stati uniti west

Commenti

Transcript

stati uniti west
CTC Srl
Compagnia di Turismo e Cultura
Piazza Bernini 16
10143 Torino
tel/fax (+39) 011.5604183
www.assoctc.it
[email protected]
Il mito del west
STATI UNITI WEST
12 - 28 Giugno 2016
Si insegue il mito in questo viaggio. Quello originale del West, ambientato in larghi spazi,
immersi in una natura da cui l'uomo pare al contempo escluso ed abbracciato, con strade
panoramiche mozzafiato, in parchi meravigliosi, in mezzo a quello che solo apparentemente
è vuoto. Visiteremo San Francisco e Los Angeles, ci lasceremo affabulare dalla pazzia di Las
Vegas, e sogneremo tra le atmosfere da film del Grand Canyon, Monument Valley, Death
Valley, Bryce Canyon e Zion Park. Piccola chicca del viaggio: Montezuma Castle.
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
Programma di viaggio
1° Giorno, domenica 12 giugno
Torino (o altre città italiane) / Francoforte / San Francisco
Ritrovo dei Signori Partecipanti all'aeroporto di partenza per le operazioni di imbarco volo di Linea
Lufthansa diretto a Francoforte. Da qui volo diretto a San Francisco.
Torino / Francoforte 06.25 - 07.45 Francoforte / San Francisco 10.20 - 12.50
Arrivo e sistemazione sul bus riservato per il trasferimento in centro città. Si inizierà subito con un tour
panoramico di San Francisco. Rispetto a New York, sulla costa occidentale, bagnata dall'oceano Pacifico,
San Francisco è una delle città statunitensi più belle in assoluto e con la Grande Mela rappresenta un
simbolo americano imperdibile. Chiamata la città sulla Baia unisce grande charme, eleganza, cultura
alternativa, buona cucina e scenari naturali affascinanti e spaziosi. Poetica, in una sola parola. A colpire, di
questa città della California, non è tanto un'attrazione in particolare, quanto piuttosto l'insieme della struttura
urbana: una città fatta di salite e discese, tutta realizzata da piccole e ripide colline, dove si alternano la zona
finanziaria e quella del porto. San Francisco è la meta ideale per gli amanti dello shopping di tendenza: stile
hippy, street style e grandi marche tappezzano questa città che è stata in passato la patria per eccellenza sia
dei figli dei fiori, sia della beat generation. Intorno a Union Street si trova la maggior parte di negozi, che
sono diventati ormai una vera attrattiva del posto. La China Town di San Francisco e’ la più antica e grande
degli USA, ma il simbolo cittadino e’ ovviamente il ponte Golden Gate con il suo inconfondibile colore
arancione e le torri alte 210 metri. Faremo ovviamente anche una sosta a Lombard Street,la strada più a
zig-zag degli USA! Un luogo particolare davvero! Terminate le visite arrivo in hotel e sistemazione nelle
camere riservate. Cena e dopo cena bus a disposizione per un tour By night di San Francisco..
2° Giorno, lunedì 13 giugno
San Francisco
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata al proseguimento delle visite guidate di San Francisco.
Oggi ci dedicheremo alla Baia di Sausalito e del bellissimo Monumento Nazionale Muir Woods.
Nel parco sono presenti alberi altissimi ed il paesaggio è davvero bello: fu dichiarato nel 1908 area protetta,
ed è l'unica zona con le foreste più antiche sopravvissute nella zona della Baia. Il tour continuerà quindi
verso Sausalito nel lato settentrionale del Golden Gate. Residenza di alcuni tra i più ricchi cittadini degli
Stati Uniti, questa bellissima cittadina offre numerosi negozi per lo shopping, arte, ville e buon cibo, oltre
che panorami incredibili sulla baia. Tempo a disposizione al Fishermans Wharf per il pranzo (libero).
Rientro a San Francisco. Cena e pernottamento.
3° Giorno, martedì 14 giugno
San Francisco
Prima colazione e partenza per una visita classica nell'area di San Francisco: Alcatraz. Alcatraz è
sicuramente una delle attrazioni simbolo di San Francisco, che vale davvero la pena visitare. L’isola si trova
nella baia ed è nota per aver ospitato il famoso carcere di massima sicurezza, che ha ispirato il noto film “
Fuga da Alcatraz”.Il suo nome deriva dai primi abitanti dell’isola, i pellicani, ma ora l’isola è
completamente invasa dai gabbiani che sono ovunque. La
prigione fu dismessa per gli altri costi di gestione e tutti i
criminali furono trasferiti in altri luoghi di detenzione. La visita è
davvero molto suggestiva, l’audioguida illustra la vita della
prigione con le voci dei prigionieri e di alcune guardie che ti
raccontano i fatti salienti avvenuti in quegli anni e riescono
davvero a trasmettere la frustrazione dei detenuti che guardando
fuori riuscivano a vedere la città sapendo però di non poterla
raggiungere. Rientro per un pomeriggio più rilassante, a seguito
dell'accompagnatore, per gironzolare nella città, non facendoci
mancare un giro sulle cable- cars, i tram di legno che salgono
e scendono dalle ripide strade della città.
Cena e pernottamento.
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
4° Giorno, mercoledì 15 giugno
San Francisco / Carmel / Monterey / Santa Barbara
Prima colazione. Costeggerete oggi il litorale ovest e percorrerete la Highway101, una delle strade più belle
e suggestive degli Stati Uniti, con paesaggi naturali da togliere il fiato. Si faranno varie soste fotografiche
nelle tante piazzole panoramiche. Stop a Monterey (patria di Zorro), prima capitale della California nel 18°
secolo e qui si potrà visitare il Fisherman’s Wharf, il vecchio molo dei pescatori. Qui vi verrà lasciato tempo
libero per il pranzo. Sarà quindi la volta di Carmel ,dove non ci sono semafori, non c’è segnaletica o
pubblicità per le strade e tutto è sempre perfettamente in ordine. Del resto se ben ricordate l’ex sindaco della
cittadina era il mitico Ispettore Callaghan, al secolo il grande Clint Eastwood! Arrivo in serata a Santa
Barbara, rinomata località di villeggiatura. Cena e pernottamento.
5° Giorno, giovedì 16 giugno
Santa Barbara / Solvang / Sequoia Park (390 km)
Prima colazione e partenza verso l'interno per risalire leggermente e visitare la cittadina di Solvang. Solvang
ospita il più grande insediamento danese, con mulini a vento e tipiche costruzioni in stile nordico. Da qui
proseguiremo verso l'interno per raggiungere il Sequoia National Park. Il parco è il fiore all’occhiello di
qualsiasi tour in California e costituisce uno dei tesori più spettacolari e meno visitati del Golden
State. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
6° Giorno, venerdì 17 giugno
Sequoia Park
Prima colazione. Intera giornata dedicata per la visita del Sequoia National Park.
Il Sequoia National Park è una zona particolarmente montuosa (Il Mount Whitney, all’estremo est del parco,
arriva a 4500 metri di altezza) caratterizzata da strade strette. All’interno del parco vi sono dei luoghi che
restano per sempre nella memoria dei visitatori. Si arriva fino
alla Giant Forest, la Foresta dei Giganti. Mi nome fu più
azzeccato. Qua si ammirano sbalorditi le millenarie sequoia,
alte quanto campi di calcio, le più antiche creature viventi
esistenti al mondo (al punto che ogni albero è chiamato
affettuosamente con il suo nome proprio) che ancora oggi
crescono lentamente ogni anno, e si impara a capire il segreto
della loro longevità che risiede principalmente nella corteccia
assolutamente impenetrabile a ogni forma di sollecitazione
esterna, sia di origine meteorologica che animale. Dopo avere
percorso un breve ma ripido sentiero asfaltato si giunge poi al
General Sherman, il più grande albero del mondo. Imponente è un termine riduttivo per lui: si percorre il
lungo recinto che delimita il suo spazio alla ricerca di una angolo da cui riuscire a fotografarlo per intero, ma
è tutto inutile. Uno spettacolo imperdibile, che non ha eguali. Rientro in hotel per la cena ed il
pernottamento.
7° Giorno, sabato 18 giugno
Sequoia Park / Death Valley
Prima colazione in hotel. Partenza per la Death Valley. Oggi abbandoniamo le foreste per attraversare la
depressione desertica di Death Valley . Il parco nazionale della Death Valley è situato a confine tra Nevada e
California, a circa 200km da Las Vegas. Una volta arrivati il paesaggio che si prospetterà dinanzi ai vostri
occhi sarà una vallata desolata e sconfinata, un luogo senza tempo che molto ricorda la Luna e che vi
colpirà con il suo fortissimo senso di abbandono: vedrete i resti di quello che un tempo (circa 10.000 anni
fa) era un luogo rigoglioso, occupato da grandi laghi che, trasformatosi nell’attuale deserto, è divenuto teatro
della famigerata (quanto poco fruttuosa) corsa all’oro di metà ottocento. All’interno della valle la
temperatura supera spesso i 45°C con una percentuale di umidità che rasenta lo zero. Nonostante
l’inospitalità della zona, la Valle della Morte è abitata da centinaia di specie animali e da oltre seicento
differenti specie vegetali. Tra la fauna che potrete incontrare abbiamo coyote, scorpioni, serpente a sonagli,
avvoltoi, …. addirittura nelle pochissime pozze e sorgenti rimaste nella valle si trovano alcune particolari
razze di pesci. Tante sono le attrazioni e i punti di interesse della Death Valley : Bad Water Basin, Artist
Drive, Zabriskie Point e Dante's View e Sand Dunes nei pressi di Stovepipe Wells. Arrivo in serata in hotel.
Cena e pernottamento.
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
8° Giorno, domenica 19 giugno
Death Valley / Las Vegas
Prima colazione e partenza alla volta della mitica Las Vegas . Avremo tutto un pomeriggio ed una serata a
disposizione per il relax, il divertimento e la visita della città più folle d'America.
Gli americani la chiamano semplicemente Vegas ed è sicuramente la città più esaltante, assurda, kitsch,
estrema, viziata, elettrizzante e pazza d'America. Le parole d'ordine in questa città sono casinò e slot
machine e queste ultime sono presenti in ogni luogo: negli aeroporti, nei bar, nei ristoranti e persino nelle
toilette!!! Las Vegas e' in continua evoluzione e se l'avete visitata qualche anno fa, stenterete a riconoscerla.
Negli ultimi anni sono stati costruiti alberghi
sempre più grandi, sempre più lussuosi,
sempre più accattivanti. Las Vegas è anche
la città delle Wedding Chapels dove è
possibile sposarsi acquistando, anche
dall'Italia, dei pacchetti all-inclusive: dal
fotografo, ai fiori, dal video-ricordo al
noleggio della limousine e persino dei
testimoni. Un tour degli hotels più famosi a
piedi o da soli o con l’accompagnatore sarà un’esperienza veramente divertente: Las Vegas ormai possiede
più di 150.000 camere di albergo e gli alberghi sono le sue principali attrazioni. Rigorosamente a tema,
offrono incredibili attrazioni per convincere i visitatori ad entrare nei loro casinò'. Dal Caesar's Palace, in
stile romano dove tutto il personale è vestito come nell'antica Roma, al Mirage con i suoi vulcani che
eruttano ogni 20 minuti, dal New York New York che riproduce lo skyline di Manhattan con montagne
russe che passano tra la Statua della Libertà e l'Empire State Building, al Venetian, con il Ponte di Rialto e i
gondolieri che cantano le più note melodie italiane; dal Wynn Hotel di grandissimo lusso ed eleganza che
esibisce quadri autentici di grandi maestri della pittura, al Bellagio che riproduce la famosa città comasca
completa di lago e di nebbiolina. Per finire con il Luxor che presenta la Piramide di Cheope e la Sfinge, e il
Paris con l'Arc du Triomphe e la Tour Eiffel. Anche questa e’ l’America! Pranzo e cena liberi. Al calare
della notte avrete il bus a disposizione per un tour By night di Las Vegas.
9° Giorno, lunedì 20 giugno
Las Vegas / Zion (260 km)
Lasceremo stamani Las Vegas per raggiungere lo Zion Park, dove distese di deserto e gigantesche
formazioni rocciose si alternano con cascate d'acqua e giardini. I colossali burroni scolpiti dello Zion
Canyon, offrono ai visitatori un paesaggio di impareggiabile bellezza e particolarità. Lo Zion National Park
si estende attraverso tre regioni geografiche del Nord America: l’altopiano del Colorado, il Gran Bacino e il
deserto del Mojave. Il parco è famoso per le Gole di Zion o “Zion Narrows”, una valle con pareti alte 30 m,
per le formazioni di Checkerboard Mesa e dell’East Temple, per il sentiero di Canyon Overlook, per il
Tunnel, un noto passo lungo una stretta gola, per la zona panoramica di Lava Point, e infine per uno dei più
grandi archi di roccia al mondo, il Kolob Arch. Cena e pernottamento.
10° Giorno, martedì 21 giugno
Zion / Bryce Canyon (130 km)
Prima colazione in hotel. Proseguimento del viaggio verso il Bryce Canyon per la visita del parco.
Situato nello Utah, il Bryce Canyon National Park è famoso per i cosiddetti hoodoos, formazioni geologiche
naturali alte e sottili, prodotte dall’erosione di sedimenti rocciosi dei fiumi e dei laghi, e caratterizzate da una
colorazione tendente al rosso, all’arancio,
al rosa e al bianco. Altra grossa
attrazione il Natural Bridge, un grande e
affascinante arco scolpito in un’ampia
fessura
della
roccia.
Diventato
monumento nazionale nel 1924 l Bryce
Canyon ha una superficie di 145 km² . Il
parco presenta 3 differenti zone
climatiche costituite dalla foresta di
abeti, la foresta di pini di Ponderosa e la foresta di ginepri, con variegate specie di uccelli e mammiferi.
Cena e pernottamento in hotel.
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
11° Giorno, mercoledì 22 giugno
Bryce / Lake Powell / Monument Valley
Prima colazione e partenza verso la zona del Lake Powell e quindi la Monument Valley. Al confine tra
Arizona e Utah sorge uno dei luoghi più belli al mondo, la Monument Valley. Da sempre il suo fascino ha
attirato registi e fotografi rendendola una delle zone più celebri di tutti gli Stati Uniti. Nel deserto rosso della
Navajo Nation sorgono queste enormi pietre che spezzano lo skyline lasciandovi sbigottiti dinanzi a cotanta
bellezza; tutta l’Arizona è affascinante ma quelle zone hanno un’atmosfera surreale, vi sentirete veramente
lontani dalla civiltà, immersi nella natura. Questa zona è abitata da soli indiani di origine Navajo ed anche il
parco è gestito da loro. Cena barbecue con i navajo. Sistemazione in hotel.
12° Giorno, giovedì 23 giugno
Monument Valley / Grand Canyon (250 km)
Prima colazione e partenza verso il Grand Canyon. Sul lato destro del Grand Canyon Village, in prossimità
del Centro visitatori, si imbocca la strada n. 64 aperta al traffico privato e che conduce a Desert View. Lungo
il percorso di circa 30 km si trovano altri spettacolari view
points sul Grand Canyon e, se siete fortunati, potrete vedere
anche dei grossi cervi al pascolo. Desert View, oltre ad essere
un ottimo punto panoramico dal quale si può vedere
chiaramente il Colorado River, è famosa anche per la sua torre
di ispirazione indiana, chiamata Kiva, con all'interno affreschi
Hopi. La torre fu costruita nel 1932 da Mary Colter. Salite sulla
torre e godetevi lo stupendo panorama a 360 gradi.
Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
13° Giorno, venerdì 24 giugno
Grand Canyon / Montezuma Castle (220 km) / Phoenix (150 km)
Mattinata dedicata alla visita del Gran Canyon nella sua parte meridionale. Siamo in Arizona, in uno dei
primi parchi naturali creati negli USA. E' una gola gigantesca, creata dal fiume Colorado in oltre 5 milioni di
anni e profonda fino a 1600 metri per una lunghezza di quasi 450 chilometri. I punti più stretti sono larghi
circa 500 metri, mentre la massima apertura arriva a 27 chilometri. Gli scenari sono spettacolari e
indimenticabili, grazie agli innumerevoli colori delle rocce e alle intricate spaccature che si sono formate nel
corso degli anni. South Rim è la sponda del Grand Canyon dove certo convergono il maggior numero di
turisti, con tanto di strutture attrezzate per la ricezione e sarà il nostro punto di accesso al parco. Pur essendo
la zona più turistica, la vista dal bordo è davvero mozzafiato! Vi sono numerosi punti d’osservazione fra cui
Desert View, Buggeln, Grandview Point, Mother Point (dove c’è il centro visitatori), Yavapai Point, Hopi
Point , Shoshone Point e Hermits Rest. Questi e tutti gli altri osservatori naturali del parco sud possono
essere ammirati facendo il Rim Trail Il nostro tragitto si snoderà anche sull'Hermits Rest Route: un percorso
panoramico lungo circa 11 km che noi copriremo con il nostro bus ed in piccola parte anche a piedi per chi
lo desidera. Un servizio di navette completamente gratuito consente ai visitatori di muoversi agevolmente
lungo i 9 view points. Questo parco meriterebbe un mese di visita, date
le sue caratteristiche peculiari, i suoi scorci mozzafiato, l'ambiente
naturale creato dalla natura nel corso degli anni. Così disse Theodore
Roosevelt nel 1903: "Nelle terre chiare e calde dell'Arizona, dove il
fiume Colorado taglia e rompe la terra, si apre rosso e profondo il
Grand Canyon di una bellezza e una grandiosità uniche al mondo.
Lasciamolo così com'è : il tempo e l'acqua hanno già terminato il
lavoro che l'azione dell'uomo potrebbe solo rovinare. Conserviamolo
per i nostri figli, e per tutti coloro che verranno dopo di noi....".
Dal Grand Canyon verso Phoenix ci fermeremo per una tappa che sarà
davvero una scoperta: Montezuma Castle. Il nome può trarre in inganno. Si tratta di una serie di abitazioni
annidate molto ben conservate nella parte alta di un incavo di pietra calcarea, sollevate dalla pianura
alluvionale di Beaver Creek. I primi che occuparono questi sito furono gli indiani Anasazi. I primi coloni di
queste terre associarono l’imponente struttura all’imperatore azteco Montezuma ma il castello fu
abbandonato quasi un secolo prima della sua nascita. Non è possibile entrare in questa costruzione, ma
ammirarla dalla base sarà già di per sè una bella emozione. Proseguimento quindi fino a Phoenix. Cena in
ristorante e pernottamento.
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
14° Giorno, Sabato 25 giugno
Phoenix / Los Angeles (600 km)
Prima colazione in hotel. Partenza alla volta di Los Angeles. Stop in corso di trasferimento per pranzo
(libero) ed appena arrivati in hotel sistemazione nelle camere. L'accompagnatore sarà a disposizione per una
prima passeggiata in questa città che è soprattutto un simbolo. Corrisponde al Sogno Americano, un sogno e
uno stile di vita riassumibili nelle due iniziali più famose del mondo: LA. E' la più importante città della
California nonché la seconda, per grandezza, di tutti gli Stati Uniti. Cena e dopo cena bus a disposizione per
un tour By night di Los Angeles.
15° Giorno, Domenica 26 giugno
Los Angeles
Prima colazione americana in hotel. Intera giornata dedicata alla visita guidata di Los Angeles.
Los Angeles è un La città venne fondata dai coloni messicani nel 1781 con il nome di El Pueblo de Nuestra
Señora la Reina de los Ángeles sobre el Río Porciuncula che significa letteralmente Città di Nostra Signora,
Regina degli Angeli sul Fiume della Porziuncola. Los Angeles è una città multietnica che ospita comunità
originarie da oltre 140 Paesi ed è, dopo Miami, la città statunitense con il maggior numero di abitanti nati
all'estero. In particolare ospita le comunità di origine ispanica e asiatica più numerose degli States nonché
vere e proprie enclave come Chinatown, Little Armenia e Little Tokyo. Quattro i distretti nei quali è divisa
la città, alla quale però vengono accumunate anche le municipalità autonome facenti parte della Contea di
Los Angeles, rese celebri da film e serie televisive come Santa Monica, Beverly Hills, Malibu e Long
Beach. La maggior attrattiva della città resta, infatti, il cinema che ha eletto, fin dagli albori, Los Angeles a
sua patria d'elezione, come dimostrano i numerosi studi cinematografici nei quali ci si può imbattere
camminando lungo gli ampi boulevard losangelini. Indirizzi, poi, come Sunset Boulevard, Rodeo Drive e
Bel Air, resi celebri per essere stati scelti come location di film e telefilm, sono ormai nell'immaginario
collettivo. Los Angeles è un laboratorio di tendenze, invenzioni e mode, una città in continuo movimento
che offre moltissimi spunti di interesse: dal cibo, alla musica, dall'architettura ai bei giardini. Una città dalle
mille sfaccettature, un cocktail di culture e tradizioni differenti. Cena in ristorante locale. Pernottamento.
16° Giorno, Lunedì 27 giugno
Los Angeles / Francoforte
Ultima giornata a disposizione per godersi la città prima del trasferimento in aeroporto in tempo utile per le
operazioni di imbarco volo Lufthansa di rientro. Los Angeles / Francoforte 15.10 - 11.10 (del 28/6)
17° Giorno, Martedì 28 giugno
Francoforte / Torino 12.30 - 13.45
Francoforte / Torino
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
Quota individuale di partecipazione (in camera doppia)
Base 15 partecipanti*
Supplemento singola
Tasse aeroportuali**
Mance
Assicurazione medica integrativa USA
Assicurazione annullamento TOP (facoltativa)#
5.500,00 €
1800,00 €
480,00 €
100,00 €
70,00 €
330,00 €
# Per le condizioni della polizza clicca qui:
https://assets.europassistance.it/Termini%20e%20Condizioni/Viaggi/VNS_Annullamento_Top.pdf
LA QUOTA COMPRENDE:
∗ Volo Lufthansa in partenza da Torino (e su richiesta da Milano o Bologna) in economica
∗ Hotel come da lista o similari della stessa categoria
∗ Servizio di mezza pensione con cene e prime colazioni americane come da programma
(unica cena esclusa a Las Vegas - colazione continentale a Kayenta)
∗ Bus a disposizione del gruppo dal primo all'ultimo giorno, con incluse escursioni serali a
San Francisco, Las Vegas e Los Angeles
∗ Ingressi ai parchi come da programma
- Sequoia National Park
- Lake Powell
- Monument Valley
- Grand Canyon
- Bryce Canyon
- Montezuma Castle
- Zion
- Death Valley
∗ Visita guidata a San Francisco (cable car inclusa) e Muir Woods con Ferry per Sausalito
ed ingresso con visita guidata ad Alcatraz
∗ Visite guidate con guide parlanti italiano a San Francisco e Los Angeles
∗ Escursioni come da programma
∗ Assicurazione medico bagaglio EuropAssistance§
∗ Accompagnatore (Marcello Bobba) in partenza dall'Italia con il gruppo
∗ Modulo ESTA (Valevole al posto del Visto per ingresso negli Stati Uniti)
§ Per i viaggi negli Stati Uniti si consiglia vivamente di stipulare un'assicurazione medica
integrativa (70 €) che copre un massimale di 100.000 €
LA QUOTA NON COMPRENDE:
∗ Tasse aeroportuali
∗ Pranzi e bevande alle cene
∗ Mance (obbligatorie negli Stati Uniti)
∗ Quanto non espressamente specificato ne "La quota comprende"
I VOSTRI VOLI:
12 giugno
Torino / Francoforte
12 giugno
Francoforte / San Francisco
27 giugno
Los Angeles / Francoforte
28 giugno
Francoforte / Torino
06.25 - 07.45
10.20 - 12.50
15.10 - 11.10 (del 28 giugno)
12.30 - 13.45
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
I VOSTRI HOTEL:
∗ A San Francisco: Park 55 Hilton http://www.parc55hotel.com/
∗ A Santa Barbara: Fess Parker Double Tree Santa Barbara
http://www.fessparkersantabarbarahotel.com/
∗ A Visalia (Sequoia Park): Hotel Wyndham
http://www.wyndhamhotelgroup.com/hotels/california/visalia/search-results
∗ Nella Death Valley: Furnace Creek http://www.furnacecreekresort.com/
∗ A Las Vegas: Planet Hollywood https://www.caesars.com/planet-hollywood/hotel
∗ Allo Zion Park: Pioneer Lodge http://www.zionpioneerlodge.com/
∗ Al Bryce Canyon: Best Western Rubys Inn http://www.rubysinn.com/
∗ A Kayenta (Monument Valley): Hampton Inn
http://hamptoninn3.hilton.com/en/hotels/arizona/hampton-inn-kayentaKAYAZHX/index.html
∗ Nel Grand Canyon: Squire Inn http://www.grandcanyonsquire.com/
∗ A Phoenix: JW Marriott Camelback Resort & Spa
http://www.marriott.com/hotels/travel/phxcb-jw-marriott-scottsdale-camelback-innresort-and-spa/
∗ A Los Angeles:
Marina del Rey Marriott
http://www.marriott.com/hotels/travel/laxmb-marina-del-rey-marriott/
oppure
Beverly Hilton http://www.beverlyhilton.com/
INFO UTILI:
∗ Fuso Orario: GMT -8 ore
L'orario in Italia è pari a GMT +1 ora (quando viene adottata l'ora solare) o GMT +2 ore (quando
viene adottata l'Ora legale).
∗ Abbigliamento: Molto informale e comodo. Scarpe da trekking o da ginnastica, pantaloni comodi.
Giacche a vento. Occhiali da sole e cappelli. Anche nelle grandi città non è richiesto un
abbigliamento formale.
∗ Clima: A giugno il clima è generalmente caldo durante il giorno, ma con una forte escursione
termica nella notte. Prevedere comunque giacche a vento per eventuali piogge (in realtà molto rare) e
abbigliamento estivo per il giorno. Per la sera/notte prevedere un pile o maglioncino.
∗ Cucina: Carne (bistecche ed hamburger) e porzioni abbondantissime.
∗ Condizioni Sanitarie / Vaccini: Nessun vaccino richiesto. Condizioni sanitarie buone.
∗ Carte di credito: assolutamente indispensabile possedere almeno una carta di credito. Queste
vengono accettate ovunque e in alcuni casi sono richieste come garanzia di deposito. Questo
avviene ad esempio negli hotel, dove la carta può coprire sia le spese di soggiorno che le spese di
eventuali extra, per il noleggio di un'auto, dove viene richiesta come garanzia.
Le più diffuse sono American Express, Visa, Mastercard e Diners Club.
∗ Mancia: In America il personale ha stipendi molto bassi e la parte più importante del reddito
mensile proviene proprio dalle mancie (tips o Gratuities) che sono lasciate dai clienti in base al loro
grado di soddisfazione. In questo caso il personale è sempre invogliato a fornire un bel servizio ed
essere sempre gentile con il cliente sperando in una bella mancia. Se prendete un taxi la mancia va
dal 10 al 15% in base alla lunghezza della corsa, se sarete troppo tirchi l'autista ve lo farà notare
molto ma molto bene . Nei ristoranti si lascia circa il 15/20% sull'importo totale (no nei Fast Food
tipo Mc Donald), ma succede sempre più spesso che sia compreso nel totale al momento del
pagamento sotto la voce tips o Gratuities, quindi anche se il servizio non è stato dei migliori non ci
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it
resta che pagare. Se pagate con la carta di credito, dovrete segnare voi sotto alla voce Gratuities,
quanto intendete lasciare di mancia, altrimenti sarà il cameriere che la metterà per voi.
∗ Corrente elettrica: In tutti gli Stati Uniti la corrente è 110V - 60, a differenza di quella europea
(220V - 50hz.), la presa è a lamette piatte quindi vi servirà un adattore, che potrete acquistare anche
in aeroporto.
∗ ATTENZIONE!
Per entrare negli Stati Uniti d'America senza visto, occorre essere in possesso di uno dei seguenti
documenti:
- Passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006.
- Passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005.- Passaporto con foto
digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.
Le Autorità americane hanno introdotto dal 12 gennaio 2009 un nuovo sistema elettronico di
registrazione on-line dei dati dei cittadini degli Stati facenti parte del Visa Waiver Program (VWP)
che si recano temporaneamente negli Stati Uniti. L’ “Electronic System for Travel Authorization”
(ESTA) sostituirà la compilazione del modulo cartaceo I-94W e consentirà alle autorità degli Stati
Uniti di effettuare il controllo sulle persone che hanno intenzione di entrare in territorio statunitense
prima del loro imbarco. CTC vi emetterà e consegnerà il modulo ESTA prima della partenza.
PAGAMENTI: Sono accettati pagamenti con Assegno o Bonifico Bancario
∗ 25% di caparra all’atto della richiesta di iscrizione
∗ Saldo 30 a giorni dalla partenza; termine in cui verranno consegnati i documenti di viaggio.
Conto Corrente di riferimento per i versamenti di acconto e saldo dei viaggi:
CTC Srl
BNL – Banca Nazionale del Lavoro
IBAN IT92X 01005 01002 000 0000 30380
DOCUMENTI RICHIESTI:
∗ Passaporto
Sarà necessario inviare in CTC copia del passaporto in modo da permettere l'emissione del
Modulo Esta per l'ingresso nel paese.
*Le quote potrebbero subire variazioni dovute
all’oscillazione del cambio valuta o ad un aumento del
costo del carburante.
Parità valutaria 1 USD = 0,88 €
**Le tasse aeroportuali sono soggette a modifica fino al
momento dell’effettiva erogazione dei biglietti
Penali in caso di cancellazione
10%
dal giorno dell’iscrizione fino a 60 giorni dalla
partenza
30%
da 59 a 46 giorni prima della partenza
50%
da 45 a 31 giorni prima della partenza
75%
da 30 a 15 giorni dalla data di partenza
100% 14 giorni prima della partenza
Quotazione calcolata sulla base dei seguenti
parametri:
La parità valutaria definitiva verrà fissata il 21° giorno
(compresi i festivi) precedente la data di partenza. Le
quote indicate sono calcolate sulla base delle tariffe dei
trasporti e dei servizi a terra in vigore al momento
dell’offerta. Pertanto, secondo quanto previsto dalle
vigenti norme di legge in materia di turismo, eventuali
oscillazioni nei cambi e nel valore dei servizi superiori
al 3%, o variazioni delle tariffe aeree, determineranno
gli adeguamenti proporzionali delle quote. Inoltre
sono oggetto di adeguamento delle quote, anche le
seguenti
variazioni:
costo
carburante,
tasse
aeroportuali, tasse di imbarco e sbarco, diritti doganali.
TEMPO MASSIMO DI PRENOTAZIONE 11 MARZO 2016
Si ricorda che il contratto di viaggio relativo al presente programma è regolato dagli artt. 82-100 del Codice del Consumo
CTC Srl – Compagnia di Turismo e Cultura Sede legale: Piazza Bernini, 16 10143 Torino C.F. e P.I. 09273140013
Tel/fax +39 011 5604183 | [email protected] | www.assoctc.it

Documenti analoghi