Zappare, scavare, seminare, togliere le erbe spontanee, irrigare

Commenti

Transcript

Zappare, scavare, seminare, togliere le erbe spontanee, irrigare
Zappare, scavare, seminare, togliere le erbe spontanee, irrigare… Ma questi bambini che
scuola frequentano?
Una scuola dove si è convinti che suo compito fondamentale sia fornire ai propri alunni
gli strumenti per poter vivere bene e per costruire un futuro migliore. Per conseguire ciò,
bisogna sapere chi si era e chi si è.
Il Progetto di plesso
, già dall’anno scolastico
passato ha consentito agli alunni di poter coltivare ortaggi di vario genere e, nel corrente
anno scolastico, di dedicarsi all’allestimento dell’aiuola con fiori di varie specie.
Esso ha dato ai ragazzi e alle ragazze la possibilità di prendersi cura dell’ambiente che li
circonda e ad avere rispetto della natura, oltre che impegnarli ad acquisire nuove
conoscenze e competenze. È stato anche un valido strumento di integrazione e
socializzazione : tutti hanno lavorato insieme per uno scopo comune, in un’ottica dove la
varietà è una ricchezza ecologica, ma anche culturale.
L’obiettivo è stato quello di conoscere il proprio territorio, le proprie radici e, allo stesso
tempo, coltivare la terra con cura e amore, perché crediamo che nessuna forma di
realizzazione personale sia possibile se non si basa su un senso di connessione profonda
con il Territorio e con la Natura.
Il progetto si è concluso con la produzione di un calendario dove gli alunni di ogni classe
hanno “scoperto” un aspetto del nostro territorio.
Così come per far crescere una piantina fino al frutto, bisogna impegnarsi, osservare,
essere costanti e tenaci, allo stesso modo per poter realizzare i propri sogni bisogna avere
dei valori in cui credere, per i quali vivere e lottare e ciò è possibile solo partendo dalla
terra.
”La terra non è un’eredità ricevuta dai nostri padri ma un prestito da restituire ai nostri
figli” per citare un antico detto Masai.
Questa è una delle finalità educative della nostra scuola.
Giugno 2013
Le insegnanti di Cancellier

Documenti analoghi