A scuola di giornalismo- Informare per unire

Commenti

Transcript

A scuola di giornalismo- Informare per unire
ciò
no llo
o
iv que ro
r
lo
sc ori
i
i
t
i
lis igl sare
a
rn ; i m pen
o
i
g no ro
i
n sa be
o
u en eb
b
I e p vr
zy
ch e do .
o
lg
ch tori
E
es
let
g
or
e
G
Tutto cominciò…
il 22 novembre
2010…
P.O.N.
“A scuola di
giornalismo:
informare per
unire”
C-1-FSE-2010-154
La “mitica” redazione
Isaac Asimov
Un’espressione del
biochimico e scrittore
statunitense di origine russa,
è stata fatta nostra:
“Ardo dal desiderio di
spiegare e la mia
massima soddisfazione è
di prendere qualcosa di
ragionevolmente intricato
e renderlo chiaro passo
dopo passo.
E’ il modo più facile per
chiarire le cose a me
stesso”.
Viaggio alla scoperta del
quotidiano…
Con la guida del docente esperto Prof.ssa
de Nicolo Teresa e con il costante
monitoraggio del tutor Prof.ssa Ketty
Mallardi siamo andati avanti convinti delle
potenzialità formative e del valore didattico
che rivestono il quotidiano e Internet nella
nostra crescita intellettuale ed espressiva.
L’attività è stata finalizzata all’informazione
e alla comunicazione.
Le due fasi del corso
Nella prima parte sono stati presi in
esame gli elementi tecnici di un
quotidiano: l’editoria giornalistica,
l’organizzazione interna, la struttura
grafica, la prima pagina, le tipologie di
articolo, il linguaggio giornalistico, la
titolazione, i registri dei titoli.
Si è passati poi all’analisi della struttura
compositiva di un articolo di cronaca, con
lead, sviluppo, conclusione e alle 5 W + H
con la lettura diretta della carta stampata.
Il laboratorio di giornalismo…
Nelle lezioni ci siamo avvalsi di Power Point e
della LIM. Il percorso ha permesso di aprire piste
di conoscenze e di uscire dalla ristrettezza e dalla
ripetitività dell’insegnamento e dell’apprendimento
tradizionali: abbiamo imparato a confrontarci, a
responsabilizzarci, a crescere nella
collaborazione.
Abbiamo potenziato la comprensione testuale,
arricchito il lessico specifico, acquisito un metodo
di studio e di ricerca più scientifici.
Noi e BARISERA… il menabò
Abbiamo costituito una redazione
giornalistica e con grande vivacità
ed entusiasmo ci siamo cimentati
con la scrittura guidata, con
l’espansione di un testo
a partire da un’agenzia di stampa,
giungendo all’elaborazione di
articoli pubblicati sul quotidiano
del pomeriggio Barisera.
Proficuo è stato l’incontro con
Barbara Facchini della stessa
redazione, perché l’essere a
contatto con una giornalista ha
suscitato nei ragazzi l’emozione di
sentirsi piccoli giornalisti e ha reso
il tutto più vero.
Un giornale è una
pubblicazione periodica
o anche aperiodica in
forma cartacea…
I tipi di giornale sono:
quotidiano, rivista o
magazine e rotocalco…
15 Marzo: Barbara Facchini scrive di noi
e del nostro incontro con lei a scuola
26 febbraio
… la nostra prima
pagina sul progetto
“La strada diventa
amica”
16 aprile:
I PON alla “MICHELANGELO”
… la nostra seconda
pagina…
…i mega computer di
BARISERA…magari li
avessimo a scuola!
Le foto di tutti i PON su BARISERA
… il più bello?
naturalmente…
il nostro!
Ci siamo cimentati con la scrittura
delle diverse tipologie di articoli:
• di apertura è l’articolo centrale della prima pagina e contiene il
fatto del giorno;
• di fondo o editoriale contiene l’opinione su di un fatto del giorno
del direttore o di una firma illustre e rappresenta di solito la linea
politica del giornale; è un articolo di opinione, quindi è un testo
argomentativo, sostiene una o più tesi, documenta dati oggettivi, li
commenta, ipotizza possibili soluzioni al problema.
• di spalla è dedicato alla notizia di secondo ordine e si colloca di
solito a destra dell’apertura;
• di taglio (alto, basso, centrale a seconda della collocazione nella
pagina) sono dedicati a notizie d’importanza decrescente;
• di cronaca è destinato ad offrire notizie, cioè a informare il lettore
(cronaca politica, giudiziaria, economica, sportiva,spettacoli, moda,
cronaca rosa e nera, ecc.);
• di opinione formula un giudizio sui fatti.
Sabato 21 maggio 2011, noi ragazzi del PON di
giornalismo ci siamo recati alla sede del
BARISERA, dove ci ha accolti il Dott. Nello
Mongelli, Direttore della Redazione
…e così si passò al
formato più piccolo…
Abbiamo conosciuto dal
vivo come funziona un
giornale e le figure
professionali che vi
lavorano
Il caporedattore, Pino Ricco
Imparare così…
… è meglio della
scuola !!!
Per prima cosa abbiamo osservato in
che modo è strutturato un giornale:
• La pagina della
cronaca che a sua
volta è divisa in
cronaca nera, bianca,
politica e rosa.
… scrittori, attori, registi, cantanti….
So che una pagina di
giornale è divisa in tre parti:
taglio alto chiamato “testa”
taglio medio chiamato
“pancia” taglio basso
chiamato “piede”
• La pagina di cultura e
spettacolo
comunemente
chiamata dal
BARISERA “Zip” che
comprende l’elenco di
tutti gli eventi,gli
spettacoli, i film che
vengono proiettati
nelle sale
cinematografiche…
Matarrese…
Alvarez???
Masiello!!!
Lo sport
• La pagina dello sport
che ha titoli molto
grandi, scritti in
stampatello, talvolta
anche colorati,
comunemente
chiamati titoli
“URLATI”
Abbiamo anche scritto una pagina sulla
uccisione di Bin Laden…
Così si cercano le
immagini…
Nel deposito del quotidiano dal 1996 le copie sono
rilegate mese per mese e se ne conservano
10 sfuse per la consultazione
Le “grandi” redazioni di:
“BARISERA” e “Michelangelo”
insieme…
FINE
Dalle classi:
II A - C - DE–F–G–
H-I
Armenise Erika
Butà Caterina
Caporusso Claudia
Cardinale Nicola
Carlone Sabrina
Clementi Iunio Valerio
De Bellis Enrica
De Tullio Marco
Delle Grazie Francesca Maria
Di Giesi Maria Luisa
Di Leo Susanna
Fraddosio Fabrizio
Frigeri Giorgia
Dalle classi:
II A - C - DE–F–G–
H-I
Gentile Nicholas Fabio
Girone Roberta
Grimaldi Silvia
Iannone Selenia
Magaletti Roberta
Manzari Monica
Masellis Chiara
Quintavalle Claudia
Sassone Alessandra
Scoppio Gabriele
Soldano Alessandra
Uva Gabriele

Documenti analoghi