Verifica dei risultati conseguiti dall`Università telematica

Commenti

Transcript

Verifica dei risultati conseguiti dall`Università telematica
MINISTERO DELL’ISTRUZIONE DELL’UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA
Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario
Verifica dei risultati conseguiti
dall’Università telematica Giustino Fortunato
al termine del primo triennio di attività
- Febbraio 2010 DOC 06/10
Il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario è previsto dall’articolo 2 della legge 370/99.
Il Comitato è organo istituzionale del Ministero con il compito di: fissare i criteri generali per la valutazione delle attività delle
università; predisporre una relazione annuale sulla valutazione del sistema universitario; promuovere la sperimentazione, l'applicazione e
la diffusione di metodologie e pratiche di valutazione; determinare la natura delle informazioni e dei dati che i nuclei di valutazione degli
atenei sono tenuti a comunicare; attuare un programma annuale di valutazioni esterne delle università o di singole strutture didattiche;
effettuare valutazioni tecniche su proposte di nuove istituzioni universitarie statali e non statali in vista dell'autorizzazione al rilascio di
titoli aventi valore legale; predisporre rapporti sullo stato di attuazione e sui risultati della programmazione; predisporre studi e
documentazione sullo stato dell'istruzione universitaria, sull'attuazione del diritto allo studio e sugli accessi ai corsi di studio universitari;
predisporre studi e documentazione per la definizione dei criteri di riparto della quota di riequilibrio del fondo per il finanziamento
ordinario delle università; svolgere per il Ministro attività consultive, istruttorie, di valutazione, di definizione di standard, di parametri e di
normativa tecnica, anche in relazione alle distinte attività delle università, nonché ai progetti e alle proposte presentate dalle medesime.
Con decreto del 14 maggio 2004, esaurito il primo mandato quadriennale, il Comitato è stato ricostituito e sono stati nominati i
seguenti membri: prof. Luigi Biggeri (Presidente), prof. Giovanni Azzone, prof. Carlo Calandra Buonaura, prof. Alessandro Corbino, prof.
Giacomo Elias, prof. Luigi Fabbris, dott. Guido Fiegna, dott.ssa Daniela Primicerio, prof. Patrizio Rigatti. In occasione della riunione di
insediamento del Comitato, il prof. Giovanni Azzone è stato eletto Vice - Presidente. Il Comitato è stato prorogato con DL 194 del
30/12/2009
Il decreto istitutivo assegna al Comitato una segreteria amministrativa e tecnica per assicurare il supporto necessario. Inoltre, per le
esigenze derivanti dall'attività del Comitato, possono essere affidati incarichi ad esperti, a gruppi di lavoro, enti e società specializzate per
lo svolgimento di ricerche, studi e indagini.
I documenti prodotti dal Comitato si articolano nelle seguenti tipologie:
DOC
Documenti prodotti dal Comitato in ottemperanza alle disposizioni di legge o su richiesta di parere da parte del Ministro;
RdR
Rapporti di ricerca prodotti da altri per conto del Comitato;
REPRINT Relazioni presentate a convegni e articoli pubblicati in altra sede da parte di componenti del Comitato. Il contenuto di tali
studi è, ovviamente, responsabilità degli autori e non frutto del lavoro collegiale del Comitato.
Ulteriori informazioni sul Comitato nazionale e sulla documentazione fin qui prodotta sono contenute nel sito internet: www.cnvsu.it
La documentazione del preesistente Osservatorio è contenuta nel sito internet: www.murst.it/osservatorio
Tel.06/9772.6401/6410 – fax 06/9772.6480 – e_mail: [email protected]
INDICE
1.
Premessa ............................................................................................................................ 1
2.
La metodologia della valutazione .................................................................................... 1
3.
L’assetto istituzionale ....................................................................................................... 1
3.1 Convenzioni.................................................................................................................. 2
4.
L’offerta ............................................................................................................................. 4
4.1. Le infrastrutture.......................................................................................................... 4
4.1.1 Le infrastrutture edilizie.................................................................................. 4
4.1.2 Le infrastrutture tecnologiche......................................................................... 4
4.2. L’offerta formativa e i requisiti necessari.................................................................. 6
4.3. Il personale.................................................................................................................. 7
4.3.1 Il personale docente........................................................................................ 7
4.3.2. Il personale docente a contratto..................................................................... 8
4.3.3. Il personale tecnico-amministrativo .............................................................. 9
4.3.4 Tutor............................................................................................................... 10
5.
La domanda e i risultati del processo formativo.......................................................... 10
5.1 Gli studenti immatricolati ed iscritti.......................................................................... 10
5.2 I Laureati.................................................................................................................... 11
6.
L’attività di ricerca ......................................................................................................... 12
6.1. Progetti di ricerca in corso........................................................................................ 12
7.
Il bilancio dell’Ateneo..................................................................................................... 12
8.
Conclusioni ...................................................................................................................... 17
1. PREMESSA
L’Università Telematica G. Fortunato è stata istituita con D.M. 13/04/20061 in ottemperanza a quanto
previsto dal Decreto Interministeriale 17 aprile 2003 e successive modificazioni.
Il disposto dell’art. 3 del decreto istitutivo prevede che, al termine del terzo e quinto anno di attività, il
Cnvsu effettui una valutazione dei risultati conseguiti.
A tal fine, al termine del terzo anno, una delegazione del Comitato, costituita dal Prof. L. Fabbris e dal
Dott. G. Fiegna, con il supporto della Sig.ra S. Cauro, componente della segreteria, ha effettuato, in
data 14 Dicembre 2009, una visita presso l’ateneo. Nel corso della visita, la delegazione ha incontrato
il Rettore Prof. A. Fantozzi, il Pro-Rettore nonché componente del Comitato Ordinatore Prof. N. Di
Prisco il Presidente del Consiglio di amministrazione Dott. G. Locatelli, il Direttore Amministrativo
Dott. R. Toscano il Presidente del Nucleo di Valutazione Dott. T. Schael, il dott. Angelo Siddi
componente del Nucleo di Valutazione, sono altresì presenti la Dott.ssa M. Colarusso referente interno
del Nucleo di Valutazione e il Sig. G. Vitiello Coordinatore Tecnico.
Le valutazioni del presente rapporto hanno considerato la documentazione disponibile presso il
Ministero e quelle complementari preventivamente richieste all’ateneo.
2. LA METODOLOGIA DI VALUTAZIONE
La metodologia utilizzata nella presente verifica è conforme a quella adottata dal Cnvsu per valutare il
grado di attuazione del progetto iniziale, considerati i criteri per l’accreditamento delle Università
telematiche puntualmente individuati con doc 10/05.
In particolare, sono stati esaminati i seguenti aspetti:
- i principali obiettivi ad oggi perseguiti;
- le analisi della domanda di formazione universitaria e dell’offerta didattica attuale;
- le prospettive in termini di domanda di formazione futura;
- le dotazioni in termini di personale docente e tecnico-amministrativo;
- le dotazioni di infrastrutture edilizie, attrezzature didattiche, informatiche e tecnicoscientifiche
- l’attività di ricerca
- la sostenibilità finanziaria.
3. L’ASSETTO ISTITUZIONALE
L’Università è promossa e sostenuta dall’Associazione EFIRO – Onlus, con sede a Benevento, che ne
assicura il perseguimento dei fini istituzionali e provvede ai mezzi necessari per il suo funzionamento.
Con il D.M. 13 aprile 2006 sono stati approvati,dal Ministero, lo Statuto ed il Regolamento Didattico
dell’Università. Secondo quanto previsto dallo Statuto, si è avviata la fase di costituzione degli organi
di governo dell’Ateneo, primi tra tutti il Comitato Ordinatore (art. 29 dello Statuto – Disposizioni
transitorie) con funzioni di Consiglio di Amministrazione, di Senato Accademico e di Consiglio di
Facoltà. A seguito dell’attività proponente e deliberante del Comitato Ordinatore, sono stati costituiti
anche gli organi di controllo dell’Università, e precisamente il Nucleo di Valutazione di Ateneo e il
Collegio dei Revisori dei Conti.
L’assetto istituzionale è ancora in fase di costituzione: in particolare, dopo l’istituzione del Consiglio
di Amministrazione, nominato in data 15 febbraio 2007, il Comitato Ordinatore attualmente svolge
anche le funzioni di Senato Accademico e Consiglio di Facoltà. Si segnala che non è stato attivato
ancora alcun dipartimento.
1
visto anche il parere favorevole sulla proposta di istituzione reso dal CNVSU in data 2/12/2005.
1
Tabella 1– L’assetto istituzionale
Nominativo
Organi di governo
Rettore (a)
Prof. Augusto Fantozzi
Pro Rettore
Prof. Nicola Di Prisco
Direttore Amministrativo
Dott. Raffaele Toscano
Preside Facoltà Giurisprudenza
Comitato Ordinatore
Prof. Augusto Fantozzi(b)
Presidente
Prof. Augusto Fantozzi
Componente
Prof. Errico Cuozzo
Componente
Prof. Nicola Di Prisco
Componente
Prof. Filippo Manna(c)
2
Consiglio di Amministrazione
Presidente
Rettore
Dott. Giovanni Locatelli
Prof. Augusto Fantozzi
Presidente Efiro - Onlus
Dott. Stefano Matarazzo
Rappresentante dei docenti
Dott.ssa Alessandra Bassano
Componente
Prof. Romano Bizzarri
Componente
Prof. Pietro Boria
Rappresentante dei docenti
Prof. Nicola Di Prisco
Componente
Avv. Carmine Di Zenzo
Componente
Dott. Fadlallah Mohammed Fellah
Componente
Dott. Antonio Petitto
Vice presidente
Dott. Augusto Sirignano
Componente
Dott. Francesco Turano
Nucleo di valutazione(d)
Presidente
Dott. Thomas Schael
Componente
Dott.ssa Assunta Cioffi
Componente
Dott. Angelo Siddi
Decreto rettorale di nomina
03/11/2009 (durata 36 mesi)
Fonte: Ateneo.
(a) Nominato dal 1° dicembre 2009, per un triennio, in sostituzione del Prof. Loiodice
(b) L’art. 15 dello Statuto dell’Ateneo prevede che “ In caso di attivazione di una sola
Facoltà le funzioni di Preside di Facoltà sono svolte dal Rettore”.
(c) Deceduto in data 28 ottobre 2009.
(d) Il Nucleo di Valutazione interno è stato costituito con D.R. n. 17 del 03/11/2009, a
seguito della scadenza del precedente Nucleo, avvenuta in data 25/10/2009.
3.1
CONVENZIONI
L’Ateneo ha stipulato una convenzione con l’Università degli studi di Bari al fine di promuovere, attraverso
l’adozione di programmi comuni, la cooperazione negli ambiti della ricerca scientifica e della didattica; in
particolare le convenzioni hanno riguardato il finanziamento di 2 borse di studio afferenti rispettivamente al
XXII e XXIII ciclo di dottorato di ricerca in: “Diritti umani, globalizzazione e libertà fondamentali”, istituiti
2
Art.8 dello Statuto dell’Ateneo
1. Il Consiglio di Amministrazione è composto da:
a) Il Presidente dell’Associazione E.F.I.R.O. – Onlus
b) Il Rettore
c) 9 consiglieri designati dell’Associazione E.F.I.R.O. – Onlus
2. Il Consiglio di Amministrazione elegge nel suo seno, su proposta dell’Associazione E.F.I.R.O. – Onlus, il
Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Università fra i membri nominati dalla stessa Associazione
Art. 9 dello Statuto dell’Ateneo- Comma 2, lettera b) “Il Consiglio di Amministrazione nomina il Rettore, si proposta dell’
E.F.I.R.O. – Onlus, tra le personalità del mondo accademico o della vita sociale nazionale ed internazionale di riconosciuto
valore e qualificazione scientifica, imprenditoriale, culturale e del lavoro.”
2
dall’Università di Bari.
Inoltre, l’Ateneo, nei primi tre anni di attività, ha stipulato una serie di Convenzioni (v. tabella 1.1) con Enti ed
Associazioni secondo uno schema quadro deliberato dal Consiglio di Amministrazione.
Tabella 1.1 – Convenzioni stipulate con altri atenei e/o altre istituzioni(*)
Soggetto stipulante
Oggetto della Convenzione
Data stipula
Università degli studi di Bari
Finanziamento di una borsa di studio per il corso di dottorato di ricerca
in: “Diritti Umani, Globalizzazione e Libertà fondamentali” (XXII ciclo).
19/09/2007
Università degli studi di Bari
Finanziamento di una borsa di studio per il corso di dottorato di ricerca
in: “Diritti Umani, Globalizzazione e Libertà fondamentali” (XXIII
ciclo).
I soci della Banca di Credito Cooperativo Irpinia ed il relativo nucleo
familiare convivente godono di una riduzione del 20% sulle tasse
universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri aggiuntivi
fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale, l’accesso ai
servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione inerente gli
aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti all’ARCI godono di una riduzione del 20% sulle tasse
universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri aggiuntivi
fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale, l’accesso ai
servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione inerente gli
aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti all’ANVU godono di una riduzione del 20% sulle tasse
universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri aggiuntivi
fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale, l’accesso ai
servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione inerente gli
aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti alla CISL – Sannio godono di una riduzione del 20% sulle
tasse universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri
aggiuntivi fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale,
l’accesso ai servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione
inerente gli aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti alla FNADA godono di una riduzione del 20% sulle tasse
universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri aggiuntivi
fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale, l’accesso ai
servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione inerente gli
aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti alla F.E.D.E. godono di una riduzione del 20% sulle tasse
universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri aggiuntivi
fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale, l’accesso ai
servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione inerente gli
aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti alla CRLI godono di una riduzione del 20% sulle tasse
universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri aggiuntivi
fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale, l’accesso ai
servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione inerente gli
aspetti di aggiornamento professionale.
Gli iscritti alla UIL P.A.– Benevento godono di una riduzione del 20%
sulle tasse universitarie e l’Università si impegna a garantire, senza oneri
aggiuntivi fino al conseguimento del titolo triennale o quinquennale,
l’accesso ai servizi on-line ovvero una costante e tempestiva informazione
inerente gli aspetti di aggiornamento professionale.
L’Università svolgerà presso la sede dell’associazione n. 5 seminari
specifici frontali, di natura professionalizzante, su temi di attualità
attinenti le discipline giuridiche ed economiche. L’Università si impegna,
inoltre, a garantire, senza oneri aggiuntivi fino al conseguimento del titolo
triennale o quinquennale, l’accesso ai servizi on-line ovvero una costante
e tempestiva informazione inerente gli aspetti di aggiornamento
professionale.
L’Università svolgerà presso la sede dell’associazione n. 5 seminari
specifici frontali, di natura professionalizzante, su temi di attualità
attinenti le discipline giuridiche ed economiche. L’Università si impegna,
inoltre, a garantire, senza oneri aggiuntivi fino al conseguimento del titolo
triennale o quinquennale, l’accesso ai servizi on-line ovvero una costante
e tempestiva informazione inerente gli aspetti di aggiornamento
professionale.
In attesa di stipula
BCCI - Banca di Credito
Cooperativo Irpinia
ARCI - Associazione Ricreativa
Culturale Italiana Campania
ANVU – Associazione
Professionale Polizia Municipale
e Locale d’Italia
CISL – Sannio
FNADA – Federazione Nazionale
dei Direttori e degli
Amministrativi
F.E.D.E. – Federazione Europea
Difesa Ecologica
CRLI – Circolo Ricreativo
Lavoratori INPDAP
UIL P.A.– Benevento
ATHENA Srl
(Rossano Calabro - CS)
Ateneo Associazione Culturale
(Catania)
22/10/2008
02/03/2007
27/02/2007
16/11/2006
16/11/2006
20/12/2006
20/02/2007
15/02/2007
11/12/2007
11/12/2007
3
Associazione Di Cagno Abbrescia
(Bari)
L’Università svolgerà presso la sede dell’associazione n. 5 seminari
specifici frontali, di natura professionalizzante, su temi di attualità
attinenti le discipline giuridiche ed economiche. L’Università si impegna,
inoltre, a garantire, senza oneri aggiuntivi fino al conseguimento del titolo
triennale o quinquennale, l’accesso ai servizi on-line ovvero una costante
e tempestiva informazione inerente gli aspetti di aggiornamento
professionale.
(*) Ministeri, Enti pubblici e Privati etc
Fonte: Ateneo
25/09/2007
L’Ateneo precisa che i Crediti Formativi Universitari (CFU) riconosciuti dalla struttura didattica preposta, in
relazione a conoscenze e abilità professionali certificate e ricondotte a specifiche tipologie professionali,
vengono attribuiti ad ogni singolo studente, ai sensi della normativa vigente e nel limite massimo di 60 CFU.
4.
L’offerta
4.1. Le infrastrutture
4.1.1 Le infrastrutture edilizie
La sede dell’Ateneo si trova a Benevento in un plesso, costruito secondo i canoni dell’edilizia universitaria, di
recente realizzazione. L’Università, sulla base di un contratto di comodato d’uso con la Sig.ra Pasqualina
D’Alessandro valido fino al 5/5/2011 senza tacito rinnovo, occupa uno spazio complessivo di circa 1500 mq,
pari alla metà della maggiore estensione del plesso con la possibilità di estendere l’area di occupazione in caso
di necessità.
Tabella 2 – Spazi complessivamente disponibili (dati in m2 al 1/11/2009)
Totale spazi disponibili
Di cui aule
Di cui laboratori informatici
Di cui altri laboratori
Di cui biblioteche
Di cui per uffici/segreterie/archivio
1240
480
155
0
55
550
Fonte: Ateneo
Tabella 3 - Laboratori informatici (dati al 1/11/2009)
N°
Tipo di
organizzazione
1
Ateneo
Fonte: Ateneo.
Riferimenti
Organizzativi
N°
postazioni
(in rete)
Ore di
apertura
settimanale
Mesi di
utilizzo
(nell'anno)
22
36
12
Facoltà di Giurisprudenza
Tabella 4 - Biblioteche (dati al 1 novembre 2009)
N°
1
Tipo di
Organizzazione
Riferimenti
organizzativi (*)
N° posti di
lettura
Ore di
Apertura
settimanale
Mesi di
utilizzo
(nell'anno)
N°
volumi
Ateneo
Facoltà di
Giurisprudenza
12
36
12
486
N°
N° periodici abbonamenti
elettronici
a periodici
cartacei
1
8
Fonte: Ateneo
4.1.2 Le infrastrutture tecnologiche
La Piattaforma Informatica è il Portale Formativo Universitario: luogo, mezzo e strumento attraverso il quale
l’Università garantisce ed eroga tutte le proprie attività di formazione e di informazione.
4
La gestione Informativa delle attività di segreteria didattica viene effettuata attraverso il Sistema ESSE3 di
KION, la “Software Factory” di CINECA.
Il sistema informatico di gestione ed erogazione della didattica utilizzato dall’Università è Docebo LMS, un
sistema open-source per l'e-learning (LMS e LCMS ), in grado di supportare attività di formazione sincrone ed
asincrone, configurabile per adattarsi al modello didattico desiderato (autoapprendimento, blended learning,
didattica collaborativa, social e-learning).
Il sistema è basato su architettura software LAMP ospitata su cluster di server presso I.NET.
Le comunicazioni fra il sistema e i client web avvengono tramite protocollo sicuro https, implementato da
certificato digitale istallato sul web server che ospita il servizio.
Tramite il sistema, vengono gestiti i percorsi didattici degli studenti e le attività di apprendimento; tutor docenti
e staff amministrativo hanno accesso alla generazione dei report di fruizione dei contenuti ed utilizzo dei corsi.
Per ogni corso frequentato, lo studente è abilitato alla generazione di un certificato attestante la data di inizio
frequenza e il tempo di fruizione del corso.
L’architettura sistemistica, realizzata per sostenere il funzionamento del Portale Formativo Universitario,
prevede due reti: una a stella con uscita su INTERNET e una a grafo interna per una comunicazione puntale tra
le macchine.
Dal punto di vista hardware si è scelto di dotarsi di 3 server con le seguenti caratteristiche:
Server DELL PE2950 III
- n. 2 processori Quad-Core Xeon E5410 2.33GHz/2x6MB 1333FSB
- Riser with PCI Express Support (2x PCIe x8 slots; 1x PCIe x4 slot)
- PE2950 English rack power cord
- PE2950 Bezel Assembly
- 4GB FB 667MHz Memory (2x2GB dual rank DIMMs)
- No Floppy for x6 Backplane
- n.4 HDD 146GB SAS 15k 3.5" HD Hot Plug
- PE2950 III - Chassis 3.5HDD x6 Backplane
- PERC 6/i, Integrated Controller Card x6 backplane
- 8X IDE DVD-ROM Drive
- CD/DVD CABLE
- Power Cord, PDU (Rack)
- PE2950 III - Redundant PSU No Power Cord
- Intel PRO 1000PF Single Port Server Adapter, Gigabit NIC, Optical, PCI-Express x4
- TCP/IP Offload Engine 2P
- RedHat Enterprise Linux 5, 1- 2sckt AE, x32and64, FI, with docs, 1YR RHN
- PE2950 Open Manage CD + Drivers
- PE2950 Rapid/Versa Rack Rails
- PE2950 III - C4,MSSR5, ADD IN PERC 5/I or Perc6/i
- PowerEdge Order - Italy
- 3Yr ProSupport for IT and 4hr Mission Critical
Al fine di garantire standard di sicurezza e di continuità alla piattaforma tecnologica universitaria, si è scelto di
allocare tutti i server e tutte le applicazioni relative al Portale Formativo Universitario all’interno della SERVER
FARM di I.NET.
I server dell’Università sono allocati in un rack della suddetta SERVER FARM, attestati ad un interfaccia, con
connettività minima garantita e ridondata di 10 Mb/s ampliabili fino a 100 Mb/s e 1000 Mb/s, tramite uno
Switch Cisco 24 Porte a valle di un Firewall Cisco Pix serie 500 in grado di filtrare le richieste di circa 10.000
utenti contemporanei.
Il servizio di assistenza e ripristino in caso di malfunzionamento è h 24, 7 giorni su 7 e con presa in carico entro
15 minuti; tale servizio è erogato direttamente da personale qualificato I.NET.
Per conferire maggiore flessibilità all’infrastruttura sistemistica, si è scelto di delocalizzare il servizio Webmail
e la Gestione Informativa della Segreteria presso ulteriori Server Farm. In particolare:
- il servizio Webmail è ospitato presso il CASPUR su un server in hosting dedicato, completamente
presidiato e con connettività di 10 Mb/s non limitata fino a 100 Mb/s
- il servizio di Segreteria è garantito totalmente dal consorzio CINECA e dalla sua partecipata Kion.
Per tutte le attività tecniche è stata stipulata una convenzione con la società Eraclito Srl, la quale si impegna a
5
fornire all’Ateneo, anche mediante terzi (I-NET BT e CASPUR), tutti i servizi e le tecnologie necessarie. Nello
specifico, assicura i servizi di hosting, gestisce e acquisisce le applicazioni degli apparati costituenti l’intero
ambiente ICT Customer Relationship Managment (CRM), Learning Management System (LMS), comprensivo
dello sviluppo e dell’aggiornamento dei contenuti formativi e di Sicurezza informatica.
Inoltre la Eraclito Srl ha stipulato un contratto con la Kion Spa del gruppo CINECA per il sistema ESSE 3, che
gestisce le carriere amministrative di tutti gli studenti iscritti.
L’Eraclito Srl supporta tutti gli oneri per l’acquisto, la personalizzazione, la manutenzione ordinaria e
straordinaria della piattaforma informatica. Inoltre, sostiene le spese per il personale da utilizzare per il supporto
all’attività organizzativa e tecnica; i tecnici e gli amministratori del sistema operano in stretta collaborazione
con la Segreteria Universitaria; tale attività è soggetta al coordinamento ed alla supervisione di un responsabile
nominato dall’Ateneo, al quale è assegnato il compito di monitorare e vigilare sulle attività svolte dal team
tecnico della Eraclito Srl.
Tabella 5 – Personale dell’ateneo dedicato alla manutenzione e
all’aggiornamento del sistema informativo
Qualifica
Responsabile Tecnico
Fonte: Ateneo
Anno 2006
1
Anno 2007
1
Anno 2008
1
Anno 2009
1
Tabella 6 – Spese per la manutenzione e l’aggiornamento del sistema informatico
Anno 2006
39.846,00
00,00
Spese per personale interno
Spese per servizi esterni
Fonte: Ateneo
Anno 2007
65.000,00
33.843,00
Anno 2008
13.000,00
40.572,00
Anno 2009*
10.000,00
185.000,00
*La spesa è accolta nel bilancio preventivo 2009 in quanto il conto consuntivo non è stato ancora approvato.
A chiarimento della tabella 6, si sottolinea che l’Ateneo ha stipulato un contratto di prestazione di servizi
informatici con la Eraclito Srl, a fronte del quale è tenuto a corrispondere una percentuale del 15% delle tasse
percepite da ogni studente iscritto.
4.2 L’offerta formativa e i requisiti necessari
L’Ateneo, in conformità con quanto previsto nel decreto istitutivo, eroga un offerta didattica comprensiva di un
Corso di laurea triennale in Operatore giuridico d’impresa, ancora operante ai sensi del DM 509/99, e un corso
di Laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza ai sensi del DM 270/04, attivati nella Facoltà di
Giurisprudenza.
Nella tabella 7 sono riportate analiticamente i corsi di laurea con indicazione della classe e del tipo di Corso e
nelle tabelle 8 i corsi di Master.
Tabella 7 - L’offerta formativa di primo e secondo livello aa.aa. 2006/07 2007/08 2008/09
Facoltà
OFF.F
a.a. 2006/07
OFF.F
a.a. 2007/08
OFF.F
a.a. 2008/09
Classe
Tipo
2
L
Operatore Giuridico d’impresa
LMG/01
LMCU
Giurisprudenza
Sito Università
Giurisprudenza
Fonte: Banca Dati Off. For., vari anni, e sito Internet Università, dati inseriti a cura del Comitato.
L=Laurea; LMCU= Laurea Magistrale Ciclo Unico
6
Tabella 8 – Master
N.
Denominazione Master
Master a.a. 2007/2008
(svolto in modalità e-learning)
Master di I livello in “La
comunicazione nella società
dell’informazione dalle origini del
diritto alla telematica”
Master di I livello in Coordinamento e
management della funzione
infermieristico
Master attivi a.a. 2008/2009
svolto in modalità blended (online e frontale)
Master in programmazione
a.a. 2008/2009
Master di II livello in Diritto
in modalità blended (on-line e
Tributario “Gian Antonio Micheli”
frontale)
Fonte: Ateneo, dati inseriti dall’Ateneo
Sede
Iscritti
Studenti che hanno
conseguito il titolo
BN
73
71
BN
94
Con termine fissato al 28
febbraio 2010
BN
Scadenza
iscrizioni
19/12/09
Con termine fissato al
10/07/2010
4.3 Il personale
4.3.1 Il personale docente
Premesso che alle Università telematiche si applicano i requisiti di docenza previsti dal DM 203/2006 che fissa
la numerosità in 3 unità nel Corso di laurea (triennale) e in 5 nel Corso di laurea magistrale a ciclo unico,
tenendo conto anche del fatto che l’insieme dei docenti della Facoltà di riferimento deve essere in grado di
assicurare la copertura dei settori scientifico disciplinari da attivare, relativi alle attività formative di base e
caratterizzanti, in percentuale pari almeno al 40% per i Corsi di laurea ed al 50% per i Corsi di laurea magistrale
a ciclo unico (tabella 9), allo stato attuale, i requisiti imposti dalla normativa sulla numerosità minima della
docenza, ai sensi del suddetto DM, risultano raggiunti con:
-
nomina dei sette vincitori di concorso per ricercatore universitario;
una chiamata di professore associato;
il reclutamento di un ricercatore universitario, in quiescenza ai sensi dell’art. 1 comma 10 della legge 4
novembre 2005, n. 230 e successive modifiche ed integrazioni (si fa riferimento alla nota MIUR del 5
maggio 2009, prot. N. 91, lett. a), punto ii).
Tabella 9 -Requisiti della docenza di ruolo per tipologia di corso di studio a distanza
Tipologia di corsi
Numerosità minima della docenza
Numero di corsi accreditati nella classe
Grado di
copertura dei
settori scientifico
disciplinari di
base e
caratterizzanti
Uno
due o più
Corsi di laurea
3
9
40%
Corsi di laurea magistrale
3
6
50%
Corsi di laurea magistrale a ciclo unico
5
15
50%
Nella tabella 9bis si riporta l’evoluzione numerica del personale docente di ruolo dell’Ateneo, a seguito della
conclusione delle procedure di valutazione comparativa, bandite nell’arco dei primi tre anni di attività
dell’Ateneo, al 1° novembre 2009 e tenendo conto delle procedure di valutazione comparative per il personale
docente e le procedure concorsuali ancora in itinere:
7
Tabella 9 bis – Personale docente di ruolo nel periodo 2006-2009
FACOLTA' di Giurisprudenza
31.12.2006
ORD
ASSOC
RIC
31.12.2007
TOT
ORD
ASSOC
RIC
31.12.2008
TOT
ORD
ASSOC
31.12.2009
RIC
TOT
1
1
ORD
ASSOC
RIC
TOT
1
7
8
Fonte: Ateneo
L’Ateneo non ha fatto ricorso al reclutamento di docenti secondo le procedure previste dalla Legge 230/2005
art.1 commi 11,12 e 14.
Tabella 10 - Valutazioni comparative al 31/12/2008
Valutazioni comparative
Concorsi banditi
di cui conclusi
Vincitori chiamati (Primi idonei
chiamati)
di cui dello stesso ateneo
Idonei chiamati
1.a fascia 2.a fascia
1
Ricercatori (*)
8
3
1
di cui dello stesso ateneo
Idonei dell'ateneo non ancora
chiamati(**)
Fonte:Nuclei 2009 dati inseriti a cura del Comitato
(*) N° Posti
(**) Si riferisce al personale docente dell'ateneo risultato idoneo e non ancora
chiamato, in concorsi banditi dallo stesso ateneo o da altri atenei.
Tabella 10 bis - Valutazioni comparative al 01/11/2009
Valutazioni comparative
Concorsi banditi
di cui conclusi
Vincitori chiamati (Primi idonei
chiamati)
di cui dello stesso ateneo
Idonei chiamati
1.a fascia 2.a fascia
1
Ricercatori (*)
8
7
7
1
di cui dello stesso ateneo
Idonei dell'ateneo non ancora
chiamati(**)
Fonte: Ateneo
(*) N° Posti
(**) Si riferisce al personale docente dell'ateneo risultato idoneo e non ancora
chiamato, in concorsi banditi dallo stesso ateneo o da altri atenei.
L’Ateneo è in attesa dell’espletamento di ulteriori due procedure concorsuali, di cui una di professore di I fascia
e una di ricercatore universitario, rispettivamente nei SSD: IUS/15 – Diritto processuale civile e IUS/10 –
Diritto Amministrativo.
Tabella 11 - Numero procedure concorsuali in itinere per facoltà
Facoltà
Giurisprudenza
Fonte: Ateneo
Ordinario
1
Associato
Ricercatore
1
Totale
2
4.3.2 Il personale docente a contratto
Ai sensi dello Statuto, del Regolamento didattico di Ateneo e del Regolamento interno recante la disciplina dei
professori a contratto, la copertura degli insegnamenti da affidare mediante contratto di diritto privato si avvia
8
attraverso l’emanazione da parte del Rettore, previa delibera del Comitato Ordinatore, di un bando, nel quale
sono indicati, oltre alle attività didattiche che si intendono affidare, i requisiti scientifici e professionali di cui
devono essere in possesso i candidati.
Tabella 12 - Personale docente a contratto nella Facoltà di Giurisprudenza
Ordinario
Associato
Ricercatore
Totale docenti
a.a. 2006/2007
14
4
2
20
a.a. 2007/2008
15
4
2
21
a.a. 2008/2009
16
6
4
26
a.a. 2009/2010
10
4
2*
16
Fonte: Ateneo
*N.1 Ricercatore Universitario di ruolo collocato a riposo nell’Università di appartenenza con contratto di insegnamento presso
l’Università Telematica “Giustino Fortunato” ai sensi dell’art. 1 comma 10, della legge 4 novembre 2005, n. 230 e successive modifiche
ed integrazioni, (si fa riferimento alla nota MIUR del 5 MAGGIO 2009, prot. N. 91, lett. a), punto ii)
L’Ateneo ha precisato che la diminuzione del numero dei docenti a contratto, nell’anno accademico 2009/2010,
consegue all’affidamento di più insegnamenti a medesimi docenti ed alla riduzione di settori scientifico –
disciplinari dell’offerta didattica.
4.3.3 Il personale tecnico amministrativo
L’art. 26 dello Statuto prevede che il rapporto di lavoro del personale tecnico-amministrativo sia disciplinato da
apposito regolamento e dai contratti di lavoro aziendale di diritto privato; l’Ateneo ha istituito uno strumento
normativo e retributivo unico per la gestione dei rapporti di lavoro subordinato di tutto il personale tecnicoamministrativo ed in data 23 gennaio 2008 è stato stipulato un contratto collettivo nazionale di lavoro del
Personale tecnico e amministrativo dell’Università approvato con le rappresentanze sindacali confederali e
successivamente depositato al CNEL.
Tabella 13 - Il personale tecnico-amministrativo anni 2007/2008/2009
Personale tecnico-amministrativo
Con contratto a tempo indeterminato
Con contratto a tempo determinato
CO.CO.PRO./CO.CO.CO.
TOTALE
Fonte: Ateneo
Anno 2007
4
4
8
Anno 2008
3
2
5
10
Anno 2009
3
4
3
10
Tabella 13 bis - Il personale tecnico-amministrativo anni 2007/2008/2009
Allocazione personale tecnicoamministrativo
Direttore Amministrativo
Area Amministrativa - Gestionale
Area Amministrativa
Amministrativo-Contabile
Area Tecnica
Area non definita
TOTALE
Fonte: Ateneo
Anno 2007
Anno 2008
Anno 2009
1
1
3
2
1
8
1
2
4
2
1
10
1
1
4
2
1
1
10
Nel fornire il dato relativo al personale tecnico-amministrativo, per garantire una rilevazione quanto più
possibile fedele, sembra opportuno puntualizzare che, oltre al personale tecnico-amministrativo alle dirette
dipendenze dell’Università Telematica “Giustino Fortunato” viene coinvolto anche il personale dipendente
della Eraclito Srl, società partner dell’Ateneo; al predetto personale, è affidato il compito di “tradurre” in
formato elettronico i materiali didattici forniti dai docenti (Lezioni e-learning, Unità ipertestuali e video lezioni)
unitamente alla gestione dei sistemi informativi ed al servizio logistica.
9
4.3.4 - Tutor
L’Ateneo ha istituito il servizio di tutorato, ai sensi del D.I. 17 Aprile 2003, del D.M. 509/1999 e del D.M.
270/2004, del Regolamento Didattico di Ateneo, dello Statuto, del Regolamento di tutorato, della Carta dei
Servizi e del Regolamento studenti, nella prospettiva di agevolare l’inserimento dello studente all’interno
dell’organizzazione universitaria e con l’obiettivo di sostenere attivamente la sua vita accademica lungo tutto il
percorso di studi.
Le attività di tutorato sono rivolte a tutti gli studenti; esse si propongono di assistere lo studente affinché
consegua con profitto gli obiettivi del processo formativo.
Tabella 14 – Tutor impegnati nei corsi di laurea di primo e secondo livello
aa.aa. 2006/07, 2007/08, 2008/09, 2009/10
A. A. 2006/2007
26
Facoltà di
Giurisprudenza
Fonte: Ateneo
A. A. 2007/2008
23
A. A. 2008/2009
25
A.A. 2009/2010
22
L’Ateneo ha precisato che la diminuzione del numero dei tutor ha risposto alla necessità di accorpamento degli
stessi per macro aree, prendendo atto dell’esperienza didattico–organizzativa maturata nel triennio. Il rapporto
tutor/studenti nel primo triennio di attività appare soddisfare i valori minimi indicati dalla specifica normativa.
5.
La domanda e i risultati del processo formativo
5.1
Gli studenti immatricolati ed iscritti
Tabella 15 – Confronto Immatricolati dall’a.a. 2006/2007 all’a.a. 2008/2009
Anni Accademici
Giurisprudenza
Operatore giuridico d'impresa
Totale ateneo
2006/2007
22
26
48
2007/2008
19
20
39
2008/2009
9
23
32
Fonte: Rilevazione Istruzione Universitaria - Ufficio statistica del MIUR (dati rilevati al 31 luglio);
Fonte: Ateneo (dati a.a. 2008/2009)
Tabella 15 bis -Età degli Immatricolati nell'a.a. 07/08
<=18
19 20 21 22 23 24
>=25 TOTALI
m
1
2
1
2
2
1
0
15
24
f
0
0
4
1
1
1
0
8
15
1
2
5
3
3
2
0
23
39
Totali
Fonte dati: Nuclei 2008 (dati aggiornati a dicembre 2009)
Si verifica che il numero degli immatricolati è in costante decremento passando da 48 unità nel primo
anno accademico a 32 nel terzo,nel secondo anno si riscontra una riduzione pari al 18,7% .
Il 59% degli immatricolati ha un’età maggiore o uguale a 25 e il 61,5% delle immatricolazioni è
composto da uomini.
Tabella 16 –Iscritti dall’a.a. 2006/2007 all’a.a. 2007/2008
Anni
Accademici
Operatore giuridico
d'impresa
Giurisprudenza
Totale ateneo
2006/2007
63
52
115
2007/2008
144
104
248
2008/2009
276
149
425
Fonte: Rilevazione Istruzione Universitaria - Ufficio statistica del MIUR (dati rilevati al 31 luglio);
Fonte: Ateneo (dati a.a. 2008/2009)
10
Tabella 16 bis - Età degli iscritti nell'a.a. 2007/2008
<=18
19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29
30-34
>=35
TOTALI
177
m
1
8
3
7
7
9
7 13
7
9
3
7
21
75
f
0
0
4
6
6
3
0
2
1
4
1
12
29
71
Totali
1
8
7 13 13 12
9 10
7
8
33
104
248
3
7 16
Fonte dati: Nuclei 2008 (dati aggiornati a dicembre 2009)
Il numero degli studenti iscritti risulta in aumento negli anni, passando da 115 unità nel primo anno a 425 nel
terzo. Dei 248 iscritti nell’a.a. 2007/2008 il 71,4% è composto da uomini, e circa il 42% si colloca nella fascia
di età maggiore o uguale a 35.
Tabella 17 – Caratteristiche degli studenti in riferimento ai CFU riconosciuti
Variabile
Numero di iscritti al primo anno
Percentuale che era già precedentemente
immatricolata al sistema universitario
Percentuale degli iscritti al primo anno cui
sono stati riconosciuti CFU maturati in
precedenza nel sistema universitario
Numero medio di CFU riconosciuti
Numero di immatricolati
Percentuale degli immatricolati cui sono stati
riconosciuti CFU relativi all’esperienza
professionale
Numero medio di CFU riconosciuti
Anno 2006/07
66
Anno 2007/08
Anno 2008/09
58
76
60,6%
59.6%
68,4%
12,1%
18,9%
19,7%
21
48
9,3
39
15,6
32
62,5%
84,6%
62,5%
29,5
27,3
33,1
Fonte: Rilevazione Istruzione Universitaria - Ufficio statistica del MIUR (dati rilevati al 31 luglio);
Fonte: Ateneo (dati a.a. 2008/2009)
Quantunque si riscontri un’elevata percentuale di immatricolati a cui sono stati riconosciuti crediti formativi
relativi all’esperienza professionale, con un valore massimo nel secondo anno accademico pari all’84,6% , il
numero medio dei crediti riconosciuti è inferiore al 30 nei primi due anni e pari a 33,1 nell’ultimo anno
accademico.
Tabella 18 – Confronto studenti, immatricolati e regolari al primo livello e lauree magistrali per
gli a.a. 2006-2008
Facoltà
Giurisprudenza
Studenti iscritti in
totale
Di cui con aa di prima
immatricolazione
sconosciuto o già in
possesso di un titolo
universitario
di cui
immatricolati
di cui regolari
% Regolari su
totale corretto*
a.a.
2006/07
a.a.
2007/08
a.a.
2006/07
a.a. 2007/08
a.a.
2006/07
a.a.
2007/08
a.a.
2006/07
a.a.
2007/08
a.a.
2006/07
a.a.
2007/08
115
248
11
23
48
39
72
111
69,2
49,3
Fonte: Rilevazione Istruzione Universitaria - Ufficio statistica del MIUR. Dati inseriti a cura del CNVSU
* Il “Totale corretto” degli iscritti è ottenuto sottraendo dal totale iscritti gli studenti già in possesso di un titolo di studio e quelli con a.a.
di prima immatricolazione sconosciuto.
5.2 I laureati
Tabella 19 - Laureati per anno solare 2008
Laureati
totali
Facolta’
Corso di studi
Di cui
prima
della
durata
normale
del corso
(precoci)
Di cui
regolari
Di cui un
anno oltre
la durata
normale
del corso
Di cui due anno
oltre la durata
normale del
corso
Operatore
Giuridico
2
0
0
0
0
d’impresa
Fonte: Rilevazione Istruzione Universitaria - Ufficio statistica del MIUR. Dati inseriti a cura del CNVSU
Di cui tre anni
e più oltre la
durata
normale del
corso
Giurisprudenza
2
11
I due laureati nell’anno solare 2008 sono studenti non immatricolati nell’Ateneo ma con carriere universitarie
pregresse attivate in altri atenei.
6. L’attività di ricerca
Pur non essendo stata ancora avviata l’attività di ricerca in senso stretto, si riportano in questa sezione l’insieme
di quelle attività complementari all’attività didattica che possono essere ascritte alla ricerca, intesa nel senso più
ampio, quali conferenze e convegni dell’Università proposti come momento di approfondimento ed
arricchimento culturale.
L’Ateneo è costituito da una sola Facoltà e per quanto riguarda la ricerca scientifica gli organi di governo
dell’Ateneo hanno provveduto ad istituire un Centro di Ricerca denominato: “Gruppo di ricerca di Studi
Giuridici di Diritto ed Economia” a cui afferiscono ricercatori e associati dei Settori Scientifico Disciplinari di
IUS/01, IUS/04, IUS/07, IUS/12, IUS/16, IUS/20, IUS/21 e SECS-P/01, tra.
Il finanziamento, per le attività di ricerca, e le eventuali spese accessorie sono completamente coperte dalle
entrate dell’Ateneo.
6.1 Progetti di ricerca in corso
L’unico ricercatore strutturato dall’anno 2008, con afferenza al settore scientifico disciplinare IUS/20, ha
partecipato al progetto di ricerca PRIN “ FUTURO IN RICERCA”, con funzioni di collaboratore, ed al progetto
di ricerca per il quale è stata richiesta la condivisione ed il finanziamento da parte della Regione Campania ai
sensi della Legge Regionale n. 5/02 e successive modifiche ed integrazioni, intitolato “I diritti delle popolazioni
italiane ad essere uno Stato e l’irrealizzata idea di Italia come federazione di Stati di Liborio Romano”.
All’atto della presa di servizio, i docenti hanno presentato agli Organi competenti dell’Ateneo gli impegni
assunti per attività di ricerca, come documentati nelle informazioni trasmesse dall’Ateneo.
Inoltre l’Università ha avviato alcuni accordi di collaborazione internazionale, in particolare quello con
l’Unesco, sede di Valencia, con referente il dr José Manuel Girones, segretario generale del centro Unesco di
Valencia. Nell’ambito di tale accordo, l’Università ha partecipato all’organizzazione e allo svolgimento del
convegno internazionale (V Foro Valldigna) da cui è emersa la volontà di realizzare un progetto che coinvolgerà
tutte le Università operanti sulla costa mediterranea ed aderenti al progetto Unesco con la peculiarità di essere
l’unica Università Telematica partecipante.
Peraltro, l’Ateneo, in occasione del convegno tenutosi a Valencia, nell’anno 2009, ha recepito la volontà da
parte del dr. José Manuel Girones di incrementare l’offerta formativa dell’Università con un insegnamento
finanziato dall’Unesco e coerente con i percorsi formativi dell’Ateneo.
L’Ateneo ha avviato anche rapporti di collaborazione, tramite il Prof. Marcello Maria Fracanzani, ordinario
nell’Università di Udine e docente a contratto nell’Università Telematica Giustino Fortunato, con le Università
di Nantes e di Monaco per future collaborazioni finalizzate rispettivamente allo scambio di docenti e studenti
all’interno dei programmi Socrates-Erasmus.
Infine, il Prof. Carlo Di Nanni, Ordinario nell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e docente a
contratto nell’Università Telematica Giustino Fortunato, ha avviato una collaborazione con il Prof. Josè Maria
Santamaria Sanchez, docente di Diritto Commerciale presso l’Università di Cadiz (Spagna), al fine di effettuare
scambi di natura culturale e tecnologica.
Per quanto riguarda i dottorati di ricerca, al momento, l’Ateneo non gestisce ne partecipa ad alcun dottorato di
ricerca.
7. Il bilancio dell’Ateneo
Si riporta di seguito il quadro delle entrate e delle uscite relative all’esercizio finanziario 2007, così come
comunicate dal Nucleo di Valutazione nell’ambito della procedura Nuclei2009.
12
Tabella 21 – quadro delle entrate esercizio finanziario2007
Contabilità finanziaria
Codice
accertamenti
Descrizione
di cui in
gestione
competenze
totale
E100
E110
ENTRATE PROPRIE
ENTRATE CONTRIBUTIVE
Residui
riscossioni
totale
di cui in gestione
competenze
al 01/01
al 31/12
560.553
532.597
511.866
483.909
27.957
48.688
548.081
521.971
502.551
476.441
26.110
45.530
12.472
10.626
9.315
7.468
1.847
3.158
ENTRATE FINALIZZATE DERIVANTI
E120
DA ATTIVITA' CONVENZIONATE
E130
ENTRATE PER VENDITA DI BENI E
SERVIZI
E140
ALTRE ENTRATE PATRIMONIALI
15.002
15.002
343.398
343.398
343.398
343.398
343.398
343.398
343.398
343.398
191.522
191.522
172.608
172.608
TOTALE
1.110.475
1.082.519
1.027.872
999.915
27.957
82.604
TOTALE GENERALE
1.110.475
1.082.519
1.027.872
999.915
27.957
82.604
E200
ALTRE ENTRATE
E300
ENTRATE DA TRASFERIMENTI
E310
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
CORRENTI DA STATO
E320
CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI
CORRENTI DA ALTRI SOGGETTI
15.002
ENTRATE DERIVANTI DA
E330 TRASFERIMENTI PER INVESTIMENTI
DALLO STATO
ENTRATE DERIVANTI DA
E340 TRASFERIMENTI PER INVESTIMENTI
DA ALTRI SOGGETTI
E400
ALIENAZIONE DI BENI
PATRIMONIALI E PARTITE
FINANZIARIE
E500
ENTRATE DERIVANTI DA
ACCENSIONE DI PRESTITI
E600
ENTRATE PER PARTITE DI GIRO,
CONTABILITA' SPECIALI E
GESTIONI SPECIALI
E350
TRASFERIMENTI INTERNI
18.914
Tabella 22 – quadro delle uscite esercizio finanziario2007
Contabilità finanziaria
impegni
Codice
Descrizione
totale
S100
Residui
pagamenti
RISORSE UMANE
di cui in
gestione
competenze
totale
di cui in
gestione
competenze
628.178
585.152
568.107
525.277
S110
PERSONALE A TEMPO
INDETERMINATO
66.606
66.606
66.606
66.606
S120
PERSONALE A TEMPO
DETERMINATO
162.004
162.004
115.080
115.080
S130
ALTRO PERSONALE
341.476
298.450
328.507
285.677
S140
CONTRIBUTI A CARICO
DELL'ENTE
56.473
56.473
56.295
56.295
S150
ALTRI ONERI PER IL
PERSONALE
1.619
1.619
1.619
1.619
76.990
64.518
73.234
60.762
S200
RISORSE PER IL
FUNZIONAMENTO
al 01/01
43.026
al 31/12
60.071
46.924
43.026
12.969
178
12.472
3.756
13
S210
SPESE PER ATTIVITA'
ISTITUZIONALE
S220
2.994
2.994
2.994
2.994
ACQUISIZIONE DI BENI DI
CONSUMO E SERVIZI
54.619
42.147
51.739
39.267
S230
UTENZE E CANONI
19.377
19.377
18.501
18.501
S240
MANUTENZIONE E GESTIONE
STRUTTURE
S250
UTILIZZO BENI DI TERZI
45.423
40.712
45.184
40.473
62
62
S300
S310
S320
12.472
2.880
876
INTERVENTI A FAVORE DEGLI
STUDENTI
BORSE DI STUDIO
ALTRI INTERVENTI
S400
ONERI FINANZIARI E
TRIBUTARI
S500
ALTRE SPESE CORRENTI
S600
TRASFERIMENTI
12.217
12.217
12.217
12.217
S610
TRASFERIMENTI CORRENTI
12.217
12.217
12.217
12.217
S620
TRASFERIMENTI PER
INVESTIMENTI
1.671
1.671
471
471
1.200
1.671
1.671
471
471
1.200
191.562
191.522
186.677
186.656
40
4.885
956.103
895.854
885.890
825.856
60.249
70.213
956.103
895.854
885.890
825.856
60.249
70.213
S700
ACQUISIZIONE BENI
DUREVOLI E PARTITE
FINANZIARIE
S710
ACQUISIZIONE BENI IMMOBILI
E DIRITTI REALI
S720
INTERVENTI EDILIZI
S730
ACQUISIZIONE BENI MOBILI,
MACCHINE E ATTR. TECNICO
SCIENTIFICHE
S740
ACQUISIZIONE DI TITOLI E
PARTECIPAZIONI
S750
CONCESSIONE DI CREDITI E
ANTICIPAZIONI
S760
VERSAMENTI A CONTI BANCARI
DI DEPOSITO
S800
RIMBORSO DI PRESTITI
S900
PARTITE DI GIRO,
CONTABILITA' SPECIALI E
GESTIONI SPECIALI
TOTALE
S630
4.711
239
62
TRASFERIMENTI INTERNI
TOTALE GENERALE
Le tabelle 21 e 22 rappresentano una sintesi, per titoli di bilancio, delle entrate e delle uscite dell’esercizio
finanziario 2007, secondo il piano dei conti adottato dall’Ateneo. Per quanto riguarda le entrate, si evidenzia
14
che la componente principale è rappresentata dagli accertamenti per tasse e contributi degli studenti. In termini
di finanziamenti ricevuti da terzi, si osserva il rispetto dei trasferimenti correnti dalla EFIRO – Onlus, come
determinati nel progetto istitutivo dell’Università presentato al MIUR. Le entrate da contributi e tasse versate
dagli studenti hanno avuto nel corso del triennio in esame un andamento crescente. Nel primo anno di attività gli
accertamenti sono stati pari ad euro 81.910,00, coprendo il 12,4% del totale delle entrate. Nell’anno 2007 gli
accertamenti per tasse e contributi versati dagli studenti sono stati pari ad euro 521.971,30, con un peso
percentuale sul totale delle risorse pari al 48,2%. Nel 2008, infine, gli accertamenti, sempre relativi alla
contribuzione studentesca, hanno raggiunto l’80,8% delle entrate totali e sono risultati essere pari a euro
1.024.634,00 . Questi dati evidenziano un incremento negli anni delle entrate per tasse e contributi versati dagli
studenti.
La tabella 23 riporta i dati relativi al 2008 come trasmessi dall’Ateneo.
Tabella 23 – Finanziamento e destinazione esercizio 2008 (importi in euro)
ENTRATE
Titolo I - Entrate correnti
Titolo II - Entrate in conto capitale
Titolo III - Riscossioni di crediti, ritenute e altre
partite finanziarie
Titolo IV - Entrate da accensione di prestiti
TOTALE
USCITE
Titolo I - Spese correnti
Titolo II - Spese in conto capitale
Titolo III - Concessione di crediti, versamento
di ritenute e altre partite finanziarie
Titolo IV - Rimborso di prestiti
TOTALE
ACCERTATE
1.076.198,13
RISCOSSE
717.287,74
RESIDUI
358.910,39
192.591,60
137.684,08
54.907,52
1.268.789,73
854.971,82
413.817,91
IMPEGNATE
702.259,94
2.284,09
PAGATE
559.715,16
2.284,09
RESIDUI
142.544,78
192.591,60
172.052,08
20.539,52
897.135,63
734.051,33
163.084,30
Fonte: Ateneo
Dai dati trasmessi si evidenza, come riportato nelle tabelle 24 e 25, che gli accertamenti risultano essere sempre
superiori agli impegni nell’arco del triennio 2006 – 2008. A conclusione dei versamenti nell’anno 2009 della
EFIRO-Onlus, complessivamente pari ad euro 1.000.000,00, l’Università Telematica Giustino Fortunato,
secondo le informazioni trasmesse, dispone ad oggi dell’intera cifra versata dalla Onlus.
Tabella 24 - Entrate accertate nel triennio 2006 - 2007 - 2008 in valore assoluto e percentuale
2006
2007
2008
Accertamenti
%
Accertamenti
%
Accertamenti
%
Tasse e contributi versati dagli studenti
€ 81.910,00
12,4%
€ 521.971,30
48,2%
€ 1.024.634,00
80,8%
Contributi da enti privati
€ 36.580,00
5,6%
€ 41.397,94
3,8%
€ 26.000,00
2,1%
Contributo ente promotore EFIRO - Onlus
€ 500.000,00
75,9%
€ 300.000,00
27,7%
-
-
Riscossioni di crediti e ritenute
€ 35.917,16
5,5%
€ 164.497,15
15,2%
€ 121.578,12
9,6%
Partite di giro
-
-
€ 27.024,74
2,5%
€ 71.013,48
5,6%
Altre Entrate
€ 4.531,00
0,7%
€ 27.627,68
2,6%
€ 25.564,13
2,0%
€ 658.938,16
100 %
€ 1.082.518,81
100 %
€ 1.268.790,73
100 %
TOTALE ENTRATE
Fonte: Ateneo
15
Tabella 25 - Uscite impegnate nel triennio 2006 - 2007 - 2008 in valore assoluto e percentuale
2006
2007
2008
Impegni
%
Impegni
%
Impegni
%
Trattamento economico del personale, organi
universitari, risorse umane diverse ed altre indennità
€ 153.195,91
53,8%
€ 585.151,26
65,3%
€ 597.720,83
66,6%
Spese per acquisto di beni, servizi e risorse per
attività istituzionali
€ 67.290,59
23,7%
€ 64.579,41
7,2%
€ 42.833,49
4,8%
-
-
€ 12.216,54
1,4%
€ 25.465,98
2,8%
Interessi passivi ed altri oneri finanziari
€ 6.518,15
2,3%
€ 40.711,85
4,5%
€ 36.239,64
4,0%
Acquisto mobili, arredi e attrezzature informatiche
€ 21.600,00
7,6%
€ 1.670,96
0,2%
€ 2.284,09
0,3%
Concessione di crediti e versamento ritenute
€ 35.917,16
12,6%
€ 164.497,15
21,4%
€ 121.578,12
21,5%
-
-
€ 27.024,74
3,0%
€ 71.013,48
7,9%
€ 284.521,81
100 %
€ 895.851,91
100 %
€ 897.135,63
100 %
Trasferimenti correnti
Partite di giro
TOTALE USCITE
Fonte: Ateneo
Tabella 26 – Avanzo di amministrazione ed erogazioni dell’Ente Promotore (importi in euro)
AVANZO DI AMMINISTRAZIONE
Totale per anno
TOTALE AVANZO
TRIENNIO 2006 – 2008
EROGAZIONI DELLA EFIRO-ONLUS
Totale per anno
TOTALE EROGAZIONI
TRIENNIO 2006 - 2008
ANNO 2006
374.416,35
ANNO 2007
186.666,90
932.737,35
ANNO 2008
371.654,10
ANNO 2006
500.000,00
ANNO 2007
300.000,00
800.000,00
ANNO 2008
0,00
Fonte: Ateneo
Dall’analisi delle uscite la categoria di bilancio con maggiore rilevanza sul totale delle spese, al netto delle
partite di giro, per tutti gli anni in esame, è rappresentata dalle spese per il personale docente, per il personale
tecnico-amministrativo e per gli organi amministrativi dell’Ateneo - Tabella 27.
Tabella 27 - La composizione del costo del lavoro nel biennio 2006-2008 (importi in euro)
SPESE IMPEGNATE
Organi istituzionali
Organi di controllo
Docenti a contratto e di ruolo dal 2008
Tutor
Personale tecnico amministrativo / Consulenti
Rimborsi
Oneri previdenziali, assicurativi e TFR
TOTALE
ANNO 2006
93.509,77
0 ,00
0,00
0,00
54.840,87
3.340,27
1.505,00
153.195,91
ANNO 2007
151.408,64
40.500,00
80.000,03
69.500,00
145.648,00
40.002,69
58.091,90
585.151,26
ANNO 2008
116.133,31
40.650,00
130.593,80
59.625,00
147.333,93
46.358,82
57.025,97
597.720,83
Fonte: Ateneo
I bilanci consuntivi relativi al triennio 2006-2008 confermano le previsioni effettuate annualmente ed il
sostanziale equilibrio finanziario raggiunto dall’Ateneo nella gestione delle risorse.
16
8. Conclusioni
La valutazione del CNVSU ha affrontato, principalmente, tre aspetti:
-
la qualità della formazione;
la sostenibilità dell’offerta formativa;
la valutazione dei bilanci e la connessa sostenibilità economico-finanziaria.
Nel triennio esaminato l’evoluzione quantitativa degli studenti immatricolati risulta in significativa
riduzione e le caratteristiche degli studenti iscritti, in analogia con altre istituzioni telematiche sorte
nel periodo, è caratterizzata da una maggioranza di soggetti con pregresse carriere accademiche e,
nel caso degli immatricolati, con riconoscimenti di crediti per competenze acquisite. Peraltro va
sottolineato che tali riconoscimenti risultano, nel caso specifico, mediamente più ridotti di quelli di
altri atenei telematici.
Il cospicuo numero di convenzioni con Enti, Università e Associazioni appare essere
principalmente uno strumento per la riduzione delle contribuzioni studentesche e non direttamente
finalizzate a “sconti” in termini di CFU per il conseguimento dei titoli.
Le autorità accademiche hanno assicurato nel corso della visita un particolare impegno dell’ateneo
per assicurare profili di qualità nei processi formativi e intendono - attraverso tale scelta incentivare il reclutamento di studenti motivati per le attività di studio, in alternativa a quelli che si
iscrivono per ottenere percorsi agevolati nel conseguimento dei titoli.
Considerato l’esaurimento, nel 2009, delle assegnazioni della Efiro Onlus e l’incremento delle
spese fisse per il personale relativamente ai concorsi già banditi, la sostenibilità finanziaria
dell’iniziativa mostra criticità.
Non paiono significativi gli attuali impegni sul piano delle attività di ricerca.
Tutto ciò premesso, la definitiva valutazione dell’Università, ai fini delle successive
determinazioni ministeriali, sarà effettuata al termine del primo quinquennio di attività, tenendo
anche conto delle nuove disposizioni del futuro regolamento previsto per le Università
Telematiche.
17