRO MADRID di FERNANDO MANSO – Corso Vittorio Emanuele
MARTEDI’ 13 20.00: Omaggio a Carmen Maura (intervista con il critico cinematografico Maurizio Porro de “Il Corriere della Sera”)
seguito alle 20.30 dalla proiezione di LA COMUNIDAD in versione originale sottotitolata (Teatro Strehler – Piccolo Teatro di Milano)
MERCOLEDI’ 14 12.00: Presentazione DESTINO MADRID e showcooking (NH President)
17.00: WORKSHOP TURISMO MADRID (Camera di Commercio di Milano, Palazzo Giureconsulti, Piazza dei Mercanti)
18.00: Inaugurazione mostra: AQUÍ. 4 FOTÓGRAFOS DESDE MADRID (Instituto Cervantes)
20.00: AUTORRETRATO – COMPAGNIA MARÍA PAGÉS (Teatro Strehler – Piccolo Teatro di Milano)
GIOVEDI’ 15 17.00: Rassegna Cinematografica MADRID EN CORTO (Instituto Cervantes)
18.00: Presentazione: PHOTOESPAÑA 2010 ( Spazio Forma. Centro Internazionale di Fotografia).
19.00: Inaugurazione mostra: PIERRE GONNORD: TESTIMONI / TESTIGOS. ( Spazio Forma. Centro Internazionale di Fotografia).
20.00: AUTORRETRATO – COMPAGNÍA MARIA PAGÉS (Teatro Strehler – Piccolo Teatro di Milano).
20.00: AUTO DE LOS REYES MAGOS – TEATRO DE LA ABADÍA E NAO D’AMORES (Teatro Studio – Piccolo Teatro di Milano)
PROGRAMMA
VENERDI’ 16 17.00: Rassegna Cinematografica: MADRID EN CORTO (Instituto Cervantes)
19.00: Inaugurazione Mostra: FABIO PALEARI / PETER WÜRTRICH: LO QUE DURA UN SUEÑO. LOS ÁNGELES DE MADRID (Assab One)
20.00: AUTO DE LOS REYES MAGOS – TEATRO DE LA ABADÍA E NAO D’AMORES (Teatro Studio – Piccolo Teatro di Milano)
SABATO 17 17.00: Inaugurazione Mostra: JAVIER VALLHONRAT: ACASO (Galleria Carla Sozzani)
20.00: LA VIDA ES SUEÑO - COMPAGNIA SIGLO DE ORO della Regione Madrid
(Teatro Strehler –Piccolo Teatro di Milano)
DOMENICA 18 16.30: LA VIDA ES SUEÑO - COMPAGNIA SIGLO DE ORO della Regione Madrid (Teatro Strehler – Piccolo Teatro di Milano)
MARTEDI’ 20 18.00: Incontro con il Fotografo: JAVIER VALLHONRAT. (Galleria Carla Sozzani)
MERCOLEDI’ 21 20.30: ORCHESTRA E CORO DELLA REGIONE MADRID (ORCAM) (Sala Puccini – Conservatorio Superiore di Musica)
SETTIMANA GASTRONOMICA “MENÚ MADE IN MAD” MILANO (dal 13 al 17 ottobre) - Paco Roncero e Joaquín de Felipe (Ristorante
Cracco e Ristorante Joia). Coordinamento: Carlo Cracco e Paco Roncero.
La Regione Madrid collabora con la mostra Il senso dello Spazio di CRISTINA IGLESIAS visitabile presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro. (Mostra dal 30 settembre 2009 al 7 febbraio 2010)
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 6
Madrid e la sua regione, sintesi di tradizione e modernità, rappresentano una meta provvista di un’offerta turistica in grado di soddisfare i gusti più
diversi degli oltre 9 milioni di persone che vi si recano ogni anno. Madrid è la capitale della Spagna
ed è il motore economico del Paese, vantando
un’intensa attività culturale e artistica che trova
espressione in più di cento musei, spettacoli, concerti, teatri e auditorium. La moda, il lusso e la gastronomia costituiscono un insieme di proposte
diverse di cui il turista può godere grazie anche alla
presenza di infrastrutture eccellenti: iI rinnovamento della rete stradale, l’ampliamento della metropolitana, l’aeroporto di Barajas con il moderno
terminal T4 e i collegamenti con importanti città
spagnole attraverso il treno ad alta velocità AVE,
fanno della regione di Madrid una delle mete preferite d’Europa.
Madrid e la sua gastronomia
Madrid offre il meglio della ristorazione d’avanguardia, con oltre trenta locali insigniti delle Stelle Michelin, bar e taverne di tradizione e un’ampia offerta alberghiera.
La denominazione d’origine “Vini e oli di Madrid” è uno dei suoi più significativi
segni di identità. Il turista può assaporare i migliori piatti della gastronomia madrilena ma non solo, perché in tutta la regione si possono trovare i ristoranti più diversi con cucina nazionale e internazionale.
La cultura e lo svago nella regione di Madrid
Il Triangolo dell’Arte, nel madrileno viale del Prado, rappresenta un esempio della migliore offerta culturale della regione. Il Museo del Prado, il Reina Sofía e il Thyssen Bornemisza si concentrano a pochi metri di distanza mostrando al pubblico un patrimonio
pittorico unico. Le esposizioni permanenti e temporanee di questi tre musei sono visitate ogni anno da milioni di turisti che giungono da ogni parte del mondo attratti dalla
cultura e dall’arte di questa regione. L’Università di Alcalá de Henares, i giardini di
Aranjuez e il monastero di San Lorenzo di El Escorial completano un percorso che può
anche proseguire nella capitale con la visita del Parco del Retiro, la Madrid degli
Asburgo e il viale della Castellana. Un itinerario imprescindibile che trasforma il viaggio in un’esperienza unica, ricca di sensazioni ed emozioni.
La moda e lo shopping a Madrid
Quartieri come quelli di Salamanca, Fuencarral, Tribal e Salesas rappresentano un
modo di vivere le nuove tendenze che fanno di Madrid un luogo di riferimento negli
itinerari internazionali dello shopping.
Monumentale, bohemien e moderna, la capitale della Spagna è un’icona della moda
nazionale e straniera; ne è un esempio anche il quartiere Salamanca dove si trova
il “miglio d’oro” della moda, con i marchi spagnoli più prestigiosi che si accompagnano alle firme del lusso come Chanel, Armani, Valentino e Gucci.
maqueta MADE:Layout 1
Danza
1/10/09
16:11
Página 8
AUTORRETRATO
Compagnia María Pagés
“Quando Mikhail Baryshnikov mi ha invitato a danzare al BAC (Baryshnikov
Arts Center), mi ha richiesto un’opera assolutamente personale che mettesse in evidenza le mie caratteristiche di persona, di ballerina, di artista.
Ho interpretato la sua richiesta come se si trattasse di un autoritratto, e nonostante l’opera che ho presentato si svolgesse in funzione di uno spazio
ridotto e intimo, l’idea di sviluppare su un palcoscenico il mio autoritratto
mi ha fortemente motivata nella realizzazione di questo lavoro. Ho sentito
l’esigenza di imparare a conoscere me stessa, a maggior ragione in questo momento della mia vita, di fermarmi e di avvicinarmi maggiormente
allo specchio per poter vedere chiaramente, per potermi osservare e analizzarmi in modo dettagliato al fine di tradurre tutto ciò in un movimento, in
un’atmosfera, in una situazione scenica. In realtà stavo cercando di seguire
lo stesso percorso che tracciano i pittori quando disegnano o dipingono il
loro autoritratto.
Tuttavia la danza è l’unico mezzo che ho trovato per conoscere me stessa,
posso dire che mi accompagna da sempre, che non ci siamo mai lasciati,
che siamo una cosa sola; dopotutto la danza è il migliore strumento in grado
di dimostrare chi sono. Da quest’esperienza ho imparato a guardarmi allo
specchio come se si trattasse di un gioco e, soprattutto, senza dimenticare
il saggio insegnamento della Soleá”.
María Pagés, coreografa
AUTORRETRATO
COMPAÑÍA MARÍA PAGÉS
Teatro Strehler
Piccolo Teatro di Milano
Largo Greppi
20121 Milano
Mercoledì 14 e
Giovedì 15 ottobre. Ore 20.00
Platea:
Intero € 38,00
Ridotto card Giovani/Anziani
€ 22,00
Balconata:
Intero € 29,50
Ridotto card Giovani/Anziani
€ 19,00
NUMERO UNICO BIGLIETTERIA
848.800.304
http://www.piccoloteatro.org/
SCHEDA ARTISTICA
REGIA E COREOGRAFIA
María Pagés
BALLERINE
María Pagés, María Morales, Sonia Fernández,
Isabel Rodríguez, Anabel Veloso
BALLERINI
Emilio Herrera, José Barrios,
José Antonio Jurado, Alberto Ruiz
CANTO
Ana Ramón, Ismael de La Rosa
CHITARRA
José Carrillo “Fyty”, Isaac Muñoz
PERCUSSIONI
Chema Uriarte
VIOLINO
David Moñiz
COREOGRAFIA FARRUCA / ZAPATEADO
E ASSISTENTE COREOGRAFIA:
José Barrios
TESTI E MUSICA
José Saramago, Antonio Machado,
Miguel Hernández, Federico García Lorca,
Ben Sahl, Alberto Cortéz, José A. Carrillo,
Isaac Muñoz, María Pagés, Popular.
ARRANGIAMENTI E MUSICA ORIGINALE
Rubén Lebaniegos
LUCI
Pau Fullana
SCENOGRAFIA E COSTUMI
María Pagés
maqueta MADE:Layout 1
Teatro
1/10/09
16:11
Página 10
AUTO DE LOS REYES MAGOS
Auto de los Reyes Magos è l’unico testo teatrale del dodicesimo secolo
scritto per intero in lingua vernacola. La sua trama ci fa vedere con altri
occhi i già conosciuti episodi, che costituiscono le fondamenta di una festa
che ancora oggi si celebra.
“Prendendo come punto di partenza questo emblematico Auto, abbiamo elaborato una drammaturgia basata su testi in spagnolo ed in latino di diversa
origine, col fine di creare una fantasia impregnata di spirito medievale.
Una composizione scenica che risulta tanto inverosimile come lo è la storia
delle religioni: sibille, profeti, evangelisti, re magi, pastori, animali, lavandaie, rabbini… automi che convivono insieme, all’interno di un capitello romanico. Un meccanismo preciso ispirato ai riti ancestrali nascosti dietro le
celebrazioni liturgiche e popolari vincolate al periodo natalizio. Un atto di
comunione basato sulla concezione periodica della vita e dell’esistenza, con
l’obbiettivo di distruggere un mondo ormai vecchio e stanco e poter farlo rinascere, però con energie nuove”.
Ana Zamora
AUTO DE LOS REYES MAGOS TEATRO DE LA ABADÍA / NAO D’AMORES
Teatro Studio
Piccolo Teatro di Milano
Via Rivoli 6
20121 Milano
Giovedì 15 e Venerdì 16 ottobre.
Ore 20.00
Platea: Intero € 38,00
Ridotto card Giovani /Anziani
€ 22,00
Balconata: Intero € 29,50
Ridotto card Giovani/Anziani
€ 19,00
NUMERO UNICO BIGLIETTERIA
848.800.304
http://www.piccoloteatro.org/
SCHEDA ARTISTICA
DRAMMATURGIA E REGIA
Ana Zamora
DIREZIONE MUSICALE
Alicia Lázaro
INTERPRETI
Juan Pedro Schwartz, Alejandro Sigüenza
Francisco Rojas, Nati Vera
MUSICISTI
Alicia Lázaro, Eva Jornet
Laura Salinas, Isabel Zamora
SCENOGRAFIA
Richard Cenier
COSTUMI
Deborah Macías
LUCI
Miguel Ángel Camacho
COREOGRAFIA
Javier García
CONSULENTE DIALOGHI
Vicente Fuentes
CONSULENTE BURATTINI
David Faraco
AIUTO REGIA
Ana Szkandera
AIUTANTE SCENOGRAFIA
Carolina González
AIUTANTE ARTISTICO-PRODUZIONE
Almudena Bautista
REALIZZAZIONE BURATTINI
Ricardo Vergne e Pablo Vergne
maqueta MADE:Layout 1
Teatro
1/10/09
16:11
Página 12
LA VIDA ES SUEÑO
“Credo sia stato Ivan Turgenev a dire che Sigismondo è ‘l’Amleto spagnolo’, con
tutte le differenze che sussistono tra il sud e il nord. Uno è bloccato dalla sua irrisolutezza, l’altro agisce spinto dal sangue meridionale. La vida es sueño è senza
ombra di dubbio uno degli esperimenti drammatici più portentosi del teatro universale e un vero e proprio gioiello del barocco spagnolo. Per comprendere il nostro tempo scandito dalla confusione ci addentriamo nelle peripezie umane di
Sigismondo, principe esiliato nelle viscere della terra, dove nasce la notte. Nudo e
incatenato si dispera nel labirinto. Idropico personaggio creato da Calderón; portale del nuovo mondo che abbiamo scelto di definire moderno.
Ma a Sigismondo chiediamo di più, molto di più. Pretendiamo che ci consegni lo
scettro del suo potere per salire sul palcoscenico della storia. Sigismondo non è
più Sigismondo, ma l’uomo, il comune uomo. E la donna. Naturalmente.
n questo appuntamento apocalittico, non possiamo dimenticare la poesia. Poco
più di tremila versi costituiscono l’architettura verbale di quest’opera messa in
scena a Madrid nel 1635, quando Calderón aveva soli trentacinque anni ed era un
giovane ribelle, anticonformista e tormentato. E dubitava, quasi come noi, tra il
sogno e la realtà. Tra il teatro e la vita. Oppure no?
Juan Carlos Pérez de la Fuente
LA VIDA ES SUEÑO
COMPAGNIA SIGLO DE ORO
DELLA REGIONE MADRID
Teatro Strehler
Piccolo Teatro di Milano
Largo Greppi
20121 Milano
Sabato 17 ottobre. Ore 20.00
Domenica 18 ottobre. Ore 16.30
Platea:
Intero € 38,00
Ridotto card Giovani/Anziani
€ 22,00
Balconata:
Intero € 29,50
Ridotto card Giovani/Anziani
€ 19,00
NUMERO UNICO BIGLIETTERIA
848.800.304
http://www.piccoloteatro.org/
SCHEDA ARTISTICA
REGISTA
Juan Carlos Pérez de la Fuente
AUTORE
Calderón de la Barca
VERSIONE
Pedro Manuel Villora
INTERPRETI
Fernando Cayo, Ana Caleya
Jesús Ruymán, Daniel Huarte
Alejandro Navamuel, Victoria Dal Vera
Paco Blázquez, Pedro Cuadrado, Joseba
Gómez, Samuel Señas e Chete Lera.
SCENOGRAFIE
Rafael Garrigós
COSTUMI
Javier Artiñano
LUCI
José Manuel Guerra
MUSICHE
José De Eusebio
COREOGRAFO
Chevi Muraday
SPAZIO SONORO
Mariano García
AIUTO REGIA
Yoana López-Lobato
CONSULENZA AI DIALOGHI
Vicente Fuentes e Francisco Rojas
SOLISTI
Solisti del Coro della Regione Madrid,
solisti della Escolanía de
El Escorial e David Sagastume
maqueta MADE:Layout 1
Musica
1/10/09
16:11
Página 14
ORCHESTRA E CORO DELLA
REGIONE MADRID (ORCAM)
Dalla sua creazione, che risale al 1984, l’Orchestra e Coro della Regione Madrid
(ORCAM) si è contraddistinta per aver presentato programmazioni innovative, che
hanno combinato elementi di spicco della creatività contemporanea con il repertorio tradizionale.
L’ORCAM estende l’ambito delle proprie attività oltre la sempre di successo stagione degli abbonamenti madrileni. La sua presenza è richiesta a festivali ed
eventi musicali dalle caratteristiche più varie.
Anche l’attività discografica e lirica non è indifferente al diversificato lavoro della
ORCAM. Tra le sue registrazioni per vari marchi nazionali ed internazionali è doveroso sottolineare quelle con artisti del calibro di Plácido Domingo o María Bayo
Il prestigio ormai consolidato sia del coro sia dell’orchestra ha reso possibile la
presenza sul suo palco di importanti figure della direzione d’orchestra. Il lavoro
dei direttori titolari di entrambi i gruppi si completa dalla costante collaborazione
di maestri del massimo prestigio in qualità di invitati.
La ORCAM svolge la propria attività grazie al generoso patrocinio della Vicepresidenza, Assessorato alla Cultura e allo Sport e Portavoce del Governo della Regione Madrid. Il suo fondatore, nonché primo direttore titolare, è stato il maestro
Miguel Groba, che ha ricoperto tale ruolo fino al giugno 2000.
Dal settembre 2000, il Direttore Titolare e Artistico dell’Orchestra della Regione
Madrid è José Ramón Encinar.
Sala Puccini
Conservatorio di Musica G. Verdi di Milano
Via del Conservatorio 12
20122 Milano
Mercoledì 21 ottobre. Ore 20.30
Entrata libera fino ad esaurimento posti
www.consmilano.it
PROGRAMA
I
David del Puerto - INVERNAL
Mauricio Sotelo - CANTABILE AMOROSO
Gabriel Erkoreka - KANTAK
Luis de Pablo - DIBUJOS
II
Massimo Botter - SEVEN BLADES
Jesús Torres - EPODO (6´)
José Mª Sánchez Verdú - MACHAUT ARCHITEKTUR
III
Agustín Charles – CONCERTINO
SOLISTI DELLA ORCAM
JOSÉ RAMÓN ENCINAR, direttore
maqueta MADE:Layout 1
Cinema
1/10/09
16:11
Página 16
OMAGGIO A CARMEN MAURA
PROIEZIONE : LA COMUNIDAD ( ÁLEX DE LA IGLESIA, 2000)
UNA VITA DEDICATA AL CINEMA
Si tratta di una delle attrici più note e riconosciute a livello Nazionale ed Internazionale. Tra i registi
con i quali ha lavorato si annoverano: PEDRO ALMODÓVAR (Volver, Mujeres al borde de un ataque
de nervios, La ley del deseo, ¿Qué he hecho yo para merecer esto?, Pepi, Luci, Bom y otras chicas
del montón), ÁLEX DE LA IGLESIA (La Comunidad, 800 Balas), FERNANDO COLOMO (Tigres de
papel, ¿Qué hace una chica como tú en un sitio como éste?) MARIO CAMUS (Sombras de una batalla), CARLOS SAURA (¡Ay, Carmela!), ANTONIO HERNÁNDEZ (Lisboa, El menor de los males),
FERNANDO TRUEBA (Sé infiel y no mires con quién), JOSÉ LUIS BORAU (Tata mía), MANUEL GUTIÉRREZ ARAGÓN (El rey del río), RICARDO LARRAIN (El Entusiasmo), ALEJANDRO AGRESTI (El sueño
de Valentín), DAMIANO DAMIANI (Assassini dei giorni di festa), SERGIO CASTELLITO (Braccia di
burro), ANDRÉ TECHINÉ (Alice et Martin), MARISA SISTAK (El Cometa), JEAN PIERRE MOCKY
(Alliance cherche doigt), ETIENNE CHATILIEZ (Le bonheur est dans le pré), R. PLANCHON (Louis
enfant roi), MARION HANSEL (Entre el cielo y la tierra). Attualmente lavora per PASCAL BOURDIAUX
al progetto Le Mac.
Tra i numerosi premi che ha ricevuto spiccano i seguenti: la “PALMA D’ORO” al Festival Internazionale del cinema di Cannes, quattro premi “GOYA”, la “CONCHA DE PLATA” (“CONCHIGLIA D’ARGENTO”) al Festival Internazionale del Cinema di San Sebastián, la “ESPIGA DE ORO” (“SPIGA
D’ORO”) al Festival del Cinema di Valladolid, il “PREMIO ONDAS” e numerosi “FOTOGRAMMI D’ARGENTO”. Unica attrice spagnola prescelta dall’Accademia del Cinema Europeo in qualità di Migliore
Attrice dell’Anno per ben due volte. Nominata al premio “CESAR”, ha ricevuto riconoscimenti ufficiali che vanno dal “PREMIO NAZIONALE DI CINEMATOGRAFIA” alla “MEDAGLIA D’ORO AL MERITO
NELLE BELLE ARTI”, conferita dallo Stato Spagnolo, passando attraverso il riconoscimento della
“CROCE DI CAVALIERE DELLE ARTI E DELLE LETTERE”, conferito dal Governo Francese.
OMAGGIO A CARMEN MAURA –
PROIEZIONE: LA COMUNIDAD
(ÁLEX DE LA IGLESIA, 2000)
Teatro Strehler
Piccolo Teatro di Milano
Largo Greppi
20121 Milano
Martedì 13 ottobre. Ore 20.00
Entrata libera
fino ad esaurimento posti
http://www.piccoloteatro.org/
SCHEDA ARTISTICA
Julia: Carmen Maura
Emilio: Emilio Gutiérrez Caba
Charli: Eduardo Antuña
Castro: Sancho Gracia
Ricardo: Jesús Bonilla
Ramona: Terele Pávez
Oswaldo: Roberto Perdomo
Dolores: Kiti Manver
SCHEDA TECNICA
REGISTA
Álex de la Iglesia
PRODUTTORE
Andrés V. Gómez
SCENEGGIATORE
Jorge Guerricaechevarría
e Álex de la Iglesia
DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA
Kiko de la Rica
DIREZIONE ARTISTICA
José Luis Arrizabalaga e “Biafra”
MUSICA
Roque Baños
maqueta MADE:Layout 1
Cinema
1/10/09
16:11
Página 18
MADRID EN CORTO
Nell’ambito di MADE IN MAD MILANO, il prossimo 15 e 16 ottobre, l’Instituto Cervantes
ospiterà varie sessioni dedicate al cinema prodotto nella Regione Madrid.
I cortometraggi madrileni, più premiati a livello internazionale, saranno presentati
durante MADRID EN CORTO 2009, il programma di diffusione estera chel’ Assessorato
alla Cultura della Regione Madrid, dedica alla promozione del cinema in formato corto
prodotto nella regione. Si tratta di un programma avviato 5 anni fa e che ha ormai
raggiunto una notevole importanza internazionale.
MADRID EN CORTO 2009 presenterà i propri cortometraggi: Di me que yo di Mateo Gil,
Doppelgänger di Óscar de Julián, La tama di Martín Costa, Metrópolis ferry di Juan
Gautier, Parking di Jorge Molina, The End di Eduardo Chapero-Jackson, Tu(a)mor di
Fernando Franco e Una vida mejor di Luis Fernándes Reneo.
Instituto Cervantes
Via Dante 12
20121 Milano
Giovedì 15 e venerdì16 Ottobre.
Ore 17.00
Entrata libera fino
ad esaurimento posti
http://milan.cervantes.es
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 20
Mostre
CRISTINA IGLESIAS
IL SENSO DELLO SPAZIO
La Fondazione Arnaldo Pomodoro ha realizzato, a cura di Gloria Moure, un ambizioso
progetto che ha come protagonista la scultrice spagnola Cristina Iglesias (San Sebastián, 1956). La mostra raccoglie opere eseguite a partire dalla fine degli anni
ottanta –– tetti, stanze e padiglioni sospesi –– assieme ad opere appositamente prodotte per l’occasione. Nel complesso l’idea è quella di realizzare un enorme ambiente
unico che, come un labirinto, sviluppi una genuina esperienza estetica relativa alla
vera opera d’arte. Le opere esposte provengono dalla collezione dell’artista ma anche
da collezioni pubbliche e private, tra le quali il Museo Nazionale Centro di Arte Reina
Sofia (Madrid) o la Fondazione La Caixa (Barcellona).
Cristina Iglesias appartiene a una generazione di artisti che dal decennio del 1980 ha
trasformato la concezione di scultura nell’ambito delle installazioni. Le sue opere
riflettono un vocabolario estetico basato sull’uso di vari materiali (calcestruzzo,
alabastro, resina, ferro, vetro, a volte combinati con motivi vegetali quali il bambù e
il fogliame in genere) e varie tecniche (bassorilievo, arazzo o serigrafia su grande
formato, su seta e rame), e mostrano l’interesse dell’artista per lo spazio, l’architettura,
la letteratura e la geologia.
Questo progetto è stato realizzato dalla Fondazione Pomodoro in partnership con
Unicredit Group e in collaborazione con SEACEX e la Regione Madrid.
FONDAZIONE ARNALDO POMODORO
Via Andrea Solari, 35. 20144 Milano
Inaugurazione: 29 settembre
Mostra:
dal 30 settembre al 7 febbraio 2010
Orario: da mercoledì a domenica dalle
11:00 alle 18:00
giovedì dalle 11:00 alle 21:00
Entrata: 8 € e 5 € con riduzione
Telefono: +39 0289075394/5
www.fondazionearnaldopomodoro.it
Cristina Iglesias
Corredor Suspendido II, 2006
maqueta MADE:Layout 1
Mostre
1/10/09
16:11
Página 22
AQUÍ. 4 FOTÓGRAFOS
DESDE MADRID
ÁNGEL DE LA RUBIA. MIREN DOIZ. MIGUEL ÁNGEL TORNERO. RICARDO CASES.
L’Instituto Cervantes di Milano ospita una selezione di opere che fanno parte della
mostra Aquí. 4 fotógrafos desde Madrid, già presente nella Sala Canal di Isabel II
della capitale spagnola dal gennaio all’ aprile 2009.
I quattro giovani artisti che partecipano alla mostra, Ángel de la Rubia, Miren Doiz,
Miguel Ángel Tornero e Ricardo Cases, sono stati selezionati, rispettivamente, da
Ferran Barenblit, Lorena Martínez de Corral, José Guirao e Carlos Urroz, tutti
professionisti di prestigio che collaborano con la Regione Madrid.
La Regione Madrid nella sua costante scommessa nel promuovere l’arte giovane,
presenta quattro artisti che provengono da differenti parti della Spagna e che hanno
deciso di vivere e lavorare a Madrid. La memoria biografica, l’analisi delle strutture
economiche disarticolate, la pulsione per il colore o la città come punto d’incontro ed
appartenenza, guidano l’attenzione e lo sguardo del visitatore lungo tutta la mostra.
Con la fotografia come supporto e la città di Madrid come protagonista delle più
diverse esperienze, Ángel de la Rubia, Miren Doiz, Miguel Ángel Tornero e Ricardo
Cases hanno fatto di questo Aquí un luogo di permanenza dal quale creare dialoghi
visuali dove la memoria, la biografia, la storia e l’ esperienza non trasferibile ad altri
conferite dall’ambiente stesso, svolgono un ruolo fondamentale.
INSTITUTO CERVANTES DI MILANO
Via Dante, 12. 20121 Milano
Inaugurazione: 14 di ottobre
Mostra: dal 15 ottobre al 15 dicembre
Orario: da lunedì al venerdì
dalle 16:00 alle 20:00.
Entrata Gratuita
Telefono: +39 0272023450
Miguel Ángel Tornero.
Hay algo aquí dentro que también está ahí fuera. 2009
Ángel de la Rubia
Coto Musel. 2007
Miren Doiz
El Bus de Juan II. 2008
www.milan.cervantes.es
Ricardo Cases.
La ciudad que soy. 2009
maqueta MADE:Layout 1
Mostre
1/10/09
16:11
Página 24
PIERRE GONNORD
TESTIMONI / TESTIGOS
La mostra a FORMA presenta 12 opere dell’ artista, per il quale il ritratto è lo sguardo dell’altro che si articola nella totalità del suo viso. Gonnord intitola le proprie fotografie associando loro il nome dei suoi modelli. Nella sua arte c’è molto della tradizione spagnola:
la forza psicologica, la profondità nel volto e nello sguardo. Senza allontanarsi minimamente dalla realtà, ma con una certa astrazione tra l’oggetto vivo e l’opera d’arte.
Fotografo francese (Cholet, 1963) residente a Madrid dal 1988, Pierre Gonnord è uno dei
principali esponenti dediti al ritratto nella fotografia contemporanea, ha esposto il suo lavoro in varie città in Spagna, Francia, Portogallo e Stati Uniti. Il suo lavoro è stato riconosciuto dalla critica come una delle più intense dimostrazioni di ritrattistica contemporanea.
Nel 2007 è stato insignito con il Premio per la Cultura della Regione Madrid nelle Arti Plastiche. La sua opera è caratterizzata dalla qualità dei suoi ritratti e dal metodo di lavoro
assai intimo. Concepisce la fotografia come un dialogo. L’incontro iniziale può capitare in
qualunque luogo: nella metro , in un bar, per strada, a Parigi, Tokio o Mosca . Dopo, il dialogo prosegue nello studio sotto forma di sessione fotografica.
FORMA.
Centro Internazionale di Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro, 1.
20136 Milano
Inaugurazione: 15 di ottobre
Mostra:
dal 16 di ottobre al 22 di novembre
Orario:
Tutti i giorni dalle 10:00 alle 20:00
Giovedì e venerdì dalle 10:00 alle 22:00
Lunedì chiuso
Entrata gratuita
Telefono: +39 0289075419
+39 0258118067
www.formafoto.it
[email protected]
Pierre Gonnord.
Los Salazares. 2006.
Cortesemente concessa
dall’ artista e dalla
Galleria Juana de Aizpuru
maqueta MADE:Layout 1
Mostre
1/10/09
16:11
Página 26
FABIO PALEARI LO QUE DURA UN SUEÑO
PETER WÜTHRICH LOS ÁNGELES DE MADRID
I ritratti inclusi in Lo que dura un sueño di Fabio Paleari (Milano, 1963) della Madrid degli
anni 80 e l’opera Los Ángeles de Madrid realizzata nel 2008 da Peter Wüthrich (Berna,
1962) offrono una visione della città a carico di due artisti di livello internazionale.
Il fotografo e artista italiano Fabio Paleari visse a Madrid negli anni 80 e 90 dove ha ritratto
con la sua macchina fotografica attori, artisti, ballerini di flamenco e tutti quei personaggi
anonimi che hanno costituito il germe della “Movida”, movimento contro culturale della
notte madrilena che include tra i suoi protagonisti Alaska, Pedro Almodóvar, Agatha Ruiz
de la Prada, Alberto García-Alix, o Ouka Lele.
Nella mostra Lo que dura un sueño possiamo osservare anche l’esperienza più intima del
lavoro di Paleari, un diario sensibile e personale del clima e dell’ atmosfera nella quale lavorano gli artisti mentre vivevano con intensità la vita di Madrid di quegli anni. La mostra,
ospitata nello straordinario spazio Assab One, propone una serie di proiezioni di immagini
su grandi schermi accompagnate dalla musica dell’epoca per ricreare la visione del fotografo italiano del passato più recente di Madrid.
Los Ángeles de Madrid dello svizzero Peter Wüthrich, è una proiezione audiovisiva prodotta
da ASSAB ONE che fu presentata a Madrid il 23 aprile durante la Noche de Los Libros, un
evento che celebra la giornata Mondiale del Libro con una serie di iniziative. Le immagini
ricreano paesaggi di Madrid con i suoi abitanti che portano libri come se fossero delle ali.
ASSAB ONE
Via Assab 1. 20132 Milano
Inaugurazione 16 di ottobre
Mostra: dal 17 ottobre al 6 novembre
Orario: dal martedì al venerdì dalle
15.00 alle 19.00
Sabato 17 e Domenica 18
dalle 15:00 alle 19:00
Entrata gratuita con tessera
associativa valida un anno € 5
Telefono: +39 022828546
www.assab-one.org
Peter Wüthrich.
Los Ángeles de Madrid. 2008.
Fabio Paleari.
Rossy de Palma 1993.
maqueta MADE:Layout 1
Mostre
1/10/09
16:11
Página 28
JAVIER VALLHONRAT
ACASO
Questa mostra presenta l’opera di uno dei fotografi più rilevanti del panorama fotografico
spagnolo, Javier Vallhonrat offre attraverso 12 opere una panoramica della serie Acaso,
realizzata tra il 2001 é il 2003. In questa serie si esplorano l’identità individuale e il concetto di appartenenza in rapporto a vari luoghi riportati alla memoria anche dalla comparsa
stessa, in un certo senso spettrale, di tali spazi.
L’importanza artistica di Vallhonrat (Madrid, 1953) si deve non solo al suo incessante lavoro fotografico, ma anche al suo lavoro nella realizzazione di video. Nel 1995 riceve il Premio Nazionale di Fotografia, riconoscimento ufficiale carriera innovatrice. La sua opera è
profondamente riflessiva e coniuga magistralmente la sperimentazione, la ricerca del formato e una forte sensibilità creativa. Attraverso serie successive, Vallhonrat esegue una
ricerca sull’opera d’arte come oggetto emozionale, partendo da un’arte impegnata nello
stimolo della consapevolezza.
La selezione che presentiamo presso la Galleria Carla Sozzani è stata presentata nell’ambito di PHotoEspaña 08 nei mesi di giugno, luglio ed agosto 2008 a Madrid.
GALLERIA CARLA SOZZANI
Corso Como, 10 - 20154 Milano
Inaugurazione 17 di ottobre
Incontro con l’ artista: 20 di ottobre
Mostra dal 17 di ottobre al 22 di novembre
Orario: Lunedì dalle 15:30 alle 19:30
martedì, venerdì, sabato e domenica
dalle 10:30 alle 19:30
mercoledì e giovedì dalle 10:30 alle 21:00
Entrata gratuita
Telefono: +39 02653531
www.galleriacarlasozzani.org
Javier Vallhonrat. Serie Acaso. 2001-2003
Cortesemente concessa dalla Galleria Helga de Alvear
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 30
Presentazione
PHotoEspaña 2010
PHotoEspaña, Festival Internazionale della Fotografia ed Arti Visuali, è nato nel 1998 a Madrid con la vocazione di essere un’iniziativa realizzata da e per la società. In questi anni si è
consolidato come uno dei grandi eventi delle arti visive nel mondo. L’ultima edizione ha visto
la partecipazione di quasi settecentomila persone, cifra che lo consolida come il festival più
popolare e uno dei maggiori eventi culturali che si celebrano in Spagna. La Regione Madrid
collabora ogni anno con PHotoEspaña, quest’anno con in programma la mostra Annie Leibovitz. Vida de una fotógrafa ha raggiunto la cifra record di 100.000 visitatori, inoltre, ha programmato prossimamente le mostre di Sergey Bratkov e Yann Gross.
Nella sua ultima stagione, il Festival è partito con una serie di azioni internazionali che hanno
contribuito a stringere relazioni tra istituzioni e professionisti, così come la promozione della
fotografia spagnola all’estero. Tra queste azioni spicca l’organizzazione della presa visione
degli portfolio a DESCUBRIMIENTOS (Scoperte) di città come, Guatemala, Lima, Città del Messico o San Paolo. È precisamente all’interno di questo contesto e nel marchio MADE IN MAD
Milano, che si presenta la mostra Acaso di Javier Vallhonrat, una mostra prodotta dalla Regione Madrid per l’edizione del 2008 della Sezione Ufficiale del Festival PHotoEspaña.
La presentazione di PHotoEspaña a MADE IN MAD Milano competerà al gruppo direttivo del
festival e del suo commissario da due anni, Sérgio Mah, che condividerà con il pubblico di
Milano la sua visione delle ultime edizioni cosí come le linee del suo progetto per l’edizione
del 2010.
FORMA.
Centro Internazionale di Fotografia
Piazza Tito Lucrezio Caro, 1.
20136 Milano
Presentazione 15 di ottobre.
Ore 18:00
Accesso libero
Telefono: +39 0289075419
www.formafoto.it - [email protected]
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 32
Moda
PRESENTAZIONE
CIBELES MADRID FASHION WEEK
Il 12 ottobre si presenteranno, presso lo Spazio di Agatha Ruiz de la Prada a Milano
(Via Maroncelli 5) le creazioni mostrate alla Cibeles Madrid Fashion Week (CMFW).
Durante l’evento, nel quale la prestigiosa stilista accompagnerà come ambasciatrice
della moda Made in Mad a Milano, lo stilista Modesto Lomba, presidente della Asociación de Creadores de Moda de España , avrà luogo una proiezione delle sfilate dell’ultima edizione ( primavera-estate 2010) di questa prestigiosa passerella. Nello
stesso tempo saranno esposte le creazioni di 16 stilisti della Asociación de Creadores de Moda de España: che partecipano alla Cibeles Fashion Week.
SPAZIO AGATHA RUIZ DE LA PRADA
Via Maroncelli, 5.
20154 Milano
Entrata esclusivamente su invito.
La Cibeles Madrid Fashion Week, che quest’anno compie il suo 25° anniversario, si
è consolidata come una delle passerelle più importanti del mondo, e specchio della
moda spagnola. Con questo evento Madrid, si è trasformata come il referente della
moda di Spagna.
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 34
Gastronomia
MENU MADE IN MAD
Madrid, che vanta il primo posto nel numero
di location riconosciute dalle più prestigiose
guide culinarie, offre un’ampia e varia offerta
gastronomica, dando alla gastronomia madrilena una posizione privilegiata nel panorama
nazionale ed internazionale.
La cucina madrilena arriva a Milano, con due
dei più grandi cuochi del mondo, entrambi
con stella michelin, Paco Roncero e Joaquin
de Felipe, che dal 13 al 17 di ottobre , offriranno, nei prestigiosi ristoranti milanesi, Ristorante Cracco e Ristorante Joia, il menù
Made in Mad, appositamente creato per questa occasione.
RISTORANTE CRACCO
Via Victor Hugo, 4 20123 Milano
Tel. 02.876774
Paco Roncero.
Ristorante Cracco
Joaquín de Felipe.
Ristorante Joia
RISTORANTE JOIA
Via P. Castaldi, 18 20124 Milano
Tel. 02.2049244
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 36
Turismo Madrid
TURISMO MADRID
FERNANDO MANSO
MOSTRA ALL’APERTO DELLE FOTOGRAFIE DEL LIBRO MADRID
Giornate con professionisti di Madrid e italiani
appartenenti al settore turistico.
14 Ottobre ore 12.00
Hotel NH President
Largo Augusto, 10
20122 Milano
02 77461
Presentazione della destinazione Madrid e ricevimento della stampa italiana specializzata. L’evento sarà reso piacevole da uno showcooking di Paco Roncero e
Joaquin de Felipe. Ci sarà l’estrazione per la stampa di un viaggio con soggiorno
per due notti a Madrid per due persone.
La presentazione consiste nell’avvicinare Madrid in qualità di destinazione turistica ai media, oltre ad informarli circa i nuovi cambiamenti e le aperture relative ad hotel, infrastrutture, gastronomia, cultura, ecc…
Turismo Madrid ha la collaborazione della Camera di Commercio ed Industria di
Madrid e Turespaña.
Ad integrazione delle attività di carattere culturale, Turismo Madrid esporrà, attraverso una mostra fotografica, le immagini più rappresentative degli angoli e luoghi più emblematici della Regione Madrid. Immagini firmate dal fotografo
Fernando Manso. Ente del Turismo di Madrid realizza questa mostra al fine di avvicinare l’Immagine di Madrid al pubblico milanese. Si tratta di un percorso fotografico ed artistico della Regione di Madrid che si svolgerà in una delle zone
di maggiore affluenza e impatto della città di Milano. Da Piazza Duomo a Piazza
San Babila, ottanta immagini in grande formato in circa 500 metri.
Per sviluppare questi eventi, Turismo Madrid si avvale della collaborazione della
Camera di Commercio e dell’Industria di Madrid, come illustrato, nel dettaglio, nell’Accordo sottoscritto da entrambe le associazioni per lo sviluppo delle attività di promozione turistica.
Ore 17.00
Camera di Commercio di Milano
Palazzo Giureconsulti
Piazza dei Mercanti
CORSO VITTORIO EMANUELE
Seminario workshop tra aziende del settore turistico italiano e madrileno per la
creazione di vincoli e sinergie tra le due destinazioni con la collaborazione
della Camera di Commercio ed Industria di Madrid, la Camera di Commercio di
Milano e Turespaña.
Terminerà con un piccolo cocktail per i presenti.
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
ORGANIZZA
CON LA COLLABORAZIONE DI
Página 38
CON IL PATROCINIO DEL
maqueta MADE:Layout 1
1/10/09
16:11
Página 39

Documenti analoghi