(24) Regolamento pubblicità e affisssione

Commenti

Transcript

(24) Regolamento pubblicità e affisssione
$y
OXUI{E DI I{AS
Provinci-a di Messina
N. 107 del Ree.
I spedita al
I il
I Prot.
1994
DELI BERAZIOIIE ORIGINALE DEL
OGGErF0: Approvazione Regolatento
COT{S
IGLIO
Co.RE.Co.
I
s il0'll"igl4
n.
)JYJI
COMUNAI,E
pubblicità e affissione.-
Lranno rillenovecentonovantaquattro addi ventiquattro del rese di ottobre
alle ore 17.2O e seguenti, nella sala delle adunanze consiliari di
questo Colune, in seguito a deterrinazione del Presidente del Consiglio, il
Consiglio corunale, convocato ai sensi dellrart. 19, 3^ couna, della L.R.
7/92, si è riunito in sessione ordinaria ed in seduta di inizj"o disciplinata
dal corra I^ dellrart. 30 della L.R. 3.3.86, i. 9, risultano all'aPpello
noninale:
COISIGLIERI
1) Gernanotta Giovanni
2) Merendlno Calogero
Calanna Massino
Bontenpo Vincenzo
3)
s)
6)
7)
8)
qì
l0
l_X_ l_
_
_l_l_x_ll
Liuzzo ciuseppe _
l_x_ l_
Randazzo Mignacca Giuseppe_ l_X_ l_ll
sapienza ciuseppe _
l_X_ !_ll
Calcerano Maria Giovanna _l_X_l_ll
santorarco Terrano Giuseppe_ l_X_ l_ll
Letizia Cono
)
lr)
r2)
l3)
l4)
Fazro Maurizio
Ciraulo Caruelo
Nani Gaetano
Merendino Basillo
15)
Ale I
_l_X_l_ll
_
_
l_x_
l_x_
l_ll
l_
ll
ll
ll
_l_X_l_
lo Giuseppe _
l_x_ I_
n. l5
Presenti n. l3
In carica n. 15
Assenti n. 2
Assune la presidenza 1l Dott. Giovanni Gernanotta nella qualità di
Presidente del Consiglio.
Pa rt ecipa i I SeBretario Capo Dott. Giuseppe Libr ízzi
E' presente i1 indaco.
Riconosciuto legale il numero degli intervenuti, il Presidente drchiara
aperta la seduta,
Ai sensi dell'art. 140 ultino conna dellrO.Ann.vo EE.LL. vengono scelti tre
scrutatori nelle persone dei Consitlierl Sigg.: Fazio, Letizia e Aie11o.
Assegnati
S
La sPduta
er
pubbl-rca.
In continuazione di seduta, il presidente ponè fin'tratLazione il
successlvo àÈgomento iscritto aIl'ordine del giornó dei lavorr
dell'odierna seduta consiliare e dopo aver dato Iettura de.l^.1^a
proposta di dellberazione ed averla illustrata prevemente, invita
il Consigl^io a deliberarè in merito.
1-i:i
i:
,
rr lL
.9p\qJg!,r,?,
Udita la proposta del presidente;
Cons.iderato che in esecuzione del I' art . 4 det Legge delega
23.1O.1992, n. 42L, concernente il
riordino della
finanza
territoriale,
il Consj.glio dei M j-n j-st11 ha approvato il Decreto
Legislativo 15.11.19?3, n: 5Q7, recante norme relattve al.ta
RevÍslone e armóniz zaz jLone dell'Imposta
Comunale sulla
pubbliclta'e
pubbl^iihe , àfftssronl
dii-ittf
sutle
'etc.,.omlssis,,. ." ;.
CHE con detibera di c.M. N. .ó2:. del IA,O?-1994, ,sono stare
approvate Ie tariffe previste per i Conuni appartenenti alLa
Classe V;
VI5T0 l'art3 det D. tgs.5OTl93, it quate stabitisce
che rt
Comune e'
tenuLo ad adottare
appo$ito
regolamento per
l.'applicazione
pubblicrta'e
per
delÌ'imposta
suIIa
l'effettuazione del servtz-ro delle pubbtrcbe affrssroni;
CHE deve in ogni caso determinare la tjpologia e Ia quanLita'
degIi impÍanti pubblicitari,
.te modalita' per ottenere
il.
provvedimento per I' istal-Iazione, nonche' .t criteri
r)er Ia
realízzazione det piano generale deg"Ii imptanti. Deve altrest'
stabi.lire
Ia ripartÍzrone
dei-Ia su()erfÍcte deqli
rmpianrr
pubblicrtari
da destinare
alle
af f iss.Loni
di
natura
istituzionale,
sociale o comunque prive dr rilevanza economica e
quella da deslgnare alle affisslonr
di naLura commercial^e,
nonche la suoerficte deqlr imoiant i. oa attrlbuire
a soctgett I
privali,
comunque diversi
daI concessionario deI pubblico
servrzl.o, per I'effettuazione di affissloni dirette;
VISTA la relazione predispost.a dat.l'Uf f icj-o Tecncico;
Considerato che in atto it servizio di accertamento e di
rrscossrone dell'imposta comuna-Le sulla pubtrlicità e dei drrÍLti
su.lIe pubbliche affÍssioni
è òato in concessÌone alla Ditta
pubbÌiemme s. r..l- con sede in palermo ed iscritta
a1 N. 5ó
categoria I deIl'AÌbo dei concessj.onari tenuto dall^a Dir.
Centrale per la Fiscal.ità Loca.le del Ministero deIIe Finanze,
previsto dalI'art.
32 del D. Leg.vo 5A7/93;
VISTO iI capitolatO d onerr approvaLo con delib,era consiliare
N.
59 del 2I .O5.1992;
VISTA la Legqe 8. ó - 799Q , N. I42;
VISTA la l.R. 4A/91;
VISTO l'ordj.namento Amm.vo E[-LL. vrqenLe in Stcrl]^a
VISTI r conformi parerÍ favorevoLi dr r.iLo resi daglr organt di
questo Ent.e ai sensj. dell'arl . 53 della L . 742/90 recepita dal la
legge region aIe 4A/9I, eur al.IeStat j^ e parte sostanzlale;
Con votr favorevoli unanimi resi per alzata e seduta dai tredici
consigl ie ri presenLi e volanLi
Alligato A
tl
tcritorio comunalc tc modalità Ci csposizionc dci
lc condizioni pcr I'otrcnimcnto dclla prescritta
prescnrc capo disciplina ncll'a"nbito dcl
,._i ;,í;;ljJ;;;;;'tc
proccdurc
c
autorizzazione comunalc'
75/7111993,
In aîluazionc del disposto di cui all'art. 3 dcl D. L.vo
éob
che affissíoni
:1 :ît3le di 3c. 60 cosi distribuiti:
trc.
ZO
n
507,
a ltaso ce"t'"'
il
Comunc di
n
il 30 Ortobrc dì ogrri anno il
Funzionario rcsponsabilc cui all'art. 6 dcl prcscntc
rcgolamcnto proponà alla spcciale Commissionc di cui al succcssivo al. l5 il prog.ramma dei nuovi
im'pianri da cseguirc ncl corso dcll'anno succcssivo, nonché l'cvcntualc modifica do-intcgià2iònc
dellc tipologie c dcllc quantità di cui al comma Prcccdcnlc.
Entro
ART. 3)
-
CL"ASSIFICAZIONE DFI t'fEZZI PUBBLICÍTARI
-
ì
' ' ''-
.'
stcsso cui
'fdttirÍzifinÈ
ddl
appafcngono (inscgnc distintive dcll'cscrcizio) o\-!cro siano dcstinati a rich iamdre
pubblico, a magnificarc merci, prodotti, sen izi c/o volli a migliorare l'immaginc dcl soggetto
t mczzi pubblicitari ordinari si classiflcano a seconda che riguardino I'cscrcizio
rcclamizzato:
a) mczzi pubblicitari ordinari dí cscrcizio:
:
t'
si intcndono tali tc scrittc, lc tabcllc c simili, a carattcrc Frmarcntc, csposlc csclusivamcntc nclla
nomc
scdc di un. escrcizio, di una industria, commcrcio, afc o profcssionc chc contcngono
dítta,
pcrmancntc,
dclla
o
sua
àttività
la qualità dcll'cscrcizio la
dctltscrccntc o ta ragionc socialc
t'indicazionc gcncrica dcllc rncrci vendutc o fabbricatc o dci scrvízi chc vcnSono Ptcstati'
I
'
b)
si intcndono tali lc scrittc o
i
simboli o altri impianri, a caraltcrc pcrmancntc, csposti in luog
divcrso da qucllo ovc fia scdc I'cscrcizio di qualsiasi natura csso sia chc contcngono l'indicazion
dcl oomc dcl fabbricantc dcllc mcrci vcndutc o dcl fomitorc dci scn izi chc vcngono prcstaîi.
Lc inscgnc, lc targhc, c i pannclli
c
simili si classificaro sccondo la loro collocazionc
in:
r.
vcficalc) sporgcnti dal muro;
b) frontali (orizzontali o vcrticali) contro muro;
a) a bandien (ori:zontalc c
c) a giomo (sui tcni, pcnsilinc, cancclli, palinc).
ART. 4)
- CRIERI
GEN,ERALI DI SPECIFICAZf O\E
-
I critcri di spccificazione sono:
a)
-
COT ORE
-
Il colorc rosso non dovrà mai
csscrc installato
in vicinaruc di impìanri scmaforici in posizionc
talc da ingcncrarc disturbo in chi guida;
b)
- uBtcAzro\T
E CARATTERT DELLE niSEG\E E Sr\flll L'insegna dolrà csscrc installala ncll'ambito dcll'cscrcizio al qualc si rifcriscr. In via dcl rurro
cccczionalc, polranno csscrc prcsc in csamc richicsrc di altro gcncrc, purchó moti\.atc.
Non è ammcssa Ia colloc-azionc di insegnc in punri tali da ingcncrarc confusionc con la
scgnalctica stradalc csistenîc o comunquc da intralcjarc la círcolazionc.
Qualora si renda neccssaria la collocazionc di scgnalctica stradalc, le inxgnc preesístcnîi chc
possono ingcncrarc confusionc dovtamo csscre rjrnosse a scmplicc richicsta dcl C.omune.
c) -DÍMENSIONI E POSIZIONI DELLE LNSEG\T E STVTLI l-e dimcnsioni dclle inscgnc a bandicra dovraruro csscrc proporzion atc all'alte77a dcl fabbricto
cd alla larg)'tczzz della scdc stradalc.
Pcr la colloozíonc di delta pubblicità dovramo csscre ossc^atc le sorf oindicale disposizioni:
1) pcr gli impianri collocati in corrispondenza di
'ic c piaz:c pubblichc spror.viste di
marciapicdc,
I'altcz,a del mczzo pubblicitario non do'rà csserc inferiorc a mr. 2,50 dai piano stradalc;
2) gli impianti installatí nellc vie c pìz.te pubblichc munirc di marciapicdc dor.raruro cs<-..
contcnuti a non mcno di cm. 30 cntro il bordo dcl marcjapjcdc srcsso c I'alrezza non d:..:à
csscrc infcriorc a m1.2,50 dal piano stradalc.
['
collocazionc dcllc írscgnc luminosc all'inrcmo dei porrici, dal fondo dcl portico al pilas::: c
da pilastro a pilastro potÉ arwcnirc ad una altezza da tcna non infcriorc a mt. i,50.
ins-cgnc luminosc a bandicra, da sistcmarsi a fondo portico, scmprc ncl rispctto dcll'a1c,-. :_:
tcrra di mt. 2,50 non potrarino sporgcrc ortrc il quarro ddJa larghczza dcl port ico, corn;::.
i
suPPorti.
L
I cartcllj
c
simíli, oltrc i guadri luminosi pcr analogia, possono csscrc di scguiro classific:.
1
uog
:ion
a) sccondo Ia funzionc.
1) pubblicitari in gcncrc;
2i informativi, ubicazionali, di scn izi
o di atrività'
b) secondo Ia collocazionc.
1) a parctc;
2) su panncllo aPPoggiato al muro, ma infisso ncl pcrimctro stradalc;
3) isolati, chc possono 6scrc mono o bifacciali.
I cailclli, i posrcn, gli stcndardi c impianti similari, con csclusionc di quclli a Parcîc, dcvono
cssere bifacciali in rurti i casi avcrc un aspctto dccoroso. ncl caso dj recinzioni Pcr cantieri è
arnmessa la collocazionc di impianti ancbc monofaccíali.
Di norma dcbbono csscrc impicgati matcriali duraturi, in particolarc sono csclusi lcgno
non tfattalo cd il cartonc.
l-c strutîurc potanri il mczzo pubblicitario, pur adeguati dimcnsionalmcntc alla loro funzionc
di sostcgno, non do'ono intcrfcrirc o pcsare visivamcntc sul complesso cspositilo.
L'ahczza da tcna dclla basc dci cafclli do\'tà csscrc di almcno un mclro.
In marcria di csposizionc di canclli c simili il comunc, rilo'ata la moltcplicità dci casi applicativi, si
il
riscna Ia facoltà di disciplinamc la colloczzionc in considcrazionc dclla opponunità dcgli
inscrimenti, tenuto conto dcllc normc di tulela Prcvislc dal piano rcgolatorc gcncralc.
ART,7) - NORIÍF DI SICTIREZZA
PER
IA
VIABILTTA
-
Fcrmo rcstando i dirirri c lc compctcnze dell'A NA'S' o dcÌla hovincia sullc stradc di loro
pcrtincrza, tungo i bordi dcllc slcssc, pcr quanto di compctcnza dcl Comunc, è victata qualsiasi
forma di pubblicirà stradalc gcncrica lunSo i rclativi tracciatj.
Per le srradc di immissionc non à ammcssa alcuna forma di pubblicilà stiadale cntro il raggio
di mt. 200, polcndo trovarc colloczzionc solo la scgnalctica aîtincntc Ia viabilità cd in via
cccczionalc quclla di indicazioni relativc ai senizi c ad attîczzatvÍc spccifiche di intcresse pubblico
c turistico.
Sono vicrarc lc inscgrc, i cartclli, glí alti mczzi pubblicitari luminosi c visibili dai vcicoli
transitanti sulle stradalc chc pcr forma. dírezione, colorazione cd ubicazionc possono ingencrarae
confusione con i scglali stradalí c con le segrralazioni luminosc di circolazionc, oppurc rendemc
difficilc la comprcnsionc, nonchó lc sorgcnti luminosc chc producono abbagliamcnto. .'
Salro quanro prn-isto dcllc lcggi di P.S., fuori dei c.otri abitati i canclli c,gTi rltri rnczzi
pubblicirari trrngo lc slradc o in vista di cssc non devono suPcrue la supcrlìcic di mq. ó c non
devono essere collocati a distanza minore di mt. 3 dal ciglio delle stradc. lrollre, non devono cssere
collocati a distarua minorc di mt.200 prima dci xgnali stradali c di mt. 100 dopo i scgnali stcssi.
Di rcgota, la distanza ba cartcllo c cartcllo non dord csscrc infcriorc a rnt. 100 pcr ogni lato
di strada, possibilmentc sfalsandoli rispctto alla dirctlricc di marcia, fatti salvi comunquc cvcntuali
vincoli a tutcla dcllc bcllczzc naturali c dcl pacvggio spccifico o di complcssi c rnanufatti di
inleressc storico, ambicntalc cd artistico.
E' fatlo divicto di csponc alcun mczzo pubblícírario prima di avcr ottenuto la "prcscritta
autorizzazionc' da partc dcl Sindaco.
Ncllc formc di pubblicità chc comportino la posa in opcra di impianti fissi, I'autori'?e Tionc si
concrcta nel rilascío di apposito atto formalc.
Pe r lc forme di pubblicità dir'366 d3 quellc chc compotano la posa in opcra di impianri fissi
quali striscioni, pubblicità sonora, salvo cvcnruali casi da yalutarsi in scdc di dichjarazionc,
l'3ulerizz^zi6nq vcnà di volta in volta rilasciata dal funzionario rcsponsabilc dcl pubblíco scn.izio.
In ogni caso, pcr la'csposizionc di pubblicirà a mczzo striscioni l'autorizzazionc è subordinara
al prcvcntivo parcrc dcl Comando dci Vigili Urbani.
Lcsposizionc di pubblicità può csscrc conscntila scnza formalc autoizzazione nci scsuenri
cas i:
a) csposizionc di targ}c professionali di típo c formàto standard cspostc a tato dcj podoni dei
caseggiati;
b) pubblicità cffctruata all'íntcmo di luoghi pubblici o apcrtial pubbtico, csclusi gli sradi cd impianri
6Polivi, qualora non sia dircttamcntc visibilc c Flccttibilc da píazzc,lradc cd alrri spazi di uso
pubblíco;
c) pubblicirà rclativa a vcnditc c tocazióni su stabili di nuova c vccchia costruzionc, purché
crntcnuta ncllc aPcrturc muraric;
d) pubblicità cffcttuata mcdiantc csposizionc di locar:dinc o con scrittc c targ.hc appostc sui vcicoli in
SCnCrC.
A1la pubblicirà "cffcttuata" nell'ambiro dcllc 'Fcnovic dcllo Stato si applicano lc disposizioni
csprcssamcntc cmanatc al riguardo.
ln ogni caso, le autoizzazioni di cui al prcscntc aticolo si intcDdono rilasciatc faccndo salvi
gli cvcntuali dirirti dei tcrzi, nonché ogni altra auloizzÀzionc di compctcnza di altre autorità o cnti
chc dovrà csscrc prcvcntivamcnte richicsta dagli intcrcssati.
casi in cui la collocazionc del manufatto compofi la manomissionc di suolo
comunale o di marciapicdc dovranno csscre osscnafc lc normc chc rcgolano talc matcria.
Gli intcrcssati dovrarno altrcsì osscnarc tuttc lc viScnti disposizioni di cdilizia, csictica
cinadina, polizia urbana, pubbl ica sicur ezza.
ln
tuîri
i
ART.
l:
richicsta di autorizz-rionc, in
cala lcgalc, dovrà csscrc corcdata, oltrc ai dati anagrafici,
il codicc fiscalc cd *'cntualc partíta I.V.A. pcr i sotgctti tirolari, dalla scgucntc documcnrazionc:
sí
a) Progcîto di inscgna o cartcllo in scala talc da individuamc tutri gli clcmcnri cssenziali, comprcso il
discgno dcl suPPolo, c pcr lc inscgnc luminosc Io. schcma clcttrico c costrunivo dcllà parrc
in osscnanza dcllc vigcnri normc c.E.l. (corniraro
Elcttrotccnico llalíano), debilamcntc sottoscríuo tlal titolarc dell'azic,rda costrunric€.
Pcr le inscgnc di rilo'anti dimcnsioní c di particolarc ubicazionc, ta C.ommissionc dí cui
all'anicolo s€gucntc ha facoltà di richicdcrc chc ilpîogctto sía concdato dellc oppotunc garanzic
di ordinc tccnico.
clcitrica, da rcalizzani comunquc
b) dcscrizionc tccnica dcttaglíata dcl tipo di inscgna o cancllo in progcno o comunquc dclla fonna
pubblicitaria di ctri il richicdcntc intcndc avvalcni con la indic-zionc dci narcriili impicgati, il
colorc dellc varic parti c, pcr lc inscgnc luminosc, del colore c della qualità della luct;
c) documenlazionc fotoglafica completa chc illusrri detragliaramentc il punro di colloezione
c
I'am bien te circot ante.
l-e domande di voltura dovranno cssere coredale dalla preccdente sutorizzazigng
documcntazione sosîitutiva.
6
clj
Alla richicsta di autonzzazionc dor.rà csscrc allcpata la ouictanz: dell'cronomo comuna!c
attcstantc la cosriruzionc di un fondo rímborso spcsc di f . -SO
úù
, cosi dctcrminato:
a) Dirittidi isrrutroria comprcsí i sopralluogli
b) Rimbono
r..
t. --4'c'
10
srampari
-v.}}..
Octr
,.
Totalc
L'autonzzazíonc sarà rilasciata cntro íl tcrminc di gg. 60 dalla prcscntazionc
dclla domanda.
l-c pratiche saranno sotloPosle all'esamc dclla 6rnmissionc in ordinc di
prcscntazíonc c
rempo sarà comunicaro |cvcnruare dinicgo aila mcssa in opcra
dcí o,.'J-pruut;.r,";
;:l]iJl:rr"
Il tcrmine di cui soora è sospcso nel caso ín cui ta C-onmissionc invirí i
richicdenti a proponc
--'
sotuzioni dívcnc o a produnc ulcriorc
docur.";;;;.
(-
QualoralcistanzcPfcscntatcnonsianoconcdatcconidocumcntiprcvisticdilrichicdcl
dalla Commissionc, lc stcssc
n'
oroìr.al :t^1oro r"got^nzzazionc ncl tcrminc asscgnatogli
"l
o,ot,opottc atl'csamc di mcrito c saranno archir''iatc' .
a"rt
-----'-ó"1t"'".
-^r: :-.^-^.-.r:
-:^-- agli
intcrcssati c' sc richics
,cnuta archiviazionc dovrà csscrc data comuniezionc
dorro-o .s.r. rcstituiti gli cvcntuali documcDti allcgati alla istanza'
oon
l.aposainopcradeimczzipubblicitari,lamanutcnzionccl'armaturadeglistcssi,ilripristin
della installazione di nuor
dellc parctí c la riprcsa dclla rinrcggiatura sullc paieti, sia- in occ:sionc
di irnpianro esistente c I
impia'nto o modiflche di quello frrt.n,., sia pcr rimozionc dcfiniriva
nei.modi
rinicssc in pristino dcllc muraturc, degli inronaci c dclte. tintcg-eiaturc
idolti.: canctllar
dci mczzi.pubblicitari' son
ogni rra.ccia dell'impianto soPPrcsso' nonché gli cvcntuali sPostamcnti
cscgultl'
csscrc
ai csclusivo carico del titolare dcgli stcssi a cura dcl quale dovramo
parimenti, dor.ranno csscie rimossi anchc i supporti dcl mczo pubblicitario disdetto, oltr
disponà la rimozione con I,
utto ,t.l*,. .ur" . ,p.r" dcll'utcnte intcrcssalo. h difctro, il comune
lc sPcse soslenutc
proctdura di cui all'a:r.20 dcl rcgolamento, addcbitando ai rcsponsabili
allc
inijezioni stabjlitc ncllr
ì mczzi pubblicirari insràllari chc non risulrassero conformi
sono da consjdcrarsi ahusivi'
autorizzazione pcr forma, ti-po, dimcnsioni, sistcmazionc cd ubjcazioni
Parimcnri,ognil,ariazioncnonautorizz.ataaPPofalaaimczzipubblicitariinopcrai
clnsidcrata abusiva.
è csprcssamcntc
contribucntc aúonzzzlo alla csposizione di matcrialc pubblicitario
incicnnc il comunc da
obbligaro, scnza ccctzioni o limitazioní di sorta, a manlcvarc c lcncfc
tcmpo c sede, pcr
qualsìasi
da chiunque, in
ò;i;i;ri;;"., prercsa, richicsra chc comunquc cComunc
avaruasj in rclazione, connessionc'
qualsiasi causa c'tilolo, potessc nei confronti dcl
jip.na.-r, sia diretta chc indiretta, alla conccssione ed alla autoiztazione ad cffcttuare aÎtí\'ità
pubblicitaria c installare i mczzi pubblicitari'
chc
I rjchicdenti si inrcndono altrcsì responsabilj di Îutle le conscgucnzc dì clcntuali dami
o mancato funzionarncnto
potcss€ro dcrivarc agli impianti pubblicirari a scguito di rotturc, guasti
dcllc aooarccchiaturc rclativc ai pubblici sen izi cittadini.
Il
autorizz:zioni di "csposizioni pubblicitarie' si intendono rilascialc a condjzione che
il richicdente si impcgni alla manutenzionc dci relativi impianti'
quci
Conscgrcnrcnicntc, che il Comunc, a suo insindacabilc giudizio, ha facoltà di richicdcrc
lavori di pulizla, rivcmiciatura a soslituzionc, in gcncrc di manutcnzione, chc saramo ritcnuti utili
pcr mantcncrc i rnczzi pubblicitari sccondo tc nctssità suggcritc dal dccoro cittadino.
parimcnri, il Comunc potrà prcscrivcrc in qualsiasi momcnto llsccuzionc dcllc modifichc c
dcgli spostamcnti chc saranno ritcnuti ncccssari.
ln caso di mancata'ottc mpcrarua allc prcscrizioni di cui sopra ncl tcrminc assc8nalo, lc
rclativc autorizzazioni vcnanno rcvocatc con t'inogazione dcllc sanzioni amministrativc prcvistc ncl
prcscntc rcgolamcnto c scnza chc gli utcnti abbiano diritto a compcnsí o indcnnità di sorta.
Tu
e lc
6
icdcl
;sc
n1
chics
ris t in
nuo\'
In caso di rimozionc dci mczzi pubblicirari ordinara dal Comunc prima dclla scadcnza
dclla
autorizzzzionc, il titolarc avrà diritto al solo rimborso dclla guota di imposta
corrisfndcntc al
pcriodo_di mancato godimcDto, csctuso ogni attm rimborso, compcnso
o indcnnità.
ln tal caso, I'intcrcssato dowà prowcdcrc a rimuovcrc t-'impianto cntro c Don ottrc
&g. 15
dalla dara di anticipata rcadcnzt dclla auîorizzzÀonc stcrsa. L: rimozionc
dovrà comjrcnacrc gi
cvcntuali sostcgni, tclai, appoggi o pali.
Qualora I'intimato non ottcmpcri all'ordinc di rimozionc, t'impianro vc,,à considcraro
abusivo ad ogni cffc[o c saranno applicatc lc disposizioni
di cui all'arr. z0 i.l rcgolancn;.
rllar
SOnl
ollri
nn li
I mczzi pubblicirari installari sulla basc di autorizzazioni in esscrc all'cntrata in visorc
dcl
prescntc rcgolamcnto c non rispondenti allc disposizioni
dcllo stcsso dovprue csscrc adcgu-ati sulla
basc dí dctîa normaliva cntro 3 arLni dalla sua cntrala
in vigorc a cura c spcse del tirolarc della
ncll:
autorizzazione.
sivj-
Fo\.are.più collocazione negli spazi a suo rcmpo
:l:,l11.O"rrono
asscgnali dovranno csscre rjmossi
c potranno csscrc ricoliocari in altro spazio -soto
oopo iiritasc;o ai
:ra
I
è
)cntc
cda
mczzì pubblicirari
una nuo'a autonzz'azìonc pcr Ia divcrsa posizionc,
fcrmo rcstando ra durara
corrisposti pcr I'auloriz.''ionc originaría.
, Pcf
jvirà
chc
:nlo
che
uci
rili
cc
lc
:cl
-t
-r
c
jti
ìmporri gia
AJligato B
- RET-AZIONETECMCA
A)
-
hcmcssa
-
-
L'art. 3 del D. L.vo 75/77/7993 n. 507, prevcdc chc ogni Comunc adotli un preciso piano
dcgli impianti da dcstinarsi al scn'izio dcllc pubblichc affissioni.
Dctto piano costiluiscc paflc intcgranlc c sostanzialc dcl regolamcnto comunale da
approvarsi, qualificandosi comc uno dcgli asprctti più apparisccnti dcll'atrcdo urbano di una città.
L'obicuivo del piano in discussionc é quello di distribuire l'insicmc di tali imoianri
uniformementc sul tcrritorio comunale tcncndo prcscntc, ncl contcmpo, tutte le csigcnzc c lc
nccrssità del fenomcno pubblícítario, di quellc dclla comunicazionc istituzionalc c socialc, nonché
dcll'impianto ambícntalc rlclla concrcla sistcmazionc di dctti impianti.
Inoltrc, con il suddctto piano dcvc csscrc attualo anchc quarto pr*isto dalla vigcntc
normativa in materia di spazi affissionjstici da dcstinarc a "sog-ectti privati", comunquc djversi dal
conccssionario dcl pubblico sen izio.
Parimcnti, in linca con lc reccnti tendcruzc di concczionc dcl c.d. "a:rcdo urbano", dcve
provvcdcrsi anchc alla concrcta dcfinizionc dclle tipologic di impianti chc dovra.uo csscrc utilizz.atc
pcr il riassetto dcl parco csistentc.
B)
-
Carattcristiche tccnichc dcgli ímoianti
-
L'affissionc dci mar:ifesti d*'c rispettare csigenze che la caratteiuzanto c la qualíficano quali
la dimcnsione dei manifcsti che si intcndono cspore c la loro finalità chc può csscrc pubblicitaria,
istituzionalc, informativa, funeraria o socialc.
Conscgucnlcmcntc, Dasc€ Ia nectssità dí dif'[ererziuc la tipologia dcgli impianti in rclazionc
varie
allc
csigeuc sociali, differcnziandonc i tipi c lc dimensioni.
Pcr talc ragionc, si indica di scguito la 'tipologia' dcgli impianti
soddisfacimcnto dellc sooraindicatc esiscnze:
.
l) - Stendardi mono c bifacciali -(f.to cm. 100x140 - l40x200 - 20oxla0).
Tali impianîi dovranno csscrc in acciaio zincato o alluminio con cvcntuali clcmcnti di
comPletamento quali ccstini portarifiuti o una fioricra in ctmcnto prcconfczionato in basso.
ln particolarc,
irnpianti dcstinati alla informativa istituzionalc o socialc dovranno cscrc di
colorc R I R N
. mcnîrc quclli dcstinati alla csposizionc di pubblicírà commcrcialc
dovranno csscrc di colorc-____Q
ftQrg
Gli impianti dcstinati agli -awisi funcbri" dovraruro aì.crc colorc N ERO
li
gO
lltJ
2)
-
Tabcllc munli
Tali impianti di formalo crn.70xl00, l00rl40, 140x200 dorranno csscrc cosrruiti in lamic
zincata con bordi costituiti daprofilati mctallici (in fcno o alluminio prcvcmiciato) cd arranr
ca.rattcristichc c colori idcnticí agli stcndardi.
-
3) -Trcqpoli
-
Trattasi di impianto a Pianta triangolarc composra da 3 tabcllc Ci dimcnsioni di cm. 140x200.
Pcr linca c colorc dowanno csscrc analoghi ai rnodclli prcccdcnti c dorranno csscrc instaltal
in 'spazi apcrti'c di passaggio.
L'impianto dowà c'sscrc uîiliz'-1o csclusiva:ncntc pcr pubblicirà commcrcialc c dolrà csscn
rsaliz""to con lxtrc prcstampatc in plcxiglas o in mctallo.
Ouc possibilc, l'impianlo Potrà avcrc a complcmcnîo panchine da porsi sorro alcunc facct
dcl
trcspolo.
4)
-
Posters
-
Trattasí di imPianlo di dimcnsionc di cm. ó00x300 dcstinato csclusir.amcnrc alla csposizionc
dipubblicità rcalizzata mcdianrc plurícomposizionc dí fogli.
Uimpianto dovrà csscrc costiluito da una rabctla "a fonào mctallico", csscrc sostenuto su
rre
pilastrini mctallici rezlizzatí con profilati a doppio 'T" c dovrà csscre racchíuso
con una
comict in lcgno, alluminio o vctroresina alta cm.20 c colorala in vcrdc.
5) -lmFiantipcr affissionc dirctte
Xl
Comunc dc\.c consentlre Ia
cfferruazione dclle "afllssioni dirdre" jn relazíone ar;isposro di cui all.an.3 del
ciralo D. L.r,o
n.507/1983.
Tcnuto conlo dclla circostarza non trascurabilc dcl minor introiro tributario
in caso di dctti
spazí vicnc dcrcrminara nclla. misura di. mq.
pai
Eo dclla supcrlìcic
obbligatoria di impianti pr* isr3 6u11, cirrr, norr*rirà ncll. posiz.oni dcrerminarc
dal
Comune.
Dctti impianti dovranno css.rc attr;buiti tricnnalmcntc ai "soggctri privatí" che
nc facciano
ríchicsta, comunquc di'crsi dal "concrssionario del pubblíco ,.".i1à,
mcdiantc affidamcnro
conccssorio con gara pubblie c con il pagamcnto di un "canonc
dj conccssionc" in rclazionc al
minor introito tributario.
6 .
al )O
E DIRI]-TO SULLE PUBBLICHE AFF|SSIONI
( Decreto l,cgisbriro I5/l l/1993, n. 507 )
lamic
}Taff
=_=_=_0_
CAPO
2cn.
I
;tallal
-
csscrl
NÍSPOSIZIOM GENFRAT.I
-
-dc
ART. I)
zionc
Il presente regolarnento disciplina nel tenitono del Comunc di
lV à SÒ
le modalità di csccuzionc c I'applicazione dell'imposta relativa allc forme pubblicitarie previste dal
D. L.vo'15.1 1.1993, n. 507. Disciplina, altresì, neìlo stesso ambito, il sen izio {e"!_!e pub-b-! Lche
afíissioni c Ia riscossionc dcí rclativi <iirini.
u lrc
-
OGGETIO
-
una
ART.2) - A}IBITO DI APPI-ICAZIONE
,.t'o
ctti
cíc
dal
no
rto
-
l-a pubblicità esterna e lc pubblichc affissioni sono sog-ecttc sccondo le disposízioni dcgli
anicoli sc-eucnti tispetli!amcntc al pagamcnto di una imposla o dì un dirirto a favorc del Comunc ncl
cui territorio sono cffettuatc.
ART. 3)
-
CLASSIFICAZIO\T DEL COMUN'E
-
fl qe
nella 7
imposítír'a e applica le rariffc approvate dalQ-o._l!.1l_ con alro N. 6.], dcl l8
A norna dcll'an. 2 del D. L.vo 15.11.1993, n.507, il Comune di
abjranri, ricnrra
Popolazione residcnte al 37.12.7992 è di n.5i95
ART. 4) _ FORI,IE DI GESNO\E DEL SERVIZIO
1)
2)
N
, la cui
class
2. pl
-
Il senizio di accertamento e di riscossione
dell'imposta comunale sulla pubblicirà e dei dirjrti
sulle pubbliche affissioni potrà essere gesriro come previ5s6 6u11'un 25 del D_ L.vo 15.11.1993, n.
)u /:
A) ln forma dire rra;
B) ln concessionc ad apposita azienda speciale ex. ar..22, comma 3, Iettera c) L. 0g.06.90 n. 142;
Q ln concessione a ditta iscritta all'Albo dei concessionari tenuto dalla Dir. Ccntrale per Ia
Fiscalità Locale del Minisrero delle Finanze , previsto dall'art. 32 del D. L.vo 507 t93;
-ll Consiglio Comunale con apposita delibcrazionc determinerà
I'intercsse dcll'entc, la forma di gestione;
di volta in volta, valurato
3) Ncl caso chc vcnga prcscclta una dcllc duc formc di cui alla lcttcra B o
delibcrazionc sarà approvato rispcttivamcntc lo staruîo o il capitolato d;oncri.
c
con Ia
'tcssa
ln ogni caso il scnizio è unico cd inscindibilc, talché qualunquc sarà la forma di gcsior
'dcll'imposr
prcscclta c dclibcnta, cssa riguardcrà, comunquc, I'acclrtamcnto c la riscossionc
comunalc sulta pubblicità c dci diritti sullc pubblichc affìssioni.
ART.$-TARIFFEl-c tariffc dcll'imposta sulla pubblicità c dcl diritto sullc pubbliche affissioni sono Cclibcrar
cntro il 31 ottobrc di ogni anno cd cntralo in vigore il 1'gcnnaio dcll'amo succrssivo a qucllo in cu
la dclibcrazionc consiliarc è divcnuta csccutiva a norma di lcggc c, qualora non modil'icatc cntro i
suddelto terminc, si intcndono prorogate di anno in.ar.no.
ART.6) _ R-JNZIONARIO RESPO\SABILE ln caso di gestionc dirctta il Comune desig,ra un i.:nzionario a cui sono attÍibuiti la fun-zionc
poteri
per l'cscrcizio di ogri artività orga:rizzativa c gesîionale del pubblico sci-, izio che
i
sotioscrive anche lc richjeste, gli avvisi, i prorvedincnti relarivi e dispone i n;nborsi.
Il Comunc è tcnuto a comunícare aila Direzjonc Ccntrale per la Fiscalità l-ocele de I }linisleio
delle Finanzc il nominativo dí detto funzionario responsabilc cntro 60 gg. dalla sua nomínaNcl caso di gcstionc in conccssionc, lc attribuzioni di cui sopra spcttano al conctssionarÍo.
Il funzíonario rcsponsabilc cntro il mcsc di gcn:raio di ciascun an-lo do'.-rà invia:e
all'Assessore alle Finauc cd al Coordinatorc dei Scnizi Fílalziarí una dettagliata relazione
sull'attività svolta ncl corso dcll'anno preccdente con particolare rifcrimento ai 'rjsultati conscguiti"
sul fronte della lotta alla cvasionc con la proposizione delle cvcntuali iniziative ritenutc urili per il
miglionmcnto dcl pubblico scrvizio.
cd
CAPO
II
lcstior
mPos
ibcrat
rincr
iniIO
l
presupposto dcll'ioposta è la diffusionc di mcssagei pubblícitari cffcmrata anra!'ciso fonne
di comunicazioni visivc o acustichc, divcnc da qucllc assoggcttatc al dirino sullc pubbliche
affissioni, in luogJri pubblici o aPcrti al pubblico o chc sia da tali luoghi perctpibilc.
Ai fini dell'imposizionc si considcrano rilcvanti i mcssaggi di;tus: ncll'cseicizio di uaa
aÌtività cconomica allo scopo di promuovere Ia domanda di beni c scr, izi, or}cro firalizztií a
migliorare I'immaginc dcl soggetto pubblicizz.ato.
:ionc
che
iieio
'iaie
Sog-eetto passivo dell'imposia sulla pubblicìtà, tenulo al paganen:o i:r r'ía pr:;r--ip:l:, è colui
che ciìspone a quaisiasi tirolo dcl mezzo altra" erso il quale il me ssa_1eio p:rilrcita:io vie:e d:fluso.
nlcrae o
r::e:rtre è soljdalmeille obbligato al paeaiilento dellinposta colui chc p;oC..::e o t e nde
lone
fon;sce i sen izi o,1e:i:o della pubbiicità
:
l:
iti'
:r il
L'imposra si derermina in base alla superficie della minima figun pia:a geomelnca ln cur è
ciicoscritto il tttto pubblicítario, indipendentcmenic dal numero di m:sse'qei in csso conie:ruti
lr supcrÍici infcríori ad un metio quadialo si arrotondano pcr ccaasso ai melro q'rad:alo e Ie
joni
Éaz
di csso, oltre il primo, a mczzo meîro quadralo.
Non si fa luogo aC applicazione d'inposta per lc supcr{ici infei-ioii a trec€nto c:ntimctri
^,.^J--r:
Per i mczzi pubblicitari
^,i^:.^ <ru.l
^ ^ Pu
-.,LLt:^:,À
é!rvrrd
uul rLlrd.
polifarciali I'imposta è calcolata in base alla supcócíc conplessii
a
Per imezzi pubt,licirari aventi dimensioni volumetriche I'inposta è calcolala ìn bas: alla
suprrficie complessiva risultante dallo sr'íluppo del minimo solido geonctrico in cui può css:ic
circoscritto iÌ mezzo stesso.
I festoni di bandicrinc c sìmili, nonché i mczzi di identico coi_,rcnulo, o\1.cro riíc;ibili al
n:cdesimo soggerro passivo, collocati in connessione tra loro, si considerano, agJi cffetri del calcolo
Ce lla supcrficic imponibilc, comc un unico mczzo pubblicitario.
Qualora I'csposizìonc pubblicitaria vcnga cffcttuata in forma luminosa o illuminata la tariffa
di imposta è maggionta dct 70O%.
ART. IO) - MAGGIOR AZIOM F RIDUTIONI D'IMPOSTA _
l,c maggiorazioni dimposta a qualunquc titolo prcvistc sono o.rmulabili c dcvono
applicarc alla tariffa basc.
lr
riduzioni non som cumulabili.
csscrc
pubblicità luminosa si intcndc quclla in cui i carattcri c il discgno costitucnti la pubblicità
sono cssi stcssi costituiti da una fontc di lucr, mcntrc pcr pubblícítà ordinaria illuminata s'intcndc
quclla chc è rcsa visibilc da apposita lucc chc vi si proictta.
Pcr
ART, 12)
- DICHIAEAZIO\E DIì{POSTA-
I soggcni passhi di cui all'art. 8 sono tenuti, prima Ci iniziarc la pubblicirà, a prcscnrare
all'uffìcio compclcntc apposita ciichiarazionc, a:rche cunulativa, nclla qualc devono csscic indjcalc
le c-arattciistichc, la durata Cella pubblicità c l'ubic"zionc dei r:rezzi pubblicira-i cspsii utílizlando il
mode ilo predisposto dal Comune che viene messo a disposizione de _eÌi inieressari.
l: dichiarazione devc csscrc Frcsentala anche nei casí di va.iaziore dclia pubblicirà che
comportino la modific'zione della supcrfìcic csposta o Cel ripo di pubblicirà cfferruara.
Qualora vcnga omcssa la prcscntazionc delia dichiarazionc, la pubblicirà orCinaria, quella
cfieriuata con vcicoli in gcncrc, noncbé la pubblicírà cffetruata, per conio propdo o albri, con
pa-'rnelli luminosi o proiezioni si prcsumC Cffcti.raia in og,ìi cesb dal l' gc:uaio dcll'anno in cui è
staia acc€nata.
Pcr Ie alt:c fa:r;spccie imponibili. Ia prcs::rzione o;cra Cal
I' r;oi:io cel nese in cui è slaro
cfle itu a to I'acccna.n e:; to.
Pc: Ie dcnu::c C: ra:::.zione do,rà proct3esi al co;_cu:sìio f: Ii=:c:.:o Ccrulo in se_cuiro
quello pagato pcr lo sresso pciodo.
L: pubbl:--irà a:::31: s inlcnde prorocl:3 con il scr:pli.- pJ_E:;:;.1:i ce Iia re l:li., a i=pos::
da cseguini cntro il 3i ecinaio dell'anno di rife jncnio, semprc chc non \c:i; píeiiiìraîa dcnuncia
di ctss:zione entro íl me:iesino termine.
all:
nuo,. a Cichia:azjo;rc c
Per ia p'..:5bli:iri oriinaria a-rnuale, quella di durara superio:e a trc r:ìesi, la pubblicirà
effeiÌ'r.rata con veicoli c quella viaria, I'imposla è dovuta pcr arL:ro solare di riferimcnro cui
comsponJe una autonùina obbligazione triburaia.
Per lc alt;e fz:ris:ccic inponibili, jl pt:-i+Co d:npos:: è q'.:e!lo spccifie:o ncllc rela:ivc
disposizioni.
Il pa_ear:cnlo Cell i:::posla devc csse!E cse-E:tito n:edianre !ers3:sn:o ? nezzo c.c.D. i:tes:a:o
aJ cbirunc, orrcro al concessìonadc in c.aso ci a:ilda::rrnro in co:cessjc;;e cel scnizio, con
aroroncamento a l. l_000= pcr difetro sc Ia &azione non è supcrio;e a {. 500= o Der cccesso se
superiore.
L'attestazione dell'arvcnuto paganrento deve cssere allegata alla prescritta dichiarazione.
, Per ia pubblicità rclativa a pcriodi infcriorí all'anno, I'imposta dci c csscic corisposta in unjca
soluzìonc, mentrc P€r la pubblicità amuale I'imposta può esscrc corrisposta in ntc trimcstralí
anlicipatc quando l'imporro supen I.3.000.OOJ=.
Qualon la pubblicità sia cffcrruara su impianti installati su bcni appartcncnti al dcmanio
comunalc o su bcni di proprictà comunalc o dati in godimcntq al Comunc
è dovuto anchc il
pagamcnto di un canonc a titolo di affitto o conccssionc paria
/6,NO
,
fcrmo rcstando I'applicabilirà dclla t.<sa O.SA.p.
J
ùq .r.,!.
licità
ntaJe
do il
chc
rella
Entro duc anni dalla data in cui ta dichiarazionc è stata o avrcbbc dovuto csscrc prcscntata, il
Comunc o il conccssionario dcl scn izio, in caso di gcstionc in conccssionc, Pro{.dc a rcttifìca o ad
acccrtamcnto di ufficio notificando al contribucntc, anchc a mezzo posta mcdiantc raccomandata con
arviso di ricrvimcnto, aPposito alTiso motiì'ato.
Ncll,arwiso dcvono csscrc indicari il soggctlo passivo, lc ca.'aîlcristichc c I'ubicazionc dcl
Etczzo pubblicitario, I'importo dcll'imposta o dclla maggiorc imposta acccrtata, -dcllc soprarassc
dorutc c dei rclarivi inrcressi, nonché il tcrminc di 60 gg. cotro cuí cffcttuare il rclativo pagamcnto.
Gli avvisi sono sonoscrini dal funzionario rcsponsabile o, ncl caso di gestione in
conccssionc, dal rapprcscntantc dcl conccssionario.
ART. I6I
-
PUBBLICITA ORDT\,{RL{
Pcr la pubblicità cffcltuata mcdiante insegne, canclli, locanCinc, targlc, stendardi o qualsiasi
altro mczzo non prcvisto dai succcsivi a.ricoli, la tariffa dcllirnposta pcr ogri mctro guadrato di
I É,
supe rficic c per amo solarc è di
;
Per Ie fattispecie pubblicita:ie di cui sopra che abbiano CuÍaîr no:'l c',ennra e t:r nq:i <i
:
a;;l:ca per og,ri mesc o tsazione u:ra tariffa ai f. I Lt\Pcr la pubblicirà cfrcttuata mcdiantc affissioni dircltc, anchc pcr conto alrr-:i, di r,ranifesti e
sjmili su apposiîe srrutiurc adibitc alia csposizione di rali mezzi, purchó re golarmente autorizz:ie, si
applìca I'imposta in base a!la superficie complessiva degliimpianti nclla m-isura di r. I tÙlC' p"r
mctÍo quadraîo con le modaljtà previste pcr la pubbÌicità ordinaria
ln assenza di autonzzazíone, si applica la tariffa dj cui al I' clmma-q:r o-e,r i si;.ao)a
C.t Presenlc
csposizione pubbliciraria con la inogazione delle sanzioni di cuí al capo
-!Lrcgolamcnto, tratîandosi di csposizione affissionistico-pubblicitaria abusiva.
Pcr Ic pubblicità dí cui sopra che abbiano una supcr{ìcie comprcsa tra mq. 5.50 e mq. 8.50, la
taifta dell'imposra è rnaggiorata del 507c.
Per quelle di supcrficic supcriore a mq. 8.50, la maggioiazionc è Ccl 1O3%.
{.
u
ito
-
t0lì
cità
r, ri
iivc
iato
con
)se
rica
fali
nlo
: il
Per la pubblicità visiva pcr conto proprío o altrui o all'intemo c all'cstcmo di vcicoii rn
v*iurc au tofilotranviarie, bartellj, barche c simili, di uso pubblico o Pri\ ato, i'imposia è
doyuta in base alla suocrficic complcssiva dei mczzi pubblicitari installati su cíascun vcicolc nelia
per og:ri metro quadrato con lc modalità previste per la pubblicità
misura di î-.
ordinaria.
Per la pubblicità cffcituata all'cstemo dei vcicoli zuddetti sono dovutc le maggiorazioni
pr*istc dall'art. 16 ultimo comma c pcnultimo comma, dcl prcscnte rcgolaacnto.
Pcr i vcicoli adibiti ad 'uso pubblico' I'imposa è dorr:ta al Comunc chc ha rilasciato la liccwa di
cscrcizio; pcr i vcicoli adibiti a scrvizi di linca intcrurbana I'imposta è dovuta nclla misura dclla metà
a ciascuno dci Comuni in o:i ha inizio c finc la corsa.
Pcr i vcicoli adibiti ad uso privato I'imposta è donrta al Comunc in cui il proprictario dcl
vcicolo ha la rcsidcnz: anagrafica o la scdc.
Pcr la pubblicità cffcttuata pcr conto proprio su vcicrili di proprictà dcll'impresa o adibiti ai
îraspofi pcr suo conto, l'imposta è dourta pcr:!nno solarc al C-omunc ovc ha scdc I'imprcsa stcssa o
qualsiasi altra sua dipn&rua, orrrcro al Comunc ovc sono domiciliati i suoi " agcnti o mandatari"
chc alla data dcl I'gcnrnio di ciascun :ìmo, o a quclla srcccssíva di immatricolazionc, hamo in
dotazionc dctti vcicoli. sccondo la scsucntc tariffa:
a) autovcicoli con
polata suP.
a kg'
I'
3000
;i;;;;ìi.o'ioo'r.,ui"r."rl.s000
prcccdcnti catcgoric """"
ricomlrcsi ncllc
;í;il;;il
'
;
oon
".i*ti
circolanti con rimorchío,
P., i vcicolí
Pcr
i
duc
141'000=;
eó'000=;
f 48'000='
r'
'
la tariffa di cui sopn è nddoppíala'
vcicoli di cui at comma quafo dcl prcscntc anicolo non è dowta I'imposta
p'c
inpres:, purché sía.'apposta no:
l,inCicazionc dcl marchio delia ragionc socialc c dcli'indir,z:o dcll
quadrato.
z
oit ài a". volrc e ciascuna iscrizionc non sia di supcrfìcic supcnorc î'ezzo riictro
fatro obblieo di conscrvarc l'atrcstazione dcll'arrcnuto pa-qaÍ:cnlo dcll'ir,rposta
csibiria a richicsta dcgli agcnti autorizzati'
''- -'-l:
a]3]oe-he stí!|tuiI
Per la pubblicità cffcr!uaIa Pcr c!;]lo aI;;-.'.ri con inscgrc, p::::iij c a]::e
cleî(ronico
coniiollo
carartcrizzarc àall'impicgo Ci djodi luminosi, lanpadinc c sin;lj n:::a:.lc
r::::::l::à Cel-.messaggio o l:
cleltromcccanico o comungue Programmalc in nqJo da gara::l;ie l:
i;:Cipende ntcnentr
sua visionc in forma intcmrittcntc, lampcggiante o similare, si a:;l:* ll=::s:a'
'-dal nurnero dci mcssaggi, P€' mctro quadlato di supcrficic c p<r a:-.:. so]a:e in basc alla laiffa d
Per lc fanispecìe pubblícitaric di cri sop;a,che abbia:.0
applica pe r ogni m.s. o L"zion. una tanffa di
Qualon lc sopiaindiete forme pubbircita:-ie vcne::" '::3::-::
:
Call'impresa, I'rnposta si app lica in misu ra pai aÌ:: m e là dc ilc nspc l l: ' : ::: ::
f --É[email protected]
Pcr la putblicirà ieelizzata in luog\i pub5licì o a3:i ai :-::::- :':: 3,'\ C::posi:ire
proiezioni Iumlnose o cinematografiche cfieîÌuatc su schemrj o o::e:: il:::::.::. s: a:;lica J'i;:rposla
pcr og::i giomo, indìpenCentemente.dal nume;o ciei ness:ggl c c: = -<i:-:icie aCibiia all:
oroi.tion.]in base alla tadffa di f . f4 ÙCC'
*inlr
ci ernlie :
Qualora detta pubblicità abbia durata superioie e Îiclì13 ,Eir:-j
una ta,iffa gionraliera paiì alla metà di quella i" i Previsla
Per la pubblicità effcttuaÎa con striscjonj o aitri ncz: sj=i,:--: c:c a:iÍa''c6ano stradc o
pia;;t la tariia dell'imposia, p'cr .ciascu,l- i-neiro quad:rl-' c :i: :--:: :'::':':: Cj csposizionc di
giomiofrazione, è di I l b t{C
quindici
'
L concessione di csponc rale pubbIc;rà po:;i cs.'e:: : :-':::: s'-lo qua;Co pe: Ir
ubica:ione, [c dimensioni, í dÍscgrri c le iscrizioni dclle teìc, i ::.:::.: =:-: si:;io corxpzlibili con
l'estetica cd il decoro urbano.
Gí striscioni dovralno csscrc collocaîi ad una al:ezz: ::: j::::::: a nrl 4,50 dal piano
stradalc.
Pcr la pubblicità cffcmuata da acromobili mcdianrc scii:c, s::scioai, discgni F,:mogcni,
tancio di ogg.ni o manifctini, ivi comprcsa quclla cscgr.:ita su secccli Ci acqua c fascr marittimc
limitrofi ai tcrrirorío comunalc, pcr ogni giomo_ o É-azionc, ir j:;er dc nicmentc dai rcggetti
pubblicizzati, è dovuta I'imposta nclla misura di l. :1 h CC!
Per pubblicità cscguita con palloni frcnati c similj, si applic: Ii;7:sta Ln basc alla tariffa pan
a I.__U._S_CCC._
Qualon non si oppongono mo(ivi di dccoro o di polizia u:la:a, il Comunc conscntc la
distribuzíonc, anchc con vcicoli, di manifcstini o di altro matcri:lc pub:li::ta:io, oppurc mcdiantc
pcnonc circolanti con cartclli o altri rnczzi pubblicitari.
ta no:
Pcr la cffctluazionc di dctta pubblicirà, I'imposta è dovuta pcr ciascuna pcrsona impicgata
nclla distribuzionc od cffcttuaziorc pcr ogni giomo o frazionc, indipcndcntcmcntc dallà
rnisun dcj
mczzi p'bblicirari o dalla guantirà di marcrialc disrn'buiro, in basc a à rariffa di
e ccO
Per la pubblicità cffctt'rara a mcz.o di apparccchi amplificarori c similí, l. rar1--tÈi.tt'i,nporr,
dorlta pci ciascun punro di pubblicità cpcr ciascun giomo o fi,azionc e A;.C i Cfti
2
pubbiicirà escguita con qualsiasi nrczzo acusrico, fisso o mobil.,
da csscre
_I:
pcrctpibilc d: qualsiasi "luogo pubblico", può csscrc cscg.rita csclusivamcnrc
dallc ore 9 allc orc l3
c dallc orc 16 allc ore 19 di ogni giorno scftimanale, csclul
Ia domcnie.
pubblicità fonica è victata in prossinirà di casc di cura c di riposo c in prossimirà
di scuolc
pubblichc c di cdifici di orlto dururîc lc orc di lczionc o di crrimonic.
ln ogni caso, I'intcnsirà dclla vocc c dei suoní cmcssi dal mczzo djfiusivo non
Cor.rà
srr.,errre
-v "e JUPlror!
la misura di 65 dccibcl.
f.
.
ini&ì
Il
rtluÌa
rnico
,OI:
'fa d:
:s:
s:
ri\.-
b tanffa dcll'irnposta è ridotta alla mcrà:
a) per Ia pubblicità cffctîuata da comitati, associazioni,
fondazioni cd og:ri alrro Enre non ar.ente
scopo di luoo;
b) per la pubblicirà rerari'a a man jfesrazjoni poririche,
sindacejj, spori\ e, fiisl;opiche e rerjgiosc da
chiunquc tealtzzzre cor il "palrocinio o la paiecipazione"
"
dc-eli Enri pr.:bbljci T.rj,o.iuli,'t'""
c) per Ia pubbÌicirà re laiii a a festeggianenti paidorrici, religiosi, a
sxll:;oli r'i^*q_eì.nr; o a;
bcneficenza.
LL'I\IPOSTA
,l
-
ica
Sono csenti dall,imcosta:
a) la pubblicirà real'uzzta
eo
di
Ia
:on
no
nl,
nc
rfi
de ìocali adibiri alla vcndjra di be ni o alla prcsrazionc
di scn.izi
"ll'int.-oneglii stcssi
quando si rifcriscc all'arti'ità
cserciiata, nonché i mczzi pub'oiicirari, ad cccezìone
dellc inscgrrc, csposri nclc vcrri;e o su c porte
dì in3resso dej rocaii n:ccesìmi purché siano
aillnenti alia atti'irà in cssi cscrcjtata c non iupcrino,
nir ro:o insicne, la supcrficie 'complessir.a
di.mezzo metro quad;ato pcr ciascuna .'.,rina o
ingrarro.
,.
b) gli aw'isi tsPosl; al pubblico ncllc vctrinc c sullc
lnc di in:icsso dci lo:al:, o in mancanza nelle
immediatc adíaccrue del PUnto di vcndita, relativialla
ani'iià s'olta, non.lj qu.lii lguaidanri la
locali'?"7íone s r3 uliri?',a zi61e.deí sen-izí di pubbrica
utirità, che non supcrino ra superficie di
mczzo mcrro quadrato c quclli riguardanti la locaz.ionc
o !a cornpravc:diia Ci i::ìmobili sui quaii
dí supcrficic
supcnorc
a
un
quarro
di
mctro quadraro.
. .sono-afflssi,
:-on
c) la pubblicità comunquc cffettuaia
all'intcmo, iutlc r"ccirr. csrcrnc o sullc rccinzioni
dei
pubblico spcnacolo qualora si rifcrisca allc npprcscntazioni
' locali di
.,
in progrzrn_rrion";
c) la pubbliciti csclusc lc inscgnc,-rclativ. a; gio."li
c c pubblicazioni pcriodichc se csposre
sullc sotc facciarc csrcme dcrÉ càicorc o n.tt."".tiì. "
I *[c porrc di i"gé; ;;i;;;ozi ovc sía
cffctruata la vcndita;
Q la
csposta a''inrcmo dclc stazioní dci
scn izi di rrasporto pubbrico dí ogní gcncrc
-pub.blicirà
rncrcnti
a.lla anirirà cscrcirata daf imprcsa di trasporro
pubblico, nonché rc r"b.it. .rpost.
all'estcmo dclrc staz-oni oT: o tungà
r'itincrario'i; daggio pcr ra panc ir cui conrcngono
.informazioni rclarivc allc modalirà ai ."ff.ttu..t* jciscrvizio;
^ Ia
f)
Pub.blicità cposta alt'iotcmo..dcllc
f.*"iri",'d.gti acrci c dcllc navi ad ccctzionc dci
baffclli, barchc c simíli di cui all,Arr. ".,,rr"
l3 dcl D. ú""".-SùnZ,
g) la pubblicirà .omrmouc cffcrruara via
in
csc1ur'", *fi, 1",o. dagl í Enri pubblici Tcrritoríali;
h) Ic inscgnc, tc rarghc c simili appostc
pr r" ì"a;tta"LJ"nc dcllc scdi di comirati, associazíoni,
fondazioni c di ogní alrro cnrc c-hc non
p.*gu, *;;;i"cr",
8
i) lc inscgnc, lc targhc
c.
ìcggc o di
simili la cui csposizionc sia obbligaroria P"t ditrygt-::-di
rcgolamcntoscmPrccncrcdimcnsionidclmczzousaro'q;aloranoncsPrcssamcntcstabilitc'non
.r.,-p"tino il mczzó mctro quadrato di zupcrficic'
Provinciali Ci cui all'an' 80 dcl D'
ln ancsa dcll'inscdiancnto dcllc CommissioniTritiuta:ic
'proccso ributario- irr attuazionc Cclla dclcga
Lvo 3l/lL92, t 54ó, recaatc nuovc disposizioni sul
n.413, contro gji atti di acccramcnto è
al Govcmo conrcnuta n"1'art. iò dclla'lcggc ao/rztgl,
ajnmcssoricorsoallaDirezioncRegionalcdcllcEntrart-cxlntcndcnzadiFi;:arrza-cdinscconda
dcllc Finanze cntro 30 g.e. dalla data di notitlca
istanza, anchc da panc dcl comunT, a[ ìvlinistcro
dell'atto o della decisione dcl ricorso'
Ilricorsoo.'.",*,..p,.*ntatoallaDirezioneRcgionaledelleEntntetcrriiorialmente
compctcntcanchcscProPostoa,.',.rsol"dccisioncdcllastcssaDirezione,dircita.tcntcomcdiantc
con arwiso di riccl'imcnto'
racc;mandata
'-:-.
è inviaro a mezzo posta, la data
c"ro t,um.ioì. il"sci". ri.uutr. Quando il ricorso
p;r"
N.r
di spedizione valc quale data di prcscntaztonc -della Direzio;:c R:gior:aÌe delle Entrate
Conrro la decisionc c.i úinirr.ro c quclla definitiva
di cui all'af. 395, n'2 c n-3, c p c' nel terr'ine di g-e'
è ammesso ricorso in ,.r'*"rion. nelle ipotesi
il documento'
ó0 dalla data in cui è srala scopcna la falsità o recupcrato
ricorso in revcra:io;rc pcr cro:e di fatto
Contro la decisionc dti Ministtro è anche ammcsso
della decisione stessa'
o di c-alcolo nel termine di gg.60 dalla notifica
Sudomandadclnconcntc,PfoPostanelloslcssoriconooinsuccesir.aistanze,l'Autoriià
dellatto impugnato'
amministrativa decidente può sospcndeie Per gra'i motivi I'csccuzionc
del ricorso alla Dj;ezione Regionale
Decorso il rcrmine cr gg. ig0 dall; da; di prescntazione
il co:rtribucnte può ricoirere al
delle Entrate senza che si, sÈta notificata la reiariva decisione,
l"linistro contro il prorlcdimcnto imPugJlato'
g0 gg. dalla norificzzione della decjsione del
L'azione giudizia-.ìa o.u. .r..rJ.rp"rita cnrro
180 g3' dalla presentazione del
Ilinistro. Essa può, lultavia, ",*,t p'opà"" in ogi caso dopo
ricorso al Ministro.
ART.23)
-
RI\IBORSI
-
EntroilterminediducannidecorrentedalgiornoincuièstatocffettuatoilPagarnento,può
al rimbcrso, il contribucnre
ovvcro da quello in cui è stato dcfinitivamentc actrtato il difirto
istanza in carta lcgalc in
apposira
chicdcre la resîituzione di sommc versatc c non dolr:tc mcdianrc
ordine alla qualc si dovrà prow'cdcrc nel termine di gg' 90'
nelÌa
Al cînrribucnrc ,p.*o p., l" *.-" ad lso donrtc a qualsiasi titolo gJi intcressi
misuradclTvoyrognxmcstrccomPiutoadcconcrcdalladatadcll'cscguitopag:ImcDto.
nci tcmpi c
L'imposta doluta a scguito di dichiarazionc o di acccfamcnto c non corrisposta
nci modi prcscritti dal prcscítc rcgolamcnto è rccupcrata_ con il proccdimcnto dclla riscossionc
co3ttiva di cui ai D.P-R.2Erf}Ú98S;N.43, c succcssivc modificazioni cd irtcgrazioni'
anno
Il rclativo fuolo dcvc esscrc formato c fcso cs.cntivo cntro il 31 diccmbrc dcl sccondo di
owcfo, in caso
succtssivo a qucllo in cui t'awiso di accclamcnto o di renífi€ è stato notificato,
qucllo di scadcnza dcl
sospcnsionc della riscossionc, cntro il 31 diccmbrc all'anno succtssivo a
pcriodo di sospcnsionc.
8
odi
CAPOtrt
, DOn
-
DIRTFTO SULI E PUBBi ICTTF AFFISSIONI
-
a-rD
cl D.
.l.Ea
Ito è
onda
il:c-a
len!e
iantc
_ n scn'izio dcllc pubblichc affssioni è istituito in modo da garanrirc I'affissionc, a cun dcl
Comunc,.in appccili impiaati a ciò destinati, di rnanifcsti di
lualunquc marerialc cosrituirj,
conrcncnri 66a1unic:?isni avcnii finalità istiruzionali, sociali o comunquc
prívi di rjlc.,.a.,rz:
cconomica, orvcm di mcssaggi diffusi ncll'escrcizio
di artivirà cconomichc, ncila misura siabilira
Callc prcscnti disposizioni rcgolamcnrari.
A noma dcll'a:r.
J.
i
oo
di
!o
"fr;;;;.1"
Ao
i l'q-{-*irà.
3, comma 3, del D- L-vo rs/rr/rgg3, n. 507, íl comune
r.( È
è obbìigato ad insrailarc impianri da adibirc ar scn'izio dcilc
pubbiíchc
m jsura di
rnq
pcr ogni n:irrc àbiranti c quindi pcr un
.
compressivo" di mq. .
,,f
. rircvaro
Ia popo.lazionc rcsjdcnrc at 31.12.1992
complcssivai.n,.
.
n.
+mmonra
,.chc
J-ìPsto dalla nonnativa viecnrc, il comunc cons:nrc l'cffcnuazione di affissioni airerrc,;n relazjoli'
al disposto dí cui al cirarà an, D.Lvo n. 507293, nclla
misura massima di
, pan al
co dcila supcrt'icic obbligatoria di
d"l. ,.ig.nr. nom;ativa. .
lO
;;;;
i.pí;;i;;;;;ri
mq. 5-
failo
)fiià
n
ale
eal
del
del
PuÒ
:in
:lla
)lc
)nc
úo
,di
A"l
Il contrac disPonc chc detri impianti sia;:o atrribuiri tricnr:al;ncnrc a soggcîri
privati, dir.cni
dal.conccssionario dcl pubblico senizio, mcdianrc "afÍidamento
conccssorio" da atríbuirsi pievio
csf,ctancnto di apposira licitazionc privata ai scisi c pcr
gli cffcrri dcll,arr. gg del R.D. 23/05i1g21,
n 827 c succcssivc modific'azio-ni cd intcgrazioni, aa iia;Ji rra i soggcni
inrcrcssati clc nc facciar:o
a;posita richicsta c chc dimosrrino un capacità tccnico_ccononica
aliguaiuIl conctssionario di dctti impianti sarà tcnuto a conispondcic r,imposta dovuta
a nò,rma
dcll'aÍ' 13 - comma 2 - dcr prcscntc rcgotamcnro,
ra tassa di occupaabnc spazi cd ur.. p"uuii.r.,.
sccondo lc disposizioni in materia, oil" un
c"ron. di conctssíonc a-n:nuarc, da dcterminarsi
t;i'cn::almcntc dalla Giunta comunalc c da vcrsani
anticip"iu..nt. ncllc cassc dcl scrvizio affissioni
c pubblicità, che sarà posto a basc d,asta
dclla sopnindica'ra l;cirazionc.
Il conccssisn'atio di dctti impianti pro.'vcdcrà atta joro installazionc,
ncllc fomrc c con jl
natcrialc indícato dal comunc-, ar 6nc di annonizzarc
gì iiosi qu.ui dcr -pubbrico scrvizio..
Prowcdcrà, inortrc, alra loro rcrativa o.,-u,-.*ion., "
csoncnndo ir comunc da ogni c
qualsiasi rcsponsabilità civilc o- pcnalc,
pcr infortuní o drnnì a p.rsonc, animati c cosc
chc
dcrivarc dalla instaltazionc di aètri irrpiarti,
iri.orf-." r" rimozionc dcgli stessi cnrro c Í)orcsscro
non olrrc
i.l tcrminc di gg. 15 dalla scadcuza dct
nppoio con*:;;:-
jl
pcr Ia cfl'4tuezionc dcllc pubblichc affisioni è dovuto in soliCo & chi richicdc scn:
conPrcnsivo'dcll'in
da colui ncll'intcressc dcl gua.lc il s:rvizio slcsso è richicslo, u:ì dinilo'
sulla pubblicità, a fa: orc Ccl Comunc chc provvcdc alla loro escc':zionc'
l:
misura Ccl diirro sulle pubblichc afflssioni Pcr ciasan fogl:o C: Cinc::sionc ci
6 ct'
pcr i pnn:i 10 gg c ci
r-.
lCtr c pc; i pcnoCi di scguiro ir:dicari è di I.
pcriodo succcssìvo Ci g3. 5 o É:aonc.
pcr og:ri corni:.iis:onc infcriorc a cinq,uanta fo-eli il diritto di cui sc;= è nrag-eiorato dcl 5
pcr i manifcsii cosriîuiri da "orro fino a dodici fo-eli' il dirirro è n:a3.liorato dcl 50%, mr
per
cosiituiti aa pìir di dodici fogli è maggioiato dcl 100%.
-. quclli
l. _eualora jl com.grirrcntc richicda csprcssarncntc che I'aft-issiots lct5a cscguita in dctcrn
spazi da lui prcscrlli è do"tta uoa mag-eiorazionc dcl 100% dcl dintto'
L-c disposizio::: prcvistc pcr l'inposia sulla pubblicità si a;pl;ca-:o' Ftr g"r1'lÎo conPsl
a.':che al diritto sullc p':bblichc afiìssioni.
ART.2t)
2rFC
-
PAGA\G\'TO DEL DIRITTO
t.
-
Il pagarncnio icl dirino sulle pubblichc affissioni dcvc csscrc cfí3ìiuaÌo ctnicstu alÌncnt3
richicsta dcl scn'izio s:coodo lc crodalità prcvi5lg 6t1Ì'aí 15 dcl prcsc;:tc tcgola-'ncRto'
Pcr pa:ricolari csigcnzc organíz:ativc, il cor.runc cons!nic il paga-::cnto dirtto dcl di:
rclativo ad arfissioni non arcolí c:"'allcrc commcrcialc.
ART. 29) - RIDUZIO\-I DEL DIRITTO
e
ART. 30ì - ESEÌ.IZIOM
al
-
fcstoggiam
pAr DrRrrrO
c
nti
patríottici, rcliglosí, a
-
Uiritto srlle pubblicbc affissioni:
i manifcsti riguardanti lc atitità istituzionali dcl Comunc da csso svolrc in via csctusivp, cspo
ncll'ambito dcl pmprio tcrritonìo;
b) i manifesù dcltc autorità militari rclativí allc iscrizioni ncllc listc di lcva, alla chiamata cd
richiami allc armi;
c) i manifcsri dcllo Stato, dcllc Rcgioni o dcllc hovinct in natcria di tributi;
d) i manifcsti dcllc autorità di polizia in matcria di pubblica síasrczzz;
Sono cscnti
a)
lt
c)
il scn:
r;_
r
dcl
,<
cl di:
i manifcsti rclativi
ad adcmpimcnti di lcggc in matcria di rcfcrcndum, clczioni politichc, pcr il
Parlamcnto curopco, rcgionali, amministntivc;
f) ogni ahro manifcsto ta cui aflissionc sia obbligatoria pcr lcggc;
g) i manifcsti conccmcnti corsi scolasici c profcssionali gratuiù rcgolarmcntc autoriz'ati.
I-c pubblichc afflssioni dcvono csscrc cffcnuatc sccondo l'ordinc di prcccdcnza risultantc
dal
riccvi6snl6 dclla commissionc chc dcvc csscrE amotata in apposito rcgistio cronologico, timbrato
dal Comunc.
I: durata dcll'aftìssione dcconc dal giorno.in cui è stara csc-euira al complcto. Ncllo stcsso
giomo, su richícsta dcl committcntc, il C-omunc dcvc mcitcrc a
disposizionc l'clenco dellc posrzÍoni
utiliT"atc con la indic:zionc dci quantitativi affissi.
II ritardo nclla cffettuazione dcllc affissioni causato dalle avr.crsc condizioni atmosferiche
si
considera car:sa di forza maggiorc. In ogrri caso, qualora il rirardo
sia supcriorc a gg 10 dalla dara
richicsta, il comunc de'c damc tcmpcstiva comunicazionc pcr iscrino ar committcn-È
l: marcanza di 'spazi disponíbili- de,,c cssere comunic-atiàf comàirrènte pcr iscrirro inrio
_ _
gg 10 dalla richicsra di afiissione.
In tali ultimi duc casi, il committcntc può annullare la commissionc senza alcun
oncre a suo
carico cd il Comunc è renuto al rimborso dellc sommc versaic cntro
gg. 90_
Il commi(tcntc ha facortà di annularc Ia richiesta di affissiorie prima chc r.enga cscquira con
I'obbligo di corrispondcre in ogni caso la metà dcl dirirro dor.uro.
ll Comunc provlcderà a sostituire gratuitamcnrc i ma,rifesti strappatí o comunquc deteriorari
c, qualora non disponga di altri cscmplari dei manifcsti da sostituire,
proì'vcderà a damc rempesrrr.a
comuniszionc al richicdente mante:rcndo, ner frattcmpo, a sua disposizionc
i rcratir.i 5p32i.
Ncll'ufficio dcr scn'izio dc c pubbriche affissioni saranno csposri per' la
puuutica
consultazione le tariffc dcl scn izío, l'clenco degli spazi desrinari
alle "pubùlichc afflssioni,' con la
indi"'zione dellc etcgorie a e quari aetti spli ippartcngono cd ir rcgistro
cronorogico dclc
commissioni.
Il Comune, senza corrisponderc alcun comp€nso o indemizzo, ha scmpre facoltà
di utilizzaie
pcr il scwizio dclrc pubbrichc affrssioni gri srcccatí cd i
rccinri di ogni lencrc qrurri*i ,ro
destinati, ancorché a carattcrc prowisorio, insistcnti ù prospicicnti
" o su suolo
sul-suol-o pubblicó
prÍvato grar.ato da scn'iiù di pubblico passaggio.
i luh
?ol1
gli
i
"
t1!'
Pcr Ic affissioni richicstc pcr ir giomo in cui è staro
conscgnaro ir marcn'are da afrrggcrc o
cntro i due giorni succcssivi, sc trartasi di affìssioni
di contcnuto-commcrcíalc, o'r,cro pcr tc ore
notturnc dallc 20 ajlc ? o rci giomi fcsrivi, è dovura
ta maggiorazionc dcr r}va der diritt'o, con un
minirno di r. 50.000= ocr omr--commirsion..
Qurto.li- ,"ili.io ,i" affdaro ín concrssionc ai scnsi
dcll'art..28 dcl D. L4s. o. íot-tsl, rarc maggiorazion.
in via cscrusi'a c pcr intcro al
conccssionario a titolo di rifusionc dci magliórí
"nriuu;,"
oncri dcrivanti
dall'obbligo di assicurari il scn.izio,
in dcroga allc prcnotazioni pcr affissíoniìrdinaric
ì" ot" oi richicsta spccificz di affissionc
urgcnlc, ncllc orc oottumc, nci giomi fcstivi,
ovc richicsto.
j
J
spor
.A
Pcr il conrcnzioso cd il_proccdimcnto cscculivo si applicano
rispcttivamcntc lc disposizioni
di cui agli
dcl prcscntc rcgolamcnlo.
^fl.22c24
CAPO 11'
'
Per l'omessa, lardiva o infcdclc dichiarazionc di cui all'art. 12 si applica,
dell'imposta dorlta, una sopnttassa pari all'ammontarc dcll'imposta cvasa'
ollrc al paganÌcnt
Per I'omcsso o tardivo Pagarrlcnto dell'imposta o dellc sin-solc ralc di cssa è dovutz
;
indípcndcntcmcntc da quclla di cui al comma Prccldcdtc, una soprattassa oai al 20% dell'imposta
cui pagamento è stato omcsso o ritardato.
b soprattassc di cui sopra sono ridottc ad un quato sc la dichirrazione è proCotta o i
pagamcnto vicnc cscguíto non oltrc 30 gg. dalla data in cui avrebbero dovuto cssere cfíettuaii
órvcro alla mctà sc il pagamenlo vienc cscguito cntro 60 gg, dalla notifica dell'avviso d
acccrtamcnto.
ART.35)
-
T.\TERESSI
-
Sullc sommc do!u:c pcr I'imposta sulla put'blicità, pcr il dìrirto sullc pubblichc aflrssioni c
per Ie relatir.e soprariassc si applicano interessi di mora nella misura del 1la p+r o!:i semesiie
compiuto a dcconere d:l siomo in cui dctti imponisono divenuti esìgit'ìli'
ART.3Ó
- S,d\ZIONI A\I\,íINISTRATÎVE -
Il
Comune è tcnuto a vigilare sulla conena osscn anza dclle disposizioni Ieeislativc c
regolamentari riguardanti la effettuazionc della pubblicirà. Alle violazioni di dette disposizioni
conscguono sanzioni amministrativc pcr la cui appliezionc si ossen ano lc normc conlcnute nelle
sczioni I c II della lcggc 24i11/1981 n. 689, salvo guanto Prcvisto nci succ:ssivi commi.
Pcr le violazioni dcllc norme contcnute ncl prescntc rcgolamcnto, nonché di quellc contenute
nei provvcdimenti rclativi aila installazione degli impiarti, si applica la sanzionc da 1.200.00O a !.
2.000.000 con notificazionc agli interessatí, cntro gg. 150 <iall'acctnamento, degii cstremi delle
violazioni riportati in apposito vcrbalc.
Il Comune disponc altrcsì la rimozione dcgli impianti pubblicitari abusivi facendone
mcnzionc ncl suddctto vcròale. ln caso di inottcmpcraru: all'ordinc di rimozionc entro il Ìcrminc
stabilito, il Comune prorr cdc d'ufficio, addebitando aí rcsponsabili lc sPcse sostcnule.
Il Comunc o il concrssionario del scn'izio hanno Ic facoltà, indipcndcntcmcntc dalla
procrdura di rimozionc dcgli impianti c dall'applic"'ione dcllc sanzioni di cui al preccdcntc comma,
di proccdcrc atl'immcdiata copcrtun dclla "pubblicità abusiva', in modo chc sia privata di "cfficacia
pubblicitaria", owero alla rimozionc dcllc affissioni abusivc, con succcssiva Dotilica di apposito
awiso di accctamcnto sccoldo lc modalità di cui all'art. 15 dcl prcscntc rcgolamcnto, addcbitando
ai rcsponsabili lc spcsc sotcnutc.
I mczzi pubblicitari abusívamcntc csposti possono, con ordinanza dcl Sindaco, csscrc rimossi
c scqucstnti a garanzia dcl pagamcnto dcllc spcsc di rimozionc c di custodia, nonché dcl tributo
cvaso.
Nclla stcssa ordlnana dcvc csscrc stabilito un tcrm;nc cntro il qrralc gli intcressati possono
chicdcrc Ia rcstituzionc dcl matcrialc scqucstrirto prcvio vcrsamcnto di una congJua cauzionc
stabilita ncll'ordinanza lcssa.
l.
CAPO V
-
galìlcnt(
dovutà
rPost3
!.
rta o ii
[e
ttu a ti,
;iso
di
DISPOSIZIO\-T FNAI
ART.3il - DISPOSIZJO\I TRA\STTORIE
T
F TRANSITORIF
-
-
A scguiro all'c rata in vi_eorc dcl D. Lvo l5l11/i943 n: 507, il Conunc non Cà coiso
all'installazíonc Ci impia.rtí pubblicitari, csclusi quclli di cscrcizio, sc:prcchè
i rclarivi
prow cdimcnti no:r siano stari adortari alla Cata del 31/1211993 c dà alo che s:ro all
appror,-ione
dcl prcscntc rcgola:ncnto non so0o statc rilasciatc aulgiizz:zisni pcr Ia iasiallazion. Ci
ouori
impianti pubblicitari.
'Gli acccnamcnti
c Ie rcnifichc da cffcttuarc a noîna dcll'af. 23 dcl D.P.R.. 26/10/1972 n,
639, dcbbono csscrc norificzti ncl tcmrlrc di dccadcnze ir.i pr*'isto sccondo Ic diqosizioli
dcl
suddetro decrcto.
;tont
nc
c
12 pubblicirà ar'.;rualc iniziata ncl co;so dcll'a;:-qo 1993 pcr la quale sia siaia pe-q:ra
la iclatir.a
imposia è proro,qata pci I'anno 199-i s:nza Ia prcscnrazionc di-una nuova dichia;azioJc,
mccje.:ltc il
dcll'inposta sccondo le dísposízioní contenutc ncl pres:nlc reEolamc;io.
'cnancnio
ln atlcsa Ccila cnissíoac dcl dccrcto Ccl Ì\linistcro dcllc Finarzc, Ci conccro con il lli;isicro
dclle Posle c Tclcconur:iezíoni, con íl quale sa;anno detc;:rinare lc ca,-arrerisr;chc
del r:o.j;ilo di
rc6amcnio a mczzo co;to colrcnîc
pcr
il
pagamcnto
deiì
imposra
Postale
sulla pubbliciià c de l
diritto sullc pubbliche aft-lssioni, il Comunc
nellc
more
ariuativc
la riscossionc dcl
-nr.nt.1h.
tribu(o avvcnga neilc fome attuatc nel cono dell,amo 199j.
lic
Con decoiicnza Cal 1. Gcnnaio 199.1 non si applicano lc disposizioni di cui al
regolaiìcnto
approvato ai scnsi dcll'abrogaro D.p.R. 26/10/1972 n. 639, c
succcssivc r:odiÍrcezio::i cd
intcgnzìoni, nonché ogrri altra norma ir:comparr'birc con rc vigcnri disposiz-oni.
Sono fafrc sal',.c lc disposizioni contcnutc nclla lcggc lgRllgig, n. 132,
c nc ll'ar.
10 dclla
lcgge 5/12l19E6 n. 856.
Jone
nine
ma,
rcia
siro
Copia dcl Prcscntc rc8-olamcoto sarà tcnuto a disposizionc
dcl pubblico a norma dcll,ait. 23
dclla lcggc 7/8/rw n-24L,alfiinché cbiunqu.
vÍsionc in quarsiasi moncnto.
";p.;;;cre
rdo
,ssl
:rlo
no
L'Amministrazionc cornunalc si riscrva Ia facohà di
modificarc ncl rispctto dcllc vigcnti
ch3 rcgolano Ia matcria lc diTosizioni dcl prcscntc
rcgola.rocoro dardonc comunic.zion"
11nnc
rntctessati
mcdiantc pubbL'c'ionc all'Albo
agi
Ècrorio Comunalc a norma di tcggi.
.ln Particolarc, io matcria di imposra sulla pubblicirà, ncl caso chc t.utcntc non comuaichj la
:crsazionc dclla pubbticirà cnrro 30 gg. succcssívi all'ulrimo gjomo dclla prcdcrr. ;pruurt;on., t.
modiflchc si intcndono tacitamcnrc ac.cttaf c.
anr_aD_jDrvIo_
Pcr quanto non esprcssamcntc disciplinato dal prcscntc rcgolamcnto si applica.no lc nonr
prcriste dal D. Lvo 15/71/7993 n. 507.
ART.42)
-
FNTRATA TN VIGORF
Ii prcscntc
-
rcgola.-ncnto entra in rìgorc con dccorrenza
l'Gcnnaio
199.{.
DELIEERA.
Di approvare il regol^amento comunaLe per l^, imposta sutla
pubbrÌcita: diritto surr.e pubbrlche
af f.issioni che consta di 42
arrrcorl pru1e un plano generale degri impianLi pud6t!citari
Ar r.A,
ed un piaÉo gendraLe degri imfianti affissionlsticl correoara
dall^a reLazione tecnica AlL.B che qui si aLlega per farne parLe
n teg ran Le € sostanziale.
j^
Letto, approvato e sottoscrltto
rL
C9NS,IGLIERE
{wt)
*7
nÍrÀno
Dott &-l{assino Pdllanúia
/ ln*t^
6,t!^...^-
Ylao'^
CERTIFICATO
DI
PTJBBLIC^ZIOIIE
Il sottoscritto Setretario conunale, su confone relazione del Messo corunale
CERTIFICA
di questo
Che la presente deliberazione è stata pubblÍcata all'Albo Pretorlo
per 15 giorni consecutivi.
conune il gj.orno festivo 6 |,|0\f-1994 e vi' rinarra
Dalla Residenza Municipale'
ri
E 7 il0Ìl'
1394
IL SEGRETARI
dr. Gi
CERTIFICA
altresì, che la presente deliberazione è rinasta affissa al I 'Albo
15 giorni consecutj.vi e che contro di essa non sono stati
opposizi.oni. o rec latri.
Dalla Residenza Munì'ciPale, li
P
IL
dr,
G
CERTIFICA
inoltre che copia integrale dellerresente delibera e' stata rfnubblicata
dellrart' 197'
pe^r glor-rr1
qígr1r--*) / v?-....
pretorl. ,p^,
al
I 'a lbo pretorlo
, - .gonsecutivi, ai sensi
all'albo
dell,6.A,E;.1L. dù )8Ol.P5 ú 0L'0L' V c senza opposizioni o reclani'
tt'
Dalla Residenza Municipale'
- 6 FFB: 1995
SPAZIO RISERVATO ALLE DECISIONI DEL CO'RE'CO'
SEZIONE CENTRALE
ST
ATTESTA
l$
0J'
PQ
Che i1 co,RU.co. nella seduta
r^^ittirnità
non ha -i--^-,-^È^
con decis ione
o"r
n. )blrlb llóbof
-'
il
'il
ll
il
DIRIGENTE SUPERIORE
l l1egg ib ile
2
II

Documenti analoghi